PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008"

Transcript

1 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner - Responsabile Area Nord Eureka Service

2 Indice PMI - Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition Profilo 2.Le novità di rilievo 3.Sintesi PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

3 1.Profilo OPM3 provides a model for improvements in maturity, which will enable an organization to execute its strategies successfully by adopting a structured project, program and portfolio (PPP) management approach appropriate to the organization s size, industry type and culture Fonte: PMI Organizational Project Management Maturity Model OPM3 Second Edition page 9 Continuità rispetto alla prima edizione dello standard, il focus rimane la maturità organizzativa di Project, con migliore sottolineatura del legame con la strategia aziendale Discontinuità rispetto alla prima edizione dello standard, in quanto ora vi è pieno allineamento con gli altri standard PMI ANSI Standard PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

4 1.Profilo Emissione: dicembre 2008 Precedente versione: dicembre 2003 Pagine: 190 (precedente edizione 179) Lingua: Inglese Costo: USD 95,95 (prezzo pieno) USD 76,75 (soci PMI o studenti) per il Knowledge Foundation (il testo). USD 695,00 (prezzo pieno) USD 595,00 (soci PMI ) per OPM3 Online, che include il Knowledge Foundation PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

5 1.Profilo OPM3 - Componenti di Base Una Best Practice (alcune centinaia) è il modo ottimale riconosciuto sul campo per raggiungere uno specifico obiettivo Le Capabilities (alcune migliaia) sono passi incrementali attraverso i quali si sviluppa la maturità di una Best Practice Un Outcome è il risultato tangibile o intangibile dell esercizio di una Capability Un Key Performance Indicator (KPI), rappresenta il mezzo per misurare un Outcome PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

6 1.Profilo OPM3 - Componenti di Base PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

7 1.Profilo OPM3 - Le dipendenze PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

8 1.Profilo OPM3 - Categorizzazioni In OPM3 ogni Best Practice o Capability può essere associata a elementi di dominio (Project, Program e Portfolio Management) In OPM3 ogni Best Practice o Capability può essere associata a elementi del gruppo di processi di project, program o portfolio management In OPM3 ogni Best Practice o Capability può essere associata a elementi dello stadio di miglioramento del processo (Standardize, Measure, Control, continuously Improve) In OPM3 ogni Best Practice o Capability può essere associata a abilitatori organizzativi (Organizational Enablers, OE) PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

9 1.Profilo OPM3 La maturità come Continuum La categorizzazione delle Best Practices consente di osservare la maturità organizzativa sul Project Management da diversi punti di vista gli stadi di miglioramento del processo (SMCI) i diversi domini di appartenenza (PPP), gruppi di processo, OE la catena delle Capabilities PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

10 2. Le novità di rilievo Modello completamente allineato agli altri standard PMI Allineamento con PMBOK Guide 4th Edition Allineamento con Program Management Standard 2nd Edition Allineamento con Portfolio Management Standard 2nd Edition Best Practices Diminuisce il numero complessivo Eliminazione di duplicati Categorizzazioni aggiuntive Esplicitazione degli Organizational Enablers Categorizzazione per Project Predictability Categorizzazione per Resource Optimization Categorizzazione per Balanced Scorecard Self-Assessment Method (SAM) Diminuisce il numero delle domande Architettura Modificata PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

11 2. Le novità di rilievo Modello completamente allineato agli altri standard PMI Le Best Practices di processo sono derivate esattamente dai processi degli standard di dominio Project, Program e Portfolio, dei quali mantengono il nome Le Capabilities che riportano a tali Best Practices sono state standardizzate secondo gli stadi di miglioramento SMCI, in modo che a ciascuna di tali Best Practice riportano 15 Capabilities BP_Name BP_Description Capability_Name Capability_Description Outcome_Name Outcome_Description KPI_Name Metrics_Name Program Plan Development Process Improvement Program Plan Development Process problem areas are assessed, process improvement recommendations are collected, and process improvements are implemented. Identify Program Plan Development Process Root Problems The organization identifies root problems during execution of the Program Plan Development process. Program Plan Development Process Root Problems Identified PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo 2009 The root causes of problems in the Program Plan Development Process are documented. Evidence of Exists Program Plan Development Process Root Causes Identified 11

12 2. Le novità di rilievo Riduzione del numero di Best Practices Best Practices 1st Edition 200 Best Practices 2nd Edition Project Program Portfolio Organizational Enablers OPM3 - Second Edition: circa 100 Best Practices in meno PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

13 2. Le novità di rilievo Esplicitati gli Organizational Enablers Gli Organizational Enablers sono Best Practices di tipo strutturale, culturale, tecnologico e personale sulle quali un organizzazione può fondare la propria capacità di realizzare best practices relative a project, program, e portfolio management Gli Organizational Enablers sono inoltre elemento base per il Continuous Improvement PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

14 2. Le novità di rilievo Esplicitati gli Organizational Enablers La presenza degli Organizational Enablers facilita la transizione tra gli stadi di maturità SMCI all interno dei gruppi di processo 17 Categorie di Organizational Enablers - Benchmarking - Project Management Training - Competency Management - Project Success Criteria - Management Systems - Organizational Project Management Methodology - Organizational Structures - Organizational Project Management Policy and Vision - Resource Allocation - Organizational Project Management Practices - Strategic Alignment - Organizational Project Management Techniques - Sponsorship - PMIS and Knowledge Management - Project Management Metrics - Individual Performance Appraisals - Organizational Project Management Communities PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

15 2. Le novità di rilievo Categorizzazioni aggiuntive Project Predictability: le Best Practices che consentono all organizzazione di focalizzarsi sul monitoraggio e controllo delle deviazioni Resource Optimization: le Best Practices che consentono all organizzazione di focalizzarsi sulla identificazione, utilizzo e rilascio di risorse critiche per l erogazione di valore Balanced Scorecard: le Best Practices che consentono all organizzazione di sviluppare ed rendere operativi meccanismi di reporting e tracciatura utili alla valutazione del livello di esecuzione della strategia PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

16 2. Le novità di rilievo Riduzione delle domande del SAM Le domande del SAM Second Edition sono allineate ai processi degli standard Project, Program e Portfolio Management e introducono una domanda per ognuna delle categorie degli Organizational Enablers Domain SAM Questions 1 st Edition 2 nd Edition PMBOK Guide X 42 Program Management X 47 Portfolio Management X 13 Organizational Enablers X 17 TOTAL PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

17 3. Sintesi In conclusione OPM3 ha subito una trasformazione molto positiva, verso una vista più integrata in un ottica di governance del project management Le organizzazioni hanno ora a disposizione un SAM, un OPM Online e una OPM3 ProductSuite le cui metriche sono ora strettamente allineate agli standard di Project, Program e Portfolio Management Le organizzazioni ora possono utilizzare le nuove categorizzazioni per orientare i propri sforzi di miglioramento a supporto della predicibilità dei progetti e della rilevanza di business Le organizzazioni ora possono fare uso degli Organizational Enablers per caratterizzare in termini di change management gli interventi tendenti al progresso della maturità organizzativa di Project Management PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

18 Contatti Andrea Caccamese, PMP PRINCE2 Practitioner Eureka Service PMI OPM3 Second Edition, 2008 Milano, 20 marzo

PMM. Project Management Maturity. Area of focus. Echi dal PMI Global Congress EMEA 2005. Andrea Caccamese, PMP, PRINCE2 Foundation

PMM. Project Management Maturity. Area of focus. Echi dal PMI Global Congress EMEA 2005. Andrea Caccamese, PMP, PRINCE2 Foundation Echi dal PMI Global Congress EMEA 2005 Area of focus PMM Project Management Maturity Andrea Caccamese, PMP, PRINCE2 Foundation Senior Consultant Eureka Service Echi da Edimburgo, 24 giugno 2005 1 Obiettivo

Dettagli

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008

Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Gli standard di PMI Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 Maria Cristina Barbero, PMP Vice Presidente Tesoriere PMI Northern Italy Chapter Contenuti

Dettagli

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008

PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner - Responsabile Area

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009

REALIZZARE IL PMO. Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 Il PMO come soluzione di business Linee guida per la realizzazione e il miglioramento continuo di un PMO aziendale REALIZZARE IL PMO Anna Maria Caccia - Matteo Coscia Milano, 15 Ottobre 2009 PMI-NIC -

Dettagli

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012

I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 I nuovi standard PMI Milano, 25 gennaio 2013 PMI Project Management Standard, PMBOK Fifth Edition 2012 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner, ITIL V3 Foundation Indice PMI - A Guide to the Project

Dettagli

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca

1 - Ambito di applicazione del Project Management in banca Creating Your Future PROJECT MANAGEMENT IN BANCA La governance dell innovazione in banca 1 Ambito di applicazione 2 Attività formativa 3 Competenze 4 Project Management Framework 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

Il PMI e il PMI -Northern Italy Chapter Branch Toscana ed Umbria

Il PMI e il PMI -Northern Italy Chapter Branch Toscana ed Umbria Il PMI e il PMI -Northern Italy Chapter Branch Toscana ed Umbria PMI-NIC - Tutti i diritti riservati PMI Project Management Institute Sito www.pmi.org E riconosciuto a livello internazionale come l ente

Dettagli

Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare!

Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare! The Swirl logo is a trade mark of AXELOS Limited The PRINCE2 Accredited Training Organization logo is a trade mark of AXELOS Limited Webinar: Questo Matrimonio s ha da fare! 19 Settembre / 13.00-14.00

Dettagli

Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008

Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Program & Portfolio Management Standard, Second edition 2008 Tiziano Villa, PMP CMC - partner The Project Management

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

P3M - Project, Program e Portfolio Management

P3M - Project, Program e Portfolio Management P3M - Project, Program e Portfolio Management 2014 Project Management Una gestione aziendale per progetti a 360 In collaborazione con Z1089 I Edizione / Formula weekend Franco Fontana, Professore Ordinario

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda

ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda IT Governance, Outsourcing e Porfolio/Project Management ValIT e Project Management: le indicazioni di ValIT per ripensare il governo di progetti e portfoli in Azienda Manno, Mercoledì, 21 Gennaio 2009

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice?

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice? A PROPOSITO DI ITIL ITIL fornisce un framework di linee guida best practice per l IT Service Management. Fornisce un framework per la governance dell IT e si focalizza sulla continua misurazione e miglioramento

Dettagli

Making People & Organization grow

Making People & Organization grow [...] desire to become more and more what one is, to become everything that one is capable of becoming [...]. Making People & Organization grow Promuovere la crescita delle Organizzazioni e lo sviluppo

Dettagli

Informazioni di controllo del documento

Informazioni di controllo del documento Dettagli del documento Informazioni di controllo del documento Nome del documento Obiettivo del documento ITIL_v3_Foundation_Bridge_Certificate_Syllabus_v4.1 Syllabus per il corso Bridge di aggiornamento

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

Organizational Project Management Maturity Model

Organizational Project Management Maturity Model Organizational Project Management Maturity Model OPM3 Modello e Applicazioni L esperienza di OPM3 in Bull Italia Franco Morello, PMP Incontro PMI-NIC 8 ottobre 2004 La missione del Gruppo Bull La missione

Dettagli

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006

Certificazioni di Project Management a confronto. a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Certificazioni di Project Management a confronto a cura di Tiziano Villa, PMP marzo 2006 Indice del documento 1 Le Organizzazioni internazionali di Project Management pag. 2 2 Gli Standard internazionali

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE ACCELERATE BUSINESS SUCCESS.

BUSINESS INTELLIGENCE ACCELERATE BUSINESS SUCCESS. BUSINESS INTELLIGENCE ACCELERATE BUSINESS SUCCESS. La Business Intelligence di Experis (BI) è un ciclo di vita completo di BI e un gruppo di consulenza e data warehousing focalizzato nel proporre soluzioni

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

Practice Standard for Earned Value Management. Padova, 27 maggio 2005

Practice Standard for Earned Value Management. Padova, 27 maggio 2005 Practice Standard for Earned Value Management Padova, 27 maggio 2005 Practice Standard for Earned Value Management Earned Value Management Maturiry Model (EVM 3 ) Ing. Stefano Setti - PMP Presentazione

Dettagli

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi

Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi Il Project Management per la piccola-media impresa: aumentare l efficienza per superare la crisi Prato, 25 Settembre 2009 1 Programma 15:00 15:10 Benvenuto e apertura lavori 15:10 15:20 Presentazione del

Dettagli

Percorso Metodologico

Percorso Metodologico Percorso Metodologico Standard e Certificazioni : Eccellenze a Confronto Program Manager Donatella Calderini PMP Direttore PMI-NIC Branch Centro Italia Titolo Standard e Certificazioni: Eccellenze a Confronto

Dettagli

Standard PMI e Certificazioni Professionali: novità 2009 Firenze, 4 giugno 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008

Standard PMI e Certificazioni Professionali: novità 2009 Firenze, 4 giugno 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Standard PMI e Certificazioni Professionali: novità 2009 Firenze, 4 giugno 2009 PMI Project Management Standard, PMBOK Fourth Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner - Responsabile Area

Dettagli

Approccio metodologico e Soluzioni in Project Management Consulting, Training & Coaching

Approccio metodologico e Soluzioni in Project Management Consulting, Training & Coaching Approccio metodologico e Soluzioni in Project Management Consulting, Training & Coaching 1 Sommario Premessa Contesto del cambiamento organizzativo Workflow per il Change Management Esigenze di business

Dettagli

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance

Il controllo di progetto come strumento di IT Governance Il controllo di progetto come strumento di IT Governance ing. Giorgio Beghini 20 febbraio 2003 - Vicenza OST Organizzazione Sistemi Tecnologie Via T. Aspetti, 157-35134 Padova tel: 049-60 90 78 fax:049-88

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE Percorso di Certificazione PMI-RMP Risk Management Professional 2015 Project Management In collaborazione con Z1102 III Edizione / Formula weekend 21 MAGGIO 17 LUGLIO

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

Professional: Management and Improvement of IT Service Management processes according to ISO/IEC 20000 (IS20PMI.IT)

Professional: Management and Improvement of IT Service Management processes according to ISO/IEC 20000 (IS20PMI.IT) Exam requirements Professional: Management and Improvement of IT Service Management processes according to ISO/IEC 20000 (IS20PMI.IT) Data di pubblicazione 01-12-2009 Data di inizio 01-12-2008 Esame Destinatari

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT e PROJECT SCHEDULING MANAGEMENT Credentials

PROJECT RISK MANAGEMENT e PROJECT SCHEDULING MANAGEMENT Credentials PROJECT RISK MANAGEMENT e PROJECT SCHEDULING MANAGEMENT Credentials Le nuove certificazioni del PMI a cura di Antonella Tantalo, PMP febbraio 2008 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks

Dettagli

Project(s) Management PMO 3. Paolo Lubrano, PMP lubrano@fbk.eu May 21 st, 2014

Project(s) Management PMO 3. Paolo Lubrano, PMP lubrano@fbk.eu May 21 st, 2014 Project(s) Management PMO 3 Paolo Lubrano, PMP lubrano@fbk.eu May 21 st, 2014 Agenda Progetti complessi Kanban PMO Project Management Office Attività di progetto (traditional) Initiate Project Charter

Dettagli

Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT

Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT Project Management Office Sistemi Informativi - Governo IT Giuseppe Cuniberto / Giuliana Tarsitano Una roadmap sostenibile verso il miglioramento aziendale Profilo Istituzionale Gruppo Reale Mutua La Società

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Il modello CMMI Engineering nelle organizzazioni software Agenda Focalizzazione sul processo CMMI come modello per il miglioramento dei processi Struttura del modello CMMI Aree di processo Riferimenti

Dettagli

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Cosa è ITIL ITIL è un insieme completo di indicazioni e di linee guida per organizzare ed erogare

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Introduzione al Project Management

Introduzione al Project Management IT Project Management Lezione 1 Introduzione al Project Management Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Rapporto CHAOS 2009 Progetti completati in tempo, all interno del budget, rispettando i requisiti RAPPORTO

Dettagli

Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza

Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza Il Project Management Office: proviamo a fare chiarezza di: Massimo MARTINATI, PMP Marzo 2006 Premessa E recente in Italia il dibattito sul PMO Project Management Office; se ne parla molto, ma sembra che,

Dettagli

Project Management, Enterprise Portfolio Management, Governance and Rational Portfolio Manager Better Governance, Better Business

Project Management, Enterprise Portfolio Management, Governance and Rational Portfolio Manager Better Governance, Better Business IBM Software Group Project Management, Enterprise Portfolio Management, Governance and Rational Portfolio Manager Better Governance, Better Business Ferdinando Gorga Sr. Consultant, Project Management,

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE 2016 Project Management Project Risk Management Basic In collaborazione con Z1158.1 IV Edizione / Formula weekend 14 16 APRILE 2016 REFERENTE SCIENTIFICO Maria Elena Nenni,

Dettagli

Echi dal PMI Global Congress Europe 2004 PMI-NIC 21-5-04 Area of focus PPT Project Management Today and Tomorrow

Echi dal PMI Global Congress Europe 2004 PMI-NIC 21-5-04 Area of focus PPT Project Management Today and Tomorrow Diapositiva 1 Echi dal PMI Global Congress Europe 2004 Area of focus PPT Project Management Today and Tomorrow Tiziano Villa, PMP Senior Consultant - The Project Management Lab 1 Tiziano Villa, PMP senior

Dettagli

1 Il ruolo del PMO all interno di un programma di transformazione

1 Il ruolo del PMO all interno di un programma di transformazione Il ruolo del PMO all interno di un programma di transformazione Giorgio Difronzo PMP,PgMP PMO Vodafone Omnitel N.V. Director at large PMI-NIC 28 febbraio 2012 1 Il ruolo del PMO all interno di un programma

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT

Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti ICT GRUPPO TELECOM ITALIA Ministero dello Sviluppo Economico Scuola Superiore di Specializzazione in Telecomunicazioni Roma, 26 gennaio 2016 Le competenze richieste dal mercato per la conduzione dei progetti

Dettagli

Security Summit 2011. itsmf Italia. Chiara Mainolfi Consigliere itsmf Italia

Security Summit 2011. itsmf Italia. Chiara Mainolfi Consigliere itsmf Italia Security Summit 2011 itsmf Italia Chiara Mainolfi Consigliere itsmf Italia è un Associazione senza fini di lucro, costituita per promuovere lo scambio di esperienze ed informazioni sulla gestione dei Servizi

Dettagli

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management 10-dic-2008 Osservatorio P 3 MO Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management Oscar Pepino Consigliere Esecutivo Reply S.p.A. 2 Sommario Gruppo Reply - scenario

Dettagli

PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT

PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT 2015 Project Management In collaborazione con Z1104 I Edizione 28 SETTEMBRE 20 OTTOBRE 2015 REFERENTI SCIENTIFICI Maria Elena Nenni, Docente di Operations Management presso

Dettagli

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione.

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione. Mission Filosofia di intervento Soluzioni Management Consulting Training & HR Development Approccio al Training Catalogo Training Modello di Training Targetizzazione Contatti 2 MISSION Future People offre

Dettagli

Il Management System e la Balanced Scorecard

Il Management System e la Balanced Scorecard Il Management System e la Balanced Scorecard Agenda A. La perdita di rilevanza del budget tradizionale B. Proposte evolutive C. Nuovi framework e nuovi strumenti La Balanced Scorecard 2 1 A. La perdita

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 12: Metodologie: controllo qualità P.M. Fase 3-4: tracking di progetto, introduzione Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it

Dettagli

Associazione Italiana per la Direzione del Personale

Associazione Italiana per la Direzione del Personale Associazione Italiana per la Direzione del Personale REALIZZARE LA STRATEGIA AZIENDALE ATTRAVERSO LE RISORSE UMANE E LA BSC Prof Mario D Ambrosio Trasformare la strategia in risultati GLOBALIZZAZIONE GOVERNANCE

Dettagli

OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. Premessa

OSSERVATORIO IT GOVERNANCE. Premessa OSSERVATORIO IT GOVERNANCE IL NUOVO STANDARD SUL PORTFOLIO MANAGEMENT DEL PROJECT MANAGEMENT INSTITUTE (PMI) a cura di Flavio De Trane, manager di HSPI (liberamente tratto dallo Standard sul Portfolio

Dettagli

Certificazioni per Project Manager

Certificazioni per Project Manager Certificazioni per Project Manager Vito Madaio, PMP, PM Giugno 2013 Argomenti TenStep Italia Professione Project Manager Certificazioni per Project Manager Metodologia TenStep Formazione abilitante 13/6/2013

Dettagli

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management)

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management) L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT ) Claudio Sangiorgi IT Governance Solutions claudio.sangiorgi@it.compuware.com +39.02.66123.235 Sezione di Studio AIEA 25 Novembre 2005 Verona

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

I Tool di Portfolio Management e l Ippopotamo

I Tool di Portfolio Management e l Ippopotamo Premessa I Tool di Management e l Ippopotamo Questo articolo è un aggiornamento dell analogo articolo del 2010-6 per recepire le novità contenute in The Standard for Management Third Edition pubblicato

Dettagli

B021 Corso di Qualificazione per Mystery Auditor:la norma UNI/TS 11312:2008 (in corso di riconoscimento Aicq Sicev)

B021 Corso di Qualificazione per Mystery Auditor:la norma UNI/TS 11312:2008 (in corso di riconoscimento Aicq Sicev) Q U A L I T A A010 La norma UNI EN ISO 9001:2008 e i Sistemi di Gestione per la Qualità 625,00 + iva 741,66 + iva 23-25 20-22 10-12 5-7 30 1-2 762,50 904,82 B043 Redazione e gestione della documentazione

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

ISO Revisions Whitepaper

ISO Revisions Whitepaper ISO Revisions ISO Revisions ISO Revisions Whitepaper Processi e procedure Verso il cambiamento Processo vs procedura Cosa vuol dire? Il concetto di gestione per processi è stato introdotto nella versione

Dettagli

L esperienza d integrazione in SSC

L esperienza d integrazione in SSC Roma, 10 dicembre 2010 Centro Congressi Cavour L esperienza d integrazione in SSC Approcci multimodello nelle pratiche aziendali Il presente documento contiene informazioni e dati di S.S.C. s.r.l., pertanto

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

Introduzione a COBIT 5 for Assurance

Introduzione a COBIT 5 for Assurance Introduzione a COBIT 5 for Assurance Andrea Pontoni 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 Agenda Obiettivi Assurance Definizione Drivers dell Assurance Vantaggi di

Dettagli

Practice Standard for Earned Value Management Earned Value Nascita ed evoluzione

Practice Standard for Earned Value Management Earned Value Nascita ed evoluzione Practice Standard for Earned Value Management Earned Value Nascita ed evoluzione Bassi Antonio, PMP Antonio_bassi@yahoo.it L origine dell earned value 1890 nascita del concetto di earned value Concepito

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

Title Duration (Days) 20-giu-16 27-giu-16 04-lug-16 11-lug-16 18-lug-16 25-lug-16 01-ago-16 08-ago-16 15-ago-16 22-ago-16

Title Duration (Days) 20-giu-16 27-giu-16 04-lug-16 11-lug-16 18-lug-16 25-lug-16 01-ago-16 08-ago-16 15-ago-16 22-ago-16 Duration (Days) 20-giu-16 27-giu-16 04-lug-16 11-lug-16 18-lug-16 2-lug-16 01-ago-16 08-ago-16 1-ago-16 22-ago-16 Agile Business Analysis Foundation 3 11 8 Agile PgM Foundation 2 14 11 Agile PM Foundation

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Beyond the project Workshop di Project Management ITIL. Ing. Stefano Aiello Stefano.aiello@hspi.it. Salerno, 27 gennaio 2012

Beyond the project Workshop di Project Management ITIL. Ing. Stefano Aiello Stefano.aiello@hspi.it. Salerno, 27 gennaio 2012 Beyond the project Workshop di Project Management ITIL Ing. Stefano Aiello Stefano.aiello@hspi.it Salerno, 27 gennaio 2012 Agenda ProblemiedesigenzedellaFunzioneSistemiInformativi Ruolo della Funzione

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti

Copyright SDA Bocconi Elisa Pozzoli - Gianluca Salviotti L adozione di COBIT come strumento di IS Governance. Stato dell arte, risultati e fattori critici di successo nelle esperienze analizzate. Elisa Pozzoli, Gianluca Salviotti Copyright SDA Bocconi Elisa

Dettagli

Shared Services Centers

Shared Services Centers Creating Value Through Innovation Shared Services Centers IBM Global Business Services Definizione di Shared Services Center (SSC) I Centri di Servizio Condivisi (Shared Services Center SSC) sono: Organizzazioni

Dettagli

Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione

Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione Benefici della metodologia di Project Management PRINCE2 e la sua certificazione Jacobus Groot Managing Director QRP International s.r.l. Milano, 23 Settembre 2011 Contenuti Profilo di QRP International

Dettagli

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Scopo del documento: Redatto da: Verificato da: Approvato da: Codice documento: Classificazione: Dominio di applicazione:

Dettagli

Creating Your Future

Creating Your Future Creating Your Future CONSULENZA GESTIONE PROGETTI 1 Sviluppo ad-hoc della metodologia di Project Management 2 Coaching a supporto di team di progetto 3 Organizzazione del Project Management Office 4 Gestione

Dettagli

COME MISURARE UN SERVICE DESK IT

COME MISURARE UN SERVICE DESK IT OSSERVATORIO IT GOVERNANCE COME MISURARE UN SERVICE DESK IT A cura di Donatella Maciocia, consultant di HSPI Introduzione Il Service Desk, ovvero il gruppo di persone che è l interfaccia con gli utenti

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Tailoring e WBS: strumenti o tecniche?

Tailoring e WBS: strumenti o tecniche? Tailoring e WBS: strumenti o tecniche? Patricia Gamberini, PMP Direzione Ingegneria dell'offerta Sanità Engineering Ingegneria Informatica SpA PMI-NIC - Tutti i diritti riservati Gli Standard (1) A Guide

Dettagli

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare)

ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL ( acura del Dottor Antonio Guzzo Responsabile CED del Comune di Praia a Mare) ITIL è l acronimo di Information Technology Infrastructure Library e rappresenta un insieme di linee guida ispirate dalla

Dettagli

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo

IX Convention ABI. L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo IX Convention ABI L affidabilità dei processi interni come fattore critico di riduzione del Rischio Operativo BPR e BCM: due linee di azione per uno stesso obiettivo Ing. Alessandro Pinzauti Direttore

Dettagli

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard Quality gate Nei punti chiave del processo di sviluppo del software, viene integrato un insieme di quality gate per monitorare la qualità del prodotto intermedio prima che quest ultimo possa passare al

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

Giorni da Incubo: sostenere l esame PMP. Reggio Emilia, 4 Dicembre 2014

Giorni da Incubo: sostenere l esame PMP. Reggio Emilia, 4 Dicembre 2014 Giorni da Incubo: sostenere l esame PMP Patricia Gamberini, PMP Direttore Aggiunto Branch Emilia Romagna e Marche, PMI - Northern Italy Chapter Marco Cenzon, PMP Project Manager Lovato Gas, Landi Renzo

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

Fattori critici di successo

Fattori critici di successo CSF e KPI Fattori critici di successo Critical Success Factor (CSF) Definiscono le azioni o gli elementi più importanti per controllare i processi IT Linee guida orientate alla gestione del processo Devono

Dettagli

Lorenzo Di Giorgio, PMP PMI-RMP Prince2

Lorenzo Di Giorgio, PMP PMI-RMP Prince2 Lorenzo Di Giorgio, PMP PMI-RMP Prince2 Consulenza Assessment Analisi esigenze Soluzioni EPM integrate Your projects, our mission Project, Program e Portfolio Management a 360 MISSION Essere a fianco dell

Dettagli

La Figura del Project Manager: prospettive di sviluppo professionale per i Laureati in Ingegneria

La Figura del Project Manager: prospettive di sviluppo professionale per i Laureati in Ingegneria La Figura del Project Manager: prospettive di sviluppo professionale per i Laureati in Ingegneria Napoli, Facoltà Ingegneria Antonello Volpe - VP PMI-SIC 23 Maggio 2014 1 La richiesta di PM in Italia 2

Dettagli