Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica"

Transcript

1 Indagine conoscitiva sulla sfida della tutela della salute tra nuove esigenze del sistema sanitario e obiettivi di finanza pubblica Audizione Consip Commissioni V e XII della Camera dei Deputati Roma, 16 settembre 2013

2 Indice Consip S.p.A.: missione e attività Principali riferimenti normativi La spesa pubblica in beni e servizi focus sanità Il Sistema a Rete e gli altri aggregatori della domanda L impatto della spending review sulle attività Consip Principali risultati Consip (totale PA) Principali risultati Consip in ambito sanità Possibile ulteriore contributo di Consip Glossario 1

3 Consip S.p.A.: missione e attività Consip è una società in-house del Ministero dell'economia e delle Finanze ed opera nell esclusivo interesse dello Stato. Nasce nel per supportare l'allora Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica in campo informatico e nel il Ministero ha incaricato Consip di gestire il Programma per la razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Il Programma è stato poi integrato nel costituendo il Sistema a Rete tra Consip e le Centrali regionali di acquisto. Norme recenti hanno infine ampliato e rafforzato il ruolo di Consip 4 che ha oggi tre ambiti di intervento: il Programma di razionalizzazione degli acquisti, ovvero le attività di consolidamento e sviluppo degli strumenti disponibili, con il duplice ruolo di stazione appaltante (convenzioni/accordi quadro/gare su delega definizione benchmark/riduzione prezzi unitari/efficientamento processi) e di gestore del mercato telematico (MEPA/SDAPA trasparenza/dematerializzazione/risparmi amministrativi) le attività di Centrale di Committenza, ovvero le gare per la realizzazione dell Agenda Digitale 5 ed il supporto bilaterale a singole P.A. 6, che consentono di ricorrere alla Consip nella sua qualità di centrale di committenza. gli Affidamenti di legge / atti amministrativi, ovvero le iniziative che coinvolgono Consip nel supporto a Amministrazioni, società ed Enti, in tema di revisione della spesa, razionalizzazione dei processi e innovazione nella P.A. Il modello di funzionamento prevede una stretta partnership e la continua collaborazione con le amministrazioni oltre ad una continua interazione con il mercato della fornitura sostenendo innovazione, trasparenza e risparmio. Le iniziative di gara gestite da Consip hanno permesso di generare nel 2012 risparmi per la PA pari a 6,1 mld/ (c.d. valore creato ) per effetto: (1) degli acquisti effettuati sulle iniziative rese disponibili, (2) del c.d. effetto benchmark delle convenzioni-quadro stipulate da Consip, i cui parametri di prezzo-qualità costituiscono limiti massimi per gli acquisti da parte delle PA, (3) nonché dei benefici indiretti derivanti dal sistema Consip (a valere su processo, su dematerializzazione, su azioni verdi). Infine, modelli di razionalizzazione/centralizzazione degli acquisti sono ormai ampiamente diffusi a livello internazionale e Consip intrattiene costanti rapporti di confronto e scambio di competenze. 1 D.Lgs. 414/1997 attività informatiche dell Amministrazione statale in materia finanziaria e contabile 2 Art. 26 della Legge n. 488/ Legge Finanziaria 2007, art. 1, c. 457, della Legge n. 296/ Da ultimo, l art. 4 del DL 6 luglio 2012 n. 95, convertito con modificazioni nella legge 7 agosto 2012, n. 135 Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini 5 Art. 20 del DL n. 83/2012 e del cit. art. 4 del DL 6 luglio 2012 n. 95, convertito con modificazioni nella legge 7 agosto 2012, n Art. 29 del DL n. 201/2011 2

4 Principali riferimenti normativi Consip gestisce, per conto del Ministero dell Economia e delle Finanze, il Programma di razionalizzazione degli acquisti della pubblica amministrazione, nell ambito del quale mette a disposizione delle amministrazioni pubbliche numerosi strumenti di acquisto (contratti) e alcuni strumenti di negoziazione (piattaforme di eprocurement). Abilitata dalla norma del Consip stipula le convenzioni-quadro a cui le amministrazioni possono ricorrere per l acquisto di beni o servizi, ai prezzi e alle condizioni ivi previste. Consip inoltre, dal conclude accordi quadro a cui le amministrazioni possono fare ricorso per l acquisto di beni e servizi, svolgendo in tale ambito le procedure per i propri appalti specifici. Abilitata dalla norma del , Consip gestisce il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) per gli acquisti di importo inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria, ed in base alla norma del gestisce il Sistema Dinamico di Acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA) per gli acquisti di importo superiore alla soglia comunitaria. Si tratta di strumenti di negoziazione elettronici messi a disposizione delle pubbliche amministrazioni per la realizzazione delle procedure di acquisto di beni e servizi per il soddisfacimento dei propri fabbisogni. Con riferimento agli enti del Servizio sanitario nazionale, gli strumenti di acquisto e di negoziazione del Programma di razionalizzazione sono a loro disposizione per l acquisto di beni e servizi per il soddisfacimento dei propri fabbisogni, siano essi relativi alla spesa specifica sanitaria ovvero a beni e servizi comuni anche alle altre pubbliche amministrazioni. Al fine della revisione della spesa degli enti del Servizio sanitario nazionale, il legislatore ha posto norme che obbligano gli enti del Servizio sanitario nazionale a ricorrere a determinati strumenti di acquisto o di negoziazione centralizzato. Con norma del si prevede che gli enti del Servizio sanitario nazionale sono obbligati ad approvvigionarsi utilizzando le convenzioni stipulate dalle centrali regionali di riferimento ovvero, qualora non siano operative convenzioni regionali, le convenzioni-quadro stipulate da Consip. Nel caso in cui i beni e servizi per il soddisfacimento dei fabbisogni degli enti del Servizio sanitario nazionale non possano essere acquisiti mediante ricorso alle convenzioni stipulate dalla centrale regionale di riferimento ovvero da Consip, la norma del prevede che gli enti del Servizio sanitario nazionale, ovvero, per essi, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, utilizzano, per l acquisto di beni e servizi relativi alle categorie merceologiche presenti nella piattaforma Consip, gli strumenti di acquisto e negoziazione telematici (quale, ad esempio, anche il sistema dinamico di acquisizione) messi a 7 Art. 26 della Legge n. 488/ Art. 2, comma 225 della Legge n. 191/ DPR n. 101/ DPR n. 207/2010 artt. 287 e Art. 1, c. 449, Legge n. 296/ Art. 15, c. 13, lettera d), DL n. 95/2012 3

5 disposizione dalla stessa Consip, ovvero, se disponibili, dalle centrali di committenza regionali di riferimento. Al fine di fornire uno strumento di ricognizione normativa della disciplina in tema di obblighi e delle facoltà di ricorso agli strumenti del Programma di razionalizzazione sul portale del Programma medesimo (www.acquisitinretepa.it/tabella) è pubblicata la tabella relativa alla normativa rilevante per tipologia di pubblica amministrazione e per tipo di acquisto. Il legislatore ha previsto anche un raccordo fra Consip e le citate centrali di committenza regionali. Infatti, Consip e le centrali di committenza regionali costituiscono, come previsto dalla Legge Finanziaria , un Sistema a rete al fine del perseguimento dell armonizzazione dei piani di razionalizzazione della spesa e della realizzazione di sinergie nell utilizzo degli strumenti informatici per l acquisto di beni e servizi. Infine, si rappresenta che Consip, abilitata da norme del , svolge attività di centrale di committenza di specifiche Pubbliche Amministrazioni, nonché per la stipula di contratti-quadro per la realizzazione del sistema pubblico di connettività e in tema di innovazione digitale, anche nel contesto dell attuazione degli obiettivi dell Agenda digitale sulla base delle norme del Art. 1, c. 457, della Legge n. 296/ Art. 29 del DL n. 201/ Combinato disposto dell art. 20 del DL n. 83/2012 e dell art. 4, comma 3 quater del DL n. 95/2012 4

6 La spesa pubblica in beni e servizi focus sanità Secondo la contabilità nazionale (ISTAT), la spesa per consumi intermedi è costituita dalle voci: (1) Beni e Servizi (ovvero, noleggi, manutenzioni, utenze, servizi di pulizia, etc.); (2) Prestazioni sociali in natura (ovvero, spesa sostenuta per le funzioni della protezione sociale e della sanità). Su beni e servizi sono possibili gli interventi di aggregazione e razionalizzazione degli acquisti operati da Consip. La spesa complessiva delle pubbliche amministrazioni, misurata in tal modo, è stata pari nel 2012 (dati Istat, giugno 2013) a ~132 mld/, con un trend che dopo un decennio di costante crescita (2012 vs 2000 = +53,3%) ha fatto segnare nel 2012 una contrazione rispetto all anno precedente (-2,6% - effetto spending review). É opportuno evidenziare che non tutte le spese, sia pure per approvvigionamento di beni e servizi, possono essere oggetto di razionalizzazione attraverso l efficiente gestione degli acquisti. Affinando, quindi, l aggregato di riferimento risulta una dimensione della spesa effettiva, su cui è possibile incidere mediante una Centrale Acquisti, pari a circa il 35-40% della componente originaria (ovvero ~40 mld/ ). A fronte di tale valore, il Programma di razionalizzazione degli acquisti nel 2012 ha presidiato complessivamente 30,1 mld/ (incidenza del 75%). * * * Della complessiva spesa effettiva, ~18 mld/ sono caratteristici dell ambito sanità e sono ripartiti come di seguito: ~60% spesa specifica di comparto (farmaci, presidi sanitari, diagnostica, etc.) e ~40% spesa comune (utenze, pc, servizi agli immobili, buoni pasto, etc.). Di tale valore, il Programma di razionalizzazione degli acquisti nel 2012 ha presidiato 13 mld/ (incidenza del 72%), con la seguente suddivisione: ~9 mld/ quale spesa specifica ; ~4 mld/ quale spesa comune. Infine, l intermediato (erogato) attraverso il Programma di razionalizzazione per il comparto sanità nel 2012 è stato pari a circa 1,4 mld/ (su un totale di 3,4 mld/ complessivi). 5

7 Il Sistema a Rete e gli altri aggregatori della domanda Un rilevante elemento caratterizzante il contesto complessivo del procurement pubblico, e specificatamente quello sanitario, si riferisce alle diverse forme di aggregazione territoriale della domanda. Ai fini del contenimento e della razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi, le regioni possono costituire centrali di acquisto, anche unitamente ad altre regioni, che operano quali centrali di committenza, ai sensi del Codice dei Contratti Pubblici 16, in favore delle amministrazioni ed enti regionali, enti locali, enti del SSN e delle altre pubbliche amministrazioni aventi sede nel medesimo territorio. La Legge Finanziaria 2007, nell ambito delle iniziative per la razionalizzazione della spesa pubblica nel settore dei beni e servizi, ha previsto la costituzione di un Sistema a Rete tra le centrali di acquisto territoriale e la Consip al fine di perseguire l armonizzazione dei rispettivi piani di razionalizzazione della spesa e realizzare sinergie nell utilizzo degli strumenti informatici. Ad oggi operano, con diverso grado di maturità, molteplici aggregatori della domanda pubblica: nell ambito del Sistema a Rete, 12 soggetti (evidenziati in verde) con livello di operatività, natura giuridica e perimetro di azione (tutte le amministrazioni del territorio e/o solo enti del SSR) differenti. L ambito di aggregazione di tali soggetti si basa su contratti aperti. a livello territoriale agiscono anche altre centrali di committenza, istituite ai sensi dell'art. 33 del Codice dei Contratti Pubblici, che aggregano comunque le iniziative di acquisto sul territorio. L ambito di aggregazione di tali soggetti si basa su contratti chiusi. Di seguito il dettaglio delle Centrali di Committenza / Amministrazioni con funzione di aggregatore di spesa che oltre a Consip operano sulla razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi: Regione Centrale Natura Giuridica [Evidenziate in verde quelle riconducibili al Sistema a Rete] Calabria Stazione Unica Appaltante (SUA) Autorità Regionale Campania So.Re.Sa. Società per Azioni Emilia Romagna Intercent ER Agenzia Regionale FVG Lazio Azienda Ospedaliero-Universitaria "S. Maria della Misericordia" di Udine Centrale Acquisti Regione Lazio (C.A.R.La) ASL Direzione Regionale Centrale Acquisti nel Dip. Programmazione Economica e Sociale Liguria Centrale Regionale di Acquisto Consorzio Lombardia Agenzia Regionale Centrale Acquisti Società per Azioni, già Agenzia Regionale 16 Articolo 33 del d.lgs. n. 163/2006 6

8 Marche ASUR ASL Molise ASREM ASL Piemonte SCR Piemonte Società per Azioni Puglia Empulia - Sardegna Centrale Acquisto Territoriale Ufficio Regionale Sicilia CCIAA Palermo - Toscana Regione DG Organizzazione Settore Contratti Toscana ESTAV Agenzia Regionale Trentino Alto Adige Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari (TN) Agenzia Provinciale per gli Appalti e i Contratti (TN) Azienda Provinciale Agenzia Provinciale Valle d Aosta ASL Unica ASL Veneto Basilicata Centro Regionale Acquisti Sanità "Centrale di Committenza" SEL Società Energetica Lucana Ufficio Regionale presso la Segreteria regionale Sanità e Sociale Dipartimento interaziendale SpA Per concludere, in merito ai diversi livelli di governo della spesa pubblica, si evidenzia la mancanza di coordinamento ufficiale (inizialmente previsto in sede Conferenza Stato-Regioni), a fronte dello sviluppo di una cooperazione informale e volontaristica tra/con alcuni principali soggetti. 7

9 L impatto della spending review sulle attività Consip Ai fini del perseguimento degli obiettivi di finanza pubblica nel vengono individuate le misure per l incremento della centralizzazione, nell ambito del Sistema a Rete. A tale fine il MEF - nell'ambito del Programma di razionalizzazione degli acquisti - a decorrere dal 30/09/2011 avvia un piano per l'ampliamento della quota di spesa per gli acquisti di beni e servizi gestita attraverso gli strumenti di centralizzazione e pubblica sul sito con cadenza trimestrale le merceologie per le quali viene attuato il piano. Nell ambito invece degli interventi normativi sulla spending review col DL 95/2012 (Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini) all art 15 vengono individuate disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica. Nello specifico col comma 13 lettera d) gli enti del servizio sanitario nazionale, ovvero, per essi, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, per gli importi sia sopra che sotto la soglia comunitaria, hanno l obbligo di ricorso alle convenzioni delle CAT di riferimento o, in mancanza, di Consip; in assenza di convenzioni, hanno l obbligo di ricorso a strumenti di acquisto e negoziazione telematici messi a disposizione da Consip o dalla CAT di riferimento. A seguito di questo intervento è stato riscontrato una significativo aumento dell utilizzo del MEPA da parte di tutte le amministrazioni riconducibili al SSN: il transato complessivo, negli ultimi 12 mesi (post spending review) è stato pari a ~132 mln/, rispetto ai ~44 mln/ dei 12 mesi precedenti (pre spending review), con un incremento di circa il 200%. inoltre, negli ultimi 12 mesi (post spending review) si è riscontrato un aumento medio percentuale sul transato mensile, rispetto allo stesso mese dell anno precedente del 205%. sempre gli enti del SSN, negli ultimi 12 mesi (post spending review) hanno effettuato oltre transazioni, rispetto alle ~5.900 dei 12 mesi precedenti (pre spending review), con un incremento di circa il 300%. Per quello che riguarda infine il Bando MEPA Beni specifici per la Sanità: il transato complessivo negli ultimi 12 mesi (post spending review) è stato pari a oltre 47 mln/, rispetto ai ~9 mln/ dei 12 mesi precedenti (pre spending review), con un incremento di oltre il 400%. sempre gli enti del SSN, negli ultimi 12 mesi (post spending review) sul suddetto Bando hanno effettuato oltre transazioni, rispetto alle ~800 dei 12 mesi precedenti (pre spending review), con un incremento di circa il 900%. 17 Art. 11 del DL 6 luglio 2011, n. 98 (Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria) 8

10 Principali risultati 2012 Consip (totale PA) 6,6 mld/, il valore delle gare bandite 30,1 mld/ di spesa presidiata con benchmark transazioni a sistema 3,4 mld/ erogato gestito sui sistemi Consip 40%, la quota di erogato sugli strumenti Consip fatturato da PMI 6,1 mld/ di risparmi (valore creato) 1 investito nel Programma Consip genera 212 di risparmi In media, ogni dipendente Consip ha generato risparmi per 20 mln/ 9

11 Principali risultati Consip in ambito sanità Nel 2012 il volume degli acquisti attraverso gli strumenti del Programma di Razionalizzazione effettuati da parte degli Enti del SSN è stato di circa 1,4 mld/. Convenzioni ex art. 26 Nel 2012, il Comparto sanità ha acquistato 395 mln/ (erogato) ricorrendo allo strumento della convenzione-quadro. Con riferimento alla spesa specifica sanitaria, sono state sviluppate le seguenti iniziative: Ortopantomografi, Telecomandati e Portatili Per Radiografia, Tac e Risonanze, Mineralometria Ossea Computerizzata, Angiografi e Archi a C, Apparecchiature per Telepatologia, Presidi per l autocontrollo della Glicemia, Mammografi, Multiservizio Tecnologico Sanitario. MEPA Nel 2012, il Comparto sanità ha acquistato 62 mln/ (erogato) ricorrendo allo strumento del Mercato elettronico della PA (MEPA). É presente un bando Beni e servizi specifici per la sanità (oltre articoli a catalogo). Di seguito alcuni dei prodotti presenti: Arredi Sanitari, Ambulanze, Strumentario Chirurgico, Materiale Per Sterilizzazione, Defibrillatori, Aghi e Siringhe, Strumenti e Materiali da Laboratorio, Ausili per l incontinenza, Apparecchiature Elettromedicali. SDAPA CONSIP ha pubblicato nel 2011 il primo Bando Istitutivo SDAPA, avente come oggetto la fornitura di prodotti farmaceutici (medicinali, soluzioni infusionali, emoderivati, vaccini). Nel 2012 il Comparto sanità ha acquistato 858 mln/ (erogato) utilizzando allo strumento del Sistema Dinamico d Acquisto della Pubblica Amministrazione (SDAPA). Attualmente sono presenti circa 180 fornitori. A giugno 2013 Consip ha pubblicato il Bando Istitutivo SDAPA avente ad oggetto la fornitura di antisettici e disinfettanti. Attualmente sono presenti circa 30 fornitori. Gare su delega Sulla specifica linea di servizio, particolare menzione va fatta alla collaborazione avviata con la Regione Abruzzo con la quale si sono sviluppate gare su delega nell ambito di spesa specifica sanitaria: raccolta e trasporto smaltimento rifiuti, RIS (Radiology Information System) e PACS (Picture Archiving and Communication System), infrastruttura

12 Possibile ulteriore contributo di Consip Consip manterrà e svilupperà il presidio sul comparto Sanità attraverso gli strumenti del Programma (convenzioni, MEPA, accordi quadro, SDAPA, gare su delega) ed anche con le gare di sistemi informativi gestionali per l Agenda Digitale per la digitalizzazione dei processi gestioniali in campo sanitario. Due possibili ulteriori ambiti di sviluppo e due fattori abilitanti: 1. Aggregazione selettiva della domanda Esistono livelli ottimali di aggregazione della domanda (centrale/regionale/area vasta), che rendono più opportuna la centralizzazione degli acquisti ai diversi livelli per le diverse e specifiche merceologie. Questo comporta, tra l altro, la necessità di ricercare, insieme alle centrali di committenza territoriali, la corretta sussidiarietà dello sviluppo dei sistemi di acquisto regionali. Focalizzazione delle iniziative d acquisto centralizzate in ambiti merceologici dove l impatto sulla professionalità medica non risulta ostativo alla centralizzazione (es. no protesi impiantabili, stent, ecc.), al fine di salvaguardare la domanda e garantire la libera scelta del medico nell acquisto. Sviluppo di iniziative centralizzate d acquisto che soddisfano esigenze/fabbisogni medi delle PA e lasciano queste ultime libere per acquisti che rispondono ad esigenze specifiche ( su misura ). 2. Supporto alle regioni in Piano di Rientro Le Regioni in deficit sanitario hanno firmato un Piano di Rientro con il Ministero della Salute e con il Ministero dell Economia e Finanze, con cui si impegnano a rientrare dal deficit attraverso un programma triennale, ottenendo il diritto a finanziamenti aggiuntivi soggetti al controllo di un Tavolo di verifica. In tale contesto, Consip potrebbe sviluppare - sostenuta da uno scenario abilitante e in stretto raccordo con il Ministero della Salute - piani di intervento per la razionalizzazione degli acquisti, basati su: integrazione ed armonizzazione delle informazioni di spesa disponibili per pervenire, attraverso l analisi dei costi, alla individuazione dei principali blocchi di spesa delle strutture sanitarie; iniziative di acquisto aggregate sugli specifici fabbisogni delle Regioni con Piano di Rientro che consentano attraverso un vincolo di obbligatorietà il pieno perseguimento degli obiettivi economici. Le restanti Regioni avrebbero facoltà all utilizzo delle iniziative rese disponibili. Riteniamo infine che i migliori risultati si possano ottenere: 3. migliorando costantemente: l efficienza dei processi gestionali, l aggregazione dei fabbisogni e la programmazione degli acquisti da parte degli Enti del Servizio sanitario nazionale. 4. sviluppando l accuratezza e la sistematicità dei controlli da parte degli Organi preposti. 11

13 Glossario Spesa presidiata: la stima della spesa annua della Pubblica Amministrazione, per merceologia/aggregato di merceologie, rispetto alla quale nel periodo di riferimento è stato attivo almeno un contratto, stipulato attraverso uno qualunque degli strumenti di acquisto del Programma Transato: valore degli ordinativi di fornitura (infrannuali, annuali, pluriennali) sottoscritti nell anno di riferimento Erogato: valore degli ordinativi di fornitura erogati nell anno di competenza 12

Meeting «Acquisti nella filiera della salute»

Meeting «Acquisti nella filiera della salute» Meeting «Acquisti nella filiera della salute» Acquisti di beni e servizi nella PA alla luce della spending review Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 10 ottobre 2013 1 Consip S.p.A.

Dettagli

Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica. Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati

Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica. Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati Atto del Governo n.90 Efficienza Energetica Audizione Consip Commissioni 10 a Senato e X della Camera dei Deputati Roma, 6 maggio 2014 Indice Premessa Consip S.p.A.: missione e attività Principali riferimenti

Dettagli

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione

Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione Appalti pubblici: analisi e strumenti di comprensione L intervento sui beni e servizi Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 9 aprile 2015 1 Premessa Contesto normativo comunitario e nazionale

Dettagli

PA Digitale: do more with less

PA Digitale: do more with less PA Digitale: do more with less Gli acquisti elettronici della PA: stato dell arte e prospettive Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 maggio 2013 Consip èuna società del 1 Procurement

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA Allegato Relazione sull applicazione delle misure di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 2, commi 569-574 Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia

Dettagli

Consip SpA. La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip SpA. La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip SpA La PA e il Mercato: l acquisto di beni e servizi da parte della Pubblica Amministrazione Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Bologna, 19 ottobre 2012 1 Outline Attuale assetto del

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP.

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Ferdinando Aureli Responsabile Area Promozione Consip S.p.A. XXIV Corso della Scuola di Formazione per il personale

Dettagli

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013 Area Strategie innovative di acquisto il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI

AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI AGENZIA REGIONALE CENTRALE ACQUISTI Il modello lombardo per l ottimizzazione degli acquisti nella Pubblica Amministrazione Milano, gennaio 2014 I N D I C E C O N T E S T O D I R I F E R I M E N T O C E

Dettagli

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato

Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA. Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Consip S.p.A. Obiettivi e prospettive per la razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Roma, 30 gennaio 2012 1 Macro Trend in atto nella PA In un momento

Dettagli

La disomogeneitàdelle politiche regionali per il governo della spesa nel settore dei dispositivi medici

La disomogeneitàdelle politiche regionali per il governo della spesa nel settore dei dispositivi medici La disomogeneitàdelle politiche regionali per il governo della spesa nel settore dei dispositivi medici Fulvio Moirano Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali 1 Introduzione Il ruolo dei dispositivi

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

il Sistema Dinamico di Acquisto Classificazione Consip Public

il Sistema Dinamico di Acquisto Classificazione Consip Public il Sistema Dinamico di Acquisto 1 CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI la normativa di riferimento 2 SDA È un processo di acquisizione

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Anno Finanziario 2012 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA

PROVINCIA DI RAVENNA PROVINCIA DI RAVENNA RELAZIONE SULL'OSSERVANZA DELLE DISPOSIZIONI DETTATE DALL'ART. 26 DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1999 N. 488, E S.M.I., RELATIVO ALL'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI SECONDO IL SISTEMA DELLE CONVENZIONI

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici

INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici INTERCENT-ER Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici STRUMENTI TELEMATICI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI PUBBLICI DI BENI E SERVIZI Cremona 11 maggio 2007 1 L AGENZIA INTERCENT-ER

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Alle Amministrazioni centrali e periferiche

Dettagli

Certificati di malattia digitali

Certificati di malattia digitali Certificati di malattia digitali Decreto legislativo n. 150/2009 in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni Roma,

Dettagli

DELIBERA DI GIUNTA N. 17

DELIBERA DI GIUNTA N. 17 COMUNITA VALSUGANA E TESINO DELIBERA DI GIUNTA N. 17 OGGETTO : Acquisto di beni e servizi, da parte della Comunità, per importi inferiori alla soglia di rilievo comunitario. Costituzione di un ufficio

Dettagli

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna

L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna L andamento del mercato dei contratti pubblici in Sardegna Cagliari, 18 novembre 2014 Annalisa Giachi Promo PA Fondazione 1 I temi di oggi 1. Il quadro complessivo della spesa pubblica in Sardegna nel

Dettagli

ANAC. Delibera n. CP- 22 del 26 novembre 2014. Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English

ANAC. Delibera n. CP- 22 del 26 novembre 2014. Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English ANAC Accessibilità FAQ Comunica con l Autorità Mappa del sito Dove Siamo Privacy English Cerca Autorità Servizi Attività Comunicazione Amministrazione Trasparente Orientamenti Home Attività Atti Atto Normativa

Dettagli

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP

La Centrale Regionale Acquisti per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP La per la razionalizzazione degli acquisti e il GPP Relatore: Direttore, Dott. Andrea Martino Milano, 7 ottobre 2008 L approccio di Regione Lombardia al procurement Centrale regionale acquisti 1 CENTRALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Viale della Repubblica, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fax 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 DETERMINAZIONE

Dettagli

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia

Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Norme generali per acquisti Soprasoglia e sottosoglia comunitaria degli Enti Locali, Regionali e Sanitari della Lombardia Agenzia Regionale Centrale Acquisti Marzo 2013 Enti Sanitari Obbligo per gli Enti

Dettagli

L anticipazione dei crediti certificati verso la PA Lo smobilizzo tramite Factor dei crediti certificati verso la PA

L anticipazione dei crediti certificati verso la PA Lo smobilizzo tramite Factor dei crediti certificati verso la PA L anticipazione dei crediti certificati verso la PA Lo smobilizzo tramite Factor dei crediti certificati verso la PA G. Tuè Prodotti Servizi Aziende G. Casagrande Direttore Commerciale Credemfactor Spa

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI Articolo unico L esercizio delle funzioni e dei poteri attribuiti al Presidente del Consiglio dei ministri dalla legge 12 giugno 1990, n. 146, e successive modificazioni e integrazioni, è delegato, per

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI

COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI Servizio Ec. Finanziario e Politiche Sociali C O P I A DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 136 del 27/02/2014 del registro generale OGGETTO: ADESIONE

Dettagli

Regione Umbria. Centrale Regionale di Acquisto per la Sanità (CRAS) Programma annuale delle attività per l anno 2014

Regione Umbria. Centrale Regionale di Acquisto per la Sanità (CRAS) Programma annuale delle attività per l anno 2014 Regione Umbria Centrale Regionale di Acquisto per la Sanità (CRAS) Programma annuale delle attività per l anno 2014, 11 Agosto 2014 1 Sommario 1. PREMESSA...3 2. OBIETTIVI DEL PROGRAMMA DELLA CRAS PER

Dettagli

Azioni di indirizzo, alle Aziende e agli Enti del SSR,

Azioni di indirizzo, alle Aziende e agli Enti del SSR, Allegato A Azioni di indirizzo, alle Aziende e agli Enti del SSR, Quadro di obiettivi e azioni coordinate immediatamente eseguibili 1. Farmaceutica a. Ulteriori interventi di razionalizzazione per la farmaceutica

Dettagli

Il recepimento della Direttiva Concessioni (2014/23/UE): l in house providing e il rinnovo dei rapporti esistenti

Il recepimento della Direttiva Concessioni (2014/23/UE): l in house providing e il rinnovo dei rapporti esistenti Il recepimento della Direttiva Concessioni (2014/23/UE): l in house providing e il rinnovo dei rapporti esistenti Roma, 9 marzo 2015 Camera dei Deputati I numeri delle partecipate I risultati dello studio

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 18 giugno 2014 consip s.p.a. Profilo aziendale e missione Attività Modello 2 consip profilo aziendale e missione Consip è una società

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Viale della Repubblica, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fax 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 DETERMINAZIONE

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 230 DEL 26.10.2015 OGGETTO: Ordine diretto nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisto del servizio di disinfestazione per la residenza di P.Le

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi Valerio Vacca (Banca d Italia, ricerca economica Bari) Il laboratorio del credito, Napoli, 15 marzo 2012 La struttura del mercato in Cr (2010):

Dettagli

L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom

L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom Roma, 23 aprile 2004 Michele Resta Area Attrazione Investimenti Sviluppo Italia: una mission, tre linee

Dettagli

Censimento delle strutture per anziani in Italia

Censimento delle strutture per anziani in Italia Cod. ISTAT INT 00046 AREA: Amministrazioni pubbliche e servizi sociali Settore di interesse: Assistenza e previdenza Censimento delle strutture per anziani in Italia Titolare: Dipartimento per le Politiche

Dettagli

Infratel Italia. marzo 2014

Infratel Italia. marzo 2014 Infratel Italia marzo 2014 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte le aree sottoutilizzate del Paese, attraverso la realizzazione e l integrazione d infrastrutture di

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI

ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI E SANITARI II PARTE I SERVIZI SANITARI OBIETTIVI 1. DARE STRUMENTI PER COMPRENDERE MEGLIO LA REALTA E LE SPECIFICITA DELLA GESTIONE DELLE AZIENDE SANITARIE 2. APPREZZARE

Dettagli

IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013

IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013 IL MERCATO PUBBLICO DEI SERVIZI DI FACILITY MANAGEMENT NEL LAZIO NEL 2013 Presentazione convegno "Competitività e innovazione delle PMI: nuove opportunità per crescere nel settore del Facility Management"

Dettagli

Progetto TE Ticket elettronico

Progetto TE Ticket elettronico Progetto TE Ticket elettronico L idea: Sostituire progressivamente sul territorio nazionale il ticket restaurant cartaceo con il Ticket Elettronico. L introduzione del Ticket elettronico consente di dematerializzare

Dettagli

COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti

COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti COMUNE DI GRECCIO Provincia di Rieti FR Betlemme S.Donato Val di Comino - Città D Arte Luogo del Primo Presepio del Mondo - 1223 Guardea -TR Ai dipendenti del Comune di Greccio e p.c. al Sindaco OGGETTO:

Dettagli

Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Relazione al Parlamento per l anno 2009

Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni. Relazione al Parlamento per l anno 2009 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Programma di razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi per le Pubbliche Amministrazioni Relazione al Parlamento per l anno 2009 ai sensi dell art. 26 comma

Dettagli

Consip S.p.A. ForumPa 2012. Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti

Consip S.p.A. ForumPa 2012. Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti Consip S.p.A. ForumPa 2012 Innovazione nel procurement pubblico: comportamenti e strumenti Luca Mastrogregori Consip Spa Area Strategie Innovative di Acquisto luca.mastrogregori@tesoro.it Roma, 16 maggio

Dettagli

Progetto Tessera Sanitaria

Progetto Tessera Sanitaria Articolo 50 del D.L. 30 settembre 2003 n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326 e successive modificazioni DM 2 Novembre 2011 Dematerializzazione della ricetta medica

Dettagli

McDONALD S E L ITALIA

McDONALD S E L ITALIA McDONALD S E L ITALIA Da una ricerca di SDA Bocconi sull impatto occupazionale di McDonald s Italia 2012-2015 1.24 McDONALD S E L ITALIA: IL NOSTRO PRESENTE Questo rapporto, frutto di una ricerca condotta

Dettagli

Centralizzazione degli acquisti e/o acquisti centralizzati

Centralizzazione degli acquisti e/o acquisti centralizzati Centralizzazione degli acquisti e/o acquisti centralizzati Quale distanza tra teoria e pratica nel mondo del farmaco? F. Muzio R &D Mercati Costi 2 Finanziamento SSN e Spesa Sanitaria in Italia 120 110

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO

REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO Allegato A al Decreto nr. 19 del 21/01/2014 REGOLAMENTO PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI AZIENDA ULSS 18 ROVIGO CAPO I - Acquisizione in economia di beni e servizi Articolo 1 - Finalità Articolo

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo, Baveno 23 Luglio 2013 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero

Dettagli

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p.

Indice. p. 1. Introduzione. p. 2. Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2. Il costo del gas con la tariffa di Maggior Tutela dell AEEG p. Gas: le Regioni Italiane con il maggior numero di consumi e quelle con il risparmio più alto ottenibile Indice: Indice. p. 1 Introduzione. p. 2 Il consumo medio annuo pro capite di gas. p. 2 Il costo del

Dettagli

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE IL CONTRIBUTO DEL FEASR PROGRAMMAZIONE SVILUPPO RURALE 2007-2013 Risorse per la banda larga con il Piano europeo di ripresa economica Banda larga nel PSN e nei PSR

Dettagli

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490

1.2) Altre nomenclature rilevanti (NACE/CPA/CPC): CPC 71222;83101;61120;74490 ALLEGATO DETTAGLIO PREINFORMATIVA SERVIZI 2005 1) AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI AUTOVEICOLI SENZA CONDUCENTE Lotto 1 Berline piccole Lotto 2 Berline medie Lotto 3 Grandi berline

Dettagli

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia

La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia La domanda pubblica come strumento di supporto all innovazione della piccola e media impresa: il caso della Centrale Acquisti della Regione Lombardia Milano, 23 aprile 2009 Andrea Martino, Direttore Centrale

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 1227 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/09/2014. N. 45/DoM

DETERMINAZIONE N. 1227 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/09/2014. N. 45/DoM DETERMINAZIONE N. 1227 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/09/2014 DA UFFICIO: AFFARI GENERALI SERVIZIO: ALTRI SERVIZI GENERALI CENTRO DI COSTO: SPESE GENERALI DI FUNZIONAMENTO N. 45/DoM OGGETTO:

Dettagli

1. Trasmissione delle informazioni necessarie all elaborazione dei prezzi di riferimento di cui all art. 9 del d.l. 66/2014.

1. Trasmissione delle informazioni necessarie all elaborazione dei prezzi di riferimento di cui all art. 9 del d.l. 66/2014. SS Università degli Studi di Roma La Sapienza CF 80209930587 PI 02133771002 Area Patrimonio e Servizi Economali APSE Ufficio Gare, Approvvigionamenti e Sviluppo Edilizio Settore Gare, lavori, servizi e

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 117 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: ADESIONE CONVENZIONE MINISTERIALE CONSIP "CARBURANTI RETE - FUEL CARD 5" PER

Dettagli

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 188 di data 4 maggio 2015

COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 188 di data 4 maggio 2015 COMUNE DI LEDRO Provincia di Trento SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO n. 188 di data 4 maggio 2015 OGGETTO: Nolo piattaforma aerea da dare in dotazione al personale del

Dettagli

Sportello Appalti Imprese

Sportello Appalti Imprese Sportello Appalti Imprese Bilancio del secondo anno di attività e prossimi traguardi Cagliari, 18 novembre 2014 Vincenzo Francesco Perra Sportello Appalti Imprese Indice A Obiettivi del progetto B Attività

Dettagli

FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA

FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA FONDO SOLIDARISTICO TERRITORIALE PER LA NON AUTOSUFFICIENZA BOLOGNA 25 maggio 2012 Contributo tecnico alla riflessione di Fiammetta Fabris (Direttore Operativo UniSalute S.p.A) 1 INDICE NON AUTOSUFFICIENZA

Dettagli

Dossier Spending review. Acquisto di beni e servizi

Dossier Spending review. Acquisto di beni e servizi Dossier Spending review Acquisto di beni e servizi 2 INDICE Pag. 5 Pag. 7 Pag. 19 Introduzione Relazione dell incontro del Gruppo di lavoro Acquisto di beni e servizi Slide di presentazione Pag. 31 Quadro

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 03/10/2013. in data

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 03/10/2013. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Affari Generali - Personale Licheri Sandra DETERMINAZIONE N. in data 1940 03/10/2013 OGGETTO: Indizione di richiesta di offerta tramite procedura di acquisto in

Dettagli

Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS

Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS Il Costo dell Impreparazione Informatica nella Pubblica Amministrazione Locale e le sfide dell Agenda Digitale Milano, 17 Maggio 2011 Lucia Pasetti Vice Presidente CISIS La governance interregionale Le

Dettagli

Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti

Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti Acquisti pubblici: dall e-procurement opportunità per le Imprese e gli Enti L utilizzo delle tecnologie applicate agli acquisti: il punto di vista delle imprese e delle stazioni appaltanti Annalisa Giachi

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015

FAQ (Risposte alle domande più frequenti) AGGIORNAMENTO AL 16/06/2015 Modalità di redazione dell elenco anagrafe delle Opere incompiute di cui all art.44-bis del DL 6/12/2011 n.201, convertito con modificazioni dalla legge 22/12/2011 n.214, ed in riferimento al Decreto 13

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

DECISIONE n. 130 Modena, 2 aprile 2014

DECISIONE n. 130 Modena, 2 aprile 2014 Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e Logistica DECISIONE n. 130 Modena, 2 aprile 2014 OGGETTO: Aggiudicazione alla ditta LA PITAGORA di Macrelli dr. Giancarlo, Repubblica di San Marino, tramite

Dettagli

Consip S.p.A. Assemblea annuale Assifact. Strumenti e vincoli nel processo degli approvvigionamenti pubblici

Consip S.p.A. Assemblea annuale Assifact. Strumenti e vincoli nel processo degli approvvigionamenti pubblici Consip S.p.A. Assemblea annuale Assifact Strumenti e vincoli nel processo degli approvvigionamenti pubblici Dott. Domenico Casalino, Amministratore Delegato Milano, 21 giugno 2012 1 Outline Attuale assetto

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III Rapporto nazionale sull utilizzo

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 16 marzo 2015 Criteri per la formulazione di un programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale

Dettagli

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013 Francesca Cosi 10 Aprile 2013 Mutamenti normativi Decreto-legge 7 maggio 2012 n. 52 Spending review 1 convertito, con modifiche, con legge 6 luglio 2012 n. 94 Art. 7-Modifiche alle disposizioni in materia

Dettagli

Approvvigionamento di beni e servizi

Approvvigionamento di beni e servizi Approvvigionamento di beni e servizi Sistemi e procedure di affidamento A cura dell Ufficio Risorse (ultimo aggiornato del 01/10/2012) Procedure di affidamento ordinarie soprasoglia e sottosoglia La soglia

Dettagli

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO

CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO CAPITOLO 5 INDEBITAMENTO LIMITE DELLA SPESA PER INTERESSI La Legge di stabilità 2012 (articolo 8, comma 1, legge n. 183/2011) modifica le regole per il ricorso all indebitamento restringendo drasticamente

Dettagli

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Cod. ISTAT INT 00051 AREA: Ambiente e territorio Settore di interesse: Ambiente Servizi di prevenzione incendi e di vigilanza antincendi svolti dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Titolare: Dipartimento

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE CIVILE III Reparto 5^ Divisione 4^ Sezione Indirizzo Postale: Viale dell Università, 4 00185 ROMA Posta elettronica: persociv@persociv.difesa.it

Dettagli

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE VISTA la legge 11 febbraio 1994, n. 109, recante Legge quadro in materia di lavori pubblici, nel testo aggiornato pubblicato nel supplemento

Dettagli

CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale

CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale CERGAS Centro di Ricerche sulla Gestione dell Assistenza Sanitaria e Sociale OSSERVATORIO SULLA SANITÀ PRIVATA IN ITALIA E IN LOMBARDIA Ricerca del CERGAS Bocconi per il Gruppo Sanità di Assolombarda Francesco

Dettagli

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007

Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Le Segnalazioni di Sofferenze Bancarie in Italia negli anni 1998-2007 Analisi statistica a cura di: Tidona Comunicazione Dipartimento Ricerche Responsabile del Progetto: Sandra Galletti Luglio 2008 Questa

Dettagli

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro

INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione sul Lavoro Finanziamenti alle imprese ISI INAIL 2011 - INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell'art. 11, comma 5, D.Lgs 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE

LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE Leggi, Delibere e Regolamenti regionali Leggi, Delibere e Regolamenti regionali FOCUS FOCUS TECNICO TECNICO LA LA CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE: NORMATIVE E E SCADENZE Direttiva europea 2012/27/UE Direttiva

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Roma, 16 novembre 2012 indice Consip S.P.A... 3 Il Programma per la razionalizzazione degli Acquisti... 7 La Normativa... 12 Gli utenti del

Dettagli

158 infosalute 08. 3.6 La spesa sanitaria di parte corrente

158 infosalute 08. 3.6 La spesa sanitaria di parte corrente 3.6 La spesa sanitaria di parte corrente La spesa corrente del Servizio sanitario nazionale si è attestata per l anno 2008 a 106.621.951 migliaia di euro (nel 2007=103.095.707 migliaia di euro; nel 2006=99.231.005

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino.

L accesso all abitazione rimane infatti un servizio insostituibile, che deve essere garantito ad ogni cittadino. La riforma federalista ha accresciuto le responsabilità e i compiti delle Regioni e dei Comuni. Con la riforma del regime delle locazioni (L. 431/98) è stato istituito l Osservatorio Nazionale sulla Condizione

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a)

Il Fondo di garanzia per le PMI. (Legge 662/1996, art. 2 comma 100, lett. a) Il Fondo di garanzia per le PMI (Legge 662/1996, art. 2 comma 1, lett. a) Report mensile I risultati al 3 aprile 215 1 Indice 1. Le domande presentate... 3 1.1 Le domande presentate nel periodo 1 gennaio-3

Dettagli

il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. acquistinretepa.it 1 il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell Economia e delle Finanze (MEF) ha avviato un Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti

Dettagli

I fondi europei per la coesione. passodopopasso

I fondi europei per la coesione. passodopopasso I fondi europei per la coesione >> passodopopasso FONDI EUROPEI 2014-2020 All Italia spettano 44 miliardi di Euro (22.2 miliardi alle Regioni del Sud) Sviluppo regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Cod. ISTAT INT 00023 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Istituzioni Pubbliche e Private Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Titolare: Dipartimento per

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 152 DEL 27.05.2015 OGGETTO: Progetto CIVIS IV Cittadinanza e Integrazione in Veneto degli Immigrati Stranieri. Aggiornamento e mantenimento del portale WEB di progetto. Affidamento

Dettagli

Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna

Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna Banca dati per il monitoraggio dei consumi e degli acquisti L esperienza della Regione Emilia Romagna Daniela Carati Servizio Politica del Farmaco Assessorato alla Sanità e Politiche Sociali 1 Il sistema

Dettagli