Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni"

Transcript

1 GECAV 9/2007 per Operatori Modulo di Conoscenza delle metodiche e tecniche di bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni A cura del GECAV (Gestione Emergenza Cantieri Alta Velocità e Variante di Valico)

2 per Operatori 118 per Operatori 118 Polso Mano 2

3 o per Operatori 118 Il bendaggio dinamico ad immobilizzazione parziale nella traumatologia delle articolazioni 3

4 o per Operatori 118 Conoscere l anatomia dell articolazione Riconoscere la patologia e le problematiche ad essa correlate Conoscere ed applicare le tecniche di bendaggio Conoscere il materiale 4

5 o per Operatori 118 Obiettivi del o Stabilizzazione meccanica passiva Stabilizzazione dinamica attiva Funzione curativa Funzione antalgica Effetto psicologico 5

6 o per Operatori 118 Gradi di Lesione Lesione Grado 0 Valutazione Stiramento legamentoso con versamento emorragico lieve Dolore locale Programma terapeutico o di base per 15 gg Ghiaccio Rieducazion e precoce 6

7 o per Operatori 118 Gradi di Lesione Lesione Grado 1 Valutazione Stiramento legamentoso con versamento emorragico importante Dolore locale Programma terapeutico o di base con tape per 7 gg e successiva rivalutazione Ghiaccio o di base per 15 gg 7

8 o per Operatori 118 Lesione Grado 2 Valutazione Distorsione con rottura legamentosa 8 Gradi di Lesione Programma terapeutico Trattamento con stivaletto gessato e intervento Chirurgico a seconda dei casi o di base 15 gg ripresa attività

9 o per Operatori 118 Gradi di Lesione Lesione Grado 3 Valutazione Distorsione con rottura legamentosa Fratture ossee Programma terapeutico Trattamento chirurgico Apparecchio gessato per 15 gg o di base per 15 gg 9

10 o per Operatori 118 Materiale per bendaggio di Base 10

11 o per Operatori Polso Mano A n a t o m i a 11

12 o per Operatori Il piede deve essere mantenuto a 90 e bisogna rispettare l asse articolare della tibiotarsica Polso Mano 12

13 o per Operatori Si utilizza una benda elastica da 8 cm con partenza alla base del piede e si effettua un bendaggio a 8 base eventualmente con staffe controlaterali in TAPE o cerotto anelastico Polso Mano 13

14 o per Operatori La prima staffa in TAPE viene applicata passando sotto al calcagno e sormontando successivamente i malleoli. Dopo aver fissato il lato mediale si eserciterà una forte trazione Polso Mano 14

15 o per Operatori La staffa verrà fissata in alto posteriormente, per non creare ostacolo alla circolazione e verrà centrata sui malleoli con trazione verso l alto. La trazione sarà applicata controlateralmen te alla lesione Polso Mano 15

16 o per Operatori La seconda staffa si applica col passaggio a 8 Si parte dal terzo distale di gamba, posteriormente e si fissa, rispettivamente, sul 4 e sul 1 metatarsale Polso Mano 16

17 o per Operatori Polso Polso Mano A n a t o m i a 17

18 o per Operatori Polso Si utilizza una benda elastica da 6cm con partenza dal polso. Si srotola la benda dall esterno all interno con un giro in diagonale di circa 45 verso la mano passando all altezza dorsale Polso Mano 18

19 o per Operatori Polso Giunti a livello del pollice si taglia la benda per 2/3 della larghezza per poi ritornare sul dorso della mano ed infine sul polso Polso Mano 19

20 o per Operatori Polso Si ripete la manovra precedente per almeno 2 volte. Si può aggiungere il tape prendendo strisce lunghe circa 10 cm ed eseguendo 2 passaggi a 8 Polso Mano 20

21 o per Operatori 118 Mano - Dita Il bendaggio della mano è strettamente legata a quello che è il traumatismo delle dita. Affronteremo in seguito alcuni tipi di bendaggi delle dita Polso Mano 21

22 o per Operatori 118 Mano - Dita In caso di algia o trauma leggero della mano è indicato un bendaggio elastico con tape seguendo le procedure appena affrontate nel bendaggio di polso, visto che mano e polso sono strettamente legati Polso Mano 22

23 o per Operatori 118 Mano - Dita Polso Mano 23

24 o per Operatori 118 Mano - Dita Stabilizzazione del pollice in abduzione Polso Mano Si applica il salva pelle Si prendono circa 20 cm di tape o di fascia elastica. La fascia elastica la si divide a metà per la sua lunghezza per circa 10 cm Si fissano le estremità libere attorno al primo dito L altra estremità viene fatta aderire al polso e fissata 24

25 o per Operatori 118 Mano - Dita Polso Mano Stabilizzazione del pollice in abduzione 25

26 o per Operatori 118 Mano - Dita Sindattilia Polso Mano Si utilizza per distorsioni e fratture composte delle falangi, purchè stabili Si trattano solidarizzando il dito traumatizzato ad uno sano Si esegue un semplice bendaggio anelastico con cerotto Porre tra le due dita una sottile striscia di feltro o garza 26

27 o per Operatori 118 Mano - Dita Sindattilia Polso Mano 27

28 o per Operatori 118 Mano - Dita Sostegno articolare dita Si esegue in caso di instabilità acute o croniche delle articolazioni interfalangee delle dita(frequenti nei traumi d iperestensione o di lateralità) Il bendaggio semplice va a stabilizzare i legamenti collaterali Questi bendaggi sono realizzati mediante sottili strisce di materiale anelastico fissate lungo la direzione da proteggere, come veri e propri tiranti Polso Mano 28

29 o per Operatori 118 Mano - Dita Polso Mano Sostegno articolare delle dita 29

30 o per Operatori 118 Mano - Dita Splint in lesione tendinea intrafalangea tra f2 e f3 Polso Mano Si utilizza nastro anelastico tape 2.5 cm L articolazione intrafalangea viene posta in iperestensione mentre rimane libera l articolazione intrafalangea prossimale F1 e F2 30

31 o per Operatori 118 Mano - Dita Splint in lesione Polso tendinea intrafalangea tra f2 e f3 Mano 31

32 Domande????? 32

33 o per Operatori 118 Riconoscere una lesione Trattarla correttamente applicando le procedure 33

TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO

TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO TRAUMI DELLE DITA DELLA MANO La tecnica dei bendaggio funzionale del dott. Saverio Colonna I traumi delle dita della mano rappresentano una delle patologie acute più frequenti del pallavolista. Tali traumi,

Dettagli

Medicazioni e bendaggi

Medicazioni e bendaggi Medicazioni e bendaggi MEDICAZIONI Con una medicazione è possibile coprire una ferita. Quando possibile una medicazione dovrebbe essere: Sterile. Se non è disponibile una medicazione sterile, usare un

Dettagli

PATOLOGIA DEL PORTIERE

PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIA DEL PORTIERE PATOLOGIE DELLA MANO E DEL POLSO: trattamento e riabilitazione Dott. P. Odorizzi, Dott I. Dakovic Infortuni da sport alla mano 1/4 degli infortuni sportivi 10% degli infortuni calcistici

Dettagli

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28

4 BIOFEEDBACK... 27 Obiettivo... 27 Tecnica... 28 1 APPROCCIO ALL INTEGRITÀ BIOPSICOSOCIALE.......... 1 2 VALUTAZIONE DELLA PATOLOGIA SPECIFICA............ 3 Scopi della valutazione............................ 3 Contenuti della valutazione.........................

Dettagli

BENDAGGIO FUNZIONALE

BENDAGGIO FUNZIONALE BENDAGGIO FUNZIONALE BENDAGGIO FUNZIONALE Serve a -stabilizzare e immobilizzare un articolazione, -contenere liquidi e drenaggio vascolare -prevenzione con il tape -fissare una medicazione e proteggere

Dettagli

MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI

MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI MODENA 11 Maggio 2006 1 CORSO NAZIONALE PER ALLENATORE DI BEACH VOLLEY TRAUMI ACUTI DEGLI ARTI INFERIORI TRAUMI ACUTI DEI TESSUTI MOLLI lesioni muscolari lesioni tendinee TRAUMI OSTEO-ARTICOLARI distorsioni

Dettagli

DISPOSITIVI MEDICI VARI PER ORTOPEDIA-CH.PLASTICA-CH.VASCOLARE FABBISOGNO MESI

DISPOSITIVI MEDICI VARI PER ORTOPEDIA-CH.PLASTICA-CH.VASCOLARE FABBISOGNO MESI DIPOSITIVI MEDICAZIONI GENERALI E SPECIALISTICHE BENDE GESSATE CON RESINA SINTETICA LOTTO 15 Composte da fine gesso e resina sintetica fissati su garza e trasformati in bende pronte all'uso da imbibire,

Dettagli

Immobilizzazione di fratture ossee e di lussazioni

Immobilizzazione di fratture ossee e di lussazioni Immobilizzazione di fratture ossee e di lussazioni L'applicazione di un apparecchio d'immobilizzazione in genere richiede due persone. Una immobilizza e sostiene l'arto leso, mentre l'altra persona applica

Dettagli

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare

Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e. trauma oculare Lesioni apparato locomotore, politrauma, trauma cranico e vertebrale,trauma toracico, trauma oculare APPARATO LOCOMOTORE Composto da ossa, articolazioni e muscoli Serve a: sostenere l organismo proteggere

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE DI APPLICAZIONE DEL TAPING KINSIOLOGICO NELLA TRAUMATOLOGIA SPORTIVA

CORSO DI FORMAZIONE DI APPLICAZIONE DEL TAPING KINSIOLOGICO NELLA TRAUMATOLOGIA SPORTIVA CORSO DI AGGIORNAMENTO PER LE PROFESSIONI SANITARIE CORSO DI FORMAZIONE DI APPLICAZIONE DEL TAPING KINSIOLOGICO NELLA TRAUMATOLOGIA SPORTIVA Ed. 1 del 27-28/02-01/03/2015 - Fisiosport Medical Center Macerata

Dettagli

WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ. Traumatologia della caviglia

WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ. Traumatologia della caviglia WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ Traumatologia della caviglia Cenni di anatomia Il mortaio tibio-astragalico Cenni di anatomia dei legamenti della caviglia IIl legamento laterale é formato da tre fasci: peroneo-astragalico

Dettagli

LINEA POST-TRAUMA supporti

LINEA POST-TRAUMA supporti LINEA POST-TRAUMA supporti 500091 GINOCCHIERA SEMPLICE IN NEOPRENE Dim. ginocchio: S cm 30-35 ;M cm 35-38 ; L cm 38-43 Fascia di neoprene termico lunga 28cm con rivestimento in nylon su entrambi i lati.

Dettagli

Caviglia e piede. Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi

Caviglia e piede. Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi Caviglia e piede Tibia e perone Tarso: astragalo calcagno, navicolare, cuboide, 3 cuneiformi Metatarso falangi Articolazione tibio-tarsica tarsica Articolazione a troclea tra: tibia Fibula astragalo ossa

Dettagli

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI A cura di Vds Davide Bolognin Istruttore di Pronto Soccorso e Trasporto Infermi CROCE ROSSA ITALIANA Volontari del Soccorso Delegazione di Terme Euganee (PD) TRAUMI AGLI ARTI LESIONI SCHELETRO-MUSCOLARI

Dettagli

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore iquaderni della iriabilitazione manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore Struttura Complessa di Cure Palliative (Terapia del Dolore - Riabilitazione) Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale

Dettagli

INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE

INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE INTERVENTO PER SINDROME DEL TUNNEL CARPALE 2 Il nervo mediano, evidenziato in giallo, risulta compresso a livello del polso e del palmo della mano dal legamento traverso del corpo ispessito. L intervento

Dettagli

RIABILITAZIONE CAVIGLIA DOPO DISTORSIONE

RIABILITAZIONE CAVIGLIA DOPO DISTORSIONE RIABILITAZIONE CAVIGLIA DOPO DISTORSIONE Per una corretta riabilitazione della caviglia, è molto importante conoscere il grado di distorsione da parte dell ortopedico sapendo che esiste un grado I, II

Dettagli

ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE. Presentazione...15

ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE. Presentazione...15 ROSARIO BELLIA E FRANCISCO SELVA SARZO INDICE Presentazione...15 1. Introduzione 1.1 Un po di storia...17 1.2 Linee di forza del corpo umano...18 1.3 I poligoni di forze...19 2. L'azione dei punti di agopuntura

Dettagli

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi U.O. Ortopedia e Traumatologia Ospedale C. e G. Mazzoni Ascoli Piceno SINTESI PERCUTANEA

Dettagli

Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI. distribuito da: distribuzione. impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13

Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI. distribuito da: distribuzione. impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13 Supporti Ortopedici e riabilitativi CATALOGO PRODOTTI distribuito da: impaginato E-LIFE 2.indd 1 9-09-2008 14:18:13 Linea braccio e spalla Art. Reggibraccio semplice - Codice: E-AR006 Descrizione: Realizzato

Dettagli

Dr. Mentasti Riccardo

Dr. Mentasti Riccardo TRAUMATOLOGIA Dr. Mentasti Riccardo Obiettivi Apprendere nozioni di anatomia e fisiologia dell apparato muscolo sceletrico Conoscere i meccanismi ed i principali traumi muscolo-scheletrici più frequenti

Dettagli

Tecnologie ortopediche e medicali. Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo

Tecnologie ortopediche e medicali. Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo Tecnologie ortopediche e medicali Linea Winner Semplicità, efficacia e tradizione vincenti nel prezzo Da 30 anni in Lanso produciamo nei nostri laboratori in Italia la Linea Winner, questa lunga esperienza

Dettagli

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore Traumatologia quinta lezione fratture della diafisi e dell estremo distale del femore fratture diafisarie di femore sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture diafisarie di

Dettagli

EmIskin. PR2-S1056 Tutore di spalla in emiparesi/emiplegia

EmIskin. PR2-S1056 Tutore di spalla in emiparesi/emiplegia EmIskin MEDICALORTHO PR2-S1056 Tutore di spalla in emiparesi/emiplegia LEGGERE ATTENTAMENTE E PER INTERO LE SEGUENTI ISTRUZIONI È un dispositivo medico assolutamente innovativo. Nato dall esperienza di

Dettagli

L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO

L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO L APPARATO MUSCOLO SCHELETRICO L APPARATO LOCOMOTORE OSSA-ARTICOLAZIONI MUSCOLI OSSA-ARTICOLAZIONI Il sistema scheletrico garantisce le funzioni di: Sostegno rigido (le ossa danno forma al corpo e gli

Dettagli

Chirurgia del piede e della caviglia

Chirurgia del piede e della caviglia Chirurgia del piede e della caviglia Testo informativo per i pazienti del Dott. Alex Pellegrino www.etzelclinic.ch/it/informazioni per i pazienti/piede & Caviglia Introduzione Negli ultimi anni c è stato

Dettagli

I MUSCOLI L APPARATO MUSCOLARE

I MUSCOLI L APPARATO MUSCOLARE IL GINOCCHIO Il ginocchio la più grande articolazione dell uomo è un articolazione doppia, che si costituisce grazie all intersezione di 3 diverse ossa: - Rotula - Perone - Femore La parte più robusta

Dettagli

Indice PARTE 2. L APPARATO LOCOMOTORE ATTIVO E PASSIVO

Indice PARTE 2. L APPARATO LOCOMOTORE ATTIVO E PASSIVO Indice PARTE I. ELEMENTI DI CITOLOGIA ED ISTOLOGIA 1.ELEMENTI DI CITOLOGIA ED ISTOLOGIA CENNI DI CITOLOGIA La struttura della cellula CENNI DI ISTOLOGIA Il tessuto epiteliale L epitelio di rivestimento

Dettagli

TRATTAMENTO CONSERVATIVO DELLE PATOLOGIE INFIAMMATORIE TENDINEE

TRATTAMENTO CONSERVATIVO DELLE PATOLOGIE INFIAMMATORIE TENDINEE TRATTAMENTO CONSERVATIVO DELLE PATOLOGIE INFIAMMATORIE TENDINEE PATOLOGIA INFIAMMATORIA-DEGENERATIVA TRATTAMENTO CHIRURGICO E CONSERVATIVO STC,DITO A SCATTO,DE QUERVAIN,RIZOARTROSI Ft. Rossi P. OBIETTIVI

Dettagli

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Scienze Ortopediche, Traumatologiche, Riabilitative e Plastico-Ricostruttive Fratture diafisarie di femore Centro di Medicina dello Sport Nocera

Dettagli

Recupero Infortunio Caviglia: Un percorso di rieducazione motoria e funzionale

Recupero Infortunio Caviglia: Un percorso di rieducazione motoria e funzionale Recupero Infortunio Caviglia: Un percorso di rieducazione motoria e funzionale SOGGETTO E ALCUNI DATI Età: 28 SESSO: M Sport praticato: ex giocatore di basket di livello dilettantistico (fino al 2010);

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE

CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE AREA SUD MILANESE Opera TRAUMI LO SCHELETRO FUNZIONE: DI SOSTEGNO DI MOVIMENTO DI PROTEZIONE ORGANI INTERNI (es: cranio/cervello) EMOPOIETICA (midollo osseo, produzione cellule sangue) DI DEPOSITO (riserva di Sali, Calcio)

Dettagli

Lussazione di spalla:

Lussazione di spalla: Lussazione di spalla: Per lussazione si intende la perdita completa dei rapporti reciproci tra i capi ossei di una articolazione. Può essere congenita, ovvero presente alla nascita, od acquisita. Le condizioni

Dettagli

LA RIABILITAZIONE DEI TRASFERIMENTI TENDINEI. Dr Ft Valerio Massimi

LA RIABILITAZIONE DEI TRASFERIMENTI TENDINEI. Dr Ft Valerio Massimi LA RIABILITAZIONE DEI TRASFERIMENTI Dr Ft Valerio Massimi Ridondanza muscolare: possibilità di sacrificare un muscolo per destinarlo ad altra funzione. Non fa perdere il movimento originario. es.: muscoli

Dettagli

La riabilitazione del legamento collaterale mediale

La riabilitazione del legamento collaterale mediale La riabilitazione del legamento collaterale mediale E. Trucco C. Laura Palestra Bussana - Struttura Complessa RRF Direttore: dott. E. Trucco La lesione del LCM è la più frequente tra lesioni periferiche

Dettagli

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica

Misericordia di Empoli Centro Formazione. Primo Soccorso. Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Misericordia di Empoli Centro Formazione Primo Soccorso Eventi e Lesioni di Origine Traumatica Il Trauma E detto trauma un evento violento che reca un danno psico-fisico ad un individuo. Incidente SI Infarto

Dettagli

Corso avanzato di massaggio antistress

Corso avanzato di massaggio antistress Corso avanzato di massaggio antistress Massaggio parte anteriore del corpo, delle mani e del viso 21 novembre 2009 www.cmosteopatica.it Massaggio parte anteriore, Pagina 1 Massaggio parte anteriore Il

Dettagli

A cosa servono le ortesi?

A cosa servono le ortesi? ORTESI PER L ARTO SUPERIORE ORTESI PER L ARTO SUPERIORE Definizione: dispositivi esoscheletrici applicati esternamente a segmenti del corpo con la funzione di limitare o assistere il movimento Obbiettivo:

Dettagli

Patologie muscolo - scheletriche ed articolari

Patologie muscolo - scheletriche ed articolari Patologie muscolo - scheletriche ed articolari La struttura ossea Ossa lunghe Ossa corte Ossa piatte Struttura dell 0sso Tessuto spugnoso Tessuto compatto Struttura dell 0sso La struttura tridimensionale

Dettagli

Primo Soccorso. Come si presenta: il muscolo appare duro e dolorante. Il movimento è impedito.

Primo Soccorso. Come si presenta: il muscolo appare duro e dolorante. Il movimento è impedito. Primo Soccorso Crampo Il crampo è una contrattura dolorosa del muscolo, del tutto involontaria, determinata da un accumulo di sostanze tossiche o da una carenza di sali e di potassio. È una risposta alterata

Dettagli

PATOLOGIE DEL CORRIDORE. Relatori: Dr. Marco Ciervo Prof. Massimo Carignano Assistenti: Andrea Mastromauro Valentina Bertello

PATOLOGIE DEL CORRIDORE. Relatori: Dr. Marco Ciervo Prof. Massimo Carignano Assistenti: Andrea Mastromauro Valentina Bertello PATOLOGIE DEL CORRIDORE Relatori: Dr. Marco Ciervo Prof. Massimo Carignano Assistenti: Andrea Mastromauro Valentina Bertello L ARTICOLAZIONE TIBIO-TARSICA FASCITE PLANTARE Sintomi: Dolore acuto e intenso

Dettagli

Distorsioni della caviglia: inquadramento clinico e linee di trattamento

Distorsioni della caviglia: inquadramento clinico e linee di trattamento Clinica Distorsioni della caviglia: inquadramento clinico e linee di trattamento Valerio Sansone Professore di Ortopedia Università degli Studi di Milano Primario dell Unità Operativa Ortopedia 1 Istituto

Dettagli

FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE. Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso

FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE. Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso FRATTURE, LUSSAZIONI, DISTORSIONI E FERITE Aspetti concettuali e gestione del primo soccorso Elena Pedrotti - infermiera professionale Ortopedia e Traumatologia Ospedale S. Chiara Obiettivi formativi Valutare

Dettagli

LE MALATTIE PROFESSIONALI DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO DEGLI ARTI SUPERIORI

LE MALATTIE PROFESSIONALI DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO DEGLI ARTI SUPERIORI LE MALATTIE PROFESSIONALI DA SOVRACCARICO BIOMECCANICO DEGLI ARTI SUPERIORI Trattamento riabilitativo delle tendiniti e tendinosi di mano, polso, gomito e spalla Legnago 21/05/13 Dott. Claudio Martini

Dettagli

APPARATO OSTEOTENDINEO

APPARATO OSTEOTENDINEO APPARATO OSTEOTENDINEO FRATTURE DISTORSIONI LUSSAZIONI Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI OBIETTIVI - Cenni di anatomia dell Apparato osteotendineo - Traumi a carico dell apparato osteotendineo FRATTURE

Dettagli

La Cute, Ferite e Medicazioni

La Cute, Ferite e Medicazioni La Cute, Ferite e Medicazioni OBBIETTIVI Fornire cenni di Anatomia dell Apparato Tegumentario. e Fisiologia Definire i vari tipi di ferite. Apprendere le manovre per una corretta disinfezione e medicazione.

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI MEDICINA SPERIMENTALE Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE (L22)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI MEDICINA SPERIMENTALE Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE (L22) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI MEDICINA SPERIMENTALE Corso di Laurea in SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE (L22) Insegnamento di Metodi e Didattica degli SPORT DI SQUADRA MeD della PALLAVOLO

Dettagli

Arto inferiore ortesi dinamiche per. anca - ginocchio - caviglia

Arto inferiore ortesi dinamiche per. anca - ginocchio - caviglia Arto inferiore ortesi dinamiche per anca - ginocchio - caviglia By 7480 Coxa-Hit -7097 Super Genuplus - 7081 Genu-Hit Mod. 7480 Coxa-Hit - Supporto dinamico per il trattamento conservativo o post-intervento

Dettagli

Cavigliera in neoprene. Supporto per polpaccio in tessuto AirX

Cavigliera in neoprene. Supporto per polpaccio in tessuto AirX Supporto per polpaccio in tessuto AirX Cavigliera in neoprene PR4-A1134 Circonf. polpaccio cm 33/35 35/38 38/43 43/48 PR4-8237 Circonf. caviglia cm 15/20 20/25 25/30 30/36 beige Contratture e distrazioni

Dettagli

La riabilitazione del piede nello sportivo

La riabilitazione del piede nello sportivo La riabilitazione del piede nello sportivo La riabilitazione in ambito sportivo è caratterizzata dalla necessità di brevità nei tempi di recupero e dal raggiungimento di alti livelli di prestazione sportiva.

Dettagli

Società Italiana di Chirurgia della Mano. atti congresso

Società Italiana di Chirurgia della Mano. atti congresso Società Italiana di Chirurgia della Mano atti congresso Il Comitato scientifico e la segreteria organizzativa non sono responsabili di eventuali errori, refusi o inesattezze. Società Italiana di Chirurgia

Dettagli

ANATOMIA DEL GINOCCHIO

ANATOMIA DEL GINOCCHIO IL GINOCCHIO ANATOMIA DEL GINOCCHIO Il ginocchio è formato da tre ossa il femore, la tibia e la rotula che costituiscono due articolazioni femoro tibiale femoro rotulea ANATOMIA DEL GINOCCHIO L articolazione

Dettagli

Gestione posizionamento del paziente in S.O. di Ortopedia

Gestione posizionamento del paziente in S.O. di Ortopedia Gestione posizionamento del paziente in S.O. di Ortopedia Coordinatrice Stefania Laici Infermiere Strumentista Francesco Paniccià Infermiere Strumentista Riccardo Finucci Asur Marche Z.T. n8 Civitanova

Dettagli

MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE

MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE MANUALE APPLICATIVO NEUROVASCOLARE Vers. Tratt. Database: 230 Copyright Copyright 01/01/2012 Lorenz Lifetech s.r.l. ... 2 Guida introduttiva... 3 Protocolli applicativi... 4 Criteri di esclusione... 5

Dettagli

EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini

EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini 2007 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini 101 SERVIZIO DI RECUPERO E RIABILITAZIONE FUNZIONALE Ospedale Ceccarini Riccione Direttore U.O. Dott. Riccardo

Dettagli

LA DISTORSIONE DELLA CAVIGLIA. L argomento trattato in questa rubrica risulta di grande interesse per due motivi:

LA DISTORSIONE DELLA CAVIGLIA. L argomento trattato in questa rubrica risulta di grande interesse per due motivi: LA DISTORSIONE DELLA CAVIGLIA L argomento trattato in questa rubrica risulta di grande interesse per due motivi: la comunità di Lumezzane nasce su un territorio collinare e montuoso con particolari caratteristiche

Dettagli

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA

CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA CENTRO DI TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT CHIRURGIA ARTROSCOPICA UNITA OPERATIVA DI RIABILITAZIONE SPORTIVA ISTITUTO ORTOPEDICO GALEAZZI - MILANO Responsabili: M. DENTI - H. SCHÖNHUBER - P. VOLPI Responsabile:

Dettagli

IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE

IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE IL TRATTAMENTO ORTESICO NELLA MALATTIA OSTEOPOROTICA VERTEBRALE Claudio Testi Corsetteria Ortopedica Dinamica TLM Gerenzano (VA) ORTESI VERTEBRALI Le ortesi sono dispositivi finalizzati al recupero di

Dettagli

DISPENSA DI MASSAGGIO

DISPENSA DI MASSAGGIO DISPENSA DI MASSAGGIO ZONE INTERDETTE AL MASSAGGIO Le manualità del massaggio non possono essere applicate in maniera sistematica su tutte le zone corporee. Si dicono zone interdette le zone del corpo

Dettagli

CONTRATTURE LESIONI MUSCOLARI

CONTRATTURE LESIONI MUSCOLARI CONTRATTURE La contrattura non è una malattia, ma è un sintomo di varie affezioni muscolari o di altra natura. La causa principale di una contrattura è l'intossicazione muscolare, conseguente al funzionamento

Dettagli

CAVIGLIA. Il protocollo prevede la suddivisione della caviglia in 4 compartimenti: laterale, mediale, posteriore e anteriore. COMPARTIMENTO LATERALE

CAVIGLIA. Il protocollo prevede la suddivisione della caviglia in 4 compartimenti: laterale, mediale, posteriore e anteriore. COMPARTIMENTO LATERALE CAVIGLIA Il protocollo prevede la suddivisione della caviglia in 4 compartimenti: laterale, mediale, posteriore e anteriore. COMPARTIMENTO LATERALE Check list: legamento peroneoastragalico anteriore (PAA)

Dettagli

INDICE. capitolo 1 Anatomia, biochimica e fisiologia articolare Paolo Borghetti Introduzione Articolazioni sinoviali

INDICE. capitolo 1 Anatomia, biochimica e fisiologia articolare Paolo Borghetti Introduzione Articolazioni sinoviali INDICE capitolo 1, biochimica e fisiologia articolare Articolazioni sinoviali capitolo 2 Fisiopatologia articolare capitolo 3 Patologia delle articolazioni capitolo 4 Approccio diagnostico Segnalamento

Dettagli

Ft. Valentina Azzolini

Ft. Valentina Azzolini Ft. Valentina Azzolini Basa la sua funzione su: Abbassamento dell omero Distalizzazione del centro di rotazione della nuova articolazione Medializzazione del braccio di forza del deltoide QUINDI: incremento

Dettagli

PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY. Il trattamento che vale doppio.

PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY. Il trattamento che vale doppio. PROGRAMMA RIZOARTROSI NIGHT&DAY SCAPHOMED + Finger cap Il trattamento che vale doppio. GARANTIAMO LA LIBERTÀ DI MOVIMENTO. DA PIÙ DI 10 ANNI. FGP è un azienda italiana leader nella produzione di supporti

Dettagli

di R. LUCCHESI M.T. MARCANIO

di R. LUCCHESI M.T. MARCANIO Istituto Chirurgico Ortopedico Traumatologico di Latina Direttore: Prof. Marco Pasquali Lasagni PROTOCOLLO RIABILITATIVO NEGLI INTERVENTI DI RICOSTRUZIONE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI di R. LUCCHESI M.T.

Dettagli

Distorsioni delle dita: un problema ad ogni partita

Distorsioni delle dita: un problema ad ogni partita Distorsioni delle dita: un problema ad ogni partita La traumatologia delle dita della mano rappresenta tutt oggi il grosso limite al gioco nella quasi totalità degli sport. Essa infatti interessa dapprima

Dettagli

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica

Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Tecniche e presidi per l immobilizzazione e la mobilizzazione atraumatica Obiettivi Immobilizzare il rachide cervicale Immobilizzare la colonna in toto Immobilizzare segmenti osteo-articolari Consentire

Dettagli

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1

Pulin Massimo. Tutore in Titanio. Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico. Scheda Tecnica. . OrthomedicaVariolo. 1 Pulin Massimo Dal 1927 Tutore in Titanio Tutore Coscia Gamba Piede Per Paziente Poliomielitico Scheda Tecnica. OrthomedicaVariolo. 1 2. Tutore in Titanio. di Massimo Pulin Progettare per i nostri clienti

Dettagli

Catalogo Prodotti 2-2004

Catalogo Prodotti 2-2004 Guanti da esplorazione PehaSoft - guanti da esplorazione in lattice o in vinile, con o senza polvere I guanti sono dedicati all'utilizzo in visite e lavori di laboratorio dove è richiesta ottima sensibilità

Dettagli

STRETCHING PER GLI ARTI

STRETCHING PER GLI ARTI STRETCHING PER GLI ARTI INFERIORI E SUPERIORI... 1] Stretching attivo del polpaccio (gastrocnemio) In piedi rivolti verso il muro Mantenere ben dritta la gamba posteriore Mantenere il tallone a terra Mantenere

Dettagli

ww.chirurgiarticolare.it riproduzione vietata

ww.chirurgiarticolare.it riproduzione vietata Il trattamento delle sindromi rotulee non può essere lo stesso in ogni paziente. Sarà il medico curante a prescrivere, in base alla patologia quale dei seguenti esercizi dovrà essere praticato. E' importante

Dettagli

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali

ESERCIZI FISICI Esercizio 1. Schiena e spalle Esercizio 2. Collo e vertebre cervicali ESERCIZI FISICI Sono utili da eseguire prima o dopo la pratica sul pianoforte, per sciogliere, allungare e rinforzare le parti coinvolte nell azione pianistica. Devono essere affrontati con ritmo cadenzato

Dettagli

gamba e caviglia gamba e caviglia

gamba e caviglia gamba e caviglia miofi t34 supporto per polpaccio ART. PR4-A1134 polpaccio cm 33/35 35/38 38/43 43/48 nero nero nero nero Contratture e distrazioni muscolari del polpaccio - Coadiuvante nella ripresa della pratica sportiva

Dettagli

Roma 19 Maggio 2016. Le distorsioni della Caviglia Articolazione Tibio Tarsica e Sottoastragalica

Roma 19 Maggio 2016. Le distorsioni della Caviglia Articolazione Tibio Tarsica e Sottoastragalica Roma 19 Maggio 2016 Le distorsioni della Caviglia Articolazione Tibio Tarsica e Sottoastragalica Gabriele Cavalieri Fisioterapista e Osteopata Nazionale Italiana Pallavolo Il trauma sportivo indiretto

Dettagli

Il taping nelle patologie di spalla

Il taping nelle patologie di spalla Il taping nelle patologie di spalla La Spalla : Metodologie Riabilitative delle Protesi e Lesioni Tendinee - Applicazione pratica Battipaglia 06-13 Giugno 2015 Battipaglia 13 giugno 2015 Dott.ssa Di Cerbo

Dettagli

Corso di Primo Soccorso. Dolore. Gonfiore. Turgore. Calore. Funzione lesa. Corso di Primo Soccorso. contrazione in eccentrica

Corso di Primo Soccorso. Dolore. Gonfiore. Turgore. Calore. Funzione lesa. Corso di Primo Soccorso. contrazione in eccentrica Patologie dell apparato locomotore Traumatologia Traumatologia Ossa Fratture Definizioni Per trauma si intende una lesione fisica di natura violenta che si manifesta in maniera più o meno improvvisa. Articolazioni

Dettagli

FERITE. FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO

FERITE. FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO FERITE PULIZIA e PUNTI DI COMPRESSIONE FRATTURE IMMOBILIZZAZIONI TOGLIERE IL CASCO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI FERITE PULIZIA e DISINFEZIONE Lavare la ferita: lavare con acqua corrente per

Dettagli

Michelangelo Mancuso Clinica Neurologica, Dipartimento di Neuroscienze, Università di Pisa ANATOMIA DELLA MANO: 27 segmenti ossei (carpo + mano) 18 muscoli intrinseci 12 tendini dei flessori estrinseci

Dettagli

IMC advanced education ARTO SUPERIORE

IMC advanced education ARTO SUPERIORE IMC advanced education ARTO SUPERIORE Ciascun braccio si articola con il tronco attraverso il cingolo scapolare. Esso è costituito dalla clavicola e dalla scapola, cui si connette l omero. La clavicola

Dettagli

Traumatologia della caviglia. Distorsioni della caviglia

Traumatologia della caviglia. Distorsioni della caviglia Traumatologia della caviglia Distorsioni della caviglia Cenni di anatomia Il mortaio tibio-astragalico Mobilità della caviglia La flessione dorsale avviene per la gran parte, nell articolazione tibioastragalica,

Dettagli

SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA

SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA SINDROME DEL CANALE CARPALE E PATOLOGIA INFIAMMATORIA TENDINEA Nervi arto superiore Visione anteriore SINDROME CANALE CARPALE Compressione del nervo mediano nel canale osteofibroso del carpo Idiopatico

Dettagli

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. )

MANUALE DI PRIMO SOCCORSO. (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) MANUALE DI PRIMO SOCCORSO (..il lupetto pensa agli altri come sé stesso.. ) IN OGNI CASO,PRIMA DI TUTTO CHIAMARE UN ADULTO O SE SIAMO COL BRANCO, UN VECCHIO LUPO 1) FERITE e ABRASIONI cutanee Cosa sono?

Dettagli

Proposta per un protocollo in medicina generale. Perugia Hotel Gio'- 6 giugno 2009

Proposta per un protocollo in medicina generale. Perugia Hotel Gio'- 6 giugno 2009 Proposta per un protocollo in medicina generale Perugia Hotel Gio'- 6 giugno 2009 Nonostante i piedi siano frequentemente causa di disturbi, l esame obiettivo delle estremità spesso viene trascurato perché

Dettagli

Arto superiore. Spalla/Braccio Mano/Dita

Arto superiore. Spalla/Braccio Mano/Dita Arto superiore Spalla/Braccio Mano/Dita Spalla/Braccio Immobilizzatore di spalla Art. No. 50A8 Immobilizzazione postoperatoria e post-traumatica della spalla Irritazioni del cingolo scapolo-omerale Lesioni

Dettagli

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA

PAZIENTI CON PROTESI ALLA SPALLA H H UH Settore di Medicina Riabilitativa DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE/RIABILITAZIONE - San Giorgio - Direttore: Prof. Nino Basaglia MODULO DIPARTIMENTALE ATTIVITÀ AMBULATORIALE Responsabile: Dott. Efisio

Dettagli

PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA

PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA Angelo Sacco Matteo Ciavarella Collana A B C INFORMAZIONE ESSENZIALE PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA Manuale ad uso dei lavoratori Ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e del Decreto n. 388 del

Dettagli

FRATTURE, FERITE E AMPUTAZIONI

FRATTURE, FERITE E AMPUTAZIONI FRATTURE, FERITE E AMPUTAZIONI LESIONI OSSEE ED ARTICOLARI Nel soccorso al paziente traumatizzato, lesioni di frequente riscontro sono quelle che interessano gli apparati scheletrico e articolare, con

Dettagli

La Sindrome da conflitto sottoacromiale Dr. Matteo Pennisi

La Sindrome da conflitto sottoacromiale Dr. Matteo Pennisi La Sindrome da conflitto sottoacromiale Dr. Matteo Pennisi Molto comunemente nella pratica clinica ci si imbatte in una patologia dolorosa cronica della spalla definita sindrome da conflitto. Alla base

Dettagli

Le discipline dell atletica leggera sono molte e diversi sono i traumi di ciascuna di esse.

Le discipline dell atletica leggera sono molte e diversi sono i traumi di ciascuna di esse. Principali traumi in atletica Le discipline dell atletica leggera sono molte e diversi sono i traumi di ciascuna di esse. In questa breve relazione si è incentrata l attenzione soprattutto sulla corsa

Dettagli

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale

REGIONE DEL COLLO. Movimenti attivi della colonna vertebrale cervicale Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale Linee guida per la formazione continua e l accreditamento del medico del lavoro: UE WMSDs Allegato 10 Manovre di semeiotica clinica (da Sluiter

Dettagli

Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth

Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth Terapia Manuale secondo il Concetto OMT Kaltenborn-Evjenth Corso sull arto inferiore Docente: Jochen Schomacher, PhD, PT-OMT Supplemento fotografico per completare il libro: Schomacher, J. Terapia manuale

Dettagli

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I Metodica di applicazione del collare cervicale (tipo Nec-loc) Indicazioni: Il collare cervicale è un dispositivo semirigido in grado di ridurre notevolmente i movimenti

Dettagli

La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame

La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame La valutazione morfologica dell apparato scheletrico La tecnica d esame Lo scheletro è una delle strutture più precoci e facili da vedere in un feto. Diviene visibile agli ultrasuoni appena le ossa sono

Dettagli

MANUALE SUL PIEDE. Doctor Foot srl. 00060 Formello (RM) Via degli Olmetti, 18 tel. 06 9075520 fax 06 9075155 www.doctorfoot.it info@doctorfoot.

MANUALE SUL PIEDE. Doctor Foot srl. 00060 Formello (RM) Via degli Olmetti, 18 tel. 06 9075520 fax 06 9075155 www.doctorfoot.it info@doctorfoot. MANUALE SUL PIEDE 1 Il Piede Il piede è un capolavoro unico d architettura, o meglio di biomeccanica, con le sue 26 ossa, 33 articolazioni, 114 legamenti, 20 muscoli e 250.000 ghiandole sudorifere presiede

Dettagli

La terapia amputativa

La terapia amputativa Sesto San Giovanni 27.01.2006 IX Giornata Milanese di Chirurgia della Mano Il Piede Diabetico Ischemico La terapia amputativa Dott. Giacomo Clerici Policlinico MultiMedica UO per la Prevenzione e la Cura

Dettagli

Conoscere le tecniche di mobilizzazione e trasferimento dei pazienti Conoscere le precauzioni per il trasporto secondario dei pazienti

Conoscere le tecniche di mobilizzazione e trasferimento dei pazienti Conoscere le precauzioni per il trasporto secondario dei pazienti Corso per Operatori P.S.T.I. della CROCE ROSSA ITALIANA ATTREZZATURE E TRASPORTO PAZIENTI OBIETTIVO DELLA LEZIONE Conoscere le tecniche di mobilizzazione e trasferimento dei pazienti Conoscere le precauzioni

Dettagli

Actimove. Supporti Ortopedici. Feel good. Move better.

Actimove. Supporti Ortopedici. Feel good. Move better. Actimove Supporti Ortopedici Feel good. Move better. Actimove pagina Arto inferiore 03 Actimove Genufl ex 04 Actimove Genumotion 04 Actimove Talocast Air 05 Actimove Talocast AirGel 05 Actimove Talomotion

Dettagli

I traumi rappresentano in Italia:

I traumi rappresentano in Italia: Immobilizzare perché: L intervento di immobilizzazione ha lo scopo di: limitare i movimenti dei monconi ossei fratturati durante le manovre di mobilizzazione e trasporto del paziente di ridurre le possibilità

Dettagli

Cura e prevenzione delle lesioni muscolo scheletriche nello sportivo Massimo Meani Alessandra Galetti. poliambulatorio me.ga via P.

Cura e prevenzione delle lesioni muscolo scheletriche nello sportivo Massimo Meani Alessandra Galetti. poliambulatorio me.ga via P. delle lesioni muscolo scheletriche nello sportivo Massimo Meani Alessandra Galetti Dr.ssa via P. Harris 123 Modena L infortunio è l evento che cambia lo stato di salute di una persona nel calcio secondo

Dettagli

Appropriatezza p della richiesta radiologica: LA CAVIGLIA Dr. Roberto Meco Dr.Cavagna,Dr.Madia,Dr.Muratore Dipartimento di Radiologia Ospedale Infermi Rimini PATOLOGIA TRAUMATICA Sospetta frattura Radiografia

Dettagli