Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga. Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga. Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni"

Transcript

1 settimanale GrAtuIto del Venerdì Anno IX n. 31 Venerdì 28 settembre 2012 Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni La crisi è vera l azzeramento della Giunta diventa indispensabile > a pag. 4 Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga di Sara De Bonis Da Non c è due senza tre! Con la determina dirigenziale 112 del 5 settembre scorso l area VIII Cultura, Politiche Giovanili, Pari Opportunità è stato prorogato fino al 30 giugno 2013 il Servizio di Trasporto Scolastico, per un totale complessivo tra mezzi e assistenti a terra di 1milione e 109mila 223euro, destinati alla Autolinee Sap srl. Le proroghe in materia partono dall affidamento temporaneo del maggio del 1999, da lì la prima è stata redatta e resa efficace fino al dicembre del 2010, con la determina dirigenziale 125 del 9 settembre è stato prorogato fino al 30 giugno 2011, con un ulteriore impegno di spesa di 47mila 223 euro, così arriviamo alla succitata determina, che assicura ai piccoli guidoniani, il tragitto scolastico per tutto l anno venturo. La questione è un tantino strana e qualche domanda la suscita. La determina incriminata fa riferimento ad una delibera di giunta del 1 aprile 2011 in cui si proroga, appunto, sia il servizio... > a pag. 5 terza pagina Valle dell Aniene: una giornata tra storia, mito e paesaggio > a pag. 13 Fonte Nuova Esposto alla Procura della Repubblica per l Amministrazione Di Buò, il Comune è immobile, interviene la Provincia di Roma Marcellina Disagi alla popolazione da giovedì a sabato scorso per un guasto alla pompa di servizio Nicotera: ad ottobre incotrerò i vertici Acea Cronaca Un 61enne di Tivoli in manette, spacciava eroina nel parco vicino alla scuola. Un blitz della polizia lo ha sorpreso in flagrante Tivoli I dipendenti del Centro di Terapia Fisica di Tivoli protestano per la mancata retribuzione degli stipendi che mancano da giugno Tivoli: rimpasto di Giunta, non c è due senza tre di Rita Lorrai Ci risiamo: il sindaco Sandro Gallotti, lo scorso 21 settembre, ha ufficializzato la decisione di ritirare tutte le deleghe degli otto Assessori, compreso il Vice sindaco per trarre un bilancio di quanto fatto fino ad ora ma soprattutto di quanto bisognerà ancora fare per completare il programma dell'amministrazione. La verifica politica e amministrativa definita necessaria in questa fase è però figlia di altri analoghi precedenti mai definitivamente... > a pag. 6

2 2 Tivoli Venerdì 28 settembre 2012 CRONACA Spacciava eroina nel parco vicino la scuola. Manette per un 61enne tratto in stato di fermo un pusher trovato dalla polizia mentre smerciava dosi alla 'villetta' di largo massimo Era diventato il punto di riferimento dei tossicodipendenti della zona. A finire nella rete degli agenti del commissariato di Tivoli un italiano di 61 anni al termine di un'attività d'indagine protrattasi per alcuni giorni. L uomo era stato visto spesso sostare nella zona denominata La villetta, ossia un piccolo giardino nei pressi di Largo Massimo, a Tivoli, luogo di incontro di tossicodipendenti che effettivamente, nel corso di alcuni servizi di osservazione, erano stati spesso visti contattare il 61enne. Le indagini effettuate hanno permesso di venire a capo della tecnica utilizzata, una serie cioè di accorgimenti finalizzati ad eludere i controlli antidroga. I luoghi convenuti per lo spaccio e l occultamento dello stupefacente sono stati individuati in una zona prospicente un Istituto Professionale. L uomo giungeva nei pressi della Villetta con i mezzi pubblici, proprio per evitare il più possibile i controlli, si inoltrava poi tra gli arbusti di un canneto, non lontano da una scuola, dove nascondeva le dosi di eroina, che poi smerciava sul posto ai suoi clienti secondo gli accordi presi in precedenza presso il piccolo giardino.nella giornata di mercoledì è scattato il blitz ed i poliziotti lo hanno sorpreso con varie dosi dello stupefacente, oltre ad una somma di denaro ritenuta dagli investigatori probabile provento dell attività di spaccio. Per lui sono pertanto scattate le manette. Oltre che di detenzione al fine di spaccio di eroina, aggravato dall aver commesso il fatto in corrispondenza di un edificio scolastico, dovrà rispondere anche di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale della P.S., da cui era già colpito. Guidonia Tentata truffa all'oreficeria di Scilla tre malviventi in 'trasferta' dal salernitano alla città dell'aria. La titolare dell'esercizio commerciale avverte le forze dell'ordine in tempo Si sono presentati nell'esercizio commerciale in diverse occasioni mostrandosi interessati all aquisto di alcuni monili in oro esposti nella gioielleria Scilla di largo Falcone a Guidonia centro. In una occasione hanno anche lasciato un acconto di 50 euro, che poi sono tornati a riprendersi. Mercoledì 20 hanno tentato il colpo: sono entrati nel negozio uno alla volta, fingendo di non conoscersi. Mentre una coppia chiedeva di vedere i gioielli, il complice ha tentato di distrarre il titolare per impossessarsi in maniera fraudolenta dei piccoli tesori. La titolare dell'esercizio ha però intuito i loro intenti e, prima di aprir loro la porta della gioielleria, ha avvisato i Carabinieri della Tenenza di Guidonia. Gli uomini dell Arma hanno così denunciato due uomini italiani, di 39 e 22 anni originari della provincia di Salerno, ed una donna ucraina, per tentata truffa in concorso. Per evitare che potessero provarci ancora, hanno chiesto ed ottenuto per loro la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Guidonia Montecelio per la durata di due anni. Bivio Guidonia Ladri di rame mettono fuori suo l'itis Volta Anche le scuole nel mirino dei ladri di rame che durante il week end hanno saccheggiato l impianto elettrico dell Itis Volta del Bivio. Solo sette giorni prima c era stato un primo assalto con un giorno di vacanza forzata, stavolta i danni sono maggiori. I ladri hanno rotto un pezzo di recinzione per entrare dentro l Itis dove da pochi mesi è stata inaugurata una nuova ala con un progetto d avanguardia, su cui la Provincia ha investito tre milioni di euro. La squadra di tecnici di Palazzo Valentini, intervenuta immediatamente, da mercoledì mattina sta lavorando per assicurare tutte le riparazioni necessarie. Dalla scuola sono partite intanto una serie di diffide: all ufficio tecnico della Provincia perché provveda a installare un impianto di telesorveglianza perimetrale, al sindaco e ai vigili urbani di Guidonia perché la zona sia regolarmente controllata e non abbandonata a se stessa come è ora, all Enel perché provveda a spostare gli armadietti dei contatori che attualmente sono lungo la strada e quindi di facile accesso. Guidonia Giovane donna denuncia per stalking l'ex marito Aveva già denunciato due volte quell uomo, 25 anni più grande di lei, padre dei suoi due figli, che non aveva mai accettato la fine della loro storia, una giovane di 27 anni che aveva deciso di mettere la parola fine a quel rapporto fatto di urla, minacce e, in alcuni casi, percosse. Martedì l ex convivente si è presentato all uscita della scuola frequentata dal loro bambino di 6 anni, con tanto di coltello a serramanico utilizzato per minacciare ancora una volta la donna che lui dice di amare. La giovane è riuscita ad allontanarsi e a chiamare il 112. Una pattuglia dei Carabinieri della Tenenza di Guidonia ha fermato il 50enne che, alla vista dei militari, ha tentato di sbarazzarsi del coltello, poi ritrovato e sequestrato. Gli uomini dell Arma hanno ricostruito gli ultimi mesi che hanno visto il fermato minacciare, seguire, molestare l ex convivente ingenerando nella donna un perdurante stato d ansia e lo hanno tratto in arresto in flagranza del reato di stalking. Per quest ultimo, di origini calabresi, si sono aperte le porte del carcere di Roma Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell autorità giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere del reato di atti persecutori. Villanova Incendio in un'azienda di frantumazione della pietra Fuoco prima dell alba di sabato contro un azienda di frantumazione della pietra nella zona della cave, tra Villalba e Villanova. Ignoti hanno appiccato un incendio ai macchinari della Agr. I carabinieri della compagnia di Tivoli, dopo aver fatto tutti i rilievi del caso sul posto, hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili del gesto, al momento inspiegabile. L allarme è stato lanciato dopo le 4 da una guardia giurata che ha subito allertato i vigili del fuoco. Le fiamme hanno aggredito due gruppi elettrogeni e la centralina elettrica da cui si aziona tutto l impianto. Ingenti i danni, che potrebbero superare i duecentomila euro. Trovati sul posto pezzi di bottiglie e di stracci probabilmente intrisi di carburante, che potrebbero essere serviti agli attentatori per dare origine al fuoco.

3 GuidONiA MONtECEliO Riceviamo e Pubblichiamo Acqua nel mezzo di trasporto dell'umido: la replica di Eco Consul surl Con la presente, intendiamo vivamente contestare l'articolo apparso sul Vostro quotidiano nell'edizione del , nel quale si induce a sospetto che un nostro operatore potesse appesantire il carico dei rifiuti presenti in un bilico riversandovi all'interno dell'acqua. La circostanza ipotizzata è assolutamente infondata poiché l'addetto in questione si stava occupando solo di pulire le sponde del mezzo prima della sua partenza per il sito di destinazione dei rifiuti, in quanto sporcatesi durante le operazioni di carico. Per chiarezza evidenziamo che, da quando la nostra società gestisce il trasporto agli impianti di recupero dei rifiuti provenienti dalla raccolta diffe- renziata del Comune di Guidonia, l'ente ha provveduto ad ottimizzare il servizio ed a risparmiare circa euro 40,00 per tonnellata prodotta. Per tutte le motivazioni esposte, nel ritenere che le informazioni divulgate da questo giornale siano stati il frutto di una "svista", siamo a domandare l'immediata pubblicazione della presente smentita. (Eco Consul s.u.r.l.) A voi lettori lasciamo ogni considerazione in merito. Venerdì 28 settembre I lavoratori dell Edera in piazza per chiedere gli arretrati della ditta Assemblea pubblica per la ditta che da mesi è in attesa del pagamento di 1 milione 800 mila euro Guidonia In piazza Matteotti, lo scorso lunedì 24 settembre, i lavoratori della società Edera, operativa nel settore della nettezza urbana nel comune di Guidonia Montecelio, per manifestare contro il mancato pagamento del corrispettivo di 1milione e 800 mila euro che l Aimeri, capofila dell associazione temporanea di imprese titolare dell appalto sui rifiuti, non rigira da almeno un anno.tra bandiere e striscioni si è svolta lunedì mattina, l assemblea sindacale dei quaranta operatori che hanno scelto la piazza del Comune per palesare pubblicamente lo stato di criticità in cui versa la ditta e la possibilità di indire a breve una giornata di sciopero collettivo.come spiega Sandro Proietti, coordinatore del sindacato Fiadel, promotore dell iniziativa: Siamo qui per sollecitare l amministrazione ad un intervento concreto, poiché si tratta di un servizio fondamentale per la cittadinanza che rischia di ripercuotersi anche sulla città.il Sin- daco, però, non ci ha ricevuti, prosegue il capo sindacalista, A rischio sono gli stipendi dei lavoratori, già dalla prossima mensilità. Per non parlare del rischio disponibilità del gasolio, che fa funzionare tutti i nostri mezzi e macchinari. Le spese per ora sono state coperte dalla ditta Edera, in attesa dei pagamenti da parte di Aimeri, come ci spiegano gli operatori, ma dopo un anno la situazione è diventata insostenibile.chiediamo al primo cittadino di rispondere in solido come previsto dall attuale legislazione per l aggiudicazione dei servizi pubblici locali.

4 4 Venerdì 28 settembre 2012 GuidONiA MONtECEliO La maggioranza sfiducia la Giunta I consiglieri di maggioranza chiedono a gran voce l azzeramento di Sara De Bonis Guidonia Mercoledì scorso si è tenuta una riunione di maggioranza che, voci di corridoio, raccontano piena di attacchi diretti, accuse e prese di posizioni irremovibili, nonostante tutti i consiglieri di maggioranza ascoltati abbiano rilasciato dichiarazioni concilianti e ben disposte ad accogliere come veritiera l ultima promessa di Rubeis: azzeramento della giunta dopo il voto della salvaguardia di bilancio. Come se si fossero dimenticati che la stessa promessa fu fatta prima del voto di alcuni provvedimenti urbanistici e prima dell approvazione del bilancio. Per quanto se ne dica, che nelle fila della maggioranza ci sia maretta è innegabile. Ben tre sono i presidenti dimissionari di importanti commissioni consiliari. Il primo a rimetterle è stato Gianni Tuzi, di seguito Michele Bianco e poi l avvocato Michele Venturiello, che pur non avendole ancora depositate in palazzo si dice disposto a farlo. Come da protocollo, abbiamo contattato il capogruppo Marco Bertucci che chiosa, tanto per aprire le danze, con un sono questioni interne alla maggioranza e non credo opportuno aggiungere altro. L ormai ex presidente della commissione lavori pubblici Bianco commenta ho rimesso le mie dimissioni per un motivo strettamente politico e non personale. In questi ultimi tempi, esclusi i piani del Plus, in consiglio comunale non si è prodotto nulla e non è giusto fare commissioni che rimangono totalmente improduttive. Le mie dimissioni sono la prova tangibile che non mi interessano le poltrone ma il bene della città. Dal canto suo, l assessore al ramo, Pietropaoli, spiega sin dalla prima commissione ho specificato che non avrei preso parte a tutte le riunioni. Ogni volta ho avuto premura di controllare l ordine del giorno e mi sono raccomandato a tutti i componenti di richiedere la mia presenza laddove ve ne fosse stata la necessità. Il lavoro d indirizzo della commissione è stato svolto nella maniera più opportuna e il piano triennale dei lavori pubblici ne è la prova, giacchè costituisce l agenda dell assessorato ed è stato condiviso da tutta la maggioranza in consiglio comunale. L ex presidente della Commissione Servizi Sociali Tuzi, pare si metta a disposizione del Sindaco per ricoprire nuove aree e commenta: Non ho aspettato la riunione di maggioranza per dimettermi, ma già qualche giorno fa ho palesato la mia scelta presso la commissione che rappresento. Dopo tre anni e mezzo di lavoro, non ci sono più gli stimoli per andare avanti ritengo sia opportuno dare discontinuità e spazio anche ad altri consiglieri. Credo di aver svolto un ottimo lavoro e la collaborazione con l ex assessore Cipriani, come con l attuale Berlettano, sono state sempre produttive. Il presidente del consiglio Sassano, commenta le dimissioni le leggo come un sostegno da parte dei presidenti delle commissioni e un segno di responsabilità per permettere al Sindaco Rubeis, in questa fase delicata, di poter prendere decisioni con maggiore libertà e riprendere con speditezza l azione amministrativa. Per quanto riguarda le altre questioni, ritengo che le ragioni politiche che ci hanno animato siano state recepite dal capo dell amministrazione che farà discendere azioni e dichiarazioni consequenziali. Certo che però il recente atto del sindaco di conferma di Andrea Mulas (fedelissimo dell assessore Di Palma, scaricato dal gruppo di Sassano) sino alla fine del mandato, sembra essere l ennesimo schiaffo in faccia al presidente. Nel giardino sfiorito del sindaco Rubeis non potevano mancare le sempre verdi dichiarazioni della coppia vincente, sperano loro, Tortora e Valeri: Il Sindaco Rubeis commenta il primo - ha dichiarato in sede di maggioranza che l assessorato richiesto da mesi, è la prima cosa di cui si occuperà dopo l azzeramento della giunta. Mi auguro vivamente che i presidenti che ieri (mercoledì ndr) hanno rimesso le proprie dimissioni dalle commissioni, servizi sociali, lavori pubblici e pubblica istruzione e cultura, ritornino sulle proprie idee e continuino il loro percorso lavorativo. Il secondo assente alla riunione conclude non è un assenza politica, ma strettamente personale. Bene, sembra che siano tutti proiettati verso l azzeramento, in tempi brevi e con la reale necessità di dare questo oramai notissimo nuovo passo all amministrazione targata Rubeis. Ma a non crederci troppo, guardando dall altra parte della barricata è Domenico De Vincenzi (Pd) che commenta: La crisi non si è conclusa, e al di là di come andrà nel consiglio comunale di sabato l azzeramento il Sindaco Rubeis non lo farà. Dello stesso parere il consigliere Michele Pagano (Udc), che aggiunge: La solfa è sempre la stessa, questa è una maggioranza che era nata come centro destra ed è diventata totalmente di destra, con tante lacune. La città di Guidonia non merita il teatrino che i personaggi politici della maggioranza stanno portando avanti ormai da mesi. Dietro tutte le inutili vicende e diatribe a cui abbiamo assistito si cela solo un sindaco architetto che non riesce più a portare avanti le sue progettualità. È un governo che non ha mai brillato, il momento di crisi in cui verte il paese impone una m a g g i o r e serietà. Noi c o n t i - nuiamo a fare opposizione, tenendo il numero legale in consiglio per le q u e s t i o n i che fanno il bene della città. Rubeis, prenderà l assestamento di bilancio come ulteriore scampolo di tempo per allungare il proprio traballante operato. Vada come vada, le diatribe non sono risolte, che sia sabato il giorno della verità? Saranno tutti presenti e sull attenti? Aspettiamo, ma intanto la città langue.

5 GuidONiA MONtECEliO Scuolabus: niente gara per il servizio c è la proroga di Sara De Bonis Guidonia Non c è due senza tre! Con la determina dirigenziale 112 del 5 settembre scorso l area VIII Cultura, Politiche Giovanili, Pari Opportunità è stato prorogato fino al 30 giugno 2013 il Servizio di Trasporto Scolastico, per un totale complessivo tra mezzi e assistenti a terra di 1milione e 109mila 223euro, destinati alla Autolinee Sap srl. Le proroghe in materia partono dall affidamento temporaneo del maggio del 1999, da lì la prima è stata redatta e resa efficace fino al dicembre del 2010, con la determina dirigenziale 125 del 9 settembre è stato prorogato fino al 30 giugno 2011, con un ulteriore impegno di spesa di 47mila 223 euro, così arriviamo alla succitata determina, che assicura ai piccoli guidoniani, il tragitto scolastico per tutto l anno venturo. La questione è un tantino strana e qualche domanda la suscita. La determina incriminata fa riferimento ad una delibera di giunta del 1 aprile 2011 in cui si proroga, appunto, sia il servizio scuolabus sia quello del trasporto pubblico locale. Ben tre proroghe per lo scuolabus. Ci chiediamo: non sarebbe stato più opportuno bandire una gara per l affidamento dello scuolabus, considerata l onerosità e la specificità del servizio? Anche perché per il compimento di tale proroga il servizio scuolabus è stato accorpato al trasporto pubblico locale. Prassi di dubbia legittimità perché si accorpa un servizio non prorogabile con un altro che invece è soggetto a proroga. Eludendo la norma per l'affidamento dei servizi. Ovviamente, non dimentichiamo che per lo scuolabus, una gara era stata predisposta, sì nel maggio del 2009 dal commissario straordinario De Meo, poi annullata dal delegato del Sindaco Rubeis il 15 luglio del 2009, per incaricare un esperto in materia per un indagine tecnica atta a verificare la più corretta tra le possibili soluzioni gestionali, per un percorso ottimale. Consulenza che palazzo Matteotti pagò alla professionista 5 mila euro, che si limitò a ridurre il numero di fermate e grazie alla quale il dirigente poté dichiarare in maniera elastica e benevola, nei confronti della ditta appaltatrice, che il servizio fosse quindi sperimentale, anche se lo stesso esisteva già da tanti tanti anni. Ma queste sono vecchie pratiche, lungaggini, bandi che potrebbero anche portare al rinnovamento, prorogare è rassicurante, si mantengono le care e vecchie pratiche e se non è così chissà perché non si vuol cambiare. Venerdì 28 settembre Amici a 4 zampe: petizione popolare per l'apertura di un parco I cittadini di Guidonia centro chiedono al sindaco un'area dove portare i cani come già avviene a Villalba e Colleverde Una petizione popolare per l'apertura di un parco per la sgambatura dei cani nella Circoscrizione di Guidonia centro. Questa la richiesta di alcuni cittadini al sindaco Rubeis a cui chiedono di "intraprendere ogni utile iniziativa per l'apertura di un'adeguata area per i cani come già stato fatto per la circoscrizione di Villalba nel parco Di Nella e a Collverde per l'area di via Monte Gran Paradiso". Richiedenti che fanno presente come "la popolazione residente nell'area di Guidonia centro è superiore a 8mila persone e, quindi, 2mila famiglie, se si considera che statisticamente c'è un cane ogni 4 famiglia possiamo pensare che ci siano oltre 500 cani nella zona" "Non avere la possibilità di avere un'area di grandezza adeguata allo scopo, recintata, fornita di una fontanella e di zone d'ombra significa non avere una sensibilità nei confronti di questa popolazione che al momento si arrangia come può e si indirizza dove trova prati 'privati', con indignazione dei proprietari a rischio anche di sanzioni". Cittadini che sono disposti a "impegnarsi e organizzarsi per la conservazione ottimale dello stesso".

6 6 Venerdì 28 settembre 2012 tivoli Tivoli: un consiglio comunale atipico maggioranza quasi assente nella seduta di mercoledì i 'lavori gestiti' dall'opposizione. Il Pd approva una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco sandro Gallotti di Rita Lorrai Che il Consiglio comunale che si è svolto lo scorso mercoledì non sarebbe stato un bello spettacolo, visti i precedenti e visto anche il recente azzeramento della Giunta voluto dal Sindaco, era facile immaginarselo; che si arrivasse addirittura ad uno stravolgimento delle regole, un pò meno. La minoranza si è nuovamente assunta l onere di far procedere i lavori, dopo che si era palesata, per l ennesima volta, la quasi totale assenza della maggioranza di centrodestra. E fin qui niente di male. Ad un certo punto però si dovrebbe anche arrivare alla consapevolezza che il Consiglio comunale è rappresentato anche dall opposizione, la quale, in certi momenti, è andata un pò a briglia sciolta: punti all ordine del giorno inseriti e votati in corso d opera e il Bilancio consuntivo del 2011 respinto con solo 9 voti contrari e 2 astensioni (Russo e Napoleoni) quando il regolamento all art. 34 prevede per queste materie la maggioranza qualificata di almeno 16 consiglieri. Su questo tema, qualche responsabilità è da attribuire, anche al Segretario generale Alessandra Macrì la quale, ad onor del vero, ad un certo punto ha provato anche a dire che qualcuno che evidentemente legge i regolamenti le aveva fatto notare l irregolarità della votazione sul rendiconto, ma ormai era troppo tardi: tutta la minoranza è uscita ponendo fine allo svolgimento dell assise. In tutto ciò il gruppo consiliare del Pd ha sbandierato come un successo l approvazione di una mozione di sfiducia nei confronti di Gallotti, nella quale preso atto della comunicazione del Sindaco sull azzeramento della giunta e delle sue dichiarazioni in cui definisce questa una scelta da ultima spiaggia della maggioranza; visto lo stato di paralisi amministrativa dell attività del consiglio comunale e della giunta che perdura da molti mesi con grave danno della comunità cittadina gli si chiede di prendere atto del fallimento dell amministrazione attuale e presentare tempestivamente le proprie dimissioni per consentire agli elettori la scelta di un nuovo sindaco e di un nuovo consiglio comunale (a firma di Vincenzi, Baisi, Fontana, Luciani, Semproni, Conti). Ma, a parte il ritorno di immagine che i partiti che in Consiglio siedono all opposizione pensano di ricavare da questa sorta, come qualcuno l ha definita, di "blitzkrieg", quale problema è stato veramente risolto o, al limite, quale buon esempio è stato dato? Rimpasto di Giunta: non c'è due senza tre Gallotti azzera la giunta aprendo di fatto una crisi amministrativa. riunione in comune per ristabilire gli equilibri della maggioranza Tivoli Ci risiamo: il sindaco Sandro Gallotti, lo scorso 21 settembre, ha ufficializzato la decisione di ritirare tutte le deleghe degli otto Assessori, compreso il Vice sindaco per trarre un bilancio di quanto fatto fino ad ora ma soprattutto di quanto bisognerà ancora fare per completare il programma dell'amministrazione. La verifica politica e amministrativa definita necessaria in questa fase è però figlia di altri analoghi precedenti mai definitivamente risolutivi dei problemi di questa maggioranza. Terminata la formazione della sua squadra di governo nell agosto del 2010, con l ingresso in Giunta di Giorgio Strafonda (allora all Urbanistica) e Alessandra Fidanza (Polizia Locale), già nel giugno del 2011, con le dimissioni dei due Assessori in quota UdC (la stessa Fidanza e Marino Capobianchi) ci si rese conto che, all interno della compagine che sostiene il Sindaco i rapporti tra i partiti non erano tutti rose e fiori. Le problematiche sottolineate allora dalla formazione di Ezio Fiorenzi (e cioè, principalmente, mancata condivisione delle scelte e criticità nella gestione delle partecipate), risolte dal Sindaco con la firma di un accordo che portò ad un azzeramento con successiva rinomina di tutta la squadra nelle stesse identiche posizioni riemersero, ottenuta da Gallotti l approvazione del Bilancio, pochi mesi dopo. Col rimpasto dello scorso ottobre l unica ad essere sostituita fu Federica Mondani, molto vicina all ex Ministro Mara Carfagna, rimpiazzata dall ingresso di Alessia Valeri agli Affari Legali. In questo caso inoltre variò notevolmente, a differenza della volta precedente, l assegnazione delle deleghe (compreso il ruolo di Vice Sindaco che dal ridimensionato Franco Poggi passò nelle mani di Strafonda), ma non si affrontò minimamente il problema partecipate. Problema che ora sembra essere di nuovo sul piatto della trattativa politica. (R.L.) GALLOTTI - "O si trova subito l'accordo o tutti a casa. Faccio un appello alla coscienza degli amministratori tutti affinché prevalgano gli interessi dei cittadini e quelli per il bene comune, attraverso i quali vogliamo arrivare a realizzare e portare avanti il programma amministrativo". FONTANA E LUCIANI - La farsa deve terminare, il sindaco di Tivoli per il bene della città deve rassegnare al più presto le dimissioni. Impegnati solo a litigare per la spartizione di poltrone e di potere, Gallotti e le forze politiche di centrodestra hanno completamente abbandonato il governo della città". POSSIBILI SCENARI - Terza giunta dell'amministrazione Gallotti che il sindaco sta cercando di ridisegnate in queste ore nel tentativo di sistemare gli ultimi tasselli e trovare i giusti equilibri tra Pdl e Alleanza per Tivoli. Intanto i consiglieri del Pdl hanno ribadito la loro fiducia al sindaco condividendo quanto da lui detto in consiglio comunale. Sul toto assessore le ultime indiscrezioni parlano di quattro assessorati al Pdl (ne aveva 5) con l'aggiunta o di un vice sindaco e della presidenza del consiglio (affidata a Giorgio Tommasi). Tre i possibili assessorati per Alleanza per Tivoli (ne aveva due) con vice sindaco o presidenza del consiglio (Di Biagio). Sembra invece restare saldo l'assessorato di Amore per Tivoli a Vincenzo Tropiano.

7 tivoli Tivoli Forma: Idv, Amore per Tivoli e Pd chiedono le dimissioni di Ferraro da ordine del giorno a 'mozione di sfiducia'. Le dichiarazioni dell'amministratore unico non convincono l'opposizione Il Consiglio comunale non ritiene che il Dott. Bruno Ferraro stia svolgendo al meglio il proprio ruolo di amministratore della società partecipata Tivoli Forma S.r.l. e impegna, pertanto, il Sindaco a revocarlo dall incarico. Questo è quanto avrebbe deciso lo scorso mercoledì l Assemblea pubblica di Palazzo San Bernardino, incolpando la società partecipata Tivoli Forma S.r.l. di essere solita assegnare forniture di beni e servizi senza ricorrere al doveroso e legittimo istituto della gara ad Venerdì 28 settembre evidenza pubblica o quantomeno ad un confronto di offerte attraverso la selezione di aziende con metodo comparativo, e di aver, in questi ultimi mesi, proceduto ad assunzioni di personale senza procedura ad evidenza pubblica. Usiamo il condizionale in quanto, nello svolgersi di quel Consiglio, l Italia dei Valori tiburtina appoggiata da Io Progetto Tivoli e Partito Democratico ha, in sostanza, tramutato il punto all ordine del giorno della seduta dal titolo Tivoli Forma S.r.l. Assetti societari e prospettive future in una Sfiducia all Amministratore unico della Tivoli Forma srl, mentre la buona regola democratica vorrebbe che i nuovi argomenti all o.d.g. vengano discussi nell assise successiva, per dar modo a tutti i consiglieri (quindi anche quelli assenti) di prendere visione degli atti per tempo ed avere poi la possibilità di partecipare al dibattito ed esprimersi. Ma in merito alle dichiarazioni rese la scorsa settimana dal Dott. Ferraro e dal direttore generale del Rosmini Dott. Aldo Armenti, il partito di Di Pietro non si è fermato qui. Per bocca di Riccardo Reali, suo segretario cittadino, ha dichiarato essere sua intenzione, dopo aver incontrato Ferraro, di presentare un esposto per mettere al corrente la Corte dei conti su quelle che consideriamo delle presunte irregolarità nella gestione del denaro pubblico, al fine di attivare la competente Procura Regionale per i necessari accertamenti sui fatti fino ad un eventuale citazione in giudizio dei presunti responsabili, allo scopo eventuale di chiamarli al risarcimento del presunto danno erariale. (R.L.) Ferraro: "La mia porta è sempre aperta" L'amministratore unico di Tivoli Forma ribadisce quanto comunicato in precedenza L'amministratore unico di tivoli Forma: "sarebbe opportuno documentarsi e avere notizie certe prima di lanciare accuse infondate" Tivoli "Ho letto con profondo stupore le notizie di stampa concernenti un'interrogazione dei consiglieri Idv. Chi ha avuto modo di conoscermi nella mia precedente veste di Presidente del Tribunale sa o dovrebbe sapere che la mia porta è costantemente aperta e che prima di assumere determinate posizioni sarebbe opportuno, forse anche più intelligente, documentarsi alla fonte". E' quanto ha dichiarato l'amministratore unico della società Tivoli Forma Bruno Ferraro replicando alla polemica sollevata dall'idv che ha puntato il dito contro il metodo di assunzioni della società municipalizzata. A sostenere la tesi dell'ex presidente del Tribunale di Tivoli Ferraro anche la delucidazione fornita dal direttore generale della società Aldo Armenti: "L'operazione che ha portato ad assumere a tempo indeterminato tre persone, condotta previa informativa alla Rsu, risponde all'esigenza di regolarizzare la posizione della società rispetto agli obblighi previsti dalla legge in materia di collocamento obbligatorio, come peraltro previsto anche dall'articolo 3 del vigente Regolamento aziendale per il reclutamento del personale. L'occasione è propizia - ha proseguito Armenti - per rammentare anche che, analogamente, nel rispetto di quanto previsto dal citato articolo per i casi in cui ricorrano oggettive esigenze di necessità ed urgenza, si è proceduto all'assunzione a tempo determinato, di due unità di personale amministrativo, da adibire rispettivamente all'ufficio del personale e alla complessa opera di predisposizione dell'orario delle lezioni, in rispondenza alla esigenze indifferibile di sostituire personale a tempo indeterminato destinato alla mansione di formatore: il tutto nel rispetto delle norme e con vantaggi economici per Tivoli Forma". Una spiegazione circostanziata e per niente evasiva a quanti negli ultimi giorni hanno tentato di sollevare una polemica tirando in ballo presunte assunzioni "avvenute con procedure poco chiare".

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni.

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni. Lo Sciopero della Polizia Locale di Roma Capitale Oltre 1.000 vigili hanno sfilato per la città Il Deputato Europeo Roberta Angelilli inoltra al Parlamento Europeo interrogazione A testa alta gli uomini

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

1 di 5 11/01/2012 0.26

1 di 5 11/01/2012 0.26 1 di 5 11/01/2012 0.26 HOME S.O.S. CORRIERE S.O.S. AVVOCATO GALLERIA NUMERI UTILI JOB CONTATTI PUBBLICITÀ ATTUALITÀ CONCORSI COMMERCIO ANIMALI VINO SCUOLA INCHIESTE SANITÀ ITALIA SALUTE SOCIALE EVENTI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A PROVINCIA DI BERGAMO C O N S I G L I O P R O V I N C I A L E R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A CONSIGLIO PROVINCIALE RESOCONTO L'anno DUEMILAQUINDICI, il giorno 25 del mese di MAGGIO alle ore 9:00,

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 !.. CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 Aprile 2015 "Cessione delle quote sociali della Farmacia Comunale: discussione ed analisi della nuova perizia di stima delle quote sociali, redatta dal Dr. Giuseppe Tanisi"

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO.

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO. N. 42 in data 19 novembre 2007 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO. Introduce l argomento il Sindaco, ricordando che lunedì 26 novembre si svolgerà ad Oderzo

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Il privilegio di essere Poliziotti

Il privilegio di essere Poliziotti 51 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Richiesta incontro con il CAPO

Richiesta incontro con il CAPO 4 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

Opuscolo esplicativo delle regole essenziali per raccogliere le firme per i comitati (aggiornato al 12/2/2002)

Opuscolo esplicativo delle regole essenziali per raccogliere le firme per i comitati (aggiornato al 12/2/2002) Opuscolo esplicativo delle regole essenziali per raccogliere le firme per i comitati (aggiornato al 12/2/2002) Cos è la vidimazione. E l operazione che viene effettuata dal cancelliere della Corte di Appello

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli

Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli Intervento di Anna Donati Amministrazione comunale di Napoli In Campania e a Napoli il trasporto pubblico sta vivendo una crisi drammatica dovuta, e qui sono d'accordo con quanto sostiene Marco Piuri,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE

Telefono: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE EPOCH BUSINESS ANALYSIS Azienda: Indirizzo: Nome Persona: Mansione: Telefono: E Mail: ALLA CORTESE ATTENZIONE : AMMINISTRATORE, PROPRIETA O DIRETTORE GENERALE ISTRUZIONI: Questa è un analisi del potenziale

Dettagli

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente

CONSULTA DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE. Premessa della Dirigente Allegato n. 1 C.I. del 29.04.2014 ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEMARCIANO MARINA Via G. Marotti, 26 60018 MONTEMARCIANO (AN) ic.montemarciano@libero.it - www.icsmontemarciano.it Tel. 071 915239 - Fax 071 915050

Dettagli

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna)

29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) 29 Maggio 2010: fraz. Granarolo, Faenza (Ravenna) Foto e diagramma: http://www.faenzashiatsu.it/ Il giorno 29 Maggio viene rinvenuto un interessante cerchio nel grano nella frazione Granarolo, comune di

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO

Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Istituto per l'innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO INTERNO Approvato dal CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 3 marzo 2009,

Dettagli

Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno

Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno Rassegna web Convegno Salerno 18 giugno http://www.freelancenews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=299:chiu sura-tar-salerno-de-luca-cirielli-commenti&catid=8&itemid=109 Il sindaco di Salerno

Dettagli

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio...

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio... dati personali Nome e Cognome.................................................... Indirizzo abitazione................................................... Telefono abitazione...................................................

Dettagli

REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE

REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE Partito Democratico di Basilicata REGOLAMENTO FINANZIARIO REGIONALE Testo modificato ed approvato dalla Direzione Regionale del 23/01/2010 1 Principi ispiratori Il Regolamento Finanziario del partito ha

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

(Durante la discussione esce dall aula il consigliere Amati; sono presenti n. 35 consiglieri).

(Durante la discussione esce dall aula il consigliere Amati; sono presenti n. 35 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 53 avente per oggetto: Approvazione del progetto comportante variante agli strumenti urbanistici, relativo alla riqualificazione e potenziamento

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 75 del 21/06/2012 Oggetto: ISTANZA DI REGOLAMENTO EX ART. 41 C.P.C. PROPOSTO DAL FALLIMENTO CMR C/ COMUNE DI SPINEA,

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

www.uisp.it/reggiocalabria Tel. 3334080052 calciouisprc@gmail.com 3290005131 calciogiovanileuisp@libero.it Stagione Sportiva 2013-2014

www.uisp.it/reggiocalabria Tel. 3334080052 calciouisprc@gmail.com 3290005131 calciogiovanileuisp@libero.it Stagione Sportiva 2013-2014 Lega Calcio UISP Via Sbarre Centrali, 411 89132 REGGIO CALABRIA www.uisp.it/reggiocalabria Tel. 3334080052 calciouisprc@gmail.com 3290005131 calciogiovanileuisp@libero.it 3357652806 Stagione Sportiva 2013-2014

Dettagli

DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO MAROTTA

DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO MAROTTA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 738 DICHIARAZIONE DI VOTO FINALE DELL ON. ANTONIO Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale 1 Lega delle Medie Regolamento ufficiale Titolo I: Principi generali Art. 1 La Lega delle Medie (LdM) è un gruppo di amici senza scopo di lucro unito dalla passione per il fantacalcio. Art. 2 La LdM dà

Dettagli

Sede: Sala Cesare Masina Bologna via Saliceto 3/20 Pagg.: 6

Sede: Sala Cesare Masina Bologna via Saliceto 3/20 Pagg.: 6 CONSIGLIO DI QUARTIERE SEDUTA del 12 marzo 2015 Versione DEFIINITIVA Verbale a cura di: Luca Leonelli Convocazione ore 18.30 Inizio effettivo: 18.40 fine effettiva: 20.25 Sede: Sala Cesare Masina Bologna

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE Dott. Arch. Alessandro Zaccagnini INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSANDRO ZACCAGNINI Data di Nascita 18-08-1954 Qualifica Funzionario D/3 D/5 (Architetto) Amministrazione Comune di Ponsacco

Dettagli

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA CASA COMUNE TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE Trasparenza In questi anni il distacco dei cittadini dalla politica ha raggiunto

Dettagli

Consigli agli anziani e non solo.

Consigli agli anziani e non solo. Consigli agli anziani e non solo. 2 Pronti ad aiutarvi Consigli per la vostra sicurezza non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari

Dettagli

Comitato Genitori P. Carcano

Comitato Genitori P. Carcano VERBALE N. 3 del 23 - Ottobre - 2014 ASSEMBLEA DEL DIRETTIVO In data 23 Ottobre 2014, alle ore 18.00 presso la sede del Comitato Genitori P. Carcano, sita in via Castelnuovo, 5 22100 Como si è riunita

Dettagli

Stefania Saccardi Presidente x Luigi Marroni Membro x Giuseppe D Eugenio Membro x. L Assessore Proponente: Stefania Saccardi

Stefania Saccardi Presidente x Luigi Marroni Membro x Giuseppe D Eugenio Membro x. L Assessore Proponente: Stefania Saccardi Deliberazione Esecutivo n. 3 del 27 gennaio 200 Oggetto: approvazione schema di convenzione con Opera Madonnina del Grappa per interventi di accoglienza e assistenza a favore delle persone evacuate dall

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Regione Molise -58- Resoconti Consiliari

Regione Molise -58- Resoconti Consiliari Regione Molise -58- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERROGAZIONE CON RISPOSTA ORALE E SCRITTA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FEDERICO E MANZO, PER AVERE INFORMAZIONI CIRCA LO STATO DEI LAVORI PREDISPOSTI

Dettagli

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS

2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS Iniziative 2012 Associazione di Volontariato e Solidarietà Umana Giulia ONLUS via Aldighieri, 40-44121 Ferrara - www.associazionegiulia.com - info@associazionegiulia.com Testata: La Nuova Ferrara Edizione:

Dettagli

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo

Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo Il debutto pubblico del Comitato di Coordinamento del Volontariato lombardo REGIONE LOMBARDIA 38 Con la nascita del CCV-Lombardia, il volontariato PC della Regione compie un importante salto di qualità,

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 6 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 2, 23 - Prima Pagina pag. / - Modena Qui pag. 15 Sezione: Pianura Data:

Dettagli

I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente»

I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente» Gli agenti saranno anche davanti alle scuole I vigili di Roma come i «bobby» londinesi «Studi in accademia e sfollagente» Incontro tra il neo comandante Buttarelli e l'assessore regionale alla sicurezza

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze ASSESSORATO alle POLITICHE SCOLASTICHE, FORMATIVE ED EDUCATIVE. EDILIZIA SCOLASTICA Regolamento Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze Assessore proponente dott. Sabato Simonetti Aprile 2009 Regolamento

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

Comune di Cavezzo Provincia di Modena QUESTION TIME 23-12-2013

Comune di Cavezzo Provincia di Modena QUESTION TIME 23-12-2013 Comune di Cavezzo Provincia di Modena 23-12-2013 QUESTION TIME CONSIGLIERI DRAGHETTI STEFANO VIAGGI FILIPPO LUPPI LISA PACCHIONI ALBERTO LUGLI NADIA TURCI ENRICO ASCARI ANDREA BAZZANI ENRICO BENATTI FEDERICA

Dettagli

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI.

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. Vita di Squadra Milano Comunicato Settimanale dedicato agli operatori U.P.G. S.P. N 04 del 21 Maggio 2013 NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. E da tanti, troppi anni che il personale operativo attende le nuove

Dettagli

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220

Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 PARROCCHIA S. GIOVANNI BATTISTA BORGO SACCO Associazione NOI dell'oratorio Borgo Sacco via Zotti, 19 ROVERETO C.F. 94036390220 VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI DATA 17 FEBBRAIO 2015 In data 17 febbraio

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

ORIGINALE. Deliberazione n. 9 del 21-02-12 GIUNTA COMUNALE

ORIGINALE. Deliberazione n. 9 del 21-02-12 GIUNTA COMUNALE COMUNE DI CENATE SOPRA Provincia di Bergamo ORIGINALE Deliberazione n. 9 del 21-02-12 GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE TRA IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA ED IL COMUNE DI CENATE SOPRA PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ

FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ FORUM PROVINCIALE DELLA GIOVENTÙ DI BENEVENTO REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO Titolo I Principi generali Art. 1 Il Forum della Gioventù della Provincia di Benevento è un organismo di partecipazione, rappresentanza

Dettagli

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali

Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Un quesito sul sequestro probatorio trasformato in sequestro preventivo per reati ambientali ed a danno degli animali Domanda: Sono un operatore di polizia giudiziaria e noto che molti colleghi con funzioni

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

REGOLAMENTO D ISTITUTO

REGOLAMENTO D ISTITUTO REGOLAMENTO D ISTITUTO VITA QUOTIDIANA A SCUOLA Lo Statuto degli Studenti definisce i diritti e i doveri degli studenti per garantire una serena convivenza scolastica. Il presente regolamento elaborato

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) n. 12 Del 08/07/2014

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) n. 12 Del 08/07/2014 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) DELIBERAZIONE del Consiglio Comunale n. 12 Del 08/07/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DEI REGOLAMENTI DI DISCIPLINA DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE

Dettagli

Comune di Padova. Servizio Notifiche Atti. Albo Pretorio on line. Casa Comunale. Settore SS.II. e AA.GG.

Comune di Padova. Servizio Notifiche Atti. Albo Pretorio on line. Casa Comunale. Settore SS.II. e AA.GG. Comune di Padova Settore SS.II. e AA.GG. Servizio Notifiche Atti Albo Pretorio on line Casa Comunale Settore Servizi Istituzionali e Affari Generali Ufficio Addetti alle Notifiche Capo Settore: Dr. Guerra

Dettagli

Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30.

Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30. COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) Relazione sintetica seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Nerviano del 27 febbraio 2012 ore 9.30. Il giorno 27 febbraio 2012, alle ore 9.30, presso la sala

Dettagli

Un partito della sicurezza?

Un partito della sicurezza? 35 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI deliberazione della Giunta Comunale su proposta del Delibera n.10 del 23/02/2015 Sindaco elaborata dall Area Affari Generali OGGETTO: Integrazione deliberazione

Dettagli

01/2014 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

01/2014 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO Verbale n. 13 Il giorno 15 del mese di gennaio dell anno 2014 alle ore 15,00, come da convocazione prot. n. 57/ALBO-AF-07 del 8/01/2014, si riunisce il Consiglio d Istituto per discutere il seguente Ordine

Dettagli

C O M U N E D I E R I C E

C O M U N E D I E R I C E ORIGINALE OGGETTO: DECRETO DEL SINDACO N. 22 DEL 30/04/2013 NOMINA RESPONSABILI DEI SERVIZI ED ATTRIBUZIONE DELLE FUNZIONI DI CUI ALL ARTICOLO 51, COMMI 2 E 3 DELLA LEGGE 8 GIUGNO 1990, N. 142 PREMESSO:

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it Polizia di Stato

dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it Polizia di Stato dâxáàâüt w céüwxçéçx Anniversario della Fondazione della Polizia ESSERCI SEMPRE Polizia di Stato 22 maggio 2015 - Pordenone www.poliziadistato.it L ATTIVITA DELLA POLIZIA DI STATO NELLA PROVINCIA DI PORDENONE

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE

CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA IX LEGISLATURA VII COMMISSIONE CONSILIARE CULTURA, ISTRUZIONE, FORMAZIONE PROFESSIONALE, SPORT E INFORMAZIONE Seduta del 3 febbraio 2011 Processo verbale n. 3 Il giorno

Dettagli

APPELLO NAZIONALE CONTRO IL SISTEMA DEL MERCATO DEL LAVORO NEI CALL CENTER E DELLE SEDI OPERATIVE ITINERANTI

APPELLO NAZIONALE CONTRO IL SISTEMA DEL MERCATO DEL LAVORO NEI CALL CENTER E DELLE SEDI OPERATIVE ITINERANTI APPELLO NAZIONALE CONTRO IL SISTEMA DEL MERCATO DEL LAVORO NEI CALL CENTER E DELLE SEDI OPERATIVE ITINERANTI Ill.me Eccellenze: Presidente del Consiglio dei Ministri Presidente del Senato Presidente della

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNE DI MORDANO Provincia di Bologna Cap. 40027, Via Bacchilega n. 6 Tel. 0542/56911 Fax 56900 E-Mail: urp@mordano.provincia.bologna.it Sito Internet: www.comunemordano.it DELIBERAZIONE N. 46 DEL 30/07/2015

Dettagli

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE

COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Registro 6 COME PARLARE DI CULTURA ONLINE Consigli per gestire contenuti e pubblico creando un magazine di successo TIPS&TRICKS DI SIMONE SBARBATI INDEX 3 5 8 13 15 Introduzione Senza nome resta (sempre)

Dettagli

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S.

ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. ATTIVITA DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITA DELLA QUESTURA DI SALERNO E DEI COMMISSARIATI DI P.S. Tipo di attività dal 01/05/2012 al 30/04/2013 Persone controllate 52.598 Persone sottoposte ad obblighi 19.349

Dettagli

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO ALLE ASSUNZIONI DI PERSONALE ATTRAVERSO PROCEDURE PUBBLICHE DA PARTE

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL ORDINE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MILANO. Art. 1 Ambito di applicazione

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL ORDINE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MILANO. Art. 1 Ambito di applicazione CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELL ORDINE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MILANO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina il codice di comportamento dei

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA

CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA CONSIDERAZIONI SUL LAVORO DEL FORUM SCUOLA Credo che lo strumento del Forum Scuola, con al centro tematiche come l edilizia e la sicurezza scolastica, sia stato e potrà essere molto importante, ringrazio

Dettagli

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI!

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI! FERIE NO! FERIE. SI! Veniamo a conoscenza che i Responsabili OGGI stanno obbligando le proprie risorse a pianificare entro fine anno il residuo ferie arretrato. Gli stessi Responsabili IERI hanno negato

Dettagli

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni http://www.julienews.it/notizia/istruzione-e-lavoro/sciopero-per-il-mancato-rinnovo-delccnl-delle-telecomunicazioni/277635_istruzione-e-lavoro_7.html Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ART. 1 ART. 2

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ART. 1 ART. 2 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO A.V.G. FANCONI ART. 1 1. È costituita ai sensi della legge n. 266 del 1991 l organizzazione di volontariato, denominata: «A.V.G. Fanconi» 2. L organizzazione ha

Dettagli

DOSSIER CENTRO NATATORIO. a cura di progettocologno gruppo di minoranza consiliare di Cologno al Serio

DOSSIER CENTRO NATATORIO. a cura di progettocologno gruppo di minoranza consiliare di Cologno al Serio DOSSIER CENTRO NATATORIO a cura di progettocologno gruppo di minoranza consiliare di Cologno al Serio Un caso limite di project financing: il centro natatorio di Cologno al Serio (Bg) Introduzione Nel

Dettagli

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO PAGINA / 0

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO PAGINA / 0 PAGINA / 0 RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 25/01/2012 Indice IL MATTINO 2 Fondi Inail, la città perde 65 milioni di euro (articolo di sabato 21 gennaio 2012) 3 Ecco perché l Università ha rinunciato ai Fondi

Dettagli

MANIFESTO PER PARMA UNITA

MANIFESTO PER PARMA UNITA MANIFESTO PER PARMA UNITA Parma è una città piena di risorse, ricca di intelligenze vivaci, di saperi e cultura, fatta da persone intraprendenti che non possono non avvertire la responsabilità di questo

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO della Commissione parlamentare di inchiesta sugli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo alle cosiddette "morti bianche"

REGOLAMENTO INTERNO della Commissione parlamentare di inchiesta sugli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo alle cosiddette morti bianche REGOLAMENTO INTERNO della Commissione parlamentare di inchiesta sugli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo alle cosiddette "morti bianche" TITOLO I DISPOSIZIONE GENERALE Art. 1. (Compiti della

Dettagli