ECOSYSTEMS srl Via Udine, 14 - Pomezia (RM) Tel Fax P. IVA e C.F.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECOSYSTEMS srl Via Udine, 14 - Pomezia (RM) Tel. 069100636 7 - Fax 069108074 - info@eco-systems.it www.eco-systems.it - P. IVA e C.F."

Transcript

1 ECOSYSTEMS srl Via Udine, 14 - Pomezia (RM) Tel Fax P. IVA e C.F C.C.I.A.A. Roma n Trib. Roma n. 2367/89

2 Le opportunità di risparmio sulla bolletta energetica Involucri più efficienti Impianti più efficienti Mercato energetico Benefici normativi Isolamento termico Progettazione energetica Cogenerazione, Geotermia, sistemi solari Caldaie e frigoriferi più efficienti Motori elettrici più efficienti Sistemi recupero energia di scarto Acquisto energia sul mercato Benefici tariffa oraria Autoproduzione da fonti rinnovabili (fotovoltaico, biomassa, mini-hydro, mini eolico) Cogenerazione Soluzioni di risparmio energetico priorità di dispacciamento (per generazione da fonti rinnovabili e cogenerazione) agevolazione fiscale sul gas naturale utilizzato negli impianti di cogenerazione condizioni agevolate sul ritiro dell energia elettrica ceduta alla rete rispetto alla generazione semplice da fonti fossili accesso ai titoli di efficienza energetica accesso ai certificati verdi se produzione da fonte rinnovabile o al conto energia per il solare fotovoltaico norme autorizzative semplificate per la microgenerazione Crediti CO2

3 Utenze Aziendali Agricole presso il Centro Aziendale Attività agricole Allevamento Condizionamento serre Essiccazione prodotti Irrigazione colture estensive Altre attività connesse Settore enologico Settore oleario Settore caseario Settore agrituristico

4 Settore agricolo colture protette SERRE Una gestione oculata delle serre richiede una precisa conoscenza delle interazioni tra sistemi di controllo del clima nella serra e la crescita delle piante, per produrre al momento giusto quantità e qualità di calore richiesta. Tecniche per il risparmio energetico Orientamento della serra; Barriere frangivento; Riduzione del coefficiente di conduzione del calore ( con uno strato che ricopre le strutture dall interno si verifica un risparmio energetico del 25-30%); Film antigoccia per ridurre condensazione su superfici fredde; Doppio strato di polietilene (riduzione dei consumi energetici del 37-45% rispetto al film singolo); Schermi interni mobili; Suddivisione della serra in comparti per ridurre il volume dell ambiente da riscaldare in caso di mancata coltivazione di una parte della serra; Uso di ventilazione interna; Mantenimento di un umidità bassa anche con controllo automatico dell irrigazione con un risparmio energetico che va dal 5 al 20%; Controllo automatico della climatizzazione con cui è possibile adattare la serra alle variazioni repentine di temperatura e irraggiamento (consente inoltre di abbreviare i cicli produttivi, ottenendo un maggior numero di raccolti in un anno); Uso di pompe di calore e geotermia fredda (si riescono a recuperare fino a 6 C con una riduzione dei consumi termici del 60-65&) Uso di collettori solari piani;

5 Settore agricolo essiccazione prodotti Il processo di conservazione dei cereali richiede la rimozione dell umidità dal prodotto (umidità generalmente inferiore al 15%) Aria calda ESSICCAZIONE AERAZIONE Aria ambiente I consumi energetici unitari, riferiti alla tonnellata di prodotto essiccato, sono di circa kcal/t di granella verde, pari a kg di gasolio per l energia termica a cui si sommano 6-10 kwh per l energia elettrica. I consumi si possono ridurre agendo su alcuni parametri: Taratura strumenti controllo umidità; Riduzione umidità alla raccolta; Essiccazione con aria naturale (aerazione); Manutenzione bruciatori; Recupero del calore dell ario dopo essicazione;

6 Settore agrituristico: fonti energetiche rinnovabili e risparmio energetico Caratteristiche del territorio: Presenza di corsi d acqua, o altri elementi Disponibilità spazi Disponibilità biomasse Connessioni alle reti energetiche Caratteristiche edificio: Clima (temperature, velocità del vento, soleggiamento..) Caratteristiche dell edificio (isolamento distribuzione ambienti, etc ) Attività agrituristiche: Ospitalità Piscine Centro benessere Attività sportive Attività agricole nei pressi del centro agrituristico: Essiccazione prodotti Serre Produzione vino, olio Attività produzione latte, casearie Potenzialità di produzione energia Potenzialità di risparmio energia Cogenerazione Sistemi solari termici Sistemi solari fotovoltaici Mini Impianti Idroelettrici Mini Impianti Eolici Impianti Fotovoltaici Caldaie a biomassa Isolamento termico Sistemi recupero calore di scarto Sistemi automazione edificio Dispositivi a basso consumo Geotermia per la climatizzazione

7 Produzione energetica nell azienda agricola Elevatissime invece sono le potenzialità produttive. Per tali motivi il settore agricolo andrebbe considerato più come potenziale partner che come cliente. In effetti l agricoltura è il principale sistema produttivo in grado di rispondere con efficacia alle esigenze di un crescente sviluppo delle fonti rinnovabili: è diffuso sul territorio, possiede superfici disponibili, strutture edili, personale e addetti con adeguata professionalità tecnica. Infine nel panorama delle fonti rinnovabili, le più interessanti sono le biomasse ed il solare (termico e fotovoltaico), ed i sistemi tecnologici ad esse relativi possono essere inseriti nel contesto dell azienda agricola senza difficoltà. combustibili solidi di origine forestale legna, ossia utilizzazioni dei cedui e residui delle utilizzazioni forestali. combustibili solidi di origine agricola. Derivanti da colture dedicate, e/o da residui delle colture agricole tradizionali. combustibili gassosi: dagli effluenti zootecnici ed agroalimentari. combustibili liquidi: da colture oleaginose per usi energetici fotovoltaico, coinvolgendo meno del 5 % delle aziende agricole attualmente operanti nel territorio nazionale, è possibile ottenere un incremento della potenza installata di 300 MW, elettrica. potenzialità produttive di energia (da fonti rinnovabili) dell agricoltura RISORSA VALORE Legna e Residui Forestali ktep/anno Colture Dedicate ktep/anno Residui Agricoli ktep/anno Biogas ktep/anno Biodiesel 250 ktep/anno Bioetanolo 135 ktep/anno TOTALE BIOMASSE ktep/anno Fotovoltaico 390 GWh/anno

8 Impianti fotovoltaici Sebbene dal punto di vista energetico tali impianti siano poco efficienti e abbiano costi elevati, l attuale regime incentivante li rende competitivi con le altre tecnologie. Operano in interscambio con la rete elettrica e in regime di scambio sul posto, ovvero se opportunamente dimensionati consentono di abbattere la bolletta elettrica, mentre è salvaguardata la qualità della fornitura. Un impianto fotovoltaico non fa risparmiare energia, ma garantisce un flusso di cassa da parte del gestore della rete elettrica che, grazie all elevato valore degli incentivi sposta di fatto una parte dei propri costi aziendali a carico del sistema elettrico. Allo stato attuale il vantaggi sono numerosi Riduzione costi bolletta elettrica Elevato VAN Finanziamento bancario tramite leasing o mutuo chirografario che può coprire fino al 100% l investimento I flussi di cassa non sono connessi al rischio industriale Sistemi altamente collaudati la cui durata (e relativa produzione energetica) è molto superiore ai 20 anni previsti per gli incentivi

9 Produzione energetica da Biomassa Le biomasse possono essere impiegate per produrre energia elettrica e calore per combustione diretta, o per produrre tramite differenti processi (grafico di seguito) varie tipologie di biocombustibili. Biomassa solida Estrazione Olio Vegetale Transesterificazione Biodiesel Bioetanolo Biomassa Fermentazione Gassificazione Pirolisi Sintesi ETBE Biogas Idrogeno BTL Gassificazione Sintesi MTBE Biometanolo DME Pirolisi Olio di Pirolisi

10 Produzione energetica da Biomassa Dal punto di vista della produzione energetica, la biomassa può essere utilizzata come combustibile di natura rinnovabile (biocombustibile) per la produzione termica (in apposite caldaie) o termoelettrica (in sistemi di cogenerazione a biomassa) I combustibili da biomassa interessanti per piccoli sistemi di generazione sono quelli che subiscono il minor numero di trattamenti di trasformazione della materia prima (sono meno costosi), e per cui la tecnologia di trasformazione è allo stadio commerciale, quali: Cippato o pellet, Olio vegetale, Biogas Opportunità: Waste to Energy Recupero biomassa proveniente da lavorazione del legno (esclusivamente meccanica), da interventi selvicolturali e manutenzione forestali cippato, pellets, ecc. Recupero energetico degli scarti delle lavorazioni di aziende agricole e agro-alimentari (oleario, vitivinicolo, lattiero-caseario, ortofrutticolo, grassi animali, deiezioni animali, scarti produzioni agricole..

11 Utilizzo energetico della biomassa (combustione) caldaie a biomassa. sistemi di cogenerazione combustione stufe caldaie riscaldamento Combustibile auto-prodotto dall attività agricola Incentivi per piccole caldaie a biomassa Certificati Verdi (o tariffa unica) per produzione elettrica da fonte rinnovabile Certificati bianchi per cogenerazione Funzionamento inverno/estate Breve periodo di ammortamento Evita il ricorso al combustibile (GPL Gasolio) per utenze non connesse alla rete Tecnologie collaudate Adatto per ogni clima turbina ~ elettricità

12 Waste to energy: produzione di biogas Digestione anaerobica Pirolisi/gassificazione resa media in biogas per ton materiale umido

13 Waste to energy: digestione anaerobica E un processo biologico per mezzo del quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica viene trasformata in biogas (energia rinnovabile) costituito principalmente da metano e anidride carbonica; La percentuale di metano nel biogas varia a secondo del tipo di sostanza organica digerita e delle condizioni di processo, da un minimo del 50% fino all 80% circa. Sta crescendo anche l utilizzo della digestione anaerobica nel trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani, in miscela con altri scarti organici industriali e con liquami zootecnici (co-digestione).

14 Waste to energy: dissociazione molecolare Le Celle di dissociazione molecolare sono il componente del sistema in cui una combinazione di pirolisi, termolisi e gassificazione converte la carica a base carbonica in SynGas e cenere inerte, senza che abbia luogo il processo di combustione; il grado di conversione del carbonio calcolato sul gas freddo, oscilla tra il 65 e I 80% Il basso impatto ambientale e le dimensioni ridotte consentono in oltre la possibilità di posizionare l impianto nelle vicinanze di strutture a cui cedere il calore residuo legato al processo di trasformazione elettrico (piscine, palestre, scuole, edifici pubblici o aziende). Il sistema è in grado di trattare contemporaneamente e senza preventivi pretrattamenti qualunque tipologia di materiale a base carbonica avente un umidità relativa inferiore al 40% Rifiuti solidi urbani indifferenziati Frazione organica da rifiuti urbani Biomassa Materiali residui da confezionamento Rifiuti industriali Scarti industriali ed agricoli Pneumatici e plastiche Rifiuti ospedalieri Scarti di macellazione

15 Waste to energy: bio-raffineria per il recupero scarti di lavorazione delle olive Le acque reflue dei franto (OMW) devono raggiungere determinati requisiti prima di essere scaricate nella rete fognaria o in acque pubbliche. Oltre al potere inquinante gli scarti di produzione della lavorazione delle olive (principalmente OMW e sansa) hanno anche un elevato potere energetico. Un sistema di bio-raffinazione completo potrebbe combinare il trattamento delle OMW (magari assieme ad acque di scarico di mattatoi o caseifici nella zona), con il riciclaggio della sansa. La base tecnologica è un procedimento biologico anaerobico a più stadi, che permette di ricavare gas biologico dalle sostanze organiche presenti nelle acque di scarico. Il gas può a sua volta essere trasformato in energia elettrica e termica, i residui solidi possono essere utilizzati come fertilizzante di alta qualità e l acqua depurata può essere utilizzata per l irrigazione di terreni agricoli. Da un metro cubo di OMW si possono produrre ca. 40 m³ di gas biologico (biogas). Da questo possono essere ricavate ca. 80 kwh/m³ di energia elettrica e 120 kwh di energia termica.

16 Gli impianti di bio-raffinazione potrebbero trattare : Acque di scarico della produzione di olio d oliva Sansa di sistemi di spremitura a 3 e 2 fasi Waste to energy: recupero scarti di lavorazione delle olive Oli d oliva di scarso valore, (ad esempio provenienti dalla lavorazione chimica della sansa, altri oli vegetali o scarti di grassi organici). Acque di scarico e residui organici da caseifici, mattatoi, aziende agricole, ecc.

17 Sistemi di Cogenerazione Il principio su cui si basa la cogenerazione è quello di recuperare il calore generato nella produzione di energia elettrica, e riutilizzarlo per: riscaldamento raffrescamento (trigenerazione) acqua calda altri usi La convenienza economica dipende dalla tipologia di utenza, è necessario infatti che vi sia continuità di funzionamento e utilizzo del calore di scarto per ottenere elevati risparmi economici. Se tali condizioni sono rispettate, si possono avere risparmi che oscillano dal 20% a oltre il 50% (grazie sia alla maggiore efficienza che al quadro regolatorio estremamente favorevole alla micro cogenerazione) Sistema Tradizionale Costo dell elettricità gravato da numerose componenti che incidono mediamente oltre il 30% del costo totale. Combustibile riscaldamento gravato da elevato carico fiscale. Efficienza 80-90% Sistema di Cogenerazione Costo dell elettricità pari a quello di autoproduzione (si risparmiano quasi tutte le componenti in bolletta) Combustibile per gran parte o del tutto defiscalizzato (dipende dall efficienza del cogeneratore) Previsto lo scambio sul posto o la vendita al distributore dell energia elettrica prodotta e non auto-consumata Prezzi di ritiro incentivanti e accesso ai Titoli di Efficienza Energetica (Certificati Bianchi) Possibilità di alimentare il cogeneratore con biomassa e diritto alle relative incentivazioni

18 Sistemi di Cogenerazione Vantaggi Tecnologia collaudata ma poco usata Risparmio elevato in bolletta elettrica e incentivi vari Minore impatto ambientale (più efficienza meno combustibile meno inquinanti e CO2 Tempo di pay back medio: 3-7 anni Affidabilità della fornitura (rete+ cogeneratore = rischio black-out ridotto drasticamente) Possibilità di alimentazione a biomassa (biogas, olio vegetale, biodiesel, cippato e pellet) con diritto ai Certificati Verdi Possibilità di piccole reti di teleriscaldamento Dove conviene Settore Terziario Il terziario è il settore candidato ideale per impianti di micro cogenerazione, sia in termini energetici che economici (combustibili non defiscalizzati e costi di energia elettrica mediamente più alti di quelli del settore industriale). Settore Industriale sono da considerarsi candidati ideali tutte quelle piccole e medie industrie che necessitano di calore per i loro cicli produttivi Svantaggi Necessita di manutenzione e gestione Necessario carico termico continuo Fondamentale una analisi di fattibilità accurata dell utenza In genere si usano combustibili fossili Ospedali Centri commerciali Palazzi di uffici Villaggi turistici Alberghi Centri sportivi abbinati a piscine Centri benessere Poli Universitari Agroalimentare Tessile e Abbigliamento Materiali da Costruzione Vetro e Ceramica Meccanica Cartaria e Grafica

19 Sistemi Solari Termici Gli impianti solari termici convertono in energia termica la radiazione solare L'applicazione più comune è il collettore solare termico, utilizzato per scaldare acqua sanitaria. In un giorno, un metro quadrato di collettore solare può scaldare a C una quantità di acqua fra i 40 ed i 300 litri, a seconda dell'efficienza che può variare - tra il 30 % e 80% - a seconda delle condizioni climatiche e della tipologia di collettore. Gli impianti solari termici a bassa temperatura sono impiegati per: produzione di acqua calda sanitaria per abitazioni, strutture ricettive e sportive, uffici integrazione degli impianti di riscaldamento degli ambienti riscaldamento di piscine scoperte e coperte Vantaggi Costo ridotto e ammortamento in 3-5 anni Facilità di manutenzione e integrabile con altri impianti Possibili finanziamenti e sgravi fiscali Sistemi ampiamente collaudati Svantaggi Funzionamento discontinuo Non sempre applicabile Integrazione architettonica

20 Sistemi Geotermici La fonte di energia geotermica, presente ovunque a basse temperature, viene utilizzata per climatizzare un edificio sia in regime di riscaldamento che di raffrescamento o viene utilizzata per fornire frigorie o calorie al processo industriale. Gli impianti geotermici consentono di trasferire il calore dal terreno al processo, in fase di riscaldamento, e di invertire il ciclo nella fase di raffrescamento. Il terreno utilizzato come sorgente esterna è un'efficace alternativa all'aria, grazie alla sua temperatura che può considerarsi costante per tutto l'arco dell'anno, ciò porta ad avere differenze di temperatura tra sorgente termica e sistema rispetto a quanto si avrebbe utilizzando l'aria esterna come sorgente termica, con conseguente miglioramento dell'efficienza dell'impianto e minori costi operativi. sostituisce o integra efficacemente i tradizionali impianti di climatizzazione; produce caldo, freddo e anche acqua calda sanitaria consentendo notevoli risparmi economici grazie all'efficienza della pompa di calore dà un sensibile contributo alla riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera è una tecnologia consolidata e commercialmente matura eccetto il consumo elettrico della pompa di calore si tratta di energia termica gratuita e indipendente dalle temperature esterne, che assicura un funzionamento dell'impianto per 365 giorni l'anno rispetto ad un sistema di riscaldamento con caldaia a metano, i costi di esercizio sono inferiori di circa il 60% un unico sistema permette sia di riscaldare che di raffrescare l'edificio; la manutenzione richiesta è minima rispetto ai sistemi termici tradizionali

21 Conclusioni In sostanza ogni singola azienda rappresenta un caso a sé, ma in tutte quante, tranne forse in quelle dove i lavori manuali sono preponderanti (es. in viticoltura) è consigliabile analizzare a fondo i consumi energetici e le spese sostenute, in quanto sovente con piccoli accorgimenti ed investimenti contenuti, al di là dei grossi interventi strutturali, è possibile risparmiare od ottimizzare l uso d energia nelle sue varie forme nel centro aziendale, con i benefici economici che sempre ne conseguono. Spesso, benché esistano delle possibilità di riduzione dei consumi energetici, a causa dell alto valore economico del prodotto lavorato (vino, olio, ecc), la riduzione di spesa legata al consumo energetico è, in valore percentuale, di poco conto in rapporto ai costi di produzione complessivi. Non va dimenticato che un risparmio di poco conto sul fatturato può rappresentare una percentuale interessante sull utile di impresa, e quando il risparmio è connesso ad un uso più razionale di risorse primarie, rappresenta un investimento sul futuro dell ambiente. Per la diminuzione della bolletta elettrica, data la favorevole incentivazione, e la facilità di accesso a finanziamento, è consigliabile valutare la fattibilità di un impianto fotovoltaico. Infine vanno tenute in debita considerazione, ed indagate anche nell ottica di potenziali cooperazioni con altri produttori nel settore agroindustriale) le opportunità di risparmio e/o redditività complementare alla attività principale di impresa, offerte dal recupero dei sottoprodotti di scarto.

COGENERAZIONE e BIOGAS

COGENERAZIONE e BIOGAS COGENERAZIONE e BIOGAS TIECO srl L ENERGIA CHE NON PENSAVI DI AVERE TIECO SRL PROFESSIONALITA AL TUO SERVIZIO. Fondata nel 2000, TIECO SRL rappresenta una realtà consolidata nella progettazione e realizzazione

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

CONVERSIONE TERMOCHIMICA

CONVERSIONE TERMOCHIMICA CONVERSIONE TERMOCHIMICA PIROLISI La pirolisi si può svolgere secondo diverse modalità: Carbonizzazione a temperature tra 300 C e 500 C Pirolisi convenzionale a temperature inferiori a 600 C Fast pirolisi

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI

ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS L ENERGIA CHE VUOI ENPLUS è una realtà aziendale italiana, con sistema di qualità certificato ISO 9001:2008, che opera nell impiantistica meccanica e termoelettrica industriale, realizza costruzioni

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Energia solare BIOMASSA

Energia solare BIOMASSA Energia solare BIOMASSA Leonardo Setti Polo di Rimini Università di Bologna Associazione Luce&Vitaenergia, Medicina (BO) FOTOSINTESI anabolici catabolici MOLECOLE SEMPLICI (H 2 O e CO 2 ) INTERMEDI (glucosio)

Dettagli

Impianti idroelettrici

Impianti idroelettrici Impianti idroelettrici Un impianto idroelettrico è costituito da opere civili ed idrauliche (diga o traversa di sbarramento, sistema di presa, vasca di carico, opere di convogliamento e di restituzione,

Dettagli

Impianti di COGENERAZIONE

Impianti di COGENERAZIONE Impianti di COGENERAZIONE Definizione: produrre energia insieme Produzione combinata di : 1. energia elettrica/meccanica 2. energia termica (calore) ottenute in appositi impianti utilizzanti la stessa

Dettagli

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas TECN.AV. SRL LA TECNOLOGIA INNOVATIVA DELL IMPIANTO A BIOMASSE IMPIANTI A BIOMASSE GenGas La produzione di energia da fonti rinnovabili rappresenta il futuro dell Energia e dello sviluppo sostenibile.

Dettagli

Come nasce MaranoSolar

Come nasce MaranoSolar APPROCCIO ECOSISTEMICO L approccio di MaranoSolar alle tecnologie per le fonti rinnovabili intende offrire ai nostri partner il miglior punto di equilibrio tra salvaguardia dell ambiente e sviluppo economico

Dettagli

Produzione di energia da biomasse

Produzione di energia da biomasse Produzione di energia da biomasse Prof. Roberto Bettocchi Ordinario di sistemi per l energia e l ambiente Dipartimento di Ingegneria - Università degli Studi di Ferrara Produzione di energia da biomasse

Dettagli

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE CHI SIAMO CNREUROPE, società del gruppo internazionale One-Eko, nasce dall esperienza pluriennale internazionale dei suoi soci nel settore dell Energia Rinnovabile, dell Ingegneria e del Settore Finanziario.

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.8. Biomassa scarti organici P.8

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.8. Biomassa scarti organici P.8 Biomassa scarti organici 97 Situazione attuale Con il termine «scarti organici» ci si riferisce a sostanze di origine organica, animale o vegetale. È possibile classificare tali sostanze in funzione delle

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

Energia dalle Biomasse - Parte C

Energia dalle Biomasse - Parte C Tecnologie delle Energie Rinnovabili Energia dalle Biomasse - Parte C Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali Università degli Studi di Cagliari daniele.cocco@unica.it

Dettagli

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo IL TandEM PERCHE New! Taglia la bolletta Installando il TandEM di asjagen puoi generare contemporaneamente energia elettrica e calore (cogenerazione ad alto rendimento) utilizzando un unico combustibile.

Dettagli

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS 10 marzo 2009 Università degli Studi di Teramo Facoltà di Agraria - Mosciano Sant Angelo Regione Abruzzo ARAEN LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS Diego Gallo AIEL - ASSOCIAZIONE ITALIANA ENERGIE AGROFORESTALI

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

Cagliari 12 Marzo 2009. Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it

Cagliari 12 Marzo 2009. Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it Dessì Alessandro Cagliari 12 Marzo 2009 Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it IL LABORATORIO BIOMASSE E BIOCOMBUSTIBILI Il laboratorio è stato realizzato nell ambito del Cluster Tecnologico

Dettagli

SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA

SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA SETTIMANA DELL ENERGIA ENERGIA DELLA PROVINCIA DI SIENA POLO SCIENTIFICO, TECNOLOGICO E PRODUTTIVO DELLE ENERGIE RINNOVABILI E DELL EFFICIENZA EFFICIENZA ENERGETICA ANALISI PROPOSTE PERVENUTE AL 20 GENNAIO

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE

PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE PROGETTO ENERGIE RINNOVABILI FOTOVOLTAICO MINIEOLICO BIOMASSE 1 In ingegneria energetica con il termine energie rinnovabili si intendono quelle forme di energia generate da fonti di energia che per loro

Dettagli

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI

COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI COGENERAZIONE DA FONTI RINNOVABILI Ing. Alessandro Massone Austep S.r.l. Via Mecenate, 76/45 20138 Milano Tel. +39 02 509 94 71 Fax. +39 02 580 194 22 E-mail: info@austep.com www.austep.com 1 LA COGENERAZIONE

Dettagli

Norme tecniche per le biomasse

Norme tecniche per le biomasse La Lombardia verso il 2020: il progetto BioEnerGIS per lo sviluppo di produzione di energia da biomasse Norme tecniche per le biomasse Giovanni Riva Milano, 19 Ottobre 2011 Il ruolo del CTI Ente di normazione

Dettagli

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA IMPIANTO BIOMASSA Decreto Legislativo 28/2011 ed in particolare l art. 2 definisce in dettaglio la biomassa come: "la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti

Dettagli

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of IT BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO With the support of BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la nostra

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI ECONOMIA AGRARIA. Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale. Sabrina Giuca

ISTITUTO NAZIONALE DI ECONOMIA AGRARIA. Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale. Sabrina Giuca ISTITUTO NAZIONALE DI ECONOMIA AGRARIA Le biomasse nella politica energetica comunitaria e nazionale Sabrina Giuca Giornata di studio Cambiamenti climatici e bio-energie in agricoltura Università degli

Dettagli

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Lunedì 18 settembre 2006 AGROENERGIE PER LO SVILUPPO RURALE: SCENARI A CONFRONTO ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Ing. Gaetano Cavalli Ing. Gaetano Cavalli 1 BIOMASSA E CO 2

Dettagli

Progetto Città Mia: investire nell ambiente conviene.

Progetto Città Mia: investire nell ambiente conviene. Progetto Città Mia: investire nell ambiente conviene. Progetto Città Mia: investire nell ambiente conviene E un progetto con il quale Banca Popolare di Bergamo contempera l esercizio della propria attività

Dettagli

Microcogenerazione. Cogenerazione

Microcogenerazione. Cogenerazione Microcogenerazione Ing. Emilio Ghiani Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Università di Cagliari Cogenerazione Cogenerazione: generazione simultanea in un unico processo di energia termica

Dettagli

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Domino Come funziona un impianto biogas Il biogas si ottiene dalla fermentazione anaerobica di biomasse

Dettagli

Il riscaldamento delle serre

Il riscaldamento delle serre Il riscaldamento delle serre Indice 1. Misure di risparmio energetico 2. Perchè passare al riscaldamento con biomassa? 3. Costi energetici a confronto 4. Criteri di corretta progettazione 5. Tipologie

Dettagli

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici LEGNO ENERGIA Per il riscaldamento degli edifici Next Energy Milano 4 marzo 2004 Marino Berton Presidente dell Associazione Italiana Energia dal Legno Attuale composizione delle fonti energetiche in Europa

Dettagli

Biomasse vegetali: i possibili processi di conversione energetica

Biomasse vegetali: i possibili processi di conversione energetica Biomasse vegetali: i possibili processi di conversione energetica Giovanni Candolo L utilizzo di fonti energetiche rinnovabili assumerà un importanza non indifferente nel contesto energetico futuro. La

Dettagli

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Convegno - Sostenibilità della coltura del tabacco in Italia - Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Dott. Pasquale Raiola 20 Aprile 2011 Dip. Scienze Economico-Estimative

Dettagli

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario FORLENER 2011 Biella Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Biomassa Comprende la legna contabilizzata

Dettagli

La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione

La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione La produzione di energia da biomasse Bilancio energetico di un impianto a combustione Costante M. Invernizzi costante.invernizzi@unibs.it San Paolo (BS), 29 maggio 2010 Outline 1 La biomassa 2 La utilizzazione

Dettagli

BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero

BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero Caseario). Dalla nascita del concetto ad oggi, BESC si è

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO PER LE AZIENDE

IL RISPARMIO ENERGETICO PER LE AZIENDE Geogreen, con le sue aziende GeoEnergie SpA e Geogreen SpA, si presenta oggi come uno dei più qualificati fornitori di un sistema integrato di prodotti e di servizi nel settore dell energia. GeoEnergie,

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1

ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2012 2013. LEZIONE n. 3 ENERGIE RINNOVABILI 1 ANNO ANNO SCOLASTICO SCOLASTICO 2012 2013 2012 2013 1 INDICE DEGLI ARGOMENTI 1. Energie rinnovabili caratteristiche energia eolica energia idrica energia elettrica energia geotermica biomassa energia solare

Dettagli

Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania

Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania Premessa R. Lanzafame Con la recente istituzione dell Agenzia per l Energia e l Ambiente, APEA 1 S.r.l. l Amministrazione provinciale

Dettagli

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS di Avv. Rosa Bertuzzi Quando si affronta l istituto delle energie rinnovabili riguardanti l utilizzazione delle risorse dell'agricoltura spesso di genera

Dettagli

Istruzione per l immissione dei dati

Istruzione per l immissione dei dati Istruzione per l immissione dei dati I dati da inserire si riferiscono all anno solare scorso. Si prega di inserire i dati in modo corretto e scrupoloso. I dati pervenuti all ufficio verranno inseriti

Dettagli

AE BIO SOLAR AE BIO SOLAR IMPIANTO IBRIDO SOLARE/BIOMASSA ADESSO ENERGIA SRL IMPIANTO IBRIDO SOLARE/BIOMASSA L INIZIO DI UNA NUOVA ENERGIA

AE BIO SOLAR AE BIO SOLAR IMPIANTO IBRIDO SOLARE/BIOMASSA ADESSO ENERGIA SRL IMPIANTO IBRIDO SOLARE/BIOMASSA L INIZIO DI UNA NUOVA ENERGIA ADESSO ENERGIA SRL AE BIO SOLAR L INIZIO DI UNA NUOVA ENERGIA Via Notarbartolo n 49 14.05.2014-90141 Palermo Pagina 1 INTRODUZIONE Il Sistema ibrido ingegnerizzato da Adesso Energia srl, denominato AE

Dettagli

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack

PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution di Barack 4. LE ENERGIE PULITE La ricerca di alternative possibili al petrolio e al nucleare è la sfida che i paesi industrializzati si devono imporre per il prossimo futuro. PERCORSO COMPOSITIVO 1. La Energy revolution

Dettagli

Tutti gli incentivi per i cittadini come da:

Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Finanziaria 2008 Tutti gli incentivi per i cittadini come da: - Nuovo Conto Energia per il Fotovoltaico (Febbraio 07) - Certificati Verdi e le nuove incentivazioni per la produzione di energia elettrica

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI UN AZIENDA CON MENO INFORTUNI, MENO INQUINAMENTO, PIU RISPARMIO ENERGETICO SOSTENIBILITA' E BUSINESS PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Ing. Augusto Bianchini DIEM - Università degli Studi di Bologna

Dettagli

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili Tesina di tecnica L Energie Rinnovabili L Energia: parte della nostra vita quotidiana Nella vita di tutti i giorni, forse senza saperlo, consumiamo energia, anche senza saperlo. Infatti un corpo che è

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Sintesi del decreto legislativo sulla promozione della cogenerazione ad alto rendimento PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Il decreto

Dettagli

IMPIANTI DI COGENERAZIONE CON MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA

IMPIANTI DI COGENERAZIONE CON MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE Centro Polifunzionale di Pordenone http://www.uniud.it/ ASSOCIAZIONE TERMOTECNICA ITALIANA Sezione Friuli Venezia Giulia http://www.units.it/~dipenerg/ati.fvg/ - CONFERENZA

Dettagli

Le energie rinnovabili

Le energie rinnovabili COGENERAZIONE Le energie rinnovabili Il D.Lgs.387 del 29/12/2003 in attuazione della Direttiva Europea 2001/77/CE abrogata con la 2003/30/CE dalla 2009/28/CE del 05/06/2009 che deve essere recepita entro

Dettagli

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia

soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia Progettazione Installazione e Vendita Impianti Fotovoltaici chiavi in mano Solare Termico Mini Eolico soluzioni per l utilizzo evoluto dell energia NELLE ABITAZIONI E NEGLI AMBIENTI DI LAVORO HORUS ENERGY,

Dettagli

C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO

C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Allegato C PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Il decreto legislativo approvato il 7 febbraio 2007 in via definitiva dal Consiglio dei ministri in attuazione della

Dettagli

NovaE e Consorzio Agrario

NovaE e Consorzio Agrario NovaE e Consorzio Agrario Insieme per accompagnare le aziende agricole verso un futuro sostenibile è una partnership NovaE aiuta le imprese agricole, scegli un partner affidabile per investire nell ambiente.

Dettagli

Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale

Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale EDILCUSIO s.r.l. da sempre in prima linea nelle soluzioni innovative costruisce ed edifica nel pieno rispetto dell ambiente Gli appartamenti sono

Dettagli

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +,

LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS # $ % & ' ( )* # +, LIFE 04 ENV/IT/000437 PHAROS!" # $ % & ' ( )* # +, Apparecchiature Per quanto riguarda le apparecchiature, le indicazioni principali per i golf club e porticcioli riguardano: la sostituzione di lampadine

Dettagli

ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili. Litro equivalente di gasolio

ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili. Litro equivalente di gasolio ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili Tipologia P.C. netto kwh/kg Costo /kg Litro equivalente di gasolio Litro equivalente di

Dettagli

Il Percorso al Biometano

Il Percorso al Biometano www.biogasmax.eu Biogasmax Training 1 Il Percorso al Biometano STEFANO PROIETTI ISTITUTO DI STUDI PER L INTEGRAZIONE DEI SISTEMI Biogasmax Training 2 Struttura della presentazione Raccolta dei rifiuti;

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA DI

L EFFICIENZA ENERGETICA DI TurboSynGas 2 L EFFICIENZA ENERGETICA DI Soluzione TurboSynGas Indice 1. La Soluzione Sintesi... 4 Sviluppo del progetto... 5 Campi d applicazione... 6 Biomasse impiegabili... 7 2. La tecnologia Turbina...

Dettagli

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici.

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria

Dettagli

COGENERAZIONE. Tipologie di impianti di cogenerazione

COGENERAZIONE. Tipologie di impianti di cogenerazione COGENERAZIONE La cogenerazione, o produzione combinata di energia elettrica e calore, consente di ottenere da una singola unità produttiva energia elettrica e termica, o in alcuni casi, lavoro ed energia

Dettagli

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI

INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI INFORMAZIONE GENERALE SULLE FONTI RINNOVABILI Questo scritto riguarda le fonti di energia rinnovabili dirette e indirette: sono fonti dirette quelle che forniscono energia con l aiuto di una tecnologia

Dettagli

POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI

POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI Ravenna 26 settembre 2012 Austep SpA Via Mecenate, 76/45 20138 Milano Tel. +39 02 509 94 71 Fax. +39 02 580 194 22 E-mail: info@austep.com AUSTEP opera dal 1995 con

Dettagli

LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE

LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE propone: LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE Prendendo a riferimento la propria abitazione, cioè un contesto di servizi verificabili (riscaldamento ambienti

Dettagli

Efficientamento Energetico

Efficientamento Energetico Efficientamento Energetico L efficientamento energetico consiste nell insieme delle azioni volte a consumare meno, in modo migliore, ottenendo gli stessi risultati avuti con i normali comportamenti abituali.

Dettagli

COSTI E REALIZZAZIONE IMPIANTO DI 200 KW

COSTI E REALIZZAZIONE IMPIANTO DI 200 KW COSTI E REALIZZAZIONE IMPIANTO DI 200 KW L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI PIROGASSIFICAZIONE PER LO SVILUPPO DI UN ATTIVITA ECOSOSTENIBILE NELL OTTICA DELL EFFICIENZA ENERGETICA E DELL AGRICOLTURA SOSTENIBILE

Dettagli

GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO

GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO GUIDA ALLE FONTI RINNOVABILI ED AL RISPARMIO ENERGETICO INDICE 1) Finalità della guida 2) Come di realizza il risparmio energetico? 3) Quali sono le fonti di energia rinnovabile? 4) Agevolazioni fiscali

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

Le nuove Energie di Acea

Le nuove Energie di Acea Le nuove Energie di Acea Tecnologie e strategie a servizio dell ambiente e dell impresa Convegno ANCE 21/09/2010 Il nuovo modello di cogenerazione e teleriscaldamento Ing. Maurizio Cenci Società del Gruppo

Dettagli

Aeroporti di Puglia S.p.A.

Aeroporti di Puglia S.p.A. Aeroporti di Puglia S.p.A. Interventi di Efficientamento energetico del Sistema Aeroportuale: La Nuova Centrale di trigenerazione a biomassa Forum Internazionale Lo Sviluppo della Smart City nell area

Dettagli

Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili

Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili Approfondimento Piano di azione nazionale per le fonti rinnovabili Il piano di azione nazionale per le energie rinnovabili L Unione europea ha stabilito un quadro di azione, comune a tutti gli stati membri,

Dettagli

PERCHE SCEGLIERE CITIS

PERCHE SCEGLIERE CITIS CONSEGNA NELLE MANI DI TUO FIGLIO UN PIANETA VIVIBILE L attenzione al territorio circostante è indispensabile per capire il nuovo scenario delle fonti energetiche rinnovabili. CITIS da più di 35 anni si

Dettagli

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06)

N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) N. 14: Produzioni e consumi energetici italiani (v. Q. n. 06) 1. Introduzione I consumi di energia all utilizzatore (domestico, industriale, commerciale, per trasporti, agricolo, amministrativo, ecc) nelle

Dettagli

CENTRALI TERMOELETTRICHE

CENTRALI TERMOELETTRICHE CENTRALI TERMOELETTRICHE Introduzione I procedimenti tradizionali di conversione dell energia, messi a punto dall uomo per rendere disponibili, a partire da fonti di energia naturali, energia in forma

Dettagli

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616

Sommario. Manuale CENED + - Vers. 1.2 Aggiornato al 21/11/2011. 16.1 Energia termica... 614. 16.2 Energia primaria... 616 16 - Indicatori 611 Sommario 16.1 Energia termica... 614 16.2 Energia primaria... 616 16.3 Le note del certificatore... 620 612 Il modulo relativo agli Indicatori (1) contiene al suo interno le seguenti

Dettagli

Il digestato alla luce del nuovo decreto

Il digestato alla luce del nuovo decreto Rimini, 10-11-12 Il digestato alla luce del nuovo decreto Giorgia Zaffrani DIGESTATO 1. CARATTERISTICHE OGGETTIVE: - Valore agronomico 2. DEFINIZIONI NORMATIVE: - Possibilità d uso: - Esclusione dalla

Dettagli

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese Efficientamento e biomasse nelle serre Abbattere il costo energetico in serra è possibile Con cippato e pellet si risparmia dal 30 al 60% rispetto al gasolio agricolo Il costo di riscaldamento rappresenta

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato.

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato. I biocombustibili sono quei combustibili ricavati da materiale biologico recente. Si differenziano quindi da quelli fossili che derivano da materiali biologici antichi. Sono biocombustibili, per esempio,

Dettagli

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA

www.progettoscer.it PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA nuovo S istema di C limatizzazione di edifici artigianali in ambito urbano basato sulle fonti Energetiche Rinnovabili PROGETTO PILOTA per Poli Industriali PRIMO in ITALIA www.progettoscer.it Il progetto

Dettagli

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti 2 Ambiti di intervento per il miglioramento dell efficienza Dispersioni dell involucro (coibentazione)

Dettagli

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo!

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! Dachs Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! La microcogenerazione ad alto rendimento I sistemi di generazione elettrica tradizionali sono caratterizzati

Dettagli

Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro. Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13

Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro. Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13 Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13 INDICE La Digestione Anaerobica (DA) Il Sistema incentivante L opportunità per

Dettagli

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE

SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE SPECIALISTI NELLA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AD ENERGIA RINNOVABILE s i n c e 2 0 0 7 PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI Solar Geo Tech è nata dall incontro di tecnici e operatori commerciali

Dettagli

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014 Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso 7 febbraio 2014 Indice Principali aspetti del decreto biometano Le potenzialità della filiera della provincia di Treviso

Dettagli

Lo Specialista del Risparmio Energetico

Lo Specialista del Risparmio Energetico www.domotecnica.it Lo Specialista del Risparmio Energetico Abbina ed installa tutte le tecnologie, anche le più evolute ed innovative per il tuo benessere ed il Risparmio Energetico. Ti propone la combinazione

Dettagli

Biometano. Che cos è il biometano? Produrre il Biometano

Biometano. Che cos è il biometano? Produrre il Biometano Biometano Che cos è il biometano? Il termine Biometano si riferisce a un biogas che ha subito un processo di raffinazione per arrivare ad una concentrazione di metano del 95% ed è utilizzato come biocombustibile

Dettagli

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative Lodi, 19.12.2008 Renzo Capra Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative I prezzi delle materie prime energetiche Il prezzo del petrolio rimane il prezzo direttore dell energia (anche se circa

Dettagli

ENERGIA DALLE BIOMASSE. ITIS Basilio Focaccia Piano Offerta Formativa a.s. 2009/2010 Responsabile del progetto: Prof.

ENERGIA DALLE BIOMASSE. ITIS Basilio Focaccia Piano Offerta Formativa a.s. 2009/2010 Responsabile del progetto: Prof. ENERGIA DALLE BIOMASSE ITIS Basilio Focaccia Piano Offerta Formativa a.s. 2009/2010 Responsabile del progetto: Prof.ssa Tullia Aquila Potenzialità, costi e vantaggi ambientali dell uso di biomasse per

Dettagli

: Produzione Energia Elettrica da Biomassa : Società Agricole/ Industriali : Remo Uccellari

: Produzione Energia Elettrica da Biomassa : Società Agricole/ Industriali : Remo Uccellari Progetto Società Relatore : Produzione Energia Elettrica da Biomassa : Società Agricole/ Industriali : Remo Uccellari INTRODUZIONE Nelle pagine successive verranno velocemente illustrate le caratteristiche

Dettagli

BIOMASSE: L ORA DELLA RISCOSSA? MICRO-GENERAZIONE A BIOGAS

BIOMASSE: L ORA DELLA RISCOSSA? MICRO-GENERAZIONE A BIOGAS MICRO-GENERAZIONE A BIOGAS LA C.E.R.SRL E UNA SOCIETA PRESENTE A RAGUSA DAL 1997 CHE OPERA NEL CAMPO DELLE ENERGIE RINNOVABILI CENTRALE A GAS CON MOTORI JENBACHER PER UNA POTENZA ISTALLATA DI 7 MW IMPIANTO

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive Convegno BioSouth Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive prof. Sanzio Baldini, Presidente ITABIA docente Utilizzazioni forestali Università della Tuscia dott. Chiara Artese,, dottorando

Dettagli

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico R. Gubiani, G.Pergher, D. Dell Antonia, D. Maroncelli Convegno Nazionale

Dettagli