Infortuni e morti sul lavoro nel 2007: le stime dell'inail

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Infortuni e morti sul lavoro nel 2007: le stime dell'inail"

Transcript

1 Pagina 1 di 6 sito su sicurezza sul lavoro con newsletter on-line gratuita quotidiana sulla sicurezza sul lavoro dal 1999, carrelli elevatori, carrellisti e mulettisti, defibrillatori, formazione obblighi, igiene alimentare HACCP, movimentazione carichi, decreto 187 vibrazioni meccaniche, decreto 195 rumore, decreto 388 pronto soccorso, decreto 10 marzo 1998 sicurezza antincendio, lavoro al videoterminale, legge 123 sicurezza sul lavoro, legge 494 cantieri, legge 626 sicurezza sul lavoro, nuovo testo unico sicurezza sul lavoro, privacy, rischio scavi, banca dati normativa sicurezza sul lavoro, sicurezza a scuola, sicurezza in edilizia, sicurezza in banca, vigilanza, ambiente, corsi online RSPP, ASPP, RLS, primo soccorso, antincendio, HACCP Newsletter quotidiana PuntoSicuro iscrizione gratuita modifica l'indirizzo Pubblicità costi e informazioni Ricerca semplice nell'archivio di PuntoSicuro: Ricerca avanzata tutte le parole Anno 10 - numero 1906 di martedì 25 marzo /03/2008 Segnala ad un amico -> 0 commenti all'articolo. Scrivi il tuo -> Infortuni e morti sul lavoro nel 2007: le stime dell'inail Ancora nessuna significativa inversione di tendenza: morti sul lavoro e oltre infortuni, queste le stime Inail per il morti nel settore costruzioni e 260 in itinere. La lavorazione dei metalli il settore più a rischio. Cerca Banca dati normativa sicurezza sul lavoro cosa offre quanto costa? documenti più visti ultime novità iscrizione accedi (utenti registrati) Statistiche PuntoSicuro Documenti inseriti: 3908 Articoli inseriti: 7558 Iscritti newsletter: Sicurezza sul lavoro Una proposta unica per approfondire il tema della sicurezza sul lavoro Pubblicità Sorveglianza sanitaria Medico competente, visite in loco. Azienda primaria in tutta Italia.

2 Pagina 2 di 6 Le prime stime INAIL sul numero degli incidenti sul lavoro nel 2007, pur nella loro provvisorietà, confermano la gravità del fenomeno questo il commento di Pietro Mercandelli, Presidente dell ANMIL (l Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro), sui dati comunicati venerdì scorso. Infatti sottolinea Mercandelli - dopo che il 2006 aveva fatto segnare un netto peggioramento, il numero di incidenti mortali ad oggi stimato per il 2007, se si escludono gli incidenti in itinere, si posiziona comunque sui livelli, consolidati, del 2005 senza una significativa inversione che era legittimo attendersi a fronte della forte attenzione istituzionale e dei provvedimenti varati dal Governo. Le prime stime dell'inail sulle morti bianche parlano infatti per l'anno 2007 di circa morti sul lavoro a fronte dei dell'anno precedente. Si tratta di numeri stimati ma attendibili e semmai approssimati per eccesso. Infatti il dato non ancora consolidato, ovvero il numero effettivo dei casi mortali registrati negli archivi gestionali dell'istituto al 29 febbraio 2008, risulta pari a E appunto su questo dato fanno leva i procedimenti statistici di stima previsionale che per l'anno 2007 individuano un numero di infortuni mortali compreso tra e casi. Gestione e tipologia di avvenimento. Dalle stime INAIL risulta poi che, dei incidenti mortali avvenuti nel 2007, si sono verificati nel settore dell'industria e dei servizi, 115 nell'agricoltura e 15 tra i dipendenti in conto Stato. In particolare, 295 sono quelli del settore costruzioni. Inoltre più di un quinto (esattamente 260) sono avvenuti in itinere, ovvero lungo il tragitto casa lavoro e viceversa. Infortuni nel Gli incidenti sul lavoro, invece, sempre secondo le stime dell'inail, sono stati nel Nel 2006 erano stati In particolare, gli incidenti sono stati nell'agricoltura, nell'industria e nei servizi di cui nelle costruzioni, e tra i dipendenti in conto Stato. presentazione PuntoSicuro ASPP RSPP Accordo Stato Regioni

3 Pagina 3 di 6 carrelli elevatori carrellisti e mulettisti defibrillatori formazione obblighi igiene alimentare HACCP movimentazione carichi decreto 187 vibrazioni meccaniche decreto 195 rumore decreto 388 pronto soccorso decreto 10 marzo 1998 sicurezza antincendio lavoro al videoterminale legge 123 sicurezza sul lavoro legge 494 cantieri legge 626 sicurezza sul lavoro nuovo testo unico sicurezza lavoro rischio scavi banca dati sicurezza lavoro eventi della sicurezza contattare PuntoSicuro newsletter PuntoSicuro pubblicità su PuntoSicuro articoli correlati Infortuni sul lavoro morti sul lavoro costruzioni infortuni in itinere lavorazione dei metalli rischio industria servizi artigiani artigianato piccole aziende Trend di lungo periodo. Negli ultimi cinquanta anni le morti bianche in Italia sono comunque notevolmente diminuite. Nel 1956 i morti del lavoro erano per salire a nel 1963, anno di massimo storico per gli infortuni mortali ma anche di forte sviluppo industriale (sono gli anni del boom economico). Nel 1966 gli infortuni erano di nuovo scesi a e da lì è partito un lento ma continuo decremento: nel 1976, nel 1986, nel 1996, nel 2001, per finire con dello scorso anno. Un andamento simile hanno registrato anche gli infortuni non mortali, sebbene non in maniera altrettanto lineare e con un calo non altrettanto marcato. Basti ricordare che erano nel 1956, nel 1976, nel 2001 e nel Settori di rischio. Nell'ultimo triennio il settore più ad alto rischio è stato quello della lavorazione dei metalli. Con oltre 6 infortuni su 100 (esattamente 61,95 infortuni indennizzati per mille addetti esclusi i casi in itinere) l'industria dei metalli presenta, infatti, un indice di frequenza infortunistica che è quasi il doppio rispetto all'indice medio dell'industria e servizi (32,21 per mille). Seguono la lavorazione dei materiali non metalliferi (59,94 per mille), la lavorazione del legno (56,64) e le costruzioni (54,37). Tuttavia, se si parla di incidenti gravi, cioè tali da provocare un'invalidità permanente, al primo posto troviamo le costruzioni con 4,46 infortuni indennizzati per mille addetti, seguite dalla lavorazione del legno (4,14) e dall'estrazione di minerali (4,13). Quest'ultimo settore, infine, risulta anche quello a più alto rischio di morte: 3,7 casi ogni 10mila addetti nell'ultimo triennio. Fortunatamente però, l'esiguo numero dei lavoratori del settore fa sì che a un indice di frequenza così alto non corrisponde un numero assoluto altrettanto elevato L'articolo continua dopo la pubblicità ----

4 Pagina 4 di 6 Costo dei danni da lavoro. Il costo sociale degli infortuni sul lavoro in Italia calcolato dall'inail per l'anno 2005 ammonta a quasi 45 miliardi e mezzo di euro, pari a circa il 3,21% del Prodotto interno lordo. Nello specifico i costi assicurativi sono stati solo miliardi di euro, a fronte di miliardi per gli interventi e i dispositivi di prevenzione e di ben per le altre spese legate ai danni da lavoro: dal tempo perduto dai colleghi delle vittime per il soccorso all'addestramento dei sostituti, dai guasti alle macchine alla perdita di immagine da parte dell'azienda. Piccole e grandi aziende. Ma dove si verificano gli incidenti sul lavoro? Nel corso del 2006 il 31,7% degli infortuni denunciati all'inail nel settore dell'industria e dei servizi sono avvenuti in aziende fino a 15 dipendenti. Una percentuale che però raddoppia (61,4%) quando si parla di casi mortali: nel 2006 infatti su morti bianche avvenute in questo settore, ben 740 si sono verificate nelle aziende fino a 15 addetti. Analizzando alcuni specifici comparti come la lavorazione dei metalli, la lavorazione dei minerali non metalliferi e le costruzioni si scopre, inoltre, che nell'ultimo triennio alcune industrie presentano un indice di frequenza più alto rispetto alle imprese artigiane (rispettivamente 64,38 per mille addetti contro 56,37; 61,51 contro 54,32 e 56,6 contro 52,88). Nel caso degli incidenti gravi, invece, le imprese artigiane presentano spesso un indice di frequenza maggiore delle industrie: 4,5 per mille addetti contro 4,40 nelle costruzioni, 3,68 contro 2,85 nella lavorazione dei minerali non metalliferi, 3,9 contro 2,21 nei trasporti. Mentre nel comparto della lavorazione del legno l'indice

5 Pagina 5 di 6 di frequenza degli infortuni indennizzati dall'inal nelle imprese artigiane risulta superiore sia per gli incidenti in generale che per quelli gravi: 58,47 per mille addetti contro 54,15 per i primi e 5,07 contro 2,88 per i secondi. Infortuni per aziende. In Italia le aziende dell'industria e dei servizi che non hanno denunciato nessun infortunio nel corso del 2006 sono il 92,4% su un totale di In altre parole, le aziende dove si è verificato almeno un incidente sono il 7,6% (280mila) del totale nazionale e appena lo 0,48% (circa 18mila aziende) quelle che hanno registrato 5 o più infortuni. Nell'industria dei metalli però le aziende che non hanno denunciato nessun infortunio nel corso del 2006 sono state appena l'83,20% del totale. Secondo uno specifico studio dell'inail, infine, le aziende fino a 15 dipendenti che non subiscono infortuni sono il 94,7% del totale, mentre per le grandi (oltre 250 addetti) il totale scende al 4,6%. Le tabelle Inail dei dati sugli infortuni sul lavoro aggiornati al 31 ottobre Fonte: Inail. Sorveglianza sanitaria Medico competente, visite in loco. Azienda primaria in tutta Italia. Pubblicità Infortuni Sul Lavoro Scopri online l'offerta Allianz RAS e calcola subito il tuo preventivo! Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. <- Sommario del numero Articoli in Sicurezza sul lavoro -> presentazione del quotidiano PuntoSicuro ASPP RSPP Accordo Stato Regioni carrelli elevatori carrellisti e mulettisti defibrillatori formazione obblighi decreto 10 marzo 1998 sicurezza antincendio lavoro al videoterminale legge 123 sicurezza sul lavoro legge 494 cantieri legge 626 sicurezza sul lavoro nuovo testo unico sicurezza sul lavoro

6 Pagina 6 di 6 igiene alimentare HACCP movimentazione carichi decreto 187 vibrazioni meccaniche decreto 195 rumore decreto 388 pronto soccorso rischio scavi banca dati normativa sicurezza sul lavoro newsletter quotidiana gratuita di PuntoSicuro pubblicità su PuntoSicuro Leggi 0 commenti sull'articolo e scrivi il tuo -> Ultimo aggiornamento in banca dati. 25/03/ MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Lettera circolare del 25 marzo 2008, prot. 15/Segr/ Legge 17 ottobre 2007, n. 188 e Decreto interministeriale 21 gennaio 2008 Dimissioni Volontarie. Ulteriori prestazioni. All Rights reserved PuntoSicuro è la testata giornalistica di Mega Italia Media, società di formazione del gruppo Mega Italia. Registrazione presso il Tribunale di Brescia, n. 56/2000 del dirett. resp.: L. M. Meroni. Redazione: Pietro de' Castiglioni (contattaci) - Privacy Policy Unsubscribe: per cancellarsi dalla mailing list PuntoSicuro cliccare qui, per modificare l' di iscrizione alla newsletter cliccare qui Mega Italia Media srl, via Mattei 1, Torbole Casaglia (BS), C.F./P.IVA , Tel produce corsi multimediali e in e-learning per la formazione su sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. PuntoSicuro, sito su sicurezza sul lavoro con newsletter on-line gratuita quotidiana sulla sicurezza sul lavoro dal 1999, carrelli elevatori, carrellisti e mulettisti, defibrillatori, formazione obblighi, igiene alimentare HACCP, movimentazione carichi, decreto 187 vibrazioni meccaniche, decreto 195 rumore, decreto 388 pronto soccorso, decreto 10 marzo 1998 sicurezza antincendio, lavoro al videoterminale, legge 123 sicurezza sul lavoro, legge 494 cantieri, legge 626 sicurezza sul lavoro, nuovo testo unico sicurezza sul lavoro, privacy, rischio scavi, banca dati normativa sicurezza sul lavoro, sicurezza a scuola, sicurezza in edilizia, sicurezza in banca, vigilanza, ambiente, corsi online RSPP, ASPP, RLS, primo soccorso, antincendio, HACCP,... E' la rivista ufficiale Aifos - Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro. E'sito segnalato dal servizio di documentazione multimediale INAIL come fonte di informazioni di particolare interesse/attualità.

Valutazione dei rischi e Decreto 81/2008: un caso applicativo

Valutazione dei rischi e Decreto 81/2008: un caso applicativo Pagina 1 di 5 Newsletter quotidiana PuntoSicuro iscrizione gratuita modifica l'indirizzo Pubblicità su PuntoSicuro costi e informazioni Ricerca semplice nell'archivio di PuntoSicuro: Ricerca avanzata Home

Dettagli

Il D.Lgs 81/08 e la didattica multimediale

Il D.Lgs 81/08 e la didattica multimediale Pagina 1 di 7 sito su sicurezza sul lavoro con newsletter on-line gratuita quotidiana sulla sicurezza sul lavoro dal 1999, carrelli elevatori, carrellisti e mulettisti, defibrillatori, formazione obblighi,

Dettagli

NORMATIVA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

NORMATIVA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO NORMATIVA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO DLGS81/08 D.LGS Ultime novità legislative IGIENE SICUREZZA AMBIENTE CERTIFICAZIONI ANTINCENDIO MEDICINA del LAVORO PRIVACY Divisione Consulenza e servizi Divisione

Dettagli

Alcuni spunti di interesse. sul fenomeno infortunistico 2004. Aggiornamento al 15.03.2005

Alcuni spunti di interesse. sul fenomeno infortunistico 2004. Aggiornamento al 15.03.2005 Alcuni spunti di interesse sul fenomeno infortunistico 2004 Aggiornamento al 15.03.2005 Roma, 28 aprile 2005 A) Infortuni sul lavoro: le tendenze in atto Circa 940.000 infortuni denunciati nel 2004: i

Dettagli

Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro SEDE DI MANTOVA

Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro SEDE DI MANTOVA Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro SEDE DI MANTOVA INVESTIRE IN SICUREZZA. L INFORTUNIO COSTA Intervento al convegno La sicurezza partecipata nell Artigianato. Ruolo

Dettagli

PROGETTO DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI nel comparto Trasporto merci su strada : espereienza dello SPRESAL in tre ASL del Lazio

PROGETTO DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI nel comparto Trasporto merci su strada : espereienza dello SPRESAL in tre ASL del Lazio PROGETTO DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI nel comparto Trasporto merci su strada : espereienza dello SPRESAL in tre ASL del Lazio Bosco MG, Senatore S, Maurici M, Spinelli R, Eleuteri M, Ciaramella I, Battistini

Dettagli

CALENDARIO CORSI GENNAIO LUGLIO 2015 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS)

CALENDARIO CORSI GENNAIO LUGLIO 2015 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS) CALENDARIO CORSI GENNAIO LUGLIO 2015 Sede: Via Castegnato, 1 (BS) CORSO ADDETTI PLE (Piattaforme Elevabili) 10 ore Giovedì 05 Febbraio 13:30 17:30 Venerdì 06 Febbraio 08:30 12:30 Venerdì 06 Febbraio 13:30

Dettagli

Rischi infortuni. protocollo d intesa 5 febbraio 2015

Rischi infortuni. protocollo d intesa 5 febbraio 2015 SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA Rischi infortuni protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL Vallecamonica Sebino - Direzione Territoriale del Lavoro Ufficio Scolastico Territoriale

Dettagli

R e g i o n e L a z i

R e g i o n e L a z i o R e g i o n e L a z i Titolo del Progetto o del programma: Siamo sicuri che si può lavorare sicuri Identificativo della linea o delle linee di intervento generale/i: Prevenzione degli eventi infortunistici

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. A DATA ARGOMENTI ORARIO L approccio alla attraverso il D. Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori La filosofia del D. Lgs.

Dettagli

Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica dicembre 2008

Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia. Servizio statistica dicembre 2008 Gli infortuni sul lavoro nel Friuli Venezia Giulia Servizio statistica dicembre 2008 Servizio statistica REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Corso Cavour, 1 34100 Trieste telefono: 040 3772218 fax:

Dettagli

P r o v i n c i a d i P i s t o i a

P r o v i n c i a d i P i s t o i a P r o v i n c i a d i P i s t o i a COMUNICATO STAMPA SI PRESENTA IL RAPPORTO ANNUALE DELL OSSERVATORIO SICUREZZA LAVORO: DATI 2008 DIMINUISCE IL NUMERO DEGLI INFORTUNI INDENNIZZATI Viene presentato oggi,

Dettagli

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica

Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Servizio Rapporti Internazionali e Studi Sezione Studi e Statistica Statistiche relative alla gestione dei rami: 1. Infortuni; 2. Malattia; 8. Incendio ed elementi naturali; 13. Responsabilità civile generale

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE RSPP / ASPP art.. 8 bis comma 2 D.Lgs. 626/94 art. 19 comma 1 lettera g - D.Lgs. 626/94. MODULO A durata 28 ore

CORSO DI FORMAZIONE RSPP / ASPP art.. 8 bis comma 2 D.Lgs. 626/94 art. 19 comma 1 lettera g - D.Lgs. 626/94. MODULO A durata 28 ore Torino, 25/10/07 Prot. 67 Ai Responsabili Personale e Formazione Ai Responsabili Sicurezza Lavoro delle Aziende associate CORSO DI FORMAZIONE RSPP / ASPP art.. 8 bis comma 2 D.Lgs. 626/94 art. 19 comma

Dettagli

AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 2013

AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 2013 AREA SICUREZZA CATALOGO CORSI 203 sviluppare sensibilità e competenze per accrescere la sicurezza in azienda Cerform è ente accreditato dalla Regione Emilia Romagna ed è certificato CORSI PER ASPP RSPP

Dettagli

Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna

Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna a cura del Dipartimento di Sanità Pubblica: Staff di Epidemiologia e Comunicazione Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro.

Dettagli

BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP. Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1

BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP. Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1 BENVENUTI AL CORSO DI FORMAZIONE per RSPP e ASPP Filippo Macaluso - Corso di formazione per RSPP e ASPP Modulo A 1 MODULO 1 Ruolo di RSPP Presentazione del corso Filippo Macaluso - Corso di formazione

Dettagli

Corsi Sicurezza 2009. Change srl Consulenza e formazione Area operativa di Milano Lombardia

Corsi Sicurezza 2009. Change srl Consulenza e formazione Area operativa di Milano Lombardia Ente di formazione accreditato dalla Regione Emilia Romagna DG n 8 e 55/08 srl Consulenza e formazione Corsi Sicurezza 009 Per informazioni Ing. Gaspare Buffa Area operativa di Milano - Via L. Sartirana,

Dettagli

PROGRAMMA. TITOLO ARGOMENTI TEMPI Modulo A 1. 4 ore. Presentazione del corso

PROGRAMMA. TITOLO ARGOMENTI TEMPI Modulo A 1. 4 ore. Presentazione del corso PROGRAMMA Modulo A 1 Presentazione del corso L approccio alla prevenzione attraverso il D.Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori. Il sistema legislativo:

Dettagli

Un fenomeno ancora importante

Un fenomeno ancora importante Il Punto sugli infortuni sul lavoro avvenuti nel 2010 Un fenomeno ancora importante Il numero totale degli infortuni sul lavoro negli ultimi anni tende a diminuire costantemente, anche se nel 2010 abbiamo

Dettagli

DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE

DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE DOSSIER STATISTICO IMMIGRAZIONE 2011 - SCHEDA SU LOMBARDIA E AREA MILANESE Le presenze straniere in regione I residenti Secondo i dati Istat, a fine 2010 i residenti stranieri in Lombardia sono 1.064.447,

Dettagli

Infortuni, incidenti e infortuni mancati

Infortuni, incidenti e infortuni mancati Infortuni, incidenti e infortuni mancati Obiettivi Incidenti ed infortuni sul lavoro tendono a ripetersi perchè, spesso, purtroppo, sia le aziende, sia gli esseri umani non hanno memoria e dimenticano

Dettagli

Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza In collaborazione con: Con il coordinamento scientifico di: Tabella 1. Prospetto delle Classi di Laurea Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Normativa Con l'introduzione

Dettagli

CORSO RSPP ASPP MODULO A di base - MODULO DAT. LAV.

CORSO RSPP ASPP MODULO A di base - MODULO DAT. LAV. Corso di Formazione per Responsabili ed Addetti del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP ASPP Modulo A) (RSPP Dat. Lavoro) edizione 2010 Titolo I Capo III Sez. III D.Lgs. 81/2008 ex art. 4 comma

Dettagli

MORTI BIANCHE/ DA GENNAIO 2008, 342 DECESSI SUL LAVORO Cronaca... MORTI BIANCHE/ DA GENNAIO 2008, 342 DECESSI SUL LAVORO

MORTI BIANCHE/ DA GENNAIO 2008, 342 DECESSI SUL LAVORO Cronaca... MORTI BIANCHE/ DA GENNAIO 2008, 342 DECESSI SUL LAVORO Pagina 1 di 5 Lunedì, 7 Luglio 2008 Notizie Web Cronaca NOTIZIE Cronaca Economia Esteri Politica Scienze e Tech Spettacoli Sport Top New MORTI BIANCHE/ DA GENNAIO 2008, 342 DECESSI SUL LAVORO Nel 2007,

Dettagli

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA PROGRAMMA CORSI SICUREZZA 1 Formazione Generale Lavoratori Destinatari: Tutti i lavoratori. Dipendenti a tempo indeterminato e determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione,

Dettagli

DATI INAIL Analisi degli infortuni sul lavoro: casi mortali al minimo storico

DATI INAIL Analisi degli infortuni sul lavoro: casi mortali al minimo storico PREVENZIONE E PROTEZIONE ARTICOLO Pubblicato il Rapporto 2013 con i dati valutati dall Istituto DATI INAIL Analisi degli infortuni sul lavoro: casi mortali al minimo storico di Valeria Rey, Ricercatore

Dettagli

Infortuni sul lavoro ANDAMENTI E STATISTICHE. 1. Il bilancio infortunistico 2011

Infortuni sul lavoro ANDAMENTI E STATISTICHE. 1. Il bilancio infortunistico 2011 ANDAMENTI E STATISTICHE Infortuni sul lavoro 1. Il bilancio infortunistico 2011 Nel 2011 prosegue e si conferma ulteriormente l andamento decrescente degli infortuni sul lavoro che è in atto nel nostro

Dettagli

Flash Industria 4.2011

Flash Industria 4.2011 15 febbraio 2011 Flash Industria 4.2011 Nel quarto trimestre 2011, sulla base dell'indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato una flessione del -1,4 per cento rispetto allo stesso

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 336. Istituzione della «Giornata nazionale della sicurezza sul lavoro» d iniziativa del senatore DE POLI

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica N. 336. Istituzione della «Giornata nazionale della sicurezza sul lavoro» d iniziativa del senatore DE POLI Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 336 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore DE POLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 MARZO 2013 Istituzione della «Giornata nazionale della sicurezza sul

Dettagli

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione

ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione ing. Domenico Mannelli Le banche dati: dal dato alla prevenzione Menomazione della capacità lavorativa o morte provocata da causa violenta in occasione dei lavori CAUSA VIOLENTA ELEMENTO DETERMINANTE IN

Dettagli

MODULO A ORE 28. PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA

MODULO A ORE 28. PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA MODULO A ORE 28 PROGRAMMA CONTENUTI Modulo A1 DURATA Presentazione del corso La filosofia del D.Lgs. 626/94 in riferimento all'organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro,

Dettagli

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Circolare N.168 del 15 dicembre 2011 Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Premi assicurativi 2011/2012: è in corso l invio delle

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP)

CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) CORSO DI FORMAZIONE MODULO A PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP E ASPP) Premessa Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), come definito nel D.Lgs.

Dettagli

Numero 28 /2015 Le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro nell anno 2014 nelle statistiche INAIL

Numero 28 /2015 Le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro nell anno 2014 nelle statistiche INAIL Numero 28 /2015 Le malattie professionali e gli infortuni sul lavoro nell anno 2014 nelle statistiche INAIL L'INAIL ha presentato i dati degli infortuni e delle malattie professionali relativi all'anno

Dettagli

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri

Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Il nuovo codice della sicurezza nei cantieri Indice della modulistica presente nel CD-Rom SICUREZZA 1. Documento di valutazione dei rischi Come calcolare il rischio Valutazione del rischio/figure professionali

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI: VERIFICHE DELLO SPISAL NELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E NELLE INDAGINI PER INFORTUNIO.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI: VERIFICHE DELLO SPISAL NELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E NELLE INDAGINI PER INFORTUNIO. INCONTRO 18 NOVEMBRE 2014 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI: VERIFICHE DELLO SPISAL NELL ATTIVITÀ DI VIGILANZA E NELLE INDAGINI PER INFORTUNIO. Dott. Celestino Piz direttore SPISAL Ulss di Vicenza Lezione

Dettagli

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova

I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia. L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia L incidentalità sulle strade della provincia di Mantova Novembre 2014 Per accedere al data-base dell incidentalità stradale

Dettagli

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO

«FOCUS» ANIA: R.C. AUTO «FOCUS» ANIA: R.C. AUTO -- Numero 2 -- Marzo 2004 STATISTICA TRIMESTRALE R.C. AUTO () EXECUTIVE SUMMARY Con la disponibilità dei dati per l intero 2003 relativi ad un campione di imprese esercitanti il

Dettagli

Corsi on-line. AGGIORNATI Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 NOVITÀ. Corsi di aggiornamento per RSPP. Corsi per Datore di lavoro - RSPP

Corsi on-line. AGGIORNATI Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 NOVITÀ. Corsi di aggiornamento per RSPP. Corsi per Datore di lavoro - RSPP www.megaitaliamedia.it 3 AGGIORNATI Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 I corsi on-line progettati da Mega Italia Media contengono lezioni di autorevoli relatori, le più aggiornate clip dei videocorsi

Dettagli

Numero 20 /2013 Le malattie professionali nell anno 2012 nelle statistiche INAIL

Numero 20 /2013 Le malattie professionali nell anno 2012 nelle statistiche INAIL Numero 20 /2013 Le malattie professionali nell anno 2012 nelle statistiche INAIL L'INAIL ha presentato i dati degli infortuni e delle malattie professionali relativi all'anno 2012. Nel 2012 si è avuto

Dettagli

Presentazione Primi Risultati Incontro con la stampa

Presentazione Primi Risultati Incontro con la stampa Rapporto Sicurezza 2008 Presentazione Primi Risultati Incontro con la stampa 17 Aprile 2009 Premessa Questa breve presentazione ha l obiettivo di illustrare in anteprima i principali dati del 1 Rapporto

Dettagli

2.1 L andamento infortunistico

2.1 L andamento infortunistico 2.1 L andamento infortunistico Anche nel 2012, in Toscana, prosegue l andamento infortunistico in diminuzione. Infatti, le denunce di infortunio pervenute, ammontano a 53.286 casi con una differenza di

Dettagli

Atlante degli infortuni sul lavoro nella Regione Veneto

Atlante degli infortuni sul lavoro nella Regione Veneto Atlante degli infortuni sul lavoro nella Regione Veneto Anni 1990-2001 Nedda Visentini Direzione sistema statistico regionale 6 Gli autori Direzione prevenzione Centro operativo regionale per l epidemiologia

Dettagli

CALENDARIO CORSI SETTEMBRE DICEMBRE 2015 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS)

CALENDARIO CORSI SETTEMBRE DICEMBRE 2015 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS) CALENDARIO CORSI SETTEMBRE DICEMBRE 2015 Sede: Via Castegnato, 1 (BS) CORSO ADDETTI PLE (Piattaforme Elevabili) 10 ore Mercoledì 30 Settembre 13:30 17:30 Giovedì 01 Ottobre 08:30 12:30 Giovedì 01 Ottobre

Dettagli

Le imprese e l accesso al credito. Le dinamiche del mercato e il ruolo delle garanzie

Le imprese e l accesso al credito. Le dinamiche del mercato e il ruolo delle garanzie Le imprese e l accesso al credito. Le dinamiche del mercato e il ruolo delle garanzie Gianmarco Paglietti Consorzio Camerale per il credito e la finanza Cremona, 17 giugno 2013 L economia nel 2012 PIL

Dettagli

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione al 31.12.2008

Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione al 31.12.2008 Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007 Relazione al 31.12.2008 Regione: Lazio Titolo del progetto: Sorveglianza e prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro Referente: Elisa Romeo Negli ultimi

Dettagli

Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Comitato di Programma 17 dicembre 2007

Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro. Comitato di Programma 17 dicembre 2007 Programma di azioni sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro Comitato di Programma 17 dicembre 2007 OBIETTIVI DI UN PROGRAMMA DEL PIANO PER LA SALUTE - migliorare la salute del gruppo di popolazione a cui il

Dettagli

Per i giornalisti / Dossier e speciali / Donne, lavorare in sicurezza

Per i giornalisti / Dossier e speciali / Donne, lavorare in sicurezza TAVOLA 1-2012: DONNE E LAVORO Dati Istat/Inail Maschi Femmine Totale % Femmine sul Totale Popolazione Popolazione di 15 anni e oltre 25.019.458 26.975.331 51.994.789 51,9 Occupati (Media 2012) 13.440.545

Dettagli

Da studente. il programma. Silvana Di Stefano CONTARP INAIL DR Emilia Romagna

Da studente. il programma. Silvana Di Stefano CONTARP INAIL DR Emilia Romagna Da studente a RSPP il programma Silvana Di Stefano CONTARP INAIL DR Emilia Romagna Moduli propedeutici Per il primo anno: 5 ore nelle quarte classi 16 ore nelle terze classi A regime: 16 ore nelle terze

Dettagli

Rapporto Annuale 2011. Parte quarta/statistiche Infortuni e malattie professionali

Rapporto Annuale 2011. Parte quarta/statistiche Infortuni e malattie professionali Rapporto Annuale 2011 Parte quarta/statistiche Infortuni e malattie professionali Roma, luglio 2012 INAIL Rapporto Annuale 2011 Andamenti e statistiche. Infortuni e malattie professionali Dati ed elaborazioni

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

Il fenomeno infortunistico in provincia di Rimini

Il fenomeno infortunistico in provincia di Rimini Il fenomeno infortunistico in provincia di Rimini Aggiornamento 2011 Indice 1 - Le dinamiche generali e la crisi economica pag. 2 2 - Una prospettiva settoriale pag. 5 3 - I lavoratori stranieri pag. 7

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 01/07/2014 Circolare n. 83 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI NEL COMPARTO DELLA CERAMICA 1

EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI NEL COMPARTO DELLA CERAMICA 1 EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI NEL COMPARTO DELLA CERAMICA 1 PREMESSA Il comparto della ceramica per piastrelle rappresenta, da vari decenni, una delle realtà industriali di maggiore rilievo della nostra

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

...... Osservatorio su fallimenti,

...... Osservatorio su fallimenti, ...... Osservatorio su fallimenti,...... Nel settembre del 212 sono entrate in vigore alcune modifiche al concordato preventivo, la procedura attraverso la quale l'imprenditore cerca di superare la crisi

Dettagli

PROPOSTA DI LINEE GUIDA PER INTERVENTI IN EDILIZIA

PROPOSTA DI LINEE GUIDA PER INTERVENTI IN EDILIZIA REGIONE MARCHE PROPOSTA DI LINEE GUIDA PER INTERVENTI IN EDILIZIA a cura del Gruppo Tecnico Regionale Edilizia 1 LINEE GUIDA PER GLI INTERVENTI DI PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI IN EDILIZIA PREMESSA Gli infortuni

Dettagli

Tutte le pensioni in Lombardia e nelle altre regioni:

Tutte le pensioni in Lombardia e nelle altre regioni: 1 Tutte le pensioni in Lombardia e nelle altre regioni: quante sono, a chi vanno, quanto rendono Rilevazioni sui trattamenti pensionistici condotta dall Istituto nazionale di statistica in collaborazione

Dettagli

LAVORATORI STRANIERI E INFORTUNI SUL LAVORO

LAVORATORI STRANIERI E INFORTUNI SUL LAVORO I.N.A.I.L Direzione Regionale del Piemonte. LAVORATORI STRANIERI E INFORTUNI SUL LAVORO A cura di Mirko Maltana 1 e Maria Luigia Tomaciello 2 Nel corso del 2010 sono stati denunciati all Istituto Nazionale

Dettagli

RSPP / ASPP - MODULO A Nuove nomine - Programma

RSPP / ASPP - MODULO A Nuove nomine - Programma Reggio E., 21.12.2012 Prot. / AI DIRIGENTI SCOLASTICI LORO SEDI OGGETTO: Programma Corsi di formazione per RSPP, ASPP e RLS In prosecuzione al programma di formazione dello scorso anno, il Dipartimento

Dettagli

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013 CONVEGNO LABORATORIO FARMACIA LA GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE DEL FARMACO: STRATEGIE E STRUMENTI DI RISANAMENTO Pisa, 9 ottobre 2014 L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA

Dettagli

Gli infortuni sul lavoro a Piacenza. Rapporti Interni. Amministrazione Provinciale di Piacenza Servizio Programmazione Territoriale e Urbanistica

Gli infortuni sul lavoro a Piacenza. Rapporti Interni. Amministrazione Provinciale di Piacenza Servizio Programmazione Territoriale e Urbanistica Rapporti Interni Amministrazione Provinciale di Piacenza Servizio Programmazione Territoriale e Urbanistica Gli infortuni sul lavoro a Piacenza. 05_08.doc 1 R.I. 08/05 Aprile 2005 Foto di copertina: Cantiere

Dettagli

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate

I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate I risultati di una indagine di Certiquality su un campione di aziende certificate Certiquality ha condotto uno studio presso le aziende certificate secondo la norma BS OHSAS 18001 per verificare l ammontare

Dettagli

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche

Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO. I risultati del comparto siderurgico. Apparecchi meccanici. Macchine elettriche Osservatorio24 def 27-02-2008 12:49 Pagina 7 Osservatorio 2. L INDUSTRIA METALMECCANICA E IL COMPARTO SIDERURGICO 2.1 La produzione industriale e i prezzi alla produzione Nel 2007 la produzione industriale

Dettagli

ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012

ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012 ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012 1 REBIS LA SICUREZZA REBIS si pone al fianco delle Aziende, con due obiettivi fondamentali: Incrementare la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro per la prevenzione

Dettagli

CALENDARIO CORSI GENNAIO GIUGNO 2016 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS)

CALENDARIO CORSI GENNAIO GIUGNO 2016 Sede: Via Castegnato, 1 Rodengo Saiano (BS) CALENDARIO CORSI GENNAIO GIUGNO 2016 Sede: (BS) CORSO ADDETTI PLE (Piattaforme Elevabili) 10 ore Giovedì 25 Febbraio 08:30 12:30 Giovedì 25 Febbraio 13:30 15:30 Venerdì 26 Febbraio 08:30 12:30 CORSO RSPP

Dettagli

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN BASE ALL ACCORDO STATO-REGIONI L Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE

CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE CORSO BASE SICUREZZA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CAVALESE Giovedì 13.12.2012 Mercoledì 19.12.2012 Giovedì 10.01.2013 Giovedì 17.01.2013 venerdì 15.02.2013 Corso: ore14.00 18.00 Verifica degli apprendimenti:

Dettagli

SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO

SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO Dal 2008 è entrata in vigore una nuova legge, il Decreto Legislativo 81/2008 o TESTO UNICO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO. IL D.Lgs. 81/08 ha introdotto anche in Italia

Dettagli

Nel primo semestre 2004, tra le ditte collaboranti, sono stati rilevati 457 infortuni con prognosi superiore a 3 giorni

Nel primo semestre 2004, tra le ditte collaboranti, sono stati rilevati 457 infortuni con prognosi superiore a 3 giorni sul lavoro Nel primo semestre, tra le, sono stati rilevati 457 infortuni con prognosi superiore a 3 giorni L indice di frequenza infortunistica è pari a 16 infortuni ogni cento addetti, decisamente superiore

Dettagli

I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza

I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza I Workshop: Pianificazione e gestione dei costi della sicurezza I costi della mancata sicurezza in Italia e secondo l Europa Lorenzo Fantini Avvocato giuslavorista, già dirigente (2003-2013) divisioni

Dettagli

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413 ...... Osservatorio sui protesti...... G e n n a i o 2 0 1 4 Osservatorio sui protesti In calo i mancati pagamenti e i gravi ritardi delle imprese... Sintesi dei risultati Nel terzo trimestre del i dati

Dettagli

Accordo Stato-Regioni

Accordo Stato-Regioni Accordo Stato-Regioni Accordo su art. 34 DS-RSPP FORMAZIONE MODULO 1 Normativo MODULO 2 Gestionale MODULO 3 Tecnico MODULO 4 Relazionale possibile FAD 32 ore AGGIORNAMENTO possibile FAD 10 ore (quinquennale)

Dettagli

Qualche riferimento storico. Dettato costituzionale

Qualche riferimento storico. Dettato costituzionale TUTELA della SALUTE e SIICUREZZA deii LAVORATORII PRIINCIIPALII NORME DII RIIFERIIMENTO Qualche riferimento storico Legge 17 marzo 1898, n.80 Decreto Luogotenenziale 23 agosto 1917 n.1450 Regio Decreto

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro Dal 1999 PuntoSicuro è il quotidiano online sulla sicurezza leader in Italia per: numero di iscritti, quantità di notizie e documenti

Dettagli

Statistiche e stime su rapporto tra assunzione di alcolici e infortuni sul lavoro Antonella Ciani Passeri CeRIMP - Regione Toscana

Statistiche e stime su rapporto tra assunzione di alcolici e infortuni sul lavoro Antonella Ciani Passeri CeRIMP - Regione Toscana Statistiche e stime su rapporto tra assunzione di alcolici e infortuni sul lavoro Antonella Ciani Passeri CeRIMP - Regione Toscana Alcol e salute In Europa (OMS) terza causa di mortalità prematura, dopo

Dettagli

1. IL FENOMENO INFORTUNISTICO NEL PERIODO 1985-2004 PER L AMMINISTRAZIONE DELLA DIFESA.

1. IL FENOMENO INFORTUNISTICO NEL PERIODO 1985-2004 PER L AMMINISTRAZIONE DELLA DIFESA. 1. IL FENOMENO INFORTUNISTICO NEL PERIODO 1985-24 PER L AMMINISTRAZIONE DELLA DIFESA. Come già osservato nell edizione precedente del Rapporto Annuale degli Infortuni sul lavoro e malattie professionali

Dettagli

D. Lgs. 81/08: Documenti e

D. Lgs. 81/08: Documenti e D. Lgs. 81/08: Documenti e 2013 Formazione Obbligatori [Documento illustrativo per le aziende e le imprese che vogliono essere informate e conoscere gli obblighi derivanti dal D. Lgs. 81/ 08 (Ex 626),

Dettagli

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA In base alla normativa vigente, la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro è il risultato concertato di più azioni svolte da una pluralità di soggetti, lavoratori compresi,nell

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI LAVORATIVI NELLA ULSS 12 VENEZIANA ( DATI DALL ARCHIVIO INAIL EPIWORK 2004, RELATIVI AGLI ANNI 2000, 2001, 2002 )

EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI LAVORATIVI NELLA ULSS 12 VENEZIANA ( DATI DALL ARCHIVIO INAIL EPIWORK 2004, RELATIVI AGLI ANNI 2000, 2001, 2002 ) EPIDEMIOLOGIA DEGLI INFORTUNI LAVORATIVI NELLA ULSS 12 VENEZIANA ( DATI DALL ARCHIVIO INAIL EPIWORK 2004, RELATIVI AGLI ANNI 2000, 2001, 2002 ) Epidemiologia degli Infortuni lavorativi nella Ulss 12 Veneziana

Dettagli

IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni

IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni IL LAVORO OFFESO Indagine sul difficile percorso per il riconoscimento dei diritti delle vittime di infortuni sul lavoro nelle costruzioni La prima ricerca realizzata in Italia sul tema del post infortunio:

Dettagli

OBBLIGHI DATORE DI LAVORO E RELATIVE SANZIONI AGGIORNATI AL D.LGS. 81/08 MODIFICATO DAL D.LGS. 106/09

OBBLIGHI DATORE DI LAVORO E RELATIVE SANZIONI AGGIORNATI AL D.LGS. 81/08 MODIFICATO DAL D.LGS. 106/09 TITOLO I - PRINCIPI COMUNI RIFERIMENTO E OBBLIGO Valutare i rischi (art. 17 c. 1 lett. a) ed elaborare il documento secondo le specifiche dell art. 28. Aggiornare il documento in caso di modifiche del

Dettagli

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA

DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA DEPOSITI E PRESTITI BANCARI PROVINCIA DI BRESCIA Dal 31/12/2007 al 30/6/20 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 8/20 Ottobre 20 Fonte dati Banca d'italia Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica

Dettagli

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Pagina 1di 12 FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato D. Lgs. 81/08 art. 17 Accordo Stato Regioni 21/12/2011: Responsabile Servizio comma 1 lettera b) e Prevenzione

Dettagli

QUINTO RAPPORTO ANNUALE

QUINTO RAPPORTO ANNUALE QUINTO RAPPORTO ANNUALE I migranti nel mercato del lavoro in Italia a cura della Direzione Generale dell Immigrazione e delle Politiche di Integrazione 20 15 LE NOVITA DEL QUINTO RAPPORTO ANNUALE 2015.

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

PRODOTTI FITOSANITARI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI I Parte

PRODOTTI FITOSANITARI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI I Parte U.o.c. Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro PRODOTTI FITOSANITARI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI LAVORATORI I Parte Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro Tecnici della

Dettagli

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.)

PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) PROGRAMMA CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (R.L.S.) (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009 art. 37, commi 10,11 e art. 47) Durata del corso Corso di 32 ore da svolgersi

Dettagli

GLI INFORTUNI SUL LAVORO IN FRIULI VENEZIA GIULIA ATLANTE E ANALISI PREVENTIVA (2001-2006)

GLI INFORTUNI SUL LAVORO IN FRIULI VENEZIA GIULIA ATLANTE E ANALISI PREVENTIVA (2001-2006) GLI INFORTUNI SUL LAVORO IN FRIULI VENEZIA GIULIA ATLANTE E ANALISI PREVENTIVA (2001-2006) AGENZIA REGIONALE DELLA SANITÀ 2 Agenzia regionale della Sanità della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia GLI

Dettagli

TEMATICA FORMATIVA TITOLO DURATA NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI PER EDIZIONE

TEMATICA FORMATIVA TITOLO DURATA NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI PER EDIZIONE CATALOGO FORMATIVO QUALIFICATO TEMATICA FORMATIVA TITOLO DURATA NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI PER EDIZIONE QUOTA DI ISCRIZIONE PER PARTECIPANTE (AL NETTO IVA) 1 CONTABILITÀ FINANZA Tecniche di contabilità

Dettagli

Numero 22 /2015 Prime analisi dei dati desunti dall Allegato 3B del D.Lgs 81/2008

Numero 22 /2015 Prime analisi dei dati desunti dall Allegato 3B del D.Lgs 81/2008 Numero 22 /2015 Prime analisi dei dati desunti dall Allegato 3B del D.Lgs 81/2008 L art. 40 ha introdotto per il medico competente, al fine di favorire un utile rapporto di questi con il SSN, l obbligo

Dettagli

Safety Services s.r.l.

Safety Services s.r.l. Safety Services s.r.l. Consulenza per la Gestione della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Sistemi Qualità, Ambiente, Igiene degli Alimenti, Privacy Corsi di Formazione Aziendale Sede Legale: Via Petrarca

Dettagli

LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA INGENIA Group

LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA INGENIA Group LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA INGENIA Group Obblighi e sanzioni del datore di lavoro Manuale commerciale 11/2013 Per informazioni: coordinamento@ingeniagroup.it LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA OBBLIGHI E SANZIONI

Dettagli

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro. Formati pubblicitari disponibili in PuntoSicuro

PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro. Formati pubblicitari disponibili in PuntoSicuro PuntoSicuro: Leader in Italia nell informazione sulla sicurezza sul lavoro Dal 1999, PuntoSicuro è il quotidiano leader in Italia nell informazione approfondita sulla sicurezza sul lavoro per RSPP, RLS,

Dettagli

8. Occupazione e forze di lavoro

8. Occupazione e forze di lavoro 8. Occupazione e forze di lavoro Dall Indagine continua sulle forze di lavoro condotta dall Istat risulta che nel 2005 erano occupate, a Roma, 1.086.092 persone, mentre a livello provinciale gli occupati,

Dettagli

i costi della mancata prevenzione

i costi della mancata prevenzione i costi della mancata prevenzione stefania marconi dirigente inail mantova Infortuni sul lavoro 2010 denunciati all Inail 2009 italia 2010 lombardia 2009 2010 mantova 2009 2010 in occasione di lavoro 697.075

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 25/01/2013 Alcuni indicatori economici Focus sull artigianato nella provincia di Vicenza Dati a supporto della mobilitazione nazionale Rete Imprese

Dettagli

PREVENZIONE INFORTUNI IN EDILIZIA E VIGILANZA Sintesi dei gruppi di lavori di area vasta A. Giannini

PREVENZIONE INFORTUNI IN EDILIZIA E VIGILANZA Sintesi dei gruppi di lavori di area vasta A. Giannini Quale EBP nei Dipartimenti di Sanità Pubblica. Analizzare, condividere, sperimentare attività efficaci. Proposte e prospettive per condividere attività efficaci Bologna 16 giugno 2008 PREVENZIONE INFORTUNI

Dettagli