La rivoluzione digitale in radiologia storia ed applicazioni cliniche. Storia della radiologia. Storia della radiologia. Storia della Radiologia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La rivoluzione digitale in radiologia storia ed applicazioni cliniche. Storia della radiologia. Storia della radiologia. Storia della Radiologia"

Transcript

1 La rivoluzione digitale in radiologia storia ed applicazioni cliniche Storia della radiologia Röentgen scopre una nuova specie di raggi Pubblicata (Eine Neue Art von Strahlen) alla società Fisico-Medica di Würzburg il Dr. Massimo Favat Dr.ssa Miriam De Dea Storia della radiologia Storia della Radiologia 1895 le prime 3 radiografie anatomiche della storia Una delle prime immagini diagnostiche : 1895 Rx pediatrica T di esposizione 78 minuti Radiologia digitale La radiologia digitale nasce con l introduzione in campo radiologico del calcolatore elettronico avvenuta con lo sviluppo delle prime apparecchiature di tomografia computerizzata acquisizione di immagini nativamente digitali o conversione di immagini analogiche in digitali nel campo della radiologia convenzionale

2 Grandezze analogiche e grandezze discrete Analogica è una grandezza che può assumere un qualsiasi valore in un intervallo di valori infinitamente vicini tra loro. Discreta è una grandezza che può variare in un insieme di valori che differiscono gli uni dagli altri di una quantità finita. Digitale indica informazioni espresse in numeri (discrete) che possono essere trattate da un calcolatore Radiologia digitale TC-RM Fluoroscopia/grafia digitale con I.I. Radiografia computerizzata basata su fosfori fotostimolabili (CR) Radiografia digitale diretta (DR) Storia della Radiologia digitale Godfrey Newbold Hounsfield Il tomografo realizzato da Cormack (1963) Allan Mac Leod Cormack (Journal of Applied Physics) prime immagini di oggetti ottenute con il tomografo di Hounsfield Prototipo del 1968 Tempo di scansione 9 ore 1970 addome di maiale t scansione 4h 30

3 Prima immagine diagnostica in TC Espanso cistico encefalico (1971) Da: Proceedings of the British Institute of Radiology Tc body di seconda generazione installata a Verona 1976 presso l istituto di Radiologia dell università. Immagine prodotta dall apparecchiatura di Risonanza Magnetica installata nel 1983 presso la clinica S. Pio X di Milano Raymond Damadian con Minkhoff e Goldsmith e il primo apparecchio per tomografia a risonanza magnetica body del 1974

4 Dimensioni del pixel Applicazioni cliniche Applicazioni cliniche

5 Applicazioni cliniche Applicazioni cliniche Radiologia digitale TC-RM Fluoroscopia/grafia digitale Radiografia computerizzata basata su fosfori fotostimolabili (CR) Radiografia digitale diretta (DR) Proprieta dei raggi x Fluorescenza I raggi X hanno inoltre la proprietà di indurre la fluorescenza in alcune sostanze quali, ad esempio, il platinocianuro di bario e il solfuro di zinco. Ciò ha permesso di mettere a punto perfezionate tecniche di radioscopia, mediante le quali è possibile osservare direttamente la struttura di oggetti opachi. Angiografia analogica Attraversamento della materia e attenuazione L'assorbimento di raggi X da parte dei diversi elementi avviene in modo selettivo; in particolare, minore è il peso atomico e la densità di una sostanza, più trasparente essa risulta al passaggio di raggi X. Questa proprietà viene sfruttata nella radiologia medica. Le ossa, che hanno una composizione chimica di peso molecolare superiore, assorbono più o meno completamente la radiazione, lasciando impressa la loro immagine sulle lastre fotografiche.

6 FLUOROSCOPIA Fluoroscopia VISIONE TEMPORANEA ALL INTERNO DEL CORPO UMANO. ORIGINARIAMENTE SU SCHERMO FLUORESCENTE IN AMBIENTE BUIO DA CIRCA 40 ANNI SU MONITOR TELEVISIVO IN AMBIENTE NORMALMENTE ILLUMINATO SISTEMA RADIOLOGICO DIGITALIZZATO (DI) INTENSIFICATORE IMMAGINI COMPLESSO RADIOGENO COLLIMATORE GENERATORE ALTA TENSIONE SUPPORTO PAZIENTE INTENSIFICATORE DI BRILLANZA MONITOR TV CATENA TELEVISIVA TAVOLO DI COMANDO DSI Digital Imaging Angiografia digitale

7 Angiografia digitale Angiografia digitale Image Quality Zoom di ricostruzione Massima velocità sia in acquisizione che in ricostruzione Ottimale per strutture vascolari statiche 3D-RA Radiologia digitale TC-RM Fluoroscopia/grafia digitale Radiografia computerizzata basata su fosfori fotostimolabili (CR) Radiografia digitale diretta (DR) Film convenzionale Grandezze di tipo analogico, per essere trattate da un calcolatore devono essere trasformate in forma numerica o digitale Esposizione del film nella cassetta Sviluppo del Film Diagnosi Computed Radiography Speciali plate invece del film/cassetta plate nel lettore Digital Image Diagnosi

8 Sistemi radiografici digitali a memoria (CR) Sistemi radiografici digitali a memoria (CR) Apparentemente non c è cambiamento rispetto al modo di lavorare tradizionale ( esposizione>lettura>produzione immagine>stampa), senza aumento di produttività o necessità di sostituire le apparecchiature radiologiche, ma l immagine è diversa in formato e qualità! I parametri che concorrono a determinare la qualità dell immagine sono quelli legati alle modalità di esposizione, al pari della RC, cui si aggiungono quelli legati alla digitalizzazione ed all elaborazione del dato digitale. In radiologia convenzionale: immagine chiara immagine scura sottoesposizione sovraesposizione In radiologia digitale: In pratica è difficile un esposizione sbagliata ; inoltre con le modalità di postprocessing parti sovra o sottoesposte possono essere ricondotte ad un immagine ragionevole ma, a causa dell elaborazione, la correlazione fra livelli di grigio dell immagine e la dose in ciascun punto può non essere immediatamente compresa Si può perdere la percezione della dose impartita al paziente questo può creare problemi a livello di informazione diagnostica: gli algoritmi di elaborazione possono migliorare la rilevabilità di strutture patologiche, ma possono anche ridurla se i parametri di esposizione e di elaborazione non sono stati scelti correttamente; in pratica si possono ottenere immagini apparentemente leggibili anche partendo da un esposizione inadeguata all informazione diagnostica richiesta. ICRP TG 46: Dose Management in Digital Radiography -

9 questo può creare problemi a livello di radioprotezione: si può ottenere una bella immagine anche partendo da una esposizione sovradimensionata rispetto alla dose che sarebbe stata sufficiente. L insensibilità di questi sistemi alla sovraesposizione rischia di ingenerare pericolose abitudini in termini di radioprotezione. L esigenza è quella di standardizzare la relazione tra la dose al paziente e la qualità finale dell immagine e per questo sono indispensabili criteri per stabilire: la rilevabilità di specifici dettagli anatomici i parametri per una buona tecnica radiografica i valori di dose di riferimento Ottimizzazione Principio di ottimizzazione Dlg 187/2000 Le dosi di radiazioni ionizzanti dovute ad esposizioni mediche devono essere mantenute al livello più basso ragionevolmente ottenibile e compatibili con il raggiungimento dell informazione diagnostica richiesta Il sistema - ottimizzato - è particolarmente idoneo per : esami di Pronto Soccorso (disponibilità di tubo pensile e tavolo tradizionale) esami pediatrici (con ottimizzazione costante degli algoritmi di elaborazione) RX toraci a letto ( praticità e versatilità ) Tale indirizzo si intende applicato alle numerose fasi del processo radiodiagnostico ed esplicitamente riguarda sia la scelta delle metodiche, che la produzione di un informazione diagnostica adeguata. Elaborazione delle immagini digitali Le elaborazioni più comuni coincidono con lo zooming, la variazione di finestra e livello (window leveling), l inversione, l applicazione di filtri matematici, la segmentazione, la definizione del ROI ( Region Of Interest ), ecc Direct Radiography DR Il sistema di detezione ( rilevazione + conversione ) è inserito nell apparecchiatura e l immagine è immediatamente disponibile al termine dell esposizione. Su sofisticati algoritmi matematici si basano i sistemi di Computer Aided Diagnosis ( CAD ).

10 Radiologia digitale diretta Detettori digitali Esistono differenti tipi di detettori digitali con differenze sia nella metodologia di captazione che nel risultato finale in termini di qualità di immagine. Si possono suddividere in due classi: rivelatori flat panel a conversione diretta rivelatori flat panel a conversione indiretta Flat Panel a conversione diretta: o DirectRay (Hologic Kodak): Selenio Amorfo + semiconduttore in silicio amorfo TFT Flat Panel a conversione indiretta o Ge Medical System: Ioduro di Cesio + fotodiodo in silicio amorfo (a-si) + TFT o Trixell (Thomson-Siemens-Philips): Ioduro di Cesio dopato al tallio + fotodiodo a-si + Switching diode o Canon-Agfa: Gadolinium Oxysulfide dopato al terbio+ fotodiodo a-si + TFT Misura di dose su torace di fantoccio antropomorfo Parameter Speed Peak kilovoltage Milliamperage Milliampereseconds Surface dose (mgy) Dose reduction (%) Digital Csl (Tl) + a-si TFT = Film-Screen 200- speed (Thoramat) Confronto di qualità DR vs RC Image Quality of Digital Film-screen (Thoramat) P.A. L.L Media di 16 dettagli analizzati con punteggio: 1 insoddisfacente - 2 scarso 3 medio - 4 buono - 5 eccellente Fink et al. AJR:178, February 2002 Radiografia digitale diretta CARATTERISTICHE VANTAGGI BENEFICI Sistema di cattura digitale no scattering Qualità dell immagine superiore dell immagine Consolle operativa integrata Monitor a schermo piatto Accesso a RIS per Worklist Tecniche x-ray Preview dell immagine in 7 con controllo di qualità in tempo reale. Dati anagr.-esame già inseriti programmabili ed algoritmi di Tecniche automatizzate ed visualizzazione ottimizzati (+ eventuale correzione per postprocessing) ampia latitudine di sistema. Dicom 3; è collegata con Passaggio istantaneo delle sistemi di stampa Laser e con immagini acquisite WorkStation diagn./refertaz. (monitor 5 Mp) Riduzione degli spazi e maggior facilità di utilizzo Riduzione del tempo di esame Riduzione tempo di preparazione riduzione della dose (non ripetizione di esami) e riduzione tempo di indagine. Aumento della produttività per: -elimina manipolazione delle cassette e tempo di sviluppo. -nessun rischio di perdita di informazioni. -possibilità di elaborazione su WS -invio immagini a distanza. Dose paziente Qualita dell immagine DQE La dose paziente è in rapporto inversamente proporzionale con la DQE; molti studi, comparando dose e qualità dell immagine di RC e RD, hanno concluso che l informazione diagnostica della RD è superiore alla RC a dose equivalente o che per un equivalente qualità di immagine è richiesta una dose minore.

11 In RD una corretta elaborazione può contribuire a ridurre la dose In un sistema convenzionale schermopellicola, la pellicola svolge tre funzioni: * acquisizione dell immagine * visualizzazione * archiviazione In radiologia digitale tali funzioni sono svolte separatamente da varie parti del sistema; questo consente di ottimizzare separatamente ciascuno dei passaggi. Funzioni aggiuntive: * elaborazione * trasmissione Elaborazione delle immagini digitali Le immagini digitali possono essere elaborate successivamente alla loro acquisizione per aumentarne o evidenziarne selettivamente il contenuto diagnostico. Questo, assieme alla gestione informatizzata, è uno dei punti di forza dell imaging digitale. Rivoluzione digitale Progresso tecnologico Aumento domanda indagini diagnostiche Abbandono della RC Rivoluzione digitale Rivoluzione digitale Digitalizzazione Digitalizzazione della Radiologia CR DR Refertazione a monitor Archiviazione dati ed immagini

12 Rivoluzione digitale Refertazione a monitor Workstation diagnostica Archivio raid Archiviazione Archivio CD-DVD-R Archivio DLT Ris gateway Rivoluzione digitale RIS: Radiological Information System RIS / HIS PACS Picture Archiving Communication Sistem Gestione registrazione esame: - gestione anagrafica pazienti - immissione delle richieste - prenotazione e collegamento CUP-HIS Gestione operativa esame: - gestione della work-list - accettazione - esecuzione - refertazione Gestione storica esame: - archiviazione - distribuzione - statistiche - collegamento al controllo di gestione Gestione accessoria ma caratterizzante un reparto digitale : - integrazione HIS-RIS-PACS PACS Acquisizione immagini DICOM Acquisizione immagini digitali e da CR Distribuzione alle work-station in Radiologia Stampa su Film o Carta, o consegna di CD Distribuzione di immagini e referti dalla Radiologia, all Ospedale e ad altre strutture sanitarie esterne (TELERADIOLOGIA) Integrazione con i Sistemi Informativi (RIS-HIS) Gestione immagini 1. - riesaminate con adeguate post-elaborazioni in base a specifici quesiti clinici evitando o riducendo la ripetizione di esami radiografici con tecniche espositive diverse; 2. - recuperate dall archivio in linea per essere rese disponibili in caso di nuovo ricovero o indagini di controllo 3. - trasmesse mediante rete informatica in caso di trasferimento di pazienti superando problematiche medicolegali ed evitando eventuali ripetizioni di esami; TELERADIOLOGIA

13 Teleradiologia In linea generale un sistema di teleradiologia è composto da 4 sottosistemi con il compito di gestire: acquisizione delle immagini visualizzazione delle immagini da trasmettere o ricevute sistema di archiviazione delle immagini trasmissione delle immagini (via web, ISDN, etc) TELERADIOLOGIA -Teleconsulto radiologico: attività di consulenza a distanza tra medici comunicanti per via telefonica o su reti informatiche più o meno dedicate. di tipo interattivo: se 2 o più centri possono condividere in tempo reale le immagini ed operare contemporaneamente sulle stesse e comunicare in tempo reale di tipo asincrono (non interattivo): se non vi può essere interazione in tempo reale TELERADIOLOGIA utilità: - Telediagnosi : effettuare diagnosi radiologiche su immagini in formato diagnostico provenienti da altre sedi; assieme alle informazioni cliniche per poter elaborare un referto conclusivo ( collegamento a RIS e PACS per precedente documentazione) possibilità di vedere le condizioni cliniche del paziente (WEB-CAM). - Teledidattica (Formazione professionale continuativa) Conclusioni La gestione digitale delle immagini è un indubbio vantaggio nello svolgimento del lavoro quotidiano nel dipartimento radiologico. Ha comportato un radicale cambiamento delle abitudini lavorative con miglioramento della qualità e della produttività.

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA Dr. Luca Pazienza Dr. Nicola Zarrelli San Giovanni Rotondo (FG) 22-23 Ottobre 2004 PEDIATRICA Unità Operativa di Radiologia Poliambulatorio Giovanni

Dettagli

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza II^ Forum Risk Management in Sanità Applicazione delle tecnologie alla sicurezza del paziente Arezzo, Centro

Dettagli

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 PACS ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Radiologia senza pellicola Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 * Giugno 2000 * 1 Introduzione

Dettagli

La Diagnostica Radiologica Emergente: Mammografia Digitale

La Diagnostica Radiologica Emergente: Mammografia Digitale Controversie e Innovazioni in Senologia Bari 23-25 Febbraio 2005 HOTEL AMBASCIATORI - BARI La Diagnostica Radiologica Emergente: Mammografia Digitale Marcello Viterbo Studio Radiologico Viterbo - Di Carlo

Dettagli

Evoluzione dei sistemi radiologici. Tecnologia dei sistemi digitali. CR: lettura dell immagine latente. CR: formazione dell immagine latente

Evoluzione dei sistemi radiologici. Tecnologia dei sistemi digitali. CR: lettura dell immagine latente. CR: formazione dell immagine latente Gruppo Interregionale Piemonte, Valle d Aosta, Liguria, Sardegna Corso Teorico - Pratico Controlli di qualità in Radiologia Digitale Torino, 10 dicembre 004 Sistemi Radiologici Digitali Aspetti Fisici

Dettagli

Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip

Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip Laboratorio di Fisica Biomedica Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip L. Ramello Universita del Piemonte Orientale Argomenti trattati Fasci di raggi X Tecniche di rivelazione dei raggi X Qualita

Dettagli

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose RADIATION DOSE MONITOR Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose Radiation Dose Monitor / COSA È UN DACS? / Il DACS (Dose Archiving and Communication System) rappresenta per il dato di dose quello

Dettagli

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Modena 27 novembre 2008 Silvia Salimbeni in collaborazione con Rita Bisognin .un po di storia Fine anni 90 in tutta la Regione Emilia Romagna si

Dettagli

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Mario Magliulo - Marco Salvatore IBB - Consiglio Nazionale delle Ricerche Università degli Studi di Napoli Federico II Mario Magliulo

Dettagli

PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI

PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI INTRODUZIONE In periodo di evoluzione tecnologica in Sanità, l

Dettagli

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS dr.ssa Michelina Graziano Responsabile Tecnologico di Sistema ASP di Cosenza Sistemi Digitali per le Radiologie RIS &PACS L avvento dell imaging diagnostico

Dettagli

CORSO di LAUREA per TECNICI SANITARI di RADIOLOGIA MEDICA

CORSO di LAUREA per TECNICI SANITARI di RADIOLOGIA MEDICA CORSO di LAUREA per TECNICI SANITARI di RADIOLOGIA MEDICA TECNICA DI RADIOLOGIA SCHELETRICA CRANIO COLONNA VERTEBRALE SCHELETRO TORACICO ARTO SUPERIORE BACINO ARTO INFERIORE Il cammino nel tempo dei raggi

Dettagli

Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici

Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA AISPEC Gruppo prodotti sensibili Introduzione Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici Considerazioni del Gruppo Prodotti Sensibili Settore diagnostica

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

Un workflow lineare per maggiori produttività e rapidità. DirectView Classic CR System

Un workflow lineare per maggiori produttività e rapidità. DirectView Classic CR System Un workflow lineare per maggiori produttività e rapidità DirectView Classic CR System DirectView Classic CR System Migliore workflow e impulso alla produttività con sistemi CR compatti, a cassetta singola

Dettagli

Aspetti teorici dell immagine digitale

Aspetti teorici dell immagine digitale Corso di laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Aspetti teorici dell immagine digitale Oscar Fiorucci TSRM-CPSE Tubo a raggi X oggetto Schermi di rinforzo Scintillatori Rivelatori

Dettagli

Emergenza / Urgenza in Radiologia

Emergenza / Urgenza in Radiologia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Emergenza / Urgenza in Radiologia ANNO ACCADEMICO 2010/2011

Dettagli

Migliore workflow, produttività e velocità operativa. DirectView Elite CR System

Migliore workflow, produttività e velocità operativa. DirectView Elite CR System Migliore workflow, produttività e velocità operativa. DirectView Elite CR System DirectView Elite CR System Sistemi CR compatti, a cassetta singola progettati per migliorare workflow, produttività e velocità

Dettagli

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda Compilare il questionario sottostante in tutte le sue parti (non è ammesso il rimando alle schede tecniche). Qualora non fosse possibile riportare le informazioni richieste nel questionario, il riferimento

Dettagli

Premesse della radiologia digitale. Caratteristiche Specifiche delle A pparecchiature D igitali: A spettifisici

Premesse della radiologia digitale. Caratteristiche Specifiche delle A pparecchiature D igitali: A spettifisici Premesse della radiologia digitale Caratteristiche Specifiche delle A pparecchiature D igitali: A spettifisici Principali vantaggi offerti dall imaging digitale: 1. Ampio range dinamico; 2. Rivelatori

Dettagli

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D Linea Dentale Sistema Dentale Panoramico e 3D Villa Sistemi Medicali è orgogliosa di presentare il nuovo Rotograph Evo 3D, sistema di imaging dentale con funzionalità 3-in-1: Panoramica, Cefalometrica,

Dettagli

CS 7400. La soluzione ideale per passare al digitale

CS 7400. La soluzione ideale per passare al digitale CS 7400 La soluzione ideale per passare al digitale Immagini più grandi e di alta qualità Una scelta digitale conveniente ed economicamente vantaggiosa Mentre molti sistemi di radiografia digitale possono

Dettagli

Seminario di tecnica radiologica pediatrica

Seminario di tecnica radiologica pediatrica Seminario di tecnica radiologica pediatrica La radiologia pediatrica costituisce un settore della radiologia Medica ormai a sé stante e ben individuato, visti gli innumerevoli problemi diagnostici e tecnici

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE. Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE. Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini 1 Premessa ATTIVITA' DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI L attività di diagnostica per immagini

Dettagli

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead

Linea Dentale. Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT. radiology ahead Linea Dentale Sistema Dentale Panoramico e 3D CBCT radiology ahead l innovazione nell imaging dentale Un sistema 3-in-1, dotato della tecnologia Cone Beam Sistema aggiornabile con braccio cefalometrico

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015-2016 Architettura dei sistemi RIS-PACS Radiology Information System RIS Un sistema informatico dedicato all ambito radiologico

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

Diagnostica per Immagini

Diagnostica per Immagini UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Anno accademico 2005-2006 Diagnostica per Immagini Argomento 2 Tecnica radiografica Arturo Brunetti Tel 0817463102 Fax

Dettagli

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE Elisabetta Borello SISTEMA RIS-PACS Il sistema RIS-PACS costituisce, attraverso la sua integrazione

Dettagli

L IMMAGINE RADIOLOGICA

L IMMAGINE RADIOLOGICA L IMMAGINE RADIOLOGICA L IMMAGINE RADIOLOGICA - Tecniche e Metodiche in radiodiagnostica. Contrasto naturale e mezzi di contrasto artificiali - La Radiografia - La Fluoroscopia - La Tomografia o Stratigrafia

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: MODALITA DI FORMAZIONE DELL IMMAGINE SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE SISTEMA DI MISURAZIONE: ACQUISIZIONE DELL IMMAGINE TC Un

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B )

QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B ) QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B ) DITTA PARTECIPANTE: SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE (PACS) A)-1) Archiviazione digitale di tipo legale Memoria di archiviazione (specificare) DICOM 3.0 Due livelli di archiviazione

Dettagli

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Prof. Paolo Randaccio Dott.ssa Antonella Fais Dott. Giovanni Angelo Porcu Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica,

Dettagli

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente!

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente! il sistema radiografico polivalente specificatamente progettato per ottimizzare l'utilizzo dei moderni detettori a stato solido il suo design innovativo supera le classiche limitazioni della meccanica

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE EMERGENZE RIS-PACS

ISTRUZIONI OPERATIVE EMERGENZE RIS-PACS LEGENDA 1 INTRODUZIONE 1 INTERRUZIONE RIS POLARIS.. 2 PER IL TSRM.. 2 IMPORTANTE........ 2 PER IL MEDICO RADIOLOGO...... 3 INTERRUZIONE PACS 4 INTERRUZIONE DEL SISTEMA CENTRALE EMERGENZE... 4 IMPORTANTE........

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

Società Italiana Sistemi 118 Accreditamento all Eccellenza dei Sistemi 118 CONGRESSO NAZIONALE. Perugia 8-10 maggio 2003

Società Italiana Sistemi 118 Accreditamento all Eccellenza dei Sistemi 118 CONGRESSO NAZIONALE. Perugia 8-10 maggio 2003 Società Italiana Sistemi 118 Accreditamento all Eccellenza dei Sistemi 118 CONGRESSO NAZIONALE Perugia 8-10 maggio 2003 LA TELEMEDICINA NEL TRAUMA SYSTEM Dott. Francesco Scomazzoni Dirigente medico di

Dettagli

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione:

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: esperienza di Trento Monica Marani Dipartimento di Prevenzione - APSS Trento In Trentino un unica azienda sanitaria APSS Dipartimento di Prevenzione

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario: i moduli SIS - Sistema Informativo Sanitario modulo base PACS - Picture Archiving

Dettagli

Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni

Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni Computed Radiography: valutazioni di applicabilità per misure di spessore di parete di grandi tubazioni G. Augugliaro (1), F. Brini (1), U. Giosafatto (2), C. Mennuti (1), P. Quaresima (1) (1) INAIL Settore

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA

Dettagli

Controlli di Qualità ICRP Ruolo del responsabile sanitario

Controlli di Qualità ICRP Ruolo del responsabile sanitario Sez. Radioprotezione e Radiobiologia Controlli di Qualità ICRP Ruolo del responsabile sanitario Dario Visconti Direttore U.O. Radiologia Ospedale Cavalese Dipartimento Strutturale di Radiodiagnostica APSS

Dettagli

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia Corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia 1 Storia La Tomografia Assiale Computerizzata è il primo esempio di tecnica radiologica digitale che converte le informazioni

Dettagli

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1-

ALLEGATO N 1 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO N 1- Fornitura e Posa in Opera di N 1 TAC multistrato con indice di acquisizione non inferiore a 16 (sedici) strati simultaneamente. L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di

Dettagli

Il mondo della diagnostica per immagini ha visto il concludersi del

Il mondo della diagnostica per immagini ha visto il concludersi del DIAGNOSTICA PER IMMAGINI I controlli di qualità sui sistemi per la visualizzazione di immagini mediche: il nuovo protocollo dell Associazione Italiana di Fisica Medica Giacomo Belli U.O.C. Fisica Sanitaria,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI ATTI 285/2010 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE OCCORRENTI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI RADIODIAGNOSTICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA cod. CIG 0474331651 LOTTO 1 cod. CIG 04743348CA

Dettagli

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011 Diagnostica per Immagini e Radioterapia nel 2011: Fare Sistema l amministrazione dei sistemi complessi in diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie LORETO (An) 17, 18 e 19

Dettagli

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini 1 Apparecchiature radiologiche medicali In medicina le apparecchiature radiografiche vengono utilizzate per: diagnosi dentale

Dettagli

Potente semplicità. Sorprendentemente conveniente.

Potente semplicità. Sorprendentemente conveniente. Potente semplicità. Sorprendentemente conveniente. Kodak 8000/8000C Sistema per esami panoramici e cefalometrici digitali Un grande prodotto, reso ancora migliore Il nostro impegno è rivolto a migliorare

Dettagli

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE

LOTTO N 6. N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE LOTTO N 6 N 1 PORTATILE DI RADIOGRAFIA PER ESAMI A POSTO LETTO per il P.O. San Martino di Oristano. SPECIFICHE TECNICHE L apparecchiatura in oggetto dovrà essere caratterizzata da prestazioni di altissimo

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti

Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti Dosimetria paziente in TAC: utilizzo del protocollo DICOMSR per calcolo e monitoraggio di LDR e parametri rilevanti Andrea Martignano Aldo Valentini Servizio di Fisica Sanitaria APSS Trento Il formato

Dettagli

Rilevazione dei tumori al seno Lorad Valutazione dell osteoporosi Imaging IRM degli arti Imaging Fluoroscan con braccio a C

Rilevazione dei tumori al seno Lorad Valutazione dell osteoporosi Imaging IRM degli arti Imaging Fluoroscan con braccio a C La forza della Hologic è la forza dell innovazione chiara e con un solo obiettivo... sfidare i limiti della scienza e della tecnologia ogni giorno per innalzare lo standard della qualità dell immagine.

Dettagli

E evidente che il sistema di protezione sarà diverso a seconda del tipo di esposizione. Non vi è alcun beneficio diretto dell individuo

E evidente che il sistema di protezione sarà diverso a seconda del tipo di esposizione. Non vi è alcun beneficio diretto dell individuo RISCHIO DA ESPOSIZIONE L attenzione, la valutazione e la conseguente gestione del rischio va posta con la moderna pratica clinica anche al di fuori dei reparti solitamente ritenuti a rischio di Radiazioni

Dettagli

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 GARA PER LA FORNITURA DI: NOLEGGIO DI ATTREZZATURE RADIOLOGICHE DI TRATTAMENTO IMMAGINE (CR PANNELLI WIRELESS), STAMPA E RELATIVE PELLICOLE OCCORRENTI

Dettagli

E. Neri, P. Marcheschi, D. Caramella Produrre ed elaborare immagini diagnostiche

E. Neri, P. Marcheschi, D. Caramella Produrre ed elaborare immagini diagnostiche E. Neri, P. Marcheschi, D. Caramella Produrre ed elaborare immagini diagnostiche Emanuele Neri Paolo Marcheschi Davide Caramella Produrre ed elaborare immagini diagnostiche Presentazione a cura di Carlo

Dettagli

PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ASL ROMAA

PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ASL ROMAA Dipartimento di Diagnostica di immagini Direttore :Dr.ssa Paola Cerro Tel. 06 5846620/22 Fax 06 0658446775 E mail: uo.radiologia.onrm@aslromaa.it PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER

Dettagli

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011 Diagnostica per immagini e Radioterapia nel 2011: Fare sistema L amministrazione dei sistemi complessi di diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie Mirco Magnani Modelli di

Dettagli

RADIOLOGIA TRADIZIONALE E TAC. Scoperta dei Raggi X

RADIOLOGIA TRADIZIONALE E TAC. Scoperta dei Raggi X Associazione Culturale Micene 1 Congresso Nazionale Evoluzione della Scienza e della Tecnica RADIOLOGIA TRADIZIONALE E TAC Dipartimento di Scienze Cliniche e Bioimmagini Sezione di Scienze Radiologiche

Dettagli

LA RADIOPROTEZIONE NELL AMBIENTE SANITARIO

LA RADIOPROTEZIONE NELL AMBIENTE SANITARIO LA RADIOPROTEZIONE NELL AMBIENTE SANITARIO NORME E LEGGI DI RADIOPROTEZIONE E. Richetta MASTER DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE In questo modulo saranno presentati

Dettagli

Di seguito si riportano alcune delle definizioni ed abbreviazioni più importante usate nello stilare il presente progetto:

Di seguito si riportano alcune delle definizioni ed abbreviazioni più importante usate nello stilare il presente progetto: 0. DEFINIZIONI Di seguito si riportano alcune delle definizioni ed abbreviazioni più importante usate nello stilare il presente progetto: ABBREVIAZIONE DEFINIZIONE DESCRIZIONE HIS Hospital Information

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE INTRODUZIONE TC La TC è una metodica radiologica che sfruttando la rotazione del tubo radiogeno intorno ad un oggetto fornisce immagini tomografiche pressochè

Dettagli

DR FLAT PANEL. Sistemi per la Radiografia Digitale. CXDI-40EG / CXDI-40EC / CXDI-50G / CXDI-31 / Visualizzatore Immagini DR CXDI-40EG CXDI-40EC

DR FLAT PANEL. Sistemi per la Radiografia Digitale. CXDI-40EG / CXDI-40EC / CXDI-50G / CXDI-31 / Visualizzatore Immagini DR CXDI-40EG CXDI-40EC DR FLAT PANEL CXDI-40EG CXDI-40EC CXDI-50G CXDI-31 Sistemi per la Radiografia Digitale CXDI-40EG / CXDI-40EC / CXDI-50G / CXDI-31 / Visualizzatore Immagini DR La migliore immagine e la migliore cura iniziano

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Immagini radiologiche!2 PACS PACS è l'acronimo anglosassone di Picture archiving and communication

Dettagli

Uno standard unico. Due soluzioni.

Uno standard unico. Due soluzioni. Uno standard unico. Due soluzioni. 6100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 6100 5100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 5100 6100 5100 Sistema di radiologia digitale KODAK RVG 6100 Sistema

Dettagli

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S)

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) Azienda USL Frosinone Lotto n 3 Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) SPECIFICHE TECNICHE E ORGANIZZATIVE 1. Oggetto della fornitura L oggetto

Dettagli

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO MULTISLICE DI ALTA GAMMA A 64 SLICE Allegato H OGGETTO: RISTRUTTURAZIONE DI ALCUNI LOCALI SITI AL PIANO SEMINTERRATO DELL OSPEDALE SAN CAMILLO DE LELLIS DI RIETI PER L ACQUISIZIONE E L INSTALLAZIONE DELLA DIAGNOSTICA TAC A SERVIZIO DEL PRONTO

Dettagli

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO. www.slidetube.it

LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO. www.slidetube.it LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: LA TECNOLOGIA SLIP RING LA TECNOLOGIA SPIRALE E LA TC MULTISTRATO www.slidetube.it INTRODUZIONE Le prestazioni della TC precedentemente illustrate non sono ben rispondenti

Dettagli

Le tecnologie per l acquisizione delle immagini digitali

Le tecnologie per l acquisizione delle immagini digitali Le tecnologie per l acquisizione delle immagini digitali Mauro Gambaccini Dipartimento di Fisica dell Università di Ferrara Sezione INFN di Ferrara CORSO ITINERANTE DI MAMMOGRAFIA DIGITALE Udine, 27 Gennaio

Dettagli

Quad Speed Technology

Quad Speed Technology DenOptix QST Quad Speed Technology Digital Imaging DenOptix QST e sei nel digitale DenOptix QST Tutti i vantaggi del digitale con la facilità d uso del film radiografico. Massima produttività Flessibilità

Dettagli

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Lezione 12: Nozioni su IHE. D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE

UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1. Lezione 12: Nozioni su IHE. D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE 1 Lezione 12: Nozioni su IHE D. Cecchin, F. Bui DEFINIZIONI : IHE IHE (Integrating the Healthcare Enterprise) e un progetto internazionale che ha lo scopo

Dettagli

La ricerca di standard

La ricerca di standard Pisa Odontoiatrica Roberto Trivelli Consigliere CAO Pisa - Presidente ANDI Pisa Radiologia e odontoiatria: raccomandazioni La ricerca di standard qualitativi sempre più alti nella diagnosi e nel trattamento

Dettagli

APPARECCHIO RADIOGENO

APPARECCHIO RADIOGENO UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia APPARECCHIO RADIOGENO A.A. 2014 2015 Tecniche di Radiodiagnostica

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

e D.Lgs. 26/5/2000 n.187 e s.m.i.

e D.Lgs. 26/5/2000 n.187 e s.m.i. UNIVERSITÀ - OSPEDALE di PADOVA MEDICINA NUCLEARE CDL in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia! Sede di Padova 3 anno, 1 semestre! RADIOPROTEZIONE e D.Lgs. 26/5/2000 n.187 e s.m.i.

Dettagli

Imaging. Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@univaq.it

Imaging. Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@univaq.it pierpaolo.vittorini@univaq.it Università degli Studi dell Aquila Dip.to di Medicina Interna, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell Ambiente Codifica di segnali I segnali provenienti da un apparato

Dettagli

Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini. University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences

Informatica. Prof. Pierpaolo Vittorini. University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences Informatica Prof. Pierpaolo Vittorini University of L Aquila Dep. of Life, Health and Environmental Sciences Pierpaolo Vittorini (UnivAQ) Informatica 1 / 22 Imaging Pierpaolo Vittorini (UnivAQ) Informatica

Dettagli

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite 3D 2D 4D suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini Piattaforma integrata basata su tecnologia web, ideata per ottimizzare

Dettagli

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 1

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 1 Strumentazione Biomedica 2 Tomografia computerizzata a raggi X - 1 Radiologia convenzionale Radiologia convenzionale Radiografia Convenzionale: Limitazioni La radiografia è una proiezione 2D di una struttura

Dettagli

L informatica nella Sanità

L informatica nella Sanità L informatica nella Sanità Perché usare l informatica nella Sanità? Continuità assistenziale Centralità del paziente Trasparenza negli atti amministrativi e sanitari Migliore gestione delle linee guida

Dettagli

La tecnologia: supporto o determinante per la salute dell uomo? raffaele.novario@uninsubria-it. Raffaele Novario 2013

La tecnologia: supporto o determinante per la salute dell uomo? raffaele.novario@uninsubria-it. Raffaele Novario 2013 1 La tecnologia: supporto o determinante per la salute dell uomo? raffaele.novario@uninsubria-it Raffaele Novario 2013 La tecnologia è l'abilità di fare cose per mezzo di oggetti che non sono parte del

Dettagli

Gruppo di lavoro Gestione del dato dosimetrico Alberto Torresin Luisa Pierotti

Gruppo di lavoro Gestione del dato dosimetrico Alberto Torresin Luisa Pierotti WORKSHOP GESTIRE LA DOSE IN DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Lucca 25 setembre 2015 Gruppo di lavoro Gestione del dato dosimetrico Alberto Torresin Luisa Pierotti CAPO VII Esposizioni mediche Articolo 58 - Procedure

Dettagli

ANALISI DELLA GESTIONE DELLA TAC IN UNA UNITÁ COMPLESSA DI RADIOLOGIA: PAZIENTI D ETÁ SUPERIORE A 70 ANNI

ANALISI DELLA GESTIONE DELLA TAC IN UNA UNITÁ COMPLESSA DI RADIOLOGIA: PAZIENTI D ETÁ SUPERIORE A 70 ANNI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE TESI DI LAUREA ANALISI DELLA GESTIONE DELLA TAC IN UNA UNITÁ COMPLESSA DI RADIOLOGIA: PAZIENTI D ETÁ SUPERIORE

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA HSR RIS/PACS: stato attuale, architettura e prospettive Patrizia Signorotto Direzione Sistemi Informativi Fisica Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele Milano, 18

Dettagli

Nozioni di radioprotezione

Nozioni di radioprotezione Nozioni di radioprotezione Osvaldo Rampado S.C. Fisica Sanitaria 1 A.O.U. San Giovanni Battista di Torino Tommaso Mosso S.C. Radiodiagnostica 1 A.O.U. San Giovanni Battista di Torino RADIOPROTEZIONE.in

Dettagli

LA DIGITALIZZAZIONE NEL CAMPO DELLA RADIOLOGIA*

LA DIGITALIZZAZIONE NEL CAMPO DELLA RADIOLOGIA* LA DIGITALIZZAZIONE NEL CAMPO DELLA RADIOLOGIA* MARCELLO CROVARA** Flusso della radiologia tradizionale Consideriamo il funzionamento di un ambulatorio di radiologia, limitatamente alle fasi di esecuzione

Dettagli

La radioprotezione del paziente: il punto di vista del Responsabile dell Impianto

La radioprotezione del paziente: il punto di vista del Responsabile dell Impianto La radioprotezione del paziente: il punto di vista del Responsabile dell Impianto Dott. Alessandro Falzone Direttore U.O.C. Radiologia P.O. S. Elia ASP 2 Caltanissetta D.Lgs. 187/00 Protezione nelle esposizioni

Dettagli

OPTINET. Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita. Gruppo

OPTINET. Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita. Gruppo Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita OPTINET è un sistema informativo che consente l acquisizione, l elaborazione ed archiviazione

Dettagli

Processi e interfacce

Processi e interfacce Percorso di formazione per SERT e strutture accreditate Processi e Maria Ravelli Bologna, 9 marzo 2009 Cosa sono le aziende Organizzazioni insieme di persone e di mezzi, con definite responsabilità ed

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Il sottoscritto IZZO Alfredo, nato a Torino il 12/01/1965, dichiara: Istruzione e formazione - di aver conseguito in data 25/06/1985 il Diploma di Abilitazione all

Dettagli

VistaPano immagini perfette a 360

VistaPano immagini perfette a 360 VistaPano immagini perfette a 360 Il nuovo radiografi co panoramico digitale dotato di tecnologia S-Pan ARIA COMPRESSA ASPIRAZIONE IMAGING CONSERVATIVA IGIENE VistaPano più rapido, più semplice, per risultati

Dettagli

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1st page Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1 2nd page Le tecniche di produzione di immagini aiutano i medici a vedere

Dettagli

CD PAZIENTE. Breve guida all uso

CD PAZIENTE. Breve guida all uso CD PAZIENTE Breve guida all uso Questa breve guida ha lo scopo di fornire a tutti gli utenti le istruzioni essenziali per un corretto utilizzo del CD Paziente (Fig 1) in cui è memorizzata la documentazione

Dettagli

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS Gestione informatica del dato dosimetrico e comunicazione al paziente sottoposto ad esami di diagnostica per immagini Evoluzione della diagnostica per immagini Prima... La risorsa del sistema ris-pacs

Dettagli

Valutazione di Dose alla popolazione della Regione Veneto nell anno 2012 e criticità rilevate. Elena Bellan UOSD Fisica Sanitaria ULSS 18 - ROVIGO

Valutazione di Dose alla popolazione della Regione Veneto nell anno 2012 e criticità rilevate. Elena Bellan UOSD Fisica Sanitaria ULSS 18 - ROVIGO Valutazione di Dose alla popolazione della Regione Veneto nell anno 2012 e criticità rilevate Elena Bellan UOSD Fisica Sanitaria ULSS 18 - ROVIGO Ad estate 2012 sono state inviate le seguenti schede dalla

Dettagli

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute 1. Procedura in paziente sbagliato 2. Procedura chirurgica in parte del corpo sbagliata (lato, organo o parte) 3. Errata procedura 4. Strumento o altro

Dettagli

CAPITOLATO APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE TELECOMANDATE DIGITALI

CAPITOLATO APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE TELECOMANDATE DIGITALI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio

Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio Descrizione CAD polmonare e interfaccia web per il sito MEGALAB della regione Lazio Un applicazione in fase di sperimentazione nel progetto MEGALAB è un sistema computerizzato per il riconoscimento automatico

Dettagli

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA

N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA ALLEGATO A) N. 1 TC MULTISLICE PER L OSPEDALE SAN CARLO DI VOLTRI CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI DEL SISTEMA E richiesta un unità tomografica computerizzata multistrato (TC Multislice) con scansione

Dettagli