Recupero della zona stazione a Calenzano, Firenze

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Recupero della zona stazione a Calenzano, Firenze"

Transcript

1 Progetti Alberto Ferraresi Nell editoriale Dal monumento continuo alla città dell utopia del numero monografico di Costruire in Laterizio dedicato a Natalini Architetti, nell anno 2004,Maria Cristina Donati afferma: A Helmond, una piccola città industriale, circondata da una bella campagna, vicina a Eindhoven, si è costruito un piccolo parco circolare (il complesso è stato ribattezzato Boscotondo) su cui si affacciano case ed edifici pubblici. L insieme ha un aria serena e domestica; gli edifici dicono parole semplici come pareti, finestre,porte,scale,tetto ( ).La recente riqualificazione urbana completata a Calenzano mostra grande continuità di natalini architetti Recupero della zona stazione a Calenzano, Firenze Scorcio del portico a doppia altezza verso la stazione. FOTOGRAFIE Mario Ciampi contenuti con il progetto di Helmond. Anche in questo caso, ad esempio, sono proposti alberi al centro del costruito a ricordare la presenza naturale precedente a quella industriale. Inoltre, i volumi residenziali ripropongono l impianto planimetrico circolare, a definire, con le proprie fabbriche disposte ad anello, un chiaro esterno ed un altrettanto chiaro interno : al di fuori prende corpo la città, all interno vive uno spazio verde comune molto ben definito. Le esperienze note dell architettura radicale di Natalini sono state in grande parte provocate dall impoverimento di contenuti della disciplina e dei suoi esiti costruiti. Ne è conseguita una ricerca continua sugli elementi fondativi della città e dell architettura. Richiamando, quindi, il testo di Maria Cristina Donati, alla scala architettonica tale ricerca si è incentrata sulle membrature più tipiche quali, ad esempio,pareti e finestre,ma alla scala ur- bana pure ha indagato in profondità i sistemi spaziali costituenti e le loro tipologie. Da qui muove, reiterata in ogni occasione di progetto, la missione volta a rifondare,per così dire,la città sia italiana, sia europea. L intervento di Calenzano rientra in questo quadro: all esterno si incontra allora, per forma, un piccolo compatto Colosseo, una sorta di Teatro di Marcello; all interno, invece, si ritrovano le vivibilità proprie del circus e del crescent anglosassoni. Ha compiuto il resto la volontà di costruire un pezzo di città laddove la presenza industriale ne aveva smembrato i bordi, rendendoli irriconoscibili. Il piano di recupero ha pertanto definito due aree distinte: una occupata dall ex cementificio e da altre costruzioni annesse situate sul perimetro; l altra non edificata nelle immediate vicinanze della stazione dei treni.131 appartamenti compongono la parte costruita, animando una sezione articolata dell architettura, comunicata ordinatamente sul fronte laterizio. La gradualità con la quale da terra si giunge al tetto è educatamente denunciata: il portico definisce il primo rapporto col suolo; al piano primo, leggeri sfondati determinano un gioco d ombre fra membrature strutturali e tamponamenti; poi, il pieno viene completamente a filo esterno; quindi, la sommità è caratterizzata da arretramenti e balconi in dotazione ad appartamenti del tipo duplex. Nell idea di riqualificazione dell intera porzione di città,la ridefinizione delle tipologie spaziali s accompagna alla dotazione dei materiali. L uso del mattone per ogni porzione d involucro esterno, fatta salva qualche eccezionale intromissione lapidea, è dunque un richiamo alla tradizione, alla memoria, al radicamento al suolo. L applicazione del mattone è però solo apparentemente tradizionale, nel senso comunemente inteso. Esso è la pelle esteriore di una stratigrafia più articolata e multimaterica. Ogni singola membratura del fabbricato è oggetto di particolare cura e ben definita. La denuncia del marcapiano, in particolare, è eseguita con laterizi speciali estrusi. 36 CIL 137

2 Rappresentazione tridimensionale del progetto (rendering). Sviluppo complessivo del piano terra. 37 PROGETTI

3 Scorcio dell affaccio verso la città. Dettaglio dei rivestimenti laterizi in corrispondenza delle finestre. Scheda tecnica Progetto: Adolfo Natalini, Fabrizio Natalini/Natalini Architetti Strutture: Enrico Baroni, Alberto Mariotti Impianti: Luigi Tavoni, Daniele Tavoni Sicurezza: Mario Daneri, Carlo Savelli Cronologia: CIL 137

4 Qui e nella pagina a fianco: dall interno, l insediamento residenziale ripropone le atmosfere di un circus di stampo anglosassone. Sezione tipica dell edificato. 39 PROGETTI

5 Partito della facciata esterna dell anello residenziale. Una porzione significativa dei paramenti murari, da terra a tetto. Nella pagina a fianco: dettagli costruttivi del portico a doppia altezza. 40 CIL 137

6

La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr)

La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr) La Rampa Progetto villa singola in classe A Noceto (Pr) Albinia Tre srl via Roma 12/2 25049 ISEO (Bs) tel. 030-981959 - fax 030-9868498 www.pelli.it - www.larampa.net email: albiniatre@pelli.it Inserimento

Dettagli

40 ville a Nieuw- Terbregge, Rotterdam, Olanda

40 ville a Nieuw- Terbregge, Rotterdam, Olanda Progetti Igor Maglica Il quartiere Nieuw-Terbregge, situato nella parte nord della cintura urbana della città di Rotterdam,è compreso nel programma sperimentale europeo Thermie di edilizia ecosostenibile.

Dettagli

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO NORME TECNICHE D ATTUAZIONE VARIANTE AL P.R.G. INTEGRAZIONE DELLA SCHEDATURA DEL CENTRO STORICO Redatto da: Zanolini arch. Paola Data: Prima Adozione: Adozione Definitiva:

Dettagli

PROGETTO UNITARIO AMBITO DI RICUCITURA VIA MESSINA - COLLEGNO RELAZIONE DESCRITTIVA

PROGETTO UNITARIO AMBITO DI RICUCITURA VIA MESSINA - COLLEGNO RELAZIONE DESCRITTIVA PROGETTO UNITARIO AMBITO DI RICUCITURA VIA MESSINA - COLLEGNO RELAZIONE DESCRITTIVA INDICE INTRODUZIONE... 2 CARATTERISITCHE COMPOSITIVE COMPARTO 1 - PUBBLICO... 3 CARATTERISITCHE COMPOSITIVE COMPARTO

Dettagli

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011

P.R.G. COMUNE DI PEIO Censimento del patrimonio edilizio montano esistente e edifici storici sparsi Approvazione Finale nov. 2011 A ELEMENTI ARCHITETTONICI E FUNZIONALI PIU RICORRENTI Nel patrimonio edilizio tradizionale e nei manufatti storici sparsi non riconducibili dal punto di vista tipologico e formale agli edifici tradizionali

Dettagli

Progetti. monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano. Igor Maglica

Progetti. monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano. Igor Maglica Progetti Igor Maglica monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano Dettaglio dell atrio centrale dell edificio della nuova stazione ferroviaria. fotografie Marco

Dettagli

Ampliamento del centro sportivo Lakua a Vitoria, Spagna

Ampliamento del centro sportivo Lakua a Vitoria, Spagna Progetti Carmen Murua Planimetria. Nella pagina a fianco: veduta della facciata principale. I Paesi Baschi, una delle regioni del nord della Spagna, costituiscono un territorio di grande bellezza naturale,

Dettagli

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria Possiamo considerare l architetto austriaco un pioniere dell architettura solare, avendo egli svolto da oltre venti anni attività di ricerca

Dettagli

UBICAZIONE Il Comune di Legnano

UBICAZIONE Il Comune di Legnano Ex Fonderia LEGNANO UBICAZIONE Il Comune di Legnano Il Comune di Legnano ha 60.000 abitanti ed è situato a circa 20 km a nord ovest di Milano. L area della Ex Fonderia, inserita in un contesto prettamente

Dettagli

Laboratorio di Disegno e Rilievo dell Architettura PROF. MANUELA PISCITELLI

Laboratorio di Disegno e Rilievo dell Architettura PROF. MANUELA PISCITELLI RILIEVO DEGLI ALZATI Per collegare correttamente il rilievo altimetrico di più ambienti sovrapposti in verticale è necessario costruire un riferimento esterno all edificio al quale relazionare le quote

Dettagli

Ufficio: P.zza S. Ambrogio, 25 20123 Milano. tel +39 02 72 008 288 fax +39 02 89 014 000. Sede legale:

Ufficio: P.zza S. Ambrogio, 25 20123 Milano. tel +39 02 72 008 288 fax +39 02 89 014 000. Sede legale: Sulle orme di una trentennale esperienza maturata nel settore dell edilizia nasce la nuova realtà imprenditoriale 1980 Consulenze Immobiliari ed Edilizie SrL. Negli ultimi anni la nostra presenza si è

Dettagli

Appartamenti in rue Kafka, Parigi

Appartamenti in rue Kafka, Parigi Progetti Elisabetta Pieri olivier brenac & xavier gonzalez Appartamenti in rue Kafka, Parigi cio secondo due diverse direttrici: ai primi tre livelli, i volumi si distendono in orizzontale a definire un

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto LAUREA SPECIALISTICA Prova pratico-grafica (6 ore) 1 Tema Progetto di Villa Urbana

Dettagli

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano

Ampliamento del cimitero di Ponte Sesto a Rozzano 04_09_CIL79_Aldo Rossi 26-01-2001 15:21 Pagina 4 Progetti Cecilia Bolognesi Le prime volte saremo destinati a cercarlo a lungo, sfrecciando sulla tangenziale che lo lambisce a sud di Milano, con lo sguardo

Dettagli

Complesso residenziale a Rovinj, Croazia

Complesso residenziale a Rovinj, Croazia Progetti Igor Maglica Helena Paver Njiriić, architetto croato, è stata tra i fondatori, insieme a Hrvoje Njirić, dello studio zagabrese Njirić+Njirić arhitekti. Lo studio aveva ormai raggiunto una certa

Dettagli

Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1

Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1 Roma - Viale Angelico, 84c - scala A - piano primo - int. 1 2. DESCRIZIONE E IDENTIFICAZIONE DELL UNITÀ IMMOBILIARE 2.1 Caratteristiche estrinseche dell edificio in cui è ubicata l unità immobiliare L

Dettagli

Centro tedesco-giapponese ad Amburgo

Centro tedesco-giapponese ad Amburgo Progetti Igor Maglica von gerkan, marg und partner Centro tedesco-giapponese ad Amburgo Planivolumetrico. Nella pagina a fianco: l edificio giapponese. Vista del fronte sud con il ponte storico in primo

Dettagli

Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano

Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano Progetti Roberto Gamba filippo taidelli Ristrutturazione di un edificio in via Zenale, Milano Sezione schematica dell intervento. Nella pagina a fianco: la facciata su strada, affiancata al volume sul

Dettagli

deposito museale a francoforte, 1994

deposito museale a francoforte, 1994 Afferma Mäckler: Nel mattone abbiamo ritrovato una prima chance per riportare l architettura alle origini, e cioè a più solidità, materialità e artigianalità. Questa rimaterializzazione delle nostre costruzioni

Dettagli

5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3. ART.1 Limite di massima edificazione

5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3. ART.1 Limite di massima edificazione 5.1- LE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO NORMATIVO 4/3 ART.1 Limite di massima edificazione Per questa parte di zona appositamente delimitata, vale esattamente questo piano con le relative norme di attuazione.

Dettagli

U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E. AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Ufficio Patrimonio Immobiliare

U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E. AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Ufficio Patrimonio Immobiliare U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I F I R E N Z E AREA SERVIZI TECNICI SICUREZA E PATRIMONIO Alloggio di civile abitazione ubicato in Firenze Via dei Serragli n. 76. (N.C.E.U. Foglio di mappa

Dettagli

residenziale aguila-alcatel, madrid, 2003-07

residenziale aguila-alcatel, madrid, 2003-07 Il progetto Aguila-Alcatel, promosso dalla Empresa Municipal de Vivienda, prevede la realizzazione di 1420 appartamenti popolari. in un area degradata in prossimità di Atocha; il progetto è ambizioso e

Dettagli

ha un elevata massa termica ed emette un basso valore di anidride

ha un elevata massa termica ed emette un basso valore di anidride CIL141 IN PRIMO PIANO pagine IX-XIV tp bennett architects Quartiere generale della Hanson Building Products Ltd a Stewartby, Regno Unito Stewartby è un villaggio operaio che prende il nome da Sir Malcolm

Dettagli

Andare a scuola. Daniela Giordano Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Facoltà di Scienze della Formazione

Andare a scuola. Daniela Giordano Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Facoltà di Scienze della Formazione Andare a scuola Daniela Giordano Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria Facoltà di Scienze della Formazione Gabriele De Micheli Corso di Laurea Magistrale in Progettazione architettonica

Dettagli

federica nasturzio 58 case di montagna

federica nasturzio 58 case di montagna federica nasturzio 58 case di montagna Il rispetto della tradizione L intervento di ristrutturazione di Villa Casari, a Courmayeur, finalizzato alla suddivisione in appartamenti, è stato eseguito dall

Dettagli

IL FELTRE inquadramento

IL FELTRE inquadramento Progettista: Anno di realizzazione: Superficie territoriale: Il quartiere Feltre è localizzato in un area, al tempo della costruzione, estremamanete periferica, per iniziativa dell Istituto Autonomo Case

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI

AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI Esiti dell avviso per la selezione di immobili da acquisire al patrimonio comunale pubblicato in data 25 novembre 2010 dal Comune di Nonantola. AVVISO DI SELEZIONE IMMOBILI IMMOBILI SEGNALATI n Prot. Data

Dettagli

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12.

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12. Progetto di ricerca Dottorato in Scienze e Tecniche dell Ingegneria Civile dell Università di Pisa su proposta di APES scpa su un campione di edifici di Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di

Dettagli

ATMOSFERE COINVOLGENTI. PARCO DEI FONTANILI È IL LUOGO IDEALE DOVE VIVERE NEL VERDE, TRASCORRERE IL PROPRIO TEMPO LIBERO, CRESCERE CON LA PROPRIA

ATMOSFERE COINVOLGENTI. PARCO DEI FONTANILI È IL LUOGO IDEALE DOVE VIVERE NEL VERDE, TRASCORRERE IL PROPRIO TEMPO LIBERO, CRESCERE CON LA PROPRIA ATMOSFERE COINVOLGENTI. PARCO DEI FONTANILI È IL LUOGO IDEALE DOVE VIVERE NEL VERDE, TRASCORRERE IL PROPRIO TEMPO LIBERO, CRESCERE CON LA PROPRIA FAMIGLIA. LE GRANDI TERRAZZE, COPERTE, PERMETTONO DI GODERE

Dettagli

Come Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett per il castello di Misselthwaite,

Come Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett per il castello di Misselthwaite, Progetti Alberto Ferraresi o donnell + tuomey architects Centro scolastico Cherry Orchard La planimetria generale rivela la concatenazione dei nuovi corpi di fabbrica, cinta dalla piantumazione di ciliegi.

Dettagli

Progettiamo e costruiamo per farvi vivere ed abitare...

Progettiamo e costruiamo per farvi vivere ed abitare... EZZOLOMBARDO Una filosofia costruttiva che guarda al futuro Cos è liberi nel verde Progettiamo e costruiamo per farvi vivere ed abitare... È una filosofia d avanguardia, per un abitazione che guarda al

Dettagli

Scheletri Industriali

Scheletri Industriali Scheletri Industriali L azione sanificatrice della natura L attività industriale modifica il territorio, ma cosa accade alle strutture una volta terminato lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali?

Dettagli

2- scuola in via dei Marsi 58

2- scuola in via dei Marsi 58 2- scuola in via dei Marsi 58 MATRICOLA EDIFICIO 3332, 3333 MUNICIPIO III ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 1105-1433 CATASTO foglio 615 part. 87, 101 TIPO DI SCUOLA Scuola dell infanzia DENOMINAZIONE ATTUALE

Dettagli

IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI

IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO IL CONFINE TRA PUBBLICO E PRIVATO GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI GLI ELEMENTI DI TRANSIZIONE MURI CIECHI PERIMETRALI RECINZIONI AI MARGINI DEL CENTRO STORICO LADDOVE L EDIFICAZIONE A CORTINA COMPATTA LASCIA IL POSTO A QUELLA PUNTIFORME DELLE VILLE ISOLATE NEL GIARDINO,

Dettagli

Mantova, area Tè-Brunetti, espansione urbana per residenze, attività commerciali, uffici, parcheggi

Mantova, area Tè-Brunetti, espansione urbana per residenze, attività commerciali, uffici, parcheggi Mantova, area Tè-Brunetti, espansione urbana per residenze, attività commerciali, uffici, parcheggi Concorso privato a inviti Mantova 2005 Lorenzo Carmassi con Massimo e Gabriella Carmassi Mantova è una

Dettagli

RELAZIONE PAESAGGISTICA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO

RELAZIONE PAESAGGISTICA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO RELAZIONE PAESAGGISTICA PROGRAMMA INTEGRATO DI INTERVENTO Premessa La presente relazione paesaggistica è redatta secondo le indicazioni della Deliberazione Giunta Regionale 15 marzo 2006 n. 8/2121: Criteri

Dettagli

charles pictet Padiglioni nel parco di una villa a Vandoeuvres, Ginevra

charles pictet Padiglioni nel parco di una villa a Vandoeuvres, Ginevra Progetti Carmen Murua L architetto ginevrino Charles Pictet con la presente opera, terminata nel 2008 e premiata nel 2010 con la Distinction romande d architecture si è confrontato con la progettazione

Dettagli

BAGLIONI COSTRUZIONI Una storia concreta. VANTAGGI DA VIVERE Un presente di prestigio. VANTAGGI DA VIVERE Rispettando l ambiente

BAGLIONI COSTRUZIONI Una storia concreta. VANTAGGI DA VIVERE Un presente di prestigio. VANTAGGI DA VIVERE Rispettando l ambiente INDICE: BAGLIONI COSTRUZIONI Una storia concreta PALAZZO 900 Passato e Futuro VANTAGGI DA VIVERE Un presente di prestigio VANTAGGI DA VIVERE Rispettando l ambiente VANTAGGI DA VIVERE In posizione strategica

Dettagli

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450

Livorno. Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10. Sub 450 Livorno Via Delle Galere n. 3 Piano 4 int. 10 Sub 450 1. Descrizione e identificazione delle unità immobiliari 2.1 Caratteristiche estrinseche del complesso immobiliare in cui sono ubicate le unità immobiliari

Dettagli

COMUNE DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI RONCADE PROVINCIA DI TREVISO Progetto generale di arredo urbano del centro storico di Roncade capoluogo lungo via Roma, da villa Ziliotto alla chiesa, comprendente piazza I Maggio, piazzale e

Dettagli

DAPSTUDIO ELENA SACCO PAOLO DANELLI

DAPSTUDIO ELENA SACCO PAOLO DANELLI DAPSTUDIO ELENA SACCO PAOLO DANELLI edificio residenziale - milano 2015 una residenza per brevi periodi Trasformazione e ampliamento di un edificio esistente. progettisti DAPstudio elena sacco paolo danelli

Dettagli

Ristrutturazione urbana del complesso della Caserma Demaniale Di Tullio Progetto preliminare

Ristrutturazione urbana del complesso della Caserma Demaniale Di Tullio Progetto preliminare Ristrutturazione urbana del complesso della Caserma Demaniale Di Tullio Progetto preliminare Macerata 2002 Massimo e Gabriella Carmassi L area demaniale Di Tullio di forma rettangolare occupa il margine

Dettagli

Terminal autobus, ristrutturazione del Lato nord del centro storico e impianto di risalita dal parcheggio Orzolo a piazzale Azzalino.

Terminal autobus, ristrutturazione del Lato nord del centro storico e impianto di risalita dal parcheggio Orzolo a piazzale Azzalino. Terminal autobus, ristrutturazione del Lato nord del centro storico e impianto di risalita dal parcheggio Orzolo a piazzale Azzalino. Fermo, Ascoli Piceno 1997-2002 Massimo e Gabriella Carmassi Il progetto

Dettagli

Riqualificazione di Piazza Pellini: complesso di parcheggi, piazza e uffici nel centro Storico

Riqualificazione di Piazza Pellini: complesso di parcheggi, piazza e uffici nel centro Storico Riqualificazione di Piazza Pellini: complesso di parcheggi, piazza e uffici nel centro Storico Concorso, 2 classificato Perugia 2001 Massimo e Gabriella Carmassi con Paolo Vinti Il nostro progetto si propone

Dettagli

INDICE 1 OGGETTO 2 2 DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 2

INDICE 1 OGGETTO 2 2 DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 2 INDICE 1 OGGETTO 2 2 DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 2 2.1 PARCHEGGIO PUBBLICO 3 2.2 IL PROGETTO DEL VERDE E LE SISTEMAZIONI ESTERNE 5 2.3 RETI INFRASTRUTTURALI 6 File PT_OO.UU.G.2_RELAZIONE DESCRITTIVA.docx

Dettagli

Via dei Sormani, 12. Milano. Luogo di prestigio.

Via dei Sormani, 12. Milano. Luogo di prestigio. Via dei Sormani, 12 Milano Luogo di prestigio. Ergisto Bezzi Via Fornari Via Fezzan Via Tolstoi Via Tolstoi Via Sardeg Po Via Lipari Viale di P SANT AMBROGIO aterina da Forlì Via Soderini ini Gentile Piazzale

Dettagli

RESIDENZA MARAINI. Edificazione n. 4 appartamenti. Lugano - Mapp.2437. Via Maraini Sommaruga

RESIDENZA MARAINI. Edificazione n. 4 appartamenti. Lugano - Mapp.2437. Via Maraini Sommaruga RESIDENZA MARAINI Edificazione n. 4 appartamenti Lugano - Mapp.2437 Via Maraini Sommaruga INQUADRAMENTO Residenza MARAINI a LUGANO LOCALIZZAZIONE SEDIME LUGANO Via Maraini Sommaruga Mapp. 2437 Residenza

Dettagli

PRESTIGIOSA TENUTA DI 100 ETTARI CON PISCINA E PARCO PRIVATO SUVERETO.

PRESTIGIOSA TENUTA DI 100 ETTARI CON PISCINA E PARCO PRIVATO SUVERETO. Rif 162 - TENUTA SUVERETO EUR 1.950.000,00 PRESTIGIOSA TENUTA DI 100 ETTARI CON PISCINA E PARCO PRIVATO SUVERETO. Suvereto - Livorno - Toscana www.romolini.com/it/162 Superficie: 670 mq Terreno: 100 ettari

Dettagli

Il progetto per la realizzazione di una biblioteca e una serie di aule universitarie commissionato dall università spagnola

Il progetto per la realizzazione di una biblioteca e una serie di aule universitarie commissionato dall università spagnola Progetti Carmen Murua josé ignacio linazasoro Complesso Escuelas Pías de San Fernando, Madrid, Spagna Il progetto per la realizzazione di una biblioteca e una serie di aule universitarie commissionato

Dettagli

DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO

DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO DESCRIZIONE DEL SITO TIPO D INTERVENTO Il complesso immobiliare, oggetto di richiesta di variante, è ubicato in Comune di CAVOUR, Via Gioberti - Piazza San Martino n 2, ed è costituito da un area si sui

Dettagli

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI

RILIEVO DI MASSIMA DEGLI IMMOBILI COMUNE DI CISLIANO Provincia di Milano OGGETTO: Ampliamento scuola primaria di Cisliano - CUP J81E15001290004 PROGETTO PRELIMINARE PER APPALTO INTEGRATO COMPLESSO ai sensi dell art. 53 comma 2 lett. C)

Dettagli

Definizioni e procedure di misurazione

Definizioni e procedure di misurazione Avamprogetto per la consultazione 05.07.04 Allegato Definizioni e procedure di misurazione 1 Edifici e parti di edificio 1.1 Edifici Per edifici s intendono costruzioni inserite nel terreno che presentano

Dettagli

MISURE URGENTI E STRAORDINARIE VOLTE AL RILANCIO DELL ECONOMIA E ALLA RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

MISURE URGENTI E STRAORDINARIE VOLTE AL RILANCIO DELL ECONOMIA E ALLA RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE REGIONE TOSCANA Legge regionale 8 maggio 2009, n. 24 1 MISURE URGENTI E STRAORDINARIE VOLTE AL RILANCIO DELL ECONOMIA E ALLA RIQUALIFICAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE (B.U.R.T. 13 maggio 2009,

Dettagli

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora

Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora Un mausoleo per i cittadini L ampliamento del cimitero di Marore, Architetti Giandebiaggi & Mora a cura di Stefano Alfieri 204 Il progetto per l ampliamento del cimitero suburbano di Marore (Parma) realizzato

Dettagli

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Il fabbricato, posto in via Campana n 31 del Comune di Dicomano, si sviluppa su due piani fuori terra. È attualmente diviso in quattro unità immobiliari: un appartamento,

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART. 1 GENERALITA Il comparto edificabile Cver01 può essere utilizzato in conformità a quando previsto nel R.U. nonché delle norme di cui agli articoli seguenti. ART. 2 NORME

Dettagli

4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968. anno di realizzazione 1969-1970. tipo edificio multipiano

4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968. anno di realizzazione 1969-1970. tipo edificio multipiano 4.5 MOTEL AGIP, VICENZA, 1968-1970 anno di progettazione 1968 anno di realizzazione 1969-1970 tipo edificio multipiano caratteristiche tecniche Struttura portante in cemento armato con solette in latero-cemento.

Dettagli

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014.

I lavori sono stati affidati alla ditta Moranda Geom. Alfredo di Corteno Golgi (BS), con contratto d appalto del 14 marzo 2014. Il progetto di Risanamento e restauro conservativo dell ex sede della Società Operaia di Mutuo soccorso a Breno (BS) in Via Prudenzini è nato dalla necessità di recuperare un immobile di ampie dimensioni

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Prova pratico-grafica (6 ore) Tema n.1 Consideriamo un edificio

Dettagli

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec.

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. MARTA MATTIOLO CHIARA ROTA MARIA CRIPPA -PROGETTO 21- I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. Negli ultimi anni numerosi sono stati gli interventi architettonici all' interno della città di Lecco. Alcuni di questi

Dettagli

Casa per il pittore Fernando Brito a Santarém (Portogallo)

Casa per il pittore Fernando Brito a Santarém (Portogallo) Progetti Carmen Murua La casa-studio, progettata da João Álvaro Rocha di cui Costruire in Laterizio ha pubblicato alcune opere nel numero 108, dedicato all architettura portoghese per il pittore Fernando

Dettagli

Facoltà di Architettura - Corso di Laurea quinquennale UE Corso di Fondamenti di Urbanistica - C TERMINOLOGIA. Lessico di base

Facoltà di Architettura - Corso di Laurea quinquennale UE Corso di Fondamenti di Urbanistica - C TERMINOLOGIA. Lessico di base Facoltà di Architettura - Corso di Laurea quinquennale UE Corso di Fondamenti di Urbanistica - C TERMINOLOGIA Lessico di base Lezione n. 6/10 1 CARTOGRAFIA DI BASE: rappresentazione plano-altimetrica o

Dettagli

La richiesta della Società della Canottieri

La richiesta della Società della Canottieri Progetti Igor Maglica Veduta del modello (foto Stefano Topuntoli). La richiesta della Società della Canottieri Mincio di Mantova di poter frequentare le strutture sportive esistenti in condizioni di maggiore

Dettagli

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo

Villa Guicciardini. Comune di Cantagallo. Invest in Prato: Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO. Scheda di valutazione. Comune di Cantagallo Invest in Prato: il progetto di Marketing territoriale della Provincia di Prato Opportunità localizzative SETTORE TURISTICO Comune di Cantagallo Scheda di valutazione Sezione 1 - Sommario Mappa dell area

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA Lo scrivente Ufficio Lavori Pubblici è stato incaricato dall Amministrazione Comunale della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dei lavori di ristrutturazione

Dettagli

casella Finalmente a casa!

casella Finalmente a casa! casella Finalmente a casa! casella Il complesso residenziale Cascina Casella è situato la preesistente tipologia a corte aperta. nel Comune di Cremona, località San Felice. Posta vicino all Ospedale, servita

Dettagli

Porto della Spezia, Italia

Porto della Spezia, Italia 1 Porto della Spezia, Italia 2 3 Lerici, 1933 Fillia Portovenere, 1933 Fillia 4 5 6 ANALISI TERRITORIALE DELLA SPEZIA planimetria Equilibrato rapporto con la città: sviluppo del Porto e riqualificazione

Dettagli

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI RICHIAMI DI TECNICA URBANISTICA SUPERFICIE URBANA Insieme delle superfici occupate da costruzioni ed attrezzature,

Dettagli

Parco commerciale e del tempo libero Mondovicino, Mondovì (CN) R. Cristallo, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi

Parco commerciale e del tempo libero Mondovicino, Mondovì (CN) R. Cristallo, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi Parco commerciale e del tempo libero Mondovicino, Mondovì (CN) R. Cristallo, ANDIL Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi Il nuovo centro acquisti, ricreazione e promozione turistico-ricettiva

Dettagli

PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI

PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI P REATR R PET C AA2 R 0 CA 20 P PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI IL PROGETTO Petrarca 20 nasce da un armoniosa unione tra classicità e design. Inizialmente opificio con abitazione

Dettagli

neos home Un nido sicuro per mamme che desiderano la privacy.

neos home Un nido sicuro per mamme che desiderano la privacy. neos home history sixteen VISION MISSION Immaginate un futuro in cui sarà la centralità della natura a dettare le regole di uno stile di vita sano, equilibrato e confortevole, nel quale la contaminazione

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE

POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE SETTORE A ARCHITETTURA PROVA PRATICA E PRIMA PROVA SCRITTA

Dettagli

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo)

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo) Chiara Bettinzoli Conservazione e restauro opere d arte Via Mons. Romero n 5-10022 Carmagnola ( To ) P.I. 08461530019 - Tel. 338/ 6811593 Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato

Dettagli

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI 1) PREMESSA Il Comune di Lajatico si è dotato di Piano Strutturale approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 37 del 27.09.2006 e di Regolamento Urbanistico approvato con delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

TUTTO da abitare. Un grande spazio BENESSERE

TUTTO da abitare. Un grande spazio BENESSERE BENESSERE Il disegno della sala da bagno, parte integrante dello spazio del riposo nella camera padronale, è giocato sull accostamento di volumi puliti e l utilizzo di materiali naturali come la beola

Dettagli

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO)

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) 1 2 3 UNITA EDILIZIA N. 1 Sono

Dettagli

UBICAZIONE: Nella quiete e nel verde del quartiere residenziale di gabelletta in Strada di

UBICAZIONE: Nella quiete e nel verde del quartiere residenziale di gabelletta in Strada di UBICAZIONE: Nella quiete e nel verde del quartiere residenziale di gabelletta in Strada di Cerreta, in una splendida posizione collinare con vista panoramica sulla città e sulle colline circostanti dei

Dettagli

COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE ALLEGATO B TAVOLA

COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE ALLEGATO B TAVOLA COMUNE DI MADONE P.G.T. PIANO DELLE REGOLE SCHEDE NORMA DEGLI EDIFICI COMPRESI NEGLI AMBITI DI ANTICA FORMAZIONE TAVOLA ALLEGATO B ADOTTATO CON DELIBERA DI C.C. N. 26 IN DATA 27,08,2008 MODIFICATO A SEGUITO

Dettagli

RISCALDARE e RISPARMIARE. calcolo del fabbisogno termico degli edifici

RISCALDARE e RISPARMIARE. calcolo del fabbisogno termico degli edifici RISCALDARE e RISPARMIARE calcolo del fabbisogno termico degli edifici RISCALDARE e RISPARMIARE CALCOLO APPROSSIMATIVO DEL FABBISOGNO TERMICO IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA EDILIZIA DELLA ZONA CLIMATICA DELLE

Dettagli

Nuovo ampliamento per l Ospedale di Venezia

Nuovo ampliamento per l Ospedale di Venezia Progetti Roberto Gamba Il progetto di un nuovo ospedale per Venezia fu ideato nel 1964 da Le Corbusier; non fu realizzato, ma è rimasto a testimoniare la possibilità di incidere con la nuova architettura

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI: ANALISI DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

COMUNE DI MONTERIGGIONI: ANALISI DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE ELENCO DEGLI EDIFICI DI PARTICOLARE ALORE ARCHITETTONICO ED AMBIENTALE Castello-illa, Cappella e annessi rustici Edif. N : 1 F. 95 Part 76 N piani: 3 N Unità Funz: 1 Edif. N : 1a F. 95 Part 76 N piani:

Dettagli

Restauro di Palazzo Rosselmini come uffici Pisa 1985 Gabriella Ioli Carmassi

Restauro di Palazzo Rosselmini come uffici Pisa 1985 Gabriella Ioli Carmassi Restauro di Palazzo Rosselmini come uffici Pisa 1985 Gabriella Ioli Carmassi Il palazzo, situato in via Santa Maria, la strada che congiunge l'arno con piazza dei Miracoli, è il risultato di molti ampliamenti

Dettagli

Studio Tecnico Barbero Associati

Studio Tecnico Barbero Associati Dott. Arch. Luigi Barbero Dott. Ing. Arch. Giuseppe Barbero Spett.le Comune di Valenza OGGETTO: Relazione tecnico-illustrativa dell area a Valenza, SUE C25 del PRGC. L area SUE C25, oggetto del presente

Dettagli

Il comfort negli spazi esterni. Il comfort è la condizione in cui l individuo esprime soddisfazione nei confronti dell ambiente che lo circonda

Il comfort negli spazi esterni. Il comfort è la condizione in cui l individuo esprime soddisfazione nei confronti dell ambiente che lo circonda Il comfort negli spazi esterni Il comfort è la condizione in cui l individuo esprime soddisfazione nei confronti dell ambiente che lo circonda Parlare di comfort all esterno significa capire che i fattori

Dettagli

sede asl e residenze per anziani a montelupo fiorentino (fi), 1991-93

sede asl e residenze per anziani a montelupo fiorentino (fi), 1991-93 In una zona di espansione della cittadina toscana (oltre 11.000 abitanti in un territorio collinare, dove il torrente Pesa confluisce nell Arno), l edificio del nuovo Distretto socio sanitario locale sorge

Dettagli

INDIRIZZI PER LA PROGETTAZIONE DELL'AREA CONCORSO DI PROGETTAZIONE VOLÁNO NUOVI PROCESSI PER L ABITARE

INDIRIZZI PER LA PROGETTAZIONE DELL'AREA CONCORSO DI PROGETTAZIONE VOLÁNO NUOVI PROCESSI PER L ABITARE ALLEGATO TECNICO INDIRIZZI PER LA PROGETTAZIONE DELL'AREA CONCORSO DI PROGETTAZIONE VOLÁNO NUOVI PROCESSI PER L ABITARE Livello urbanistico per il futuro deposito e approvazione del Piano di Lottizzazione

Dettagli

Progetti. gwjarchitektur Campus Careum a Zurigo. Igor Maglica

Progetti. gwjarchitektur Campus Careum a Zurigo. Igor Maglica Progetti Igor Maglica gwjarchitektur Campus Careum a Zurigo Uno degli spazi attrezzati tra gli edifici attraverso l uso di differenti quote altimetriche, pareti di cinta, zone verdi e diversi tipi di pavimentazione.

Dettagli

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A)

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A) ARCH BUERO KALTENEGGER Uffici Grosswilfersdorf (A) _1 L entrata all edificio. È ben evidente la struttura portante a telaio, soprattutto in questa parte vetrata _2 Vista sud-est 2 Form follows climate

Dettagli

a r c h i t e t t o m a u r o c a s a r i n

a r c h i t e t t o m a u r o c a s a r i n a r c h i t e t t o m a u r o c a s a r i n PLEOSINVEST SAS DI BARBIERO MARIO BOSELLO LILIANA A VARIANTE AMBITO E DEL PDL DI VIA TREVISO APPROVATO CON DELIBERA G.C. 17/2012 E 64/2012 RELAZIONE DICHIARAZIONI

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO

DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO LE NOSTRE CASE E L AMBIENTE CHE CI CIRCONDA DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RAFFRESCAMENTO E LA

Dettagli

La casa come luogo: esplorazioni dei sentimenti

La casa come luogo: esplorazioni dei sentimenti Progetti Sonia Sabbadini Nella pagina a fianco: Casa Sisga. Veduta esterna e del salone interno (foto: A. Castaneda/Villegas Editores). Casa Sisga. Piante piano terra e primo (fonte: H. Baraya). herbert

Dettagli

LOTTO N.23: EX SCUOLA ELEMENTARE SCANDALI, VIA TAVERNELLE

LOTTO N.23: EX SCUOLA ELEMENTARE SCANDALI, VIA TAVERNELLE LOTTO N.23: EX SCUOLA ELEMENTARE SCANDALI, VIA TAVERNELLE OGGETTO UBICAZIONE DESCRIZIONE STRUTTURA DESCRIZIONE L immobile è ubicato in via Tavernelle 1, quartiere Tavernelle, sito nella prima periferia

Dettagli

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI 1 1.1 Comune di Cismon, Cismon. Fabbrica ex Lancia. (ora in parte adibita a fungaia) ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI LUOGO. Cismon, OGGETTO. Fabbrica ex

Dettagli

Le residenze di Borgo San Marco

Le residenze di Borgo San Marco Le residenze di Borgo San Marco Le residenze di Borgo San Marco saranno 12 ville realizzate in una parte della tenuta conosciuta come San Marco. L intervento di recupero verrà realizzato nella parte sud

Dettagli

EDIFICI IN MURATURA PORTANTE 1 - ZONE NON SISMICHE PRINCIPI DI DIMENSIONAMENTO E VERIFICA STRUTTURALE

EDIFICI IN MURATURA PORTANTE 1 - ZONE NON SISMICHE PRINCIPI DI DIMENSIONAMENTO E VERIFICA STRUTTURALE EDIFICI IN MURATURA PORTANTE PRINCIPI DI DIMENSIONAMENTO E VERIFICA STRUTTURALE 1 - ZONE NON SISMICHE Riferimenti: D.M. LLPP 20.11.1987 Il calcolo strutturale degli edifici in muratura portante, secondo

Dettagli

MATERIALS AND DESIGN. Il design della materia e i linguaggi dei materiali

MATERIALS AND DESIGN. Il design della materia e i linguaggi dei materiali MATERIALS AND DESIGN Il design della materia e i linguaggi dei materiali CORSO DI CULTURA TECNOLOGICA DELLA PROGETTAZIONE FACOLTÀ DI ARCHITETTURA DI FERRARA AA. 2008-2009 prof. Alfonso Acocella arch. Veronica

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D Ai sensi art. 65 L.R. 1/2005 s.m.i. Corte Malgiacca COMUNE DI CAPANNORI Provincia di Lucca FRAZIONE DI GRAGNANO LOC. DETTA CORTE MALGIACCA NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL PIANO ALLEGATO D INTERVENTO DI

Dettagli