COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI VERONA lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016,"

Transcript

1 COMUNE DI VERONA Da lunedì 12 ottobre 2015 fino al 13 maggio 2016, su tutto il territorio comunale, entra in vigore il divieto di circolazione per i veicoli non catalizzati. Le limitazioni si applicano dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17.30, escluse le festività infrasettimanali e con una pausa per le festività natalizie dal 5 dicembre 2015 al 6 gennaio Confermate anche per quest anno le deroghe ai veicoli di pensionati in bassa fascia di reddito (ISEE inferiore a ,71 euro), i quali potranno quindi circolare muniti di titolo autorizzatorio e di copia dell attestato ISEE in corso di validità. Il divieto di circolazione per i veicoli non catalizzati rimane in vigore fino al 13 maggio Quando non si può circolare L'Ordinanza n.33 del 7 ottobre 2015, dispone il divieto di circolazione dei veicoli non catalizzati nelle giornate dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 14 alle 17.30, (libera circolazione dalle 12 alle 14) nei seguenti periodi: dal 12 ottobre al 4 dicembre 2015 dal 7 gennaio al 13 maggio 2016 con esclusione delle festività infrasettimanali. Non possono circolare: veicoli a benzina "non catalizzati" euro 0, cioè non omologati ai sensi della direttiva 91/441/CE e successive direttive, non adibiti a servizi e trasporti pubblici veicoli diesel euro 0, euro 1 ed euro 2, ossia non omologati ai sensi della direttiva 98/69/CE e successive, non adibiti a servizi e trasporti pubblici motoveicoli e ciclomotori euro 0, ossia non omologati ai sensi della direttiva 97/24/CE e successive, non adibiti a servizi e trasporti pubblici (vedi Come orientarsi tra le direttive Euro) Possono circolare: i veicoli a benzina catalizzati almeno euro 1, cioè le autovetture generalmente immatricolate dall'1/1/1993 che hanno la marmitta catalitica e l'alimentazione a iniezione motoveicoli e ciclomotori almeno euro 1, cioè ciclomotori e motocicli conformi alla direttiva 97/24 CE cap. 5 e successive veicoli diesel almeno euro 3 Possono circolare anche le categorie di veicoli escluse dall'applicazione dell'ordinanza Sono escluse dal divieto, e quindi possono circolare, le seguenti categorie di veicoli: 1. autoveicoli ad emissione nulla, cioè con motore elettrico 2. autoveicoli con motore ibrido, elettrico e termico 3. autoveicoli con motore alimentato a metano o g.p.l. 4. autobus adibiti al servizio pubblico di linea compresi i mezzi di servizio 5. veicoli che effettuano car pooling, ossia trasportano almeno tre persone a bordo se omologati a quattro o più posti, oppure con due persone a bordo se omologati a due posti 6. veicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili il cui trasporto non possa essere rinviato, da provarsi con documento di trasporto 7. veicoli al servizio di portatori di handicap, muniti di contrassegno, e di soggetti affetti da gravi patologie, debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti (strutture ospedaliere e commissioni ASL), ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse 8. veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure e analisi programmate (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio), nonché per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso

2 9. veicoli di operatori assistenziali in servizio con certificazione del datore di lavoro o dell Ente per cui operano che dichiari che l operatore sta prestando assistenza domiciliare a persone affette da patologie per cui l assistenza domiciliare è indispensabile; veicoli dei medici in servizio, muniti di apposito contrassegno distintivo, nonché veicoli di persone che svolgono servizi di assistenza domiciliare a persone affette da grave patologia con certificazione in originale rilasciata dagli Enti competenti o dal medico di famiglia (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio) 10. veicoli di servizio e i veicoli utilizzati per assolvere ai compiti d'istituto delle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, i Corpi e Servizi di Polizia Municipale e Provinciale, le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco, le Forze Armate, gli altri Corpi armati dello Stato 11. veicoli utilizzati per assicurare la produzione e distribuzione di energia nonché la gestione e la manutenzione dei relativi impianti, limitatamente a quanto attiene alla sicurezza degli stessi; 12. veicoli utilizzati per la raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani e speciali 13. veicoli utilizzati per i servizi cimiteriali limitatamente al trasporto, ricevimento e inumazione delle salme 14. veicoli utilizzati per assicurare i servizi manutentivi di emergenza (da documentare con le modalità previste dal titolo autorizzatorio) 15. veicoli utilizzati per il servizio attinente alla manutenzione della rete stradale (ivi compreso lo sgombero delle nevi), idrica, fognaria e di depurazione 16. veicoli che debbano recarsi alla revisione obbligatoria (con documenti dell'ufficio della Motorizzazione Civile o dei Centri di Revisione Autorizzati) limitatamente al percorso strettamente necessario all andata e al ritorno 17. veicoli dei donatori di sangue muniti di appuntamento/certificato per la donazione 18. veicoli di lavoratori limitatamente ai percorsi casa-lavoro e viceversa per turni con inizio e/o fine in orari non coperti dal servizio di trasporto pubblico di linea, con le modalità previste dal titolo autorizzatorio 19. veicoli di lavoratori limitatamente ai percorsi casa-1^ fermata (distante non meno di 900 metri) del servizio di trasporto pubblico di linea con le modalità previste dal titolo autorizzatorio 20. veicoli di sacerdoti e ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero, muniti di titolo autorizzatorio 21. veicoli partecipanti ai cortei del carnevale 22. veicoli di interesse storico e collezionistico, di cui all art. 60 del Nuovo Codice della Strada, in possesso dell attestato di storicità o del certificato di identità/omologazione, rilasciato a seguito di iscrizione negli appositi registi storici, e ai veicoli con targa A.S.I. o di Registro esposta 23. veicoli classificati macchine agricole ai sensi dell art. 57 del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n.285 e successive modificazioni, nell'ambito della regolare pratica agronomica 24. veicoli con targa estera intestati a persone residenti all estero 25. veicoli di pensionati in bassa fascia di reddito (ISEE inferiore a ,71 euro), muniti di titolo autorizzatorio e di copia dell attestato ISEE in corso di validità. I veicoli d interesse storico e collezionistico, di cui all Art. 60 del CdS, sono esentati dal divieto limitatamente alle manifestazioni organizzate. Anche i veicoli sottoposti con esito positivo al controllo dei gas di scarico in sede di revisione obbligatoria periodica del mezzo sono soggetti alle presenti misure di limitazione della circolazione stradale. Le disposizioni si applicano a tutto il territorio comunale, con le eccezioni sotto riportate. Dove si può circolare E' consentita la circolazione esclusivamente sui seguenti tratti stradali: Tangenziale Est (da Via Valpantena all altezza dello svincolo di Poiano fino al raccordo verso il casello autostradale di Verona Est e la vicina Tangenziale Sud) Tangenziale Sud (dal raccordo del casello autostradale di Verona Est sino a quello del casello di Verona Nord)

3 tratti autostradali ricadenti in territorio comunale itinerario di indirizzo alla Fiera di Verona, limitatamente al seguente percorso: uscita dalla tangenziale sud, casello Autostradale di Verona Sud, viale delle Nazioni, largo del Perlar, viale del Lavoro fino al piazzale della Fiera, per il percorso più breve (in andata e ritorno) compresa l area di parcheggio di via Scopoli itinerario di indirizzo verso i parcheggi dello Stadio comunale Marcantonio Bentegodi e del Palazzetto dello Sport Città di Verona limitatamente al seguente percorso: casello autostradale di Verona Nord lungo la Mediana di Verona con uscita obbligatoria allo svincolo che conduce ai parcheggi dello Stadio (in andata e ritorno) Chiunque violi le disposizioni relative al divieto di circolazione di cui al presente provvedimento, è soggetto alla sanzione amministrativa di cui all art. 7 comma 13-bis del decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285 Nuovo Codice della Strada, introdotto dall art. 2 della Legge n. 120/2010 Diposizioni in materia di sicurezza stradale - Modifiche al Codice della Strada, che prevede il pagamento di una somma da 163,00 euro a 658,00 euro. Nel caso di reiterazione della violazione nel biennio, la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da quindici a trenta giorni ai sensi delle norme di cui al Capo I, sezione II, del titolo IV dello stesso Codice della Strada. Chiunque violi le rimanenti disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa ai sensi dell art. 7 bis del D. Lgs. 267/200. Per Info.: Di seguito: Ordinanza n. 33 del 07/10/2015

4

5

6

7

8

9

10

11

VERONA Limitazioni alla circolazione dal 17 ottobre 2016 al 31 marzo 2017

VERONA Limitazioni alla circolazione dal 17 ottobre 2016 al 31 marzo 2017 VERONA Limitazioni alla circolazione dal 17 ottobre 2016 al 31 marzo 2017 Periodo e orari delle limitazioni: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.30 (libera circolazione dalle

Dettagli

Comune di Limena ORDINANZA TEMPORANEA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE

Comune di Limena ORDINANZA TEMPORANEA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE Comune di Limena Provincia di Padova Servizio Tecnico Lavori Pubbliciubblici Via Roma 44 35010 Limena c.f. 00327150280 0498844344 fax 0498840426 www.comune.limena.pd.it lavori.pubblici@comune.limena.pd.it

Dettagli

COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona

COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona Settore Attività Economiche - Edilizia Privata\\Ecologia Ordinanza N. 17 DEL 06/02/2014 OGGETTO: Seconda giornata provinciale dell'ambiente del

Dettagli

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI La Regione, tramite i Comuni, mette a disposizione incentivi destinati a privati o aziende che

Dettagli

LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8 Dicembre 2006 al 5 Gennaio 2007 compresi

LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8 Dicembre 2006 al 5 Gennaio 2007 compresi Comune di Rimini Ufficio Relazioni con il Pubblico Ordinanza prot. N 162351 del 28/09/2006 LIMITAZIONI AL TRAFFICO dal 09/10/2006 al 31/03/2007 con interruzione nei periodi: 1 e 2 Novembre 2006 dall 8

Dettagli

Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016

Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016 Misure per la limitazione del traffico veicolare nella Regione Lombardia per l anno 2015-2016 Dal 15 ottobre 2015 fino al 15 aprile 2016 sono in vigore, come ogni anno, i provvedimenti di limitazione della

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N

COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N COMUNE DI BRESCIA SETTORE POLIZIA LOCALE Servizio Gestione del Traffico Prot. N. 27837/15 /N Brescia, lì 3 marzo 2015 OGGETTO: Domenica ecologica, in concomitanza della 13^ edizione della Maratona, nella

Dettagli

Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA I L S I N D AC O

Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA I L S I N D AC O Ordinanza n. 24 del 12.01.2016 Pagina volume N. COMUNE DI PERUGIA SETTORE STRUTTURA ORGANIZZATIVA SICUREZZA UNITÀ OPERATIVA ORDINANZA N. 24 DEL 12.01.2016 OGGETTO: INTERVENTI PER CONTENERE L'INQUINAMENTO

Dettagli

COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona

COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona COMUNE DI SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA Provincia di Verona Settore Attività Economiche - Edilizia Privata\\Ecologia Ordinanza N. 93 DEL 16/10/2014 OGGETTO: Azioni preventive e di contenimento degli episodi

Dettagli

A OU DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE

A OU DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DIREZIONE CENTRALE AMBIENTE, 5 4 5% 5% % a ip :nie 2014 OGGETTO: disposizioni attuative del punto A2 della delibera di Giunta n. 315 del 14 maggio N. 62 del 2 dicembre

Dettagli

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8 UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di Dolo e Fiesso d Artico CORPO POLIZIA LOCALE P.tta dei Storti n.11 Dolo (VE) 041-410769- fax 041-413027- P.IVA 03412000279 ORDINANZA N.107

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O.

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. Mobilità IL SINDACO Viste le proprie ordinanze n.

Dettagli

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493 Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 Oggetto: APPLICAZIONE IN SEDE LOCALE DELL ACCORDO DI PROGRAMMA STIPULATO IN DATA 10.10.2003

Dettagli

Piano d Azione Comunale (PAC)

Piano d Azione Comunale (PAC) Piano d Azione Comunale (PAC) dei Comuni di Cordenons, Porcia e Pordenone, elaborato ai sensi del Piano d azione per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico 01/03/2005

Dettagli

N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010

N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010 Atti del Comune Settore Attuazione Mobilità e Trasporti Servizio Viabilità, Infrastrutture e Reti N Protocollo n. Milano, 29 gennaio 2010 Oggetto: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Dettagli

Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO

Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO Ordinanza n 5292 /2010 Nuove limitazioni alla circolazione dei veicoli non ecologici sul territorio della Città di Ivrea, in vigore dal 25 gennaio 2010 IL SINDACO Visto il Decreto Legislativo 4 agosto

Dettagli

COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile".

COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile. COMUNE TREVISO L'amministrazione comunale di Treviso ha emanato l'ordinanza "Respiro Meglio a Treviso - aria pulita per una città più vivibile". Dal 2 novembre al 11 dicembre 2015 e dal 12 gennaio al 30

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE QUALITA' DELL'ARIA, CLIMA E SOSTENIBILITA' AMBIENTALE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it

Dettagli

COMUNE DI POVEGLIANO VERONESE

COMUNE DI POVEGLIANO VERONESE COMUNE DI POVEGLIANO VERONESE Provincia di Verona --------------------------------------------------------------------------------------------------------------- ORDINANZA N. 35/2015 Povegliano V.se, 09

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna

C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna C O M U N E D I C A S T E L B O L O G N E S E Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna SETTORE GESTIONE TERRITORIO ORDINANZA SINDACALE n. 14 / 2015 del 01/10/2015 OGGETTO: DISPOSIZIONI

Dettagli

COMUNE DI NOCETO PROVINCIA DI PARMA

COMUNE DI NOCETO PROVINCIA DI PARMA Prot. n. 17389 DEL 29.09.08 Ordinanza n 255 Oggetto: ORDINANZA DI LIMITAZIONE PARZIALE DELLA CIRCOLAZIONE E DIVIETO TOTALE DI CIRCOLAZIONE AI SENSI DI QUANTO DISPOSTO DALLA CONFERENZA DEI SINDACI PER L

Dettagli

COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO

COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO PROT. GENERALE N. 293306 DATA: 30/10/2008 REGISTRO ORDINANZE N 758 del 30/10/2008 OGGETTO: Provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione stradale,

Dettagli

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia ORDINANZA n. 170 SINDACO Polizia Locale OGGETTO: MISURE DI LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2014/2015 IL COMANDANTE

Dettagli

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti Corso del Popolo,30 05100 Terni Tel. +39 0747.549.825 Fax +39 0744.549.868 direzione.ambiente@comune.terni.it comune.terni@postacert.umbria.it OGGETTO:

Dettagli

blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO

blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO Area Edilizia e Territorio Ufficio Ambiente ORDINANZA n.17/07 Oggetto: blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO Visto l'articolo 7 del Nuovo

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE

IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE Sede Centrale di Dolo: P.tta dei Storti n.11 30031 Dolo (VE) Tel. 041/410769 Fax 041/413027 Sede distaccata di Fiesso d Artico: c/o Municipio - Piazza Marconi n.16 30032 Fiesso d Artico (VE) Tel 041/5137135

Dettagli

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58 Prot. n. 2503 Borgo Ticino, lì 26.02.2010 ORDINANZA N. 04/2010 IL SINDACO Visto l articolo 7 del Nuovo Codice della Strada approvato con D. Leg.vo 30.04.1992, n 285, con il quale si dà facoltà ai comuni,

Dettagli

Questo divieto varrà su tutte le strade poste all interno del seguente perimetro:

Questo divieto varrà su tutte le strade poste all interno del seguente perimetro: 17/11/2009 COMUNE DI TRIESTE: DA DOMANI POMERIGGIO, MERCOLEDI 18 NOVEMBRE, DALLE 16.00 ALLE 19.00, SCATTA IL PIANO DI CONTENIMENTO ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO CON LO STOP ALLA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO

Dettagli

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena

COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena Prot. n. ORDINANZA N. 5203 / 2010 OGGETTO : LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PREVISTE DALL'ACCORDO REGIONALE SUGLI INTERVENTI PER LA QUALITÀ DELL'ARIA. IL

Dettagli

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA Estratto dell'ordinanza prot. n.249757 del 23/12/2014 LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE DINAMICA PRIVATA VEICOLI CHE NON POSSONO CIRCOLARE 1) Dal 07 gennaio 2015 al 31 marzo 2015 da lunedì a venerdì

Dettagli

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO N. 440 Data 28.12.2006 Oggetto: LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE NELL AMBITO DEL TERRITORIO COMUNALE PER ALCUNE TIPOLOGIE DI AUTOVEICOLI AL FINE DI PREVENIRE E RIDURRE L INQUINAMENTO ATMOSFERICO, A TUTELA

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE OGGETTO: Piano di azione per prevenire fenomeni acuti di inquinamento atmosferico da PM10 provvedimenti limitativi del traffico da adottare in modo programmato e permanente

Dettagli

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO. POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna-

COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO. POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna- .. COMUNE DI OSNAGO PROVINCIA DI LECCO POLIZIA LOCALE - Arca Intcrna- Sede di LUlllagna I"io Kenncdy n020 - 'l'euj399529922...fax. 0399278258 po 1izia locale@colllune.cernuscolombardone.lc.it PEC comune.iolllagna.lc@halleycert.it

Dettagli

Limitazioni della circolazione stradale dinamica privata dal 03/11/2009 al 31/03/2010

Limitazioni della circolazione stradale dinamica privata dal 03/11/2009 al 31/03/2010 Comune di Rimini U.O. Piano Strategico e URP Ufficio Relazioni con il Pubblico C.so d'augusto, 158-47900 Rimini tel. 0541 704704 - fax 0541 704287 urp@comune.rimini.it www.comune.rimini.it Estratto dell'ordinanza

Dettagli

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione

CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CITTA' DI TORINO DIREZIONE CENTRALE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO SERVIZI INTEGRATI Ufficio Studi e Formazione CIRCOLARE N. 21 Operativa OGGETTO: Tutela Ambiente e Territorio. Veicoli-Inquinamento

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza N. 29 / 12

IL SINDACO. Ordinanza N. 29 / 12 Ordinanza N. 29 / 12 Eseguita il Oggetto: PROVVEDIMENTI URGENTI IN OCCASIONE DEL VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE - SOSPENSIONE TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE NEL TERRITORIO CITTADINO

Dettagli

IL SINDACO Piercarlo Fabbio

IL SINDACO Piercarlo Fabbio In esecuzione alla deliberazione della Giunta Regione Piemonte n. 64/6526 del 23/07/2007, l Amministrazione Comunale di Alessandria ha adeguato le ZTL (Zone a Traffico Limitato) e ha introdotto le nuove

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012

IL SINDACO. Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012 CORPO POLIZIA LOCALE Servizio Segnaletica Stradale Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012 OGGETTO: PROVVEDIMENTI URGENTI IN OCCASIONE DEL VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE: LIMITAZIONE TEMPORANEA

Dettagli

Oggetto: Domeniche Ecologiche nei giorni 16 febbraio e 6 aprile 2014. Considerato che con ordinanza dirigenziale n 802 del 21/10/2013 Misure di

Oggetto: Domeniche Ecologiche nei giorni 16 febbraio e 6 aprile 2014. Considerato che con ordinanza dirigenziale n 802 del 21/10/2013 Misure di Rep. Ord. n 037 del 22/01/2014 Oggetto: Domeniche Ecologiche nei giorni 16 febbraio e 6 aprile 2014 IL DIRIGENTE Direzione Mobilità e Trasporti Direttore Ing. Franco Fiorin Settore Mobilità Dirigente arch.

Dettagli

DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE

DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE DIRETTIVE EURO CON ESEMPI DI DUE CARTE DI CIRCOLAZIONE Euro 1: indica le autovetture conformi alla Direttiva 91/441 o i "veicoli commerciali leggeri" conformi alla direttiva 93/59. La normativa ha obbligato

Dettagli

Partecipano a mestre in bici

Partecipano a mestre in bici Partecipano a mestre in bici Assessorato all Ambiente Assessorato alle Attività Produttive e Commercio CENTRO STUDI STORICI DI MESTRE I luoghi di mestre in bici m e s t r e in b i c i Via P o e rio e x

Dettagli

Data: 03/11/2010 Ordinanza n. 111/2010. Oggetto: Limitazioni alla circolazione stradale per la qualità dell aria 2010/2011 S I N D A C O

Data: 03/11/2010 Ordinanza n. 111/2010. Oggetto: Limitazioni alla circolazione stradale per la qualità dell aria 2010/2011 S I N D A C O Piazza Grimandi, 1 40011 Anzola dell Emilia Bologna telefono 051-731598 fax 051-6502111 www.comune.anzoladellemilia.bo.it comune@anzola.provincia.bologna.it cod. amm. e AOO: ANZOLAEM Data: 03/11/2010 Ordinanza

Dettagli

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Nel Comune di Firenze sono vigenti divieti di transito permanenti e provvedimenti contingibili (Ordinanze). DIVIETI DI TRANSITO PERMANENTI

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO CENTRALE

DISCIPLINARE TECNICO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO CENTRALE AREA DELLA PARTECIPAZIONE, DECENTRAMENTO, SERVIZI AL CITTADINO E MOBILITÀ Ufficio del Piano Tecnico del Traffico DISCIPLINARE TECNICO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO CENTRALE I N D I C E TITOLO I AMBITO

Dettagli

Ordinanza per la limitazione alla circolazione di alcune categorie di veicoli nel periodo 01/11/2010 31/03/2011. IL SINDACO

Ordinanza per la limitazione alla circolazione di alcune categorie di veicoli nel periodo 01/11/2010 31/03/2011. IL SINDACO Comune di Spilamberto Sindaco Ordinanza per la limitazione alla circolazione di alcune categorie di veicoli nel periodo 01/11/2010 31/03/2011. Ordinanza N 147 del 25/10/2010 IL SINDACO Richiamati: la Legge

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413 Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007 C I T T À IL SINDACO Visto il D.P.R. 24 maggio 1988, n 203 che all'art. 4 attribuiva alle Regioni la competenza per la formulazione dei piani di rilevamento, prevenzione,

Dettagli

Comune di Piacenza IL SINDACO

Comune di Piacenza IL SINDACO Comune di Piacenza IL SINDACO Ordinanza n. 663 del 27/10/2015 Oggetto: MODIFICA DELL'ORDINANZA N. 599 DEL 25/09/2015 "LIMITAZIONI DELLA CIRCOLAZIONE DAL 1 OTTOBRE DI OGNI ANNO AL 31 MARZO DELL'ANNO SUCCESSIVO,

Dettagli

Corpo Polizia Locale Miranese Nord

Corpo Polizia Locale Miranese Nord Corpo Polizia Locale Miranese Nord ORDINANZA N. 91 Martellago,01/12/2014 MARTELLAGO Comuni di Martellago (VE) Salzano (VE) Scorzè (VE) Oggetto: Misure di limitazione alla circolazione veicolare per il

Dettagli

C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara

C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara C O M U N E D I V A R A L L O P O M B I A Provincia di Novara Ordinanza n. 02/07 IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto il D.lgs 4 agosto 1999 n. 351 Attuazione della Direttiva 96/62/CE in materia di valutazione

Dettagli

IL SINDACO ORDINANZA N. 48 DEL 16/05/2012 COMANDO POLIZIA LOCALE

IL SINDACO ORDINANZA N. 48 DEL 16/05/2012 COMANDO POLIZIA LOCALE IL SINDACO 1 Premesso che nei giorni dal 30 maggio al 3 giugno 2012, la Città di Milano ed alcuni Comuni del suo hinterland saranno interessati dallo svolgimento del VII Incontro mondiale delle Famiglie

Dettagli

SCHEDA. ECOPASS. DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno.

SCHEDA. ECOPASS. DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno. SCHEDA. ECOPASS DATA DI PARTENZA DEL PROVVEDIMENTO Mercoledì 2 gennaio 2008. Provvedimento sperimentale per 1 anno. GIORNI E ORARI APPLICAZIONE DEL PROVVEDIMENTO Dopo il 15 aprile è previsto il nuovo orario

Dettagli

Da chi dovrà essere richiesto

Da chi dovrà essere richiesto ALLE AZIENDE ASSOCIATE CIRCOLARE N. 156/2007 20 DICEMBRE 2007 OGGETTO: LIMITAZIONI DEL TRAFFICO ENTRATA IN VIGORE DELL ECOPASS PER LA CERCHIA DEI BASTIONI DI MILANO Dal 2 gennaio 2008 avrà inizio la fase

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato alle Politiche Ambientali Servizio Tutela dell Ambiente DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE BANDO 2009

Dettagli

OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO

OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO CORPO POLIZIA LOCALE Servizio Segnaletica Stradale OGGETTO: DISPOSIZIONI PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO ATMOSFERICO IN ACCORDO CON I COMUNI DELLA PROVINCIA DI MILANO IL SINDACO Considerato che il

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato all Ambiente Servizio Ambiente e Qualità Luoghi di Lavoro DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (Delibera

Dettagli

CITTÀ DI SETTIMO TORINESE

CITTÀ DI SETTIMO TORINESE CITTÀ DI SETTIMO TORINESE Regione Piemonte Provincia di Torino Settore Ambiente e Territorio Servizio Ambiente e Sicurezza * * * * ORDINANZA N 333 del 19/10/2005 OGGETTO: Provvedimenti di limitazione del

Dettagli

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico Protocollo Al Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Oggetto: Richiesta/o Rinnovo contrassegno di parcheggio per disabili. Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM)

Dettagli

Quale normativa ambientale rispetta il tuo veicolo?

Quale normativa ambientale rispetta il tuo veicolo? Quale normativa ambientale rispetta il tuo veicolo? La Comunità Europea ha emanato, dal 1991, una serie di direttive sulle emissioni di inquinanti da parte dei veicoli, individuando diverse categorie di

Dettagli

N. 1 dell'8 gennaio 2016

N. 1 dell'8 gennaio 2016 DIREZIONE CENTRALEAMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DISPOSIZIONE DIRIGENZIALE N. 1 dell'8 gennaio 2016 OGGETTO: delibera di Giunta n. 292 del 5 maggio 2015 - domenica ecologica dello gennaio 2016

Dettagli

I L C O M A N D A N T E e I L D I R I G E N T E D E L S E T T O R E III

I L C O M A N D A N T E e I L D I R I G E N T E D E L S E T T O R E III Protocollo Nr._40983 Data 2/12/2008 REGISTRO ORDINANZE USCITA INTERNO Nr. _659 Oggetto: Provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione stradale, a carattere preventivo, per il contenimento

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ. ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894

COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ. ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894 COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894 Oggetto: Nuove limitazioni alla circolazione di particolari categorie di mezzi IL DIRIGENTE

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di Rubano, 24 febbraio 2010 Prot. 455 Sez. 0801 C. 13 Alle sigg.re Sindache ed ai sigg.ri Sindaci dei Comuni del Veneto Loro indirizzi Cari colleghi, in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito

Dettagli

Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it

Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it Gian Luigi CANTONI BLOG GENITORI categoria Muoversi in sicurezza gianangoli@libero.it GRANDI CODICI QUANTI ARTICOLI... C.C. C.P.C. 2969 840 + 197 disp. attuazione C.P. C.P.P. 734 746 C.D.S. 240+ 408 regol.to

Dettagli

COMUNE CAMPI BISENIO. Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle

COMUNE CAMPI BISENIO. Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle COMUNE CAMPI BISENIO Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle Ordinanza del Responsabile del Servizio Mobilità e Traffico n. 262/2005 IL

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO

ORDINANZA DEL SINDACO COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 163 Del : 28 FEBBRAIO 2006 Esecutiva da: 1 OTTOBRE 2006 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - Posizioni Organizzative Polizia Amministrativa - Politiche

Dettagli

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 COMUNE DI JESI Provincia di Ancona Proponente: ISTR. DIR. POLIZIA AMMINISTRATIVA ORDINANZA SINDACALE Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 OGGETTO: ORDINANZA DI LIMITAZIONE

Dettagli

disciplinare 2008.doc

disciplinare 2008.doc Comune di Pontedera DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E LA TRASFORMAZIONE A GAS DI VEICOLI INQUINANTI Anno 2008 1 Settore Pianificazione

Dettagli

COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016

COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016 COMUNE DI IMOLA (BO) Limitazioni alla circolazione dal 12 ottobre 2015 al 31 marzo 2016 Periodo e orari delle limitazioni: dal lunedì al venerdì dalle 08,30 alle 18,30, esclusi i giorni festivi le domeniche

Dettagli

Il Sindaco ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA IL SINDACO

Il Sindaco ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA IL SINDACO ORDINANZA N. 86 OGGETTO : LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL RISANAMENTO E LA TUTELA DELLA QUALITA' DELL'ARIA Premesso che: IL SINDACO L area geografica della Pianura Padana è interessata da

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA Prot. n /03/N Brescia, lì

COMUNE DI BRESCIA Prot. n /03/N Brescia, lì Pagina 1 di 5 COMUNE DI BRESCIA Prot. n. 41815/03/N Brescia, lì 29.10.2003 OGGETTO: ORDINANZA di adozione dei provvedimenti temporanei per l attuazione del Piano di Azione per il contenimento di inquinamento

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA. Ordinanza n. 664

CITTÀ DI IMOLA. Ordinanza n. 664 Ordinanza n. 664 Oggetto: Adozione di provvedimenti temporanei di limitazione della circolazione al fine di ridurre l inquinamento atmosferico a tutela della salute pubblica in attuazione al Piano Aria

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO

ORDINANZA DEL SINDACO COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 956 Del : 28 SETTEMBRE 2006 Esecutiva da: 15 novembre 2006 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - Politiche della Mobilità OGGETTO: Ordinanza sindacale

Dettagli

I L S I N D A C O INVITA

I L S I N D A C O INVITA COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino ---------------- Via delle Fornaci n. 4-10092 BEINASCO (TO) - Tel. 39891 - Fax 3989310 Casella postale 87 e-mail: ced.beinasco@ope.net ORD. N. del I L S I N D A C

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri UNRAE: INGIUSTO PENALIZZARE I DIESEL EURO 4 NEI CENTRI URBANI Le auto diesel Euro 4 di

Dettagli

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia ORDINANZA n. 121 SINDACO Polizia Locale OGGETTO: ATTIVAZIONE DEL SISTEMA DEI VARCHI ELETTRONICI PER IL CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO - ZTL.

Dettagli

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD del 27/05/2010 T P51 MD01 Rev. 3 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Regolamento

Dettagli

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476 DISCIPLINA PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI URBANE PERMANENTI e RILASCIO CONTRASSEGNI (approvato con D.G. nr.95 del 19/06/2012) ART. 1 OGGETTO

Dettagli

N. 26 / 05 IL SINDACO

N. 26 / 05 IL SINDACO Ord. N. 26 / 05 IL SINDACO - Preso atto delle conclusioni della riunione tenutasi il 31.01.2005 presso la sede della Provincia di Bologna concordate tra tutti i Comuni presenti, mirate a fronteggiare con

Dettagli

Servizio Polizia Locale

Servizio Polizia Locale Reg. Ord. n. 10 Ord. Resp. 05/09 Prot. n. 2780 Rep. n. 136 Pieve Ligure, 19 maggio 2008 OGGETTO: Istituzione Zone a Sosta Limitata. Periodo 1 giugno 2009-31 agosto 2009.- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTA

Dettagli

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005

N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 N. 300/A/1/44285/101/3/3/9 Roma 7 settembre 2005 OGGETTO: Modifiche al Codice della Strada. Legge 17 agosto 2005, n. 168, di conversione con modificazioni del decreto-legge 30 giugno 2005, n. 115 recante

Dettagli

CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale

CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale Prot. n. 7400 del 2 febbraio 2010 IL SINDACO Visto l art. 32 della Costituzione, che indica quale obiettivo primario del nostro ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO VERSIONE DEFINITIVA (APPROVATA DA CONSIGLIO COMUNALE) ARTICOLI 1 FINALITA'

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Circolazione Stradale Il quadriciclo a motore è : A Un ciclomotore a quattro ruote adibito al trasporto di persone B Un motoveicolo adibito al trasporto

Dettagli

ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO

ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO COMUNE DI CASTENASO Provincia di Bologna POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 107/2013 DEL 28/09/2013 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA SULLA QUALITA' DELL'ARIA - LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE 2013-2014 IL SINDACO

Dettagli

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285

CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 LEGGE 29 luglio 2010, n. 120 Disposizioni in materia di sicurezza stradale. CAPO I MODIFICHE AL CODICE DELLA STRADA, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 30 APRILE 1992, N. 285 Art. 23. (Modifiche agli articoli

Dettagli

Come è cambiata la norma

Come è cambiata la norma Come è cambiata la norma Articolo 116 Patente, certificato di abilitazione professionale per la guida di motoveicoli e autoveicoli e certificato di idoneità alla guida di ciclomotori. 1. Non si possono

Dettagli

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.)

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.) Approvato con deliberazione n. 271 del 29.07.10 del Consiglio Comunale REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.) Art. 1 Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

ORDINANZA N. 4/2014 Data: 29 Gennaio 2014 Prot. n. 891 del 03/01/2014 IL SINDACO

ORDINANZA N. 4/2014 Data: 29 Gennaio 2014 Prot. n. 891 del 03/01/2014 IL SINDACO C O M U N E D I F U M A N E Provincia di Verona Viale Roma, 2 37022 Fumane (VR) Tel. 045 683 28 24-22 Fax 045 683 48 68 pec fumane.vr@cert.ip-veneto.net web www.comunedifumane.it ORDINANZA N. 4/2014 Data:

Dettagli

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie

Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili. Disabili con ridotte o impedite capacità motorie Regione Emilia Romagna: esenzione tassa automobilistica per persone disabili Disabili con ridotte o impedite capacità motorie La Legge Finanziaria per il 1998 (L.449/97) ha introdotto l esenzione dal pagamento

Dettagli

50 4.2.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5 DELIBERAZIONE 22 gennaio 2009, n. 19

50 4.2.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5 DELIBERAZIONE 22 gennaio 2009, n. 19 50 4.2.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 5 DELIBERAZIONE 22 gennaio 2009, n. 19 D.G.R. n. 316 del 07.05.2007 relativa all Accordo per la riduzione delle emissioni inquinanti e la prevenzione

Dettagli

COMUNE DI ANACAPRI. (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE

COMUNE DI ANACAPRI. (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE COMUNE DI ANACAPRI (Provincia di Napoli) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI NOLEGGIO DI VEICOLI SENZA CONDUCENTE Approvato con delibera di C.C. n. 23 del 21.04.2010 Art. 1 - Esercizio di noleggio

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.).

REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Città di Sondrio REGOLAMENTO RECANTE CRITERI PER LA CIRCOLAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI POSTI - AUTO NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.). Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 75 del 31.10.2008

Dettagli

Circolare N. 9 del 20 Gennaio 2015

Circolare N. 9 del 20 Gennaio 2015 Circolare N. 9 del 20 Gennaio 2015 Novita in materia di tassa automobilistica - abrogata dal 01.01.2015 l esenzione riconosciuta ai veicoli ultraventennali Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna

COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE Medaglia d Argento al Merito Civile Provincia di Ravenna P.zza Bernardi, n. 1 48014 Castel Bolognese (RA) C.F. e P. Iva 00242920395 SETTORE GESTIONE TERRITORIO SPORTELLO UNICO

Dettagli

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti

Maggioli Editore. Manuale della Circolazione Stradale 3/2010. Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Manuali elettronici Patente a punti Maggioli Editore Manuale della Circolazione Stradale 3/2010 Page 1 of 10 Come funziona in sintesi il sistema della patente a punti Quanti punti si hanno a disposizione?

Dettagli

COMUNE DI BELLINZAGO NOVARESE Provincia di Novara

COMUNE DI BELLINZAGO NOVARESE Provincia di Novara COMUNE DI BELLINZAGO NOVARESE Provincia di Novara ORDINANZA N. 2s 2 IL SINDACO Visto l'articolo 7 del Nuovo Codice della Strada approvato con D. L.vo 30.04.1992, no 285, con il quale si dà facoltà ai comuni,

Dettagli

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n.

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n. DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALL EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO/TRASFORMAZIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA SOSTITUZIONE DI VECCHIE CALDAIE PER RISCALDAMENTO CON NUOVE CALDAIE

Dettagli

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DINAMICA PRIVATA

LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DINAMICA PRIVATA Estratto dell'ordinanza prot. n.168889 del 16/09/2013 LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE DINAMICA PRIVATA VEICOLI CHE NON POSSONO CIRCOLARE 1) Dal 1 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014 da lunedì a venerdì ore 8.30-18.30

Dettagli