GMAS Grid Medical Archive Solution Servizio di Archiviazione Virtualizzata Storage GRID per ASL Rieti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GMAS Grid Medical Archive Solution Servizio di Archiviazione Virtualizzata Storage GRID per ASL Rieti"

Transcript

1 GMAS Grid Medic Archive Souion Servizio di Archivizione Viruizz Sorge GRID per ASL Riei

2 d i d i d i d i d i d i d i d i Cos è souzione Sorge Grid? Sorge grid è un souzione che gesisce in modo ineigene inerzione r un ppiczione e e sue risorse di sorge rverso business rues SENZA Sorge grid App 1 App 2 App 3 App 4 App CON Sorge grid App 1 App 2 App 3 App 4 App 10. Sorge grid Sorge Pform Locion 1 Locion 2 Loc 3 Locion 1 Locion 2 Loc 3 Infrsruur Sios Difficoà di condivisione dee risorse r e ppiczioni Downime per mnuenzione Amminisrzione, conversioni e upgrde mnui Moo vunerbii bocchi ne pre sorge 2 Infrsruur Viruizz Cre un singoo mbiene di sorge Consene mnuenzione, ssisenz & d conversion senz periodi di sospensione Auomizz upgrde, conversioni e dminisrzione Nessun Singe Poin of Fiure Si bs su sse esiseni, compibie con ui i produi sorge

3 Sorge grid: incude Informion Lifecyce Mngemen (ILM) ILM configurbie FIC Imng Sie SATA Configurzione dee Business Rues Appicion Type Locion # di Copie Livei di Sorge Gesione uomizz dee poiiche di ccesso i di e de cico di vis de do D Cener CDC Long-Term Archive Offsie DR DR Long-Term Archive SATA Tpe Tpe 0y 18 M 2y Conservre i di ne poso uso momeno uso su uso supporo D Vue Dbse Code e-mi Prod. Fies MPEG 0 7 Ds 14 Ds 21 Ds 28 Ds 3 Mo 6 Mo 9 Mo. 1 Yr 5 Yr 10 Yr 3

4 Componeni Grid Sorge Nodi de Grid GewyNODE Presen grid come un nework di sorge e incude un cche veoce ConroNODE Sorge dei Medi e poiiche di sicurezz SorgeNODE Gesione deo sorge ner-ine e rnsmissione dei di AdminNODE Gesione e mminisrzione cenrizze ArchiveNODE Archivizione sicur dei di su suppori rimuovibii 4

5 I benefici deo sorge grid Migiori performnce dee ppiczioni Accesso immedio i di rverso sii e suppori di sorge Business Coninuiy in empo ree e proezione dei di Proezione d perdie di di e empi di inivià Fciià di esensione e scbiià Per ue e ppiczioni e ocion Nessun dipendenz d forniori di Hrdwre e di ppiczioni Suppor ui i produori di sorge To Cos of Ownership: 1. Infrsruur Sorge consoid 2. Performnce oimizz rispeo prezzo 5

6 Souzione esecuiv

7 Di di inpu fornii 1 sede cenre - Riei 4 sedi snirie Riei Amrice - Mgino Pogo Mireo Voumi simi Tipo Immne Mbye per Esme RIETI Amrice Mgino Toe Riei Amrice Mgino Toe Compuer Rdiogrphy 13, ,79 0,06 0,17 1,02 Direc Rdiogrphy 28,00 Anogrfi (DSA) 10,00 N. Esmi Anno To TB Anno x sede Ursuoni (ECO) 65, ,81 0,23 0,41 2,44 TC (Muisro) 48, ,54 0,06 0,12 0,71 Risonnz Mgneic 12, ,05 0,00 0,01 0,06 Mmmogrfi Die 120, ,35 0,00 0,07 0,42 Medicin Nucere 2,00 Toe ,53 0,35 0,78 4,66 7

8 Ipoesi re nni Cresci in re nni Num Immni Num TB Riei Amrice Mgino Toe Are ipoesi 1 nno conservzione su disco 2 nni conservzione su pe A ffidbiià oce 8

9 I sisem di rchivizione reizz 9

10 Crerisiche de souzione 10 A disponibiià servizio e ppiczioni Tue e componeni ridonde Le immni sono sempre in dupice copi Inerfcci sndrd di ree Le ppiczioni ccedono un disco sorge di ree con proocoo sndrd ILM Conservzione in ine con e frequenze di richies dee immni Poiic di conservzione speciizz per e vrie immni Scbiià 200 miioni di oggei Fino 128TB con inserimeno di ri nodi Aumeno dei nodi di inerfcci e ppiczioni Esendibiià Configurzione gornbie per Business Coninuiy Uiizzbie per vri mbii di conservzione di ipo fixed conen 10

Salvataggi (dal questionario sui gruppi)

Salvataggi (dal questionario sui gruppi) PAOLO BECHERUCCI www.raid.i Salvaaggi (dal quesionario sui gruppi) Ricordiamoci delle norme sulla Privacy!!! Vengono eseguii dei backup dei dai? regolarmene in modo manuale 46% non regolarmene 3% regolarmene

Dettagli

REGIONE MARCHE LA FORMAZIONE IN E-LEARNING

REGIONE MARCHE LA FORMAZIONE IN E-LEARNING REGONE MARCHE LA FORMAZONE N E-LEARNNG 17 LUGLO 2009 - ANCONA Aessi Bducci Progeis di formzione coneso Europeo L Europ deve, enro i 2010, divenre economi bs su conoscenz, in grdo di reizzre un cresci economic

Dettagli

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia.

Anche sugli impianti in esercizio è possibile intervenire attuando una serie di soluzioni in grado di ridurre sensibilmente il consumo di energia. Risparmio Energeico Risparmio Energeico per Scale e Tappei Mobili La riduzione dei consumi di energia proveniene dalle foni fossili non rinnovabili (perolio, carbone) è una delle priorià assolue, insieme

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Universià di Napoi Parhenope Facoà di Ingegneria Corso di Comunicazioni Eeriche docene: Pro. Vio Pascazio 14 a Lezione: 8/5/3 Sommario Fasori Segnai passabanda Trasmissione di segnai passabanda in sisemi

Dettagli

RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO

RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO RISPOSTA NEL DOMINIO DEL TEMPO Nel dominio del empo le variabili sono esaminae secondo la loro evoluzione emporale. Normalmene si esamina la risposa del sisema a un segnale di prova canonico, cioè si sollecia

Dettagli

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI

A.A. 2013/14 Esercitazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI A.A. 2013/14 Eserciazione - IRPEF TESTO E SOLUZIONI Esercizio 1 - IRPEF Il signor X, che vive solo e non ha figli, ha percepio, nel corso dell anno correne, i segueni reddii: - Reddii da lavoro dipendene

Dettagli

1.7. Il modello completo e le sue proprietà

1.7. Il modello completo e le sue proprietà La Teoria Generale 1 1.7. Il modello compleo e le sue proprieà Il ragionameno svolo fino a queso puno è valido per un livello dao del salario nominale e dei prezzi. Le grandezze preseni nel modello, per

Dettagli

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo

Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendite mensili di shampoo Media Mobile di ampiezza k (k pari) Esempio: Vendie mensili di shampoo Mese y 1 266,0 2 145,9 3 183,1 4 119,3 5 180,3 6 168,5 7 231,8 8 224,5 9 192,8 10 122,9 11 336,5 12 185,9 1 194,3 2 149,5 3 210,1

Dettagli

Sistemi di drenaggio urbano. Prof. Antonino Cancelliere. I sistemi di drenaggio urbano

Sistemi di drenaggio urbano. Prof. Antonino Cancelliere. I sistemi di drenaggio urbano Corso di Proezione Idraulica del Terriorio Sisemi di drenaggio urbano Prof. Anonino Cancelliere Diparimeno di Ingegneria Civile e Ambienale Universià di Caania acance@dica.unic.i 095 7382718 I sisemi di

Dettagli

METODI DECISIONALI PER L'AZIENDA. www.lvproject.com. Dott. Lotti Nevio

METODI DECISIONALI PER L'AZIENDA. www.lvproject.com. Dott. Lotti Nevio METODI DECISIONALI PER L'AZIENDA www.lvprojec.com Do. Loi Nevio Generalià sui sisemi dinamici. Variabili di sao, di ingresso, di uscia. Sisemi discrei. Sisemi lineari. Paper: Dynamic Modelling Do. Loi

Dettagli

La programmazione aggregata nella supply chain. La programmazione aggregata nella supply chain 1

La programmazione aggregata nella supply chain. La programmazione aggregata nella supply chain 1 La programmazione aggregaa nella supply chain La programmazione aggregaa nella supply chain 1 Linea guida Il ruolo della programmazione aggregaa nella supply chain Il problema della programmazione aggregaa

Dettagli

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale

Argomenti trattati. Rischio e Valutazione degli investimenti. Teoria della Finanza Aziendale. Costo del capitale Teoria della Finanza Aziendale Rischio e Valuazione degli invesimeni 9 1-2 Argomeni raai Coso del capiale aziendale e di progeo Misura del bea Coso del capiale e imprese diversificae Rischio e flusso di

Dettagli

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478

INTERBANCA Codice ISIN IT0004041478 REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZNAR INTERBANCA 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR 250.000.000 Ar. 1 - TITOLI Il presio obbligazionario Inerbanca 2006/2011 Discoun Dynamic Index 24 fino a EUR

Dettagli

Il valore delle. Argomenti. Domande chiave. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006

Il valore delle. Argomenti. Domande chiave. Teoria della Finanza Aziendale Prof. Arturo Capasso A.A. 2005-2006 - 4 Teoria della Finanza Aziendale rof. Aruro Capasso A.A. 5-6 Il valore delle A. azioni ordinarie - Argomeni Rendimeni richiesi rezzi delle azioni e ES Cash Flows e valore economico d impresa - 3 Domande

Dettagli

Provincia di Treviso

Provincia di Treviso Treviso, 21 dicembre 2004 OGGETTO: Gesione rifiui urbani e assimilai Servizio pubblico inegraivo di gesione rifiui speciali Adempimeni relaivi alla compilazione di formulari di idenificazione, regisri

Dettagli

LS-DYNA3D ABAQUS-explicit PAMCRASH RADIOSS. Vediamo come si sviluppa la soluzione esplicita del problema

LS-DYNA3D ABAQUS-explicit PAMCRASH RADIOSS. Vediamo come si sviluppa la soluzione esplicita del problema Anlisi rnsiori L'nlisi dinmic rnsiori (de nche nlisi emporle) è un ecnic che consene di deerminre l rispos dinmic di un sruur sogge d un generic eccizione emporle Gli eei emporli sono li d rendere imporni

Dettagli

Ripris no backup. Il sistema di archiviazione su Cloud studiato per gli Avvoca

Ripris no backup. Il sistema di archiviazione su Cloud studiato per gli Avvoca Ripris no backup Il sistema di archiviazione su Cloud studiato per gli Avvoca DISASTER RECOVERY Si ricorda che: 1. SafeBox deve essere installato esclusivamente nel PC/Server, dotato di sistema Windows

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 11 - Applicazioni di rete, protocolli Internet e Sicurezza

Informatica Generale Andrea Corradini. 11 - Applicazioni di rete, protocolli Internet e Sicurezza Informaica Generale Andrea Corradini 11 - Applicazioni di ree, proocolli Inerne e Sicurezza Il World Wide Web (WWW) Insieme di server disribuio sulla ree, che permee di accedere a file (iperesi) memorizzai

Dettagli

Si trova all interno dell unità centrale e su di essa sono montati la maggior parte dei dispositivi che compongono il PC.

Si trova all interno dell unità centrale e su di essa sono montati la maggior parte dei dispositivi che compongono il PC. 2008-10-07 - pagina 1 di 9 PC Deskop Il PC da scrivania in una configurazione minima è cosiuio da: Unià cenrale con unià di memorizzazione ed elaborazione Tasiera Mouse Monior Unià cenrale Nell unià cenrale

Dettagli

Automazione Industriale AA 2002-2003 Prof. Luca Ferrarini

Automazione Industriale AA 2002-2003 Prof. Luca Ferrarini Auomazione Indusriale AA 2002-2003 Prof. Luca Ferrarini Laboraorio 1 Obieivi dell eserciazione Sviluppare modelli per la realizzazione di funzioni di auomazione Comprensione e uilizzo di Ladder Diagrams

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO IV FACOLTÀ Ingegneria Aerospaziale Fisica Sperimentale A+B - I Appello 16 Luglio 2007

POLITECNICO DI MILANO IV FACOLTÀ Ingegneria Aerospaziale Fisica Sperimentale A+B - I Appello 16 Luglio 2007 POLIECNICO DI ILNO IV FCOLÀ Ingegneria erospaziale Fisica Sperimenale + - I ppello 6 Luglio 007 Giusificare le rispose e scriere in modo chiaro e leggibile. Sosiuire i alori numerici solo alla fine, dopo

Dettagli

Analisi dei guasti a terra nei sistemi MT a neutro isolato e neutro compensato

Analisi dei guasti a terra nei sistemi MT a neutro isolato e neutro compensato Analisi dei uasi a erra nei sisemi MT a neuro isolao e neuro compensao - Problemaiche inereni alle proezioni 5N e 67N - A cura di: n. laudio iucciarelli n. Marco iucciarelli . nroduzione Di seuio viene

Dettagli

LO STORAGE DI ELETTRICITÀ E L INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEL SISTEMA ELETTRICO. I BATTERY INVERTERS. Fiera Milano 8 maggio 2014

LO STORAGE DI ELETTRICITÀ E L INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEL SISTEMA ELETTRICO. I BATTERY INVERTERS. Fiera Milano 8 maggio 2014 LO TORAGE DI ELETTRICITÀ E L INTEGRAZIONE DELLE RINNOVABILI NEL ITEMA ELETTRICO. I BATTERY INVERTER Fiera Milano 8 maggio 2014 PV+sorage e gesione dei carichi: allineare la produzione foovolaica al consumo

Dettagli

1. Introduzione: I sistemi di Telecomunicazione (TLC) Modulo TLC:TRASMISSIONI Introduzione: I sistemi di TLC

1. Introduzione: I sistemi di Telecomunicazione (TLC) Modulo TLC:TRASMISSIONI Introduzione: I sistemi di TLC 1 1. Inroduzione: I sisemi di Telecomunicazione (TLC) Cosa è un Sisema di TLC? 2 Uene A CANALE NODO CANALE NODO CANALE NODO CANALE Uene B Ree di Accesso Ree di Trasporo Ree di Accesso Ree TLC Sisemi di

Dettagli

La matrice di contabilità sociale (SAM): uno strumento per la valutazione IPI, 2009

La matrice di contabilità sociale (SAM): uno strumento per la valutazione IPI, 2009 La marice di conabilià sociale (SAM): uno srumeno per la valuazione IPI, 2009 Sono vieae le riproduzioni del eso, dei dai e dei conenui informaici dei CD allegai non auorizzai dall IPI con qualsiasi mezzo

Dettagli

Il ricorso alla Finanza di Progetto nei progetti di generazione da fonti rinnovabili

Il ricorso alla Finanza di Progetto nei progetti di generazione da fonti rinnovabili I disrei produivi ialiani : Energia e sicurezza Il ricorso alla Finanza di Progeo nei progei di generazione da foni rinnovabili Pisa, 21-22 22 Novembre 2007 Gabriele FERRANTE Unià Tecnica Finanza di Progeo

Dettagli

Gestione della produzione MRP e MRPII

Gestione della produzione MRP e MRPII Sommario Gesione della produzione e Inroduzione Classificazione Misure di presazione La Disina Base Logica Lo Sizing in II Inroduzione Inroduzione Def: Gesire la produzione significa generare e sfruare

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

Manuale d uso. easy / easy compact / easy split. termostati elettronici digitali con controllo di defrost

Manuale d uso. easy / easy compact / easy split. termostati elettronici digitali con controllo di defrost easy / easy compac / easy spli ermosai eleronici digiali con conrollo di defros Manuale d uso NO POWER & SIGNAL CABLES TOGETHER READ CAREFULLY IN THE TEXT! Inegraed Conrol Soluions & Energy Savings AVVERTENZE

Dettagli

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze.

Controllo della temperatura. Per tutte le vostre esigenze. Controo dea temperatura. Per tutte e vostre esigenze. Termoregoatori REGLOPLAS. Controo dea temperatura. Intuitivo. Affidabie. I nostri nuovi prodotti 5 Nuove tecnoogie in uso 7 Souzioni individuai per

Dettagli

La Finanza di Progetto per la realizzazione e gestione di un parco Eolico

La Finanza di Progetto per la realizzazione e gestione di un parco Eolico SUSTAINABLE ENERGY FORUM - Le nuove froniere della produzione di energia pulia La Finanza di Progeo per la realizzazione e gesione di un parco Eolico Roma, 6 Giugno 2007 Gabriele FERRANTE Unià ecnica Finanza

Dettagli

Apertura nei Mercati Finanziari

Apertura nei Mercati Finanziari Lezione 20 (BAG cap. 6.2, 6.4-6.5 e 18.5-18.6) La poliica economica in economia apera Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Aperura nei Mercai Finanziari 1) Gli invesiori possono

Dettagli

La pia&aforma dei servizi e il

La pia&aforma dei servizi e il VERSO LO SMART CAMPUS cloud La pia&aforma dei servizi e il - La Carlo piattaforma Com'era Meghini una dei e volta: Luca servizi Trupiano e il cloud - ogni sottoprogetto Carlo Meghini veniva sviluppato

Dettagli

PRENOTAZIONE PRESTAZIONI SOCIO-PSICO-SANITARIE

PRENOTAZIONE PRESTAZIONI SOCIO-PSICO-SANITARIE Amministrativa Via dell Oceano Indiano, 31-06/52798140 FAX 06/52246400 MUNICIPIO IX - Distretto 020 - cod. mecc. RMPS05000E Cod. Fisc. 80209630583 Elaborato da RQI Verificato da DS Approvato da DS PAG.

Dettagli

ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PROCESSO GRANAROLO EPD CONTATTI

ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PROCESSO GRANAROLO EPD CONTATTI AIVIÀ DI COMUNICAZIONE DICHIARAZIONE AMBIENALE DI PRODOO PROCESSO GRANAROLO EPD CONAI Al fine di ottenere ulteriori informazioni sul Gruppo Granarolo o sulle Dichiarazioni Ambientali contattare Mirella

Dettagli

Economia e gestione delle imprese - 01

Economia e gestione delle imprese - 01 Economia e gesione delle imprese - 01 L impresa come organizzazione che crea valore Leve di creazione di ricchezza e responsabilià sociale Prima pare : L impresa che crea valore 1. L impresa 2. L evoluzione

Dettagli

Lezione 15. Lezione 15. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. Sommario. Materiale di riferimento

Lezione 15. Lezione 15. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. ADC di tipo Flash. Sommario. Materiale di riferimento Sommario Lezione 15 Converiore di ipo Flash Converiore a gradinaa Converiore a rampa Converiore ad approssimazioni successive (SA) Converiore di ipo SigmaDela Esempi di converiori preseni a bordo di mc

Dettagli

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton Fisic Fcolà di Scienze MM FF e, Uniesià Snnio Dinmic: Appliczioni delle leggi di ewon Gionni Filell (filell@unisnnio.i) Il poblem genele dell dinmic Quindi se conoscimo ue le foze che giscono su un oggeo

Dettagli

Spinotto autoforante Acciaio al carbonio con zincatura galvanica bianca

Spinotto autoforante Acciaio al carbonio con zincatura galvanica bianca WS EN Spinoo auoforane Acciaio al caronio con zincaura galvanica ianca 14592 SUPPORTO TECNICO Documenazione complea e consulenza personalizzaa RAPIDITA E PRECISIONE fissaggio rapido senza preforo con possiilià

Dettagli

HARD DISK 2,5 3,5 SATA PATA Grandezza del supporto Tipologia di recupero Costo analisi* Costo recupero* Fino a 120GB Da 121GB a 500GB Da 501GB a 1TB Da 1TB a 2TB Da 2TB a 4TB Oltre 4TB software 60,00 340,00

Dettagli

Preparare l ambiente di posa in opera

Preparare l ambiente di posa in opera Preparare l ambiene di posa in opera Prima della posa in opera, il parque deve essere conservao in ambieni asciui, con imballo inegro e chiuso, proeo da evenuali influenze dell'ambiene eserno che porebbero

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DI IMBRAGATURA A CATENA PER AGGANCIARE, ACCORCIARE, SOLLEVARE

SISTEMA INTEGRATO DI IMBRAGATURA A CATENA PER AGGANCIARE, ACCORCIARE, SOLLEVARE SISTEMA INTEGRATO DI IMBRAGATURA A CATENA PER AGGANCIARE, ACCORCIARE, SOLLEVARE Isruzioni e manuenzione nuovo grado +, con poraa maggioraa del 5% rispeo al radizionale grado ; allungameno minimo a roura

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Universià di Napoli Parenope Facolà di Ingegneria Corso di Comunicazioni Elerice docene: Prof. Vio Pascazio a Lezione: 7/04/003 Sommario Caraerizzazione energeica di processi aleaori Processi aleaori nel

Dettagli

Ottobre 2009. ING ClearFuture

Ottobre 2009. ING ClearFuture Oobre 2009 ING ClearFuure Una crescia cosane. Con una solida proezione nel empo. ING ClearFuure è la soluzione assicuraiva Uni Linked di dirio lussemburghese, realizzaa apposiamene da ING Life Luxembourg

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

IWT: Una Piattaforma Innovativa per la Didattica Intelligente su Web

IWT: Una Piattaforma Innovativa per la Didattica Intelligente su Web IWT: Una Piaaforma Innovaiva per la Didaica Inelligene su Web Nicola Capuano 1,2, Maeo Gaea 1,2, Alessandro Micarelli 1,3 1 CRMPA Cenro di Ricerca in Maemaica Pura ed Applicaa C/O DIIMA Universià degli

Dettagli

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100.

In questo caso entrambi i gruppi chiedono copertura completa: q = d = 100. Soluzione dell Esercizio 1: Assicurazioni a) In un mercao perfeamene concorrenziale, deve valere la condizione di profii aesi nulli: E(P)=0. E possibile mosrare che ale condizione implica che l impresa

Dettagli

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE)

flusso in uscita (FU) Impresa flusso in entrata (FE) Analisi degli invesimeni Il bilancio è una sinesi a poseriori della siuazione di un'azienda. La valuazione degli invesimeni è un enaivo di valuare a priori la validià delle scele dell'azienda. L'invesimeno

Dettagli

Si definisce analogico un segnale che può assumere infiniti valori nel campo di variabilità del segnale stesso (fig. 1.4a).

Si definisce analogico un segnale che può assumere infiniti valori nel campo di variabilità del segnale stesso (fig. 1.4a). 1.2.1 - Segnali analogici e digiali Si definisce analogico un segnale che può assumere infinii valori nel campo di variabilià del segnale sesso (fig. 1.4a). I segnali analogici sono così denominai poiché

Dettagli

Regime dell interesse composto.

Regime dell interesse composto. Regime dell ineresse composo Formule d usre : M = monne ; I = ineresse ; C = cpile ; r = fore di cpilizzzione K = somm d sconre ; s = sso di scono unirio ; i = sso di ineresse unirio V = vlore ule ; ν

Dettagli

Corso di. Economia Politica

Corso di. Economia Politica Prof.ssa Blanchard, Maria Laura Macroeconomia Parisi, PhD; Una parisi@eco.unibs.i; prospeiva europea, DEM Universià Il Mulino di 2011 Brescia Capiolo I. Un Viaggio inorno al mondo Corso di Economia Poliica

Dettagli

Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato

Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato Il Valore Aggiunto del Sistema dei Controlli Interni Integrato La vista dell Organizzazione e la vista dell Audit Milano, 24 Aprile 2015 LA VISTA DELL ORGANIZZAZIONE Massimo Barazzetta, Responsabile Direzione

Dettagli

Introduzione Servizi di Telecomunicazione Caratterizzazione delle sorgenti Modello di sorgente Tipi di informazione. Rete di Telecomunicazione

Introduzione Servizi di Telecomunicazione Caratterizzazione delle sorgenti Modello di sorgente Tipi di informazione. Rete di Telecomunicazione Roadmap Fondameni di Inerne e aa a.a.. 2009-2010 2010 Servizi di Telecomunicazione Caraerizzazione delle sorgeni Modello di sorgene Tipi di informazione Rei di Telecomunicazione Rami, nodi, opologie di

Dettagli

REGIONE LIGURIA Piano di risanamento e tutela della qualità dell aria e per la riduzione dei gas serra

REGIONE LIGURIA Piano di risanamento e tutela della qualità dell aria e per la riduzione dei gas serra Piano di risanameno e uela della qualià dell aria e per la riduzione dei gas serra REGIONE LIGURIA Piano di risanameno e uela della qualià dell aria e per la riduzione dei gas serra 1 Piano di risanameno

Dettagli

Azionamenti Elettrici

Azionamenti Elettrici Azionameni Elerici 2.4. CONVERTITORI DC/DC... 33 2.4.1. Conrollo dei converiori DC/DC... 33 2.4.2. FullBridge converer (DC/DC)... 34 2.4.2.1. PWM con commuazione di ensione bipolare...35 2.4.2.2. PWM con

Dettagli

Fenice Web. Domande frequen. #6 - Luglio 2015

Fenice Web. Domande frequen. #6 - Luglio 2015 Spe.le Cliente, ecco il sesto numero di questo noziario. Questo noziario verrà spedito automacamente a tu i Clien di Fenice. Se qualcuno desidera NON riceverlo deve semplicemente comunicare la propria

Dettagli

4 La riserva matematica

4 La riserva matematica 4 La riserva maemaica 4.1 Inroduzione La polizza, come si è viso, viene cosruia in modo da essere in equilibrio auariale alla daa di sipula = 0 e rispeo alla base ecnica del I ordine: se X è il flusso

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli

Verifica delle Deformazioni Verifica della Velocità al Contatto

Verifica delle Deformazioni Verifica della Velocità al Contatto Verifica elle Deformazioni Verifica ella Velocià al Conao Ing. Piero Bongio Lezione 4 Borghi Azio S.p.A. Via Papa Giovanni XXIII, 15 400 San Polo Enza RE Tel 05.873193 Fax 05.87367 E-Mail info@borghiazio.com

Dettagli

Agenda. National Instruments e la programmazione grafica con LabVIEW. Luca GALLO Alessandro PLANTAMURA. Breve introduzione a NI e LabVIEW

Agenda. National Instruments e la programmazione grafica con LabVIEW. Luca GALLO Alessandro PLANTAMURA. Breve introduzione a NI e LabVIEW Agenda Breve inroduzione a NI e LabVIEW Come usare LabVIEW Esercizio 1 Lavorando con LabVIEW Breve inroduzione CompacDAQ Esercizio 2 Eseguire misure con il CompacDAQ Domande e commeni Luca ALLO Alessandro

Dettagli

2. Politiche di gestione delle scorte

2. Politiche di gestione delle scorte deerminisica variabile nel empo Quando la domanda viaria nel empo, il problema della gesione dell invenario divena preamene dinamico. e viene deo di lo-sizing. Consideriamo il caso in cui la domanda pur

Dettagli

Distribuzione Weibull

Distribuzione Weibull Disribuzione Weibull f() 6.6.4...8.6.4. 5 5 5 3 Disribuzione di Weibull Una variabile T ha disribuzione di Weibull di parameri α> β> se la sua densià di probabilià è scria nella forma: f ( ) exp da cui

Dettagli

Competenze digitali per le PMI

Competenze digitali per le PMI Competenze digitali per le PMI Vice presidente Sta2 Generali dell Innovazione Presidente Is2tuto Italiano Open Data ForumPA Roma, 26 Maggio 2015 Roma 26 maggio 2015 1 Digital Economy and Society Index

Dettagli

Revisione Software >V10 RINS1715-1 (Italiano)

Revisione Software >V10 RINS1715-1 (Italiano) MANUALE UTENTE RACCOMANDAZIONI SIRENA INTERNA Durane la fase di insallazione, enere presene che la cenrale Enforcer è doaa di una sirena a 100 dba, Revisione Sofware >V10 RINS1715-1 (Ialiano) Pagina dei

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

CNC 8055. Progettato per l utilizzatore finale. Più potente che mai

CNC 8055. Progettato per l utilizzatore finale. Più potente che mai CNC 8055 Progeao per l uilizzaore finale. Più poene che mai CNC 8055 Progeao per l uilizzaore finale. Più poene che mai Fagor Auomaion è da 30 anni che fornisce soluzioni nel mercao delle macchine uensili,

Dettagli

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato

I possibili schemi di Partenariato Pubblico Privato OSSERVATORIO collegameno ferroviario Torino-Lione Collegameno ferroviario Torino-Lione I possibili schemi di Parenariao Pubblico Privao Torino, 30 Oobre 2007 Unià Tecnica Finanza di Progeo 1 PPP: analisi

Dettagli

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE Vorresti... Avere i mezzi promozionali della Grande Distribuzione? Oggi si può, entrando a far parte di un grande circuito Aumentare la visibilità

Dettagli

enerbuild Costruzioni civili ed industriali Sistemi di copertura tetti gruppo ANAFGROUP

enerbuild Costruzioni civili ed industriali Sistemi di copertura tetti gruppo ANAFGROUP La casa è il bene rifugio per eccellenza, la sicurezza, l eredià da lasciare ai figli. Cosruzioni civili ed indusriali La casa, nuova da cosruire o vecchia da risruurare... La sruura indusriale, prefabbricaa

Dettagli

VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO

VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO FERROVIARIO di Psqule Lucio Scndizzo Universià degli Sudi di Rom Tor Verg. VALUTAZIONE ECONOMICA E VALORE DI OPZIONE: IL CASO DEL TRASPORTO

Dettagli

La previsione della domanda nella supply chain

La previsione della domanda nella supply chain La previsione della domanda nella supply chain La previsione della domanda 1 Linea guida Il ruolo della prerevisione nella supply chain Le caraerisiche della previsione Le componeni della previsione ed

Dettagli

mçáåí=v~ãì=äó=`ljli=müìâéíkqü~áä~åçá~=

mçáåí=v~ãì=äó=`ljli=müìâéíkqü~áä~åçá~= Scheda mçáåí=v~ãì=äó=`ji=müìâéíkqü~áä~åçá~= Indirizzo: 225 Moo 7, Pakok Sub-district, Distretto di Taang Provincia di Phuket 83110, Thaiandia Teefono: +66 2 625 3322 Indirizzo e-mai: pointyamu@comohotes.com

Dettagli

Programmazione della produzione a lungo termine e gestione delle scorte

Programmazione della produzione a lungo termine e gestione delle scorte Programmazione della produzione a lungo ermine e gesione delle score Coneso. Il problema della gesione delle score consise nel pianificare e conrollare i processi di approvvigionameno dei magazzini di

Dettagli

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de

Stampa elegante. Colore brillante. Stampante a colori Lexmark C950de Stampante a coori Lexmark C950de Stampa eegante. Coore briante Stampante a coori Lexmark C950de Progettata per gruppi di avoro, a stampante Lexmark C950de offre stampa a coori A3 di quaità professionae,

Dettagli

3 CORRENTE ELETTRICA E CIRCUITI

3 CORRENTE ELETTRICA E CIRCUITI 3 ONT LTT UT lessandro ola Descrizione dell esperienza di Galvani Nel 79 il medico bolognese Luigi Galvani nell ambio dello sudio delle azioni eleriche sugli organi animali osservò che occando con uno

Dettagli

TECNICA DELLE ASSICURAZIONI

TECNICA DELLE ASSICURAZIONI TECNICA DELLE ASSICURAZIONI E DELLE FORME PENSIONISTICHE Prof. Annamaria Olivieri a.a. 25/26 Esercizi: eso. Una socieà di calcio si impegna a risarcire con 5 euro il proprio allenaore, in caso di licenziameno

Dettagli

MONITORAGGIO SISTEMI PRODUTTIVI INFORMATICA INDUSTRIALE

MONITORAGGIO SISTEMI PRODUTTIVI INFORMATICA INDUSTRIALE MONITORAGGIO SISTEMI PRODUTTIVI INFORMATICA INDUSTRIALE Via Guglielmo Marconi 47 24040 COMUN NUOVO (BG) Tel. 035.320144 Fax: 035.4592189 info@mecma ca.it INDICE MECMATICA: LA NOSTRA STORIA MecMa ca Srl

Dettagli

Lexmark M1140, M1145 e M3150

Lexmark M1140, M1145 e M3150 Lexmark M1140, M1145 e M3150 Stampanti aser monocromatiche Prestazioni impressionanti. Monocromatico Stampa fronte/retro Sino a 47 pagine minuto Protezione LCD da 2,4 poici o schermo touch screen da 4,3

Dettagli

Modulo n.3 - I materiali nelle lavorazioni metalliche

Modulo n.3 - I materiali nelle lavorazioni metalliche oduo n. - I maeriai nee avorazioni meaiche PROPRIETÀ ISIHE, EANIHE, TENOOGIHE (Diiazione vericae) OBIETTIVI: A) onocenza dee proprieà dei maeriai finaizzaa a oro uiizzo; B) apacià di eeguire cacoi ue principai

Dettagli

Volvo Construction Equipment ESCAVATORI

Volvo Construction Equipment ESCAVATORI Volvo Consrucion Equipen ESCAVATORI POTENZA, PROTEZIONE E REDDITIVITÀ SOTTO CONTROLLO. Alla fine, quello che cona è l affidabilià giorno dopo giorno. L affidabilià auena la reddiivià e peree alla vosra

Dettagli

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori

Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionali a colori Lexmark OfficeEdge Stampanti e dispositivi MFP professionai a coori La nuova generazione dea stampa aziendae. La serie OfficeEdge è una nuova categoria di dispositivi progettata con componenti professionai

Dettagli

Installazione e configurazione

Installazione e configurazione Installazione e configurazione Il sistema di archiviazione su Cloud studiato per gli Avvoca INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SERVIZIO SAFEBOX Prerequisi 1. SafeBox deve essere installato esclusivamente

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

( n i c e t o m e t a ) www.metaformazione.it

( n i c e t o m e t a ) www.metaformazione.it ( n i c e o m e a ) www.meaformazione.i www.meaformazione.i ( n i c e o m e a ) Le aziende sono sisemi con specificià e paricolarià che le rendono uniche. Come accerarsi della compaibilià ra formazione

Dettagli

Pag. 1 /6. D a t a l e d e f i n i z i o n e d i s c e n d e c h e l a P o l i t i c a p e r l a Q u a l i t à d o v r à e s s e r e a d a t t a t a e

Pag. 1 /6. D a t a l e d e f i n i z i o n e d i s c e n d e c h e l a P o l i t i c a p e r l a Q u a l i t à d o v r à e s s e r e a d a t t a t a e Pag. 1 /6 5. Responsabilità della Direzione 5.1 Impegno della Direzione L a D i r e z i o n e ( D S, R S G e f u n z i o n i S t r u m e n t a l i ) s i i m p e g n a a s o s t e n e r e i s e g u e n

Dettagli

Analisi econometrica del Prezzo di borsa dell Energia Elettrica

Analisi econometrica del Prezzo di borsa dell Energia Elettrica Analisi economerica del Prezzo di borsa dell Energia Elerica A cura di: Caleno Ria, Cenurelli Raffaella, Tomasi Marco 1. La Borsa Elerica Ialiana...3 1.1 La nascia della Borsa elerica ialiana: Moivazioni

Dettagli

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione Raduno precampionato 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat Il referto di gara Indicazioni per la corre1a compilazione Il referto di gara Il referto di gara rappresenta il documento che completa l incarico arbitrale:

Dettagli

LEZIONE 3 INDICATORI DELLE PRINCIPALI VARIABILI MACROECONOMICHE. Argomenti trattati: definizione e misurazione delle seguenti variabili macroecomiche

LEZIONE 3 INDICATORI DELLE PRINCIPALI VARIABILI MACROECONOMICHE. Argomenti trattati: definizione e misurazione delle seguenti variabili macroecomiche LEZIONE 3 INDICATORI DELLE RINCIALI VARIABILI MACROECONOMICHE Argomeni raai: definizione e misurazione delle segueni variabili macroecomiche Livello generale dei prezzi, Tasso d inflazione, π IL nominale,

Dettagli

Il PLL: anello ad aggancio di fase

Il PLL: anello ad aggancio di fase 9 Il PLL: anello ad aggancio di ase l PLL (Phase-Locked Loop) è un circuio, le cui applicazioni sono descrie nel SOTTOPARAGRAFO 9., cosiuio da re blocchi (FIGURA ) che realizzano un sisema in reroazione

Dettagli

Il Project Financing - Aspet t i finanziari

Il Project Financing - Aspet t i finanziari Parenariao Pubblico Privao Le modalià di coinvolgimeno dei capiali privai nel seore pubblico e gli srumeni finanziari di invesimeno Il Projec Financing - Aspe i finanziari Roma, 21 Febbraio 2006 Gabriele

Dettagli

Una soluzione di Gestione Documentale e gli aspetti di Information LifeCycle Management. il progetto di Monte dei Paschi di Siena

Una soluzione di Gestione Documentale e gli aspetti di Information LifeCycle Management. il progetto di Monte dei Paschi di Siena Una soluzione di Gestione Documentale e gli aspetti di Information LifeCycle Management il progetto di Monte dei Paschi di Siena Claudio Favaro Global Technology Services IBM Italia L esigenza iniziale

Dettagli

Lexmark Stampanti ad aghi serie 2500

Lexmark Stampanti ad aghi serie 2500 È ora di aspettarvi moto di più dae vostre stampanti ad aghi. stampa Lexmark Stampanti ad aghi serie 2500 La stampa ad aghi affidabie e veoce è ora anche disponibie in versione di rete! * 2580/n 2581/n

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

Euro09 Evolu on 2014.04.00 Beta

Euro09 Evolu on 2014.04.00 Beta Anno 21 Numero 03 10 Novembre 2014 Euro09 Evolu on 2014.04.00 Beta E disponibile in BBS la versione Beta della Release 4.0 di Euro09 Evolu on Come sempre l incremento del contatore di Major Release segnala

Dettagli

Tra Comunicazione e Webmarketing.

Tra Comunicazione e Webmarketing. Tra Comunicazione e W b Webmarkeing. k i Prove per un bilancio di un decennio lungo un secolo. Maredì 20 novembre 2012 JOB MEETING PISA Palazzo dei Congressi TENTATIVI DI SINTESI 1. In che web siamo? Per

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

Sul costo dell'energia elettrica incide notevolmente la penalità per basso Fattore di Potenza

Sul costo dell'energia elettrica incide notevolmente la penalità per basso Fattore di Potenza - Soluzioni e sisemi per la razionalizzazione dei consumi energeici IL BSSO FTTORE DI POTENZ IL RIFSMENTO DEGLI IMPINTI ELETTRII Sul coso dell'energia elerica incide noevolmene la penalià per basso Faore

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

ANTEPRIMA OFFICE 365! LA COLLABORAZIONE E LA PRODUTTIVITÀ CLOUD BASED PER GLI ENTI PUBBLICI

ANTEPRIMA OFFICE 365! LA COLLABORAZIONE E LA PRODUTTIVITÀ CLOUD BASED PER GLI ENTI PUBBLICI ANTEPRIMA OFFICE 365! LA COLLABORAZIONE E LA PRODUTTIVITÀ CLOUD BASED PER GLI ENTI PUBBLICI 9 maggio 2011 Ida Pepe Solution Specialist Online Services Microsoft Italia IL FUTURO DELLA PRODUTTIVITÀ Comunicazioni

Dettagli