HL7 Integration Statement. Version: 1.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HL7 Integration Statement. Version: 1.0"

Transcript

1 HL7 Integration Statement Version: 1.0

2 Table of Contents 1 Introduzione Audience Nota Definizioni ed abbreviazioni Revision History Documentazione di riferimento Radiology Technical Framework IT Infrastructure Technical Framework Versioni supportate Modalità di trasporto Campi supportati Messaggi aggiuntivi rispetto quelli previsti da IHE Acknowledgments Elenco Messaggi Supportati HL7 V HL7 V A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 2 di 7

3 1 Introduzione SilveRis implementa diversi attori IHE. DI conseguenza, rispetta tutte le indicazioni per tali attori presenti nei profili di integrazione IHE. Sono inoltre previsti messaggi aggiuntivi derivati dalle necessità incontrate negli anni di esperienza dal team di system integrator che si occupa del sistema. Il presente documento elencherà le caratteristiche del sistema SilveRis per consentire una rapida ed efficace integrazione da parte di sistemi terzi. A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 3 di 7

4 1.1 Audience Questo documento è rivolto al personale ICT di strutture sanitarie e aziende produttrici di software. Per la comprensione del presente è richiesta la conoscenza delle nozioni di base dello standard HL7 e la conoscenza dell'iniziativa IHE. 1.2 Nota HL7 di per sé non garantisce l'interoperabilità tra due sistemi. Il presente documento vuole fornire le informazioni necessarie per una prima validazione a tutte quelle figure che volessero integrare i loro sistemi con SilveRis. 1.3 Definizioni ed abbreviazioni ADT Admission, Discharge, and Transfer message AL1 Patient Allergy Information segment EVN Event Type segment HIS/RIS Hospital Information System / Radiology Information System. HL7 Health Level 7 IHE Integrating the Healthcare Enterprise IHE-TF Integrating the Healthcare Enterprise Technical Framework IOD Information Object Definition ISO International Standard Organization MDM Medical Document Management MFN Master Files Change Notification MRG Merge Patient Information segment MSH Message Header segment NTE Notes and comments segment OBR Observation Request segment OBX Observation/Result segment ORC Common Order segment ORM Order Request message ORU Observation Results - Unsolicited message PID Patient ID segment PV1 Patient Visit segment QRD Query Definition segment A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 4 di 7

5 Q/R Query Retrieve TCP/IP Transmission Control Protocol/Internet Protocol TLS Transport Layer Security 1.4 Revision History Revision History Revision Date Author 0.1 Dec Mirko Giulianini 0.2 June 2011 Marco Bortolozzo 2 Documentazione di riferimento Oltre alla documentazione HL7 Standard v2.3.1 e v2.5 sono punto di riferimento imprescindibile i Technical Frameworks IHE. Tali documenti sono liberamente reperibili all'indirizzo: Il presente documento fa riferimento alla messaggistica HL7 come riportata nelle seguenti versioni. 2.1 Radiology Technical Framework Revision 10.0 February 18, 2011 Copyright 2011: IHE International, Inc. Final Text Version Volume 1: Integration Profiles Volume 2: Transactions Volume 3: Transactions (continued) Volume 4: National Extensions In particolare per i profili: Radiology Scheduled Workflow (SWF) Patient Information Reconciliation (PIR) Mammography Acquisition Workflow (MAWF) 2.2 IT Infrastructure Technical Framework Revision 7.0 August 10, 2010 Copyright 2010: IHE International, Inc. A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 5 di 7

6 Final Text Version Vol. 1 (ITI TF-1): Integration Profiles Vol. 2: Transactions - Volume 2 is divided into three separate sub-volumes: Vol. 2a (ITI TF-2a): Transactions ITI-I through ITI-28. These transactions are used in the following profiles CT, PSA, EUA, PIX, RID, XDS, ATNA, PDQ, PWP, NAV Vol. 2b: (ITI TF-2b): Transactions (cont'd) ITI-29 through ITI-50. These transactions are used in the following profiles PAM, XDM, XUA, XDS Vol. 2x (ITI TF-2x): Appendices A through W and Glossary Vol. 3 (ITI TF-3): Contains Section 4 Cross-Transaction Specifications and Section 5 IHE Content Specifications In particolare per il profilo: Audit Trail and Node Authentication (ATNA) Consistent Time (CT) 3 Versioni supportate SilveRis implementa la gestione della messaggistica HL7 nelle versioni e Modalità di trasporto 5 Campi supportati SilveRis supporta tutti i campi indicati come R e R2 nella documentazione IHE. L'utilizzo dei campi indicati come opzionali sarà oggetto di analisi che esulano dal presente documento. 6 Messaggi aggiuntivi rispetto quelli previsti da IHE Anche per i messaggi non previsti dalla documentazione IHE, SilveRis prevede la gestione dei campi indicati come R nella documentazione HL7. L'utilizzo dei campi indicati come opzionali sarà oggetto di analisi che esulano dal presente documento. 7 Acknowledgments Il sistema Kripton XDS supporta il meccanismo di ACK definito original mode nella documentazione HL7. Se il messaggio viene processato correttamente viene inviato un ACK con Acknowledgement Code settato a AA. Se il messaggio non può essere processato, si avrà in risposta un NAK. Se la mancata elaborazione del messaggio è dovuta alla mancanza di un campo o segmento obbligatori il valore di Acknowledgment Code sarà AR ; in tutti gli altri casi Acknowledgment Code sarà AE. A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 6 di 7

7 8 Elenco Messaggi Supportati 8.1 HL7 V ADT/ACK - admit/visit notification (event A01) ADT/ACK - transfer a patient (event A02) ADT/ACK - discharge/end visit (event A03) ADT/ACK - register a patient (event A04) ADT/ACK - pre-admit a patient (event A05) ADT/ACK - change an outpatient to an inpatient (event A06) ADT/ACK - change an inpatient to an outpatient (event A07) ADT/ACK - update patient information (event A08) ADT/ACK - cancel admit / visit notification (event A11) ADT/ACK - cancel transfer (event A12) ADT/ACK - cancel discharge / end visit (event A13) ADT/ACK - cancel pre-admit (event A38) ADT/ACK - merge patient - patient identifier list (event A40) ORM - general order message (event O01) 8.2 HL7 V 2.5 ADT/ACK - admit/visit notification (event A01) ADT/ACK - transfer a patient (event A02) ADT/ACK - discharge/end visit (event A03) ADT/ACK - register a patient (event A04) ADT/ACK - pre-admit a patient (event A05) ADT/ACK - change an outpatient to an inpatient (event A06) ADT/ACK - change an inpatient to an outpatient (event A07) ADT/ACK - update patient information (event A08) ADT/ACK - cancel admit / visit notification (event A11) ADT/ACK - cancel transfer (event A12) ADT/ACK - cancel discharge / end visit (event A13) ADT/ACK - cancel pre-admit (event A38) ADT/ACK - merge patient - patient identifier list (event A40) ORM - general order message (event O01) A-thon Gmed Tutti i diritti riservati Pagina 7 di 7

FSE Componente Locale Specifica dei Requisiti del protocollo di interoperabilità fra la Componente Locale e i dipartimentali

FSE Componente Locale Specifica dei Requisiti del protocollo di interoperabilità fra la Componente Locale e i dipartimentali Pag. 1 di 67 FSE Componente Locale Specifica dei Requisiti del protocollo di interoperabilità fra la Componente Locale e i dipartimentali Pag. 2 di 67 VERSIONE V10 V11 V12 STATO DELLE VERSIONI DESCRIZIONE

Dettagli

FSE SPECIFICA DEI REQUISITI DEL PROTOCOLLO DI INTEROPERABILITÀ FRA LA COMPONENTE LOCALE E I DIPARTIMENTALI HL7

FSE SPECIFICA DEI REQUISITI DEL PROTOCOLLO DI INTEROPERABILITÀ FRA LA COMPONENTE LOCALE E I DIPARTIMENTALI HL7 FSE Componente Locale Specifica dei Requisiti del protocollo di interoperabilità fra la Componente Locale e i dipartimentali (modalità HL7 con invio dei documenti clinici) STATO DELLE VARIAZIONI VERSIONE

Dettagli

INTEGRAZIONE FRA SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI ED eris Integration Platform di EXPRIVIA

INTEGRAZIONE FRA SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI ED eris Integration Platform di EXPRIVIA INTEGRAZIONE FRA SISTEMI INFORMATICI AZIENDALI ED eris Integration Platform di EXPRIVIA 1 1. Note... 5 1.1. Revisioni documento... 5 1.2. Finalità del documento... 7 1.3. Modalità di comunicazione... 7

Dettagli

Modality Procedure Step Manager

Modality Procedure Step Manager SILVERIS è un applicativo, basato su tecnologia Web, per la gestione del flusso di lavoro in Radiologia. La finalità di questo programma è quella di raccogliere, gestire e conservare le informazioni utili

Dettagli

Health Level Seven (HL7)

Health Level Seven (HL7) Health Level Seven () (http://www.hl7.org/, http://www.hl7italia.it/) 1 Perché nasce? 1 Reparto come avviene lo scambio di informazioni tra reparti? 2 Reparto documentazione storia clinica pregressa Lettera

Dettagli

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Lezione 12: Nozioni su IHE. D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Lezione 12: Nozioni su IHE. D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1 Lezione 12: Nozioni su IHE D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE IHE (Integrating the Healthcare Enterprise) e un progetto internazionale che ha lo scopo

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TECNICA

DOCUMENTAZIONE TECNICA DOCUMENTAZIONE TECNICA Standard HL7 Order Entry SPECIFICHE DEI MESSAGGI Redazione: Zanella Gianpaolo Data: 24/02/2010 Archivio : H:\Area_SWSanitari\Progetti\2004-04-03-Standard HL7\[DOCUMENTAZIONE GPI\Order

Dettagli

Scenario reale di integrazione anagrafica in un Sistema Informativo Ospedaliero, tra contraddizioni e criticità, fra i sistemi CUP -RIS e

Scenario reale di integrazione anagrafica in un Sistema Informativo Ospedaliero, tra contraddizioni e criticità, fra i sistemi CUP -RIS e Scenario reale di integrazione anagrafica in un Sistema Informativo Ospedaliero, tra contraddizioni e criticità, fra i sistemi CUP -RIS e l'anagrafica centrale. Con le tecnologie Hardware e Software attualmente

Dettagli

Documentazione Tecnica di Prodotto

Documentazione Tecnica di Prodotto G.P.I. Gruppo per l Informatica Gestione Query HL7 GPI S.p.A. Via Ragazzi del 99, 13 38100 Trento Tel. 0461-381515 Fax 0461-381599 E-Mail: gpi@gpi.it URL: www.gpi.it Documentazione Tecnica di Prodotto

Dettagli

La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari

La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari Appuntamenti a Fisica Gestione delle Immagini in Medicina La Gestione della Immagini all'interno dei Sistemi Informativi Sanitari Andrea Bo Sistemi Informativi A.O. Ordine Mauriziano Il Sistema Informativo

Dettagli

Specifiche di Integrazione. HL7 per APC

Specifiche di Integrazione. HL7 per APC Specifiche di Integrazione HL7 per APC Integrazione tramite standard HL7 tra ANAGRAFE PAZIENTI CENTRALIZZATA e sistemi dipartimentali integrati. Versione 4 Gennaio 2011 HL7 per APC v4 Pagina 1 REVISIONI

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TECNICA

DOCUMENTAZIONE TECNICA DOCUMENTAZIONE TECNICA Standard HL7 Document Management SPECIFICHE DEI MESSAGGI AZIENDA OSPEDALIERA SANTA CROCE E CARLE DI CUNEO Redazione: Bonetto Fabio Data: 14/09/2011 Archivio : STORIA DELLE MODIFICHE

Dettagli

INTEGRAZIONE ANAGRAFE DALL APPLICATIVO

INTEGRAZIONE ANAGRAFE DALL APPLICATIVO INTEGRAZIONE ANAGRAFE DALL APPLICATIVO DI CARTELLA MMG/PLS CICOM PROGETTO ESECUTIVO DEFINITIVO Accordo di Programma Quadro "Sviluppo della Società dell'informcazione nella Regione Abruzzo" Atto Integrativo

Dettagli

DOCUMENTAZIONE TECNICA

DOCUMENTAZIONE TECNICA DOCUMENTAZIONE TECNICA Standard HL7 Patient Administration SPECIFICHE DEI MESSAGGI Redazione: Zanella Gianpaolo Data: 05/07/2011 Archivio : H:\Area_SWSanitari\Progetti\2004-04-03-Standard HL7\[DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Piattaforma. Guida all Integrazione. Descrizione Principali Funzionalità. Versione 1.2 BOZZA

Piattaforma. Guida all Integrazione. Descrizione Principali Funzionalità. Versione 1.2 BOZZA Piattaforma Guida all Integrazione Descrizione Principali Funzionalità Versione 1.2 BOZZA Questo documento contiene informazioni proprietarie e riservate di Dedalus SpA Nessuna parte di questa pubblicazione

Dettagli

Specifiche integrazione Verticale Erogatore nel SIO

Specifiche integrazione Verticale Erogatore nel SIO Pag.1 ULSS 13 Mirano/Dolo Specifiche integrazione Verticale Pag.2 Versione 1 Variante 13 Modifiche introdotte rispetto a versione precedente 1.13 Aggiunto campo SPM-2 (ID Campione) 1.12 Estesi valori previsti

Dettagli

Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet

Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze dell Informazione Integrazione delle tecniche di imaging in ambiente ospedaliero Intranet

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova

Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese. Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Azienda Sanitaria Locale n. 4 Chiavarese Azienda Ospedaliera Villa Scassi-Genova Il piano d azione per l information & communication technology nelle aziende sanitarie Workshop Genova, 15/12/2004 Condizioni

Dettagli

Architetture Web Protocolli di Comunicazione

Architetture Web Protocolli di Comunicazione Architetture Web Protocolli di Comunicazione Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 10 Maggio 2011 Architetture Web Architetture Web Protocolli di Comunicazione Il Client Side Il Server Side

Dettagli

L interoperabilità anagrafica nei sistemi informativi sanitari Il progetto HCIF. Pierfrancesco Ghedini http://www.informaticasanitaria.

L interoperabilità anagrafica nei sistemi informativi sanitari Il progetto HCIF. Pierfrancesco Ghedini http://www.informaticasanitaria. L interoperabilità anagrafica nei sistemi informativi sanitari Il progetto HCIF Pierfrancesco Ghedini http://www.informaticasanitaria.it Simboli Utilizzati nella presentazione Nella presentazione potranno

Dettagli

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione Livello Applicazione Davide Quaglia 1 Motivazione Nell'architettura ibrida TCP/IP sopra il livello trasporto esiste un unico livello che si occupa di: Gestire il concetto di sessione di lavoro Autenticazione

Dettagli

FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide

FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide 12 MAR 2009 FTP NAV - Guida tecnica FTP NAV - Technical Guide 1 FTP NAV Borsa Italiana Lodon Stock Exchange Group Sommario - Contents Introduzione - Introduction... 3 Specifiche Tecniche Technical Specifications...

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO DI DETTAGLIO

PROGETTO ESECUTIVO DI DETTAGLIO Gara per l acquisizione di beni e servizi relativi al Sistema Informativo Sanitario e Socio-Sanitario della Regione Marche LOTTO 1 Anagrafe Sanitaria Regionale, infrastruttura Data Center,infrastruttura

Dettagli

ICT IN SANITÀ: IL PERCORSO DEL FUTURO Saronno (Va) 18 febbraio 2009

ICT IN SANITÀ: IL PERCORSO DEL FUTURO Saronno (Va) 18 febbraio 2009 ICT IN SANITÀ: IL PERCORSO DEL FUTURO Saronno (Va) 18 febbraio 2009 Il progetto di sviluppo del sistema informativo nell Azienda Ospedaliera di Legnano Claudio Caccia Responsabile Staff Sistemi Informativi

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS dr.ssa Michelina Graziano Responsabile Tecnologico di Sistema ASP di Cosenza Sistemi Digitali per le Radiologie RIS &PACS L avvento dell imaging diagnostico

Dettagli

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Gli standard e le linee guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Di cosa parleremo Le reti in sanità: come stanno evolvendo in ambito regionale, nazionale ed europeo Il ruolo degli standard nel

Dettagli

Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS

Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS Specifiche Tecniche Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS Il presente documento intende fornire la descrizione e le specifiche tecniche necessarie al colloquio fra l Anagrafe Assistiti regionale e i sistemi

Dettagli

correzione, verifica e validazione dei risultati

correzione, verifica e validazione dei risultati Università degli Studi di Padova Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica (A.A. 2005-2006) INDIRIZZI: DIAGNOSTICO E ANALITICO TECNOLOGICO Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica: automazione

Dettagli

Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS

Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS Specifiche di Test Servizi Anagrafe Assistiti per MMG/PLS Il presente documento intende fornire le specifiche di test per il colloquio fra l Anagrafe Assistiti regionale e i sistemi software di cartella

Dettagli

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi

Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema informativo dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi 1/12 Libera il tuo computer con il software libero Linux day a Firenze 23 ottobre 2010 coordina Paolo Campigli - Consiglio Q4 - Firenze Soluzioni di cooperazione applicativa nell integrazione del sistema

Dettagli

UNIVERSITA DI ROMA SAPIENZA I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA POLO DIDATTICO AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI

UNIVERSITA DI ROMA SAPIENZA I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA POLO DIDATTICO AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI 0 UNIVERSITA DI ROMA SAPIENZA I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA POLO DIDATTICO AZIENDA OSPEDALIERA SAN CAMILLO-FORLANINI MASTER I LIVELLO IN SCIENZE APPLICATE ALLA GESTIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI IN DIAGNOSTICA

Dettagli

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS Gestione informatica del dato dosimetrico e comunicazione al paziente sottoposto ad esami di diagnostica per immagini Evoluzione della diagnostica per immagini Prima... La risorsa del sistema ris-pacs

Dettagli

I SISTEMI RIS / PACS : APPLICAZIONE DEI PROFILI IHE PER LA SICUREZZA DEL SISTEMA

I SISTEMI RIS / PACS : APPLICAZIONE DEI PROFILI IHE PER LA SICUREZZA DEL SISTEMA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SECONDA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CON SEDE A CESENA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA BIOMEDICA Insegnamento: Informatica Medica e Reti di Telemedicina I SISTEMI RIS

Dettagli

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione

Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed evoluzione Verso la cartella clinica elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in informatica sanitaria Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna: stato dell arte ed

Dettagli

STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7. Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08

STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7. Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08 STANDARD DI INTEGRAZIONE IN SANITA DICOM E HL7 Corso di TELEMEDICINA Lezione del 03/12/08 NECESSITA DELL ICT Nel mondo dell ICT ci sono alcune importanti necessità: CONDIVISIONE DELLE INFORMAZIONI INTEGRAZIONE

Dettagli

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL Fisica dell Informazione Il servizio World Wide Web (WWW) Come funziona nel dettaglio il Web? tre insiemi di regole: Uniform Resource Locator (URL) Hyper Text

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5:

Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5: Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5: GDS EDPM (Electronic Document Process Strumenti per la selezione del fornitore e di un software di gestione secondo GAMP5 Process Management): Barbara Testoni Coordinatore

Dettagli

MODELLI ISO/OSI e TCP/IP

MODELLI ISO/OSI e TCP/IP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 1 Reti di Calcolatori MODELLI ISO/OSI e TCP/IP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 2 Reti di Calcolatori Livelli e Servizi Il modello OSI Il modello TCP/IP Un confronto

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

GDL-O Sicurezza. Specifiche tecniche infrastruttura di sicurezza. Arsenàl.IT. Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale. pag.

GDL-O Sicurezza. Specifiche tecniche infrastruttura di sicurezza. Arsenàl.IT. Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale. pag. GDL-O Sicurezza Specifiche tecniche infrastruttura di sicurezza Arsenàl.IT Centro Veneto Ricerca e Innovazione per la Sanità Digitale pag. 1 di 99 pag. 2 di 99 5 Informazioni preliminari Contatti Per ulteriori

Dettagli

NEAL. Increase your Siebel productivity

NEAL. Increase your Siebel productivity NEAL Increase your Siebel productivity Improve your management productivity Attraverso Neal puoi avere il controllo, in totale sicurezza, di tutte le Enterprise Siebel che compongono il tuo Business. Se

Dettagli

Genesi e stato dell arte della famiglia HL7

Genesi e stato dell arte della famiglia HL7 1 Genesi e stato dell arte della famiglia HL7 Gregorio Mercurio gregorio.mercurio@hl7italia.it HL7 Italia Scopo dell intervento Perché nasce HL7? Come funziona HL7? Vrsioni di HL7 Versione 2.x Interoperabilità

Dettagli

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 DIPARTIMENTO LOGISTICO TECNICO S.C. ACQUISTI Via C. Boggio, 12 12100 CUNEO tel. 0171 450660 fax 0171 1865271 e-mail: acquisti@aslcn1.it Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 Oggetto: PROCEDURA APERTA PER

Dettagli

Architetture Applicative Il Web

Architetture Applicative Il Web Architetture Applicative Il Web Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 18 Marzo 2014 Architetture Architetture Web L Architettura Client-Server HTTP Protocolli di Comunicazione Fondamenti

Dettagli

REGISTRAZIONE SUL SITO WEB DI ESS (ENTITLED SOFTWARE SUPPORT) & UTILIZZO DELLE LINEE GUIDA

REGISTRAZIONE SUL SITO WEB DI ESS (ENTITLED SOFTWARE SUPPORT) & UTILIZZO DELLE LINEE GUIDA REGISTRAZIONE SUL SITO WEB DI ESS (ENTITLED SOFTWARE SUPPORT) & UTILIZZO DELLE LINEE GUIDA Supporto Call Center ESS Informazioni sui contatti per i clienti System i e System p: HELP Desk: è possibile reperire

Dettagli

Comunicato Stampa. Press Release

Comunicato Stampa. Press Release Comunicato Stampa Come previsto dal Capitolo XII, Paragrafo 12.4 del Prospetto Informativo Parmalat S.p.A. depositato presso la Consob in data 27 maggio 2005 a seguito di comunicazione dell avvenuto rilascio

Dettagli

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing a.a. 2002/03 Livello di Trasporto UDP Descrive la comunicazione tra due dispositivi Fornisce un meccanismo per il trasferimento di dati tra sistemi terminali (end user) Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it

Dettagli

Introduzione. Dicom in Oracle 11g: gestione e vantaggi

Introduzione. Dicom in Oracle 11g: gestione e vantaggi Introduzione Dicom in Oracle 11g: gestione e vantaggi Agenda Lo scenario del sistema sanitario moderno Cosa è DICOM? Gestione in Oracle dei dati DICOM Vantaggi Lo scenario Per molti anni utilizzo di carta

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

Domenico Costanzo Hacklab CS

Domenico Costanzo Hacklab CS Domenico Costanzo Hacklab CS Contenu( Introduzione al TCP/IP Indirizzamento Introduzione al Subnetwork IP Assignment Address resolution Modello TCP/IP Il dipartimento della difesa (DoD) creò il modello

Dettagli

L Informatizzazione del Workflow in Sanità Il modello di integrazione IHE (di Andrea Spada mail:

L Informatizzazione del Workflow in Sanità Il modello di integrazione IHE (di Andrea Spada mail: L Informatizzazione del Workflow in Sanità Il modello di integrazione IHE (di Andrea Spada mail: a.spada@syo.it) L effetto dell informatica e dell automazione sulle procedure medico-sanitarie si sta manifestando

Dettagli

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO

MANUALE UTENTE INTERNET - ISTRUZIONI TECNICHE PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO Rev. n 02 Pag. 1 di 25 SERVIZIO DI CERTIFICAZIONE TERNA L UTILIZZO DEL SERVIZIO Storia delle revisioni Rev. n Data Descrizione 01 23/08/2010 Prima emissione del documento. 02 24/09/2010 Aggiornamento printscreen

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Il protocollo IP (Internet Protocol)

Il protocollo IP (Internet Protocol) Politecnico di Milano Advanced Network Technologies Laboratory Il protocollo IP (Internet Protocol) -Servizi offerti da IP -Formato del pacchetto IP 1 Il servizio di comunicazione offerto da IP Connectionless

Dettagli

La gestione del Rischio marcello melgara

La gestione del Rischio marcello melgara 1 Il Progetto epsos La gestione del Rischio marcello melgara Forum Risk Management Arezzo, 23/11/2011 Smart Open Services for European Patients Open ehealth initiative for a European large scale pilot

Dettagli

Una nuova era per il governo del rischio clinico

Una nuova era per il governo del rischio clinico Una nuova era per il governo del rischio clinico La soluzione Soarian per l'implementazione attiva e proattiva di linee guida e procedure D.ssa Sara Luisa Mintrone Soarian Solution Manager Siemens Medical

Dettagli

Reti di computer. Materiale estratto da:

Reti di computer. Materiale estratto da: Reti di computer Materiale estratto da: RETI LOCALI: DAL CABLAGGIO ALL'INTERNETWORKING (S. Gai, P. L. Montessoro e P. Nicoletti); Slides del corso Teach: spunti teorico- pratici per la progettazione di

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l.

Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. SAP rel.1.0 : SAP State: Final Date: 03-27-200 Enterprise @pplication Integration Software S.r.l. Sede legale: Via Cola di Rienzo 212-00192 Rome - Italy Tel. +39.06.6864226 Sede operativa: viale Regina

Dettagli

Federico Bellio, Enel Produzione Generazione Italia Gian Luigi Pugni, Enel Italia Information & Communication Technology Marco Biancardi ABB Power

Federico Bellio, Enel Produzione Generazione Italia Gian Luigi Pugni, Enel Italia Information & Communication Technology Marco Biancardi ABB Power IEC 62351 implementazione nei sistemi di telecontrollo per la Generazione Italia di Enel Federico Bellio, Enel Produzione Generazione Italia Gian Luigi Pugni, Enel Italia Information & Communication Technology

Dettagli

Corso: Sistemi di elaborazione delle informazioni 2. Anno Accademico: 2007/2008. Docente: Mauro Giacomini

Corso: Sistemi di elaborazione delle informazioni 2. Anno Accademico: 2007/2008. Docente: Mauro Giacomini Corso: Sistemi di elaborazione delle informazioni 2. Anno Accademico: 2007/2008. Docente: Mauro Giacomini Organizzazione no-profit per lo sviluppo di standard che fornisce linee guida per: lo scambio la

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

Monitoring healthcare in Regione Liguria

Monitoring healthcare in Regione Liguria Regione Liguria Monitoring healthcare in Regione Liguria One Conference - Turin, may 30 th 2012 Piergiulio Maryni The strategy Three-year plan for the Ligurian Information Society Healthcare Section Defines

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria. Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea Sistema informativo per la gestione dei processi

Dettagli

Paolo Gandolfo Efficienza IT e controllo costi

Paolo Gandolfo Efficienza IT e controllo costi Paolo Gandolfo Efficienza IT e controllo costi Agenda della sessione La piattaforma IBM per l Asset & Service management Aree e voci di impatto sulle rendiconto economico Soluzioni TIVOLI a supporto Quali

Dettagli

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE

SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE SINAPSYS SRL COMPANY PROFILE www.sinapsys.it info@sinapsys.it sinapsys@certificatamail.it HEADQUARTER via s. Giuseppe Moscati, 3 88068 Soverato (CZ) - ITALY FILIALE Centro Italia via Francesco Ferraironi,

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) Le specifiche più conosciute sono UML e CORBA

CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) Le specifiche più conosciute sono UML e CORBA CORBA ( Common Object Request Broker Architecture ) consiste in un insieme di specifiche promosse e curate da OMG (Object Management Group). L OMG è un consorzio internazionale no-profit di industrie nel

Dettagli

Piattaforma STS. Specifiche Tecniche. Versione 1.1

Piattaforma STS. Specifiche Tecniche. Versione 1.1 Piattaforma STS Specifiche Tecniche Versione 1.1 Questo documento contiene informazioni proprietarie e riservate di Dedalus SpA Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Information Systems Audit and Control Association

Information Systems Audit and Control Association Information Systems Audit and Control Association Certificazione CISA Certified Information Systems Auditor CISM Certified Information Security Manager La certificazione CISA storia C I S l ISACA propone

Dettagli

Risponde alla necessità delle normative di tracciabilità Giustificazione delle transazioni

Risponde alla necessità delle normative di tracciabilità Giustificazione delle transazioni Perché Quick-CSi Risponde alla necessità delle normative di tracciabilità Giustificazione delle transazioni Protegge il sistema Informativo Finanza : Appropriazione indebita Sistema di pagamenti : Data

Dettagli

Lo standard IEEE 802.21

Lo standard IEEE 802.21 Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Protocolli per reti mobili Lo standard IEEE 802.21 Anno Accademico 2013/2014 Candidato: Mariagrazia

Dettagli

Il World Wide Web. Il Servizio World Wide Web (WWW) WWW WWW WWW WWW. Storia WWW: obbiettivi WWW: tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri.

Il World Wide Web. Il Servizio World Wide Web (WWW) WWW WWW WWW WWW. Storia WWW: obbiettivi WWW: tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri. Il Servizio World Wide Web () Corso di Informatica Generale (Roberto BASILI) Teramo, 20 Gennaio, 2000 Il World Wide Web Storia : obbiettivi : tecnologie Le Applicazioni Scenari Futuri La Storia (1990)

Dettagli

Iniziativa: "Sessione di Studio" a Milano

Iniziativa: Sessione di Studio a Milano Iniziativa: "Sessione di Studio" a Milano Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Installazione Web Channel Experience 1.0 Based on NW 7.3 sp02, Oracle 11.2.0.2

Installazione Web Channel Experience 1.0 Based on NW 7.3 sp02, Oracle 11.2.0.2 Installazione Web Channel Experience 1.0 Based on NW 7.3 sp02, Oracle 11.2.0.2 Table of Contents Prerequisite checker... 2 Installazione NetWeaver 7.3... 3 Usage type installati... 20 Configurazione HTTPS

Dettagli

Fisica Sanitaria AOU Bologna

Fisica Sanitaria AOU Bologna Requisiti Tecnologici e Sicurezza Luisa Pierotti Fisica Sanitaria AOU Bologna luisa.pierotti@aosp.bo.it i it Lo sviluppo della digitalizzazione e dell informatizzazione della radiologia è volto ad un miglioramento

Dettagli

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Davide Cerri Sommario L esigenza di proteggere l informazione che viene trasmessa in rete porta all utilizzo di diversi protocolli crittografici.

Dettagli

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 ALBERTO BELUSSI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente lo strumento di riferimento

Dettagli

Implementing a new ADT based on the HL7 version 3 RIM. Esempio

Implementing a new ADT based on the HL7 version 3 RIM. Esempio Implementing a new ADT based on the HL7 version 3 RIM Esempio Contesto di riferimento Alla fine degli anni 90, sei ospedali vennero fusi allo scopo di formare un unica organizzazione lo University Hospital

Dettagli

Progetto di rete: Capacity Planning

Progetto di rete: Capacity Planning Progetto di rete: Capacity Planning Il Capacity Planning comprende tutta una serie di attività, che vanno dal monitoraggio e controllo dei carichi di rete al design della topologia, mediante le quali si

Dettagli

AUTORIZZAZIONE DEI PAZIENTI E COMUNICAZIONE CON IL PERSONALE MEDICO TRAMITE UN SISTEMA ELETTRONICO DI REGISTRAZIONE DI DATI.

AUTORIZZAZIONE DEI PAZIENTI E COMUNICAZIONE CON IL PERSONALE MEDICO TRAMITE UN SISTEMA ELETTRONICO DI REGISTRAZIONE DI DATI. AUTORIZZAZIONE DEI PAZIENTI E COMUNICAZIONE CON IL PERSONALE MEDICO TRAMITE UN SISTEMA ELETTRONICO DI REGISTRAZIONE DI DATI. Frank Ueckert, Michael Goerz, Maximilian Ataian, Sven Tessmanna, Hans- Ulrich

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Università degli studi di Salerno Corso di Ingegneria del Software 2. Sesa Maintenance - Project Thesis

Università degli studi di Salerno Corso di Ingegneria del Software 2. Sesa Maintenance - Project Thesis Università degli studi di Salerno Corso di Ingegneria del Software 2 Sesa Maintenance - Project Thesis Martedì 17 Luglio 2012 Sesa Lab - Maintenance Change Request: Aggiungere al sito Sesa una sezione

Dettagli

Metodologie e strumenti per il collaudo di applicazioni Web

Metodologie e strumenti per il collaudo di applicazioni Web Università degli studi Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Metodologie e strumenti per il collaudo di applicazioni Web Candidato: Luca De Francesco Relatore Chiar.mo Prof. Salvatore Tucci Correlatore Ing.

Dettagli

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria

Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria 2 Ottobre 2008 Verso la Cartella Clinica Elettronica: standard internazionali e piattaforme aperte in Informatica Sanitaria Ettore Simonelli Dir. Prodotti Area Sanità Engineering Agenda Sezione 1 Sezione

Dettagli

Federico Bellio TC57 - WG15. IEC 62351: implementazione nei sistemi di telecontrollo basati su protocollo IEC 60870-5-104. Trento, 27 novembre 2015

Federico Bellio TC57 - WG15. IEC 62351: implementazione nei sistemi di telecontrollo basati su protocollo IEC 60870-5-104. Trento, 27 novembre 2015 INTERNATIONAL ELECTROTECHNICAL COMMISSION IEC 62351: implementazione nei sistemi di telecontrollo basati su protocollo IEC 60870-5-104 Trento, 27 novembre 2015 Federico Bellio TC57 - WG15 Indice della

Dettagli

1. Modifica alla lista dei namespace da indicare nell operazione di Login. 2. Modifica nell intestazione delle risposte inviate dal server EPP;

1. Modifica alla lista dei namespace da indicare nell operazione di Login. 2. Modifica nell intestazione delle risposte inviate dal server EPP; 5 giugno 2012 Principali modifiche apportate alle nuove versioni dei server EPP del Registro.it (disponibili sulla piattaforma di test del Registro - epp-pub-test.nic.it, epp-deletedpub-test.nic.it) e

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Inter Process Communication. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Inter Process Communication Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Introduzione Più processi o thread Concorrono alla relaizzazione di una funzione applicativa Devono poter realizzare Sincronizzazione

Dettagli

Approfondimento di Marco Mulas

Approfondimento di Marco Mulas Approfondimento di Marco Mulas Affidabilità: TCP o UDP Throughput: banda a disposizione Temporizzazione: realtime o piccoli ritardi Sicurezza Riservatezza dei dati Integrità dei dati Autenticazione di

Dettagli

Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo

Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo Il software usato in ambito sanitario: tipologia e contesto normativo Ospedale di Cona (FE) 26/09/2014 Sommario * Illustrazione delle principali normative applicabili ai sistemi informativi sanitari *

Dettagli

SCADA & (Cyber) Security, Riconoscimento Biometrico, Configuration Management

SCADA & (Cyber) Security, Riconoscimento Biometrico, Configuration Management SCADA & (Cyber) Security, Riconoscimento Biometrico, Configuration Management Sergio Petronzi Inprotec S.p.A. Distributore ServiTecno Area centro sud s.petronzi@inprotec.it Agenda SCADA/HMI le funzioni

Dettagli

Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4)

Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4) Il livello Network del TCP/IP. Il protocollo IP (versione 4) L architettura TCP/IP (il cui nome più preciso è ) è formata da diversi componenti, che si posizionano nello stack dei protocolli a partire

Dettagli

A G X S D O C U M E N T. Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012. Dafne

A G X S D O C U M E N T. Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012. Dafne Dafne Portal PRODAT Document Format Flat Version 1.00 27/11/2012 Dafne IMPORTANT INFORMATION This document is provided to Consorzio Dafne (Dafne) solely for the purpose of its evaluation. The information

Dettagli