La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero- nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero- nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane."

Transcript

1

2

3 La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero- nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane. t -B TUPSJB IB JOJ[JP TJO EBM DPO MB QSJNB JOTUBMMB[JPOF EJ VO EFDBMDJöDBUPSF $VMMJHBO B servizio di una caldaia a vapore da parte del fondatore Sig. Lodovico D Alonzo. t -B $VMMJHBO *UBMJBOB MP OPNJOB BTTJTUFOUF QFS MB QPTU WFOEJUB JO 5PTDBOB F JO 6NCSJB NB -PEPWJDP % "MPO[P OFHMJ BOOJ FTUFOEF M B[JPOF DPO TVDDFTTP BODIF OFM -B[JP B - "RVJMB F BE *TFSOJB /FM OBTDF MB QBSUOFSTIJQ DPO $VMMJHBO t 4FHVFOEP MB WPDB[JPOF UFDOPMPHJDB F EJ TWJMVQQP EFM GPOEBUPSF OFM TUVEJB progetta e realizza un sistema denominato: dosatore autoproporzionale funzionante senza energia elettrica per il dosaggio di prodotti chimici nell acqua. *M TJTUFNB WJFOF CSFWFUUBUP JO *UBMJB 'SBODJB (FSNBOJB (SBO #SFUBHOB (JBQQPOF F 64" t /FMM BOOP WJFOF GPOEBUB MB TPDJFUË 5FDIOPEBM TSM DPO TFEF -FHBMF PQFSBUJWB NBHB[[JOP SJDBNCJ F MBCPSBUPSJP B -BSHP " 7FTTFMMB 30." Possiede inoltre un magazzino, di circa 400 mq, coperti, per i grossi ingombri e la minuteria. t -B /PTUSB EJOBNJDJUË F DPNQFUFO[B DJ IBOOP QFSNFTTP EJ DSFTDFSF in continuo sino a contare, oltre al legale rappresentante e a tre dirigenti, 14 dipendenti tra amministrativi e tecnici con diverse collaborazioni in atto.

4 La TECHNODAL srl leader nei servizi di igiene ospedaliera è per il mondo della sanità un partner a 360 gradi, in grado di fornire la gamma più completa di servizi integrati a supporto dell attività sanitaria: dalla progettazione e gestione impianti di dialisi fino alla verifica dei requisiti igienico ambientali, vantando nel settore un esperienza pluridecennale: Technodal srl 4

5 WATER t t SistFNJ JntegraUJ EJ UrattamentP EFMMF BcRVF TFUtorF FNPEJBMJTJ t t SUVEJo Qrogettazione forniturb F BTTJTtFO[B tfdojdb EJ JNQJBnUJ QFS JM UrattamentP F EFQVrB[JPOF BcRVF QFS VTP NFEJDBMF t SUVEJP F QrPHFUUB[JPOF EJ DJrDVJUJ EJ BcRVB VMUrBQVrB CJPTNPTJ invfstb Fcc. t TrattamentP BcRVF Qrimarie t PrevFO[JPOF F contrpmmp EFMMB LegJPOFMMB t AOBMJTJ DIJNJDIF F NJDrPCJPMPgJDIF AIR t t *TQF[JPOF WJTJvB F tfdojdb JNQJBnti t VBMVUB[JPOF cpoej[jpoj JgienicP TBOJUBrJF JNQJBnUJ BFrBVMJDJ t micrpcjpmpgjdif QrF QPTU JnterventP t VBMVUB[JPOJ JORVJOBnUJ BNCJFnUJ JOEPPS *AQ t RestaurP 6TA t Coating DISINFECTION t DisinfF[JPOF F EFconUBNJOB[JPOF BNCJFnUJ JOEPPS t FJMUrB[JPOF F EJTJOfF[JPOF EFMM BcRVB BM QVntP E uso t Derattizzazione EJTJOfestazione EFCMaUJ[[B[JPOF F BMMPntanamentP vpmaujmj t terbqfvujdie JNQJBnUJ TQPrUJWJ centrj CFOFTTFrF TQB Fcc t ENVIRONMENTAL MONITORING strutturf TBOJUBrJF JO QBrticPMBrF OFMMF TBMF PQBratorJF t VBMVUB[JPOF conubnjob[jpof QBrticFMMBrF *4O *4O t t VBMVUB[JPOF DBratterJTUJDIF NJDrPDMJNaUJDIF t VBMVUB[JPOF grbejfnuj EJ QrFTTJPOF t VBMVUB[JPOF rjdbncj BrJB t VBMVUB[JPOF JMMVNJOBNFntP F SVNPre t SUVEJP EFMMF JOfF[JPOJ OPTPcPNJBMJ

6 Technodal srl 6

7 SETTORE EMODIALISI TRATTAMENTO ACQUE PRIMARIE PREVENZIONE E CONTROLLO DELLA LEGIONELLA PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO E CONDIZIONAMENTO CHIMICO-FISICO DEGLI APPROVVIGIONAMENTI IDRICI NELLE STRUTTURE MEDICALI

8 Technodal srl 8

9 IL PROBLEMA DELLA QUALITÀ DELL ARIA NEGLI AMBIENTI INDOOR L Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dimostrato come le contaminazioni chimico-biologiche derivanti dagli impianti di climatizzazione scarsamente igienizzati siano una delle principali cause di vari tipi di patologie, tra le quali vanno certamente annoverate: Sindrome dell Edificio Malsano) correlate agli edifici), Pontiac, contatto. a. pulizia UTA (in tutte le sue parti: batterie, vasche di raccolta condensa, b. pulizia condotte orizzontali e verticali a mezzo macchina spazzolatrice e successiva aspirazione polveri c. pulizia elementi di diffusione (bocchette, griglie, anemostati, ecc. ) d. sanitizzazione condotte e componenti tramite nebulizzazione prodotti della Salute 7) monitoraggi ambientali microbiologici fisici e chimici post intervento che prevede l analisi di: INTERVENTO Esistono diverse metodologie per effettuare la pulizia delle condotte aerauliche. La scelta della migliore soluzione viene tecniche raccolte dal nostro personale specializzato tuttavia come consigliato nostro modus operandi prevede le seguenti 1) sopralluogo 2) ispezioni visiva e tecnica 3) videoipsezione con robot filoguidato 4) monitoraggi ambientali fisici e chimici pre intervento 5) relazione tecnica di ispezione 6) bonifica impianti:

10 Christian Barnaard Technodal srl 10

11 L'ambiente ospedaliero può favorire la trasmissione e l'insorgenza di infezioni ai degenti. A tal proposito l impianto di VCCC (Impianto di ventilazione e condizionamento a contaminazione controllata) ha la funzione di mantenere adeguate condizioni igienico-ambientali. La Techonodal srl con l ausilio di un gruppo di professionisti specializzati nel settore offre consulenza per la soluzione legate a tali problematiche. In particolare esegue: Controlli ambientali nelle sale operatorie; nella terapia intensiva, nelle camere di degenza, reparti di diagnostica per immagine, reparti di dialisi ecc. Da un punto di vista generale tali rischi possono riferirsi principalmente a t SJTDIJ EB BHFOUJ ötjdj t SJTDIJ EB BHFOUJ DIJNJDJ t SJTDIJ EB BHFOUJ CJPMPHJDJ A tal proposito si propongono i seguenti controlli con periodicità almeno semestrale: t 4UVEJP EFJ QBSBNFUSJ NJDSPDMJNBUJDJ t 7BMVUB[JPOF WPMVNJ PSB t 7BMVUB[JPOF (SBEJFOUJ EJ 1SFTTJPOF t $POUSPMMJ NJDSPCJPMPHJDJ JO DPOEJ[JPOJ "U SFTU FE JO Operational t %FUFSNJOB[JPOF EFMMB DPOUBNJOB[JPOF NJDSPCJPMPHJDB EFMMF TVQFSöDJ F OFMM BSJB t $MBTTJöDB[JPOF QBSUJDFMMBSF *40 t "OBMJTJ EJ CJMBODJBNFOUP EFHMJ JNQJBOUJ BFSBVMJDJ QFS JM controllo della regolazione dei flussi d aria. t 7BMVUB[JPOF -VYPNFUSJF F SVNPSF L operato è svolto in riferimento alla normative vigenti: t %FDSFUP EFM $PNNJTTBSJP BE "DUB 6 EFM t -JOFF HVJEB *41&4- TVHMJ TUBOEBSE EJ TJDVSF[[B F EJ igiene del lavoro nel reparto operatorio (dicembre t %( 3 -B[JP O t %( 3 -B[JP O t %13

12 Technodal srl 12

13 Le infezioni ospedaliere (IO) costituiscono una grande sfida ai sistemi di salute pubblica, perché sono un insieme piuttosto eterogeneo di condizioni diverse sotto il profilo microbiologico, fisiologico ed epidemiologico, che hanno un elevato impatto sui costi sanitari e sono indicatori della qualità del servizio offerto ai pazienti ricoverati. Le I.O possono insorgere su pazienti immunocompromessi durante il ricovero e la degenza o, in qualche caso, anche dopo la dimissione del paziente e possono avere diverso grado di gravità, fino ad essere letali. Si riporta l elenco non esaustivo di alcuni MICROORGANISMI COINVOLTI: -Virus Influenzali -Virus H1n1 -T.B.C. -Adeno Virus -Meningococco Virale -Legionella -Candida Albicans -Pseudomonas aeruginosa -Staphilococcus aureus -Aspergillus (Niger, Fumigatus) - E.coli - Acinetobacter baumnni -Clostridium difficile A tal proposito Technodal srl propone interventi di disinfezioni straordinarie con prodotti certificati in particolare vengono impiegati: chimici, attraverso apparecchiatura elettromedicale per la sanificazione di alto livello in ambienti a rischio di contaminazione biologica (vapore saturo surriscaldato ad alta temperatura 180 C in combinazione con un sanificante). Il sistema permette di abbattere in pochi secondi la carica batterica, fungina e virale dalle superfici e sui tessuti abiotici su cui viene applicato. Controllo delle infezioni nosocomiali trasmesse dall acqua attraverso filtrazione al Punto d Uso I filtri per acqua Pall-AquasafeTM sono forniti sterili e hanno una membrana di grado sterilizzante da 0,2μm all interno della cartuccia del filtro. I filtri sono indicati per la rimozione di batteri, protozoi, funghi e particelle dall acqua erogata e sono finalizzati a proteggere il paziente nella misura in cui forniscono una barriera contro le infezioni trasmesse dall acqua. Possono essere usati per fornire acqua da usarsi in applicazioni topiche come la cura delle ferite, l igiene personale, la preparazione di bevande e di cibi e per il risciacquo di strumenti medicali infine per la profilassi antilegionella.

14 CERTIFICAZIONI costante mantenimento secondo la Norma UNI EN ISO 9001/2008 N. KI /01. esecuzione di lavori pubblici SOA - CAT. OS3 CLASSE III BIS N. 7552/45/00 DEL 14/11/2012. Abilitazione D.M. n. 37/2008 (ex 46/90) lettera: A B C D E G. È gestione di dispositivi medici. La Technodal srl è associata con N.A.D.C.A. (National Air Duct Cleaners Association) e A.I.I.S.A. (Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici), per assicurare un intervento di qualità nel campo della pulizia COLLABORAZIONI E VENDITA PRODOTTI MARCHIATI Technodal srl 14

15 PRESIDI OSPEDALIERI E CASA DI CURA

16 Sede: L.go A. Vessella, Roma Tel Fax Per PEC: ASSISTENZA H24

La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero- nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane.

La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero- nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane. PROFILO AZIENDALE UN PO DI STORIA La società Technodal s.r.l., agenzia Culligan Settore Ospedaliero nasce nel 1982 ma la sua esperienza ha radici ben più lontane. La storia ha inizio sin dal 1961 con la

Dettagli

Normative per i costruttori ed installatori di canali che renderebbero più agevoli le opere di bonifica e sanitizzazione

Normative per i costruttori ed installatori di canali che renderebbero più agevoli le opere di bonifica e sanitizzazione Normative per i costruttori ed installatori di canali che renderebbero più agevoli le opere di bonifica e sanitizzazione Gli enti di controllo italiani fanno generalmente riferimento alla norma UNI 10339,

Dettagli

IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI

IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI IGIENICITA E PREVENZIONE DELLA CONTAMINAZIONE NEI SISTEMI AERAULICI OSPEDALIERI Dott. Andrea Casa Presidente AIISA (Associazione Italiana Igienisti dei Sistemi Aeraulici) INDICE 1. DEFINIZIONE DI IMPIANTO

Dettagli

CHI SIAMO I NOSTRI SERVIZI ARIA ACQUA RETI FOGNARIE CAPPE ASPIRAZIONE FUMI

CHI SIAMO I NOSTRI SERVIZI ARIA ACQUA RETI FOGNARIE CAPPE ASPIRAZIONE FUMI CHI SIAMO Enertek, presente nel panorama italiano da oltre un decennio, si afferma sul mercato come azienda leader nei trattamenti di bonifica e sanificazione degli impianti di climatizzazione e idrici.

Dettagli

Gli aspetti tecnico-operativi della manutenzione degli impianti aeraulici. Fabio Pasini Consigliere AIISA

Gli aspetti tecnico-operativi della manutenzione degli impianti aeraulici. Fabio Pasini Consigliere AIISA Gli aspetti tecnico-operativi 0 della manutenzione degli impianti aeraulici Fabio Pasini Consigliere AIISA AIISA (Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici) Perché e da chi viene fondata Perché

Dettagli

Sperimentazione di un nuovo sistema di disinfezione delle Unità di Trattamento Aria. Annalisa Guerrini Firenze Consulente Scientifico

Sperimentazione di un nuovo sistema di disinfezione delle Unità di Trattamento Aria. Annalisa Guerrini Firenze Consulente Scientifico Sperimentazione di un nuovo sistema di disinfezione delle Unità di Trattamento Aria Annalisa Guerrini Firenze Consulente Scientifico Questa sperimentazione si è svolta in una Clinica Privata toscana dove,

Dettagli

Bonifiche e servizi ambientali ad alta tecnologia

Bonifiche e servizi ambientali ad alta tecnologia Bonifiche e servizi ambientali ad alta tecnologia La nostra esperienza per la salute della collettività S.R.L. è nata per soddisfare la crescente richiesta di interventi di bonifica ambientale in campo

Dettagli

I PREZZI INFORMATIVI DEL DEI: rispetto e riconoscimento della professionalità. FABIO PASINI Consigliere AIISA

I PREZZI INFORMATIVI DEL DEI: rispetto e riconoscimento della professionalità. FABIO PASINI Consigliere AIISA I PREZZI INFORMATIVI DEL DEI: rispetto e riconoscimento della professionalità FABIO PASINI Consigliere AIISA 1) Sopralluogo e Ispezione Visiva (UTA e condotte) (ex035158) Primo sopralluogo, oppure ispezione

Dettagli

CHECK LIST GENERALE OSPEDALE DI REQUISITI GENERALI

CHECK LIST GENERALE OSPEDALE DI REQUISITI GENERALI CHECK LIST GENERALE OSPEDALE DI Denominazione struttura Indirizzo Gestita da Direttore sanitario Autorizzazione rilasciata dal Comune di in data atto n. REQUISITI GENERALI REQUISITI STRUTTURALI SICUREZZA

Dettagli

Legionella: il controllo e la gestione dei rischi

Legionella: il controllo e la gestione dei rischi Ospitalità e sicurezza per tutti 22/04/2015 Legionella: il controllo e la gestione dei rischi Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita Aula grande SC Igiene e Sanità Pubblica

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI-ALLEGATI 15/ CDO/ 2344/11

CAPITOLATO D ONERI-ALLEGATI 15/ CDO/ 2344/11 ventilazione Data: 27/05/2011 INDICE Premessa... 2 Allegato A: Consistenza degli Impianti... 3 Allegato B: Piano degli interventi... 6 Ispezioni... 7 Manutenzione... 8 Analisi... 10 Rev. Data Natura della

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI DEL FENOMENO LEGIONELLA: LE LINEE GUIDA NAZIONALI GLI OBBLIGHI DELLE STRUTTURE RICETTIVE. Dott.ssa Laura Origone

ASPETTI NORMATIVI DEL FENOMENO LEGIONELLA: LE LINEE GUIDA NAZIONALI GLI OBBLIGHI DELLE STRUTTURE RICETTIVE. Dott.ssa Laura Origone ASPETTI NORMATIVI DEL FENOMENO LEGIONELLA: LE LINEE GUIDA NAZIONALI GLI OBBLIGHI DELLE STRUTTURE RICETTIVE Dott.ssa Laura Origone 1 Introduzione COSA DEVO FARE PER PREVENIRE, CONTROLLARE O ELIMINARE LA

Dettagli

QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE. Federica Venanzetti, INAIL Direzione Generale CONVEGNO NAZIONALE SPES 27-28 ottobre 2011

QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE. Federica Venanzetti, INAIL Direzione Generale CONVEGNO NAZIONALE SPES 27-28 ottobre 2011 QUALITA DELL ARIA INDOOR E RISCHIO BIOLOGICO NELLE STRUTTURE DI PRONTO SOCCORSO riduzione qualità prestazioni riduzione soddisfazione sovraffollamento POTENZIALE INCREMENTO TRASMISSIONE INFEZIONI riduzione

Dettagli

Il vapore. che disinfetta. LA PREVENZIONE

Il vapore. che disinfetta. LA PREVENZIONE CARATTERISTICHE TECNICHE: - Sistema elettronico di gestione e controllo delle funzioni. - 4 programmi di sanificazione preimpostati. - Sistema di riconoscimento utente tramite card RFID - Stampante termica

Dettagli

CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE? NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L

CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE? NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE NELLE STRUTTURE SANITARIE PERCHÉ CONTROLLARE LA L CONTAMINAZIONE? Il controllo della contaminazione finalizzato alla prevenzione delle infezioni nosocomiali è un argomento

Dettagli

Riduzione dell impatto ambientale

Riduzione dell impatto ambientale INDICE L Azienda 03 La Mission 05 I Servizi 07 Acqua 09 Aria 11 Ambiente 13 I Clienti 14 Le Certificazioni 16 L AZIENDA Ci prendiamo cura della Vita Firotek Firotek S.r.l. nasce nel 1990 per rispondere

Dettagli

METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA. ML BIOTECH Via Preie 38, 10080 TORRE CANAVESE (TO) TEL. 0124 372220 www.mlbiotech.com www.metrologika.

METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA. ML BIOTECH Via Preie 38, 10080 TORRE CANAVESE (TO) TEL. 0124 372220 www.mlbiotech.com www.metrologika. METROLOGIKA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA SOMMARIO PRESENTAZIONE DEL SISTEMA METROLOGIKA - Introduzione - Il carico socio economico delle infezioni ospedaliere - Stime dei tassi di infezioni (ICA) correlate

Dettagli

PROCEDURA AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI COTUGNO - CTO. Titolo. Il Monitoraggio Microbiologico Ambientale

PROCEDURA AZIENDA OSPEDALIERA DEI COLLI MONALDI COTUGNO - CTO. Titolo. Il Monitoraggio Microbiologico Ambientale Pagina 1 di 9 PROCEDURA Modalità di trasmissione alle UU.OO. Invio copia cartacea Pubblicazione sul sito aziendale Rev. Data Motivo Revisione Approvazione: CIO 01 Aprile 2011 Recepimento Nuove Linee Guida

Dettagli

PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Centri Fitness e Palestre

PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Centri Fitness e Palestre PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Centri Fitness e Palestre 1. PRINCIPIO: PER LA PULIZIA : Il vapore saturo secco generato da una caldaia sotto pressione (da 4 a 7 bar) ad una temperatura

Dettagli

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM VALIDAZIONE AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA Gli ambienti a contaminazione controllata quali le sale operatorie, le camere bianche i locali di manipolazione e preparazione chemioterapici UFA-UMACA,

Dettagli

Research & Development. quanto conta respirare. un aria. salubre?

Research & Development. quanto conta respirare. un aria. salubre? quanto conta respirare un aria salubre? ci prendiamo cura dell aria che respiri PERISO, consapevole del valore etico dell esistenza naso e gola, tosse secca, vertigini o nausea, difficoltà di L innovativa

Dettagli

3M Medical. Tegaderm I.V. Medicazioni Trasparenti. Semplice Sicuro. affidabile. Tegaderm : il nome delle medicazioni trasparenti

3M Medical. Tegaderm I.V. Medicazioni Trasparenti. Semplice Sicuro. affidabile. Tegaderm : il nome delle medicazioni trasparenti 3M Medical Tegaderm I.V. Medicazioni Trasparenti Semplice Sicuro affidabile Tegaderm : il nome delle medicazioni trasparenti Le infezioni ospedaliere (IO) costituiscono una grande sfida ai sistemi di

Dettagli

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI

STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI STUDIO SPERIMENTALE DI VALIDAZIONE DELLE PROCEDURE DI DISINFEZIONE CON IL SISTEMA HYGIENIO NEGLI AMBULATORI DENTISTICI Indice. Introduzione Scopo Campo di Applicazione Luogo esecuzione delle prove di laboratorio

Dettagli

La valutazione di igienicità degli impianti aeraulici: procedure di campionamento e metodologie di valutazione

La valutazione di igienicità degli impianti aeraulici: procedure di campionamento e metodologie di valutazione La valutazione di igienicità degli impianti aeraulici: procedure di campionamento e metodologie di valutazione Dott. Andrea Casa - Dott. Vincenzo Vargiu Quali sono le procedure e le metodologie di analisi

Dettagli

RIFERIMENTI LEGISLATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI LEGIONELLA RIFERIMENTI LEGISLATIVI Linee Guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi del 05/05/2000 della Conferenza permanente per i rapporti fra Stato e Regioni e Province autonome di

Dettagli

PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Uffici

PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Uffici PROTOCOLLO DI PULIZIA A VAPORE E SANIFICAZIONE Uffici 1. PRINCIPIO: PER LA PULIZIA : Il vapore saturo secco generato da una caldaia sotto pressione (da 4 a 7 bar) ad una temperatura fino a 160 C possiede

Dettagli

MISURE TECNICHE E IMPIANTISTICHE PER PREVENIRE E CONTROLLARE IL RISCHIO LEGIONELLA

MISURE TECNICHE E IMPIANTISTICHE PER PREVENIRE E CONTROLLARE IL RISCHIO LEGIONELLA Corso di formazione: MISURE TECNICHE E IMPIANTISTICHE PER PREVENIRE E CONTROLLARE IL RISCHIO LEGIONELLA CONTENUTI ACCENNI AL RISCHIO LEGIONELLA DOCENZA E DESTINATARI PROGRAMMA FORMATIVO MODALITA DI EROGAZIONE

Dettagli

SEZIONI ACQUE INDUSTRIALI IMPIANTISTICA LEGIONELLA EVAPCO SERVICE CENTER

SEZIONI ACQUE INDUSTRIALI IMPIANTISTICA LEGIONELLA EVAPCO SERVICE CENTER SEZIONI ACQUE INDUSTRIALI IMPIANTISTICA LEGIONELLA EVAPCO SERVICE CENTER MISSION S I Diventare il partner aziendale riconosciuto, competente e qualificato in grado di individuare e risolvere le problematiche

Dettagli

IP.DS.22 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA.

IP.DS.22 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA. Pagina 1 di 13 ISTRUZIONE OPERATIVA DI PRESIDIO OSPEDALIERO PER LA CORRETTA PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA PER IL TRAVAGLIO ED IL PARTO IN ACQUA. REV. DATA AUTORIZZAZIONI REDATTO VERIFICATO APPROVATO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO LAB N 1301 Membro degli Accordi di Mutuo Riconoscimento EA, IAF e ILAC DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO LABORATORIO DI SANITA PUBBLICA Via Cadorna, 8-22100 COMO UNI EN ISO 9001:2008 IL DIRETTORE LSP

Dettagli

54 SIMPOSIO AFI RIMINI 11-12-13 GIUGNO 2014. Sanificazione e decontaminazione condotte aerauliche e impianti HVAC nel settore farmaceutico

54 SIMPOSIO AFI RIMINI 11-12-13 GIUGNO 2014. Sanificazione e decontaminazione condotte aerauliche e impianti HVAC nel settore farmaceutico 54 SIMPOSIO AFI RIMINI 11-12-13 GIUGNO 2014 Sanificazione e decontaminazione condotte aerauliche e impianti HVAC nel settore farmaceutico DI COSA PARLEREMO OGGI? 1. Cos è un impianto AERAULICO e da quali

Dettagli

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI

LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI Casa di Cura Villa delle Querce LINEE GUIDA PULIZIE E SANIFICAZIONE AMBIENTI SANITARI PREMESSA Le pulizie e la sanificazione degli ambienti sanitari rivestono un ruolo importante non solo per il significato

Dettagli

OZONO ECOTECNOLOGIE APPLICATE NEL TRATTAMENTO DI: ARIA, ACQUA E TUTTE LE SUPERFICI

OZONO ECOTECNOLOGIE APPLICATE NEL TRATTAMENTO DI: ARIA, ACQUA E TUTTE LE SUPERFICI OZONO ECOTECNOLOGIE APPLICATE NEL TRATTAMENTO DI: ARIA, ACQUA E TUTTE LE SUPERFICI CHE COS E L OZONO? L ozono è una modificazione triatomica dell ossigeno, il relativo simbolo chimico è: A causa del suo

Dettagli

GESTIONE IN SICUREZZA: ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI

GESTIONE IN SICUREZZA: ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI Pag. 1/5 SOMMARIO 1. OGGETTO E SCOPO... 2 2. CAMPO E LUOGO DI APPLICAZIONE... 2 3. RESPONSABILITÀ... 2 3.1. Responsabilità di applicazione... 2 3.2. Responsabilità di redazione... 2 3.3. Responsabilità

Dettagli

PROBLEMATICHE IGIENICO AMBIENTALI E RISCHI SANITARI NEGLI AMBIENTI OSPEDALIERI DOTATI DI IMPIANTO AERAULICO

PROBLEMATICHE IGIENICO AMBIENTALI E RISCHI SANITARI NEGLI AMBIENTI OSPEDALIERI DOTATI DI IMPIANTO AERAULICO Università degli Studi di Genova University of Genoa DISSAL Dipartimento di Scienze della Salute Department of Health Sciences Laboratorio di Igiene Ospedaliera ed Ambientale Healthcare and Environmental

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere

Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Linee Guida per la gestione delle operazioni di pulizia e sanificazione nelle strutture ospedaliere Perché l esigenza delle linee guida: dati statistici In Italia su circa 9.500.000 pazienti ricoverati

Dettagli

Sicurezza e salute in piscina

Sicurezza e salute in piscina Scienze Motorie Corso di Igiene ed Educazione Sanitaria Sicurezza e salute in piscina Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Medicina Preventiva, Occupazionale e di Comunità Sezione Igiene Normativa

Dettagli

Ospedaliero e sale operatorie

Ospedaliero e sale operatorie Settore Ospedaliero e sale operatorie CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE OSPEDALIERO E SALE OPERATORIE Valutazione dei rischi Gli ospedali fanno sempre più notizia. La stampa se ne occupa quotidianamente,

Dettagli

Pulizie - Servizi Generali - Pest Control

Pulizie - Servizi Generali - Pest Control Pulizie - Servizi Generali - Pest Control Professionisti del pulito da più di 80 anni. La Modernissima S.r.l. è una società di Milano, attiva dal 1935 nel settore delle pulizie e della sanificazione degli

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Un impianto di areazione pulito ed efficiente annulla il rischio di malattie e diminuisce i costi di gestione.

Un impianto di areazione pulito ed efficiente annulla il rischio di malattie e diminuisce i costi di gestione. Un impianto di areazione pulito ed efficiente annulla il rischio di malattie e diminuisce i costi di gestione. La qualità dell aria all interno degli ambienti è un requisito indispensabile per la salute

Dettagli

SALE OPERATORIE. Roberto Bruschi

SALE OPERATORIE. Roberto Bruschi SALE OPERATORIE Roberto Bruschi UNI EN 13795-1 GIUGNO 2004 Teli chirurgici, camici e tute per blocchi operatori, utilizzati come dispositivi medici, per pazienti, personale clinico e attrezzature Requisiti

Dettagli

Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private

Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private Uso dell acqua potabile Prevenzione nelle attività pubbliche e private LA PREVENZIONE DALLA LEGIONELLOSI Acqua destinata al consumo umano Decreto legislativo 2 feb. 2001, n 31 Attuazione della direttiva

Dettagli

L attività di prevenzione dell A.S.L. nelle palestre e nelle piscine della Provincia di Bergamo

L attività di prevenzione dell A.S.L. nelle palestre e nelle piscine della Provincia di Bergamo L attività di prevenzione dell A.S.L. nelle palestre e nelle piscine della Provincia di Bergamo 7 novembre 2012 1 L aspetto benefico connesso alla pratica di attività sportive che si svolgono in spazi

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

industrial sanitizing with ecological dry steam ospitalità, comunità & sanità

industrial sanitizing with ecological dry steam ospitalità, comunità & sanità industrial sanitizing with ecological dry steam ospitalità, comunità & sanità ospitalità alberghi, centri congresso, agriturismi, residence Strutture alberghiere, residence e qualunque tipo di attività

Dettagli

tecnologie per la Soc. Coop. sicurezza e la salubrità dell ambiente

tecnologie per la Soc. Coop. sicurezza e la salubrità dell ambiente tecnologie per la Soc. Coop. sicurezza e la salubrità dell ambiente PRESENTAZIONE La Prevenzione e il controllo del rischio biologico sono i capisaldi del successo di Cooplar Soc. Coop. nella soddisfazione

Dettagli

PIANO DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLA INFEZIONE DA LEGIONELLA IN OSPEDALE

PIANO DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLA INFEZIONE DA LEGIONELLA IN OSPEDALE PIANO DI SOVEGLIANZA E CONTOLLO DELLA INFEZIONE DA LEGIONELLA IN OSPEDALE (AGGIONAMENTO GIUGNO 2012) ev. 0 del 29.06.2012 Data di applicazione edazione Verifica Approvazione 29.06.2012 Dott. Pietro Olivieri

Dettagli

Puliamo e igienizziamo i vostri ambienti con professionalità e competenza dal 1935

Puliamo e igienizziamo i vostri ambienti con professionalità e competenza dal 1935 Puliamo e igienizziamo i vostri ambienti con professionalità e competenza dal 1935 Una solida certezza da più di 70 anni. La Modernissima S.r.l. è una società di Milano, attiva dal 1935 nel settore delle

Dettagli

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia?

(Auto)analisi microbiologiche in farmacia? (Auto)analisi microbiologiche in farmacia? Prof. Giovanni Antonini Dipartimento di Biologia, Università Roma Tre PERCHE OCCORRE FARE ANALISI MICROBIOLOGICHE? Sta assumendo sempre maggiore importanza l

Dettagli

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio

Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Allegato 5 - Procedure per la pulizia per tipologia di rischio Il presente documento descrive le procedure per la pulizia e sanificazione ambientale dell Azienda Ospedaliera. Le imprese concorrenti potranno

Dettagli

M.A.P.I.A. srl M.A.P.I.A. srl

M.A.P.I.A. srl M.A.P.I.A. srl La società di servizi ambientali M.A.P.I.A. srl nasce nel 1989 per svolgere le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione di ambienti pubblici, privati e industriali

Dettagli

CAPS Srl VIDEOISPEZIONE, PULIZIA, BONIFICA E SANIFICAZIONE DELLE CONDOTTE AERAULICHE

CAPS Srl VIDEOISPEZIONE, PULIZIA, BONIFICA E SANIFICAZIONE DELLE CONDOTTE AERAULICHE VIDEOISPEZIONE, PULIZIA, BONIFICA E SANIFICAZIONE DELLE CONDOTTE AERAULICHE Immaginavate che le condotte degli impianti di climatizzazione e ventilazione potessero essere così sporche? NO PROBLEM dopo

Dettagli

Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean

Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean Verifiche + Sanitizzazioni Cambio filtri su impianti cappe e ambienti bioclean TECHNO s.r.l. Elettromedicali Largo Cosoleto 9 00178 Roma (RM) Italia www.technosrl.it Tel.: 06 71289620 Fax: 06 71289620

Dettagli

OFFICE & COMMUNITY. climatizzare, sanificare, deodorizzare l aria e le superfici

OFFICE & COMMUNITY. climatizzare, sanificare, deodorizzare l aria e le superfici OFFICE & COMMUNITY climatizzare, sanificare, deodorizzare l aria e le superfici Vi presentiamo l unica gamma di terminali per la climatizzazione che garantisce il costante abbattimento della carica microbica

Dettagli

PROTOCOLLO RISCHIO LEGIONELLA

PROTOCOLLO RISCHIO LEGIONELLA Azienda Ospedaliera Istituti Clinici di Perfezionamento Ospedale di rilievo nazionale e di alta specializzazione convenzionato con l Università degli Studi di Milano APPALTO PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Air Control Srl Via Luigi Biraghi, 33 20159 Milano MI Tel. + 39 024548 - Fax +39 0245482981 info@aircontrolclima.it - www.aircontrolclima.

Air Control Srl Via Luigi Biraghi, 33 20159 Milano MI Tel. + 39 024548 - Fax +39 0245482981 info@aircontrolclima.it - www.aircontrolclima. Air Control Srl Via Luigi Biraghi, 33 20159 Milano MI Tel. + 39 024548 - Fax +39 0245482981 info@aircontrolclima.it - www.aircontrolclima.it La tecnologia PCO TM La tecnologia PCO TM (Photocatalytic Oxidation),

Dettagli

COMUNE DI TAURISANO Prov. di Lecce SETTORE URBANISTICA-ASSETTO DEL TERRITORIO-AMBIENTE

COMUNE DI TAURISANO Prov. di Lecce SETTORE URBANISTICA-ASSETTO DEL TERRITORIO-AMBIENTE COMUNE DI TAURISANO Prov. di Lecce SETTORE URBANISTICA-ASSETTO DEL TERRITORIO-AMBIENTE Gara per l affidamento dei servizi di bonifica dei serbatoi di accumulo di acqua potabile, della sanificazione degli

Dettagli

PRODUZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IDRICO SANITARIO

PRODUZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IDRICO SANITARIO CONDIMAX IMPIANTI S.p.A. PROGETTAZIONE, PRODUZIONE, INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IDRICO SANITARIO Via Tintoretto 16/18, 20090 Segrate (MI) Tel. 02-2138077 / 02-26921929

Dettagli

Immaginavate che le condotte degli impianti di climatizzazione e ventilazione potessero essere così sporche? NO PROBLEM

Immaginavate che le condotte degli impianti di climatizzazione e ventilazione potessero essere così sporche? NO PROBLEM Immaginavate che le condotte degli impianti di climatizzazione e ventilazione potessero essere così sporche? NO PROBLEM dopo la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale n. 11 del 24 luglio 2002 della legge

Dettagli

RISCHIO BIOLOGICO Definizioni

RISCHIO BIOLOGICO Definizioni RISCHIO BIOLOGICO Definizioni Titolo VIII D.L.gs. 626/94 Art. 74 (definizioni): Agente biologico: qualsiasi microorganismo, coltura cellulare ed endoparassita che potrebbe provocare: INFEZIONI, ALLERGIE,

Dettagli

Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA. Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA

Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA. Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA Gli aspetti tecnico-operativi del Protocollo AIISA Dott. FRANCO INNOCENZI Consigliere AIISA Indice: Definizioni A chi si rivolge Il glossario I requisiti dell operatore Requisiti tecnici Requisiti legislativi

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA n. 5 PREVENZIONE DELLE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE. Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli

PROCEDURA OPERATIVA n. 5 PREVENZIONE DELLE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE. Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli PROCEDURA OPERATIVA n. 5 PREVENZIONE DELLE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli SOMMARIO Introduzione Obiettivi generali Obiettivi specifici Indicazioni

Dettagli

Componenti innovative per ospedali. Per un aria sterile e pulita.

Componenti innovative per ospedali. Per un aria sterile e pulita. Componenti innovative per ospedali. Per un aria sterile e pulita. Quando si tratta di progettare e realizzare soluzioni innovative per raggiungere la massima purezza dell aria, ecco che trovano applicazione

Dettagli

Sicurezza microbiologica in impianti produttori di Prosciutto di Parma. Gestione del rischio

Sicurezza microbiologica in impianti produttori di Prosciutto di Parma. Gestione del rischio Sicurezza microbiologica in impianti produttori di Prosciutto di Parma Gestione del rischio IL DIAGRAMMA DI FLUSSO Tipicamente riporta le seguenti fasi: Fase fredda: ricevimento, salagione, riposo, lavaggio

Dettagli

RISCHI BIOLOGICI NEGLI AMBIENTI INDOOR

RISCHI BIOLOGICI NEGLI AMBIENTI INDOOR RISCHI BIOLOGICI NEGLI AMBIENTI INDOOR Modalità di trasmissione delle malattie infettive in ambito sportivo Via aerea Contatto diretto Tramite veicoli Tipologie di agenti eziologici Virus Batteri Funghi

Dettagli

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE

L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE IGIENE E SICUREZZA DEI CIRCUITI IDRICI DEI RIUNITI L ANELLO DEBOLE DEL CICLO DI STERILIZZAZIONE TRATTAMENTO E DISINFEZIONE ACQUE PERCHE TRATTARE E DISINFETTARE L ACQUA IN AMBITO ODONTOIATRICO? INFEZIONE

Dettagli

LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE

LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE INCONTRO 4 CHIACCHERE SUL LAGO UFFICIO IGIENE BARDOLINO (VR) MERCOLEDI 04/03/2015 LEGIONELLA: PROFILASSI E MISURE DI PREVENZIONE FATTORI DI RISCHIO Il rischio di acquisizione della Legionellosi dipende

Dettagli

Test di stabilità: applicazione della norma R. BRUSCHI M.C. ZANNI S. SAVINI A. DE NITTIS

Test di stabilità: applicazione della norma R. BRUSCHI M.C. ZANNI S. SAVINI A. DE NITTIS Test di stabilità: applicazione della norma UNI EN ISO 11607 R. BRUSCHI M.C. ZANNI S. SAVINI A. DE NITTIS LO STOCCAGGIO DEI DISPOSITIVI MEDICI IN UN BLOCCO OPERATORIO!!! PROBLEMA SPESSO DIMENTICATO DAI

Dettagli

VALIDATION DIVISION. Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare

VALIDATION DIVISION. Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare VALIDATION DIVISION Specialisti per il: Settore Farmaceutico Settore Ospedaliero Settore Aerospaziale Settore Elettronico Settore Alimentare PROFILO AZIENDALE Geico Lender S.p.a. opera nel settore dei

Dettagli

TRATTAMENTO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI AERAULICI

TRATTAMENTO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI AERAULICI TRATTAMENTO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI AERAULICI TRATTAMENTO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI AERAULICI IL PROBLEMA DELLA QUALITÀ DELL ARIA NEGLI AMBIENTI CHIUSI L argomento, di

Dettagli

Rischio Legionellosi Esperienze

Rischio Legionellosi Esperienze Rischio Legionellosi Esperienze Cesenatico Ing. Simona Boschetti U.O. Tecnico Patrimoniale Ausl di Cesena Resp. Impianti Termotecnici Rischio Legionellosi Linee Guida di riferimento (Delibera Regione Emilia

Dettagli

Bio-Ritmo. Lo scopo di INAIL e ARPAL nel mettere a punto. un algoritmo per valutare il rischio biologico

Bio-Ritmo. Lo scopo di INAIL e ARPAL nel mettere a punto. un algoritmo per valutare il rischio biologico un algoritmo per valutare il rischio biologico Un esempio applicativo del metodo realizzato da INAIL e ARPA Liguria chiarisce le modalità per adattare l algoritmo a tutte le attività lavorative di Daniela

Dettagli

Lo strumento dell autocontrollo nelle piscine. ASL Bergamo 10 dicembre 2014

Lo strumento dell autocontrollo nelle piscine. ASL Bergamo 10 dicembre 2014 Lo strumento dell autocontrollo nelle piscine ASL Bergamo 10 dicembre 2014 1 Riferimenti Normativi e Gestione in Autocontrollo ASL Bergamo Servizio Igiene e Sanità Pubblica 10 dicembre 2014 2 QUALE NORMATIVA

Dettagli

IL RISCHIO MICROBIOLOGICO

IL RISCHIO MICROBIOLOGICO IL RISCHIO MICROBIOLOGICO (Contaminanti e loro influenza sulla salute) Premessa I microrganismi sono presenti ovunque nell ambiente, la maggior parte di essi sono innocui per gli esseri umani e svolgono

Dettagli

Procedure per la pulizia e sanificazione dei sistemi aeraulici

Procedure per la pulizia e sanificazione dei sistemi aeraulici Procedure per la pulizia e sanificazione dei sistemi aeraulici A.I.I.S.A. Associazione Italiana Igienisti Sistemi Aeraulici Sede legale 00193 Roma Via Luigi Calamatta 16 tel. +39 06 8602636 fax. +39 06

Dettagli

Legionelle: un pericolo per chi lavora nei cantieri sotterranei

Legionelle: un pericolo per chi lavora nei cantieri sotterranei Divisione medicina del lavoro suva Versione agosto 2011 Factsheet Legionelle: un pericolo per chi lavora nei cantieri sotterranei Irène Kunz, Marcel Jost Agente patogeno Legionella pneumophila è l agente

Dettagli

Prevenzione e controllo della legionellosi

Prevenzione e controllo della legionellosi Prevenzione e controllo della legionellosi All interno del nostro centro sono attive le procedure operative per la prevenzione ed il controllo della legionellosi. L obiettivo è di individuare i criteri

Dettagli

La figura dell OSS: dalla formazione teorica all addestramento pratico

La figura dell OSS: dalla formazione teorica all addestramento pratico RIPENSARE LA STERILIZZAZIONE DEI DM: Sfide Organizzative e soluzioni innovative La figura dell OSS: dalla formazione teorica all addestramento pratico Dr.ssa S. Remafedi Prima Parte s.remafedi@ao-pisa.toscana.it

Dettagli

La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie. Dott. Andreas Kunze

La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie. Dott. Andreas Kunze La resistenza agli antibiotici emergenza mondiale: conseguenze per le sale operatorie Dott. Andreas Kunze Staphylococcus aureus Klebsiella pneumoniae Pseudomonas aeruginosa Nuovi antibiotici? Contaminazione

Dettagli

ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI

ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI XX INCONTRO SCIENTIFICO ANNUALE DEL GRUPPO ITALIANO DI PATOLOGIA ULTRASTRUTTURALE SIAPEC-IAP (GIPU) Udine 5-6 Marzo 2010 ESAME ULTRASTRUTTURALE DI BIOFILM BATTERICO IN RIUNITI ODONTOIATRICI S. Valente

Dettagli

Quadro normativo di riferimento

Quadro normativo di riferimento La Valutazione del Rischio da legionella nei luoghi di lavoro Quadro normativo di riferimento a cura di Alberto Verardo 27 aprile 2011 Auditorium Confindustria Genova Via San Vincenzo 2a - Genova SALUTE

Dettagli

LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLA LEGIONELLOSI

LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLA LEGIONELLOSI LINEE GUIDA NAZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLA LEGIONELLOSI Maria Cristina Rota Istituto Superiore di Sanita Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute LINEE GUIDA In Italia,

Dettagli

Rischi connessi alla gestione dell acqua. PremiaTerme,, 21/03/2012

Rischi connessi alla gestione dell acqua. PremiaTerme,, 21/03/2012 Rischi connessi alla gestione dell acqua PremiaTerme,, 21/03/2012 Rischi Fisico Chimico Biologico Rischi Fisici Ustioni Cadute Annegamento Rischi Chimici Acqua di immissione Bagnanti Residui dei trattamenti

Dettagli

IGIENE E QUALITÀ PER GLI AMBIENTI

IGIENE E QUALITÀ PER GLI AMBIENTI IGIENE E QUALITÀ PER GLI AMBIENTI SOLUZIONI DI CLEANING PROFESSIONALE La Bsf s.r.l. nasce nel 2007 e si distingue da subito nel mercato dei servizi di igiene ambientale per enti pubblici e privati ma anche

Dettagli

Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella

Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella Procedure di minimizzazione del rischio della contaminazione da Legionella Relatori Resp. Settore Civile Adriano Stecher Resp. Ufficio Tecnico Francesco Repetto La legionellosi è una grave forma di polmonite

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE Informazioni personali Cognome e Nome ONOFARO FILIPPINA Data di nascita 15/09/1961 Qualifica MED.S.S.EX9-117TP Disciplina Medicina Matricola 36173 Incarico attuale Dirigente U.O.S.D. ALPI

Dettagli

Risanamento IMPIANTI e AMBIENTI di lavoro. Il CONTROLLO del RISCHIO LEGIONELLA

Risanamento IMPIANTI e AMBIENTI di lavoro. Il CONTROLLO del RISCHIO LEGIONELLA Risanamento IMPIANTI e AMBIENTI di lavoro Il CONTROLLO del RISCHIO LEGIONELLA Case Study Ambienti di lavoro e civili a rischio Introduzione Con il termine Legionellosi (o Legionella Spp) sono indicate

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale 2.000.000,00 AUTOSTRADE IN CONCESSIONE:

Dettagli

Legionella in Ambienti Sanitari

Legionella in Ambienti Sanitari 4 edizione Rinnovata nei contenuti Conoscere le misure tecniche e impiantistiche per prevenire e controllare il rischio Legionella in Ambienti Sanitari 8 Crediti ECM ECM per Medici, Infermieri, Biologi

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

Linee guida. REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda

Linee guida. REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda Linee guida REGIONE PIEMONTE DIREZIONE REGIONALE SANITA PUBBLICA Mario Valpreda GRUPPO DI LAVORO PER LA SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Oggetto: orientamenti in tema di controllo microbiologico

Dettagli

IGIENE DELLE MANI METROLOGIKA HANDS. Tecnologia innovativa di osservazione dell igiene delle mani NELL ASSISTENZA SANITARIA

IGIENE DELLE MANI METROLOGIKA HANDS. Tecnologia innovativa di osservazione dell igiene delle mani NELL ASSISTENZA SANITARIA IGIENE DELLE MANI NELL ASSISTENZA SANITARIA METROLOGIKA HANDS Tecnologia innovativa di osservazione dell igiene delle mani. SOMMARIO - Cosa sono le infezioni correlate all assistenza sanitaria e qual è

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO AREA DI SANITA' PUBBLICA

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO AREA DI SANITA' PUBBLICA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO AREA DI SANITA' PUBBLICA La collaborazione formativa tra l ASL di Bergamo e l Associazione Italiana Igienisti Aeraulici come momento di crescita reciproca: nuovi scenari

Dettagli

LABORATORI ANALYSIS. L elenco delle prove accreditate è disponibile sul sito www.accredia.it

LABORATORI ANALYSIS. L elenco delle prove accreditate è disponibile sul sito www.accredia.it LABORATORI ANALYSIS La società Laboratori Analysis S.r.l., nasce a Pinerolo (TO) nella metà degli anni novanta, dall unione di più professionisti aventi consolidata esperienza nei settori dell ambiente,

Dettagli

GRUPPO ALSCO NEL MONDO

GRUPPO ALSCO NEL MONDO GRUPPO ALSCO NEL MONDO 2 Il Gruppo ALSCO di Salt Lake City (Utah - USA) azienda leader nel settore del noleggio industriale degli indumenti da lavoro è presente nel mercato del noleggio tessile sin dal

Dettagli

SURFANIOS SURFANIOS LIMONE. Detergente disinfettante dispositivi medici INDICAZIONI CARATTERISTICHE. PRODOTTO DA DILUIRE 20 ml > 8 L

SURFANIOS SURFANIOS LIMONE. Detergente disinfettante dispositivi medici INDICAZIONI CARATTERISTICHE. PRODOTTO DA DILUIRE 20 ml > 8 L SURFANIOS SURFANIOS LIMONE Detergente disinfettante dispositivi medici Prodotti di riferimento commercializzati dal 1990 Prodotti che associano l azione detergente e disinfettante in un unica operazione

Dettagli

LA SICUREZZA ALIMENTARE,

LA SICUREZZA ALIMENTARE, LA SICUREZZA ALIMENTARE, UNA SFIDA IMPORTANTE PER TUTELARE LA SALUTE DEI NOSTRI FIGLI I FONDAMENTALI DELLE SOLUZIONI FUMAGRI : 1. L expertise di LCB food safety: COMPRENDERE : diagnosi, assistenza tecnica

Dettagli

LA QUALITA DELL ARIA. Legge Regionale 24/2002 Regolamento 8/2003. Contributo a cura di Alberto Verardo

LA QUALITA DELL ARIA. Legge Regionale 24/2002 Regolamento 8/2003. Contributo a cura di Alberto Verardo LA QUALITA DELL ARIA Informativa sul tema Legge 24/2002 Disciplina regionale per la costruzione, installazione, manutenzione e pulizia degli impianti aeraulici; Regolamento di attuazione 8/2003 Sheraton

Dettagli