CONSIGLI UTILI PER IL RISPARMIO ENERGETICO DELL AMBIENTE DOMESTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLI UTILI PER IL RISPARMIO ENERGETICO DELL AMBIENTE DOMESTICO"

Transcript

1 CONSIGLI UTILI PER IL RISPARMIO ENERGETICO DELL AMBIENTE DOMESTICO

2 I 19 sono la temperatura in cui si raggiunge il comfort termico. Un solo grado in più del necessario fa aumentare i consumi in bolletta dal 5 al 10%! Programma il termostato in modo intelligente. Abbassando la temperatura di notte, o quando in casa non c'è nessuno, e rialzandola al risveglio o al rientro in casa, la bolletta sarà più leggera del 7-15%. Evita di raffreddare la casa troppo a lungo. Nel cambiare l'aria alle stanze, ricordati di non lasciare la finestra spalancata troppo a lungo per evitare che il calore esca per troppo tempo. Verifica la temperatura dell acqua. E inutile tenere il termostato del boiler oltre i 60 C. Lo stesso vale anche per l'acqua necessaria per il riscaldamento. In inverno, evita di aprire le finestre se fa troppo caldo: se puoi, abbassa il riscaldamento. In inverno, ricordati di tenere le porte chiuse, per evitare che il calore si propaghi in ambienti che non è necessario riscaldare. Qualunque sia il tipo di radiatore, non ostacolare la circolazione dell aria, pertanto non coprire i radiatori con copri-termosifoni o tende. Non applicare mensole appoggiate al termosifone, che impediscono la circolazione dell aria calda e neppure mobili o schermi che impediscono l irraggiamento. Sfiata periodicamente l aria attraverso le apposite valvole dei caloriferi perché non si ostruisca il passaggio dell acqua calda. Applica mensole a una decina di centimetri sopra i caloriferi, in modo tale che orientino l aria calda al centro del locale. Disponi un pannello isolante con la superficie riflettente rivolta all interno sul muro dietro al radiatore. E per quanto riguarda l acqua calda: Con una semplice operazione fai da te e con poca spesa si possono installare i riduttori di flusso dell acqua sulla doccia e sui rubinetti: si riduce il consumo dell acqua e dell energia necessaria per riscaldarla. Quando si deve aprire il rubinetto per pochi secondi, conviene regolare il miscelatore monocomando sul freddo, altrimenti i tubi dell acqua si riscalderanno inutilmente. Ti consigliamo di preferire la doccia al bagno: sotto la doccia in genere si consumano litri d acqua, mentre usando la vasca da bagno ne servono circa il triplo. Non lasciare scorrere l acqua inutilmente. Valuta la convenienza a sostituire lo scaldabagno elettrico con uno istantaneo a gas: in genere il risparmio di energia compensa in poco tempo il costo della sostituzione. Se si decide di tenere lo scaldabagno elettrico, si consiglia di tenerlo acceso solo quando serve e di seguire i consigli che ti forniremo nelle prossime pagine. Tutte le informazioni che ti abbiamo fornito sono a costo zero (o quasi), e ti permettono di aumentare il tuo comfort domestico e di risparmiare denaro. Il risparmio energetico che puoi ottenere con l uso efficiente dell impianto di riscaldamento è semplice, conveniente e immediato quindi comincia a farlo subito! E ricordati che anche l acqua è un bene prezioso sprecane il meno possibile! CLIMATIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI IN ESTATE In primis, molto importante ai fini dei consumi energetici è il corretto dimensionamento dell impianto di climatizzazione. Ricordati che un impianto sotto o sovradimensionato porta o a non avere abbastanza fresco in casa o ad avere un consumo di energia maggiore di quanto necessario per il comfort domestico. Quindi prima dell acquisto rivolgiti a un tecnico specializzato, magari lo stesso che poi eseguirà l installazione.

3 Ricorda che in estate la differenza tra la temperatura raccomandata interna agli edifici e quella esterna non dovrebbe superare i 7 C. Differenze eccessive tra temperature esterne ed interne ai locali possono favorire l insorgenza di malesseri e altre patologie acute (ad es. raffreddori estivi ed invernali o dolori muscolo-scheletrici o reumatici). In estate, tieni le finestre chiuse quando è acceso l impianto di condizionamento, eviterai di raffrescare inutilmente gli spazi esterni. In estate, regola il climatizzatore sul consumo energetico ottimale e comunque accendilo solo se necessario. Ricordati di utilizzare il condizionatore solo nelle ore più calde della giornata, con tapparelle abbassate e finestre chiuse e schermate. Quando esci ricordati di spegnere il condizionatore. Non raffrescare la casa quando non serve! Sistema il tuo condizionatore il più lontano possibile da fonti di calore, in questo modo funzionerà meglio e consumerà meno. Evita, inoltre, che l apparecchio sia a contatto diretto con i raggi del sole. Valuta correttamente la disposizione delle unità interne nei vari locali con l aiuto di un tecnico specializzato. Acquista un climatizzatore di classe A, preferibilmente con inverter e con funzionamento a corrente continua. L inverter, in particolare, permette di modulare la potenza erogata dalla macchina in maniera proporzionale alla effettiva richiesta di freddo o di caldo. Quando nell ambiente si è raggiunta la temperatura impostata, entra in funzione l inverter che anziché spegnere la macchina ne riduce la potenza. Mantieni sempre puliti i filtri e la griglia da cui fuoriesce l aria e fai revisionare l apparecchio da personale specializzato almeno una volta all anno. Un apparecchio pulito funziona meglio, consuma meno ed è migliore l aria che respiri! Ogni volta che è possibile, ti consigliamo di deumidificare anziché raffrescare l aria: non è tanto la bassa temperatura, quanto il buon equilibrio fra temperatura e tasso di umidità dell aria che elimina il disagio provocato dall afa. Utilizza il condizionatore solo quando serve: per ogni ora di uso si consumano circa 2-3 kwh di energia elettrica (circa 0,60 all ora) Non ostruire il flusso d aria in uscita ed in entrata del climatizzatore. Assicurati che porte esterne e finestre siano ben chiuse quando il condizionatore è in funzione, in modo da facilitare il raffrescamento dei locali e non sprecare energia. Con alcuni piccoli accorgimenti si può evitare il surriscaldamento degli ambienti in estate e limitare l uso del condizionatore: arieggiando i locali durante la notte, evitando l ingresso di aria calda dall esterno nel primo pomeriggio, utilizzando tende o tapparelle per riparare gli ambienti, etc. Soprattutto nei locali della zona giorno (cucina, soggiorno, etc.) è consigliabile l utilizzo di condizionatori mobili perché, anche se costano più dei fissi, possono essere utilizzati dove se ne sente l esigenza, spostandoli da una stanza all altra o addirittura da un appartamento all altro. In questo modo, si può risparmiare energia rispetto a un apparecchio fisso che rinfresca tutti i locali, anche quelli che non stiamo utilizzando. La presenza di vegetazione intorno alla casa fornisce ombra e regola la temperatura, quindi dove è possibile mettiamo alberi e pergolati, e piante rampicanti sulle pareti esposte al sole (si possono ridurre i consumi energetici fino al 50%) Risparmiare energia e denaro attraverso il corretto uso dell impianto di raffrescamento è semplice e immediato. Segui i consigli che ti abbiamo dato e avrai benefici immediati.

4 Se invece stai per costruire la tua nuova casa o se stai ristrutturando quella esiste, oltre ai consigli precedenti, ti ricordiamo anche che: I consumi per il raffrescamento incidono molto sulla bolletta energetica domestica. Per favorire il risparmio energetico, molto può essere fatto in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori (orientamento, distribuzione dei locali, isolamenti termici, materiali, etc.). Richiedi sempre al tuo progettista le soluzioni migliori per diminuire i consumi per il raffrescamento e aumentare il benessere domestico! Per raffrescare l edificio è anche importante favorire la ventilazione naturale. Posizionando adeguatamente porte e finestre si riesce a creare un movimento d aria tra i locali o tra i piani dell edificio che genera una gradevole sensazione di benessere. Per sfruttare bene la ventilazione naturale è importante che l appartamento abbia il riscontro d aria, che abbia cioè almeno due locali situati in lati opposti. La soluzione migliore è sfruttare, quando è possibile, la ventilazione naturale, utilizzando la pressione e la depressione determinati dall azione del vento sull involucro esterno dell edificio. COME ELIMINARE LE DISPERSIONI E MIGLIORARE LA PERFORMANCE ENERGETICHE DELL ABITAZIONE INTERVIENI SULL INVOLUCRO DELLA TUA CASA ED ELIMINA LE DISPERSIONI In primis, informarti sulle novità normative per le abitazioni nuove e ristrutturate. Non farti scrupolo e rivolgiti ad un esperto (anche nel caso di affitto). Richiedi sempre l Attestato di Certificazione Energetica che è obbligatorio in caso di compravendita di un immobile. Fatti certificare la casa da un tecnico accreditato e valuta gli interventi più convenienti per migliorare le prestazioni energetiche del tuo immobile. Per migliorare le performance energetiche della tua casa puoi isolare la facciata con un materiale termoisolante (facciamo il cappotto alla nostra casa). E consigliabile iniziare con le facciate esposte a nord e a est, applicando una strato di isolamento non inferiore ai 7 8 cm e utilizzando materiali a bassa trasmittanza (poliuretano espanso, etc.). E un opzione particolarmente conveniente quando si deve rifare la facciata. Ricordati che gran parte del calore che serve per riscaldare la tua casa viene disperso dal tetto, nel caso in cui questo non sia correttamente isolato. Per questo motivo isolare il sottotetto, soprattutto se non praticabile, è un opzione relativamente semplice, economica e che può darti grandi vantaggi in termini di comfort e di diminuzione della bolletta. Nel caso di tetti piani, puoi isolare la copertura con un materiale a bassa trasmittanza. E un intervento particolarmente delicato perché si deve assicurare l accurata impermeabilizzazione del tetto e l eventuale praticabilità dello stesso. Ciò nonostante, questo intervento può apportare grandi vantaggi in termini di comfort domestico e di diminuzione della bolletta. Se ci sono locali che comunicano con altri non riscaldati (come cantine, garage, etc.) può essere utile isolare la parete condivisa. Con un investimento molto economico si possono avere grandi vantaggi! Se hai dei locali che comunicano con l esterno (nel caso di porticati, per esempio) può essere utile isolare la superficie esposta diminuendo le dispersioni e migliorando le performance energetiche complessive. Elimina le dispersioni dei serramenti: apponi guarnizioni di gomma o di metallo (in vendita in tutti i negozi di fai da te e

5 ferramenta: ampia scelta di spessori), oppure impiega il silicone. Applica tendaggi pesanti alle finestre e provvedi a chiuderli di notte. Attenzione a non farlo davanti ai termosifoni, spesso inopportunamente sistemati sotto le stesse finestre dove il muro è più sottile! Controlla le dispersioni del cassonetto delle tapparelle e, se c è abbastanza spazio (bastano 2 cm), puoi porvi rimedio coprendo le fessure e l involucro con materiale isolante. USA CORRETTAMENTE LA CALDAIA E SOSTITUISCILA QUANDO E VECCHIA O IN CATTIVE CONDIZIONI Fai controllare la tua caldaia alla scadenza prevista da un tecnico autorizzato, e chiedi l esito del controllo di sicurezza e di efficienza. Controlla che la temperatura e che l analisi dei fumi che fuoriescono dal camino siano conformi. Regola attentamente la combustione del bruciatore in quanto un bruciatore mal regolato oppure non perfettamente adeguato alla caldaia è causa di notevole spreco di energia. Inoltre, parte del combustibile non viene totalmente bruciato e particelle incombuste fuoriescono dal camino inquinando l ambiente. Provvedi a una periodica pulizia del corpo caldaia, in quanto anche un piccolo strato di fuliggine nei canali che portano il fumo, causano una sensibile riduzione del rendimento dell impianto. Applica valvole termostatiche nei locali che necessitano di regolazione. Regola attentamente la valvola termostatica (obbligatoria sui nuovi edifici o su quelli ristrutturati) in modo da ridurre il riscaldamento quando si è assenti o durante la notte. Inoltre, regola manualmente i caloriferi nei diversi ambienti in funzione delle necessità. Grazie alle valvole termostatiche puoi ottenere risparmi energetici nell ordine del 10%! Sostituisci gli impianti quando, dagli accertamenti effettuati durante le operazioni di manutenzione periodica, si riscontra che non è possibile migliorare il rendimento della caldaia ed adeguarlo ai valori imposti dalla legge. Quando una caldaia è vecchia o in cattivo stato di manutenzione, sostituiscila con una nuova, preferibilmente condensazione (ideale in caso di sistema di riscaldamento a pavimento), con relativa messa a punto dell impianto di distribuzione. Con le caldaie a condensazione si possono raggiungono risparmi nell ordine del 30%, rispetto alle caldaie tradizionali. Le caldaie a condensazione funzionano benissimo anche con i radiatori tradizionali, purché l impianto venga gestito in maniera corretta e quindi vengano mantenute temperature di mandata dell acqua di riscaldamento al di sotto dei 55 C. Sostituire le caldaie nel caso di impianti molto vecchi (15 anni) in quanto è più conveniente procedere all acquisto di una caldaia nuova ad alto rendimento, invece che aspettare e continuare a sprecare energia e denaro. Informati presso l amministratore di condominio sull esito del controllo di sicurezza e di efficienza della caldaia e chiedigli consigli relativamente alla convenienza di interventi sulla caldaia e sull impianto di riscaldamento. Installa un sistema di contabilizzazione individuale del calore negli appartamenti o sui termosifoni che necessitano di regolazione. Qualunque sia il tipo di radiatore è importante non ostacolare la circolazione dell aria. E sbagliato mascherare i radiatori con copritermosifoni o nasconderli dietro le tende. Se il radiatore è posto su una parete che dà verso l esterno, ad esempio nel vano sottofinestra, è consigliabile inserire tra questo e il muro un pannello di materiale isolante con la faccia riflettente rivolta verso l interno.

6 Se devi sostituire una vecchia caldaie opta per un sistema di riscaldamento alimentato a biomasse vegetali (legna a pezzi, cippato o pellets). A parità di energia fornita, la legna e i suoi derivati sono sicuramente più efficienti e virtuosi rispetto ai combustili fossili (gas naturale, gasolio e gpl). In caso di sostituzione dell impianto è fondamentale un corretto dimensionamento della caldaia sulla base del reale fabbisogno termico dell abitazione: molto spesso si tende a sovradimensionare inutilmente l impianto! METODI ALTERNATIVI PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO Ti consigliamo inoltre: Nel caso di ristrutturazioni che comportino il rifacimento del pavimento, sostituisci i caloriferi con un sistema di pannelli radianti a bassa temperatura da pavimento o pareti e sostituisci la caldaia con una a condensazione. Nel caso di case nuove o di ristrutturazioni radicali, applica sistemi di ventilazione controllata con recupero di energia. Nel caso di nuova costruzione, progetta un impianto a pompa di calore geotermica a fonti naturali (acqua o geotermia a bassa temperatura) abbinata a un impianto di riscaldamento a bassa temperatura. Verifica di poter accedere al sottosuolo e di non avere vincoli alla perforazione (guarda la tavola della geotermia del Piano energetico comunale). Non tutti i tipi di sottosuolo sono adatti, occorre un tipo di sottosuolo con una conducibilità termica sufficientemente elevata, cioè una buona capacità di trasportare calore. Rivolgiti a un professionista. INTERVIENI SUI SERRAMENTI DELLA CASA Le infiltrazioni provenienti dalle finestre provocano dei rinnovi d aria eccessivi, con relative dispersioni di calore. Occorre dunque ridurle con guarnizioni per serramenti (in gomma, alluminio, ecc.) di semplice messa in opera e silicone di facile impiego. Quando le finestre hanno un solo vetro possiamo inserirne un altro sul medesimo infisso, ottenendo così un doppio vetro. Applica tendaggi pesanti davanti alle finestre (non davanti ai termosifoni!) Sostituisci tutto il serramento con un altro già predisposto con vetrocamera e taglio termico. La sostituzione dei serramenti comporta costi piuttosto elevati. E conveniente in caso di serramenti vecchi o danneggiati. Gli infissi di legno e di PVC hanno le migliori proprietà termiche, mentre quelli in alluminio vanno bene solo se sono dotati di una buona barriera termica, per evitare la condensa. In caso di sostituzione dei serramenti è preferibile acquistare quelli con doppi vetri, con un taglio termico (costruito con un anima in poliammide) e a bassissima conduttività termica: così si otterrà una trasmittanza termica ottimale! Il cassonetto è uno dei punti di notevole dispersione di calore perché spesso non è isolato; poiché isolarlo è un intervento piuttosto semplice e poco costoso, laddove c è lo spazio sufficiente (almeno 2 cm) per applicare l isolante, è sicuramente conveniente effettuare l intervento. In caso di progettazione di una nuova costruzione o di ristrutturazione dell esistente ricordati che: E importante progettare l abitazione e i suoi fori (porte e finestre) in funzione dell orientamento ideale. La superficie ottimale delle vetrate sul lato sud dell edificio è di circa il 40% della superficie complessiva della facciata. Se supera il 50%, non aumentano i guadagni solari in inverno, mentre in estate si avrà un surriscaldamento dei locali che riduce sensibilmente il benessere. Per contro, una riduzione

7 della superficie vetrata al di sotto del 40% riduce il pericolo di surriscaldamento in estate, ma l illuminazione naturale sarà minore, con un aumento dei consumi energetici per l illuminazione. Le finestre della facciata ovest non migliorano il bilancio energetico invernale, mentre in estate contribuiscono notevolmente al surriscaldamento (più di quelle orientate verso sud): quindi è bene che siano dotate di efficaci sistemi di ombreggiatura. CONSUMI ELETTRICI: ALCUNI CONSIGLI PER DIMINUIRLI FRIGORIFERO ELETRODOMESTICI Se devi cambiare il frigorifero o il congelatore, ti consigliamo di acquistare un modello di Classe A+ (o anche superiori A++, A+++), che consuma circa la metà di energia elettrica rispetto a un vecchio modello. Scegliete un apparecchio adatto alle esigenze della vostra famiglia: non è consigliato acquistare frigoriferi o congelatori di grandi capacità se la famiglia non è numerosa. Gli apparecchi più capienti consumano di più e il frigorifero ha gli stessi consumi sia quando è pieno sia quando è mezzo vuoto. Un frigorifero di media capacità ( litri) dotato di un congelatore da 50 litri consuma in media 450 kwh in un anno, sia che sia pieno che vuoto di alimenti, ed i consumi annuali subiscono un aumento di kwh per ogni 100 litri di capacità in più. Considera che il frigorifero è un elettrodomestico che rimane acceso ogni giorno per cui una piccola differenza sui consumi di un apparecchio rispetto ad un altro è significativa in termini economici nell arco di un anno. Controlla lo spessore delle pareti e della porta del frigorifero, evitando di acquistare apparecchi troppo leggeri, perché disperdono maggiormente il fresco e quindi consumano di più. Colloca i frigoriferi e i congelatori nel punto più fresco della cucina e comunque lontano dalle fonti di calore o dalle finestre, facendo attenzione a lasciare uno spazio di almeno 10cm tra la parete e il retro dell apparecchio in modo che sia ben areato. Riponi i cibi secondo le esigenze di conservazione, ricordando che la zona più fredda del frigorifero è in basso, sopra il cassetto della verdura. Introduci i cibi nel frigorifero dopo che si sono raffreddati: si evita la formazione di brina sulle pareti e si consuma meno energia. È bene regolare il termostato del frigorifero su temperature intermedie per evitare inutili sprechi di energia. La temperatura ideale è compresa tra i +4 C nel punto più freddo e i 10 C in quello più caldo: di norma ciò si ottiene con una posizione del termostato intermedia tra il minimo e il medio. Posizioni più fredde fanno aumentare i consumi del 10-15%. Apri la porta del frigorifero il meno possibile e solo per il tempo necessario: l apertura prolungata della porta è la prima causa dell aumento del consumo di energia. Almeno una volta all anno pulisci il condensatore, cioè la serpentina posta sul retro del frigorifero, per meglio conservare l efficienza dell apparecchio e per non aumentare i consumi. Ricordati di staccare prima la spina elettrica. Controlla periodicamente che le guarnizioni di gomma della porta siano sempre in buono stato, avendo cura di sostituirle qualora appaiano consumate o schiacciate. Evitare di riempire eccessivamente il frigorifero e, specialmente se non è no-frost, cercare di lasciare un po di spazio a ridosso delle pareti interne per favorire la circolazione dell aria. Fai attenzione quando apri il frigorifero, in modo da prelevare o mettere dentro velocemente i cibi: per fare prima, basta

8 prendere l abitudine di tenerli in ordine, sempre negli stessi scomparti, o in contenitori separati o in sacchetti con etichetta. Riportare la manopola del congelatore in posizione di conservazione dopo aver surgelato i cibi alla temperatura più fredda. Sbrina l apparecchio non appena lo strato di ghiaccio supera i 5 mm di spessore. La brina sottrae infatti freddo all apparecchio in quanto forma uno strato isolante, facendo aumentare i consumi di energia e riducendo, inoltre, lo spazio utilizzabile. Leggi sempre molto attentamente il libretto di istruzioni allegato al nuovo apparecchio, contiene preziosi suggerimenti per un migliore utilizzo. LAVATRICE È innanzitutto consigliabile al momento dell acquisto, orientare la propria scelta verso modelli di recente produzione a basso consumo, sia in termini di acqua e detersivi. Una volta acquistato leggi sempre attentamente il libretto delle istruzioni. Valuta la convenienza a sostituire la vecchia lavatrice con una nuova di Classe A+: questi modelli consumano circa la metà dell energia elettrica rispetto a un modello tradizionale. Prima dell acquisto controlla l etichetta energetica che indica, oltre alla classe di efficienza, il consumo di energia elettrica per ogni ciclo di lavaggio (espresso in kwh/ciclo). Non usare il ciclo di prelavaggio della lavatrice. Le nuove lavatrici permettono di evitare questo passaggio e di risparmiare il 15% di energia. Alcuni modelli di lavatrici sono programmati anche per l asciugatura. Si consiglia di evitare, se possibile, di utilizzare questo programma: per riscaldare l aria necessaria all asciugatura occorre infatti molta energia. Leggi la parte dell etichetta energetica che indica la quantità d acqua consumata per ogni ciclo di lavaggio e scegli un modello che consuma poca acqua. Scaldando meno acqua si consuma meno energia e si risparmia sul detersivo. Valuta l opportunità di acquistare modelli che possono utilizzare anche acqua calda prodotta con il gas o con i pannelli solari. Portando alla temperatura necessaria per il lavaggio acqua preriscaldata si risparmia sulla bolletta. Sull etichetta energetica si trovano anche altre informazioni utili (capacità di carico, efficacia di lavaggio e centrifugazione) che aiutano a scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze. Utilizza la lavatrice solo a pieno carico. Se la biancheria da lavare è poca, azionare il tasto mezzo carico. Separa il bucato in base al tipo di tessuto e di sporco. Scegliere correttamente il programma di lavaggio significa utilizzare la macchina in modo efficiente e quindi consumare meno energia. Scegli programmi di lavaggio a basse temperature (30-60 C): i detersivi attuali ottengono buoni risultati di lavaggio anche a basse temperature. Lava a 90 C solo biancheria molto sporca e molto resistente: a questa temperatura la lavatrice consuma molta energia per riscaldare l acqua. Pulisci periodicamente il filtro e le vaschette: aiuta a consumare meno. Non esagerare con il detersivo: un buon lavaggio non dipende tanto dalla quantità di detergente, quanto dall uso corretto della macchina, dalle sue prestazioni e dalla durezza dell acqua (semmai aggiungere un prodotto anticalcare). Risparmiare sul detersivo vuol dire inquinare meno fiumi e mari. Per una maggiore sicurezza, non mettere in funzione la lavatrice con le mani bagnate o con i piedi nudi. In caso di inattività prolungata ti consigliamo di staccare la spina, chiudere l acqua e socchiudere lo sportello.

9 FORNO Spegni il forno o i fornelli qualche minuto prima del termine della cottura e lascia che il calore residuo completi l'opera. Effettuare il preriscaldamento solo quando è richiesto in modo specifico dalle ricette (ad esempio per la cottura di dolci). Durante la cottura apri la porta del forno solo se è indispensabile: il forno si raffredda e consuma più energia. Dopo aver staccato l alimentazione elettrica, pulisci il forno ogni volta che viene utilizzato, preferibilmente quando l apparecchio è ancora tiepido (così la pulizia sarà più facile), usando gli appositi prodotti detergenti. FORNO A MICROONDE Si consiglia di usare i forni a microonde tutte le volte che le caratteristiche di cottura dei cibi lo permettono: i forni a microonde consumano circa la metà rispetto ai forni elettrici tradizionali, perché cuociono più rapidamente e dall interno gli alimenti, senza bisogno di preriscaldamento (il tempo di cottura è ridotto anche del 25%). Usa recipienti trasparenti alle onde (vetro, porcellana, ceramica) e mai recipienti di metallo. LAVASTOVIGLIE Valuta la convenienza a sostituire la vecchia lavastoviglie con una nuova di Classe A+: questi modelli consumano circa la metà dell energia elettrica rispetto a un modello tradizionale. Verifica sull etichetta energetica il consumo di energia elettrica (espresso in kwh/ciclo) e quello dell acqua (espresso in litri per ogni ciclo di lavaggio) e scegli un modello che consuma meno energia e meno acqua. Valuta l opportunità di acquistare un modello che può utilizzare anche acqua calda prodotta con il gas o con i pannelli solari: se l acqua è già preriscaldata con altri sistemi, si risparmia sulla bolletta. Acquista la lavastoviglie con un numero di coperti adatto alle esigenze della tua famiglia: sull etichetta energetica si trovano le informazioni utili a scegliere il modello. Utilizza la lavastoviglie solo a pieno carico. Se ci sono poche stoviglie da lavare utilizza il ciclo rapido o il lavaggio a freddo in modo che esse subiscano una prima sciacquatura e si possano lasciare nell elettrodomestico fino a completare il carico senza avere cattivi odori. Per le stoviglie poco sporche utilizzare il ciclo economico, riservando il ciclo intensivo solo a carichi con pentole, padelle o pirofile particolarmente sporche. Sciacqua le stoviglie prima di metterle nei cestelli e caricale in modo da non impedire il movimento rotatorio degli spruzzatori. Seleziona temperature per l acqua inferiori a 50 C e riserva le temperature più alte per stoviglie particolarmente sporche. È opportuno non usare il programma di asciugatura: aprendo lo sportello e lasciando circolare l aria, si ottengono gli stessi risultati risparmiando il 45% di elettricità. Pulisci regolarmente il filtro e gli ugelli degli spruzzatori e lava periodicamente con detersivo la guarnizione in gomma dello sportello. Chiudi il rubinetto dell acqua dopo ogni lavaggio e lasciare lo sportello socchiuso quando la macchina non è in funzione. Usa detersivi specifici per le lavastoviglie e non eccedere nel dosaggio: più detersivo non lava di più, ma inquina di più. Accertati che il sale dell addolcitore dell acqua ed il brillantante non siano esauriti. Staccare la spina e chiudere l acqua in caso di lunghi periodi di inattività della macchina.

10 SCALDABAGNO ELETTRICI Lo scaldabagno elettrico è una delle maggiori fonti di consumo di energia elettrica in casa (mediamente la metà della bolletta). Lo scaldabagno elettrico è consigliato solo quando non vi è alcuna possibilità di produrre acqua calda con altri sistemi più economici (pannelli solari, caldaia istantanea a gas, caldaia a legna, etc.). Se la situazione non consente una soluzione diversa, si consiglia di: Scegli un modello di capacità proporzionata al bisogno effettivo di acqua calda della famiglia, perché mantenendo troppa acqua calda nel boiler si consuma di più. Verifica che lo scaldabagno abbia un adeguato isolamento termico, cioè sia dotato di pareti isolanti spesse, tali da non disperdere il calore. Posiziona l apparecchio vicino al punto di utilizzo per evitare inutili dispersioni di calore attraverso le tubazioni. Per evitare queste dispersioni spesso è preferibile acquistare due apparecchi più piccoli invece di uno grande. o regolare il termostato dell apparecchio a temperature medio-basse: non oltre 40 C d estate e 60 C d inverno. O installare un timer che accenda lo scaldabagno 3-4 ore prima del suo utilizzo, per evitare che l apparecchio entri in funzione durante la giornata, anche quando non si preleva l acqua. TELEVISIONE, COMPUTER E ALTRI APPARECCHI ELETTRICI (A CASA E AL LAVORO) Quando è possibile, collega tutti gli apparecchi elettrici (TV, lettore DVD, impianto stereo) ad una presa multipla dotata di interruttore. Quando non li utilizzi, spegni semplicemente l'interruttore e taglierai i consumi di elettricità dal 5 al 10% (STOP STAND-BY) Quando fai una pausa concedila anche al computer e al monitor: puoi attivare la funzione stand-by o da tastiera o dalle impostazioni del sistema operativo. In alcuni casi non è disponibile la funzione risparmio energia ; si possono allora impostare le funzioni di risparmio energetico del solo monitor cliccando sull icona schermo anziché su quella risparmio energia. L eliminazione di qualsiasi salvaschermo (screen saver) disattiva il segnale del monitor e permette un reale risparmio di energia. Se non utilizzi il PC per un lungo periodo di tempo, ricordati di spegnerlo. Alla fine della giornata di lavoro, stacca la spina del computer: il PC è uno di quegli elettrodomestici che assorbe una potenza elettrica anche da spento; una potenza che può variare dai 3W a 6W a seconda dei modelli. Stimando l ammontare annuo medio di ore in cui il PC resta presumibilmente spento ma con la spina attaccata, e il costo medio attuale della fornitura di energia elettrica (0,18 euro per kwh), è possibile valutare una spesa annua che può variare da 28 euro a 56 euro per ogni singolo PC una spesa che potremmo risparmiare semplicemente staccando la spina. Ricordati di assumere una postura corretta di fronte al video in modo tale che la distanza occhi-schermo sia pari a circa cm, e di distogliere periodicamente lo sguardo dal video per guardare oggetti lontani, al fine di ridurre l affaticamento visivo. Quando possibile, fotocopia almeno con modalità fronte/retro, e usa la carta riciclata. Se la fotocopiatrice non possiede l opzione di standby automatico ricordati di inserirlo sempre dopo il suo uso. Alla fine dell orario di ufficio è opportuno spegnere la fotocopiatrice e sconnetterla dalla rete, specialmente se rimane inutilizzata per lunghi periodi come ad esempio i fine settimana e le festività.

11 Con il nostro comportamento possiamo ridurre il consumo energetico dell ascensore per una quota compresa tra il 20 e il 75%. Ogni volta che non usiamo l ascensore risparmiamo circa 0,05 kwh. Evita di usare l ascensore tutte le volte che puoi, facendo invece le scale a piedi. Il dispendio energetico complessivo stando in piedi inattivi (come dentro l ascensore) è pari a 1,0 kcal/minuto; se si cammina tale dispendio è circa tre volte maggiore (2,5 kcal 3,5 kcal camminando a 4 Km/h), ed è ancora maggiore se si cammina sotto sforzo, come, ad esempio, quando saliamo le scale. Ancora altri benefici sono legati alla movimentazione muscolo scheletrica. Calibra l illuminazione in base alle reali necessità: spesso è sufficiente utilizzare il 50% dei neon disponibili, specialmente nelle giornate di sole. Spegni le luci quando esci dall ufficio e dagli ambienti comuni (bagni, corridoi, sale riunioni etc.). Se si usano sale riunioni saltuariamente, ricordati di spegnere il riscaldamento a fine riunione. ILLUMINAZIONE DEGLI SPAZI INTERNI ED ESTERNI Spegni le luci quando non ne hai bisogno. Spegnendo 5 lampadine lasciate accese dove non servono puoi risparmiare circa 60 all'anno. Passa alle lampadine a basso consumo: una sola di queste può ridurre la bolletta di 30 euro all anno! Disponi al meglio le lampade, in funzione dell attività da svolgere, utilizzando sempre lampade a basso consumo. Evita i lampadari con molte lampadine; con una lampada da 100 W otteniamo lo stesso risultato di 6 da 25, ma con un risparmio del 50%. Un altro accorgimento è quello della tinta delle pareti: se avremo un colore chiaro i consumi della luce saranno inferiori. Sculture e particolari oggetti possono essere illuminati o da un solo lato per avere un gioco d ombre o da più punti per dare volume all oggetto. L illuminazione più idonea è quella data dalle lampadine alogene a bassissima tensione con riflettore dicroico in quanto consentono di dirigere la luce con grande precisione. Il televisore non va mai guardato al buio. Il televisore accesso all interno di una stanza buia può provocare disturbi alla vista. Accendere una lampada a basso consumo all interno della stanza è la soluzione ideale. Per leggere seduti sul divano, una persona di 60 anni ha bisogno di una quantità di luce sei volte superiore a quella necessaria ad un giovane di 20 anni. È quindi utile mettere a fianco del divano una lampada da terra con variatore di luce (dimmer). Nella zona pranzo è meglio utilizzare una luce sospesa concentrata sul tavolo oppure una lampada da terra, con braccio curvo, che illumini il tavolo. Le lampadine a basso consumo sono l ideale se la zona rimane illuminata per lunghi periodi, almeno dalle due alle tre ore consecutive. In cucina, oltre all illuminazione generale, occorre prevedere luci sotto i pensili, sui piani di lavoro e sul piano di cottura da utilizzare solo dove e quando servono. Qui le lampade ad incandescenza possono essere sostituite dai tubi fluorescenti o dalle lampade alogene a bassissima tensione. In camera da letto, oltre all illuminazione generale che può essere realizzata attraverso un lampadario, una piantana o applique murali, bisogna illuminare anche il comodino e l eventuale scrivania presente. Per le scrivanie sono da preferire le lampade da tavolo con braccio orientabile, meglio se funzionanti con lampade alogene a bassissima tensione. La lampada deve essere posta a circa 60cm al di sopra del piano di lavoro per evitare zone d ombra e posizionata dal lato opposto della mano che scrive.

12 Nei bagni sono sufficienti plafoniere o faretti a soffitto per l illuminazione generale e appliques ad accensione separata, montati ai lati dello specchio e orientati verso il basso in direzione del viso, attenzione anche qui all abbagliamento. Essendo il bagno un ambiente che richiede un illuminazione istantanea e per breve tempo le lampade più adatte sono le alogene. Per i corridoi e le scale applique e plafoniere sono una valida soluzione. In questi locali è raro che la luce rimanga accesa per molte ore, mentre sono frequenti le accensioni e gli spegnimenti. È quindi opportuno orientarsi verso le lampade alogene. In questi luoghi è consigliabile l impiego di interruttori a tempo, che si spengono automaticamente dopo un periodo prestabilito di tempo. Anche a livello condominiale si può risparmiare energia elettrica. Scale, cantine, garage sono locali dove la luce rimane accesa per lungo tempo: conviene utilizzare lampade fluorescenti e installare un interruttore a tempo regolato secondo le esigenze degli inquilini, che spegne la luce dopo un certo periodo. Il costo è molto contenuto ed il risparmio che ne deriva molto elevato. Per illuminare ingressi e scale esterne, visto che per ragioni di sicurezza restano illuminati tutta la notte, l ideale è l uso di lampadine a basso consumo come le fluorescenti comandate da una fotocellula che ne regola l accensione e lo spegnimento al variare dell illuminazione solare. Per illuminare giardini e vialetti conviene utilizzare apparecchi dotati di riflettore, che indirizzano il flusso luminoso solo dove serve. Essendo luoghi che spesso vengono illuminati tutta la notte, è consigliabile usare lampade a basso consumo come le fluorescenti, magari comandate da una fotocellula. MOBILITA SOSTENIBILE Scegli una di queste alternative per recarti sul luogo di lavoro: bicicletta, car pooling, mezzi pubblici. In media, per ogni litro di benzina bruciato motore della tua auto vengono rilasciati in atmosfera oltre 2,5 kg di CO2. Cerca di evitare i brevi percorsi in auto. Il consumo di carburante è molto più elevato a motore freddo! Attenzione alla pressione degli pneumatici: se è inferiore a 0,5 bar, l'automobile utilizza il 2,5% in più di carburante. Utilizza un olio a bassa viscosità per il motore, per lubrificare meglio la parti mobili riducendo l'attrito. Gli oli migliori possono ridurre il consumo di carburante e di oltre il 2,5%. Non abusare dell'aria condizionata in auto. Quando l'accendi, il consumo e le emissioni di CO2 aumentano del 5% circa. Fonti utilizzate e citate per la redazione del documento: - Enea - Legambiente - Itabia - Energie - Adiconsum - Ursa - Itaca - Ministero dello Sviluppo Economico - Edilportale - Energia per la vita - Arpav - Ministero dell Ambiente - Fondazione Ambiente Pulito - Intelligent Energy Europe - Novatlantis

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M

COMUNE DI PICCO I L E G S I T PER U O D I N O M G I R L O E N M COMUNE DI PICCOLI GESTI PER UN MONDO MIGLIORE La Città di Udine aderisce, con altri 14 enti pubblici europei, al progetto Cyber Display. Lo scopo è aumentare e migliorare la conoscenza nell uso delle risorse

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Risparmiare energia ogni giorno

Risparmiare energia ogni giorno Risparmiare energia ogni giorno Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige Indice Prefazione pag. 1 1. Introduzione pag. 2 2. Gli elettrodomestici pag. 4 3. Il riscaldamento pag. 10 4. La mobilità pag. 14

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI LA GUIDA DEL CONSUMATORE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI Testi: Pieraldo Isolani Hanno collaborato i componenti del Gruppo di Lavoro Internazionale Riccardo Comini - ADICONSUM Italia Dario

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO

LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO LINEA AMBIENT UNA GAMMA PER OGNI DESIDERIO La linea Ambient rappresenta l integrazione perfetta di un design lineare con una funzionalità semplice ed intuitiva.

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Risparmiare acqua ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio.

Risparmiare acqua ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio. Risparmiare ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio. Nuove lavastoviglie ecogenius. The future moving in. Risultati straordinari nel risparmio d. Con le nuove ecogenius,

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri.

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Nuove lavastoviglie ActiveWater Smart. Il massimo delle prestazioni in dimensioni ridotte. Sistema ActiveWater. Lavaggi perfetti, risparmio

Dettagli

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica.

Calore e temperatura. Calore e temperatura. Cos'è il calore? Il calore si chiama anche energia termica. sono due cose diverse (in scienze si dice sono due grandezze diverse). 01.1 Cos'è il calore? Per spiegare cos è il calore facciamo degli esempi. Esempi: quando ci avviciniamo o tocchiamo un oggetto caldo

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 16 DEOS 20 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 16 DEOS 20 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE. e alla GESTIONE

La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE. e alla GESTIONE La CASA ENERGETICAMENTE EFFICIENTE: GUIDA alla COSTRUZIONE e alla GESTIONE Presentazione... 5 L importanza di una casa che fa risparmiare energia... 6 Come si costruisce una casa a basso consumo di energia...

Dettagli

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Energia dal sole Pannelli solari e sistemi fotovoltaici

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza.

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Tema Isolamento termico ad alta efficienza energetica Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Le informazioni, le immagini,

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA

Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Concetti di base sulla CORRENTE ELETTRICA Argomenti principali Concetti fondamentali sull'atomo, conduttori elettrici, campo elettrico, generatore elettrico Concetto di circuito elettrico (generatore-carico)

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual

DEOS DEOS 11 DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER. Manuale d uso User manual DEOS Manuale d uso User manual DEUMIDIFICATORE DEHUMIDIFIER DEOS 11 Egregio Signore, desideriamo ringraziarla per aver preferito nel suo acquisto un nostro deumidificatore. Siamo certi di averle fornito

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA INSTALLATI SU EDIFICI LINEE D INDIRIZZO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI CORRELATI ALL INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOTAICI SU EDIFICI DESTINATI

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli