INFORMAZIONI NAUTICHE ED AVVISI NTM III

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONI NAUTICHE ED AVVISI NTM III"

Transcript

1 I.I ISTITUTO IDROGRAFICO DELLA MARINA INFORMAZIONI NAUTICHE ED AVVISI NTM III RACCOLTA SEMESTRALE N.2/2015 (Situazione aggiornata al Fascicolo Avvisi ai Naviganti 11/2015 compreso) SUPPLEMENTO AL QUINDICINALE AVVISI AI NAVIGANTI N 12/15 DEL 10/06/2015 Tariffa Regime Libero Poste Italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento 70% DCB Genova ANNULLA LA PRECEDENTE EDIZIONE QUESTO FASCICOLO DEVE ESSERE SEMPRE TENUTO PRESENTE DURANTE LA CONSULTAZIONE DEI DOCUMENTI NAUTICI USATI PER LA NAVIGAZIONE (Carte, Portolani, Elenco Fari, Radioservizi, ecc.). Genova 2015

2 La presente Raccolta deve essere tenuta aggiornata applicando, in ultima pagina, la sezione C del fascicolo Avvisi ai Naviganti, dove saranno riportate: i numeri distintivi delle Informazioni Nautiche annullate; il riepilogo dei numeri distintivi delle Informazioni Nautiche in vigore suddivise per zona; le nuove Informazioni Nautiche con il relativo numero distintivo; i numeri distintivi degli Avvisi NTM III annullati; il riepilogo dei numeri distintivi degli Avvisi NTM III in vigore. i nuovi Avvisi NTM III con i relativi numeri distintivi; Copyright, I.I.M. Genova 2015 Istituto Idrografico della Marina Passo Osservatorio, 4 Telefono : PEC: PEI: Sito: Documento Ufficiale dello Stato (Legge N. 68 Art 222 com.1 lett.b e com. 2 lett. A del DPR 90/2010) Questo documento contiene dati protetti da Copyright. E consentita solo l effettuazione di copie ad uso esclusivamente interno necessarie per l aggiornamento della documentazione nautica Direttore responsabile: Andrea LIACI Registrazione presso il Tribunale di Genova N. 1/86 del

3 PREMESSA La presente Raccolta contiene informazioni, a carattere temporaneo, relative ai mari italiani, nonché notizie di particolare importanza relative all'intero Mediterraneo, al Mar Nero ed al Mare d'azov, allo scopo di fornire la situazione più aggiornata possibile ai fini della sicurezza della Navigazione. Le Informazioni Nautiche, anche se non comportano un aggiornamento permanente della documentazione, devono quindi essere considerate della stessa importanza degli Avvisi ai naviganti. Le posizioni sono espresse in coordinate geografiche in gradi, primi e secondi. Ove si ritenga opportuna una maggiore precisione saranno impiegate le coordinate polari riferite ad un punto noto esistente sulla carta, con rilevamenti veri espressi, se necessario, al decimo di grado. PRIMA SEZIONE - INFORMAZIONI NAUTICHE Le Informazioni Nautiche raccolte in questa sezione costituiscono un insieme di notizie di carattere temporaneo relative ai mari italiani. Nel titolo di ogni Informazione l indicazione della località e delle carte di riferimento è preceduto da un codice alfanumerico che individua il mare interessato e la giurisdizione delle Capitanerie di Porto, secondo la suddivisione indicata nel grafico e nella tabella alle pagg.4 e 5. Il gruppo alfanumerico è così composto: Lettera Alfabetica: indica il mare. Prime due cifre (o due lettere che ripetono quella del mare): indicano la Capitaneria di Porto (o il mare per le notizie riguardanti le acque esterne al mare territoriale). Gruppo di tre cifre: indicano la numerazione progressiva delle notizie nell'ambito di una Capitaneria o di un mare; la numerazione si azzera all inizio di ogni anno. Esempi: Ultime due cifre: anno di emissione dell informazione; N.B. Il gruppo alfanumerico R01 indica tutte le notizie di carattere generale, nonché tutte le notizie relative ai mari non italiani (escluso il Mare di Corsica). DDD004/01 D = Mar Ligure DD = Acque Internazionali del Mar Ligure 004 = quarta notizia del blocco DD 01 = anno di emissione 2001 D06003/01 D = Mar Ligure 06 = Acque di giurisdizione della Capitaneria del Porto di Savona 003 = terza notizia del blocco = anno di emissione 2001 R01005/01 R01 = Generalità' 04 = quinta notizia del blocco generalità 01 = anno di emissione 2001 AAA002/01 AAA = Mare di Corsica 02 = seconda notizia del blocco AAA 01 = anno di emissione 2001 Tale elenco deve essere tenuto aggiornato sulla scorta della Sezione C-1 del fascicolo Avvisi ai Naviganti. Ogni semestre tutte le Informazioni Nautiche in vigore saranno raccolte e riordinate geograficamente. SECONDA SEZIONE - AVVISI NTM III Gli avvisi contenuti nella raccolta di questa sezione costituiscono l'elenco degli Avvisi NTM III in vigore. Ogni notizia riporta il numero progressivo assegnato dal Servizio Idrografico Spagnolo integrato dall indicazione dell anno di emissione. Es.: 0009/01 BONIFACIO STRAIT Gli Avvisi NTM III derivano dagli Avvisi Navarea III Warnings (per quanto attiene le modalità di diffusione di questi ultimi vedi I.I.3128 RADIOSERVIZI PER LA NAVIGAZIONE, Parte I, cap.vii). Gli Avvisi NTM III contengono informazioni relative alla sicurezza della navigazione in alto mare e lungo le rotte principali del traffico marittimo, alle avarie od a nuove installazioni di segnalamenti luminosi, ai principali sistemi di radionavigazione, agli accessi ai porti più importanti. La promulgazione degli Avvisi NTM III è competenza del Coordinatore di Area (Servizio Idrografico Spagnolo), questo li diffonde esclusivamente mediante pubblicazione settimanale sul fascicolo Avvisos a los navegantes. Tale elenco deve essere tenuto aggiornato sulla scorta della Sezione C2 del fascicolo Avvisi ai Naviganti. 3

4 4

5 CODICE ALFANUMERICO DEI MARI E DELLE CAPITANERIE R01 Generalità A Mar di Corsica B Mar di Sardegna C Canale di Sardegna D Mar Ligure E Tirreno Settentrionale F Tirreno Centrale Settore W G Tirreno Centrale Settore E H Tirreno Meridionale Settore W I Tirreno Meridionale Settore E L Stretto di Sicilia M Ionio Meridionale N Ionio Settentrionale P Adriatico Meridionale S Adriatico Centrale T Adriatico Settentrionale 02 Cagliari 03 Porto Torres 04 Olbia 05 Imperia 06 Savona 07 Genova 08 La Spezia 09 Marina di Carrara 10 Viareggio 11 Portoferraio 12 Livorno 13 Civitavecchia 14 Roma 15 Gaeta 16 Napoli 17 Torre del Greco 18 Castellammare di Stabia 19 Salerno 20 Vibo Valentia Marina 21 Gioia Tauro 22 Reggio Calabria 23 Messina 24 Milazzo 25 Palermo 26 Trapani 27 Mazara del Vallo 28 Porto Empedocle 29 Siracusa 30 Augusta 31 Catania 32 Crotone e Corigliano Calabro 33 Taranto 34 Gallipoli 35 Brindisi 36 Bari 37 Molfetta e Barletta 38 Manfredonia 39 Termoli 40 Pescara 41 San Benedetto del Tronto 42 Ancona 43 Pesaro 44 Rimini 45 Ravenna 46 Chioggia 47 Venezia 48 Monfalcone 49 Trieste 50 La Maddalena 51 Pozzallo 52 Ortona 53 Gela 54 Oristano 5

6 PRIMA SEZIONE - INFORMAZIONI NAUTICHE MAR DI SARDEGNA B02001/15 PORTOSCUSO Tonnara Nella zona di mare prospiciente la località Capo Altano nel Comune di Portoscuso, dal , inizieranno attività di calo di una tonnara avente come punti cospicui le seguenti coordinate (Roma 1940): a) 39 13'51.00"N '07.00"E, PEDALE; b) 39 14'27.41"N '15.80"E, CROCE. Il corpo pescante della tonnara (isola) è delimitato dalle seguenti coordinate (Roma 1940): c) 39 14'29.68"N '19.33"E; d) 39 14'31.18"N '17.74"E; e) 39 14'24.33"N '07.05"E; f) 39 14'22.83"N '08.64"E. Lo sbarramento della tonnara, dal collegamento a terra verso l'alto mare, è costituito da una rete di lunghezza di circa 1800 m con direzione NW. L'impianto è segnalato da una boa luminosa di colore giallo Fl.Y.6s4m3M, munita di miraglio ad X posizionata in 39 14'39.760"N '57.720"E. Nella zona di mare delimitata dalle seguenti coordinate (Roma 1940): g) 39 15'19.20"N '03.00"E; h) 39 16'54.00"N '48.00"E; i) 39 15'06.00"N '42.00"E; j) 39 13'18.00"N '12.00"E, dal , sono vietati il transito, la sosta, l'ancoraggio, la balneazione e qualsiasi altra attività legata all'uso pubblico del mare ad eccezione dei natanti a supporto della tonnara, nonchè delle piccole unità che potranno transitare a lento moto e senza sostare nella fascia di mare di ampiezza di 100 m circa che corre parallela alla costa, destinata al traffico "in shore" (piccolo traffico costiero). Durante tutto il periodo di funzionamento della tonnara è vietato l'esercizio di ogni altra forma di pesca ad una distanza minore di 3 M sopravento e di 1 M sottovento dalla stessa, e nella zona di 3 M verso l'alto mare dal punto più foraneo della tonnara. Le unità in transito nei pressi della zona interdetta dovranno prestare la massima attenzione alle segnalazioni che eventualmente potrebbero essere fatte dalle imbarcazioni addette alla vigilanza. Durante il periodo di attività e posa della tonnara non è consentito ad alcuna unità l'utilizzo dei punti di fonda P1, P7 e P8. (Ufficio Circondariale Marittimo di Portoscuso - Ordinanza 3/2015) Carte (Scheda 1203/2015) B02002/15 CARLOFORTE Tonnara Nella zona di mare prospiciente la località "Tacche Bianche" dell'isola di San Pietro, sono in corso operazioni di calo di una tonnara avente le seguenti caratteristiche: PEDALE (Terra) 39 10'58"N '54"E; CROCE (Fuori) 39 11'30"N '33"E; CORPO TONNARA: a) 39 11'26.72"N '24.76"E; b) 39 11'28.46"N '23.62"E; c) 39 11'33.36"N '35.95"E; d) 39 11'31.62"N '37.08"E. Lo sbarramento della tonnara, dal collegamento a terra verso il mare, è costituito da una rete di lunghezza di circa 1100 m con direzione NW. L'isola, posta al termine del pedale, ha un'ulteriore proiezione verso il mare, compresi ancoraggi, cavi e ormeggi per circa 500 m. L'impianto è segnalato da una boa luminosa, Fl.Y.6s3,5M, munita di 2 miragli ad X e riflettore radar in posizione 39 11'55"N '30"E. Per tutta la durata dei lavori, fino al salpamento della tonnara, nel tratto di mare delimitato dalle seguenti coordinate: e) 39 10'18"N '36"E; f) 39 13'00"N '42"E; g) 39 12'54"N '30"E; h) 39 11'00"N '00"E; sono vietati il transito, la sosta e l'ancoraggio di qualsiasi nave o natante, che potranno tuttavia transitare a lento moto e senza sostare nella fascia di mare di ampiezza 100 m che corre parallela alla costa (piccolo traffico costiero) e qualsiasi altra attività che possa arrecare danno alla tonnara. (Ufficio Circondariale Marittimo di Carloforte - Ordinanza 8/2015 ) Carte (Scheda 1401/2015) 6

7 B02003/15 PORTOSCUSO Tonnara Nella zona di mare antistante la località Portopaglia nel comune di Gonnesa (Carbonia Iglesias) è presente una tonnara avente le seguenti coordinate (WGS 84): a) 39 16'01.20"N '33.60"E, PEDALE; b) 39 16'31.41"N '55.89"E, CROCE. Il corpo della tonnara (isola) è delimitato dalle seguenti coordinate (WGS 84): c) 39 16'26.14"N '47.17"E; d) 39 16'27.30"N '45.89"E; e) 39 16'35.23"N '58.63"E; f) 39 16'33.85"N '59.81"E. Lo sbarramento della tonnara, dal collegamento a terra verso il mare, è costituito da una rete di lunghezza di circa 1000 m con direzione NW. L'impianto è segnalato da una boa luminosa di colore giallo Fl.Y.11s3,5M, munita di miraglio ad X posizionata in 39 16'39.04"N '45.88"E. Nella zona di mare della predetta tonnara sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio, la balneazione e qualsiasi altra attività legata all'uso pubblico del mare. Durante tutto il periodo di funzionamento della tonnara è vietato l'esercizio di ogni altra forma di pesca per una distanza minore di 3 M sopravento ed 1 M sottovento dalla stessa e per una zona di 3 M verso il mare dal punto più foraneo della tonnara. (Ufficio Circondariale Marittimo di Portoscuso - fg. n 02.02/3203 in data ) Carte INT (Scheda 1585/2015) B03002/14 ALGHERO Sono in corso lavori di banchinamento del molo di sopraflutto ed escavo della secca delle "Murge"; nelle aree interessate opportunamente segnalate e delimitate dall'impresa appaltatrice, sono vietati navigazione, ancoraggio, sosta, transito di unità navali ed ogni attività di superficie e subacquea. (Ufficio Circondariale Marittimo di Alghero - Ordinanze 7/2004, 51/2006 e E.Mail in data ) LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO Carte (Scheda 1694/2014) B54001/15 ORISTANO All'interno del golfo di Oristano sono in corso lavori di posizionamento di corpi morti nello specchio acqueo delimitato dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 39 52'57.9"N '21.3"E; b) 39 52'44.8"N '28.5"E; c) 39 52'53.7"N '24.3"E; d) 39 53'06.4"N '18.4"E; e) punto in a). Per tutta la durata dei lavori che termineranno presumibilmente il , nella zona interessata dai lavori e per una distanza di 0.5 M dalla stessa sono vietati la pesca di qualunque tipo, l'ormeggio alla fonda ed il transito di qualunque unità. (Capitaneria di Porto di Oristano - Ordinanza 41/2014 e E.Mail in data ) LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO Carte (Scheda 3343/2014) B54002/15 ORISTANO Nell'area marina protetta del SINIS, sono in corso attività di potenziamento e manutenzione delle attrezzature di ormegggio dei campi boa insistenti in sito, mediante l'impiego delle unità denominate "SILVIO I" e "SILVIO II". Per tutto il periodo delle predette attività, che termineranno il , per un raggio di 150 m dalle suddette unità, sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio, la pesca e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. Le unità in transito nelle immediate vicinanze dovranno procedere a velocità non superiore a 10 nodi mantenendosi comunque a distanza di sicurezza. (Capitaneria di Porto di Oristano - Ordinanza 2/2015) Carte (Scheda 237/2015) 7

8 MAR LIGURE D06006/14 VADO LIGURE All'interno del bacino portuale di Vado Ligure, sono in corso lavori per la realizzazione di un'area di cantiere nello specchio acqueo antistante la testata della banchina del molo di sopraflutto per la fabbricazione e lo stoccaggio di cassoni cellulari in cemento armato e come punto di carico di materiale lapideo di cava, propedeutico all'avvio dei lavori in progetto. L'area interessata dai predetti lavori è individuata nella zona di mare compresa la diga e le seguenti coordinate geografiche (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E. Per tutto il periodo dei lavori, nella suddetta area, opportunamente segnalata mediate boe/gavitelli e segnalamenti marittimi, sono vietati la navigazione, la sosta, il transito e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. Le unità in transito nelle immediate vicinanze all'area interessata, dovranno procedere alla velocità minima di governo prestando la massima attenzione. (Capitaneria di Porto di Savona - Ordinanza 24/2011 e E.Mail in data ) Carte 2-53 INT INT (Scheda 3245/2014) D06001/15 FINALE LIGURE Le acque antistanti l'imboccatura del porto di Capo San Donato del Comune di Finale Ligure, sono interessate dalla presenza di banchi di sabbia in continua evoluzione, che partono dalla banchina E (molo di sottoflutto) e degradano sia verso il centro del canale di ingresso, sia verso l'interno del porto medesimo per una lunghezza di 11 m circa. L'area interessata è delimitata dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 44 10'31.5"N '14.8"E; b) 44 10'31.2"N '14.5"E; c) 44 10'30.9"N '14.2"E, d) 44 10'31.4"N '13.5"E. Nel tratto di banchina compreso tra i punti a e b è vietata la sosta e l'ormeggio a qualsiasi unità; Nel tratto di banchina compreso tra i punti b e c è vietata la sosta e l'ormeggio alle unità con pescaggio superiore a 1,90 m; Nel tratto di banchina compreso tra i punti c e d è vietata la sosta e l'ormeggio alle unità con pescaggio superiore a 3,50 m. Le unità in entrata/uscita dal porto, per aggiornamenti circa la navigabilità nell'area interessata al banco di sabbia dovranno contattare l'ufficio porto sul canale VHF 69 o telefonando al numero 019/ Le unità in ingresso dovranno navigare al centro del canale compreso tra il molo di sottoflutto e quello di sopraflutto avendo cura di lasciare la precedenza alle unità in uscita. (Capitaneria di Porto di Savona - Ordinanza 28/2015) Carte INT (Scheda 1062/2015) D07008/14 GENOVA All'interno del bacino portuale di Genova, sono in corso i lavori di imbasamento della platea, del getto subacqueo e le verifiche ai fini del collaudo dell'opera di consolidamento del tratto relativo alla Calata Canzio lato di ponente ed opere propedeutiche alla chiusura della vasca 1C di Calata Bettolo. Per tutto il periodo delle predette attività, che termineranno il ed in presenza dei mezzi nautici e nello specchio acqueo interessato dai lavori, sono interdette la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa all'uso pubblico del mare. Le Bunkerine, dirette alla Calata Canzio Ponente per l'effettuazione di operazioni commerciali presso le società petrolifere Eni e Petrolig, devono utilizzare gli ormeggi siti nella predetta Calata per una lunghezza utile di 190 m dalla radice verso la testata. Tutte le unità in navigazione nello specchio acqueo adiacente la zona di mare interessata, dovranno procedere alla minima velocità di governo, con rotte che non interferiscano con le suddette operazioni e mantenendosi comunque a distanza di sicurezza. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanze 265/ /2014) Carta 55 INT3362 (Scheda 402/2014) 8

9 D07011/14 GENOVA Dragaggi Proseguono i lavori di dragaggio dei fondali marini (Fase 2) del bacino di Sampierdarena, Area 2 Testata Canzio, Area 8 A 1 canale di Sampierdarena, Area 11 Ponte Eritrea con l'utilizzo di cinque mezzi nautici. Le predette operazioni termineranno il Nei suddetti specchi acquei e nella fascia di mare di 30 m circostante i mezzi operanti sono interdette la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa, direttamente o di riflesso, all'uso pubblico del mare. Tutte le unità in navigazione nello specchio acqueo adiacente la zona di mare interessata devono procedere alla minima velocità di governo con rotte che non interferiscano con le suddette operazioni, mantenendosi sempre e comunque a distanza di sicurezza. Le medesime unità devono prestare particolare attenzione ai mezzi impegnati nei lavori nonchè ai segnali mostrati ed agli avvisi da essi provenienti, adottando, senza indugio, ogni misura aggiuntiva che garantisca la tutela degli interessi pubblici e privati correlati. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanze 255/2013, 335/2013, 376/13 e 53/2014) Carta 54 INT3361 (Scheda 847/2014) D07016/14 GENOVA PEGLI Nello specchio acqueo antistante Genova Pegli sono in corso i lavori di manutenzione e rifiorimento del Molo Lomellini, in parte a mare ed in parte a terra. Per tutto il periodo dei lavori, che dureranno presumibilmente sino al , nel predetto specchio acqueo sono vietate la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa all'uso pubblico del mare. Tutte le unità in transito dovranno procedere alla minima velocità di governo con rotte che non interferiscano con le suddette operazioni mantenendosi ad un distanza di circa 10 m dai mezzi impegnati nelle operazioni e prestando particolare attenzione alle segnalazioni provenienti da essi. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 77/2014) Carta 54 INT3361 (Scheda 1071/2014) D07031/14 SESTRI PONENTE Relitto All'interno dello specchio acqueo del bacinodi Sestri Ponente nell'area in concessione ai cantieri OTAM, sino alla data del , si svolgeranno in orari diurni e condimeteo favorevoli, le operazioni di recupero della M/barca "MEDUSA I". Per tutta la durata delle operazioni e per un raggio di 30 m dai mezzi operanti, sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio, l'ormeggio e qualsiasi altra attività connessa all'uso pubblico del mare. Tutte le unità in navigazione nello specchio acqueo interessato dovranno procedere alla minima velocità di governo, con rotte che non interferiscano con le suddette operazioni, mantenendosi sempre e comunque a distanza di sicurezza prestando attenzione ai segnali provenienti dalle unità impegnate nelle fasi di recupero del relitto. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 355/2014) Carta 54 INT3361 (Scheda 3103/2014) D07003/15 CAMOGLI Condutture sottomarine Nello specchio acqueo antistante Camogli, sono in corso lavori di realizzazione e posa di tubazioni relativi alla nuova condotta di scarico a mare. Il tracciato della posa in opera è segnalato mediante una boa (con gavitello munita di segnalamento luminoso per le ore notturne) che verrà collocata progressivamente in riferimento alla testata dell'ultimo tratto di tubazione a mare e la seconda boa, (di colore giallo - base 1 m x 1m, altezza 2m - autoricaricabile gittata 3 M radarabile) verrà collocata posizionata progressivamente 250 m in avanti rispetto alla testata dell'ultimo tratto di tubazione a mare posato. I predetti lavori, che termineranno il , saranno svolti mediante l'impiego delle unità R/re "MESSICO", M/b "ALBERTO" e M/b "FAUSTO". Nel raggio di 100 m dai mezzi operanti, sono vietati la balneazione, la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. Le unità in transito nelle immediate vicinanze dovranno procedere alla velocità minima di governo e mantenersi a distanza di sicurezza. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanze 379/2014 e 4/2015) Carte (Scheda 145/2015) 9

10 D07004/15 GENOVA Condutture sottomarine All'interno del bacino portuale di Genova, nello specchio acqueo di Calata Olii Minerali, sono in corso lavori per la posa della condotta di scarico a mare asservita al depuratore di Genova Darsena Comunale mediante mezzi nautici e personale in immersione. Per tutta la durata dei lavori che saranno svolti dall'alba al tramonto fino al , nella suddetta area sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea nel raggio di 50 m dai mezzi impiegati nei lavori. Le unità in transito nello specchio acqueo adiacente la zona di mare interessata dovranno procedere alla minima velocità di governo con rotte che non interferiscano con le operazioni e mantenersi sempre a distanza di sicurezza dai mezzi impegnati prestando la massima attenzione ad eventuali segnalazioni da esse provenienti. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanze 74/2013, 93/2013, 375/2013, 57/2014, 8/2015) Carte 55 INT INT3360 (Scheda 172/2015) D07005/15 GENOVA All'interno del bacino portuale di Genova, in prossimità della banchina di ponente del porto turistico Camillo Luglio, sono in corso lavori di immersione a mare di materiali geologici inerti al fine di riempimento. Il materiale di riempimento e i massi naturali verranno caricati con l'ausilio di escavatore e pala cingolata su Motobette apribili presso lo specchio acqueo adiacente l'area in conessione alla I.C.A.M. di Genova Multedo. I mezzi impiegati nelle suddetta attività sono: M/Pontone "ICAM II", M/Betta "AURORA I", M/Betta "ICAM VI", Pontone "SANTA LUCIA I" e R/re "ISKENDERUN". In presenza dei predetti mezzi nautici, nel suddetto specchio acqueo, sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa, direttamente o di riflesso, all'uso pubblico del mare. Le unità in navigazione nello specchio acqueo adiacente la zona di mare interessata, devono procedere alla minima velocità di governo con rotte che non interferiscano con le suddette operazioni, mantenendosi ad una distanza di circa 30 m a distanza di sicurezza. Le unità medesime devono prestare particolare attenzione ai mezzi impegnati nei lavori nonchè ai segnali mostrati ed agli avvisi da essi provenienti. I lavori termineranno il (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 12/2015) Carte 54 INT INT3360 (Scheda 296/2015) D07006/15 GENOVA All'interno del bacino portuale di Genova, sono in corso lavori di ripristino del cassone molo di sottoflutto porto Petroli - Multedo, mediante i seguenti mezzi nautici: Motobetta "STELLA", Rimorchiatore "VINCENZO IV" e Pontone "LELLA". I lavori insisteranno in parte a terra ed in parte a mare. I massi verranno caricati su mezzi nautici operanti presso l'area di cantiere situata nella zona in radice al 6 modulo del bacino portuale di Prà-Voltri e verranno trasportati presso l'area di cantiere principale situata in testa al molo di sottoflutto di ponente Porto Petroli, attraverso il canale di Pria Pulla. Per tutto il periodo dei predetti lavori, che termineranno il , negli specchi acquei interessati dai lavori, in presenza delle suddette unità, sono interdette la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa, direttamente o di riflesso, all'uso pubblico del mare. Le unità in navigazione negli specchi acquei adiacenti le zone di mare interessate devono procedere alla minima velocità di governo con rotte che non interferiscano con le operazioni predette, mantenendosi ad una distanza di sicurezza di circa 30 m. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 14/2015) Carte 54 INT INT3360 (Scheda 297/2015) D07007/15 GENOVA Nello specchio acqueo antistante Genova Vesima verranno effettuati lavori di rinforzo del pennello denominato "Punta Bonetti" con la realizzazione di una scogliera soffolta di proseguimento dello stesso pennello. L'area interessata dai lavori e lo stato di avanzamento degli stessi sarà segnalato dalla presenza a mare di n.2 boe di colore giallo aventi le seguenti caratteristiche: luce e miraglio radarabili a forma di x; colore giallo lampeggiante; caratteristica: 0.3 sec. Luce sec. Eclisse = Periodo 3 sec.; Portata Luminosa pari a 3 miglia nautiche; altezza della luce pari a 3 mt. s.l.m.; visibilità a giro di orizzonte. Dal 26/02/2015 al 30/04/2015 è interdetta la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività di superficie e/o subaquea. Tutte le unità in transito nello specchio acqueo adiacente devono procedere alla minima velocità di governo mantenedosi ad una distanza di 100 mt. (Capitaneria di Porto Genova - Ordinanza 29/2015) Carte INT (Scheda 694/2015) 10

11 D07008/15 COGOLETO Condutture sottomarine Nello specchio acqueo antistante il Comune di Cogoleto (località Lerone), sono in corso lavori di manutenzione alla conduttura sottomarina in prossimità della foce del torrente stesso, con l'impiego della m/b "LUISELLA" ed eventuale personale in immersione. Per tutto il periodo dei lavori, che dureranno presumibilmente sino al , sono interdette la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa, direttamente o di riflesso, all'uso pubblico del mare. Le unità in transito in prossimità del tratto di mare interessato dai lavori dovranno procedere alla minima velocità di governo, con rotte che non interferiscano con le suddette attività, mantenendosi ad una distanza di circa 30 m e prestando attenzione ad eventuali segnalazioni che potrebbere provenire dal personale impegnato nelle operazioni. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 41/2015) Carta 106 INT3360 (Scheda 982/2015) D07009/15 GENOVA VOLTRI L'intero specchio acqueo del bacino portuale del porto di Genova Voltri delimitato dalle seguenti coordinate geografiche (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E; è interdetto alla navigazione, ancoraggio e sosta alle unità da diporto ed alle unità da pesca, nonchè a ogni attività comunque connessa all'uso pubblico del mare, a causa delle operazioni di ship recycling della motonave Costa Concordia, ormeggiata lungo il lato interno della diga foranea del porto stesso, presumibilmente sino al Le unità che hanno necessità di entrare o di uscire dal canale di calma di Prà, devono utilizzare il braccio di mare denominato "Pria Pulla" e navigare lungo la rotta esterna alla diga di Voltri - Prà, tenendosi ad una distanza compresa tra i 50 ed i 200 m dalla diga medesima. Al termine delle predette attività, seguirà il trasferimento del relitto Concordia presso altra area portuale nei pressi dello spigolo del lato interno della diga foranea del porto medesimo. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 248/ Fg. n. 929 in data , Ordinanza 42/2015) Carta 54 INT3361 (Scheda 983/2015) D07010/15 GENOVA MULTEDO Lo specchio acqueo antistanta la foce del Rio Cantanera bacino Fincantieri Genova Sestri Ponente è interessato da lavori di livellamento dei fondali mediante le unità M/pontone "ICAM II" e M/betta "AURORA" fino al In presenza del mezzo nautico operante, nel suddetto specchio acqueo, sono vietati la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività connessa, direttamente o di riflesso, all'uso pubblico del mare con esclusione dei mezzi della Guardia Costiera, delle Forze di Polizia e dei mezzi di soccorso nell'espletamento dei loro compiti istituzionali nonchè le unità adibite ad un pubblico servizio che abbiano necessità non prorogabile di accedere all'area interessata dai lavori. Le unità in navigazione nello specchio acqueo adiacente la zona di mare interessata devono procedere alla minima velocità di governo con rotte che non inteferiscano con le predette operazioni, mantenendosi ad una distanza di sicurezza di circa 30 m. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 51/2015) Carta 54 INT3361 (Scheda 1226/2015) D07011/15 CAMOGLI Informazioni Portuali Nello specchio acqueo antistante il lato levante della banchina Molo esterno di San Fruttuoso di Camogli, a causa del cedimento di una porzione dello stesso lato, è interdetta la navigazione, la sosta ed ogni altra attività legata all'uso del mare fino al completo ripristino delle condizioni di sicurezza. (Capitaneria di Porto Genova - Ordinanza 67/2015) Carte (Scheda 1439/2015) 11

12 D07012/15 GENOVA Divieti All'interno del bacino portuale di Genova, causa cedimento di un tratto di banchina presso Calata Zingari, fino al completo ripristino delle condizioni di sicurezza, sono interdetti all'ormeggio Calata Zingari, Ponte dei Mille radice lato ponente (1012) e Ponte Doria radice lato levante. Tutto lo specchio acqueo antistante 30 m dalle predette banchine è interdetto ad ogni tipo di attività causa presenza di detriti. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 305/2012, Fg. N /26678 in data , Fg /700 in data e FG /8024 in data ) Carta 55 INT3362 (Scheda 1828/2015) D07013/15 GENOVA Divieti A causa della presenza di crepe e cedimenti lungo il ciglio banchina Calata Molo Vecchio di Genova, fino al ripristino delle condizioni di sicurezza, la banchina medesima è interdetta all'ormeggio. (Capitaneria di Porto di Genova - Ordinanza 16/2012, Fg. N /26678 in data , Fg. N /758 in data e Fg. N in data ) Carte 55 INT INT (Scheda 1827/2015) D08001/15 LA SPEZIA Nello specchio acqueo antistante i Cantieri Navali della Spezia, e più precisamente nelle aree delimitate dalle sguenti coordinate zona 1 a) 44 05'29.01"N '59.58"E; b) 44 05'26.96"N '58.68"E; c) 44 05'27.92"N '55.46"E; zona 2 d) 44 05'27.92"N '55.46"E; e) 44 05'26.19"N '54.56"E; zona 3 f) 44 05'28.16"N '55.36"E; g) 44 05'26.55"N '53.59"E; zona 4 h) 44 05'28.41"N '54.39"E; i) 44 05'27.56"N '53.71"E. sono in corso lavori di realizzazione di un nuovo banchinamento, nuovi piazzali e due vasche di alaggio con l'impiego del rimorchiatore denominato "Mancor Decimo". Per tutta la durata dei predetti lavori, che termineranno il , per un raggio di 100 m dal suddetto mezzo nautico, sono vietati la navigazione, il transito, la sosta nonchè ogni altra attività connessa con l'uso pubblico del mare. (Capitaneria di Porto della Spezia - Ordinanza 266/2014 Carte INT INT (Scheda 3318/2014) 12

13 D08004/15 LA SPEZIA Nello specchio acqueo antistante il Molo Garibaldi del Porto della Spezia, e più precisamente nell'area delimitata dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E; e) 'N 'E; f) 'N 'E; g) 'N 'E; h) 'N 'E; i) 'N 'E; j) 'N 'E; k) 'N 'E; l) 'N 'E; m) 'N 'E; n) 'N 'E; o) 'N 'E; p) 'N 'E; q) 'N 'E; r) 'N 'E; s) 'N 'E; t) 'N 'E; u) 'N 'E. sono in corso lavori di dragaggio. L'area suddetta, quando interessata dai lavori, sarà delimitata da apposite panne galleggianti antitorbidità e sarà interdetta alla navigazione, al transito e alla sosta. I suddetti lavori termineranno il (Capitaneria di Porto Della Spezia - Ordinanza 17/2015) Carte INT INT (Scheda 354/2015) D08005/15 ISOLA PALMARIA Lo specchio acqueo antistante la banchina del porto rifugio in località Terrizzo (Isola Palmaria) del comune di Portovenere è interessato da lavori urgenti di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza per la banchina medesima. Per tutto il periodo dei lavori, che termineranno il , per una profondità di 10 m dal ciglio della banchina, sono vietati la navigazione, la sosta, la pesca, l'ancoraggio, la balneazione e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. E' fatto obbligo a tutte le unità in transito nelle immediate vicinanze di mantenersi ad una distanza non inferiore a 50 m dal personale e dai mezzi nautici operanti, procedendo con la massima cautela prestando particolare attenzione. (Capitaneria di Porto di La Spezia - Ordinanza 23/2015) (Scheda 491/2015) D08008/15 LA SPEZIA Nello specchio acqueo antistante il Porto di La Spezia e più precisamente nei punti dati dalle seguenti coordinate (WGS84): a) 44 05'38.70"N '47.62"E; b) 44 05'37.25"N '48.26"E. sarà effettuata la posa in mare di corpi morti atti ad ampliare la catenaria esistente per l'aumento dell'area a mare antistante il cantiere navale in concessione a Baglietto Spa, mediante l'impiego dei seguenti mezzi nautici: R/m "Pablito" R/m "Gabriele" R/m "Bebè" Galleggiante "Nicolò" Per tutta la durata dei lavori, che termineranno il 25/05/2015, nella zona di mare predetta e per una fascia di mare di 50 m dalle unità operanti sono vietati la navigazione, la pesca, la sosta e qualsiasi altra attività di superficie e/o subaquea. Tutte le unità in transito nelle vicinanze dell'area lavori dovranno manovrare alla minima velocità di sicurezza. (Capitaneria di Porto di La Spezia - Ordinanza 56/2015) Carte INT INT (Scheda 1237/2015) 13

14 D08009/15 LA SPEZIA Dragaggi All'interno del bacino portuale della Spezia, nella zona di mare compresa tra le seguenti coordinate (WGS 84): a) 44 05'32.99"N '51.60"E; b) 44 05'33.45"N '51.37"E, e la banchina del Cantiere Navale Baglietto, sono in corso lavori di dragaggio di bonifica del fondale marino e posizionamento nell' area adiacente la vasca di colmata per la realizzazione del nuovo banchinamento nell'area a mare all'interno del cantiere in questione. La suddetta area è delimitata da panne galleggianti. Per tutto il periodo dei predetti lavori, che termineranno il , nella fascia di mare di 50 m circostante i mezzi operanti in zona, sono vietati la navigazione, il transito, la sosta, nonchè ogni altra attività connessa con l'uso del mare. (Capitaneria di Porto della Spezia - Ordinanze 217/ /2015) Carte INT INT (Scheda 1617/2015) D08010/15 LA SPEZIA Nello specchio acqueo antistante il lato E del Molo Fornelli del Porto Mercantile della Spezia, nelle aree di volta in volta delimitate da panne galleggianti antitorbidità opportunamente segnalate in orari diurni e notturni, sono in corso attività di dragaggio. Nel periodo di tempo e nelle aree che di volta in volta verranno occupate e delimitate dalle predette panne galleggianti, sono vietati la navigazione, il transito e la sosta di unità navali in genere, nonchè ogni altra attività connessa con l'uso del mare. Le unità in transito nelle immediate vicinanze all'area interdetta, dovranno procedere con cautela mantenendosi ad una distanza di sicurezza non inferiore a 50 m dalla medesima. (Capitaneria di Porto della Spezia - Ordinanza 84/2015) Carte INT INT (Scheda 1748/2015) D08011/15 LA SPEZIA Segnalamenti marittimi Nel canale di grande navigazione del Porto Mercantile della Spezia, allo scopo di agevolare l'approdo sul lato ponente di molo Garibaldi per alcune navi da crociera, nel punto (WGS 84) 44 05' "N ' "E, è posizionata una boa cilindrica di colore giallo, avente un diametro di 1,5 m e posta s.l.m.m. a cm 85. La predetta boa rimarrà in sito fino al Le unità in transito dovranno procedere con la massima cautela mantenendosi a distanza di sicurezza. (Capitaneria di Porto della Spezia - Ordinanza 85/2015) Carte INT INT (Scheda 1809/2015) D09002/15 MARINA DI CARRARA Il passo d'accesso del fiume versilia, causa insabbiamenti, in alcuni punti presenta fondali ridotti fino a 0,10 m (Capitaneria di Porto di Marina di Carrara - Fg. N /2341 in data ) Carta 61 (Scheda 903/2015) D12001/14 LIVORNO Segnalamenti marittimi Nello specchio acqueo del Circondario Marittimo di Livorno, in 43 37'00"N '00"E, è posizionata una boa meteo dalle seguenti caratteristiche Fl(5)Y.20s.4M. La predetta rimarrà in sito fino al (Capitaneria di Porto di Livorno - E.mail in data ) Carte (Scheda 167/2014) D12005/14 MARINA DI CECINA Lo specchio acqueo antistante il tratto di spiaggia compreso tra la foce del fiume Cecina e la foce del fosso Mozzo (località Gorette), è interessato, durante le ore diurne, da lavori di sistemazione morfologica della costa. I lavori riguarderanno la realizzazione e/o ricostruzione di pennelli a protezione della costa nonchè il ripascimento dell'arenile mediante versamento di sabbia all'interno delle celle delimitate dai pennelli stessi. Per tutta la durata dei lavori che termineranno il sono interdette la navigazione a tutti i natanti nella fascia di mare di 50 m antistante l'area di cantiere, la balneazione e qualsiasi attività subacquea e di superficie connessa all'uso del mare. (Capitaneria di Porto di Livorno - Ordinanza 61/2014) Carte (Scheda 1182/2014) 14

15 D12006/14 LIVORNO All'interno del bacino portuale del Porto Mediceo di Livorno, sono in corso lavori di costruzione dello sporgente del Molo Elba. L'area di mare interessata dai lavori è segnalata e delimitata mediante boe luminose e panne galleggianti posizionate nelle seguenti coordinate: a) 43 32'55.26"N '02.87"E; b) 43 32'54.89"N '55.24"E; c) 43 32'53.27"N '55.38"E; d) 43 32'53.48"N '59.85"E; e) 43 32'52.70"N '59.92"E; f) 43 32'53.52"N '07.60"E. All'interno della predetta area ed in particolare entro l'area individuata dalle seguenti coordinate: g) 43 32'54.79"N '56.22"E; h) 43 32'54.43"N '56.26"E; i) 43 32'54.74"N '02.81"E; j) 43 32'55.10"N '02.78"E, sono vietati la navigazione, lo stazionamento, l'ormeggio di mezzi nautici ed ogni altra attività marittima e subacquea connessa all'uso pubblico del mare per il prolungamento del molo di icrca 150 m e comunque fino all'esecuzione della terza fase dei lavori. Per tutta la durata dei lavori, che termineranno presumibilmente il , oltre ai predetti divieti, tutte le unità in transito in prossimità all'area interessata dai lavori dovranno procedere alla velocità minima di governo, evitare di creare moto ondoso, mantenersi a distanza di sicurezza dai mezzi operanti prestando attenzione ad eventuali segnalazioni da essi provenienti. (Capitaneria di Porto di Livorno - Ordinanze 25/2014 e 55/2014) Carte 62 INT INT (Scheda 1129/2014) D12001/15 MARINA DI CECINA Dragaggi Lo specchio acqueo della Darsena Vecchia del porto di Cecina, nell'arco temporale compreso tra le e per tutta la durata dei lavori, sarà interessato dal transito di unità impegnate nei lavori di dragaggio in area privata. In particolare, il pontone "Mario" -PF1859- (non autopropulso) si sposterà all'interno dell'area portuale mediante la tecnica del tonneggio, cioè gettando a mare il braccio dell'escavatore tralicciato collocato a bordo e tirandosi allo stesso. Il predetto pontone opererà trasportando il materiale dragato in area dedicata, opportunamente impermeabilizzata e conterminata (vasca di deposito temporaneo dei fanghi) ubicata in testata del molo di sopraflutto del porto medesimo. Durante l'esecuzione dei lavori e comunque durante l'orario dell'esecuzione degli stessi, nella Darsena Vecchia del porto turistico di Marina di Pisa è vietato l'accesso. E' invece consentito l'ingresso e l'uscita delle unità da e per gli ormeggi ubicati nello specchio acqueo portuale demaniale posto a valle dell'area interessata dal dragaggio, procedendo alla minima velocità di governo e mantenendosi comunque ad una distanza non inferiore ai 50 m dal pononte interessato. (Capitaneria di Porto di Livorno - Ordinanza 24/2015) Carte (Scheda 978/2015) 15

16 TIRRENO SETTENTRIONALE E12002/14 PIOMBINO Divieti Negli specchi acquei del Circondario Marittimo di Piombino delimitati dalle seguenti coordinate geografiche (WGS 84): Poggio S.Leonardo: a) 43 00'25.23"N '38.32"E; b) 43 00'20.71"N '40.85"E, Punta delle Pianacce - Lato N Buca delle Fate: c) 42 59'40.85"N '45.41"E; d) 42 58'45.07"N '06.49"E, Buca delle fate - S. Quirico: e) 42 58'41.71"N '13.73"E; f) 42 58'37.26"N '14.71"E, Perla del Golfo - l'esagono: g) 42 59'59.14"N '00.09"E; h) 43 00'03.33"N '00.67"E, Cala S. Quirico - Cala Rio Fanale: i) 42 58'32.78"N '15.76"E; j) 42 57'15.98"N '23.76"E, Cala di Rio Fanale - Spiaggia Lunga: k) 42 57'13.40"N '24.01"E; l) 42 57'53.50"N '34.95"E, Spiaggia Lunga - Spiaggia dei Tufi: m) 42 56'49.63"N '36.64"E; n) 42 56'32.19"N '44.06"E, Spiaggia dei Tufi - Cala Moresca: o) 42 56'30.54"N '46.64"E; p) 42 56'08.34"N '57.21"E, Golfo di Salivoli - Località Esperia: q) 42 55'54.13"N '45.49"E; r) 42 55'46.83"N '54.70"E, Il Convento - Il Piazzale di Alaggio: s) 42 55'30.25"N '08.82"E; t) 42 55'20.66"N '18.92"E, Spiaggia di Piazza Bovio - Spiaggia del Cimitero: u) 42 55'15.79"N '40.25"E; v) 42 55'14.36"N '54.64"E, Spiaggia del Cimitero - Spiaggia dei Macelli: w) 42 55'13.26"N '58.78"E; x) 42 55'12.87"N '13.13"E, Spiaggia dei Macelli - Radice diga foranea del porto: y) 42 55'14.83"N '25.00"E; z) 42 55'30.76"N '42.49"E, e per un ampiezza di 50 m dai predetti sono vietati il transito, la sosta, l'ormeggio, la navigazione e qualsiasi altra attività connessa all'uso pubblico del mare. (Ufficio Circondariale Marittimo di Piombino - Ordinanza 34/ Fg. n in data 05.02/2014 di Maridipart La Spezia) Carte (Scheda 454/2014) E12001/15 ISOLA DEL GIGLIO Divieti L'area di mare antistante il porto dell'isola del Giglio compresa "Punta Lazzaretto" e lo "Scoglio dello Scalettino" e più precisamente delimitata dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E. a causa di un'area di cantiere, è interdetta alla navigazione, al transito, alla pesca, all'ancoraggio, alla balneazione e a qualsiasi attività marittima, di superficie e/o subacquea. I punti B e C sono segnalati mediante boe cilindriche con segnalamento speciale di colore giallo sormontante da luce a miraglio radarabile a forma di doppia X. E' altresì consentito il transito alle sole unità che effettuano servizio di trasporto passeggeri limitatamente alla porzione di spechio acqueo a ridosso del limite sud dell'area interdetta (tratto C e D) da interessarsi con le manovre evolutive, al fine di permetterne l'ingresso/uscita nel/dal porto di Isola del Giglio. Le suddette unità adibite al trasporto passeggeri, ad una distanza pari ad 1M dall'accesso in porto, dovranno limitarsi ad una velocità minima di governo. Le unità in transito al di fuori dell'area interessata dai lavori, dovranno comunque procedere a velocità di sicurezza, mantenersi ad una distanza non inferiore a 200 m dai mezzi impiegati nei lavori prestando attenzione ad eventuali segnalazioni da essi provenienti. (Ufficio Circondariale Marittimo Porto Santo Stefano - Ordinanze 21/2012, 29/2012, 173/2012 e 163/2014) Carte (Scheda 292/2015) 16

17 E12003/15 PORTO ERCOLE Nello specchio acqueo del Porto di Porto Ercole in località lungomare Andrea Doria, la società "Emporio del sub di Tocco G. & C." effettuerà dei lavori relativi all'installazione di un pontile galleggiante di ormeggio per unità da diporto e relativa catenaria, mediante l'impiego di una imbarcazione equipaggiata con personale dipendente con bandiera issata Alfa e Zulu. Nella zona interessata, i cui lavori avranno luogo dal 12/02/2015 fino a termine esigenza, è fatto divieto di ormeggio a tutte le unità, accesso e transito pedonale, navigazione e qualsiasi altra attività nello specchio acqueo circostante, per un adistanza di 10 mt. dagli stesso. (Circomare Porto Santo Stefano - Ordinanza 10/2015) Carte INT3310 (Scheda 542/2015) E12004/15 MARINA DI CECINA Nello specchio acqueo antistante Marina di Cecina e più precisamente nell'area delimitata tra le seguenti coordinate (WGS 84) e la costa: a) 'N 'E; b) 'N 'E. saranno effettuati lavori per la realizzazione e/o ricostruzione di pennelli a protezione della costa nonchè il ripascimento dell'arenile mediante versamento di sabbia all'interno delle celle delimitate dai pennelli stessi. Per i sopracitati lavori saranno impiegati mezzi terrestri e mezzi nautici (pontone). Per tutta la durata dei lavori, che termineranno il , nella fascia dei 100 mt. antistante l'area di cantiere è vietata la navigazione, la sosta, l'ancoraggio e qualsiasi altra attività di superficie e/o subaquea. (Capitaneria di Porto Livorno - Ordinanze 61/2014 e 16/2015) Carte INT (Scheda 872/2015) E12005/15 PORTO SANTO STEFANO Dragaggi L'area di mare compresa tra la riva S e l'imboccatura del porto turistico di Marina di Grosseto e più precisamente l'area delimitata dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 42 42'35.2"N '09.4"E; b) 42 42'43.5"N '51.2"E; c) 42 42'46.2"N '48.2"E; d) 42 43'03.1"N '46.1"E; è interessata da lavori di dragaggio per il mantenimento della linea di riva mediante la draga denominata "SAN REMO". I predetti lavori termineranno il e saranno comunque svolti successivamente nelle date di sotto riportate (estremi compresi): dal al ; dal al ; dal al ; dal al ; dal al In caso di condimeteo avverse, si riportano di seguito le date lavorative alternative: dal al ; dal al ; dal al ; dal al ; dal al Per tutta la durata dei lavori le unità in transito nelle vicinanze dell'area sopracitata dovranno procedere a lento moto e prestare massima attenzione ai segnalamenti di bordo del mezzo nautico operante. (Ufficio Circondariale Marittimo Porto Santo Stefano - Ordinaza 166/2014) Carte (Scheda 1157/2015) 17

18 E12006/15 ISOLA DEL GIGLIO Nell'ambito delle attività di smantellamento del cantiere dell'area di naufragio della M/N COSTA CONCORDIA, ai fini della segnalazione delle posizioni delle ancore di ormeggio del galleggiante denominato "MICOPERI 30 - PC 812", è stata posizionata una boa di colore giallo in ogni punto avente le seguenti coordinate : a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E; e) 'N 'E; f) 'N 'E. I predetti segnalamenti hanno caratteristica Fl.Y.4s. Le unità in transito prestino attenzione. (Ufficio Circondariale Marittimo dell'isola del Giglio - msg n /9251 in data ) Carte (Scheda 1586/2015) E13001/14 CIVITAVECCHIA All'interno del bacino portuale di Civitavecchia sono in corso lavori di salpamento di massi artificiali e naturali dalla scogliera esistente ed escavo per raggiungimento della quota d'imbasamento dei cassoni, operazioni di dragaggio e refluimento in vasca di colmata, versamento di massi naturali per la realizzazione di scanni d'imbasamento per strutture in c.a. e formazione di nuove scogliere, spianamento del materiale d'imbasamento, prefabbricazione, posizionamento e affondamento in opera di cassoni, operazioni di rinterro e rinfianco, tombamento del fosso del Buonaugurio ed esecuzione dei pontili su pali. Tutta l'area dei lavori è delimitata e segnalata mediante 4 boe cilindriche di colore rosso con altezza della luce s.l.m. di 4,5 m. Le predette boe sono sormontate da miraglio radarabile e segnalamenti luminosi dalle seguenti caratteristiche: Fl.R.3s.5M visibili a 360. Le unità in transito in prossimità dell'area interessata dai lavori dovranno procedere alla velocità minima di governo tenendosi a distanza di sicurezza. LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO (Capitaneria di Porto di Civitavecchia - Ordinanza 91/2012 e del 6/6/2014) Carta 76 INT3370 (Scheda 1456/2014) E13002/14 CIVITAVECCHIA All'interno del bacino portuale storico di Civitavecchia, sono in corso lavori per la realizzazione di un sistema di ormeggi per il diporto mediante posa di corpi morti. Per tutta la durata delle predette opere, le banchine nn 5 (compresa testata pontile Sardegna) 6 (Michelangelo) e 7 (Guglielmotti, tranne gli ultimi 60 m) e lo specchio acqueo del porto storico, sono interdetti all'accosto ed al transito a qualsiasi unità. (Capitaneria di Porto di Civitavecchia - Ordinanza 73/2012 e E.Mail in data ) LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO Carte 6-76 INT (Scheda 1456/2014) TIRRENO CENTRALE - SETTORE W F04001/13 PORTO CERVO Segnalamenti marittimi Nello specchio acqueo ricadente sotto la giurisdizione di Porto Cervo, la situazione aggiornata dei segnalamenti marittimi è la seguente: a) La meda di colore rosso/nero in 'N 'E (WGS 84), segnalante gli Scogli Capaccia, risulta mancante; b) La meda di colore giallo/neri in 'N 'E (WGS 84), cardinale N Golfo Pevero, risulta priva di miraglio; c) La meda di colore rosso/nero in 'N 'E (WGS 84), segnalante il pericolo del Passo Isola delle Rocche; d) La meda di colore giallo/nero (E.F. 1150) in 'N 'E, Cardinale E, segnalante le Secche del Cervo, risulta senza miraglio; e) boa cilindrica di colore bianco in 'N 'E (WGS 84), segnalante una concessione privata. (Ufficio Locale Marittimo di Porto Cervo - E.Mail in data ) Carte INT (Scheda 2965/2012) 18

19 F04004/15 ARBATAX Divieti Lo specchio aqueo antistante lo stagno di Colostrai, Località Feraxi del Comune di Muravera e più precisamente l'area delimitata dalle seguenti coordinate (WGS84): a) 39 20'50"N '12"E; b) 39 20'50"N '12"E; c) 39 20'00"N '12"E; d) 39 20'00"N '12"E. causa rinvenimento di un presunto ordigno bellico in ( 'N 'E) è interdetto alla navigazione, all'ancoraggio, alla pesca e a qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. (Ufficio Circondariale Marittimo di Arbatax - Ordinanza 21/2015) Carte INT (Scheda 1545/2015) F50012/13 SANTA TERESA DI GALLURA All'interno del bacino portuale di Santa Teresa di Gallura e più precisamente nell'area delimitata dalle seguenti coordinate geografiche (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E, sono in corso lavori per la difesa del bacino portuale relativi alla realizzazione di un molo frangiflutti su pali vibro-infissi e conseguente impalcato in calcestruzzo. L'area di cantiere è delimitata da cavi tarozzati e segnalata ai due vertici in ingresso con gavitelli/boe di colore giallo o arancio e illuminati durante le ore notturne con fari predisposti a terra. Per tutto il periodo dei lavori, che termineranno presumibilmente il , nella suddetta area sono vietati il transito e l'ormeggio. Le unità in transito nello specchio acqueo antistante l'area di cantiere e in entrata ed uscita dal porto medesimo dovranno prestare la massima attenzione e mantenersi a distanza di sicurezza dalla suddetta area. (Capitaneria di Porto di La Maddalena - Ordinanza 1/2013, in data ) LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO Carte INT (Scheda 2950/2013) F50008/14 LA MADDALENA Divieti Nello specchio acqueo antistante la località Cala Peticchia del comune di La Maddalena, i pontili galllegianti posizionati nelle seguenti coordinate (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; d) 'N 'E; e) 'N 'E; f) 'N 'E; g) 'N 'E. causa fatiscenza e instabilità dei medesimi, sono interdetti all'accesso, alla sosta, al transito ed ogni altra attività nell'area adiacente. (Capitaneria di Porto di La Maddalena - Ordinanza 39/2014 e E.Mail in data ) Carte INT (Scheda 2371/2014) F50004/15 ISOLA CAPRERA Ordigni bellici Nello specchio acqueo antistante il molo in muratura di Stagnali Isola di Caprera e più precisamente in 'N 'E (WGS 84), è stato rinvenuto un presunto ordigno bellico. Per un raggio di 100 m dal predetto punto, sono vietati il transito, la sosta, l'ancoraggio, la pesca, la balneazione e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. (Capitaneria di Porto di La Maddalena - Ordinanza 32/2015) Carte INT (Scheda 1652/2015) 19

20 F50006/15 ISOLA SANTO STEFANO Cavi sottomarini Nello specchio acqueo compreso tra l'isola di Santo Stefano e l'isola della Maddalena, e più precisamente nell'area delimitata dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 'N 'E; b) 'N 'E; c) 'N 'E; 'N 'E; sono in corso lavori di riparazione del cavo elettrico sottomarino mediante il mezzo nautico denomitato "M/N S.ROSANNA 4NA788" e il pontone "ALFA-NA 10577". Per tutto il periodo dei lavori, che termineranno il , nella suddetta area sono vietati la navigazione, l'ancoraggio, la sosta, il transito, la pesca, la balneazione e qualsiasi altra attività di superficie e/o subacquea. Le unità in transito nelle immediate vicinanze all'area interessata dalle predette attività, dovranno prestare la massima attenzione, procedere alla velocità di sicurezza e mantenersi ad una distanza non inferiore a 150 m dai mezzi nautici impegnati nei lavori. (Capitaneria di Porto della Maddalena - Ordinanze 28/2015, 31/2015 e 35/2015) Carte (Scheda 1815/2015) TIRRENO CENTRALE - SETTORE E G14026/13 FIUMARA GRANDE Lo specchio acqueo presso la foce del fiume Tevere, in località Fiumara Grande, nel comune di Roma, sarà interessato da lavori di rafforzamento e potenziamento della scogliera mediante posizionamento di materiale lapideo. Lo specchio acqueo interessato dai lavori, delimitato dalle seguenti coordinate (WGS 84): a) 41 44'24.10"N '04.26"E; b) 41 44'20.52"N '00.92"E; c) 41 44'14.36"N '17.74"E; d) 41 44'18.39"N '19.90"E, è interdetto alla navigazione, alla sosta ed all'ormeggio di qualsiasi imbarcazione, nonchè allo svolgimento di ogni altra attività. I lavori termineranno presumibilmente il LAVORI ULTIMATI IN ATTESA DI AGGIORNAMENTO GRAFICO (Capitaneria di Porto di Roma - Ordinanza 67/2011T e Fg. n /33585/Tec) Carte (Scheda 2968/2013) G14004/14 ANZIO Ostacolo Nello specchio acqueo sito a N dello stabilimento balneare "Lido Garda", ad una distanza di circa 220 m dalla linea di battigia, opportunamente segnalato a mezzo n 4 gavitelli luminosi di colore giallo, risulta semiaffiorante un tratto di 30 m della condotta di scarico a mare del depuratore comunale "Colle Cocchino", pertanto, nella zona di mare centrata in 'N 'E per un raggio di 100 m, sono interdetti la navigazione, la sosta, la pesca, la balneazione nonchè l'esercizio di qualsiasi attività marittima di superficie e subacquea. (Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio - Ordinanze 94T/2013 e 95T/ in data ) Carte (Scheda 296/2014) G14005/14 NETTUNO Sono in corso i lavori di adeguamento al bacino portuale di Marina di Nettuno. A seguito dei predetti lavori il fanale rosso (E.F. 2254) è stato temporaneamente posizionato nel punto di coordinate 41 27'05.35"N '36.84"E. (Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio - Fg. n del Msg n del Msg n del Prot del in data ) Carta 77 (Scheda 291/2014) G14014/14 FIUMICINO Segnalamenti marittimi A seguito delle recenti mareggiate, i segnalamenti luminosi relativi al cantiere del porto turistico di Fiumicino - Porto della Concordia, risultano non funzionanti. (Capitaneria di Porto di Roma - Fg. n /22108 in data Fg. n /5139 in data ) Carte (Scheda 651/2014) 20

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA

3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA 3. ANALISI DELLE PROBLEMATICHE RELATIVE ALLE MODIFICAZIONI DELLA LINEA DI RIVA E DELLA COSTA L analisi di seguito riguarda l intero sviluppo del litorale che ricade nei confini del Comune di Rosignano

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

S.E.Port. s.r.l. al servizio del Porto di Civitavecchia VII

S.E.Port. s.r.l. al servizio del Porto di Civitavecchia VII S.E.Port. s.r.l. al servizio del Porto di Civitavecchia Premessa L Autorità Portuale di Civitavecchia ha da tempo avviato un processo di ammodernamento del Porto affinché assuma le connotazioni di un moderno

Dettagli

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE

LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE Riportiamo il testo integrale dell accordo sottoscritto il 10 dicembre 1982 Montego Bay, in Giamaica da 155 Stati. PARTE I Introduzione Articolo

Dettagli

LIBRO PRIMO 1-2. Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima. Dell ordinamento amministrativo della navigazione.

LIBRO PRIMO 1-2. Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima. Dell ordinamento amministrativo della navigazione. 1-2 Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima 93 LIBRO PRIMO Dell ordinamento amministrativo della navigazione. 2. - D.P.R. 15 Febbraio 1952 n. 328. Approvazione del Regolamento

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n.

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 53 suppl. del 15 04 2015 9 LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. 17 Disciplina della tutela e dell uso della costa. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini

S.F.S. Scuola per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Massa Carrara - Ing. Antonio Giorgini CADUTE DALL ALTO CADUTE DALL ALTO DA STRUTTURE EDILI CADUTE DALL ALTO DA OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO PER APERTURE NEL VUOTO CADUTE DALL ALTO PER CEDIMENTI O CROLLI DEL TAVOLATO CADUTE DALL ALTO

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

OSSERVAZIONI PRESENTATE AL REGOLAMENTO URBANISTICO IN MATERIA DI DEMANIO (COD. 9) - Gruppo 2

OSSERVAZIONI PRESENTATE AL REGOLAMENTO URBANISTICO IN MATERIA DI DEMANIO (COD. 9) - Gruppo 2 OSSERVAZIONI PRESENTATE AL REGOLAMENTO URBANISTICO IN MATERIA DI DEMANIO (COD. 9) - Gruppo 2 n. 10,00 Lensi arch. Silvia 11,00 Pruneti Alessandro 12,00 Lensi Silvia arch. 25,00 Bertucci Gualtiero 53,00

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO Gli impianti idroelettrici Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia

Dettagli

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Paolo Prati Dipartimento di Fisica Università di Genova Modelli a RECETTORE

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE (L.R. n 89/98 art 2.2, D.R. n 77/2000 Parte 3 e L. 447/95) Il Dirigente GEOL. ROBERTO FERRARI Approvato con deliberazione del C.C. n. 14 del 13/02/2008 1 TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Una guida per diportisti e operatori. nautica& FISCO REGIONE LIGURIA. a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria

Una guida per diportisti e operatori. nautica& FISCO REGIONE LIGURIA. a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria Una guida per diportisti e operatori REGIONE LIGURIA nautica& FISCO a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria UCINA nautica& FISCO Una guida per diportisti e operatori

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014

Import / Export. LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 16 marzo 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 LIGURIA RICERCHE SpA Via XX Settembre,

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2009 ESECUTIVO DAL 28.12.2009

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 10 luglio 2002 (Pubblicato sulla GU n. 226 del 26-9-2002- Suppl. Straordinario) Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009.

Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009. La maggior parte del popolo pisano vive dal fare il navicellaio e tirare l alzaia Mappa del fiume Arno, acquerello di Carlo Quercioli, 2009. Le località che sono state prese in considerazione per questa

Dettagli

Il controllo del traffico Aereo

Il controllo del traffico Aereo Il controllo del traffico Aereo Dispensa a cura di Giulio Di Pinto (MED107) Rev. 03 - Mar/11 1 Il controllo del traffico aereo (ATC - Air Traffic Control) è quell'insieme di regole ed organismi che contribuiscono

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

Focus regionale sulla depurazione:

Focus regionale sulla depurazione: Goletta Verde presenta i risultati del monitoraggio in Puglia Cariche batteriche elevate per 9 campionamenti su 30. Criticità alle foci di fiumi, torrenti e scarichi Focus regionale sulla depurazione:

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO n. 429 del 15 dicembre 2011 Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per l anno 2012 IL MINISTRO

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO

LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI. Disposizioni per l esecuzione di lavori in tensione -- Programma LEONARDO LAVORI DI MANUTENZIONE SU IMPIANTI ELETTRICI Lavori di manutenzione su impianti elettrici Manutenzione Atto, effetto, insieme delle operazioni volte allo scopo di mantenere efficiente ed in buono stato,

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE. della Regione Puglia. Leggi e Regolamenti regionali

REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE. della Regione Puglia. Leggi e Regolamenti regionali 2015.0 4.15 10:34:0 1 +02'00' REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Puglia ANNO XLVI BARI, 15 APRILE 2015 Leggi e Regolamenti regionali n. 53 suppl. Il Bollettino Ufficiale della Regione

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

COMUNICAZIONE EFFETTUAZIONE

COMUNICAZIONE EFFETTUAZIONE Esente da bollo N.B.: presentare almeno 10 giorni prima dell inizio SPAZIO PER ETICHETTA PROTOCOLLO COMUNALE Si consiglia di presentare in triplice copia di cui n.1 timbrata dall Ufficio PROTOCOLLO da

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno.

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno. ITALIA FISICA Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE A. Le idee importanti l L Italia è una penisola al centro del Mar Mediterraneo, con due grandi isole l In Europa, l

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi

Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi Navigazione Edizione 2013 Pubblicazione realizzata con il contributo del Ministero

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Comune di Sanluri Provincia del Medio Campidano Regolamento per l utilizzo dei locali scolastici di proprietà comunale Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 66 del 26.11.2004. Sommario Art.

Dettagli

La gestione dei limi di decantazione del lavaggio degli inerti di cava

La gestione dei limi di decantazione del lavaggio degli inerti di cava La gestione dei limi di decantazione del lavaggio degli inerti di cava Ordine dei Geologi della Toscana Commissione Terre e rocce da scavo Firenze 09/12/2008 ORIGINE impianti di lavaggio degli inerti di

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA NAVIGAZIONE

PROVINCIA DI SAVONA NAVIGAZIONE PROVINI DI SVON NVIGZIONE ESME PER L ERTMENTO DELL IDONEIT PROFESSIONLE PER L ESERIZIO DELL TTIVITÀ DI ONSULENZ PER L IROLZIONE DEI MEZZI DI TRSPORTO 1 Qual'è la definizione di navigazione da diporto:

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Art. 3.

Art. 1. Art. 2. Art. 3. L. 20-3-1865 n. 2248. Legge sul contenzioso amministrativo (All. E) (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 aprile 1865. (2) Vedi, anche, la L. 6 dicembre 1971, n. 1034. (3) Con riferimento al presente

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

RELAZIONE FINALE II STRALCIO

RELAZIONE FINALE II STRALCIO Valorizzazione e gestione della zona a tutela biologica delle Tegnue di Chioggia L.R. 15/2007 RELAZIONE FINALE II STRALCIO 2011-2012 Il Presidente Piero Mescalchin PREMESSA La presente Relazione finale

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

ENC DEVELOPMENT IN ITALY

ENC DEVELOPMENT IN ITALY CHRIS-14-11.2D ENC DEVELOPMENT IN ITALY 1. Present status While producing updates to be supplied to Italian Navy vessels, engaged with test-beds for ENC, software tools and tests generating and checking

Dettagli