La commissione igiene e

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La commissione igiene e"

Transcript

1

2

3

4 Ladispoli, maxisconto tari, i dettagli - 80% in bolletta per tutti i commercianti 4/ Il Camaleonte Esce la bozza del nuovo piano di gestione rifiuti voluto dal comune: 4 proposte a costo ridotto, in base al tipo di servizio. Ma Assobar protesta ancora. di Eugenio Vallone A La commissione igiene e ambiente del comune di Ladispoli ha discusso i nuovi parametri che andranno a determinare un maxisconto sulla tari per lo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle attività commerciali. Dopo una serrata concertazione con i rappresentanti di categoria dei commercianti ed una oculata analisi amministrativa conseguente, nuove regole verranno adottate a vantaggio degli esercizi commerciali di ladispoli. Il nuovo piano di gestione dei rifiuti provenienti da attività commerciali prevedrebbe dunque una nuova organizzazione del servizio: il ritiro, come avevamo scritto in anteprima nelle sue linee guida generali, verrà effettuato in considerazione delle esigenze di ogni singola attività secondo linee guida standard. B Aderendo ad ognuna delle soluzioni proposte dall amministrazione, che di seguito sintetizziamo per una lettura semplificata da parte dei commercianti, sarà prevista dunque la riduzione pari all 80% della tariffa TARI in bolletta. Si tratta in sintesi di 4 tipologie di servizio di ritiro e\o conferimento all isola ecologica. SI VEDA TABELLA RITIRI A DOMICILIO (somministrazione): Ritiri 3 giorni su 7. (5 tipologie di rifiuto a passaggio) Costo mensile per il servizio 100,00 Costi di conferimento all isola ecologica: Frazione organica /kg 0,18 Secco residuo (indifferenziato) /kg 0,19 Vetro e lattine /kg 0,07 Carta e cartone /kg 0,07 Plastica e imballaggi /kg 0,07 C RITIRI A DOMICILIO (somministrazione): Ritiri 7 giorni su 7. (5 tipologie di rifiuto a passaggio) Compreso domenica e festivi Costo mensile per il servizio 250,00 Costi di conferimento all isola ecologica: Frazione organica /kg 0,18 Secco residuo (indifferenziato) /kg 0,19 Vetro e lattine /kg 0,07 Carta e cartone /kg 0,07 Plastica e imballaggi /kg 0,07 RITIRI A DOMICILIO (somministrazione): Ritiri 6 giorni su 7. (5 tipologie di rifiuto a passaggio) Costo mensile per il servizio 200,00 Costi di conferimento all isola ecologica: Frazione organica /kg 0,18 Secco residuo (indifferenziato) /kg 0,19 Vetro e lattine /kg 0,07 Carta e cartone /kg 0,07 Plastica e imballaggi /kg 0,07 D RITIRI A DOMICILIO (altre attività): Numero ritiri nel mese a scelta secondo esigenze 1 a settimana/1 ogni 15 giorni/ 1 al mese Costo per ogni ritiro 8,50 Costi di conferimento all isola ecologica: Carta e cartone /kg 0,07 Plastica e imballaggi /kg 0,07

5 ALTRE LINEE GUIDA PARTICOLARI CONTENUTE NELLA BOZZA DI NUOVO PIANO RIFIUTI I sacchi o le confezioni da ritirare non dovranno avere un peso superiore ai 25kg. Per ogni ritiro si può conferire fino ad un volume massimo di 1500 lt di rifiuto in totale. Le utenze verranno dotate di una carta digitale nominale e di una serie di codici a barre diversi per ogni tipologia di rifiuto, i quali andranno applicati sul sacco o sulla confezione al momento del ritiro. Sul codice a barre sarà registrato il nome dell azienda e la tipologia del rifiuto. Una volta arrivata al centro di raccolta il gestore del servizio di ritiro a domicilio peserà i sacchi ed il lettore dei codici a barre istallato sulla bilancia registrerà il peso, la tipologia di rifiuto e l azienda che lo ha prodotto. Il costo verrà automaticamente addebitato sul conto del produttore. Tutti gli utenti avranno accesso alla piattaforma informatica, dove potranno avere riscontro dei quantitativi conferiti divisi per le varie tipologie, del costo sostenuto e del credito rimasto. I costi relativi al servizio ed al conferimento dei rifiuti verranno fatturati direttamente dal gestore del servizio alle utenze commerciali. Oltre ai servizi sopra elencati, attivabili a richiesta dell utente, la ditta assegnataria del servizio di Igiene Urbana, assicurerà i passaggi di ritiro ordinari per le cinque frazioni di rifiuto secondo le modalità e le quantità previste per le utenze domestiche. MA ASSOBAR NON SI ACCONTENTA: VOGLIAMO PORTARE DA SOLI L IMMONDIZIA ALL ISOLA ECOLOGICA, MA 4 ATTIVITÀ ALLA VOLTA. Vorremmo organizzarci tra noi per conferire i rifiuti con un unico mezzo presentandoci all isola ecologica con i sacchi separati e con lo strumento elettronico di ogni commerciante singolarmente considerato. Questa la nuova lamentela dell assobar, che a fronte del nuovo piano rifiuti non si accontenta e chiede di più. Con il sistema che noi proponiamo, dice Marco Nica, presidente dell associazione di categoria che aveva protestato di recente in comune per ricontrattare le tariffe è come se il commerciante conferisse all isola ecologica singolarmente. L unica differenza è che invece di avere 200 commercianti che ogni mattina si recano all isola ecologica, ce ne saranno 50, dato che per ogni viaggio abbiamo stimato che è possibile riunire di media 4 attività commerciali. Pensate al risparmio e alla facilità di conferimento. IL DUBBIO: La suddetta proposta dei commercianti può apparire come una sorta di bi-pass normativo del regolamento comunale che prevede, per ovvie ragioni di ordine e pulizia, un solo gestore municipale. Non e dello stesso avviso l assobar: in sostanza, secondo Nica, nella proposta dei commercianti non c è un terzo soggetto che si inserisce tra comune, massimi e commercianti ma sono i commercianti che invece di conferire con un unico mezzo conferiscono con un mezzo comune. ISTITUITO IL GRUPPO DI MONITORAGGIO SULLA NETTEZZA URBANA: Lo aveva promosso il consigliere comunale indipendente Gabriele Fargnoli, il quale, dopo aver ampiamente dibattuto in consiglio comunale, aveva trovato la convergenza di varie componenti della massima assise per la formazione di un nuovo strumento di monitoraggio del servizio N.U. Per ottimizzare il dialogo con la ditta massimi. Fargnoli l aveva erroneamente battezzata commissione di controllo (forma non prevista dal regolamento essendoci già una commissione igiene ambiente): così il termine è stato diversamente declinato, anche se a quanto pare la sostanza non cambia: si tratta di un gruppo di lavoro tra consiglieri comunali avente lo scopo di ottimizzare il contratto che lega la città di ladispoli con l azienda che espleta il servizio. Ne farà parte appunto un consigliere per forza politica. Il gruppo si riunirà con cadenza quindicinale. Invece di votarlo in consiglio comunale ho preferito istituirlo tramite commissione, dichiara Fargnoli. SEMPRE SUL TEMA DELLA TARI, ANCHE RISPETTO ALLA QUESTIO- NE DEI BOLLETTINI RECAPITATI ERRONEAMENTE ALLE AZIENDE DELLA ZONA ARTIGIANALE, IN- CONTRIAMO IL NUOVO ASSESSO- RE AL BILANCIO EUGENIO TRANI, VEDI p.28

6

7

8 8/ Il Fondo Come difendersi dal percolato Se la politica produce scorie non hai alternative: ogni cittadino diventa argine di Maurizio Archilei Torniamo a parlare di Cupinoro, di discarica, di immondizia. Cose che, guardando indietro, sono sempre poste in stretta relazione con un altra cosa: la politica. Certo, non di politica con la P maiuscola. Si fatica quasi a distinguere una cosa dall altra, o a capire in quale tipo di relazione causa-effetto stiano: è la politica ad aver creato la montagna di Cupinoro, o viceversa? La battaglia che molti cittadini hanno ingaggiato con poteri forti, ha portato alla luce tanto di quel marciume che rispondere sembra difficile. Nel passato della montagna dei rifiuti non manca nulla: bugie che sono durate poche settimane (il progetto fantasma), un omicidio colposo, tangenti e arresti che risalgono fino al momento della sua nascita quando a gestire la discarica era il gruppo Brignoli, il cui vertice è stato riconosciuto come responsabile di diversi reati ambientali, oltre ad essere stato nominato da un pentito di camorra. Quando una cosa nasce male, è molto difficile che cresca meglio, e risulta difficile credere che, con tali premesse, oggi sotto la discarica ci sia terriccio incontaminato e tutto proceda come deve. E oggi? Guardiamo attentamente cosa abbiamo oggi davanti, perché sia la discarica che la politica ci stanno proponendo lo stesso venefico prodotto: entrambi producono percolato, quel liquido putrido e nero risultato dal decadimento dei materiali conferiti in una discarica. Quello che esce da Cupinoro ha fatto parlare di se in una recente interrogazione parlamentare targata M5S. Ma la stessa sostanza vischiosa e maleodorante esce dai palazzi del potere ogni volta che la politica volta lo sguardo o agisce per interesse e senza dare spiegazioni. La Presidenza del consiglio dei Ministri che ribalta il no alla VIA per l ampliamento di Cupinoro del Mibact, così come il tentativo reiterato di prendere in giro i cittadini finalmente scoperto pochi giorni fa, quando la Bracciano Ambiente stessa ha certificato che né nelle casse della società, né in quelle del Comune, ci sono i soldi per continuare a gestire la discarica chiusa. I fondi del post mortem scomparsi dovevano essere utilizzati adesso, e non ha mai avuto senso il discorso per il quale la discarica, per poter essere chiusa, deve restare aperta altrimenti non ci sono soldi per chiuderla. Questo non è amministrare, è produrre percolato. E non si tratta solo di metafore. La situazione è esplosiva. I gruppi e comitati cittadini l avevano detto da subito, ma la partita non potrà dirsi chiusa fino a quando il sito non sarà messo in sicurezza. Ma attenzione: in Italia anche quello delle bonifiche è un business in cui, incredibile ma vero, si crea percolato, sporcizia, malaffare. E allora, davanti a questa montagna di politicanti corrotti, opachi, bugiardi o quantomeno incapaci, che arrivano fino al Consiglio dei Ministri, chiamati da più parti a sostenere giudizi in tribunale, in contatto con affaristi senza scrupoli che per il proprio tornaconto non esitano a creare bombe ecologiche a due passi dai centri abitati, l unica possibilità di salvezza è che la cittadinanza rimanga vigile e presente. Perché se nessuno si fosse alzato, avesse domandato, avesse preteso risposte, oggi ci sarebbe Cupinoro2, un impianto TMB gigantesco, un altrettanto sproporzionato impianto per il biogas ed il gioco starebbe andando avanti dando l apparenza che tutto va come deve, mentre sotto la superficie il baratro si farebbe molto più profondo. Oggi mancano 12 milioni di euro all appello e rischiamo un danno ecologico catastrofico. Forse però, con un po di impegno da parte di tutti, il percolato si può ancora arginare.

9

10 Una DOMENICA con gli ETRUSCHI NECROPOLI MUSEO NAZIONALE ARCHEOLOGICO CERITE con il CRATERE di EUFRONIO ed ENOGASTRONOMIA Passa una domenica a Cerveteri, l antica Caere, con visita guidata alla Necropoli Etrusca della Banditaccia, patrimonio mondiale UNESCO e alla mostra I Capolavori di Eufronio a Cerveteri allestita all interno del castello medievale, sede del Museo Nazionale Archeologico Cerite. Il pacchetto comprende anche pranzo a base di prodotti tipici locali per un esplorazione gastronomica e culturale di gusti e sapori ceretani tutta da scoprire. di CERVETERI TOUR GIORNALIERO VISITA GUIDATA NECROPOLI MUSEO e PRANZO 24,90 PRANZO INCLUSO a partire da IL BIGLIETTO DI INGRESSO AI SITI È INCLUSO NELL OFFERTA SOLO LA PRIMA DOMENICA DEL MESE PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A: cell: tel:

11

12

13

14

15

16

17 Ladispoli, distruggono un locale in pieno centro Il problema sicurezza incombe: tra telecamere, vigilantes e caserme mancate la scure della legge di stabilità Il titolare della Trattoria Da Alfredo: Non posso credere che con tutto quel rumore gli abitanti del circondario non abbiano udito nulla. In questo paese c è troppa omertà. 17/ Nel territorio Ancora allarme malviventi a ladispoli, ancora un raid notturno in pieno centro, ancora dubbi sull effettiva utilità delle telecamere nonostante gli investimenti copiosi di questi anni per dare l impressione che il grande fratello tutto osserva e tutto risolve. Decine e decine di migliaia di euro investiti in circuiti elettrici non si può certo dire che stiano salvando Ladispoli. E neanche sotto il profilo della percezione della sicurezza le cose paiono migliorare: i cittadini sembrano sospettosi, e si chiedono se le telecamere funzionino correttamente soprattutto in alcune zone della città, o se puntano a caso la loro lente per osservare le condizioni meteo all orizzonte. In questo contesto di criminalità crescente, giustificazionismo di comodo e buonismo dell integriamo tutti ad ogni costo perché conviene così, anche la funzione di deterrente psicologico sembra deviare: i vandali, che probabilmente hanno ormai poco da perdere (come tra poco anche la brava gente), sono mutati nel dna e non sembra interessargli se vengano o meno ripresi in video durante le loro scorribande. Insomma, la cronaca lo dimostra e la legge soffre. Ci chiediamo: la vigilanza finanziata per il controllo del territorio secondo voi ha rappresentato la soluzione? E soprattutto: che fine hanno fatto le truppe cammellate? Ricordate le Jeep che in stile ranger hanno pattugliato per un pochino la città? Era se non altro suggestivo. E la nuova caserma dei carabinieri, per un elevazione a tenenza con un maggior numero di unità, è destinata, nonostante impegni, promesse e pagine di Gazzettino, a restare una chimera, vuoi per difetti progettuali e guerre di ricorsi, vuoi per i tagli dello stato inflitti con la scure al comparto sicurezza? Nel mentre si organizzano momenti conviviali per parlare del controllo del vicinato: è passato un anno ma siamo ancora nella fase del convegno per l assimilazione di un metodo. Ora andiamo al fatto di cronaca e vediamo come hanno agito stavolta i professionisti del crimine. I ladri, o i teppisti se preferite, stavolta hanno fatto irruzione durante la notte in uno degli storici locali della città, la trattoria sita in via Amalfi (di fronte alla stazione e a viale Italia), il ristorante Da Alfredo. (Si, quello che fa quella carbonara così buona).dopo aver spaccato un doppio vetro dell azienda a conduzione familiare con un oggetto contundente, non riuscendoci del tutto, hanno sfondato a calci la porta principale e, una volta entrati, hanno spaccato con un attaccapanni un ulteriore vetro (abbastanza resistente) e si sono trovati indisturbati a fare il loro comodo: pochi euro il bottino, tanta la rabbia dei titolari che hanno commentato con sdegno l accaduto. Matteo Occhipinti, il giovane proprietario, smaltita l arrabbiatura, dichiara costernato: Non posso credere che con tutto quel caos gli abitanti del circondario non abbiano sentito nulla, e che nessuno del palazzo o del vicinato si è affacciato stamattina per dirmi di aver visto qualcosa o aver avvertito qualcuno (tipo i carabinieri) o semplicemente per chiedere cosa fosse successo..credo allora che il primo problema di questa cittadina non siano gli stranieri, chi smaltisce sterpaglie abusivamente o chi per lavorare l estate mette un pó di musica fino a mezzanotte (lì i carabinieri si chiamano subito): il principale problema di questa città, come dell italiano medio anche se non voglio parlare di tutti, è L OMERTÀ!!!. Le ripercussioni più gravi si hanno certamente nel comparto economico: voi investireste in una città che è preda del primo delinquente che passa? Il resto (mancanza di lavoro, disagio, dispersione sociale) viene da sé. ANDANDO AI TAGLI DELLO STATO: DI SEGUITO, BREVEMENTE, I TAGLI ALLA SICUREZZA DELLA RECENTE LEGGE DI STABILITA - 74 milioni per ordine pubblico e sicurezza - 43 milioni per missione e tutela ordine pubblico - 32 milioni per coordinamento o pianificazione tra forze di polizia 17 milioni per il soccorso civile ovvero per i Vigili del fuoco 102 milioni per la giustizia 36 milioni per l amministrazione degli istituti penitenziari

18

19

20 20/ Nel territorio Ladispoli, spiagge libere: Chi le pulisce? Ultimatum del comune agli stabilimentari, assobalneari protesta: politica pensi al PUA Da oggi in poi a ripulire le spiagge dal degrado ci dovranno pensare i balneari di Ladispoli, ben 42, ai quali è arrivata la nuova direttiva da Palazzo Falcone. Sarete voi a rimuovere canne e rifiuti dalle spiagge entro il prossimo 6 marzo. Oltre a pulire la spiaggia è scritto nell aut aut del municipio dovrete anche livellarla e poi provvedere al ripristino o alle sostituzioni delle recinzioni che costituiscono una barriera visiva verso il mare e si dovranno fermare a 5 metri dalla linea di battigia. Si vieta l utilizzo di rete metalliche e in plastica. L elenco per i balneari non finisce qui. Sempre entro il 6 marzo si dovrà provvedere alla manutenzione degli intonaci e delle tinteggiature delle strutture. La presa di posizione di Palazzo Falcone non piace agli operatori balneari. Confidiamo in un dietrofront della classe politica risponde il presidente dell Assobalneari di Ladispoli-Marina San Nicola, Ugo Boratto noi possiamo accatastare rifiuti e canne ma dovrebbe spettare, come negli anni precedenti, al Comune rimuovere materialmente la sporcizia depositata sugli arenili. Sulla data del 6 marzo credo ci sia un errore e per questo ci siamo già chiariti con il dirigente che pensava la Sagra del carciofo fosse in agenda a marzo e non ad aprile. Tritone a gamba tesa. La percepiamo come un ultimatum critica il titolare dello stabilimento Tritone, Marco Lazzeri ricordo ai politici ladispolani che tutte quelle canne si sono depositate sulle nostre spiagge anche per colpa di chi non ha bonificato i fiumi che attraversano la città. Il Comune ora vuole velocizzare il decoro urbano: benissimo, ma si ricordi che è latitante su molti altri punti vitali per l economia e il turismo: il piano dell utilizzo degli arenili e le mancate opere di difesa della costa contro l erosione. Mentre andiamo in stampa nuovi incontri sono in programma tra il comune e le rappresentanze dei balneari. Cicognanews Cerveteri, nuovo soprintendente per il polo museale: Edith Gabrielli nominata nel Lazio La Kylix e il Cratere di Eufronio attendono conferma di destinazione Dopo la nomina di Alfonsina Russo come nuovo Soprintendente per i Beni Archeologici del Lazio arriva la nomina del nuovo Soprintendente per il Polo Museale del Lazio, quello che gestirà anche il Museo Etrusco: si tratta della dottoressa Edith Gabrielli, nata nel 1970, laureata in lettere con indirizzo di Storia dell Arte, e specializzata in Storia dell Arte medievale e moderna. Edith Gabrielli dovrà decidere di lasciare la Kylix e il Cratere di Eufronio nelmuseo di Cerveteri o di riportarli nel Museo di Villa Giulia a Roma. Sicuramente l Assessore Croci e il Sindaco Pascucci convocheranno un incontro a Cerveteri per presentare le bellezze archeologiche del territorio. Gabrielli nel suo precedente incarico da Soprintendente per i Beni storici, artistici e etnoantropologici del Piemonte, aveva rilasciato una bella intervista dalla quale traiamo alcune risposte per cercare di capire quale spirito storico - critico e quale approccio economico sarà alla base dell intervento di questa giovane e prestigiosa nuova figura di Soprintendente per il territorio anche di Cerveteri. Qual è stato il percorso formativo che l ha portata a ricoprire il ruolo di Soprintendente? INTERVISTA SUL QUOTIDIANO WWW. BARAONDANEWS.IT

21

22

23

24 24/ Casa Il bollino della caldaia è garanzia di durata nel tempo Incontriamo Stefano Giacomini, titolare del Centro Assistenza Tecnica Ariston di Fiumicino, per capire meglio il funzionamento della nostra caldaia e come farla durare negli anni. Che cosa dovrebbe sapere la gente della propria caldaia? Dovrebbe sapere che per un buon funzionamento dell apparecchio è importante una manutenzione ordinaria che segue un piano di controlli annuali che si fanno attraverso un complesso di operazioni. Cosa avviene quando si trascura la manutenzione? Una cattiva manutenzione della caldaia porta all usura dei componenti con tutte le controindicazioni in termini di sicurezza, consumo, rendimento e impatto ambientale. E poi il deterioramento di un pezzo che non viene sostituito provoca un peggioramento complessivo di tutte le altre parti. S innesca un effetto a catena che porta ad una significativa riduzione dei rendimenti previsti dagli standard e ad un usura elevata di tutta la componentistica. Negli anni l Ariston si è ritagliata un posto di primo piano sul mercato degli elettrodomestici, in particolare modo nel comparto dell idrotermica. A cosa è dovuto questo successo? In primis Ariston è un marchio made in Italy con pezzi originali fabbricati nel nostro Paese. Fa parte del gruppo Merloni e i suoi stabilimenti sono nelle Marche, a Fabriano, dove si sviluppano in house tutte le soluzioni tecniche che gli consentono di ottenere una serie di certificazioni di qualità legate alle modalità di costruzione. Da ciò ne deriva un rapporto qualità prezzo molto alto dovuto al lavoro di un azienda molto organizzata dove l assistenza tecnica, con un numero verde dedicato per interventi immediati, rappresenta uno dei cardini della politica aziendale. Quale è vantaggio di rivolgersi ad un un punto CAT come il vostro piuttosto che andare da un manutentore generico? Un vantaggio notevole è che siamo sia un punto di assistenza, sia venditori autorizzati diretti dei ricambi Ariston. Quindi abbiamo sempre disponibili i pezzi necessari agli interventi. Si tratta di un valore aggiunto in relazione alla rapidità degli interventi e al costo complessivo. Rimane aperta la diatriba tra chi preferisce la caldaia tradizionale e chi invece quella a condensazione... A prescindere dal fatto che da settembre 2015 saranno obbligatorie sulle nuove istallazioni o sostituzioni le caldaie a condensazione, possiamo dire che il maggior costo dei nuovi apparecchi viene ammortizzato negli anni dalla diminuzione dei consumi. Quindi, a nostro parere, va considerato come un buon investimento. Quali sono i requisiti che deve avere un buon impianto termico? Sicuramente deve avere il circuito del riscaldamento privo di incrostazioni e depositi ed effettuare una pulizia con prodotti adeguati e specifici. Per quanto riguarda l acqua calda sanitaria deve essere installato un dosatore di reagenti chimici, in base alla durezza dell acqua, consentito dalla legislazione, per esempio decalcificatore o dosatore liquido. dp

25 Edilizia, arriva l Intelligent Planning Dal confronto con altre realtà europee è nato il progetto di pianificazione intelligente 25/ Casa Buongiorno Ing. Roberto Mazzocchi! Buongiorno! Di che cosa vogliamo parlare oggi? Vorrei far conoscere l Intelligent Planning, uno strumento di monitoraggio e valutazione per organizzare al meglio lavori all interno del condominio ma anche per opere private! Il 90% dei Condomini, attende CIRCOSTANZE DI EMERGENZA prima di effettuare interventi e ciò comporta: una cattiva pianificazione dell opera; costi economici molto alti; sofferenze dei Condomini e del Condominio nei confronti dei fornitori. Come le è venuta l idea? Parlando con dei colleghi inglesi e tedeschi ad un corso di aggiornamento ero colpito dalla loro attenzione alla pianificazione delle loro aziende e/o dei loro studi. Al mio ritorno mi sono semplicemente domandato questo: Perché non si possono pianificare e gestire in modo dedicato anche i lavori nel Condominio? Detto questo ho creato un documento che rispondesse a quei canoni di analisi, priorità di intervento e dilazione economica. Che cosa è l Intelligent Planning? L Intelligent Planning è un documento ideato dal sottoscritto che effettua una vera e propria radiografia di tutto il Condominio con una relazione nella quale rende note le problematiche ed i lavori da effettuare affidandogli dei coefficienti di impellenza. In questo modo verrà redatta una griglia dove compariranno le opere in ordine di importanza ed una griglia temporale dove in base alle esigenze della committenza verranno decisi gli anni per eseguire le opere; il passo successivo sarà appunto quello di stilare uno o più Capitolati e Computi metrici per la descrizione delle opere da eseguire. In questo modo il Condominio avrà la panoramica completa delle opere da compiere e potrà attuare PIANI MANUTEN- TIVI SPALMATI NEL TEMPO (ad esempio 5 anni) evitando così costi economici troppo onerosi da sostenere. Questo consente una spesa ponderata? Esatto direi eccessivo ed immediato! Facciamo degli esempi concreti, immaginiamo un condominio composto da 15 unità immobiliari che devono affrontare dei lavori di ristrutturazione delle facciate, impianto elettrico a norma e rifacimento dei cortili esterni; se approntassero tutti i lavori insieme andrebbero ad esempio a spendere una cifra ipotetica di ,00 euro che suddivise per 15 unità (ripartizione millesimale) graverebbe di circa ,00 euro a famiglia. Se tale opere venissero invece PIANIFICATE, senza attendere circostanze di emergenza, con interventi costanti e spalmati nel tempo ad esempio in cinque anni, non avremmo più nel nostro condominio tipo un incidenza di ,00 euro a famiglia da versare in breve tempo, ma bensì 2.000,00 euro per ogni anno di attività. E logico che questi sono calcoli empirici e sappiamo che oggi è previsto dalla legge effettuare un fondo di accantonamento prima dell inizio dei lavori; proprio per questo sento ancora più la necessità di consigliare a tutti di effettuare pianificazioni degli interventi da eseguire sia di carattere ordinario che straordinario onde poter preservare la proprietà comune a vantaggio di un aumento di valore della singola unità immobiliare. Grazie! Grazie a voi! dp

26 26/Il fatto ASSALTO DEI VANDALI AL CIMITERO Paliotta: Colpita tutta la città euro di danni e sulla rete cresce l indignazione. Ladispoli. Non si sarebbe trattato di un semplice furto di rame, bronzo e oggetti di valore, ma di un vero e proprio raid vandalico eseguito con l intenzione di devastare il camposanto: foto strappate, fiori gettati a terra, vetri rotti e tanti altri atti di profanazione. Alle foto pubblicate su Facebook dagli utenti che hanno lanciato l allarme, si è aggiunto un video girato da una concittadina, in cui si mostra chiaramente lo scempio del cimitero comunale. Sul luogo è arrivata una delegazione del municipio per verificare l entità dei danni. Sui social network intanto è infuriata la polemica. Alcuni utenti affermano d aver scritto personalmente al sindaco Paliotta, altri si chiedono quale sia a questo punto il servizio di sorveglianza notturno del cimitero comunale e come possano i vandali aver agito totalmente indisturbati. Uno scenario, questo, che aggrava ulteriormente l emergenza sicurezza a Ladispoli. Nei giorni scorsi, infatti, a trovare il proprio locale distrutto era stato il titolare di un attività in via Amalfi (in pieno centro, davanti alla stazione), con i ladri che avevano sfondato a calci la porta principale senza che nessuno (civile e non) intervenisse. Nel frattempo proprio il sindaco Crescenzo Paliotta ha commentato l accaduto attraverso un comunicato stampa: È stato un oltraggio a tutta la nostra collettività. Quello che è accaduto la notte scorsa nel cimitero di Ladispoli, oltrepassa la gravità di un semplice furto, è stata colpita tutta la città. A nome di tutta l Amministrazione comunale esprimo solidarietà a tutte quelle famiglie che hanno subito questo che non possiamo che definire un oltraggio gravissimo. Insieme al gestore del cimitero stiamo valutando tutti i mezzi di controllo notturno, come la vigilanza e

27 l installazione di telecamere di sorveglianza. Si tratta di qualcosa a cui non eravamo abituati - ha dichiarato il consigliere comunale Gabriele Fargnoli - che va oltre tutto quello che abbiamo vissuto fino ad ora sotto questi aspetti. Almeno chi non c è più fino ad oggi veniva lasciato in pace. A parte il mero danno economico, qui abbiamo assistito a un attacco alla spiritualità di questo paese. La situazione è grave, i cittiadini sono scossi. Si aggiungono poi nuovi particolari. È stata portata via da una cappelletta familiare un opera d arte in rame dal valore di 30 milioni di lire in base ad una valutazione effettuata negli anni Settanta, periodo in cui era stata fabbricata. La redazione ha contattato la Sara 94, società che gestisce il camposanto comunale, che ha rilevato a caldo circa 30mila euro di danni solo in opere murarie, per non parlare del materiale rubato in rame per un valore di circa 20mila euro. I malviventi, almeno 8 persone, sono entrati con un furgone dopo aver forzato il cancello d accesso laterale su Via Berlinguer. Contemporaneamente è giunta alla caserma dei carabinieri in via Livorno la segnalazione di un cittadino che denuncia un furgone rubato. Sono in corso le verifiche per stabilire se si tratti o meno dello stesso mezzo utilizzato per il furto al camposanto. Intanto, vista anche la crescente disapprovazione da parte di molti lettori della nostra testata, dobbiamo fare una precisazione per quanto riguarda il servizio di sorveglianza: nell ordinaria amministrazione il custode lavora per contratto solo di giorno ed è reperibile solo in caso di apertura straordinaria o di interventi notturni su segnalazione, come incidenti o imprevisti di vario genere. Valerio Dieni

28 Bollette Tari, tra maxisconti e chiarimenti 28/ Nel territorio L assessore Trani traccia il quadro: Gli Artigiani non devono pagare i bollettini errati. E sul nuovo piano rifiuti: Per i commercianti sconti dell 80% sull immondizia di Eugenio Vallone Ladispoli - Immondizia\ Tari, gli artigiani che operano nei capannoni dell area, in base al decreto del MEF, non devono essere doppiamente tassati sulle superfici di lavoro già assoggettate a contratti di smaltimento autonomo. L Assessore Trani, su nostra richiesta con queste parole, spiega: Lo scorso anno l amministrazione comunale e arrivata con notevole ritardo all approvazione del piano finanziario e del regolamento tari, questo grazie ormai all incapacità degli enti a programmare, dovuto dai continui cambiamenti in materia di imposte locali da parte del governo centrale. L introduzione della differenziata ha portato delle difficoltà da parte dell amministrazione, e questo è innegabile, però non riesco a capire il problema. Sono stati recapitati agli artigiani dei bollettini errati perché non tenevano conto delle riduzioni previste dal regolamento comunale. Sono stati invitati a presentare istanza di autotutela e adesso sono invitati a recarsi all ufficio tributi del comune a ritirare quando dovuto. Leggo poi gli inviti costanti da parte di tutti alla corretta applicazione della direttiva del Mef, e io rimango basito perché da consigliere comunale, prima della direttiva, ho predisposto nel regolamento approvato un articolo che probabilmente nessuno ha letto, neanche chi era in aula con me quel giorno: articolo 13 produzione di rifiuti non assimilati agli urbani nella determinazione della superficie dei locali e delle aree scoperte assoggettabili alla tari non si tiene conto di quella parte delle stesse dove si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali non assimilati agli urbani, al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i produttori, a condizione che gli stessi dimostrino l avvenuto trattamento in conformità della normativa vigente. Quindi tutti gli artigiani dovranno pagare all ente pubblico solo la superficie non soggetta a produzione, come ad esempio gli uffici dei capannoni. Circa invece la bozza del nuovo piano di gestione rifiuti adottato dal comune ed illustrato a pagina 4, si prevede un maxisconto dell 80% sulla tari. L assessore Trani, ce lo conferma? Dopo vari incontri con i rappresentanti di categoria dei commercianti l amministrazione ha elaborato una nuova organizzazione del servizio, prevedendo una riduzione complessiva pari all 80% della tariffa tari. È stato predisposto bozza del nuovo piano finanziario che prevede lo sconto della tariffa, il tutto è condizionato a varie condizioni che il delegato Claudio Lupi potrà spiegare in maniera più esaustiva BENE, ATTENDEREMO IL COMUNICATO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE CO- MUNALE. GRAZIE DOTT. TRANI DEI PRE- ZIOSI CHIARIMENTI. DALLA REDAZIONE AUGURI DI BUON LAVORO PER IL SUO NUOVO DELICATO INCARICO DI AS- SESSORE A BILANCIO E MUNI- CIPALIZZATE IN UN PERIODO NON CERTO SEMPLICE PER LE FINANZE DEI COMUNI...E DELLE MUNICIPALIZZATE.

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10

PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 PROGETTO PORTO APERTO 2009-10 - Premessa Il trasporto marittimo, pur tra alti e bassi, è sempre stato un anello strategico dell economia mondiale e così continuerà ad essere. Da qui si evince che è sempre

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con della società René Faigle AG La René Faigle AG svolge la sua attività con successo da più di ottant anni. L azienda svizzera a conduzione familiare

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

A cura di: Giangiacomo Freyrie

A cura di: Giangiacomo Freyrie 1 Buongiorno. La collaborazione con Federcongressi&eventi entra nel vivo e nella fase più operativa. Partiamo dal gruppo dei PCO. Il primo con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo cominciato

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

Alimentazione al Femminile A cura di

Alimentazione al Femminile A cura di Milano, 22 Giugno 2015 Alimentazione al Femminile A cura di SCENARIO E OBIETTIVI DELLA RICERCA PRESSO LE DONNE ITALIANE Questa ricerca ha l obiettivo di indagare a 360 gradi il tema dell alimentazione

Dettagli

In caso di catastrofe AiTecc è con voi!

In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In caso di catastrofe AiTecc è con voi! In questo documento teniamo a mettere in evidenza i fattori di maggior importanza per una prevenzione ottimale. 1. Prevenzione Prevenire una situazione catastrofica

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE Assessorato Lavori Pubblici e Infrastrutture - Trasporto e Mobilità - Patrimonio - Sport e Benessere - Personale - Polizia Municipale - Onoranze Funebri FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

LEGGI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

LEGGI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO MODULO 6 IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO LEGGI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Introduzione La prevenzione degli infortuni lavorativi e delle malattie professionali è stata sempre al centro dell interesse

Dettagli

INTERVENTO ON. BERGAMINI

INTERVENTO ON. BERGAMINI Informativa urgente del Governo sul trattamento riservato ai migranti nel Centro di soccorso e di prima accoglienza di Lampedusa, come emerso in un recente filmato trasmesso dalla RAI 21 dicembre 2013

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

L economia: i mercati e lo Stato

L economia: i mercati e lo Stato Economia: una lezione per le scuole elementari * L economia: i mercati e lo Stato * L autore ringrazia le cavie, gli alunni della classe V B delle scuole Don Milanidi Bologna e le insegnati 1 Un breve

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

- 1 reference coded [2,49% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [2,49% Coverage] - 1 reference coded [2,49% Coverage] Reference 1-2,49% Coverage sicuramente è cambiato il mondo. Perché è una cosa che si vede anche nei grandi fabbricati dove vivono

Dettagli

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite.

Alternative: creazione associazione che operi come ha sempre operato isf e creazione una cooperativa nella quale ci siano persone retribuite. Odg 1. isf italia Guido: piccola storia isf italia Quest anno week-end nazionale ad Ancona ma sovrapposto con altri eventi qui a TN (festa di mesiano). Cmq c è stato movimento e dopo percorso fatto dalle

Dettagli

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013

e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 e-laborando Classi III B III E a.s. 2012-2013 PRIMA FASE: LO SVILUPPO SOSTENIBILE Le risorse della terra sono limitate I rifiuti e le emissioni inquinanti, in quanto prodotti dell uomo, hanno un impatto

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita Tel@com srl GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Colloquio di vendita Il nostro processo comunicativo 1 Presentazione personale 2 Feeling 3Motivo dell'incontro 4 Presentazione Aziendale 5 Conferma

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER IL PROGETTO ZEROWASTE PRO IL TEMA DEI RIFIUTI Il tema dei rifiuti riguarda tutti noi. Stiamo producendo una sempre maggiore Per ulteriori informazioni

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti Presenta Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i bambini dei paesi devastati da terremoti e altri disastri. Perché? Il terremoto

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione Mario Donato Germani, titolare della ditta di manutenzione, GERMAR srl, compie 70 anni di vita e 50 di attività. Lo abbiamo incontrato ed intervistato perché

Dettagli

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale AFFIDARSI AI NUMERI UNO Da sempre al servizio dell efficienza per il risparmio energetico

Dettagli

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere

Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA. La gioia di vendere Colloquio di vendita GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Il nostro processo comunicativo 1) 2) 3) 4) 5) 6) 7) 8) 9) 10) Presentazione Personale Feeling Motivo dell'incontro Conferma consulenza Analisi

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin

Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin Comunicato stampa Conferenza internazionale Global Connectivity with the Mediterranean Basin La sfida del regime di free zone per i punti franchi di Trieste lanciata dal presidente Marina Monassi. Il messaggio

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film:

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: La prima richiesta fatta ai bambini è stata di indicare quali film conoscevano che raccontassero storie ambientate

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro

Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Michele Pizzarotti: lezione di famiglia e visione del futuro Guardando al domani mi sento di dire con certezza che continueremo a promuovere l'organizzazione perché possa esprimere sempre più le capacità

Dettagli

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6 LEZIONE MONITORARE UN PROGETTO FORMATIVO. UNA TABELLA PROF. NICOLA PAPARELLA Indice 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3 2 di 6 1 Il

Dettagli

COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE DELL'AEROPORTO DI CIAMPINO

COMITATO PER LA RIDUZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE DELL'AEROPORTO DI CIAMPINO AEROPORTO ROMA CIAMPINO: COSTANTE RUMORE DIURNO E NOTTURNO, CON VALORI TRA 58,2 E 85 DECIBEL CON LENZUOLA ANTISMOG E NUOVI ALLARMANTI DATI SUL RUMORE, LEGAMBIENTE E COMITATO RIDUZIONE IMPATTO AEROPORTO

Dettagli

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV

CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV CITTADINO VOLONTARIO: PARLIAMO DEI VOLONTARI! Rete tra i Responsabili della gestione dei Volontari delle ODV Riunione del 13/06//2013 celivo. - AIDO ass. donatori organi tessuti e cellule; - Ass. Il Cesto;

Dettagli

VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE

VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE VOLONTARIATO E INTEGRAZIONE Progetto di mediazione linguistica e culturale per l integrazione di richiedenti asilo, rifugiati e beneficiari di protezione internazionale in Italia attraverso il volontariato

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Attraversando il deserto un cammino di speranza

Attraversando il deserto un cammino di speranza Attraversando il deserto un cammino di speranza Kusi Evans e Albert Kwabena mi colpiscono da subito in una burrascosa giornata di febbraio lungo le rive di un canale che stanno disboscando con la loro

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA 1/6 La seduta inizia alle 18.29. PRESIDENTE. Siamo in audizione durante la seconda missione in Puglia come Commissione parlamentare

Dettagli

Una nuova filosofia di raccolta

Una nuova filosofia di raccolta Una nuova filosofia di raccolta Network Raee CONFCOMMERCIO-ANCRA PREMESSA In occasione dell acquisto di una nuova apparecchiatura elettronica, il distributore deve ritirare gratuitamente dal cittadino

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza Corso di Economia Politica. ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18-04- 2011

Facoltà di Giurisprudenza Corso di Economia Politica. ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18-04- 2011 ESERCITAZIONE N.1: Equilibrio di mercato 18042011 1) La seguente tabella mostra i prezzi e le quantità di un ipotetico mercato dei popcorn. Tracciate le curve di domanda e offerta Prezzo Q.tà domandata

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM

CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM CONFERENZA DEL TURISMO ITALIANO GENOVA 20-21 SETTEMBRE 2004 CENTRO CONGRESSI MAGAZZINI DEL COTONE AUDITORIUM INTERVENTO DELL'ASSESSORE REGIONALE ALLE POLITICHE DEL TURISMO E DELLA MONTAGNA DELLA REGIONE

Dettagli

Luogo che ospita contemporaneamente infrastrutture, verde, mare

Luogo che ospita contemporaneamente infrastrutture, verde, mare Il luogo Kirara-hama, Prefettura di Yamaguchi Kirara-hama e un area che e stata strappata al mare a Yamaguchi City, quasi 930 Km a sud di Tokio. Isola artificiale realizzata per ospitare nel 2001 il grande

Dettagli

La qualità. Di Stefano Azzini

La qualità. Di Stefano Azzini . La qualità Di Stefano Azzini Nel settore turisticoalberghiero e nella ristorazione, la parola qualità è molto di moda. E' vero che la maggior parte delle aziende che hanno superato la crisi sono quelle

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA

Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA Educazione alla Sostenibilità a Tavola nella Scuola Progetto DAL PIATTO ALLA CIOTOLA, QUI NON SI BUTTA NULLA PREMESSA Le società moderne vivono in una situazione di sazietà e i dati relativi allo spreco

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO

PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO PRESENTAZIONE DELL EVENTO E INVITO Il panorama che stiamo osservando in questi ultimi anni aumenta la diseguaglianza sociale ed allarga la forbice delle povertà. Le azioni del non profit stanno diventando

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO

Rimini Fiera 7-10 novembre 07 ECOMONDO Rimini Fiera 7-10 novembre 07 Presentazione La presenza dell U.O.S. Tutela dell Ambiente Naturale fra le iniziative previste nella manifestazione fieristica 2007 nasce dal desiderio di approfittare di

Dettagli

La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi. Network231 è un marchio registrato di LF ITALIA S.r.l. Piazza Quattro Novembre, 7 - Milano

La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi. Network231 è un marchio registrato di LF ITALIA S.r.l. Piazza Quattro Novembre, 7 - Milano La soluzione al D.Lgs. 231/2001, distinguendosi Il contesto legislativo Come noto, con il D.Lgs. 231/01, il Legislatore ha introdotto nell ordinamento italiano un regime di responsabilità diretta a carico

Dettagli

Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile

Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile L Agenda 2030 in breve Perché c è bisogno di obiettivi globali per uno sviluppo sostenibile? Il mondo deve far fronte a grandi sfide come la povertà estrema, il

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

NOTA CONFERENZA UNIFICATA EMERGENZA FLUSSI NON PROGRAMMATI - DOCUMENTO DI INDIRIZZO. 16 aprile 2014

NOTA CONFERENZA UNIFICATA EMERGENZA FLUSSI NON PROGRAMMATI - DOCUMENTO DI INDIRIZZO. 16 aprile 2014 NOTA CONFERENZA UNIFICATA EMERGENZA FLUSSI NON PROGRAMMATI - DOCUMENTO DI INDIRIZZO 16 aprile 2014 La situazione in corso, da ultimo rappresentata al Tavolo di coordinamento nazionale presso il Ministero

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

CREDITO ALLE INDUSTRIE

CREDITO ALLE INDUSTRIE CREDITO ALLE INDUSTRIE COFIRE: CONSORZIO FIDI DELL INDUSTRIA DI REGGIO EMILIA ASSEMBLEA DI BILANCIO 2015. OLTRE 36 MILIONI DI EURO EROGATI NELL ESERCIZIO NETTA CRESCITA SU ANNO PASSATO. RIPRESI GLI INVESTIMENTI

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 1/6 MISSIONE IN SICILIA 29 SETTEMBRE 2009 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.53. PRESIDENTE. Buongiorno. La ringraziamo per la presenza e segnaliamo che dell audizione

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno?

Il solare termico. Il solare fotovoltaico. Le pompe di calore. Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? Il solare fotovoltaico Il solare termico Le pompe di calore Come funzionano? A cosa mi servono? Quanto si risparmia e cosa ci guadagno? ENERGIE RINNOVABILI COME FUNZIONANO? QUANTO SI RISPARMIA? A COSA

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it. Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992

MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it. Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992 MAESTRI del LAVORO www.mdl-parma.it Stella al Merito Legge n. 143 del 05/02/1992 Gruppo Scuola-Lavoro del Consolato dei MdL della provincia di Parma DALLA SCUOLA AL LAVORO Versione: 05 Aggiornata il: Feb

Dettagli

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla

GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in. moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla GAMBA: Oggi noi ci troviamo ad approvare come stanno facendo in moltissimi Comuni, visto che c è la scadenza prevista dalla legge al 30 di novembre, questi assestamenti al bilancio previsionale che abbiamo

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA

COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA COME CRESCERE IL MICROCREDITO IN ITALIA 61 di TEODORO FULGIONE * Intervista ad Alessandro Luciano capo del progetto Monitoraggio delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo locale dei sistemi

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli