COMPAGNI DI SCUOLA PER LA TUA PUBBLICITÀ SEGUICI ANCHE SU PONTE DI NONA VILLAGGIO FALCONE TOR BELLA MONACA ROCCA CENCIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMPAGNI DI SCUOLA PER LA TUA PUBBLICITÀ 3338421714 3357243472 SEGUICI ANCHE SU PONTE DI NONA VILLAGGIO FALCONE TOR BELLA MONACA ROCCA CENCIA"

Transcript

1 IL PERIODICO DELL EST ROMANO Quindicinale d informazione, attualità e cultura registrato presso il Tribunale di Roma num. 30/2008 del 25/01/ anno VII num 15-8 novembre ,00 PONTE DI NONA VILLAGGIO FALCONE LA SCUOLA ELEMENTARE IN VIA OSCAR ROMERO È INVASA DAI TOPI, MENTRE L' EX CUSTODE PREOCCUPA INSEGNANTI E GENITORI DEL NIDO. DENUNCIATI ATTI DI VANDALISMO E PRESUNTE MOLESTIE. I GENITORI ORGANIZZANO UNA MANIFE- STAZIONE DI FRONTE ALL'ISTITUTO. TOR BELLA MONACA ROCCA CENCIA SEGUICI ANCHE SU PAG. 6 IL 24 OTTOBRE LA SCUOLA DELL'INFAN- ZIA DEL COMPRENSIVO VIA DELL'AR- CHEOLOGIA CHIUDE A CAUSA DELLA PRE- SENZA DI TOPI. L'ASL DICHIARA INAGIBILE LA STRUT- TURA. IL 3 NOVEMBRE ARRIVA LA VISI- TA DELL'AMA: POSIZIONATI TRAPPOLE E VELENO. PAG. 13 IN PRIMAVERA VIA AI LAVORI PER L'ECO- DISTRETTO. COSTE- RÀ 100 MILIONI E SARÀ IN GRADO DI TRATTARE 400MILA TONNELLATE DI RI- FIUTI L'ANNO. CONFERMATA LA PRESEN- ZA DI MINI DISCARICHE PER LO SMALTI- MENTO DEI RIFIUTI INDIFFERENZIATI. PAG. 20 COMPAGNI DI SCUOLA Le scuole del VI Municipio sono state colpite da un'invasione di topi. Differenziata e assenza di progettualità amministrativa le cause. Da Tor Bella Monaca fino a Ponte di Nona gli istituti sono stati costretti a chiudere per tutelare la salute degli alunni. Protestano i genitori, in ritardo l'amministrazione che ora cerca di correre ai ripari. La Fiera dell Est PER LA TUA PUBBLICITÀ

2 NUMERO 2 15 ANNO VII MUNICIPIO Arriva la Casa della Salute a Torrenova, deluso il Prenestino A LA ASL ROMA B DIFFONDE UNA NOTA IN CUI DELIBERA LA CREAZIONE DELLA NUOVA STRUTTURA DI ASSISTENZA SANITARIA NEL PRESIDIO DI VIA DELLA TENUTA DI TORRE- NOVA. GRASSO AFFERMA: LA COMMISSIONE POLITICHE SOCIALI VOLEVA PORTARLA NEL PRENESTINO. IL NOSTRO LAVORO VIENE VANIFICATO. due passi dal Policlinico di Tor Vergata sta arrivando la nuova Casa della Salute del VI Municipio. Nascerà nella sede del Poliambulatorio in via della Tenuta di Torrenova, al civico 138. A comunicarlo è la Asl Roma B con una nota ufficiale, in cui spiega che alcuni servizi verranno momentaneamente delocalizzati per le ristrutturazioni già partite da settimane. Ma cos è la Casa della Salute? Come spiega la Regione Lazio, trattasi di una porta di accesso unificata al Sistema Sanitario Regionale, che offre diversi servizi tra cui quelli per le patologie croniche. Al suo interno troviamo dottori di Medicina Generale, ambulatori attrezzati e attività specialistiche, centro prelievi, esami diagnostici e molto altro. Un vero e proprio presidio territoriale aperto h12, che si pone l obiettivo di alleggerire il Policlinico Tor Vergata dalla valanga di codici verdi o bianchi che si riversano sul Pronto Soccorso. Ma non solo. Verrà organizzato nei prossimi giorni il servizio della Medicina di iniziativa : il sabato e la domenica i medici di famiglia che aderiranno all iniziativa si occuperanno dei codici bianchi (casi non gravi come febbri alte). Abbiamo chiesto ai funzionari del Poliambulatorio quanto dureranno le ristrutturazioni, ha risposto un portavoce: Orientativamente basteranno due mesi, i lavori al secondo piano sono già iniziati, alcuni servizi verranno temporaneamente spostati a via Cambellotti dove c è un altro Poliambulatorio accanto al Municipio. Ancora non si sa quali servizi verranno spostati. IL LAVORO DELLE COMMISSIONI VIENE VANIFICATO. Nei mesi scorsi la Commissione Politiche Sociali e Sanitarie si era riunita più volte con l intento di trovare una sede atta a trasferire la Casa della Salute nel Versante Prenestino. L area accusa una tragica carenza di servizi socio sanitari, aggravata dalla dismissione del presidio di via Capitini nel Appare contrariato dalla scelta dalla Asl il Presidente della Commissione Sociale Grasso: Io avrei proseguito nello sforzo di aprire la Casa della Salute nel Versante Prenestino. Avevamo considerato il presidio di Villaggio Prenestino come sede idonea, ma purtroppo è troppo piccola per ospitare una tale struttura. Riconosco che una Casa della Salute a Torrenova rappresenta un forte sgravio per le criticità del Pronto Soccorso di Tor Vergata, ma lì (riferendosi al Prenestino, ndr) abbiamo un territorio abbandonato sul tema dei servizi sanitari. Se è vero che il Municipio poteva esprimere un parere presso la Asl e la Regione sulla Casa della Salute, le commissioni a cosa sono servite? Io penso che il Presidente Scipioni dovrebbe consultare la maggioranza per le cose serie e non solo per le stupidaggini. La Giunta prende decisioni di cui noi non sappiamo nulla. In questo modo il lavoro delle commissioni viene vanificato. Si continua a scaricare le responsabilità MANUEL MANCHI UN OCCASIONE DA NON PERDERE PER LE SCUOLE DEL MUNICIPIO A PROPORRE IL PROGETTO RITA POMPONIO, SCRITTRICE, STUDIOSA La nota studiosa del VI Municipio, Rita Premio Jean Coste, fondato dalla stessa Pomponio, autrice del libro Roma Municipio VIII. Storia Antichità Monumenti, un Il Premio è intitolato ad un grande indi- Pomponio. testo che racconta i tesori del nostro territorio, sta cercando di coinvolgere le scuole del territorio - un padre Maristafrancese che menticabile studioso - pioniere della storia elementari, medie e superiori del Municipio negli anni Sessanta si adoperò incessantemente per organizzare ogni domenica,e per in un progetto da lei stessa ideato per far conoscere le innumerevoli vicende storiche, diversi anni, interessanti e istruttive escursioni archeologiche per i ragazzi del posto. le antichità, i monumenti, nonché l origine dei curiosi toponimi dell intero territorio. La giuria sarà composta da importanti nomi Gli incontri conferenza si svolgeranno del mondo della cultura. Il titolo degli incontri conferenza è Roma Municipio VI. Sto- all interno degli istituti scolastici con l obiettivo di far conoscere luoghi che per molti di ria, antichità, monumenti. Nel corso dell incontro spiega la Pomponio -verrà eviden- essi rappresentano le proprie radici, la terra natia, ma che spesso lasciano in loro l amara impressione di essere stati catapultati in sia rivelato sin dai tempi più remoti il fulcro ziato agli studenti,come questo territorio si una terra di nessuno, priva di storia, che non della cultura e dell istruzione: dall antica e era e non è, né città né paese. Per le scuole elementari potranno partecipare solo le Lazio arcaico, fondata prima di Roma e cen- colta Gabii, una delle più importanti città del classi IV V. L adesione al progetto offrirà la tro della cultura già nel IX secolo a.c.,considerata la Oxford del mondo antico e possibilità di partecipare alla I edizione del dove CONTINO RINVIATO A GIUDIZIO E GIORNALISTA DEL NOSTRO TERRITORIO. fu rinvenuta la più antica iscrizione greca mai ritrovata; alle prime scuole sperimentali per i figli dei contadini avviate nell Agro Romano all inizio del Novecento: una in località Torre Spaccata; e due scuole-capanna a Lunghezza e a Pantano Borghese. Per passare poi, negli anni Ottanta, alla realizzazione del più moderno e attrezzato Liceo di Roma, l Amaldi; fino alla nascita dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata, oggi il più grande Campus Universitario d Europa Il progetto si svolgerà in forma gratuita e le scuole che aderiranno avranno in omaggio una copia del libro Roma Municipio VIII. Storia Antichità Monumenti. Per aderire al progetto è possibile contattare Rita Pomponio alla mail FEDERICA GRAZIANI L'EX DIRETTORE DELL'UFFICIO TECNICO DEL MUNICIPIO RINVIATO A GIUDIZIO PER TENTATO ABUSO DI UFFICIO. ggi dopo più di tre anni dalla no- denuncia, è stata fissata dell'istruzione privata. Una par- possibilità di avviare, senza alcuna autorizzava e ancora opera, nel settore luzione n.7 del approvata, diede la Ostra l'udienza preliminare che chiede il rinvio a giudizio dell'ing. Contino, all'epoca dei fatti Direttore dell'ufficio tecnico del municipio VIII (oggi VI) e del Capo Segreteria dell'allora Presidente Lorenzotti, tale Federico Ceccarelli, per tentato abuso d'ufficio". Ad annunciarlo l'ex Capogruppo del Pd, Fabrizio Scorzoni, che insieme all'ex consigliere Fabrizio Cremonesi sporsero denuncia. "All'epoca - spiega Scorzoni - si chiese, con un atto di Consiglio Municipale, di affidare la scuola in disuso, di via dei Tordi, ad un privato che operate consistente dell'allora Gruppo del PD, si oppose duramente in Aula, ma essendo minoranza in Consiglio, fu sconfitto dal voto della maggioranza di centrodestra. Nonostante questo, la nostra battaglia di legalità non si fermò ed il sottoscritto e Cremonesi, sporgemmo denuncia all'autorità giudiziaria, ritenendo l'atto del Consiglio e le pratiche messe in campo dal Municipio, degli abusi amministrativi, in particolare perchè non si prevedeva un bando di affidamento. La Risozione amministrativa, i lavori e anch'essi furono bloccati dalla Polizia Locale Roma Capitale, a seguito della suddetta denuncia. La Risoluzione, dopo una battaglia durissima, portata avanti da una parte del Gruppo del PD, con il sostegno fondamentale del PD del Municipio ed in particolare del Circolo PD Torre Maura, con alcune gravissime eccezioni, fu annullata per irregolarità". I due ex consiglieri si presenteranno come Parte Civile nel processo, visto che successivamente l'ing. Contino li aveva denunciati per diffamazione. FEDERICA GRAZIANI FORZA ITALIA, UNA RACCOLTA FIRME CONTRO LA DIFFERENZIATA IL RESPONSABILE DEI GIOVANI ANDREA VITTORI CI PRESENTA L'INIZIATIVA. Il gruppo si è formato grazie all'ex consigliere Pdl Fernando Vendetti e Andrea Vittori che si presenta: "Ho 19 anni e sono iscritto nelle liste di Forza Italia e responsabile dei giovani di Forza Italia VI Municipio. Sono legato politicamente con il Capogruppo alla Regione Lazio Luca Gramazio e al Capogruppo del Comune di Roma Giovanni Quarzo. Faccio parte del gruppo Giovani di Forza Italia di Matteo Guidoni nella sede storica della Destra Romana di Piazza Tuscolo". Il gruppo sta portando avanti una raccolta firme "contro una raccolta differenziata voluta dalla maggioranza di sinistra, senza una vera e propria organizzazione per gestirla in modo efficace, per questo abbiamo il VI Municipio invaso dai rifiuti. Il secondo punto è la sicurezza che ormai è diventata una chimera creando non pochi problemi ai cittadini di periferia. Terzo ed ultimo punto è la manutenzione edilizia dove chiediamo il rifacimento di molte strade oramai dissestate e la manutenzione scolastica". Giovani berlusconiani crescono IV MUNICIPIO. GARA TRUCCATA, 10 LAVORATORI DEL NO PROFIT LICENZIATI I LAVORATORI DELLA DATA COOP, PRO- VENIENTI DAL VI MUNICIPIO, SONO A RI- SCHIO LICENZIAMENTI. on sentenza del 20/10/2014 il Tar Cdel Lazio ha annullato l'affidamento all'ati Focus - casa diritti sociali del servizio "Una Porta per Tutti" promosso dal IV Municipio di Roma Capitale, riconoscendo la non trasparenza delle procedure di gara adottate. Tuttavia, la Sez. II del Tribunale Amministrativo ha rinviato il tutto ad una nuova gara, magnanimamente concedendo alle cooperative ricorrenti nuova 'chance' di conseguire l'affidamento del servizio. Peccato che nel frattempo i lavoratori impegnati in quelle attività, per il prevalere di logiche clientelari e in forza di una gara palesemente alterata al punto da apparire ridicola e desolante, abbiano perso il loro posto di lavoro". E' quanto denunciano i lavoratori Data Coop in un comunicato. "L'Avvocatura di Roma - continuano - neppure si è preoccupata di giustificare come sia stato possibile che verbali redatti in seduta segreta dalla commissione di valutazione riportassero interi periodi presenti nel progetto della aggiudicataria Focus (a buste ancora chiuse), recepiti come 'nuovi criteri di valutazione' ai quali uniformarsi! Ora a fronte di 10 dipendenti licenziati è impossibile non procedere in tutte le sedi giudiziarie e anche in sede penale contro l'amministrazione di Roma Capitale che, ampiamente informata su quanto stava accadendo, ha oscurato le gravi responsabilità della dirigenza politica e tecnica del Municipio IV e della commissione preposta alla valutazione dei progetti". La denuncia arriva dall'ati Data Coop, Sinnos, Metropolis Europa ed è stata inviata all'autorità Nazionale Anticorruzione. Se non si farà chiarezza, a pagare saranno 10 lavoratori, oggi in cassa integrazione e in attesa di licenziamento.

3 MUNICIPIO NUMERO 15 ANNO VII 3 D Tra esposti e accuse i topi conquistano Roma IL CODACONS DENUNCIA AMA E ROMA CAPITALE E RICHIEDE L INTERVENTO DEI NAS. SU MARINO PIOVONO LE PROTESTE. IN VI EMERGENZA NELLE SCUOLE: SCIPIONI AC- CUSA I DIRIGENTI SCOLASTICI, MA È LA DIFFERENZIATA CHE STA FALLENDO. FU LUI A FARLA PARTIRE NELL AGOSTO DEL egrado totale e rischio emergenza ambientale e sanitaria. Il Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell'ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori) ha presentato esposto presso la Procura della Repubblica per l invasione di topi che si è abbattuta sulla Capitale, richiedendo l aiuto dei Nas. Denunciati Roma Capitale e la municipalizzata Ama. Ha spiegato il Presidente Codacons Carlo Rienzi: Gli abitanti sono costretti a convivere con sporcizia e inquinamento ambientale, con conseguenti pericoli igienico-sanitari connessi all incremento dei ratti in circolazione. Eppure pagano regolarmente le tasse sui rifiuti. Per tale motivo ci siamo rivolti alla Procura, chiedendo di indagare per interruzione di pubblico servizio, omissione di atti d'ufficio e danno ambientale, invitando inoltre i NAS ad intervenire disponendo la chiusura di locali, bar e ristoranti posti in aree dove si registra la presenza di topi, fino ad avvenuta derattizzazione. Marino è sotto assedio, dure le critiche da parte dell opposizione e dei cittadini, sia di centro sia di periferia. In VI nessuno si prende le colpe. A tenere banco le condizioni dei plessi scolastici, popolati da ratti in ogni quadrante del territorio. Sul tema è stato interpellato il Presidente Scipioni, il quale durante la trasmissione Foro Romano,emittente RomaUno TV, ha addossato le responsabilità sui dirigenti scolastici, rei di non aver denunciato per tempo il disagio. Tuttavia la Commissione Scuola del Municipio non ha pensato di affrontare l argomento prima dell inizio dell anno, preferendo alla prevenzione l organizzazione di eventi e attività ricreative e sportive. Scipioni dimentica che fu proprio lui a voler far partire la differenziata nell agosto 2013, non valutando criticità come la carenza di personale Ama e la scarsa informazione della popolazione. Intanto le scuole sono ostaggi dei topi: foto allarmanti dai comprensivi De Curtis e via dell Archeologia, dove un asilo è stato persino chiuso dalla preside. A Ponte di Nona vecchia, nell omonimo comprensivo di via Romero, sono stati visti topi nella scuola materna, altri in quella di via Gastinelli e di via Corbellini. Infine a Castelverde i bambini sono stati spostati dal plesso Osa per il medesimo problema. Tutti giocano a scarica barile, intanto le segnalazioni e gli esposti fioccano. MANUEL MANCHI LA METRO C AL VIA (FORSE) ENTRO IL 9 NOVEMBRE IN COMUNE NESSUNO È PIÙ DISPOSTO A METTERCI LA FACCIA SUL FUTURO DELLA TERZA LINEA DELLA METROPOLITANA. NEL FRATTEMPO I COSTI AUMENTANO E SUL TRATTO OL- TRE CENTOCELLE REGNA LA PIÙ COMPLETA INCERTEZZA. a Metro C aprirà domenica 9 novembre. LForse. In effetti però potrebbe aprire anche sabato 8 o la domenica successiva, il 16. Chissà. Annuncerò l apertura della Metro quando salirò sul primo treno, spero a breve" ha detto sibilino il Sindaco Ignazio Marino. E stato relativamente più preciso l Assessore capitolino ai Trasporti Guido Improta: La Metro C aprirà al pubblico entro la prima settimana di novembre. A breve, forse, i treni dovrebbero cominciare a percorrere RETTIFICA AUMENTANO LE TASSE PER IL TRASPORTO PUBBLICO SCOLASTICO ANNO CHE INIZIA, TASSE CHE TROVI. L'INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO PER MOL- TE FAMIGLIE ROMANE È COINCISO CON SALATI AUMENTI: TRASPORTO PUBBLICO E MENSE SONO SOTTO ACCUSA. Icomitati dei genitori degli istituti scolastici di Finocchio hanno inviato una lettera al Sindaco Ignazio Marino, in data 16 ottobre, contro questi rincari ingiustificati. A luglio, infatti, il Campidoglio ha deliberato una nuova suddivisione delle tariffe del trasporto scolastico, in base al reddito ISEE, nell'ambito del Bilancio Peccato che la nuova delibera capitolina 45/2014 sia stata attuata subito dopo l'inizio delle scuole e che i genitori siano stati avvertiti il 20 settembre con una lettera del Comune. I comitati dei genitori dell' I.C. "Motta Camastra" e dell' "I.C. Casale del Finocchio" sono sul piede di guerra. Insieme all'associazione "La Collina della Pace" hanno denunciato la situazione assurda con la creazione di una raccolta firme e una lettera, protocollata agli Uffici capitolini. Sotto accusa le Istituzioni che non sembrano aver applicato la normativa della legge regionale n. 78 e integrata con la legge regionale n. 29 che in linea con le norme costituzionali "garantisce, attraverso servizi collettivi, la piena funzionalità di tutte le scuole, in particolare di quelle situate in zone depresse o la cui localizzazione ponga gli alunni in condizioni di disagio". I territori di Finocchio e Pantano Borghese ne sono un esempio: mancano aule nella scuola materna, primaria e media, le liste d'attesa sono lunghissime, mancano nidi e materne adeguate. All'interno della delibera del trasporto scolastico rimane invariata l'esenzione per redditi inferiori ai La maggior parte delle famiglie che abitano nel territorio, però, hanno un reddito compreso tra i e i e saranno costretti a pagare 30 per un solo mese di abbonamento per un bambino e 54 per due figli. La tariffa precedente, invece, prevedeva un importo di 11 ad alunno ( 16,00 se due): il rincaro non sembra proprio da "tariffa sociale". L'aumento del trasporto pubblico scolastico si somma, poi, all'aumento del costo delle mense, da 80 a 100. Le famiglie fanno fatica a sostenere tutte queste spese, a cui si deve aggiungere il caro libri. In effetti il cambiamento delle tariffe dei servizi scolastici sarebbero dovute essere annunciate prima dell'iscrizione dei genitori nel marzo del La delibera di luglio non è stata diffusa subito e le famiglie si sono trovate le nuove tariffe da pagare a metà settembre, quando oramai l'iscrizione era fatta. I comitati dei genitori chiedono che venga subito convocato un tavolo tra tutte le istituzione e i cittadini - associazioni, affinché venga risolto questo problema che grava sulle famiglie e il diritto allo studio. Anche perché da novembre pioveranno le disdette. Si sta già pensando ad un modo alternativo di raggiungere gli istituti scolastici, magari un turno tra i genitori. Inoltre, la situazione più paradossale è che un abbonamento annuale (12 mesi) Atac per gli studenti ha un costo di 250,00 ( 20,00/mese senza agevolazioni), mentre i bambini al di sotto dei 10 anni viaggiano gratuitamente. Si può ben immaginare cosa faranno i genitori se le tariffe non si abbasseranno. MELISSA RANDÒ Gentile Direttore, si richiede una rettifica riguardo l'incarico di Roberto Catracchia che è stato definito 'coordinatore' del collettivo nell'articolo "NUOVA UMANITA? PER I DIRITTI E I SERVIZI NELLA PE- RIFERIA", apparso sull'ultimo numero del giornale da Lei diretto, a firma del giornalista Manuel Manchi. Nel trafiletto si legge: "Roberto Catracchia, coordinatore del collettivo" ma, per la verità, questa carica non è mai stata definita, né mai comunicata nelle varie dichiarazioni di stampa da parte nostra. Si chiede dunque una rettifica in merito. COLLETTIVO 'NUOVA UMANITÀ' dalle 5.30 alle 18.30, ogni 12 minuti, il tratto di linea compreso tra Pantano e Centocelle. E il tutto, a quanto sembra, senza il sistema driveless : per motivi di sicurezza, almeno in questa fase inziale, i treni non saranno automatici, ma al contrario ci sarà un macchinista a regolare velocità di marcia e apertura delle porte. Chissà se a questo punto i cittadini sono disposti ancora a credere a quanto dicono Sindaco e Assessore. Perché, nei fatti, di certezze sulla Metro C ce ne sono ben poche. Innanzitutto non sono chiari i costi. Metro C SPA, il consorzio che costruisce la linea, continua a parlare di 3,47 miliardi di euro di spese totali; il Comune arriva a 3,7 miliardi mentre c è chi su i giornali continua a parlare di 4, forse 5 miliardi di euro. Cifre il più delle volte sparate a casaccio, ma su cui il Comune dovrebbe essere più trasparente, assumendosi le responsabilità e spiegando ai cittadini come veramente stanno le cose. Poi non c è chiarezza sui tempi di apertura della linea oltre Centocelle. Bisogna essere veramente ottimisti per pensare che il LORENZOTTI PASSA ALLA LEGA DEI POPOLI L'EX CAPOGRUPPO NCD VI MUNICIPIO ANNUNCIA IL SUO PASSAGGIO NEL GRUP- PO MISTO IN QUOTA LEGA. olti esponenti del Nuovo Centro De- sono confluiti nella Lega dei Po- Mstra poli a sostegno del progetto di Matteo Salvini. Tra questi molti consiglieri comunali come ad esempio Pomarici. OFFERTE VALIDE FINO AL 23/11/2014 tratto tra Centocelle e Piazza Lodi possa essere consegnato pronto e finito entro la fine dell anno, come previsto dai contratti. Così come non bisogna essere un ingegnere per capire che alla stazione di San Giovanni qualcosa non sta andando per il verso giusto. La consegna della stazione nodo di scambio tra linea A e C è prevista per il 31 dicembre 2015 ma a quanto risulta vanno ancora completati i lavori edili e gli impianti. Un anno e un mese basteranno?a questo punto non resta che dire: forse. ALESSANDRO IACOPINI Nel nostro municipio a rappresentare le istanze della Lega sarà Lorenzotti che in VI per il NCD era il capogruppo. Dopo il passaggio al Gruppo Misto cercherà di formare un nuovo gruppo. Si dice che Lorenzotti sia solo il primo

4 4 NUMERO 15 ANNO VII PRENESTINO - COLLATINO Ponte di Nona passa all azione NELLA SERATA DEL 24 OTTOBRE SI È ACCESA LA RIVOLTA DI PONTE DI NONA, I DISOCCU- PATI ORGANIZZATI OCCUPANO L'ASILO DI VIA DON PRIMO MAZZOLARI. U In alto a destra i locali dell asilo. Sotto l intervento della Polizia na significativa iniziativa da parte dei cittadini stanchi di vedere calpestati i propri diritti. Nell'occhio del ciclone il Punto Verde Qualità di via Don Primo Mazzolari e il mancato rispetto della convenzione tra la società Eurovivai e il Comune, che prevedeva la realizzazione di un centro anziani, un'area cani e l'apertura di un asilo. Mentre i primi due non sono stati realizzati, l'asilo è stato ultimato dal 2010 e arredato in ogni parte. Il progetto è stato realizzato unitamente al Dipartimento Scuola, e' dotato di autorizzazione sanitaria e di ogni certificazione prevista. Ma è il Municipio VI a non permetterne l'apertura a causa della mancanza dell'esame progetto della Asl Roma C e quindi ha sottoposta la struttura a revoca. E così nel tardo pomeriggio i Disoccupati Organizzati hanno deciso di passare all'azione occupando la struttura, che risulta privata. Entrando e visitando la struttura, la corrente è funzionante, le sedie, i tavolini, i lettini ancora avvolti nel cellophane. Pronti anche bagni e fasciatoi. All'interno si scorgono anche dei volantini delle passate elezioni di Tredicine. "Il Municipio conosce la nostra storia, compreso Scipioni che aveva detto che si sarebbe adoperato, ma fino ad oggi ancora non ha fatto nulla", afferma il presidente dell' Asia Pasquale Nappo. Solerte l'intervento della Polizia di Stato, accompagnata dal Commissario, pronti a sgomberare qualora gli occupanti non decidano di uscire. "Visto che nulla si muove - commenta Valter Aquilini dei Disoccupati Organizzati - abbiamo occupato per aprire una vertenza con il Comune di Roma. É un'occupazione simbolica di 3 giorni dove verranno fatti: un corso di formazione per animatori del tempo libero con tanto di attestato, una festa per i bambini e grigliata con la gente del quartiere. Il punto focale è aprire una vertenza perché è stato scoperto che il concessionario del Punto Verde Qualità non ha rispettato minimamente i termini del contratto. L'area cani nel parco, il centro anziani che non ci sono e l'asilo nido non è mai stato aperto. Questa società ha anche dei problemi, non sta pagando i mutui alle banche. Di conseguenza il Comune di Roma, garante, sta pagando al suo posto con le tasse dei cittadini. In più il concessionario prende gli affitti dai servizi in funzione. Quindi noi vogliamo che venga revocata la concessione del Punto Verde Qualità alla ditta ora responsabile e che venga data ad esempio ad una cooperativa sociale o qualcosa che possa essere possibilità di lavoro per gli abitanti di Ponte di Nona. Ad oggi stanno lavorando senza licenza i servizi del Punto Verde, perché non hanno l'autorizzazione del Comune. Già ci dovrebbe essere una revoca in corso". Durante l'occupazione è stata organizzata un'assemblea che propone una riunione con i comitati di zona. Si presenta anche Lucarelli, l'allora capo segreteria dell'ex sindaco Alemanno. In molti non comprendono il motivo della sua presenza. Quella che doveva durare tre giorni è stata invece un'occupazione di qualche ora: con l'arrivo dei celerini, gli occupanti, dopo un ultimatum delle Forze dell'ordine e l'irruzione nell'asilo, lasciano la struttura. Sono stati schedati alcuni rappresentanti della protesta. Al megafono una voce: "Perché le forze dell'ordine che dovrebbero proteggere i nostri diritti si prodigano per proteggere gli interessi della ditta in questione?". VALENTINA CAPASSO "IL GIARDINO CHE VORREI" A VILLAGGIO PRENESTINO MARTEDÌ 4 NOVEMBRE PRESSO L'ISTITUTO COMPRENSIVO DI VIA FOSSO DELL'OSA HA AVUTO LUOGO LA II EDIZIONE DELLA GIOR- NATA ECOLOGICA. ORGANIZZATA DAI GENI- TORI DEGLI STUDENTI CON PIENA COLLABO- RAZIONE DA PARTE DELLA DIRIGENTE SCO- LASTICO STEFANIA AURELI. l Giardino che vorrei", è il titolo della gior- ecologica organizzata dai genitori del- Inata l'istituto Comprensivo Villaggio Prenestino. Mentre i ragazzi sviluppano questo tema nelle aule, le mamme, i papà, le nonne e i nonni lavorano tutti per pulire il cortile. I rifiuti sono stati inseriti in grandi sacchi neri raccolti in seguito dall'ama, su sollecitazione della Preside dell' Istituto. Come tiene a precisare la Presidente del Consiglio di Istituto e promotrice di questa giornata, Amabile De Santis "la scuola conta molto sulla partecipazione e la collaborazione di noi genitori. Un grazie anche alla Preside Stefania Aureli che ci permette di poter partecipare attivamente alla vita scolastica dei nostri figli". Presenti a questa iniziativa i genitori da parte di tutti i plessi: materna, elementare e medie. Ma anche esponenti del Comitato di quartiere di Villaggio Prenestino e due ragazze della Protezione Civile di Lunghezza Martina Colapicchioni e Veronica Cicconi. Come sempre la parola chiave per vivere in armonia è collaborazione. In questo caso per donare una scuola pulita a tutti i ragazzi. VALENTINA CAPASSO VIA DI SALONE: A FUOCO UN CONTAINER PAURA E ALLARME ALL'INTERNO DEL CAMPO ROM DI SALONE. PER FORTUNA NON CI SO- NO STATE VITTIME, MA POTEVA VERIFICARSI UNA TRAGEDIA. LA SITUAZIONE È ARRI- VATA AL LIMITE. bbiamo chiamato i vigili del fuo- alle quattro e sono arrivati Aco un'ora e mezza dopo": è questa la testimonianza di un'abitante del campo rom di via di Salone. Lunedì 30 ottobre non si è verificato il solito rogo tossico, ma è andato a fuoco un intero container, in quel momento vuoto, e si sono verificati dei danni anche in quelli vicini. "Sono stata io a chiamare i vigili del fuoco che hanno tardato ad arrivare", racconta Maria Teresa, che abita ormai da 5 anni nel campo rom. "Ero al lavoro e i miei figli mi hanno chiamata ed avvertita del fuoco. Piangevano ed ero preoccupatissima, dato che abbiamo la bombola del gas fuori dalla baracca e se il fuoco l'avesse raggiunta sarebbe morti tutti e sette i miei figli. Solo la prontezza della ragazza più grande - che ha staccato la bombola - ha evitato il peggio. Abbiamo dei problemi all'interno della nostra baracca ora. Il fuoco l'ha raggiunta in parte e ha bruciato una parte della parete esterna". La richiesta di un alloggio sostitutivo è un'odissea per Maria Teresa che dura da molti anni, situazione simile ad altri abitanti del campo rom. Ogni volta che la donna va a presentare i documenti richiesti, viene rimandata indietro perché nessun alloggio è disponibile. "Io e mio figlio siamo malati e un documento dell'asl attesta che non potremmo vivere in delle condizioni di precarietà igienica e sanitaria, come è in realtà via di Salone. Sono una cittadina italiana a tutti gli effetti. Mi sento abbandonata dallo Stato che dovrebbe rappresentarmi. Inoltre ho ricevuto numerose minacce da parte di alcuni membri del V Dipartimento del Comune di Roma". Maria Teresa sta combattendo per andare via dal campo rom, ma non ha disponibilità economiche sufficienti. Ha mandato lettere a tutti: al Sindaco Marino, al Presidente della Regione Lazio Zingaretti fino a Papa Francesco, ma nessuno le ha mai risposto. La situazione nel campo rom di via di Salone è ormai al limite, satura. Ad aggiungersi all'allarme sanitario (rifiuti, topi, malattie infettive) c'è l'allarme sicurezza. Tutti i giorni si alzano in cielo i pericolosi fumi neri e tossici - dove sono bruciati materiali di tutti tipi - verso i quartieri di limitrofi di Ponte di Nona e Lunghezza e minacciano la salute di tutti. Inoltre si aggiungono i fenomeni di violenza, all'ordine del giorno ormai. Si verificano risse tra le varie comunità presenti: montenegrini, serbi e romeni. Per quanto ancora potrà continuare? MELISSA RANDÒ

5

6 6 NUMERO 15 ANNO VII PRENESTINO - COLLATINO Ponte di Nona, in fermento le scuole di via Romero M LA SCUOLA ELEMENTARE RAFFAELE CIRIELLO È INVASA DAI TOPI, MENTRE L' EX CUSTO- DE PREOCCUPA INSEGNANTI E GENITORI DEL NIDO VIA OSCAR ROMERO. Alcuni momenti della manifestazione. Sotto la porta del custode e a destra l abitazione che si affaccia sul cortile della scuola. artedì 28 ottobre decine di genitori si sono riversati in via Oscar Romero, a Ponte di Nona. La via ospita due scuole, un asilo nido e un'elementare e in entrambe la sicurezza degli alunni è a rischio. Davanti al nido ci sono una ventina di genitori, la loro preoccupazione è visibile e giustificata: sul giardino della struttura affaccia l'abitazione di un ex custode, lì per concessione del Comune. Non è il custode del nido, è in pensione, dovrebbe svolgere un servizio volontario. Era il bidello delle elementari sulla stessa via, venne allontanato in seguito a diverse denunce, si parla anche di "possesso di materiale pornografico". Per qualche hanno ha svolto un impiego comunale, poi lo hanno rimesso lì, a ridosso del nido e a pochi passi dalla scuola dove aveva prestato servizio. "Bambini e insegnanti ogni tanto lo vedono passeggiare semi nudo per casa, è una situazione inaccettabile - spiega Laura, una delle mamme - inoltre negli ultimi tempi la scuola ha subìto diversi furti mirati, uno quasi sicuramente riconducibile a lui". Il custode ha libero accesso all'area del nido, l'entrata secondaria della sua abitazione affaccia sul cortile della struttura, a pochi passi dalla tagliafuoco che permette a bambini e insegnanti di accedere al giardino:" Eravamo riusciti a far installare una grata che impediva l'apertura di questa porta finestra, ma l'ha rimossa e ha inviato una lettera minatoria alle insegnanti dove intima di non invadere più la sua vita privata - racconta Gianfranco, uno dei rappresentanti del comitato genitori - ci siamo rivolti ad alcuni ingegneri comunali ma dicono che il suo caso vada ispezionato dall'assistenza sociale. Il soggetto è pericoloso e vanno presi provvedimenti al più presto, noi facciamo tutto il possibile ma non abbiamo potere". Le denunce a carico dell'ex custode sono nove, i poliziotti arrivati sul posto raccontano si tratti di una vecchia conoscenza: più volte sono dovuti intervenire per segnalazioni che lo riguardavano, ma è stato messo lì dal Comune e spetta allo stesso trovargli un'altra collocazione. In tal senso hanno promosso una raccolta firme tra i genitori da presentare agli uffici competenti. Gli stessi genitori hanno poi avuto un confronto con il Presidente della Commissione Scuola Massimo Sbardella, che ha promesso di fare il possibile per sollecitare le istituzioni comunali all'intervento. Era attesa anche la presenza del minisindaco Scipioni, che non si è però presentato, invogliando così i genitori a proseguire la protesta davanti gli uffici del Municipio VI. Pochi metri più avanti un'altra trentina di persone sta protestando. Sono i genitori degli alunni della scuola elementare Raffaele Ciriello, da mesi invasa dai topi. I genitori ne sono a conoscenza da qualche settimana ma la situazione va avanti da mesi. "Nella stessa struttura c'è una materna e due classi di questa sono rimaste chiuse per 18 giorni a causa dell'invasione - spiega Annalisa, una delle mamme in protesta - 50 bambini sono stati spostati in una classe di 20 mq e le maestre non riuscivano a svolgere la loro attività in maniera serena. Ieri la goccia che ha fatto traboccare il vaso - continua Annalisa - un tecnico arrivato per pulire i locali della caldaia si è rifiutato di svolgere il suo compito per quello che ha visto". La derattizzazione era prevista nella stessa settimana ma non è stata fatta per mancanza di fondi. La scuola non è nelle condizioni di prestare servizio, la preside vorrebbe chiudere fino alla soluzione della situazione ma aspetta segnali dalla ASL." Tutte le pulizie e le riparazioni necessarie fino ad ora sono state fatte dai genitori, ora il Municipio deve fare qualcosa" tuona ancora Annalisa. La scuola è invasa, i bambini hanno paura. Un intervento va fatto, e subito. Contattato il 4 novembre il Presidente della Commissione Scuola, Massimo Sbardella, dichiara: "Rispetto alla questione dell'ex custode il Municipio si sta muovendo al Dipartimento Patrimonio per sollecitare l'allontanamento dell'uomo dalla struttura, mentre per quanto riguarda i topi l'intero istituto sarà interessato da una derattizzazione nei prossimi giorni. Abbiamo già contattato la ditta e stiamo aspettando ci invii un preventivo per intervenire". MATTEO MUOIO CAMPIDOGLIO: SUI ROGHI ABBIAMO FALLITO L AMMINISTRAZIONE COMUNALE AMMETTE DI FRONTE AI RAPPRESENTANTI DEL COMI- TATO DI QUARTIERE DI NUOVA PONTE DI NONA IL FALLIMENTO IN MERITO ALLA QUE- STIONE DEI ROGHI DEL CAMPO DI SALONE. l 28 ottobre, in seguito alle numerose ri- del Comitato di Quartiere, l Am- Ichieste ministrazione comunale ha organizzato un incontro per discutere sul complesso tema dei roghi tossici del campo di Salone. Presenti il Vicecapo Di Gabinetto del Sindaco e Delegato alla Sicurezza, la Dott.ssa Matarazzo, il Vicecomandante della Polizia Municipale, Antonio Di Maggio, Dirigente U.O. Gruppo Sicurezza Pubblica ed Emergenziale. A rappresentare le istanze del quartiere Elisa Cherubini e Chiara Del Guerra. In una nota il CdQ scrive: La Dott.ssa Matarazzo ha ammesso il fallimento dell Amministrazione su questo tema. E' sotto gli occhi di tutti che la situazione è addirittura peggiorata, soprattutto negli ultimi tempi. Pertanto la Matarazzo ha promesso azioni più incisive, già nel breve periodo, sulle quali ha tuttavia chiesto riserbo. L intenzione poi è quella di costruire delle infrastrutture che non consentano ai furgoni (che portano rifiuti) di accedere al campo e di chiudere (dopo tanto tempo avrebbero i fondi per farlo) la stradina adiacente, utilizzata per scaricare i rifiuti e accendere i roghi. La Dott.ssa Matarazzo ha ordinato allo SPE di organizzare un presidio fisso sul posto. Il Vice Comandate ha denunciato la difficoltà a causa delle carenze di organico. L'unico modo concludono nella nota - per poter gestire un villaggio del genere è inserire un presidio di Polizia all'interno del campo. Se non ci sono risorse utilizzassero l'esercito come prescritto dalla legge sulla terra dei fuochi.

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014.

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014. ROMA CAPITALE Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Giovani e Pari Opportunità Direzione de i Se rvizi Educativi e Sco lastici U.O. Serv,zi d, Supporto al sist ema educativo e scolastico RO M A

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA

Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Protocollo RC n. 6578/15 Deliberazione n. 15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2015 VERBALE N. 38 Seduta Pubblica del 25 marzo 2015 Presidenza: BAGLIO AZUNI MARINO

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008

REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008 REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008 REGISTRO DELLE MANUTENZIONI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO DELL

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche 1)Pubblicata nel B.U. 7 novembre 1995, n. 51. Art. 1 (Ambito di applicazione) (1) Tutte le istituzioni scolastiche

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi

AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI. COMMISSIONE AUTOVALUTAZIONE Catalani-Ginesi Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Comprensivo Statale C. Carminati Via Dante, 4-2115 Lonate Pozzolo (Va) AUTOVALUTAZIONE: RISULTATI DEI QUESTIONARI GENITORI-ALUNNI ALUNNI- DOCENTI COMMISSIONE

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli