Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia, si estende sulla parte meridionale dei Monti Iblei.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia, si estende sulla parte meridionale dei Monti Iblei."

Transcript

1 La provincia di Ragusa e il settore agricolo Progetto AGRIPONIC: Promozione e diffusione della tecnologia aeroponica in agricoltura

2 LA CITTA DI RAGUSA Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d Italia, si estende sulla parte meridionale dei Monti Iblei. E una città che conta oltre abitanti, ed è caratterizzata da un territorio molto vasto che va dalla costa alle alte colline ed è divisa in due zone: Ragusa e Ibla. Dichiarata patrimonio dell umanitàdall UNESCO, Ragusa è uno dei Dichiarata patrimonio dell umanitàdall UNESCO, Ragusa è uno dei luoghi più importanti in assoluto per la presenza di preziose testimonianze di arte barocca

3 DATI GENERALI: IL TESSUTO IMPRENDITORIALE SICILIANO COMMERCIO 32,56% AGRICOLTURA 27,26% IMPRESE ATTIVE COSTRUZIONI 11,12 %

4 DONNE IMPRENDITRICI E IMPRENDITORI EXTRACOMUNITARI Gli imprenditori Le donne imprenditrici sono passate extracomunitari passano da nel 2000 da 696 nel 2000 a nel 2010 a nel 2010

5 LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN COSTANTE AUMENTO NUM ERO IM PRESE

6 PRESENZE STRANIERE Al 31 Dicembre 2010 la Sicilia contava residenti stranieri e di questi il maggior numero si registra nelle province di Palermo, Catania e Ragusa. Proprio la provincia di Ragusa impiega molti extracomunitari nel settore agricolo. Tra i soggiornanti in Sicilia la nazionalità più presente è quella tunisinacon il 17,2%del totale. Di questi il 60%è impiegato nel settore agricolo. La presenza tunisina è concentrata nelle province di Ragusa e Trapani.

7 PRODUZIONI ORTICOLE IN SERRA PER PROVINCIA SICILIANA Provincia Tonnellate prodotte Palermo Agrigento Caltanissetta Le tonnellate totali si riferiscono alla produzione di cetrioli, melanzane, peperoni, pomodori, zucchine e fagiolino. Catania Messina Ragusa Siracusa Trapani Totale

8 La provincia di Ragusa: popolazione e territorio Con oltre abitantila Provincia di Ragusa è una delle province meno popolate della Sicilia. E composta da dodici comuni di cui cinque con più di abitanti, da questi dati si evince un tasso di urbanizzazione molto elevato. Il 30,96%dell economia locale è rappresentato dal settore agricolo, e il 36,2% delle imprese appartengono al settore agricolo

9 NUMEROSITA IMPRENDITORIALE IN PROVINCIA DI RAGUSA Attività economica Agricoltura, caccia e silvicoltura Attività manifatturiere Costruzioni Commercio all ingrosso e dettaglio N imprese attive Alberghi e ristoranti Attività immobiliari,noleggio, informatica,ricerca Altri servizi pubblici,sociali e personali 1.326

10 PRINCIPALI PRODUZIONI AGRICOLE NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA ISPICA MODICA RAGUSA S.CROCE CAMERINA SCICLI GIARRATANA POZZALLO CHIARAMONTE GULFI VITTORIA COMISO MONTEROSSO ALMO ACATE ORTICOLO, VITIVINICOLO ZOOTECNICO,AVICOLO, CASEARIO ZOOTECNICO, CASEARIO ORTICOLO ORTICOLO ZOOTECNICO PESCA VITIVINICOLO, OLIVICOLO ORTICOLO, VITIVINICOLO, FLORICOLO, AGRUMICOLO VITIVINICOLO, AGRUMICOLO ZOOTECNICO, OLIVICOLO ORTICOLO, FLORICOLO, VITIVINICOLO Il numero più consistente di aziende agricole si trova, riguardo al settore zootecnico e cerealicolo, nel territorio di Modica e Ragusa. Il settore delle colture intensive si sviluppa in tutta la fascia costiera della provincia che comprende i comuni di Ispica, Scicli, Santa Croce Camerina, Vittoria, Ragusa e Acate. E per questo che il settore agricolo rappresenta il volano economico dell intera provincia.

11 L OCCUPAZIONE NEL SETTORE AGRICOLO L assorbimento di manodopera da parte dell agricoltura ragusana e apprezzabile. In base ai risultati delle indagini continue effettuate dall ISTAT, nel 2011 il settore avrebbe impiegato a livello locale circa lavoratori che costituiscono il 21,9% degli occupati agricoli della regione. In termini di occupazione, il contributo di questo importante ramo di attività nell ambito dell economia locale è tra i più elevati in Italia.

12 PRINCIPALI PRODUZIONI DI ORTAGGI Produzioni in serra % di produzione pomodori 63,66 peperoni 13,26 melanzane 11,14 cetrioli 0,80 zucchine 7,96 Meloni e angurie 3,18 Produzioni pieno campo % produzione carote 40,13 patate 17,40 zucchine 17,40 peperoni 5,35 melanzane 4,68 cipolle 4,68 finocchi 6,02 insalate 4,34

13 I PRINCIPALI SETTORI AGRICOLI Nella zona costiera trovano spazio le colture serricole per la produzione di ortaggi, l agrumicoltura, la frutticoltura e la viticoltura. Nella zona montana si producono cereali e legumidove si trovano i secolari carrubeti, gli ultimi in Italia. La zona collinare è prevalentemente dedita alla coltura olivicola. Degna di nota è la filiera del florovivaismo, diffusa nella zona di Vittoria.

14 IL COMPARTO SERRICOLO Il comparto serricolo siciliano si estende su una superficie di circa ettari ed è caratterizzato da un panorama colturale poco diversificato contraddistinto da coltivazione di pomodoro, peperone, melanzana e zucchina. Dati ISTAT confermano che anche per la provincia di Ragusa le coltivazioni in serra riguardano gli stessi prodotti, anche se negli ultimi anni si sta incrementando la produzione di uva da tavola in ambiente protetto. Gli appezzamenti serricoli iblei rappresentano il 75% del totale regionale ed il 30% del totale Gli appezzamenti serricoli iblei rappresentano il 75% del totale regionale ed il 30% del totale nazionale, mentre la produzione di primizie in serra totalizza tonnellate di prodotto.

15 Sistemi fuori suolo per le colture in serra: l esperienza siciliana alcuni dati Fuori suolo: in Sicilia poco diffuso 70% floricole (rosa,gerbera specie minori) 30% orticole (pomodoro, peperone e fragola) In ogni caso sempre a ciclo aperto

16 Sistemi fuori suolo per le colture in serra: perché no! I fattori che hanno bloccato la diffusione delle colture fuori suolo in Sicilia sono da ricercare in: Necessità di un ammodernamento delle strutture produttive; Forti investimenti iniziali; Richiesta di una maggiore professionalità del coltivatore; Necessità di assistenza tecnica; Maggiori controlli del processo produttivo

17 Sistemi fuori suolo per le colture in serra: substrati Trai molteplici substrati utilizzati solo pochi hanno trovato impiego pratico Lapillo vulcanico Argilla espansa Pomice Torba di cocco Perlite Lana di roccia

18 IL COMPARTO ORTICOLO RAGUSANO Distretto orticolo ibleo 49% prodotti esportati addetti imprese

19 La filiera zootecnica Il latte prodotto nella sola provincia iblea corrisponde al 50% del latte prodotto nell intera Sicilia ed è per questo che le produzioni lattierocasearierappresentano una parte considerevole dei settori economici portanti dell economia ragusana

20 Prodotti agricoli certificati formaggio DOP ragusano olio d oliva DOP Monti Iblei vini DOCG Cerasuolo di Vittoria e Cerasuolo di Vittoria Classico DOC

21 Le esportazioni in Provincia di Ragusa Le esportazioni a Ragusa dal 2005 al 2010 passano da euro a euro con una variazione sul 2009 del + 21,3% Le esportazioni in Italia nello stesso anno aumentano del 16,4% Le esportazioni in Sicilia nello stesso anno aumentano del 45,9%

22 ESPORTAZIONI PER CONTENUTO TECNOLOGICO NEL 2010 Area Agricoltura materie prime Prodotti specializzati e high tech Prodotti tradizionali e standard Ragusa 50,6 4,1 45,3 Sicilia 5,6 9,7 84,7 Italia 2,0 42,0 56,0

23

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-XXO25 03/04/14 TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 PROVINCIA DI: RAGUSA

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-XXO25 03/04/14 TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 PROVINCIA DI: RAGUSA TABELLA DI VICINIORITA' PAG. 1 IDENTIFICATIVO ZONALE A014 053 DESCRIZIONE ACATE 1 VITTORIA M088 053 97019 2 COMISO C927 053 97013 3 CHIARAMONTE GULFI C612 052 97012 4 SANTA CROCE CAMERINA I178 052 97017

Dettagli

GUIDA ALL AGRICOLTURA NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

GUIDA ALL AGRICOLTURA NELLA PROVINCIA DI TRAPANI GUIDA ALL AGRICOLTURA NELLA PROVINCIA DI TRAPANI L AGRICOLTURA NELLA PROVINCIA DI TRAPANI COLTIVAZIONI AGRARIE... 4 VITE E VINO... 5 Uva da vino... 6 Vino... 7 INDICE CEREALI... 8 Frumento duro... 9 Avena...

Dettagli

www.isolabiosicilia.it

www.isolabiosicilia.it Consorzio Isola Bio Sicilia Consorzio per la valorizzazione dei prodotti biologici e lo sviluppo rurale Struttura e finalità del consorzio www.isolabiosicilia.it Generalità sul consorzio Il Consorzio Isola

Dettagli

Ufficio di staff del Segretario Generale

Ufficio di staff del Segretario Generale Ufficio di staff del Segretario Generale Segretario Generale: Dr. Ignazio Baglieri Redazione e progetto grafico a cura di : Dr.ssa Concetta Patrizia Toro Coordinatrice Sig.ra Laura Aquila Sig. Rosario

Dettagli

LA SICILIA. Posizione grafica: isola più grande del mar Mediterraneo.

LA SICILIA. Posizione grafica: isola più grande del mar Mediterraneo. LA SICILIA Nome: Sicilia Posizione grafica: isola più grande del mar Mediterraneo. Confini: a Nord si affaccia sul Tirreno, a Sud-Ovest sul Mar di Sicilia, a Est sul Mar Ionio. Caratteristiche del Territorio:

Dettagli

Il biologico in Sicilia

Il biologico in Sicilia Quaderno della Il biologico in Sicilia 7 Chi promuove il progetto Filiera Corta Bio nella regione AGRINOVA e una cooperativa agricola di produttori e tecnici agronomi ed ha come scopo sociale la diffusione

Dettagli

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1

Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica. www.laeroponica.com 1 Innovazione tecnologica in agricoltura: colture fuori suolo e aeroponica www.laeroponica.com 1 SERRA FERRO VETRO Fotovoltaico Le Serre fotovoltaiche che noi proponiamo sono ideate

Dettagli

Analisi delle principali filiere regionali

Analisi delle principali filiere regionali REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI ALLEGATO 4 PSR SICILIA 2007/2013 Analisi delle principali filiere regionali Palermo, novembre 2012 INDICE 1 Le filiere

Dettagli

SCHEDA BANDO. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE - B.U.R.P. n. 71 del 17-05-2012.

SCHEDA BANDO. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE - B.U.R.P. n. 71 del 17-05-2012. SCHEDA BANDO Titolo: Fonte: Programma di Sviluppo Rurale della Puglia (P.S.R.) F.E.A.S.R. 2007-2013. ASSE I: Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale. MISURA 121: Ammodernamento

Dettagli

SISTEMA PUGLIA. Il settore agroalimentare pugliese

SISTEMA PUGLIA. Il settore agroalimentare pugliese SISTEMA PUGLIA Il settore agroalimentare pugliese Le aziende agricole presenti nella regione Puglia sono 352.510, pari al 13,59% delle aziende agricole presenti in tutta Italia. La regione è la seconda

Dettagli

PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM PER LO SVILUPPO DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE IBLEO

PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM PER LO SVILUPPO DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE IBLEO PIANO DI UTILIZZO DEI FONDI EX INSICEM PER LO SVILUPPO DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE IBLEO (Art.77 L.R. 03/05/2001, n 6, e ss. mm. ed ii.) DOCUMENTO DEFINITIVO Ragusa, 03.06.2004 Pag. 2 di 96 INDICE 0. Premesse...3

Dettagli

La rotazione delle colture

La rotazione delle colture La rotazione delle colture Ultimi aggiornamenti: 2011 La rotazione delle colture è una tecnica colturale le cui origini si perdono nella notte dei tempi; trattasi sostanzialmente di una tecnica basata

Dettagli

Elenco dei rapporti dormienti al 17/08/2007. Ragusa 17 novembre 2008 Agenzia. Importo Tipologia di rapporto Rapporto.

Elenco dei rapporti dormienti al 17/08/2007. Ragusa 17 novembre 2008 Agenzia. Importo Tipologia di rapporto Rapporto. SUCCURSALE DI CATANIA - VIALE XX SETTEMBRE, 47-95129 - CATANIA - CT - CAB: 16900 045/330/0083580 DEPOSITO DI SOMME DI DENARO 127,15 AGENZIA DI GIAMPILIERI - VIA COMUNALE,4-98141 - GIAMPILIERI - ME - CAB:

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013

L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013 L ANDAMENTO DEL SISTEMA ECONOMICO E PRODUTTIVO DELLA SICILIA NEL 2013 Analisi dei dati statistici e risultati della seconda indagine empirica sulle imprese siciliane 2013 Parte I analisi dei dati statistici

Dettagli

Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo

Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo Agriturismo e Turismo rurale in Sicilia di Mario Liberto e Domenico Cacioppo 1 2 Funzione economica: capacità produttive generazione del reddito capacità occupazionale; Funzione ambientale: mantenimento

Dettagli

Notizie Sull'Azienda

Notizie Sull'Azienda Notizie Sull'Azienda Forma di conduzione Distribuzione percentuale della Forma di Conduzione (regione Abruzzo) % delle aziende con Conduzione diretta del coltivatore con solo manodopera familiare % delle

Dettagli

7 Modello gestionale e organizzativo

7 Modello gestionale e organizzativo 7 Modello gestionale e organizzativo 7.1 Premessa Il Piano d Ambito approvato affermava che il principale obiettivo del piano di gestione è la definizione dell assetto gestionale ed organizzativo del soggetto

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Titolo Asparago - Costituzione e diffusione dell ibrido maschile Italo Risultati della Ricerca Descrizione estesa del risultato Italo è il primo ibrido interamente maschile (le piante maschili sono notoriamente

Dettagli

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015).

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). L agricoltura biologica nel mondo ha registrato negli ultimi venti anni un trend

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Friuli-Venezia Giulia

Friuli-Venezia Giulia Presentazione dei dati definitivi Friuli-Venezia Giulia Vengono diffusi oggi i risultati definitivi del 5 Censimento dell agricoltura in Friuli- Venezia Giulia. I dati qui presentati riguardano, in particolare,

Dettagli

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Territorio e Ambiente U.O.A. Riserve Naturali. Assessore Dott. Salvo Mallia

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Territorio e Ambiente U.O.A. Riserve Naturali. Assessore Dott. Salvo Mallia Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Territorio e Ambiente U.O.A. Riserve Naturali Assessore Dott. Salvo Mallia Il Parco Nazionale degli Iblei Direttore Riserve Naturali Dr.ssa Maria Carolina Di Maio

Dettagli

Il biologico in Basilicata

Il biologico in Basilicata Quaderno della Il biologico in Basilicata 7 Chi promuove il progetto Filiera Corta Bio nella regione Con.Pro.Bio Lucano è il Consorzio dei Produttori Biologici della Basilicata che conta una ventina di

Dettagli

6 Piano degli interventi

6 Piano degli interventi 6 Piano degli interventi 6.1 Metodologia per l individuazione degli interventi Nel Piano degli interventi si tende ad individuare gli investimenti, intesi come nuove opere o azioni di ripristino di opere

Dettagli

COOPERATIVA IL GRANONE

COOPERATIVA IL GRANONE COOPERATIVA IL GRANONE Un aggregazione di aziende nella produzione dei cereali 1 COOPERATIVA IL GRANONE L area in cui è situata la cooperativa è quella del comune di San Savino in provincia di Arezzo.

Dettagli

www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM

www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM www.regione.lombardia.it Il comparto ortofrutticolo lombardo di fronte alle sfide del mercato e della nuova OCM Quaderni della Ricerca N 115 - giugno 2010 Attività condotta nell ambito dei progetti n.1145

Dettagli

La Buona Agricoltura Condita con la Passione

La Buona Agricoltura Condita con la Passione La Buona Agricoltura Condita con la Passione Azienda e Frantoio L azienda agricola Migliarese Bruno e figli è presente da tre generazioni nel settore dell agricoltura, rinnovandosi costantemente ha sempre

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 2. L agricoltura italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, secondo i conti economici dell agricoltura pubblicati da Eurostat, il reddito agricolo italiano

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo

Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo CASE STUDY Luci e ombre della cooperazione vitivinicola in Abruzzo Emilio Chiodo Il settore vitivinicolo in Abruzzo Il settore vitivinicolo riveste un importanza rilevante nell economia Abruzzese, così

Dettagli

Azienda Agricola biologica Costa Dorothea

Azienda Agricola biologica Costa Dorothea Azienda Agricola biologica Costa Dorothea Qualità e ricerca in una produzione di nicchia 1 L azienda agricola L azienda agricola Dorothea Costa nasce nel 2007 con i fondi del Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013

Dettagli

AVIS Provinciale di Ragusa. Prefettura di Ragusa REGOLAMENTO

AVIS Provinciale di Ragusa. Prefettura di Ragusa REGOLAMENTO AVIS Provinciale di Ragusa Prefettura di Ragusa REGOLAMENTO Premessa La Prefettura di Ragusa e l AVIS Provinciale di Ragusa, nel quadro delle iniziative volte a favorire l integrazione tra i cittadini

Dettagli

L'impiego degli immigrati extracomunitari nel settore dell'agricoltura in Sicilia nel 2009

L'impiego degli immigrati extracomunitari nel settore dell'agricoltura in Sicilia nel 2009 L'impiego degli immigrati extracomunitari nel settore dell'agricoltura in Sicilia nel 2009 1. Dati identificativi dei redattori: Rilevazioni dati: Dario Macaluso Redazione rapporto: Teresa Cirivello, Dario

Dettagli

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucuresti T +40 21

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE Direttore Area Agricoltura e Industria alimentare Nomisma spa I TEMI DI APPROFONDIMENTO Gli scambi

Dettagli

servizio gratuito tramite messaggistica SMS 48236 4312345

servizio gratuito tramite messaggistica SMS 48236 4312345 SMS CONSUMATORI Il servizio SMS Consumatori è un servizio gratuito di informazione sui prezzi dei principali prodotti ortofrutticoli, tramite messaggistica SMS. L utente ha a disposizione i numeri 48236,

Dettagli

Elaborazione flash. Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia 11/12/2015

Elaborazione flash. Osservatorio MPI Confartigianato Sicilia 11/12/2015 Elaborazione flash Osservatorio MPI Confartigianato 11/12/2015 SPECIALE NATALE 2015 L'artigianato alimentare ed il made in Italy di prodotti alimentari e bevande in Al III trimestre 2015 il settore dell

Dettagli

NOTA STUDIO CONFESERCENTI

NOTA STUDIO CONFESERCENTI Ufficio Stampa NOTA STUDIO CONFESERCENTI IMPRESE, STUDIO CONFESERCENTI: GLI IMMIGRATI RESISTONO MEGLIO ALLA CRISI: NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2012 LE IMPRESE INDIVIDUALI CON TITOLARI EXTRA UE CRESCONO DI

Dettagli

RAPPORTO TRA AGRICOLTURA E RINNOVABILI. Gian Paolo CESARETTI Fondazione Simone Cesaretti Università degli Studi di Napoli Parthenope

RAPPORTO TRA AGRICOLTURA E RINNOVABILI. Gian Paolo CESARETTI Fondazione Simone Cesaretti Università degli Studi di Napoli Parthenope RAPPORTO TRA AGRICOLTURA E RINNOVABILI Gian Paolo CESARETTI Fondazione Simone Cesaretti Università degli Studi di Napoli Parthenope PREMESSA Definizione di Sviluppo Lo sviluppo può essere definito come

Dettagli

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi PAC 2014-20202020 L agricoltura italiana verso il futuro I NUMERI La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi di euro

Dettagli

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA

POLIZZE AMMESSE AD ASSICURAZIONE AGEVOLATA prot. n. /14 Terni, 17 marzo 2014 Ai sig.ri S O C I Loro Indirizzo OGGETTO: campagna assicurativa 2014 Egregio Socio, La informiamo che è iniziata la campagna assicurativa 2014, La invitiamo pertanto a

Dettagli

7.1 CONSIDERAZIONI GENERALI

7.1 CONSIDERAZIONI GENERALI CAPITOLO VII INDICATORI TURISTICI IN SICILIA 7.1 CONSIDERAZIONI GENERALI Per una più completa comprensione dei fenomeni turistici e delle dinamiche di utilizzazione del suolo, che interessano il territorio

Dettagli

REGISTRO IMPRESE: 50indicatori. si rafforza la struttura imprenditoriale. I dati della movimentazione a fine settembre 2013 in provincia di Modena

REGISTRO IMPRESE: 50indicatori. si rafforza la struttura imprenditoriale. I dati della movimentazione a fine settembre 2013 in provincia di Modena 5indicatori REGISTRO IMPRESE: si rafforza la struttura imprenditoriale I dati della movimentazione a fine settembre 213 in provincia di SALDO TRA ISCRIZIONI E CESSAZIONI Nel 3 trimestre del 213 il tessuto

Dettagli

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo

Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Le tendenze e gli scenari futuri per l agro-alimentare lombardo Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Regione Lombardia, 4 dicembre

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale

Programma di Sviluppo Rurale UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA Programma di Sviluppo Rurale 007-0 Criteri di selezione delle operazioni ammissibili a finanziamento Misure dell Asse I (Approvati dal Comitato di Sorveglianza

Dettagli

Protocollo n Ragusa 07/11/2012

Protocollo n Ragusa 07/11/2012 REPUBBLICA ITALIANA Num. Codice fiscale 80012000826 Partita I.V.A. 02711070827 Regione Siciliana ASSESSORATO ALLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO INTERVENTI STRUTTURALI PER L AGRICOLTURA SERVIZIO

Dettagli

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011

O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 O R T O F R U T T A I T A L I A N A DOSSIER 2011 INDICE pag 1 Anno 2011, produzione e superfici nel 2011 3 dei principali prodotti ortofrutticoli italiani 2 La PLV ortofrutticola italiana nel periodo 2000-2010

Dettagli

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000 Allegato 2 Elenco dei prodotti e associazioni ai gruppi di coltura (2016) Seminativi SUOLO - SUOLO - 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 018

Dettagli

ANALISI DI CONTESTO: LE TENDENZE RECENTI ED I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO NELLA FILIERA ORTOFRUTTICOLA ITALIANA

ANALISI DI CONTESTO: LE TENDENZE RECENTI ED I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO NELLA FILIERA ORTOFRUTTICOLA ITALIANA ANALISI DI CONTESTO: LE TENDENZE RECENTI ED I FATTORI CRITICI DI SUCCESSO NELLA FILIERA ORTOFRUTTICOLA ITALIANA ISMEA Direzione Servizi di Mercato e Supporti Tecnologici Dr. Mario Schiano lo Moriello 1

Dettagli

Tabella 3.12 Impianti di sollevamento acquedotto. In eserc. Anno entrata in esercizio. Settore civile

Tabella 3.12 Impianti di sollevamento acquedotto. In eserc. Anno entrata in esercizio. Settore civile Settore civile COMUNE DI ACATE IMPIANTO DI SOLLEVAMENTO 1997 si intermittente sufficiente precario sufficiente 2,5 50.000 COMUNE DI ACATE IMPIANTO DI SOLLEVAMENTO 1997 si intermittente sufficiente precario

Dettagli

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi

Valle d'aosta. Presentazione dei dati definitivi Presentazione dei dati definitivi Valle d'aosta Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Valle d'aosta, del 5 Censimento generale dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano

Dettagli

Il biologico in Toscana

Il biologico in Toscana Quaderno della Il biologico in Toscana 7 Chi promuove il progetto Filiera Corta Bio nella regione CTPB - Coordinamento Toscano Produttori Biologici - e un associazione nata nel 1983 a Firenze per iniziativa

Dettagli

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco

Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Tour della Sicilia Orientale lo splendore del barocco Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

l agricoltura nella sicilia in cifre 2012

l agricoltura nella sicilia in cifre 2012 l agricoltura nella sicilia in cifre 2012 INEA 2013 REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI l agricoltura nella sicilia in cifre 2012 Il rapporto è stato finanziato dalla Regione

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

SPECIALE CAMPAGNA. ottobre - dicembre 2009

SPECIALE CAMPAGNA. ottobre - dicembre 2009 SPECIALE CAMPAGNA ottobre - dicembre 2009 CANNELLA Immobiliare & Creditizio: 0932 834280 Corso Umberto I 85 Scicli RG info@cannella.info Orari d apertura: 9,00-20,00 dal lunedì al venerdì Progetto grafico:

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA IL FAGGETO

AZIENDA AGRICOLA IL FAGGETO AZIENDA AGRICOLA IL FAGGETO Genuinità e località del prodotto: Il ricordo dei sapori e degli odori delle merende della tradizione AZIENDA AGRICOLA IL FAGGETO L area in cui è situata l azienda è la Valtiberina

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA MUR-CNR Sviluppo delle esportazioni di prodotti agroalimentari nel Mezzogiorno

ACCORDO DI PROGRAMMA MUR-CNR Sviluppo delle esportazioni di prodotti agroalimentari nel Mezzogiorno ACCORDO DI PROGRAMMA MUR-CNR Sviluppo delle esportazioni di prodotti agroalimentari nel Mezzogiorno ANALISI ECONOMICO STRUTTURALE DELLE DIVERSE FILIERE AGROALIMENTARI NEL MEZZOGIORNO Il settore agroalimentare

Dettagli

piante da coltivazione

piante da coltivazione piante da coltivazione Zampe di Asparago I Magnifici Blu è un azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di zampe di asparago per il coltivatore professionale. Possediamo campi sperimentali

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) MISURA 121 Ammodernamento delle aziende agricole

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) MISURA 121 Ammodernamento delle aziende agricole PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE (PSR) MISURA 121 Ammodernamento delle aziende agricole OBIETTIVI DELL INIZIATIVA La misura introduce un regime di sostegno per le imprese agricole che realizzano investimenti

Dettagli

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA

NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA ALLEGATO 1 NUMERO MEDIO ANNUO DI GIORNATE LAVORATIVE STIMATE NECESSARIE PER LE COLTURE E GLI ALLEVAMENTI PIU' DIFFUSI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI PIANURA COLTURE giornate/ettaro A) Erbacee 1) Grano 6 2)

Dettagli

PIEMONTE: SCHEDE DESCRITTIVE AGEVOLAZIONI ED INCENTIVI

PIEMONTE: SCHEDE DESCRITTIVE AGEVOLAZIONI ED INCENTIVI PIEMONTE: SCHEDE DESCRITTIVE AGEVOLAZIONI ED INCENTIVI Maggio 2013 A cura di Davide Abellonio, studio Finanza e Impresa, www.finanzaeimpresa.eu PSR 2007/2013 - Misura 211. Contributo a fondo perduto sotto

Dettagli

Presentazione dei dati definitivi Toscana

Presentazione dei dati definitivi Toscana Presentazione dei dati definitivi Toscana Vengono diffusi oggi i risultati definitivi, relativi alla Toscana, del 5 Censimento dell agricoltura. Le informazioni presentate riguardano le caratteristiche

Dettagli

ANALISI DEGLI SBOCCHI DI MERCATO DEI PRODOTTI AGRICOLI, AGROALIMENTARI E ZOOTECNICI DELLA PUGLIA

ANALISI DEGLI SBOCCHI DI MERCATO DEI PRODOTTI AGRICOLI, AGROALIMENTARI E ZOOTECNICI DELLA PUGLIA REGIONE PUGLIA ANALISI DEGLI SBOCCHI DI MERCATO DEI PRODOTTI AGRICOLI, AGROALIMENTARI E ZOOTECNICI DELLA PUGLIA REGIONE PUGLIA ANALISI DEGLI SBOCCHI DI MERCATO DEI PRODOTTI AGRICOLI, AGROALIMENTARI E ZOOTECNICI

Dettagli

F. IL SISTEMA OLIVICOLO DELLA SABINA E LA GESTIONE DELLA DOP

F. IL SISTEMA OLIVICOLO DELLA SABINA E LA GESTIONE DELLA DOP F. IL SISTEMA OLIVICOLO DELLA SABINA E LA GESTIONE DELLA DOP a cura di Stefano Petrucci, Arnaldo Peroni La filiera dell olio nel territorio sabino si è evoluta notevolmente dopo l ottenimento, nel 1996,

Dettagli

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE

PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE PARTE I IL FENOMENO DELL INVECCHIAMENTO NELLA CONDUZIONE AZIENDALE Il fenomeno dell invecchiamento nella conduzione aziendale 1. I CONDUTTORI AGRICOLI NELL UNIONE EUROPEA Secondo i più recenti dati disponibili

Dettagli

Analisi economica del settore agricolo

Analisi economica del settore agricolo LE FILIERE BIOLOGICHE IN LOMBARDIA Analisi economica del settore agricolo Alessandro Banterle Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agro-alimentare e Ambientale Università degli Studi di Milano

Dettagli

OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA

OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA OSSERVATORIO COOPERAZIONE AGRICOLA ITALIANA 2015 Cooperazione agroalimentare La cooperativa è un associazione autonoma di persone unite volontariamente per soddisfare le loro aspirazioni e bisogni economici,

Dettagli

Il sistema agroalimentare

Il sistema agroalimentare ENAA 2015/2016 Il sistema agroalimentare Obiettivo: conoscere le principali componenti e caratteristiche del sistema agroalimentare italiano. SETTORE PRIMARIO Forme di conduzione e occupazione

Dettagli

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click - 14 gennaio 2015 - L Italia, campione del mangiar bene e del buon vino, leader mondiale nella sicurezza alimentare e nell eco-sostenibilità delle

Dettagli

4. Lavoro e previdenza

4. Lavoro e previdenza 4. Lavoro e previdenza L economia dell area pratese è strettamente legata all andamento del settore tessile/abbigliamento, come dimostra il fatto che le aziende di questo settore costituiscono il circa

Dettagli

La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali

La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali La coltivazione fuori suolo: aspetti impiantistici e gestionali F. Giuffrida, C. Leonardi francesco.giuffrida@unict.it UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA La coltivazione fuori suolo: cosa è? La coltivazione

Dettagli

Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto

Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto Imprese straniere in aumento. Su 6.061.960 imprese operanti in Italia nel 2013, 497.080

Dettagli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli Centro istruzione Professionale Agricola Assistenza Tecnica della Confederazione italiana agricoltori piazza Caiazzo 3 20124 Milano tel. 02/ 6701083 66982569 - fax 02/66984935 e-mail cipa-at.lombardia@cia.it

Dettagli

Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico. Ing. Domenico De Palma Consulente CSR

Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico. Ing. Domenico De Palma Consulente CSR Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico I consumi energetici in campo agricolo Florovivaismo Zootecnia Ortocoltura Frutticoltura. Il florovivaismo In Italia: 22.000 aziende floricole Superficie

Dettagli

INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO

INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO INFORMAZIONI AZIENDALI PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DI CREDITO INFORMAZIONI GENERALI CognomeNome/RagioneSociale: Codice Fiscale/Partita Iva: I. Regione di appartenenza Piemonte Emilia R. Campania Valle

Dettagli

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Atti del convegno: Il melone e l anguria nel comparto orticolo regionale San Nicolò d Arcidano, 24 febrraio 2012 A cura

Dettagli

L - Pubblica amministra zione e difesa; assicurazio ne sociale obbligatori a. I - Trasporti, magazzina ggio e comunicazi oni

L - Pubblica amministra zione e difesa; assicurazio ne sociale obbligatori a. I - Trasporti, magazzina ggio e comunicazi oni Denominazione Provincia classe di ampiezza A - Agricoltura, caccia e silvicoltura B - Pesca, piscicoltura e connessi C - Estrazione di minerali D - Attivita' manifatturi ere E - Produzione e distribuzion

Dettagli

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti e IGP Fra gli obiettivi del Governo a sostegno dell economia e dell occupazione, c è l incremento, entro il 2020, dell export agroalimentare

Dettagli

Le festività natalizie si sono

Le festività natalizie si sono Etnafood, sbarca a Catania il salone dei prodotti tipici tra formaggi e cioccolato tutte le bontà regionali riunite sotto lo stesso tetto di Redazione Agrisicilia Le festività natalizie si sono aperte

Dettagli

CITTA' DI RAGUSA Settore XII VERBALE COMMISSIONE N. 1 del 19/05/08

CITTA' DI RAGUSA Settore XII <Servizi sociali ed assistenza> VERBALE COMMISSIONE N. 1 del 19/05/08 CITTA' DI RAGUSA Settore XII OGGETTO: Avviso pubblico per la costituzione dell Albo soggetti accreditati per l erogazione dei servizi di: Assistenza domiciliare agli anziani

Dettagli

La filiera erboristica: aspetti della coltivazione delle erbe e relazione con il mercato.

La filiera erboristica: aspetti della coltivazione delle erbe e relazione con il mercato. SEMINARIO Convegno Espositivo Erboristeria Parma 22 13 settembre 2012 La filiera erboristica: aspetti della coltivazione delle erbe e relazione con il mercato. Andrea Primavera Agronomo Presidente FIPPO

Dettagli

Il biologico in Sardegna

Il biologico in Sardegna Quaderno della Il biologico in Sardegna 7 Chi promuove il progetto Filiera Corta Bio nella regione ASAB Sardegna associa produttori e trasformatori biologici, tecnici e consumatori; ha nei suoi compiti

Dettagli

Il mercato fondiario in Italia

Il mercato fondiario in Italia FEDERAZIONE NAZIONALE DELLA PROPRIETA FONDIARIA ASSEMBLEA GENERALE - CICA - Confederazione Internazionale di Credito Agricolo RELAZIONE Il mercato fondiario in Italia Québec, 29-30 settembre 2006 PRESENTAZIONE

Dettagli

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Area di specializzazione (settore) (Identificazione dell Area di specializzazione)

Dettagli

ALLEGATO (A) Piano Informativo Regionale Misura 111 Azione 2 Informazione P.S.R. Sicilia 2007/2013

ALLEGATO (A) Piano Informativo Regionale Misura 111 Azione 2 Informazione P.S.R. Sicilia 2007/2013 ALLEGATO (A) Piano Informativo Regionale Misura 111 Azione 2 Informazione P.S.R. Sicilia 2007/2013 Interventi Misura 111 Informazione Piano Informativo Regionale Premessa Con il Piano Informativo Regionale

Dettagli

I_I08.s Puglia: una regione Italiana ed EXPO2015

I_I08.s Puglia: una regione Italiana ed EXPO2015 PoliCulturaExpoMilano2015 I_I08.s Puglia: una regione Italiana ed EXPO2015 Versione breve Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Prof.ssa Arcangela Gabriella Giorgio

Dettagli

- POP 94/ 99- REGIONE SICILIA Questionari

- POP 94/ 99- REGIONE SICILIA Questionari - POP 94/ 99- REGIONE SICILIA Questionari INDICE QUESTIONARIO PER I CITTADINI... pag. 2 QUESTIONARIO PER GLI IMPRENDITORI... pag. 3 QUESTIONARIO PER GLI OPINION LEADER... pag. 4 QUESTIONARIO PER I PUBBLICI

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Programma di Sviluppo Rurale FEASR 2007-2013

REGIONE PUGLIA. Programma di Sviluppo Rurale FEASR 2007-2013 REGIONE PUGLIA Programma di Sviluppo Rurale FEASR 2007-2013 Approvato con Deliberazione n. 148 del 12 febbraio 2008 pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 34 del 29 febbraio 2008. Stralci

Dettagli

PSR SICILIA 2007-2013 - MISURA 124 UFFICI PERIFERICI COMPETENTI PER L'ISTRUTTORIA

PSR SICILIA 2007-2013 - MISURA 124 UFFICI PERIFERICI COMPETENTI PER L'ISTRUTTORIA PSR SICILIA 2007-2013 - MISURA 124 UFFICI PERIFERICI COMPETENTI PER L'ISTRUTTORIA POS. GRAD. SOGGETTO RICHIEDENTE TITOLI PROGETTO CAPOFILA SOAT/UOS COMPETENTE 1 2 3 4 5 VALLE DEL DITTAINO SOC. COOP. AGRICOLA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ALESSANDRO LICITRA CORSO ITALIA, 72 - RAGUSA Telefono 0932 676613 Fax 0932 676615 E-mail a.licitra@comune.ragusa.it

Dettagli

La filiera dell Agricoltura Biologica in Sicilia

La filiera dell Agricoltura Biologica in Sicilia A07 42 Volume stampato con il contributo del Ministero dell'università e della Ricerca nell'ambito del Programma di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN 2004) Sviluppo rurale, distribuzione

Dettagli

informatico ENTI: Reg. Sicilia - Servizio 14 IPA Catania - Servizio 17 IPA Palermo - Servizio 19 IPA Siracusa - Servizio 12 IPA Agrigento

informatico ENTI: Reg. Sicilia - Servizio 14 IPA Catania - Servizio 17 IPA Palermo - Servizio 19 IPA Siracusa - Servizio 12 IPA Agrigento Misure del PSR Sicilia 2007/2013 MISURA 111 INTERVENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E AZIONI DI INFORMAZIONE (formazione) MISURA 111 INTERVENTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E AZIONI DI INFORMAZIONE (regia

Dettagli

Cooperative: 70mila quelle attive, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20% sono donne

Cooperative: 70mila quelle attive, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20% sono donne Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura c o m u n i c a t o s t a m p a Cooperative: 70mila quelle, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20%

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA MOSSA

AZIENDA AGRICOLA MOSSA AZIENDA AGRICOLA MOSSA quando allevare gli animali significa curarne il benessere 1 L azienda agricola L azienda agricola Mossa pratica l allevamento della pecora di razza sarda. La conduttrice Francesca

Dettagli

Economia e filiere in agricoltura

Economia e filiere in agricoltura Economia e filiere in agricoltura giuseppe timpanaro Modulo Jean Monnet Nuove Competenze per Nuove Sfide: politiche nazionali ed europee per la lotta alla Criminalità Organizzata UNITA TEMATICA del Di3A

Dettagli

CAPITOLO 1 - Il modello organizzativo e il capitale umano aziendale

CAPITOLO 1 - Il modello organizzativo e il capitale umano aziendale LA SICILIA 1 INTRODUZIONE CAPITOLO 1 - Il modello organizzativo e il capitale umano aziendale 1.1 La struttura organizzativa 1.2 Caratteristiche della forza lavoro 1.3 Il turnover aziendale 1.4 Investimenti

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it Il florovivaismo

Dettagli

ALLEGATO A. Sbocchi di mercato delle principali produzioni agricole liguri

ALLEGATO A. Sbocchi di mercato delle principali produzioni agricole liguri ALLEGATO A Sbocchi di mercato delle principali produzioni agricole liguri La verifica viene effettuata in conformità a quanto previsto dai Regolamenti CE 1257/1999 (articoli 6, 26.3 e 27.2), 1750/99 (articoli

Dettagli