Indice Generale. CAPITOLO 3 - IL FEDERALISMO IN SANITÀ (F. Lucà) La via italiana al federalismo in sanità... 41

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice Generale. CAPITOLO 3 - IL FEDERALISMO IN SANITÀ (F. Lucà)... 3.1 La via italiana al federalismo in sanità... 41"

Transcript

1 VII CAPITOLO 1 - AREA RADIOLOGICA: LE LEGGI, LE NORME E LE ISTITUZIONI (F. Lucà) 1.1 Nascita ed evoluzione del S.S.N.: dall 833/78 fino alla 229/ Le leggi della Radiologia: l attuazione delle Direttive Europee in materia di Radiazioni Ionizzanti L autorizzazione all uso diagnostico di apparecchiature di Risonanza Magnetica Un esempio: il Decreto della Giunta Regionale Lazio 423 del 14 luglio Il Codice Deontologico Medico Le Istituzioni ed il rapporto con l Area Radiologica CAPITOLO 2 - LA RIFORMA DEL PUBBLICO IMPIEGO (M. Branca, F. Lucà) 2.1 Il rapporto di lavoro di pubblico impiego: la razionalizzazione e la revisione degli anni La riforma del 2009/La Legge Brunetta La contrattazione collettiva nazionale La contrattazione collettiva integrativa La contrattazione collettiva integrativa CAPITOLO 3 - IL FEDERALISMO IN SANITÀ (F. Lucà) La via italiana al federalismo in sanità CAPITOLO 4 - LE ATTIVITÀ INTEGRATIVE (F. Lucà, A. Orlacchio) 4.1 La produttività aggiuntiva L attività libero professionale L outsourcing pubblico pubblico e pubblico privato CAPITOLO 5 - L AZIENDA SANITARIA (V. David, E. Pofi) 5.1 L Aziendalizzazione L Azienda Sanità come Azienda di Servizi e il Mercato Sanitario Sistema Aziendale e Finanza Gerarchia delle Aziende Sanitarie: Poteri e Responsabilità Sistema aziendale e finanza Gerarchia delle aziende sanitarie: poteri e responsabilità CAPITOLO 6 - L ORGANIZZAZIONE DELL AREA RADIOLOGICA NELLE AZIENDE (P. Peterlongo, F. Lucà, F. Claudiani, M. Canevari) 6.1 L Organizzazione del Dipartimento di Scienze Radiologiche Criteri di dimensionamento del personale: bacino d utenza, tecnologie e volumi di attività Le U.O.C. di Radiologia. Gli incarichi: articolazione e motivazione La graduazione degli incarichi: le UOS e l alta professionalità in Radiologia Diagnostica 98

2 VIII 6.5 La graduazione degli incarichi: le UOS e l alta professionalità in Radioterapia La graduazione degli incarichi: le UOS e l alta professionalità in Medicina Nucleare La graduazione degli incarichi: le UOS e l alta professionalità in Neuroradiologia CAPITOLO 7 - LA STRUTTURA DEL REPARTO DI RADIOLOGIA DIAGNOSTICA (V. Biondi, R. Grassi) 7.1 La struttura spaziale del reparto Le superfici e la dislocazione Le caratteristiche microclimatiche ed illuminotecniche Le protezioni I modelli di distribuzione spaziale CAPITOLO 8 - LA STRUTTURA DEL REPARTO DI RADIOTERAPIA (G. Mandoliti) 8.1 La Radioterapia in Italia L Unità Operativa di Radioterapia Oncologica Le figure professionali che operano in Radioterapia La dotazione di personale Le attività ed i requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi La Radioterapia come trattamento multidisciplinare CAPITOLO 9 - LA STRUTTURA DEL REPARTO DI MEDICINA NUCLEARE (N. Canevarollo, F. Claudiani, L. Mango, A. Manzara) 9.1 Introduzione La Medicina Nucleare in Italia Figure professionali La struttura spaziale del reparto CAPITOLO 10 - LA STRUTTURA DEL REPARTO DI NEURORADIOLOGIA (M. Canevari) 10.1 La Neuroradiologia in Italia Unità Operativa di Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica Requisiti strutturali, dotazione strumentale e relative attvità Personale CAPITOLO 11 - LE TECNOLOGIE (P. Peterlongo, M. Recla, L. Ventura) 11.1 L Health Technology Assessment: un supporto essenziale ai fini decisionali L acquisizione di una tecnologia CAPITOLO 12 IL WORK FLOW (A. Fileni, F. Pinto, P. Sartori) 12.1 Il ciclo operativo in radiologia Il consenso come liceità dell atto medico La refertazione CAPITOLO 13 - PREVENZIONE DELLE INFEZIONI IN UNA U.O. DI RADIOLOGIA OSPEDALIERA (E. Busi Rizzi, V. Puro, V. Schininà) 13.1 Introduzione Modalità di trasmissione Precauzioni di isolamento Procedure basate sulla trasmissione Modalità di protezione ambientale: sanificazione degli ambienti

3 IX CAPITOLO 14 - L ERA DIGITALE (C. Bibbolino, E. Moser, R. Silverio, I. Rosenberg, F. Vimercati) 14.1 R.I.S. (Radiological Information System): La gestione delle informazioni cliniche ed amministrative in radiologia P.A.C.S. (Picture Archiving and Communication System): la rete di gestione informatica delle immagini radiologiche L Amministratore clinico di sistema La dematerializzazione e la conservazione sostitutiva: significato, implicazioni e responsabilità La teleradiologia: le raccomandazioni all uso CAPITOLO 15 - Le risorse umane (F. Vimercati, S. Canitano, E. Pofi, F. Lucà) 15.1 La formazione continua del Dirigente Medico I costi dell Educazione Continua in Medicina Lo sviluppo della competenza individuale: coinvolgimento, responsabilizzazione, sistemi incentivanti e sistema premiante Empowerment del personale La gestione dei conflitti Il recesso e il comitato dei garanti CAPITOLO 16 - LA CLINICAL GOVERNANCE IN RADIOLOGIA (G. Bellandi, G. Braccini, E. Pofi, F. Vimercati, P. Sartori, G. Pisani, F. Bifulco, S. Canitano, F. Pinto) 16.1 Introduzione Gli indicatori per la radiologia Il governo della domanda e la programmazione dell offerta Controlli di qualità nelle strutture sanitarie Le varie forme della appropriatezza in Radiologia Come impostare un progetto di appropriatezza La gestione del rischio clinico (Clinical Risk Management) in radiodiagnostica Customer Satisfaction: tecniche di rilevazione ed analisi dei risultati Analisi critica sistematica in radiologia (Audit Clinico) Evidence Based Radiology CAPITOLO 17 - LA PROGRAMMAZIONE STRATEGICA (E. Pofi, P. Sartori, F. Giordano, L. Mango, S. Canitano, G. Capodieci) 17.1 Il processo di Budget Balanced Score Card in Radiologia: dalla teoria alle possibili applicazioni Benchmarking in Radiologia: una spinta al cambiamento orientato alla qualità Il Bilancio Sociale come valutazione e leva di programmazione strategica delle attività di radiologia medica I beni intangibili Il business process reengineering (BPR) ed il cambiamento organizzativo CAPITOLO 18 - LA RADIOLOGIA IN EMERGENZA ED URGENZA (V. Miele, M. Scaglione, R. Grassi) 18.1 Introduzione Logistica Tecnologia Personale Organizzazione: quale attività? quanta attività? che livello di attività? Conclusioni

4 X CAPITOLO 19 - LA RADIOLOGIA VASCOLARE ED INTERVENTISTICA (G. Scevola, A. Orlacchio) 19.1 Introduzione Caratteristiche dell interventistica e specificità dei centri Tipologia e caratteristiche dei centri di Radiologia Interventistica Tipologia di interventi eseguibili nei centri di Radiologia Interventistica Requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi dei centri di R.I Incarichi e requisiti professionali e formativi Attività minime che i centri devono essere in grado di effettuare Considerazioni CAPITOLO 20 - LA RADIAZIONI IONIZZANTI E LA RadioPROTEZIONE (F. Claudiani, A. Manzara, I. Rosenberg, N. Canevarollo, D. Visconti, G. Pasceri) 20.1 Introduzione Il D.Lgs 81/ Il D.Lgs 230/ Il D.Lgs 187/ CAPITOLO 21 - I MEZZI DI CONTRASTO (MDC) IN RADIOLOGIA (V. David, C. Fioroni, C. Guerra, P. Ricci, L. Romani)????????? 21.1 Introduzione Caratteristiche generali ed applicazioni Reazioni avverse Trattamento Raccomandazioni all uso Procedure di acquisto APPENDICE CAPITOLO 22 LA TUTELA DEI DATI PERSONALI (M. Cristofaro, A. Pinto, M. Centonze)????, 22.1 Introduzione Aspetti organizzativi nelle strutture sanitarie Banche dati Misure di sicurezza, sanzioni penali ed amministrative per il responsabile dell azienda Linee guida in tema di referti on-line Il fascicolo sanitario elettronico e il dossier sanitario Glossario privacy CAPITOLO 23 - LE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI (A. Orlacchio) 23.1 Introduzione Principi normativi Responsabilità e ruoli professionali Formazione Le invasioni di campo Ipotesi sanzionatorie Conclusioni CAPITOLO 24 - LE ASSICURAZIONI (F. Vimercati, F. Lucà) 24.1 L assicurazione di responsabilità civile professionale La conciliazione

5 XI CAPITOLO 25 - LA PREVIDENZA DEI MEDICI DIPENDENTI (C. Testuzza) 25.1 Pemessa Le riforme Attività usuranti Il riscatto La ricongiunzione La totalizzazione La liquidazione Pensare al futuro La legge 104 e le sue modificazioni I congedi parentali e l allattamento CAPITOLO 26 - LE AUTORIZZAZIONI E L ACCREDITAMENTO IN RADIOLOGIA (B. Accarino) 26.1 Le autorizzazioni sanitarie L accreditamento Appendice - Riferimenti legislativi CAPITOLO 27 - IL NOMENCLATORE TARIFFARIO (V. David) 27.1 Introduzione La nascita del nomenclatore tariffario Le società scientifiche di area radiologica ed il nomenclatore tariffario Il nomenclatore ministeriale Il nomenclatore SIRM e il nomenclatore ministeriale: una convivenza difficile Il progetto Mattoni I Livelli Essenziali di Assistenza I nomenclatori tariffari regionali: la nuova Torre di Babele I due mercati Come mediare I costi standard Perché i costi standard?

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE

www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE www.hcmschool.it APPROFONDIRE POTENZIARE APPLICARE Sviluppare competenze manageriali innovative per il mondo della Sanità Health Care Management School Il Sistema Sanitario rappresenta uno dei settori

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO

INDICE PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO INDICE AUTORI PRESENTAZIONE INTRODUZIONE XIII XVII XIX PARTE PRIMA L AMBIENTE ESTERNO E IL CONTESTO NORMATIVO Capitolo Primo Scenari e modelli di competizione in Sanità 1.1 Premessa 1.2 Tipologie e caratteristiche

Dettagli

Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007

Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007 Fondazione Pinna Pintor sabato 17 novembre 2007 L errore medico Alla ricerca delle procedure di provata efficacia per prevenirlo Dr.ssa Grace Rabacchi Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari (A.Re.S.S.)

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2014/2015 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Ezio Fanucci. Riccardo Ferrari. Claudio Fioroni. Roberto Floris. Adolfo Gallipoli D Errico. Nicoletta Gandolfo. Giacomo Garlaschi.

Ezio Fanucci. Riccardo Ferrari. Claudio Fioroni. Roberto Floris. Adolfo Gallipoli D Errico. Nicoletta Gandolfo. Giacomo Garlaschi. FACULTY Bruno Accarino Vincenzo Arcuri Giuseppe Argento Marco Bartolini Giuseppe Bellandi Bruno Beomonte Zobel Corrado Bibbolino Alfredo Blandino Alda Borrè Stefano Bracelli Luca Brunese Stefano Canitano

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DRAGONETTI ANTONELLA Indirizzo VIA ABORIGENA 8 03042 ATINA (FR) Telefono 347 9156381 Fax 0776 609242 E-mail

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome/ Cognome Indirizzo SERGIO BORRELLI 98, Via Romolo Gigliozzi, 00128, Roma, Italia Telefono +39 06/84483382 Cellulare: +39 3357401464 Fax +39 06/84483381

Dettagli

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014

Offerta formativa Master di primo e secondo livello, corsi di Perfezionamento A.A. 2013/2014 Federazione ISTITUITA AI SENSI DELLE LEGGI: Nazionale 4.8.1965 N. 1103 E 31.1.1983 N. 25 Collegi C.F. 01682270580 Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica Offerta formativa di primo e secondo

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza II^ Forum Risk Management in Sanità Applicazione delle tecnologie alla sicurezza del paziente Arezzo, Centro

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero Informatica e Database Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero In che fase del progetto è opportuno designare l amministratore di sistema ed iniziare la collaborazione? Sistemi informativi Definizione e

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Cognome e nome Data di nascita Luogo di nascita Codice fiscale Indirizzo Telefono DE ROSA ETTORE 07/11/1968 NAPOLI DRSTTR68S07F839E VIA CARRUCCI, 126 EMPOLI (FI) 335/1768287;

Dettagli

Emergenza / Urgenza in Radiologia

Emergenza / Urgenza in Radiologia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Emergenza / Urgenza in Radiologia ANNO ACCADEMICO 2010/2011

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Telefono(i) 010 5636616 Marco Antonio CICCONE Fax 010 384242 E-mail marcociccone@ospedale-gaslini.ge.it Cittadinanza Italiana Data

Dettagli

23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1

23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1 23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento n. 1 Pag. 244 di 259 ORGANIGRAMMA AZIENDALE 23/02/2015 1 23/04/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 33 - Supplemento

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA Dr. Luca Pazienza Dr. Nicola Zarrelli San Giovanni Rotondo (FG) 22-23 Ottobre 2004 PEDIATRICA Unità Operativa di Radiologia Poliambulatorio Giovanni

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUFRANI FRANCO Data di nascita 30 MARZO 1959 Qualifica COORDINATORE PROFESSIONALE SANITARIO ESPERTO Amministrazione ISTITUTI FISIOTERAPICI OSPITALIERI Incarico

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O Fornitura del Servizio di Manutenzione Straordinaria del Sistema di Refertazione, Gestione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VINCENZO BIFULCO Indirizzo 114, VIALE ALDO MORO, 07026 OLBIA ITALY Telefono 0789 552990 368 7465172 Fax 0789

Dettagli

AREA VETERINARIA Competenze avanzate da possedere e/o acquisire Scopo della Posizione Competenze Tecnico- Professionali Formazione TSRM SPECIALISTA IN RADIOLOGIA VETERINARIA organizzazione, monitoraggio

Dettagli

ATTIVITA SPECIALISTICA

ATTIVITA SPECIALISTICA Allegato A) Profilo di Ruolo del Direttore di Struttura complessa ATTIVITA SPECIALISTICA DISTRETTO SOCIO-SANITARIO SUD Titolo dell incarico Direttore di struttura complessa di Attività Specialistica Luogo

Dettagli

PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI

PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI INTRODUZIONE In periodo di evoluzione tecnologica in Sanità, l

Dettagli

MASTER. Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione. Polo Tecnologico Universitario di Desio

MASTER. Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione. Polo Tecnologico Universitario di Desio MASTER ASIDI Amministratore di Sistemi Informatici in Diagnostica per Immagini Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Polo Tecnologico Universitario

Dettagli

L innovazione digitale in Sanità, una sfida che non possiamo perdere

L innovazione digitale in Sanità, una sfida che non possiamo perdere L innovazione digitale in Sanità, una sfida che non possiamo perdere Mariano Corso Responsabile Scientifico Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità 16 ottobre 2015 Indice dei contenuti La sostenibilità

Dettagli

PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015

PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015 PIANO FORMATIVO EDUCAZIONE CONTINUA IN MEDICINA (ECM) ANNO 2015 1 2 INDICE Premessa pag. 3 Piano e Obiettivi formativi pag. 3 Popolazione destinataria pag. 4 Metodologia pag. 5 Valutazione della formazione

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE. Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE. Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini Requisiti specifici dei Servizi di Diagnostica per immagini 1 Premessa ATTIVITA' DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI L attività di diagnostica per immagini

Dettagli

Management in radiologia

Management in radiologia Management in radiologia Alessandro Carriero Maurizio Centonze Tommaso Scarabino (a cura di) Management in radiologia Presentazione a cura di Lorenzo Bonomo 123 a cura di Alessandro Carriero Maurizio Centonze

Dettagli

Progetto per la Gestione del Rischio Clinico Azienda ASL 3 Nuoro 2007-2008

Progetto per la Gestione del Rischio Clinico Azienda ASL 3 Nuoro 2007-2008 Progetto per la Gestione del Rischio Clinico Azienda ASL 3 Nuoro 2007-2008 Gennaio 2007 Pagina 1 di 7 RESPONSABILE SCIENTIFICO Dottor Antonio Maria Pinna Clinical Risk Manager ASL 3 Nuoro COORDINATORE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GALANTINI GIAN PAOLO Data di nascita 07/07/1970

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GALANTINI GIAN PAOLO Data di nascita 07/07/1970 INFORMAZIONI PERSONALI Nome GALANTINI GIAN PAOLO Data di nascita 07/07/1970 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio POSIZIONE ORGANIZZATIVA U.O. DIAGNOSTICA PROFESSIONALE

Dettagli

INDICE. Autori Presentazione XIII XVII

INDICE. Autori Presentazione XIII XVII 00PrPag 19-05-2003 13:48 Pagina V INDICE Autori Presentazione XIII XVII 1 Il rischio clinico: responsabilità e strumenti di lavoro 1 Flavia Pirola Introduzione 1 Scopo e struttura del capitolo 2 Gestione

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDI. A-1 Fisica, statistica ed informatica. A-2 Biochimica, Biologia, anatomia e fisiologia umana

PROGRAMMA DI STUDI. A-1 Fisica, statistica ed informatica. A-2 Biochimica, Biologia, anatomia e fisiologia umana Periodo: 201/2014-2015/201 Zeitraum: 201/2014-2015/201 1 anno a.acc. 201/2014 2 1 sem A-1 Fisica, statistica ed informatica Fisica Informatica applicata Statistica medica 27 FIS/07 MED/01 2 A-2 Biochimica,

Dettagli

Decreto Ministeriale 21 febbraio 1997 (in Gazz. Uff., 29 marzo, n. 74).

Decreto Ministeriale 21 febbraio 1997 (in Gazz. Uff., 29 marzo, n. 74). Decreto Ministeriale 21 febbraio 1997 (in Gazz. Uff., 29 marzo, n. 74). Linee-guida per l'accertamento e l'acquisizione delle conoscenze radioprotezionistiche per il personale medico che svolge attività

Dettagli

INDICE. Presentazione

INDICE. Presentazione INDICE Autori Presentazione XI XIII 1 Tutela della salute, committenza, programmazione acquisto-controllo in sanità 1 Francesco Longo Bisogno, domanda e consumi in sanità 1 Quali gli obiettivi del governo

Dettagli

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord

sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord sponsor unico econilpatrociniodi Comune di Pesaro Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord PREMESSA Il quadro economico, sociale e demografico attuale è caratterizzato in maniera oramai strutturale

Dettagli

CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO)

CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO) FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA TORINO INSEGNAMENTI CORSI DI LAUREA A.A. 2010-2011 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI

Dettagli

Procedura Aziendale. Attivazione Guardia Radiologica. Procedura Aziendale. Attivazione guardia radiologica

Procedura Aziendale. Attivazione Guardia Radiologica. Procedura Aziendale. Attivazione guardia radiologica Pag. 1 di 1 Attivazione guardia radiologica Data di revisione N di revisione Motivo di revisione 13/02/14 0 Dipartimento dei Servizi Redatto Verificato Approvato Direttore Presidio Ospedaliero Dip. Tecnico

Dettagli

DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche

DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO) STATISTICA

Dettagli

MENAGEMENT SANITARIO. T.S.R.M. ANNA MAZZA Neuroradiologia IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza San Giovanni Rotondo

MENAGEMENT SANITARIO. T.S.R.M. ANNA MAZZA Neuroradiologia IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza San Giovanni Rotondo MENAGEMENT SANITARIO T.S.R.M. ANNA MAZZA Neuroradiologia IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza San Giovanni Rotondo 1 MENAGEMENT SANITARIO Capacità di prendere decisioni rapidamente e con discrezione e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO CENTRO DI ATENEO SDM SCHOOL OF MANAGEMENT CORSO PER DIRIGENTI DI STRUTTURA COMPLESSA AREA OSPEDALIERA Codice edizione UBG DSCO 1401 Data 11/03/14 12/03/14 18/03/14 Università

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica.

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445) Per il riconoscimento dei crediti ECM per attività formative individuali per Pubblicazioni Scientifiche

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico

Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico IL PERCORSO FORMATIVO INDIVIDUALE DEI MEDICI: RUOLO E COMPITI DEL CO.GE.A.P.S. Attualità sul sistema di registrazione crediti ECM I compiti del Provider pubblico Lucia Livatino Settore di Staff Formazione

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

Politiche della Qualità Servizio Qualità e Medicina Legale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino

Politiche della Qualità Servizio Qualità e Medicina Legale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Politiche della Qualità Servizio Qualità e Medicina Legale Azienda ULSS 4 Alto Vicentino Anno 2014-2015 Un Sistema qualità per l eccellenza socio-sanitaria I piani ed i documenti di governo del sistema

Dettagli

00 Risk romane 18-01-2006 16:38 Pagina V. Introduzione

00 Risk romane 18-01-2006 16:38 Pagina V. Introduzione 00 Risk romane 18-01-2006 16:38 Pagina V Indice Autori Introduzione XV XVII Capitolo 1 Il Sistema Qualità Aziendale e il miglioramento continuo della qualità dei servizi sanitari 1 Premessa 1 La Qualità

Dettagli

PROFESSIONE TSRM Parliamone insieme

PROFESSIONE TSRM Parliamone insieme Conforme per progettazione ed erogazione di eventi formativi, anche a distanza (FAD), in ambito socio-sanitario Indirizzo: VIA PIEMONTE 12 Città: 87036 RENDE (CS) Telefono: 0984/837852 Fax: 0984/830987

Dettagli

La Gestione della Fisica Sanitaria e delle Tecnologie Biomediche nei progetti di unificazione in Area Vasta Romagna

La Gestione della Fisica Sanitaria e delle Tecnologie Biomediche nei progetti di unificazione in Area Vasta Romagna La Gestione della Fisica Sanitaria e delle Tecnologie Biomediche nei progetti di unificazione in Area Vasta Romagna Stefano Sanniti U.O. Fisica e Tecnologie Biomediche - AUSL CESENA SAN MARINO, 28 Settembre

Dettagli

COMPETENZE E RESPONSABILITA : CHI FA COSA. GRAZIANO LEPRI grazianolepri@libero.it

COMPETENZE E RESPONSABILITA : CHI FA COSA. GRAZIANO LEPRI grazianolepri@libero.it COMPETENZE E RESPONSABILITA : CHI FA COSA GRAZIANO LEPRI grazianolepri@libero.it Legge 1 febbraio 2006, n.43 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 17 febbraio 2006 n.40 Disposizioni in materia di professioni

Dettagli

Le nuove sfide della. primo piano

Le nuove sfide della. primo piano a cura di Giampietro Barai Direttore S.C. Fisica Medica - Azienda Ospedaliera C. Poma, Mantova Coordinatore Gruppo RIS/PACS - Associazione Italiana di Fisica Medica Le nuove sfide della teleradiologia

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 3566 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI AMATO, LENZI, D INCECCO, FOSSATI,

Dettagli

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico

strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico Corso per Direttori Sanitari di strutture private. Funzioni, compiti e responsabilità del Direttore Sanitario/Tecnico ORDINE PROVINCIALE DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI MODENA 8 MAGGIO 2007 Dr

Dettagli

Curriculum Vitae di MAURO RECLA

Curriculum Vitae di MAURO RECLA Curriculum Vitae di MAURO RECLA DATI PERSONALI nato a CLES il 02-07-1956 PROFILO BREVE Direttore di Struttura Complessa U.O Radiologia dell Ospedale di Cles e dell Ospedale di Mezzolombardo. Dal nov. 2008

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO

UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITA DEGLI STUDI FI FIRENZE SCUOLA DI SCIENZE DELLA SALUTE UMANA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FISICA MEDICA REGOLAMENTO DIDATTICO 1 DEFINIZIONE La scuola di specializzazione in Fisica Medica, Area

Dettagli

Direttore di Unità Operativa - FARMACIA OSPEDALIERA

Direttore di Unità Operativa - FARMACIA OSPEDALIERA INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPINOSI PASQUALINO Data di nascita 07/01/1958 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia ASL DI TERAMO Direttore di Unità Operativa

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale

GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale Arezzo, Centro Affari e Convegni 28 novembre 1 dicembre 2007 II FORUM RISK MANAGEMENT IN SANITÀ GESTIONE DEL RISCHIO: tecnologia sanitaria e strategia globale C. Favaretti Presidente SIHTA Direttore Generale

Dettagli

I sistemi informativi in diagnostica per immagini e radioterapia

I sistemi informativi in diagnostica per immagini e radioterapia I sistemi informativi in diagnostica per immagini e radioterapia 15 CREDITI ECM ID 1585-76935 DESTINATARI: TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA; MEDICI SPECIALISTI IN RADIODIAGNOSTICA E IN RADIOTERAPIA

Dettagli

Priorità di Governo Clinico

Priorità di Governo Clinico Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 Survey Priorità di Governo Clinico

Dettagli

Clinical Governance Significa coerente capacità di gestione, indirizzo e monitoraggio dei fenomeni sanitari.

Clinical Governance Significa coerente capacità di gestione, indirizzo e monitoraggio dei fenomeni sanitari. CLINICAL GOVERNANCE MASTER I Livello Clinical Il termine clinical i l ha un significato ifi più ampio di clinico i e andrebbe tradotto con Sanitario. Clinical Governance Significa coerente capacità di

Dettagli

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE Elisabetta Borello SISTEMA RIS-PACS Il sistema RIS-PACS costituisce, attraverso la sua integrazione

Dettagli

MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI ORGANIZZATIVI PER L ATTUAZIONE DEL GOVERNO CLINICO

MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI ORGANIZZATIVI PER L ATTUAZIONE DEL GOVERNO CLINICO Convention Nazionale Clinical Governance e Management Aziendale Sostenibilità delle innovazioni organizzative nell era del federalismo sanitario Bologna, 15-16 ottobre 2010 MANAGEMENT AZIENDALE E MODELLI

Dettagli

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it

Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it Via Manzoni 14 17100 Savona www.asl2.liguria.it CURRICULUM VITAE Rag. Luisa Perdoni Savona, 20 Febbraio 2014 Cognome e Nome PERDONI LUISA Data di nascita 22 Giugno 1959 Qualifica Collaboratore Amministrativo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Piero Pascolo Via S. Fermo, 15-33100 Udine (UD) Italy Telefono +39 320 4205300 / +39 393 3638470 Fax E-mail piero.pascolo@gmail.com

Dettagli

CURRICULUM VITAE AVV. GIOVANNI PASCERI. Dati personali:

CURRICULUM VITAE AVV. GIOVANNI PASCERI. Dati personali: CURRICULUM VITAE AVV. GIOVANNI PASCERI Dati personali: Avv. Giovanni Pasceri nato a Vibo Valentia il 04.07.1972 Via C. Botta 10-20135 Milano tel. 02.5450140 fax 02.89281968 giovannipasceri@pasceri.it segreteria@pasceri.it

Dettagli

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico.

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. Allegato alla Delib.G.R. n. 46/17 del 22.9.2015 Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. 1. Modello organizzativo 1.1 Introduzione Il presente documento fonda ogni azione prevista sull importanza

Dettagli

MASTER per il Coordinamento

MASTER per il Coordinamento MASTER per il Coordinamento L. Briziarelli con M. Dellai, M. Giontella, A. Mastrillo e il contributo straordinario di L. Saiani Aggiornamento 2006-07 38 Corsi di Master 23 a Roma (7 Sapienza,16 Torvergata)

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie

Corso di Laurea Magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie Corso di Laurea Magistrale in Scienz delle professioni sanitarie Il corso di Laurea Magistrale in Scienze della Riabilitazione comprende unità didattiche in numero non inferiore a 0 crediti. Sono ammessi

Dettagli

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org

ERMINIA SANSONE. erminia_sansone@as2castrovillari.org C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 15/12/1955 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio 0981-485318 Fax dell ufficio 0981-491523 E-mail

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI [Profili Stefano 6,via Salvemini 07100 Sassari 3209225596 079678285 stefanoprofili@gmail.com Nazionalità Italiana

Dettagli

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Modena 27 novembre 2008 Silvia Salimbeni in collaborazione con Rita Bisognin .un po di storia Fine anni 90 in tutta la Regione Emilia Romagna si

Dettagli

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS

Evoluzione della diagnostica per immagini. Cos'è cambiato? Wide-area. Information Technology (Wikipedia) RIS-PACS Gestione informatica del dato dosimetrico e comunicazione al paziente sottoposto ad esami di diagnostica per immagini Evoluzione della diagnostica per immagini Prima... La risorsa del sistema ris-pacs

Dettagli

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC

L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana. Lorenzo Leogrande Presidente AIIC L Ingegnere Clinico nella Sanità Italiana Lorenzo Leogrande Presidente AIIC 1 L AIIC ASSOCIAZIONE ITALIANA INGEGNERI CLINICI Fondata nel 1993 MISSION: Promuovere l'ingegnere Clinico e l'ingegneria Clinica

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Dipartimento di Chirurgia come previsto dall art. 8.3 dell Atto

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI SANITARI E DEI SERVIZI DI INGEGNERIA CLINICA (10 CFU) Prof.Diego BRAVAR

ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI SANITARI E DEI SERVIZI DI INGEGNERIA CLINICA (10 CFU) Prof.Diego BRAVAR ORGANIZZAZIONE DEI SISTEMI SANITARI E DEI SERVIZI DI INGEGNERIA CLINICA (10 CFU) Prof.Diego BRAVAR Modulo A1: ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI INGEGNERIA CLINICA ESTERNI (3CFU) PROF. DIEGO BRAVAR Definizione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE CURRICULUM VITAE

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE CURRICULUM VITAE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DE JULIIS ELISABETTA Indirizzo Via Sangano, 23 10090 Bruino (Torino) Telefono ---- E-mail elideju@yahoo.it Data e luogo di nascita 24 ottobre 1960 Karlsruhe

Dettagli

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Prof. Paolo Randaccio Dott.ssa Antonella Fais Dott. Giovanni Angelo Porcu Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica,

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 360. Istituzione del diploma di specializzazione in neuroradiologia

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 360. Istituzione del diploma di specializzazione in neuroradiologia Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 360 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa della senatrice BIANCHI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 6 MAGGIO 2008 Istituzione del diploma di specializzazione in neuroradiologia

Dettagli

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse

Il ruolo dell Health Technology Assessment (HTA) nell allocazione delle risorse AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen Amt 23.0.2 Operative Einheit Clinical Governance (Akkreditierung, Qualität, Risk Management und HTA) PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BRUNELLI VALENTINA Telefono 0372 405737 Fax 0372 405524 E-mail Nazionalità v.brunelli@ospedale.cremona.it Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

Governo del Farmaco. Azienda Ospedaliera di Verona

Governo del Farmaco. Azienda Ospedaliera di Verona Governo del Farmaco Elementi organizzativi e tecnologie: Esperienze a confronto Venezia 23 Febbraio 2009 Giovanna Scroccaro Azienda Ospedaliera di Verona Governo del Farmaco Elementi organizzativi e tecnologie:

Dettagli

PACE-MAKER MR-CONDITIONAL E RISONANZA MAGNETICA: modello organizzativo

PACE-MAKER MR-CONDITIONAL E RISONANZA MAGNETICA: modello organizzativo Pagina 1 di 7 CODICE PROCEDURA Prima Stesura marzo 2015 Data e Numero Revisione Sviluppo e Stesura Referente Sviluppo e Dr. ssa G. Angeretti, Dr. F. Baruzzi, Dr. P. Bonfanti, Dr. F. Caravati, Drssa. B.

Dettagli

AREA SANITA E SOCIALE

AREA SANITA E SOCIALE giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1114 del 01 luglio 2014 pag. 1/5 AREA SANITA E SOCIALE Sezione Attuazione Programmazione Sanitaria Erogatori privati accreditati esclusivamente ambulatoriali:

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Health Technology Assessment (HTA)

Health Technology Assessment (HTA) Health Technology Assessment (HTA) J. A. Salerno-Uriarte Cattedra di Cardiologia, Clinica Cardiologica Università degli Studi dell Insubria, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi, Varese PRIMA CONFERENZA

Dettagli

Informatizzazione delle strutture:

Informatizzazione delle strutture: Informatizzazione delle strutture: 9 anni di esperienza e Rete Oncologica Trentina Enzo Galligioni Oncologia Medica, Trento 1 Assistenza sanitaria in Trentino: Peculiarità organizzative Provincia Autonoma

Dettagli

La prescrizione radiologica

La prescrizione radiologica La pratica prescrittiva per migliorare l accesso alle cure specialistiche ambulatoriali La prescrizione radiologica S. Meduri A.O.U S. Maria della Misericordia APPROPRIATEZZA Eseguire: la prestazione al

Dettagli

Curriculum Vitae Informazioni personali GIGLI Loredana Roma, 10/02/1964

Curriculum Vitae Informazioni personali GIGLI Loredana Roma, 10/02/1964 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome/Nome Luogo e data di nascita Roma, 10/0/1964 Contatti Mobile: +39366957434; email: loredana.gigli@gmail.com Esperienza professionale Novembre 011 ad oggi

Dettagli

D.A.I. DIAGNOSTICA MORFOLOGICA E FUNZIONALE, RADIOTERAPIA, MEDICINA LEGALE Responsabile: Prof. Gaetano DE ROSA Sedi: Edifici 20 10 16 1

D.A.I. DIAGNOSTICA MORFOLOGICA E FUNZIONALE, RADIOTERAPIA, MEDICINA LEGALE Responsabile: Prof. Gaetano DE ROSA Sedi: Edifici 20 10 16 1 Pag. 14 D.A.I. DIAGNOSTICA MORFOLOGICA E FUNZIONALE, RADIOTERAPIA, MEDICINA LEGALE Responsabile: Prof. Gaetano DE ROSA Sedi: Edifici 20 10 16 1 Direzione 2398-3435 Segreteria 3433 Fax 3475 Portineria 3441

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2016

PROGRAMMA FORMATIVO 2016 PROGRAMMA FORMATIVO 2016 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it U.O. POLITICHE PER

Dettagli

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione:

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: esperienza di Trento Monica Marani Dipartimento di Prevenzione - APSS Trento In Trentino un unica azienda sanitaria APSS Dipartimento di Prevenzione

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

Sistema Informatico Sanitario. Appunti del dott. Luca Figundio

Sistema Informatico Sanitario. Appunti del dott. Luca Figundio Sistema Informatico Sanitario L informatica nella Sanità Perché usare l informatica nella Sanità? Continuità assistenziale Centralità del paziente Trasparenza negli atti amministrativi e sanitari Migliore

Dettagli

Prot. n. 27950 Pieve di Soligo, 24 agosto 2015

Prot. n. 27950 Pieve di Soligo, 24 agosto 2015 REGIONE DEL VENETO Az. U.L.S.S. n. 7 di PIEVE DI SOLIGO (TV) Prot. n. 27950 Pieve di Soligo, 24 agosto 2015 OGGETTO: Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per conferimento n. 2 incarichi libero professionali

Dettagli

Ostetricia Foligno. Tavola rotonda su Realtà umbra in perinatologia. Le garanzie assistenziali pre e postnatali

Ostetricia Foligno. Tavola rotonda su Realtà umbra in perinatologia. Le garanzie assistenziali pre e postnatali Congresso congiunto AOGOI-SIP-SIN EVENTO PARTO NASCITA Foligno 25-26 novembre 2013 Tavola rotonda su Realtà umbra in perinatologia Le garanzie assistenziali pre e postnatali Ostetricia Foligno SC Ostetricia

Dettagli

REGOLE NELL APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING NELLA SANITA DIGITALE. Paolo Barichello Roma 16 Maggio 2012

REGOLE NELL APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING NELLA SANITA DIGITALE. Paolo Barichello Roma 16 Maggio 2012 REGOLE NELL APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING NELLA SANITA DIGITALE Paolo Barichello Roma 16 Maggio 2012 ULSS 8 ASOLO Popolazione: Ospedali: 252.112 2 (con 768 posti letto) dipendenti: 2.598 SISTEMI POSSIAMO

Dettagli

Processi e interfacce

Processi e interfacce Percorso di formazione per SERT e strutture accreditate Processi e Maria Ravelli Bologna, 9 marzo 2009 Cosa sono le aziende Organizzazioni insieme di persone e di mezzi, con definite responsabilità ed

Dettagli

Il processo di gestione del rischio clinico: SUMMING UP, DOVE VOGLIAMO ANDARE

Il processo di gestione del rischio clinico: SUMMING UP, DOVE VOGLIAMO ANDARE Il processo di gestione del rischio clinico: SUMMING UP, DOVE VOGLIAMO ANDARE Dr. Clemente Ponzetti Dr. Clemente Ponzetti Direzione Sanitaria Aziendale AUSL della Valle d Aosta www.ausl.vda.it Politica

Dettagli