CIMITERO: TUTTE LE NOVITA CARO ESTINTO: ECCO QUANTO CI COSTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CIMITERO: TUTTE LE NOVITA CARO ESTINTO: ECCO QUANTO CI COSTA"

Transcript

1 Direttore Responsabile PATRIZIO PULVENTO Periodico d informazione putignanese Anno 1 n.10 del 31 Ottobre ,00 SOLO 0,50 CIMITERO: TUTTE LE NOVITA CARO ESTINTO: ECCO QUANTO CI COSTA CONSIGLIO COMUNALE: ELETTI I NUOVI REVISORI PRIMARIE PD: AFFLUENZA IN CALO DEL 50% NUOVE APPARECCHIATURE AL REPARTO DI OCULISTICA SCIPPO AL CIMITERO: DUE ARRESTI AGGREDISCE I VIGILI: ARRESTATO ESIBIZIONISTA ARRESTATO DAI CC PER ATTI OSCENI SCOPERTA EVASIONE FISCALE PER OLTRE 2MLIONI DI EURO VITTORIE PER CSG E SPORTFIVE NEW TIME: SECONDA SCONFITTA NUOVE OFFERTE DI LAVORO

2 2 PRIMO PIANO 31 OTTOBRE 2009 CIMITERO NUOVA GESTIONE De Miccolis: maggiore efficienza per i servizi e la manutenzione ordinaria e straordinaria. I cittadini faranno riferimento sempre al Comune. di Patrizio Pulvento In data 23 ottobre a seguito di sopralluogo effettuato dall ass. ai lavori pubblici Saverio Campanella con i rappresentati della Inedil di Noci, è stato stilato il verbale di constatazione per dare il via ai sessanta giorni previsti per la presa in carico definitiva del cimitero da parte della ditta appaltatrice che, a partire da gennaio 2010, gestirà il nostro cimitero per i prossimi venticinque anni. Abbiamo chiesto all ass. S. Campanella e al sindaco De Miccolis di informare i cittadini sulle novità a riguardo. Cosa cambierà per i cittadini con la nuova gestione cimiteriale? La nuova gestione privata consentirà a tutti quanti compreso il comune di controllare direttamente l effettiva disponibilità e tempestività nella erogazione dei servizi da parte della ditta appaltatrice. In passato abbiamo avuto problemi legati alle carenze di personale che sono disciplinate dalle leggi sul lavoro dipendente e pubblico che non possiamo controllare, per cui in alcune occasioni abbiamo subito dei disservizi gravissimi con problemi relativi alle sepolture per l assenza dei necrofori. Questo ora non si potrà più verificare. Adesso questi servizi saranno garantiti contrattualmente dalla ditta appaltatrice. Ci sarà maggiore efficienza nella gestione e nella manutenzione ordinaria e straordinaria e, conservando invariate le tariffe, ci sarà una maggiore pulizia e un maggiore ordine. Questo significa che non ci saranno aumenti? Le tariffe sono ferme al 1999, però saranno quantomeno indicizzate in base all Istat, con un costo in più per la rivalutazione che in media ammonterà circa del 20% rispetto alle tariffe attuali. L indicizzazione sarà applicato ogni anno per 25 anni. Se però la ditta non esegue quello per cui ha vinto l appalto applicheremo le sanzioni previste contrattualmente. Oltre ai servizi cimiteriali saranno realizzate nuove opere? In tre anni sarà completata questa importantissima opera pubblica che giace incompiuta da più di vent anni e cioè tutta l ala nuova. Questo consentirà di evadere le numerose domande, per troppi anni senza risposta, di cittadini che hanno richiesto di acquistare loculi e ossari. La manutenzione straordinaria della restante parte del cimitero attuale rimane a carico del Comune. Per esempio per effettuare riparazioni o infiltrazioni di umidità. Va ricordato che per la realizzazione delle cappelle o monumenti funebri, non c è sindaco De Miccolis e assessore Saverio Campanella l esclusiva della ditta appaltatrice. Chi vorrà acquistare una porzione di suolo per la realizzazione della cappella nelle aree che sono individuate dall ampliamento (nella parte storica non se ne possono più realizzare), avrà sempre il comune come interlocutore. In ogni caso per l acquisto dei loculi e altro il cittadino dovrà rivolgersi sempre al Comune. Negli ultimi anni comunque sono già state abbattute alcune barriere architettoniche, sostituite tutte le scale vecchie con quelle a norma e nella parte nuova non ci sarà bisogno di scale perché ci saranno strutture solo a 4 livelli ai quali si può arrivare con un semplice scalino. Comununicato SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO GRATUITO AL CIMITERO PER ANZIANI E DISABILI Informatissimo Putignano periodico d informazione locale reg.trib.bari n. R.G. 770/2009 V.G. sede legale: Via Ten. P. Sbiroli n Putignano (Ba) Tel. 329/ Fax 080/ Editore: Ass. C.R.E.A. Comunicazione Direttore Responsabile: Patrizio F. Pulvento Grafica: Medialab Stampa: Idealstampa Turi Redazione: Patrizio Pulvento, Raffaella Maraglino, Rosario Sportelli, Tiziana Derobertis, Gianni Campanella, Nicla Marinelli, Gianmarco Filipendola, Irene Vespucci Pubblicità: Gianni Campanella Tel.368/ L Amministrazione Comunale in collaborazione con l Assessorato alla Solidarietà della Regione Puglia e l Associazione Chiesa Maria SS. del Carmine Partenza Chiesa San Filippo Arrivo al Cimitero 09,00 09,15 09,30 10,00 10,15 10,30 11,00 11,15 11,30 14,00 14,15 14,30 15,00 15,15 15,30 16,00 16,15 16,30 Il ritorno dal cimitero è garantito ogni ora dalle 9.30 alle e dalle alle I disabili e i cittadini residen- Chiesa Maria SS. del Carmine ti nelle zone periferiche che necessitano del prelievo dal proprio domicilio possono rivolgersi direttamente presso: Partenza UNITALSI ha predisposto un servizio di accompagnamento gratuito al cimitero, con tre automezzi, attrezzati anche di pedana, rivolto ad anziani e disabili, in occasione della commemorazione dei defunti, nei giorni 31 ottobre, 1 e 2 novembre, con le seguenti modalità: Largo Porta Barsento Arrivo al Cimitero 09,00 09,15 09,30 10,00 10,15 10,30 11,00 11,15 11,30 14,00 14,15 14,30 15,00 15,15 15,30 16,00 16,15 16,30 UNITALSI Via S. Chiara, 22 tel. 080/

3 31 OTTOBRE 2009 PRIMO PIANO DAL RITO FUNEBRE AI SERVIZI CIMITERIALI: ECCO QUANTO COSTA IL CARO ESTINTO Tra funerale, loculi e servizi cimiteriali, si sfiorano i 10mila euro e i prezzi sono fermi a cinque anni fa. Risparmia chi sceglie la cremazione. di Patrizio Pulvento Per chi sceglie di edificare una tomba familiare una porzione di suolo costa attualmente circa 1200 funebre provvede l amministrazione comunale, per il tramite dei servizi sociali. 3 Curiosità "LED PERPETUO" NEL CIMITERO PER RISPARMIARE SU BOLLETTA DELLA LUCE E LAMPADINE A Casigliano in provincia di Caserta i cittadini spenderanno l 80% in meno Risparmio energetico anche nel luogo dell eterno riposo. Con il progetto «Led perpetuo», il Comune di Camigliano ha disposto la sostituzione di tutti i tradizionali lumi votivi del cimitero con moderne lampade a «diodi led». Stessa luminosità di prima ma con un consumo di corrente elettrica di appena il 20 % di quello precedente. Sono. Mentre una lampadina ad incandescenza ha una durata media di circa un anno, quella a led dura più di dieci anni. E se con il led il risparmio tocca punte dell 80 %, in bolletta i cittadini si ritroveranno anche una riduzione dei costi non inferiore al 40 %. Costi che potrebbero essere ulteriormente abbattuti, utilizzando, dato il bassissimo assorbimento dei led, (una lampadina normale richiede almeno 3 watt, mentre il solo 0,5 watt), dei pannelli solari per alimentarli. Più in generale questo sistema potrebbe essere utilizzato per abbattere i costi di ogni tipo di illuminazione pubblica. euro a metro quadro. Per acquistare un loculo invece, ci vogliono dai 950 ai 1950 euro a seconda della fila disponibile. A questi vanno sommate le spese del feretro (che deve essere zincato per la tumulazione), e del rito funebre, dai 2mila ai 4mila euro, lapide e elementi identificativi sulla lapide minimo 500euro, imposta comunale per la tumulazione, in media 130euro, allacciamento elettrico per luce votiva, 30euro circa. Insomma si sfiorano in totale 10mila euro, soprattutto se si aggiungono al rito funebre le spese per la banda e le confraternite. Tuttavia, secondo il DPR917/86T.U. dalla dichiarazione dei redditi si possono detrarre dalle tasse fino a 1550euro. Vanno poi considerati i costi relativi ai servizi cimiteriali, indicati nell allegato F del nostro regolamento cimiteriale. Circa 103 euro per inumazione comprensivo di scavo o esumazione comprensiva di rimozione di eventuale manufatto e pulizia dei resti. Altri servizi di tumulazione, estumulazione e traslazione hanno costi che vanno dagli 80 ai 125 euro circa, escluse le opere cosiddette murarie (apertura e chiusura loculi, collocamento lapide, ecc.), che sono sempre a carico del concessionario. I costi per i cittadini nel dettaglio sono: Inumazione (sepoltura in terra): 103,71 Tumulazione (collocazione in loculi): 123,95 Esumazione (recupero dei resti mortali) 103,29 Estumulazione (estrazione dal loculo): 82,63 Traslazione (trasferimento dei resti): 103,29 Traslazione ossario ossario: 25,00 Secondo i dati rilevati, circa l 80% ha sceglie di essere tumulato in loculi, più in particolare lo richiede l 84% delle donne e il 78% degli uomini, infatti i comuni non riescono a soddisfare tutte le richieste. Mentre solo il 20% preferisce farsi sotterrare, e in ogni caso tocca a tutti coloro che non trovano loculi disponibili. Eppure, con un facile calcolo il Comune potrebbe prevedere con grande anticipo quale sarà la richiesta di loculi e cappelle per gli anni futuri e provvedere ad una adeguata programmazione. Un Comune come Putignano, ad esempio, dove ci sono circa 200 decessi l anno, necessita grossomodo per i prossimi dieci anni di almeno duemila nuovi loculi. Decisamente meno costosa la cremazione. Solo 414,90, per un procedimento praticamente definitivo. Più igienico ed economico, in quanto non si rendono necessarie operazioni di esumazione e recupero dei resti mortali, specialmente laddove si scelga di disperdere le ceneri in mare o in terra. Diversamente è possibile conservare le urne presso i cinerari, pure previsti all interno delle necropoli, ma con costi decisamente contenuti. Il più importante impianto per la cremazione a Bari è gestito dalla ditta Pasquale Pinto di Putignano. Va precisato che per le persone in stato d indigenza, al rito

4 4 31 OTTOBRE 2009 ATTUALITà NUOVI REVISORI AL COMUNE DI PUTIGNANO Si è svolto celermente il consiglio comunale del 26 ottobre con l'approvazione di tutti i quattro punti all ordine del giorno all unanimità. Era presente anche il consigliere Elio Cuomo, che finora aveva partecipato al solo consiglio di insediamento. Per il primo punto relativo alla nomina del collegio dei revisori dei conti sono stati eletti: presidente Giovanni Carnevale con 8 voti; componente Orazio Intini con 9 voti; componente Giovanni Francesco Lattarulo con 7 voti. Il collegio dei revisori è un organo di controllo interno all amministrazione comunale che ha il compito di vigilare sulla regolarità delle operazioni di carattere contabile, finanziario ed economico della gestione. Per il secondo punto afferente la messa in sicurezza della SS172 nel tratto Turi-Alberobello, è stata approvata all unanimità la variante al piano regolatore generale del comune per consentire la cantierizzazione dei rondò e per la razionalizzazione delle intersezioni stradali nel segmento stradale di competenza del nostro Comune. Per l'ultimo punto all ordine del giorno, Il regolamento del consiglio comunale dei Ragazzi è stato modificato per consentire nell intero biennio la rappresentanza di 5 consiglieri per ogni scuola. In particolare il componente in procinto di passare dalla quinta elementare alla scuola media decade dal suo incarico di consigliere, lasciando il posto al primo dei non eletti. PRIMARIE PD: VINCONO BERSANI E BLASI Ma l affluenza ha registrato un calo del 50% rispetto al 2007 In tutto hanno votato 1020 putignanesi, con un calo del 50% rispetto i segretari ragionale e nazionale del di cittadini per votare direttamente alle primarie del 2007 quando la PD. Questi i risultati definitivi dal partecipazione si attestò attorno Circolo di Putignano. Per la segreteria nazionale vince Pierluigi Bersani alle circa 2000 unità. Un dato che si contrappone alla tendenza nazionale che ha visto aderire a questo sisteteria regionale vince Sergio Blasi con il 56,2 % (572 voti), per la segrema di voto partecipativo, tre milioni con il 51 % (511 voti). LISTE SEGRETARIO NAZIONALE Voti % Pierluigi Bersani ,2% Democratici per Franceschini 196 Semplicemente democratici (Sassoli) 47 Rifacciamo la politica 82 Voti Multipli Franceschini 7 32,6% 332 voti Ignazio Marino ,1 % Totali voti validi 1017 Schede Nulle 1 Schede Bianche 2 Totale votanti 1020 LISTE SEGRETARIO REGIONALE Voti % Blasi La Puglia in Testa 106 Democratici con Blasi 396 Voti Multipli Blasi 9 Semplicemente con Emiliano 126 Democratici Pugliesi con Emiliano 97 Voti Multipli Emiliano 4 Guglielmo Minervini 157 Rifacciamo la politica 103 Voti Multipli Minervini 5 Totali voti validi 1003 Schede Nulle 6 Schede Bianche 11 Totale votanti % 511 voti 23% 227 voti 26% 265 voti LA CAP A CONVEGNO PER RILANCIARE IL LATTIERO- CASEARIO di Rosario Sportelli Venerdì 23 ottobre alle presso la sala convegni della struttura sanitaria Giovanni Paolo II nel quartiere di S.Pietro Piturno di Putignano, si è svolto il convegno organizzato dalla CAP, Cooperativa Allevatori Putignano sul tema Il progetto CAP per il rilancio del comparto lattiero caseario nell area della Murgia dei Trulli. Appena giunte tutte le autorità regionali, provinciali e comunali partecipanti all incontro, hanno effettuato una visita all interno della struttura sanitaria da poco inaugurata. L incontro fortemente rappresentato dalle istituzioni Regionali e Provinciali mostra l attenzione verso il comparto lattiero-caseario del nostro territorio. Il convegno si è aperto con il saluto da parte del presidende della CAP Pierdonato Costa a tutte le autorità presenti tra cui l assessore regionale alle risorse agroalimentari Dario Stefàno, il cons. Regionale dr. Giovanni Copertino, Ass. provinciale Un momento del convegno alle Innovazione Agricolo-aziendale rag. Franco Caputo, cons. Provinciale Magg. Marco Galluzzi, il Sindaco di Putignano avv. Gianvincenzo Angelini De Miccolis e Giacomo Ruggeri Presidente di Confcooperative Puglia. Il Sindaco De Miccolis ha dichiarato che l ente locale deve affiancare le imprese e le deve sostenere concretamente nel processo di rinnovazione, creando collegamenti con tutti gli organi Politici. L assessore regionale Dario Stefàno, ha ricordato che sono stati messi a disposizione del sistema agroalimentare pugliese circa 1,2milioni di euro, fondamentali per avviare una sostanziale e positiva modifica strutturale del comparto e che l impegno delle imprese agricole sarà di porsi come imprese di filiera, inoltre precisa l assessore Stefàno - con la pubblicazione avvenuta il 15 ottobre dei tre bandi del PSR si ha bisogno di accelerare i tempi per non rischiare di rimanere fuori.

5 31 OTTOBRE 2009 ATTUALITà 5 OCULISTICA: IN ARRIVO NUOVE APPARECCHIATURE PER GLI INTERVENTI De Miccolis: in extremis, riscattata la vecchia apparecchiatura e ottenuta la delibera per l acquisto del nuovo laser ad eccimeri e del tomografo OTC L Ospedale di Putignano, rischiava di vedersi portar via un macchinario importantissimo che ha contribuito a dare lustro al nostro reparto di oculistica, complice il fatto che lo stesso reparto risulta attualmente senza primario. I rappresentanti cittadini e gli operatori mi hanno informato il e grazie ad un LEGAMBIENTE IN CAMPO PER IL BIOLOGICO! Al via il gruppo di acquisto solidale (G.A.S) garantirà, a chiunque, una serie di prodotti biologici, a prezzi convenienti. di Gianmarco Filipendola Legambiente ha dimostrato nel corso degli anni la sua passione per la natura. Ed è proprio questa passione che ha spinto il Presidente Giancarlo Romanazzi, in collaborazione con la Segretaria Paola Cosmo, a promuovere la diffusione e il consumo dei prodotti biologici, più sani perché coltivati in modo naturale e senza sofisticazioni, nonché a basso impatto ambientale. Una delle formule a favore questo tipo di mercato, che permette ai consumatori un certo risparmio sull acquisto di questi prodotti, sono i G.A.S (Gruppi di Acquisto Solidale), già diffusi a ampiamente collaudati in gran parte d Italia a partire dal L idea di realizzare un GAS anche a Putignano (il più vicino è a Bari) è stata illustrata dalla giovane Maria Casulli, membro di Legambiente, nella riunione di Venerdì 23 Ottobre, presso la sede di Legambiente in Largo S.Lucia. La riunione è servita a spiegare ai presenti intervenuti, cosa sono e come funzionano i G.A.S., puntando sul fatto che acquistando come gruppo maggiori quantitativi di merce, si possono ottenere prezzi più convenenti rispetto incontro richiesto con l ancora Direttore Generale Dott. Calasso della ASL lo scorso lunedì 12 ottobre, proprio alla vigilia della riunione del comitato tecnico del successivo martedì 23, che decideva per l acquisto delle nuove apparecchiature, siamo riusciti ad ottenere la delibera per l acquisto di un nuovo laser ad eccimeri agli acquisti effettuati al dettaglio dai singoli consumatori. Nel corso della riunione è avvenuta una piccola degustazione di pane biologico, per verificare la bontà di queste primizie prodotte in modo totalmente naturale. L associazione si è attivata alla ricerca di aziende del biologico che offrano un rapporto qualità/ prezzo accettabile e molti sono gli interessati all iniziativa. Maggiore è il numero di chi aderisce e maggiore sarà il risparmio economico, a tutto vantaggio della salute! La Segretaria Paola Cosmo ha, inoltre, ribadito che verranno valutate tutte le offerte provenienti dai produttori e che saranno accettati gli ordini di tutti coloro che, eventualmente, vorranno acquistare prodotti biologici; l ordine sarà inviato alle aziende, solo se sarà raggiunto un quantitativo sufficiente di ordinazioni. Passo fondamentale per entrare a far parte del G.A.S, è quello di diventare soci Legambiente, oppure, acquisire la tessera specifica dell iniziativa. Con un piccolo contributo si può fare davvero tanto! Per partecipare o saperne di più, contattate la Sig.ra Cosmo a questo indirizzo mail: Bingo Farinella: assegnato Superbingo da oltre 22Mila Euro E di 22,500 euro l ultima vincita realizzata al Bingo Farinella il 27 Ottobre. A intascare il Superbingo è stato un fortunato frequentatore della sala di Putignano; il cliente è originario di Massafra. Montepremi più ricchi e jackpot che lievitano vertiginosamente sono in arrivo a partire dal prossimo mese. APPROVATO IL PIANO REGIONALE PER LE POLITICHE SOCIALI L Ass. ai servizi Vito Genco: stiamo lavorando ai nuovi piani di zona. Più servizi alle categorie svantaggiate, alle famiglie in difficoltà e per assistenza domiciliare. e del tomografo OTC ha spiegato il sindaco De Miccolis- In più è stato deliberato il riscatto del vecchio apparecchio che, essendo in leasing, in mancanza della procedura di riscatto doveva essere restituito. Ora il reparto di oculistica può confidare sia sul vecchio apparecchio sia sui nuovi laser e tomografo. di Irene Vespucci La giunta regionale ha approvato il secondo piano regionale delle politiche sociali per il triennio Il documento definisce l insieme degli obiettivi di servizio che i Comuni dovranno raggiungere durante il prossimo triennio in relazione all offerta di servizi sociali. Sono circa 252milioni di euro le risorse regionali e nazionali già disponibili per essere ripartite a cui si aggiungo circa 30milioni euro di risorse regionali del biennio passato. A queste risorse si aggiungeranno quelle che il bilancio regionale e le finanziarie nazionali renderanno disponibili per il In media ciascun Ambito territoriale riceverà, sulla base delle sole risorse già disponibili, intorno a 5,5milioni di euro per il triennio alle quali devono aggiungersi le risorse proprie dei bilanci comunali. A queste risorse del Piano, la Regione Puglia aggiunge circa 45milioni per il finanziamento su base biennale dell assegno di cura e dell assistenza indiretta per le persone non autosufficienti, che vedranno la luce con un nuovo bando regionale nei prossimi giorni. A livello di ambito territoriale, riferisce l Assessore ai servizi sociali Vito Genco siamo impegnati, insieme agli altri Comuni del distretto (Castellana Grotte, Noci, Locorotondo, Alberobello) nella conclusione della vecchia programmazione e l avvio dei tavoli di concertazione (partecipazione) utili alla definizione del nuovo Piano di Zona. Nelle prossime settimane i nostri uffici territoriali saranno impegnati verso su un duplice binario di azione: da una parte lavoreranno alla progettazione di alcuni interventi nell area dell inclusione sociale di soggetti svantaggiati (persone transitorie nel circuito della dipendenza) e nell area del potenziamento dei servizi di sostegno alla genitorialità utilizzando risorse non ancora utilizzate del vecchio Piano di Zona, d altra parte invece, guideranno il percorso di costruzione del nuovo piano. A partire da fine ottobre sono programmati i primi incontri pubblici. Secondo il parere dell Assessore Vito Genco questo triennio rappresenterà una fondamentale opportunità per migliorare l integrazione fra politiche sociali e politiche sanitarie nella direzione di un effettiva risposta ai bisogni delle persone che vivono situazioni di disagio. Auspico che questa programmazione permetta di implementare alcuni servizi legati alla domiciliarità e nel contempo possa permettere esperienze pilota nell ambito del contrasto alla povertà e dell integrazione sociale; per il futuro sarà necessario richiamare tutti gli attori dello sviluppo locale ad una equa distribuzione delle responsabilità sociali al fine di favorire un modello di welfare comunitario, all interno del quale ogni soggetto assume una propria funzione un proprio carico di responsabilità; se l Amministrazione Comunale deve essere impegnata nella programmazione di servizi pubblici efficaci ed efficienti, i soggetti del terzo settore e le imprese sociali in genere devono contribuire sia alla lettura dei bisogni della nostra comunità che alla erogazione di servizi innovativi e di elevata qualità.

6 6 CRONACA 31 OTTOBRE 2009 PUTIGNANO: SCIPPANO LA BORSA A UN ANZIANA ARRESTATI IN DUE Scippano la borsa a un anziana donna, ma sono subito finiti nella rete dei Carabinieri. È accaduto domenica pomeriggio a Putignano, dove una 66enne ha passato attimi di terrore quando, uscita dal cimitero, si è vista scippare la borsa da due giovani, che viaggiavano a bordo di un ciclomotore. Una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione, di passaggio proprio da quelle parti, è stata fermata dalla... Si tratta del 19enne Francesco Marzano, già noto alle forze dell ordine e un 15enne di origini marocchine, entrambi residenti a Putignano... stessa donna, che fortunatamente non ha riportato danni fisici ed ha potuto informare immediatamente i militari dell accaduto. Avviate le ricerche, i due malfattori sono stati subito dopo raggiunti e fermati nonostante il vano tentativo di depistare gli inseguitori, sbarazzandosi della borsetta scippata. Si tratta del 19enne Francesco Marzano, già noto alle forze dell ordine e un 15enne di origini marocchine, entrambi residenti a Putignano e dovranno difendersi dall accusa di furto con strappo. Sul loro conto, nonché a carico di un altro 15enne del luogo, individuato nel corso dello sviluppo delle indagini, sono emersi estremi di reità anche in ordine al furto con destrezza consumato, lo stesso pomeriggio, nel locale cimitero, in danno di una 71enne, che stava facendo visita al padre defunto e che aveva lasciato temporaneamente la borsa vicino alla tomba. Il 19enne e il 15enne marocchino sono così stati associati rispettivamente presso la Casa Circondariale e il centro di prima accoglienza Fornelli di Bari. L altro quindicenne, invece, è stato denunciato in stato di libertà. AGGREDISCE I VIGILI PER UNA MULTA E accaduto sabato 24 Ottobre alle 20,30 circa presso il Comando di Polizia Municipale di Putignano. Tre agenti della Polizia Municipale di Putignano hanno subito un aggressione da parte di un cittadino putignanese di 22 anni a causa di una contravvenzione contestata. L'automobilista è stato subito arrestato per i reati di distruzioni di mobili e suppellettili del comando, percosse e minacce a pubblico ufficiale. Il tutto è scaturito da una multa per divieto di sosta, il giovane recatosi al Comando di P.M. ha sfogato la rabbia prima contro gli agenti con parole pesanti, poi la discussione è degenerata al tal punto da richiede l intervento del sottoufficiale di servizio e di altri due vigili di servizio per immobilizzarlo e ammanettato subito. Subito dopo sono intervenuti i Carabinieri che l'hanno associato il giovane presso il carcere di Bari. CONTROLLI DELLA GDF SU 6 AZIENDE PUTIGNANESI: RECUPERATI A TASSAZIONE OLTRE 2,1 MILIONI DI EURO. di Rosario Sportelli militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Putignano all esi- I to di specifici controlli, eseguiti presso sei aziende putignanesi, operanti rispettivamente nel settore del commercio ambulante di prodotti per ferramenta hanno accertato un evasione fiscale per oltre 2,1 milioni di euro. In particolare, le fiamme gialle hanno rilevato che le sei società, esercenti l attività di commercio ambulante di prodotti per ferramenta, hanno sottratto a tassazione, ai fini delle imposte dirette, una base imponibile per oltre 1,4 milioni di euro ed evaso i.v.a. per 700 mila euro. LA GUARDIA DI FINANZA DI PUTIGNANO INTERVIENE SULLE TRUFFE ON-LINE Come ci ha spiegato il comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Putignano, M.llo Aiutante Pier Paolo Penza, è stato individuato un sito On-line che vendeva materiale elettronico a prezzi molto bassi. I clienti però, una volta fatto l acquisto ARRESTATO PER ATTI OSCENI E accaduto venerdì mattina, 23 ottobre verso le 8,00, a Putignano, lungo la frequentata strada che conduce alla Stazione Ferroviaria. Una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione, impegnata nei consueti servizi di controllo effettuati nei pressi degli Istituti scolastici e nei luoghi frequentati dagli studenti, ha notato l atteggiamento sospetto di un individuo che stazionava all interno di un autovettura. Così mentre un militare si teneva a debita distanza con il mezzo di servizio, l altro, riparandosi dietro altri automezzi parcheggiati lungo la via, si avvicinava all auto sospetta e pagato con carta di credito, non hanno ricevuto i prodotti. Il negozio fantasma in questione è kalibrashop. com, chiunque sia stato vittima della presunta truffa può denunciare l accaduto alla Guardia di Finanza, permettendo accurate ricostruzioni. sorprendendo il suo occupante che, non curante del sopraggiungere di numerosi giovani (ragazze e ragazzi che frequentano gli istituti scolastici ubicati nel centro e provenienti dai comuni contermini), esibiva le sue parti intime. Vistosi scoperto ha tentato di coprirsi con un maglione che aveva riposto sul sedile ma a nulla è valso. L uomo, un operaio 50enne di Castellana Grotte, è stato così arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Bari. Dovrà rispondere del reato di atti osceni in luogo pubblico, aggravato dal fatto che le mire del malfattore erano indirizzate verso minori

7 31 OTTOBRE 2009 LETTORI 7 ROSANNA MICCOLIS Schiva, riservata, introversa. poco avvezza alle interviste e parlare di sé. E con altrettanta discrezione ospita i visitatori che si fermano ad ammirare le sue creazioni in un piccolo locale dove la sera si trattiene sull Estramurale a Mezzogiorno, 7 di Putignano. Un piccolo laboratorio il cui ingresso reca la scritta: mostra pittorica. Dopo qualche resistenza, incalzando con le domande siamo riusciti a farle raccontare qualcosa del suo lavoro. Rosanna Miccolis, inizia come autodidatta e si perfeziona frequentando dal 2000 corsi di disegno e pittura. Nel 2002 per un breve periodo è stata allieva del maestro Tommaso Fiermonte. Le sue ricerche tecnico-pittoriche sono fondate prevalentemente sull arte del dopo rinascimento, esplorando e visionando le opere dei grandi artisti del passato. Ha esposto in numerose collettive e personali, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti. Le sue opere figurano in numerose collezioni private in Italia e all estero. L ultimo riconoscimento a settembre scorso a Casalpusterlengo (Lodi) dove è ha ricevuto il premio artista dell anno, selezionata tra i primi dieci su 250 partecipanti. Ma la sua ricerca non si ferma alla pittura. Rosanna infatti realizza anche prodotti in argilla e in molte occasioni organizza dimostrazioni su questo tipo di lavorazione e decorazione, nonché sul decoupage, ottenendo molto seguito e attenzione. Rosanna Miccolis è presente su numerose riviste di settore come italiane e internazionali Avanguardie Artistiche e Artisti a confronto. E stata citata da Anna Francesca Biondolillo, Dino Marasà, Gustavo Delgado. Il Prof. Salvo Benincasa, che l ha definita: Pittrice di rara sensibilità proietta nell immagine un messaggio umano ed armonioso. Nella chiesa di S.Maria La Greca di Putignano è presente un suo dipinto ad essa dedicato, raffigurante, come la storia racconta, il Commendatore di Santo Stefano di Monopoli con in mano il reliquiario a forma di testa nell atto di porlo al sicuro in quella chiesa dalle scorrerie dei Turchi. Rosanna Miccolis con un suo ritratto L APPETITO VIEN CON TOMMY Al bar per il caffè, a domicilio per il buffet Dove c è un evento, c è Tommy. Con i suoi buffet e il suo bar mobile, Tommy del Barracuda Caffé, grazie ad un collaudato ed efficiente servizio di catering (dall inglese to cater, significa provvedere al cibo), è sempre presente in gran parte delle manifestazioni ed iniziative che si svolgono sul nostro territorio. Tra gli ultimi: U Frallion della rassegna Angoli nel nostro centro storico e la Sagra del Fungo. Senza contare gli impegni e le richieste anche fuori Putignano. Ma il servizio catering di Tommy del Barracuda Caffé funziona bene anche per feste i ricorrenze private: Basta chiamare Tommy, scegliere il menù per il buffet e tutto sarà pronto, allestito e servito per la tua festa. È vero che Dopo il grande successo delle acrobazie in moto su P.zza A.Moro CICCIO WHITE SVELA AI RAGAZZI I SEGRETI DEL FREESTYLE Si comincia con la bici in un circuito attrezzato Una stagione intensa e ricca di soddisfazioni per nostrano pilota di motocross freestyle Ciccio White. Più di 30 appuntamenti, tra spettacoli, esibizioni e gare in tutta Italia. L'ultima proprio a Putignano sul Piazzale A. Moro, dove ha lasciato migliaia di spettatori letteralmente a bocca aperta con i suoi giri della morte. Sono orgoglioso, posso dire che è stata la più bella e la più emozionante proprio mi trovavo nel mio paese ha dichiarato Ciccio - Ora ho 2 o 3 mesi di tregua e voglio dedicarmi alla mia associazione, Dangerfarm per farla crescere, e coinvolgere nel progetto tutti coloro che sono appassionati di motocross. Da alcuni anni infatti Ciccio ha realizzato un circuito attrezzato in C.da Sovero a Putignano, che utilizza suoi allenamenti, dove ora insegna ai ragazzi come effettuare le prime evoluzioni, cominciando con la bmx (un tipo di bicicletta). Ciccio usa metodi semplici e non rischiosi e soprattutto divertenti, per esempio con dei salti con la bmx in una grande piscina piena di gommapiuma. Gli incontri, tempo permettendo, si tengono il sabato e la domenica alla danger farm in via Sovero. Per contattare Ciccio White per maggiori informazioni: oppure Foto Andreaufo Foto Andreaufo Tommy con Pinuccio Champagne organizzare in casa comporta più lavoro ma la soddisfazione è tanta, la festa è meno anonima e gli ospiti sono in genere sempre più soddisfatti. Nell'organizzare una festa importante, Battesimo, Comunione, Cresima, Matrimonio o semplicemente un rinfresco, si è spesso indecisi se preparare in casa o prenotare in qualche ristorante. In genere si decide per la seconda soluzione perché si pensa di non essere all'altezza della situazione o perché più semplicemente non si sa come mettere insieme il menu. Tommy del Barracuda Caffé vi propone menu, ricchi e completi, consigliandovi sulle soluzioni più idonee a seconda dell occasione, del luogo e delle preferenze degli invitati. E ora presso il Barracuda Caffé, in Via G.Laterza n.2, c è anche l iniziativa Caldarrostiamoci al vinello. Ogni sera, ottime caldarroste e buon vinello tutto rigorosamente preparato dalle mani di Tommy e Peppino.

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI CIMITERI Gli uffici amministrativi si trovano presso il Cimitero S. Michele, in Piazza dei Castellani. Orari di apertura al pubblico uffici amministrativi: Mattino: dal lunedì al venerdì: 08:00-11:30 Pomeriggio:

Dettagli

PRC-SETTEMBRE 2010 PIANO REGOLATORE CIMITERIALE DI GRUMELLO DEL MONTE. [info@manzoniarchitetti.it +39035463873]

PRC-SETTEMBRE 2010 PIANO REGOLATORE CIMITERIALE DI GRUMELLO DEL MONTE. [info@manzoniarchitetti.it +39035463873] PIANO REGOLATORE CIMITERIALE DI GRUMELLO DEL MONTE PIANO REGOLATORE CIMITERIALE DI GRUMELLO DEL MONTE PREMESSA Il Piano Regolatore Cimiteriale è lo strumento che definisce la programmazione degli spazi

Dettagli

I SERVIZI CIMITERIALI

I SERVIZI CIMITERIALI I SERVIZI CIMITERIALI Agec cura i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi cimiteriali Agec sono certifi

Dettagli

COSIR SRL Zona Industriale, 97100 Ragusa (Italia) Società di produzione di colori, vernici, segnaletica stradale impianti fotovoltaici

COSIR SRL Zona Industriale, 97100 Ragusa (Italia) Società di produzione di colori, vernici, segnaletica stradale impianti fotovoltaici COSIR SRL Zona Industriale, 97100 Ragusa (Italia) Società di produzione di colori, vernici, segnaletica stradale impianti fotovoltaici Date 18/04/2011-31/10/2011 Segretaria amministrativa - gestione della

Dettagli

COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO _ PIANO REGOLATORE CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE (Approvato con deliberazione di C.C. n. -- del --.--.----) Sommario ART.1 - APPLICAZIONE DEL PIANO...

Dettagli

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti I CIMITERI Il Comune di Cremona gestisce i seguenti cimiteri: il Civico Cimitero di Cremona (foto 1) via Cimitero 1 - Cremona 1 il Cimitero

Dettagli

Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi

Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi Il progetto Ravenna provincia del Sole Finora il petrolio è stato la prima fonte

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi

Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi Il progetto Ravenna provincia del Sole Finora il petrolio è stato la prima fonte

Dettagli

In caso di lutto in famiglia

In caso di lutto in famiglia Ingresso Cimitero Monumentale di Lecco In caso di lutto in famiglia Norme e indicazioni utili Servizi di Stato civile - Servizi cimiteriali Quando accade un evento luttuoso, ci troviamo spesso impreparati.

Dettagli

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO ALLEGATO O PROGETTO Piano Regolatore Cimiteriale Settembre 2012 COMMITTENTE: Comune di Castano Primo presso Villa Rusconi Corso Roma 20022

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Regione Lazio Provincia di Rieti COMUNE di BORGOROSE REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Realizzazione con il sistema del promotore art. 153 e seguenti del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI CDR 17 SERVIZIO EDILIZIA SCOLASTICA, IMPIANTISTICA SPORTIVA, SERVIZI CIMITERIALI Il settore gestisce le attività

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta

Comune di Sassari Deliberazione della Giunta N. del Reg. 13 Comune di Sassari Deliberazione della Giunta OGGETTO DETERMINAZIONE TARIFFE PER ONERI CIMITERIALI PER L'ANNO 2012 L anno duemiladodici addì diciotto mese di gennaio in questo comune, nella

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE

COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE COMUNE di ROVAGNATE Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE RELAZIONE 1 PREMESSA Nella elaborazione del presente piano Cimiteriale, redatto ai sensi dell articolo 6 del Regolamento Regionale n.6 in data 09.11.2004

Dettagli

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi

Dettagli

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino)

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) DOCUMENTO SPECIFICAZIONE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO CREMATORIO Contratto di concessione per la progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO IMPIANTO DI CREMAZIONE DELLA CITTA DI VITERBO

CARTA DEL SERVIZIO IMPIANTO DI CREMAZIONE DELLA CITTA DI VITERBO CARTA DEL SERVIZIO IMPIANTO DI CREMAZIONE DELLA CITTA DI VITERBO 1 1 Premessa... 3 2 L impianto di cremazione... 3 2.1 Caratteristiche dell impianto...... 3 3 Uguaglianza e imparzialità di trattamento...

Dettagli

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011

Aldo Palumbo Direzione Generale Sanità Regione Lombardia. Firenze 20 maggio 2011 PIANIFICAZIONE CIMITERIALE: FRA NUOVE REGOLE E ANTICHI DOVERI Normativa della Regione Lombardia in materia di attività e servizi necroscopici funebri e cimiteriali Firenze 20 maggio 2011 Aldo Palumbo Direzione

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

Tempi e modi di erogazione dei servizi. tumulazioni e inumazioni. Prenotazione servizi inumazione tumulazione

Tempi e modi di erogazione dei servizi. tumulazioni e inumazioni. Prenotazione servizi inumazione tumulazione Tempi e modi di erogazione dei servizi tumulazioni e inumazioni I servizi vengono garantiti in maniera continuativa e regolare, tutti i giorni feriali, esclusi i festivi, in numero di 8 servizi giornalieri

Dettagli

PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DELLA ZONA C DEL CIMITERO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE SEPOLTURE

PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DELLA ZONA C DEL CIMITERO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE SEPOLTURE PROPOSTA DI PROJECT FINANCING COMUNE DI ACICATENA (CT) PROGETTO PER IL COMPLETAMENTO DELLA ZONA C DEL CIMITERO COMUNALE PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE SEPOLTURE Affidamento di opere in Concessione di progettazione,

Dettagli

Provincia di Firenze. Premesso che:

Provincia di Firenze. Premesso che: Oggetto: Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012.

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV)

SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) SERVIZI CIMITERIALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI LAURO (AV) ARTICOLO 1 (Oggetto dell appalto) L'appalto ha per oggetto l esecuzione di tutte le prestazioni, le opere e le provviste occorrenti

Dettagli

TRATTORIA RISTORANTE CERCA VARIE FIGURE

TRATTORIA RISTORANTE CERCA VARIE FIGURE TRATTORIA RISTORANTE CERCA VARIE FIGURE Ristorante trattoria Alezio ( le ) cerca varie figure da inserire (non disponiamo di alloggio ) cercasi lavapiatti ( età 16/40 anni), aiuto cucina e camerieri/e,

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA COPIA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 38 dell 08/02/2013 Tariffe Servizi Cimiteriali anno 2013. OGGETTO L anno duemiladodici, addì 08 del mese di febbraio in Gaeta e nella

Dettagli

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007

NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 NEWSLETTER NUMERO 3 3 agosto 2007 E..STATE A CANTALUPA - Bilancio favorevole per la «Tre Denti Bike» del 15 Luglio - Ferragosto cantalupese - 2 Settembre: «Di nuovo in volo per la vita»:festa del Freidour,

Dettagli

Il progetto Ravenna provincia del Sole. Un marchio di qualità

Il progetto Ravenna provincia del Sole. Un marchio di qualità Guida ai finanziamenti per il fotovoltaico per le piccole e medie imprese ravennati del settore turismo, commercio, servizi 2012 Il progetto Ravenna provincia del Sole Finora il petrolio è stato la prima

Dettagli

Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE

Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE Circolare Sefit n. 4548 del 15.10.2001 INDAGINE STATISTICA DELL ANCI SUL SISTEMA TARIFFARIO FUNEBRE E CIMITERIALE In All. 1 si riporta la nota dell ANCI, con la quale si è avviata una indagine statistica

Dettagli

TARIFFE DI PALAZZO E PARCO CHIGI APPROVATE CON ATTO DI GIUNTA MUNICIPALE N 86 DEL 29/06/2015

TARIFFE DI PALAZZO E PARCO CHIGI APPROVATE CON ATTO DI GIUNTA MUNICIPALE N 86 DEL 29/06/2015 TARIFFE DI PALAZZO E PARCO CHIGI APPROVATE CON ATTO DI GIUNTA MUNICIPALE N 86 DEL 29/06/2015 TARIFFE BIGLIETTERIA Intero - Visita guidata del Piano Nobile 8,00 - Visita guidata di Parco Chigi 6,00 - Visita

Dettagli

Il Vostro Sindaco Bruno Piva

Il Vostro Sindaco Bruno Piva Cari cittadini, Il Natale è ormai vicino e in questa occasione, di riflessione e di nuovo inizio, è con gioia che rivolgo a tutti i più sinceri auguri di buone festività. Il momento è sicuramente difficile

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIA N. 39 del 3 settembre 2010 SUPPLEMENTO ORDINARIO

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIA N. 39 del 3 settembre 2010 SUPPLEMENTO ORDINARIO LEGGE REGIONALE N. 18 DEL 17 AGOSTO 2010 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CREMAZIONE DELLE SALME E DI CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E/O DISPERSIONE DELLE CENERI Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

XXII EDIZIONE MOSTRA PER GLI SPOSI. DA GIOVEDÌ 8 A DOMENICA 11 OTTOBRE 2015 Villa Castelbarco Vaprio d Adda

XXII EDIZIONE MOSTRA PER GLI SPOSI. DA GIOVEDÌ 8 A DOMENICA 11 OTTOBRE 2015 Villa Castelbarco Vaprio d Adda XXII EDIZIONE MOSTRA PER GLI SPOSI DA GIOVEDÌ 8 A DOMENICA 11 OTTOBRE 2015 Villa Castelbarco Vaprio d Adda Milano AMORE. NUTRIMENTO PER IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA. Sposidea, luogo perfetto per parlare

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 36 del 23.02.2012 Oggetto: Prestazioni di Servizi cimiteriali a domanda Aggiornamento tariffe Ambito di Settore:Urbanistica

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 22 del 10/07/2014 COPIA OGGETTO: SERVIZI PUBBLICI COMUNALI - TARIFFE E CONTRIBUZIONI PER L'ANNO 2014 L'anno

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE IL TECNICO ESTENSORE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IN ALLEGATO ALLA DELIBERA N DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Comune di GENIVOLTA Provincia di Cremona Allegato n. : B Titolo : 1 NORME TECNICHE DI

Dettagli

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo

CITTA' di CHERASCO. Provincia di Cuneo CITTA' di CHERASCO Provincia di Cuneo UFFICIO DELLO STATO CIVILE tel. 0172 42 70 20 fax 0172 42 70 23 e-mail: anagrafe@comune.cherasco.cn.it REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Dettagli

ADDETTO/A A TELEMARKETING

ADDETTO/A A TELEMARKETING 02/10/2012 ADDETTO/A A TELEMARKETING Sede: Rovello Porro OFFERTA 021001 Agenzia cerca un/a ADDETTO/A A TELEMARKETING che si occupi di ricercare e contattare telefonicamente i clienti potenziali per fissare

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO AMA S.P.A. PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI E CIMITERIALI DGC N. 74-2007. CLAUSOLE

CONTRATTO DI SERVIZIO AMA S.P.A. PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI E CIMITERIALI DGC N. 74-2007. CLAUSOLE CONTRATTO DI SERVIZIO AMA S.P.A. PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI E CIMITERIALI DGC N. 74-2007. CLAUSOLE DI NOTE DELLA STRUTTURA NOTE DELL UFFICIO SEMPLIFICAZIONE COMPETENTE Miglioramento della qualità

Dettagli

D. 30 163/2006-34, 20, D.L.

D. 30 163/2006-34, 20, D.L. Affidamento in Concessione dei servizi cimiteriali comunali, ai sensi dell art. 30 del D. Lgs. 163/2006 - Relazione ai sensi dell art. 34, comma 20, D.L. 179/2012 convertito in Legge 221/2012. Premesso

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago e Vigo-Vangadizza) ALLEGATO A) OPERAZIONI CIMITERIALI Cap.

Dettagli

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi Sono lieto di presentare ai cittadini di Udine la Carta della Qualità dei Servizi offerti dal Comune di Udine. Per ogni servizio specifico, la Carta della Qualità dei Servizi fissa le caratteristiche e

Dettagli

COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PAGANI PROVINCIA DI SALERNO Numero 29 Data 23/03/2011 Copia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: L anno :2011, Il giorno : 23 del mese di : Marzo, alle ore : 09.30 nella sala delle adunanze,

Dettagli

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte

In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte In questi mesi ho chiesto a ciascuno di voi di contribuire alla redazione del programma per il futuro di Torino. Mi sono rivolto direttamente a tutte le donne e agli uomini che vivono in questa nostra

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE I. AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA Articolo 1 Autorità competente I cimiteri di Arbedo e Castione sono amministrati dal Municipio. Articolo

Dettagli

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE COMUNE DI PEREGO Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE Contenuti del Piano Cimiteriale Comunale Il Piano Cimiteriale Comunale è redatto ai sensi dell art. 6 del Regolamento

Dettagli

AVERE una FAMIGLIA Matrimonio L Ufficio dello stato civile si occupa di tutti gli adempimenti necessari alla celebrazione del matrimonio civile e religioso, fornendo agli sposi le indicazioni e le informazioni

Dettagli

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011 Pagina 1 di 6 Documento COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Rev. Data Oggetto della revisione 1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data

Dettagli

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione.

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. - COMUNE DI BRESCIA SETTORE LOGISTICA TECNICA Servizio Cimiteri Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. ANNO 2012 1 Operazioni di esumazione e di estumulazione Il presente fascicolo

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary

LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary LA MIA IDEA GIUSTA Executive Summary - Tutti i campi sotto riportati sono obbligatori - INFORMAZIONI GENERALI: (Titolo del Progetto, dati del Capo Progetto; segnalare se impresa già esistente oppure ancora

Dettagli

CALENDARIO INIZIATIVE

CALENDARIO INIZIATIVE CALENDARIO INIZIATIVE NUOVE PROPOSTE 2015 AVVISO PUBBLICO - PROGETTO TEMPORARY STORE Mettere letteralmente in vetrina nel periodo di Expo 2015 le eccellenze locali, sia i prodotti sia le capacità imprenditoriali,

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE

COMUNE DI CASTELLANA GROTTE copia COMUNE DI CASTELLANA GROTTE P rovi nci a di Bari CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 47 del 30/11/2011 OGGETTO: Modifica schede del programma triennale 2011/2013 nonché della programmazione annuale

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI. APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 49 DEL 30.10.2008 Art: 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DEI TRASPORTI FUNEBRI CAPO I CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE ART. 1 (Definizione di trasporto funebre) Per trasporto funebre si intende il

Dettagli

Regolamento del Cimitero comunale

Regolamento del Cimitero comunale Regolamento del Cimitero comunale Indice Titolo I Amministrazione e sorveglianza 1 Art. 1 Generalità 1 Art. 2 Suddivisione 1 Art. 3 Pianta del Cimitero 1 Art. 4 Custodeaffossatore 1 Titolo II Inumazioni

Dettagli

eco wed Il vostro momento eco-solidale

eco wed Il vostro momento eco-solidale eco wed Il vostro momento eco-solidale V i regaliamo la possibilità di trasformare il vostro giorno più bello in un momento indimenticabile, non soltanto per voi! Nel contesto che più vi piace, potrete

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI via Lincoln 144 0917403469 - FAX 0917403425 e-mail: impianticimiteriali@comune.palermo.it MANUALE DELLE PROCEDURE U.O.

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI \\cluster\settore4\p_paoli\cimitero38\garaservizicimiteriali\2011 nuova gara\determina approvazione disciplinare\elenco

Dettagli

COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO C.A.P. 38010 - Tel. 0461/655547 FAX - 0461/655178 Codice Fiscale e Partita I.V.A. 00307740225 Prot. 2288 Campodenno, 28/04/2014 IL SINDACO premesso Che l Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) ---------------------------------------------

COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) --------------------------------------------- ORIGINALE N.36/2010 COMUNE DI SAN PIETRO IN CERRO (Provincia di Piacenza) --------------------------------------------- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adeguamento tariffe servizi

Dettagli

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING

Città di Melegnano. (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING Città di Melegnano (Provincia di Milano) Area Opere Pubbliche, Patrimonio Pubblico ed Ambiente PROJECT FINANCING CAPITOLATO PRESTAZIONALE E SCHEMA TECNICO PER REDAZIONE DEL PIANO ECONOMICO FINANZIARIO

Dettagli

CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI

CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI CAPITOLATO INTEGRAZIONE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI 1. PROFILO DEL SERVIZIO LINEE DI GESTIONE Il progetto mette in luce la necessità, da parte dell ente titolare del servizio, cioè il

Dettagli

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA

I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA I PERCORSI di ISTRUZIONE e di FORMAZIONE PROFESSIONALE in REGIONE LOMBARDIA Il sistema educativo L assolvimento del diritto dovere di istruzione e formazione è possibile all interno di tre sistemi : Il

Dettagli

Annuncio di lavoro. Agenzia Formazione Orientamento Lavoro Est Milano Via San Martino, 4 - Melzo (MI) 20066 lavoro@agenziaestmilano.

Annuncio di lavoro. Agenzia Formazione Orientamento Lavoro Est Milano Via San Martino, 4 - Melzo (MI) 20066 lavoro@agenziaestmilano. Riferimento numero: 19191 Azienda del settore 'FABBRICAZIONE DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE' AREA MANAGER ITALIA con i seguenti compiti: La figura ricercata è un commerciale con elevato potenziale, dinamico,

Dettagli

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011

Piano Industriale SPPL Carminio srl 2011 SOCIETA PATRIMONIALE PUBBLICA LOCALE CARMINIO S.r.l. Società Unipersonale a responsabilità limitata Soggetta all attività di Direzione e Coordinamento del COMUNE di CARMIANO PIANO INDUSTRIALE 2011 1 I

Dettagli

TARIFFE 2015 ALLEGATO N. 1 - ASILI NIDO FASCE DI REDDITO ISEE (*) ASILO NIDO retta non residenti

TARIFFE 2015 ALLEGATO N. 1 - ASILI NIDO FASCE DI REDDITO ISEE (*) ASILO NIDO retta non residenti TARIFFE 2015 ALLEGATO N. 1 - ASILI NIDO FASCE DI REDDITO ISEE (*) ASILO NIDO - retta mensile tempo pieno 485,00 sotto a 25.000,00 420,00 sotto a 16.000,00 375,00 sotto a 13.500,00 330,00 sotto a 11.000,00

Dettagli

EL NOST MILAN la nostra milano OUR MILAN

EL NOST MILAN la nostra milano OUR MILAN Progetto e realizzazione a cura di: Direzione Comunicazione - Comune di Milano Per maggiori informazioni www.comune.milano.it Infoline 02.02.02 Stampato su carta riciclata EL NOST MILAN la nostra milano

Dettagli

Prot. n. 575 Ns. Rif. /UT/LLPP/BS/Brogin Patrizia Noventa Vic., 12.1.2015

Prot. n. 575 Ns. Rif. /UT/LLPP/BS/Brogin Patrizia Noventa Vic., 12.1.2015 - CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA tra i COMUNI DI NOVENTA VICENTINA, ALBETTONE e CAMPIGLIA DEI BERICI Provincia di Vicenza Sede in Piazza IV Novembre 1 36025 Noventa Vicentina Tel. 0444 788518 fax 0444 788540

Dettagli

Una biblioteca da vivere

Una biblioteca da vivere servizi sociali Assegnati i due posti per i volontari in Servizio Civile Una biblioteca da vivere C on il secondo Bando Ordinario per la selezione di 4-43 volontari da impiegare in progetti di Servizio

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 94 in data 27/08/2013 Prot. N. 12257 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale

Dettagli

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE

LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE LA VERITÀ SULLE BOLLETTE ELETTRICHE 10 anni di aumenti per le famiglie italiane a causa della dipendenza dalle fonti fossili! Telegiornali e quotidiani lo hanno raccontato con grande enfasi negli ultimi

Dettagli

AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE

AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE Agec e i clienti della gestione funeraria AGEC E I CLIENTI DELLA GESTIONE FUNERARIA: TRASPORTI E ONORANZE 218 la relazione sociale > agec e i clienti della gestione funeraria LINEE POLITICHE E OBIETTIVI

Dettagli

N. 14/2013 Seduta del 29.04.2013

N. 14/2013 Seduta del 29.04.2013 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 14/2013 Seduta del 29.04.2013 OGGETTO APPROVAZIONE CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI CREMAZIONE DI SALME E DI RESTI MORTALI/OSSEI PRESSO L IMPIANTO CREMATORIO DEL COMUNE

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio

Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Vicariato di Verona centro Percorsi per fidanzati in cammino verso il matrimonio Parrocchia della Cattedrale Ogni incontro vorrà essere sempre un esperienza di ecclesialità e tenendo presente i seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Pagina 1 di 10 REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2011 ART. 1 DEFINIZIONI Ai fini della Legge Regionale 3 agosto 2011 n. 15 costituisce trasporto

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera consiliare n.19 del 10.3.92 - Modificato con delibere consiliari nn.44 del 28.6.93, 77 del

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO GESTIONE SERVIZI CIMITERIALI BIENNIO 2014-2015 All. 4/4 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IL PROGETTISTA SETTORE POLITICHE DEL TERRITORIO E DELL AMBIENTE Ufficio Manutenzioni arch. Giovanni Ruffinatto Rivalta

Dettagli

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001

Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 Approvato con deliberazione n. 08 adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 14.02.2001 1 CAPO l CLASSIFICAZIONE DEL TRASPORTO FUNEBRE Art. I Definizione di trasporto funebre 1. Costituisce trasporto

Dettagli

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFARIO DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI TARIFFA IN EURO Inumazioni meccaniche di salme non residenti 104,00 Inumazioni manuali di salme

Dettagli

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre

INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi di marzo, luglio, ottobre Amministrazione Provinciale di Firenze Dipartimento Sviluppo Economico e Turismo INDAGINE SUL PUBBLICO DELL UFFICIO TURISTICO DI VIA CAVOUR Sondaggio realizzato con tre successive rilevazioni nei mesi

Dettagli

Ricerca A BOLOGNA UN COLLABORATORE PER STAGE NEL SETTORE MARKETING E COMUNICAZIONE

Ricerca A BOLOGNA UN COLLABORATORE PER STAGE NEL SETTORE MARKETING E COMUNICAZIONE MIND BUSINESS SCHOOL, attività di ENGAGE, Società autorizzata dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale prot. 13 / I / 0001661 del 05/02/2009, società del gruppo Mind Consulting Ricerca A BOLOGNA

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Regolamento recante disciplina sulla conservazione, l affidamento e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli