Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia"

Transcript

1 Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale Roma - Capitale versato Euro ,00 Tel. 06/ telex BANKIT - Partita IVA

2 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER IL POTENZIAMENTO DELL'INFRASTRUTTURA DI RETE DELLA SERVER FARM DELLA BANCA D'ITALIA (G /11)

3 AVVERTENZE La pubblicità degli atti di gara è preordinata in via esclusiva a esigenze di imparzialità e trasparenza dell attività amministrativa. È vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del materiale pubblicato, che sia difforme da tale finalità. La pubblicazione dei documenti avviene nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e dei diritti di privativa. In nessun modo la pubblicazione, infatti, intende costituire violazione dei diritti di privativa da cui sono coperti i prodotti citati negli atti pubblicati, come creazioni intellettuali o invenzioni industriali in uso presso la Banca. Allo stesso modo è vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, da parte di terzi, del materiale pubblicato, che miri a costituire un vantaggio indiretto o pubblicità ingannevole nei confronti del pubblico ovvero ad appropriarsi della proprietà intellettuale altrui.

4 INDICE GLOSSARIO 6 INTRODUZIONE 7 1 SEZIONE PRIMA - DESCRIZIONE DEL CONTESTO E OBIETTIVI DEL PROGETTO SITUAZIONE ATTUALE OBIETTIVI 9 2 SEZIONE SECONDA ARCHITETTURA DELLA SOLUZIONE RICHIESTA ARCHITETTURA DI ALTO LIVELLO DELLA RETE RETE DI PRODUZIONE RETE DI TEST E SVILUPPO 11 3 SEZIONE TER ZA - OGGETTO DELLA FORNITURA POTENZIAMENTO L2 SERVER FARM APPARATI SWITCH L2 SERVER FARM FIREWALL SERVER FARM FIREWALL SRX FIREWALL SRX L3 SERVER FARM NODI DI CORE ROUTING L2/L SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO RISULTATI ATTESI SCENARIO DI RIFERIMENTO ARCHITETTURA DEL SISTEMA DI MONITORAGGIO SPECIFICHE SOTTOSISTEMA TAP SPECIFICHE SOTTOSISTEMA MULTI-STREAM SWITCH SPECIFICHE SOTTOSISTEMA PERFORMANCE ANALYSIS SPECIFICHE SOTTOSISTEMA FLOW ANALYSIS SPECIFICHE SOTTOSISTEMA NETWORK ANALYSIS SPECIFICHE SOTTOSISTEMA CORRELATION SPECIFICHE SOTTOSISTEMA MANAGEMENT ALLOGGIAMENTO DEI SISTEMI E CABLAGGIO STRUTTURATO COMPOSIZIONE DEI RACK NEL CENTRO ELABORATIVO CED COMPOSIZIONE DEI RACK NEL CENTRO ELABORATIVO CED SPECIFICHE DEL CABLAGGIO INFRASTRUTTURALE CABLAGGIO FLESSIBILE SERVIZI SISTEMISTICI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE E AL RILASCIO IN ES ERCIZIO PIANO INTEGRATO DELLE ATTIVITÀ ANALISI, PROGETTAZIONE E PIANIFICAZIONE DEI LAVORI 52 pag. 3 di 69

5 3.6.3 CONSEGNA, INSTALLAZIONE, POSA IN OPERA PREDISPOSIZIONE DELLE SCHEDE DI COLLAUDO CONFIGURAZIONE DELLA RETE ASSISTENZA ALL AVVIO SERVIZI DI ADDESTRAMENTO E FORMAZIONE SERVIZI PER LA FAS E DI ES ERCIZIO SERVIZI DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE SERVIZIO DI MANUTENZIONE PER GLI APPARATI ESISTENTI SERVIZI DI MANUTENZIONE AVANZATA SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA CORRENTE ON-SITE 63 4 SEZIONE QUARTA - COLLAUDO COLLAUDO PRELIMINARE COLLAUDO FUNZIONALE COLLAUDO FINALE MODALITÀ DI PAGAMENTO PENALI 67 5 SEZIONE QUINTA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 69 FIGURE Figura 1 - Configurazione logica della rete di Server farm... 8 Figura 2 - Architettura di alto livello della rete Figura 3 - Configurazione logica della rete di produzione Figura 4 - Architettura logica rete di test e sviluppo Figura 5 - Architettura del sistema di monitoraggio delle applicazioni Figura 6 - Dettaglio dei collegamenti afferenti ad un network TAP Figura 7 - Singolo dispositivo del sottosistema multi-stream switch Figura 8 Core Rack 1 (CED 1) Figura 9 Core rack CORE2-C (CED 1) Figura 10 - Access rack - (CED 1) Figura 11 Core rack 1- (CED2) Figura 12 Access e Core rack (CED2) Figura 13 - punti di cablaggio Figura 14 Piano integrato delle attività TABELLE Tabella 1 L2 Server farm ambiente di produzione Tabella 2 - L2 Server farm ambiente di test e sviluppo pag. 4 di 69

6 Tabella 3 - Firewall SRX Tabella 4 - Firewall SRX Tabella 5 - Nodi di Core Routing Tabella 6 Sottosistema TAP Tabella 7 - Requisiti sottosistema multi-stream switch Tabella 8 - Requisiti sottosistema performance analysis Tabella 9 - Requisiti sottosistema flow analysis Tabella 10 - Requisiti sottosistema network analysis Tabella 11 - Requisiti sottosistema correlation Tabella 12 - Armadi rack Tabella 13 - patch cord Tabella 14 - Manutenzione apparati esistenti Tabella 15 - Servizi di manutenzione avanzata Tabella 16 - Modalità di pagamento pag. 5 di 69

7 GLOSSARIO ABR Banca Capitolato tecnico CED Fabric Fornitura Istituto QoS NSZ SNMP TAC TAP UAC VLAN, VLAN tagging WBS Il router con funzionalità di ABR (Area Border Router) connette una o più aree al backbone della rete OSPF. S intende la Banca d Italia. Il presente documento. Centro Elaborazione Dati. L ambiente dove fisicamente risiedono i sistemi che costituiscono la piattaforma. Architettura d interconnessione interna usata da uno switch per stabilire relazioni tra le porte; la combinazione di più elementi interconnessi tra loro attraverso uno o più switch che condividono l infrastruttura di routing. Insieme delle componenti hardware, software e dei servizi secondo le specifiche illustrate nei successivi paragrafi. S intende la Banca d Italia. Quality of Service regole per dare diversi livelli di priorità e di banda al traffico che attraversa un dispositivo di rete. La rete di Server farm è segmentata in zone a sicurezza differenziata - Network Security Zone. Simple Network Management Protocol - Standard di comunicazione tra dispositivi di rete per lo scambio di messaggi di management. Technical Assistance Center: Centro di assistenza tecnica che garantisce un servizio costante attarverso , telefono o tool specifici di richiesta. Test Access Point Unified Access Control Sistema di controllo accessi di rete della società Juniper Networks. Virtual Local Area Network si riferisce a segmenti di rete logici indipendenti (detti anche domini di broadcast) all interno dello stesso segmento fisico. Il VLAN tagging è la tecnologia in base alla quale cui viene inserito un identificativo di VLAN all interno di un pacchetto inviato verso un switch di rete per identificarne la VLAN di appartenenza. Work Breakdown Structure - scomposizione analitica di un progetto che, attraverso un diagramma, o mediante elenchi strutturati e descrittivi, ne mostra tutte le parti a diversi livelli di dettaglio, dai primi sotto-obiettivi fino ai compiti specifici. pag. 6 di 69

8 INTRODUZIONE Nell ambito dell evoluzione del sistema informatico della Banca d Italia s intende procedere all acquisizione di hardware, software e servizi per il potenziamento dell infrastruttura di rete IP - ethernet denominata rete di Server farm. Il presente capitolato fornisce gli elementi riguardanti: l analisi del contesto e delle esigenze; la soluzione richiesta con la descrizione degli aspetti architetturali; l hardware, il software e i servizi oggetto della fornitura; i criteri per l esecuzione del collaudo; le modalità di pagamento e le penali. Le caratteristiche tecniche riportate sono da considerarsi requisiti minimi per la formulazione dell offerta tecnica: è pertanto richiesto che il Fornitore, nella formulazione della propria offerta, dichiari formalmente che tutti i prodotti offerti hanno caratteristiche tecniche e prestazioni equivalenti o superiori a quelle richieste. In fase di realizzazione, eventuali modifiche delle caratteristiche dell hardware e del software proposto che si rendessero necessarie per il soddisfacimento dei requisiti tecnici e funzionali indicati nel presente documento, saranno a totale carico del Fornitore, su autorizzazione della Banca. Il Fornitore può chiedere - con anticipo di almeno 20 giorni solari rispetto alla data di scadenza per la consegna dell offerta - di effettuare un sopralluogo tecnico degli ambienti. Il sopralluogo sarà svolto con tempi e modalità indicate dai tecnici dell Istituto. Tutti i requisiti espressi sono essenziali al fine di assicurare la qualità del progetto. Pertanto il mancato possesso anche di un solo requisito determina l esclusione dalla gara. E data peraltro facoltà al fornitore di offrire beni e servizi con caratteristiche migliorative rispetto ai requisiti minimi obbligatori. pag. 7 di 69

9 1 SEZIONE PRIMA - DESCRIZIONE DEL CONTESTO E OBIETTIVI DEL PROGETTO 1.1 Situazione attuale La rete di Server farm dell Istituto fornisce la connettività IP - ethernet per gran parte dei sistemi server garantendo la segmentazione logico/fisica in funzione delle differenti tipologie di servizi erogate. L attuale configurazione logica della rete di Server farm è riportata nella figura seguente. Figura 1 - Configurazione logica della rete di Server farm Le componenti sono: L2 Server farm: è costituita dalla componente L2 Access, a cui sono connessi i server, realizzata con apparati switch modello X450a della società Extreme Networks, in configurazione stackable e dalla componente L2 Core, che raccoglie le dorsali provenienti dal livello L2 Access. Il livello L2 Core è costituito da switch modello 8800 Extreme Networks, installati nei due siti elaborativi dell Istituto. I collegamenti verso gli apparati 8800 sono a 10 Gbps, le porte di rete per l accesso dei server operano alla velocità di 1 Gbps. L3 Server farm: la componente di routing è ospitata su due apparati modello della Extreme Networks e distribuisce il traffico tra le varie aree OSPF in cui è suddivisa la rete IP dell Istituto (funzione di Area Border Router ABR). pag. 8 di 69

10 Firewall Server farm: la comunicazione tra le VLAN definite sulla componente L2 Server farm è attuata esclusivamente tramite firewall che controllano anche l accesso da parte delle postazioni di lavoro, utilizzando le tecniche di Unified Access Control della società Juniper Networks. 1.2 Obiettivi Gli obiettivi del progetto sono: potenziare le infrastrutture di rete, mantenendo la piena compatibilità con le architetture hardware/software in essere; assicurare il supporto delle moderne tecniche di virtualizzazione degli ambienti logici e fisici; realizzare un sistema di controllo, monitoraggio e analisi delle prestazioni. La consegna e l installazione dei dispositivi e degli apparati oggetto della fornitura sono previste presso due poli tecnologici ubicati nell area metropolitana di Roma. I due siti sono interconnessi con collegamenti in fibra ottica monomodale (dark fiber) di lunghezza inferiore a 40 Km. I collegamenti sono preesistenti e non sono oggetto di fornitura. pag. 9 di 69

11 2 SEZIONE SECONDA ARCHITETTURA DELLA SOLUZIONE RICHIESTA 2.1 Architettura di alto livello della rete La figura seguente riporta l architettura di alto livello della rete. Figura 2 - Architettura di alto livello della rete I componenti oggetto di fornitura sono distinti in: 1. L2 Server farm: apparati switch e schede aggiuntive per il potenziamento della rete di produzione, in tecnologia Extreme Networks; 2. L3 Server farm: quattro apparati switch/router ad alte prestazioni; 3. Firewall Server farm: due firewall, per il potenziamento dell ambiente di produzione, in tecnologia Juniper Networks; 4. Rete di test e sviluppo: switch Extreme Networks e due firewall Juniper Networks dedicati. pag. 10 di 69

12 E inoltre previsto un sistema di monitoraggio integrato (cfr. paragrafo 3.4), costituito da un sistema dedicato per la misura e il controllo delle prestazioni. Dovrà infine essere realizzato un sistema di cablaggio (cfr. paragrafo 3.5), comprensivo di tutte le componenti per l alloggiamento dei dispositivi (rack), i cavi di collegamento e gli accessori. 2.2 Rete di produzione La configurazione logica dell infrastruttura di rete di produzione da realizzare è riportata nella figura seguente. Figura 3 - Configurazione logica della rete di produzione 2.3 Rete di test e sviluppo Nell ambito delle attività di potenziamento della rete di Server farm dovrà essere realizzata una struttura di rete dedicata, distinta da quella di produzione. Tale rete avrà una topologia ad anello, secondo quanto riportato in figura: pag. 11 di 69

13 Figura 4 - Architettura logica rete di test e sviluppo pag. 12 di 69

14 3 SEZIONE TERZA - OGGETTO DELLA FORNITURA La presente sezione descrive le componenti (hardware, software e servizi) oggetto della fornitura, in particolare si fa riferimento a: 1. componenti hardware e software e servizi di manutenzione; 2. sistema di monitoraggio integrato e relativi servizi di manutenzione; 3. servizi di assistenza sistemistica progettuale; 4. servizi di assistenza sistemistica corrente; 5. servizi di manutenzione dei dispositivi già in esercizio e che si prevede di continuare a utilizzare, a partire dalla relativa scadenza contrattuale. Tutte le apparecchiature devono essere nuove di fabbrica e conformi alle normative europee o ad altre disposizioni internazionali riconosciute e, in generale, alle vigenti norme legislative, regolamentari e tecniche disciplinanti i componenti e le modalità di impiego delle apparecchiature medesime ai fini della sicurezza degli utilizzatori. Tutti i componenti (hardware e software) dovranno essere associati a servizi di manutenzione per un periodo di 48 mesi, che decorreranno a partire dalla data del verbale di accettazione del collaudo funzionale. Il servizio di manutenzione è descritto al paragrafo (cfr. infra). Come opzione, la Banca si riserva il diritto di acquisire ulteriori apparecchiature e servizi fino ad un importo massimo pari al 40% dell importo di aggiudicazione, entro i primi 36 mesi a partire dalla data di sottoscrizione del contratto. In tal caso il servizio di manutenzione dei nuovi apparati decorrerà dal verbale di accettazione del relativo collaudo funzionale e terminerà alla data di scadenza del servizio di manutenzione della fornitura base. Il Fornitore deve assicurare i servizi di manutenzione e di assistenza sistemistica corrente per un massimo di ulteriori due periodi di un anno ciascuno, alle stesse condizioni, sia per gli apparati della fornitura base sia per gli apparati successivamente inseriti nel contratto, su richiesta esplicita dell Istituto con un preavviso di tre mesi dalla scadenza. Il Fornitore, inoltre, s impegna a consegnare, senza oneri per la Banca, per ognuna delle aziende produttrici e per la tipologia di apparati oggetto di offerta, il listino ufficiale e tutti i successivi aggiornamenti con cadenza mensile. Il corrispettivo riguardante le componenti hardware e/o software oggetto delle successive acquisizioni, sarà stabilito sulla base del prezzo desunto dal listino ufficiale, scontato della medesima percentuale proposta in sede di gara (per la percentuale di sconto sarà possibile indicare un solo valore per ogni listino). Nel caso in cui il listino ufficiale fosse espresso in una valuta diversa dall Euro, si applicherà il tasso di cambio di riferimento dell euro in vigore 1 il primo giorno lavorativo del mese in cui sarà emesso l ordine di acquisto. 1 I tassi sono riportati alla pagina web: pag. 13 di 69

15 Il Fornitore s impegna a erogare, su richiesta dell Istituto, il servizio di manutenzione di apparati in tecnologia Extreme Networks e Juniper Networks oggi in esercizio, riportati nel paragrafo Il servizio, in tal caso, decorrerà dal 4 aprile 2013 e terminerà alla data di scadenza del servizio di manutenzione della fornitura base. Anche per tali apparati, su richiesta esplicita dell Istituto, l Istituto potrà richiedere l estensione del servizio di manutenzione per ulteriori due periodi di un anno ciascuno. Qualora nel corso dello svolgimento del servizio intervengano mutamenti delle esigenze operative che modifichino la situazione esistente all atto della stipula del contratto e ne rendano in tutto o in parte impossibile e/o inopportuna la sua conduzione a termine, la Banca avrà la facoltà, con preavviso di 90 giorni, di disdire il servizio di manutenzione anche di singoli apparati. 3.1 Potenziamento L2 Server farm Il potenziamento L2 Server farm prevede la costituzione di nodi di rete aggiuntivi presso i due centri elaborativi per ampliare il numero di porte di rete complessive e l upgrade dei quattro switch modello 8800 che costituiscono il livello L2core. E inoltre richiesta la fornitura di apparati dedicati per la costituzione della rete di test e sviluppo Apparati switch L2 Server farm E richiesta la fornitura in opera degli apparati di rete di seguito descritti, riportati in tabella 1 (rete di produzione) e in tabella 2 (rete di test e sviluppo)..part number Prodotto Descrizione Quantità BD G8X-xl BlackDiamond port 10GBASE-XFP BD 8900-MSM128 Management Switch Module SR XFP Module 10GBASE-SR XFP, LC Connector ER XFP Module 10GBase-ER XFP 40km reach LC connector B Summit X650-24X 24 10GBASE-X SFP+, VIM slot populated with 1 VIM1-SummitStack (2 SummitStack stacking ports and 4 100/1000BASE-X SFP ports), ExtremeXOS Advanced Edge License, unpopulated dual PSU power slot VIM1-SummitStack256 VIM1-SummitStack256, 2 x 128G stacking ports for 256Gbps stacking up to eight Summit X650 switches Summit AC PSU AC Power Supply module for Summit X650 series switches pag. 14 di

16 17021 Stacking Cable 128G, 0.5M SummiStack256 Stacking cable, 0.5M SR SFP+ Module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 850nm, MMF m link, LC connector Pwr Cord,10A,CEI 23 Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,IEC320-C Summit X460-48t 48 10/100/1000BASE-T, 4 100/1000BASE-X unpopulated SFP, slot for optional XGM3 module(s), slot for optional stacking module, AC PSU with one unpopulated PSU slot, Fan module, ExtremeXOS Edge license Summit Stack module Summit Stack module for Summit X XGM3-2sf Option card, two unpopulated 10 Gigabit SFP+ slots, compatible with Summit X Summit 300W AC PSU AC Power Supply module for Summit X460 series switches Stacking Cable, 0.5M SummitStack/UniStack Stacking Cable, 0.5M Stacking Cable, 1.5M SummitStack/UniStack Stacking Cable, 1.5M Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,C13 Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,IEC320-C13 (verificare) SR SFP+ Module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 850nm, MMF m link, LC connector Tabella 1 L2 Server farm ambiente di produzione Part number Prodotto Descrizione Quantità 17002B Summit X650-24X 24 10GBASE-X SFP+, VIM slot populated with 1 VIM1-SummitStack (2 SummitStack stacking ports and 4 100/1000BASE-X SFP ports), ExtremeXOS Advanced Edge License, unpopulated dual PSU power slot Summit AC PSU AC Power Supply module for Summit X650 series switches ER SFP+ module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 1550nm, SMF 40km link, LC connector SR SFP+ Module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 850nm, MMF m link, LC connector Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,C13 Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,IEC320-C pag. 15 di 69

17 16402 Summit X460-48t 48 10/100/1000BASE-T, 4 100/1000BASE-X unpopulated SFP, slot for optional XGM3 module(s), slot for optional stacking module, AC PSU with one unpopulated PSU slot, Fan module, ExtremeXOS Edge license SummitStack module SummitStack module for Summit X Stacking Cable, 0.5M SummitStack/UniStack Stacking Cable, 0.5M Summit 300W AC PSU AC Power Supply module for Summit X460 series switches XGM3-2sf Option card, two unpopulated 10 Gigabit SFP+ slots, compatible with Summit X ER SFP+ module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 1550nm, SMF 40km link, LC connector SR SFP+ Module 10 Gigabit Ethernet SFP+ module, 850nm, MMF m link, LC connector sx minigbic minigibic sfp 1000basesx lc connector Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,C13 Pwr Cord,10A,CEI 23-16/VII,IEC320-C13 Tabella 2 - L2 Server farm ambiente di test e sviluppo pag. 16 di 69

18 3.2 Firewall Server farm L attuale infrastruttura di rete situata presso i due centri elaborativi realizza la segregazione logica dei vari ambienti tramite la definizione di opportuni domini di sicurezza (Network Security Zone NSZ) ed è realizzata in tecnologia Juniper Networks mediante l uso di quattro firewall (2 coppie), modello ISG In luogo delle macchine attualmente utilizzate, si prevede l impiego di 2 apparati SRX 5800 (1 coppia) per l ambiente di produzione e due apparati SRX 3400 (1 coppia) per il nuovo ambiente di test e sviluppo. Il Fornitore dovrà anche provvedere alla configurazione dei servizi di intrusion prevention/detection e alla migrazione delle regole di sicurezza in esercizio secondo le modalità indicate al paragrafo Firewall SRX 5800 Prodotto Descrizione Quantità SRX5800BASE-AC SRX5800 chassis, includes RE, 2xSCB, 3 AC power supplies. 2 SRX5800-PWR-AC SRX5800 AC Power Supply 2 CBL-PWR-C19S-162-EU Power Cord, AC, Continental Europe, C19, 16A/250V, 2.5m, RA 8 SRX5K-SCB SRX5K Switch Control Board 2 SRX5K-SPC SRX5K Service Processing Card 4 SRX5K-4XGE-XFP 4x10Gig XFP Ethernet I/O Card for SRX 5000, no transceivers 2 SRX5K-FPC-IOC SRX 5000 Flex IOC. Supports 2 pluggable port modules. 2 SRX-IOC-4XGE-XFP SRX 5000 Flex IOC 4 port 10 Gig XFP port module. Transceivers not included. 2 SRX-IOC-16GE-TX SRX 5000 Flex IOC 16 port gig RJ-45 10/100/1000 port module. 2 SRX-XFP-10GE-SR 10GE short reach multi-mode pluggable interface 16 SRX5K-IDP One year IPS signature subscription 2 SRX5K-IDP-3-R (*) Three year IPS signature subscription renewal Firewall SRX 3400 Tabella 3 - Firewall SRX 5800 Prodotto Descrizione Quantità SRX3400BASE-AC SRX 3400 Chassis, Midplane, Fan, RE, SFB-12GE, AC PEM - no power cord no SPC - no NPC 2 SRX3K-PWR-AC AC Power Entry Module for SRX no power cord 2 pag. 17 di 69

19 CBL-PWR-C19S-162-EU Power Cord, AC, Continental Europe, C19, 16A/250V, 2.5m, RA 4 SRX3K-NPC Network Processing Card for SRX SRX3K-SPC Services Processing Card for SRX 3000, Single Processor, 1Ghz, 4GB Memory/CPU 2 SRX3K-2XGE-XFP 2x10GE XFP CFM for SRX SRX-SFP-1GE-SX Small Form Factor Pluggable 1000Base-SX Gigabit Ethernet Optic Module 10 SRX-XFP-10GE-SR 10GE short reach multi-mode pluggable interface 4 SRX3K-IDP One year IPS signature subscription for SRX3000 line 2 SRX3K-IDP-3 (*) Three year IPS signature subscription for SRX3000 line 2 Le licenze contrassegnate con (*) verranno ordinate per gli anni di esercizio successivi al primo. Tabella 4 - Firewall SRX L3 Server farm Le funzioni di L3 Server farm descritte al paragrafo 1.1. saranno realizzate con quattro dispositivi che costituiranno un nuovo strato logico dell infrastruttura, denominato core routing. Il nuovo livello architetturale sarà costituito da dispositivi che offrono funzionalità di switching e di routing. La configurazione di rete prevista è a quadrilatero: ciascun nodo di core routing dovrà essere interconnesso con due collegamenti a 10 Gbps al nodo nel medesimo centro elaborativo e due collegamenti a 10 Gigabit Ethernet con il nodo nello stabile remoto Nodi di Core Routing L2/L3 Gli apparati che realizzano le funzionalità di switching e routing (L2/L3) per il core routing della rete di Server farm dovranno avere la stessa composizione e tecnologia e soddisfare i seguenti requisiti minimi: Riferime nto Caratteristica Descrizione CS 1 Omogeneità tecnologica Si richiede che i 4 nodi core siano dello stesso vendor, che abbiano la medesima dotazione hardware e siano dotati dello stesso sistema operativo. pag. 18 di 69

20 CS - 2 CS - 3 CS - 4 CS - 5 Alimentazione elettrica ridondata Hot swappable Protocolli di rete di livello 2 Jumbo frames Alimentatori interni ridondati, che saranno collegati a due linee di alimentazione distinte: sia in caso di interruzione e successivo ripristino di una delle due linee di alimentazione, sia in caso di guasto fisico di uno degli alimentatori, ciascun nodo non dovrà interrompere il normale funzionamento, né dovrà essere percepibile alcuna riduzione delle prestazioni. La mancanza di una delle due linee di alimentazione non dovrà comportare degrado delle prestazioni degli apparati. Non dovranno essere previste operazioni manuali per il ripristino delle normali condizioni di funzionamento né durante la mancanza di una delle due linee di alimentazione, né al ripristino della stessa. Alimentatori degli apparati e gruppo ventole dovranno essere di hot-swappable. Conformità ai seguenti standard: - IEEE 802.1AB Link Layer Discovery Protocol, LLDP - IEEE 802.1AX (ex 802.3ad) Link aggregation - IEEE 802.1D Media Access Control Bridges - IEEE 802.1p Traffic Class for Ethernet - IEEE 802.1Q Virtual Bridged Local Area Networks - IEEE 802.1s Multiple Instances of STP, MSTP - IEEE 802.1w Rapid Reconfiguration for STP, RSTP - IEEE 802.1X Port Based Network Access Control - IEEE 802.3ab 1000BASE-T Ethernet over copper - IEEE 802.3ae 10 Gigabit Ethernet - IEEE 802.3z Gigabit Ethernet - IEEE 802.1AE Mac Security (hardware enabled) Supporto di Jumbo Frames (frame Ethernet con lunghezza sino a 9KB). pag. 19 di 69

21 CS - 6 CS - 7 CS - 8 CS - 9 CS - 10 Protocolli di livello superiore Protocolli di rete per multicast Gestione dell apparato SPAN port - mirroring Funzionalità avanzate Conformità ai seguenti standard: - RFC 791 IP - RFC 792 ICMP - RFC 793 TCP - RFC 768 UDP - RFC 826 ARP - RFC 2131 BOOTP / DHCP - RFC 2460 IPv6 - RFC 2461 o RFC 4861 Neighbor Discovery for IPv6 - RFC 2462 o RFC 4862 IPv6 Stateless Address Auto Configuration - RFC 2463 o RFC 4443 ICMPv6 - RFC 1981 Path MTU Discovery for IPv6 Supporto dei seguenti protocolli - RFC 2453 RIPv2 - RFC 1247 o RFC 2328 OSPFv2 - RFC 4271 BGP-4 - RFC 1631 NAT (Network Address Translation) - RFC 1701 GRE (Generic Routing Encapsulation) - RFC 4026 VRF (Virtual Routing Forwarding) Conformità ai seguenti standard: - RFC 3376 IGMP v3 - RFC 2362 o RFC 4601 PIM-SM Supporto della funzionalità IGMP snooping; Supporto per la gestione remota via telnet ed SSHv2. Supporto dell invio delle informazioni di logging via syslog ad almeno due syslog server. Supporto di SNMP v1/v2c/v3. Supporto del protocollo NTP. Supporto di autenticazione delle sessioni di management attraverso utilizzo di RADIUS server o di TACACS+ server. Possibilità di profilare utenze di gestione che abbiano privilegi di sola lettura con possibilità di visualizzare la configurazione del dispositivo e di lettura / scrittura. Deve essere possibile copiare traffico proveniente da una o più porte sorgenti su una interfaccia di destinazione, con le seguenti funzionalità: attivazione contemporaneamente almeno due sessioni di mirroring su interfacce di destinazione distinte; selezione delle sorgenti sia su base interfaccia fisica che su base VLAN; possibilità di effettuare il remote mirroring. Possibilità di gestire un unico link logico che aggreghi almeno due link collegati con switch differenti e venga gestito come un unico collegamento (multi switch link aggregation). pag. 20 di 69

22 CS - 11 Architettura Gli switch dovranno avere una architettura modulare. modulare CS - 12 Chassis Lo chassis dovrà consentire l alloggiamento di almeno due slot liberi per ospitare future espansioni. CS - 13 Numero di porte Almeno 16 complessivamente, anche su moduli distinti. 10Gbit/s Numero di ottiche 2 CS - 14 a 10 Gbps Extended Reach Numero di ottiche 14 CS - 15 a 10 Gbps Short Range Numero di porte Almeno 48 CS /100/1000 RJ- 45 CS - 17 Numero di porte a Almeno 24 1 Gbps in fibra Massimo rapporto 1:1 CS - 18 di oversubscription per modulo di switching CS - 19 Ridondanza del modulo di gestione Il nodo di core dovrà includere nella fornitura un secondo modulo di gestione (supervisione) ridondato. (CPU) CS - 20 Capacità di Almeno 640 Gbit/s complessivi switching CS - 21 Virtualizzazione Supporto di protocolli standard (VRRP) o proprietari, in grado di gateway di livello 3 creare gruppi con almeno 4 partecipanti. CS 22 Traffic Analysis Supporto di almeno un protocollo tra jflow, sflow, Netflow V9 Tabella 5 - Nodi di Core Routing pag. 21 di 69

23 3.4 Sistema integrato di monitoraggio Obiettivo del sistema di monitoraggio è di rendere disponibile sia una vista di alto livello delle prestazioni della rete, ad esempio in termini di tempo di risposta per una specifica applicazione, sia una vista di dettaglio, ad esempio relativa a specifiche misure relative al traffico di rete, correlate alla specifica applicazione. Per la realizzazione del sistema dovranno essere utilizzate una o più sonde per ciascuno dei due siti, dedicate ad analizzare in dettaglio il traffico selezionato che si andrà a monitorare. Le sonde saranno collocate in un punto della Server farm che consenta di intercettare tutto il traffico riguardante le applicazioni che si vogliono controllare. Dovrà inoltre essere in grado di scomporre il tempo totale della transazione nelle singole componenti che lo costituiscono, identificando i ritardi attribuibili alle applicazioni, alla rete ed ai server per restituire un profilo completo del tempo richiesto da una transazione. Il sistema di monitoraggio dovrà essere in grado di notificare in modo automatico il verificarsi di condizioni di degrado inerenti alle diverse metriche che interessano una determinata applicazione per la quale sia stato rilevato uno scostamento definibile rispetto al suo profilo (baseline). Il sistema dovrà essere basato su una piattaforma hardware / software dedicata che consenta l accesso da parte dei diversi utenti permettendo: un accesso centralizzato via Web; la profilazione di utenze che possano accedere in modo controllato alle informazioni, consentendo loro di poter interagire solo con la porzione di dati per i quali sono stati autorizzati; reporting centralizzato; alerting centralizzato; dashboard personalizzabile, in base ai diritti. Deve essere possibile, attraverso una GUI: monitorare il tempo di risposta delle applicazioni critiche dal data center all utente finale ; analizzare i dati per applicazione, site, server, e client; visualizzare il trend e l analisi del tempo di risposta in dettaglio; effettuare il drill down di una anomalia del tempo di risposta, per ottenere una visione più dettagliata del problema. La soluzione dovrà basarsi su un insieme di moduli (fisici o logici) che saranno descritti nel prosieguo. pag. 22 di 69

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 Casella Postale 2484 00100 Roma Capitale versato Euro 156.000,00

Dettagli

ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI TABELLE REQUISITI MINIMI

ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI TABELLE REQUISITI MINIMI ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI - TABELLE REQUITI MINIMI TABELLE REQUITI MINIMI REQUITI APPARATI TIPO A REQUITI GENERALI Apparato Modulare con backplane passivo, con CHASS montabile su rack standard

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Modello FSD-503 FSD-803 GSD-503 GSD-803 FGSD-1022 GSD-1020S WGSD-10020. Art. Qubix 2032001 2032002 2032011 2032012 2032869 2032958 2032888

Modello FSD-503 FSD-803 GSD-503 GSD-803 FGSD-1022 GSD-1020S WGSD-10020. Art. Qubix 2032001 2032002 2032011 2032012 2032869 2032958 2032888 SOHO - DESKTOP Soho Desktop punto della rete dove spazio e numero di porte limitato siano fattori di grande rilevanza. Dotati normalmente di garantire le massime prestazioni in funzione del numero e tipo

Dettagli

SIMATIC NET: Componenti di rete

SIMATIC NET: Componenti di rete Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2012/5.1/13 Data: 8.05.12 SIMATIC NET: Componenti di rete Rilascio Nuove versioni Scalance XR-500 Con la presente s informa che sono ufficialmente rilasciate alla vendita

Dettagli

ALLEGATO L DICHIARAZIONE RELATIVA ALL OFFERTA TECNICA-RETTIFICATO

ALLEGATO L DICHIARAZIONE RELATIVA ALL OFFERTA TECNICA-RETTIFICATO DICHIARAZIONE PAG 1 DI 11 ALLEGATO L DICHIARAZIONE RELATIVA ALL OFFERTA TECNICA-RETTIFICATO COD. 65_12 LOTTO 2 - FORNITURA E POSA IN OPERA DI SWITCH DI CAMPUS, DATACENTER E APPARATI POE (L allegato deve

Dettagli

SIMATIC NET: Ethernet

SIMATIC NET: Ethernet USO ESTERNO Nr. 2013/5.1/19 Data: 12.11.13 MATIC NET: Ethernet Rilascio nuovo Scalance XM-400 Con la presente si comunica che, con effetto immediato, la famiglia di componenti switch ethernet SCALANCE

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO. Fornitura e posa apparati di rete dati comprensiva di integrazione cablaggi dell'edificio 8.

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO. Fornitura e posa apparati di rete dati comprensiva di integrazione cablaggi dell'edificio 8. Pag 1 di 6 Pag 2 di 6 Descrizione Generale L impianto prevede la fornitura, installazione, messa in esercizio e collaudo di una rete dati e per il collegamento di un edificio nuovo, denominato Edificio

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

Soluzioni networking per video IP

Soluzioni networking per video IP Safety Security Certainty Soluzioni networking per video IP Prestazioni elevate e flessibilità completa per soddisfare tutte le esigenze di trasmissione dati attuali e future Una piattaforma, possibilità

Dettagli

SIMATIC NET: Componenti di rete

SIMATIC NET: Componenti di rete Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2012/5.1/3 Data: 3.2.12 SIMATIC NET: Componenti di rete Rilascio Nuovo Switch Industrial Ethernet Scalance X552-12M Con la presente s informa che è ufficialmente rilasciato

Dettagli

AGENZIA NAZIONALE VALUTAZIONE SISTEMA UNIVERSITARIO Progetto Esecutivo

AGENZIA NAZIONALE VALUTAZIONE SISTEMA UNIVERSITARIO Progetto Esecutivo REDATTO: (Autore) VERIFICATO/ APPROVATO: B-PS/C.CSD B-PS/C.CSD Giovanni D Alicandro Alessandra De Pace (Proprietario) LISTA DI DISTRIBUZIONE: DESCRIZIONE ALLEGATI: Amministrazione richiedente, Consip Nell

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI

CLASSIFICAZIONE DELLE RETI CLASSIFICAZIONE DELLE RETI A seconda dei ruoli dei computer le reti si classificano in: Reti Client Server in cui sono presenti computer con ruoli diversi, alcuni funzionano da client e uno o più da server

Dettagli

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.

All. 1. CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. All. 1 CAPITOLATO TECNICO per la Fornitura di una Infrastruttura Blade per il Progetto PIC di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. OGGETTO E LUOGO DI CONSEGNA DELLA FORNITURA...4

Dettagli

CONTESTO DI RIFERIMENTO...

CONTESTO DI RIFERIMENTO... Sommario 1. OGGETTO... 2 2. CONTESTO DI RIFERIMENTO... 2 3. ARCHITETTURA DELLA NUOVA RETE DI ESAZIONE... 4 3.1 OBIETTIVI DELLA NUOVA ARCHITETTURA...4 3.2 ARCHITETTURA GENERALE DELLA RETE DI ESAZIONE...5

Dettagli

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch)

Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch. Switch di Livello 3 (L3 Switch) Reti di Telecomunicazioni R. Bolla, L. Caviglione, F. Davoli Switch di Livello 2 (L2 Switch) Tecniche di Ethernet Switching Tipologie di Switch Switch di Livello 3 (L3 Switch) Virtual LAN (VLAN) 23.2 Inizialmente

Dettagli

INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 18

INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 18 per la fornitura in opera di apparati di rete per la sede di Roma via Ballarin e per 10 sedi territoriali con relativi servizi di assistenza tecnica e garanzia on-site INPDAP Area Organizzazione, Formazione

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7400

Centralino telefonico OfficeServ 7400 Centralino telefonico OfficeServ 7400 Samsung OfficeServ 7400 è il sistema di comunicazione all-in-one dedicato alle aziende di medie e grandi dimensioni che necessitano di soluzioni semplici ed integrate

Dettagli

Switch ProCurve serie 1800

Switch ProCurve serie 1800 La serie di switch ProCurve 1800 è composta da due switch Gigabit Web managed senza ventola, ideali per l implementazione in uffici di tipo open space, che richiedono un funzionamento in modo silenzioso.

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23 Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato A CAPITOLATO TECNICO 1 di 23 INDICE PREMESSA... 4 RIFERIMENTI... 4 1. Servizi di Trasporto Always On Flat Accessi Asimmetrici

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7200

Centralino telefonico OfficeServ 7200 Centralino telefonico OfficeServ 7200 Samsung OfficeServ 7200 costituisce un unica soluzione per tutte le esigenze di comunicazione di aziende di medie dimensioni. OfficeServ 7200 è un sistema telefonico

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Cisco SRW2016 Gigabit Switch a 16 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches

Cisco SRW2016 Gigabit Switch a 16 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW2016 Gigabit Switch a 16 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches Switching gestito, sicuro e intelligente per le piccole imprese Funzioni principali 16 porte ad alta velocità ottimizzate

Dettagli

Router VPN Cisco RV180

Router VPN Cisco RV180 Data Sheet Router VPN Cisco RV180 Connettività sicura e ad alte prestazioni a un prezzo conveniente. Figura 1. Router VPN Cisco RV180 (pannello anteriore) Caratteristiche Le convenienti porte Gigabit Ethernet

Dettagli

NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it

NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it DGS-1210 Codice: DGS-1210-28 DGS-1210-28 24-port Gigabit Smart Switch, including 4 SFP ports

Dettagli

Appliance di protezione gestite via cloud

Appliance di protezione gestite via cloud Scheda Tecnica MX Serie Appliance di protezione gestite via cloud Panoramica Meraki MX è una soluzione completa che racchiude firewall e gateway di filiale di ultima generazione, concepita per fare in

Dettagli

Switch MS gestiti da cloud

Switch MS gestiti da cloud Scheda tecnica Switch serie MS Switch MS gestiti da Panoramica Cisco Meraki MS è il primo switch gestito mediante in grado di offrire i vantaggi del alle reti aziendali: gestione semplificata, minore complessità,

Dettagli

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet

Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Le tecnologie ed i componenti di Ethernet Hub, Bridge, Switch Ethernet Tecnologia LAN dominante: Economica:

Dettagli

Cisco Small Business Managed Switches

Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW224G4P Switch a 24 porte 10/100 + 4 porte Gigabit: WebView/PoE Cisco Small Business Managed Switches Switch sicuro e intelligente con PoE per le piccole imprese in espansione Funzioni principali

Dettagli

Rete LAN ed Ethernet. Tipi di reti Ethernet

Rete LAN ed Ethernet. Tipi di reti Ethernet Rete LAN ed Ethernet Cavo a doppino incrociato che include quattro coppie di cavi incrociati, in genere collegati a una spina RJ-45 all estremità. Una rete locale (LAN, Local Area Network) è un gruppo

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Cisco SRW2008 Gigabit Switch a 8 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches

Cisco SRW2008 Gigabit Switch a 8 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW2008 Gigabit Switch a 8 porte: WebView Cisco Small Business Managed Switches Tecnologia di switching sicura e ad alte prestazioni per le piccole imprese Funzioni principali Otto porte ad alta

Dettagli

Cod. 65_12 Fornitura di firewall, networking, pc. FAQ 5 aggiornate al 21 febbraio 2013

Cod. 65_12 Fornitura di firewall, networking, pc. FAQ 5 aggiornate al 21 febbraio 2013 Cod. 65_12 Fornitura di firewall, networking, pc FAQ 5 aggiornate al 21 febbraio 2013 Domanda n. 1 In riferimento al bando di gara Lotto 2 - Fornitura e posa in opera di switch di campus, datacenter e

Dettagli

1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4. 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5. 3. Manutenzione e assistenza 11

1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4. 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5. 3. Manutenzione e assistenza 11 CAPITOLATO TECNICO PROGETTO BACHELET WI-FI ABBIATEGRASSO ABBIATEGRASSO, MAGGIO 2013 Indice 1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5 3. Manutenzione

Dettagli

Programmazione modulare 2015-2016

Programmazione modulare 2015-2016 Programmazione modulare 05-06 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 4 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore ( teoria + ) Totale ore previste: 4 ore per 33 settimane

Dettagli

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La rete: la visione tradizionale La rete è un componente passivo del processo che trasporta i dati meglio che può L attenzione è sulla disponibilità di banda

Dettagli

SCHEDA TECNICA - LOTTO 2 FORNITURA E POSA IN OPERA DI SWITCH DI CAMPUS, DATACENTER E APPARATI POE

SCHEDA TECNICA - LOTTO 2 FORNITURA E POSA IN OPERA DI SWITCH DI CAMPUS, DATACENTER E APPARATI POE SCHEDA TECNICA - LOTTO 2 FORNITURA E POSA IN OPERA DI SWITCH DI CAMPUS, DATACENTER E APPARATI POE 1. Premessa Sardegna Ricerche, attraverso questa procedura di gara, intende rinnovare l'infrastruttura

Dettagli

NetCrunch 6. Server per il controllo della rete aziendale. Controlla

NetCrunch 6. Server per il controllo della rete aziendale. Controlla AdRem NetCrunch 6 Server per il controllo della rete aziendale Con NetCrunch puoi tenere sotto controllo ogni applicazione, servizio, server e apparato critico della tua azienda. Documenta Esplora la topologia

Dettagli

Obiettivi d esame HP ATA Networks

Obiettivi d esame HP ATA Networks Obiettivi d esame HP ATA Networks 1 Spiegare e riconoscere tecnologie di rete e le loro implicazioni per le esigenze del cliente. 1.1 Descrivere il modello OSI. 1.1.1 Identificare ogni livello e descrivere

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

Specifiche tecniche per la connessione al MIX

Specifiche tecniche per la connessione al MIX Specifiche tecniche per la connessione al MIX Pag. 1 di 9 CODICE DOCUMENTO : MIX-302 VERSIONE : 3.1 REPARTO : UFFICIO TECNICO STATO : DEFINITIVO DATA DEL DOCUMENTO : 03/03/11 NUMERO DI PAGINE : 9 RILASCIATO

Dettagli

Capitolato per la fornitura in opera di apparati di misura di rete Fluke Networks con relativi servizi di assistenza e supporto tecnico in garanzia

Capitolato per la fornitura in opera di apparati di misura di rete Fluke Networks con relativi servizi di assistenza e supporto tecnico in garanzia AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI FUNZIONE TECNOLOGIE INFORMATICHE E TELECOMUNICAZIONI AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI Capitolato per la fornitura in opera di

Dettagli

Service e Switch Recovery

Service e Switch Recovery Service e Switch Recovery Marcello Maggiora Antonio Lantieri Politecnico di Torino Agenda L infrastruttura di rete del Politecnico di Torino Aree di sviluppo: Performance, Mobilità e Reliability Alta affidabilità

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

Cisco Small Business Managed Switches

Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW208 Ethernet Switch a 8 porte 10/100: WebView Cisco Small Business Managed Switches Switching gestito, sicuro, affidabile e intelligente per le piccole imprese Funzioni principali Connette fino

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) CCNA CCNA CISCO CERTIFIED NETWORK ASSOCIATE (CCNA) La certificazione Cisco CCNA prevede il superamento di un singolo esame: 200-120 CCNA o di due esami: 100-101 ICND1 200-101 ICND2 Reiss Romoli propone, in

Dettagli

Cisco Gigabit Switch SGE2000 a 24 porte Cisco Small Business Managed Switches

Cisco Gigabit Switch SGE2000 a 24 porte Cisco Small Business Managed Switches Cisco Gigabit Switch SGE2000 a 24 porte Cisco Small Business Managed Switches Switch in stacking affidabile e ad alte prestazioni per le piccole imprese Funzioni principali 24 porte ad alta velocità ottimizzate

Dettagli

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer.

Conoscere la terminologia di base attraverso la presentazione delle principali componenti hardware di un computer. Classe 3^ Istituto Istruzione Superiore di Baronissi ind. tecnico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI Sistemi e Reti Articolazione: Informatica Anno scolastico 2012-2013 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE

Dettagli

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it La virtualizzazione delle risorse di rete e dei sistemi di sicurezza: l implementazione di router e firewall virtuali sul bordo di una rete dati di accesso al GARR Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio

Dettagli

5. Internetworking L2/L3

5. Internetworking L2/L3 Università di Genova Facoltà di Ingegneria Reti di Telecomunicazioni e Telemedicina 1 5. Internetworking L2/L3 Prof. Raffaele Bolla dist! Sia l esistenza (almeno nella fase iniziale) di tecnologie diverse,

Dettagli

Cisco SRW2024P Gigabit Switch a 24 porte: WebView/PoE Cisco Small Business Managed Switches

Cisco SRW2024P Gigabit Switch a 24 porte: WebView/PoE Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW2024P Gigabit Switch a 24 porte: WebView/PoE Cisco Small Business Managed Switches Switching affidabile e intelligente per le aziende in espansione Funzioni principali 24 porte ad alta velocità

Dettagli

N. Domanda Risposta. Gli switch di casello devono implementare lo standard 802.3af solo sulle porte in rame (24) dedicateall utenza.

N. Domanda Risposta. Gli switch di casello devono implementare lo standard 802.3af solo sulle porte in rame (24) dedicateall utenza. N. Domanda Risposta 1 Non è richiesto che le porte in "Il Centro Stella deve essere effettivamente PoE?... oppure viene accettato rame degli apparati di Centro dalla Committente anche il Centro Stella

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Reti LAN. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Reti LAN IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Le LAN Una LAN è un sistema di comunicazione che permette ad apparecchiature indipendenti di comunicare fra loro entro un area limitata

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Architetture di router IP

Architetture di router IP Torino, novembre 2004 Reti e sistemi telematici Architetture di router IP Gruppo Reti TLC giancarlo.pirani@telecomitalia.it http://www.telematica.polito.it/ GIANCARLO PIRANI TELECOM ITALIA LAB ROUTER IP

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP

Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP Protocollo TCP/IP & Indirizzamento IP L architettura TCP/IP: Nasce per richiesta del Dipartimento della Difesa degli USA che intendeva poter creare una rete in grado di funzionare in qualsiasi tipo di

Dettagli

Cisco Small Business Managed Switches

Cisco Small Business Managed Switches Cisco SRW208L Ethernet Switch a 8 porte 10/100: WebView/LX Uplink Cisco Small Business Managed Switches Switching gestito, sicuro e intelligente per le piccole imprese Funzioni principali Connette fino

Dettagli

Switch ProCurve serie 3400cl

Switch ProCurve serie 3400cl NUOVO Switch ProCurve serie 3400cl Gli switch ProCurve serie 3400cl sono switch 10/100/1000 intelligent EDGE stackable a 24 e 48 porte a costi contenuti con uplink 10 Gigabit e funzionalità di stacking

Dettagli

Immagina di proteggere la tua azienda in modo unico

Immagina di proteggere la tua azienda in modo unico Enteprise IP Solutions All-in-one solution 7400 Sistemi Telefonici Samsung Immagina di proteggere la tua azienda in modo unico OfficeServ 7400: il nuovo sistema telefonico per un azienda che arriva prima.

Dettagli

Introduzione (parte I)

Introduzione (parte I) Introduzione (parte I) Argomenti della lezione Argomenti trattati in questo corso Libri di testo e materiale didattico Ripasso degli argomenti del primo corso: reti locali Contenuti del corso La progettazione

Dettagli

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete wireless/lan di istituto e Collegamento Wi-Fi Palestra.

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete wireless/lan di istituto e Collegamento Wi-Fi Palestra. Pubblicato all albo on-line il al n. LICEO STATALE ELIO VITTORINI SSCIENTIFICO, LINGUISTICO E SCIENZE APPL. Codice Fiscale 82002490850 Via Pitagora, s.n.c.93012 GELA Tel.0933/930594 Fax 0933/930002 Motore

Dettagli

Cisco SFE2000 Ethernet Switch a 24 porte 10/100 Cisco Small Business Managed Switches

Cisco SFE2000 Ethernet Switch a 24 porte 10/100 Cisco Small Business Managed Switches Cisco SFE2000 Ethernet Switch a 24 porte 10/100 Cisco Small Business Managed Switches Switch sicuri e flessibili per le basi di rete delle piccole imprese Funzioni principali Progettati per le piccole

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO Esigenze Didattiche DIREZIONE DIDATTICA STATALE CIRCOLO Cod. Fisc.: 900460845 Cod. Mecc. AGEE0400E - Tel. +390996830 Fax +39099658 CAPITOLATO TECNICO - ALLEGATO B PROGETTO: SCUOL@ONLINE Questo documento

Dettagli

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 ALLEGATO GMR - PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO

Dettagli

Mario Baldi Pietro Nicoletti SWITCHED LAN. McGraw-Hill

Mario Baldi Pietro Nicoletti SWITCHED LAN. McGraw-Hill Telecomunicazioni Mario Baldi Pietro Nicoletti SWITCHED LAN McGraw-Hill Milano New York San Francisco Washington, D.C. Auckland Bogotà Lisbon London Madrid Mexico City Montreal New Delhi San Juan Singapore

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DATI DI ATENEO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Allegato Tecnico 2 1 Descrizione generale della

Dettagli

Cisco Small Business Smart Switches

Cisco Small Business Smart Switches Cisco SLM224G4S Smart Switch a 24 porte 10/100 + 4 porte Gigabit: RCT Cisco Small Business Smart Switches Tecnologia di switching economica, ad elevato livello di sicurezza con gestione semplificata per

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 6 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite cavi oppure

Dettagli

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK PROFESSIONAL (CCNP) CCNP

Reiss Romoli 2014 CISCO CERTIFIED NETWORK PROFESSIONAL (CCNP) CCNP CCNP CISCO CERTIFIED NETWORK PROFESSIONAL (CCNP) La certificazione Cisco CCNP (indicata anche CCNP-Routing & Switching) ha come prerequisito il possesso di una certificazione Cisco CCNA e prevede il superamento

Dettagli

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA

DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA ALLEGATO B.1 MODELLO PER LA FORMULAZIONE DELL OFFERTA TECNICA Rag. Sociale Indirizzo: Via CAP Località Codice fiscale Partita IVA DITTA DESCRIZIONE DELLA FORNITURA OFFERTA Specifiche minime art. 1 lett.

Dettagli

Indice. Prefazione XIII

Indice. Prefazione XIII Indice Prefazione XIII 1 Introduzione 1 1.1 Breve storia della rete Internet 1 1.2 Protocolli e standard 6 1.3 Le organizzazioni che definiscono gli standard 7 1.4 Gli standard Internet 10 1.5 Amministrazione

Dettagli

Cisco SGE2000P Gigabit Switch a 24 porte: PoE Cisco Small Business Managed Switches

Cisco SGE2000P Gigabit Switch a 24 porte: PoE Cisco Small Business Managed Switches Cisco SGE2000P Gigabit Switch a 24 porte: PoE Cisco Small Business Managed Switches Tecnologia di switching sicura e ad alte prestazioni con funzionalità PoE per le piccole imprese Funzioni principali

Dettagli

Switch ProCurve serie 2510

Switch ProCurve serie 2510 Progettata per offrire soluzioni di connettività essenziali per le reti delle piccole aziende, la serie di switch ProCurve 2510 è composta da quattro switch managed Layer 2 che forniscono connettività

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Maggiori velocità di rete

Maggiori velocità di rete Scheda di Rete Ethernet PCI express a Fibra Ottica SFP+ - Adattatore PCIe x4 10Gb SFP+ NIC Gigabit Ethernet StarTech ID: PEX10000SFP La scheda per rete in fibra 10 Gigabit PEX10000SFP rappresenta una soluzione

Dettagli

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente. Servizio di accesso ad internet in FIBRA OTTICA - Informazioni Tecniche Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA

PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016. Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA PROGRAMMAZIONE MODULARE 2015-2016 Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: QUINTA A INF SERALE Indirizzo: INFORMATICA Docenti: Gualdi (teoria), Travaglioni (laboratorio) Ore settimanali previste: 2 TEORIA +

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30 Prefazione XI Capitolo 1 Introduzione 1 1.1 Internet: una panoramica 2 1.1.1 Le reti 2 1.1.2 Commutazione (switching) 4 1.1.3 Internet 6 1.1.4 L accesso a Internet 6 1.1.5 Capacità e prestazioni delle

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Switch ProCurve serie 4200vl

Switch ProCurve serie 4200vl Gli Switch ProCurve della serie 4200vl sono chassis modulari che offrono una soluzione LAN flessibile e a costi contenuti in alternativa agli switch di tipo stackable. Questi switch con un comprovato formato

Dettagli

Switch ProCurve serie 2610

Switch ProCurve serie 2610 NUOVO Switch ProCurve serie 2610 La serie di switch ProCurve 2610 consiste di cinque switch i modelli 2610-24 e 2610-48 offrono 24 e 48 porte per connettività 10/100. Lo switch 2610-24 è privo di ventole

Dettagli

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE

Esame di INFORMATICA COS E UNA RETE. Lezione 6 COMPONENTI DI UNA RETE VANTAGGI DI UNA RETE Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA A.A. 2008/09 COS E UNA RETE Una rete informatica è un insieme di PC e di altri dispositivi che sono collegati tra loro tramite

Dettagli

Il lavoro d ufficio e la rete

Il lavoro d ufficio e la rete Il lavoro d ufficio e la rete Quale parola meglio rappresenta e riassume il secolo XX appena trascorso? La velocità Perché? L evoluzione della tecnologia ha consentito prima la contrazione del tempo poi

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

coaxdata Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 200 Mbps 1 Gbps 284 Catalogo 2014 / 2015

coaxdata Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) adattatore coassiale ethernet 200 Mbps 1 Gbps 284 Catalogo 2014 / 2015 COAXDATA adattatore coassiale ethernet Coaxdata: HomePlug AV e Gigabit (HomePlug AV IEEE1901) La larghezza di banda del cavo coassiale consente di multiplare altri servizi senza interferire sul segnale

Dettagli

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N La connettività di base raggiunge nuovi livelli Il firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N offre connettività a elevata sicurezza a Internet, anche da altre postazioni

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli