Hotel e risparmio energetico dalle forme tradizionali alle energie rinnovabili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Hotel e risparmio energetico dalle forme tradizionali alle energie rinnovabili"

Transcript

1 SPECIALE ENERGIE Job in Tourism - Anno XII - Gennaio n 1 APPROFONDIMENTI, FOCUS E TREND DI SETTORE PER I MANAGER E I PROFESSIONISTI DEL TURISMO Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% DCB Lombardia - COPIA OMAGGIO Hotel e risparmio energetico dalle forme tradizionali alle energie rinnovabili INTERCONTINENTAL Il vento gonfia le vele dell economia turistica PAGINA 3 CASE HISTORY Saint Moritz, tra jet set ed eco-efficienza PAGINA 15 LEGGI Il quadro normativo e i finanziamenti agevolati PAGINA 31

2 e L e d i t o r i a l e Nuovi risparmi e nuovi guadagni Scenari futuri Come evitare il caro bolletta e salvaguardare l ambiente e Emilio De Risi È innegabile, tra i maggiori costi di una struttura alberghiera figurano quelli legati al consumo energetico. Nei nostri continui dialoghi con albergatori e manager del settore abbiamo percepito una forte necessità tesa ad ottenere informazioni in tema di risparmio energetico ed energie rinnovabili. È interessante scoprire che legata a una coscienza sociale i professionisti del comparto turistico abbiano individuato delle opportunità di business: innanzitutto il saving sui costi di struttura sviluppato grazie alle fonti rinnovabili e ai sistemi di efficienza energetica. Inoltre, alcuni professionisti, creano nuove prospettive puntando su clienti, che nel loro processo decisionale, considerano l importanza di strutture ricettive eco-friendly. Le opportunità, però, devono essere percepite su due vie. Se da un lato i professionisti del comparto turistico, iniziano a comprendere la necessità di un approccio al risparmio energetico, anche i fornitori di queste tecnologie devono comprendere meglio il linguaggio alberghiero portando soluzioni che siano sempre più dedicate a clienti particolari come le strutture alberghiere ed extra-alberghiere. In questo numero, che per forza di cose non può essere esaustivo del fenomeno, vogliamo disegnare uno scenario e degli strumenti operativi: parlando con specialisti del risparmio energetico, raccontando interessanti case history e fornendo un quadro dei principali strumenti normativi. Nel momento in cui chiudiamo questo numero veniamo a conoscenza di un nuovo fatto che potrebbe mutare la situazione attuale, la possibilità che vengano ridotte alcune agevolazioni legate al risparmio energetico. Ancora non sappiamo quale sarà la forma definitiva del provvedimento; ad ogni modo siamo certi che contenimento dei costi, sviluppo di nuovi mercati e sostegno dell ambiente siano valide ragioni affinché si continui ad investire in tal senso. secondo le recenti dichiarazioni del ministro per lo L Italia, Sviluppo Economico Claudio Scajola, importa l 86% del proprio fabbisogno energetico: un costo oneroso, che entro la fine del 2008, peserà sui contribuenti per 60 miliardi di euro. Un salasso confermato anche da una recente indagine dell Authority che ha appurato che gli Italiani hanno pagato, nel secondo semestre del 2007, bollette della luce maggiorate del 35-40% rispetto agli altri cittadini europei. La soluzione? Alleggerire la pressione dei prezzi puntando sulle energie rinnovabili. L Italia in questi anni ha raccolto la sfida: in tutto il Belpaese continuano a fiorire le iniziative e a moltiplicarsi gli investimenti. In Sicilia, per esempio, nel comune di Cimmina (Pa) i primi mesi del 2009 inizieranno i lavori del più grande campo fotovoltaico d Europa, che si estenderà su una superficie di 15 ettari e produrrà circa 10 milioni di kwh all anno, soddisfacendo la domanda elettrica di circa 4 mila famiglie. L impianto, che verrà realizzato dall azienda umbra Energia Futura, e prevede un investimento di 40 milioni di euro, consentirà di risparmiare all anno 2 mila tonnellate di petrolio e di evitare l emissione di 6 mila tonnellate di anidride carbonica e 13 mila kg di ossidi d azoto. A utilizzare il sole come fonte di energia (si calcola che ogni anno sulla terra le radiazioni solari potrebbero produrre l energia equivalente a quella contenuta in 25 mila miliardi di tonnellate di petrolio) 1 Ridurre i consumi di risorse a pagamento con conseguente diminuzione delle bollette di fornitura di energia, gas o metano. 2 Ricorrere ad energie pulite permette di accedere a finanziamenti e forme di incentivi (comunitari, nazionali, regionali, provinciali o comunali) sia per ciò che concerne la realizzazione dei nuovi impianti e la successiva immissione in rete sono anche i ricercatori dell Enea che coordinati dal premio Nobel Carlo Rubbia stanno lavorando al progetto Archimede. Si tratta di un evoluzione del solare termodinamico, che combina la tecnologia dei sistemi a collettori parabolici lineari e dei sistemi a torre. In pratica enormi specchi (ne servono circa 360) concentreranno i raggi del sole su un tubo ricevitore dentro il quale scorre un e Il triplice vantaggio delle fonti rinnovabili per l albergatore dell energia elettrica prodotta, sia per gli interventi sull involucro. 3 Certificare la propria attività dal punto di vista ambientale consente non solo di ridurre gli sprechi, quindi le spese, ma altresì di identificare sul mercato la struttura ricettiva come elemento preferenziale per un pubblico sensibile a queste tematiche, accrescendo i proprio clienti. (fonte: GSE) fluido termo vettore (una miscela di nitrati di sodio e potassio) che raggiunge la temperatura di 550 C. Il caldo accumulato sarà immagazzinato, poi, in due serbatoi di stoccaggio di grandi dimensioni e inviato a uno scambiatore dove cede una parte di calore con il quale viene generato il vapore, ad alta pressione che, convogliato nelle turbine, produrrà energia elettrica. L impianto potrà erogare una potenza elettrica costante nell arco delle 24 ore, a ciclo continuo anche di notte, indipendentemente dalla variabilità della fonte solare. Il prototipo sviluppato dall Enea in collaborazione con Enel, troverà una prima applicazione nell arco del 2009, presso la centrale di Priolo Gargallo (Sr) dove prenderà vita, il primo progetto al mondo di integrazione tra un ciclo combinato al gas e un impianto solare termodinamico, con il risultato di ridurre le emissioni di CO 2 di tonnellate all anno, di risparmiare tonnellate di petrolio e abbattere del 75% gli ossidi di azoto. 2 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

3 Sogno o utopia? Un albergo al 100% ecocompatibile, che non inquina e non danneggia l atmosfera, ma anzi contribuisce a preservarla. A promuovere il progetto dell Innovation hotel è la catena alberghiera Intercontinental (appartenente al gruppo Ihg proprietario anche dei marchi Crowne Plaza e Holiday Inn) che getta la sfida e smuove le coscienze degli attori del comparto turistico allo scopo di generare un pubblico dibattito e di aprire un tavolo di confronto alla ricerca delle soluzioni più idonee per combattere l effetto serra. Sul sito dedicato all iniziativa (www. ihg.com/ innovation) si trovano non solo alcuni dei migliori progetti che l industria turistica può sviluppare nell ambito della sostenibilità ambientale, ma anche un compendio di comportamenti virtuosi che hanno come unico scopo la salvaguardia del pianeta. Qualche esempio? Utilizzare solo mobili e accessori realizzati con materiali riciclati, arredare le strutture ricettive con opere d arte create da artisti locali per assicurare una bassa impronta al carbonio, educare i clienti all uso di contenitori per il riciclo dei rifiuti. Ma non solo: evitare gli sprechi consegnando a istituzioni benefiche o banchi alimentari tutte le materie prime non utilizzate in cucina. L olio scartato, poi, potrà fungere da bio- combustibile per generare energia e calore mentre gli avanzi di cibo possono essere lavorati e trasformati in un ricco fertilizzante da usare sulle piante e sui prati dell hotel. Sul tetto dell albergo (dove saranno installati i pannelli solari e i serbatoi per la raccolta di acqua piovana), infatti, troverà spazio anche un area verde con un giardino pensile che servirà a migliorare le performance termica dell edificio contribuendo a mantenerlo fresco quando la temperatura esterna è alta e a isolarlo in inverno. Le piante e il sottile strato di terra fungeranno anche da barriera per il suono, specialmente quando sono umidi, aiutando così a ridurre l inquinamento acustico. La plastica in quest oasi ecologica naturalmente è bandita: tutta la segnaletica sarà composta da insegne in pietra lavica naturale. «Le persone che fanno qualcosa per l ambiente quando sono a casa sono interessate a fare la stessa cosa quando alloggiano in un hotel», commenta David Jerome, senior vice President della Corporate responsibility di Ihg che conclude, «il turismo responsabile sta crescendo in modo tale da renderlo rilevante per il nostro business, facendo contemporaneamente qualcosa di utile in termini di impatto sull ambiente e sulla comunità. Vogliamo scoprire quali caratteristiche verdi sono importanti per i nostri ospiti prima di renderle parte degli standard dei nostri brand, dando così la possibilità ai I n u o v i pr o g e t t i ve r d i di In t e r c o n t i n e n t a l Il vento gonfia le vele dell economia turistica clienti di partecipare con le proprie idee». Il gruppo Ihg (antesignano nel settore, avendo distribuito già nel 1991 degli opuscoli nei suoi hotel con le linee guida eco, in occasione della fondazione Ihei, International hotels and environmental initiative) con la proposta dell Innovation hotel conferma la sua attenzione alle tematiche ecologiche: non è un caso se a Bora Bora, nella Polinesia francese, sorge il resort InterContinental Thalasso spa, che presenta le più profonde tubazioni sottomarine del A sinistra e sopra, una suite e la sontuosa hall dell hotel Intercontinental Willard a Washington, alimentato al 100% da energia eolica A sinistra e sotto, tre immagini del Bora Bora Intercontinental Thalasso spa, lo splendido resort nella Polinesia francese, che attinge l acqua fredda, dalle tubazioni sottomarine, per climatizzare tutta la struttura mondo che forniscono l acqua fredda necessaria a climatizzare tutto l hotel. L acqua del mare viene pescata a 900 metri di profondità, ad una temperatura di 5, e convogliata in un sistema di aria condizionata ecologico in grado di far risparmiare all hotel il 90% di elettricità, 2.5 milioni di litri di carburante e di ridurre tonnellate di CO 2 all anno. Utilizza una fonte pulita anche l elegante e raffinato InterContinental Willard a Washington interamente alimentato da energia eolica: l uso di questa fonte ecologica consente di coprire l intero fabbisogno annuo dell albergo, 7.1 milioni di kilowatt ora di elettricità, a zero emissioni di diossido di carbonio. Risparmio energetico, per Ihg, è la parola chiave del futuro: i 200 prototipi di nuove strutture a marchio Holiday Inn in apertura (o ancora in costruzione) hanno comportato, rispetto all edilizia tradizionale, un utilizzo del 30% in meno di materiali edili e un 20% in meno di energia per il funzionamento della strutture. SPECIALE ENERGIE e Gennaio

4 trend Al contrario delle comuni lampadine, quelle fluorescenti di classe A costano di più ma hanno il vantaggio di durare più a lungo. Infatti ogni volta che si accendono, consumano 5 volte in meno di quelle tradizionali consentendo un notevole risparmio in bolletta Un altro hotel Ecoworld, L Ariana sull isola di Salina (Me) nell arcipelago delle Eolie Quando l ospitalità si fa bio è nato il nuovo brand che raggruppa le strutture amiche dell ambiente Sopra, Alessandro Bisceglia amministratore delegato di EcoWorldhotel; a destra, una struttura affiliata al brand: l hotel Castelir a Panchià (Tn) Secondo l Omt (Organizzazione Mondiale del Turismo) la percentuale di consumatori che richiede pacchetti di viaggio sostenibili cresce con una media annua del 5%, mentre l ecoturismo ricopre il 20% del mercato turistico mondiale. Un appeal, quello del turismo verde, che attrae soprattutto i visitatori provenienti dal Regno Unito, Germania e Olanda, ma anche dagli Stati Uniti. Un recente sondaggio ha stimato, infatti, che 58.5 milioni di viaggiatori americani (il 38% del totale) sarebbero disposti a spendere di più per alloggiare in strutture ricettive eco-friendly. L esplosione di questa tendenza viene spiegata dal quotidiano The Guardian che afferma praticare l ecoturismo significa fare esperienze diverse, sintonizzarsi più profondamente con la natura o con la comunità locale. Si tratta di aprire gli occhi la mattina e realizzare davvero dove ci si trova piuttosto che vedere l anonimo arredamento di una catena di alberghi. E proprio con la finalità di opporsi al turismo di massa e preservare la natura è nato, lo scorso novembre, un nuovo player dell ospitalità: Eco WorldHotel, il primo brand tutto italiano, che riunisce alberghi, B&B, agriturismi, resort, ostelli con un unico comun denominatore: essere amici dell ambiente. Il gruppo con sede a Milano, non si limita al consociativismo, ma si configura come un vero e proprio marchio di qualità ambientale, certificando le strutture ricettive eco-sostenibili che ottimizzano i costi, risparmiano sui consumi e rispettano la biosfera. Ognuna delle 50 strutture associate diffuse capillarmente in tutta Italia, infatti, ha ottenuto un ecofoglia (corrispondente alla stelletta degli hotel, da un minimo di 1 a un massimo di 5) non solo a seconda dell impegno ambientale profuso (un punteggio è calcolato in base al soddisfacimento dei 15 requisiti obbligatori e dei 75 facoltativi), ma anche in base all esito delle visite degli ispettori inviati dalla casa madre che periodicamente verificano la congruità dei parametri. «Il nostro progetto ha fondamentalmente due obiettivi: promuovere un turismo responsabile, attento all ecologia e ridurre l impatto delle attività correlate alla gestione di un hotel sul territorio», afferma Alessandro Bisceglia, amministratore delegato di Eco WorldHotel e albergatore. Per ottenere questi risultati bisogna lavorare su due fronti forman- do sinergicamente cliente e operatore turistico. Da una parte, infatti, occorre coinvolgere in questa filosofia che mescola ecoturismo allo sviluppo sostenibile, anche l ospite dell hotel, che si troverà in camera oltre a una cartelletta informativa con le linee programmatiche degli EcoWorldHotel, anche un set linea cortesia con contenuto vegetale e affissi in bagno, avvisi che responsabilizzino sulla frequenza dei lavaggi degli asciugamani. Dall altra parte l albergatore dovrà sensibilizzare i clienti incentivandoli a utilizzare i mezzi di trasporto pubblici o di biciclette per raggiungere l hotel o i luoghi di interesse limitrofi e si impegnerà a promuovere il territorio, proponendo nella propria cucina i prodotti tipici locali, alimenti biologici e equosolidali. Le strutture ricettive affiliate a Eco- WorldHotel, inoltre, si impegneranno ad adottare piccoli, ma efficaci, accorgimenti per ridurre i consumi (come sostituire le normali lampadine a incandescenza con quelle fluorescenti di classe A, ridurre la quantità di rifiuti e procedere alla raccolta differenziata, adottare misure per evitare inutili dispersioni energetiche, usare carta riciclata). I membri di EcoWorldHotel, poi, saranno supportati anche attraverso attività di marketing e pubblicità nel rafforzamento della propria immagine: «A questo scopo», prosegue Bisceglia, «abbiamo creato il sito dove è possibile prenotare on-line, presso le strutture ricettive dei nostri soci, il proprio soggiorno verde avvalendosi anche dell ecocard, un utile strumento per fidelizzare i clienti; un altra sezione del sito è dedicata all eco-shop che consentirà agli albergatori di acquistare prodotti ecologici e bio». Tutto dedicato all informazione professionale e riservato agli addetti ai lavori è, invece, l altro sito del gruppo, con consulenze degli esperti, aggiornamenti in materia ambientale e sugli incentivi economici che favoriscano l impiego, da parte dei membri, di tecnologie ecocompatibili. «A breve poi, ci serviremo solo di energia verde derivante da fonti rinnovabili, grazie a un recente accordo stipulato con il Consorzio acquisti prodotti energetici di Trento, che attualmente raggruppa oltre 500 alberghi, dando la possibilità a tutti gli affiliati del gruppo di accedere alla fornitura anche del 100% di energia proveniente da fonti alternative, usufruendo così di sconti sulla fornitura di elettricità e di gas». «L altro fronte su cui stiamo concentrando i nostri sforzi», conclude Bisceglia, «è la campagna contro lo spreco di acqua. Uno dei maggiori costi che un albergatore deve sostenere, infatti, è quello legato al consumo idrico, tra i più impattanti sull ambiente. Noi offriamo concrete e reali soluzioni: sui entrambi i nostri siti si trovano in vendita prodotti idraulici che diminuiscono i consumi d acqua, come i riduttori di flusso nei rubinetti, timer per docce, erogatori di acqua depurata utili nei bar e ristoranti». 4 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

5

6 ENERGIE RINNOVABILI E SOLARE E CASE HISTORY È possibile che all interno di alcuni centri storici non venga rilasciata l autorizzazione ad installare pannelli solari: è bene informarsi presso il comune di residenza, soprattutto se si risiede in una zona con vincoli paesaggistici o ambientali L energia solare, termica o elettrica, viene prodotta sfruttando direttamente l energia irradiata dal Sole verso la Terra: in ogni momento il Sole trasmette sull orbita terrestre watt per mq (l irraggiamento solare medio è, alle latitudini europee di circa 200 watt/mq); moltiplicando questa potenza media per metro quadro per la superficie dell emisfero terrestre, istante per istante esposto al sole, si ottiene una potenza maggiore di 50 milioni di Gw (un Gw è l energia prodotta a pieno regime da una grande centrale elettrica a gasolio o nucleare). La quantità di energia solare che arriva sul suolo terrestre è quindi enorme, circa 10 mila volte superiore a tutta l energia usata dall umanità nel suo complesso. Il villaggio del sole: il turismo diventa ecoattivo Con il fotovoltaico l Igv risparmia 35 mila euro all anno Nell estremo sud della Sicilia, sul litorale ispicese ancora primitivo e selvaggio, dove il mare cristallino si fonde con la macchia mediterranea, è stato inaugurato, pochi mesi fa, un villaggio vacanze alimentato con l energia solare. Si tratta dell Igv Club di Marispica, di proprietà dei Grandi Viaggi, operativo già da una ventina d anni e ubicato nella località di Santa Maria del Focallo (Rg), antica colonia greca. La struttura circondata da un ampia vegetazione ha una capienza complessiva di 826 posti letto e si estende su una superficie di 50 mila mq. L impianto fotovoltaico di circa 50 kw, entrato in funzione il 5 agosto scorso, è composto da 314 moduli monocristallini ad alta efficienza costituiti da celle piramidali posizionate su una tettoia sovrapposta a uno dei capannoni di servizio nel retro del villaggio, una tecno-struttura progettata in loco che ha permesso la completa integrazione dei moduli creando così una pergola fotovoltaica che rimanda all immagine di una vela. La struttura è in lamiera zincata con supporti in acciaio, progettata in un unico blocco che si estende sui 400 mq di superficie della pergola (l orientamento è completamente a sud con un inclinazione di 29º). Tanti i vantaggi offerti da questo tipo di soluzione a impatto zero: in primis il risparmio energetico. L energia elettrica prodotta e immessa in rete consentirà, infatti, di evitare in un anno emissioni di CO 2 pari a kg corrispondenti a circa 10 ettari di rimboscamento, di risparmiare 18,4 tonnellate di petrolio con un abbattimento della spese della bolletta di circa 35 mila euro all anno. E poi i finanziamenti: questo tipo di impianto (costato 330 mila euro) è supportato dalle incentivazioni del Conto Energia (0,46 centesimi di euro a kwp), approvato in Italia nel 2007, che dà diritto a un contributo per 20 anni dalla messa in funzione dell impianto. Così nel giro di pochi anni si potrà non solo ammortizzare l investimento, ma anche rivendere energia. Tra i più ferventi sostenitori di questa iniziativa c è il direttore dell Igv Club Marispica, Giorgio Pini: proprio le sue argomentazioni hanno convinto il management dei igrandi Viaggi a procedere all acquisto dell impianto fotovoltaico. «Il villaggio si trovava in una posizione geografica ottimale (50 km più a sud di Tunisi) per non cogliere al volo l occasione di sfruttare la fonte solare come energia. I benefici soprattutto economici (risparmio in bolletta e conto energia) di questo tipo di operazione erano sotto gli occhi di tutti», afferma Pini «In futuro poi, tra 2-3 anni, in vista della ristrutturazione del tetto del corpo centrale del villaggio, pensiamo di implementare i pannelli fotovoltaici arrivando a una potenza totale di kw», conclude il direttore. Ma il nuovo impianto, per la produzione di energia pulita, è solo l ultimo dei comportamenti virtuosi tesi a ridurre al minimo l impatto sull ambiente circostante, messi in atto dal club Marispica, che da anni è impegnato nella raccolta differenziata, producendo circa Tre immagini dell Igv Club Marispica, ubicato a Santa Maria del Focallo. Il villaggio ha inaugurato lo scorso agosto un impianto fotovoltaico di 50 kw. 130 mila Kg/litri ogni 4 mesi di stagione estiva. Inoltre tutta la zona servizi lato spiaggia (che ha ottenuto per il settimo anno consecutivo il riconoscimento Bandiera Blu di Legambiente) del villaggio con un fronte di circa 350 metri è servito da condotta fognaria regolarmente autorizzata che recupera sia l acqua di scarico delle docce al rientro dal mare che quelle dei servizi igienici e tecnici (bar e griglie cucina). L approvvigionamento di acqua (per uso sanitario e irriguo), poi, del villaggio è garantito da un pozzo artesiano che garantisce la piena autonomia e fabbisogno dell immobile. Il gruppo igrandi Viaggi del resto, che possiede già due strutture certificate Iso (i nuovi villaggi Igv Club di Santaclara e Santagiusta in Sardegna), è particolarmente orientato nel promuovere un turismo ecoattivo : «questa iniziativa rappresenta in Italia un forte segnale per lo sviluppo del turismo ecosostenibile», dichiara il presidente dei I Grandi Viaggi, «un progetto innovativo che parte dalla Sicilia e continuerà anche nelle altre strutture, grazie alle ultime tecnologie sviluppate nel campo delle energie rinnovabili che consentiranno di unire il divertimento ai benefici per l ambiente e la natura». 6 SPECIALE ENERGIE E Gennaio 2009 VILLAGGI

7 energie rinnovabili e solare Cclg, con sede a Forlì, è da oltre trent anni, leader nella progettazione e realizzazione di impianti elettrici nei settori civile, industriale e nautico. Nel 2004 il presidente della società romagnola Enzo Cortesi, fu tra i primi ad intuire la necessità di investire nelle energie rinnovabili: sostenne, attraverso la presentazione di numerosi progetti, l iniziativa 10 mila tetti fotovoltaici promossa dalla Regione Emilia Romagna e qualche tempo dopo diede vita a Cclg Energy. «Le fonti energetiche terrestri come il petrolio, il metano e il carbone, sono state sfruttate in modo così intensivo che si stanno esaurendo. Inoltre la combustione di queste risorse determina picchi d inquinamento molto pericolosi per l uomo e l ecosistema», spiega Cortesi che prosegue, «come azienda desideravamo dare un contributo concreto alla causa ambientale, attraverso l uso e le applicazioni delle energie rinnovabili. Fra queste il sole rappresenta senz altro la migliore opportunità disponendo di una quantità illimitata di energia pulita e non inquinante. Il risultato poi è sempre garantito: le celle assorbono l irraggiamento solare (sottoforma di ultravioletto) anche con il cielo nuvoloso». In questi anni di lavoro e di ricerche la promessa dell azienda di contribuire alla salvaguardia dell ambiente è stata mantenuta. La conferma arriva dai dati: sino ad oggi la Cclg Energy ha installato più di 160 impianti fotovoltaici che coprono 5 mila kwp, producono 6 milioni di kwh all anno con una riduzione di Co 2 di 4 mila tonnellate. Tre sono le tipologie di impianti installati: integrati, semi-integrati e non integrati. Le differenti soluzioni sono determinate dall inclinazione del tetto che può comportare un intervento poco impattante, come nel caso dei pannelli integrati che sono un tutt uno con la copertura, non implicano alcuna variazione di spessore nella struttura Un impianto fotovoltaico sul tetto di un azienda progettato dalla Cclg Fotovoltaico e domotica: la scelta vincente La Cclg progetta e realizza impianti elettrici e di automazione e garantiscono la tariffa più conveniente del conto energia. Al contrario, sono concepiti come un corpo estraneo rispetto allo stabile i moduli non integrati montati sul tetto mediante una struttura autoportante; queste tipologie di celle si rivelano tuttavia tra A sinistra, Enzo Cortesi, presidente di Cclg, nelle foto alcuni esempi degli impianti fotovoltaici installati da Cclg: le celle assorbono l irraggiamento solare (sottoforma di ultravioletto) anche con il cielo nuvoloso le più duttili, e possono essere posizionate anche in terra o nei campi. «Una soluzione che si rivela particolarmente adatta ai nostri clienti albergatori è l installazione di pannelli fotovoltaici sulla tettoia del parcheggio destinato alle auto che prevede un duplice vantaggio: un ombreggiatura sotto cui le macchine stanno più fresche e il perfetto funzionamento dell impianto a energia solare senza alcun danno estetico per l hotel. Inoltre questa tipologia di intervento consente di ottenere la massima tariffa incentivante», afferma Cortesi che continua «a rassicurare gli albergatori poi, soprattutto quelli che dirigono strutture ubicate sulle isole è la garanzia, certificata per 25 anni, della tenuta dell impianto fotovoltaico - che progettiamo, collaudiamo e installiamo - anche nel caso di un vento che soffia sino a 120 Km all ora». Si rivela particolarmente idonea alle strutture turistiche ricettive, infine, anche l altro fronte su cui è impegnata la Cclg Energy: la domotica. Con un solo click si possono attivare: il riscaldamento, la climatizzazione, l illuminazione, l apertura e chiusura delle porte, delle tapparelle e delle tende. Ma non è tutto: dal monitor touch screen è possibile controllare la temperatura degli ambienti, i sensori antiallagamento e incendio, le fughe di acqua o gas, così da evitare sprechi in un ottica di razionalizzazione delle risorse energetiche. Si possono inoltre inserire telecamere senza l aggiunta di cavi e monitorare da remoto, attraverso un qualsiasi cellulare, senza bisogno di recarsi in hotel. «Gli scenari (ovvero i comandi sul pannello) sono infiniti, siamo in grado di progettare l hardware e il software dell impianto domotico su misura per le specifiche esigenze dei singoli alberghi, tenendo sempre presente però il principio della biocompatibilità» prosegue Cortesi. «In sostanza la tecnologia e l energia sono utilizzate solo laddove sono necessarie: il sistema infatti è in grado di inserire e disinserire automaticamente gli elettrodomestici evitando così il superamento della capacità energetica prevista dal contratto di fornitura ed eventuali blackout. In questo modo i consumi, che incidono moltissimo tra i costi sostenuti da un albergo, si riducono sensibilmente» conclude Cortesi. SPECIALE ENERGIE e Gennaio

8 energie rinnovabili e solare È uno dei business più vantaggiosi che offre il mercato. Garantisce un rendimento elevato (dal 7 al 12% annuo), duraturo (le tariffe incentivanti sono riconosciute per 20 anni), sicuro (si tratta di contributi già stanziati) ed ecologico. La materia prima, poi, non solo non si esaurirà mai, ma si conserverà immutata nei secoli. Ha investito tutto sul sole e le altre fonti rinnovabili anche Myenergy la società milanese composta da ingegneri e professionisti, che mettono a disposizione knowhow e information technology, per la progettazione di impianti fotovoltaici, solari termici ed eolici. «Il nostro obiettivo», dichiara Roberto Canu, uno degli amministratori delegati dell azienda, «è quello di contribuire fattivamente allo sviluppo del settore in Italia, cogliendo le opportunità offerte dalle nuove politiche d incentivazione a livello regionale, nazionale ed europeo». Operativa dal 2006, Myenergy ha già all attivo ben 52 installazioni e si prefigge entro la fine del 2008 di raggiungere un MW di impianti allacciati alla rete elettrica nazionale. Il 2009 vedrà, invece, impegnata la società nella progettazione e realizzazione, in Puglia, di uno dei più grandi impianti fotovoltaici d Italia della potenza complessiva di 16 MW. Myenergy, poi, può vantare consulenze sull efficienza energetica per importanti aziende nazionali e corsi di formazione per specialisti del settore, organizzati con i consorzi di categoria come l Aper (Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili) e la Fast (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche), nonchè docenze per il Politecnico di Milano e le università di Genova e Pavia. Con la collaborazione, invece, dello staff scientifico dell ateneo di Milano Bicocca, la società milanese, ha promosso e finanziato insieme a Il sole fa bene (anche al portafoglio) Fotovoltaico: garantisce rendimenti elevati, duraturi e sicuri e Un servizio chiavi in mano «Solleviamo il cliente da qualsiasi incombenza riguardante la realizzazione dell impianto, seguendo tutte le fasi del progetto dalla A alla Z. Proponiamo soluzioni chiavi in mano incaricandoci di gestire tutto l iter: dal sopralluogo iniziale con relativo studio di fattibilità, per verificare il potenziale energetico dell edificio e disegnare una soluzione su misura, al progetto definitivo, sino all installazione e il collaudo finale dell impianto» precisa Canu. «Ci occupiamo», prosegue l ad, «anche della parte burocratica, preparando tutti i documenti necessari per accedere alle agevolazioni fiscali nazionali e regionali e al conto energia. Offriamo inoltre una consulenza gratuita per la scelta dei migliori finanziamenti bancari disponibili sul mercato e delle coperture assicurative ad hoc». Al termine dei lavori Myenergy rilascia, come richiesto dalle normative vigenti, la certificazione energetica (con evidenziata la classe di efficienza dell edificio, dalla A, la più virtuosa, alla G), che è divenuta obbligatoria a partire dal primo luglio di quest anno anche per le costruzioni sotto i mille metri quadrati, in caso di compravendita dell intero complesso residenziale. Dal primo luglio 2009, invece, il certificato di efficienza energetica sarà una conditio sine qua non anche per la compravendita dei singoli appartamenti indipendentemente dalla metratura. «Questo Solene (un azienda valdostana che opera sempre nel campo delle rinnovabili, realizzando impianti fotovoltaici, solari termici e di co-trigenerazione) un progetto di ricerca, della durata di 2 anni, che ha come obiettivo la realizzazione di un impianto ibrido che integri pannelli fotovoltaici e collettori solari termici, abbinando in questo modo in un unico apparato la produzione di calore e di corrente elettrica. «Questo prototipo avrà un elevatissima resa con costi di produzione molto più contenuti di quelli attualmente esistenti sul mercato» spiega Canu. attestato è in grado di aumentare il valore dell edificio sul mercato immobiliare anche del 15-20% con ricadute molto importanti sulle future quotazioni nel business del realestate» nota Canu. «Grazie a partnership consolidate con aziende leader nel settore della produzione di materiali per energia rinnovabile», osserva Canu, «garantiamo, poi, ai nostri clienti forniture e installazioni a prezzi vantaggiosi, con la possibilità di effettuare ordini anche sul web attraverso il sito myenergystore.it: una vetrina commerciale, di semplice utilizzo per gli utenti, ricca di prodotti e dettagliate schede tecniche utili per verificare in tempo reale la corrispondenza tra prodotto desiderato e offerto». È così possibile acquistare on-line tutta la componentistica necessaria alle installazioni: pannelli, collettori, inverter (che trasformano la corrente continua in alternata), kit solari termici a circolazione forzata per integrare la produzione dell acqua calda sanitaria. Ma sul sito si trovano anche oggetti di tendenza, come borse e zaini fotovoltaici dotati di celle che trasformano la radiazione solare in energia elettrica con cui è possibile ricaricare diversi dispositivi (cellulari, lettori Mp3, fotocamere digitali e Gps). Non mancano, poi, le lampade fotovoltaiche da giardino, dal design accattivante, con accumulatore e accensione automatica. «Questa esperienza dimostra che anche in Italia, seppur con difficoltà, si possono sviluppare attività di ricerca che sono fondamentali in un settore, come quello delle energie rinnovabili, dove molto si è fatto, ma molto di più si può ancora fare» ribadisce Canu. Nelle due immagini, impianti fotovoltaici progettati dalla società milanese Myenergy 8 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

9 energie rinnovabili e solare e Una case history nel settore alberghiero L esperienza maturata nel campo delle energie rinnovabili da Myenergy si rivela particolarmente proficua per il settore dell hotellerie: «gli alberghi sono sempre più attenti ai consumi energetici, che rappresentano una delle spese più consistenti per una struttura ricettiva. Laddove è possibile proponiamo sistemi integrati (fotovoltaico e solare termico, a cui si aggiunge un intervento di efficientamento energetico) per una maggior razionalizzazione delle risorse», afferma Roberto Canu. «Una soluzione che consigliamo», aggiunge «a quegli alberghi che non hanno spazi molto estesi sul tetto è l integrazione degli impianti fotovoltaici e solari termici su tettoie, per sfruttare, per esempio, le aree dei parcheggi. Il vantaggio in questo caso è molteplice: ottimizzazione degli spazi, minimo impatto estetico e massimo vantaggio in termini di conto energia che prevede la tariffa più vantaggiosa, grazie alla totale integrazione dell impianto». Ha optato per questa scelta, anche un cliente di Myenergy: un hotel nel cunese che dispone di una novantina di stanze, che ha fatto installare l impianto fotovoltaico proprio su una pensilina integrata, posizionata all ultimo piano dell edificio per poter essere usata come tettoia. L impianto di 20 kwp, che farà ridurre le emissioni di Co 2 di 12 mila chilogrammi all anno, beneficerà di un incentivo in conto energia di 0.46 euro per kwh, per un ricavo totale annuo di circa 12 mila euro (in 20 anni si supereranno i 240 mila euro), a cui si aggiungeranno poi 3 mila euro all anno di risparmio sulla bolletta elettrica. «Prevediamo inoltre per questo albergo un intervento di recoibentazione del tetto e l installazione di un impianto solare termico, per l abbattimento dei costi di energia legati al riscaldamento dell acqua» dichiara l ad di Myenergy. «In un hotel, infatti, tra aprile e ottobre, l energia solare può supplire all 85-90% del bisogno pro capite di acqua calda sanitaria, utilizzata dal cliente per la propria igiene e usata dal personale per lavare indumenti, biancheria e stoviglie (gli elettrodomestici dell ultima generazione prevedono la possibilità di servirsi di acqua preriscaldata)» prosegue Canu «con un impianto solare termico è possibile stimare un risparmio pari a circa m 3 annui pro capite, considerando anche il completo spegnimento della caldaia per circa 6-7 mesi». «Un altra opportunità per alcuni hotel edificati nel passato», riferisce Canu, «è quella di beneficiare di una maggiorazione del 5% della tariffa incentivante del conto energia, nel caso dello smaltimento di amianto, che ha provocato seri danni alla salute. Myenergy è in grado di fornire un offerta completa che include l eliminazione dell ethernit e la sua sostituzione con impianti integrati nelle coperture». «Un ultima considerazione», conclude Canu, «come dimostrano recenti indagini, i clienti italiani o stranieri sono sempre più attenti alle tematiche ecologiche premiando e fidelizzando in particolare quelle strutture ricettive che si rivelano rispettose dell ambiente, tant è che sempre più spesso si parla del successo del green marketing e della sua capacità di catturare un sempre maggior numero di green consumer». Secondo la mitologia classica il dio Giano presiedeva a tutti i passaggi: quelli attraverso le porte, le gallerie e i portici. Allo stesso modo la Janus Energy di Fabriano (An) sorveglia le soglie da cui filtra il calore. La porta d accesso privilegiata dell azienda marchigiana è il pannello solare scoperto, in polipropilene copolimero estruso, distribuito in Italia ed all estero con il marchio Sunnyday. Il prodotto, privo di vetratura e isolamento termico, è utilizzato per il riscaldamento dell acqua sanitaria (35-40 C), delle piscine coperte (28 C) e scoperte (25 C) limitatamente al periodo estivo (mentre è possibile destagionalizzare per tutte quelle strutture ubicate nei Paesi, in cui Janus esporta, che godono di un clima caldo tutto l anno). «Per gli hotel, stabilimenti balneari e i campeggi dislocati lungo le coste della penisola italiana il consumo di acqua sanitaria è limitato ai pochi mesi dell estate, mentre d inverno i fabbisogni si riducono sensibilmente» osserva l ing. Stefano Meloni, amministratore unico di Janus Energy, che prosegue «a queste condizioni l investimento più conveniente per un albergatore che vive del turismo balneare è quello dei pannelli solari scoperti. Quelli vetrati, infatti, sono molto più costosi, a causa del vetro anteriore, ultra-trasparente ed infrangibile e dell isolamento termico, e prevedono tempi lunghi per il montaggio anche per la necessità di orientarli in Il pannello solare che assicura giorni felici Al calduccio e con un risparmio in bolletta del 92% modo ottimale tramite telai di sostegno; in più, visto che possono raggiungere i 140 C è necessario prevedere scambiatori di calore tra pannelli solari ed acqua di utilizzo (che altrimenti otturerebbe rapidamente i pannelli con depositi calcarei) e collegamenti con tubazioni, isolate termicamente, di acciaio Una distesa di pannelli solari scoperti in polipropilene copolimero estruso zincato; tutto ciò fa lievitare la spesa anche del resto dell impianto». L isolamento termico e la vetratura, di cui Sunnyday è sprovvisto, si rivelano, poi, del tutto inutili d estate visto che non ci sono praticamente dispersioni termiche dal momento che scaldando l acqua dei tubi dai 15 ai 40 C, la maggior parte del tempo il pannello solare è più freddo rispetto all aria esterna (che va dai 25 ai 35 C). Inoltre gli scambiatori di calore riducono le prestazioni dell impianto ed altrettanto fa la copertura vetrata riflettendo parte della radiazione solare. (segue) SPECIALE ENERGIE e Gennaio

10 energie rinnovabili e solare (continua) Dati alla mano, un albergo della costa adriatica romagnola aperto da maggio a settembre ha un consumo di punta, in alta stagione, di circa 6 mila litri al giorno di acqua calda a 40 C. Un impianto composto da 65 mq di pannelli solari Sunnyday distesi sulle terrazze dell albergo, collegato con tubazioni di Pehd a due serbatoi di accumulo per complessivi 4 m³, assicura un risparmio in bolletta del 92%, con un costo di poco meno di 15 mila euro. Mentre un impianto solare con pannelli vetrati piani come SnowDrop (che Janus Energy commercializza per le strutture che necessitano di acqua calda sanitaria per tutto l anno) fornisce allo stesso hotel identiche prestazioni energetiche con l installazione di una minor quantità di pannelli solari (50 mq invece di 65) ma ad un costo che supera i 40 mila euro. Una spesa che non si ammortizza se l impianto è utilizzato solo d estate. A far propendere, poi, per i pannelli Sunnyday che rappresentano il core business dell azienda marchigiana, leader nella produzione in Italia e all estero, con 2 mila mq l anno, sono le loro numerose caratteristiche positive. Innanzitutto la Le piscine dell hotel OASIS a Sunny Beach-Nesebar in Bulgaria dove sono stati installati i collettori Sunnyday leggerezza (2,17 kg/ mq) e l elevatissima tenacia del materiale (sopporta 3 bar a 80 C) che è anche totalmente riciclabile e non tossico. In virtù di queste peculiarità Sunnyday è idoneo ad usi alimentari e non necessita dello scambiatore di calore; si adatta, poi, a tutte le situazioni, senza provocare traumi estetici o strutturali agli edifici. I pannelli Sunnyday, infatti, invisibili dal basso e calpestabili, possono essere installati in tempi brevissimi (un giorno e mezzo per un impianto composto da una batteria 100 mq di pannelli) ovunque: distesi su terrazze, gazebi, tetti o qualsiasi altra superficie, piana o in pendenza. Non temono inoltre intemperie (sono resistenti agli UV e a temperature sino a -25 C) né l attacco di agenti chimici o incrostazioni calcaree. Ad accrescerne il valore nel comparto solare termico, infine, è anche la garanzia del prodotto Sunnyday per 10 anni (mentre il ciclo di vita è di anni) e l omologazione dell Enea, che gli consente di accedere ai finanziamenti pubblici. 10 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

11 ENERGIE RINNOVABILI E SOLARE E CASE HISTORY Dal fascino retrò ma anche dotato di tutte le più moderne tecnologie. L hotel Galles Milano, il quattro stelle nel cuore commerciale della città meneghina, entrato a far parte negli anni 90 della famiglia Best Western, ha sede in un antico palazzo dell Ottocento. Le atmosfere del passato si ritrovano anche nelle 188 stanze, eleganti e raffinate, arredate con mobili d antiquariato. Molte le attenzioni riservate agli ospiti, che hanno a disposizione una Smart per girare in città, una cigar room dove assaporare sigari e liquori di qualità e un menù di guanciali tra cui scegliere i cuscini più confortevoli per il proprio riposo. Ma a far parlare dell hotel, ultimamente, sono state soprattutto le sue iniziative ecofriendly: dalla raccolta differenziata all utilizzo di pannelli solari. «L impianto solare termico inaugurato lo scorso settembre, costituito da 35 collettori, è costato complessivamente 100 mila euro, una spesa che verrà ammortizzata in soli 2-3 anni, anche grazie alle detrazioni fiscali introdotte dall ultima Finanziaria. Mi auguro che questo sia l impianto- pilota per altri alberghi della catena Best Western che vogliano seguire il nostro esempio» dichiara l amministratore unico del Galles, Filippo Seccamani. L impianto è stato fornito dalla Viessmann, azienda tedesca leader mondiale nella produzione di sistemi e componenti per il riscaldamento, che conta 8 mila dipendenti occupati in 35 Paesi. La società che ha chiuso il 2007 con 1500 milioni di euro di fatturato e un trend di crescita del 25% (rispetto al 2006), produce sia caldaie murali e a basamento sia tutti i sistemi di riscaldamento alimentati dalle energie rinnovabili. «I collettori solari termici installati sul tetto dell hotel Galles Milano, copriranno il 50% del Milano si candida a capitale della sostenibilità L hotel Galles inaugura l impianto solare termico consumo totale di acqua calda sanitaria, fornendo le maggiori prestazioni nei mesi compresi tra aprile a ottobre. In questo modo si eviteranno oltre 16 tonnellate di emissioni di Co 2 all anno con un risparmio stimabile di circa 7 mila m 3 di metano» afferma Mauro Farina, product marketing manager energie rinnovabili di Viessmann. Il mercato del solare termico sta crescendo molto rapidamente come confermano anche i dati della Viessmann: nel 2007, in Italia, sono stati installati, dall azienda, più di 8 mila impianti per La sede di Viessmann ad Allendorf (Germania). La sede italiana invece è a Balconi di Pescantina (Vr) un totale di 35 mila mq con un incremento del fatturato del 100% rispetto all anno precedente. «L altra opzione che garantisce un sostanziale risparmio energetico per gli hotel che possono godere del sole per b u o n a p a r t e dell anno è l impianto fotovoltaico che permette di risparmiare fino a 590 grammi di CO 2 per kwh elettrico generato» continua Farina «Viessmann utilizza moduli in silicio dall ottimo rendimento e di semplice installazione, fornendo ai clienti anche A sinistra, pannelli solari termici sul tetto dell Hotel Galles di Milano; sopra, uno degli appartamenti dell albergo un kit completo per il montaggio su tetti verticali e orizzontali». Promette bene anche la geotermia, settore in cui Viessmann è presente sul mercato con la gamma Vitocal. «Grazie alla tecnica messa a punto negli anni le nostre pompe di calore funzionano in maniera del tutto indipendente, senza necessità di abbinarle ad un generatore di calore convenzionale. Le unità garantiscono in qualsiasi momento del giorno e della notte sia il riscaldamento dei locali e la produzione di acqua calda sanitaria, (anche con temperature esterne a -20 C) sia il raffrescamento e la deumidificazione degli ambienti, in abbinamento al sistema Active Cooling» conclude Farina. Innovazione e tecnica sono anche i combustibili delle biomasse, settore in cui l azienda ha investito molto negli ultimi anni. Viessmann, proprio di recente, al fine di creare un polo della bionergia, ha acquisito i gruppi austriaci Mawera e Kob, produttori di caldaie a legna e di Bioferm, leader tecnologico negli impianti per la produzione di biogas. Ma nei laboratori della Viessmann, la ricerca tecnologica non si ferma, e da anni si procede allo sviluppo di sistemi di riscaldamento domestici con cogenerazione e a celle di combustibile. Insomma un azienda, la tedesca Viessmann, fondata nel 1917, a cui sta a cuore l ambiente: come dimostra anche il nuovo quartier generale di Allendorf collegato a una innovativa centrale termica che farà risparmiare il 40% di energia di origine fossile e ridurrà di un terzo le emissioni di CO 2. In prossimità dello stabilimento, poi, si trovano piantagioni di pioppi a ciclo breve che consentiranno all azienda di coprire per metà il proprio fabbisogno totale di 7 mila tonnellate di biomassa. BUSINESS HOTEL SPECIALE ENERGIE E Gennaio

12 ENERGIE RINNOVABILI E BIOMASSE E CASE HISTORY Con il termine bioenergia, si intende l energia utile ottenuta - direttamente o indirettamente - dalle sostanze organiche derivate dalla fotosintesi clorofilliana, cioè dalla biomassa. Biomassa è un termine che riunisce una varietà di materiali di natura estremamente eterogenea, designando in generale, ogni sostanza organica - di origine vegetale o animale - da cui sia possibile ottenere energia attraverso processi di tipo termochimico o biochimico. Ha aperto i battenti i primi di agosto a Gargnano (Bs), il nuovo Lefay resort & spa, un cinque stelle affacciato sul lago di Garda tra le colline e gli ulivi della Riviera dei Limoni. Fiore all occhiello dell hotel è il centro benessere di 3 mila mq dove si alternano piscine, grotte, laghetti e saune. La struttura, che si estende su un parco di 11 ettari e dispone di 220 posti letto tra camere e suite, è di proprietà della famiglia Leali, che nel 1989 fondò Air Dolomiti. L esperienza maturata nel settore dei servizi dai Leali si è estesa anche al comparto turistico con un ambizioso progetto imprenditoriale: «la mission di Lefay Resorts è diventare il brand italiano Un isola di relax riscaldata con le biomasse Benessere e lusso, ma anche rispetto per l ambiente al nuovo Lefay di riferimento sul mercato internazionale nella vacanza benessere di qualità, attraverso la creazione di una collezione di hotels made in Italy che attinge allo sviluppo ecocompatibile e sostenibile», spiega Alcide Leali presidente del gruppo. In linea con questa filosofia è stato realizzato anche l impianto di riscaldamento dell hotel utilizzando le energie rinnovabili e le più sofisticate tecnologie. A firmare il progetto che integra le biomasse, la cogenerazione, la trigenerazione, il fotovoltaico e il teleriscaldamento è stata la Energytech, la società di ingegneria di Bolzano, che ha all attivo molte altre realizzazioni ad elevata efficienza energetica, come per esempio, il più grande impianto fotovoltaico ad isola dell Alto Adige (installato 10 anni fa in una malga a Verano) o quello geotermico dell Hotel Garni del Sogno di Madonna A sinistra, una veduta notturna del Lefay; sotto, un dettaglio degli interni di Campiglio, l unico albergo italiano alimentato al 100% da questa tipologia di energia pulita. «Il Lefay Resort», spiega l ingegnere Norbert Klammsteiner, titolare di Energytech, «è stato costruito, su progetto dell architetto Hugo Demetz - specialista nella realizzazione di strutture alberghiere di lusso - in modo da massimizzare l uso razionale dell energia con un minore impatto ambientale ed una forte riduzione dei costi energetici di gestione, a 12 SPECIALE ENERGIE E Gennaio 2009 APERTURE

13 ENERGIE RINNOVABILI E BIOMASSE E CASE HISTORY partire dal concetto architettonico di integrazione dei singoli volumi nei pendii della collina e dall esposizione a sud che favorisce l uso passivo dell energia dei raggi solari. L edificio inoltre è stato rivestito per intero da un involucro isolato termicamente che evita le dispersioni energetiche». «Obbedisce alla stessa finalità, ovvero il risparmio energetico», prosegue Klammsteiner, «anche la centrale termica a biomassa di 735 kw che è stata installata in un locale a 150 mt dall hotel, per agevolare la manutenzione ed i trasporti di combustibile senza disturbare la struttura principale». La caldaia è alimentata solamente dal cippato di legno bagnato e asciutto, i cui frammenti si trovano anche nei boschi limitrofi. «Tutto il ciclo di produzione energetica avviene nel pieno rispetto dell ambiente, a partire dalla materia prima, il cippato, per l appunto, che costituisce lo scarto principale delle segherie» osserva Klammsteiner. «Le ceneri che derivano dalla combustione vengono prodotte in minima quantità (2 m³ di ceneri per 100 m 3 di cippato consumato) e possono essere smaltite come rifiuto normale ed in un futuro, su modello di alcuni Paesi esteri, come la Germania, potranno essere utilizzate per fertilizzare boschi e campi con esiti molto positivi sulla vegetazione». Il calore A sinistra, la centrale termica a biomassa di 735 kw; sopra, la pergola fotovoltaica che sovrasta il ristorante principale che dalla centrale a biomassa (il cui investimento iniziale, in base ai costi attuali delle varie fonti energetiche, si ammortizza in soli 6 anni) arriva all hotel tramite le tubazioni interrate e isolate di teleriscaldamento, consentendo di riscaldare capillarmente tutto l edificio, comprese le piscine interne ed esterne, coprendo così il 70% di fabbisogno energetico della struttura con un risparmio annuo di circa 220 mila litri di gasolio e con una riduzione di emissioni di CO 2 di circa 600 tonnellate all anno. Ma non è tutto: la presenza nell impianto di due microturbine di cogenerazione permette la produzione contemporanea di energia elettrica e termica con il risultato di disporre in inverno di calore per il riscaldamento ambientale e per l acqua calda sanitaria. D estate, tramite la raccolta di calore prodotto dalle microturbine, invece, in una macchina frigorifera ad assorbimento, si possono raffrescare tutti gli ambienti del complesso alberghiero. Inoltre sono stati installati dei pannelli fotovoltaici (che coprono, in abbinata alle microturbine, il 60% dell energia elettrica consumata dalla struttura) inseriti direttamente nella cupola di vetro che sovrasta la sala del ristorante principale. Questa soluzione ha il duplice vantaggio di evitare un surriscaldamento dell ambiente sottostante e di creare un ombreggiamento parziale della sala «così che si ha la sensazione» conclude Klammsteiner «di trovarsi all aperto e di mangiare sotto una pergola». ENERGIE RINNOVABILI E PROGETTI INTEGRATI E CASE HISTORY COUNTRY HOUSE In un rustico del 400 il risparmio è servito La tavola è imbandita con geotermia, solare termico e fotovoltaico Sorge tra le colline e i calanchi del Montefeltro, nella provincia di Pesaro Urbino, una delle poche strutture ricettive alimentate al 100% da energie rinnovabili: Ca Virginia, un rustico padronale del 1400 che una scrupolosa ristrutturazione ha trasformato in una fascinosa country house. L hotel, inaugurato lo scorso ottobre, dispone di 22 camere e tre appartamenti ricavati in quella che una volta era la tabaccaia. Gli ospiti hanno a disposizione un ristorante dove gustare specialità marchigiane, una sala congressi con 180 posti a sedere e un attrezzata spa, che offre sauna, bagno turco, percorso kneipp e una vasca salina con cascata. A trasformare questa dimora rurale in un ecoresort, integrando geotermia, solare termico e fotovoltaico, è stata la Energy Resources di Ancona che progetta e realizza impianti chiavi in mano in tutti i campi delle rinnovabili (compreso il mini eolico e le biomasse). Ma non solo, al suo interno è attivo anche il dipartimento di Ricerca e Sviluppo per la messa a punto di nuovi prodotti e soluzioni tecnologiche sempre più avanzate. E proprio nei laboratori di Energy Resources sono state brevettate, in collaborazione con l Università Politecnica delle Marche e la facoltà di Geologia dell ateneo di Urbino, due speciali sonde elicoidali di 5 e 25 metri «che registrano le stesse performance di quelle usate tradizionalmente nella geotermia, a forma di u e lunghe 150 metri», spiega Alessandro Giuricin, responsabile marketing e commerciale dell azienda marchigiana «ma variando la geometria della sonda per aumentare la superficie di scambio del calore e, contemporaneamente, riducendo la profondità di A sinistra, una veduta notturna della Ca Virginia; sopra, l edificio esterno circondato da un parco di 100 ettari perforazione del terreno», nota Giuricin, «i nostri ricercatori sono riusciti ad abbattere le spese di installazione fino al 50%. La geotermia in Italia, infatti, è ancora poco sviluppata, soprattutto per via dei costi decisamente alti. Noi abbiamo concentrato i nostri sforzi per rendere disponibile a tutti, a prezzi vantaggiosi, questa tecnologia». A sfruttare il calore naturale del terreno, che ha una temperatura costante tutto l anno di C, per produrre vapore acqueo da usare nella generazione elettrica è stata anche Ca Virginia, che grazie alla centrale geotermica di 214 kw dispo- SPECIALE ENERGIE E Gennaio

14 ENERGIE RINNOVABILI E PROGETTI INTEGRATI E CASE HISTORY ne, dodici mesi all anno, sia di acqua calda sanitaria che dell energia necessaria a riscaldare l intera struttura (spa e beauty farm comprese), con un risparmio annuo in bolletta del 60% rispetto a un sistema di riscaldamento a metano. «Abbiamo utilizzato l area del parcheggio auto dell hotel, per interrare un campo di 120 sonde, le stesse che abbiamo brevettato, a spirale e della lunghezza di 5 metri» prosegue Giuricin «durante i mesi estivi poi, l impianto geotermico permette un raffrescamento degli ambienti gratuito: le temperature all interno degli edifici, infatti, sono superiori rispetto a quelle del terreno o delle acque di falda e le pompe geotermiche consentono di utilizzare le sorgenti di calore naturali per ridurre la temperatura e climatizzare». Nei periodi, poi, in cui il fabbisogno di acqua calda dell hotel sarà minimo, la richiesta idrica verrà soddisfatta dai 12 pannelli solari termici installati sul tetto del resort che hanno una capienza massima di 3 mila litri d acqua. «Il consumo elettrico derivante dalla messa in uso della centrale geotermica sarà completamente assorbito dall impianto fotovoltaico non integrato di 200 kw che abbiamo posizionato a terra, sfruttando l ampio parco di 100 ettari che circonda Sopra, Ca Virginia al tramonto; sotto da sinistra, un dettaglio della spa riscaldata dall impianto geotermico e il ristorante interno a resort la tenuta di campagna. L estetica della struttura è stata preservata collocando i pannelli solari dietro una fitta siepe di alloro» continua Giuricin che aggiunge «siamo tra i pochi, inoltre, a garantire l impianto - che sino al 25 anno di età produce ancora l 80% della sua potenza nominale - fino a dieci anni, un vantaggio importante considerando che l incentivo del conto energia ha una durata ventennale». Ad investire nelle fonti di energia alternativa, sono stati anche gli sceicchi degli Emirati Arabi, dove, entro il 2020, sorgerà, ad Abu Dhabi, Masdar City, la prima città alimentata completamente da energie rinnovabili. Parteciperà a questo grandioso progetto anche Energy Resources «ci occuperemo dell impianto geotermico dell università che ospiterà una succursale del prestigioso Mit (Massachusetts Institute of Technology), utilizzando un sistema ingegneristico tra i più interessanti: l energy piles. In pratica le sonde saranno installate nei pali di fondamento che sorreggono l edificio, cementando attorno ai piloni un circuito chiuso costituito da tubi in polietilene che scambiano calore» conclude Giuricin. 14 SPECIALE ENERGIE E Gennaio 2009 COUNTRY HOUSE

15 ENERGIE RINNOVABILI E GEOTERMIA E CASE HISTORY La terra assorbe circa il 47% dell energia che riceve dal sole e la mantiene immagazzinata al suo interno sotto forma di energia pulita e rinnovabile. Attraverso una pompa di calore, è possibile sfruttare il fatto che la temperatura del terreno, già pochi metri sotto la superficie, si mantenga costante durante l arco dell anno. Ciò permette di estrarre calore dal terreno, d inverno, per riscaldare, e di cederlo al medesimo, in estate, per condizionare. In questa maniera, l utente di un impianto di questo tipo non necessita di due elementi distinti, uno per riscaldare ed uno per condizionare, ma ottiene lo stesso risultato con un unico sistema, in modo più efficace ed efficiente. È uno degli alberghi più chic ed esclusivi della Svizzera: dal 1896, anno della sua fondazione, richiama teste coranate e celebrities da ogni parte del mondo. Ad aumentare l allure del Badrutt s Palace (membro della catena The Leading Hotels of the World) è anche la sua posizione: incorniciato dalle vette maestose delle Alpi Svizzere si specchia nelle acque cristalline del lago di Saint Moritz, in uno scenario naturale di incomparabile bellezza. Ma la prestigiosa struttura si distingue anche per le sue iniziative eco-friendly: dalla linea di prodotti di bellezza a base vegetale alle borse di stoffa al posto di quelle di plastica, ben più inquinanti, usate per il servizio della lavanderia o la distribuzione dei giornali. E ancora l innovativo sistema di riscaldamento, in uso da qualche tempo, funzionante con energia rinnovabile, che consente all hotel di risparmiare, in un anno, 676 mila litri di carburante e di ridurre le emissioni di anidride carbonica di circa tonnellate (-80% rispetto all uso di energia fossile). «Nel 2005 avevamo inizialmente pianificato il risanamento delle caldaie, alimentate con olio combustibile, in funzione già da 40 anni», spiega il direttore del Badrutt s Palace, Hans Wiedemann, che continua «fu in quell occasione che l Ewz, la Centrale elettrica di Zurigo, ci sottopose il progetto di un impianto per l approvvigionamento dell energia che sfruttasse una risorsa naturale: l acqua del lago antistante al nostro hotel. Accettamo con entusiamo». Fu così che in tempi record (i lavori iniziarono nel marzo del 2006 e si conclusero a dicembre dello stesso anno) venne realizzato e finanziato da Ewz, un impianto a pompa di calore, ubicato nel sottosuolo (mentre le tubazioni di condotta si trovano a una profondità di 35 mt sotto la superficie del lago) attraverso cui riscaldare l albergo (che dispone di 159 stanze, 38 suites, 7 ristoranti e 4 bar), ottenere acqua calda, ma anche raffreddare durante la stagione estiva l ala Beau Rivage appena ristrutturata, che ospita 22 nuove camere e suite. Il funzionamento dell impianto è semplice: dal bocchettone (a cinquanta metri dalla riva del lago INTERNAZIONALI Saint Moritz, tra jet set ed eco-efficienza Al Badrutt s l impianto geotermico direttamente nel lago e la cui portata di aspirazione corrisponde a circa 4 mila litri al minuto, circa la capienza idrica di un piccolo ruscello), l acqua viene condotta verso la riva per essere convogliata, al di sotto della strada cantonale, verso la stazione di pompaggio termica. All acqua lacustre, qui raccolta, che ha una temperatura media di 4 C viene sottratta energia tramite le pompe di calore, che ne elevano la temperatura fino a 70 C e la indirizzano verso un altro circuito termodinamico e uno scambiatore. L acqua lacustre la cui temperatura è stata abbassata in questo modo di 1 C viene nuovamente convogliata nel lago attraverso una seconda tubazione. L acqua torna così raffreddata, ma con inalterate proprietà e qualità nel lago - senza A sinistra, una veduta dell hotel; sotto, una delle 38 eleganti suite dell albergo e Hans Wiedemann, direttore del Badrutt s; in basso, manutenzione delle pompe di calore, prima che siano ancorate in fondo al lago e la centrale geotermica nei sotterranei dell albergo effetti negativi sulla flora e fauna ambientale - tramite una tubazione a 300 mt dalla riva. Il nuovo impianto a pompa di calore è in grado di coprire l 80% (4 mila MWh /a ) del fabbisogno energetico totale dell Badrutt s che è pari circa a MWh/a all anno. Altri 750 MWh /a di energia vengono prodotti, invece, dai gas di combustione dei prodotti di scarto dell albergo. Al piano -4 del Badrutt s (lo stesso dove è ubicato anche il nuovo sistema di riscaldamento) si trova, infatti, l inceneritore che è in grado di bruciare qualsiasi tipo di rifiuto. «L ambiente incontaminato della Valle Engadina è parte integrante di ciò che offriamo ai nostri ospiti, e per noi è importante dare un contributo concreto alla sua protezione», conclude Wiedemann. Lo stesso obiettivo si prefigge Saint Moritz, ritrovo del jet set internazionale, ma anche località con una forte consapevolezza ecologica: l amministrazione comunale ha fatto installare in tutti gli edifici in costruzione, un sistema di riscaldamento geotermico, mentre l ente del turismo ha promosso il Clean Energy Tour. Si tratta di un sentiero percorribile in treno che si snoda sino alla vetta del Piz Nair (3057 mt s.l.m. dove è presente un impianto fotovoltaico) attraversando tutti i siti alimentati da energia rigenerabile: Chanterella e Corviglia Bahn punteggiate da pannelli solari, Munt Murezzan dove fanno capolino le pale eoliche e Celerina, sede della centrale di biogas. SPECIALE ENERGIE E Gennaio

16 bioedilizia Lo sapete che il vetro è un materiale completamente riciclabile? Ogni tonnellata raccolta consente un risparmio equivalente a: 200 kg di petrolio 700 kg di sabbia 150 kg di soda 150 kg di dolomite La casa è la terza pelle dell uomo sostiene Karl E. Lotz, uno dei fondatori dell architettura sostenibile. Fedele a questo assunto CASAalquadrato, l azienda di Reggio Emilia specializzata nella costruzione di stabili prefabbricati, progetta edifici che respirano, parlano, e palpitano all unisono con l ambiente e la natura circostante. Basta mescolare con destrezza e maestria un pizzico di bioarchitettura, bioedilizia, bioenergia e domotica. Ma il tocco finale lo fornisce lo staff di CASAalquadrato con la sua dose di creatività «Il nostro si configura come un laboratorio di idee e soluzioni dell abitare: ingegneri, architetti, artigiani e interior design sono al servizio di un cliente che ha sempre più pretese in termini di benessere, comfort, risparmi energetici e sicurezza», spiega Marco Lambertini, direttore vendite di CA- SAalquadrato. Esigenze che l edilizia tradizionale non è più in grado di soddisfare, se non a costi eccessivi e con tempi smisuratamente lunghi. Al contrario i vantaggi che offre la tecnologia messa a punto dalla società emiliana (pareti prefabbricate con struttura portante in legno lamellare rivestite e isolate con materiali naturali quali fibra di gesso e fibra di legno) sono davvero molti. In primis l isolamento acustico e termico (il legno ha un coefficiente Bioedilizia e rinnovabili: gli edifici del futuro Costruzioni prefabbricate a bassi consumi energetici di conduzione termica di soli 0,13 MK, mentre per il cemento è di 2,1. Più basso è il valore, maggiore è la capacità isolante) a cui si abbina un alta resistenza ai terremoti e al fuoco sviluppata dai materiali così miscelati. E poi la drastica riduzione delle spese, sia quelle relative alla costruzione degli edifici che quelle inerenti i consumi energetici. Occorre considerare, infatti, che i tempi di realizzazione di un immobile prefabbricato sono assai brevi: dai 3 mesi per le strutture più piccole (una villetta di 150 mq) ai 6 mesi per i complessi più grandi (come per Il modello Margherita Moderna realizzato da CASAalquadrato, presenta pareti prefabbricate con struttura portante in legno lamellare isolate con materiali naturali, come fibra di gesso e fibra di legno. Questa tecnologia permette di ridurre drasticamente le spese sia quelle relative alla costruzione degli edifici che quelle inerenti i consumi energetici esempio un hotel a tre piani).va da sé che l impiego di manodopera in un arco di tempo così limitato, incide in modo considerevole sui costi finali, che sono molto più contenuti rispetto a quelli, che lievitano sempre di più, dell edilizia tradizionale. Il risparmio energetico (che si tradu- 16 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

17 bioedilizia Due esempi di costruzione Melo Classica e moderna. Gli edifici si contraddistinguono per un elevato isolamento termico e acustico ce con un abbattimento in bolletta del 60-80% delle spese a seconda degli interventi) è garantito, invece, dalla progettazione degli edifici realizzati da CASAalquadrato, secondo i principi della bioarchitettura (che studia l orientamento della casa, la morfologia del terreno, il percorso del sole, dell acqua e dei venti); e dall utilizzo di tutte le energie rinnovabili per gli impianti di riscaldamento e raffrescamento, installati e disegnati dalla stessa azienda. Consentono di evitare dispersioni termiche soprattutto le pareti che mantengono durante tutto l anno un microclima ideale. «Gli edifici che costruiamo non hanno bisogno dell impianto di aria condizionata, perché le pareti che montiamo producono un ritardo termico (certificato)», prosegue Lambertini, «in pratica il calore della radiazione solare non è assorbito dalle mura e dal tetto nemmeno dopo dodici ore, così la casa si mantiene fresca in modo del tutto naturale e senza costi aggiuntivi». Il risparmio energetico è garantito inoltre dalla certificazione in cui rientrano gli immobili costruiti dalla ditta emiliana che appartengono tutti alle categorie A, B e Casa Passiva. Quest ultima classe è quella che presenta i consumi più bassi (inferiori a 15 Kw/mq all anno) e che rende superfluo un impianto di riscaldamento alimentato da energie fossili: il fabbisogno energetico annuo, infatti, per riscaldare un mq è di 1,5 litri di gasolio. In questo tipo di struttura si usa sovente la geotermia che sfrutta il sottosuolo (che ha temperature costanti tutto l anno) come serbatoio termico dal quale estrarre calore durante la stagione invernale e al quale cederlo durante quella estiva. E rispettosa dell ambiente è anche la scelta dei materiali usati da CASAalquadrato per la costruzione degli immobili: provengono tutti dalla bioedilizia e sono privi di additivi chimici e completamente riciclabili. Queste peculiarità permettono maggiori performance in termini di salubrità degli ambienti (il legno trattato in modo naturale ed essiccato, a differenza del cemento, ha la capacità di assorbire l umidità in eccesso. Mentre un continuo ricambio di aria pulita è garantito dall impianto di riciclo forzato dell aria). «Ma con la nostra tecnica costruttiva non si edificano solo case, ma anche grandi opere pubbliche: piscine comunali, scuole e chiese», continua Lambertini. «Possiamo fare molto anche per gli hotel. Stiamo lavorando, ad esempio, al progetto di ampliamento di un albergo, che prevede l aggiunta di una trentina di camere, che verrano realizzate, in circa 5 mesi, presso i nostri stabilimenti e una volta terminate, saranno integrate nella struttura principale. In questo modo l albergo, durante i lavori, non solo non dovrà chiudere i battenti, ma riaprirà nell arco di una sola stagione completamente rinnovato» conclude Lambertini. SPECIALE ENERGIE e Gennaio

18 trend Lo sapete che riciclando kg di giornali è possibile preservare l ambiente e salvare 17 alberi? Perché allora non prevedere all interno delle strutture ricettive l utilizzo di almeno il 50% di carta ecologica per gli usi di cancelleria? è la stanza d albergo ideale: evoluta da un punto di vista tecnologico, seducente per quanto concerne l estetica, ma soprattutto rispettosa dell ambiente. A racchiudere tutte queste caratteristiche è la Low Energy Room, l innovativo concept elaborato dall architetto Renata Giacomini (www.lowenergyroom.com) - in concerto con un pool di imprese - che si rivolge a tutte le destinazioni turistiche che necessitano di una riqualificazione energetica e della riduzione del fabbisogno termico. «L obiettivo del progetto» spiega Renata Giacomini «è quello di integrare tutte le tecnologie disponibili sul mercato per ridurre drasticamente gli sprechi nel comparto alberghiero, che presenta bollette sempre più gravose. Si stima, infatti, che un hotel di categoria superiore ha un consumo medio annuo di kw per camera». «Questo tipo di intervento si rivela particolarmente vantaggioso, poi, da un punto di vista economico, per quegli alberghi già esistenti, anche di vecchia data, con pareti in laterizio e intercapedine o muratura piena» continua Giacomini «tutti i lavori, infatti, che mirano all efficienza energetica vengono effettuati a secco, senza quindi né demolizioni, né smaltimenti di materiali. Questo comporta, chiaramente basse spese di installazione e rapidità nell esecuzione. Integrando inoltre al meglio tutte le applicazioni sostenibili si abbattono sensibilmente anche i costi di gestione ed esercizio». «In pratica l albergatore decide su quale porzione dell edificio intervenire» prosegue Giacomini «le mura delle camere coinvolte nella ristrutturazione, per prima cosa, vengono rivestite a cappotto utilizzando solo materiali naturali e non inquinanti come fibra di legno e sughero. Il tamponamento delle pareti ha come risultato, il miglioramento dell efficacia isolante e l eliminazione dei ponti termici». Per evitare migrazioni di calore, poi, si La stanza d albergo a basso consumo Il concept può essere applicato in strutture nuove o preesistenti In alto, lo stand della Low Energy Room allestito in occasione di Host, salone internazionale dell ospitalità professionale; sopra, due dettagli della stanza, dove si usano per illuminare, solo led procede a sostuire le superfici trasparenti con serramenti con triplo vetro termoisolante che garantiscono alti valori di isolamento termico. «Un applicazione che si rivela tra le più utili considerando che in un edificio circa il 20% dell energia è dispersa attraverso le finestre» conclude Renata Giacomini. A corredare i serramenti ci saranno poi, persiane fotovoltaiche, (montate fisse, scorrevoli o a scomparsa) che presentano all interno un modulo, che serve sia per oscurare la camera sia per trasformare la radiazione solare in energia elettrica. Il passo successivo è la climatizzazione delle stanze con pannelli radianti a parete e a soffitto che forniscono, per via dello scambio di calore per irraggiamento e della bassa velocità dell aria che circola nel locale, migliori condizioni di benessere rispetto agli impianti di riscaldamento che operano per termoconvenzione. Questo sistema, inoltre è tra i più ecologici e permette di abbattere in modo considerevole l inquinamento. D inverno, infatti, l impianto a pannelli radianti funzionando a basse temperature d esercizio del fluido scaldante, può consentire un risparmio del combustibile anche del 20-30%; d estate, invece, con funzionamento a temperature del fluido più alte, permette di ridurre fino al 40-50% dei consumi elettrici. Ad abbattere le spese in bolletta contribuisce anche la ventilazione meccanica controllata a sistema ecologico polivalente, un impianto aeraulico che sfrutta il calore di condensazione della produzione frigorifera per produrre acqua calda sanitaria con un recupero energetico del 50%. In questo scenario, poi, non poteva mancare, un tipo d illuminazione ecosostenibile (tutti gli impianti elettrici e meccanici di cui necessita la low energy room sono installati in sovrapelle alla muratura originaria mediante l uso del cartongesso e dei pannelli di insonorizzazione) che utilizzerà solo led. Queste sorgenti garantiscono la massima efficienza luminosa disponibile sul mercato (con una media di 50 mila ore di durata contro le 3 mila/10 mila delle luci alogene o a fluorescenza) con un consumo massimo di 470 watt per camera e un risparmio annuo pari al 66%. A presentare un basso impatto ambientale sono anche i pavimenti in legno, costituiti da materiali provenienti da aree a riforestazione controllata nel pieno rispetto, quindi, della natura. Lo stesso discorso vale per gli arredi delle camere prodotti con piallacci naturali e certificati dal Forest Stewardship Council. Un eco-design si ritrova, infine, anche nei bagni, corredati con rubinetterie predisposte al risparmio idrico. La tecnologia consente, infatti, di miscelare tre litri d aria per ogni litro d acqua, di ridurre, tramite, un limitatore di portata, i consumi da 12 a 7,2 litri per metro e di utilizzare le acque saponate del lavabo per l irrigazione dei giardini o il risciacquo dei wc. 18 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

19 risparmio energetico e case history Gli ospiti adorano i servizi di cortesia delle sale da bagno. Perché non scegliere solo prodotti di bellezza a base vegetale e con un basso contenuto di sostanze chimiche che non risultano dannose per l ambiente? il cappotto che protegge ambiente e investimenti Efficienza energetica all hotel Monza e Brianza Palace Aprirà i battenti la prossima primavera l hotel Monza e Brianza Palace, il nuovo quattro stelle affiliato alla catena Best Western, situato a Cinisello Balsamo, alle porte di Milano. L albergo, che dispone di 115 camere e sarà collegato al capoluogo lombardo attraverso la linea M5 della Rendering dell Hotel Monza e Brianza Palace, a Cinisello Balsamo (Mi) che aprirà i battenti nella primavera del 2009: da sinistra, la facciata esterna, a destra, la reception metropolitana, è destinato soprattutto a una clientela Mice (meeting, incentive, conference & event). Il fiore all occhiello della struttura, interamente progettata dagli architetti Alessandro Conca e Paola Caneva, infatti, è il suo centro congressi che ha una capienza massima di 280 posti a sedere e 4 sale per gli incontri di lavoro dotate di moderne e sofisticate attrezzature hi-tech. Ma innovativa è stata anche la ristrutturazione dell edificio, che è stato riconvertito da complesso industriale in hotel, utilizzando tutte le tecnologie disponibili sul mercato per ottenere il massimo risultato in termini di confort e risparmio energetico. A pianificare gli interventi durante tutte le fasi di lavorazione e a definire le soluzioni più adeguate, in base alle esigenze costruttive, sul piano delle prestazioni energetiche e acustiche, è stata Rockwool Building School. La società, che ha sede a Milano, è attiva in due settori: la consulenza energetica, acustica, protezione antincendio e la formazione nell edilizia, con un ampia proposta di corsi specialistici di settore, organizzati anche in collaborazione con il dipartimento Best del Politecnico di Milano. Una delle finalità del progetto del Best Western è stata quella di riqualificare l edificio esistente (una fabbrica che produceva fanali e accessori per auto) elevandolo a classi di efficienza energetica di eccellenza: a questo scopo tutto l involucro dell albergo è stato isolato con significativi spessori in lana di roccia, di 100 mm, a doppia densità, specifici per cappotti, applicati in continuo su tutta la facciata, con conseguente eliminazione dei ponti termici. Questo tipo d intervento (unitamente al placcaggio interno) ha fatto sì che la trasmittanza termica dell involucro raggiungesse valori inferiori a 0,22 W/mqK, garantendo un sensibile abbattimento dei consumi per il riscaldamento invernale e attenuando l ingresso della radiazione solare durante l estate. (segue) riconversioni SPECIALE ENERGIE e Gennaio

20 risparmio energetico e case history (continua) Inoltre, l isolamento a cappotto, si rivela particolarmente vantaggioso nel caso di ristrutturazioni perché consente l esecuzione dei lavori in tempi rapidi e senza alcuna perdita della superficie abitabile. La riqualificazione del prospetto principale e di una porzione che si affaccia sulla corte interna, si è conclusa con una facciata ventilata, che ha lo stesso valore di trasmittanza termica delle superfici a cappotto, ma in più offre il vantaggio della ventilazione che migliora le prestazioni durante la stagione estiva: la differenza tra la temperatura esterna e quella dell intercapedine, infatti, crea un movimento dell aria, che smaltisce il calore prima che questo venga assorbito dalle pareti. Anche in questo caso le mura sono state isolate termicamente mediante pannelli ad alta densità (dello spessore di 100 mm), di lana di roccia, che essendo incombustibile riduce il rischio di innesco e propagazione degli incendi. A migliorare ulteriormente l efficienza energetica del complesso alberghiero contribuiscono sia il placcaggio interno effettuato con un pannello in lana di roccia dello spessore di 50 mm a densità 70 Kg/m 3 pre-accoppiato con una lastra in cartongesso, sia la coimbentazione effettuata su tutta la copertura per evitare gravose dispersioni di calore dall alto. La prestazione dell involucro trasparente, invece, è stato migliorato attraverso l uso di serramenti performanti in doppio vetro con camera ad argon. Contestualmente ai lavori sul tetto, poi, sono stati installati i collettori solari termici, che Due immagini della spa interna all albergo, per alternare i momenti di lavoro a quelli di relax si estendono per 70 mq e che copriranno il 55% circa del fabbisogno annuale dell albergo di acqua calda sanitaria con un risparmio di CO 2 del 10-15% all anno. Ma la consulenza di Rockwool Building School all hotel Monza e Brianza Palace non si è limitata all aspetto energetico, ma anche a quello acustico. L obiettivo era quello di limitare al massimo la rumorosità proveniente dall esterno: l albergo, infatti, si trova in prossimità di un arteria viabilistica ad elevata percorrenza. I requisiti di fonoisolamento sono stati garantiti dal placcaggio interno in lana di roccia che grazie alla struttura a celle aperte favorisce il totale assorbimento delle onde acustiche delle pareti, sfruttando il principio dell effetto massa-molla-massa, ovvero con il cartongesso come elemento massivo e la lana come elemento elastico. risparmio energetico e efficienza energetica «I costi dell energia nella gestione di una struttura alberghiera possono arrivare a incidere per un 7-8% sul fatturato totale: il condizionamento, la produzione di acqua calda a servizio sanitario, la piscina, l area wellness e il beauty center pesano sino al 35-40% nel consumo totale», ammonisce Andrea Veggian, direttore marketing di Blue Box Group. Trecentocinquanta dipendenti, 80 milioni di euro di fatturato, uno stabilimento centrale di produzione di 25 mila mq: questi i numeri di Blue Box Group, la società veneta che opera da oltre 20 anni in Italia e all estero come fornitore di unità di condizionamento e refrigerazione (vendute in più di cinquanta paesi nel mondo) e dotatedelle più moderne e sofisticate tecnologie. Blue Box, pioniere del settore (fu il primo in Italia, nel 1987, a progettare gruppi frigoriferi con compressori a vite) ha maturato in questi anni una significativa esperienza anche nel comparto turistico e annovera nel suo portfolio clienti sia prestigiose catene alberghiere come Radisson, Hilton e Crowne Plaza sia boutique hotel di charme come il Concordia a Venezia. «Il settore dell hotellerie dispone di un grande potenziale in termini di riduzione dei consumi elettrici», continua l ing. Luca Zordan, responsabile vendite Comfort Italia di Blue Box. «Un Congela i consumi e riduce le emissioni Sistemi di condizionamento funzionanti con gas ecocompatibili aspetto molto importante riguarda l impatto ambientale diretto e indiretto legato alla fornitura di caldo/freddo: i fluidi refrigeranti generano, infatti, un effetto serra ogni qualvolta avviene un loro rilascio in atmosfera (effetto diretto) che si somma, poi, all effetto indiretto causato dall emissione di anidride carbonica conseguente alla produzione di energia elettrica necessaria al La sede del gruppo Blue Box nel Veneto funzionamento dell impianto». «Un passo nella direzione della tutela ambientale è da un lato l utilizzo di gas refrigeranti eco-compatibili e dall altro la scelta di soluzioni impian- 20 SPECIALE ENERGIE e Gennaio 2009

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA PROGETTO COMENIUS FONTI ENERGETICHE IN SICILIA Energia Solare Energia da gas Energia Eolica Energia da biomassa Energia Termica Energia da carbone Energia Idrica Energia Geotermica Centrale idroelettrica

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA VINCERE LA SFIDA DEL CLIMA E DARE SICUREZZA ENERGETICA AL PAESE RISPARMIARE ENERGIA E PUNTARE SULLE RINNOVABILI DUE NECESSITA CHE SI TRASFORMANO IN OCCASIONE DI SVILUPPO INDUSTRIALE e CRESCITA PER L ITALIA

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Cos è il fotovoltaico?

Cos è il fotovoltaico? Cos è il fotovoltaico? Il termine fotovoltaico si spiega (quasi) da solo: è composto dalla parola greca phos (=luce) e Volt (=unitá di misura della tensione elettrica). Si tratta dunque della trasformazione

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Energia dal sole Pannelli solari e sistemi fotovoltaici

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi

Innovazione e investimenti in campo energetico. Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Innovazione e investimenti in campo energetico Le strategie ed i finanziamenti regionali per le imprese piemontesi Sommario Considerazioni sulle peculiarità del sistema energetico Italiano e Piemontese

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione

Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Il cammino di un kwh: dalla centrale alla tua abitazione Come arriva l'energia a casa Siamo talmente abituati ad avere tutta l energia che vogliamo, che è ormai inconcepibile anche solo pensare di farne

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità

RISORSE ENERGETICHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità 25 Gennaio 2012, Roncegno Terme Workshop: la micro-cogenerazione con celle a combustibile SOF e i progetti in corso in Italia RISORSE ENERGETIHE DISTRIBUITE e SMART GRID problematiche e opportunità Omar

Dettagli

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS

ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO I PROGETTO ELIOS Istituto d Istruzione Superiore Statale Enrico Mattei Via Martiri di Cefalonia 46-20097 San Donato Milanese Tel. 0255691411 - Fax 025276676 itisando@tin.it www.itismattei.it ELETTRO ICA-TELECOMU ICAZIO

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili

Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Le risorse energetiche e il futuro delle rinnovabili Prof. Paolo Redi Solar Energy Italia S.p.A. Prato Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni- Facolt dingegneria Universit di Firenze Dopo la crisi

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli