Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga. Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga. Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni"

Transcript

1 settimanale GrAtuIto del Venerdì Anno IX n. 31 Venerdì 28 settembre 2012 Palazzo Matteotti: arrivano le prime dimissioni La crisi è vera l azzeramento della Giunta diventa indispensabile > a pag. 4 Scuolabus: niente gara, per il servizio c è la proroga di Sara De Bonis Da Non c è due senza tre! Con la determina dirigenziale 112 del 5 settembre scorso l area VIII Cultura, Politiche Giovanili, Pari Opportunità è stato prorogato fino al 30 giugno 2013 il Servizio di Trasporto Scolastico, per un totale complessivo tra mezzi e assistenti a terra di 1milione e 109mila 223euro, destinati alla Autolinee Sap srl. Le proroghe in materia partono dall affidamento temporaneo del maggio del 1999, da lì la prima è stata redatta e resa efficace fino al dicembre del 2010, con la determina dirigenziale 125 del 9 settembre è stato prorogato fino al 30 giugno 2011, con un ulteriore impegno di spesa di 47mila 223 euro, così arriviamo alla succitata determina, che assicura ai piccoli guidoniani, il tragitto scolastico per tutto l anno venturo. La questione è un tantino strana e qualche domanda la suscita. La determina incriminata fa riferimento ad una delibera di giunta del 1 aprile 2011 in cui si proroga, appunto, sia il servizio... > a pag. 5 terza pagina Valle dell Aniene: una giornata tra storia, mito e paesaggio > a pag. 13 Fonte Nuova Esposto alla Procura della Repubblica per l Amministrazione Di Buò, il Comune è immobile, interviene la Provincia di Roma Marcellina Disagi alla popolazione da giovedì a sabato scorso per un guasto alla pompa di servizio Nicotera: ad ottobre incotrerò i vertici Acea Cronaca Un 61enne di Tivoli in manette, spacciava eroina nel parco vicino alla scuola. Un blitz della polizia lo ha sorpreso in flagrante Tivoli I dipendenti del Centro di Terapia Fisica di Tivoli protestano per la mancata retribuzione degli stipendi che mancano da giugno Tivoli: rimpasto di Giunta, non c è due senza tre di Rita Lorrai Ci risiamo: il sindaco Sandro Gallotti, lo scorso 21 settembre, ha ufficializzato la decisione di ritirare tutte le deleghe degli otto Assessori, compreso il Vice sindaco per trarre un bilancio di quanto fatto fino ad ora ma soprattutto di quanto bisognerà ancora fare per completare il programma dell'amministrazione. La verifica politica e amministrativa definita necessaria in questa fase è però figlia di altri analoghi precedenti mai definitivamente... > a pag. 6

2 2 Tivoli Venerdì 28 settembre 2012 CRONACA Spacciava eroina nel parco vicino la scuola. Manette per un 61enne tratto in stato di fermo un pusher trovato dalla polizia mentre smerciava dosi alla 'villetta' di largo massimo Era diventato il punto di riferimento dei tossicodipendenti della zona. A finire nella rete degli agenti del commissariato di Tivoli un italiano di 61 anni al termine di un'attività d'indagine protrattasi per alcuni giorni. L uomo era stato visto spesso sostare nella zona denominata La villetta, ossia un piccolo giardino nei pressi di Largo Massimo, a Tivoli, luogo di incontro di tossicodipendenti che effettivamente, nel corso di alcuni servizi di osservazione, erano stati spesso visti contattare il 61enne. Le indagini effettuate hanno permesso di venire a capo della tecnica utilizzata, una serie cioè di accorgimenti finalizzati ad eludere i controlli antidroga. I luoghi convenuti per lo spaccio e l occultamento dello stupefacente sono stati individuati in una zona prospicente un Istituto Professionale. L uomo giungeva nei pressi della Villetta con i mezzi pubblici, proprio per evitare il più possibile i controlli, si inoltrava poi tra gli arbusti di un canneto, non lontano da una scuola, dove nascondeva le dosi di eroina, che poi smerciava sul posto ai suoi clienti secondo gli accordi presi in precedenza presso il piccolo giardino.nella giornata di mercoledì è scattato il blitz ed i poliziotti lo hanno sorpreso con varie dosi dello stupefacente, oltre ad una somma di denaro ritenuta dagli investigatori probabile provento dell attività di spaccio. Per lui sono pertanto scattate le manette. Oltre che di detenzione al fine di spaccio di eroina, aggravato dall aver commesso il fatto in corrispondenza di un edificio scolastico, dovrà rispondere anche di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale della P.S., da cui era già colpito. Guidonia Tentata truffa all'oreficeria di Scilla tre malviventi in 'trasferta' dal salernitano alla città dell'aria. La titolare dell'esercizio commerciale avverte le forze dell'ordine in tempo Si sono presentati nell'esercizio commerciale in diverse occasioni mostrandosi interessati all aquisto di alcuni monili in oro esposti nella gioielleria Scilla di largo Falcone a Guidonia centro. In una occasione hanno anche lasciato un acconto di 50 euro, che poi sono tornati a riprendersi. Mercoledì 20 hanno tentato il colpo: sono entrati nel negozio uno alla volta, fingendo di non conoscersi. Mentre una coppia chiedeva di vedere i gioielli, il complice ha tentato di distrarre il titolare per impossessarsi in maniera fraudolenta dei piccoli tesori. La titolare dell'esercizio ha però intuito i loro intenti e, prima di aprir loro la porta della gioielleria, ha avvisato i Carabinieri della Tenenza di Guidonia. Gli uomini dell Arma hanno così denunciato due uomini italiani, di 39 e 22 anni originari della provincia di Salerno, ed una donna ucraina, per tentata truffa in concorso. Per evitare che potessero provarci ancora, hanno chiesto ed ottenuto per loro la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Guidonia Montecelio per la durata di due anni. Bivio Guidonia Ladri di rame mettono fuori suo l'itis Volta Anche le scuole nel mirino dei ladri di rame che durante il week end hanno saccheggiato l impianto elettrico dell Itis Volta del Bivio. Solo sette giorni prima c era stato un primo assalto con un giorno di vacanza forzata, stavolta i danni sono maggiori. I ladri hanno rotto un pezzo di recinzione per entrare dentro l Itis dove da pochi mesi è stata inaugurata una nuova ala con un progetto d avanguardia, su cui la Provincia ha investito tre milioni di euro. La squadra di tecnici di Palazzo Valentini, intervenuta immediatamente, da mercoledì mattina sta lavorando per assicurare tutte le riparazioni necessarie. Dalla scuola sono partite intanto una serie di diffide: all ufficio tecnico della Provincia perché provveda a installare un impianto di telesorveglianza perimetrale, al sindaco e ai vigili urbani di Guidonia perché la zona sia regolarmente controllata e non abbandonata a se stessa come è ora, all Enel perché provveda a spostare gli armadietti dei contatori che attualmente sono lungo la strada e quindi di facile accesso. Guidonia Giovane donna denuncia per stalking l'ex marito Aveva già denunciato due volte quell uomo, 25 anni più grande di lei, padre dei suoi due figli, che non aveva mai accettato la fine della loro storia, una giovane di 27 anni che aveva deciso di mettere la parola fine a quel rapporto fatto di urla, minacce e, in alcuni casi, percosse. Martedì l ex convivente si è presentato all uscita della scuola frequentata dal loro bambino di 6 anni, con tanto di coltello a serramanico utilizzato per minacciare ancora una volta la donna che lui dice di amare. La giovane è riuscita ad allontanarsi e a chiamare il 112. Una pattuglia dei Carabinieri della Tenenza di Guidonia ha fermato il 50enne che, alla vista dei militari, ha tentato di sbarazzarsi del coltello, poi ritrovato e sequestrato. Gli uomini dell Arma hanno ricostruito gli ultimi mesi che hanno visto il fermato minacciare, seguire, molestare l ex convivente ingenerando nella donna un perdurante stato d ansia e lo hanno tratto in arresto in flagranza del reato di stalking. Per quest ultimo, di origini calabresi, si sono aperte le porte del carcere di Roma Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell autorità giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere del reato di atti persecutori. Villanova Incendio in un'azienda di frantumazione della pietra Fuoco prima dell alba di sabato contro un azienda di frantumazione della pietra nella zona della cave, tra Villalba e Villanova. Ignoti hanno appiccato un incendio ai macchinari della Agr. I carabinieri della compagnia di Tivoli, dopo aver fatto tutti i rilievi del caso sul posto, hanno avviato le indagini per risalire ai responsabili del gesto, al momento inspiegabile. L allarme è stato lanciato dopo le 4 da una guardia giurata che ha subito allertato i vigili del fuoco. Le fiamme hanno aggredito due gruppi elettrogeni e la centralina elettrica da cui si aziona tutto l impianto. Ingenti i danni, che potrebbero superare i duecentomila euro. Trovati sul posto pezzi di bottiglie e di stracci probabilmente intrisi di carburante, che potrebbero essere serviti agli attentatori per dare origine al fuoco.

3 GuidONiA MONtECEliO Riceviamo e Pubblichiamo Acqua nel mezzo di trasporto dell'umido: la replica di Eco Consul surl Con la presente, intendiamo vivamente contestare l'articolo apparso sul Vostro quotidiano nell'edizione del , nel quale si induce a sospetto che un nostro operatore potesse appesantire il carico dei rifiuti presenti in un bilico riversandovi all'interno dell'acqua. La circostanza ipotizzata è assolutamente infondata poiché l'addetto in questione si stava occupando solo di pulire le sponde del mezzo prima della sua partenza per il sito di destinazione dei rifiuti, in quanto sporcatesi durante le operazioni di carico. Per chiarezza evidenziamo che, da quando la nostra società gestisce il trasporto agli impianti di recupero dei rifiuti provenienti dalla raccolta diffe- renziata del Comune di Guidonia, l'ente ha provveduto ad ottimizzare il servizio ed a risparmiare circa euro 40,00 per tonnellata prodotta. Per tutte le motivazioni esposte, nel ritenere che le informazioni divulgate da questo giornale siano stati il frutto di una "svista", siamo a domandare l'immediata pubblicazione della presente smentita. (Eco Consul s.u.r.l.) A voi lettori lasciamo ogni considerazione in merito. Venerdì 28 settembre I lavoratori dell Edera in piazza per chiedere gli arretrati della ditta Assemblea pubblica per la ditta che da mesi è in attesa del pagamento di 1 milione 800 mila euro Guidonia In piazza Matteotti, lo scorso lunedì 24 settembre, i lavoratori della società Edera, operativa nel settore della nettezza urbana nel comune di Guidonia Montecelio, per manifestare contro il mancato pagamento del corrispettivo di 1milione e 800 mila euro che l Aimeri, capofila dell associazione temporanea di imprese titolare dell appalto sui rifiuti, non rigira da almeno un anno.tra bandiere e striscioni si è svolta lunedì mattina, l assemblea sindacale dei quaranta operatori che hanno scelto la piazza del Comune per palesare pubblicamente lo stato di criticità in cui versa la ditta e la possibilità di indire a breve una giornata di sciopero collettivo.come spiega Sandro Proietti, coordinatore del sindacato Fiadel, promotore dell iniziativa: Siamo qui per sollecitare l amministrazione ad un intervento concreto, poiché si tratta di un servizio fondamentale per la cittadinanza che rischia di ripercuotersi anche sulla città.il Sin- daco, però, non ci ha ricevuti, prosegue il capo sindacalista, A rischio sono gli stipendi dei lavoratori, già dalla prossima mensilità. Per non parlare del rischio disponibilità del gasolio, che fa funzionare tutti i nostri mezzi e macchinari. Le spese per ora sono state coperte dalla ditta Edera, in attesa dei pagamenti da parte di Aimeri, come ci spiegano gli operatori, ma dopo un anno la situazione è diventata insostenibile.chiediamo al primo cittadino di rispondere in solido come previsto dall attuale legislazione per l aggiudicazione dei servizi pubblici locali.

4 4 Venerdì 28 settembre 2012 GuidONiA MONtECEliO La maggioranza sfiducia la Giunta I consiglieri di maggioranza chiedono a gran voce l azzeramento di Sara De Bonis Guidonia Mercoledì scorso si è tenuta una riunione di maggioranza che, voci di corridoio, raccontano piena di attacchi diretti, accuse e prese di posizioni irremovibili, nonostante tutti i consiglieri di maggioranza ascoltati abbiano rilasciato dichiarazioni concilianti e ben disposte ad accogliere come veritiera l ultima promessa di Rubeis: azzeramento della giunta dopo il voto della salvaguardia di bilancio. Come se si fossero dimenticati che la stessa promessa fu fatta prima del voto di alcuni provvedimenti urbanistici e prima dell approvazione del bilancio. Per quanto se ne dica, che nelle fila della maggioranza ci sia maretta è innegabile. Ben tre sono i presidenti dimissionari di importanti commissioni consiliari. Il primo a rimetterle è stato Gianni Tuzi, di seguito Michele Bianco e poi l avvocato Michele Venturiello, che pur non avendole ancora depositate in palazzo si dice disposto a farlo. Come da protocollo, abbiamo contattato il capogruppo Marco Bertucci che chiosa, tanto per aprire le danze, con un sono questioni interne alla maggioranza e non credo opportuno aggiungere altro. L ormai ex presidente della commissione lavori pubblici Bianco commenta ho rimesso le mie dimissioni per un motivo strettamente politico e non personale. In questi ultimi tempi, esclusi i piani del Plus, in consiglio comunale non si è prodotto nulla e non è giusto fare commissioni che rimangono totalmente improduttive. Le mie dimissioni sono la prova tangibile che non mi interessano le poltrone ma il bene della città. Dal canto suo, l assessore al ramo, Pietropaoli, spiega sin dalla prima commissione ho specificato che non avrei preso parte a tutte le riunioni. Ogni volta ho avuto premura di controllare l ordine del giorno e mi sono raccomandato a tutti i componenti di richiedere la mia presenza laddove ve ne fosse stata la necessità. Il lavoro d indirizzo della commissione è stato svolto nella maniera più opportuna e il piano triennale dei lavori pubblici ne è la prova, giacchè costituisce l agenda dell assessorato ed è stato condiviso da tutta la maggioranza in consiglio comunale. L ex presidente della Commissione Servizi Sociali Tuzi, pare si metta a disposizione del Sindaco per ricoprire nuove aree e commenta: Non ho aspettato la riunione di maggioranza per dimettermi, ma già qualche giorno fa ho palesato la mia scelta presso la commissione che rappresento. Dopo tre anni e mezzo di lavoro, non ci sono più gli stimoli per andare avanti ritengo sia opportuno dare discontinuità e spazio anche ad altri consiglieri. Credo di aver svolto un ottimo lavoro e la collaborazione con l ex assessore Cipriani, come con l attuale Berlettano, sono state sempre produttive. Il presidente del consiglio Sassano, commenta le dimissioni le leggo come un sostegno da parte dei presidenti delle commissioni e un segno di responsabilità per permettere al Sindaco Rubeis, in questa fase delicata, di poter prendere decisioni con maggiore libertà e riprendere con speditezza l azione amministrativa. Per quanto riguarda le altre questioni, ritengo che le ragioni politiche che ci hanno animato siano state recepite dal capo dell amministrazione che farà discendere azioni e dichiarazioni consequenziali. Certo che però il recente atto del sindaco di conferma di Andrea Mulas (fedelissimo dell assessore Di Palma, scaricato dal gruppo di Sassano) sino alla fine del mandato, sembra essere l ennesimo schiaffo in faccia al presidente. Nel giardino sfiorito del sindaco Rubeis non potevano mancare le sempre verdi dichiarazioni della coppia vincente, sperano loro, Tortora e Valeri: Il Sindaco Rubeis commenta il primo - ha dichiarato in sede di maggioranza che l assessorato richiesto da mesi, è la prima cosa di cui si occuperà dopo l azzeramento della giunta. Mi auguro vivamente che i presidenti che ieri (mercoledì ndr) hanno rimesso le proprie dimissioni dalle commissioni, servizi sociali, lavori pubblici e pubblica istruzione e cultura, ritornino sulle proprie idee e continuino il loro percorso lavorativo. Il secondo assente alla riunione conclude non è un assenza politica, ma strettamente personale. Bene, sembra che siano tutti proiettati verso l azzeramento, in tempi brevi e con la reale necessità di dare questo oramai notissimo nuovo passo all amministrazione targata Rubeis. Ma a non crederci troppo, guardando dall altra parte della barricata è Domenico De Vincenzi (Pd) che commenta: La crisi non si è conclusa, e al di là di come andrà nel consiglio comunale di sabato l azzeramento il Sindaco Rubeis non lo farà. Dello stesso parere il consigliere Michele Pagano (Udc), che aggiunge: La solfa è sempre la stessa, questa è una maggioranza che era nata come centro destra ed è diventata totalmente di destra, con tante lacune. La città di Guidonia non merita il teatrino che i personaggi politici della maggioranza stanno portando avanti ormai da mesi. Dietro tutte le inutili vicende e diatribe a cui abbiamo assistito si cela solo un sindaco architetto che non riesce più a portare avanti le sue progettualità. È un governo che non ha mai brillato, il momento di crisi in cui verte il paese impone una m a g g i o r e serietà. Noi c o n t i - nuiamo a fare opposizione, tenendo il numero legale in consiglio per le q u e s t i o n i che fanno il bene della città. Rubeis, prenderà l assestamento di bilancio come ulteriore scampolo di tempo per allungare il proprio traballante operato. Vada come vada, le diatribe non sono risolte, che sia sabato il giorno della verità? Saranno tutti presenti e sull attenti? Aspettiamo, ma intanto la città langue.

5 GuidONiA MONtECEliO Scuolabus: niente gara per il servizio c è la proroga di Sara De Bonis Guidonia Non c è due senza tre! Con la determina dirigenziale 112 del 5 settembre scorso l area VIII Cultura, Politiche Giovanili, Pari Opportunità è stato prorogato fino al 30 giugno 2013 il Servizio di Trasporto Scolastico, per un totale complessivo tra mezzi e assistenti a terra di 1milione e 109mila 223euro, destinati alla Autolinee Sap srl. Le proroghe in materia partono dall affidamento temporaneo del maggio del 1999, da lì la prima è stata redatta e resa efficace fino al dicembre del 2010, con la determina dirigenziale 125 del 9 settembre è stato prorogato fino al 30 giugno 2011, con un ulteriore impegno di spesa di 47mila 223 euro, così arriviamo alla succitata determina, che assicura ai piccoli guidoniani, il tragitto scolastico per tutto l anno venturo. La questione è un tantino strana e qualche domanda la suscita. La determina incriminata fa riferimento ad una delibera di giunta del 1 aprile 2011 in cui si proroga, appunto, sia il servizio scuolabus sia quello del trasporto pubblico locale. Ben tre proroghe per lo scuolabus. Ci chiediamo: non sarebbe stato più opportuno bandire una gara per l affidamento dello scuolabus, considerata l onerosità e la specificità del servizio? Anche perché per il compimento di tale proroga il servizio scuolabus è stato accorpato al trasporto pubblico locale. Prassi di dubbia legittimità perché si accorpa un servizio non prorogabile con un altro che invece è soggetto a proroga. Eludendo la norma per l'affidamento dei servizi. Ovviamente, non dimentichiamo che per lo scuolabus, una gara era stata predisposta, sì nel maggio del 2009 dal commissario straordinario De Meo, poi annullata dal delegato del Sindaco Rubeis il 15 luglio del 2009, per incaricare un esperto in materia per un indagine tecnica atta a verificare la più corretta tra le possibili soluzioni gestionali, per un percorso ottimale. Consulenza che palazzo Matteotti pagò alla professionista 5 mila euro, che si limitò a ridurre il numero di fermate e grazie alla quale il dirigente poté dichiarare in maniera elastica e benevola, nei confronti della ditta appaltatrice, che il servizio fosse quindi sperimentale, anche se lo stesso esisteva già da tanti tanti anni. Ma queste sono vecchie pratiche, lungaggini, bandi che potrebbero anche portare al rinnovamento, prorogare è rassicurante, si mantengono le care e vecchie pratiche e se non è così chissà perché non si vuol cambiare. Venerdì 28 settembre Amici a 4 zampe: petizione popolare per l'apertura di un parco I cittadini di Guidonia centro chiedono al sindaco un'area dove portare i cani come già avviene a Villalba e Colleverde Una petizione popolare per l'apertura di un parco per la sgambatura dei cani nella Circoscrizione di Guidonia centro. Questa la richiesta di alcuni cittadini al sindaco Rubeis a cui chiedono di "intraprendere ogni utile iniziativa per l'apertura di un'adeguata area per i cani come già stato fatto per la circoscrizione di Villalba nel parco Di Nella e a Collverde per l'area di via Monte Gran Paradiso". Richiedenti che fanno presente come "la popolazione residente nell'area di Guidonia centro è superiore a 8mila persone e, quindi, 2mila famiglie, se si considera che statisticamente c'è un cane ogni 4 famiglia possiamo pensare che ci siano oltre 500 cani nella zona" "Non avere la possibilità di avere un'area di grandezza adeguata allo scopo, recintata, fornita di una fontanella e di zone d'ombra significa non avere una sensibilità nei confronti di questa popolazione che al momento si arrangia come può e si indirizza dove trova prati 'privati', con indignazione dei proprietari a rischio anche di sanzioni". Cittadini che sono disposti a "impegnarsi e organizzarsi per la conservazione ottimale dello stesso".

6 6 Venerdì 28 settembre 2012 tivoli Tivoli: un consiglio comunale atipico maggioranza quasi assente nella seduta di mercoledì i 'lavori gestiti' dall'opposizione. Il Pd approva una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco sandro Gallotti di Rita Lorrai Che il Consiglio comunale che si è svolto lo scorso mercoledì non sarebbe stato un bello spettacolo, visti i precedenti e visto anche il recente azzeramento della Giunta voluto dal Sindaco, era facile immaginarselo; che si arrivasse addirittura ad uno stravolgimento delle regole, un pò meno. La minoranza si è nuovamente assunta l onere di far procedere i lavori, dopo che si era palesata, per l ennesima volta, la quasi totale assenza della maggioranza di centrodestra. E fin qui niente di male. Ad un certo punto però si dovrebbe anche arrivare alla consapevolezza che il Consiglio comunale è rappresentato anche dall opposizione, la quale, in certi momenti, è andata un pò a briglia sciolta: punti all ordine del giorno inseriti e votati in corso d opera e il Bilancio consuntivo del 2011 respinto con solo 9 voti contrari e 2 astensioni (Russo e Napoleoni) quando il regolamento all art. 34 prevede per queste materie la maggioranza qualificata di almeno 16 consiglieri. Su questo tema, qualche responsabilità è da attribuire, anche al Segretario generale Alessandra Macrì la quale, ad onor del vero, ad un certo punto ha provato anche a dire che qualcuno che evidentemente legge i regolamenti le aveva fatto notare l irregolarità della votazione sul rendiconto, ma ormai era troppo tardi: tutta la minoranza è uscita ponendo fine allo svolgimento dell assise. In tutto ciò il gruppo consiliare del Pd ha sbandierato come un successo l approvazione di una mozione di sfiducia nei confronti di Gallotti, nella quale preso atto della comunicazione del Sindaco sull azzeramento della giunta e delle sue dichiarazioni in cui definisce questa una scelta da ultima spiaggia della maggioranza; visto lo stato di paralisi amministrativa dell attività del consiglio comunale e della giunta che perdura da molti mesi con grave danno della comunità cittadina gli si chiede di prendere atto del fallimento dell amministrazione attuale e presentare tempestivamente le proprie dimissioni per consentire agli elettori la scelta di un nuovo sindaco e di un nuovo consiglio comunale (a firma di Vincenzi, Baisi, Fontana, Luciani, Semproni, Conti). Ma, a parte il ritorno di immagine che i partiti che in Consiglio siedono all opposizione pensano di ricavare da questa sorta, come qualcuno l ha definita, di "blitzkrieg", quale problema è stato veramente risolto o, al limite, quale buon esempio è stato dato? Rimpasto di Giunta: non c'è due senza tre Gallotti azzera la giunta aprendo di fatto una crisi amministrativa. riunione in comune per ristabilire gli equilibri della maggioranza Tivoli Ci risiamo: il sindaco Sandro Gallotti, lo scorso 21 settembre, ha ufficializzato la decisione di ritirare tutte le deleghe degli otto Assessori, compreso il Vice sindaco per trarre un bilancio di quanto fatto fino ad ora ma soprattutto di quanto bisognerà ancora fare per completare il programma dell'amministrazione. La verifica politica e amministrativa definita necessaria in questa fase è però figlia di altri analoghi precedenti mai definitivamente risolutivi dei problemi di questa maggioranza. Terminata la formazione della sua squadra di governo nell agosto del 2010, con l ingresso in Giunta di Giorgio Strafonda (allora all Urbanistica) e Alessandra Fidanza (Polizia Locale), già nel giugno del 2011, con le dimissioni dei due Assessori in quota UdC (la stessa Fidanza e Marino Capobianchi) ci si rese conto che, all interno della compagine che sostiene il Sindaco i rapporti tra i partiti non erano tutti rose e fiori. Le problematiche sottolineate allora dalla formazione di Ezio Fiorenzi (e cioè, principalmente, mancata condivisione delle scelte e criticità nella gestione delle partecipate), risolte dal Sindaco con la firma di un accordo che portò ad un azzeramento con successiva rinomina di tutta la squadra nelle stesse identiche posizioni riemersero, ottenuta da Gallotti l approvazione del Bilancio, pochi mesi dopo. Col rimpasto dello scorso ottobre l unica ad essere sostituita fu Federica Mondani, molto vicina all ex Ministro Mara Carfagna, rimpiazzata dall ingresso di Alessia Valeri agli Affari Legali. In questo caso inoltre variò notevolmente, a differenza della volta precedente, l assegnazione delle deleghe (compreso il ruolo di Vice Sindaco che dal ridimensionato Franco Poggi passò nelle mani di Strafonda), ma non si affrontò minimamente il problema partecipate. Problema che ora sembra essere di nuovo sul piatto della trattativa politica. (R.L.) GALLOTTI - "O si trova subito l'accordo o tutti a casa. Faccio un appello alla coscienza degli amministratori tutti affinché prevalgano gli interessi dei cittadini e quelli per il bene comune, attraverso i quali vogliamo arrivare a realizzare e portare avanti il programma amministrativo". FONTANA E LUCIANI - La farsa deve terminare, il sindaco di Tivoli per il bene della città deve rassegnare al più presto le dimissioni. Impegnati solo a litigare per la spartizione di poltrone e di potere, Gallotti e le forze politiche di centrodestra hanno completamente abbandonato il governo della città". POSSIBILI SCENARI - Terza giunta dell'amministrazione Gallotti che il sindaco sta cercando di ridisegnate in queste ore nel tentativo di sistemare gli ultimi tasselli e trovare i giusti equilibri tra Pdl e Alleanza per Tivoli. Intanto i consiglieri del Pdl hanno ribadito la loro fiducia al sindaco condividendo quanto da lui detto in consiglio comunale. Sul toto assessore le ultime indiscrezioni parlano di quattro assessorati al Pdl (ne aveva 5) con l'aggiunta o di un vice sindaco e della presidenza del consiglio (affidata a Giorgio Tommasi). Tre i possibili assessorati per Alleanza per Tivoli (ne aveva due) con vice sindaco o presidenza del consiglio (Di Biagio). Sembra invece restare saldo l'assessorato di Amore per Tivoli a Vincenzo Tropiano.

7 tivoli Tivoli Forma: Idv, Amore per Tivoli e Pd chiedono le dimissioni di Ferraro da ordine del giorno a 'mozione di sfiducia'. Le dichiarazioni dell'amministratore unico non convincono l'opposizione Il Consiglio comunale non ritiene che il Dott. Bruno Ferraro stia svolgendo al meglio il proprio ruolo di amministratore della società partecipata Tivoli Forma S.r.l. e impegna, pertanto, il Sindaco a revocarlo dall incarico. Questo è quanto avrebbe deciso lo scorso mercoledì l Assemblea pubblica di Palazzo San Bernardino, incolpando la società partecipata Tivoli Forma S.r.l. di essere solita assegnare forniture di beni e servizi senza ricorrere al doveroso e legittimo istituto della gara ad Venerdì 28 settembre evidenza pubblica o quantomeno ad un confronto di offerte attraverso la selezione di aziende con metodo comparativo, e di aver, in questi ultimi mesi, proceduto ad assunzioni di personale senza procedura ad evidenza pubblica. Usiamo il condizionale in quanto, nello svolgersi di quel Consiglio, l Italia dei Valori tiburtina appoggiata da Io Progetto Tivoli e Partito Democratico ha, in sostanza, tramutato il punto all ordine del giorno della seduta dal titolo Tivoli Forma S.r.l. Assetti societari e prospettive future in una Sfiducia all Amministratore unico della Tivoli Forma srl, mentre la buona regola democratica vorrebbe che i nuovi argomenti all o.d.g. vengano discussi nell assise successiva, per dar modo a tutti i consiglieri (quindi anche quelli assenti) di prendere visione degli atti per tempo ed avere poi la possibilità di partecipare al dibattito ed esprimersi. Ma in merito alle dichiarazioni rese la scorsa settimana dal Dott. Ferraro e dal direttore generale del Rosmini Dott. Aldo Armenti, il partito di Di Pietro non si è fermato qui. Per bocca di Riccardo Reali, suo segretario cittadino, ha dichiarato essere sua intenzione, dopo aver incontrato Ferraro, di presentare un esposto per mettere al corrente la Corte dei conti su quelle che consideriamo delle presunte irregolarità nella gestione del denaro pubblico, al fine di attivare la competente Procura Regionale per i necessari accertamenti sui fatti fino ad un eventuale citazione in giudizio dei presunti responsabili, allo scopo eventuale di chiamarli al risarcimento del presunto danno erariale. (R.L.) Ferraro: "La mia porta è sempre aperta" L'amministratore unico di Tivoli Forma ribadisce quanto comunicato in precedenza L'amministratore unico di tivoli Forma: "sarebbe opportuno documentarsi e avere notizie certe prima di lanciare accuse infondate" Tivoli "Ho letto con profondo stupore le notizie di stampa concernenti un'interrogazione dei consiglieri Idv. Chi ha avuto modo di conoscermi nella mia precedente veste di Presidente del Tribunale sa o dovrebbe sapere che la mia porta è costantemente aperta e che prima di assumere determinate posizioni sarebbe opportuno, forse anche più intelligente, documentarsi alla fonte". E' quanto ha dichiarato l'amministratore unico della società Tivoli Forma Bruno Ferraro replicando alla polemica sollevata dall'idv che ha puntato il dito contro il metodo di assunzioni della società municipalizzata. A sostenere la tesi dell'ex presidente del Tribunale di Tivoli Ferraro anche la delucidazione fornita dal direttore generale della società Aldo Armenti: "L'operazione che ha portato ad assumere a tempo indeterminato tre persone, condotta previa informativa alla Rsu, risponde all'esigenza di regolarizzare la posizione della società rispetto agli obblighi previsti dalla legge in materia di collocamento obbligatorio, come peraltro previsto anche dall'articolo 3 del vigente Regolamento aziendale per il reclutamento del personale. L'occasione è propizia - ha proseguito Armenti - per rammentare anche che, analogamente, nel rispetto di quanto previsto dal citato articolo per i casi in cui ricorrano oggettive esigenze di necessità ed urgenza, si è proceduto all'assunzione a tempo determinato, di due unità di personale amministrativo, da adibire rispettivamente all'ufficio del personale e alla complessa opera di predisposizione dell'orario delle lezioni, in rispondenza alla esigenze indifferibile di sostituire personale a tempo indeterminato destinato alla mansione di formatore: il tutto nel rispetto delle norme e con vantaggi economici per Tivoli Forma". Una spiegazione circostanziata e per niente evasiva a quanti negli ultimi giorni hanno tentato di sollevare una polemica tirando in ballo presunte assunzioni "avvenute con procedure poco chiare".

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto

Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto Sito di rifiuti radioattivi alle porte di Taranto. Tamburrano si gioca tutto alla Provincia di Taranto L Amministrazione Provinciale di Taranto guidata dal sindaco di Massafra Martino Tamburrano ha rilasciato

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

COMUNE DI CERRETO LAZIALE

COMUNE DI CERRETO LAZIALE COMUNE DI CERRETO LAZIALE REGOLAMENTO COMUNALE DEL CENTRO SOCIALE PER ANZIANI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI!

Comunicato ai lavoratori e-utile FERIE NO! FERIE. SI! FERIE NO! FERIE. SI! Veniamo a conoscenza che i Responsabili OGGI stanno obbligando le proprie risorse a pianificare entro fine anno il residuo ferie arretrato. Gli stessi Responsabili IERI hanno negato

Dettagli

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO

ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO ASILI NIDO QUELLO CHE IL COMUNE NON DICE CONFERENZA STAMPA FP CGIL ROMA E LAZIO 31 agosto 2010 Investire sui servizi all infanzia non è questione che riguarda le politiche familiari, e neppure èsolo questione

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Com.stampa coordinamenti 2015 Raggruppamento Coordinamenti Regionali Volontariato Protezione Civile L A Z I O COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Il volontariato di protezione civile è fra le più importanti

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ

STATUTO ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ ASSOCIAZIONE VOLONTARI LA REALTÀ Via Contea, 1 31055 QUINTO DI TREVISO Cod. Fisc. 94020520261 Iscritta al registro regionale delle Associazioni di Volontariato al n. TV/0130 ONLUS STATUTO ASSOCIAZIONE

Dettagli

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1

29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 29-SET-2015 pagina 1 foglio 1 26-SET-2015 pagina 1 foglio 1 25-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 25-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 1 / 2 27-SET-2015 pagina 1 foglio 2 / 2 27-SET-2015

Dettagli

Circolo Didattico di Angera

Circolo Didattico di Angera Circolo Didattico di Angera COME AIUTARE I PROPRI FIGLI A STUDIARE E A FARE I COMPITI Indicazioni della scuola per i genitori degli alunni Linee guida redatte dal Nucleo di Autovalutazione e Qualità PREMESSA

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA

STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA STATUTO DELLA ASOCIACIÓN DE MADRES Y PADRES DE ALUMNOS DEL LICEO ESPAÑOL CERVANTES DE ROMA Atto Constitutivo e Statuto del 1998, modificato nelle Assemblee del 09.06.10 e 11.06.12 ITALIANO STATUTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE CONSULTA PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE Art.1- Costituzione E istituito, ai sensi dell art. 3 lettera J dello Statuto della Provincia, un Comitato di Coordinamento denominato CONSULTA

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO. Esposto denuncia

Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO. Esposto denuncia Ecc.ma PROCURA GENERALE DELLA CORTE DEI CONTI DELLA REGIONE LAZIO Esposto denuncia Il sottoscritto Andrea Sebastiani, nato a Rieti il 18/07/1973 ed ivi residente in via L. Cattani, 65, in qualità di Consigliere

Dettagli

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012

CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CURIOSITÀ E DOMANDE PIÙ FREQUENTI VADEMECUM2012 CAMBI MERCE: QUANDO E OBBLIGATORIO CAMBIARE LA MERCE E QUANDO E OBBLIGATORIO, INVECE, RESTITUIRE IL PREZZO PAGATO? Preliminarmente il D.LGS. 206/05 (Codice

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA

STATUTO ODV MIGRANTES SIENA STATUTO ODV MIGRANTES SIENA 1 ART. 1* (Denominazione e sede) L organizzazione di volontariato, denominata: MIGRANTES SIENA assume la forma giuridica di associazione. E apartitica e aconfessionale. L organizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI

UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Milano, 3 Novembre 2014 UBICAZIONE DEL LICEO MUSICALE G. VERDI IN VIA SAN MARCO E COMPATIBILITÀ CON IL PIANO DI STUDIO DEGLI ALLIEVI: PROBLEMI RILEVATI Uno dei più grandi punti di forza del Liceo Musicale

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

A Prato il confronto tra i rappresentanti di Centria e sindacati sul futuro dei 42 lavoratori. USB Toscana pronta a dare il proprio sostegno alla mobilitazione. Firenze riparte a sinistra e Sì Toscana

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME

LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME LA CONTRATTAZIONE INTEGRATIVA REGIONALE E IL TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DELLA CAMPANIA: UN QUADRO DI INSIEME Con la firma del CIR 2012/2013, avvenuta il giorno 15 maggio

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.

REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART. REGOLAMENTO TIPO PER L AUTOGESTIONE DEI SERVIZI ACCESSORI E DEGLI SPAZI COMUNI RELATIVI AGLI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA ART.1 ( Oggetto dell autogestione ) Gli assegnatari in locazione semplice

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI

STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI STATUTO ASSOCIAZIONE LE CITTA' DEI MOTORI TITOLO I DENOMINAZIONE DURATA - SCOPI SOCIALI FINALITA MARCHIO Articolo 1 Costituzione - Sede - Durata E' costituita una Associazione senza fini di lucro denominata

Dettagli

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti Presenta Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i bambini dei paesi devastati da terremoti e altri disastri. Perché? Il terremoto

Dettagli

Progetto vita indipendente

Progetto vita indipendente Buon giorno io sono Leda mamma di Giulia, una ragazza disabile che ha usufruito del Progetto vita indipendente fornito dalla Cooperativa Primavera 85. Mia figlia ha 24 anni e da sempre mi sono impegnata

Dettagli

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense

A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA. Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense A.N.F. ASSOCIAZIONE NAZIONALE FORENSE SEDE DI ROMA Statuto della Sede Romana dell Associazione Nazionale Forense Art. 1 Disposizioni generali E costituita in Roma, con sede legale presso il Tribunale Civile,

Dettagli

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO.

OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO. N. 42 in data 19 novembre 2007 OGGETTO: ORDINE DEL GIORNO CIRCA IL POTENZIAMENTO DELLA SICUREZZA SUL TERRITORIO. Introduce l argomento il Sindaco, ricordando che lunedì 26 novembre si svolgerà ad Oderzo

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Domenica, 14.09.2014. Il Secolo XIX - Ed. Levante. La Repubblica 1 La giungla dell eterologa dai ticket ai limiti d età le Regioni

RASSEGNA STAMPA. Domenica, 14.09.2014. Il Secolo XIX - Ed. Levante. La Repubblica 1 La giungla dell eterologa dai ticket ai limiti d età le Regioni RASSEGNA STAMPA Domenica, 14.09.2014 Il Secolo XIX - Ed. Levante 1 Regioni, il piano: l esenzione ticket scatterà a 67 anni La Repubblica 1 La giungla dell eterologa dai ticket ai limiti d età le Regioni

Dettagli

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI

LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI RITA BEVACQUA LA MEDIAZIONE CIVILE NELL INTERPRETAZIONE DEI GIUDICI L istituto della Mediazione civile quale strumento alternativo di giustizia è stato introdotto dal Decreto Legislativo 4 marzo 2010,

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO

ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ASSOCIAZIONE GENITORI ISTITUTO MONTESSORI BOLLATE STATUTO ARTICOLO 1 Costituzione dell Associazione Genitori È costituita l Associazione Genitori Istituto Montessori. Ne fanno parte i genitori degli alunni

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

Comitato Genitori P. Carcano

Comitato Genitori P. Carcano VERBALE N. 3 del 23 - Ottobre - 2014 ASSEMBLEA DEL DIRETTIVO In data 23 Ottobre 2014, alle ore 18.00 presso la sede del Comitato Genitori P. Carcano, sita in via Castelnuovo, 5 22100 Como si è riunita

Dettagli

Gennaio 2012 Ottobre 2012 RELAZIONE DI FEEDBACK

Gennaio 2012 Ottobre 2012 RELAZIONE DI FEEDBACK Gennaio 2012 Ottobre 2012 RELAZIONE DI FEEDBACK COME OPERIAMO A - Art.4 Non Statuto: RAVENNA il movimento 5 stelle non è un partito politico né si intende che lo diventi in futuro. Esso vuole essere testimone

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A.

RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. RETI TELEMATICHE ITALIANE S.P.A. IN FORMA ABBREVIATA RETELIT S.P.A. Sede in Milano, Viale F. Restelli n. 3/7 Registro delle Imprese di Milano n. 1595443 www.retelit.it Relazione illustrativa redatta dagli

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI PREMESSA 1. La Regione Lazio, in attuazione dei principi statutari e al fine della concreta applicazione della Carta europea riveduta di partecipazione

Dettagli

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1

24-NOV-2015 da pag. 37 foglio 1 Tiratura 09/2015: 391.681 Diffusione 09/2015: 270.207 Lettori Ed. II 2015: 2.458.000 Quotidiano - Ed. nazionale Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 37 24/11/2015 Responsabilità professionale. Intervista a Trojano

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 3 5 febbraio 04/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 16 «Centro storico, il tema ztl è prematuro» 1 03/02/2015 (ed. Modena)

Dettagli

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI 1 Arrivato a Lomé dopo un viaggio che ha superato le 24 ore, con scalo a Casablanca, Marocco, il 05.07.07, atterro

Dettagli

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni http://www.julienews.it/notizia/istruzione-e-lavoro/sciopero-per-il-mancato-rinnovo-delccnl-delle-telecomunicazioni/277635_istruzione-e-lavoro_7.html Sciopero per il mancato rinnovo del CCNL delle Telecomunicazioni

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna

non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna non siamo bambole Gruppo Assembleare Regione Emilia-Romagna siamo non bambole Cercasi donne appassionate che vogliono cambiare la politica e migliorare il Paese Vorrei che la conferenza delle donne dell

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

Associazione Un Teatro a Rose

Associazione Un Teatro a Rose STATUTO DEL COORDINAMENTO TEATRALE MUSICALE CULTURALE Associazione Un Teatro a Rose ART. 1 DICHIARAZIONE COSTITUTIVA E costituito in data 31 Ottobre 2014 un coordinamento no profit, denominato Associazione

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

Scuola Michele Pironti : la decisione

Scuola Michele Pironti : la decisione Scuola Michele Pironti : la decisione La decisione di ricostruire la Scuola è stato un atto dovuto. La relazione finale sullo stato di sicurezza del vecchio edificio scolastico rilevò un elevato grado

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE COMUNE DI BORDIGHERA Provincia di Imperia REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 85 del 22/04/1980 e modificato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO

FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO FEDERAZIONE TRA LE ASSOCIAZIONI NAZIONALI DELLE PERSONE CON DISABILITA STATUTO E REGOLAMENTO Avvertenze: Il presente testo contiene alternativamente gli articoli dello Statuto della Federazione e del Regolamento.

Dettagli

Notiziario n. 2 12 ottobre

Notiziario n. 2 12 ottobre Notiziario n. 2 12 ottobre 17 OTTOBRE: Assemblee di classe Come da calendario scolastico, sono convocate le ASSEMBLEE DI CLASSE della scuola primaria Vanzo per Sabato 17 ottobre : 8:45 classe prima 9:30

Dettagli

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Via Arenula 69/70-00186 ROMA - tel. 06 68852036 - fax 06 6869555 www.uidag.it - giustizia@uilpa.it AUDIZIONE PARLAMENTARE DISEGNO DI LEGGE C. 1248 Innanzitutto

Dettagli

Federica Danesi federica.danesi@unife.it. Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014

Federica Danesi federica.danesi@unife.it. Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014 Federica Danesi federica.danesi@unife.it Telelavoro: perché? Ferrara, 27/10/2014 Com è cominciata Ho due bimbe, una di 6 e l altra di 2 anni, mio marito spesso lavora fuori città e da febbraio 2013 IO

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

STATUTO FORUM DEI GIOVANI

STATUTO FORUM DEI GIOVANI STATUTO FORUM DEI GIOVANI ART.1 ADOZIONE DELLO STATUTO L Amministrazione Comunale di Osimo, con deliberazione del Consiglio Comunale del 3.8.2011, riconosciute: - l importanza di coinvolgere i giovani

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO

STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO STATUTO DEL FORUM DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI COMUNALE DI SANTA MARIA A VICO Art. 1 Istituzione ed impegni dell Amministrazione Comunale Il Consiglio Comunale di Santa Maria a Vico, riconosciuta

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO AMICI DI LOLA ART. 1- l Associazione di volontariato AMICI DI LOLA più avanti chiamata per brevità associazione, con sede in _Cava dei Tirreni Via O. di Giordano

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli