COMUNE DI LACONI. Provincia di Oristano. Deliberazione copia della Giunta Comunale N 19 del 24/03/2014 MURGIA GIOVANNI BATTISTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI LACONI. Provincia di Oristano. Deliberazione copia della Giunta Comunale N 19 del 24/03/2014 MURGIA GIOVANNI BATTISTA"

Transcript

1 COMUNE DI LACONI Provincia di Oristano Deliberazione copia della Giunta Comunale N 19 del 24/03/2014 Proposta Deliberazione n. 19 del 24/03/2014 COPIA Oggetto: Adesione al network bandiere arancioni del Touring Club Italiano anno Approvazione documento di incarico al TCI. L'anno duemilaquattordici il giorno ventiquatto del mese di marzo alle ore 09:30 Solita sala delle Adunanze; previa l'osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti leggi sulle Autonomie Locali, si è riunita la Giunta Comunale nelle persone dei Signori: PISU IGNAZIO PAOLO MURGIA GIOVANNI BATTISTA ZACCHEDDU ANNA PAOLA FULGHESU FAUSTO CABULA IGNAZIO SINDACO ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE P P P A P Totale presenti n. 4 Totale assenti n. 1 Partecipa alla seduta il SEGRETARIO COMUNALE DOTT. ALDO LORENZO PIRAS. Essendo legale il numero degli intervenuti, il Sindaco, Dott. IGNAZIO PAOLO PISU, assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'argomento in oggetto.

2 Premesso: LA GIUNTA COMUNALE - che il Comune di Laconi ha ottenuto dal Touring Club Italiano la conferma del marchio Bandiera Arancione ; - che il TCI prevede, per i comuni assegnatari della Bandiera arancione, la possibilità di accedere a determinati servizi appositamente studiati ed approntati per i comuni insigniti, mediante adesione al c.d. Network Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano ; Considerato: - che il Touring Club Italiano ha proposto l adesione al Network Bandiere Arancioni per l annualità 2014; - che il Comune di Laconi intende aderire al network bandiere arancioni del Touring Club Italiano per l anno 2014 al fine di poter usufruire dei servizi da quest ultimo forniti; Considerato che al fine di aderire occorre provvedere alla sottoscrizione di un documento di incarico a firma del Sindaco; Visto il documento di adesione al network per l anno 2014, allegato alla presente, nel quale sono descritti in dettaglio i servizi e gli obiettivi perseguibili attraverso l adesione al network del TCI; Visto il documento di incarico per la fornitura di servizi per le località assegnatarie della bandiera arancione da parte del Touring Club Italiano, allegato alla presente, relativo all annualità 2014; Ritenuto di approvarli in tutte le loro parti e di inoltrarli entro il termine stabilito al TCI; Dato atto che l adesione comporta il versamento di una quota di adesione, commisurata al numero degli abitanti residenti, e quantificato per il comune di Laconi in Euro 1.500,00 per l anno 2014, da versarsi dietro presentazione di regolare fattura; Tutto ciò premesso Acquisiti i pareri favorevoli espressi dal Responsabile del Servizio interessato in ordine alla regolarità tecnica e del Responsabile del Servizio Finanziario in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell art. 49 del Decreto Legislativo 18 Agosto 2000, n 267 UNANIME DELIBERA - di aderire al network bandiere arancioni del Touring Club Italiano per l anno 2014, al fine di poter usufruire dei servizi da quest ultimo forniti, i quali sono descritti all interno de documento di adesione; - di approvare il documento di adesione ed il documento di incarico per la fornitura di servizi per le località assegnatarie della bandiera arancione da parte del Touring Club Italiano, allegato alla presente, relativo all annualità 2014; - di dare atto che con la presente si provvede allo stanziamento della relativa quota di adesione, ammontante a Euro 1.500,00 per l annualità 2014, mediante imputazione su

3 adeguato capitolo del predisponendo bilancio per l esercizio finanziario 2014, riferito al capitolo del Bilancio per l esercizio finanziario 2013; - di incaricare il Responsabile del Servizio Amministrativo degli adempimenti conseguenti all adozione della presente deliberazione. LA GIUNTA COMUNALE Con separata unanime votazione DELIBERA - di rendere la presente immediatamente esecutiva ai sensi dell art. 134, comma 4 del D.Lgs 267/2000.

4 PARERE ex art. 49 del D. gs n.267, in ordine alla Regolarità tecnica: FAVOREVOLE Laconi, 24/03/2014 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO F.TO DOTT. LUCA MURGIA PARERE ex art. 49 del D. gs n.267, in ordine alla Regolarità contabile: FAVOREVOLE Laconi, 24/03/2014 IL RESPONSABILE SERVIZI FINANZIARI F.TO CARLO CURRELI Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto. IL SINDACO F.TO Dott. IGNAZIO PAOLO PISU IL SEGRETARIO COMUNALE F.TO DOTT. ALDO LORENZO PIRAS CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Della presente deliberazione viene iniziata in data 26/03/2014 la pubblicazione all'albo Pretorio, per quindici giorni consecutivi. Laconi, IL SEGRETARIO COMUNALE F.TO DOTT. ALDO LORENZO PIRAS Copia conforme all'originale per uso amministrativo. Laconi, IL SEGRETARIO COMUNALE DOTT. ALDO LORENZO PIRAS Deliberazione della Giunta n. 19 del 24/03/2014

5 Network Bandiere arancioni del Touring Club Italiano Documento di adesione 2014 Documento disponibile su Area riservata ai Comuni certificati

6 Network Bandiere arancioni del Touring Club Italiano Documento di adesione 2014 Documento disponibile su Area riservata ai Comuni certificati Per informazioni: Touring Club Italiano Tel

7 Indice Il Touring Club Italiano pag. 04 La Bandiera arancione pag. 05 Il Network Bandiere arancioni pag. 06 Portfolio strumenti di comunicazione 2014 pag. 10 La comunicazione online pag. 11 La promozione sul territorio pag. 16 Eventi pag. 18 Testate pag. 19 Rapporti con i media pag. 20 La comunicazione interna pag. 21 Associazione al Touring pag. 23 Strumenti a supporto del mondo Bandiere arancioni pag. 24 Modalità di adesione e documento di incarico pag. 26 3

8 Il Touring Club Italiano Il Touring Club Italiano (TCI) viene fondato nel 1894 e festeggia quest anno i suoi 120 anni. Nasce con l obiettivo di diffondere e sviluppare i valori sociali e culturali del turismo, valorizzare l ambiente e il paesaggio, promuovere la conservazione dei beni culturali, curare la realizzazione di pubblicazioni per il viaggio e per il viaggiatore. Nato come Associazione nazionale di soci individuali, il TCI si è da subito aperto ad ogni forma di turismo, elaborando e proponendo una nuova visione dello stesso e assumendo un ruolo trainante a livello nazionale ed europeo. Nel corso degli anni il TCI ha allargato sempre di più i propri orizzonti: dall analisi dei valori sociali, economici e culturali del turismo, alla valorizzazione delle risorse culturali e ambientali; dalla pubblicazione di guide e riviste, alla realizzazione di cartografia computerizzata. L Associazione è caratterizzata da una forte presenza sul territorio che si afferma attraverso le numerose attività, dedicate a varie tipologie di pubblico e ai più diversi interessi. Tra queste le numerose occasioni di conoscenza e di animazione locale organizzate dalla struttura volontaria, le iniziative e i programmi territoriali, le attività dedicate a giovani e scuole, la presenza di una rete di negozi e agenzie in tutta Italia, punto di riferimento per viaggiatori soci e non. La continua espansione delle attività e il numero dei soci (circa ) hanno trasformato il Touring in una delle organizzazioni non-profit più importanti in Italia. 4

9 La Bandiera arancione Il Programma Bandiere arancioni è stato sviluppato in totale coerenza con la natura, la funzione statutaria e la storia del Touring Club Italiano, in linea con tutte le sue iniziative, volte a promuovere uno sviluppo turistico sostenibile. L iniziativa nacque nel 1998 in Liguria grazie alla sensibilità dell Assessorato al Turismo della Regione che avviò, insieme al Touring, una riflessione su come stimolare, coinvolgere e promuovere i territori lontani dalla costa. La Bandiera arancione è il marchio di qualità turistico-ambientale destinato alle località dell'entroterra. Il marchio è temporaneo e subordinato al mantenimento dei requisiti nel tempo; viene attribuito ai territori che soddisfano criteri di analisi connessi allo sviluppo di un turismo di qualità. La valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell ambiente, la cultura dell ospitalità, l accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici sono gli elementi chiave dell iniziativa. La Bandiera arancione è uno strumento di valorizzazione del territorio e di comunicazione al turista e consente alle località minori di proporre un offerta aggiuntiva a quella dei sistemi turistici più sviluppati, contribuendo alla creazione di un prodotto integrato, alla differenziazione nel mercato e alla ridistribuzione dei flussi turistici. La certificazione intende stimolare una crescita sociale ed economica attraverso lo sviluppo del turismo. In particolare, gli obiettivi individuati sono: la valorizzazione delle risorse locali; lo sviluppo della cultura dell'accoglienza; lo stimolo dell'artigianato e delle produzioni tipiche; l impulso all'imprenditorialità locale; il rafforzamento dell'identità locale. Il destinatario finale del marchio è dunque il turista. La Bandiera arancione infatti contribuisce a indirizzare le scelte dei viaggiatori e garantisce la qualità dell esperienza di visita. Il Programma ha ricevuto importanti riconoscimenti tra cui: premio SKAL ECOTOURISM AWARD, categoria Cities and villages (2008); premio Turismo Oggi MIGLIOR PIANO DI PROMOZIONE TERRITORIALE (2002); unico progetto in Italia accreditato dal WTO come good practice nel turismo sostenibile (2001); patrocinio ENIT. 5

10 Il Network Bandiere arancioni del TCI I Comuni certificati con la Bandiera arancione possono entrare nel Network Bandiere arancioni del TCI che significa godere di occasioni speciali di relazione con i media, poter fruire di numerose occasioni di comunicazione, attraverso un ampia serie di strumenti e opportunità, diversificate e mirate per raggiungere sia i mercati italiani sia i turisti stranieri potenzialmente attratti da questa tipologia di offerta. Azioni dunque che possono contribuire fattivamente a proporre la località e il territorio circostante come destinazione turistica eccellente. Obiettivi del Network promuovere e diffondere la conoscenza del marchio Bandiera arancione e delle località certificate, a livello nazionale e internazionale; invitare i destinatari della comunicazione a visitare le località eccellenti dell entroterra targate Touring; sensibilizzare i residenti e gli operatori locali agli obiettivi e ai valori del marchio in modo tale da aumentare la consapevolezza di appartenenza a un circuito di qualità; evidenziare ai media la rete delle località e la loro offerta specifica. 6

11 Il Network Bandiere arancioni del TCI Network 2014, cosa bisogna sapere anche per il 2014, consapevoli del momento delicato che i piccoli Comuni stanno affrontando, manterremo invariate le quote di adesione rispetto agli ultimi anni, confermando per il quarto anno consecutivo la riduzione del 10% per il contributo rispetto ai primi anni di Network e assorbendo anche l aumento di un punto percentuale dell IVA; anche a causa di una notevole esposizione finanziaria di Touring in questi anni, nel 2014 la scadenza per l invio dell adesione e dei relativi documenti sarà più stringente. Potranno accedere alle attività del Network SOLO le località che invieranno correttamente la documentazione necessaria nei tempi previsti; aderendo al Network i Comuni accedono alle iniziative promosse dall Associazione dei Paesi Bandiere arancioni (per informazioni: nel corso dell anno di validità del presente documento, gli strumenti presentati potranno essere potenziati o integrati, considerando anche il numero di aderenti al Network stesso e quindi le risorse disponibili; alcuni degli strumenti presenti in questo documento verranno attivati nel corso dell anno; alcune azioni non sono garantibili nello stesso momento per tutte le località aderenti al Network Bandiere arancioni del TCI, in ogni caso valorizzeremo e segnaleremo in tutte le occasioni in via principale le località aderenti al Network Bandiere arancioni del TCI; i Comuni aderenti al Network riceveranno, a fine anno, un report completo di tutte le attività e le occasioni di visibilità realizzate nel corso dell anno. 7

12 Il Network Bandiere arancioni del TCI I Comuni non aderenti al Network possono usufruire di strumenti base per comunicare la certificazione sul territorio (es. bandiera e loghi personalizzati); degli strumenti di monitoraggio continuo (es. Report periodico) e verranno citati in alcuni strumenti promozionali (es. mappa delle località certificate) e in occasione delle premiazioni; non potranno accedere alle occasioni di visibilità attuali e alle nuove iniziative promozionali che verranno esclusivamente riservate ai Comuni aderenti al Network Bandiere arancioni del TCI; non perdono il titolo di Comuni assegnatari della Bandiera arancione e pertanto possono usufruire degli strumenti base sopracitati. Il marchio Bandiera arancione viene revocato solo nel caso in cui la località non soddisfi più gli standard richiesti dal Modello di Analisi territoriale del Touring Club Italiano. In caso di revoca del marchio in caso di revoca del marchio al Comune aderente al Network Bandiere arancioni del TCI verrà comunque garantita la presenza sui canali di comunicazione fino al 31 dicembre dell anno di adesione al Network. Ovvero le Bandiere arancioni eventualmente revocate, lo saranno dal gennaio successivo, e comunque al termine della procedura di verifica straordinaria e di eventuale ritiro. 8

13 Il Network Bandiere arancioni del TCI Attività focus per il 2014 Considerando le attività avviate nel 2013 e gli obiettivi del TCI per i prossimi anni, il 2014 si concentrerà sulle seguenti linee strategiche: Attività online: aggiornamento e implementazione del sito Bandiere arancioni, intensificazione dell utilizzo dei social network e rapporti con travel blogger, digitalizzazione dei contenuti e dei supporti; Giornata Bandiere arancioni: implementazione delle azioni di comunicazione; Internazionalizzazione: implementazione dei contenuti e promozione del sito bestsmalltownsitaly.com; Attività volte ad ampliare il target di utenti per le Bandiere arancioni, in particolare il mondo degli appassionati delle vacanze attive. Le attività focus sono corredate da altre attività di promozione e comunicazione dettagliate nelle pagine seguenti. Il traguardo delle 200 Bandiere arancioni è ormai vicino! Alla duecentesima Bandiera arancione assegnata festeggeremo con azioni di comunicazione ad hoc che daranno grande visibilità a tutto il circuito di località arancioni. Valuteremo, inoltre, la possibilità di organizzare un evento celebrativo. 9

14 Portfolio strumenti di comunicazione 2014 La comunicazione online Sito Social network e social media Bandiere arancioni su mobile Attività con i blogger Sito newsletter Bandiere arancioni Campagna promozionale online e link building La promozione sul territorio Programma di accoglienza Guida Borghi accoglienti Commercializzazione Animazione dei volontari Touring Rapporti con i media Advertising e media plan La comunicazione interna area WEB riservata ai Comuni Bandiera arancione newsletter riservata ai Comuni Bandiera arancione Associazione al TCI Eventi Giornata Bandiere arancioni Fiere Eventi Touring Testate Rivista Touring Touring Junior 10

15 La comunicazione online sito Il sito Bandiere arancioni in questi anni ha visto un forte aumento delle visite - oltre il 30% negli ultimi due anni - anche grazie alle attività di S.E.M. (Search Engine Marketing) e S.E.O. (Search Engine Optimization) avviate in questi anni e che proseguiranno anche nel 2014, volte ad aumentare il traffico qualificato e migliorare il posizionamento del sito. Nel 2014, inoltre, sarà online il nuovo sito del Touring Club Italiano, rinnovato nella grafica e nelle funzionalità, e di conseguenza anche il sito Bandiere arancioni sarà oggetto di modifiche e implementazioni. Tra le novità, una nuova piattaforma di community che integra tutti i siti Touring e i grandi social network (Facebook, Twitter, Google+ ) e una nuova piattaforma per georefenziare i contenuti con diverse provenienze (sia dai siti Touring e terzi, sia con il contributo dei singoli utenti e Soci). Alcune occasioni di visibilità sotto descritte sono state già realizzate e sono strumenti sempre utili per arricchire i contenuti dedicati ai Comuni; altre potranno essere avviate, arricchite o rimodellate in base alle risorse disponibili e ai nuovi strumenti sviluppati per il nuovo sito Touring. immagini dei Comuni in homepage, con link diretto alla pagina della località; sezione eventi con ricerca per tema, periodo e regione; possibilità per i Comuni di caricare direttamente immagini ed eventi che verranno pubblicati sul sito Bandiere arancioni e saranno visibili anche su mobile; approfondimenti tematici sulle peculiarità delle località; possibilità per i Comuni di caricare direttamente ulteriori contenuti (approfondimenti tematici, gesto di benvenuto..) che verranno pubblicati sul sito Bandiere arancioni e saranno visibili anche su mobile. 11

16 La comunicazione online sito promozione di itinerari (sentieri, percorsi cicloturistici, naturalistici, culturali sia all interno del Comune sia tra diversi Comuni arancioni ) che verranno pubblicati sul sito Bandiere arancioni e saranno visibili anche su mobile; segnalazione di servizi e attività aggiuntive (aree camper, parcheggi ) situati sul territorio comunale, che verranno inseriti sul sito Bandiere arancioni e saranno visibili anche su mobile; descrizione della località con carta d identità, photogallery, mappa del territorio e indicazione dei servizi convenzionati e aderenti al Programma di accoglienza; area Web riservata ai Comuni Bandiera arancione; possibilità di commentare eventi, news e approfondimenti. Gran parte dei contenuti del sito Bandiere arancioni saranno visibili anche sul sito Touring e sulle applicazioni mobile Touring e Bandiere arancioni. 12

17 La comunicazione online Social network e social media Le pagine ed i profili ufficiali Bandiere arancioni creati nei principali social network hanno ottenuto un grande successo nel 2013, anche grazie a campagne promozionali ad hoc soprattutto su Facebook. Ad oggi le Bandiere arancioni sono presenti su: Facebook con una pagina dedicata alle Bandiere arancioni che promuove le località, gli eventi e aggiornamenti sull iniziativa; applicazione facebook dedicata, che permette di scoprire, condividere e promuovere i borghi arancioni anche in base ai propri interessi; l applicazione, nata per la Giornata Bandiere arancioni 2013, verrà ottimizzata nel 2014 per ospitare le località arancioni aderenti al Network; Twitter, profilo dedicato alle Bandiere arancioni, tutti gli aggiornamenti su località e- venti e news; Youtube, canale dedicato con i video delle località aderenti al Network Bandiere arancioni; Pinterest, profilo dedicato con immagini dei Comuni arancioni e delle loro peculiarità. Nel corso del 2014, questi strumenti saranno sempre più utilizzati come acceleratori della comunicazione e sarà valutata la possibilità di realizzare una campagna promozionale su facebook durante tutto il corso dell anno. Bandiere arancioni su mobile Nel corso del 2014, partendo dall esperienza dell applicazione facebook Bandiere arancioni, verrà rivista la presenza Bandiere arancioni su mobile con una nuova applicazione, con funzionalità legate alla condivisione di contenuti sui social network. 13

18 La comunicazione online Attività con i blogger Sulla scia della positiva esperienza con il mondo dei blogger, realizzata in occasione della Giornata Bandiere arancioni 2013, saranno intensificati nel 2014 i rapporti con i principali blogger del mondo turismo/viaggi, enogastronomia e lifestyle. Nel solo periodo della Giornata Bandiere arancioni 2013, l attività con i blogger ha generato un movimento notevole sui social: circa follower su twitter e oltre su facebook hanno seguito attivamente i blogger da noi coinvolti, circa 500 sono stati i tweets e i post pubblicati su facebook con l hasthtag #bandierearancioni2013; oltre 40 gli articoli generati da questa attività. Il sito è orientato ai mercati internazionali ed è stato sviluppato ad hoc adattando i contenuti secondo i gusti, lo stile di vita e gli interessi di utenti internazionali, con l obiettivo di presentare le località certificate attraverso immagini, descrizioni, approfondimenti ed eventi. immagini dei Comuni in homepage, con link diretto alla pagina della località; descrizione della località con mappa del territorio e indicazione dei servizi convenzionati con il TCI; photogallery della località; segnalazione degli eventi ricorrenti della località; link diretto al sito del Comune (alla pagina in lingua inglese, quando disponibile); approfondimenti tematici sulle peculiarità della località. Nel corso del 2014 il sito verrà implementato con nuovi contenuti e sono previste campagne promozionali online sui principali motori di ricerca e tramite i principali travel blogger. Il sito punta a divenire un significativo canale di promozione presso i turisti stranieri anzitutto dei bacini di prossimità, storicamente molto importanti per l incoming italiano e molto attenti all offerta dei luoghi arancioni. 14

19 La comunicazione online Newsletter Bandiere arancioni Inviata mensilmente ai circa utenti Bandiera arancione. Promuove gli aggiornamenti su Bandiere arancioni, gli eventi (segnalati dai Comuni stessi) e i gesti di benvenuto. Per le modalità di segnalazione e caricamento degli eventi si veda La comunicazione interna. Campagna promozionale online e link building Nel 2014 proseguirà l attività di sviluppo e pianificazione di azioni specifiche di promozione del marchio Bandiera arancione e delle località sul sito bandierearancioni.it nonché attività di ufficio stampa sempre orientate al mondo web. 15

20 La promozione sul territorio Programma di accoglienza Bandiere arancioni (X edizione) Grande visibilità per i Comuni e gli operatori coinvolti in questa iniziativa: Vademecum per i Soci 2015, distribuito ai circa 300mila Soci a partire da settembre Vengono pubblicati i gesti di benvenuto proposti dai Comuni Bandiera arancione e gli sconti e gli omaggi proposti dagli operatori locali; La guida Borghi accoglienti (vedi paragrafo dedicato); Sito dove è possibile scaricare la Guida Borghi accoglienti e, nelle pagine dedicate alle località, è possibile consultare gli operatori convenzionati aderenti all iniziativa; sito approfondimenti dedicati alle località Bandiere arancioni con segnalazione dei servizi aderenti al Programma di accoglienza; Bandiere arancioni su mobile, gli operatori saranno presenti sia nella modalità di navigazione around me sia nella modalità località ; applicazione Touring In Viaggio, gli operatori presenti nella sezione vantaggi. Come aderire I Comuni certificati con la Bandiera arancione, aderenti al Network, sono invitati a partecipare all iniziativa attraverso le due modalità: una proposta del Comune (gesto di benvenuto del Comune); lo sviluppo di sconti e vantaggi presso gli operatori. A partire da questa edizione, gli operatori potranno convenzionarsi al TCI nella modalità classica, senza dover prevedere necessariamente lo sconto minimo del 15%. Tutte le informazioni sul Programma di accoglienza sono disponibili su 16

21 La promozione sul territorio Guida Borghi accoglienti La guida Borghi accoglienti verrà realizzata in collaborazione con l Associazione dei Paesi Bandiera arancione; include, oltre ai gesti di benvenuto, anche la descrizione delle località aderenti al Network Bandiere arancioni. Come di consueto, la pubblicazione sarà disponibile in download gratuito sui siti touringclub.it e bandierearancioni.it Touring valuterà inoltre, sulla base delle risorse disponibili, la possibilità di realizzare un integrazione digitale della Guida, focalizzandosi su temi, attività o servizi aggiuntivi situati nel territorio dei Comuni arancioni. Commercializzazione Nel corso del 2014 saranno verificati rapporti con TO e possibili connessioni con piattaforme di booking online per esplorare ulteriori possibili spazi di commercializzazione delle località. Nel 2013, ad esempio, è stata avviata una collaborazione con il portale di booking online Venere, tra i più importanti in Italia, che ha creato un offerta ad hoc in occasione della Giornata Bandiere arancioni Nella pagina dedicata all offerta, è stato possibile ricercare hotel nei Comuni arancioni e nelle zone ad essi limitrofi e collegarsi all applicazione facebook Bandiere arancioni. Animazione dei volontari Touring La rete volontaria del Touring - Club di territorio, Consoli e Volontari per la Cultura - promuove visite guidate e viaggi dei Soci Touring nelle località arancioni. 17

22 Eventi Giornata dedicata alle Bandiere arancioni Anche per il 2014 l evento più importante del circuito arancione sarà la Giornata Bandiere arancioni, che verrà realizzata con la collaborazione dell Associazione dei Paesi Bandiera a- rancione. Proseguendo sulla scia dei buoni risultati ottenuti nel 2013 e in particolare nella comunicazione online a fronte degli investimenti realizzati (la nuova app Bandiere arancioni e le attività con i travel blogger), nella prossima edizione sempre maggiore attenzione sarà dedicata alle azioni di comunicazione collegate all evento e alle località che vi parteciperanno. Nei primi mesi del 2014 sarà cura di TCI informare tutti i Comuni su maggiori dettagli relativi alla prossima edizione. Fiere Il materiale promozionale Bandiere arancioni è sempre presente in occasione di fiere. Nel 2013 Touring ha partecipato alle seguenti manifestazioni, promuovendo le località arancioni aderenti al Network: BIT (Borsa Internazionale del Turismo, Milano, febbraio); Fa la cosa giusta (Milano, marzo); Terra Futura (Firenze, maggio), Cibi d Italia(Milano, maggio). Per il 2014 è al momento confermata la partecipazione alla BIT (13-15 febbraio Milano). Eventi Touring Il materiale promozionale Bandiere arancioni è sempre presente in occasione dei grandi e- venti Touring. 18

23 Testate Rivista Touring (600mila lettori) La rivista Touring riservata ai Soci e realizzata in collaborazione con National Geographic Society, prevede occasioni di visibilità per le località Bandiera arancione, in particolare: nella sezione Casa Touring, ogni mese aggiornamenti, eventi e presentazione di Comuni arancioni ; nella sezione Almanacco, eventi nelle località arancioni. La sezione che prevede la collaborazione diretta delle località certificate è l Almanacco: i Comuni possono fare richiesta di pubblicazione di eventi, secondo la seguente procedura: ogni mese il Touring (tramite newsletter riservata ai Comuni Bandiera arancione) invita a segnalare gli eventi. Per motivi redazionali vengono richiesti quelli previsti il secondo mese successivo rispetto a quello in corso (esempio: gli eventi relativi al mese di marzo verranno richiesti in gennaio); le richieste vengono vagliate e selezionate dalla redazione di Touring per l eventuale pubblicazione. Per le modalità di segnalazione e di caricamento degli eventi si veda La comunicazione interna (pag ) In verifica con la redazione la possibilità di ulteriori spazi per descrivere con articoli e reportage le destinazioni arancioni aderenti al Network. Touring Junior (30mila lettori) La rivista, dedicata ai Soci Touring con meno di 13 anni, dedica spazi e visibilità all iniziativa e alle località Bandiera arancione. 19

24 Rapporti con i media Il Touring Club Italiano, in tutte le sue relazioni con i media interessati al mondo Bandiere arancioni privilegerà le località aderenti al presente Network. Alcuni esempi di media con cui TCI ha collaborato nel 2013: TV2000 (oltre 2milioni e mezzo di ascoltatori al mese), 15 uscite; Speciale Qui Touring ( copie), 5 uscite; Donna Moderna ( copie), 1 uscita; Vanityfair.it (99milioni di visualizzazioni di pagine), 1 uscita; Vero Cucina ( copie), 1 uscita. Advertising e media plan Nel 2013 sono state realizzate 69 uscite su quotidiani nazionali e locali (si veda Report Giornata Bandiere arancioni 2013). Per il 2014 si sta ipotizzando una ulteriore pianificazione delle uscite online e su stampa. 20

25 La comunicazione interna Area WEB riservata ai Comuni Bandiera arancione La sezione Web riservata ai Comuni arancioni contiene tutti gli strumenti di promozione e aggiornamento: le modalità per ADERIRE al Network Bandiere arancioni; le modalità per partecipare al PROGRAMMA DI ACCOGLIENZA; l IMPIANTO GRAFICO DEL PANNELLO UFFICIALE; l IMPIANTO GRAFICO DELLA BANDIERA UFFICIALE; il LOGO personalizzato; l impianto del ROLL-UP per i vostri allestimenti; il POSTER con la MAPPA dei Comuni Bandiera arancione; lo storico delle NEWSLETTER riservate ai Comuni Bandiera arancione. CARICA AUTONOMAMENTE IMMAGINI E EVENTI DEL COMUNE Tutti i Comuni Bandiera arancione aderenti al Network, possono arricchire direttamente e autonomamente il sito I Comuni aderenti al Network possono: modificare direttamente la carta d identità del proprio Comune; caricare direttamente immagini; caricare eventi. Nel corso dell anno, sarà attivata la possibilità per i Comuni di caricare direttamente ulteriori contenuti (approfondimenti tematici, gesto di benvenuto..) che verranno pubblicati sui siti e le applicazioni mobile Touring e Bandiere arancioni. COME SI ACCEDE ALL AREA WEB RISERVATA: digitare il seguente indirizzo internet inserire l utenza: nome della località certificata (inserire il nome del Comune/frazione certificati in lettere minuscole, senza spazi, apostrofo, accento, esempio: castellarquato, castelnuovoberardenga); inserire PASSWORD: BA

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Progetto Gruppo Stat 2014

Progetto Gruppo Stat 2014 Progetto Gruppo Stat 2014 Presenza e immagine sul web Sito del gruppo e mini siti di tutte le realtà Autolinee/GT e Viaggi App - mobile - Social Network Iniziative marketing Preparato per: STAT TURISMO

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 del 30/06/2011 ================================================================= OGGETTO: CORREZIONE ERRORE MATERIALE

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4

REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 REGOLAMENTO 7 CENSIMENTO I LUOGHI DEL CUORE, 201 4 1. Promotori e Obiettivi Il FAI Fondo Ambiente Italiano in partnership con Intesa Sanpaolo SpA, promuove la settima edizione del censimento I Luoghi del

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di FORMIA. Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.77 del 17.04.2015 OGGETTO: DELIBERA G.M. 68 DEL 10.04.2015 - APPROVAZIONE PROPOSTA RENDICONTO 2014 E RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI CONTROLLO DI CUI ALL ART. 15 DELLO STATUTO (Approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize

Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize Quest: Costruisci la tua idea di Thinkalize SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI DEL PRESENTE BANDO. PARTECIPANDO, LEI PRESTA IL CONSENSO A ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI DESCRITTE

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 398 DEL 17/05/2011 PROPOSTA N. 93 Centro di Responsabilità: Servizio Economato,patrimonio,servizi Informatici, Ambiente Servizio: Patrimonio

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 La gestione del portale e la promozione on-line Nicola Grassetto Time2marketing Srl Bibione Online Cos è oggi Bibione.com Operatori presenti 5 Strutture open air

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli