CARTA DEI SERVIZI 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA DEI SERVIZI 2013"

Transcript

1 Area VII Ambiente e Parchi CARTA DEI SERVIZI 2013 Ass.re Dir. Area VII Resp. U.O. Dott. Andrea di Palma Arch. Giovanna Recchia Arch. Antonio Tuzia Dott. Domenico Nardi

2 A Attività e Oggetto dei Servizi 4 C Carta dei Servizi Ambiente e Parchi 4 D Destinatari 9 M Modalità d Accesso e di Fruizione 9 O Obiettivi del Servizio 4 P Premessa 3 Principi fondamentali dell erogazione del servizio 9 S Strumenti per l attuazione dei principi fondamentali 10 T Tabella dei fattori, degli indicatori e degli standard di qualità dei servizi 14 Tabella dei procedimenti e tempi di attesa 11

3 Premessa Il quadro normativo che caratterizza la Carta dei Servizi risulta fitto di interventi che si snodano in oltre venti anni. Con Il DPCM del 27 gennaio 1994 si stabiliscono i princìpi cui deve uniformarsi l'erogazione dei servizi pubblici disponendo l obbligo per tutti i soggetti erogatori, pubblici e privati, di definire e di adottare standard specifici di qualità e quantità dei servizi. L art. 2 del D.L. 163/1995 convertito nella L. 273/1995 ha poi espressamente previsto l obbligo di adozione, rispettivamente per ciascun soggetto erogatore, di una propria specifica Carta dei Servizi. La disciplina in materia di Carte dei Servizi ha trovato un punto fondamentale nel D. Lgs. n. 286 del 1999, che nell art. 11 stabilisce l obbligo per le imprese e gli enti erogatori di servizi pubblici di improntare la propria attività al rispetto dei parametri qualitativi, essenzialmente determinati all interno delle Carte dei Servizi. Le successive deliberazioni e disposizioni di legge hanno infine portato la Carta della Qualità e dei Servizi ad essere lo strumento attraverso cui la P.A. e le imprese private individuano gli standard della propria prestazione, dichiarando i propri obiettivi e riconoscendo specifici diritti in capo al cittadino-utenteconsumatore. 3

4 Carta dei Servizi Ambiente e Parchi La Carta dei servizi dell area Ambiente e Parchi permette di stabilire una relazione diretta con i cittadini, di modo che loro stessi conoscano in modo dettagliato l organizzazione e le competenze in campo, oltre ai servizi e le attività offerte dal nostro settore. Attraverso questo strumento la nostra Area si impegna, dunque, a rispettare determinati standard qualitativi e quantitativi, con l intento di monitorare e migliorare le modalità di fornitura e somministrazione. Obiettivi del Servizio I Servizi dell Area Ambiente e Parchi mirano a costituire un punto di riferimento per i cittadini nelle attività che incidono sull ambiente, quali: ciclo differenziato dei rifiuti, inquinamento acustico/ambientale/atmosferico, problematiche igienico-sanitarie, tutela degli animali abbandonati e lotta a quelli nocivi (adempimenti riguardanti l anagrafe canina e le diverse problematiche animali riscontrate sul territorio disinfestazione/derattizzazione), tutela e manutenzione dei parchi pubblici. Attività e Oggetto dei Servizi L area VII Ambiente e Parchi è costituita da due Unità Operative: Verde Pubblico, Parchi e Scuole e Arredo Urbano e Deleghe Ambientali. I servizi svolti dall unità Verde Pubblico, Parchi e Scuole (A) riguardano: Manutenzione degli Spazi Verdi Urbani (parchi, giardini, aree dei plessi scolastici e cortili comunali) Parchi e Giardini pubblici, tutela, fruibilità e sponsorizzazione Monitoraggio e Manutenzione del patrimonio Arboreo Comunale Arredo Urbano e attrezzature-giochi per bambini Piano di Classificazione Acustica del territorio comunale Verifiche relative a inquinamento acustico/ambientale/atmosferico/elettromagnetico Sopralluoghi e adozione di provvedimeni in materia Ambientale (esposti per bonifiche da amianto, manutenzione aree verdi, ricoveri di animali, inquinamento Autorizzazioni impianti privati Tutela e Diritti degli animali Controllo del Randagismo Gestione Rapporti ASL servizio veterinario (iscrizione/variazione anagrafica dei cani nella banca dati Regionali) Mantenimento cani presso strutture autorizzate (Canile Rifugio, Canile Sanitario) Gestione degli Interventi di Disinfestazione e Derattizzazione Autoparco Comunale Approvvigionamento: vestiario da lavoro e D.P.I. per il personale avente diritto; beni di consumo per il funzionamento degli uffici e servizi; materiali da utilizzare per le consultazioni elettorali Gestione del personale interno/esterno Gestione delle procedure, atti e autorizzazioni inerenti le attività sanitarie (ambulatori polispecialistici, laboratori di analisi, gabinetti di radiologia ecc) Predisposizione atti per la formazione del bilancio e del PEG di settore Attività di RUP per lavori pubblici in verde attrezzato Rilascio di pareri/autorizzazioni/ordinanze ecc inerenti le materie di competenza (sinistri, taglio boschi, provvedimenti a tutela della salute pubblica e dell ambiente ecc) 4

5 I servizi svolti dall unità Arredo Urbano e Deleghe Ambientali (B) prevedono: Gestione servizio raccolta differenziata dei rifiuti/materiali con trasporto a smaltimento o agli impianti di riciclo. Rapporti con la Discarica Contratti con Consorziati CONAI e Impianti di Recupero/Riciclo Conferenze dei Servizi con Regione e Provincia per Autorizzazioni Impianti Problematiche inerenti l Inquinamento Ambientale Regolamento sulla Gestione dei Rifiuti Solidi Urbani Regolamento sulla Gestione del Centro di Raccolta comunale Campagne informative, campagne ecologiche, gestione giornate ecologiche Compostaggio Domestico Predisposizione atti per la formazione del Bilancio e del PEG di settore Più nello specifico, nella parte A dell Area VII Ambiente e Parchi, si individuano voce per voce le seguenti attribuzioni. MANUTENZIONE DEGLI SPAZI VERDI URBANI (parchi, giardini, aree dei plessi scolastici e cortili comunali) Manutenzione ordinaria e straordinaria delle alberature comunali Pinus Pinea e piano di sicurezza Manutenzione areee verdi e dei plessi scolastici Sfalcio erbe infestanti lungo le strade e su aree di proprietà comunale Potature essenze arboree Interventi di emergenza Progetti finalizzati (Punteruolo Rosso, ripiantumazioni ) PARCHI E GIARDINI PUBBLICI, TUTELA, FRUIBILITA E SPONSORIZZAZIONE Approvazioni progetti volti alla valorizzazione delle aree verdi comunali Affidamento in custodia parchi e uffici pubblici attrezzati comunali Manutenzione ordinaria parchi comunali, procedure di scelta del contraente Convenzioni, capitolati, contratti, oneri/obblighi, verifiche attivazioni/controlli Conclusione lavori per la sistemazione di otto parchi comunali Apertura/ chiusura e controlli MONITORAGGIO E MANUTENZIONE DEL PATRIMONIO ARBOREO COMUNALE Potatura alberatura patrimonio arboreo platani ecc. Cura del patrimonio arboreo, anche attraverso specifici trattamenti fitoterapici, con particolare attenzione ai viali alberati storici Su istanza di parte predisposizione delle autorizzazioni per l abbattimento di alberi su suolo privato previo sopralluogo per verificare le condizioni di salute della pianta ARREDO URBANO E ATTREZZATURE-GIOCHI PER BAMBINI Attrezzature ludico-ricreative e arredi (giochi, panchine, cestini, cartelloni ecc), acquisto ed installazione presso parchi Manutenzione attrezzature ludico-ricreative installate nei parchi e nei giardini comunali Manutenzione ordinaria arredi, fontane, impianti, recinzioni Manutenzione straordinaria e adeguamento alle vigenti norme per le attrezzature ludico-ricreative, presenti sia nei parchi cittadini sia nei giardini della scuole comunali 5

6 PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE Gestione del piano di classificazione acustica del comune e predisposizione/verifica dei piani di risanamento acustico Pubblicazione e trasmissione del piano di classificazione acustica del territorio comunale a tutti gli Enti competenti Gestione del regolamento per il controllo delle attività rumorose, rilascio di autorizzazioni per il superamento dei limiti del rumore per attività temporanee (cantieri, spettacoli e manifestazioni) Autorizzazioni in deroga VERIFICHE RELATIVE A INQUINAMENTO ACUSTICO / AMBIENTALE / ATMOSFERICO / ELETTROMAGNETICO Verifica osservazioni, controdeduzioni Gestione esposti (inquinamento atmosferico, di corpi idrici superficiali, di terreni per presenza di ratti, insetti ) Gestione di inconvenienti ambientali in materia di inquinamento elettromagnetico (su segnalazione ARPA) Interventi in campo di tutela dal Rumore (D.P.C.M e L. 447/95) Collaborazione con l ARPA nel monitoraggio dell inquinamento atmosferico da cementifici e polveri sottili in ambito urbano SOPRALLUOGHI E ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI IN MATERIA AMBIENTALE (esposti per bonifiche da amianto, manutenzione aree verdi, ricoveri di animali, inquinamento) Verifica osservazioni, segnalazioni, controdeduzioni su istanza di parte Gestione esposti Controlli e verifiche periodiche e straordinarie Istruttoria di pratiche per nuovi impianti o modifiche sostanziali di impianti esistenti con attività di recupero o smaltimento rifiuti AUTORIZZAZIONI IMPIANTI PRIVATI Partecipazione a conferenze servizi per autorizzazioni impianti privati TUTELA E DIRITTI DEGLI ANIMALI Mantenimento cani randagi del territorio comunale presso strutture convenzionate CONTROLLO DEL RANDAGISMO Segnalazioni, adozioni Sterilizzazioni e cure (ambulatorio veterinario comunale, o presso canile) GESTIONE RAPPORTI ASL-SERVIZIO VETERINARIO (iscrizione/variazione anagrafica nella banca dati regionale) Controlli, comunicazioni, fatture e liquidazioni Protocolli catture e trasporti Rapporti con ASL Roma G Gestione dei finanziamenti regionali, nazionali, comunali MANTENIMENTO CANI PRESSO STRUTTURE AUTORIZZATE (Canile Rifugio, Canile Sanitario) Affido presso strutture convenzionate (Casa Luca (Rifugio), Fattoria di Tobia (Sanitario, Rifugio)) 6

7 Mantenimento alimentare e trattamento sanitario con relative cure, ove abbisogna, dei cani randagi fino all affido definitivo a privato o a decesso dell animale GESTIONE DEGLI INTERVENTI DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE Servizi di Disinfezione e disinfestazione del territorio comunale (zanzare, processionarie, ratti, ecc ) Affidamento a ditte specializzate delle attività di lotta alle zanzare, ai ratti e agli altri animali nocivi e verifica dei risultati AUTOPARCO COMUNALE Gestione Carburanti (carte, buoni ecc) Gestione mezzi (bolli, revisioni, assicurazioni, multe, viacard, ztl, ecc) Manutenzione mezzi (acquisti, buoni, preventivi, fatture, ecc) Nuovi acquisti e demolizioni Incidenti (rapporti con assicurazione) Mentre nella parte B dell Area VII Ambiente e parchi abbiamo le relative attribuzioni per ogni voce: GESTIONE DEL SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI/MATERIALI CON TRASPORTO O SMALTIMENTO AGLI IMPIANTI DI RICICLO Gestione Database quantitativi/qualitativi sulla raccolta differenziata Monitoraggio e controllo della raccolta differenziata Controllo del parco cassonetti, dei cestoni gettacarta, e delle campane per la raccolta differenziata stradale dei RSU in tutto il territorio comunale; consegna contenitori per il porta a porta Studio delle problematiche emergenti e delle possibili soluzioni Progetto impianto preselezione Rapporti e segnalazioni in convenzione con i Volontari del Nucleo Tutela Ambiente per irregolarità nel conferimento Rilascio di Pareri, Autorizzazioni e partecipazioni Conferenze dei Servizi nell ambito del D.Lgs 152/06 e della L. R. 27/98 (disciplina dei rifiuti) Servizio di raccolta, trasporto rifiuti e nettezza urbana (operato in appalto da Ecocar S.r.l./ Coop. Arcobaleno) Servizio di ritiro a domicilio rifiuti ingombranti su chiamata (operato da Ecocar S.r.l., in maniera gratuita quattro volte all anno) Controllo della qualità del servizio di raccolta e trasporto, nel rispetto del contratto sottoscritto Gestione delle segnalazioni riguardanti carenze o ritardi nel servizio di raccolta differenziata, con immediata comunicazione alla Ecocar S.r.l. RAPPORTI CON LA DISCARICA Servizio di Smaltimento rifiuti solidi urbani nella discarica Inviolata di Guidonia CONTRATTI CON CONSORZIATI CONAI E IMPIANTI AUTORIZZATI DI RECUPERO/RICICLO Gestione dei contratti con la filiera CONAI Carta: COMIECO Plastica/Metalli/Vetro: Innocenti S.r.l. Olii vegetali e minerali esausti, toner, vernici/bombolette: con impianti autorizzati Frazione organica: Ecoconsul s.r.l Acque di lavaggio dei cassonetti: con impianto autorizzato 7

8 CONFERENZE DEI SERVIZI CON REGIONE E PROVINCIA PER AUTORIZZAZIONI IMPIANTI Partecipazione a conferenze ordinarie e/o straordinarie indette dalla Regione e dalla Provincia, in materia di rifiuti, impianti di preselezione e compostaggio PROBLEMATICHE INERENTI L INQUINAMENTO AMBIENTALE Sopralluoghi e adozioni dei provvedimenti in materia di rifiuti (discariche abusive) Gestione degli esposti per abbandono di rifiuti urbani sul suolo pubblico e le richieste di intervento per la rimozione e lo smaltimento Procedure bonifica siti inquinati REGOLAMENTO SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI Gestione del regolamento sulla gestione dei Rifiuti Solidi Urbani REGOLAMENTO SULLA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE Gestione del regolamento del centro di raccolta comunale CAMPAGNE INFORMATIVE, CAMPAGNE ECOLOGICHE, GESTIONE GIORNATE ECOLOGICHE Programmazione e gestione delle Giornate ecologiche per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti e potature presso i centri urbani di: Villalba, Villanova, Guidonia, Montecelio, Pichini, La Botte, Collefiorito, Colleverde, Marco Simone, Albuccione, Setteville Campagne di comunicazione e sensibilizzazione sulla Raccolta Differenziata nei vari centri comunali Iniziative di divulgazione ambientale nell area comunale Campagne Informative COMPOSTAGGIO DOMESTICO Consegna compostiere domestiche in promozione con la Provincia di Roma Costituzione dell albo dei Compostatori, con lo scopo di avere una quantità minore di rifiuti Modalità d Accesso e di Fruizione Informazioni generali o specifiche sui Servizi erogati possono essere ottenute: Mediante libero accesso agli uffici negli orari di apertura al pubblico Telefonicamente al numero dell Area VII tel fax Gli uffici dell Area VII Ambiente e Parchi, situati n via Roma 145 al primo piano, sono aperti il Lunedì dalle 9.00 alle ed il giovedì nel seguente orario / per ciò che riguarda la segnalazione problemi, disservizi e richieste, e negli stessi giorni, dalle 8.00 alle per ciò che concerne il ritiro e/o la sostituzione dei contenitori per la raccolta differenziata. Destinatari La presente carta dei Servizi è destinata a: Privati o aziende che necessitano di autorizzazioni; Privati che hanno bisogno di informazioni su problematiche legate all ambiente; Coloro i quali esercitano attività rumorose o potenzialmente inquinanti di qualunque tipo; Coloro che desiderano effettuare segnalazioni, denunce, relative a fenomeni di inquinamento o a violazioni di regolamenti e ordinanze; 8

9 Privati o aziende che richiedono sostituzioni o integrazioni di contenitori per la raccolta differenziata; Utenti di spazi pubblici e verde pubblico attrezzato; Utenti dei servizi pubblici erogati; Operatori/appaltatori per forniture/servizi/lavori per incarichi del comune L Area VII Ambiente e Parchi per garantire la trasparenza e per consentire l applicazione di quanto previsto dall art. 125 del D.lgs 163/06, provvede alla formazione ed aggiornamento periodico di singoli elenchi relativi alle ditte convenzionate per ogni categoria di lavoro, fornitura o servizio, nonché alla formazione dell albo dei professionisti con singole sezioni distinte per analoghe specializzazioni. Tali elenchi sono presenti e consultabili online sul sito del comune. Principi fondamentali dell erogazione del servizio Nel servizio svolto dall Area VII ambiente e Parchi sono impiegate complessivamente, come si evince dall organigramma allegato, venti persone, suddivise fra dirigenti, funzionari, impiegati, operai ed autisti. Il servizio si fonda sulla partecipazione, sulla continuità, sull eguaglianza, l imparzialità, sulla cortesia, la disponibilità, la chiarezza, l identificabilità e si ispira ai principi dell efficienza e dell efficacia. Partecipazione I destinatari al servizio possono esercitare il loro diritto a partecipare: - All erogazione del servizio (confrontandosi con il responsabile del procedimento e/o con l istruttore incaricato sui contenuti e sulle modalità di erogazione del servizio atteso) - Al miglioramento dei procedimenti in termini di semplificazione, trasparenza, efficacia ed efficienza, presentando memorie o note scritte, a cui il responsabile deve dare riscontro; fornendo suggerimenti verbali al responsabile o all istruttore incaricato - All istruttoria del procedimento di interesse, esercitando i diritti di accesso agli atti (per visione/estrazione di copia) secondo la L. 241/90 e dal regolamento comunale; di presentazione di memorie e documenti, come previsto dalla medesima legge Continuità L erogazione del servizio avviene di norma con continuità, regolarità e senza interruzioni, come da orari dichiarati nel paragrafo dedicato. Eventuali interruzioni sono da ritenersi dovute a causa di forza maggiore oppure sono comunicate per tempo all utenza, unitamente alla motivazione dell interruzione, attraverso: 1) affissione di cartelli all ingresso degli uffici, 2) pubblicazioni sul sito Internet del Comune, 3) con comunicazioni dirette. Efficienza ed efficacia I servizi qui descritti improntano la propria azione organizzativa e di erogazione delle prestazioni ai principi di efficienza ed efficacia. Per efficienza si intende la fornitura di prestazioni e servizi al massimo livello quantitativo/qualitativo rispetto alle risorse a disposizione ed hai programmi stabiliti, al fine di ottenere maggiore semplificazione, minori adempimenti burocratici e riduzione dei costi. Per efficacia si intende la fornitura di prestazione e servizi al massimo livello quantitativo/qualitativo rispetto alle esigenze degli utenti, nell intento di rendere il servizio corretto (conformità alle norme), 9

10 favorevole all utente (tenendo conto degli interessi della collettività), tempestivo (in linea con le necessità e le urgenze), autoregolato (adottando gli accorgimenti idonei a prevenire i disservizi). Eguaglianza ed Imparzialità Gli operatori dell Area VII Ambiente e Parchi ispirano i loro comportamenti nei confronti degli utenti a criteri di obiettività, giustizia e imparzialità. Cortesia e Disponibilità Il dirigente, i funzionari ed i Resp. dei Servizi si impegnano a far si che il comportamento dei propri collaboratori si ispiri a presupposti di gentilezza, cortesia e disponibilità nei rapporti con gli utenti. Si impegnano inoltre a favorire l applicazione di tali elementi relazionali anche attraverso opportune e specifiche azioni formative rivolte agli operatori di ogni ordine e grado. Chiarezza ed identificabilità Gli operatori dei Servizi si impegnano ad utilizzare in ogni occasione di comunicazione sia verbale che scritta un linguaggio semplificato e comprensibile ai destinatari. Gli stessi, attraverso l esposizione di una targhetta recante le loro generalità, garantiscono la loro identificabilità. Strumenti per l attuazione dei principi fondamentali L Area VII Ambiente e Parchi, attraverso il monitoraggio dei servizi erogati, valuta gli effetti ottenuti. Il lavoro è finalizzato ad esaminare i risultati dei servizi rispetto alle prospettive stabilite in sede organizzativa, confrontandole con gli standard qualitativi/quantitativi dei procedimenti, motivati seguendo gli indirizzi degli organi elettivi. Si adottano poi strumenti utili ad assicurare la piena informazione degli utenti circa le modalità di prestazione dei servizi. In particolare si forniscono, tramite gli addetti, tutte le informazioni verbali necessarie all utente affinché possa presentare in modo chiaro e completo la propria istanza; si predispone, per ogni procedimento, apposita modulistica contenente i dati necessari alla presentazione delle istanze Si forniscono informazioni agli utenti sui loro diritti di partecipazione, accesso e trasparenza comunicando esplicitamente: - il nominativo del Responsabile del procedimento e dell Istruttore che materialmente fornisce il supporto tecnico - il termine previsto per la chiusura del procedimento e l eventuale termine di impegno del Servizio, introdotto come elemento di maggior favore per l utente - indicano esplicitamente, in ogni atto di diniego, l Autorità alla quale l utente può presentare ricorso ed i termini entro cui poterlo fare Il Dirigente dell Area VII predispone tutte le necessarie azioni formative nei confronti del personale operativo del servizio, affinché i rapporti dello stesso con gli utenti siano sempre improntati al massimo rispetto e cortesia ed il loro atteggiamento sia tale da agevolare gli stessi nell esercizio dei diritti e nell adempimento degli obblighi. Ogni utente può presentare, al Responsabile del Servizio ovvero all istruttore di supporto al procedimento, reclami relativamente all erogazione del servizio, con particolare riferimento a quanto disposto dalla presente Carta e dalla Carta generale dei Servizi del Comune di Guidonia Montecelio. Il reclamo può essere presentato anche tramite consegna dello stesso negli uffici dell Area VII nei giorni e con le modalità stabilite e comunicate nei paragrafi della presente Carta. Il reclamo dovrà essere presentato in forma scritta (mediante consegna diretta, per posta, via fax, per posta elettronica) e 10

11 sottoscritto dal presentatore. Può essere eseguita segnalazione telefonica che sarà considerata in ogni caso, previi i necessari controlli. In caso di presentazione formale, l ufficio Ambiente e Parchi risponde all utente con la massima celerità e comunque entro trenta giorni dalla presentazione del reclamo. L insieme dei reclami e gli indicatori relativi alla loro gestione entrano a far parte del Rapporto annuale di valutazione della Carta del servizio ed esaminati al fine della redazione del Piano di miglioramento della qualità. I Responsabili del Servizio, sentiti periodicamente gli operatori, registrano le anomalie che presentano i procedimenti, formulano le proposte di miglioramento degli stessi e le trasmettono al Dirigente affinché le includa nel Rapporto Qualità e vengano considerate nella redazione del Piano di miglioramento della qualità. Tabella dei procedimenti e tempi di attesa Nella tabella che segue sono elencati I procedimenti amministrativi oggetto del servizio. Per ognuno di essi sono indicati: 1) il procedimento amministrativo, 2) i riferimenti normativi, 3) Il riferimento al responsabile del Servizio (R) e all istruttore che, eventualmente, fornisce al responsabile il supporto necessario (S); 4) i tempi massimi di legge entro i quali deve essere concluso l iter procedurale, 5) I tempi in cui si auspica di chiuderlo; 5) la percentuale di successo nella conclusione del procedimento rispetto ai tempi previsti dai termini di legge. Procedimento Rif. Normativi Rif. Responsabile/Supporto Termine Ex Lege Ter. di Impegno % St. Q. Gestione degli inconvenienti ambientali in materia di superamento dei limiti di rumore, inquinamento elettromagnetico DPCM 14/11/1997 L. 36/2001 DPR 203/1988 DPCM 01/03/1991 L. 447/95 Partecipazione a C.d.S. regione verso approvazione dei piani di caratterizzazione/bonifica dei siti inquinati Partecipazione a C.d.S. per VIA (valutazione impatto ambientale) e VAS (valutazione ambientale strategica) un materia di nuovi impianti o modifiche sostanziali di impianti esistenti Autorizzazioni in deroga dei limiti di rumore per attività temporanee (produttive o goliardiche) D.Lgs 205/2010 D.Lgs 205/2010 DPCM 01/03/1991 L. 447/1995 art. 6 S: Geom. Maurizio Rocchi 45 gg 30 gg 100% Gestione degli inconvenienti igienico-sanitari, segnalazioni dei cittadini, predisposizione di diffide, ordinanze, eventuali segnalazioni all'autorità Giudiziaria D.Lgs 205/2010 R: Arch. Giovanna Recchia S: Geom. Maurizio Rocchi Rilascio autorizzazioni per l'abbattimento di alberi di alto e medio fusto 11

12 Verifica dati anagrafe canina L. 34/1997 Sponsorizzazioni e affidamento in custodia Verde Pubblico Gestione e manutenzione Verde Pubblico Man. ordinaria e straordinaria aree verdi e strade (sfalcio erbe, potature essenze arboree ) Manutenzione attrezzature ludicoricreative, arredi, fontane, impianti, recinzioni nei parchi e nelle scuole comunali Disinfezione e disinfestazione del territorio comunale (zanzare, processionarie, ratti ) Autorizzazioni per iniziative di privati in parchi pubblici Bonifica di siti inquinati a seguito di abbandono di rifiuti e scarici abusivi Concessione in comodato d'uso di biocomposter Concessione in comodato d'uso e consegna di contenitori per la raccolta differenziata Nuovi Impianti o modifiche sostanziali di impianti esistenti di recupero e smaltimento rifiuti Gestione Database quantitativi/qualitativi sulla raccolta differenziata Monitoraggio e controllo della raccolta differenziata Rapporti e segnalazioni al Nucleo Tutela Ambiente per irregolarità nel conferimento Rilascio Pareri e Autorizzazioni di competenza comunale, partecipazioni a Conferenze dei Servizi Servizio raccolta, trasporto, smaltimento rifiuti e nettezza urbana Gare appalto forniture/servizi/ll.pp. L. 449/1997 DD 54/2011 L. Reg. 39/2002 e L. 53/1998 DD 74/2011 DD 27/2011 DD 33/2011 DD 89/2011 DD 119/2011 DD 4/2011 DD 22/2011 DD 117/2011 R. Verde Pubblico D. Lgs 205/2010 DD 15/2011 DD 63/2011 DD 110/2011 R: Arch. Giovanna Recchia S: Arch. Antonio Tuzia R: Arch. Giovanna Recchia S: Dott. Domenico Nardi D. Lgs 152/97 L. Reg. 27/98 D. Lgs 163/2006 R: Arch. Giovanna Recchia R: Geom. Maurizio Rocchi 24 h 100% 24 h 100% 7 gg 100% 12

13 Gestione delle segnalazioni riguardanti carenze o ritardi nel servizio di raccolta differenziata Servizio di smaltimento rifiuti solidi urbani nella discarica inviolata di Guidonia Gestione dei Contratti con consorziati Sopralluoghi su segnalazioni/esposti e adozione dei provvedimenti in materia di rifiuti Rilascio di pareri all'amministrazione provinciale sulle emissioni in atmosfera da parte delle attività produttive 24 h 100% 24 h 100% D.Lgs 205/2010 R: Arch. Giovanna Recchia R: Arch. Giovanna Recchia S: Dott. Domenico Nardi 7 gg 100% 45 gg 30 gg 100% Tabella dei fattori, degli indicatori e degli standard di qualità dei servizi Nella tabella che segue sono elencati: 1) i fattori di qualità, 2) gli indicatori di qualità, 3) lo standard di qualità per l anno in corso. Fattore di Qualità Indicatori di Qualità Standard Qualità 2013 Accessibilità dell utenza Trasparenza ed accesso agli atti Informazioni all utenza Formazione professionale delle R.U. Ampiezza orario apertura al pubblico Disponibilità agli appuntamenti extra orario di apertura al pubblico Tempo medio di attesa Tempi di ricerca per visura/rilascio copia di atti su domanda Disponibilità di bacheca visibile negli spazi di attesa a disposizione dell utenza Modulistica Identificabilità del personale Corsi di aggiornamento tecnico, teorico/pratico 10 ore settimanali 10 ore settimanali 5 min 7 giorni Presente e visibile Redazione moduli pertinenti ai vari procedimenti/servizi a disposizione del pubblico Agevole identificazione con cognome nome e funzione, sia individuale sia per ufficio Formazione e aggiornamento del personale in maniera costante 13

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani II SETTORE- SERVIZI SOCIO-CULTURALI CARTA DEI SERVIZI II SETTORE SOCIO-CULTURALE Anziani Minori Disabili Casa Donne Inclusione sociale IL COMUNE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO 7 SOSTENIBILITA AMBIENTALE PREMESSA PER MEGLIO RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI CHE SI RIVOLGONO AL COMUNE DI CIVITAVECCHIA, IL SERVIZIO 7 OPERE PUBBLICHE, PROJECT FINANCING

Dettagli

Carta dei Servizi di Igiene Urbana

Carta dei Servizi di Igiene Urbana Carta dei Servizi di Igiene Urbana LATINA AMBIENTE S.p.A. Carta dei Servizi di Igiene Urbana INDICE Premessa...2 Articolo 1 Riferimenti normativi...3 Articolo 2 Profilo Aziendale...4 Articolo 3 Principi

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA. Settore Governo e Sviluppo del Territorio e dell Economia U.O. EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI PERUGIA

COMUNE DI PERUGIA. Settore Governo e Sviluppo del Territorio e dell Economia U.O. EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI PERUGIA Settore Governo e Sviluppo del Territorio e dell Economia U.O. EDILIZIA PRIVATA Carta dei servizi U.O. EDILIZIA PRIVATA Pagina 2 di 13 INDICE PREMESSA INTRODUZIONE Cos è la carta dei servizi A cosa serve

Dettagli

Comune di Rovigo. Carta del Servizio. Anagrafe e Documentazione Amministrativa

Comune di Rovigo. Carta del Servizio. Anagrafe e Documentazione Amministrativa Comune di Rovigo Carta del Servizio Anagrafe e Documentazione Amministrativa Premessa L intuizione e la volontà dell Amministrazione Comunale di Rovigo nel predisporre una Carta dei Servizi dei cittadini

Dettagli

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 CENTRO DI RESPONSABILITA: UNITA' ORGANIZZATIVA ELEMENTARE Ecologia e Ambiente

Comune di VIGNATE Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 CENTRO DI RESPONSABILITA: UNITA' ORGANIZZATIVA ELEMENTARE Ecologia e Ambiente Comune di Piano Esecutivo di Gestione - Attività ANNO 2008 OPERATIVA / GESTIONALE DIRETTA OPERATIVA / GESTIONALE DI SUPPORTO 26 2 35-1 - Attività relative alla gestione di Igiene Ambientale/Ecologia (SCHEDA

Dettagli

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta ! "! 1. Presentazione della società Cisterna Ambiente è l azienda partecipata dal Comune di Cisterna di Latina che gestisce nel territorio comunale i servizi ambientali e cioè la pulizia della città, la

Dettagli

Visto su determinazioni di impegno e parere su delibere. Costa Guido

Visto su determinazioni di impegno e parere su delibere. Costa Guido Articolo 32 comma 2 lettera b Le pubbliche amministrazioni, individuati i servizi erogati agli utenti, sia finali che intermedi, ai sensi dell'articolo 10, comma 5, pubblicano: b) i tempi medi di erogazione

Dettagli

CITTÀ DI VARAZZE 17019 - Viale Nazioni Unite, 5 3 SETTORE AREA IMPIANTI TECNOLOGICI A RETE CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI FOGNATURA COMUNALE

CITTÀ DI VARAZZE 17019 - Viale Nazioni Unite, 5 3 SETTORE AREA IMPIANTI TECNOLOGICI A RETE CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI FOGNATURA COMUNALE CITTÀ DI VARAZZE 17019 - Viale Nazioni Unite, 5 3 SETTORE AREA IMPIANTI TECNOLOGICI A RETE CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO DI FOGNATURA COMUNALE Approvata con Deliberazione della Giunta Comunale 5.12.2013,

Dettagli

Piano di Intervento ex art. 5, comma 2 ter, della L.R. Sicilia n. 09/2010

Piano di Intervento ex art. 5, comma 2 ter, della L.R. Sicilia n. 09/2010 S.R.R. PALERMO PROVINCIA OVEST A.R.O DEL COMUNE DI LERCARA FRIDDI Piano di Intervento ex art. 5, comma 2 ter, della L.R. Sicilia n. 09/2010 ANALISI DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA CARTA DEI SERVIZI LERCARA

Dettagli

SERVIZI DI CREMAZIONE NEL COMUNE DI TREVISO

SERVIZI DI CREMAZIONE NEL COMUNE DI TREVISO SERVIZI DI CREMAZIONE NEL COMUNE DI TREVISO Carta della qualità CON_DOCQ72002_rev0_CDS_cremazioni - Pagina 1 di 14 INDICE 1. PRESENTAZIONE DELL AZIENDA... 3 2. LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI... 4 2.1.

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO

COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO COMUNE DI CASTIGLIONE COSENTINO Prov. di Cosenza Codice fiscale 00391420783 telef. 0984-442007 fax 0984-442185 ORIGINALE Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n. 40 del 11/03/2014 COPIA OGGETTO: Atto di

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PARCO URBANO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PARCO URBANO COMUNE DI GANGI Provincia di Palermo ***** CAP 90024 Via Salita Municipio, 2 tel. 0921644076 fax 0921644447 P. Iva 00475910824 - www.comune.gangi.pa.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PARCO URBANO

Dettagli

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze

Comune di Greve in Chianti Provincia di Firenze DETERMINAZIONE N. 32 DEL 15.03.2012 N. Registro generale 094 OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEI PROCEDIMENTI E DELLE ISTRUTTORIE, DELLE MANUTENZIONI E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE COMUNALE. adotta la

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo Regolamento sulla gestione del centro comunale per la raccolta dei rifiuti urbani (CCR) Art. 183, comma 1, lettera c), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive

Dettagli

TITOLO I TITOLO II TITOLO III

TITOLO I TITOLO II TITOLO III # TITOLO I 4 DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI... 4 Art. 1 - Campo d applicazione 4 Art. 2 - Finalità 4 Art. 3 - Prevenzione della produzione di rifiuti 5 Art. 4 - Recupero dei rifiuti 5 Art. 5 - Smaltimento

Dettagli

D.lgs. 152/06 art. 197

D.lgs. 152/06 art. 197 FUNZIONI DELLA PROVINCIA D.lgs. 152/06 art. 197 1. In attuazione dell'articolo 19 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, alle province competono: a) il controllo e la verifica degli interventi

Dettagli

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale.

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale. ONERE ANNUO A BASE DI GARA. Nelle pagine che seguono viene riportata l analisi economica conseguente alla esecuzione dei servizi, secondo le modalità minime indicate nell allegato Relazione Tecnica e nel

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

COMUNE DI PALAIA Provincia di Pisa

COMUNE DI PALAIA Provincia di Pisa COMUNE DI PALAIA Provincia di Pisa Disciplinare contenente le modalità per l adozione dei cani ricoverati presso il canile convenzionato, erogazione contributi e accesso al canile convenzionato Progetto

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE PROVINCIA DI MILANO _

COMUNE DI CANEGRATE PROVINCIA DI MILANO _ COMUNE DI CANEGRATE PROVINCIA DI MILANO _ Sede: Via Manzoni, 1 - Tel. (0331) 463811 - Telefax (0331) 401535 - Cod. fisc. e part. IVA 00835500158 DETERMINAZIONE N. /LLPPA _ IMP. OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI MONSELICE SERVIZIO POLITICHE DELLA CASA - ERP

CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI MONSELICE SERVIZIO POLITICHE DELLA CASA - ERP CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE DI MONSELICE SERVIZIO POLITICHE DELLA CASA - ERP 1. OBIETTIVO DEL SERVIZIO L obiettivo primario del Servizio è quello di migliorare l intervento pubblico nelle politiche abitative

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA DIREZIONE GENERALE

CARTA DEI SERVIZI DELLA DIREZIONE GENERALE CARTA DEI SERVIZI DELLA DIREZIONE GENERALE PREMESSA PER MEGLIO RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI CHE SI RIVOLGONO AL COMUNE DI CIVITAVECCHIA, LA DIREZIONE GENERALE SI È DOTATA DELLA PRESENTE CARTA

Dettagli

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA N. D ORDINE REGISTRO DELLE ORDINANZE 125 DATA EMISSIONE 21/11/2014 SETTORE SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI ECOLOGIA OGGETTO DISPOSIZIONI IN MATERIA

Dettagli

Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti

Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti Servizio Tutela del Suolo e Rifiuti FUNZIONI DEL SERVIZIO 1. Attività su bonifica dei siti contaminati Il Servizio ha il compito di emettere la certificazione di avvenuta bonifica dei siti contaminati.

Dettagli

La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro

La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro Lavoro e ambiente La prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro Il Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (PSAL) garantisce la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori

Dettagli

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO COMUNE DI DERUTA SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO ANALISI ECONOMICHE DEI SERVIZI REPORT PARZIALE ANNO 2013 CONFRONTO CON ANNI 2010-2011-2012 Servizi monitorati: Igiene urbana Asilo nido 1 COMUNE

Dettagli

La Carta dei Servizi è un documento

La Carta dei Servizi è un documento I PRINCIPI FONDAMENTALI Nell erogazione propri servizi AMA rispetta i seguenti principi conformi alla direttiva Ciampi del 27 gennaio 994: EGUAGLIANZA E IMPARZIALITÀ Garantire la parità di trattamento

Dettagli

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE AGENZIA DI STAMPA AMIA VERONA SPA Direttore Responsabile Mauro Bonato Verona, 19 maggio 2015 PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2. V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V )

CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2. V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V ) CARTA DEI SERVIZI A N N O 2 0 1 2 V i a F r a t e l l i C e r v i, 6 2 / 6 4-2 7 0 1 0 S I Z I A N O ( P V ) SOMMARIO PREMESSA. 3 PRESENTAZIONE DELL AZIENDA.. 4 PRINCIPI FONDAMENTALI.. 4 LIVELLI DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO AREE ADIBITE A PARCHI, GIARDINI O VERDE PUBBLICO

REGOLAMENTO AREE ADIBITE A PARCHI, GIARDINI O VERDE PUBBLICO COMUNE DI CASTENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO AREE ADIBITE A PARCHI, GIARDINI O VERDE PUBBLICO Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 38 del 30.10.2012 1 TITOLO I NORMATIVA GENERALE

Dettagli

Regolamento per la concessione e l uso dell Orto Sociale e Urbano

Regolamento per la concessione e l uso dell Orto Sociale e Urbano Regolamento per la concessione e l uso dell Orto Sociale e Urbano Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 03 del 31/01/2013 Rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 08 del

Dettagli

ELENCO PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI V SETTORE - UFFICIO AMBIENTE aggiornato al 01/07/2014

ELENCO PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI V SETTORE - UFFICIO AMBIENTE aggiornato al 01/07/2014 ELENCO PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI V SETTORE - UFFICIO AMBIENTE aggiornato al 01/07/2014 CONTENUTO OGGETTO SPESA PREVISTA ESTREMI ALTRI ATTI DIRIGENZIALE N. 4 DEL 17/01/2014 GARA SERVIZIO DISINFESTAZIONE

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari

COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari COMANDO POLIZIA LOCALE Oggetto: Capitolato speciale d appalto per la gestione del servizio di ricovero, custodia e mantenimento dei cani randagi catturati nel

Dettagli

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 PREMESSE GENERALI Reparto Ambiente Polizia Municipale Viale Brigate Partigiane 19 16129 GENOVA Comune di Genova

Dettagli

AVVISO PER LA SELEZIONE RELATIVA ALL AFFIDAMENTO DI INCARICO DI CONSULENZA TECNICA E SERVIZI IN MATERIA AMBIENTALE. Il RESPONSABILE DELL AREA

AVVISO PER LA SELEZIONE RELATIVA ALL AFFIDAMENTO DI INCARICO DI CONSULENZA TECNICA E SERVIZI IN MATERIA AMBIENTALE. Il RESPONSABILE DELL AREA COMUNE DI PAVIA DI UDINE Provincia di Udine www.comune.paviadiudine.ud.it SERVIZIO TECNICO E DELLA GESTIONE DEL TERRITORIO Piazza Julia, 1-33050 Lauzacco C.F. e P. I.V.A. 00469890305 Pavia di Udine, 11

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART.

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. 2 - TUTELA SANITARIA DEL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO 2 ART. 3 - DISINFEZIONE

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani COMUNE DI SERMONETA Provincia di Latina Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani Approvato con deliberazione CC. n. 33 del 16/12/2013 Regolamento

Dettagli

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I.

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA (Provincia di Verona) PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. Allegato "B" alla CC. n. 13 del 27.07.2015 f.to Il Segretario Comunale ANNO 2015 1 1. PREMESSA Il presente documento riporta

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA

CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA Che cos è La S.I.A. Società Igiene Ambientale Consorzio Bacino FG/4 a r.l., nell ottica del miglioramento continuo dei servizi offerti, ha adottato la presente Carta

Dettagli

PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L. 27 dicembre 2013, n. 147 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 R E L A Z I O N E

PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L. 27 dicembre 2013, n. 147 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 R E L A Z I O N E PIANO FINANZIARIO TARI ANNO 2014: ALLEGATO A1) ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 22 dd. 20.05.2014 COMUNE DI ALA PROVINCIA DI TRENTO PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L.

Dettagli

Servizio IGIENE AMBIENTALE CARTA DELLA QUALITA DI SERVIZI AMBIENTALI

Servizio IGIENE AMBIENTALE CARTA DELLA QUALITA DI SERVIZI AMBIENTALI Servizio IGIENE AMBIENTALE CARTA DELLA QUALITA DI SERVIZI AMBIENTALI Edizione N.3 Luglio 2008 INDICE PREMESSA pag. 3 PRESENTAZIONE DELL AZIENDA pag. 3 MINI DIZIONARIO DEI TERMINI AZIENDALI pag. 3 PRINCIPI

Dettagli

CONTROLLO DELLE EMISSIONI DANNOSE SMALTIMENTO DEGLI AERIFORMI APPROVVIGIONAMENTO IDRICO SMALTIMENTO DELLE ACQUE REFLUE ILLUMINAMENTO NATURALE

CONTROLLO DELLE EMISSIONI DANNOSE SMALTIMENTO DEGLI AERIFORMI APPROVVIGIONAMENTO IDRICO SMALTIMENTO DELLE ACQUE REFLUE ILLUMINAMENTO NATURALE ALLEGATO A / 1 FAMIGLIA 3 BENESSERE AMBIENTALE AGGIORNATO AL : 20/12/1999 PAG.: 1/1 PROPOSIZIONE ESIGENZIALE ( SECONDO LA DIRETTIVA 89/106 CEE) L opera deve essere concepita e costruita in modo da favorire

Dettagli

REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI

REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI REGOLAMENTO TUTELA IGIENICO-SANITARIA SERVIZIO SMALTIMENTO RIFIUTI Approvato con delibera di C.C. n.28 del 12/09/1983 Art.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento ha per oggetto la tutela igienico-sanitaria

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali Nome / Cognome Luciana MELLANO. Data di nascita 13 febbraio 1970

CURRICULUM VITAE. Informazioni personali Nome / Cognome Luciana MELLANO. Data di nascita 13 febbraio 1970 CURRICULUM VITAE Informazioni personali Nome / Cognome Luciana MELLANO Data di nascita 13 febbraio 1970 Responsabile Area Tecnica e Tecnico Manutentiva del Comune di Lombardore (posizione D2) Tel. Ufficio:

Dettagli

vt.it integrazioni, DM

vt.it integrazioni, DM Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta. vt.it Regolamento sulla gestione dell ecocentro comunale per la raccolta

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Rep. n. 3037 Prot. n. 36210 Data 13 novembre 2013 Titolo I Classe 3 UOR AG POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTA la Legge 09.05.1989, n. 168, e successive modificazioni; VISTO l art. 2087 Tutela delle

Dettagli

ALLEGATO 4 SCHEMA TIPO CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA

ALLEGATO 4 SCHEMA TIPO CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA Regione dell'umbria Piano d Ambito per la gestione integrata dei Rifiuti Urbani dell A.T.O. N.2 ALLEGATO 4 SCHEMA TIPO CARTA DELLA QUALITA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA Perugia, Dicembre 2007 (approvata

Dettagli

C O M U N E D I A B R I O L A

C O M U N E D I A B R I O L A C O M U N E D I A B R I O L A PROVINCIA DI POTENZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI IN MANIERA DIFFERENZIATA VISTA la Delibera di Giunta municipale n.41 del 12/04/2013 con la

Dettagli

Comune 06/9703364 solo attività Polizia Locale 06/32090569 comune@gavigano.rm.gov.it comunegavigano@interfreepec.it

Comune 06/9703364 solo attività Polizia Locale 06/32090569 comune@gavigano.rm.gov.it comunegavigano@interfreepec.it Uffici Comunali Polizia Locale Area: Polizia Locale Responsabile U.O. Ten Campana Alessandro Sede Via Padre Angelo Cerbara,80 06/069703033 dal Lunedi al Venerdi 08,00-12,00 Comune 06/9703364 solo attività

Dettagli

Allegato Tecnico. Normativa ambientale di riferimento e adempimenti per i porticcioli turistici e i campi da golf. Autore. Direzione Scientifica ARPAL

Allegato Tecnico. Normativa ambientale di riferimento e adempimenti per i porticcioli turistici e i campi da golf. Autore. Direzione Scientifica ARPAL LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS LINEE GUIDA per La predisposizione di sistemi di gestione ambientale secondo i requisiti del Regolamento EMAS II di strutture turistiche importanti (Porticcioli Turistici e

Dettagli

PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO

PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO Domanda a 60gg Titolazione 10.01.05 Tipo doc. 94 Proc. 1853 COMUNE DI BOLOGNA SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI PIAZZA LIBER PARADISUS N.10- CAP 40129 TORRE A 5 PIANO Tel. 051-2194082 - 2194013

Dettagli

Spett.le azienda. Oggetto: Presentazione ns. azienda.

Spett.le azienda. Oggetto: Presentazione ns. azienda. Spett.le azienda Oggetto: Presentazione ns. azienda. La società in cui siamo inseriti ogni giorno è caratterizzata da un continuo mutamento e da nuove attenzioni verso nuovi argomenti e problematiche.

Dettagli

COMUNE DI EMPOLI. Via G. del Papa n. 41 50053 EMPOLI (FI) C.F. 01329160483 CARTA DEI SERVIZI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI EMPOLI. Via G. del Papa n. 41 50053 EMPOLI (FI) C.F. 01329160483 CARTA DEI SERVIZI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI EMPOLI Via G. del Papa n. 41 50053 EMPOLI (FI) C.F. 01329160483 CARTA DEI SERVIZI SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE 1 Indice 1. Che cos è la Carta dei Servizi pag. 3 2. A che cosa serve pag.

Dettagli

LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI NEL CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA

LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI NEL CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA CONSORZIO INTERCOMUNALE AUTORITA DI BACINO TV 2 LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI NEL CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Giugno 2008 Il Consorzio Intercomunale Priula nasce nel 1987 per volontà di 5 Comuni

Dettagli

COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO PROVINCIA DI ROMA AREA VIII - PUBBLICA ISTRUZIONE E CULTURA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA INDICE CAPO I NORME GENERALI ART. 1 ART. 2 ART. 3 - Oggetto

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

PROCEDURE PER LE AUTORIZZAZIONI ALLA GESTIONE E ALLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI

PROCEDURE PER LE AUTORIZZAZIONI ALLA GESTIONE E ALLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI PROCEDURE PER LE AUTORIZZAZIONI ALLA GESTIONE E ALLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SPECIALI Principale normativa di riferimento - decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 (legge quadro, attuativa di tre direttive

Dettagli

Sede Legale: Sede Operativa:

Sede Legale: Sede Operativa: Cap. Soc. 1.702.000,00 i.v. P.IVA / C.F. 02660800042 R.E.A. C.C.I.A.A. Cuneo n. 226156 Sede Legale: Piazza Dompè, 3 12045 Fossano Tel. 0172.60433 - Fax 0172.637002 Sede Operativa: Via Carello, 5-12038

Dettagli

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del tecnico incaricato del collaudo IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data Perseguito L addetto alla ricezione Spett.le Sportello Unico per le Attività Produttive Comune di Castellammare del Golfo Verbale

Dettagli

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI ( art. 26, comma3, D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.e ii.)

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI ( art. 26, comma3, D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.e ii.) DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI ( art. 26, comma3, D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.e ii.) APPALTO DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI MONTE DI EBOLI PER MESI 18 PREMESSE ll presente

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SPECIFICA TECNICA SERVIZIO S1: Raccolta domiciliare e trasporto

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA

REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA REGOLAMENTO DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 64/2009, modificato con delibera C.C.n.61/2010 e con delibera C.C.n.109/2010 Art.1 Principi e strumenti. Il Comune

Dettagli

Progetto Performance PA QUESTIONARIO SULLA GESTIONE DEL RANDAGISMO

Progetto Performance PA QUESTIONARIO SULLA GESTIONE DEL RANDAGISMO Progetto Performance PA QUESTIONARIO SULLA GESTIONE DEL RANDAGISMO Dicembre 2014 1. DATI IDENTIFICATIVI (nel Comune è presente un Ufficio/Servizio dedicato alla tutela degli animali e/o alla lotta al randagismo?

Dettagli

COMUNE DI DOMUS DE MARIA PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI DOMUS DE MARIA PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI DOMUS DE MARIA PROVINCIA DI CAGLIARI AREA TECNICA AL SEGRETARIO COMUNALE SEDE OGGETTO: PROCEDIMENTI AREA TECNICA Dal regolamento di organizzazione degli uffici e servizi approvato dalla Giunta

Dettagli

POLIZIA LOCALE 295.217,00 265.048,00 SERVIZI DEMOGRAFICI 127.898,00 84.251,70 COSTO SOSTENUTO PER IL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO NR.

POLIZIA LOCALE 295.217,00 265.048,00 SERVIZI DEMOGRAFICI 127.898,00 84.251,70 COSTO SOSTENUTO PER IL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO NR. AGLI UTENTI ANNO 0 * POLIZIA LOCALE 9.,00.0,00 attivita' di informazione e rilascio documenti per autorizzazioni pubblicita' fonica giorni attivita' di rilascio atti conseguenti ad incidenti stradali 0

Dettagli

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099.

D.B. Service S.r.l Sede legale Via San Martino, 16 20122 - Milano Sede Commerciale - Via Regina Elena, 46 74123 Taranto Tel 099. Carta Dei Servizi Indice Fondamenti della Carta dei Servizi Cos è la Carta dei servizi Principi fondamentali generali Principali riferimenti normativi Validità e aggiornamento La Carta dei Servizi : diffusione

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

Le procedure delle operazioni di bonifica nell ambito delle aree industriali dismesse

Le procedure delle operazioni di bonifica nell ambito delle aree industriali dismesse Le procedure delle operazioni di bonifica nell ambito delle aree industriali dismesse Decreto Legislativo 3 aprile 2006, N 152/06 Dott.ssa Raffaella Savelli Funzionario del Servizio Ambiente dell Amministrazione

Dettagli

CARTA DE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) Introduzione

CARTA DE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) Introduzione CARTA DE SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE (S.A.D.) Introduzione Cos è la Carta di qualità dei servizi La Carta di qualità dei servizi è uno strumento del Comune di Albignasego per fornire ai cittadini

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE

CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE PREMESSA PER MEGLIO RISPONDERE ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI CHE SI RIVOLGONO AL COMUNE DI CIVITAVECCHIA, IL SERVIZIO ORGANIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MIRANDOLA (Provincia di Modena)

COMUNE DI MIRANDOLA (Provincia di Modena) Prot. 19079 6.10 del 17/11/2010 n. 18 del 17 novembre 2010 Oggetto: Raccolta differenziata dei rifiuti urbani e assimilati con modalità domiciliare nel centro storico e nell area urbana di Mirandola. IL

Dettagli

Settore Ambiente, Qualità e Riqualificazione Urbana

Settore Ambiente, Qualità e Riqualificazione Urbana Settore Ambiente, Qualità e Riqualificazione Urbana AVVISO E DI INTERESSE AVVISO PUBBLICO DI RICERCA per il conferimento di incarico esterno di Referente Tecnico Scientifico per il servizio di disinfestazione,

Dettagli

ALLEGATO A Norme generali

ALLEGATO A Norme generali ALLEGATO A Norme generali Rinnovo Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) - dell Impianto di trattamento rifiuti solidi urbani e valorizzazione della accolta differenziata a servizio dell Ambito Ottimale

Dettagli

Carta dei servizi demografici

Carta dei servizi demografici Approvata con deliberazione Giunta Comunale n. 19 del 21/03/2013 Carta dei servizi demografici INDICE 1. Finalità della carta dei servizi 2. I servizi demografici (breve descrizione) 3. Accesso al servizio:

Dettagli

COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento

COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI Approvato con deliberazione dell assemblea comprensoriale n. 32 del 19.12.2002,modificato

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 151 del 27/12/2012 OGGETTO: APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI E SULLA CORRETTA SEPARAZIONE E CONFERIMENTO DELLE VARIE FRAZIONI DI RIFIUTO URBANO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI E SULLA CORRETTA SEPARAZIONE E CONFERIMENTO DELLE VARIE FRAZIONI DI RIFIUTO URBANO COMUNE DI FUIPIANO VALLE IMAGNA Provincia di Bergamo Via Arnosto n. 25 24030 Fuipiano Valle Imagna Tel. 035856134 - Fax 035866402 C. Fisc. 00542030168 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

ENTE PROVINCIALE PER IL TURISMO DI SALERNO

ENTE PROVINCIALE PER IL TURISMO DI SALERNO ENTE PROVINCIALE PER IL TURISMO DI SALERNO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA ANNI 2013 2014 2015 PREMESSA Dalle leggi Bassanini ad oggi, la Pubblica Amministrazione è stata interessata da normative

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PERSONALE DIPENDENTE - ANNO 2014 CHESTA GIULIANA

SCHEDA DI VALUTAZIONE PERSONALE DIPENDENTE - ANNO 2014 CHESTA GIULIANA CHESTA GIULIANA Predisposizione mensile dei file presenze dipendenti, invio al consulente e supporto negli adempimenti relativi al personale. (B) 1 6 0 Aggiornamento della contabilità generale e dei libri

Dettagli

MANUTENZIONE E VERIFICHE PERIODICHE DI COMBUSTIONE COPIA ABILITAZIONE TERZO RESPONSABILE DEL SINGOLO MANUTENTORE DOMESTICI E INDUSTRIALI PROVENIENTI

MANUTENZIONE E VERIFICHE PERIODICHE DI COMBUSTIONE COPIA ABILITAZIONE TERZO RESPONSABILE DEL SINGOLO MANUTENTORE DOMESTICI E INDUSTRIALI PROVENIENTI EMISSIONI IN ATIMOSFERA - Gestione degli Impianti termici di edifici di proprietà del comune DPR 412/93 e succ.mod. DPR 73 del 16/4/2013 Decreto Ministeriale del 10 febbraio 2014 MANUTENZIONE E VERIFICHE

Dettagli

COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Settore n. 4 Assetto del Territorio - Ambiente

COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Settore n. 4 Assetto del Territorio - Ambiente COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Settore n. 4 Assetto del Territorio - Ambiente SETTORE 4 ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO TUTELA AMBIENTE ORDINANZA N. 98 Fucecchio, 22/09/2014 OGGETTO:

Dettagli

NOTA. - la promozione di finanziamenti agevolati per la bonifica di edifici con presenza di manufatti contenenti amianto;

NOTA. - la promozione di finanziamenti agevolati per la bonifica di edifici con presenza di manufatti contenenti amianto; L.R. Lombardia 31 luglio 2012 n. 14 venerdì 7 settembre, 2012 NOTA E stata pubblicata sul B.U.R.L. 3 agosto 2012 n. 31 ed è in vigore dal 4 agosto, la legge con la quale la Regione Lombardia ha inteso

Dettagli

allegato A alla determina n. 1448 del 5-12-2013 (Regolamento CE n. 852/2004, articolo 6, comma 3, lettera a))

allegato A alla determina n. 1448 del 5-12-2013 (Regolamento CE n. 852/2004, articolo 6, comma 3, lettera a)) Direzione generale della Sanità Servizio prevenzione Direzione generale dell Industria Servizio Bilancio contenzioso AAGG allegato A alla determina n. 1448 del 5-12-2013 LINEE GUIDA APPLICATIVE PER IL

Dettagli

Struttura responsabile: Reparto Segreteria Organizzazione e Programmazione Sala Operativa

Struttura responsabile: Reparto Segreteria Organizzazione e Programmazione Sala Operativa Ambito del Rischio: Videosorveglianza e viabilità Tipologia Procedimento: Carico e scarico delle immagini dal sistema di videosorveglianza Città Sicura, l archiviazione delle stesse e la loro gestione

Dettagli

La nostra MISSION. Nei settori indicati siamo in grado di erogare servizi e dare soluzioni su tutti i fronti.

La nostra MISSION. Nei settori indicati siamo in grado di erogare servizi e dare soluzioni su tutti i fronti. CSA CNA 1 2 La nostra MISSION C.S.A. si pone come strumento di consulenza e gestione tecnica degli adempimenti da porre in essere nella gestione (tecnica operativa) delle Aziende, in ambito ambientale,

Dettagli

1.1. Costi di Gestione Servizi R.U. indifferenziati (CGIND) 2012 Importo IVA Totale Costi Spazzamento e Lavaggio strade (CSL)

1.1. Costi di Gestione Servizi R.U. indifferenziati (CGIND) 2012 Importo IVA Totale Costi Spazzamento e Lavaggio strade (CSL) 1.1. Costi di Gestione Servizi R.U. indifferenziati (CGIND) Costi Spazzamento e Lavaggio strade (CSL) 4.323.093,28 432.309,33 4.755.402,61 Costi Raccolta e Trasporto R.U. (CRT) 4.204.463,71 420.446,37

Dettagli

Giornate seminariali in materia AMBIENTALE Il DLGS 152/2006 e le altre norme ambientali Approfondimenti

Giornate seminariali in materia AMBIENTALE Il DLGS 152/2006 e le altre norme ambientali Approfondimenti Giornate seminariali in materia AMBIENTALE Il DLGS 152/2006 e le altre norme ambientali Approfondimenti A cure dal Dott. Bernardino Albertazzi Giurista Ambientale ORGANIZZAZIONE E COORDINAMENTO A cura

Dettagli

DETERMINAZIONE. Settore Personale e Sviluppo Organizzativo 464 20/03/2014

DETERMINAZIONE. Settore Personale e Sviluppo Organizzativo 464 20/03/2014 DETERMINAZIONE Settore Personale e Sviluppo Organizzativo DIRETTORE NUMERO SEGALINI MAURILIO 55 NUMERO DI Prot. preced. Registro Protocollo Data dell'atto 464 20/03/2014 Oggetto : Affidamento diretto a

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISANAMENTO AREE PUBBLICHE ATTRAVERSO OPERAZIONI DI RIMOZIONE, TRASPORTO E SMALTIMENTO, DEI RIFIUTI DI VARIA NATURA ABBANDONATI

Dettagli

AMAP S.p.A CARTA DEI SERVIZI

AMAP S.p.A CARTA DEI SERVIZI AMAP S.p.A CARTA DEI SERVIZI (Approvata con deliberazione del C.d.A. N 154 del 30/10/2002) (Trasmessa all Amministrazione Comunale di Palermo con nota n 9991 del 12/11/2002) 1 1. PREMESSA 1.1 L Azienda

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 77753/07

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 77753/07 Pag. 1/16 Indice 1 Scopo e campo di applicazione... 2 2 Riferimenti... 2 3 Definizioni... 2 4 Modalità operative... 3 4.1 Premessa... 3 4.2 Regole Generali per lo stoccaggio dei rifiuti... 6 4.3 Smaltimento

Dettagli

Geologia. Indice delle schede. Ambiente ed idrogeologia. Autorizzazione allaccio e scarico nella rete fognaria

Geologia. Indice delle schede. Ambiente ed idrogeologia. Autorizzazione allaccio e scarico nella rete fognaria Geologia Indice delle schede Autorizzazione allaccio e scarico rete fognaria Autorizzazione al trasporto animali Autorizzazione scarico in centri di depurazioni Autorizzazione scarico in corso d acqua

Dettagli

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 369 del 23 marzo 2010 LINEE GUIDA PER LA CARTA DEI SERVIZI SANITARI

A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 369 del 23 marzo 2010 LINEE GUIDA PER LA CARTA DEI SERVIZI SANITARI A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 369 del 23 marzo 2010 LINEE GUIDA PER LA CARTA DEI SERVIZI SANITARI PREMESSO che il D Lgs 502/1992 all art. 14 stabilisce il principio del costante adeguamento

Dettagli

Norme per il risanamento dell ambiente, bonifica e smaltimento dell amianto

Norme per il risanamento dell ambiente, bonifica e smaltimento dell amianto LEGGE REGIONALE 29 settembre 2003, N. 17 Norme per il risanamento dell ambiente, bonifica e smaltimento dell amianto (BURL n. 40, 1º suppl. ord. del 03 Ottobre 2003 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2003-09-29;17

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale

Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale C O M U N E D I P I A N O D I S O R R E N T O Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale [Art. 183, comma 1, lettera cc), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive modificazioni e integrazioni,

Dettagli