QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG B33

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S 133-230540 AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG 5226586B33"

Transcript

1 QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S AFFIDAMENTO DI SERVIZI SISTEMISTICI DEL SISTEMA INFORMATIVO NAZIONALE MIBAC CIG B33 QUESITO 1: Si chiede di indicare se le risorse professionali proposte debbano essere dipendenti della società alla data di presentazione dell offerta. RISPOSTA: Non è necessario che le risorse professionali siano dipendenti alla data di presentazione delle offerte; ma che il concorrente abbia la disponibilità giuridica delle prestazioni professionali corrispondenti almeno a quelle dichiarate in sede di offerta. In fase di esecuzione, ai sensi del punto 7.3 dello schema di contratto di appalto L Impresa prende atto che potrà avvalersi, per lo svolgimento delle prestazioni di cui al presente contratto, soltanto di personale regolarmente contrattualizzato dalla medesima impresa.. QUESITO 2: Con riferimento alla procedura di gara di cui in oggetto, con la presente, si richiede di conoscere i termini e le tempistiche di fatturazione relative ai servizi oggetto di appalto. Si chiede, inoltre, di specificare la frequenza di tale fatturazione (mensile, bimestrale, trimestrale, o altro) e se sarà anticipata o posticipata. RISPOSTA: ai sensi dell art. 7.2 del Capitolato Tecnico al termine di ogni mese, ed entro il quinto giorno lavorativo successivo, dovrà essere presentata una rendicontazione delle attività. Approvata tale rendicontazione, potrà essere emessa fattura, ai sensi dell art. 10 dello schema di Contratto, ed il pagamento avverrà entro i 30 giorni successivi. QUESITO 3: L importo a base d asta previsto per i 12 mesi dell appalto è pari ad ,00 (quattrocentocinquantamila/00)? RISPOSTA: si conferma che l importo a base d asta previsto per i 12 mesi dell appalto è pari ad ,00, di cui euro 642,34 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. QUESITO 4: L importo della cauzione provvisoria corrisponde ad 9.000,00 (novemila/00)con una riduzione del 50% nel caso di possesso della certificazione iso 9001? RISPOSTA: si conferma che l importo della cauzione provvisoria corrisponde ad 9.000,00 (novemila/00), con una riduzione del 50% nel caso di possesso della certificazione di qualità in conformità alle norme europee della serie UNI En Iso QUESITO 5: Quali elementi concorrono a dimostranza delle esperienze lavorative dichiarate? RISPOSTA: i curricula costituiscono autodichiarazione del concorrente che non deve essere accompagnata da elementi di prova ma che, in caso di dichiarazione non veritiera, comporta la responsabilità del dichiarante ai sensi di legge. Pagina 1 di 8

2 QUESITO 6: I curricula dei soggetti offerti per i profili professionali richiesti devono essere presentati in forma anonima secondo l Allegato B Curricula vitae delle figure professionali offerte, mentre in forma esplicitata nell Allegato C al Capitolato Tecnico Identificazione nominativa delle figure? RISPOSTA: L allegato C è costituito esclusivamente dalla dichiarazione contenente i nominativi delle figure professionali offerte accanto ai rispettivi codici univoci, come da modello allegato al capitolato tecnico. L associazione del curriculum al nominativo è così assicurata da tale corrispondenza, senza la necessità di presentare nuovamente il curriculum in forma esplicita. QUESITO 7: Bando di gara. Paragrafo III.2.2) Capacità economica e finanziaria Quale tipologia di servizi concorrono al soddisfacimento del punto b) e c)? RISPOSTA: I servizi che concorrono al soddisfacimento dei citati requisiti sono quelli relativi ai Servizi di gestione connessi all informatica, CPV Le attività comprese nel settore sono quelle per la progettazione, realizzazione, manutenzione, gestione e conduzione operativa di sistemi informativi automatizzati. QUESITO 8: Riguardo la comprova dei relativi requisiti, nel caso di attività svolte presso committenti privati, è corretto stilare una dichiarazione del legale rappresentante? RISPOSTA: Il Nota Bene nella parte finale del punto 8 del disciplinare di Gara precisa che : punto III.2.2) lettera b), (...) se trattasi di servizi e forniture prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici, esse sono provate da certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti medesimi; se trattasi di servizi e forniture prestati a privati, l'effettuazione effettiva della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente ; punto III 2.2) lettera c), certificato rilasciato e vistato dalle amministrazioni o dagli enti pubblici committenti; se trattasi di servizio prestato a privati, l'effettuazione effettiva della prestazione è dichiarata da questi o, in mancanza, dallo stesso concorrente (..).. QUESITO 9: Nel Capitolato Tecnico a pagina 10 (Paragrafo 5.1.1) si menziona quanto segue: Il dimensionamento del gruppo di lavoro deve essere dichiarato in sede di offerta per tutte le attività e il fornitore dovrà esplicitare in offerta il numero di gg/pp e la tariffa giornaliera per ciascuna figura professionale proposta per l'esecuzione del servizio". Le tariffe dovranno essere specificate nell'offerta economica oppure nella relazione tecnica? RISPOSTA: Le tariffe debbono essere esposte esclusivamente nel Modello di Offerta Economica, allegato n. 3 al Disciplinare di Gara, da includere nella Busta C, Offerta Economica, di cui al punto 10 del Disciplinare di Gara. Peraltro, il punto 9 Busta B- Offerta Tecnica, del Disciplinare di Gara, precisa che la Relazione Tecnica deve essere priva di qualsivoglia indicazione (diretta ed indiretta) di carattere economico. QUESITO 10: Nel bando di gara viene richiesta, al punto III.2.3) capacità tecnica, la presentazione della relazione tecnica e dei curricula degli specialisti, mentre è prassi consolidata, così come recitano i richiamati artt. 42 e 43 del d.lgs. n.163/2006 e s.m.i., che al punto III.2.3) capacità tecnica sia richiesto ad esempio, l elenco dei principali lavori prestati negli ultimi 3 anni, o il possesso di certificati che attestino il rispetto Pagina 2 di 8

3 dell operatore economico a norme in materia di qualità. Peraltro nel disciplinare di gara, gli stessi documenti, vengono richiesti in quanto oggetto di valutazione di merito tecnico, nell apposita Busta B Offerta tecnica (cfr. punto 9 del Disciplinare). Si chiede, pertanto, se trattasi di un mero refuso la dicitura riportata nel punto III.2.3) del bando; e se in luogo dell offerta tecnica e dei Cv occorre fornire quanto indicato negli artt. 42 e 43 del codice degli appalti. RISPOSTA: L art. 42 Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi, del d.lgs 163/06 s.m.i., prevede, al comma 1, che la dimostrazione delle capacità tecniche dei concorrenti può essere fornita in uno o più dei modi elencati nel medesimo comma, a seconda della natura, della quantità o dell'importanza e dell'uso delle forniture o dei servizi. Ai sensi del comma 2 del medesimo art. 42 la stazione appaltante precisa nel bando di gara o nella lettera d'invito, quali dei suindicati documenti e requisiti devono essere presentati o dimostrati. Orbene, la scrivente amministrazione ha ritenuto di individuare tra i vari modi indicati al comma 1 quelli relativi a : lettera b) indicazione dei tecnici e degli organi tecnici, facenti direttamente capo, o meno, al concorrente e, in particolare, di quelli incaricati dei controlli di qualità; lettera e) indicazione dei titoli di studio e professionali dei prestatori di servizi o dei dirigenti dell'impresa concorrente e, in particolare, dei soggetti concretamente responsabili della prestazione di servizi. Di tali elementi minimi, punto III.2.3., lett. B), è prescritta la prova, da inserire nella busta B Offerta Tecnica ma non in quanto elemento di valutazione del merito tecnico, come esposto nel quesito, ma al fine della verifica del possesso del requisito minimo di bando ex art. 42, in termine di risorse e di competenze dei soggetti concretamente responsabili della prestazione, prescritto a pena di esclusione dal Capitolato Tecnico, come consta dal punto 9.Busta B- Offerta Tecnica, punto B, del Disciplinare di gara. Le eventuali competenze aggiuntive offerte saranno, invece, valutate, nei limiti di quanto previsto nel Disciplinare di gara, rispetto alle singole figure professionali. Al riguardo, si richiamano il punto 11. Valore tecnico, criterio C del Disciplinare di Gara nonché il punto Allegato A, di cui al Capitolato Tecnico, pag.17. In tale ottica la collocazione topografica della Relazione Tecnica nel punto III.2.3, lettera A), del Bando, costituisce, pertanto, un refuso, non rilevando sotto il profilo dei requisiti, come sopra precisato e dovendo essere contenuta, come prescritto dal Disciplinare di Gara, nella Busta B Offerta Tecnica. QUESITO 11: All art. 7.3 della bozza di contratto viene affermato che, per lo svolgimento dei lavori, l Impresa potrà avvalersi solo di personale regolarmente contrattualizzato, e al punto III.2.1) (n.9 lettera a) del bando di gara, si parla di regolarità delle assunzioni nei confronti dei dipendenti occupati nelle prestazioni del servizio. Con questa premessa s intende chiedere se l Impresa può avvalersi di forme contrattuali quali, ad esempio, contratti di lavoro atipici e simili (contratti di collaborazione a progetto, partite Iva), oppure se è necessariamente previsto un tipo di contratto di natura subordinata, ovvero alle dirette dipendenze dell Impresa. RISPOSTA: L utilizzo di personale assunto con forme cc.dd. atipiche, quali le collaborazioni coordinate e continuative o contratti a progetto, deve ritenersi ammissibile per l`espletamento di un appalto. Invero, come è già stato chiarito dalla giurisprudenza, la collaborazione a progetto non rappresenta una forma di lavoro meramente occasionale, e, come tale, inadatta a garantire la continuità del servizio. Ragion per cui detti lavoratori potranno essere computati ai fini della valutazione della consistenza organizzativa del concorrente quale requisito di carattere tecnico nell'ambito della procedura di gara. Si precisa che, in fase di esecuzione del contratto, l'appaltatore dovrà garantire il rispetto dell'orario di presenza del personale in presidio presso il Ministero, adottando, per tali prestazioni, la forma contrattuale giuslavoristica più adatta ed osservando i minimi retributivi di cui ai CCNL pro tempore vigenti, ai sensi dell art. 67 del d.lgs 276 del 2003 e successive modifiche e integrazioni. Pagina 3 di 8

4 QUESITO 12: in riferimento alla gara in oggetto si richiede la possibilità, laddove la risorsa indicata nella risposta alla gara non fosse più disponibile, la sostituzione con una di pari o superiori requisiti. RISPOSTA: il punto del Capitolato Tecnico prevede che In caso di indisponibilità del personale a causa di forza maggiore, il fornitore dovrà proporre all approvazione del Ministero la sostituzione con personale in possesso di professionalità ed esperienza non inferiore a quelle del personale indisponibile, entro e non oltre cinque giorni lavorativi. La sostituzione dovrà poi essere operativa dal giorno successivo all approvazione da parte dell Amministrazione. QUESITO 13: Si chiede di confermare che quanto riportato sul Disciplinare alla pag.3 art.8 comma 1, la dicitura All.1 è da considerarsi un refuso e che l unico allegato da presentare, come istanza di partecipazione è All.5 RISPOSTA: la dicitura All.1 alla pag.3 art.8 comma 1, costituisce un refuso, atteso che, come emerge dal Bando al punto III.2.1 e dal Disciplinare di Gara al successivo comma 3 del medesimo punto 1, il corretto riferimento, come osservato nel quesito, è all Allegato 5. QUESITO 14: Si chiede di chiarire cosa debba intendersi nell All.5 alla Pag. 1 nella riga n. 4 la dicitura per:.... RISPOSTA: la parola per nell All.5 alla Pag. 1 nella riga n. 4 costituisce un refuso. QUESITO 15: Si chiede di confermare che l importo della Cauzione Provvisoria è di Euro 9.000,00 (ridotta a euro 4.500,00 ai fini dell articolo 75 del DGLS 163/2006) per la gara per l affidamento di servizi sistemistici del sistema informativo nazionale MIBAC (CIG B33). RISPOSTA: si conferma che l'importo della Cauzione Provvisoria è di Euro 9.000,00 (ridotta a euro 4.500,00 ai sensi dell'art. 75 del d.lgs 163/06). QUESITO 16: Si chiede di confermare che ai fini della riduzione dell importo della cauzione del 50%, nel caso di possesso di certificazione del sistema qualità, è possibile allegare ai fini della dimostrazione del possesso di tale certificazione, fotocopia semplice del certificato di qualità accompagnato da dichiarazione rilasciata da Persona in grado di impegnare la società attestante la conformità all originale e allegando copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore non scaduto. RISPOSTA: si conferma e' possibile autenticare la certificazione del sistema qualità, allegando fotocopia semplice del certificato di qualità accompagnato da dichiarazione rilasciata da Persona in grado di impegnare la società attestante la conformità all originale e allegando copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore non scaduto. QUESITO 17: Con riferimento al punto 8.1 a pag. 3 del Disciplinare di Gara : 1) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE, AUTODICHIARAZIONE SUL POSSESSO DEI REQUISITI E DICHIARAZIONE NEGOZIALE (redatta preferibilmente sull apposito modulo predisposto dalla Stazione Appaltante (Allegato 1), che costituisce parte integrante del Bando e Disciplinare di Gara da richiedere all indirizzo di cui al punto Pagina 4 di 8

5 1 del presente Disciplinare ovvero scaricabile dal sito ivi indicato) e sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara dal legale rappresentante dell impresa offerente. Si chiede di confermare che invece che in Allegato 1 (Capitolato Tecnico) il modulo da utilizzare è riportato nell Allegato 5 MODELLO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ALLEGATO 5 al DISCIPLINARE DI GARA. In caso contrario si richiede copia del modulo da usare. RISPOSTA: si tratta di un refuso, in quanto il corretto riferimento e', come esposto nel quesito, all'allegato 5 MODELLO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA - ALLEGATO 5 al DISCIPLINARE DI GARA. QUESITO 18: Si richiede se sia possibile inserire nell'offerta tecnica allegati inerenti a template di schede operative. In caso di risposta affermativa viene richiesta conferma che tali allegati non vadano a condizionare il numero max di 70 facciate previste per la redazione della Relazione Tecnica. RISPOSTA: L offerta tecnica deve esprimere il suo contenuto e significato nel limite delle 70 facciate. Eventuali allegati possono essere presentati come documento aggiuntivo, purché il loro contenuto sia descrittivo di quanto esposto nell Offerta tecnica e omettibile senza alterare il contenuto della stessa. QUESITO 19: Capitolato tecnico, Art. 4. Pag. 7 "... è richiesto il supporlo all'amministrazione nella pianificazione e governo delle attività di sviluppo, installazione e messa in produzione di nuovi sistemi, prodotti e configurazione ambienti". Si può assumere che ogni nuova iniziativa volta a mettere in produzione un nuovo sistema o apparati sia vincolato all'accettazione di una pianificazione dei tempi e degli effort redatta a cura del fornitore? RISPOSTA: Si richiede il supporto tecnico nella pianificazione delle attività di sviluppo anche nei casi in cui siano ricomprese in altri progetti e/o forniture e non incluse nei servizi oggetto della presente gara. In questo caso il servizio richiesto è il supporto nella schedulazione e governo delle attività. In generale la pianificazione dei tempi e degli effort è definita dall Amministrazione, con il supporto del Fornitore. QUESITO 20: Capitolato tecnico, Art. 4.1 Pag. 7 "directory service; gestione della sicurezza, crittografia, firma digitale" Si richiedere di precisare il vendor, prodotti e possibilmente versioni dei sistemi indicati. RISPOSTA: Il servizio di directory service in uso è Microsoft Active Directory functionll level di dominio 2003; per la crittografia sono utilizzati prodotti open source; software e kit per la firma digitale sono Postecert firmaokgold. QUESITO 21: Capitolato tecnico, Art. 4.1 Pag. 7 "risoluzione di malfunzionamenti e ripristino delle funzionalità del servizio e degli apparati di rete". Si richiede di precisare se per ripristino degli apparati di rete" si intendano anche le riparazioni HW o se esse siano demandate a fornitori terzi. RISPOSTA: La riparazione di guasti HW non è oggetto della presente gara, ma è oggetto di distinti contratti per la manutenzione delle apparecchiature. QUESITO 22: Capitolato tecnico, Art. 4.1 Pag. 7 "monitoraggio delle prestazioni e dei parametri significativi della qualità della rete". Si richiedere di precisare quali siano i tool attualmente utilizzati per il monitoraggio Pagina 5 di 8

6 RISPOSTA: Sono in uso prodotti open source, es. Nagios, e appliance Fortinet Fortianalyzer, QUESITO 23: Capitolato tecnico, Art. 4.1 Pag. 7 "gestione dei dispositivi per la sicurezza perimetrale dell'amministrazione (Firewall, VPN, ecc)" Si prega di precisare con quali prodotti è implementata la VPN. Si prega inoltre di precisare con analogo dettaglio a quali altri sistemi per sicurezza perimetrale si accenna con ecc.?. RISPOSTA: La VPN è implementata con i prodotti della suite Fortinet-Forticlient. Con il termine ecc. si intende che l Amministrazione, nel corso della durata contrattuale, potrebbe implementare ulteriori sistemi di sicurezza perimetrale, anche a seguito della naturale evoluzione tecnologica, al momento non preventivati. QUESITO 24: Capitolato tecnico, Art. 4.1 Pag. 7 "gestione dei sistemi di controllo dei contenuti trasmessi sulla rete (content filtering) e preposti a contrastare la diffusione dei codici malevoli (content security);" Si richiedere di precisare il vendor, prodotti e possibilmente versioni dei sistemi indicati. RISPOSTA: I principali sistemi di content filtering e security in uso sono implementati in ambiente Fortinet- FortiGate e Kaspersky sia nelle versioni server che desktop/mobile. QUESITO 25: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pago 8 "Gestione dei backup/restore dei dati di sistema...;" Si richiede di precisare quale sia la piattaforma in uso su cui viene svolto il backup. RISPOSTA: Il back-up dei dati e delle configurazioni avviene su più livelli, su infrastruttura SAN, utilizzando le suite VMware, Acronis e Veem. QUESITO 26: Capitolato tecnico, Art. 4.2 "Help desk sistemistico di Il livello;" Pag. 8 Si richiede di precisare se l'help desk di I livello è attualmente svolto in MIBAC e mediante quali procedure viene attivato l'help desk di II livello. Se in uso anche una piattaforma di Trouble Ticketing Management, si richiede di precisare il tool in uso. RISPOSTA: Il servizio di Help desk richiesto è attivato a fronte di malfunzioni sui sistemi gestiti segnalate dalle funzioni tecniche dell Amministrazione, dall help desk applicativo e dai referenti che amministrano le reti locali connesse. Il sistema di Trouble Ticketing Management in uso è denominato OIL, prodotto open source in riuso da altro ente della pubblica amministrazione. Secondo l urgenza e il grado di gravità, può essere attivato anche via mail e, in casi particolare, telefonicamente. QUESITO 27: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pag. 8 "test di prodotti HW e SW' Si richiede di specificare se l'attività sia limitata ad una verifica del funzionamento oppure sia un'attività di testing completa e articolata sulle singole funzionalità del software o dell'apparecchiatura. RISPOSTA: L attività di test di prodotti HW e SW' si riferisce alla verifica di funzionalità, in caso di prodotti in uso, o di test della compatibilità e/o interoperabilità con le architetture adottate, in caso di verifiche preliminari in fase di identificazione di nuove soluzioni. Pagina 6 di 8

7 QUESITO 28: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pag. 8 "monitoraggio e gestione dei server di back end e di frontend su cui si poggiano i siti web" Si richiedere di precisare quali siano i tool attualmente utilizzati per il monitoraggio. RISPOSTA: La gestione e monitoraggio dei siti avviene con strumenti open source, Nagios e soluzioni personalizzate ad hoc per le esigenze dell Amministrazione QUESITO 29: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pag. 8 "manutenzione evolutiva degli ambienti di back end su cui poggiano i siti web" Possiamo assumere che per manutenzione evolutiva si intende la predisposizione/adeguamento dell'ambiente per accogliere nuove soluzioni/funzionalità? (ad esempio installazione e configurazione di nuovi server, installazione di software di base non ancora presente necessario all'erogazione di nuove funzionalità...). RISPOSTA: SI QUESITO 30: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pag. 8 "implementazione, monitoraggio verifica dell'efficacia delle misure di sicurezza" Esistono strumenti e formati da osservare? RISPOSTA: Attualmente non sono stati ancora codificati formati e strumenti per la verifica dell'efficacia delle misure di sicurezza. QUESITO 31: Capitolato tecnico, Art. 4.2 Pag. 8 l risposta agli eventi di sicurezza rilevati e tempestiva attivazione dei processi di escalation per il supporto decisionale in presenza di eventi che possano compromettere la sicurezza dei sistemi o dei dati in essi presenti" Sono disponibili strumenti per la gestione degli eventi di sicurezza (SIEM), se si quali? RISPOSTA: Attualmente non sono adottati sistemi automatizzati per il Security Information and Event Management. Sono in uso sistemi per la gestione dei log, Splunk, e di reportistica in ambiente open source. QUESITO 32: Capitolato tecnico, Art. 5.1 Pag. 9 ii Fornitore in caso di modifiche sull'hardware o sul software, dovrà tempestivamente verificare in ambiente di prova la correttezza delle modifiche apportate, aggiornare le configurazioni relative e notificare le modifiche ai Responsabili del Ministero". Si può assumere che l'ambiente di test è messo a disposizione da MIBAC? Inoltre si desidera sapere se al momento sia in uso un tool di Configuration Management e, in caso di risposta affermativa, quale sia. RISPOSTA: Gli ambienti di test sono messi a disposizione dall amministrazione. Non sono in uso tool per la gestione delle configurazioni, le stesse sono mantenute e conservate tramite procedure gestite dal personale specialistico QUESITO 33: Capitolato tecnico, Art. 5.1 Pag. 10 Il Fornitore può migliorare complessivamente il servizio con attività/strumenti a valore aggiunto" Esistono procedure e idi circa le attività richieste (hardening, gestione incidenti, continuità operativa... RISPOSTA: Attualmente non sono codificate le procedure per la gestione delle attività, anche se le stesse sono eseguite secondo prassi consolidate. Pagina 7 di 8

8 QUESITO 34: Capitolato tecnico, Art. 5.1 Pag. 10 Il Fornitore può migliorare complessivamente il servizio con attività/strumenti a valore aggiunto" Nel quadro della proposta di miglioramento può essere prevista l'attivazione di specifiche soluzioni sw di supporto. L'amministrazione può rendere disponibile hw e sw di base per supportare il sw fornito dal rti? RISPOSTA: Il Fornitore può proporre l installazione ed utilizzo di software/tool di supporto negli ambienti dell Amministrazione che valuterà le proposte in dipendenza della convenienza e sostenibilità delle stesse. QUESITO 35: Capitolato tecnico, Art. 6.1 Pag. 11 A decorrere dalla data di firma del contratto, è prevista una fase transitoria della durata massima di 30 giorni solari, durante la quale l'amministrazione consentirà al Fornitore di addestrare il proprio personale alla "presa in carico" dei servizi oggetto della fornitura" Si prega confermare che il periodo di 30 giorni rappresenta il periodo massimo e che il fornitore subentrante può limitare la durata dell'affiancamento. RISPOSTA: Si conferma che il periodo massimo di presa in carico è fissato in 30 giorni, fatta salva la facoltà dell Amministrazione di prorogarlo per ulteriori 10 giorni, e che, dal termine dello stesso, il Fornitore sarà tenuto all erogazione del servizio. QUESITO 36: Capitolato tecnico, Art. 9.1 Pag. 15 Relazione Tecnica" In merito ai criteri di valutazione della parte tecnica, possiamo ritenere corretta questa associazione tra punto della struttura della proposta tecnica e criterio di assegnazione? A.5 e A.6 > punto 5 della proposta. RISPOSTA: I criteri di valutazione possono trovare riscontro negli elementi esposti dal concorrente nell intera Relazione Tecnica, ovviamente la rispondenza sarà prioritariamente riscontrabile nel contenuto dei capitoli attinenti il criterio in valutazione. In tal senso si conferma che i criteri oggetto del quesito sono prioritariamente associati al contenuto del paragrafo sopra indicato. QUESITO 37: Capitolato tecnico, Art. 9.1 Pago 15 Relazione Tecnica" In merito ai criteri di valutazione della parte tecnica, a quale punto (o paragrafo) della proposta tecnica viene applicato il criterio di valutazione B.4? RISPOSTA: Il criterio B.4 si riferisce alle modalità di rilevazione e rendicontazione degli indicatori di qualità applicabili a tutti i servizi oggetto della fornitura, pertanto il criterio trova esplicitazione principalmente nel punto 1. Illustrazione della proposta complessiva con la descrizione dell approccio e della metodologia utilizzata nello svolgimento del servizio, in aderenza a quanto richiesto nel capitolato tecnico. Roma 9 agosto 2013 Il Responsabile unico del procedimento Luciano Russo Pagina 8 di 8

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE

Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Bando di Gara per l'affidamento di servizi professionali per la manutenzione e sviluppo delle applicazioni QUESITI PERVENUTI E RISPOSTE Quesito. 1) Nel Disciplinare di Gara (punto 10. Pag. 7) viene richiesto

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Pagina 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara Europea a Procedura aperta per la fornitura di servizi di supporto Offerta Tecnica, dovrà contenere un indice completo di

Dettagli

QUESITO 5: RISPOSTA : QUESITO 6: RISPOSTA:

QUESITO 5: RISPOSTA : QUESITO 6: RISPOSTA: QUESITI RELATIVI AL BANDO DI GARA 2013/S 133-230467 AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI PER LA MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DELLE APPLICAZIONI C.I.G. 5226855930 QUESITO 1: ai punti b) e c) dell'articolo

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP.

OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. OGGETTO: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione, gestione ed evoluzione della Piattaforma. Fisco del Sistema Informativo INPDAP. Quesito 1 Rif: Disciplinare, schema di Offerta tecnica In

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE BANDO DEL 16/05/2013 QUESITO N. 35 inviato alla casella di posta elettronica indicata sul bando in data 15/07/2013 Facendo riferimento

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE APPARECCHIATURE INFORMATICHE E SOFTWARE DI BASE. CHIARIMENTI Chiarimenti forniti a seguito di quesiti posti da soggetti interessati alla procedura:

Dettagli

QUESITO TESTO RISPOSTA

QUESITO TESTO RISPOSTA QUESITO TESTO RISPOSTA All art. 16.1 Offerta tecnica del capitolato d oneri è richiesta una relazione tecnica contenente, oltre i vari elementi necessari per desumere il servizio offerto, nella sez. a)

Dettagli

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo.

Si informa che su richiesta effettuata tramite la mail: appalti@fondazionemilano.eu è possibile poter concordare la data per un sopralluogo. Procedura aperta sottosoglia per l affidamento del Servizio di gestione sistemistica, application management e sviluppo dei Servizi informativi di Scuole Civiche di Milano fdp GARA 8/2013 CIG 50973588E2

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A.

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Servizio di consulenza specialistica, assistenza tecnica, formazione per la realizzazione

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BUSINESS INTEGRATION, TECHNICAL PROJECT MANAGEMENT E CONSULENZA DI SERVIZI CHIARIMENTI AL 27/06/2011 1. Domanda Art.. 11 Polizza assicurativa del Disciplinare

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI DIREZIONE GENERALE DEGLI AFFARI GENERALI E DELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE SERVIZIO DELL INNOVAZIONE, PROGETTAZIONE, GARE E CONTRATTI IN AMBITO ICT PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE

Dettagli

SCHEDA IN CASO DI RTI

SCHEDA IN CASO DI RTI Domanda 1 Modello Istanza di partecipazione Si chiede di confermare che trattasi di refuso quanto indicato al punto 5 delle Note Cause di esclusione Non è ammessa la partecipazione in RTI di due o più

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE ALLEGATO 2 GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE EVOLUTIVA, GESTIONE APPLICATIVA, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, ASSISTENZA AGLI UTENTI E

Dettagli

CIG 5475192F5B CUP G50C07000000001

CIG 5475192F5B CUP G50C07000000001 PROCEDURA APERTA PER L APPALTO MODULI APPLICATIVI, INTEGRATI CON LA PIATTAFORMA LOGISTICA NAZIONALE (PLN), A SUPPORTO DELL OPERATIVITÀ DEI NODI LOGISTICI (SOLUTION CORE) CIG 5475192F5B CUP G50C07000000001

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese

Ente Parco Nazionale Appennino Lucano Val d Agri Lagonegrese Prot. n. 3589/U del 22/07/2014 AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE ASSISTENZA E MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE. CIG Z0F1039655. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo CHIARIMENTI

ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo CHIARIMENTI ENIT - Agenzia Nazionale del Turismo GARA D APPALTO, MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA, PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA INERENTI ALLA IDEAZIONE, PROGETTAZIONE, COSTRUZIONE, ALLESTIMENTO E FUNZIONAMENTO DELLO

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

C I T T A D I A L T A M U R A

C I T T A D I A L T A M U R A C I T T A D I A L T A M U R A PROVINCIA DI BARI (Servizio Contratti-Appalti) Piazza Municipio, n.2 Tel. 080/3107285 Fax 080/310/7204 BANDO DI GARA D APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA lì, 2 Novembre 2011

Dettagli

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP -

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR 2007-2013 Linea di Intervento 1.2.2.2 Azioni per la realizzazione/potenziamento del sistema

Dettagli

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460.

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. Risposta ai questi posti dalle ditte concorrenti (art. 4.1

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

QUESITI DI CARATTERE GENERALE

QUESITI DI CARATTERE GENERALE QUESITI DI CARATTERE GENERALE 1. Dover reperire la documentazione La documentazione è reperibile al seguente percorso: 2. Il sopralluogo Sito web: www.comune.grumellodelmonte.bg.it Servizi Online Sezione

Dettagli

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10)

(in riferimento al Capitolato Speciale d Appalto paragrafo 7.1. pag. 10) Quesito 1 Si richiede di sapere se in caso di ATI o RTI queste stesse devono risultare già costituite all'atto della presentazione delle offerte, oppure è sufficiente, come di solito richiesto, l'impegno

Dettagli

Pubblicate in data 27.03.2009

Pubblicate in data 27.03.2009 Pubblicate in data 27.03.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti ID QUESITO RISPOSTE 1 Riferimenti Bando di gara, punto III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste Disciplinare

Dettagli

RISPOSTA. dichiarazione di almeno ***

RISPOSTA. dichiarazione di almeno *** DOMANDA N. 1 Si chiede se, in relazione alla dimostrazione del possesso del requisito di capacità finanziaria ed economica, in alternativa alla seconda dichiarazione bancaria sia possibile produrre altro

Dettagli

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un Pag.1 di 8 DOMANDA n.1 In riferimento al procedimento di gara in oggetto, con la presente veniamo gentilmente a chiedervi la possibilità di effettuare un sopralluogo presso i siti di installazione nei

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI - FAQ SECONDA PARTE -

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI - FAQ SECONDA PARTE - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA PROCEDURA APERTA IN MODALITA TELEMATICA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI EVOLUZIONE, ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATIVO UNITARIO REGIONALE

Dettagli

PRAGMA PRogetto Avanzato di Gestione e Monitoraggio per le Amministrazioni pubbliche POR Campania 2007-2013 FESR O.O.5.1 FAQ

PRAGMA PRogetto Avanzato di Gestione e Monitoraggio per le Amministrazioni pubbliche POR Campania 2007-2013 FESR O.O.5.1 FAQ FAQ D - In merito al bando di gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per la realizzazione del Progetto complesso ICT (Information & Communication Technology) Progetto e-government

Dettagli

CHIARIMENTI al 27/1/2011

CHIARIMENTI al 27/1/2011 CHIARIMENTI al 27/1/2011 1 QUESITO La certificazione ISO 20000 deve essere rilasciata da organismo accreditato o sono accettate le certificazioni da organismi non accreditati? RISPOSTA 1 No, non è necessario

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DEL SISTEMA INFORMATIVO E STATISTICO SANITARIO BANDO DI GARA. Appalto di Servizi

MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DEL SISTEMA INFORMATIVO E STATISTICO SANITARIO BANDO DI GARA. Appalto di Servizi MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DEL SISTEMA INFORMATIVO E STATISTICO SANITARIO BANDO DI GARA Appalto di Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara per procedure e alle conseguenti proposte operative a supporto delle Funzioni e direzioni Aziendali

Dettagli

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1

QUESITO N. 1 RISPOSTA QUESITO N. 1 Bando per l affidamento di attività sperimentali per l elaborazione di metodologie operative finalizzate allo sviluppo dell apprendimento nelle imprese in contesti interregionali QUESITO N. 1 La possibilità

Dettagli

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

Direzione Generale dei Sistemi Informativi, dell'innovazione Tecnologica e della Comunicazione

Direzione Generale dei Sistemi Informativi, dell'innovazione Tecnologica e della Comunicazione Procedura aperta per l'affidamento del Servizio di studio ed analisi per la dematerializzazione degli atti, dei documenti e dei servizi telematici alla luce delle nuove regole tecniche emanate con DPCM

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PRODOTTI HARDWARE, SOFTWARE E SERVIZI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO SISTEMA INFORMATIVO DELLA CENTRALE DI COMMITTENZA REGIONALE INTERVENTO SI-CC CIG 59373307B5

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

QUESITI aggiornati al 16 ottobre 2012

QUESITI aggiornati al 16 ottobre 2012 ASSESSORADU DE SU TRABALLU, FORMATZIONE PROFESSIONALE, COOPERATZIONE E SEGURÀNTZIA SOTZIALE ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE,COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio

Dettagli

GARA PORTALE Chiarimenti 2

GARA PORTALE Chiarimenti 2 13 6.1.1 Pag. 53 [...] Evolvere ed ampliare i servizi già offerti dall Amministrazione, attraverso la realizzazione di servizi innovativi, sia informativi, interattivi e trasnazionali, sia di natura collaborativa

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso, sul sito www.consip.

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso, sul sito www.consip. Oggetto: gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs 163/2006., per l affidamento di servizi di sviluppo, manutenzione, gestione, consulenza organizzativa e addestramento utenti per i sistemi di document

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2010 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI RELATIVI AL DISASTER RECOVERY DEI SISTEMI INFORMATIVI PRIMARI DEGLI ISTITUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INTERESSATI (INPS, INAIL, INPDAP)

Dettagli

I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica I N P D A P Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica GARA AI SENSI DEL D.LGS. 157/95 e s.m.i. PER FORNITURA DI SERVIZI PROFESSIONALI A SUPPORTO DEL PROGETTO DI GESTIONE

Dettagli

I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA. Forniture

I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:133525-2011:text:it:html I-Roma: Server 2011/S 81-133525 BANDO DI GARA Forniture SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE,

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila

CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila Procedura aperta per il servizio di vigilanza armata fissa nelle sedi del Consiglio Regionale dell Abruzzo, ampliamento, manutenzione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA REVISIONE DEL SITO WEB DEL PARCO NATURALE MONT AVIC (CIG: 3935753E1B - cod.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA REVISIONE DEL SITO WEB DEL PARCO NATURALE MONT AVIC (CIG: 3935753E1B - cod. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA REVISIONE DEL SITO WEB DEL PARCO NATURALE (CIG: 3935753E1B - cod. gara: 3922528) Art.1 Oggetto Il Parco Naturale Mont Avic ha approvato con deliberazione del

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

Unione Europea. Repubblica Italiana

Unione Europea. Repubblica Italiana Progetto: Gara: SUAP-04 Procedura aperta per l affidamento dei Servizi in ASP di conservazione a norma delle pratiche SUAP CUP: E75F11000640009 CIG: 58133418BF CPV principale: 72252000-6 Servizi di archiviazione

Dettagli

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi.

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi. Quesito 1: In riferimento alla gara in oggetto siamo a richiedere un chiarimento in merito al punto 5. Categorie di cui si compongono i lavori oggetto dell'accordo Quadro - del Bando di Gara, ove viene

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

1) Si chiede di sapere in base a quale norma l amministrazione abbia contratto i termini per la presentazione delle offerte.

1) Si chiede di sapere in base a quale norma l amministrazione abbia contratto i termini per la presentazione delle offerte. Risposte ai quesiti Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di assistenza, gestione operativa, sviluppo, manutenzione software e consulenza su alcune aree del sistema informativo dell INPDAP-

Dettagli

SERVIZIO DI PORTIERATO

SERVIZIO DI PORTIERATO QUESITO n. 1 Siamo con la presente a richiedere se, per quanto attiene la capacità economica e finanziaria delle società partecipanti, nel caso in cui il concorrente (sia esso in solitaria o in RTI) non

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI AI SENSI DEL PAR. 3 DEL DISCIPLINARE DI GARA

RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI AI SENSI DEL PAR. 3 DEL DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta sottosoglia comunitaria, ai sensi del d. lgs. 163/2006, per la realizzazione del portale web dell'istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo RISPOSTE

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it.

I chiarimenti della gara sono visibili anche sul sito www.mef.gov.it sotto la dicitura Concorsi e Bandi - Gare in Corso e sul sito www.consip.it. Oggetto: Gara per l affidamento dei servizi per la manutenzione ed evoluzione del sistema informativo Servizi On Line nell ambito del Sistema Informativo della Corte dei conti - ID 640 I chiarimenti della

Dettagli

BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE

BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE BANDO DI GARA SETTORE SPECIALE Procedura aperta ex articoli 220-238 del D. Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii. per l'individuazione dell'operatore economico cui affidare il: Servizio di conduzione e manutenzione

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI FINANZIARI CONNESSI ALLA GESTIONE DEL FONDO MICROCREDITO FSE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto Denominazione

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti Cagliari - appalto per la costruzione dell archivio di deposito generale dell amministrazione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili su www.mef.gov.it; www.consip.it; www.acquistinretepa.it

I chiarimenti della gara sono visibili su www.mef.gov.it; www.consip.it; www.acquistinretepa.it GARA A PROCEDURA APERTA PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO, AI SENSI DELL ART. 59, COMMI 6 E 7, DEL D.LGS. N. 163/2006 PER LA FORNITURA, MESSA IN OPERA E MANUTENZIONE DI CENTRALI TELEFONICHE EVOLUTE

Dettagli

Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA

Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA Avviso pubblico di selezione IL DIRETTORE GENERALE DELL AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI RENDE NOTA l indizione di una procedura di selezione ad evidenza pubblica (di seguito la "Procedura") per il

Dettagli

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA I.1) Denominazione ufficiale: Ente Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica (S.I.R.S.) Indirizzo postale:

Dettagli

COMUNE DI GALLIPOLI Area delle Politiche territoriali ed Infrastrutturali

COMUNE DI GALLIPOLI Area delle Politiche territoriali ed Infrastrutturali APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE BANDO DEL 16/05/2013 QUESITO N. 19 inviato alla casella di posta elettronica indicata sul bando in data 11/07/2013. " si richiede il seguente

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ARTICOLO 1 OGGETTO DEL CONTRATTO

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE ARTICOLO 1 OGGETTO DEL CONTRATTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio I.P.S.S.S. Edmondo De Amicis Sede Centrale: Via Galvani, 6 00153 Roma 065750889/559-065759838 www.edeamicis.com

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REDAZIONE DEL PORTALE CLICLAVORO WWW.CLICLAVORO.GOV.IT CIG 6225317E17

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REDAZIONE DEL PORTALE CLICLAVORO WWW.CLICLAVORO.GOV.IT CIG 6225317E17 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REDAZIONE DEL PORTALE CLICLAVORO WWW.CLICLAVORO.GOV.IT CIG 6225317E17 RISPOSTE AI QUESITI Aggiornato al 09/06/2015 con i quesiti pervenuti fino al 4/06/2015.

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 314 del 13/05/2015 Registro del Settore N. 46 del 07/05/2015 Oggetto: Acquisto del servizio annuale di assistenza

Dettagli

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A.

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. Indirizzo postale: Largo Virgilio Testa 23 Punti di contatto:

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE DOMANDA N. 1 La proposta di pianificazione media richiesta dal bando (Promozione Fondo per l Innovazione e l imprenditorialità del settore dei servizi alle

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N

LAZIO FSE 3 2014/2020. QUESITO N FAQ QUESITO N 1 Relativamente alla dichiarazione di cui al Modello 1.4 (Art. 38, comma 1, lettere b), c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006, Art. 4 del Disciplinare - BUSTA CHIUSA N. 1 Documentazione Amministrativa,

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA

SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO. Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42 Città: Roma Codice Postale: 00187 Paese: ITALIA SACE S.p.A. BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione SACE S.p.A. ufficiale: Indirizzo Postale: Piazza Poli, 37/42

Dettagli

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:253197-2011:text:it:html I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

Agenzia Intercent-ER 1

Agenzia Intercent-ER 1 PESONAL COMPUTER NOTEBOOK 4 - SERVIZI IN CONVENZIONE 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori alla fornitura dei

Dettagli

BANDO DI GARA Progetto ENTER

BANDO DI GARA Progetto ENTER Municipio Roma 6 U.O.S.E.C.S. BANDO DI GARA Progetto ENTER ALLEGATO A A. Premessa Il Municipio Roma 6 intende esperire una procedura aperta per affidare il progetto ENTER inserito nel Piano Regolatore

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

Prot. n. 3417/B15 Inzago,02.09.2015

Prot. n. 3417/B15 Inzago,02.09.2015 Prot. n. 3417/B15 Inzago,02.09.2015 OGGETTO: BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER REPERIMENTO ESPERTO ESTERNO DI MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA HARDWARE / SOFTWARE DI DURATA ANNUALE DAL

Dettagli

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:289311-2010:text:it:html I-Roma: Gas naturale 2010/S 189-289311 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli