Anno di fondazione 1984 anno ventitreesimo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno di fondazione 1984 anno ventitreesimo"

Transcript

1 Direttore Responsabile: Dr. Antonio Tripodina Coordinamento Redazionale: Elena Agnese Segreteria di redazione: LARC - C.so Venezia, TORINO Tel Fax Anno di fondazione 1984 anno ventitreesimo Tutti i diritti riservati Reg. presso Trib. Torino n 5468 del 22/12/2000 Stampa F.lli Scaravaglio s.r.l. - Torino in collaborazione con: numero 3 Ottobre ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA e PREVENZIONE: Il ruolo del medico dello sport IN QUESTO NUMERO Periodico di divulgazione medica realizzato in collaborazione con il gruppo LARC. Diffusione copie. Distribuzione gratuita. Dr. Antonio Tripodina In questo numero troviamo: A pag. 1 Attività sportiva agonistica e prevenzione: il ruolo del Medico dello Sport, elaborato dal dottor Oliviero Zamperone, specialista in Medicina Sportiva. Argomento di stretta attualità, in relazione alla morte sul campo del giovanissimo calciatore spagnolo Puerta del Siviglia. Morte che forse in Italia sarebbe stata evitata, grazie alle rigide normative che regolano l attività agonistica nel nostro Paese. A pag. 3 Diagnostica per immagini: verso un futuro senza carta né pellicole. Elena Agnese, dottore in Economia e Coordinatrice redazionale de Il Monitore Medico, ci informa che il futuro della diagnostica per immagini sarà digitale, una metodica che consentirà di eliminare refertazioni su carta o su pellicola, un maggiore potenziale operativo, con diagnosi più rapide e più accurate, nonché una netta riduzione della spesa e dell impatto ambientale. Dal 1982, tra i primi paesi al mondo, in Italia è in vigore una normativa per la tutela sanitaria dei soggetti che praticano attività sportiva agonistica. In base a tale legge ed alle sue successive integrazioni e modifiche si è oggi giunti ad avere un quadro legislativo completo e preciso per quanto riguarda lo svolgimento della attività sportiva e dei meccanismi per la protezione degli atleti che la svolgono, siano essi bambini, adulti, anziani o portatori di handicap. Tali leggi impongono alle società sportive ed ai singoli atleti non affiliati ad alcuna società l obbligo di sottoporsi, con cadenza periodica a seconda del tipo di attività svolta, ad una visita di idoneità medico sportiva. Lo scopo di tale visita, oltre alla concessione del certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva agonistica, è quello di valutare le capacità psicofisiche di un atleta, e di escludere la presenza di patologie in atto o di possibili rischi connessi al tipo di sport praticato. (segue a pag. 2) A pag. 4 alcune considerazioni da parte dell Associazione per la salute del Cuore pertinenti ai turbamenti personali e familiari (in particolare sulla vita di coppia) provocati dalle patologie cardiache. a pag. 5 alcune delucidazioni sulla Elettromiografia, un insieme di raffinati test che servono a valutare la funzionalità dei muscoli (elettromiografia-emg) e dei nervi, sia sensitivi che motori (elettroneurografia-eng), misurandone l attività elettrica.

2 2 PREVENZIONE ATTIVITÀ SPORTIVA AGONISTICA e PREVENZIONE: Il ruolo del medico dello sport La valutazione delle condizioni dell apparato cardiocircolatorio è il momento principale della visita La visita per la concessione del certificato di idoneità sportiva agonistica comprende una serie di esami strumentali e di valutazioni cliniche diverse a seconda dello sport praticato. Nel caso di problemi legati all esito della visita vengono richiesti all atleta degli accertamenti integrativi per escludere la presenza di patologie che controindichino la pratica dell attività sportiva. Se l esito degli accertamenti richiesti è positivo all atleta verrà rilasciato il certificato di idoneità sportiva. In caso contrario verrà rilasciato un certificato di non idoneità alla pratica sportiva con la motivazione clinica del giudizio espresso. A tale certificato di non idoneità può essere presentato ricorso presso gli opportuni organi. I problemi che più frequentemente vengono riscontrati nel corso della visita di idoneità, coinvolgendo peraltro abbastanza raramente la possibilità di praticare sport agonistico, sono di tipo cardiovascolare e di tipo ortopedico. Come è facilmente intuibile la valutazione delle condizioni dell apparato cardiocircolatorio è il momento principale nel corso della visita di idoneità sportiva. Tale valutazione consta di due momenti fondamentali: la parte clinica, anamnesi, auscultazione, misurazione della pressione arteriosa, e la parte strumentale in cui tramite l effettuazione dell elettrocardiogramma a riposo, durante e dopo lo sforzo vengono valutate eventuali patologie di tipo coronario e/o aritmico. In caso di comparsa di disturbi di qualsiasi tipo sarà compito del medico sportivo, in accordo con il medico di base, proporre ulteriori accertamenti per valutare l entità del problema, la possibilità o meno di praticare attività sportiva e l eventuale terapia. Gli aspetti ortopedico - traumatologici dell attività del medico sportivo non sono tanto legati ai problemi relativi a fratture (in tale caso non vi può essere altro che la temporanea sospensione dell attività sportiva) quanto quelli relativi a traumi acuti di tipo muscolo - tendineo oppure a patologie legate al sovraccarico di particolari distretti (muscolatura adduttoria) o ancora a disturbi di tipo posturale (rachide, piede). Il medico sportivo dovrà inoltre, sempre in accordo con gli specialisti delle branche collegate (ortopedici, pediatri) saper riconoscere e correggere le patologie legate all età evolutiva, ed all attività sportiva svolta dall atleta. Altri problemi di primaria importanza che riguardano la medicina dello sport sono quelli legati ai portatori di handicap. L attività sportiva svolta dagli atleti disabili non gode ancora di una diffusione sufficiente sul territorio. Tuttavia negli ultimi anni, grazie anche alla legge 104/92 ed alle successive modifiche i portatori di handicap possono accedere a numerose attività sportive usufruendo dell idoneità sportiva mediante la visita medica effettuata con criteri particolari. Dovranno essere valutati, oltre all assenza di controindicazioni fisiche allo svolgimento dello sport, anche i vantaggi ed i benefici psicofisici dell atleta disabile. Ma la medicina dello sport non conclude il suo operato con la concessione del certificato di idoneità ad attività sportiva o con la diagnosi e la terapia dell infortunio di un atleta. Nel corso della visita medica e degli accertamenti necessari per la concessione dell idoneità vengono effettuate numerose valutazioni per accertare la condizione fisica del soggetto che desidera praticare attività sportiva. A partire dalle misurazioni di altezza e peso da cui possiamo facilmente risalire a eccessi o deficit di alimen- Il medico sportivo deve riconoscere e correggere patologie legate all età evolutiva ed all attività sportiva svolta tazione (sovrappeso sottopeso) oppure a forme di ritardo di accrescimento; per proseguire con un controllo della vista e della capacità di riconoscere i colori; ad un esame delle urine, in cui bisogna saper discernere la proteinuria derivante dallo sforzo dalla proteinuria (presenza di proteine nelle urine) di origine renale, oppure riconoscere l origine di una ematuria (sangue nelle urine); ad una valutazione della funzionalità respiratoria con i problemi connessi al fumo, ad allergie o ad asma. Questi sono solo alcuni esempi delle problematiche che il medico sportivo si trova ad affrontare, per fortuna in una minoranza di casi, nel corso della sua attività. Un altro problema di enorme rilevanza è quello legato all uso di sostanze illecite. Purtroppo la conoscenza del problema da parte della gran parte di atleti professionisti e non è molto scarsa. Non è certamente questo né il luogo né il momento di affrontare tale problema ma va solo ricordato quanto spesso il soggetto sportivo (attenzione agli sportivi che hanno una certa età) pur di dimostrare a se stesso ed agli altri la propria bravura sia disposto ad assumere qualsiasi prodotto soprattutto quello consigliatogli dall amico o dall amico dell amico. È una situazione estremamente pericolosa e critica anche per il medico di base il quale può venirsi a trovare nella situazione di trovare valori ematochimici completamente alterati senza apparenti cause cliniche. Dr. Oliviero Zamperone Specialista in Medicina Sportiva Consulente poliambulatori Gruppo LARC

3 DIAGNOSTICA 3 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI: Verso un futuro senza carta né pellicole Il digitale è il futuro della diagnostica per immagini e della radiologia. Sebbene il percorso da compiere sia ancora lungo, queste specialità utilizzeranno sempre di più la tecnologia e l informatica per eliminare stampe cartacee e su pellicole: dall accettazione ed esecuzione di una prestazione, alla visualizzazione digitale delle immagini, alla redazione del referto, alla sua conservazione e distribuzione. L indagine - A dicembre 2006 è stato presentata a Milano la prima indagine sul PACS-RIS, il sistema informatico di gestione digitale ed integrata delle Radiologie e delle Diagnostiche per Immagini installato nelle strutture sanitarie pubbliche del nostro Paese, condotta dall Associazione Elettromedicali, aderente alla Federazione ANIE (Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche). Dai dati emerge che il 47% delle strutture sanitarie pubbliche nazionali dispone di un sistema PACS-RIS, ma ci sono forti differenze a seconda dell area del Paese presa in esame: al Nord la percentuale è del 58%, al Centro è del 67% per scendere, nel Sud e Isole, al 22%. Ciò che l ANIE sottolinea a conclusione di questo lavoro, è l importanza di avere un sistema informatico, nelle strutture sanitarie, in grado di colloquiare con le risorse del mondo esterno ed accessibile alle reti informative regionali. I vantaggi. I sistemi PACS-RIS consentiranno un maggior potenziale diagnostico, diagnosi più precoci ed accurate, gestione del lavoro più efficace, miglior servizio al paziente, drastica riduzione di pellicole per archiviazione esami, riduzione dei costi. Dal punto di vista gestionale si potrà ottenere maggiore efficienza sul piano della produttività (maggior numero di esami realizzati e incremento del valore delle prestazioni), maggiore efficacia, grazie alla possibilità di ridurre i tempi necessari ad ottenere il referto, all accessibilità tramite web alle immagini da parte dei diversi reparti ospedalieri e riduzione dei tempi di degenza. Si potranno inoltre ottenere vantaggi ecologici, riducendo o eliminando l uso di pellicole e carta, risparmio di spazio per l archiviazione degli esami e una ottimizzazione del personale. Come riporta La Repubblica il 30 ottobre 2006, uno studio della Bocconi evidenzia che ogni spostamento del cittadino per il ritiro del referto o di una ricetta vale 15 euro. La ricerca, presentata al 1 forum sull E-Health, organizzato da Il Sole 24 Ore, sostiene che si possa arrivare ad un abbattimento dei costi anche superiore al 90% sui materiali di consumo. Avere, dunque, dei sistemi che impieghino la firma digitale, consentendo l invio per posta elettronica del referto o la possibilità di scaricarlo, previa identificazione, direttamente a casa propria, permetterebbero un ingente risparmio di risorse ed energie. Dr.ssa Elena Agnese Dottore in Economia Coordinatore redazionale de Il Monitore Medico PER SAPERNE DI PIÙ Il R.I.S. (Radiology Information System) è un sistema informatizzato che ha permesso l automatizzazione delle agende per la prenotazione degli esami, di avere un supporto alla refertazione per il radiologo e di elaborare i dati in modo digitale. Inoltre i R.I.S. hanno innovato i metodi di archiviazione dei dati, le procedure di verifica della qualità e la gestione della manutenzione delle apparecchiature. Con il termine P.A.C.S. (Picture Archiving and Communication System) si intende l integrazione in un network di diversi sottosistemi quali le modalità per l acquisizione di immagini e dati, l archivio, le workstation di visualizzazione e refertazione. L acronimo P.A.C.S. comparve la prima volta nel 1983, in occasione della First International Conference and Workshop on Picture Archiving and Communication System for Medical Applications. La caratteristica fondamentale del P.A.C.S. è la sua flessibilità che permette di adeguare l architettura del sistema alle dimensioni della struttura in cui deve essere implementato e agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Il P.A.C.S. fa parte integrante di quel processo di innovazione tecnologica che sta interessando tutti i settori della medicina ed in modo particolare le discipline mediche a maggiore caratterizzazione tecnologica Se l introduzione dei R.I.S. è stata realizzata con buon successo nella maggior parte delle radiologie, al contrario, la gestione digitale delle immagini ha incontrato, agli inizi, diversi ostacoli, primi fra tutti l ingente costo delle apparecchiature necessarie alla sua implementazione e la mancanza di standard riconosciuti per la diffusione delle immagini. Le cose stanno però lentamente cambiando.

4 4 DIAGNOSTICA NORD ITALIA CENTRO ITALIA SUD ITALIA E ISOLE INDAGINE CONDOTTA SU 672 STRUTTURE PUBBLICHE IN TUTTA ITALIA Strutture senza sistema Pacs-Ris % CONSIGLI UTILI PER IL CITTADINO ASSOCIAZIONE PER LA SALUTE DEL CUORE I molti fattori stressanti della cardiopatia La cardiopatia è fonte di molti fattori stressanti che non discriminano; vi colpiscono indipendentemente dalla vostra capacità mentale, situazione sociale o abilità di reagire. Quando colpiscono, modificano la vostra vita e il vostro matrimonio. Per il cardiopatico, il cambiamento immediato dalla condizione di star bene a quella di ammalato annulla la propria sicurezza e la stima di sé. Con la stessa rapidità, i familiari sono invasi da una marea di emozioni e di cose da fare per reagire alla malattia. La vita di coppia Dato l elevato numero di fattori stressanti che si hanno in questo evento, appare straordinario che un matrimonio sopravviva alla riabilitazione cardiaca. Periodi di intensa ansia e di depressione si alternano nel corso dei primi mesi di adattamento alla malattia cardiaca. Molti si perdono in questo doloroso primo atto dell adattamento. La vita matrimoniale comincia a turbinare verso sentimenti che guastano l intimità. All opposto, molte persone appaiono rimanere a galla in questo periodo con facilità e calma stupefacenti. Sembra che alcune coppie siano composte da persone capaci di procedere manovrando abilmente fra gli ostacoli gettati sulla loro strada dalla malattia cardiaca, e che percorrano la fase del recupero senza accumulare urti, emozioni e ferite. In realtà, molte coppie registrano miglioramenti del loro rapporto come risultato dei numerosi cambiamenti conseguenti alla riabilitazione cardiaca. Unioni in buona salute. Cosa è che determina questi tipi diversi di reazione di fronte agli stessi fattori stressanti? La semplice verità è che le unioni in buona salute sopravvivono più facilmente ai tempi di stress. I pazienti di cardiopatie che vivono unioni profonde sanno sopportare meglio le tensioni del recupero. Il vostro partner Non è possibile superare lo stress del recupero l uno al posto dell altro. Non si può mangiare in modo giusto, smettere di fumare, dominare lo stress o mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della vita al posto di un altro. Però è importante ricordare che, essendo sposati, avete una duplice scelta: potete rappresentare una fonte di conforto oppure un ulteriore fonte di stress per il vostro partner. Da Heart Hillness and Intimacy di Wayne M. Sotile, Ph. D., Psicologo. (traduzione di G. Paglino dell Associazione Per la Salute del Cuore ) Informazioni e iscrizioni Segreteria: dell Associazione per la Salute del Cuore c/o LAMBDA LARC C.so Duca degli Abruzzi 56,Torino Orario di apertura al pubblico martedì dalle ore 15,00 alle 17,00. Info

5 Prevenzione ELETTROMIOGRAFIA 5 L elettromiografia è un insieme di test che servono a valutare la funzionalità dei muscoli (elettromiografiaemg) e dei nervi sia sensitivi che motori (elettroneurografia-eng) misurandone l attività elettrica. In caso di dolori, riduzione della forza, disordini della sensibilità, la registrazione dell attività elettrica dei muscoli e dei nervi può dare informazioni utili per la rilevazione e la localizzazione di eventuali sofferenze e fornire dati, che correlati alla storia clinica, portino ad escludere o definire la patologia (miopatia, neuropatia, radiculopatia, patologia della trasmissione neuro-muscolare). È un esame che non presenta carattere di urgenza e talora risulta significativo solo dopo alcune settimane dall insorgenza del sintomo. Prima di eseguire un Elettromiografia: Fare un bagno prima dell esame per essere sicuri di rimuovere dalla pelle creme o lozioni; Assumere i farmaci che di solito prendete. Ricordate di avvisare il medico esaminatore se si assumono anticoagulanti (warfarin, aspirina, ticlopidina, eparina, clopidogrel) o Mestinon ; Portare con sé referti di visite specialistiche o esami relativi al problema per cui si esegue l esame; Non è necessario il digiuno; Segnalare al medico se si è portatori di pace-maker o stimolatori elettrici; Segnalare al medico se si è portatori di patologie infettive; Lo svolgimento dell esame non è standard e dipende dal quesito diagnostico. L esame in genere si articola in tre parti: 1. Studio della conduzione del nervo: si applicano elettrodi di superficie sulla cute. In seguito vengono emessi stimoli elettrici che provocano un lieve movimento del muscolo interessato. 2. Esame con elettrodo ad ago: viene inserito nel muscolo da esaminare un elettrodo ad ago sterile, per registrare l attività elettrica a riposo e durante la contrazione muscolare. 3. Test di stimolazione ripetitiva (test di Desmedt): se necessario o richiesto si applica un elettrodo di superficie su un muscolo, di solito prossimale. L esame dura variabilmente da 15 a 45 minuti, a seconda del quesito. E importante collaborare e non muoversi durante il test. Accertarsi che il cellulare sia spento durante l esecuzione dell esame. Al termine dell esame soprattutto di quello con Ago-elettrodo, si può avvertire un leggero indolenzimento dei muscoli esaminati nelle ore successive; si può tornare comunque a casa senza alcun problema anche in auto, e non è necessario venire accompagnati. Dr.ssa Caterina Canelli Ref. Direzione Sanitaria del Gruppo LARC

6 6 Prevenzione Una guida per orientarsi......nel labirinto della terminologia medica EMATURIA presenza di sangue nelle urine. La ematuria può essere macroscopica, cioè abbondante e tale da dare un colore rossastro torbido all urina; o microscopica: in questo caso è diagnosticabile solo con l esame al microscopio del sedimento urinario, con il quale si può evidenziare la presenza di globuli rossi. Il sangue nell urina può provenire dagli ureteri (in caso di processi infiammatori, calcoli incuneati ecc.), dalla vescica (cistiti, calcoli, tumori ecc.) o dai reni (calcoli, tubercolosi renale, infezioni, glomerulonefriti acute, tumori ecc.). FLOGOSI È il sinonimo di infiammazione. Complesso dei processi locali con i quali l organismo reagisce all azione di molti agenti nocivi per i tessuti. Le manifestazioni cliniche dell infiammazione sono: l arrossamento della regione colpita, il gonfiore, il calore, dovuto all aumentata vascolarizzazione, il dolore, la limitazione funzionale dell organo colpito, le modificazioni di volume dell organo e i fatti degenerativi.

7 7 INCONTRI CON IL SU ARGOMENTI DI MEDICINA PRATICA STAGIONE 2007/2008 Sabato 13 ottobre 2007 LA CALCOLOSI RENO - URETERALE: DIAGNOSI E TERAPIA Relatore: Dr. Giacomo VIGLIERCIO Specialista in UROLOGIA Sabato 27 ottobre 2007 VENE VARICOSE: QUANDO SI PUO FARE A MENO DEL BISTURI Relatore: Dr. Oscar BONARDI Specialista in CHIRURGIA GENERALE Sabato 17 novembre 2007 PRIMO SOCCORSO: COME AIUTARE LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ IN ATTESA DI SOCCORSI QUALIFICATI Relatore: Dr. Federico OLLIVERI Specialista in MEDICINA D URGENZA Sabato 24 novembre 2007 LA SINUSITE: QUANDO MAL DI TESTA E NASO CHIUSO SONO PIU DI UN RAFFREDDORE Relatore: Dr. Roberto AVATANEO Specialista in OTORINOLARINGOIATRIA Sabato 15 dicembre 2007 LA SCIATICA: UNA NOTA DOLENTE DELL ERNIA DEL DISCO Relatore: Dr. Maurizio TARELLO Specialista in ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Sabato 12 gennaio 2008 MALATTIA DIVERTICOLARE DEL COLON: CAUSE, DIAGNOSI E TERAPIA Relatore: Dr.ssa Lucia CROCELLÀ Specialista in GASTROENTEROLOGIA Sabato 26 gennaio 2008 ARTRITE REUMATOIDE: CLINICA, DIAGNOSI E TERAPIA Relatore: Dr.ssa Rosella BAVASSANO Specialista in REUMATOLOGIA Gli incontri con la popolazione si svolgono presso la sala riunioni LARC C.so Venezia, 10 - Torino alle ore 15,30 INGRESSO LIBERO Per ulteriori informazioni compilare e spedire in busta chiusa affrancata a: Corso Venezia, TORINO Oppure inviare una mail a: Data... Cognome e nome... o Azienda... Via...CAP... Città... Attenzione! Vi preghiamo di porre quesiti di ordine generale e non domande atte ad ottenere una terapia che comunque non può essere formulata senza una visita del diretto interessato. Desidero che venga trattato il seguente argomento Desidero ricevere la Carta dei Servizi dei Poliambulatori del Gruppo LARC Autorizzo la Redazione de Il Monitore Medico al trattamento dei miei dati personali nel rispetto della legge 196/2003. In base all articolo 7 legge 196/2003 potrò avere accesso ai miei dati, chiederne la modifica o la cancellazione oppure oppormi al loro utilizzo su semplice richiesta a: Il Monitore Medico presso LARC C.so Venezia, Torino. Firma...

8 LARC C.so Venezia 10 Accreditati SSN LARC Via Sempione 148 C LABORATORI PRIVATI DI ANALISI CLINICHE anche in convenzione con il SSN (i risultati dei più comuni esami di laboratorio sono consegnati in giornata) TORINO C.so Venezia, 10 Direttore Sanitario: Dott. ANGELO PERA LAMBDA LARC C.so D.d.Abruzzi 56 TORINO C.so Duca degli Abruzzi, 56 Direttore Sanitario: Prof. MARCO ABRATE Direttore Sanitario: Dott.ssa CATERINA CANELLI ECOGRAFIE - RADIOLOGIA DIAGNOSTICA DIGITALIZZATA RISONANZE MAGNETICHE TAC SPIRALE MULTISTRATO LITOTRISSIA EXTRA CORPOREA PER USO ORTOPEDICO anche in convenzione con il SSN ESAMI STRUMENTALI anche in convenzione con il SSN VISITE SPECIALISTICHE - RIABILITAZIONE AMBULATORIALE DEL CARDIOPATICO anche in convenzione con il SSN MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA MEDICINA DELLO SPORT - MEDICINA DEL LAVORO Sede Centrale: C.so Venezia, Torino Servizi per le aziende: Tel Fax Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) e Numero Verde Cortesia: Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore Sedi distaccate: Via Sempione, 148/C Torino Orario di apertura: da lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore il sabato dalle ore 7.30 alle ore Lambda - Larc : C.so Duca degli Abruzzi, Torino Orario di apertura: da lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore il sabato dalle ore 7.30 alle ore Ulteriori punti prelievo: Via A. D Oria 14/14, Cirié Orario di apertura: da lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.30; il sabato dalle ore 8.00 alle ore Via Rieti, Grugliasco Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore C.so Giulio Cesare, Torino Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore Uffici informazioni e prenotazioni: Via Monginevro, Torino Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore C.so Umbria, Torino Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore Via Inghilterra, Borgaro Torinese Orario di apertura: da lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore CONTRO GLI INESTETISMI DELLA CELLULITE: TRATTAMENTO DI ENDERMOTHÉRAPIE, IN C.SO VENEZIA 10 E IN C.SO DUCA DEGLI ABRUZZI 56 Inserire in busta chiusa affrancata e spedire a: Spett.le c/o Poliambulatorio LARC Corso Venezia Torino CONSERVATE i numeri de potranno esservi utili per una futura consultazione Chi desidera copie de può ritirarle gratuitamente presso: LARC Poliambulatorio C.so Venezia, 10 Torino LARC Poliambulatorio C.so Sempione, 148/C Torino LARC - LAMBDA C.so Duca degli Abruzzi, 56 Torino Ulteriori Punti Prelievo C.so G. Cesare, 50 Torino Via A. D Oria, 14/14 Ciriè Via Rieti, 30 Grugliasco Uffici Informazioni e Prenotazioni Via Monginevro, 122 Torino C.so Umbria, 14 Torino Via Inghilterra, 15 Borgaro Torinese

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA Gentili Pazienti, desideriamo fornirvi alcune informazioni utili per affrontare in modo

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port

Cattedra e Divisione di Oncologia Medica. Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Il Port Cattedra e Divisione di Oncologia Medica Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Il Port Dott. Roberto Sabbatini Dipartimento Misto di Oncologia ed Ematologia Università degli Studi di Modena

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

VADEMECUM SUL DOLORE. La Legge 38/2010. Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge. (terapia del dolore e cure palliative)

VADEMECUM SUL DOLORE. La Legge 38/2010. Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge. (terapia del dolore e cure palliative) VADEMECUM SUL DOLORE La Legge 38/2010 (terapia del dolore e cure palliative) Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge con il patrocinio istituzionale del MINISTERO della SALUTE La guida è stata

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI - MILANO Responsabili: M. DENTI - H. SCHÖNHUBER - P. VOLPI Responsabile:

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

PROGETTO SORRISI IN ATTESA

PROGETTO SORRISI IN ATTESA PROGETTO SORRISI IN ATTESA IL DOTTOR SORRISO e l OSPEDALE BUZZI IN COLLABORAZIONE CON OBM ONLUS - Ospedale dei bambini di Milano CHI È DOTTOR SORRISO 1. La Fondazione La Fondazione Aldo Garavaglia Dottor

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 IL NUOVO RUOLO DELLA MEDICINA DELLO SPORT RIVISITAZIONE DEI PROTOCOLLI DI IDONEITA ALL ATTIVITA SPORTIVOAGONISTICA E NON AGONISTICA 24

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. Il port. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo IEO pubblica

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina 2014 Next MMG Semplicità per il mondo della medicina Documento che illustra le principali caratteristiche di Next MMG EvoluS Srl Corso Unione Sovietica 612/15B 10135 Torino tel: 011.1966 5793/4 info@evolu-s.it

Dettagli