EDUCATIONAL COURSE. Marco Matucci Cerinic President of the Italian Society of Rheumatology

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EDUCATIONAL COURSE. Marco Matucci Cerinic President of the Italian Society of Rheumatology"

Transcript

1

2 EDUCATIONAL COURSE 2015 E ormai tradizione consolidata che ogni anno la SIR proponga ai propri Soci dei Corsi professionalizzanti su rilevanti argomenti attinenti alle malattie reumatiche. E quindi con grande piacere che presento la nuova programmazione dei Corsi per l anno solare La proposta è particolarmente ricca e offre ai nostri medici insegnamenti che riguardano: - il problema dell imaging nelle malattie reumatiche, sia in relazione alla parte radiologica che di risonanza, ma soprattutto a quella ecografica così importante per il reumatologo nella pratica quotidiana; - il problema delle malattie rare sempre più frequentemente diagnosticate nella loro complessità; - l aggiornamento sulle metodiche di prelievo ed analisi del liquido sinoviale; - il confronto con le tecniche invasive di piccola chirurgia, fino alle tecniche infiltrative ecoguidate a livello articolare. E inoltre con orgoglio che la SIR sostiene la realizzazione e lo svolgimento del Corso dedicato alla componente infermieristica sulla quale noi tutti contiamo ogni giorno. Aspetto tanto inedito quanto innovativo della nuova programmazione è sicuramente quello di essere plurilingue: dato l interesse determinato dall alto livello professionalizzante, per la prima volta SIR ha deciso di aprire i suoi corsi anche agli stranieri. Nel prossimo futuro i Soci avranno quindi la possibilità di trovarsi a contatto diretto con colleghi di altri paesi, condividendo un esperienza che implementerà la collegialità e le conoscenze, favorendo l internazionalizzazione della nostra Società. A conclusione di questo significativo impegno desidero ringraziare tutti i Colleghi che hanno diretto e costruito con dedizione e grande professionalità i Corsi SIR, contribuendo in tal modo allo sviluppo ed alla diffusione della nostra disciplina in Italia e all estero. Every year SIR organizes for its members educational courses on rheumatic diseases. I am delighted to outline the new program for 2015 courses as follows: - Imaging in Rheumatic Diseases, highlighting either the radiological and the magnetic resonance aspects. This topic will also focus on ultrasound, which is fundamental for rheumatologists in everyday practice. - Rare diseases, that are today becoming a significant and increasingly complex problem. - Updated procedures on aspiration and synovial fluid analysis. - Minimally invasive surgical techniques and ultrasound guided injection technique for the joints. SIR is also proud to organize a Course which is entirely dedicated to nurses, who are a great asset for rheumatologists in their everyday practice. The novelty of the course is the fact that it is multilingual. Since these courses are highly specialized, SIR has decided to open them also to foreigners. Therefore, members will soon have the opportunity to be in direct connection with colleagues from different countries, sharing an experience that will foster interaction and international contacts. Finally, I would like to thank all the colleagues and friends that have organized the courses. Their dedication and their skills in the design of the programmes of the SIR courses have helped to develop and to share our branch of medicine with colleagues coming from Italy and from abroad. 2 Marco Matucci Cerinic President of the Italian Society of Rheumatology

3 VIII CORSO DI FORMAZIONE NAZIONALE L INFERMIERE DI RICERCA IN REUMATOLOGIA Jesi (AN), 4-6 febbraio 2015 Coordinatori: Walter Grassi, Stefano Bombardieri La ricerca è parte integrante del ruolo e della responsabilità dell infermiere. Il suo coinvolgimento nella ricerca spazia a diversi livelli, dalla progettazione e conduzione di uno studio alla valutazione critica della ricerca condotta. Il corso ha come obiettivo specifico la formazione della figura dell infermiere di ricerca in Reumatologia. Il razionale scientifico del corso è quindi quello di fare acquisire sia conoscenze teoriche che abilità manuali, tecniche e pratiche relative a ruolo, funzioni e responsabilità dell infermiere nel processo di ricerca delle malattie reumatiche. A questo scopo, partendo dalle basi teoriche del processo di formazione dell infermiere e della metodologia della ricerca, verranno sottolineati gli obiettivi e le diverse fasi del processo di ricerca in Reumatologia e ne verranno discussi i diversi aspetti metodologici, tecnici, etici, giuridici e deontologici. Alcune relazioni tratteranno nello specifico gli aspetti relativi alla comunicazione infermiere paziente, il tema del patient education e del counselling. Nell ottica di focalizzare il ruolo dell infermiere nei trials clinici reumatologici verranno, infine, trattati gli elementi propedeutici di semeiotica clinica infermieristica e di clinimetria delle malattie reumatiche, con particolare riferimento anche all utilizzo della cartella computerizzata, dei database in rete e all archiviazione e alla protezione dei dati clinici computerizzati. Mercoledì, 4 febbraio Registrazione dei partecipanti Nursing research in Reumatologia: esperienze e prospettive in Italia La ricerca in Reumatologia: le nuove sfide Ruolo, funzioni e responsabilità dell infermiere nel processo di ricerca L infermiere di ricerca: la piramide degli skills Nursing research: core curriculum formativo Coffee break La help line telefonica nei trial clinici Discussione 3

4 Giovedì, 5 febbraio Anatomia di un trial clinico La ricerca bibliografica: tips & tricks Il consenso informato Coffee break Valutazione dell attività di malattia nell artrite reumatoide: sessione pratica Lunch Trial clinico: l ottica del paziente Trial clinici: etica e comunicazione La clinimetria nelle spondiloartriti Le spondiloentesoartriti: inquadramento clinico e indicazioni terapeutiche Le spondiloentesoartriti: semeiotica infermieristica Coffee break La valutazione clinimetrica nelle spondiloentesoartriti: sessione pratica Venerdì, 6 febbraio L ecografia nei trial clinici: ruolo dell infermiere Telemonitoraggio Trial clinici: risk management Coffee break Q&A Nursing research: Role playing Chiusura del Corso e compilazione questionario ECM 4

5 MUSCULOSKELETAL ULTRASOUND IN RHEUMATOLOGY Rome, March 19-21, 2015 Course Coordinator: Annamaria Iagnocco Musculoskeletal ultrasound in rheumatology is a rapidly evolving imaging tool with a widespread use over the last decades. Currently it is applied in the assessment of different rheumatic pathology and in the evaluation of various abnormalities both in degenerative and inflammatory diseases. Its limited cost, wide availability and feasibility make it possible its use as a bedside procedure in the clinical rheumatology practice. Nonetheless the presence of a number of experts in the field in Italy, there is still a number of rheumatologists who are willing to learn the use and applications of musculoskeletal ultrasound in rheumatology with an increasing demand of attending ultrasound courses. The SIR Course in musculoskeletal ultrasound in rheumatology is an educational initiative which has the aim of assisting rheumatologists to learn ultrasound. The faculty of the SIR Course in musculoskeletal ultrasound in rheumatology is represented by Italian and international experts in the field. Thursday, March 19, Registration Opening remarks US in rheumatology I SESSION Basic sonoanatomy (muscles, tendons, bursae, ligaments, nerves, cartilage, joint space, joint recesses, joint capsule, cortical profile). Correlations between anatomy and US findings US semiology (tendinosis, tenosynovitis, tendon lesions, enthesopathy, enthesitis, bursitis, cortical abnormalities, calcifications, cartilage abnormalities, joint effusion, synovial hypertrophy, synovitis) Technical characteristics and setting of the US equipment in rheumatology, artifacts and pitfalls in MSUS. Live demo Coffee Break Workshop Appropriate use of the US equipment. US settings and B-mode/Doppler optimization. Sonoanatomy: appropriate acquisition of the MSUS images in healthy individuals (muscles, tendons, bursae, ligaments, nerves, cartilage, joint space, joint recesses, joint capsule, cortical profile). II SESSION US of the hip. Normal findings and basic US pathology. Live demo Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the hip. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images. 5

6 Friday, March 20, 2015 III SESSION US of the knee. Normal findings and basic US pathology. Live demo Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the knee. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images Coffee Break US of the ankle and foot. Normal findings and basic US pathology. Live demo Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the ankle and foot. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images Lunch IV SESSION US of the shoulder. Normal findings and basic US pathology. Live demo Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the shoulder. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images US of the elbow. Normal findings and basic US pathology. Live demo Coffee Break Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the elbow. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images US of the hand and wrist. Normal findings and basic US pathology. Live demo. Saturday, March 21, Workshop Sonoanatomy and stardard scans of the hand and wrist. How to perform an US examination in healthy subjects and obtain US images. V SESSION US in inflammatory and degenerative rheumatic diseases US in arthritis: from inflammation to structural damage lesions Future developments of musculoskeletal US: new tools Coffee Break US or MRI? Imaging on rheumatic diseases: spondyloarthritis and rheumatoid arthritis Which is the role of MSUS in clinical rheumatology practice? Lunch VI SESSION Evidence-based role of US in rheumatoid arthritis and research agenda Evidence-based role of US in spondyloarthritis and research agenda Evidence-based role of US in osteoarthritis and research agenda Final remarks 6

7 CORSO TEORICO-PRATICO SULLE PROCEDURE BIOPTICHE UTILI NELLA DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA DELLE MALATTIE REUMATICHE Siena, marzo 2015 Coordinatori del Corso: Renato De Stefano, Mauro Galeazzi Nell ambito delle indagini diagnostiche utili nella definizione delle malattie reumatiche può rivestire un ruolo essenziale l esame microscopico di prelievi bioptici effettuati a carico dei vari organi e dei vari tessuti che possono essere coinvolti nel corso di tali malattie sistemiche. Alcune di queste procedure bioptiche sono minimal invasive e possono essere fatte dagli stessi specialisti reumatologi dopo una adeguata preparazione. La gestione diretta da parte del reumatologo delle procedure bioptiche può innanzitutto incrementare la disponibilità di tale indagine diagnostica rendendola peraltro di più rapida esecuzione. Può inoltre migliorarne il valore diagnostico eliminando intermediari tra l informazione clinica reumatologica ed il lavoro del patologo ed eliminando i difetti indotti da errate modalità di prelievo e da una errata manipolazione e/o conservazione del prelievo bioptico. Non va poi sottovalutata la potenzialità di poter accedere con maggiore facilità ai prelievi bioptici tessutali nelle attività di ricerca scientifica. Il corso pertanto si rivolge soprattutto agli specialisti reumatologi che vogliono acquisire le capacità tecniche per attuare correttamente alcuni fondamentali prelievi bioptici (membrana sinoviale, cute e sottocute, muscolo scheletrico, ghiandole salivari, vasi sanguigni). Il corso si soffermerà soprattutto sugli elementi di appropriatezza dell esame bioptico e sulle procedure di attuazione delle varie tecniche bioptiche soprattutto in riferimento alla preparazione del paziente, alla attuazione della procedura bioptica e alla manipolazione e/o conservazione del prelievo bioptico da inviare al patologo. Il corso teorico-pratico avrà dunque tre fondamentali finalità: 1) definire l esatto ruolo delle procedure bioptiche utili nella diagnosi istopatologica delle malattie reumatiche (indicazioni, appropriatezza delle richieste, controindicazioni). In particolare vanno definite le linee guida nell inquadramento diagnostico delle principali manifestazioni cliniche suggestive di una malattia reumatica, in riferimento al ruolo che può rivestire una definizione istologica del processo patologico. 2) Training pratico per acquisire le necessarie capacità per effettuare, con appropriatezza e sicurezza, le procedure bioptiche sulle varie strutture dell apparto locomotore (muscolo, membrana sinoviale), sulla cute e sulle ghiandole salivari minori. 3) Migliorare la conoscenza sulle caratteristiche istopatologiche delle più importanti localizzazioni d organo in corso di malattie. 7

8 Lunedì, 23 marzo Registrazione dei partecipanti I SESSIONE Ruolo della diagnosi istopatologica nelle malattie reumatiche Procedure bioptiche minimal invasive Manipolazione e/o conservazione del prelievo bioptico Utilità dell esame istologico come misura di outcome nel giudizio sull efficacia delle terapie con farmaci biotecnologici Martedì, 24 marzo 2015 II SESSIONE Biopsia cutanea con punch Biopsia cutanea e/o sottocutanea mediante escissione con bisturi Biopsie delle ghiandole salivari minori con punch Biopsie del grasso periombelicale Agobiopsia sinoviale e biopsia sinoviale ecoguidata Lunch III SESSIONE Istopatologia delle ghiandole salivari, delle fondamentali lesioni cutanee e sottocutanee Istopatologia della membrana sinoviale Mercoledì, 25 marzo 2015 IV SESSIONE Biopsia muscolare e della fascia muscolare mediante escissione con bisturi (agobiopsia e biopsia a cielo aperto) Lunch Istopatologia delle malattie muscolari 8

9 THEORETICAL AND PRACTICAL BASIC COURSE OF INTRA-ARTICULAR THERAPY HAND FREE TECHNIQUES Rome, April 14-15, 2015 Course Coordinator: Alberto Migliore SIR educational course on intra-articular injections aims at teaching the basic techniques of the intra-articular therapy to Rheumatologists. The intra articular therapy plays a relevant role in the local treatment of osteoarthritis, a disease that is increasing together with the increase of the lifespan expectancy. The intra articular therapy is a relevant topic also in the management of inflammatory arthritis. The course is structured as follows: A. Practical sessions on mannequins to learn injection techniques on joints without ultrasound guide B. Practical sessions on alive human models. The tutors will help participants to detect the landmarks for injections in each joints, except for the hip and the sacro-iliac. Tutors will teach and work together with the trainees on the different approaches to infiltrative technique through injection simulation. Tuesday, April 14, Registration Opening remarks I SESSION - OVERVIEW General Information for necessary equipment and sterility Mechanism of action of hyaluronic acid PRP update Intra-articular steroids: preventive measures A criticism about guidelines on viscosupplementation in knee OA Discussion Coffee Break II SESSION - FREE HAND AND TECHNIQUE Free hand intra-articular injection of knee Free hand intra-articular injection of hand Free hand intra-articular injection of shoulder Free hand intra-articular injection of ankle Discussion Wednesday, April 15, 2015 III SESSION - PRACTICAL INJECTIONS ON ANATOMICAL MODELS Shoulder, Knee, Hand, Ankle Coffee Break IV SESSION - PRACTICAL SIMULATIONS ON LIVE MODELS FOR ANATOMICAL LANDMARKS IDENTIFICATION Shoulder, Knee, Hand, Ankle 9

10 ADVANCED COURSE OF ULTRASOUND GUIDED INTRA-ARTICULAR INJECTIONS Rome, April 28-29, 2015 Course Coordinator: Alberto Migliore SIR Ultrasound Guided course aims at teaching US-guided intra-articular injection techniques to rheumatologists. The course is structured in the following way: A. Slides and videos on US-guided injection B. Practical sessions on alive human models to learn the skill of ultrasound guided technique on joints. The participants helped by tutors will learn to find the ultrasound window for injection of the following joints: hip, shoulder, sacro-iliac joint, knee, hand, ankle and the articular facets. Different approaches to the injective techniques will be showed through injection simulations. The participants and the tutors will work together during these practical sessions and they will have the opportunity to learn their skills. 10 Tuesday, April 28, Registration Opening remarks I SESSION Stem cells and regenerative medicine for intra-articular treatments Mechanism of action of hyaluronic acid Intra-articular steroids in the era of biological agents International guidelines on IA therapy of OA: criticisms Discussion Coffee Break II SESSION Ultrasonographic anatomy of the shoulder Ultrasonographic anatomy of the knee Ultrasonographic anatomy of the hip Sterility and technical matters for the use of US When is US guide necessary? Ultrasound-guided injections: tips and tricks New trends: facet joints injections Discussion

11 Wednesday, April 29, 2015 III SESSION US-guided intra-articular injection technique of carpal and metacarpal joint US-guided intra-articular injection technique of ankle joint US-guided intra-articular injection technique of sacro-iliac joint US-guided intra-articular injection technique of hip joint US-guided intra-articular injection technique of articular facets US-guided intra-articular injection technique of shoulder Coffee Break IV SESSION Practical session: simulation of US-guided approach on human models Shoulder, Knee, Ankle, Hand, Lunch Hip, Sacro-iliac, Vertebral Articular facets, 11

12 12 IX THEORETICAL-PRACTICAL COURSE RARE DISEASES IN RHEUMATOLOGY, ALESSANDRO LUPOLI Pisa, May 26-29, 2015 Course Coordinator: Stefano Bombardieri Rare diseases are a group of heterogeneous illnesses characterized by their severity, chronicity and social burden. The European definition of rare diseases considers a prevalence of no more than 5 cases out of 10000, and recognizes a few hundreds of them. During the Postgraduate School of Rheumatology all aspects of rheumatic diseases are covered. The Theoretical-Practical Course on Rare Diseases is aimed at physicians attending the last year of the Postgraduate School in Rheumatology. Its focus is on the necessary bases for a correct clinical overview of rare diseases related to rheumatology, and the most relevant etiopathogenetic, diagnostic and clinimetric aspects will be covered. There will be also space for dealing with some of the most controversial aspects, not only from a clinical point of view, but also from a pharmacological one, and the rational basis for treatments will be supplied in order to discuss pros and cons of the different therapeutic options. The Course will be 4 days long, and each day will be devoted to a different aspect. The first day will open with some introductory remarks on rare diseases, with particular focus on ethical and regulatory aspects related to the use of off-label drugs in rheumatic diseases. The subsequent days will be focused on single groups of diseases, specifically on the following aspects: pathogenesis, clinical manifestations, clinimetrics and treatment. The theoretical part will be supported by a practical part with the presentation and discussion of clinical cases. Tuesday, May 26, Registration Course presentation Wellcome remarks National and International activity of the National Centre for rare diseases of the Istituto Superiore di Sanità Use of off label drugs in rare diseases Clinical trials in rare diseases Coffee Break Lecture: Vaccinations in autoimmune diseases Lecture: Physiopathology of corticosteroids Wednesday, May 27, 2015 I SESSION - RARE CONNECTIVE TISSUE DISEASES Lecture: Autoantibodies Antiphospholipid syndrome: pathogenesis and therapy Overlap syndrome: rheumatoid arthritis and connective tissue diseases II SESSION - MISCELLANEOUS Autoinflammatory syndrome: clinical cases Coffee Break Autoinflammatory syndrome: clinical aspects Autoinflammatory syndrome: diagnosis Amyloidosis IgG4-related syndromes

13 III SESSION - SYSTEMIC SCLEROSIS Ethiopatogenesis Clinical and instrumental aspects Clinical cases and discussion Lunch ROUND TABLE: DIFFICULT AND PARTICULAR CLINICAL ASPECTS IN SYSTEMIC SCLEROSIS PATIENTS Microvascular evaluation Pulmonary hypertension Cardiac involvement Therapy of systemic sclerosis Clinical cases and discussion Tuesday, May 28, 2015 IV SESSION - MYOPATHIES Poly/dermatomyositis Non inflammatory myopathies Myopathies: hystology Chronic fatigue syndrome NMR in rare diseases: myositis and not only Coffee Break V SESSION - THERAPY IN RARE DISEASES: PROBLEMS AND OPPORTUNITIES Biological drug therapies DMARDS therapy Clinical cases and discussion Lunch ROUND TABLE: PREGNANCY AND RARE DISEASES Obstetrical aspects Rheumatological aspects Drugs and pregnancy Neonatal SLE Friday, May 29, 2015 VI SESSION - VASCULITIS (I) Mixed cryoglobulinemia: clinical aspects Mixed cryoglobulinemia: therapy Eosinophilic granulomatosis with polyangitis Coffee Break Granulomatosis with polyangitis Goodpasture syndrome Clinical cases and discussion Prophylaxis of infection Lunch VII SESSION - VASCULITIS (II) Behçet s disease Horton arteritis Primary CNS vasculitis and Takayasu Kawasaki disease in adults and children 13

14 INTERNATIONAL COURSE ON JOINT ASPIRATION, JOINT INJECTIONS AND SYNOVIAL FLUID ANALYSIS Abbazia di Praglia, September 16-18, 2015 Course Coordinator: Leonardo Punzi The course aims to provide a platform for Trainees and Specialists interested in MSDs to develop and update their skills in Joint Aspiration and Injection techniques and in Synovial Fluid Analysis. The course will cover common MSDs problems requiring Joint Aspiration and Injections and facilitate practical skills. Delegates should be able to apply the skills gained at the workshop to their everyday practice. The programme will consist of a short interactive presentation followed by practical workshops on joint and soft tissue injection techniques, with the help of simulation with anatomical models and sonography. The synovial fluid analysis will be performed by means of ordinary and polarized light microscopes. The practical sessions will be carried out in small groups of delegates. The Course is suitable for Trainees, Specialists interested in MSDs, Physiotherapists and Nurses. Wednesday, September 16, Registration I SESSION - GENERAL ASPECTS Opening remarks Course presentation General principles of joint aspiration, joint injection and synovial fluid analysis Drugs for joint and soft tissues injections Running an injection clinic: the nurse s perspective PRACTICAL SKILLS - Simulation of joint aspiration and joint injections using anatomical models: Hand and wrists, Shoulder, Knee, Foot and ankle Lecture: Synovial fluid over the centuries 14

15 Thursday, September 17, 2015 II SESSION - THE VALUE OF IMAGING IN SYNOVIAL FLUID AND JOINT INJECTIONS Role of sonography for the evaluation of joint effusions Role of MRI for the evaluation of joint effusions Value of synovial micro-biopsy in effusions of small joints General basis and pitfalls of ultrasound needle guidance Discussion Coffee break PRACTICAL SKILLS - Joint aspiration and injections sonography guided Lunch III SESSION - SYNOVIAL FLUID ANALYSIS Value and significance of synovial fluid analysis. General aspects Synovial fluid analysis in children Synovial fluid in elderly Diagnostic significance of synovial fluid cells Synovial fluid analysis in bacterial arthritis Discussion The synovial fluid analysis: from joint aspiration to microscope PRACTICAL SKILLS - The synovial fluid analysis Red-Hot Issue Lecture: The placebo effect of joint injections Friday, September 18, 2015 IV SESSION - CRYSTAL-INDUCED ARTHROPATHIES Urate crystals Calcium pyrophosphate crystals Apatite crystals Discussion Electron microscopy in synovial fluid analysis for crystals Crystal-induced arthropathies: difficult cases Coffee break V SESSION - JOINT INJECTION PROCEDURES IN PARTICULAR CASES Enthesitis Osteoarthritis Psoriatic arthritis and rheumatoid arthritis Temporomandibular joint Discussion Final tests Final remarks 15

16 THEORETICAL AND PRACTICAL COURSE ON BIOPSY PROCEDURES USEFUL IN THE HISTOPATHOLOGIC DIAGNOSIS OF RHEUMATIC DISEASES Siena, October 12-14, 2015 Course Coordinators: Renato De Stefano, Mauro Galeazzi As part of the diagnostic tests useful in the definition of rheumatic diseases, the microscopic examination of biopsies, collected from various organs and various tissues involved during these systemic diseases, may play an essential role. Some of these biopsy procedures are minimal-invasive and they can be also performed by the rheumatologists after adequate preparation. The direct management of the biopsy procedures by the rheumatologist may increase the availability of this diagnostic procedure, making it the fastest execution. It can also improve the diagnostic value by eliminating intermediaries between rheumatologist and pathologist, by eliminating defects caused by incorrect methods of sampling and by improper handling and/or storage of the biopsy. It should not be underestimated the chance to gain access more easily to biopsy tissue in scientific research. The course targets mainly to specialists rheumatologists who want to acquire the technical capacity to properly implement some fundamental biopsies (synovial membrane, skin and subcutaneous tissue, skeletal muscle, salivary glands, blood vessels). The course will focus primarily on biopsy procedures, and its proper requests, in order to implement the various techniques, particularly in relation to the preparation of the patient, the implementation of the biopsy procedure and handling and/or storage of the samples to be sent to the pathologist. The course will therefore have three main purposes: 1) to define the exact role of biopsy procedures useful in the histopathologic diagnosis of rheumatic diseases (indications, appropriateness of requests, contraindications). In particular, the diagnostic guidelines of the main clinical manifestations suggestive of a rheumatic disease must be defined with reference to the role that histological definition of the disease process can play. 2) Practical training to acquire the skills needed to perform both appropriateness and safety, biopsy procedures on the various structures of the musculoskeletal system (muscle, synovium), skin and minor salivary glands. 3) Improve knowledge on the histopathological features of the most important localizations in the course of rheumatic diseases. 16

17 Monday, October 12, Registration I SESSION Role of histopathologic diagnosis in rheumatic diseases Minimal-invasive biospy procedures Mandling and/or storage of the biopsy samples Usefulness of histology as an outcome measure in evaluating the effectiveness of biologic drug Tuesday, October 13, 2015 II SESSION Skin biopsy by punch Skin and subcutaneous biopsy by scalpel Minor salivary glands by punch Periumbilical fat-tissue biopsy by punch Needle-synovial biopsy and ultrasound-guided synovial biopsy Lunch III SESSION Histopathology of salivary glands, skin and subcutaneous lesions Histopathology of synovial membrane Wednesday, October 14, 2015 IV SESSION Muscle biopsy by scalpel Lunch Histological features of muscle diseases Final tests Final remarks 17

18 RADIORHEUMATOLOGY, COURSE OF DIAGNOSIS THROUGH IMAGING IN RHEUMATOLOGY Camogli (GE), December 15-17, 2015 Course Coordinator: Marco Amedeo Cimmino Rheumatology is taking an important step forward concerning the study of pathogenesis of many diseases, their advanced diagnostics and the related therapeutic possibilities. All these factors are aimed at an early diagnosis, which is the requirement for more effective traditional and innovative treatments. In this scenario imaging plays an essential role, concerning both traditional radiology, which has been standardized for the diagnosis and the follow up of the main diseases, and with the latest techniques, including ultrasonography and magnetic resonance imaging. This course is meant to be a useful approach to imaging procedures related to two of the most relevant forms of arthritis: rheumatoid arthritis and seronegative spondyloarthritides. This course is addressed to both rheumatologists, willing to increase their diagnostic tools, and radiologists, willing to refresh their knowledge of the musculoskeletal system. The cooperation between rheumatologists and radiologists plays a fundamental role in achieving this goal: the aim of the course is to improve this cooperation by comparing different points of view in front of an audience of young rheumatology and radiology trainees, who will achieve a better understanding of each other s needs. The course is structured in frontal lectures, discussions about clinical cases and practical sessions using ultrasonography and dedicated magnetic resonance imaging machines. 18 Tuesday, December 15, Registration Opening remarks SESSION I - TECHNIQUE AND SYSTEMATIC ANATOMY THROUGH IMAGING Conventional radiology Ultrasonography MRI and CT Nuclear medicine Discussion Coffee Break PRACTICAL SESSION WITH TUTORS Ultrasonography, MRI

19 Wednesday, December 16, 2015 SESSION II - SEMEIOLOGY OF THE PRINCIPAL LESIONS Synovitis Enthesitis /Tenosynovitis Erosions Bone marrow oedema / osteitis Coffee Break Discussion SESSION III - DIAGNOSING BY IMAGING RHEUMATIC DISEASES Rheumatoid arthritis Lunch Seronegative spondyloarthritides Osteoarthritis PRACTICAL SESSION WITH TUTORS Ultrasonography, MRI Coffee Break Panel Discussion Thursday, December 17, 2015 SESSION IV - FOLLOW-UP OF TREATMENT EFFECTS BY IMAGING Conventional radiology Ultrasonography MRI Discussion SESSION V - NEW IMAGING TECHNIQUES Perspectives in rheumatological imaging Discussion Final remarks 19

20 GENERAL INFORMATION The official language of the Courses will be English, a part from VIII Corso di formazione nazionale l infermiere di Ricerca in Reumatologia and Corso Teorico-Pratico sulle procedure bioptiche utili nella diagnosi istopatologica delle malattie reumatiche that will be both in Italian. Simultaneous translation will not be provided. Free or reduced price access will be provided to trainees in Rheumatology and SIR members. For further information you can contact: Scientific Secretariat and ECM Provider Società Italiana di Reumatologia Via Turati, Milano Organising Secretariat AIM Group International AIM Congress S.r.l. Milan office Via G. Ripamonti, Milano Phone Fax

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

Valutazione delle tecnologie emergenti

Valutazione delle tecnologie emergenti Dott Tom Jefferson Consulente Sez. Innovazione, Sperimentazione e Sviluppo Valutazione delle tecnologie emergenti Dispositivi Impiantabili: revisioni legislative" - Roma, 7 novembre 2013 L Agenzia Ente

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012

Abbiamo un problema? 17/10/2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 ASPETTI LEGALI NELLE ATTIVITA SUBACQUEE BOLZANO 12 OTTOBRE 2012 La prevenzione primaria per la sicurezza delle attività subacquee professionali: risvolti procedurali, operativi, medici ed assicurativi

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

December 6-7th, 2013 rezzo S. Donato Hospital

December 6-7th, 2013 rezzo S. Donato Hospital obotic Surgery in Urology: Seniors vs Juniors. Second da Vinci Junior Users Meeting. Chairman of scientific committee: Michele De Angelis, Giorgio Guazzoni Whit the Endorsment of December 6-7th, 2013 rezzo

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare?

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? Marica Carughi Servizio Farmaceutico Nutrizionale A.O Sant Anna Como Milano, 21 maggio 2014 WHAT EVIDENCE SAYS? LINEE GUIDA: SI Making the best

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence

Lo Standard EUCIP e le competenze per la Business Intelligence Lo Stard UCIP e le competenze per la Business Intelligence Competenze per l innovazione digitale Roberto Ferreri r.ferreri@aicanet.it Genova, 20 maggio 2008 0 AICA per lo sviluppo delle competenze digitali

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO

Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO Privacy Policy Grand Hotel Et De Milan INFORMATIVA DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it

La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma. Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it La biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma duttale in situ: : si,no, forse Dott. S.Folli S.C. Senologia AUSL Forlì s.folli@ausl.fo.it Definizione Il carcinoma duttale in situ della mammella è una

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli