REP 050 MISURATORE DI ECCENTRICITA PER RUOTE VEICOLI INDUSTRIALI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REP 050 MISURATORE DI ECCENTRICITA PER RUOTE VEICOLI INDUSTRIALI."

Transcript

1 Cod REP 050 MISURATORE DI ECCENTRICITA PER RUOTE VEICOLI INDUSTRIALI. REP 050 è un nuovo strumento per la misurazione dell eccentricità radiale e laterale dei pneumatici di ruote per veicoli industriali. Concetto semplice ed efficace per una diagnosi rapida di eventuali problemi o difettosità dovuti al pneumatico o all accoppiamento cerchio pneumatico o dovuti al fissaggio della ruota o al mozzo del veicolo. Con REP 050, puoi rilevare gibbosità e bugne presenti sul pneumatico, causa di problemi di vibrazioni, nonché potenzialmente pericolosi per la sicurezza del veicolo. Misura eccentricità radiale Individuando la zona di eccentricità (top spot), REP 050 permette all operatore di ottimizzare l accoppiamento di montaggio ruota pneumatico allineando in contrapposizione la zona del pneumatico con maggior eccentricità, con l area del cerchio con minore eccentricità (Matching). Questa operazione riduce considerevolmente la causa di forti vibrazioni che non sono dovute all equilibratura delle ruote. Misura eccentricità laterale Lettura dello scostamento di eccentricità

2 Manuale Istruzioni MISURATORE ECCENTRICITA RUOTA REP- 050 PER LA TUA SICUREZZA Leggi attentamente queste istruzioni e conserva il documento per qualsiasi evenienza 1

3 Introduzione: Questo manuale contiene informazioni per aiutarla ad imparare l'uso sicuro e corretto del Misuratore di Eccentricità REP-050. Questo strumento non può anticipare situazioni del tutto concepibili o uniche. Le istruzioni ed avvertimenti inclusi in questo manuale non sono necessariamente comprensive di tutte le casistiche. L operatore deve assicurarsi che tutte le condizioni e procedure non mettano in pericolo la propria sicurezza personale. Avviso: Tutte le informazioni, immagini, e specificazioni contenute in questo manuale sono basate sulle ultime informazioni disponibili alla durata di pubblicazione. La Società si riserva il diritto per fare cambi e modifiche senza l obbligo di notificare ad alcuna persona od organizzazione di tali revisioni. La Società non è responsabile per danni inerenti o conseguenti (incluso profitti perduti) o per uso di questo prodotto. Precauzioni di Sicurezza: Prima di usare il Misuratore di Eccentricità REP-050 leggi, capisci, e segui le precauzioni di sicurezza ed istruzioni indicate in questo manuale. Questa attrezzatura deve essere usata solo da personale qualificato. ATTENZIONE! Per evitare danni personali, leggi attentamente e capisci tutte le istruzioni prima di tentare di azionare qualunque attrezzatura o attrezzi. Non operi o lavori su una macchina a meno che leggi e capisci le istruzioni ed avvertimenti in questo e tutti gli altri manuali applicabili. ATTENZIONE! Danni a persone o morte può risultare da un uso improprio. L impiego di supporti del veicolo è fortemente raccomandato per la sicurezza dell operatore. Consulta le istruzioni dei sollevatori per veicoli per un uso corretto e limitazioni di portata. 2

4 Obiettivo 1. eliminare vibrazioni e problemi di uso di pneumatico irregolari. 2. accoppiare propriamente i punti alti o bassi del pneumatico con il cerchio. 3. localizzare punti irregolari dei pneumatici che potrebbero indicare una difettosità pericolosa o un eventuale scarto. 4. localizzare aree eccessive di eccentricità che possono superare una ragionevole soglia di accoppiamento cerchio-pneumatico. NOTA: Se l eccentricità del pneumatico eccede i limiti determinati, l'operatore deve controllare per se la causa deriva dal cerchio storto, piegato o dal fuori centro del mozzo o da regolazione impropria del cuscinetto ruota o irregolare assestamento dei talloni del pneumatico o da bugnosità del pneumatico o dal fissaggio irregolare del cerchio. NOTA: Mentre esegui le misurazioni, è utile marcare i punti dove sono più alte e più basse le misure, sul battistrada e sul fianco. Questo potrebbe aiutare ad individuare le problematiche relative all eccentricità e sfarfallamento (eccentricità laterale) della ruota NOTA: Consultare le specifiche del fabbricante del pneumatico per informazioni e limiti di eccentricità accettabili. ISTRUZIONI Passo 1: Sollevare il Veicolo 1. I pneumatici dovrebbero essere provati a caldo, cioè quando il veicolo da testare in ingresso abbia appena percorso un tratto di almeno 15km. 2. Sollevare quindi il veicolo immediatamente, assicurarlo sui cavalletti e verificare l eccentricità dovuta a spot che si generano quando il pneumatico è caldo. 3. Alzare l asse del veicolo avendo cura di usare sollevatori adeguati al peso del veicolo e seguendo le indicazioni dei costruttori del sollevatore. NOTA: È fortemente raccomandato di usare i supporti fissi di appoggio (cavalletti) per gli assali del veicoli, dopo che il veicolo è alzato, per ridurre rischio di danno. Questo è previsto anche dai manuali dei sollevatori per autoveicoli. 3

5 Passo 2: Disposizione del Misuratore di Eccentricità REP Posiziona la ROTELLA del misuratore REP-050 contro il battistrada del pneumatico (fig. 1). L'operatore dovrebbe scegliere la parte del battistrada più adatta al rotolamento regolare e lineare del rullino, ovvero la parte più liscia e più libera dalle scolpiture del disegno battistrada. Fig. 1: Posizionamento di REP 050 NOTA: La ROTELLA del misuratore REP-050 dovrebbe essere piazzata in posizione perpendicolare al piano della ruota. Passo 3: Rotazione del Pneumatico 1. prima di girare il pneumatico, assicurati di aver azzerato l indice di misurazione, come mostrato in fig.2. NOTA: Regola lo zero spostando l indice e poi blocca con la Vite di registro. Barra Pendolo Vite di registro Indice Fig.2: Azzeramento dell indice 4

6 2. Il pneumatico dovrebbe essere ruotato almeno di un giro completo così che l'indice può accuratamente determinare l eccentricità del pneumatico. È raccomandato di fare di ripetere la rotazione del pneumatico almeno 2-3 volte, per essere sicuro che la lettura dell idice sia ripetitiva e corretta. NOTA: Il pneumatico dovrebbe essere girato lentamente per evitare errori di lettura. Dovrebbero essere impiegati circa 8-10 secondi per completare una rotazione completa del pneumatico. NOTA: E possibile applicare un nastro adesivo sulla superfice del battistrada, in modo che la ROTELLA possa girare in modo più uniforme senza sobbalzi dovuti alla scolpitura del battistrada. Passo 4: Lettura dell eccentricità (RADIALE) Il valore di eccentricità può essere rilevato direttamente dallo strumento oppure può essere bloccato l indice e letto in un altro posto. 1. prima di rimuovere lo strumento, la VITE DI REGISTRO deve essere stretta, così da non perdere il valore misurato. (fig. 2). 2. una volta che la vite è stata stretta, lo strumento può essere allontanato dalla pneumatico. Qui sotto, in fig. 3, è un esempio di lettura da un pneumatico. Fig. 3: Esempio di lettura La scala di lettura è costituita da linee. Ogni linea rappresenta 0,25mm di eccentricità, le lunghezze diverse delle linee sono poste solamente per aiutare il conteggio. Se 4 linee sono leggibili, questo rappresenta una eccentricità totale di 1mm per quel pneumatico. 5

7 NOTA: Le letture di eccentricità dovrebbero essere eseguite per tutti i pneumatici. Consultare il fabbricante del pneumatico per specifiche accettabili. Eccentricità laterale, o fuori piano di rotazione o sfarfallamento: Il Misuratore di Eccentricità REP-050 può essere usato anche sul fianco del pneumatico, come mostrato in fig. 4, per misurare l eccentricità laterale o sfarfallamento o fuori piano di rotazione. 1. la ROTELLA dello strumento dovrebbe essere messa come vicino al centro del fianco del pneumatico, possibilmente localizzando una zona senza o con minor numero di scritte (superficie piatta = miglior lettura). 2. la ROTELLA dovrebbe essere posta come vicino alla linea centrale e perpendicolare al fianco del pneumatico. 3. Girare il pneumatico ad una velocità simile come per l eccentricità radiale. Una velocità di 8-10 secondi per un giro è ideale. 4. eseguire 2-3 giri della ruota per accertarsi della ripetibilità della lettura. FIG. 4 MISURAZIONE ECCENTRICITA LATERALE NOTA: Consultare i manuali del fabbricante del pneumatico per stabilire se i valori di eccentricità sono accettabili (in tolleranza). 6

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti In questa unità didattica si impara come si può aiutare una persona a muoversi, quando questa persona non può farlo in modo autonomo. Quindi, è necessario

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI MINI CESOIA PIEGATRICE Art. 0892 ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

6.3 Organizzare l ambiente

6.3 Organizzare l ambiente 6.3 Organizzare l ambiente 6.3.1. Introduzione Il normale ambiente domestico può creare alla persona di cui ci si prende cura problemi di accesso, come le scale, e può anche essere pericoloso, come varie

Dettagli

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare.

Capitolo 3. Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. Realizzazione meccanica Iniziamo col far vedere cosa si è ottenuto, per far comprendere le successive descrizioni, avendo in mente ciò che si vuole realizzare. - 37 - 3.1 Reperibilità dei pezzi La prima

Dettagli

POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA

POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA www.tecnaria.com tel 02 502029 POSA DI CONNETTORI SU TRAVI IN ACCIAIO CON LAMIERA GRECATA Connettore a piolo Ø 12 mm, piastra di base 8 x 50 mm, chiodi lunghezza 22.5 mm, Ø gambo.6 mm Attrezzature necessarie:

Dettagli

MM600 MM900 MM1200 MM1500

MM600 MM900 MM1200 MM1500 MULTIMASS MM600 MM900 MM1200 MM1500 Manuale d impiego Leggere attentamente prima dell utilizzo di MULTIMASS MX IT 367531 AB - 0914 Istruzioni originali Caro utente, La ringraziamo per la fiducia accordataci

Dettagli

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE

Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola SERVIZIO DI ACCERTAMENTO DELLE CARATTERISTICHE FUNZIONALI E DELLA SICUREZZA DELLE MACCHINE AGRICOLE CERTIFICATO n 41-002 PNEUMATICI PER TRATTORI AGRICOLI: RADIAL

Dettagli

EF24-70mm f/2.8l II USM

EF24-70mm f/2.8l II USM EF24-70mm f/2.8l II USM ITA Istruzioni Vi ringraziamo per aver acquistato un prodotto Canon. L obiettivo Canon EF24-70mm f/2,8l II USM è un obiettivo zoom standard dalle elevate prestazioni, per l uso

Dettagli

Costruirsi un microscopio

Costruirsi un microscopio Costruirsi un microscopio I. INFORMAZIONI PRELIMINARI: PRINCIPIO OTTICO Nella sua configurazione di base, il microscopio è costituito da due lenti: l obiettivo e l oculare (Figura 1). L obiettivo è una

Dettagli

Criteri di selezione martinetti

Criteri di selezione martinetti Criteri di selezione martinetti I martinetti meccanici trasformano il moto rotatorio in un movimento lineare. Questa trasformazione avviene con una perdita di potenza fra vite e madrevite. Questa perdita

Dettagli

Modifica del sistema di scarico. Limiti alla modifica del sistema di scarico. Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi

Modifica del sistema di scarico. Limiti alla modifica del sistema di scarico. Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi Limiti alla modifica del sistema di scarico Limiti alla modifica del sistema di scarico Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi di scarico IMPORTANTE In generale non è consentito

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Rev. 0 del 16.07.2012 Fi.Met s.r.l. Sede operativa: SP. 231 KM. 80+10070026 MODUGNO (BA) Tel./Fax 080.5354987 Sede legale e amministrativa: Str. Prov. Bari-Modugno KM. 1,570026

Dettagli

Specifica Tecnica ST 11-00 CARRO TIPO 146 BIS ISTRUZIONI PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA. Carro SITFA tipo 146 Bis

Specifica Tecnica ST 11-00 CARRO TIPO 146 BIS ISTRUZIONI PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA. Carro SITFA tipo 146 Bis Specifica Tecnica ST 11-00 CARRO TIPO 146 BIS ISTRUZIONI PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA 03/10/2008 pag. 1/23 SOMMARIO Carro SITFA tipo 146 Bis PROVVISORIO 03/10/2008 1.0 - INFORMAZIONI GENERALI...

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME

SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME www.toyota-forklifts.it ABBATTERE I COSTI I carrelli elevatori Toyota equipaggiati con il sistema SAS utilizzano una tecnologia intelligente per ridurre sia i

Dettagli

SPREMIPOMODORO. Libretto di istruzioni. Qualità e tradizione italiana, dal 1932.

SPREMIPOMODORO. Libretto di istruzioni. Qualità e tradizione italiana, dal 1932. SPREMIPOMODORO Libretto di istruzioni Qualità e tradizione italiana, dal 1932. Lo spremipomodoro Solemio è destinato ad un utilizzo casalingo ed è quindi prodotto sulla base di standard di qualità molto

Dettagli

LIBERA IL TUO POTENZIALE CON DAYTON

LIBERA IL TUO POTENZIALE CON DAYTON GAMMA PRODOTTO 2015 2016 LIBERA IL TUO POTENZIALE CON DAYTON Ti offriamo le performance essenziali, niente di meno. I pneumatici Dayton sono prodotti in Europa, e hanno gli stessi standard di affidabilità

Dettagli

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI DATI TECNICI 5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE q Il peso della macchina aumenta di 200 kg quando è allestita con ruote non pneumatiche. q Se la benna è munita di denti la lunghezza della

Dettagli

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Sistema di qualità aziendale certificato in accordo alla norma UNI EN ISO 9001:2000 dal TÜV-CERT Scale a pioli Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio.

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI Passeggino 2 in 1 Royal Voyager MANUALE DI ISTRUZIONI Importante: Conservare queste istruzioni per future consultazioni ATTENZIONE: Non trasportare più bambini, borse, beni od accessori sul passeggino

Dettagli

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED

Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED Manuale d Uso e Manutenzione Scala Telescopica 4+4 COD. ABUNIALURED O ABUNIALURED TELESCOPICA 4+4 CONFORME A: D.LGS. 81/08 ART. 113 EDIZIONE SETTEMBRE 2014 R1 1 MANUALE D USO E MANUTENZIONE Il presente

Dettagli

«Norme di sicurezza» Utilizzo dei pneumatici Vettura e Trasporto Leggero in Europa. Gruppo Michelin 2005

«Norme di sicurezza» Utilizzo dei pneumatici Vettura e Trasporto Leggero in Europa. Gruppo Michelin 2005 «Norme di sicurezza» Utilizzo dei pneumatici Vettura e Trasporto Leggero in Europa Gruppo Michelin 2005 INTRODUZIONE I pneumatici costituiscono il solo punto di contatto tra il veicolo e la strada. E necessario

Dettagli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli

Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Istruzioni di montaggio accensione a rotore interno Stage6 Piaggio & Minarelli Le figure 1 e 1.1. mostrano i componenti contenuti nella confezione. Il piattello di appesantimento non è fornito in dotazione,

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

Direttiva per la sicurezza del trasbordo delle merci.

Direttiva per la sicurezza del trasbordo delle merci. Direttiva per la sicurezza del delle merci. La vostra sicurezza è il nostro obiettivo. Note preliminari. 2 Prima di effettuare il delle merci è necessario leggere e applicare la presente direttiva contenente

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.macchineagricoledomani.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi

Dettagli

GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE

GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE MANUALE D ISTRUZIONI GYSLINER GYSLINER 35.02 GYSLINER 35.04 INDICE MONTAGGIO... 2 COMPOSIZIONE... 3 LEVE E BARRE PER RADDRIZZARE... 3 Scelta della barra o della leva... 3 Scelta del giusto procedimento

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INDICE DEGLI ARGOMENTI INDICE DEGLI ARGOMENTI Importanti istruzioni di sicurezza Uso corretto 3 Assemblaggio 4 KRANKcycle: specificazioni, strumenti e assemblaggio Specificazioni modello 4 Strumenti per l assemblaggio 5 Assemblaggio

Dettagli

Lavori in quota. Lavori in quota. frareg.com 1/22

Lavori in quota. Lavori in quota. frareg.com 1/22 Lavori in quota 1/22 D.Lgs 81/08 e s.m.i., art. 111 1. Il datore di lavoro, nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza e in condizioni ergonomiche

Dettagli

Condizioni ambientali per le le macchine utensili. Ing. Gianfranco Malagola Alesamonti Barasso (VA)

Condizioni ambientali per le le macchine utensili. Ing. Gianfranco Malagola Alesamonti Barasso (VA) 1 Condizioni ambientali per le le macchine utensili Ing. Gianfranco Malagola Alesamonti Barasso (VA) Condizioni ambientali 2 Per garantire le migliori prestazioni della macchina utensile è necessario mantenere

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

Opera 42. manuale di istruzioni

Opera 42. manuale di istruzioni Opera 42 manuale di istruzioni INDICE COMPONENTI OPERA 42... 4 RILEGATURA A DORSI PLASTICI... 5 1 - FORATURA FOGLI... 5 2 - RILEGATURA FOGLI... 6 RILEGATURA CON PETTINI IN CARTA (PAPERCOMB)... 7 1 - FORATURA

Dettagli

MITA - DISPOSITIVO ANTISLITTAMENTO PER PNEUMATICI

MITA - DISPOSITIVO ANTISLITTAMENTO PER PNEUMATICI MITA - DISPOSITIVO ANTISLITTAMENTO PER PNEUMATICI A T T E N Z I O N E!! DISPOSITIVO ANTISLITTAMENTO SOLO PER PNEUMATICI CON SCANALATURA CIRCOLARE REGOLARE SUL BATTISTRADA DI LARGHEZZA MINIMA 6mm E PROFONDITÀ

Dettagli

ITALIANO. Per conoscere i numeri di telefono dell assistenza clienti locale, visitare: http://contact.ergotron.com. 1 of 16

ITALIANO. Per conoscere i numeri di telefono dell assistenza clienti locale, visitare: http://contact.ergotron.com. 1 of 16 Destinato all utilizzo con imac 21,5 pollici e imac 27 pollici Apple (fine 2012 o più recente). Il peso totale massimo (comprensivo di imac, tastiera e mouse) non deve superare le 25 libbre (11,34 kg)

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE MANUALE USO E MANUTENZIONE Argano manuale con cavo Art. 0070/C ISTRUZIONI ORIGINALI PREMESSA Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione ISTRUZIONI ORIGINALI Prima di iniziare qualsiasi azione

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE 1. Introduzione 1.1. Revisione 1.2. Validità 1.3. A chi si rivolgono le seguenti istruzioni? 2. Linee guida sulla sicurezza 2.1. Norme di sicurezza 2.2. Qualifica del personale

Dettagli

TAGLIACAPELLI PROFESSIONALE TC647 TC647. European standard quality

TAGLIACAPELLI PROFESSIONALE TC647 TC647. European standard quality TAGLIACAPELLI PROFESSIONALE TC647 TC647 European standard quality Consigliamo di leggere attentamente il presente manuale d istruzioni prima di procedere nell utilizzo dell apparecchio e di conservare

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE

MANUALE D ISTRUZIONE FERRO DA STIRO A VAPORE HFX405PLUS MANUALE D ISTRUZIONE Leggere attentamente il presente manuale e conservarlo come riferimento futuro, assieme al nr. di serie che trovate sulla targhetta dell apparecchio.

Dettagli

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Introduzione La produzione di vele in conto proprio è l aspirazione d ogni skipper di barche classe 1 metro. Per prima cosa devo dire

Dettagli

Consigli di utilizzazione e sicurezza

Consigli di utilizzazione e sicurezza 1 Consigli di utilizzazione e sicurezza Introduzione Gli pneumatici costituiscono il solo punto di contatto tra il veicolo e la strada. La qualità e le prestazioni degli pneumatici hanno bisogno di manutenzione

Dettagli

Specifica Tecnica ST 09-00 CARRI TIPO 130 / 132 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA. Carro tipo 130 / 132

Specifica Tecnica ST 09-00 CARRI TIPO 130 / 132 ISTRUZIONI PER L UTILIZZO E AVVERTENZE PER LA SICUREZZA. Carro tipo 130 / 132 pag. 1/28 SOMMARIO Carro tipo 130 / 132 1.0 - INFORMAZIONI GENERALI... 2 1.1 - Descrizione del prodotto... 2 1.2 - Caratteristiche tecniche del prodotto... 4 1.2.1 - Dimensioni... 4 1.2.2 - Carichi...

Dettagli

Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE

Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE Relazione sulle ATTIVITA SPERIMENTALI E NUMERICHE SVOLTE SU PNEUMATICI PER GO KART DA COMPETIZIONE Oggetto e scopo della ricerca Le attività svolte hanno avuto l obiettivo di caratterizzare le prestazioni

Dettagli

MODELLI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

MODELLI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI I PRODOTTI DI Modelli per la valutazione dei rischi, Kit, Linee guida, Modello di valutazione movimentazione manuale dei carichi (cod. 300.23) DIMOSTRATIVO MODELLI DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Modello di

Dettagli

GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI

GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI NORME CEI 0-10 GUIDA ALLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI La guida contiene le indicazioni relative alla manutenzione degli impianti elettrici di bassa tensione allo scopo di favorire il mantenimento

Dettagli

Raccomandazioni d uso e sicurezza per le ruote

Raccomandazioni d uso e sicurezza per le ruote Raccomandazioni d uso e sicurezza per le ruote Consigliate dall EUWA - Associazione dei fabbricanti europei di ruote I membri dell EUWA rappresentano i principali costruttori di ruote, per ogni tipo di

Dettagli

Equilibratrice per auto, moto. e veicoli commerciali. BM 35 Touch BM 40-2

Equilibratrice per auto, moto. e veicoli commerciali. BM 35 Touch BM 40-2 BM Equilibratrice per auto, moto e veicoli commerciali BM 11 BM 35 Touch BM 45 Touch BM 55 Touch BM30-2 BM 40-2 BM 50-2 Made in Germany BM 11 Modello base Equilibratrice per piccole officine 1 2 4 3 La

Dettagli

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 AVVERTENZE TECNICHE DI SICUREZZA SULL' ASSISTENZA MANUTENTIVA Questo Manuale d'uso

Dettagli

Manuale installatore Versione 2.0

Manuale installatore Versione 2.0 Istruzioni di montaggio Autorichiusure e anti-richiusura su porte SABIEM tipo H e N ed operatori BASSETTI e FIAM a catena Manuale installatore Versione 2.0 INTRODUZIONE Le istruzioni riportate nel seguente

Dettagli

Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno

Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno Sicurezza realizzabile Lista di controllo Elementi prefabbricati in legno Imbracatura, stoccaggio e trasporto Nella vostra azienda si lavora in condizioni di sicurezza con gli elementi prefabbricati in

Dettagli

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile MANUALE DI FUNZIONAMENTO Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile 1. Introduzione Questo è un durometro portatile di tipo Brinell. È progettato in accordo con il metodo dinamico di prova di durezza.

Dettagli

FACELIFT GYM. Facelift Gym deve essere usato 2-3 volte a settimana, 10 minuti ogni volta. 1. Aiuta a ridurre le borse e le occhiaie sotto gli occhi

FACELIFT GYM. Facelift Gym deve essere usato 2-3 volte a settimana, 10 minuti ogni volta. 1. Aiuta a ridurre le borse e le occhiaie sotto gli occhi FACELIFT GYM Facelift Gym è un dispositivo dotato di una tecnologia ad impulsi a bassa frequenza. È stato sviluppato per ringiovanire la pelle e i muscoli sotto e intorno agli occhi e per ridurre ed eliminare

Dettagli

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio

Istruzioni di sollevamento e assemblaggio Catalogo 122-I Metrico Istruzioni di sollevamento e assemblaggio UNITÀ CENTRIFUGHE - CONDENSATORI EVAPORATIVI RAFFREDDATORI A CIRCUITO CHIUSO - TORRI APERTE PER INTERVENTI E FORNITURE DI RICAMBI ORIGINALI

Dettagli

Pagina 2. Indice. Montaggio Kit Base 3. Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8. Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10

Pagina 2. Indice. Montaggio Kit Base 3. Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8. Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10 Pagina 1 Pagina 2 Indice DESCRIZIONE PAG. Fase 1 Montaggio Kit Base 3 Fase 2 Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8 Fase 3 Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10 Fase 4 Montaggio Kit Serrature 11

Dettagli

Libretto verifiche e controlli per

Libretto verifiche e controlli per Libretto verifiche e controlli per Gru a torre n fabbrica matricola ISPESL Eseguendo le verifiche e i controlli è necessario osservare quanto segue: - le norme di legge italiane e comunitarie, - le norme

Dettagli

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile I veicoli con allestimento intercambiabile sono considerati

Dettagli

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto:

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto: Sostituzione pastiglie freni ant. e post. XP500 TMAX 04->06 1 Chiave a bussola da 12 con cricchetto di manovra 1 Chiave Dinamometrica (se la si ha ) 1 Cacciavite Piano Piccolo 1 Calibro ventesimale 1 Pinza

Dettagli

LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE

LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE LA SICUREZZA NELLA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI E DELLE APPARECCHIATURE ELETTRICHE Scopo della tesi Questa tesi si propone di fornire una serie di procedure per l esecuzione IN SICUREZZA dei lavori elettrici,

Dettagli

FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE

FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE R MS1001.03 FABBRICATORE DI GHIACCIO MC 15-45 CONTENITORE B 550 FABBRICATORE DI GHIACCIO E CONTENITORE PROCEDURE DI PULIZIA ED IGIENIZZAZIONE ATTREZZI RICHIESTI 1 Cacciavite a croce medio 1 Cacciavite

Dettagli

3D Mini-agitatore Sunflower

3D Mini-agitatore Sunflower 3D Mini-agitatore Sunflower Manuale d uso Certificato per la versione V.2AW 2 Contenuti 1. Precauzioni di sicurezza 2. Informazioni generali 3. Operazioni preliminari 4. Funzionamento 5. Specifiche 6.

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TITOLO III CAPO I USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E RISCHIO ELETTRICO

D.Lgs. 81/08 TITOLO III CAPO I USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO E RISCHIO ELETTRICO Dipartimento Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC della Sicurezza e Igiene sul Lavoro STOP DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC

Dettagli

Gancio di traino, fisso

Gancio di traino, fisso Installation instructions, accessories Istruzioni No 31338961 Versione 1.0 Part. No. 31359732 Gancio di traino, fisso IMG-337976 Volvo Car Corporation Gancio di traino, fisso- 31338961 - V1.0 Pagina 1

Dettagli

pattini-cerchio potrebbe risultare in una frenata insufficiente e/o irregolare ed essere causa di incidenti, lesioni fisiche o morte.

pattini-cerchio potrebbe risultare in una frenata insufficiente e/o irregolare ed essere causa di incidenti, lesioni fisiche o morte. FRENI CANTILEVER 1 - SPECIFICHE TECNICHE Regolazione tensione cavi 2 - COMPATIBILITA USO DESIGNATO - Questo prodotto Campagnolo è stato progettato e fabbricato per essere montato e utilizzato esclusivamente

Dettagli

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI

MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI MANUALE PER L IMBALLO DELLE SPEDIZIONI NORME GENERALI L imballaggio deve essere sufficientemente ROBUSTO. Il materiale utilizzato per l imballaggio deve essere scelto in base al tipo di merce che deve

Dettagli

DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CAPSULE ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE

DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CAPSULE ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI CAPSULE ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE Sommario Sommario 2 1 - Introduzione 3 1.1 Principio di funzionamento 4 1.2 Caratteristiche tecniche 4 2 Trasporto e imballo 5 2.1 Imballo

Dettagli

MANUALE D USO CARROZZINA S - H035 AVVERTENZE

MANUALE D USO CARROZZINA S - H035 AVVERTENZE MANUALE D USO CARROZZINA S - H035 PROPRIETARIO LEGGERE QUESTO MANUALE PRIMA DELL UTILIZZO DISTRIBUTORE FORNIRE QUESTO MANUALE ALL UTILIZZATORE AVVERTENZE NON Utilizzare questo prodotto per un uso diverso

Dettagli

Base ISOFIX. Manuale d uso

Base ISOFIX. Manuale d uso Base ISOFIX. Manuale d uso ECE R44/04 ISOFIX Classe E Gruppo 0+ Fino a 13 kg Lingua Italiano Importante Conservare queste istruzioni per ogni futura evenienza 4 Elenco dei contenuti. 01/ Informazioni fondamentali/avvertenze...7

Dettagli

15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA

15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA International Pbi S.p.A. Milano Copyright Pbi SETTEMBRE 1996 15 MINUTI AL GIORNO PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA Introduzione I muscoli e le articolazioni che danno sostegno alla nostra schiena spesso mancano

Dettagli

ORGANI DI VIGILANZA. Titolo III- Capo I Artt. 68-73. Decreto Legislativo n.81/2008. Giuseppe Fazio 1

ORGANI DI VIGILANZA. Titolo III- Capo I Artt. 68-73. Decreto Legislativo n.81/2008. Giuseppe Fazio 1 ORGANI DI VIGILANZA Titolo III- Capo I Artt. 68-73 Decreto Legislativo n.81/2008 Giuseppe Fazio 1 Definizioni Attrezzature di lavoro Attrezzature di lavoro Qualsiasi macchina, apparecchio, utensile o impianto

Dettagli

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno (cod. ordine 8497) 1. Ingresso aria 2. Uscita aria 3. Indicatore di presenza alimentazione 3 1 2 4. Selettore della temperatura (termostato)

Dettagli

Montaggio dei fermaneve

Montaggio dei fermaneve Montaggio dei fermaneve 1. Introduzione I fermaneve non sono obbligatori, ma caldamente consigliati qualora lo slittamento di masse di neve dal tetto potrebbe mettere in pericolo persone, animali, rovinare

Dettagli

Parte Prima: 1. Allineamento del Cannocchiale Polare 2. Determinazione dell Indice del Meridiano 3. Stazionamento del Telescopio

Parte Prima: 1. Allineamento del Cannocchiale Polare 2. Determinazione dell Indice del Meridiano 3. Stazionamento del Telescopio 1 Star Party Parco Faunistico del Monte Amiata Conferenza Ottimizzare il Telescopio di Carlo Martinelli 1 Parte Prima: 1. Allineamento del Cannocchiale Polare 2. Determinazione dell Indice del Meridiano

Dettagli

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA

MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA MACCHINE SERVIZIO FRENI LINEA AUTOVET TURE PROBLEMI SOLUZIONI I PROBLEMI riscontrabili in frenata, come le forti vibrazioni ed i rumori, VIBRAZIONI SISTEMA DI BLOCCAGGIO SULLA PINZA FRENANTE TRASCINAMENTO

Dettagli

Sistemi di ancoraggio in poliestere

Sistemi di ancoraggio in poliestere Sistemi di ancoraggio in poliestere ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DELLE IMBRACATURE Le norme generali per la prevenzione degli infortuni prevedono che i carichi siano assicurati alle carrozzerie dei veicoli

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'USO (Traduzione) Argano a fune Tipo 4202.0,5 4585.0,5 4585.0,75

ISTRUZIONI PER L'USO (Traduzione) Argano a fune Tipo 4202.0,5 4585.0,5 4585.0,75 1. Gruppi utente Mansione Operatore Personale specializzato ISTRUZIONI PER L'USO (Traduzione) Argano a fune Tipo 4202.0,5 4585.0,5 4585.0,75 Uso, controllo visivo Montaggio, smontaggio, riparazione, manutenzione

Dettagli

Indicazioni di bonifica per le Aziende del settore del Legno

Indicazioni di bonifica per le Aziende del settore del Legno Indicazioni di bonifica per le Aziende del settore del Legno A seguito della verifica dei registri infortuni delle aziende del settore legno, si ritiene necessario fornire ulteriori indicazioni di bonifica

Dettagli

RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1

RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1 Raccomandazione 114 RACCOMANDAZIONE SULLA PROTEZIONE DEI LAVORATORI CONTRO LE RADIAZIONI IONIZZANTI 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

MINI FRANTUMATORE PER MATERIALI INERTI MANUALE D USO

MINI FRANTUMATORE PER MATERIALI INERTI MANUALE D USO Split 460 MINI FRANTUMATORE PER MATERIALI INERTI MANUALE D USO BMG sas - GAETANO GOBBI & C - Via Conche, 34 36026 Pojana Maggiore (VI) info@bmgmixer.it - Tel. 0444 896648 - Fax. 0444 797182 1 Sommario

Dettagli

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO FS 08 1S E un sollevatore manuale uso gancio per operatori professionali del settore ferroviario. Consente il sollevamento di attrezzature ferroviarie dopo essere stato assemblato nei 3 moduli che lo compongono

Dettagli

Istruzioni per l installazione

Istruzioni per l installazione Istruzioni per l installazione Tastiera per serratura a tempo Note per il montaggio Consultare sempre le istruzioni di installazione e funzionamento della serratura e della tastiera prima di iniziare l

Dettagli

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono)

Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) Installatore: (Nome, indirizzo, telefono) GUIDA UNAC N. 8 PER L INSTALLAZIONE DI BARRIERE MOTORIZZATE IN CONFORMITÀ ALLA DIRETTIVA MACCHINE 98/37/CE E ALLE PARTI APPLICABILI DELLE NORME EN 13241-1, EN

Dettagli

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60

Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO. Pannelli Fotovoltaici X 60 Pannelli Fotovoltaici Serie ASP 60 MONTAGGIO Pannelli Fotovoltaici ASP GUIDA DI MONTAGGIO Questa guida contiene una serie di suggerimenti per installare i prodotti Abba Solar della serie ASP60 ed è rivolta

Dettagli

Diametro esterno Il diametro di un pneumatico gonfio misurato al punto più esterno del battistrada.

Diametro esterno Il diametro di un pneumatico gonfio misurato al punto più esterno del battistrada. APPROFONDIMENTI A proposito di pneumatici (Fonte www.pirelli.it) A PROPOSITO DI PNEUMATICI Più di 100 anni di esperienza e tecnologia hanno reso Pirelli in grado di combinare nei suoi prodotti il massimo

Dettagli

RU - STEEL I T A L I A

RU - STEEL I T A L I A GIUNTI LAMELLARI FLESSIBILI RU-STEEL Allegato ATEX 95 Indice: 1 Scelta del Giunto 2 Montaggio e allineamento 3 Controllo allineamento simultaneo 4 Protezione del Giunto 5 Intervalli di controllo 6 Disfunzioni

Dettagli

Hoefer SG15, SG30, SG50 e SG100

Hoefer SG15, SG30, SG50 e SG100 man uale utente Italiano Hoefer SG15, SG30, SG50 e SG100 Gradiente makers mu SG100-IM/Italian/Rev.C0/08-12 Indice 1. Introduzione: Hoefer SG15, SG30, SG50, SG100 e produttori di gradiente...1 2. Generazione

Dettagli

CERTIFICATO ARTICOLO Data creazione: 25.05.2007. GRILLO A CUORE INOX AISI 316 Data revisione: 12110.2008 CODICE: GRCX

CERTIFICATO ARTICOLO Data creazione: 25.05.2007. GRILLO A CUORE INOX AISI 316 Data revisione: 12110.2008 CODICE: GRCX Sede legale : Via Nazionale, 37-23823 Colico (LC) P.I. e C.F. 02520140134 Uffici e Magazzino :Via Al Monteggiolo, 3-23823 Colico (LC) Tel. 0341/930301 - Fax 0341/940458 www.mcitalia.it CERTIFICATO ARTICOLO

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio. Classe 579

Parte 2: Istruzioni per il montaggio. Classe 579 Indice Pagina: Parte : Istruzioni per il montaggio. Classe 79. Parti componenti della fornitura........................................ Informazioni generali e sicurezze per il trasporto.............................

Dettagli

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature

È assolutamente vietato utilizzare apparecchiature elettriche non a norma. Evitare l uso di prese multiple. Non utilizzare apparecchiature LAVORO ELETTRICO In Italia la norma CEI 11-48 del 1998 stabilisce le prescrizioni generali per l esercizio sicuro degli impianti elettrici e per l esecuzione dei lavori su od in prossimità di tali impianti.

Dettagli

Eco-Drive accelerate con il piede giusto

Eco-Drive accelerate con il piede giusto Eco-Drive accelerate con il piede giusto www.eco-drive.ch Risparmiare carburante prima di partire Ripartizione dei costi Il grafico mostra la ripartizione dei costi in un impresa di trasporti. L autista

Dettagli

I partner di Quality Alliance Eco-Drive

I partner di Quality Alliance Eco-Drive < I partner di Quality Alliance Eco-Drive Quality Alliance Eco-Drive è partner certificato di SvizzeraEnergia. Eco-Drive è un grande progetto della Fondazione Centesimo per il Clima. Gli organizzatori

Dettagli

FESSURIMETRI MECCANICI. Manuale d'uso

FESSURIMETRI MECCANICI. Manuale d'uso FESSURIMETRI MECCANICI Manuale d'uso INDICE Introduzione Pag. 4 Descrizione Pag. 4 Controlli preliminari Pag. 6 Installazione Pag. 6 Esecuzione delle misure Pag. 9 Elaborazione delle misure Pag. 9 Troubleshooting

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI Grazie per aver scelto UMA, la bilancia elettronica di Casa Bugatti. Come tutti gli elettrodomestici, anche questa bilancia deve essere utilizzata con prudenza e attenzione onde evitare

Dettagli

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2 Boiler Elektro Istruzioni di montaggio Pagina Boiler Elektro (boiler elettrico) Indice Simboli utilizzati... 11 Modello... 11 Istruzioni di montaggio 4 Istruzioni di montaggio Scelta della posizione e

Dettagli

Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo

Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo Manutenzione di macchine e impianti Lista di controllo Nella vostra azienda si garantisce la sicurezza durante gli interventi di manutenzione? Le persone più a rischio sono i manutentori e gli operatori

Dettagli

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA Indicazioni Generali Gli esercizi Consigli utili Indicazioni generali Questo capitolo vuole essere un mezzo attraverso il quale si posso avere le giuste informazioni

Dettagli

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Istruzioni di installazione e funzionamento Legga con attenzione le istruzioni di installazione e funzionamento prima dell'installazione

Dettagli

DOG BARRIER Extending Pet Gate Outdoor

DOG BARRIER Extending Pet Gate Outdoor IMPORTANTE! Conservare le istruzioni per futuri riferimenti. Introduzione Suggeriamo di leggere attentamente le istruzioni per poter sfruttare al meglio il prodotto acquistato. La confezione contiene:

Dettagli