AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMBIENTE VIRTUALE. Moduli logici di un Ambiente Virtuale. Modellazione. Management Rendering Interazione. Sintesi. Comportamenti."

Transcript

1 Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE

2 È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello), mediante sintesi o campionamento Tale modello può essere utilizzato in fase di rendering e/o di simulazione Proprietà dell oggetto modellato: Geometriche (forma) Fisiche Meccaniche (cinematica, statica, dinamica) Ottiche (materiale)

3 Es. modellazione manuale (sintesi)

4 Es. acquisizione 3D (campionamento)

5 geometrica Solid modeling: viene descritto tutto l oggetto inteso come solido 3D Surface modeling: vengono descritte solo le superfici dell oggetto

6 Solid Modeling

7 Solid modeling: CSG Oggetto come porzione di volume CSG (Constructive Solid Geometry) L oggetto viene descritto come semplice composizione di alcune primitive 3D (sfera, cubo, ecc) Primitive modificabili tramite traslazioni, rotazioni, deformazioni Primitive componibili utilizzando operatori booleani

8 Solid modeling: CSG Permette di descrivere efficientemente oggetti semplici Difficilmente applicabile a modelli di oggetti reali Può essere combinata con altri tipi di modellazione (ciò avviene nei programmi CAD)

9 Solid modeling: Voxels Anche in questo caso l oggetto è visto come porzione di volume Sono di interesse le proprietà puntuali. Es: risultato di una TAC, dati fluidodinamici, tensore degli sforzi di un pezzo meccanico valutato in ogni punto. La primitiva adottata è il voxel (volume element)

10 Solid modeling: Voxels Griglia 3D uniforme Facile gestione Grande occupazione di memoria Possibile comprimere i dati i modo efficiente Ok se i dati sono distribuiti in modo uniforme e la rilevanza delle varie parti del volume è la stessa Utilizzati per alcuni algoritmi di collision detection

11 Surface Modeling

12 Surface Modelling Oggetto come superficie Superficie: sottoinsieme S di R 3 intrinsecamente bidimensionale Tipi di rappresentazione Implicita: F(x,y,z) = 0 definizione troppo generale (non sempre produce superfici) F non sempre disponibile ed equazione non sempre risolvibile Parametrica: : R 3 (con R 2 ) non è sempre facile da derteminare

13 Curve e Superfici Parametriche La superficie è rappresentata da una collezione di patch Ciascuna patch è caratterizzata da un reticolo di punti di controllo che ne determinano posizione e forma : R 3

14 Curve di Bezier n punti di controllo (P 1..n ) La curva passa da P 1 e P n Tangenze in P 1 a (P 2 P 1 ) in P n a (P n-1 P n ) Equazione (es. n=4 -> grado del polinomio = n-1) Q(t) = (1-t) 3 P 1 + 3t(1-t) 2 P 2 + 3t 2 (1-t) P 3 + t 3 P 4 = = i P i B i (t) = G B T(t) G = geometry, ovvero vettore dei punti = [P 1 P 2 P 3 P 4 ] B = spline basis, matrice tipica della classe di curve T(t) = power basis = [t 3 t 2 t 1] T B i (t) = blending (oppure basis ) functions

15 Bezier Cubic Patch Bezier Patch es. 16 control points -> cubica (u,v) = i j P ij B ij (u,v) i,j = 0..3; u,v [0,1] Le B ij sono tali che sui 4 vertici del reticolo di controllo posizione e derivate parziali ( u, v ) della patch corrispondano a quelle dei punti di controllo, e che in tali punti uv = 0.

16 Bezier Cubic Patch Mancanza di controllo locale Effetto dello spostamento di un c.p. Le B-splines (generalizzazione delle curve di Bezier) usano delle funzioni di blending che consentono di avere controllo locale. Fanno uso di punti di controllo addizionali (knot-points) che possono essere equispaziati o meno (NURBS) Sono precise ma computazionalmente onerose

17 NURBS Nella grafica 3D real-time, le NURBS vengono solitamente usate solo per modellare un oggetto. Si procede poi ad una tessellazione per approssimarlo ad una mesh poligonale che viene poi effettivamente usata in tempo reale.

18 Mesh poligonali Descrizione approssimata della superficie Mesh: insieme di poligoni tale che due suoi elementi non si intersecano oppure condividono un vertice o uno spigolo. Ogni poligono approssima una porzione di superficie Vengono usate in prevalenza mesh di triangoli Facili da rappresentare, manipolare, visualizzare Sono ricostruibili a partire da dati campionati irregolarmente Il rendering di un triangolo è ottimizzato in hw Rappresentazione accurata numero elevato di triangoli elevate dimensioni e pesantezza del modello Selezione del numero di triangoli come scelta di trade-off

19 Mesh poligonali

20 Mesh poligonali: bassa risoluzione

21 Mesh poligonali: alta risoluzione

22 Mesh poligonali

23 Mesh Triangolari Informazione codificata nel modello: Geometrica Posizione dei vertici Normali ai vertici Topologica Connettività Relazioni fra triangoli Nota: in una mesh contenente n vertici ci sono circa 2n triangoli

24 Strutture Dati Esempio: Geometria = Lista di vertici (n elementi) G = { v1: [x 1, y 1, z 1 ], v2: [x 2, y 2, z 2 ],, vn: [x n, y n, z n ], } Connettività = Lista di triangoli (m elementi ~2n) : C = { t1: [v i, v j, v k ], t2: [v k, v l, v p ],, tm: [v q, v s, v t ], } Costo: 3n floats + 2n 3 log(n) bits

25 3D File Format: VRML VRML (Virtual Reality Modeling Language) è molto più di un formato dati, dato che fornisce anche features di interazione e descrizione. Tuttavia oggi è usato per lo più solo come formato dati universale, leggibile e scrivibile da molti tipi di SW diversi, nonostante i suoi numerosi dialetti. In VRML è possibile descrivere un intera scena 3D sotto forma di albero di nodi. Vi sono 54 tipi differenti di nodi, alcuni di questi rappresentano direttamente oggetti 3D, altri realizzano connessioni gerarchiche. E possibile specificare anche materiali, textures, e parametri di camera/illuminazione. Si è evoluto nell X3D (formato multi-sintassi). Sample

26 3D File Format: OBJ Formato file ASCII sviluppato da Wavefront, e utilizzato spesso come formato di interscambio. Il file format OBJ supporta linee, poligoni, e curve/superfici free-form. Linee and poligoni sono descritte in termini dei loro punti, mentre curve e superfici sono definite con I punti di controllo e altre informazioni che dipendono dal tipo di curve (Bezier, B-Splines, etc.). Sample

27 3D File Format: Collada Acronimo di COLLAborative Design Activity, si propone di diventare lo standard di interscambio utilizzando uno schema XML. Originariamente realizzato da Sony, oggi è gestito dal consorzio open-source Khronos Group. E usato da Google Earth per memorizzare le informazioni 3D. Permette di definire anche informazioni relative alla fisica. Sample

28 3D File Format: FBX Formato binario sviluppato da Kaydara per il software Filmbox (gestore di animazioni e MOCAP), è diventato in breve uno standard de facto di interscambio. Successivamente è stato acquisito da Autodesk che ne ha rilasciato le specifiche e un SDK facendolo diventare openstandard (non tutti concordano ). Permette di specificare non solo dati 3D, ma anche animazioni, audio e video. Permette di incorporare estensioni di terze parti (es. COLLADA).

29 3D File Format: AAM Formato nativo di XVR per la descrizione di mesh triangolari: ottimizzato sui tempi di caricamento in XVR disponibile in formato ASCII (per permettere facilmente modifiche manuali) o binario (per caricamento veloce) 1:1 corrispondente alla strutture dati XVR Supporta: - Multitexturing - Animazioni - Smoothing Groups - Shaders, Skinning - Esportatori per Max, GMax, Maya e Blender

30 Mixed modeling: Point-based modeling I componenti di base sono i surfels (surface elements), specificati tramite: Coordinate 3D Colore/Materiale Normale (per i calcoli di illuminazione) Rispetto ai voxels richiedono calcoli meno onerosi Ottime per modelli provenienti da sampling, evitando la produzione di mesh e i problemi di connettività Tuttavia non esistono ancora efficienti implementazioni HW Non gestiscono benissimo geometrie semplici e superfici piatte

31 procedurale

32 Sampling

33 Acquisizione (sampling) E possibile acquisire direttamente, tramite un processo di scansione, la geometria (e in alcuni casi anche il colore) degli oggetti. Il risultato è una nuvola di punti più o meno densa a seconda della risoluzione dello scanner Solitamente la nuvola di punti viene poi processata per ricavarne una mesh poligonale (la connettività è calcolata) Le mesh così ricavate sono di solito ad altissima risoluzione, e necessitano di semplificazione per essere utilizzate in tempo reale.

34 Acquisizione (sampling)

35 Acquisizione: flusso dei dati Oggetto reale Nuvola di punti Mesh poligonale 3D Scan Meshing Ottimizzazione Recupero del dettaglio Semplificazione

36 3D Scanning - Tecnologie Touch-probe Precisione, oggetti di dimensione media (1-2 m), contatto, no colore CLIP

37 3D Scanning - Tecnologie Luce strutturata Economico, colore, no contatto, veloce, bassa precisione, oggetti di medie dimensioni

38 3D Scanning - Tecnologie Laser Scanner Time of flight Costo, precisione, velocità, oggetti grandi, no contatto Usati soprattutto in architettura

39 3D Scanning - Tecnologie Laser Scanner Line Costo, colore, precisione, no contatto, veloce, oggetti di media dimensione Usato soprattutto per applicazioni relative a Beni Culturali

40 Image based modeling E una tecnica di modellazione che usa fotografie reali per descrivere le proprietà geometriche e l apparenza della scena E più appropriato parlare di Image based modeling and rendering dato che i due aspetti sono sostanzialmente inscindibili Un esempio è la fotogrammetria, una tecnologia in cui si usano misurazioni fatte usando 2 o più fotografie prese da diverse posizioni per ricavare le coordinate 3D di un oggetto.

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE

AMBIENTE VIRTUALE UTENTE Moduli logici di un Ambiente Virtuale Sintesi Campionamento Comportamenti Proprietà AMBIENTE VIRTUALE Management Rendering Interazione UTENTE È il processo che porta alla descrizione di un oggetto (modello),

Dettagli

Rappresentazione di oggetti 3D

Rappresentazione di oggetti 3D Rappresentazione di oggetti 3D 1 Modellazione geometrica La modellazione geometrica riguarda le tecniche di rappresentazione di curve e superfici Surface modeling Rappresentazione della superficie di un

Dettagli

Modulo 3. Rappresentazione di solidi mediante forntiera e strutture dati collegate.

Modulo 3. Rappresentazione di solidi mediante forntiera e strutture dati collegate. Modulo 3. Rappresentazione di solidi mediante forntiera e strutture dati collegate. Nel precedente modulo abbiamo presentato le modalità di rappresentazione di un solido mediante enumerazione o mediante

Dettagli

3DE Modeling Professional

3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional 3DE Modeling Professional è la parte di 3DE Modeling Suite che si occupa della modellazione 3D automatica di oggetti ed edifici a partire da nuvole di punti ottenute con scanner

Dettagli

Computer Graphics. 3D Rendering. Digital representation of 3D objects. Scena 3D rendering image. Geometry of a 3D object. 3D Model

Computer Graphics. 3D Rendering. Digital representation of 3D objects. Scena 3D rendering image. Geometry of a 3D object. 3D Model Computer Graphics 3D Rendering Università dell Insubria Digital representation of 3D objects Facoltà di Scienze MFN di Varese Corso di Laurea in Informatica Anno Accademico 2014/15 Scena 3D rendering image

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD

INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD INTRODUZIONE AI SISTEMI CAD 407 Introduzione Il termine CAD sta per Computer-aided Design. L interpretazione corretta del termine è quella di progettazione assistita dal calcolatore (e non di disegno assistito

Dettagli

Lezione 3: Grafica 3D*

Lezione 3: Grafica 3D* Lezione 3: Grafica 3D* Informatica Multimediale Docente: Umberto Castellani *I lucidi sono tratti da una lezione di Maura Melotti (m.melotti@cineca.it) Sommario Il processo grafico La modellazione 3D Rendering

Dettagli

HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici

HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici HDS Software Technodigit 3D Reshaper Caratteristiche e benefici Software dedicato alla modellazione 3D mesh di nuvole di punti provenienti da qualunque tipo di hardware (laser scanner terrestri, CMM bracci

Dettagli

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S

3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S 2 3 D S C A N N I N G A N D R E V E R S E E N G I N E E R I N G S O L U T I O N S D I S C O V E R N E W L E I O S! Benefici 2 WORKFLOW OTTIMIZZATO APPROCCIO TIME-TO-MARKET PIU' RAPIDO SCANNER INTEGRATION

Dettagli

Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale

Prof. Caterina Rizzi Dipartimento di Ingegneria Industriale RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA E LIVELLI DI MODELLAZIONE PARTE 2 Prof. Caterina Rizzi... IN QUESTA LEZIONE Modelli 2D/3D Modelli 3D/3D Dimensione delle primitive di modellazione Dimensione dell oggettoy

Dettagli

Applicazioni 3D avanzate

Applicazioni 3D avanzate Azienda Ospedaliera Card. G. Panico Applicazioni 3D avanzate VR e segmentazione delle articolazioni: campi applicativi Indice Applicazioni 3D avanzate Articolazioni e grandi macchine 1. Definizioni 2.

Dettagli

Information Visualization

Information Visualization Information Visualization Introduzione alla CG Prof. Andrea F. Abate abate@unisa.it http://www.unisa.it/docenti/andreafrancescoabate/index CG e VR: cosa sono e a cosa servono Con il termine Computer Graphics,

Dettagli

OpenSceneGraph & OSG4Web

OpenSceneGraph & OSG4Web OpenSceneGraph & OSG4Web Parte 1 OpenSceneGraph Introduzione alla creazione di una Applicazione 3D e OpenGL Basi di OpenSceneGraph Demo e prove pratiche Parte 2 Navigazione e Virtual Worlds su larga scala

Dettagli

Progettazione 3D. Area formativa PROGETTAZIONE TECNICA

Progettazione 3D. Area formativa PROGETTAZIONE TECNICA Progettazione 2D Disegno con il programma più diffuso nel campo del disegno CAD e preparazione all eventuale certificazione ECDL Specialised Level - CAD 2D (progettazione Computer Aided Design bidimensionale).

Dettagli

3D e Realtà Virtuale

3D e Realtà Virtuale 3D e Realtà Virtuale Modello 3D La costruzione di un modello 3D, così come la realizzazione di un plastico tradizionale, necessita di grande precisione e attenzione conoscitiva. Tale modello convoglia

Dettagli

Le superfici e i modelli di elevazione digitale in genere possono essere rappresentati mediante le strutture raster Difetto delle strutture dati

Le superfici e i modelli di elevazione digitale in genere possono essere rappresentati mediante le strutture raster Difetto delle strutture dati Triangulated Irregular Network Le superfici e i modelli di elevazione digitale in genere possono essere rappresentati mediante le strutture raster Difetto delle strutture dati raster classiche: sono a

Dettagli

Modelli 3D: come ottenerli

Modelli 3D: come ottenerli Come tutti gli asset, possible aquistarli Modellazione digitale manuale Lavoro dei modellatori digitali 2D concept artist 2D concepts / Sketches 3D modeller (modellatore digitale 3D) 3D low poly mesh 2015/2016

Dettagli

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre

IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner terrestre INN.TEC. srl Consorzio per l Innovazione Tecnologica Università degli Studi di Brescia IL LASER SCANNER E IL TERRITORIO: applicazioni, metodologie operative, potenzialità del rilevamento con laser-scanner

Dettagli

RILIEVO TRIDIMENSIONALE DEL «CONVENTO ROSSO», SOHAG (EGITTO)

RILIEVO TRIDIMENSIONALE DEL «CONVENTO ROSSO», SOHAG (EGITTO) 1 RILIEVO TRIDIMENSIONALE DEL «CONVENTO ROSSO», SOHAG (EGITTO) DI MASSIMO SABATINI Lo studio finalizzato ad un interesse di carattere statico e conservativo eseguito sulle volumetrie degli oggetti, ha

Dettagli

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language)

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Lezione 5.1 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive anche per web Rendering di poligoni tridimensionali

Dettagli

PointCloud 6.0 Anno 2010

PointCloud 6.0 Anno 2010 PointCloud 6.0 Anno 2010 Compatibilità con AutoCAD 2011 Supporto del formato nativo delle nuvole di punti di AutoCAD (PCG) e miglioramento delle performance riguardo la velocità di visualizzazione e le

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MODELLAZIONE 3D RENDERING ANIMAZIONE

CORSO DI FORMAZIONE MODELLAZIONE 3D RENDERING ANIMAZIONE RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO CORSO DI FORMAZIONE MODELLAZIONE 3D RENDERING ANIMAZIONE Gabriele Verducci RHINOCEROS FLAMINGO PENGUIN BONGO INDICE:.01 cenni di informatica differenza tra files bitmap

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Corso del II anno della laurea magistrale in ingegneria meccanica ing. F. Campana Modellazione di superfici: introduzione Curve parametriche di Hermite

Dettagli

Modellazione. Dove si delineano le principali tecniche per descrivere e rappresentare oggetti in uno spazio tridimensionale.

Modellazione. Dove si delineano le principali tecniche per descrivere e rappresentare oggetti in uno spazio tridimensionale. Modellazione Dove si delineano le principali tecniche per descrivere e rappresentare oggetti in uno spazio tridimensionale. Rappresentazione poligonale Curve e superfici Gometria Solida Costruttiva Suddivisione

Dettagli

Modellazione. Gli strumenti da utilizzare durante la modellazione Modellare con le Deformazioni Hyper NURBS Modellazione con il Displacement Normali

Modellazione. Gli strumenti da utilizzare durante la modellazione Modellare con le Deformazioni Hyper NURBS Modellazione con il Displacement Normali MODELLAZIONE MODELLAZIONE 49 Modellazione Contenuti: Lavorare in un ambiente 3D Importare i Modelli Utilizzare le gerarchie Ottimizzare i modelli La costruzione a blocchi dei modelli 3D Gli strumenti da

Dettagli

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive

Dettagli

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello

Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Claudio Gussini Programma dei Corsi I e II Livello Livello I - Modellazione Base - In questi primi tre giorni di corso, gli allievi impareranno a disegnare e modificare accuratamente modelli in NURBS-3D.

Dettagli

ScuolaSI computer grafica 3d

ScuolaSI computer grafica 3d ScuolaSI computer grafica 3d pagina stampata dal sito ScuolaSI http://www.scuolasi.it pubblicato il 22/04/2011 Grafica - La computer grafica 3D è un ramo della computer grafica che basa la creazione di

Dettagli

Introduzione Computer Graphics

Introduzione Computer Graphics Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Parma Introduzione Computer Graphics Cosa e la computer graphics Computer Graphics

Dettagli

Creare superfici. Le superfici. Informatica Grafica ][ Le superfici. Le superfici. Le superfici. Le superfici

Creare superfici. Le superfici. Informatica Grafica ][ Le superfici. Le superfici. Le superfici. Le superfici Informatica Grafica ][ Creare superfici Come visto nel corso di IG1, gli oggetti 3D vengono memorizzati attraverso le superfici che li delimitano. In Maya esistono 3 diverse classi di superfici: Marco

Dettagli

Modelli: formati, strutture dati, processing della mesh

Modelli: formati, strutture dati, processing della mesh Modelli: formati, strutture dati, processing della mesh Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Outline Modelli

Dettagli

La strada più veloce per il Reverse Engineering

La strada più veloce per il Reverse Engineering La strada più veloce per il Reverse Engineering Modelli Cad parametrici a partire da scansioni 3D Riprogettare oggetti fisici in modelli CAD matematici con il vostro Scanner 3D e RAPIDFORM XOR Velocizzare

Dettagli

Modelli 1D/2D Modelli 1D/3D. Modelli 2D/3D Modelli 3D/3D. Spline Bezier B Spline NURBS Nuvole di punti e triangoli. Caterina RIZZI

Modelli 1D/2D Modelli 1D/3D. Modelli 2D/3D Modelli 3D/3D. Spline Bezier B Spline NURBS Nuvole di punti e triangoli. Caterina RIZZI RUOLO DELLA MODELLAZIONE GEOMETRICA E LIVELLI DI MODELLAZIONE PARTE 1 Prof. Caterina Rizzi... IN QUESTA LEZIONE Modello di riferimento Modelli 1D/2D Modelli 1D/3D Modelli di solidi Modelli 2D/3D Modelli

Dettagli

I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali

I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali Modellazione 3D 3D Models for interactive applications Marco Tarini I Modelli 3D più comuni: Mesh poligonali Di triangoli, o mista (quadrilateri + triangoli) Struttura dati per modellare oggetti 3D GPU

Dettagli

MODELLI TRIDIMENSIONALI

MODELLI TRIDIMENSIONALI Tridimensionali MODELLI TRIDIMENSIONALI Il 3D è una tecnologia applicabile a quasi tutte le categorie merceologiche. Con il suo contributo è possibile individuare pregi e difetti di un prodotto prima che

Dettagli

1.3a: La Codifica Digitale delle Immagini

1.3a: La Codifica Digitale delle Immagini 1.3a: La Codifica Digitale delle Immagini Bibliografia Curtin, 4.7 e 4.9 (vecchie edizioni) Curtin, 3.7 e 3.9 (nuova edizione) CR pag. 14-18 Questi lucidi La codifica delle immagini: Pixel Un immagine

Dettagli

Spline Nurbs. IUAV Disegno Digitale. Camillo Trevisan

Spline Nurbs. IUAV Disegno Digitale. Camillo Trevisan Spline Nurbs IUAV Disegno Digitale Camillo Trevisan Spline e Nurbs Negli anni 70 e 80 del secolo scorso nelle aziende si è iniziata a sentire l esigenza di concentrare in un unica rappresentazione gestita

Dettagli

Modelli 3D: come ottenerli

Modelli 3D: come ottenerli Modellazione digitale manuale Lavoro dei modellatori digitali 2D concept artist 2D concepts / Sketches 3D modeller (modellatore digitale 3D) 3D low poly mesh Tecniche di modellazione digitale di modelli

Dettagli

Modellazione (parte prima)

Modellazione (parte prima) Modellazione (parte prima) Dove si cominciano a vedere le principali tecniche per descrivere e rappresentare oggetti in uno spazio tridimensionale. Rappresentazione poligonale Curve e superfici Gometria

Dettagli

Centro Studi Internazionale Corso di Grafica e modellazione 3D

Centro Studi Internazionale Corso di Grafica e modellazione 3D Nel programma vengono riportati gli argomenti che si affronteranno su applicativi di disegno e modellazione, passando per la conoscenza base (per quanto riguarda il principiante) dell applicativo di grafica

Dettagli

Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre 2008. Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time

Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre 2008. Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time Rendering Visione Artificiale - 11 dicembre 2008 21/02/2008 Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time - Ambienti di moodellazione non Real Time 3D Studio MAX Maya Ambienti OpenSource: Blender

Dettagli

Tecniche di Modellazione Digitale 3D Le curve di Bézier di Luciano Fabale

Tecniche di Modellazione Digitale 3D Le curve di Bézier di Luciano Fabale Tecniche di Modellazione Digitale 3D Le curve di Bézier di Luciano Fabale Uno dei primi concetti che deve apprendere il disegnatore industriale, al fine della corretta gestione degli strumenti di rappresentazione

Dettagli

Capitolo 1 La misura di entità geometriche 1. 1.1 Interazione tra misuratore e misurato...1

Capitolo 1 La misura di entità geometriche 1. 1.1 Interazione tra misuratore e misurato...1 Libro_v11b.pdf 9-09-2009 16:34:44-1 - ( ) Indice Capitolo 1 La misura di entità geometriche 1 1.1 Interazione tra misuratore e misurato...1 1.2 Natura della luce...3 Teoria corpuscolare della luce...3

Dettagli

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica.

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica. La Pipeline Grafica Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione La Pipeline Grafica Spazio vista Spazio 3D-screen Shading Rasterizzazione Rimozione delle facce

Dettagli

CAD 2D/3D E RENDERING

CAD 2D/3D E RENDERING FFA CAD 2D/3D E RENDERING OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D, 3D e RENDERING con

Dettagli

AUTODESK 3D STUDIO MAX

AUTODESK 3D STUDIO MAX AUTODESK 3D STUDIO MAX UN BUON MOTIVO PER [cod. G102] Rendere operativi sulle funzionalità più evolute del prodotto. Realizzazione di immagini fotorealistiche ed animazioni di modelli tridimensionali,

Dettagli

Nasce nel 1998 come applicazione interna alla Software House olandese NeoGeo.

Nasce nel 1998 come applicazione interna alla Software House olandese NeoGeo. Cos'è? E' un programma OpenSource di Modellazione 3D, rendering, rigging, composizione e animazione. È disponibile per vari sistemi operativi: Microsoft Windows, Mac OS X, Linux, IRIX, Solaris, NetBSD,

Dettagli

Corso di Disegno Assistito e Laboratorio di Rilievo e Rappresentazione (II anno, annuale, 14 c.f.u.) Docente: Mariangela Liuzzo A.A.

Corso di Disegno Assistito e Laboratorio di Rilievo e Rappresentazione (II anno, annuale, 14 c.f.u.) Docente: Mariangela Liuzzo A.A. Corso di Disegno Assistito e Laboratorio di Rilievo e Rappresentazione (II anno, annuale, 14 c.f.u.) Docente: Mariangela Liuzzo A.A. 2012/2013 PROGRAMMA DEL CORSO Il corso si propone di fornire agli studenti

Dettagli

IR(3): Illuminazione Globale

IR(3): Illuminazione Globale IR(3): Illuminazione Globale Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 21 Dicembre 2011 IR(3): Illuminazione Globale Illuminazione e Rendering: Principi di Illuminazione Rendering Real-Time

Dettagli

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical

CAD 2D / 3D. Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical CAD 2D / 3D Autocad 2D/3D - Revit - Inventor - RhinoCeros - Autocad Eletrical Autocad 2D / 3D Questo corso è indirizzato a chi intenda acquisire le conoscenze necessarie per utilizzare AutoCAD 2D e 3D

Dettagli

Liceo Artistico Statale. Corso P.O.N. Dai numeri alle forme geometriche

Liceo Artistico Statale. Corso P.O.N. Dai numeri alle forme geometriche Liceo Artistico Statale V. Ciardo - Lecce Corso P.O.N. Dai numeri alle forme geometriche Programma del corso Il disegno in 3D Differenza tra CAD e modellatore Presentazione di Rhinoceros: caratteristiche,settori

Dettagli

I formati nella Computer Grafica

I formati nella Computer Grafica I formati nella Computer Grafica Daniele Marini, Maurizio Rossi Marco Ronchetti, Davide Selmo, Davide Gadia Struttura di ambiente 3D Abbiamo una struttura in cui gli oggetti possono essere classificati

Dettagli

CAE PreProcessing. Strategie di modellazione per l analisi agli elementi finiti. Annotazioni con riferimento a Hyperworks

CAE PreProcessing. Strategie di modellazione per l analisi agli elementi finiti. Annotazioni con riferimento a Hyperworks CAE PreProcessing Strategie di modellazione per l analisi agli elementi finiti Annotazioni con riferimento a Hyperworks Metodi di Progettazione Avanzata F. Campana Sapienza Università di Roma Scopo del

Dettagli

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Ing. Federico Bergenti E-mail federico.bergenti@unipr.it Telefono +39 0521 90 6929 Sintesi di Immagini Digitali Generazione automatica di immagini

Dettagli

Creare primitive solide

Creare primitive solide Creare primitive solide I solidi sono caratterizzati dal fatto di avere una massa oltre alle superfici e agli spigoli. Rappresentano l intero volume dell oggetto. Caratteristiche Il solido viene creato:

Dettagli

Un prototipo di 3D scanner

Un prototipo di 3D scanner Un prototipo di 3D scanner Visual Computing Group 1999 Visual Computing Group 1 Obiettivi Progettazione e realizzazione di uno 3d scanner a basso costo, a partire da hardware comune: una foto camera /

Dettagli

Fondamenti di Grafica Tridimensionale

Fondamenti di Grafica Tridimensionale Fondamenti di Grafica Tridimensionale La Pipeline Grafica Marco Di Benedetto marco.dibenedetto@isti.cnr.it Visualizzazione dell Informazione noi siamo qui Informazione mondo reale (es: 3D scans) creazione

Dettagli

Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D. Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it

Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D. Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it Giornata ANIPLA Introduzione alla visione industriale 3D Milano, 14 giugno 2012 www.vblab.it R. Sala - remo.sala@polimi.it La visione delle macchine: 35 anni di storia Il testo Digital image processing

Dettagli

PointCloud 7.0 Anno 2011

PointCloud 7.0 Anno 2011 PointCloud 7.0 Anno 2011 Compatibilità con AutoCAD 2007-2012 ed AutoCAD 2007-2012 Supporto del formato nativo delle nuvole di punti di AutoCAD (PCG) e miglioramento delle performance riguardo la velocità

Dettagli

Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei patrimoni

Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei patrimoni CONVEGNO FACILITY MANAGEMENT: LA GESTIONE INTEGRATA DEI PATRIMONI PUBBLICI GENOVA FACOLTA DI ARCHITETTURA 06.07.2010 Le strumentazioni laser scanning oriented per i processi di censimento anagrafico dei

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 7 Pipeline di rasterizzazione 23/11/13 Grafica 2013 1 Rasterization pipeline Sappiamo implementare ray casting (o ray tracing). Abbiamo tuttavia già visto che

Dettagli

REVERSE ENGINEERING. Reverse Engineering 22/12/2008. paolo.magni@kaemart.it 1. Contenuto della lezione. Reverse Engineering

REVERSE ENGINEERING. Reverse Engineering 22/12/2008. paolo.magni@kaemart.it 1. Contenuto della lezione. Reverse Engineering Corso di Laboratorio Progettuale di Disegno Assistito da Calcolatore Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies REVERSE ENGINEERING Contenuto della lezione Metodologia Tecnologie

Dettagli

Introduzione al 3D con Autocad

Introduzione al 3D con Autocad 2 Introduzione al 3D con Autocad Coso di CAD B condotto da Daniela Sidari a.a. 2012/2013 19.02.2013 Modellazione geometrica 3D wireframe superfici solidi Si distinguono tre tecniche principali di modellazione:

Dettagli

Dispensa n. 1 I SISTEMI CAD. 1) Introduzione. 2) Caratteristiche principali dei sistemi CAD

Dispensa n. 1 I SISTEMI CAD. 1) Introduzione. 2) Caratteristiche principali dei sistemi CAD Dispensa n. 1 I SISTEMI CAD 1) Introduzione 2) Caratteristiche principali dei sistemi CAD a. Gli strumenti 2D b. L organizzazione per layers c. Sistemi di classificazione degli oggetti I layers I colori

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 8 Pipeline di rasterizzazione - 2 12/12/14 Grafica 2014 1 Riepilogo Operazioni geometriche Pixel processing 12/12/14 Grafica 2014 2 Rasterizzazione/scan connversion

Dettagli

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO

RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO RILIEVO LASER SCANNER RILIEVO DEGLI EDIFICI STORICI AMBIENTE E TERRITORIO Il laser a scansione terrestre opera in modalità totalmente automatica ed è in grado di acquisire centinaia o migliaia di punti

Dettagli

Sintesi di volti virtuali da foto ortogonali

Sintesi di volti virtuali da foto ortogonali Università degli studi di Roma La Sapienza Facoltà di Informatica Tesi di Laurea in Informatica Sintesi di volti virtuali da foto ortogonali Relatore Prof. Paolo Bottoni Candidato Graziella Geremia Correlatore

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Corso del II anno della laurea specialistica in ingegneria meccanica ing. F. Campana Modellazione superfici: sintesi delle procedure possibili Esempio

Dettagli

Premessa Introduzione

Premessa Introduzione Rapporto su Analisi dei protocolli di riferimento per lo scambio dati Progetto PRIN 2001 "Archiviazione e restauro di reperti archeologici mediante tecniche CAD - RP" Unità operativa di Napoli Federico

Dettagli

ANALISI NUMERICA. Elementi finiti bidimensionali. a.a. 2014 2015. Maria Lucia Sampoli. ANALISI NUMERICA p.1/23

ANALISI NUMERICA. Elementi finiti bidimensionali. a.a. 2014 2015. Maria Lucia Sampoli. ANALISI NUMERICA p.1/23 ANALISI NUMERICA Elementi finiti bidimensionali a.a. 2014 2015 Maria Lucia Sampoli ANALISI NUMERICA p.1/23 Elementi Finiti 2D Consideriamo 3 aspetti per la descrizione di elementi finiti bidimensionali:

Dettagli

V MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI. Capitolo 5 MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI

V MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI. Capitolo 5 MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI Capitolo 5 MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI V MODELLAZIONE DEGLI OGGETTI A 2 ED A 3 DIMENSIONI 5.1 Linee, polilinee, poligoni, tassellazioni 5.2 Superfici, terreni 5.3 Quadtree, Octree

Dettagli

Progettare la gioielleria

Progettare la gioielleria Sergio Petronilli Giovanna Migliorelli ANTEPRIMA Progettare la gioielleria in 3D con Rhinoceros il nuovo libro per i designer orafi che usano il CAD Tutorial 28 CIONDOLO MARGHERITA CON UDT www.logis3d.it

Dettagli

Grafica vettoriale. applicazioni di tipo fotografico

Grafica vettoriale. applicazioni di tipo fotografico Grafica vettoriale Come abbiamo visto in un certo dettaglio, la grafica raster si basa sull'idea di definire certe proprietà (colore, trasparenza, ecc.) di ogni pixel applicazioni di tipo fotografico Al

Dettagli

ACCOMPAGNAMENTO ALLE INDICAZIONI NAZIONALI- MIUR 2012 MATEMATICA. Nodo concettuale disciplinare

ACCOMPAGNAMENTO ALLE INDICAZIONI NAZIONALI- MIUR 2012 MATEMATICA. Nodo concettuale disciplinare ACCOMPAGNAMENTO ALLE INDICAZIONI NAZIONALI- MIUR 2012 CURRICOLO VERTICALE MATEMATICA NUCLEO TEMATICO SPAZIO E FIGURE Nodo concettuale disciplinare DESCRIVERE E RAPPRESENTARE LE FORME E LO SPAZIO (Daniela

Dettagli

Premessa. GUI: organizzazione generale

Premessa. GUI: organizzazione generale Premessa Luxology Modo è un software di grafica 3D di ultima generazione. Non è un software con una vocazione specifica, ma piuttosto un sistema estremamente flessibile che comprende modellazione solida

Dettagli

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano Lezione1 Informatica Grafica Cos è la computer grafica Lezione del 10 Marzo 2010 Grafica OpenGL vs Direct Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano 1.1 Tubo a Raggi Catodici Cathode Ray

Dettagli

Modellazione tridimensionale con Solidworks

Modellazione tridimensionale con Solidworks Modellazione tridimensionale con Solidworks Il corso si rivolge a tutti coloro che desiderano conoscere il programma SolidWorks. Attraverso il corso sarà possibile esercitarsi e consolidare le proprie

Dettagli

3DCARTO: GESTIONE DEL MONDO VIRTUALE IN 3D

3DCARTO: GESTIONE DEL MONDO VIRTUALE IN 3D 3DCARTO: GESTIONE DEL MONDO VIRTUALE IN 3D La base di partenza per la creazione del mondo virtuale è l aerofotogrammetria e/o I rilievi fotografici con scansioni laser. Il prodotto così ottenuto, è lo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI GUGLIELMO MARCONI FACOLTÀ DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GEO-CARTOGRAFICHE, ESTIMATIVE ED EDILIZIE TECNICHE DI MODELLAZIONE 3D A PARTIRE DA DATI RILEVATI

Dettagli

La modellazione 3D per la progettazione architettonica

La modellazione 3D per la progettazione architettonica La modellazione 3D per la progettazione architettonica PREMESSA Nella progettazione architettonica si sono evolute oltre le tecniche della costruzione anche il modo di rappresentare il progetto. Perlopiù

Dettagli

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX

FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX FFA CAD 2D/3D E RENDERING CON 3D STUDIO MAX OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D,

Dettagli

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10

Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2. 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi topografici e studio di inserimento urbanistico Pag 1 Sommario PREMESSA... 2 1 RILIEVO LASER SCANNING... 2 1.1 La tecnica... 2 1.2 La campagna... 6 1.3 Elaborazione dei dati... 10 REL D Rilievi

Dettagli

Corso di Rilievo 3D e gestione delle mesh (Avanzato)

Corso di Rilievo 3D e gestione delle mesh (Avanzato) www.terrelogiche.com Corso di Rilievo 3D e gestione delle mesh (Avanzato) >>ROMA Informazioni ed iscrizioni: www.terrelogiche.com TerreLogiche organizza il corso Rilievo 3D e gestione delle mesh (Avanzato)

Dettagli

IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER

IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER IL RILIEVO TOPOGRAFICO CON LASER SCANNER fb.m. s.r.l. 1 Il continuo sviluppo della tecnica di rilievo e la ricerca continua del miglior risultato ore-lavoro, ha prodotto la strumentazione per il rilievo

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, E. e G.

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, E. e G. Dipartimento di Ingegneria Meccanica, E. e G. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI L AQUILA Lo scambio di dati fra sistemi CAD Luca Di Angelo, Paolo Di Stefano, L Aquila 2 Lo scambio di dati fra sistemi CAD Luca

Dettagli

Grafica vettoriale. Al contrario la grafica vettoriale si basa sull'idea di dare una descrizione geometrica dell'immagine

Grafica vettoriale. Al contrario la grafica vettoriale si basa sull'idea di dare una descrizione geometrica dell'immagine Grafica vettoriale Come abbiamo visto in un certo dettaglio, la grafica raster si basa sull'idea di definire certe proprietà (colore, trasparenza, ecc.) di ogni pixel applicazioni di tipo fotografico Al

Dettagli

RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI

RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI RILIEVO E MODELLAZIONE 3D PER I BENI CULTURALI PERCHE' 3D? Documentazione e analisi di contesti archeologici Conservazione digitale e tutela Divulgazione (filmati / realtà virtuale) GIS RILIEVO 3D Misura

Dettagli

Introduzione alla Computer Graphics

Introduzione alla Computer Graphics Introduzione alla Computer Graphics Informatica Grafica CdLS a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2008/09 Computer Graphics e Image Processing Image processing Insieme di teorie ed algoritmi

Dettagli

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti.

Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. MATEMATICA NUCLEO TEMATICO: I NUMERI Classe prima Abilità Contenuti Metodologie Strumenti Verifiche Possibili raccordi con altre discipline Contare oggetti. Inglese (concetto di grande e piccolo; Costruire

Dettagli

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time I problemi del Real Time Lezione 19: Grafica in tempo reale Come visto nelle precedenti lezioni, i calcoli necessari a generare immagini 3D sono numerosi e complessi. I programmi di grafica 3D impiegano

Dettagli

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012 Informatica Grafica (2a parte) a.a. 2011/2012 Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi 1 Grafica 3D Con Grafica 3D si indicano quelle tecniche informatiche finalizzate alla descrizione (e rappresentazione

Dettagli

3DE Modeling Color. E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori.

3DE Modeling Color. E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori. 3DE Modeling Color E il modulo che si occupa della costruzione di modelli 3D con tessitura a colori. E spesso necessario che alle informazioni geometriche di forma siano abbinate informazioni di colore

Dettagli

Corso SIRI 2014. Dott. Ing. Stefano Tonello

Corso SIRI 2014. Dott. Ing. Stefano Tonello Corso SIRI 2014 Dott. Ing. Stefano Tonello IT+Robotics Spin-off dell Università di Padova fondata nel 2005 IAS-LAB (Intelligent and Autonomous Systems Laboratory) Attiva nei campi della robotica e visione

Dettagli

LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE DEL PROGETTO ILLUMINOTECNICO: IL CASO DI PALAZZO MADAMA IN TORINO

LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE DEL PROGETTO ILLUMINOTECNICO: IL CASO DI PALAZZO MADAMA IN TORINO Politecnico di Torino,, Facoltà di Architettura - Dipartimento di Energetica Virtuality 2002 Annual Virtual Reality Conference - 2 Convegno MIMOS Torino 28-29 ottobre LA SIMULAZIONE E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Scanner dentale 88BluScan 3.2: cos è e come funziona?

Scanner dentale 88BluScan 3.2: cos è e come funziona? Scanner dentale 88BluScan 3.2: cos è e come funziona? L 88BluScan 3.2 è uno scanner dentale 3D dotato di elevata precisione dall utilizzo semplice e intuitivo. La tecnologia blu led permette una scansione

Dettagli

Programma del corso. Realtà Virtuale. Interazione. Immersione. Presenza. Interazione

Programma del corso. Realtà Virtuale. Interazione. Immersione. Presenza. Interazione Programma del corso Immersione Realtà Virtuale Presenza Flusso di dati in Ambienti Virtuali AMBIENTE VIRTUALE Informazioni efferenti INTERFACCIA Informazioni afferenti UTENTE Moduli logici di un Ambiente

Dettagli

Grafica e Geometria Computazionale

Grafica e Geometria Computazionale Grafica e Geometria Computazionale Andrea Torsello e Giuseppe Maggiore DAIS, CdL Informatica Via Torino, 155, Venezia Mestre Slides scaricabili da http://www.dsi.unive.it/~grafica/pls/slides.pdf Cos è

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI CLASSE III INDIRIZZO S.I.A. UdA n. 1 Titolo: conoscenze di base Conoscenza delle caratteristiche dell informatica e degli strumenti utilizzati Informatica e sistemi di elaborazione Conoscenza delle caratteristiche

Dettagli

CITY MODELING: Progetto GEODATA

CITY MODELING: Progetto GEODATA CITY MODELING: Progetto GEODATA Il contenuto di questo progetto 3D è stato gentilmente fornito da GEODATA. www.geodata.at; www.citygrid.at Strumento RIEGL: Piattaforma di acquisizione: Ordine cliente:

Dettagli