pozzi Capitolo 4 La menzogna segue il sentiero, la verità cercala tra l'erba

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "pozzi Capitolo 4 La menzogna segue il sentiero, la verità cercala tra l'erba"

Transcript

1 captolo 4 pozz Captolo 4 La menzogna segue l sentero, la vertà cercala tra l'erba 119

2 captolo 4 pozz 1 4. I POZZI Introduzone L acqua goca un ruolo baslare nello svluppo delle condzon genco-santare de paes n va d svluppo e rmane, ancora ogg, uno de mezz d trasmssone d agent nfettv che provocano malatte e mortaltà, soprattutto nelle fasce pù povere della popolazone rurale e d perfera. Crca un mlardo d persone, per la maggor parte bambn, sono affett da parasstos da parte d dvers tp d verm (OMS, 1994); ogn anno, pù d 2 mlon d bambn muoono d darrea. Questo è dovuto soprattutto alla mancanza d adeguat sstem d erogazone dell acqua e alla precaretà de sstem d approvvgonamento, senza contare che n quest luogh è mpensable trovare de laborator e tanto meno del personale n grado d svolgere anals sulla qualtà delle acque. Nel grafco d seguto rportato s può vedere l evoluzone della dsponbltà d acqua nelle zone rural e urbane Urbana Rurale Urbana Rurale Popolazone Copertura % Num. d persone approvvgonate Num. d persone non approvvgonate Tab. 4.1: L'approvvgonamento d'acqua n Afrca (pop.n mlon d abtant) [22]. 120

3 captolo 4 pozz % popolazone zona urbana zona rurale Grafco 4.1: Percentuale d popolazone de PVS dotata d approvvgonamento drco [22]. Fg. 4.1: Esempo d pozzo non protetto [20]. Nel presente captolo s vuole analzzare la stuazone de pozz del Dstretto d Caa n modo partcolare dal punto d vsta della gestone e dell nqunamento della falda, tentando d proporre soluzon d facle fattbltà, ma che allo stesso tempo s ntegrno con l modo d vvere degl abtant, vengano accettate, n manera da poter garantre la sostenbltà del progetto. I pozz dovrebbero essere protett n superfce contro ogn tpo d nqunamento. Nonostante cò c s è frequentemente mbattut n pozz non tutelat come è possble vedere nella Fg Per proteggere un pozzo sarebbe necessaro [22]: 121

4 captolo 4 pozz stture una fasca d rspetto d almeno 15 m ntorno al pozzo, zona n cu non s deve avere alcuna potenzale forma d nqunamento; rnforzare con materale mpermeable la parete del pozzo per crca 3 m d profondtà, n modo da evtare l nfltrazone d acqua superfcale; mettere una pastra mpermeable ntorno al pozzo, e garantre un sstema d devazone delle acque superfcal con canalette, nclnazone della pastra; per pozz classc dotat d una pompa, è buona norma prevedere eventualmente una camera a vsta. È logco attenders che pozz apert sano pù a rscho de pozz chus; dove è pù dffcle che oggett ndesderat v cadano dentro. I pozz dovrebbero venre dsnfettat almeno una volta all anno durante la stagone secca quando l lvello dell acqua è pù basso. La verfca d quest parametr d qualtà ed l rlevo d dat tecnc (dametro, profondtà, tpo d pompa, ecc.) è stato lo scopo prncpale d tutt sopralluogh effettuat presso pozz Localzzazone e caratterzzazone I pozz del Dstretto sono localzzat prevalentemente lungo l fume Zambes, (79%), mentre rmanent (21%) sono spars nell nterno (ved par ). Il metodo d approvvgonamento camba come ndcato nelle Fgg. 4.2, 4.3, 4.4 dalla stagone secca a quella delle pogge. 122

5 captolo 4 pozz Fg. 4.2:Metodo d approvvgonamento dell'acqua nella stagone delle pogge e nella stagone secca: pompa, palude, pozzo tradzonale, fume [5]. Lo studo d ACF (Acton contre la fame) ndca anche l tempo che medamente mpega la popolazone a raggungere le font d acqua nelle due dverse stagon: Fg. 4.3: Tempo per raggungere una fonte nella stagone povosa e n quella secca: d 4h, dalle 3 alle 4h, dalle 2 alle 3h, da 1 a 2h, meno d 1h [5]. maggore 123

6 captolo 4 pozz Stato attuale delle acque d approvvgonamento L unco studo recente sulla qualtà delle acque è stato effettuato nel 2000 da ACF e può comunque essere utlzzato come prma valutazone per localzzare le zone pù a rscho. L'anals sulla qualtà delle acqua sarà svluppata n un lavoro d tes successvo al presente che partrà a valle della fne d questa prma parte. Fg. 4.4: Torbdtà dell'acqua consumata nella stagone delle pogge e n quella secca: torbda, acqua lmpda [5]. acqua In Fg. 4.4 è possble vedere la dstrbuzone de punt n cu l acqua consumata è lmpda puttosto che torbda. Durante la stagone secca s può vedere, come è logco attenders, che nell entroterra (e non solo) aumenta l numero de luogh da cu s estrae acqua torbda. A Centro-Nord l utlzzo d acqua torbda è gustfcato dal fatto che la gente attnge da pozz tradzonal, essendo dffcle andare n profondtà (con pozz trvellat dotat d pompa manuale). Al contraro a Sud e soprattutto a Caa Vla s consuma acqua torbda perché n alcun luogh c è una pessma gestone del pozzo e della zona crcostante. Infatt nella fasca centro-nord del dstretto la maggor dffcoltà d repermento d'acqua è mplcata da una falda stuata a profondtà maggor e qund cost per la realzzazone d un pozzo aumentano notevolmente. Dal punto d vsta 124

7 captolo 4 pozz geologco noltre, n queste zone è facle trovare strat d arenara d spessore superore anche a 3 metr, a crca 6-10 metr d profondtà, questo è un altro fattore che fa levtare notevolmente prezz d realzzazone. Per questo la popolazone è costretta a raccoglere l'acqua pù da pozz tradzonal o da afforament superfcal con rsch per la salute che successvamente né conseguono (Fg. 4.2). Questo problema è stato rscontrato anche ne sopralluogh nel dstretto n quanto a novembre c s trovava nel mezzo d una stagone partcolarmente secca che stava provocando, propro ne dntorn d Sena, un'epdema d colera che lentamente s spostava verso Caa. L'acqua, osservando lo studo d ACF, rsulta pù mneralzzata e comunque d qualtà nferore rspetto alla zona a rdosso del fume (allegato M). Un buon crtero per valutare l rscho d contamnazone dell acqua d un pozzo ne PVS è l pors la seguente sere d 10 domande [35]: C sono latrne nel raggo d 10 m dalla pompa? C sono altre sorgent d nqunamento (fec anmal, rfut, acque superfcal, ect.) nel raggo d 10 m dalla pompa? C sono acque stagnant a meno d 2 m dalla canaletta n cemento? Manca una pattaforma crcolare mpermeablzzante d cemento? Se c è, tale soletta rchede pulze? In tale soletta c'è dell acqua stagnante? Manca una canaletta d drenaggo? Se c è, tale canaletta rchede pulze? In tale canaletta c'è dell acqua stagnante? La pattaforma d cemento ha un raggo mnore d un metro? La pattaforma d cemento presenta fessure o rotture? Manca o c è un nadeguata recnzone che mpedsca agl anmal d avvcnars alla pompa? Tra la pompa e la pattaforma può entrare dell acqua, coè le due part sono male collegate? Il contentore per l trasporto dell acqua può essere contamnato? In base al numero d rsposte affermatve s può rsalre al lvello d rscho secondo la seguente tabella: n rsposte affermatve

8 captolo 4 pozz Lvello d rscho basso medo alto altssmo Tab. 4.4 : Lvello d rscho d contamnazone delle acque d un pozzo [35]. Il 100% delle donne ntervstate da ACF, conferma che fgl soffrono d darrea, dovuta sa alla qualtà dell acqua sa alla mancanza d una corretta struzone genco-santara n partcolare nell utlzzo de contentor per trasportare l acqua dalla fonte alla propra abtazone. Le prncpal malatte trasmssbl legate all acqua sono: le nfezon ntestnal, l tfo, l colera, le gastroentert acute. Fg. 4.5: Come vene trasportata l'acqua e esempo d recpent [20]. In Afrca, pù espost a queste malatte sono bambn d età nferore a cnque ann, s contano nfatt pù d 4 mlon d decess l anno per dssentera. L ncdenza della malatta dpende dalle caratterstche epdemologche de mcrorgansm che la trasmettono: perodo d latenza; patogenctà; 126

9 captolo 4 pozz vrulenza e carca nfettante; durata d sopravvvenza del mcrorgansmo; Anche se c s trova n zone rural s deve tenere n conto l eventuale presenza d sostanze nqunant come pestcd e ntrat che possono avere effett sa sull ambente che sull uomo [22] L'anals della qualtà delle acque Per l' anals delle acque s deve nnanz tutto capre qual sano gl effettv rsch n cu ncorre la popolazone rfornendos a pozz. Inzalmente verrà valutata la stuazone rferendos alle normatve talane e valutando d quanto s dscostano parametr. Le anals andranno comunque rcollegate ad un controllo ncrocato con dat che verranno fornt dall'ospedale d Caa sulla provenenza del malato e sul tpo d malatta per capre se è effettvamente la qualtà dell'acqua a produrre malessere. S deve tener presente che a Caa non è dsponble nessun tpo d laboratoro e non è possble utlzzare nessun tpo d frgorfero per conservare campon vsta l'assenza della corrente elettrca, s prevedono qund anals sul campo pozzo per pozzo. L'anals delle acque sarà svluppata n tre part: anals chmca; anals fsca; anals batterologca. Prmo obbettvo dell'anals è capre quanto le fec e le acque d rfuto, che come s è vsto nel par. 3.6, non sono canalzzate e depurate, possano nfluenzare le caratterstche dell'acqua potable. Ammonaca e ntrt S passerà così all'anals dell'ammonaca, anals colormetrca che vene effettuata su acqua lmpda. Nel caso d prelev n pozz tradzonal, dove l'acqua 127

10 captolo 4 pozz potrà rsultare torbda, s dovrà provvedere ad una fltrazone ed eventuale dluzone del campone. L'anals sarà fatta utlzzando un reagente colorato che n base al colore, varable tra l gallo trasparente e l'arancone sarà n grado d stablre degl ntervall d concentrazone dello one ammono. S utlzzerà noltre uno spettrofotometro tarato precedentemente, n grado d defnre puntualmente l valore della concentrazone n base all'adsorbanza del reagente. La normatva talana prevede l'assenza d ammonaca per le acque potabl. S analzzerà noltre la presenza d ntrt (NO 2 ), prodotto successvo alla ntrfcazone dell'ammonaca e qund prova effettva della sua passata presenza nell'acqua. Per le prove verranno utlzzat campon d 5 50 ml d'acqua. COD Normalmente l COD (Chemcal Oxygen Demand) ha valor null nell'acqua potable, s vuole comunque determnarlo vsta l'assenza d dat, e s presume d rlevare valor molto bass. Quello che s vuole ottenere è l'ossdazone d tutta la sostanza organca, mpegando una soluzone acda. L'anals s effettua con un pretrattamento d dgestone e una successva anals colormetrca. Il campone, 2 ml d'acqua, vene fatto reagre con l bcromato d potasso (K 2 Cr 2 O 7 ) e l'acdo solforco (H 2 SO 4 ), fatto po cuocere ad una temperatura d 160 C, per 2 ore. Il consumo d bcromato equvale al consumo d ossgeno. Dal colore del rsultato della reazone attraverso lo spettrofotometro s è n grado d capre la quanttà d ossgeno rchesta per l'ossdazone della parte chmca. Parametr fsc I parametr ndspensabl sono dat dalla temperatura, pù elevata è, pù è facltata la presenza d batter, l ph, soltamente neutrale, la conducbltà, n grado d classfcare la mneralzzazone dell'acqua e nfne la quanttà d ossgeno dscolto l cu effetto verrà valutato d volta n volta. I colform Anche per questo genere d anals è necessara acqua lmpda ed l prelevo del campone dovrà essere l pù scrupoloso possble per evtare d entrare n contatto 128

11 captolo 4 pozz con batter estern all'acqua. Normalmente le dmenson d un colforme sono dell'ordne d 10 mm, per cu nvsbl ad occho nudo. In questo caso verrà effettuata un'anals qualtatva. Ponendo batter n una provetta contenente terreno d coltura (substrato nutrente) favorevole alla rproduzone, a 36 C, dopo 24 h verranno contate le colone formates. La normatva talana prevede una tolleranza massma d 5 colone per 100 ml d'acqua d colform total nel 5% delle prove annual (nel caso d Caa è mpossble elaborare un dato statstco vsto che l campone è puntuale). Le anals andranno effettuate sempre nelle stesse condzon sa per quanto rguarda l pozzo, n partcolare ma all'nzo dell'emunzone, sa d clma esterno: temperatura e condzon atmosferche. Indvduat pozz pù a rscho s potrebbero eventualmente svolgere delle anals n pù moment della gornata per valutare eventual varazon de fattor msurat. Il kt n dotazone prevede ved allegato N: 1 dgestore; 1 spettrofotometro; 1 sonda multparametro per parametr fsc; 100 kt per l'anals d ammonaca, ntrt, mcrobologa e COD. Il numero lmtato de kt mplca una scelta a pror delle zone consderate pù a rscho ed un'ntensfcazone de controll là dove le condzon vengono rscontrate maggormente crtche (salvo la possbltà d comperare ulteror prodott). Una caratterstca d quest KIT per le anals è la possbltà d essere conservat a lungo. In allegato M sono raccolt dat tecnc degl strument e l prezzaro Realzzazone d un pozzo I pozz possono essere ottenut secondo dvers tp d escavazone: 129

12 captolo 4 pozz Scavo manuale: ha l vantaggo d poter essere costruto graze a materal reperbl n loco ma rchede temp molto elevat e non può superare crca 80 m d profondtà; Pozzo trvellato: è un buon metodo per costrure pozz poco profond e d pccolo dametro, è d facle mpego su terren tener, se la trvellazone dovesse essere meccanca l unco lmte nel raggungere grand profondtà sarebbe la potenza della macchna; Pozzo a tubo: consste nel confccare nel suolo, tramte batttura o nezone d acqua un tubo perforato, fno però ad una formazone acqufera poco profonda. Le pompe utlzzate nel dstretto sono d tpo manuale, l acqua vene sollevata graze alla spnta dretta d uno stantuffo; tramte un sstema d valvole, l movmento alternatvo dello stantuffo garantsce una corrente d acqua pù o meno regolare [22]. In Fg. 4.6 s rportano alcun esemp d pozz manual e trvellat: Fg. 4.6: 2 esemp d pozz tradzonal e d pozzo con pompa manuale [20] I pozz: stato attuale 130

13 captolo 4 pozz I pozz sono n grado d erogare 800 l/h e se s consdera che un pozzo n meda serve 500 persone e che funzona per 10 h/d, s ottene una meda d 16 l/ab -1 d -1. Valor che non s dscostano d molto da quell della Tab 4.2. Tpo d adduzone Consumo tpco (l/ab/gorno) Consumo (l/ab/gorno) medo Punto d acqua pubblco (pozzo, rubnetto, ecc.): A dstanza elevata (>1000m) A meda dstanza ( m) A breve dstanza <250m Pozzo pubblco Rubnetto pubblco Rubnetto prvato (es. n gardno) Allaccamento n casa Un rubnetto Pù rubnett Tab. 4.2: Consumo d acqua n funzone della lontananza dal punto d'acqua degl utlzzator [22]. Dal punto d vsta tecnco-meccanco pozz sono stat oggetto d un rsanamento da parte dell ONG Acton Contre la Fam che, n un progetto trennale durato dal 1998 al 2000 ha rattvato pozz guast e né ha creat d nuov dove servvano. Il progetto prevedeva anche la formazone d un comtato d gestone de pozz formato da 3 persone: cassere; tesorere; meccanco. 131

14 captolo 4 pozz Il comtato doveva essere n grado d garantre l funzonamento e l autosostentamento del pozzo anche al presentars d eventual guast. Cò graze al pagamento d una somma varable tra 2000 MT (Metcal) MT - mensl da parte d ogn famgla, che può usufrure quotdanamente del pozzo, soltamente dalle ore 5 alle ore 12 del mattno e dalle 14 alle 18 del pomerggo. Fuor da quest orar l gestore del pozzo smonta la leva d pompaggo e la conserva con sé. La profondtà d pesca vara soltamente da 8 m a 12 m nelle vcnanze del fume mentre può superare 20 m nelle zone dell'nterno. D seguto vengono rportat alcun esemp caratterstc del proflo vertcale de pozz prma d ncontrare la falda n dverse zone del dstretto: Fg. 4.7: Esempo d proflo vertcale de pozz a Sena, Caa, nell'nterno (gres = arenara, area = sabba) [5]. Durante sopralluogh la maggor parte de pozz non aveva nessun tpo d barrera contro l nqunamento da rfut e rsultavano un luogo preferto dagl anmal vsta la presenza d una notevole quanttà d acqua dovuta alle perdte durante l approvvgonamento. Questo tpo d gestone può essere tollerata ne vllagg poco popolos dove comunque l utlzzo del pozzo non è così frenetco e dove s sono sempre trovate condzon genche accettabl nelle vcnanze. La 132

15 captolo 4 pozz stuazone s aggrava e dventa nsostenble quando pozz s trovano nelle zone densamente popolate come ad esempo quarter d Caa, dove un uso contnuo de pozz produce notevol sprech d acqua e la creazone d numerose pozze. Queste sono un luogo deale non solo per anmal qual, maal e pecore, ma anche un ottmo habtat adatto alla rproduzone e alla deposzone delle uova d mosche e zanzare e qund vecolo per la propagazone d nfezon come ad esempo la malara. Fg. 4.8: Esempo d pozz nqunat da fec anmal [20]. Attualmente solo n rar cas s è provveduto al rutlzzo dell acqua persa, convoglandola tramte una canaletta n cemento lunga alcun metr, verso una zona adbta a orto dove sono stat pantat banan e altr alber da frutto. Questa soluzone non ha sempre dato buon rsultat n quanto non s è rusct a convolgere suffcentemente la popolazone nella manutenzone e gestone d questo orto. Sono stat notat alcun tentatv d proteggere pozz con sterpagle lungo la canaletta, puttosto che con de sass scolt. In un caso un pozzo tradzonale è stato dotato d pompa manuale alzandolo d un metro (Fg. 4.8). 133

16 captolo 4 pozz Fg. 4.9: Esemp d protezone de pozz [20]. C s deve rendere conto d come la popolazone debba essere convolta n ogn fase del progetto: anals a pror de dat gà n possesso condotta se necessaro con gl organ governatv competent; verfca sul campo, tra la gente, delle esgenze; verfca se la popolazone è effettvamente stmolata alla realzzazone del progetto; localzzare conguntamente con la popolazone l sto dove verrà eseguto l progetto; realzzare l progetto contando soprattutto sulle forze local e allo stesso tempo, ancora prma dell nzo de lavor comncare un opera d sensblzzazone e d nsegnamento della gestone dell opera alla popolazone locale. È d fondamentale mportanza segure queste regole, semplc ma essenzal per la ruscta d un progetto d realzzazone d pozz ne PVS. 134

17 captolo 4 pozz Proposte Un perodo d sensblzzazone-educazone alla gestone dell acqua è una fase necessara e d fondamentale mportanza per la buona ruscta d un progetto d realzzazone e gestone d pozz. A volte, le organzzazon che lavorano ne PVS, ncurant dell mportanza d tale accorgmento, trascurano questa fase che dovrebbe precedere e affancare la realzzazone de pozz. Le conseguenze s materalzzano n grand sprech d'acqua e n grav problem genco-santar. Da numeros sopralluogh effettuat, è stato possble stmare che nelle zone densamente abtate lo spreco d acqua emunta è dell ordne del 30%, qund almeno 240 ltr d acqua all ora vengono dspers nel terreno. La causa d questo problema potrebbe essere attrbuta al fatto d aver dato n passato maggore mportanza all aspetto tecnologco puttosto che a quello socale nel progetto d realzzazone. Dopo aver notato che a Sena la gente è molto pù parsmonosa nell utlzzo dell acqua, s è dedotto che anche la profondtà della falda e la stratgrafa del terreno e d conseguenza la dsponbltà d'acqua, hanno la loro mportanza nella gestone de pozz. A Sena nfatt è pù dffcle perforare l terreno ed noltre la falda è pù profonda rspetto a Caa, tal dffcoltà unte alla maggore fatca per pompare l acqua da una profondtà maggore portano ad un utlzzo pù ragonato dell acqua. Vste le condzon attual d gestone de pozz sarebbe mportante ruscre a creare una zona d protezone attorno al pozzo sa per dmnure le possbltà d contamnazone della falda, sa per convolgere ulterormente la popolazone sul tema dell gene nell utlzzo dell acqua. Il progetto all'nterno del quale s colloca questo lavoro d tes abbracca anche gl aspett dell'educazone n generale e d quella santara n partcolare, qund accanto alla progettazone d una fasca d rspetto s affanca n manera determnante una attvtà d sensblzzazone su tem della gestone dell'acqua che dovrebbero far capre alla popolazone l'ndspensabltà d certe msure d scurezza. 135

18 captolo 4 pozz Notando l dametro del tubo da cu esce l acqua, la soluzone pù semplce e dretta per rsparmare acqua è quella d dotare l comtato d gestone d un mbuto da utlzzare durante l rempmento. Questo potrebbe per esempo rdurre gl sprech fno a crca l 10% dell'erogazone massma gornalera: tale percentuale è quantfcable n 800 l/d. Consderando che l'area da rrgare potrebbe essere una superfce crcolare d 15 metr d raggo e consderando che l fabbsogno gornalero d 1 m 2 d terreno agrcolo coltvato, osclla tra 0.5 e 0.8 l/m 2 /d [36], è lecto pensare che l'acqua perduta sa pù che suffcente per rrgare la zona crcostante. Una superfce costtuta da una crconferenza d 15 m d raggo equvale a 707 m 2 che stando a dat sopra rportat equvale ad un fabbsogno gornalero d ltr d'acqua al gorno. Dalle potes sopra rportate e qund lecto pensare che una superfce d questo genere sa effettvamente utlzzable per creare una pccola "oas" verde, all'nterno della quale poter coltvare della frutta e alcun tp d ortagg (selezonat n modo da non creare problem d contamnazone), protetto da una recnzone n legno per evtare la presenza d anmal e comunque per delmtare n manera rgorosa la fasca d rspetto Il problema della gestone della fasca d rspetto, degl ortagg e delle pante da frutto da utlzzare. Prma d affrontare l problema della progettazone pratca dell'mpanto d rrgazone c s trova d fronte a due problem fondamental per l'autosostenbltà e la ruscta sul lungo perodo dell'ntervento. È nfatt evdente che l'orto che s vene a creare n seguto all'mpanto d rrgazone deve essere gestto n manera corretta e n moda da permettere un raccolto contnuo nonché la fertltà del terreno. A questo proposto quello che s propone è d formare all'nterno del comtato d gestone del pozzo una quarta fgura, oltre al cassere, tesorere e meccanco (ved par ), che dovrebbe essere l responsable dell'orto, con compt ben precs qual: la manutenzone dell'mpanto (ved par ): pulza de var canal, attenzone all'ntasamento de tub; coltvare la terra al fne d ottenere una buona produzone d frutta e verdura (questo compto non s presenta partcolarmente dffcle se s pensa che ogn famgla del dstretto vve d un 136

19 captolo 4 pozz pccolo appezzamento d terra, la machamba, e qund conosce bene le potenzaltà del terreno); la corretta rrgazone gorno per gorno: evtare le ore pù calde e la presenza d anmal. Come compenso la persona prescelta potrebbe rceve una parte o la totaltà del raccolto. Questo consentrebbe un ulterore stmolo per tentare d ottmzzare la produzone. Per evtare nvde o tenson tra la gente del vllaggo, sarà utle ndvduare una persona, ad esempo, con l'auto del capo vllaggo o de suo collaborator vsto l forte ruolo d guda che questo ha per la popolazone. Il secondo problema d fondamentale mportanza è quello d utlzzare pante che non abbano per nente bsogno d concm o fertlzzant perché sembra assurdo creare una fasca d protezone attorno al pozzo e po utlzzare all'nterno d questa sostanze nocve. A questo proposto le pante che pù s addcono potrebbero essere: pante d pomodoro, d nsalata, peperoncno e papaya [33]. Fg. 4.10: Albero d papaya e matton local [20]. Quest'ultma noltre, vste le sue dmenson e la sua slancatezza ved Fg. 4.10, potrebbe essere utlzzata come segnale d delmtazone della zona d rspetto Proposte d semplc mpant d rrgazone. S deve premettere che pur consultando catalogh bblografc e numeros st nternet, non s è rusct a trovare alcun esempo d realzzazone d zone d protezone per pozz. Gl unc suggerment avut sono stat quell d persone legate al mondo delle organzzazon non governatve, che da passate esperenze ne PVS, o da progett tutt'ora n corso, nonché l'esperenza personale durante sopraluogh, hanno fornto un valdo auto. Le proposte che verranno rportate d seguto vanno testate sul campo, tenendo conto, come gà pù volte detto, sa dell'effettva effcaca tecnca del sstema, sa dell'accettazone da parte della popolazone per gudcarne la ruscta. 137

20 captolo 4 pozz D seguto verranno llustrat 2 tp d rrgazone a scorrmento, 1 manuale ed nfne un sstema a pogga. Sstema 1: Il prmo sstema (ved Fg. 4.11) prevede nnanz tutto la dvsone della zona d rspetto n un settore con un angolo d crca 60, delmtata da un percorso n materal lapde e utlzzata come accesso al pozzo, questo per garantre un ngresso e un'uscta suffcentemente largh agl utent senza creare confusone. Il resto del terreno vene utlzzato per la coltvazone. Qu vengono ntrodott 3 canal (a forma d T) che s estendono fno al lmte de 15 m, costrut n matton d terracotta, faclmente reperbl n loco (ved Fg. 4.10). Quest partono dal basamento n cemento del pozzo, sagomato n modo tale da essere n leggera pendenza nella drezone de canal. Lateralmente, sa a destra che a snstra, partono de canal n arglla, che permettono d dsperdere unformemente l'acqua n tutta la zona. Come gà s è detto per la dscarca (par ), la presenza d arglla è abbondante ed noltre questo materale permette lo scorrmento dell'acqua lungo tutto l canale, evtando così un assorbmento rapdo da parte del terreno superfcale soltamente molto poroso. Sarà compto dell'addetto bloccare d volta n volta canal lateral a seconda delle esgenze d'acqua del terreno. S è presupposto che la pendenza de canal sa un fattore secondaro per dstanze così modeste. Tutta la zona dovrebbe essere po recntata o con un recnto n legno o con la begogna, panta cespuglforme soltamente usata per delmtare confn delle case e n grado d allontanare serpent per l'odore che emana. 138

21 captolo 4 pozz Fg. 4.11: Schema d progetto per l sstema

22 captolo 4 pozz Fg. 4.12: Partcolare del pozzo per l sstema 1. Il vantaggo d questo tpo d rrgazone è quello d garantre acqua a tutto l suolo coltvato. D contro non è possble evtare l'rrgazone nelle ore calde vsto che l'acqua scorre ne canal durante l perodo d apertura de pozz ed noltre deve essere garantta la professonaltà del custode n grado d portare acqua un po' ovunque sul terreno. Sstema 2: Il secondo sstema (ved Fg. 4.12) s dstngue dal prmo per l dverso utlzzo delle canalette. In questo caso s propone una dsposzone a spna d pesce dove tronch prncpal sono costrut ancora n matton d terracotta mentre canal lateral sono n arglla. I canal sono poszonat n manera smmetrca rspetto all'asse medana e possono avere una forma dversa rspetto al sstema 1. Anche la forma non è pù crcolare ma ellttca e d conseguenza s può consderare che l pozzo venga a trovars n uno de fuoch. I vantagg d questa soluzone sono 140

23 captolo 4 pozz dovut all'aumento della superfce coltvable, senza provocare problem d ntasament durante l'approvvgonamento d'acqua, noltre n questofg. 4.13: Esempo d smaltmento puntuale delle acque d scolo [20]. caso non esste alcun tpo d manutenzone del sstema se non la pulza de canal. Lo svantaggo evdente è quello d non avere pù una dstrbuzone unforme bensì puntuale dell'acqua. Da sopralluogh s è comunque vsto come attorno a dstrbuzon puntual d'acqua s ruscsse comunque ad ottenere crca 10 m 2 d terreno fertle (ved Fg. 4.11). Fg. 4.14: Schema d progetto per l sstema 2. Sstema 3: 141

24 captolo 4 pozz In questo caso s vuole creare un serbatoo per raccoglere tutta l'acqua persa durante l'erogazone, per permettere al responsable d annaffare autonomamente con un annaffatoo le zone coltvate sempre crcostant al pozzo. In questo caso la fasca d rspetto rmane comunque la stessa del prmo sstema. Per realzzare questo serbatoo sarà necessaro creare un fossato n cemento che crcond l pozzo come mostrato n fgura 4.15 (stessa struttura del sstema 4 ma senza tub a pressone). La pompa s troverebbe n questo caso sopraelevata rspetto a terra, collocata su una pattaforma n cemento d raggo par a 1,5 m, per poterne permettere così un utlzzo agevole, e sarebbe raggungble dagl utent tramte una passerella. In questo caso se s consdera un ralzo d 0.5 m, l volume del serbatoo sarebbe d 2.7 m 3, ampamente superore alle quanttà d'acqua stmate n ngresso. Il serbatoo potrebbe venre rcoperto per evtare effett d evapotrasprazone (le temperature nella stagone delle pogge raggungono anche 45 ) e avere qund una maggor quanttà d'acqua a dsposzone. C sarebbe l vantaggo non ndfferente d avere un'rrgazone scuramente pù mrata e dosata, s potrebbe noltre annaffare l campo ne moment pù fresch della gornata favorendo così la mglor crescta delle pante. Questo comporta una notevole sensblzzazone sul responsable dell'orto e allo stesso tempo la presenza del serbatoo sffatto potrebbe rchamare degl anmal qund l'attenzone dell'operatore dovrebbe essere ulterormente aumentata. Sstema 4: Questo sstema rsulta scuramente l pù ngegnoso de quattro; come schema s rfà totalmente al sstema 3 e n pù prevede l montaggo d 4 tub al pede del serbatoo dspost a raggera. In questo caso s vuole sfruttare l carco dell'acqua sprecata durante la gornata, per poterla po fare uscre n pressone lungo tub appostamente forat ed nnescare così una rrgazone a pogga. Il repermento de tub (ved par ), sa per l'acqusto d rubnett non rsulta essere partcolarmente problematco. 142

25 captolo 4 pozz Fg. 4.15: Scema d progetto per l sstema 4 143

26 captolo 4 pozz Fg. 4.16: Partcolare del pozzo per l sstema 4. Quest ultm permetterebbero, anche n questo caso, d poter rrgare nelle ore pù fresche del gorno. Ancora una volta l ruolo dell'operatore è d fondamentale mportanza n quanto dovrebbe essere n grado d rparare eventual guast del sstema: perdte d'acqua, ntasament. Il problema dell'ostruzone de for potrebbe essere ovvato con l'applcazone d pccole grgle metallche a magla fne n manera tale da permettere l'uscta dell'acqua, ma evtare l'ntasamento dovuto alla terra. D seguto vene presentato lo schema a cu s fa rfermento; s esemplfca l caso potzzando che l carco totale sacostante lungo l tratto della tubatura e l asse d rfermento è assunto concdente con la lnea barcentrca del canale. L potes formulata appare ragonevole poché le caratterstche del sstema non danno luogo a perdte d carco apprezzabl né dstrbute né localzzzate. 144

27 captolo 4 pozz y E P= h 0 h 0 Q1 Q2 Q3 Q4 Q 0 a b c d e Fg. 5.13: andamento della pressone e del termne cnetco nel sstema 4 v 2 /2g x La (4.1) esprme la costanza del carco totale secondo l teorema d Bernoull : v 2 z p 2g cos t h 0 (4.1) Questo mplca che la veloctà n uscta da for lateral dpenda esclusvamente dalla pressone che s vene a creare all'nterno del tubo n corrspondenza del foro come ndca la (4.2): v 2g p ( numero d for ne canal) (4.2) H Q j 2 2 g D 2 2 p j (j numero d tronch del canale) (4.3) Q tot Q (equazone d contnutà) (4.4) In questo modo l sstema: 4.2, 4.3, 4.4, è unvocamente rsolto, s possono così ottenere valor d pressone e d portata n uscta. Allo stesso modo s può partre dall'ultmo foro n quanto la pressone è nota e vale P= 0 h, conoscendo la relazone che lega la pressone alla veloctà d uscta, data dalla (4.2), s può rcavare la portata n uscta dall'ugello e cos procedere a rtroso fno al serbatoo (allegato I). 145

28 captolo 4 pozz Il canale d'rrgazone sarà forato preventvamente con una coppa d buch per poter rrgare sa nella parte destra che n quella snstra, equdstant gl un dagl altr, come segue n fgura:.. X h v 0x2 /2g.. v 02 /2g v 0 v 0x.. x X Fg. 5.14: Schema della gttata dell'ugello. La gttata è calcolata n base alla relazone (4.5): X v 0 sn (4.5) g La massma dstanza è ottenble per un angolo d 45. Durante l funzonamento, l trante nel serbatoo andrà dmnuendo, rducendo così la gttata e dstrbuendo unformemente l'rrgazone. A ttolo d esempo s sono utlzzat seguent valor relatv a dat geometrc e d carco, compatbl con le osservazon fatte sul campo: dametro ugello = m; dametro canale =0.05 m; carco pezometrco = 1.5 m. S è ottenuto un getto d 2.12 m per ogn ugello. I dat d prova sono stat scelt n base alle condzon operatve, nfatt un trante d 1,5 m è ottenble raccoglendo l'acqua persa d 3 gorn e gl ugell, n assenza d trapano, possono essere realzzat con la punta d un chodo. Le tubature n plastca dura potrebbero nel lungo perodo allargare ulterormente gl ugell, dalla 146

29 captolo 4 pozz matrce d calcolo utlzzata s è pero vsto come una varazone d dametro anche doppa degl ugell è nnfluente sulla gttata. Sstema Vantagg Svantagg Materal d costruzone 1) Scorrmento rrgazone capllare sull'area rrgazone nelle ore matton n terracotta, (area crcolare) calde, professonaltà arglla dell'addetto 2) Scorrmento aumento della zona rrgazone puntuale e matton n terracotta, (area coltvable, poca nelle ore calde del arglla ellsodca) professonaltà dell'operatore gorno 3)Manuale rrgazone nelle ore pù costanza e cemento, annaffatoo, fresche, mrata e dosata professonaltà da copercho per l dmnuzone dell'effetto d parte dell'operatore serbatoo evapotrasprazone se l serbatoo è coperto 4) A pogga poco spreco d'acqua, alta professonaltà cemento, copercho rrgazone controllata e dell'operatore per l serbatoo, tub, nelle ore pù fresche, ret a magla fna, dmnuzone dell'effetto d rubnett evapotrasprazone Tab. 4.3: vantagg e svantagg de quattro sstem d rrgazone propost. 147

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

Macchine. 5 Esercitazione 5

Macchine. 5 Esercitazione 5 ESERCITAZIONE 5 Lavoro nterno d una turbomacchna. Il lavoro nterno massco d una turbomacchna può essere determnato not trangol d veloctà che s realzzano all'ngresso e all'uscta della macchna stessa. Infatt

Dettagli

Condensatori e resistenze

Condensatori e resistenze Condensator e resstenze Lucano attaa Versone del 22 febbrao 2007 Indce In questa nota presento uno schema replogatvo relatvo a condensator e alle resstenze, con partcolare rguardo a collegament n sere

Dettagli

Circuiti di ingresso differenziali

Circuiti di ingresso differenziali rcut d ngresso dfferenzal - rcut d ngresso dfferenzal - Il rfermento per potenzal Gl stad sngle-ended e dfferenzal I segnal elettrc prodott da trasduttor, oppure preleat da un crcuto o da un apparato elettrco,

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

NOTE DALLE LEZIONI DI STATISTICA MEDICA ED ESERCIZI CONFRONTO DI PIU MEDIE IL METODO DI ANALISI DELLA VARIANZA

NOTE DALLE LEZIONI DI STATISTICA MEDICA ED ESERCIZI CONFRONTO DI PIU MEDIE IL METODO DI ANALISI DELLA VARIANZA NOTE DALLE LEZIONI DI STATISTICA MEDICA ED ESERCIZI CONFRONTO DI PIU MEDIE IL METODO DI ANALISI DELLA VARIANZA IL PROBLEMA Supponamo d voler studare l effetto d 4 dverse dete su un campone casuale d 4

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca Eserctazon del corso d Relazon tra varabl Gancarlo Manz Facoltà d Socologa Unverstà degl Stud d Mlano-Bcocca e-mal: gancarlo.manz@statstca.unmb.t Terza eserctazone Mlano, 8 febbrao 7 SOMMARIO TERZA ESERCITAZIONE

Dettagli

Il diagramma PSICROMETRICO

Il diagramma PSICROMETRICO Il dagramma PSICROMETRICO I dagramm pscrometrc vengono molto utlzzat nel dmensonamento degl mpant d condzonamento dell ara, n quanto consentono d determnare n modo facle e rapdo le grandezze d stato dell

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Variabili statistiche - Sommario

Variabili statistiche - Sommario Varabl statstche - Sommaro Defnzon prelmnar Statstca descrttva Msure della tendenza centrale e della dspersone d un campone Introduzone La varable statstca rappresenta rsultat d un anals effettuata su

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

impianti di prima pioggia

impianti di prima pioggia SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. dvsone depurazone acque mpant d prma pogga un futuro per l acqua... 0867 CAPONAGO (MB) - Va G. Galle, - Tel. 0.95.96.6 - Fax 0.95.74..54 - dvacque@shunt.t - www.shunt.t

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Allegato A. Modello per la stima della produzione di una discarica gestita a bioreattore

Allegato A. Modello per la stima della produzione di una discarica gestita a bioreattore Modello per la stma della produzone d una dscarca gestta a boreattore 1 Produzone d Bogas Nella letteratura tecnca sono stat propost dvers modell per stmare la produzone d bogas sulla base della qualtà

Dettagli

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi ESEMPIO N. Anals d mercuro n matrc solde medante spettrometra d assorbmento atomco a vapor fredd 0 Introduzone La determnazone del mercuro n matrc solde è effettuata medante trattamento termco del campone

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL Corso d CPS - II parte: Statstca Laurea n Informatca Sstem e Ret 2004-2005 1 Obettv della lezone Introduzone all uso d EXCEL Statstca descrttva Utlzzo dello strumento:

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 5 REGRESSIONE LINEARE

STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. 5 REGRESSIONE LINEARE Matematca e statstca: da dat a modell alle scelte www.dma.unge/pls_statstca Responsabl scentfc M.P. Rogantn e E. Sasso (Dpartmento d Matematca Unverstà d Genova) STATISTICA DESCRITTIVA - SCHEDA N. REGRESSIONE

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria Alla scoperta NOVITÀ PER LE SCUOLE nfanza prmara secondara del MARE Area Marna Protetta d Mramare Il settore ddattco dell Area Marna Protetta d Mramare nasce quas trent ann fa con la gestone del WWF Itala,

Dettagli

La verifica delle ipotesi

La verifica delle ipotesi La verfca delle potes In molte crcostanze l rcercatore s trova a dover decdere quale, tra le dverse stuazon possbl rferbl alla popolazone, è quella meglo sostenuta dalle evdenze emprche. Ipotes statstca:

Dettagli

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26 CAPITOLO 3 Incertezza d msura Pagna 6 CAPITOLO 3 INCERTEZZA DI MISURA Le operazon d msurazone sono tutte nevtablmente affette da ncertezza e coè da un grado d ndetermnazone con l quale l processo d msurazone

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Aritmetica e architetture

Aritmetica e architetture Unverstà degl stud d Parma Dpartmento d Ingegnera dell Informazone Poltecnco d Mlano Artmetca e archtetture Sommator Rpple Carry e CLA Bozza da completare del 7 nov 03 La rappresentazone de numer Rappresentazone

Dettagli

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI CONTROLLI AUTOMATICI Ingegnera Gestonale http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/controllautomatcgestonale.htm MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI Ing. Federca Gross Tel. 059 2056333 e-mal: federca.gross@unmore.t

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

VA TIR - TA - TAEG Introduzione

VA TIR - TA - TAEG Introduzione VA TIR - TA - TAEG Introduzone La presente trattazone s pone come obettvo d analzzare due prncpal crter d scelta degl nvestment e fnanzament per valutare la convenenza tra due o pù operazon fnanzare. S

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

3. Esercitazioni di Teoria delle code

3. Esercitazioni di Teoria delle code 3. Eserctazon d Teora delle code Poltecnco d Torno Pagna d 33 Prevsone degl effett d una decsone S ndvduano due tpologe d problem: statc: l problema non vara nel breve perodo dnamc: l problema vara Come

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

Analisi dei flussi 182

Analisi dei flussi 182 Programmazone e Controllo Anals de fluss Clent SERVIZIO Uscta Quanto al massmo produce l mo sstema produttvo? Quanto al massmo produce la ma macchna? Anals de fluss 82 Programmazone e Controllo Teora delle

Dettagli

LE CARTE DI CONTROLLO

LE CARTE DI CONTROLLO ITIS OMAR Dpartento d Meccanca LE CARTE DI CONTROLLO Carte d Controllo Le carte d controllo rappresentano uno degl struent pù portant per l controllo statstco d qualtà. La carta d controllo è corredata

Dettagli

LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE

LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE Lezone 6 - La statstca: obettv; raccolta dat; le frequenze (EXCEL) assolute e relatve 1 LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE GRUPPO MAT06 Dp. Matematca, Unverstà

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

Fig.1.2.1 Schema a blocchi di un PMSM isotropo con ingressi ed uscite del controllo digitale.

Fig.1.2.1 Schema a blocchi di un PMSM isotropo con ingressi ed uscite del controllo digitale. . ll metodo del fattore d scala globale Il progetto d un sstema d controllo dgtale può avvalers del cosddetto metodo del fattore d scala globale (FSG), attraverso l quale è possble stablre una corrspondenza

Dettagli

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro Introduzone PARENTELA e CONSANGUINEITÀ d Daro Ravarro 1 gennao 2010 Lo studo della genealoga d un ndvduo è necessaro al fne d valutare la consangunetà dell ndvduo stesso e la sua parentela con altr ndvdu

Dettagli

Soluzione esercizio Mountbatten

Soluzione esercizio Mountbatten Soluzone eserczo Mountbatten I dat fornt nel testo fanno desumere che la Mountbatten utlzz un sstema d Actvty Based Costng. 1. Calcolo del costo peno ndustrale de tre prodott Per calcolare l costo peno

Dettagli

Induzione elettromagnetica

Induzione elettromagnetica Induzone elettromagnetca L esperenza d Faraday L'effetto d produzone d corrente elettrca n un crcuto prvo d generatore d tensone fu scoperto dal fsco nglese Mchael Faraday nel 83. Egl studò la relazone

Dettagli

Norma UNI CEI ENV 13005: Guida all'espressione dell'incertezza di misura

Norma UNI CEI ENV 13005: Guida all'espressione dell'incertezza di misura orma UI CEI EV 3005: Guda all'espressone dell'ncertezza d msura L obettvo d una msurazone è quello d determnare l valore del msurando, n altre parole della grandezza da msurare. In generale, però, l rsultato

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica Fotogrammetra Scopo della fotogrammetra è la determnazone delle poszon d punt nello spazo fsco a partre dalla msura delle poszon de punt corrspondent su un mmagne fotografca. Ovvamente, affnché questo

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI Cenn sulle macchne seuenzal CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI 4.) La macchna seuenzale. Una macchna seuenzale o macchna a stat fnt M e' un automatsmo deale a n ngress e m uscte defnto da: )

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand Collusone (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Accord tact o esplct per aumentare l potere d mercato e pratcare prezz pù elevat rspetto all equlbro non cooperatvo corrspondente Esste un vantaggo dalla collusone

Dettagli

Ottica geometrica. Capitolo. 1. Come si riflette la luce? Cosa è la luce? Come possiamo classificare le sorgenti luminose?

Ottica geometrica. Capitolo. 1. Come si riflette la luce? Cosa è la luce? Come possiamo classificare le sorgenti luminose? Captolo 8 Ottca geometrca 1. Come s rflette la luce? Cosa è la luce? Spacente: per l momento non rsponderemo a questa domanda. Invece d dre cosa la luce sa, ne analzzeremo dapprma l comportamento, utlzzando

Dettagli

Studio grafico-analitico di una funzioni reale in una variabile reale

Studio grafico-analitico di una funzioni reale in una variabile reale Studo grafco-analtco d una funzon reale n una varable reale f : R R a = f ( ) n Sequenza de pass In pratca 1 Stablre l tpo d funzone da studare es. f ( ) Determnare l domno D (o campo d esstenza) della

Dettagli

Concetti principale della lezione precedente

Concetti principale della lezione precedente Corso d Statstca medca e applcata 6 a Lezone Dott.ssa Donatella Cocca Concett prncpale della lezone precedente I concett prncpal che sono stat presentat sono: I fenomen probablstc RR OR ROC-curve Varabl

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart Kt d conversone gas CELSIUS/Hydrosmart IT (04.06) SM Indce 2 Indcazon per la scurezza 3 Legenda de smbol 3 1 Regolazone del gas - Celsus/Hydrosmart 4 1.1 Trasformazone gas 4 1.2 Impostazon d fabbrca 4

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

Determinazione delle tensioni tangenziali massime di taglio nei bulloni e della pressione specifica nei fori della piastra d attacco alla fusoliera.

Determinazione delle tensioni tangenziali massime di taglio nei bulloni e della pressione specifica nei fori della piastra d attacco alla fusoliera. SCOO DEL ROGETTO Determnazone delle tenson tangenzal massme d taglo ne ullon e della pressone specfca ne for della pastra d attacco alla fusolera. 183 11 R15 35 6 7 1 1 60 5 5 R38 R15 15 5 3 R17 155 30

Dettagli

Test delle ipotesi Parte 2

Test delle ipotesi Parte 2 Test delle potes arte Test delle potes sulla dstrbuzone: Introduzone Test χ sulla dstrbuzone b Test χ sulla dstrbuzone: Eserczo Test delle potes sulla dstrbuzone Molte concluson tratte nell nferenza parametrca

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE

UNIVERSITA DI PALERMO CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE UNIVERSITA DI PALERMO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE AMBIENTALE E AEROSPAZIALE CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE a cura d: Prof. Ing. Gaspare Vvan e Ing. Mchele Torregrossa

Dettagli

Prova di verifica n.0 Elettronica I (26/2/2015)

Prova di verifica n.0 Elettronica I (26/2/2015) Proa d erfca n.0 lettronca I (26/2/2015) OUT he hfe + L OUT - Fgura 1 Con rfermento alla rete elettrca d Fg.1, determnare: OUT / OUT / la resstenza sta dal generatore ( V ) la resstenza sta dall uscta

Dettagli

POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso di Laurea in Ingegneria Ambientale e del Territorio IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 2015/2016 ESONERO 15/01/2016

POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso di Laurea in Ingegneria Ambientale e del Territorio IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 2015/2016 ESONERO 15/01/2016 POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso d Laurea n Ingegnera Ambentale e del Terrtoro IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 015/016 ESONERO 15/01/016 ESERCIZIO 1 S consder la rete aperta n fgura, nella quale le portate

Dettagli

Impatto di tecnologie Cool Roof sulle prestazioni energetiche degli edifici. Caso studio.

Impatto di tecnologie Cool Roof sulle prestazioni energetiche degli edifici. Caso studio. Agenza Nazonale per le Nuove ecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISEMA ELERICO Impatto d tecnologe Roof sulle prestazon energetche degl edfc. Caso studo. Aldo Fanchott, Emlano

Dettagli

MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA

MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA U.O. Protezone Cvle MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA Centro Funzonale Component del gruppo d lavoro: Nomnatvo Ente Tel. Fax Ing. Maurzo

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

Fondamenti di Fisica Acustica

Fondamenti di Fisica Acustica Fondament d Fsca Acustca Pro. Paolo Zazzn - DSSARR Archtettura Pescara Anals n requenza de segnal sonor, bande d ottava e terz d ottava. Rumore banco e rumore rosa. Lvello equvalente. Fsologa dell apparato

Dettagli

Statistica e calcolo delle Probabilità. Allievi INF

Statistica e calcolo delle Probabilità. Allievi INF Statstca e calcolo delle Probabltà. Allev INF Proff. L. Ladell e G. Posta 06.09.10 I drtt d autore sono rservat. Ogn sfruttamento commercale non autorzzato sarà perseguto. Cognome e Nome: Matrcola: Docente:

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

La taratura degli strumenti di misura

La taratura degli strumenti di misura La taratura degl strument d msura L mportanza dell operazone d taratura nasce dall esgenza d rendere l rsultato d una msura rferble a campon nazonal od nternazonal del msurando n questone affnché pù msure

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI RECUPERO INERTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI IN LOCALITA VAL DI MERSE D C B A EMISSIONE ITALCAVE s.r.l.

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

Modello idraulico - Rapporto tecnico. (Rev. 0b)

Modello idraulico - Rapporto tecnico. (Rev. 0b) ASAP LIFE06/ENV/IT/000255 ASAP_D4-3_ModelloIdraulcoRappTecnco_IT_0b 1/20 LIFE06/ENV/IT/255 A.S.A.P. Actons for Systemc Aqufer Protecton The ASAP proect s partally funded by the European Unon LIFE Programme

Dettagli

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI STRATIGRAFI PARTIZIONI VRTICALI 6. L solamento acustco: tecnche, calcol 2 Trasmssone rumor In edlza s possono dstnguere dfferent tp d rumor: rumor aere (vocare de vcn da altre untà abtatve, rumor provenent

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI.

PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI. PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI. - 8h -% RH www.quck-step.com www.quck-step.com Cement

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER ACQUA Premessa II funzonamento degl mpant chmc rchede generalmente gross quanttatv d acqua: questa, oltre ad essere utlzzata drettamente n alcune lavorazon, come lavagg, dssoluzon,

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l PORTO TURSTCO NELLA FRAZONE SAN GORGO DEL COMUNE D GOOSA MAREA (ME) PROGETTO PRELMNARE PANO ECOVOb'TCO E FNANZAF0 NDCE 1. PREMESSA...,.l 2. COSTO DELL'NTERVENTO...,...,...,..,,.,...,,.,,~...,.,.,.,,...l

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 6 a. Analisi delle reti resistive

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 6 a. Analisi delle reti resistive Prncp d ngegnera elettrca Lezone 6 a Anals delle ret resste Anals delle ret resste L anals d una rete elettrca (rsoluzone della rete) consste nel determnare tutte le corrent ncognte ne ram e tutt potenzal

Dettagli

Corso AFFIDABILITÀ DELLE COSTRUZIONI MECCANICHE. Prof. Dario Amodio d.amodio@univpm.it. Ing. Gianluca Chiappini g.chiappini@univpm.

Corso AFFIDABILITÀ DELLE COSTRUZIONI MECCANICHE. Prof. Dario Amodio d.amodio@univpm.it. Ing. Gianluca Chiappini g.chiappini@univpm. Corso AFFIDABILITÀ DELLE COSTRUZIONI MECCANICHE Prof. Daro Amodo d.amodo@unvpm.t Ing. Ganluca Chappn g.chappn@unvpm.t http://www.dpmec.unvpm.t/costruzone/home.htm (Ddattca/Dspense) Testo d rfermento: Stefano

Dettagli

CONFORMITA DEL PROGETTO

CONFORMITA DEL PROGETTO AMGA - Azenda Multservz S.p.A. - Udne pag. 1 d 6 INDICE 1. PREMESSA...2 2. CALCOLI IDRAULICI...3 3. CONFORMITA DEL PROGETTO...6 R_Idr_Industre_1 Str.doc AMGA - Azenda Multservz S.p.A. - Udne pag. 2 d 6

Dettagli

Esercitazioni del corso: STATISTICA

Esercitazioni del corso: STATISTICA A. A. 0-0 Eserctazon del corso: STATISTICA Sommaro Eserctazone : Moda Medana Meda Artmetca Varabltà: Varanza, Devazone Standard, Coefcente d Varazone ESERCIZIO : UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità alcolo delle Probabltà Quanto è possble un esto? La verosmglanza d un esto è quantfcata da un numero compreso tra 0 e. n partcolare, 0 ndca che l esto non s verfca e ndca che l esto s verfca senza dubbo.

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo VII

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo VII Prof. Guseppe F. Ross E-mal: guseppe.ross@unpv.t Homepage: http://www.unpv.t/retcal/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà d Ingegnera A.A. 2011/12 - I Semestre - Sede PV RETI TELEMATICHE Lucd

Dettagli