Il re sorprende gli amanti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il re sorprende gli amanti"

Transcript

1 T2 BÉROUL dal Romanzo di Tristano e Isotta Il re sorprende gli amanti Dopo essere stato a caccia, ed avere liberamente amato Isotta nel bosco, Tristano si addormenta con la donna amata «Amico, dove siete stato?» «Dietro un cervo che mi ha stancato. Tanto l ho cacciato che tutto me ne dolgo. Sonno m ha preso, dormire voglio». La capanna era di verdi rami fatta, qua e là coperta di folto fogliame e di unita terra ben cosparsa. Isotta fu per prima coricata; Tristano si posa e trae sua spada, fra i due corpi l ha posata. Sua camicia ebbe Isotta vestita (se essa fosse stata quel giorno nuda, disgrazia lor sarebbe accaduta), e Tristano sue brache aveva. La regina aveva al dito l anello d oro delle nozze del re, con smeraldi incastonati. Straordinariamente era il dito gracile e per poco l anello non cadeva. Udite come si son coricati: sotto il collo di Tristano essa ha messo suo braccio e l altro, m è avviso 1, gli ha sopra buttato. Strettamente l ha abbracciato ed egli l ha delle sue braccia cinta. L amistà 2 loro non era finta. Le bocche furon da presso posate, e tuttavia avevan così divise che non si univano insieme. Vento non corre, e foglia non trema. Un raggio discende sopra la faccia d Isotta, che più riluce del ghiaccio. Così dormono gli amanti, non pensan male né tanto né quanto. Non vi eran che loro due in quel paese, perché Governal 3, m è avviso, se n era andato sul destriero giù nel bosco dal boscaiolo. Udite, signori, quale avventura: tanto lor doveva essere cattiva e dura! Per il bosco venne un boscaiolo, che aveva trovato il loro fogliame, dove eran nel bosco giaciuti. Tanto ha le fronde seguite che è giunto alla frascata 4 dove Tristano ha fatto suo convegno.vide i dormenti, ben li conobbe; il senno gli fugge, smarrito fu. Subito si parte di là, perché aveva paura; ben sapeva, che se Tristano si svegliava, non lo lascerebbe andare con altro pegno, eccetto che la testa. Se egli fuggì, non è meraviglia. Dal bosco se ne va, corre a meraviglia. Tristano con sua amica dorme: per poco non ricevettero morte. Da quel luogo ove dormivano, che due buone leghe 5 dista da dove il re tiene sua corte, il boscaiolo a gran fretta corre, perché ben aveva udito il bando 6 che avevan fatto di Tristano: colui che al re dicesse di Tristano vedere, assai avrebbe del suo avere 7. Il boscaiolo ben lo sapeva, perciò accorre a tal guadagno. Era il re Marco nel suo palazzo, coi suoi baroni 8 teneva corte, e dei baroni era piena la sala. Il boscaiolo dal monte discende ed è entrato, assai presto va. Pensate che mai avesse ad arrestarsi finché giunse ai gradini della sala? Su è montato. Il re lo vede giungere a gran fretta, il suo boscaiolo chiama in fretta: «Sai novelle 9, che sì tosto 10 vieni? Uomo sembri che corra dietro ai cani, che cacci per raggiungere la bestia. Vieni tu a corte di qualcuno a querelarti 11? Tu sembri uomo che abbia bisogno di qualcosa, che qua mi sia inviato da lontano. Se tu vuoi qualcosa, di il tuo messaggio. A te alcun uomo ha negato il gaggio 12, o cacciato dalla mia foresta?» «Ascoltami, re, se ti piace. E intendimi almeno un poco. Per questo paese si è bandito che chi potesse trovar tuo nipote, piuttosto osasse lasciarsi accecare, che non lo prendesse, o venisse a dire. Io l ho trovato e temo vostra ira; se non tel dico, mi darai morte. Ti menerò colà ov egli dorme, e la regina insieme con lui. Io la vidi, or è poco, insieme con lui; fortemente eran addormentati. Grande paura ebbi, quando là li vidi». 1. m è avviso: credo. 2. amistà: amicizia. 3. Governal: servitore e scudiero di Tristano. 4. frascata: la capanna di frasche, che Tristano ha scelto come luogo dei suoi incontri (convegno) con Isotta. 5. leghe: antica unità di misura, di lunghezza variabile. 6. bando: intimazione e notificazione di una condanna, specie all esilio. 7. del suo avere: delle sue ricchezze (date come premio al delatore). 8. baroni: nel senso medievale di vassalli. 9. novelle: notizie. 10. sì tosto: così velocemente. 11. a querelarti: a lamentarti (è posposto al complemento). 12. il gaggio: il soldo, il compenso dovuto. Béroul T2 Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria 1

2 Il re intende, sbuffa e sospira; irritato è; fortemente s adira; al boscaiolo dice e avverte segretamente, dentro l orecchio: «In quale luogo sono? Dimmi!» «In una capanna del Morrese 13 dormono strettamente abbracciati. Vieni tosto e saremo d essi vendicati 14. Re, s or non prendi aspra vendetta, non hai diritto sulla terra 15 ; non vi è dubbio». Il re gli dice: «Vattene là fuori, caro come tu hai tuo corpo 16, non dire a nessun ciò che tu sai, sia esso estraneo o familiare. Alla Croce Rossa, al cammino fuori 17, dove sovente si seppelliscono i morti, non ti muovere, colà m attendi 18. Tanto ti darò oro ed argento quanto vorrai, te ne do fede 19». Il boscaiolo si parte dal re, alla Croce giunge, colà si siede. Mala gotta gli occhi crepi 20 a lui che tanto voleva Tristano distruggere! Meglio se gli fosse accaduto di fuggire, perché poscia morì con sì gran onta 21, quale voi udrete più in là nel racconto. Il re è nella camera entrato, a sé fece venir tutti i privati, poi lor vietò e proibì che fossero mai sì arditi da andar appresso a lui d un passo solo. Ciascun gli dice: «Re, è gabbo questo che 22 andiate voi solo in qualche luogo? Mai non vi fu re che non avesse guardia. Quali novelle avete voi udite? Non vi movete per detto di spia 23». Il re risponde: «Non so novelle, ma m ha mandato a chiamare una donzella che vada tosto con lei a parlare. Ben mi comanda di non condurre pari 24. Andrò tutto solo sul mio destriero, non menerò con me scudiero, e questa volta andrò senza di voi». Essi rispondono: «Ciò a noi pesa. Catone comandò a suo figlio di schivare i luoghi solitari 25». Egli risponde: «Ben lo so. Lasciatemi fare un po a mio senno 26». Il re ha fatto mettere la sella, ha cinto la spada, più volte rimpiange da sé solo l infamia che Tristano fece, quando gli ebbe preso Isotta la bella dal chiaro viso 27, con la quale se n è andato fuggitivo. Se egli li trova, molto li minaccerà, non tralascerà di far lor male. Il re è grandemente incitato 28 ad uccidere: ed è gran peccato. Dalla città se n è uscito e disse che preferirebbe essere impiccato piuttosto che non prender vendetta di coloro che gli han fatto tale infamia. Alla Croce viene, dove quello l attende, e gli dice che vada prestamente e che lo meni per la diritta via. Nel bosco entran che è molto ombroso. Davanti al re si mette la spia; il re lo segue, che ben si fida della spada che ha cinta, con cui ha dato più d un colpo. Egli fa cosa troppo temeraria, ché se Tristano si fosse svegliato, e il nipote con lo zio venisse a rissa, prima che terminasse, uno morirebbe. Al boscaiolo dice il re Marco che gli darà venti marchi d argento 29 se lo mena tosto al suo crimine 30. Il boscaiolo (che onta abbia! 31 ), dice che presso son a lor bisogna 32. Da buon cavallo, nato da Guascogna 33, fa la spia il re discendere, dall altra parte corre il destriero a prendere. Al ramo d un verde melo le redini lega del destriero. 13. Morrese: vasta foresta nei domini del re Marco. 14. saremo... vendicati: ci vendicheremo di loro. 15. s or... terra: se adesso non ti vendichi crudelmente, non sei degno di governare il tuo regno. 16. caro... corpo: se ti è cara la vita. 17. al cammino fuori: fuori della strada. 18. colà m attendi: attendimi là. 19. te... fede: te ne assicuro, te lo prometto solennemente. 20. Mala... crepi: formula imprecativa, che si può rendere pressappoco con un brutto male gli rovini gli occhi. 21. onta: vergogna. 22. è gabbo questo che: è uno scherzo questo, cioè il fatto che. 23. per detto di spia: per le informazioni, che possono anche essere ingannevoli, di una spia. 24. pari: i nobili che erano al servizio del re e lo accompagnavano. 25. Catone... solitari: «si allude qui ai distici morali di Catone, tra i quali, tuttavia, questo consiglio è introvabile» (Bianchini). I Disticha Catonis (III-IV secolo d.c.), contenenti insegnamenti morali e attribuiti allo pseudo Dionisio Catone, ebbero vari volgarizzamenti nel corso del secolo XIII. 26. senno: piacimento. 27. la bella... viso: è una variante del tradizionale epiteto di Isotta, «la bionda». 28. incitato: propenso, nel senso quasi di eccitato. 29. marchi d argento: il marco era un antica moneta, usata in varie regioni d Europa. 30. crimine: il luogo in cui si sta commettendo la colpa, il delitto. 31. onta abbia!: abbia danno, venga svergognato. 32. presso... bisogna: sono vicini a, stanno per raggiungere il loro obiettivo. 33. nato da Guascogna: proveniente dalla Guascogna, regione francese situata a nord dei Pirenei. Béroul T2 Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria 2

3 Poi vanno avanti, finché han veduto la frascata verso la quale si son mossi. Il re slaccia suo mantello, le cui placche 34 son d oro fino; tolto se l è, molto bel corpo aveva. Dal fodero trae la spada fuori; irato si volge, più volte dice che vuol morire se non li uccide. Con la spada nuda, nella loggia 35 entra. Il boscaiolo entra dietro, a gran fretta presso il re accorre. Il re fa segno che se ne vada. Il re in alto il colpo levò; ira lo muove, poi gli passò. Il colpo sarebbe disceso su di loro: se li avesse uccisi sarebbe stato gran duolo 36, quando vide che essa aveva indosso la camicia, e che l un dall altro era spartito, una bocca con l altra non era congiunta, e quando vide la nuda spada che fra loro due li separava, e vide le brache che Tristano aveva: «Dio!» disse il re, «che può essere ciò? Or ho visto tanto del loro comportamento, Dio! non so che debba fare, o dell uccidere o del ritirarmi. Essi son nel bosco già da lungo tempo. Ben posso credere, se ho senno, che se s amassero follemente non avrebbero vestimenti, e fra loro due non vi sarebbe spada; diversa sarebbe questa riunione. Animo avevo d ucciderli: non li toccherò, ritirerò mia ira. Di folle amore non hanno animo 37. Non colpirò nessuno dei due, addormentati sono. Se da me fosser colpiti, troppo farei grande peccato. E se sveglio questo addormentato ed egli m uccide o io uccido lui, se ne farà laido 38 discorso. Io lor darò tal dimostrazione che prima che si sveglino certamente saper potranno che furono trovati addormentati e ch io ho avuto di lor pietà, e che io non li volli affatto uccidere, né io stesso, né gente 39 mia. Io vedo al dito alla regina l anello con la pietra smeraldina che le donai (è assai bello), ed io ne ho uno che fu suo: le toglierò il mio dal dito. Dei guanti di vaio 40 ho con me ch ella portò con sé d Irlanda; il raggio 41 che sulla faccia brilla (che le fa caldo) ne voglio coprire, e quando sarò per dipartire, prenderò di fra lor due la spada dalla quale al Moroldo 42 fu il capo tagliato». Il re s è slacciato i guanti, vede insieme i due dormienti, il raggio che su Isotta discende copre coi guanti molto cortesemente. L anello dal dito fuori comparve. Soavemente lo sfilò, senza che il dito si movesse. La prima volta vi era entrato a fatica, ora aveva le dità così gracili che se n è uscito senza far forza; molto ben seppe il re trarlo fuori. La spada che è fra lor due soavemente toglie, la sua vi mette. Dalla frascata se n è uscito fuori, al destriero salta sul dorso; al boscaiolo dice che se ne fugga, si allontana, se ne va. Se ne va il re, dormenti li lascia; e quella volta più non ha fatto. Ritornato è alla sua città. Da più parti gli fu domandato dove è stato e dove tanto tempo fu. Il re lor mente e punto 43 non si seppe dove fosse andato, né che cosa avesse cercato o fatto. Ma or udite degli addormentati che il re ebbe nel bosco lasciati. Or sembrava alla regina ch essa fosse in una gran foresta, dentro un ricco padiglione 44 : a lei venivano due leoni, che la volevano divorare. Essa voleva da lor mercé 45 implorare, ma i leoni, sfiniti dalla fame, ciascuno la prendeva per la mano. Dallo spavento che Isotta ne ha, gettò un grido e si svegliò. I guanti ornati di bianco ermellino le son caduti sul petto. Tristano, dal grido che ode, si sveglia, tutta la faccia aveva vermiglia. Spaventato si è, salta su in piedi; la spada prende come uomo adirato, riguarda il brando 46, la scheggia non vede: vede il pomo d oro che aveva, e riconobbe che è la spada del re. La regina vide al dito l anello che le aveva donato, il suo vide dal dito tolto. Essa gridò: «Sire, mercé! Il re ci ha trovati qui». Egli le risponde: «Madonna, è vero. Or ci conviene abbandonare il Morrese, perché molto colpevoli siamo. Mia spada egli ha, la mia si porta via; ben avrebbe potuto ucciderci». «Sire, è vero, così mi sembra». «Bella, non c è altro che fuggire. Ci lasciò per noi tradire; solo era, è andato per gente; prenderci pensa, veramente. Madonna, fuggiamo verso il Gallese 47. Il sangue mi fugge». Tutto divien pallido. Frattanto, ecco lo scudiero, che se ne veniva sul destriero. Vede che il suo signor pallido era, gli domanda che cosa aveva. 34. placche: lamine di metallo, spesso incise, che adornavano il mantello. 35. loggia: camera a pian terreno, aperta sul davanti. 36. duolo: dolore. 37. Di folle... animo: il loro atteggiamento non è quello di un amore sensuale, sfrenato. 38. laido: vergognoso, disonorevole. 39. gente: servitori, soldati. 40. vaio: pelle di scoiattolo. 41. il raggio: del sole. 42. Moroldo: il malvagio gigante, zio di Isotta la Bionda, incaricato di riscuotere un tributo di giovinetti che la Cornovaglia doveva all Irlanda; Tristano ebbe il coraggio di sfidarlo e l uccise, decapitandolo. 43. punto: affatto. 44. padiglione: tenda (per persone di alto rango). 45. mercé: grazia, pietà. 46. brando: spada (la scheggia è la pietra preziosa incastonata nella spada di Tristano). 47. Gallese: la regione del Galles, i cui signori erano vassalli di re Marco. Béroul T2 Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria 3

4 «In fede, maestro 48, Marco il gentile ci ha trovati qui addormentati; sua spada lascia e la mia si porta. Temo che mediti fellonia 49. Dal dito d Isotta l anello, il buono, via ha portato; le lascia il suo: da questo cambiamento possiamo notare, maestro, che egli ci vuole ingannare. Perché era solo quando ci trovò, paura gli prese, e se ne andò. A cercar uomini se ne è andato indietro, dei quali egli ha molti, baldi e fieri. Li porterà, uccidere vuole e me e la regina Isotta; davanti al popolo, ci vuol prendere, farci ardere e spargere le ceneri. Fuggiamo, non dobbiamo indugiare». Non avevano di che indugiare. Hanno paura e più non resistono; il re conoscono fellone e aggressivo. Andati se ne sono a buon andatura, il re temono per quanto può avvenire. Il Morrese trapassano, grandi giornate 50 per paura fanno, diritto verso il Gallese se ne sono andati. Molto li avrà amore tormentati: tre anni pieni soffriron pena, la carne impallidì e venne meno. Trad. it. di A. Bianchini, in Romanzi medievali d amore e d avventura, Garzanti, Milano maestro: Governal era stato anche l educatore di Tristiano. 49. fellonia: un azione vile e malvagia, come quella della vendetta. Tristano non capisce il carattere generoso e magnanimo del comportamento del re. 50. giornate: di cammino. ANALISI DEL TESTO T2 Il triangolo amoroso: Isotta, Tristano e re Marco Il narratore eterodiegetico Giudizi del narratore Punto di vista del re Marco In queste pagine si possono cogliere alcuni elementi essenziali che, sul piano della dialettica romanzesca, caratterizzano il triangolo della vicenda amorosa: la notte trascorsa insieme dai due amanti, che giacciono profondamente addormentati; la loro scoperta da parte di un boscaiolo (questa figura assolve ad una funzione puramente strumentale), che li denuncia al re Marco; l intervento del re, che, nel vederli, sente diminuire la sua collera e rinuncia ad una vendetta cruenta; il risveglio di Tristano ed Isotta, che, accortisi di essere stati scoperti dal sovrano, e temendo la sua persecuzione, decidono di riprendere la fuga. Il narratore eterodiegetico fornisce al lettore, la cui attenzione sollecita esplicitamente con frequenti «Udite», molti particolari sulla vicenda; di conseguenza il lettore, al contrario dell ingenuo e sprovveduto re Marco, è in grado di valutarla nel suo esatto significato. Innanzitutto spiega che la spada sguainata sul letto tra i due corpi non è simbolo di castità, ma è la conseguenza di un semplice, meccanico gesto di Tristano, che al ritorno dalla caccia, molto stanco, si è coricato a fianco di Isotta con le «sue brache», mentre la donna indossa la «camicia». Il sonno allontanerà i corpi dei due giovani inizialmente avvinti. Il narratore esprime espliciti giudizi sulla vicenda, quando ad esempio si compiace che Isotta si è coricata vestita («se essa fosse stata quel giorno nuda, disgrazia lor sarebbe accaduta») o si rammarica del desiderio del re Marco di uccidere gli amanti («Il re è grandemente incitato ad uccidere; ed è gran peccato»). Interessante è osservare la sequenza con la quale il narratore descrive re Marco dentro alla capanna mentre sta per colpire con la spada i giovani che dormono: si ripetono gli elementi che già il narratore ha fornito all inizio del racconto: Sua camicia ebbe Isotta vestita essa aveva indosso la camicia Tristano trae sua spada... posata nuda spada li separava Tristano sue brache aveva brache che Tristano aveva Nell ottica del re, però, determinati particolari dell abbigliamento conferiscono al comportamento dei due giovani un innocente significato; re Marco allora si sente in colpa per aver voluto uccidere i due e si accomiata da essi, sostituendo la spada e l anello e lasciando sul corpo di Isotta i guanti di vaio. Le ripetizioni, precedentemente segnalate, indicano la natura popolare della narrazione, che si serve di questo espediente per fissare meglio nella mente del lettore-ascoltatore (la trasmissione di questi testi era anche orale) certi particolari. Béroul T2 Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria 4

5 Ritratto di re Marco Il sogno di Isotta è chiaramente profetico, tanto che al risveglio i giovani capiscono con terrore che il re li ha visitati e, interpretando i vari segni di benevolenza del re nel senso opposto, fuggono angosciati. L alternarsi del punto di vista (quello del narratore, quello del boscaiolo, infine quello del re) conferisce dinamicità al racconto e nello stesso tempo tiene desto l interesse del lettore. Particolare attenzione merita il comportamento di re Marco, che nell intera vicenda, a differenza di Tristano, non rappresenta la figura del perfetto cavaliere: macchiatosi di «fellonia», mostra anche in questo episodio la sua indole calcolatrice e insicura, ad esempio quando si preoccupa delle parole della gente. Non mancano in lui, tuttavia, impulsi generosi, che riguardano sia la lealtà nei confronti del nipote Tristano, suo coraggioso e fedele cavaliere, sia il rispetto che l amore dei due giovani impone anche a lui. Di qui il suo carattere contraddittorio e l oscillare delle sue reazioni, dettate da impulsi contrastanti: la gelosia del marito tradito e, alternativamente, il fascino e l ammirazione esercitati da una passione che supera i comuni sentimenti umani, imponendosi a tutte le forze della realtà, compresa la morte. Queste reazioni, tuttavia, non vanno considerate alla stregua di un approfondimento psicologico: esse rientrano in una precisa codificazione letteraria (il dissidio fra amore adultero e amore matrimoniale) e risultano, per un altro verso, funzionali allo svolgimento del racconto. T2 PROPOSTE DI LAVORO 1 2 Individuare tutti i punti della narrazione in cui il narratore esprime giudizi espliciti o impliciti sui personaggi. Ci sono delle precise indicazioni temporali e spaziali o questi particolari restano indefiniti? 3 4 I tre personaggi principali (Tristano, Isotta e re Marco) hanno una precisa caratterizzazione psicologica? Sono descritti fisicamente? Qual è il sistema dei personaggi rappresentati? Rintracciare nel testo i giudizi espressi su re Marco dal narratore e quelli espressi da Tristano e Isotta; riflettere poi sul comportamento del re: quale personaggio ne scaturisce? 5 In quale misura l amore tra Tristano e Isotta corrisponde a quello teorizzato da Andrea Cappellano nel De amore? Béroul T2 Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria 5

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27

Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 Il Giovane Ricco - Luca 18:18-27 filemame: 42-18-18.evang.odt 3636 parole di Marco defelice, RO, mercoledì, 6 giugno, 2007 -- cmd -- La Bibbia è la Parola di Dio. È più attuale di quanto lo sia il giornale

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

MA FU PROPRIO UNA MELA?

MA FU PROPRIO UNA MELA? MA FU PROPRIO UNA MELA? Per molti anni ci è stato insegnato che nel Giardino dell Eden c era un albero di mele. Al primo uomo, Adamo, e a sua moglie Eva, Dio comandò di non mangiare il frutto di questo

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca)

Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) Nascita di Gesù (Dal Vangelo di Luca) [1]In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW

La filosofia del viaggio nel tempo ROBERTA SPARROW La filosofia del viaggio nel tempo di ROBERTA SPARROW Traduzione a cura di Paolo Xabaras Montalto In lingua originale lo trovate sul sito ufficiale del film: http://www.donniedarko.com o presso il sito:

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14

5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14 5. DOV'È L'AGNELLO PER L'OLOCAUSTO? Il sacrificio di Isacco Genesi 22,1-14 1.LA STORIA Il capitolo 22 del libro della Genesi è uno dei testi fondamentali nell Antico Testamento. Il testo appartiene ad

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde

Inizio della vita di Hyde e prime malefatte-si trasforma in Hyde 1 STRUTTURA FABULA: Primi esperimenti del Dr Jekyll -Jekyll nasce nel 18.. Jekyll ha divergenze con Lanyon -Poole comincia a lavorare come maggiordomo da Jekyll nel 1860 circa Jekyll scopre la dualità

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

...IN QUELL ISTANTE IL GALLO CANTÒ

...IN QUELL ISTANTE IL GALLO CANTÒ ...IN QUELL ISTANTE IL GALLO CANTÒ Una riflessione attenta sul comportamento di Pietro dopo la cattura di Gesù e sulla facilità con cui passò da una conclamata fedeltà al rinnegamento del suo Maestro ci

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

Marta, una vera discepola di Gesù. Prof.ssa Nuria Calduch-Benages, MN

Marta, una vera discepola di Gesù. Prof.ssa Nuria Calduch-Benages, MN Marta, una vera discepola di Gesù Prof.ssa Nuria Calduch-Benages, MN La nostra protagonista è Marta di Betania. Come mai questa scelta? La risposta si trova in Gv 11,27, dove Marta confessa la sua fede

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli