emerge da tutti gli interventi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "emerge da tutti gli interventi"

Transcript

1 DIREZIONE h AMMlNI.MKA''.IONfc - Via IV No*»br«14» - Iti INIERURBANEi Amanoiitiaziont Kedttioot ~i*it»<ggi p'abbfiptawrrnìtr Anni Seni UNITA' Tifi» (con «dlons dsl lune) arso RINA80ITA eoo VIE NUOVE Spezione in abbonamento ptutale 6tOn^4i> ~Trtm~~ 1700 I Cimi rnrreir postale. ''HTìi HUUULIUIIA : orni colonna commerciale Cinema L 160 Domentcale L. 20U Echi spettacoli L ISO Cronaca L 160 Necrologia U IM Mnanasria, Banche L, Legali L Rivolersi (SPI» Via rtei Parlamento U Kt»iis lei GHH54I e succurs»n Unita ',.#?n*. *, < ORGANO DEL PARTITO COMUNISTA ITALIANO aiustizifl DEmOCRI8TIAHA Contro i cittmlini Alussoiacli che chiedevano acqua potabe» contro i famiari «Ielle vittime 17 febbraio sono stati chiesti 150 anni carcere* II commissario Gutrl. seviziatore detenuti, limano invece al suo alto incarico nella questura Ito ma. ANNO XXXI (Nuova Serie) - N. 285 GIOVEDÌ' 14 OTTOBRE 1954 Una copia L Arretrata L. 30 Carovita 0 i! LA SECONDA GIORNATA DEL DIBATTITO A MONTECITORIO La crisi politica estera La questura e i manitesti Un vescovo è venuto a Hoiiwi. assieme a parlamentini e HiidacnliMi d'ogni tendenza. per cliiotlcrc i ministro l'industria evitare la smobitazione d'un grande opificio clic si trova nella suu o- «t^i: Cotonicio Veneziano Pordenone, appartenente al monopolio Snia Viscosa. Ad Agrigento, gli zolfatari miniera < Ciavolotta» MUIO asserragliati da quasi tre mesa nei po/./.i, e i padroni, che negano loro lavoro e salario, minacciano ora lasciarli M-n/'arin o allagare le gallerie. In Sardegna, nel Lazio, in Calabiia, in Sicia. lunghe colonne migliaia e migliaia braccianti e contani po- ^'li marciano sulle terre e oc- < iipano i ten scorporati ma non ancora assegnati. Tutte ìe categorie operaie, dai nietullurgici ai chimici, dai minatori agli e, dai petrolieri ai pastai, sono in agitazione per conquistare migliori paglie e più giusti contratti. liceo la concreta realtà it.iaiia, in questo inizio autunno. K'. anche per inascli/- rare e far menticare questa lealtà, cittì gli amici go- \erno e dei capocottar, i portavoce le caste dominanti t (irrotte e sfruttatrici proclamano clie la cosa più urgente, per l'italia, è una <accontuu- /.ione ; l'anticomunismo,' lina e stretta Treni > nei 1:011- Imnti movimento oopol.i te e democratico. Clii i.spira e linun/.ia simi campagne - le (piali non si arrestano ncpptiic nanzi alla calunnia gr 1 mitu e alla provocazione criminosa tende, du un iato, a sviar l'attenzione dalle proprie malefatte e chiede, dall'altro Iato, in nome l'unticomunismo, misure repressione contro queste lotte ipera ie e contane che mettono in pericolo privegi e Mip.'rprofitti. Ma i dati obiettivi dcl'.j situazione ce ne spiace per governo e per la ConfinaVistiia è ffice nasconderli. Jiccoli. Tosto \\\u. Il gioinuk' padronale // Sole ha immesso III'KI.INO Il tonip;ifiiio Molotov fotokr.ifuto durante la \K.i :i una miniera, nel corso suo soggiorno nella Itepuhhlie.t democratica tedesca, che si è concluso ieri con ritorno a."mosca ministro defi esteri sovietico emerge da tutti gli interventi Berti accusa governo mandare allo sbaraglio gli emigranti - Vecchietti chiede una politica stensione - Le critiche monarchico Cantaiupo e le riserve de Del Bo A ritmo intenso la Camera ha continuato ieri la ne vi siete astenuti Mla{pò -sostiene che questo risul- liani perseguito la lux a op auti non toglie che in coniinismo- manta a riarmarsi, Cuntalu- sacrificio degli interessi itadenti. Il ^OM'.IIO,.iiu'if, ha scussione sul bancio degli CED. tato è stato possibe perché (ì 1 accor su Tiie-te l'appi esentano infatti totale an volere degli Stati Uint,. La sta. subendo una volta imi Esteri. Alle 10", ora d'inizio CANTALUPO replica affermando che egli personal rivencano e svuppano nullamento chiarazio linea politica amei le ma e tutti gli Stati l'occidente l a seduta, l'assemblea presenta larghi vuoti e an mentche lo tribune, eccezion fntta stesso parere e svuppa noma. Su questa strada si la bipartita e mia rinuncia dal nostro governo che e a' - è stato sempre lo una politica nazionale autone tiipaitit.i. nonché quel.-tata supinamente ai re'.', iti per quella plomatica, sono quin l'argomentazione centrale suo scorso. Fal Francia, la stessa Germania mi-nioraìiihii» d'intesa :ap- Germania pi'ma nella sono poste l'inghterra, la alia p:ii H>sta (li plebiscito: uvato a.sostenere.'in^'cso poco affollate. Prosiedo LEO NE e dà subito la parola al lita la CED. egli ce, la conferenza Londra ha aperto Era proprio attesto mo partenza. ma un punto { ai-mitare, allo.scopo favo occidentale e la Jugoslavia. P'c-enla, non un punto C'MI) e poi nel nuovo p itto monarchico CANTALUPO. Assai lunga, particolareggiata e ricca i giuzi inte nuove prospettive sistetore per firmare l'accordo rendono icpon.-abi' Go Alla linea americana l'ono- per i rapporti intereuropei mento.si domanda l'orari\o. E qiie«to 1.,ociali li rire Danno tedesco. ressanti è l'esposizione mazione, che tengano conto sulla spartizione Territorio Libero Trieste? Se liniie con una spartizione. posto la posizione sovietica verno: cioè aver voluto de- 1 e voi e Vecchietti ha contrap questo oratore. Etfli all'inizio lo esigenze nazionali dei rivenca piuttosto arbitrariamente al gruppo monar l'aspetto più negativo cordo col fatto che tempo poste l'urss si problemi singoli Stati, eliminando governo giustifica tale ac ricontando le più recenti prochico merito aver contrastato la CED, non soltannullamento le sovranità re che in questi anni atomica e l'unificazione CED, che consisteva nell'an lavorava contro l'itnlia, vuol sarmo, energia to in previsione voto nazionali. Definita in tal modo una conferenza che ha strato dalla plomazia ital'orne giorno si tempo è stato male ammini tedesca, i veri problemi al Parigi, mu anche perché avevo capito che la CED era sancito ritto Ger- liana e che gli alleati non tuazione internazionale. Su uno strumento superato e hanno voluto tener fede alle che l'inghterra stava per promesse fatteci prima con assumere l'iniziativa in campo internazionale, allo scopo poi con la chiarazione - la chiara/ione tripartita e evitare ad ogni costo la l'b ottobre l»ó:i. Ma ora che guerra preventiva. GUADALUPI (soc): Ciò. Il Gruppo dei deputati comunisti è convocato nell'aula X Montecitorio. per OKRÌ, alle ore 11 precise. L'Unione sovietica prende atto l'accordo Londra su Trieste Una comunicazione egato permanente all'onu Andrei Viscinski retta a tutti i membri Consiglio sicurezza le Nazioni Unite ci si è liberati dalla palla piombo Trieste, occorre che l'italia acquisti una maggiore libertà d'azione e chieda conto ai suoi alleati le promesse non mantenute e dei torti subiti In questa situazione, la ventata proposta far entrare l'italia nel Patto balcanico è da scartare, almeno per momento, perché in quella alleanza mitare ci troveremmo in conzioni inferiorità fronte alla Jugoslavia. A conclusione suo - M'iir-o. Cantaiupo iiba-cc la ncce-.mtà che l'italia pa-h un linguaggio Ma lano nell'agone intemazionale. La la-«in sicurezza l'europa. attacchini. L'ex questore 'risolube con una Germania visa e armata, ver meglio, e H capo l'ufficio Polito non avrebbe fatto NEW YORK. 13. Il go cazionverno.sovietico ha ufficial l'altra. Si mostra invece chele. Secondo informazioni necessità urgenti, f-ia per un;; tc"iii:n.ita dalle pregiuziali Germania potrebbe essere ha concesso l'autorizzazione una parte contro mento» sul colle S,an Mi preci.-e lichieste,.-in per Io cui 'a politica estera r a derebbe face, soluzione e la stampa Questura che mente accusato oggi 1 icevuia quali positive possibità ufficiose, la decisione so leggspendere i lavori «deriva nomia Trieste sulla via rende in-pen-abi!r che an organica che avvii l'eco Il comnaunn Giuseppe llcrti ideologiche e tramontata e -1 nullificata e avere, per la per i manifesti l'aguzzino comunicazione l'accoido intei venuto sul pioblcspondente agli interessi le dalla necessità npprofon- rinascita, t tornata si'iche l'italia «vuppi UÌ\^I po p.-ovvi-oi ia -oitarito nome una prospettiva «vuppo magistrato per sevizie con ottenere una soluzione ri mima volta nella sua storia, fiocco Cntr'i condannato dal ma Trieste, fattagli dal popolazioni istriane si aprivano per governo italiano lari indole tecnica 1. re l'esame alcuni particomane nella nostra città litica e-tera rcaii.-tn-a. la que-tione Territorio democratico. tro gli nnt'fascisti può presidente Consiglio Questo avvertimento Canta. [..Ijeio in un momento m'fr Il ministro Martino mostrare a Scetba meritare lo stipeno che ri Sicurezza le Nazioni Unite. e per quel che riguarda L'allarme e la preoccupazio plebiscito, e per quel che ne. con' j quali le popolazioni Oggi si riunisce lupo rivolge in particolare a na/ion.e )artieo'a"iii"nte -la- all'italia. Que.-ta- e parlato degli accor Lonceve. esclama Vecchietti ci ha Ecco testo lettera Fanfnni. ammonendolo a te vorevolner conto che è fallito so b' coiweguen/ii ave- voludra come un benefico fat Viscinski, come riferito riguarda ricorso all'onu Muggesano seguono l'ope Consiglio dei ministri «li recente: e Gli ultimi (lati dall'americana Associated e l'applicazione trattato in commissione, si sono gno una internazionale to legare, già dal 1948, la.soluzione questione trieduta CED. Per noi soto sopravvenuto dopo Ja ca Pouetamo ieri anche una forniti sull'andamento -:o-press»: pace se esso non si andati accrescendo per le Stamane si uunia^e.1 Vla >to vita dall'istituto centrale statistica non possono tera 5 ottobre dalla menzogna chia * Con riferimento alla let fosse lasciato imprigionare cattolica in Europa n che tutte le nazioni si presentano stina ' alla guerra fredda e cialisti, essi non sono altro altra domanda: chi paga per strane modalità seguite per Madama Consiglio dei «r.ir.!- quei manifesti, chi dà i sol? Una indagine in propo tracciare nuovo confine. Il slii. es.-eri7.ialmente Per affrontare i p-.-iblemi eooii'imici e fi essere letti senza qualche apprensione: nel giro un an siglio Sicurezza dall'ossertuato collegando iji linea retnanziari connoti con pas politica. interessi italiani per. Trieste ottenere quello che non si è retta al presidente Conrazione tripartita e dai vincoli ia politica atlantica. sulla scena con una propria alla politica forza, e che un nuovo tentativo tracciato viene infa-tti effet fisionomia ed una propria non aver saputo imporre gli riarmare la Germania, per sito ripetiamo sarebbe certo luminante. Ma è indubbio che la mobitazione no, dal luglio 1955 al luglio vatore italiano alle Nazioni ta i vari punti riferimento saggio Trie.-te e zor.a agli anglo-aniprirani ' prima ottenuto con la CED Contro I'>i4, l'ince nazionale (base Unite e dai rappresentanti. Sodsfazione a Trieste previ.-ti dagli accor Londra: in tal modo, come-iabliana. Si tutta come e noto compagno socialista Tullio nufiki vali moti,: pei ' irri.-1 sono ripetutamente pro A sotto rnmminimr'azione' ita Il secondo oratore è che la Jugoslavia ''ov,'e-f riarmo tedesco 1 socialisti le autorità nel proteggere Regno Unito, degli Stati i provocatori, e versivo 19"5S=100) e passato da io.">> Uniti d'america e Ju sull'argomento.-eorsi, alcune case risultano posito m:ni.-.!ifi Vanoni,,e- subito l'esame dei più re Co si PoltrunzisiìiM dei prececora' siamo contro 1 patti per l'azione CGIL biamo. riferito, nei» giorni pioblemi.i.»ai JJIHVÌ In pro VECCHIETTI. Egli affronta girsi nelle n opr.e,, rw. nunciati e oggi ciamo an che questa nuova." Mostra a 5S,71 con un aumento lut-goslavit'ultro che infferente dei l'accordo siglato a Londra TRIESTE. 13 (M- K > - adrittura tagliate in due. duie dal -uo viaggio negli Siacenti atti internazionali comdenti go-'c:ni ha cacciato in Londra come ieri eravamo daldà., vuol rappresentare nei confronti lo scandalo Montesi, Piccioni. Mon~ 4.2 per cento. Se si.scendo ad 5 ottobre riguardante Grande impressione ha -uscitato a Trieste la notizia che ha invece sollevato Tra 1 la loquio col sotto.-egrctano Ferfermando che la conferenza 'le 'ferro: (, f^iix>:o Trie detto che queste sono paro Vero e proprio entusiasmo ti Uniti, ha.ivtito ieri un colpiuti da questo governo, af un v:co.o cieco la.situazione contro la CED..Sceiba ha un esame particolareggiato Territorio Libero Trieste. sarò grato se vorrete ogci la commissione mista voratori Trieste pronto ia: i ARg: a Sceiba si è in Londra non ha lavorato ste. le comuniste. Si sluda. Se tagua. Pavone e Polito, aiuta le cinque voci (nlimentna spiegare anche questo /ione, abbigliamento, abitazione. elettricità e gas, spese va informare i membri Consiglio Sicurezza quanto mido-americana-jugoslava per intervento CGIL in ap contrato.1.-uà volta con Sa-peragat, T.ivian: e Cava. Infine zionale ma per risolvere i L'attuale governo non ha zione internazionale, egli sa E un'ultima domanda- la stensione interna conoscesse meglio la situa mistero. la imitazione nuovo {poggio alle loro rivencazio segue: confine fra zona A e zona B ni e alle esigenze l'econo' si e riunita -otto la presidenti gravi contrasti che erano insorti all'interno blocco d; non ave- saputo approfit tedesco sono tutti i socialde socialdemocratici, repubbli attenuanti anche i>er fatto prebbe che contro riarmo perche non si vergognano rie) che servono alla cosi razione l'ince generale, ci * Come può constatarsi dal (commissione nella quale, come è noto, non sono stati ani- locale Confederazione?pr-ie Ji ai-->emblea alla qu.de occidentale. In questo quatale deija situazione favore mia cittana. La egazione «otto-cg; etano Scalfaro uia -i accorge subito che Fenomeno e dovuto quasi esclusi presidente Consiglio la su menzionata lettera al mocratici tedeschi, tutti i lavoratori tedeschi, compresi ni, vedersi presentati in, cani. liberali e democristiames.'i rappresentanti italiani) Lavoro, che ieri è stata hanno partecipato numerosi dro va visto anche l'accordo vole creata dagli accor è stata costretta a.sospendere ricevuta dal ministro Romita. sotto.-egret.'.ii. commissario per la spartizione TLT. Cine -.': a. rh^ avrebbero pò- Sicurezza e dai documenti quelli democristiani, come è quei manifesti come ade~ vamente all'aumento dei i lavori per contraiti.-orti a grazie all'interessamento Segreteria CGIL, eri mara, (dpo iella polizia C-"- sodsfare esigenze l'al per la -oluzione le qu«-. governa'iv.» per Trieste Pala- che è stato realizzato per ;.ito eo-tituire!a base anche allegati, l'accordo riguardante stato mostrato dal voto remi al movimento che fa..-pesa per vitto, la quale n- proposito libazione dei Territorio Libero Trieste è stato raggiunto quale (Continua tn 7. p ai;. x. rol.) zogne l'ovra? l>ronrie le vergognose men -ulta infatti cresciuta, nello cosiddetti «punti r iferi- ha pre?entato una?erie d> cate. «e.-ilri funzionar; leanza atlantica, con grave!-tionj ci opee tuttora ren stesso intervallo tempo, «vi risultato una intesa fra 4.9 per cento -. là Jugoslavia e l'italia quali Disoccupazione. L'ultima cifra sugli iscritti agli uffici stato accettato. In conside paesi immeatamente inte 7 " 1/ ACQUA COATIAIA A SALIRE. MA RESISTE K121EO FIAO AULA VITTORIA!.. ressati e da questi paesi è >^ 1 ^^^^^^^^^^^^M^ ~ * - 1,.. 1, ^1. l WM,1.,,,mi, w, < ollocamcnlo che risale al razione questa circostanza, giugno scorso è la più alta Messaggio dalle wlscere lerra dei minatori Ciawololla e anche fatto che su e si sia registrata nello ste»- menzionato accordo tra la -«1 mese in questi ultimi anui: Jugoslavia e l'italia promuoverà- l'instaurazione nor un mione e 670 ma.tei giugno *50, un mione e 900 mii.-i mali relazioni fra esse e nel giugno '51, due mioni nel pertanto contribuirà ad alleggerire la tensione in quella Da quasi tre mesi i quattrocento zolfatari lottano eroicamente per proprio lavoro e per prò- giugno *52, due mioni e 151 parte l'europa, governo ma nel giugno *55. due mioni e 241 ma nel giugno menzionato accordo 1. sovietico prende atto su ella Sicia quest'anno. Inoltre, per la prima *olia in cinque anni, numero degli i*~critti agli uffici 'Dalla lettera Viscinski DAL NOSTRO CORRISPONDENTE 1 cancelli che immettono nella vita. pf>r.salvare la loro miniera. n<" r spezzare In traco lo ÙH operai, col prefetto] gii onerai occuparono una matn ia conci'i-iiofc l'i Ciavolotta stanno lottando si i- mezzo fa al licenzmmfu- ne Iella amìeinisirazionc furono <o?/>'';'. Ma nll'indo- c'iano. Gli col/alari si desume che l'unione sovietica non si opporrà all'accor AGRIGENTO. 13 La lot I ' baroni lo zolfo,. hantanza pi r '.ronnle. cae la miniera e impr0'b<t-\pr>m'i volta la m-niera. Al- vertenza, l'i ìmiutiti razione, appunto per imperlo. zolt3ra. i collocamento in giugno ha do in sede Consiglio ta eroica che 1 minatori Ciavolotta Favar.i con.scacciare dalla Ciavolotta i miniera.,r? po' pressata dalla Prima pa.siar«: 01 licit ìcnr dt riunioni presso l'a%- licenziamento ù'i operai, gionale, dopo alcune prese no puntato sull'acqua per La nn,minisi razione tira.! l'orc'ipi^ion*' s s^guirono una violando l'accordo, 'incise Non a caso governo re -uperato quello maggio, sicurezza. Questa presa nonostante l'avvicinarsi posizione sovietica veniva ducono da tre mesi nelle viscere terra per fende Slamane a Favara, i minadustria ;olfi/»!ra, un po' per aveva tenu'.o per quattro mero- i.a*!ti nella.fragrando missione interna * t itti gli ca oggi ài fare orecchie da minatori. crisi in "'11 si batte l'ina menti, ('a HI ministratici! e ~e-\orato regionale al Lavo e fra qaett' ri'- tutta la Com posizione demagogiche, cer Magione estiva. considerata. negli ambienti Andamento produttivo. Nel democratici l'onu, una re 'ritto al lavoro e aiìa tori rimasti tagliati fuori dalla miniera quando furono rimen-.iorianiento zolmale salario. P T protesta 45 liceì'z "irnen'i effettuati AH'ai io ite paironale gli mentica anche le promesse un ~uo -'echio progetto ti gli operai senza nor maggioranza furono pagati; attirigli sindacali. rrcrcante; non interciene e primo semestre que-t'anno. nuova pròva volontà liberta, è arrivata in queste l'ince complessivo produzione industriale ha regi pace l'urss e suo sincero desiderio che siano eli svolta drammatica, n-chiando porto in senzio la risposta uraiidn. i», tutte '.e riunioni previdt-nte OTT. La Logaia, ultime quarantotti re ad una sbarrati i cancelli, mi hanno fara. ha nroeednto due mere contro questa po'izio- nel rr,ro df-ll'occupnz'on'* operai hanno rixr.o-io rir'o- fatte a mezzo suo vieeminate tutte le zone attrito "nel mondo. attraverso all'altro con conseguenze i- precipitare ria un momento strato un continuo caio. Pirticolarmcntc accentuata a tentativo padronale: me la miniera oggi <ìa pro ocare la concessione all'at dei loro compagni all'ultimo ' ir.- v.iie le scussioni, co quale si era impegnato a remetodo dei negoziati fra ' le nimmaginabf.i. flessione produttiva nei -et parti interessate. «L'acqua cresce continuamente annunziano, con menie nece~sar : o r.es3iin ra cjia avesse persiifiro nel duttiva, come non sia CSÌOÌI;- tuale amministrazione, qualo tori minerario, meccanico e Ritirando tre grumi fa i Essa quin i A crollare de-,, -,»... metallurgico, seguiti dai rettori tesse e chimico. «sepolti vivi» in un biglietto molti livelli.. j.. r r.na miniera. alla eduzione le ^ade.n " acque. 1 gestori scarne e semplici parole rimensionn'rt.ent'). e o ni e sjo propoiiro liauidare la Unitivamente la catena -tl»vorato.i_ menzogne secondo cui l'unione sovietica ' mirava a specu deciso allagarla. E ciò. do dea miniera, infatti, hanno vergato alla luce l'acetc incapace reziona tecnici In questo modo governo, Tutto lascia prevedere, dunque. all'inizio cattiva lare sul conflitto fra Italia ne e comincia a mancare vengono ingiistificatamente * più particolarmente Von. La po aver rinchiuso 1 minatori e Jugoslavia o era interessata a sostenere le riven- anche l'aria, perchè i riflussi abbandonati. Loggia che per essere deputato provincia Agri cagione, che la situazione le masse, già pesante, «ia de nuiamo neua lotta, fatelo sa motivi tecnici, s^ non vi sogento è retta parte in cau- all'interno, facendo sbarrare non funzionano. Noi conti Se non vi seno dunque stinata a^ peggiorare. In giuste conzioni, quali mno : partengono ai ceti più c a- tatori e dai monopolisti, go remo vittoriosi o morti dalla do conto dei recenti provveso dalla popolazione ài Fapere-a tatti i cittani: uscino Tnofifj finanziari (tenen 3i. non sente voto espres provvementi che governo jriati. Nei confronti un mi vernlione " pubblici peadcati, le Camere Lavoro, ie or scaccia dalle loro ;c miniera». menti pre;i dal governo ha in corso o preannu.icia e centra 1^ vari: cacciare l'attuale SBministrazione e nominare una per «tamponare n la I cittani Favara hanno apposto finora firre deve risiedere r.el fatto conto ia regione «cia- cri3i zoififera), motivo ve gestione commissariale per che interessano da vicino i*- ^ro\erno. anziché provvedere a quei miglioramenti starime in calce alla petizione per che alla Ciavolotta Favana. Allora non ci *arà bisoganizza/ioni operaie - pop*>- conzioni esistenza Hi chi lavora? Vi è qualche sintomo peno che M fanno ìttenlerc Ma ecco che le -o rubato l'estromissione dalla Ciavolotta degli attuali concessio esperienza licenziamenti su allora Ut miniera potrà rifiora -ri vuole fare una prima gno licenziare gli opera!, the mostri la preoccipaziane governativa allcv ; ormai da anni, cerca H>IO, attraverso la e legge deìera», d'incanto, grazie all'ammire ai lavoratori risorgono come a«v, almeno con misure temporanee e emergenza, le ffi le carriere degli statali. Nel!»* tiere popolazioni. Ecco che le vuote fare l'esperienza una Favara, avere alla propria sctezione vole e elidale slancio ; nari. vasta scala nelle zolfare siciane, e al tempo stesso si chezza per la cittana rire ed essere fonie ric- a- TURI CAGLIO coltà le famiglie lavoratrici? ettari attendono ancora es e ingigantirono movimento Fino a questo momento gli cora una colta che oggi alia campagne, mentre migliaia plebi senza terra inrerjs.ficano scriminazione politica Ma è bene sottolineare an Tutt'altro. Il primo provvemento «sociale > che vienv essere congegnati ai eont-i- statali, operai, impiegati ri segnare all'attivo loro bitanto pane 400 zolfatari sere strappati ai feudatari o invasione dei feu. Ecco I moti»! Mia lotta operai le zolfare possono Ciavolotta non si fende sol sottoposto all'esame Parlamento è la le^iye p<-r 1 au sdettando arbitraname n t e pausa estiva. le miniere siciane non sono cittana: alla Ciavolotta si ni, gli Enti riforma «tanno prendere l'agitazione fooo la NOSTRO SERVIZIO FARTKOCARE lancio lotta fatto che e l'economia una intiera AGRIGENTO, 12. Da mento dei fitti. Con un au glmento 20 per cento o*ni così in Lucania, così in Pu crazia cristiana pos«ono :<oenatori Ciavolotta Taverno centrale e quello pane zolfatari, i assegnatari < non grati»: Nè governo nò la Demo state chiuse così come era fende tutta l'inutria zolfiera siciana, si fende oltre ottanta giorni, i mina- nei propositi iniziali go anno, Gno al t960, «ovecio glia, crai in Calabria. \ coronamento tatto, quale pri realtà. Altro che < strerà nelle gallerìe umide, nelle CIAVOLOTTA Una decisa minatori, rimasti taciuti tmerì dalla miniera quando gli chiudere le miniere rimane stria Sicia e Mezrare sfuggire a questa rara rimanooso rinchiu*i regionale. L'intencìone fende la più importante indu.sottrae miar e miar ad inquini che, nella stragrande maggioranza dei casi, ap freni > invocata dagli sfrut LtCA PAVOLINI vencare loro'.ritto alai assistere-1 sepolti vivi minatori e ptr. U popolo *i- MICHELANGELO ma espressione < stretta freni>! '. scenderie, nei pozzi, per rft industriali sbarrarono 1 cancelli, sono tornati a bivaccare 'nelle sue aacente, prositi ad però un pericolo vivo per i zogiorno. BCMO tutte queste questioni, però. ministro degli Esteri italiano ha taciuto, limitandosi ad esprimere generici e steri propositi pace. E' questa la politica iniziativa italiana, come Martino si compiace definire la sua politica? L'Italia ha bisogno una vera politica iniziativa che s'indugi meno ad accelerare matrimonio tra Francia» Germania, e più si nreoci uni risolvere i problemi de ;, p.icc europea e monale. La possibità che oggi si offre al mondo affrontare contemporaneamente problema sarmo e quello tedesco, rende la soluzione quest'ultimo estremamente nroblema più aeevole. II l'equibrio e prio salario e al tempo stesso per la saivezza e io svuppo l'industria zoififera d DoniuiiduL'Umo ieri: tome «mi le autorità lo Captinle, che uiciono in cerno occasioni la serena, pacifica e (focamcikafa propaganda le oruaiiizzazioni popolari col pretesto dei «motivi orne pubblico. hanno lasciato (ijayerc m liran copia.sui muri Hi Koiiia i maui/c.slt pieni firottesche infamie contro i nrienti comunisti'.' Ora abbiamo appreso c/c non solo le autorità poh- '.iti futità lasciato cìic veni ;.,e (i//is.s(i quella cariareia. ma vi hanno contribuito eoli f/raw/js-.s-imo "do.' Allf ore 'JO.'J.Ì l'unci ottobre. cioè la :i-ru prima e i cabnniiom manifesti rcnis-.sero af/i.e.i, ci risulta che /'..urei:.ore Polito e attuale <pie itnre Roma dottor Musco lui inviato un telegramma circolare ai Co/ami.s'.sanati ni ( ni, informandoli l'imminente affissione dei manifesti.stessi. rticepfl prcs'sapoco cosi; -x Da accertamenti fatti la squadra affissioni uscirà domattina alle ore ti. Preao sporre un folte servizio viganza con tutti gli uomini sponibi per protegpere la.squadra affissioni e non permettere eventuali alti dolosi ai manifesti stessi. I.lipa. Dirigenti dei Commissariati sono predati interessarsi quanto sopra e tenermi informato circa la esecuzione». Alle ore fi 12 ottobre. dunque, < tutti (/li uomini sponibi» polizia erano a proteggere l'affissione dei manifesti che raccolgono le infamie l'ovra, certo con grande sodsfazione ciii avesse voluto, in quell'ora, abbaudonarc qualche cadavere su qualche spiaggia. Quasi c'è da stupirsi che gli (igniti non siano stati incaricati smtitnirc gli

2 Pag. 2 Giovedì 14 ottobre 1084 «L'UNITA»» *m IN, SEDE DI COMMISSIONE INTERNI DELLA CAMERA L'iDcosiiiuzionali lo M ega ^, ribodfl dal compegoo DI Vlllorio Cappugi conferma che la C.I.S.L. rinuncia agli emendamenti In sede ' Commissione Interni Camera, compagno Di Vittorio ha fatto ieri un importante intervento in merito olla legge-ena. Il segretario generale CGIL ha posto una questione pregiuziale affermando che la lejiue, in quanto si propone la riformo lo stato giurico dei pubblici pendenti, non è egabe in base all'ultimo comma l'art. 72 Costituzione. Dì Vittorio ha quin sostenuto che la riforma lo stato giurico degli statali deve attuarsi in base all'articolo f)8 Costituzione, quale afferma che j pubblici nondonti sono al servizio nazione. E' necessario dunque che lo stato giurico realizzi le conzioni necessarie perchè i pubblici r pendenti siano al servizio non una fazione politica al potere, ma tutta la nazione. Il Parlamento ha aggiunto Di Vittorio non può ' esimersi dnl^ ritto e dalla responsabità esaminare e decidere rettamente sullo stato giurico dei pubblici pendenti che è l'espressione più completa democraticità lo Stato. Uno dei tratti stintivi fondamentali tra un regime tirannico e un regime democratico, è che nel primo pubblico funzionario è costretto all'obbeenza cieca ai superiori se non, vuol rischiare rappresaglie che oossono ostacolare la sua carriera e giungere fino al licenziamento, mentre nel secondo funzionario statale si deve sentire obbligato solo " ad applicare la legge ed a resistere a.qualsiasi orne. legale un ministro o un superiore senza essere esposto né rettamente nò inrettamente a rappresa- ' glie». - La scussione proseguirà nelle prossime sedute. Sul problema degli statali e legge ega, una grave chiarazione è stata rasciata all'agenzia «ARI» dall'on. Cappugi. rigente nazionale CISL. Pur chiarandosi preoccupato per fatto che alcuni. emendamenti legge ega non sono stati accolti dal Senato, l'on. Cappugi ha così concluso: «Riteniamo opportuno accontentarci garanzie che governo ci ' darà attraverso l'accoglimento appositi orni giorno riguardanti la materia degli emendamenti non accolti in Senato». Ciò significa cipio. Trascurando quegli eie- 'che la CISL preferisce àbban-lmento, P.M. ha anzi afferdonare, affidandosi solo a generiche promesse, ogni posizione lotta in fesa dei ritti degli statali. Va notato che le stesse organizzazioni dei pubblici pendenti aderenti alla CISL avevano impegnato i loro rigenti centrali a sostenere in Parlamento gli emenda menti alla legge ega, pri mo fra tutti la fissazione o'un aumento mense minimo lire. La FIOM sollecita l'inizio trattative La Conflndustrla ha risposto nel giuri scorsi alle richieste munenti salariali avanzate dalla FIOM con una lettera In cui è detto «olir non nembra possa considerami prossima scadenza un contratto valevole fino al 25 giugno 1055; comunque provveamo a sottoporre le vostre richieste alla egazione degli Industriali metalneccunlcl». I.i» segreteria nazionale la FIOM In. risposto «Ila Con (Industria con un» lettera In cui è detto: «Abbiamo atteso la fissazione data per l'inizio le trattative.sulle nostre richiesto salariali. Le nostre organizzazioni periferiche ci manifestano II crescente malcontento dei lavoratori perchè le trattative non sono ancora Iniziate. In merito ulte considerazioni da voi fatte, se 11 nostfo contratto lavoro possa o non possa considerarsi tra quelli prorogabi perchè la sua scadenza non è immrata, ci riferiamo allo iramhlo lettere Intercorso tra voi e la C'Olii che ha avuto, colla vostra accettazione rinnovo o proroga dei contratti lavoro, lo scopo l'aggiungere un accordo sugli aumenti salariali. V preghiamo quin volerci comunicare, con cortese sollecitune. la data Inizio le trattative». Le conclusi.. superperizia,, Wma Montesi Il giuzio dei professori Ascarelli, Macaggi e Canuto - Wma avrebbe trascorso a Roma le ultime 24 ore sua esistenza - Le indagini sulla "seconda vita,, vìttima - L'attività svolta ieri dal giuce Sepe Gli avvenimenti ieri relativi alt'«affare Montesi», sono passati in secondo plano rispetto alle notizie e al commenti che si riferiscono atte ' perizie depositate nella cancelleria sezione istnittori». A stanza ventiquattro ore dalla pubblicazione dei primi riassunti questi esami, sono trapelate ulteriori inscrezioni sul lavoro compiuto dai prò fessori Ascarelli, Macaoni e Canuto. Secondo «rivo struzlone, che si ha motivo ritenere esatta, le conclusioni olle quali sono f/iunti gli autori «superperizia» sono le seguenti: 1) La morte c/i Wma Afoittesi, secondo prof. Canuto, sarebbe avvenuta almeno doci ore prima collocamento cadavere in posizione supina e quin circa unci ore prima rinuenimento, scìka potersi CSCIK* anche parecchie ore prima, cioè durante la notte tra 9 e 10 apre. Secondo i professori Ascarelli e Afucaggl, Invece,, la morte - ta Montcsl sarebbe avvenuta fra un minimo otto ore. prima cambiamento posizione cadavere e quin sette ore prima rinvenimento, ed un massimo rispettivamente '20 e 19 ore rispetta ai suddetti punti ri/erimento. ' *- 2) Causa morte fu l'asfissia per annegamento..'*) Non ù possibe, in base al eleinmtt a nostra, sposizione, una ricostruzione inziarla sufficientemente documentata le circostanze i» cui la morte Montesi siasi l'crosimmente verificata. Si possono lutt'al più considerare le principali ipotesi che nel caso sono prospettabi e vedere se esse più o meno trovino oiusli/idere e essa sia avvenuta razione negli elementi oblet LK GKAVI RICHIESTE DELL'ACCUSA AL PROCESSO DI CALTANISETTA 150 anni carcere chiesti dal PN per 162 cittani Mussomeii! Gli imputati sono stati scagionati dal reato previsto dall'ari. 18 legge Pubblica Sicurezza Le arringhe degli avvocati collegio fesa DAL NOSTRO CORRISPONDENTE Innato I» responsabità degli - imputati sulla base una CALTANISSETTA, 13 s e rj e d j ipotesi che mal si Stamane, olla ripresa processo per i fatti Mussomeii, ha preso per primo la parola P. M. dott. Costa. Egli, nella sua requisitoria, non ha tenuto conto alcuni importanti elementi emersi nel battimento, quali la scarsa attenbità dei testi accusa colti in flagrante menzogna ed in contradzione fra loro; né ha tenuto conto sopralluogo a Mussomeii dal quale è risultato che dal posto in cui si trovava sindaco non erano percepibi le presunte parole ingiuriose, nò tanto meno era possibe alle guare appostate etro le finestre inviduare coloro che stavano nulle prime fe folla ammassatasi fronte «1 Muniipotesi reggono all'evidenza dei fatti Il P. M., non potendo fare a meno scagionare gli imputati dal reato previsto dallo art. 18 legge P.S. (cioè l'aver partecipato a una riunione non autorizzata) ha imperniato la sua tesi accusa sul fatto che i consiglie comunali Vullo (Amico e Consiglio i quali sono stati, secondo riconoscimento lo stesso maresciallo Sturiate, i soli che abbiano prospettato al sindaco la soluzione migliore e cioè quella affacciarsi al balcone e rassicurare la folla sul suo interessamento circa servizio l'ente acquedotti avrebbero dovuto, essi stessi, indurre la folla a ritirarsi. E' invece per tutti evidente la responsabità sindaco quale, come ha sostenuto poi l'avv. Di Matteo collegio fesa, avrebbe, proprio lui, dovuto, per dovere suo ufllcio, affacciarsi e rassicurare i cittani l'interessamento Comune. Il P. M. ha chiesto quin, sulla base questa lesi, complessivamente circa 150 anni carcere a carico degli imputati. L'avv. Di Matteo, nella sua arringa, ha mostrato come nessun atto violenza o resistenza da patte folla sia rintracciabe nel processo ed a prova ciò l'oratore ha portato la chiarazione resa dal carabiniere Insalaco, quale ha alfermato che quando la folla gremiva la piazza, egli, armato, passò attraverso essa per portarsi presso i suoi commitoni. senza essere nò offeso, né ostacolato. In seguito ha parlato, sempre per la fesa, l'avv. Terenzio che in una chiaro e concisa arringa ha messo in risalto le contradzioni accusa e scendendo all'esame particolareggiato dei reati, ne ha mostrato la insussistenza. A mostrazione ciò, ha poi esibito una sentenza Suprema Corte Cassazione dove chiaramente è detto che: «Nel caso una folla eccitata col suo naturale ondeggiamento, nessuno invidualmente è imputabe anche se venisse riconosciuto ed incato». L'avv. Terenzio, infine, ha auspicato che sacrificio le quattro vittime 17 febbraio sia l'ultimo sacrificio imposto olla popolazione Mussomeii, la quale non ha chiesto altro che acqua. MICHELE FALCI Drammatiche manifestazioni strada contro lo sfratto dolio so popolari a Reggio E. La polizìa ha potuto eseguire V«operazione» solo dopo uno spettacolare spiegamento forze Gli agenti hanno interrotto persino l'energia elettrica nella zona asseata DAL NOSTRO INVIATO SPECIALE REGGIO EMILIA, 13 La polizia soltanto oggi ha ese- guito provvemento sfratto Federazione PCI e Camera Lavoro Reggio Emia. Per tre giorni «le forze l'orne > avevano inutmente tentato aver ragione movimento popolare, svup patosi attraverso quotiane manifestazioni nelle vie e nelle piazze e nello sciopero generale lune scorso, movimento sorto in fesa le se le organizzazioni de mocratiche che fin da dome nica passata dovevano essere sfrattate. La polizia ha eseguito la» operazione > con imo spettacolare spiegamento forze. I primi gruppi dì agenti sono usciti verso le 8 dalla ca serma «d'alni». elmetto in capo, tascapane zeppo bombe, mitra pronto allo spa ro. Comandati dal vice questore Grullo, dal dr. Possenti l'ufficio politico e da un ufficiale ben noto ai lavoratori le «Reggiane», tale Pasqualino Poppolizio, i re parti hanno circondato, isolandola, la zona compresa fra Corso Cairoti, via Gennari e piazza Libertà. Era stata tolta l'energia elettrica ed erano state interrotte le co municazioni telefoniche: almeno duecento utenti non hanno potuto così usufruire tali servizi per alcune ore Poi, quando ogni cosa è parsa perfettamente in regola. i funzionari si sono avvicinati ai portoni le se democratiche. Li hanno trovati chiusi, sbarrati. Ed allora, ricorrendo agli arnesi da scasso cui ora la polizia e dotata, sono entrati da un uscio C.d.L.: ma in quel preciso istante, lugubre e nel contempo poderoso, si è levato l'urlo una sirena allarme. Lo sbigottimento ha colto gli invasori, che hanno affrettato passo, attraverso Nel n. 29 "Contemporaneo,, leggete un ortìcolo PALMIRO TOGLIATTI Profo l' anticomunismo salone «Gramsci» e sbucando nel corte Federazione comunista ed al primo piano. Il segretario, compagno Onder Boni, ed scn. Stefano Fantuzzi, stavano tranqulamente scorrendo i giornali mattino. Ad essi si è presentato dr. Possenti, seguito da un ufficiale giuziario; tutt'intorno, nugoli agenti che avevano varcato ormai portone aperto dal dentro provvedevano ad intimare fermo a circa novanta persone, rigenti sindacali ed attivisti politici. Richiamati dalla sirena, gli operai Reggio, i cittani ogni ceto ed i lavoratori campagna, ove la voce si era sparsa in un baleno. sono accorsi a fendere le loro se. Per ore, si è avuto nelle piazze e nelle vie Reggio susseguirsi dei caroselli le * jeeps». l'indegna gimeana che corona ogni atto ufficiale ministero degli interni, l'incive caccia ali uomo, la uianganellatura inscriminata che colpisce chiunque.si trovi davanti all'occhio un poliziotto. / contusi si contano a centinaia, ma ciamolo pure da ambo le parti. Si sono viste donne giovani ed anziane andare, fieramente cantando, verso punto ove maggiore poteva apparire pericolo: si sono viste centinaia persone sdraiarsi lungo la via Emia, laddove essa incrocia con via Roma, ( ìcr impere passaggio e camionette; si son visti giovani afferrare tricolore e portarlo fra la folla, nella mischia, tenendolo ben alto. Poi si è formato un corteo: alla testa marciavano Onder Boni, sen. Fantuzzi, l'onorevole rti. Von. Sacchetti e etro veniva la grande massa popolo. Il corteo raggiungeva via Toschi e. nel corte nuova sede Federazione comunista reggiana, aveva luogo un comizio presieduto dal sindaco Campioli. Poco dopo, i rigenti e gli attivisti fermati al mattino venivano rasciati. Questa è la cronaca ciò che è avvenuto oggi nella - città tricolore». Questa è la cronaca un'altra giornata gloria per la classe operaia emiana. GIOVANNI FANOZZO Medaglia d'oro Genova agli scalatori K 2 GENOVA, 13. Una grande manifestazione popò lare ha avuto luogo questa sera in piazza Vittoria. ove Sindaco Genova, on.le Pertuso, ha consegnato ad ognuno dei componenti spezione Club Alpino Italiano al K-2. una medaglia d'oro, omaggio città Genova. DOPO IL SUCCESSO DELLA USTA UNITARIA A BAGNOLI Si iscrivono alla CGIL centoventi operai l'ilva Notevole affermazione anche alla S.A.M.A. Pescara A pochissimi giorni dalla smagliante affermazione Lista unitaria, nelle elezioni per rinnovo Commissione interna all'il- VA Bagnoli, centoventi lavoratori grande complesso siderurgico merionale hanno chiesto entrare a far parte CGIL. E', questo atto dei lavoratori Bagnoli, un sintomatico particolare grande quadro le elezioni per rinnovo le Commissioni interne, che in questi ultimi tempi si stanno svolgendo in numerose fabbriche. Interessante la situazione nella zona industriale pescarese dove in questi ultimi tempi la CGIL è passata complessivamente da una percentuale 72.5 per cento a quella 76 per cento. E' ieri la notizia che ali* S.A.M.A. Scafati le Liste unitarie, hanno guadagnato 106 voti rispetto alle precedenti elezioni. Un'altra affermazione e stata ottenuta dalla Lista unitaria nelle elezioni per rinnovo Commissione interna alla tta Agostini Salerno. Ecco dettaglio votazione: Lista unitaria voti 283; CISL voti 49. La lista unitaria ha guadagnato 10 voti rispetto alle elezioni l'anno scorso. Ritrovati relitti «V. Onorato» NAPOLI, 13 Gli ultimi spacci pervenuti dalla corvetta «Fenice» all'ufficio o- perativo Dipartimento basso Tirreno, eoe coorna le ricerche in cono da tre giorni, danno «to «poche speranze sulla aorte degli otto uomini «V. Onorato». - I relitti pescati a cento miglia da Capo Carbonara, in seguito ed attento esame, sono risultati appartenere carico natante, o a un carico tutto sime a quello che piccolo mercante aveva compito trasportare in Sardegna. Tra numerosi rottami, è stato possibe, infatti, riconoscere due cassette contenenti mele e arance, che la lunga sosta in mare aveva lasciato in conzioni abbastanza buone, e un fusto vuoto. Come è noto, la «V. Onorato» aveva caricato sopra coperta numerosi fusti vuoti, e nella stiva cassette frutta e patate. CAGLIARI, 13. Un er- S astolano 65 anni. Beneetto Tosi, da Sogliano al Rubicone, che più 30 anni fa strangolò un agente custoa nell'evadere dalla colonia penale Castiada, al'in dai degna, è stato graziato 5 operai feriti a Lo per lo scoppio in una fabbrica LODI, 13. Un violento scoppio è avvenuto alle prime ore stamane in uno stabimento chimico a pochi i-hometri da Lo, causando cinque feriti fra gli operai oltre a gravi danni materiali o un inceno durato alcune ore. L'incidente è accaduto alle 4.30 in un reparto lo Istituto chemioterapico San Grato, dove una grande autoclave per la preparazione furfurolo è improvvisamente scoppiata, per cause non ancora accertate, faceti do crollare i muri e lanciati do tetto qualche decina metri lontano. I vigi fuoco accorsi al forte boato che aveva destato sopras* salto la popolazione zona, hanno dovuto lottare cir ca tre ore con le fiamme svuppatesi in seguito alla rottura un condotto gas metano, prima procedere all'opera rimozione le macerie. I cinque operai fé riti sono stati ricoverati all'ospedale ma soltanto - per uno essi che ha riportato fratturo alla spalla e all'eoli torace i meci si sono riservati la prognosi. I danni si aggirano sui quìnci mioni. Un cacciatore assalito e assealo da un cinghiale SUSA. 13 Una brutta avventura ha corso ieri sera cacciatore Svio Yoannas 47 anni da Cesana Tori nesc. recatosi sulla montagna per una battuta caccia a piccola selvaggina ed improvvisamente attaccato da un «ro-fo cinghiale sbucato dal la vegetazione. Un colpo fuce caricato a pallini leg gerì ha reso ancora più furiosa la bestia che ha caricato cacciatore riuscendo a stenderlo a terra. NeJTur io l'uomo ha perduto fuce; non gli è rimasto perciò altro scampo che la fuga con l'animale alle calcagna. FOT lunatamente egli è riuscito ad issarsi, ormai senza fiato, sui bassi rami un larice da dove ha cercato in tutti i mo liberarsi dall'inseguitore che aveva posto l'asseo alla pianta senza mostrare intenzione alcuna desistere. -- Alcuni - contani messisi alla ricerca - cacciatore dopo che ì parenti impenw riti ritardo avevano dato l'allarme, lo hanno trovato ancora sulla pianta mentre cinghiale sì dava ali* fafa alla loro vista. Il YoaasMs ha dovuto farsi mecar* numerose escoriazioni. Treci africani uccisi nel Kenia NAIROBI, 13 Teci partigiani africani sono rimasti uccisi in un violento scontro con le forze mitari inglési Kenia tivl che siamo andati considerando. a) Fu portato un cadavere e lasciato sulla spónda O: gittate in mata? Taloyijfttesi non. è conci liabe con la sicura agnosi morte per annegamento, ad eccezione un ipotetico caso precedente an- Htoainf nto in atfro punto ricco ' «abbia come litorale marino. ' ' - b) Fu'la Mohfesl portata incosciente sulla sponda e abbandonata in posizione idonea a dare luogo all'annegamento'con solo capo Immerso?.., ;. Lti sabbia nei visceri Tale ipotesi è possibe, escludendo però che pur es sendosi verificata la morte In tale posizione, it cadavere sia rimatto successivamente 7tella stessa posizione, perchè risulta che tutto corpo, dalla te-. sia ai pie, fu bagnato dalle onde. e) Fu la Montesi portata incosciente sulla spiaggia e abbandonata immergendola completamente in mare a brevissima stanza dalla riva? I dati obiettivi non contrastano con tale ipotesi. d) Fu la Montesi portata al largo e buttata cosciente od incosciente nell'acqua? Questa Ipotesi non concorda con i reperti «abbia nei visceri che non sarebbero sfati riscontrati se l'annegamento fosse avventtto in acqua alta. e) Vi sono elementi per ritenere che. la Montesi possa essere stuta colta da malore e per questo essere caduta in acqua ed annegata? Non vi sono dati in appoggio tale ipotesi. f) Può la Montesi essere andata spontaneamente in mare a scopo suicida? I dati necroscopici 7ion contrastano con una sime ipotesi. 4) Le ecchimosi confusire revate sul corpo Montesi possono essere contemporanee alla morte o ad essa precedenti, sia dì pochi minuti, come anche un paio m'orni. Esse presentano piuttosto i caratteri un afferramento che non caratteri riferibi ad altre modalità traumatiche. 5) Le caratteristiche l'imene permettono escludere con sicurezza che la Montesi abbia avuto in vita uno o più contatti carnali completi. Non si può re nulla concreto su eventuali contatti incompleti o su contatti carnali contro natura. unici a ripetuti. E sempre riferendoci a quanto siamo venuti esponendo in modo critico nelle precedenti considerazioni meco legali, cosi risponamo al quesiti aggiunti. A) Il gelato, dato che a ciò fossero riferibi i resi dui definiti come caseina e nocciola, trovati nello stomaco, deve essere stato in gerito da non più 3-4 ore prima morte. B) L'Ipotesi uno stor mento con colpi sacchet ti sabbia è in contrasto con le risultante sia prima autopsia, che l'esame cadavere esumato. C) La circostanza che sul cadavere Montesi sia stato notato un leggero rivolo sangue colante alla arcata sopraccigliare sinistra lungo naso ed altro sangue raggrumato nelle narici, non f >uò dare creto ad alcuna potesi interessante la causa e l'epoca morte Montesi. D) L'annegamento è da ri tenersi siasi verificato in prossimità battigia o in mare e da questa poco stante e precisamente sino a dove può trovarsi sabbia abbondantemente sospesa nell'acqua. Tenendo conto dei risultati degli altri esami, che hanno fornito particolari sulla permanenza in mare cadavere e degli indumenti (sui quali sono state trovate scarsissime tracce acqua salata) si può concludere che le perizie hanno fornito al magistrato alcuni punti fermi notevole interesse. In primo luogo dall'insieme le conclusioni degli esperti risulta che Wma mori a Torvajauica nella notte tra J0 e VII apre, che cadavere e rimasto sulla spiaggia, pur avendo subito qualche spostamento, che la ragazza dalle tre alle quattro ore prima morire sorbi un gelato e che probabmente è stata trascinata in acqua con la violenza, afferrata da qualcuno. Ognuno onesti punti si presta a molte considerazioni e pone una serie interrogativi. Il fatto che Wma sia morta nella notte tra 10 e VII apre, significa che la ragazza rimase in vita, lontano dalla sua abitazione, più ventiquatfr'orc. Con chi trascorse questo tempo la sventurata fanciulla? Dove? A Roma? A Torvajanica? Wma non aveva l'abitune attardarsi la sera fuori casa. Ogni giorno, alle 20, Rodolfo Montesi voleva vedere riuniti attorno a sé i figii t la moglie e non permetteva. per alcun motivo, strappi a questa regola. Il 9 apre, in vece, Wma na%i rientrò o casa. Era fuggita proposito, travolta da una insana passione? Era stata costretto da un avvenimento imprevisto a rompere con suo am biente famiare? Qualcun» con la forza le aveva impeto far ritorno tra i ruoi* Una vita segreta? L'ipotesi un «amorazzo» conclusosi tragicamente, dopo un malore, non è molto convincente: se Wma (che, si ba bene, era sanissima, ed era alla fine nn periodo fisiologico che non invita certo all'amore) fosse stata colta da un improvviso svenimento, vi sarebbero stati mle mo per presentare fatto come un sgraziato accidente, denunciandolo subito al più ricino pronto «occorso. Nessuno, solo per nascondere una circostanza questo genere. avrebbe sentito bisogno trasportare la ragazza fino a Torvajanica e architettare la tragica messa in scena. D'altra parte le autopsie hanno stabito che la fanciulla era perfettamente sana e che nei suoi visceri non ri ero traccia stupefacenti. Inoltre la ragazza non poteva rimanere svenuta una giornata intera. Quale altra causa potrebbe aver indotto Wma a non rientrare a casa? Forse da qualche tempo Wma conduceva una vita segreta? Forse era coinvolta in affari poco puliti? Qualcuno ha prospettato l'ipotesi un'orgia: Wma viene irretita da un gruppo giovanotti e indotta a trascorrere un pomeriggio movimentato in una garconniere. Beve, si ubriaca. La mattina seguente quando si sveglia. minaccia uno scandalo, vuole denunciare ogni cosa alla polizia. Gli oroanirrafori festicciola pensano al itto come all'unica soluzione per impere alla ragazza parlare. Ma anche questa ìpotc.«i rada alle nhm*» s*»rfe obbiezioni. Possibe che, dal mattino W fino a tarda sera, sentendosi minacciata, la ragazza non abbia potuto cacciare un urlo. fare accorrere qualcuno, fendersi in qualche modo? In realtà nessuno si è ancora presentato al magistrato ver testimoniare aver visto la fanciulla viva giorno 10 apre. Di ciò che avvenne 10 apre nessuno ha finora trovato la aliatala traccia, WOrna ttgra doeumemte i suoi assassini, decisa a rompere con t «voi? Qualche tempo prima in casa Montesi si era accesa qualche scussione provocata dalle ribellioni detta ragazza, ta quale affermando essere ormai maggiorenne, pretendeva una maggiore libertà (sembra, addmttvra, che Rodolfo Montesi venne costretto ad usare le mani per troncare una scussione su questo tema). Quasi certamente Wma comunque, 10 apre, non si allontanò da Roma. Era tranqula, al punto ac cettare un gelato. Trascorse anche le ultime ore in città? Parrebbe sì, se si pensa che gelato deve essere stato acquistato a Roma o comunque in un centro dove sì confezionano gelati anche nel mese apre (cosa che non accade a Torvajanica) nella tarssima serata. Si tratta, abbiamo avvertito, d» congetture. Purtroppo i motivi che hanno indotto la ragazza ad allontanarsi da casa sono sconosciuti, cosi come non si conoscono le ra gioni che hanno determinato rapido precipitare tragea la sera 10 aprì le. Wma segui suo assassino forse fino a Torvajanica senza alcun timore. Sulla spiaggia mistero si in/itti scc. / periti hanno trovato segni violenza sulle brac eia e sulle gambe ragazza e affermano che Wma «potrebbe essere stata afferrata». Questo significa che fu gettata in mare e che era cosciente orribe morte che la attendeva? Significa che fu invece colta da malore dopo una colluttarione e che venne abbondonata sulla spiaggia inanimata? Due fjravi ipotesi Gli esperti ai quali si è rivolto dott. Sepe, hanno sollevato un grosso interrogativo dopo l'esame degli indumenti rinvenuti indosso alla vittima, TI fatto che gli abiti Wma presentino scarse tracce saie marino, infatti, si presta a due congetture: o la ragazza è stata uccisa meante rìmmetsione nel mare solo capo, schiacciato contro fondo sabbioso battìgia, oppure gli abiti sono stati successivamente lanari. Si tratta due ipotesi entrambe assai gravi. La prima significa ehm Wma non è stata vittima un omicio colposo, ma un assassinio freddamente e scientemente compiuto. La seconda autorizzerebbe i più «eri dubbi sall'onestd e sulla correttezza coloro ai quali furono affidati questi indumenti. Certa i, comunque, una cosa: cadavere Wma rimase in acqua poco tempo e non si scostò dalla battigia sulla quale venne poi rinvenuto dal giovane Fortunato Bettini la mattina l'i 1 apre. Le conclusione periti, malgrado abbiano sgombrato campo da molte incertezze ed abbiano fornito gli elementi sui quali magistrato ha poggiato le basi sua accusa, hanno lasciato in ombra molti aspetti vicenda. Soprattutto quello riguardante tempo intercorso tra la scomparsa Wma e la sua morte. Forse una spiegazione si avrà soltanto quando sarà possibe scavare a fondo nella personalità vittima e nell'ambiente nel quale visse. Secondo quanto è trapelato, u dott. Sepe sarebbe stato in grado, anche in questo campo, raccogliere importanti clementi. Dopo minuziose indagini, durate sette mesi, infatti, i carabinieri avrebbero scoperto circostanze tali da avvalorare l'ipotesi una «seconda vita» fancitla. La cronaca ieri non offre troppi spunti. H dottor Sepe, non appena è giunto al Palazzo Giustizia, si è chiuso nel suo ufficio ed h.t ornato al maresciallo Mancini impere a chiunque varcarne la soglia. Per quattro ore magistrato è rimasto seduto etro l'ampio tavolo noce scura, che occupa un lato stanza numero!)3. alle prese con Una montagna carte, documenti, verbali. Ad un certo punto ha chiamato un cancelliere e ha cominciato a dettargli un lungo resoconto. Il ticchettio macchina da scrivere, ha echeggiato per qualche tempo fin nel breve corridoio sezione istruttoria. solleticando la curiosità dei cronisti che seguono l'istruttoria Montesi. Solo sul tar mistero le lunghe ore clausura dr. Seve è stato in parte chiarito: niuce. istruttore, infatti, u- vre.bbe dettato verbale degli ultimi interrogatori Ugo Montagna, Piero Piccioni e Venanzio Di Felice IMIMIMMIIIIiMMtlItllllMIMIMIIMHMIIIIIIIIIIIIIIIIiiUIMII PICCOLA PUBBLICITÀ 1»> COMMBRtlALI 12 A. APPROFITTATE. Granosa sventa mobi tutto ete Cantu e produzione locale. Prezzi sbalortivi. piassimo facitazioni pagamcnu. Satria Gennaio Miano, Napoli. Chiaia 238. A. EUMlNAl. OLI UCCUlAia non con lena contatto, ma con LENTI CORNEALI INVISIBILI MICKOTTICA» - Vi» Porta' maggiore Ci ( ). Kleaiedete optucoio gratuito. QUALSIASI lavorazione In oro. Piccole riparazioni Consegno rapissima. Orologeria Sogno. Tre Cannelle. 20. UNA PERFETTA organizzazione al vostro servizio. Pulizia elettrica l'orologio. Controllo elettronico per l'ora esatta e rievo eventuali fetti con macchina «TUE. o - grai T S 300». Massima garanzia. Tariffe minime. Orologeria Sogno, Tre Cannelle. 20. Leggete Rinascita > AUTO CICLI SPORT 12 A. PATENTI Diesel scoppio sollecitamente economicamente < AIl'Autostrano» Emanuele Fiberto 60. Via Turati GOMME! GOMME! GOMME! Pneumatici tutti I tipi, tutte le marche. Nuovi, occasione. MARCHETTI, Viale Aventino U* ( ). i) VARI L. 12 OSTETRICA Gina, iniezioni, via Roma 76 (Largo Canta). Telefono > OCCASIONI L. 12 ORO ciottokarati da seicentolire grammo a settecento (Catenine, Fe, Bracciali, Collane, A- nellt ecc.). OROLOGI ORO settema. Vastissimo assortimento. Moli ultramoderni ed esclusivi. Prima effettuare acquisti visitateci. CONFRONTATE. Hon temiamo concorrenza perchè pratichiamo i prezzi più bassi dltalia. «SCHIAVONE» Montebel. lo. 83. MACCHINE maglieria 7x x altre misure. Lunghe rateazioni, anche senza anticipo, orna, via Afflano ) LEZIONI E COLLEGI L. 12 ARTISTA concertista ventennale esperienza impartirebbe lezioni giovani voci - Serietà. TeL ) MEDICINA. IGIENE L. 12 ERNIA. Cinto Regolarizzatore Universa!. Brevettato. Gomma Piuma. Listino gratis. Scrivere: Ortopea CANETTI, Casella postale 1S9. Napoli N 25) DOMANDE IMP. DISPONENDO auto propria accetterei serie proposte lavoro. PEDICURE callista recasi domicio. TeL ANNUNCI SANITARI DISFUNZIONI SESSUALI ogni origine. Deficienze cost. Frigità - Senità - Anomalie Accertamenti preroatrimoni&ìl Core rapide-racali Orario: 9-13: Fest.: Prof. Gr. V9. DB BERNARDIS Spec. Oerm. CUn. Roma-Parigi Docente Uà St. Med. Roma Piazza inpendenza. 5 (Stazione) EflDOCIIIIE Stao e Gabinetto Meco per la agnosi e cura le «ole sfunzioni sessuali Datura nervosa, psichica, endocrina. Senità precoce, nevrastenia sessuale. Consultazioni e core rapide prepost-matrimoniali. Grandm Dr. CARLETTI Piazza Esqoiso n, 12 - ROMA Stazione). Visite 8-12 e Festivi ore Consultazioni. massima riservatezza. Stuo Meco ESQUILINO VENEREE, cu ' e " m «prematrimoniali DISFUNZIONI. egnj origle LABORATORIO, tt M M_.... ANALISI MICROS.** PMS * ll Dirett. Dr. F. Calandri Specialista Via Carlo Alberto, 43 (Stazione) DOTTOR ALFREDO STRON VENE VARICOSE VENEREE - PELLR DISFUNZIONI SESSUALI CORSO UMBERTO N. 504 (Presso Piazza Popolo) TeL « ore Fest 8-12 ERNIA ED IDROCELE Cara senza operazione con iniezioni. Dottor VITO QUARTANA riceve a Palermo. Via «toma 475. telefono 1743» dal primo al venti MOBILIFICIO VfA GELA fs Te/ >9657/ A-\>..-,.-' LARGHE FAvI'LlV.ZOM PAGA^-S'Q

3 Pag. 3 Giovedì 14 ottobre 1954 vr uunrr\' * I CATTOLICI E LF "ARRR DEPRESSE,, i' :'d < La questiono... l'uso un linguaggio " marxista " da parte dei giovani cattolici è molto più ampia quello che generalmente t>i credo ed in\este problemi gravi e importanti: fondo, come si ( soliti ro. Farebbero bene a capirlo i politici e i pubblicisti prima scrivere i loro articoli e pronunciare i loro scorsi; farebbero bene ;i capirlo i giovani comunisti» lie si pongono problema comprensione mondo cattolico... Oggi la questioi.e dì fondo è quella coim-ccn/a dei problemi aperti e dch'invcn/.iouo adeguate.-olti/ioui: lo intese e gli incontri ai possono avere soltanto a questo livello. Anche.se talvolta quando si è su cpiusta strada, qualche parola.scivola e la arrabbiare coloro clic hanno una versa espelicu/tu». L'ammonimento che ai comunisti rivolge A. 1\, dalle colonne Terza Genera/.ione (ii. IO-Il 1934) ad affrontare mondo cattolico sui problemi fondo, ad abbandonale ogni tentativo pro-.-elismo basato < sul piano tattico pinolo problemismo... ci sembra debba essere seriamente ascoltato e metato. Tuttavia, A. 1*. e i giovani cattolici suo gruppo, mentre hanno ragione nell'esigere dalla critica comunista una maggiore attenzione a certe correnti, a certe esperienze cattoliche (o meglio cattolici), hanno torto quando ci parlano dei giovani cattolici. ei inondo cattolico. K' una improprietà linguaggio (che nasconde una.scarsa chiare/./a idee) nella quale. è giusto riconoscerlo, cade talvolta anche la nostra pubblicistica. Alla base questo cirore sta la pretesa Democrazia cristiana essere i7 partito cattolico; lu affermazione d<>lla unità politica dei cattolici tende a creare qiic-i.i lnl*u categoria: ; < attutii i. che la più modesta.i iiit 11^. i moe in molle, e as-ai \ei-e. componenti.»-> Cerchiamo vedere la cosa in concreto, analizzando sommariamente la versità degli orientamenti ideali che inrizzano in questo periodo la attenzione e l'attività gruppi cattolici MT^O le cosiddette e aiee depresse,». Cominciamo dal fenomeno più* claniò'roso e \ ÌMOMK '< atii\ NiiiYt'j democristiano, con tanto nuimco impegno pioino. -o dall'onorevole Yanfani, nuovo segretario D-C, dal momento in cui ha agnino tale carica. I na ; Democrazia cristiana.straornariamente attivu» dovrebbe < preparare psicologicamente e spiritualmente le popolazioni. trasformandole da passive riceventi doni più «nieno apprezzati in richiedenti consapevoli opere capaci strapparle ad una atavica depressione». Questa ed altre recenti parole d'orne l anfani sono ampiamente commentate nell'articolo Gerardo Chiaromontc. e L'Antimezzogiorno». comparso su * Il Contemporaneo 5 0 ottobre, e a questo articolo rimanamo per una critica più approfonta teoria e partito-ponte i. l'* atavica depressione s-- l"-: avvimento» e -. rancore; verso i governi borghesi le masse merionali. La imposiazione Fanfani. anche dalla breve cita zionc. appare però chiarissi ma: è la trazionale impostazione paternalistica, opere pubbliche più propaganda al buon governo che le fa. La riduzione questione merionale a un problema opere pubbliche è, resto, la nota tesi fascismo, non sconosciuta al Fanfani, secondo la quale per esempio riscatto latifondo siciano dalla sua paurosa miseria e arretratezza era soltanto un problema migliorie, bonifiche e strade, giammai un problema rapporti proprietà, lotta classe tra braccianti senza terra e gran proprietari. II movimento le mas-c merionali dovrebbessere ricondotte dal tempestoso mare lotta classe, nel quale la vecchia classe rigente può naurragare T al sicuro approdo pura e semplice richiesta opere pubbliche, con la Democrazia cristiana al timone. La volontà grappo Fanfani «porre un freno», più efficace e moderno antiquata Celere Sceiba, - alla incessante avanzata le forze democratiche e popolari che nel Mezzogiorno si verifica ormai da alcuni anni > (Chiaromonte), appare molto chiaramente, e con essa carattere strumentale, dì strumento conservazione, proclamata e apertura sociale > o e socialità > nuovo gruppo rigente d.c Non sarebbe giusto, però, attribuire senz'altro a < i cattolici» l'orientamento strumentalista, paternalista e conservatore che traspare chiaramente dalle prime manifestazioni B*OT«groppo rigente Democrazìa cristiana. Altri grappi, altre corresti, altri nomini «mondo cattolico» sono in movimento, verso Sud, verso le regioni e le zone più arretrate, scoprono, affrontano e si sforzano risolvere problema miseria, cercano venire incontro agli umiati e agli offesi. < Ld suo lavoro fisico è terribe o futico.so. Lavora più noi ed è più misero» (si parla un boscaioln un piccolo paese piovincia Torino). < Che Iure;' che cosa re a costui?... I pochi intellettuali che in vita sua ha visto, si sono sempre girati da un'altra parte, passandogli vicino, ed hanno continuato (in apparenza infferenti) la loro strada. Leto invece dove l'intcllcttuale, l'uomo cultura, si deve lermare. Deve fermarsi per cambiare quell'iioino. per farlo pagare, per vestirlo, per farlo ragionare vergameli te». K ancora (si parla adesso degli abitanti uno dei più miseri vicoli Palermo): «essi... sanno che soltanto per obbligo lituano noi ci interessiamo lornialmeute loro e che alla prima occasione, quando ci capita fare i nostri interessi, non esitiamo a sacrificare i nostri doveri... e cercano ripagarci con la stessa moneta lai- Fa amicizia... Ma appena... qualcuno noi spogliandosi l'abito Signorino si avvicina a loro su un piano amicizia umana, vera amicizia, allora essi.si aprono. cominciano a sperare». Troviamo queste due chiarazioni. l'ima un giovane piemontese, l'altra ini giovane siciano, nella corrispondenza già citato numero Terza Genera/ione. Le abbiamo voluto riportare abbastanza per esteso, giacché esse ci appaiono assai più autentiche e significative le >- nuove» teorie sulla questione merionale alle quali la purte centrale numero «"* decata. (- Per fortuna loro, nostra e civtà umana, i contani italiani vivono ancora prima Martin Lutero s. ce esultando P.U.; e prima Machiavelli, la eco Baget: hi sono fermati al momento in cui. appunto con Machiavelli, Lutero, e se non vi spiace Bacone, Galei e ci, la «storia si è spezzata >. \ questo punto, caro A. P.,?e qualche parola, come per esempio < Oscurantista >, scivola dalle labbra e dalla' pcnnti. olii la colpa?). Su que- rte singolari feoric (che poi si ricollegano ad un'altra tesi cara al Fanfani. quella matrice protesianriea capitalismo s) bisognerà un giorno o l'altro che qualcuno abbia la pazienza soffermarsi, cosa che comincia a faie Giorgio Napolitano in uno stuo ultimamente apparso su < Incontri-oggi s, decato pelò prevalentemente alla scussione sui contani Sud che i «ritratti» eli Rocco Seotellaro hanno riaperto. As*ai più questa inierprefazione ; cervellotica e fumosa storia e r<alta Mezzogiorno contano» (Napolitano) ci interessa, cevamo. l'esigenza apostolato, la volontà essere a fianco, da pari a pari, con i seredati, con gli ultimi. che si manifesta oggi nella migliore gioventù formazione cattolica. rizzale e costringere», invece e invitare e persuadere», per e imprigionare», invece «libeiarc», per ammazzare invece - guurjre (e queste non sono duwero parole, se si pensa che la società ha saputo dare solo meno >()() anni scuola a Kit cittani Partinico. per condannarli K )i a 714 anni cai cere!). ella im'sciia e umiazione. < he scuote e riempie sdegno e muove alla nccr- CM e all'azione lauta parte migliore gioventù cattolica. al uomini som» responsabi, dettamente o inrettamente. per quotiana azione detto sfruttamento o per quotiana fesa un ete privegio, egoismo. aliate Ina. I! non appena Imo apostolato superi i ben seguati confini assistenza e cai ita. i cattolici clic allroiiiano per risnlnerlo dannera problema miseria, si l MUTI anno in lolla con i eruppi conservatori ifspoiisahi miseria e i loto appar.iti propaimiulislici e lepiessixi. ( osi come lo -min j rigenti rivoluzionari le masse che lottano. e ondo privegio e lo slriiiiamento, per loto riscatto. LUCIO LOMBAItnO-KADICL VIAGGIO DI UN GIORNALISTA ITALIANO NELL'ORIENTE SOVIETICO Si attende Firìverno siberiano K 9 mito uno "zielimiik*, -Il verde deserto Kulundft, "cavallo nascosto nell'erbai,. - Come nacque soveos nella steppa - Sorgono le prime case prefabbricate SIKKRIA Cini suggestiva visione Invernale «lei fiume Aiutar, nelle vicinanze Irkutslt IIMIIIIIIIIIIIMIIIIIIIIIIIMIMIIItllllllllllllllllllllllllllUIIIIMIIIIIIIIMIIIIItlllllItlItllllllllllItllllMllllllllllllllllinlMIIMIIIIIIIIIIIIIUI INTERROGATIVI DOPO V ULTIMA COLOSSALE VINCITA Che fine hanno fatto i mionari Totocalcio? Fortune rapidamente sperse sotto stati i protagonisti le grosse vincite - I "professionisti beneficenza,, -Le rapaci numi fisco DAL NOSTRO CORRISPONDENTE MOSCA, ( ritorno d.dh Siberia), ottobre. < Pesava quattro chi quando e nato: e uno ziclinnik >» ci sse con compiacimento la madre turi Scetkin, mentre con mosse rapide avvolgeva in un panno pulito suo bimbetto un mese, spostandosi con destrezza nel vagone che serve «.1 provvisoria abitazione alla piccola famiglia. VAchnnik i una parola che non esiste in nessun zionario russo, elove troverete soltanto la sua race, y.iclinà clic significa terra vergine. I.' una parola nuova che ha l'immeatezza c la freschezza d'immagini tipiche d'ogni vocabolo sbocciato da una esperienza popolare: nacque, non si sa come, per designare 1 più giovani fii;li steppa, i bimbi cioè che, come piccolo furi, sono venuti. mondo negli accampamenti dove i nuovi pionieri hanno loininciato qualche mese fa a ssodare la /ialina. «Ma non avete avuto paura venire a vivere quaggiù, quando sapevate d'i dover par o Per quello che noi conosciamo, caso e esemplare» resta quello Dando Dolci, che da anni vive ed opera in una le zone più terribe miseria e degradazione. quella bantismo siciano questo dopoguerra, e che dopo i primi limitati sue cessi al Trappeto (istituzione un centro assistenza e vita associata, * Borgo Dio-, conquista qualche provvidenza igienica-sanitaria e scolastica, e soprattutto svuppo una iniziativa autonoma gente posto per risolvere i più urgenti problemi), deca oggi la maggior parte sua attività al terribe quartiere le Spine Sante Partintco, perchè, eeli afferma: < errato ci parrebbe non stare sempre, con una parte noi, in partecipazione con la più piagata miseria >. La e piagata miseria» che Dano e i suoi collaboratori, nomini le più verse tendenze, ci descrivono nella prima parte loro inchiesta su Partinieo (una seconda parte sarà pubblicata più in là dall'etore Laterza), non è però ed è questo punto una naturale conseguenza un fenomeno naturale e depressione 3. Quando si va al là generica, anche se generosa, esigenza dì fraternità con gli umiati e gli offesi, quando si stua perchè tanti «figli dì io» sono umiati e offesi, si scopre che non solo le cose, l'avara natura o che so io, ma gli uomini, «Uri nomini hanno umiato e offeso i loro fratelli. Si «copre che la società. Io Stato, la classe rigente hanno fatto qualcosa per le <zoae depresse», hanno speso dei miar anche ma, ad esempio, per «terrò- JYO/I si sa (incora quello clic i siyiior'ì Nicolu Succiarti, e Ugo Gaucìier, fortunati ui7icifori dei 2-ì.i mioni Totocalcio.scorsa settimana, hanno intenzione fare con la strepitosa somma vinta. Per ora essi s.i {imitano a chiarare non avere progetti. Piuttosto scombussolali dalla inattesa fortuna incominciano solo adesso, a ~ stanza due {fioriti dalla vincita, a formulare qualche piano per futuro clic nessuno può non definire roseo. Consiali sul come impiegare i denari potranno venir loro dai funzionari Totocalcio, ormai assuefatti a incombenze genere e ormai veri e propri tecnici in materia. Essi infatti hanno visto nascere molte queste fortune, sanno quali reazioni esse producano sull'indole dei fortunati vincitori e sanno anche, purtroppo, che, spesso, pericolosi sbagli possono portare u far svanire i mioni renali. Si limitano forse, ad e- senipio, al caso palermitano Giovanni Cappello, bigliettaio su una autocorriera in servizio fra Salemi e Messina, quale, vinti 76 mioni nella stagione , si trasferì a Roma dove fu face preda avventurieri ogni risma, i quali lo convinsero prima a godersi la vita nei locali notturni spendendo e spandendo buona parte quei sol, poi lo indussero a iniziare speculazioni piuttosto campate in aria. Lo si vide così, per esempio, produttore fms che non si sa nemmeno se siano mai giunti a termine. Cappello era, poi, un tipo ameno, facone, che credeva che i sol non gli sarebbero mai finiti. Era poi convinto essere ventato una celebrità che lo portò a chiedere la mano allora Miss Italia, Anna Maria Bugliari; questa, però, rifiutò e Cappello >ie rimase piuttosto male. f'n altro caso toto-mionari ridotti al lastrico, o quasi, si è verificato a Como dove un certo Luigi Costa, professione meatore automobi, vinse 23 mioni nell'apre 1H51. aprì un salone deh*a;jto, continuò ad investire sol nelle scommesse e subito si rese conto non poter continuare a tenere quel ritmo vita. Cercò un socio che finanziasse sia salone l'auto sia le sue nuove scommesse, vinse altri 10 mioni, poi perse, a poco a poco, tutto. Il Totocalcio, convinto avergli fatto prima un ottimo servizio, poi averlo quasi rovinato, fini con offrirgli la concessione una ricevitoria. Luigi Costa vive con ì proventi questa e tutti cono che, in fondo, stava meglio prima. Senso d'invia.a parte questi fenomeni i neo mionari italiani (i\ Totocalcio ne ha creati quasi 4.5QQ), mostrano essere gente molto saggia. Quasi tutti spendono poco, si preoccupano capitalizzare, cercare inrestimenti sicuri e, sopratuffo, ài evitare la pubblicità. Quello che però spiace è vedere come questi sol piovuti dal cielo abbiano finito col mutare la loro stessa indole, vedere come abbiano finito per trasformarli, rendendoli spesso osti e sopratutto ffidenti Basterà re che molti loro, proprio a causa queste vincite, hanno finito col litigare con umici e parenti, riducendosi a vivere in solitune. Questo stato animo è stato brevemente spiegato da Fausto Longo. un meccanico manese che vinse 10 mioni nel 1952: «Finito momento dei rallcoramenti» egli ha detto a si comincia ad avvertire nella gente un senso rancore, quasi d'invia». Una mionaria assai poco comunicativa è venuta la si' gnora Jenny Martini che a Scancci, vicino Firenze, vinse 95 mioni e dopo aver fatto sposare la figlia trentacinquenne, liquidata l'officina da fabbro dei marito, si è rinchiusa in una vletta le cui porte si aprono solo per lasciar passare postino e lo amministratore. Giovanni Mnnim,?ninafore sardo che vinse 77 mioni, sperperò una buona parte dei suoi sol in imprese a prima vista invogliantissime e solo oggi sembra abbia trovato una sistemazione e «n redto sicuro; ha comperato un bar, con annessa ricevitoria Totocalcio, sulla piazza Tivoli, e lì vive tranqulamente. Tutto sistemato Secondo macellaio genovese Mario Santoni che con un treci e cinque doci totalizzò la bella somma 40 mioni, i peggiori nemici dei neo mionari sono quelli che lui stesso chiama i e professionisti beneficenza >. E* «ente che. inviduato un /or trinato vincitore, si sente in dovere ricordargli aver fatto le scuole elementari o servizio mitare insieme, cercando naturalmente trarre massimo profitto dalla fortuna capitata addosso al presunto amico. A -ra cafegorf.'. sfruttatori è quella dei «< tecnici l'investimento >», gente che sembra abbia stuato per anni sistema migliore per far finire i sol degli altri. Contro costoro Afa-Inalato, /n segno Mimstcrio Santoni ha adoperato HIIOUO le Finanze decine che strano sistema. Asseato da tutte le parti, scoperto da parenti e amici, Santoni risolse con decisione la situazione. Avuti i sol chiamò i suoi sci fratelli, li ringraziò le congratulazioni e mise in mano a ciascuno essi un mione in contanti. Chiamò poi un nipote è gli apri uno spaccio carne a{ mercato, poi decò la suu attenzione ai nipotini più piccoli dei quuli si accollò le spese stuo. Fatto questo, Mario Santoni tirò le somme e si accorse che. tra una cosa e l'altra, ben 20 dei 40 mioni se ne erano andati. v E' prezzo tranqulità. > ce Santoni sorridendo. Rosina Bazzoni, l'operaia Prato Sesia, vincitrice ben 85 mioni, si è sistemata comprando una vletta e una segheria e depositando resto in banca. Si è anche sposata con muratore con quale era fidanzata da tempo- Costui, che da tempo la corteggiava pur essendo sei anni più oiouane lei, si sentì re, la sera vincita, dalla fidanzata: = Ora sono mionaria, se mi vuoi ti sposo». Il muratore, mostrando un encomiabe sprezzo denaro, ebbe la forza rispondere: «r Ci sto ma a una conzione: che tu ti faccia aggiustare i denti». / primi biglietti da mle, quegli 85 mioni vinti ai Totocalcio, finirono cosi nelle tasche un dentista. Altri, servirono a mettere su casa. Altri ancora furono inghiottiti dal fisco. Ma la vera vittima fisco fu ti primo neo mionario, signor Giorgio Amelotti, fabbricante casse da morto a Treviglio. Costui vinse 61 mioni, ne regalò 5 ai parenti e oi vide soffiar gli altri a cci per volta dallo Stato che, sotto forma tasse varie, gli tolse praticamente tutto quello che la fortuna gli aveva resarebbe stato più ute colpi re monta premi settimana le clic; i viucori. Questo non significa che. fisco non ab bia poi finito col colpire l'uno e l'altro. Più che i < - professionisti beneficenza > e i «frenici 'U'investimento > è mostrato che pvggior nemico dei neo-mionari è proprio l'agente le tasse. KMAXUELK ALUKKTI IIIIIIIIIMIIIIIIIIIIIIMIIIIIIIIIIIII torire così pretto? fu chiesto alla compagna Scetkina. < No» rispose semplicemente «sapevo che nel. nostro paese vi sono le maternità dappertutto». V. aveva ragione: quando le presero le prime doglie, la caricarono su un'auto azienda e la trasportarono ad otto chometri, nel centro sanitario colcos più vicino, dove ede felicemente alla luce suo piccolo. Quello dei coniugi Scctkin è un soveos J nuovo», che cominciò a vivere Primo Maggio, agli estremi limiti orientali le sterminate steppe Kulunda, co! compito esclusivo conquistare nuove terre alla coltura ^rano. In questo breve periodo tempo vi sono già nati quattro zteìiiinik. Iu un giorno importante nell'esistenza giovane collettivo quello in cui primo padre arrivò trafelato ed emozionato dal rettore per rono la steppa quando ancora un metro e mezzo neve e nemmeno i cavalli riuscivano ad avanzare. Interrogarono i vecchi, la cui esperienza come abbiamo potuto constatare non è mai trascurata in questi casi. Si manifestarono allora due opinioni verse, ma finì col prevalere quella che consigliava scegliere l'ubicazione attuale, soprattutto perchè qui esistevano talune comotà comunica/ioni _ th trasporto oltre la poss.'r»'! ti trovare ott'nn acqui icavando po//i nmi eccessivi profontà. Quanto T p..w.i urbanistico futuro vi''a^;io, preferirono primo elei ire progetti che erano stiu prepari': i Mosca: in esso piùcpie soprittutto la sposi/ione <lc' pit\.> e dei- Io stagno.volti' «li tvmiwstii Poi arrivò da Tambov primo squadrone giovani volontari; giunsero alle due notte al'i.1 vicina stazione Maniontovo. lira una notte tempesta, autentica bufera siberiana: 3$ gra sotto zero e turbinio gelato neve. La gente andò ad accogliere i nuovi venuti e con le slitte a cavallo li accompagnò in un altro soveos, più anziano. Vi furono una specie comizio, dei saluti calorosi, si creò un'immeata corrènte vi eri si blò all'aperto, la squadra football vinse campionato stretto ed ebbe in premio una chitarra che indo al collettivo, quella palla a volo fu battuta invece nella finale, ma capitano >i scusi cendo che eri una squadra formata da poco. Adesso la preoccupa/ione più grossa è quella l'inverno. Tutti dovranno passare li stagione fredda nelle case riscaldare: prima che termometro si abbassi troppo bisognerà provvedere a liquidare le tende e i vagoni provvisori. Nei moment: <J 1 pausa tutti, anche le due infermiere, danno quin una mano ai costruttori. Giorno per giorno un nuovo centro abitare» è sorto, con la sua vita semp.ice. i suoi avvenimenti piccoli e /ran, questi.uà piovane e,i-.tenz 1 che è per se stessa ni linorios.i conquista. (IHSF.IM'K HOI FA impatia fra «giovani > e «vecchi»: quelli, questi ricordano adesso che non erano ancora arrivati e sia volevano lavorare. Presto le occasioni sfocare questa smania non mancarono. In un certo periodo fu necessario procurarsi de! legname ma, se si voleva far presto, bisognava andare a prenderlo rettamente nella più vicina foresta che sta 40 chometri. Nessuno era pratico un sime lavoro. Partirono allora i trattoristi, che a quell'epoca non avevano ancora la possibità esplicare la loro attività specifica: sebb LLd EjDErlEfflft CINEMA I,ci slorwi eli Calcini Mler 1030 rgli che bisognava trasportare com puo d'urgenza sua moglie alla maternità. Fu una tappa più quasi un simbolo questo rapido fiorire vita in quella specie verde deserto cne e Kulund.i. Questo nome d'origine cosacca significa all'ìncirca «cavallo nascosto nell'erba -: solo unì vegetazione fiforme, spesso rispettabe altezza, attecchisce infatti nella pianeggiante stesa centinaia chometri. Così è la steppa: erba e cielo in un universo che ha perso colpo qualsiasi rievo, dove, come in mare, valgono le leggi curvatura terrestre poiché, se all'orizzonte ti appare un qualsiasi centro abitato, esso si rivelerà innanzitutto col fumo dei suoi camini. LONDRA Cristin.i.F:inion. chr rjpprrsrnta l'italia al cwsirorso «li èiss.mondo è giunta a Londra alle 18 «li ieri M/titU» ti! mtscita Non so se abbiano provato un senso sgomento coloro che, giunti qui per primi, trovarono ed era già primavera neve e soltanto neve: quello sgomento, se anche c*è «ato, non vi è traccia nei 'oro ricord: e nei loro racconti. La storia soveos è già così ricci altri episo, fi suo atro nascita fu un telegramma de! 26 febbraio con cu: s: invitava Alessio KIimov:c a recarsi urgenza al centro stretto: qui gli comunicarono che era srato nominato rettore d; una nuova azienda agricola da crearsi nelli steppa. Qualche giorno dopo un altro telegramma gli annunciavi ia g.i avvenuta spezione primo materiale. Ma allora bisognava ancora scegliere terreno su cu; soveos sarebbe sorto! Se ne occupò una commissione, cu: i! rettore ita parte coi suoi primi a:uran::. Insieme esp!ora- Glem Mler, fra :! I0IA. tu uuro.v d. musica jcizzi~t 4 c.i e threttorf; d'orchestivi!i*«\ii 110*0 m America e cono.scni'.o,»nch.» nel nostro Pae.-,e a'ti.ivl'iso j suoi schi e commendo mu sica le alcuni fm, tra cui Serenata a Vnllechiuru, interpretato dalla va p«'itt:iia^mo Sonia Honie. L'artista mori in un incidente aereo trn Londra o Parigi a^a line -econda guerra monale. Quc-'to fm ne narra la vita, -eguendo fu-uule formu'.n hol- Jyvvoo'liano per tale genere ri:,pcttfifo!o. D'irli e.-sor fatico^:. eioè. Mler.. uomo che.^i fu da se... pi»no debiti e d: -ogni, uni gu'i fino al ma'rimoiene" per tutti fosse uni"',» «omouro battente l'arnuovo. faticando n0,.h'.^> con uno ragazzo paraimonio-'a ottimista, ai pnmt succe in provincia conti da qual he 'lusione, all'affermazione a N'ew York l'orchestra da ]in "retta con innovnzioiij tecniche notevoli, alla morto, mentre porta la 3Ua musica tra : soldati americani dl- -rioca': ". Europa. I; roj -'a Anthony Mann b.3 cercato d; ovitarce j! più poàs;- be la rc'orica queste storie romanzate, ma, nono-tante ciò. It." vicend-e dol musicista si svuppano. per la buona metà. i T i modo sdolcinato e noioso, i;, un'ugghindata e.-al'azione d*?. più nobi sentimenti degli arac. ratini. Più 3-ve!'a,.se non altro la secona'a part-2 fm, costruita sulle più popolari canzoni mu>icis*3, tra cui Serenata a VaHechiara e Cfiutfanooqa Choo-Choo, note ar.chr In Italia te e giorno. 1 radazzi seppero sbrigarsela e tornarono con la legna. Tutto lavoro ede ne risultò accelerato. Sul terreno futuro soveos collettivo si spostò la notte Primo.Mau^'o:!.i giornata festiva fu salutata nella steppa. dove la neve ancori andava sciogliendosi nei tango. Mentre grosso si apprestava a piantar le prime rende, un reparto si portò più lontano per cominciare in quello stesso giorno la aratura primo campo, fn precedenza si era sturata qualche bottiglia vodka. Vi era sì una certa commozione, ma a nessuno passò per!a testa i! «momento storico». rettore non fece scorsi complicati, ripetè piuttosto le ultime raccostammo Bludov, trattorista che per primo erano le eci e sole era gii alto si mosse con la sui macchina a smuovere!a terra deìia steppa, non pensò ai secoli in cui mandaz:oni per i! lavoro. Il Co- C.ii ama *a mi:>:ca jazz pò T»«... -i :--- tra ascol'are anche :1 famosi d:. - et'ore d'orchestra negrr Lo-jjj Ar-nstrong in un *w es'zo?o numero... nonché alt:.- a."ji.. dtìi jazz, come Gvr.e Krupa, Ben Pollack. i Moderna.^res e Francoi Langiord. e^r-a cor a àgura giorno prima con tanta cura chei^- GIcnn Mler e S.IO~Q 3nchnon avrebbe dovuto fir-li le 1 fo-nboim-. arco.-r.p^gr.-ti * = i>orr>3: dei.a tenera Jar.c Al:y ori. che è sui mogli** K-'lei,. nostro soveos conrn;uvii Tcchtli- 0 - or _ cosi ia sua v:t.i autonoma. sto sorsero care: per moni quella terra aveva dormito, ma! James Stewart due;» al suo motore, revisionato ;»! s'-io abe megere!s storie. I! Pre-1 le casette prefabbri-j [ R p j z / j c o Jj [ 0 \\ nì -ìonrare la prima e: l _ volle tempo, poirhè anche,'. *".2\ o!t. a Da ">' Kaye per questo lavoro mincavi la esperienza, poi invece si fece sempre più in fretta. Cominciarono ìé arrivare I; famiglie dei pionieri, nacquero : b'rnb:, ci furono due mairlmo-i!. Vennero anche moment: d: renaio-:', febbre certo matera'c tardavi oppjr; s: prenotavano ttici.i problemi tutto nuovi ma r>o : passarono anche au»!';. 51.ipr].1 biblioteca, IL GAZZETTINO CULTURALE NOTIZIE DEL CINEMA -e jfl cn-\ ne!.a v:'a pr;vata. 1 o d-a "ana s_r.:;olare mala'- loquo, cne nre=cr.b ouoblico r.uc D JD izz: CJ<I a àvìria: ^innamora portiiramvr.'-.r.a. quando ser.'e parlarr* i -n-i-.-.-nor..o. da.n jr.-a.n D.e vo propo^-a JH su') aff-c.. -.a'o arn:co. eccoli par'..-._ p.-- la Svizzera a.la r :c.-;j?.. u:.;,-li-ore pjic 1-. i- j cn r.---v-.1 Iterarlo?. aj-?;'o i: s-v.r.".» M«-':e_:o =v:z2j. >.- a;.;^?- u."i n-icar.a..^ <i.^--"j; j -,t >- Din':V KfiV?." ~Z3- z CJ~ >. n una con^pli.ata :_jcco".d- e ' D.oziaiz.t tea o<in -, c- al:..s qua.: r.cerceno curr.en.no :'r.!'-tl o acnre*-} -.rncor'.^:;-.---: e è -"a'o r.aiiara noi. 3-1 TÌJ.3Q1Z. Z"~. \*.~.'7.'j- 1-.'. A Lor.i.-j. zi: 2 Dartry -tun-o p:-r?ez.:.r.; l'a.-.s* > p-.- - ^ta..j".a. Is..ar3 e. d-cr-p-.cs xr 3 giova;:e quando. p?c vna vr e 'i. :i-ct>~xr.z.-, v.-.r.o -. *. o-".-- --r»~ g.jti:ra*o *ctr. à*-^l ; *.~.i. Pubblico n«or«ali*moi Si è svolto giorni or Sono, al cinema Rialto Roma, uno da tanti Festival decati alle opere più significative corrente realista nostro cinema recente; queste wiani/esiocjont, che vengono organizzate volta in volta dai tori organismi ffusione cultura cinematografica (circoli cinema, e amici cinema», ecc.), vanno acquistando un'importanza che è bene sottolineare. La rassegna romana, allestita dal Circolo cinema % Charlte Chaplm», comprenderà le seguenti opere: Il soie «orge ancor» Vergano. Gioventù perduta Germi, Caccia tragica De Santts. II banto Lattuada, La terra trema Visconti. Miracolo a Mano De Sica e P&uA Rosstllini. ' successo è stato superiore al previsto: inoltre, si è verificato un /atto sintomatica: it giorno in cui si proiettava La terra treno* l'esercente è stato costretto a sospendere ad un certo punto la venta tngiiftt', perchè la sala protezione non potcìa contenere an- <~c.*a pubblico oltre qw-llo che otti ti si trovala. Quin la proiezione è stata replicata giorno successivo e la Mia è risultata ugualmente affollata. Il tatto, come cevamo, è consolante, soprattutto perchè La t^rra trema era ritenuto uno d'"; ^/>7i più e ffici» e m''- n<-, commerciali fra qi/', 7h nastro nuoto cinema. La stessa cosa, resto. *f ceva Rr^r-.a città aperta all'epoca d'ila sua prima meta sugli schermi italiani. in effetti, da alcuni anni a questa parte, Roma città aperta è ventato uno dei fm più popolari nel nostro Paese, capare riempire le sale ogni qualvolta viene proiettato, o ripreso, in una data città o vlaggio. Già. perchè oggi uno dei fenomeni più fnferc*tanti e dato dal risveglto pubblico popolare provincia: nei confronti lo spettacolo cinematografico. questo pubblico mostra uno spinto critico e un gusto nuovi. La?.erra trema, ci/orche i fifi^titr-.n * <jh c*<~t r rntt. mala 1 rrj]ia e f,n pochissima fiducia. fo jerfro uscire, realiz- ;o tr.cas ; i minimi. Siamo certi che s<r rcniiv' rsjgt eto nuovamente otftte+ibc un inso- Vici» Debatto impegmatito sio'.ar.e regj-u» Francesco Maser. 1 <ic-t.-..:*ier* r.ei campo etcì lur.2r.r..e:r^io con un fm ir.titola'o La fine l'estate, li C-JI.«r.gtgfcito r S:J»-o.scruto dallo.veà.-o MaftejM «da Prando Visconti. Il fm rievocherà 1 drammatici avvenimenti intorno ai! 3.-settembre e le loro ripercussioni sui:a coscienza a:cuni gto\am. L'ambiente r quello una vla?enti- ".i7ia lombarda. Hanno sceneggiato r-oggeito Su^o CecchM ci Amico. Vasco Pratoum, Ags^eo Sa-. Ioli. Francesco Macelli e Prendo Visconti. Gii interpreti principali 5ono Lucia Bo*è e Jean Pierre Mocky. Direttore tìt produzione Pietro Xotarianni. Direttore ia fotograna Gianni Di Venanzo Zittititi Felini Federico J-'j-j.ir.;. 1: rt-st-ta / nfehcni «aita s'ratfa. ha rlnunciatr,. a.men.s per iì momento. a r*e:^zaro t. nim Uoraldo m atta, che a-.reboe dovuto cosu-uiie -jr..-seguito ; v.teucrt.. Girerà ;n*.ccc prò stmamer.'.e F.i i>iua. tratto aa un suo soze^fc Tetef»t*ste saifo tckermo Il retta Gmr.r.i!ra:.eio:ini autore fra 1 a;;ro Buongiorno elefante e Vla Borghese. sta girando alcune scene dei fm 04. tratto da un soggetto Sergio Arr.idei. sceneggiato da Age e Scarpelli. 04. come tutti sanno, ò numero de; centralino per :e te'.ejonate interurbane. Il n:m descriverà la vlta sette teietonlste. soflermar.dom ^Jl loro tasoro e sulle loro vicende personali. G'.l interpreti principali sono Antor.ei!» Lualdu Antonio Ciraneo. Roberto Rt*so. Giovanna RaU Giulia Rubini. Pappino De Fippo. Franca Valeri Un Vèr» mi e'mtmm E' uscito recentemente- a cura dea» Etoriale arto stona». 1: litro C'ìirn a i -* narrata. dt Frar.tr co L Il giovane a--i-or > pone, c.-'tt.n.oito cona?^s<-> e con notcvo.e competenza. alcun! problemi «cottan- *i de::"e^cetic<» cinematografica Ir. particolare, ec.l sc^tie- * * **' 5Ui * c'unte ebo - "o sz^crifca fmico non e poniamo. II primo piano, o ;r.on;ag- ZJO. r..a :a capacità artistica realizzare, ne: ;ì.r... una, tragea o ut. iilio. o un racconto umoristico o comico». In altre parole, come e? 1: titolo. Il cinema e un'arte narrativa e quin la sua ca?e essenziale e 11 soggetto, che è anche la forza motrice dei susseguente atto creato oel regista. li volume affronta moitis- M'f.i altri problemi, da quello de: colore a quello dei doppiaggio. a quel;o dei nuovi ritrovati tecnici cinema- Torse un >uo detto consiste proprio ne aver soluto mettere, come M suol re, troppa carne ai fuoco m una so.a vo.ta. Ciò non toglie però che questo lavoro dei LUWMÌ rechi un certo contributo alle ducuasioni, oggi in atto. Ma. a._a ime, ji: r.ujt.ra ance - citr» a i-beraràl òal suo. -.epio.--. -, C : 5i «urto rn.ti.-j-. v.n r-rar.k r: Pana.ra e M-:.- a Fcnvcre, orrore q-e."t> ài Ma a tutti -e dc^ i rcg.jt: è vcr.j'a 3 mancaro a--a^ it-?5r-2 1* co^a p.ù Importante per rtlru ti. tal rjtr.sret e c.cc la fin'a- 5.a. Per c_:. Vi picrico d: J e- p.end staricte ^ trovate. r>er ottona parte, e Quella parti che aovrcbcf» appar.ro quale >«,- '..ri celle storie p«.c.-sr.al:òv.ch«e d. sp.onarcg.o è piuttosto priva i. mordente. lì alni si ravviva un poco aoltarjto qyazrio -n muove *ulla scia d^ila far» pura e semplice. Anche Dannv Kaye. che aseva dato qualche buona prova ne;.-co: rl-m cernici anteceda. -.. t.. qui ;ì r;pete piuttosto e solo- 4n una =cena rlv.s*e quanventroquo. psr sfugg.t do a: poliziotti, ^ ritrova protigomita improvvisato e impaurito un balletto ha qualche spunto felice. 1M psicanalista è Mai Zettes, linj. Technicolor.

4 ag. 4 _ Giovedì 14 ottobre 1954 '«I/UNITÀ** Il cronista riceve dnlle i? olle 22 i ;.* v i. Cronaca Roma _ i. -àa-»v -F - * : >* f! ' "- '.' v '.? ^ 'r V'À H n :. *' *' % t * { Telefono 'retto numero $ Otftermlorto a lupa ci sarà ai miar? / cronisti convocati attorno tavolo sindaco per /a rioco conferenza stampa, si tendevano ci si può dar Ho? qualche detucldaziosttlle missioni l'assesrc Storonl. Ma l'argomento stato solo sfiorato per la do. andu un cronista, alla cui gittirtìa curiosità Rebecchini, nobmente, invero si è fbramente sottratto, rinserranti i» un netto riserbo Messo da parte tema che, viamente, suscitava manore interesse.nmpn, sindaco l>n indugiato nella vacazione ttna parlìcolafj'oinfn scric operi» pubbli. te prossima prof/rn ninni - onc. Potremmo, a qw'sto mio, cedere la parola alla 'lina, cortesemente stribuidai funzionari l'ufficio ampa, al termine con. renza. Ma,..inccnimciifc. non eamo clip renderemmo un tc.seminio ai lettori, facenalo. I cittani tornerebbero 7 incontrarsi con nomi dì uartieri e lifre somme, anztate o prossime allo sto». amento per l'effettuazione vari, ormai da tutti conoscinon solo perchè si tratta uartieri, estremamente bisalosi.scuole, strade, luce e ntc altre cose ancora, ma orche, si può re, che essi on si sia mai taciuto nelle equenti conferenze stnmpn ci sindaco. Questo, ormai, è n appuntamento inevitabe. azionalc. e non occorre uovamente elencare noti e i/re; in essi, siamo giusti, si accolgono profon inofiri marezza. Stralciamo allora, dalla conerenza sindaco le notizie iù certe: per là metà noembre ù assicurato che affico in superficie, in ter rotai Tritone per i lavori ttopassaggio, sarà riaperto. tentre a quanto Rebecchif ìia affermato n metri d'- cmbre In zona Tritone san rie/itittivainente sistemata. Uri sottopassaggi sono allo uo. tra questi, molto proabmente, primo ad essere osto in opera sarà quello ia Florida, nei pressi lar. o -Argentina. Un'altra nofirln clic ha n» pore norità è quella che iguarda punto vista iunta comunale sulla batt"- questionc -lupa. e - -aqua-, simboli una traizione Ita precisato sinaco cui non intenamo ri. unciare. La giunta è favoreole al mantenimento lna e l'aqua, DUI proporrà he sinno allargate e rese più nfortevoli le loro prigioni, entre un lupo mascliio aura a fare compagnia alla lupa mmina e anche l'aqua sarà pportunamente maritata. A uesto proposito, è degna ota una scherzosa precisa-iae sindaco, che porta un ntributo originale nella sag. 'stica sulle trazioni. La lupa sostiene sindaco è enata nella trazione perché lattò Romolo e Renio; è ei'ientc, pertanto, che a render iva questa trazione è più cata una lupa, ciamo conon nube, ma regolarmenaccoppiata. A parte gli scherzi garbati t sindaco, altre cose ranno notate sull'incontro ieri Campidoglio. Abbiamo avuconferma che dei famosi nci miar all'anno mui che Comune Roma. base alla legge, avrebbe dotto avere dal per la àula cinque anni consecuri. Comune, sino ad oggi. riuscito ad ottenere solo un ìarào e 63 mioni. Una bel. falcie, se si calcola che, andò alla legge, Comune rebbe douufo ottenere mutui r ben 22 miar! Sono noti gli intralci che si -centrano, per l'applicazione Ile leggi questo genere. esso gli istituti finanziari e gli stessi ambienti minis'eii. non ostante Rebecchini bia, anche ieri- fatto riferiento alle sue buone amicle con ministri e sottosegreri. Ma a che co<a valgono que. e amicizie è proprio ca rlo se non si è nemeno capaci ci ottenere che i nanziamenti e gli aiuti preti dalla legge siano regolarente stanziati, mentre Roma e ha tanto bisogno? LA GIUNTA SI E' RIUNITA IERI CON L'ASSENZA DEL DIMISSIONARIO Incontro Malaio con Fanf ani dopo le missioni l'avocato Storpi Il P.L.l. si appella allo spirito «leale collaborazione» Rebecchini eludo lo richieste dei giornalisti Storoni si. è reso irreperibe L'avvocato Stoloni muntemi le Mie missioni da ussessoie all'uibaiustica e al piano regolatole? Su questo interrogativo hanno molato icii, per tutta la giornata, i commenti degli ambienti capitolini degli esponenti dei paititi e dei circoli politici capitale, a piova l'inteicsse con quale le clainoio.se missioni sono state accolte Il Sindaco, interi osato durante la confeieii/o stampa ieri muttina sulle missioni Stoloni, ha clu c o lo domande trincerandosi nel più n IMO luto riserbo L'assessore missionario. Hai canto suo. ho preferito lenms:. icii. irreperibe. 11 partito liberale è intervenuto.subito nella polemica con una iiiesa posizione ufficiale che suona testualmente cosi : «Le ( irco.stanzc in cui si sono venate le missioni l'uri. L'avvocato Storoni Storoni da assessore Comune Roma sollevano pioblema le conzioni una collaboi azione, la quale, pei essere effettiva, deve comprendere non solo la Giunta ma anche la maggioranza che l'ha eletta. Tale problema prosegue comunicato lo ufficio stampa partito li berale è attualmente al l'esame P.L.l. e saia oggetto conversazioni con Sin dato e con gli altri paititi Giunta comunale romana, nello spinto leale collaborazione demociatica che ispira P.L.L in tutti ì suoi atteggiamenti politici. Come si vede, pui ponendo sul tappeto questioni fondo circa la collabo)azione I). C. con i partiti minori, tono comunicato appare cnuo e sostanzialmente interlocutorio, e pi elude a una seo colloqui the hi prevedono numeiosi v In obliosi. Giù leii, testo, la questione è stata oggetto esame nel corso un colloquio fra segretario patto liberale on. Malago e l'on. Bozzi, a ^ossoio Comune. Nel tardo ponici iggio, quin. Mula go ha avuto adrittuia un colloquio ton l'on. Fanfani, colloquio che secondo l'agenzia ARI aneli ebbe posto in 'dazione alla crisi Giunta Comune Roma. Non è sempre da escludeisi che la Giunta comunale, i iunita^i KM i per la consueta seduta, ma questa volta con l'asseiua Stoioni, sottiattosi alla caccia dei giornalisti, abbia pioceduto ad un pi imo esame nuova situazione La situazione non è certo china, come appare evidente, ne si può prevedere, ora, a quali ^determinazioni giungeranno i partiti che compongono l'attuale governo comunale. Il comunicato partito libejalo farebbe intendere che PLI è sposto a una ulteriore collitborazione con la D. C. a conzione che l'ununimitn o quasi dei consiglieri d. e. a la propria fiducia all'assessoie all'ut banistica. Ma, in primo luogo. Storoni sarebbe mostn a ritirare le site «mis- ; ""^rnhi.?. E, in secondo luogo, quel consiglieri democristiani che pervicacet ( a manifestare la Imo sfiducia verso l'assessore all'urbanistica si mostreranno sposti a cedere dallo loro posizioni? E, ancora, sarebbe sicuro Storoni. come comunicato PLI vorrebbe far capire, avere la solidarietà. almeno, l'intera Giunta? E' veto infatti che nel corso votazione l'altra sera molti consiglieri democristiani votarono pubblicamente contro l'assessore liberale ma è anche vero elio alcuni assessori clericali (Frau, per esempio, che si assentò al momento votazione) hanno fatto mancare la loto solidarietà al collega Giunta nonastante la allarmata chiarazione voto capo gruppo d.e. Carrara. Dal che si dovrebbe dedurre che la variante al piano 141 non è stato che un pretesto qualsiasi per costringere Storoni a rassegnale le proprie missioni. Ciò che più lascia perplessi è la ricerco dei motivi sostanziali che possono aver consigliato una purte dei de. a dar battaglia all'assessore missionario. Sta fatto che Storoni, salito sulla poltrona assessore all'urbanistica dopo le missioni Cattani, ha assolto suo incarico bene adeguandosi alla linea fondamentale Giunta per ciò che concerne la politica urbanistica nostra città. E' noto, infatti, che, partito con una posizione senza dubbio Interessante quale fu espressa dalla suo relazione.sulla situazione urbani. stica, Storoni è andato via via affievolendosi nel corso battito che alla relazione segui. fino ad accogliere le posizioni lo Giunta, in virtù le quali i problemi fondo l'urbanistica venivano elusi attraverso" l'adesione a formulazioni generiche Non si è stonti dal vero, tuttavia, se si afferma che anche Storoni. come già Cattani, e rimasto ti a volto dal caos vorticoso sorne ezio e degli interessi colossali che etro i problemi urbanistici mal si nascondono.»<- v *. j Tutto'ferino à'p.'clòo Il Luna-Park installato a piazzale l'ioo m>n ha avuto ancora permessa unibità. I.e ruote non alrano, le giostre sono immobi. 100 persone aspettano i lavorare e guadagnarsi a vivere INTERESSANTE DIBATTITO PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE Gli scambi con l'unione Sovietica al cenlro le Assise Halia-URSS La relazione Tomaso Smith - Appello Brigante alla Costituzione contro sabotaggio governativo - L'opinione degli industriali - Paura dei rapporti turistici tra i due Paesi Si sono svolte, ieri, con la partecipazione numerosi intervenuti, tra i quali rappresentanti mondo l'arte, cultura, scienza e l'industria, le assise provinciali l'associazione culturale Italia-URSS. Ha aperto l'interessante battito, sen. Tomaso Smith. quale, dopo aver lustrato le finalità l'associazione, si è.soffermato nell'lustrazione degli ostacoli frapposti dal governo italiano ad una profonda conoscenza tra i cittani italiani e le popolazioni sovietiche. Limitare i contatti e gli scambi con l'urss soltanto perchè sistema politico e sociale quel Paese è verso dal no. Slj. ha chiarato sen. Smith è un'enormità. Mentre taluni Paesi stanno al. tacciando o svuppando uti contatti con l'unione sovietica, l'italia è tagliata fuori da ogni scambio. Se c'è una nazione che non dovrebbe esser» infferente a questo flusso idee, a questo scambio esperienze, UN TORINESE DOTATO DI VALIGIE E DI SANGUE FREDDO Scassino un negozio in pieno giorno e solo per coso viene collo sul (alto La proprietaria bottega aveva menticato un oggetto e ha mandato la domestica a prenderlo L'intervento un vige urbano Un inviduo non pi ivo audacia è tientuneiine Eo Monno, residente a Totiu v pas.-aggio nella nostra città, che non ha esitato a tentare un fiuto in pieno giorno, in una centi ale via romana. Peccato per lui si Intende che al sangue freddo non si sia accoppiata la fortumi, cosicché Mangino hu Unito per conoscere come sono fatte le carceri Capitale. Ma anamo per online: alle ore 15 i ieri, quando minici ose persone trainavano por via Viminale, Mongino si è accostato al negozio indumenti femmini i proprietà signora Margherita Baroncelli. situato al numero 72 via incata e, rapidamente e senza attrarre l'attenzione, sebbene avesse con sé due capaci valigie, ha aperto con un grimallo la porta d'ingresso. Poi, senza più affrettarsi, ha FOSCA TRAGEDIA FAMILIARE IN CORTE D'APPELLO Padre e figlio condannati a 30 anni per l'assassinio una giovane donna La vittima - madre due bimbi - era nuora * ntf lìe def li imputati Una fosca tragea famiare, oggetto a suo tempo un drammatico processo nanzi alla Corte d'assise Frono. ne, è stata portata nanzi ai giuci nostra Corte d'assise d'appello. Tre sono i protagonisti triste vicenda: Lucia Arduini. una giovane donna uccisa in modo brutale e poi gettata in un pozzo, suo marito Mario Magliocchetti e suo suocero Arcangelo Maglioc. chetti. riconosciuti colpevoli averla assassinata. Purtroppo, altri due personaggi, tutto innocenti, scontano le conseguenze questa tragea: Antonio e Franco Magliocchetti, i piccoli tigli l'uxoricida e sua vittima. I fatti risalgono al 3 agosto ISSI, giorno in cui nel pozzo un'orto nella campagna Ccccano località in cui viveva la erra arrestato Angelo Monco r ferimento Centocelle? TratteMto ia state fermo, BOB è stato demwciato «Stiamo aspettando che la nna parli, per denunciare icio marni» «tì'a» G. j*«ri irrito omicio» ha chiaraien dott- Magliozzi, rime Squadra Mobe, ai ornalist; che I'rnterro«avano 1 misterioso ferimento ntocelle Maria Bor.assia, infatti, che ace ancora fra la vita e la irte all'ospedale San donni. sebbene sia stata intergata a lungo dai funzionari polizia e dal Sostituto Proratore non ha ancora svelamela che posta autorizzare i investigatori e a denunciare marito per tentato omicio. donna, dopo aver sostenuto aver tentato uccidersi, preso che le «uè conzioni gravissime ha gridato: oglio vivere! Salvatemi e vi rò come sonò andate le cose»! seguito però, non ha riferito ullav Sutces.Mve indagini h<nuu> accertato una serie fatti che sono appam decisivi agii investigatori per provare la colpevole7ia l'uomo. La natura «te«««i ferita prova che la coltellata e Mata vibrata dal bas-o :n alto, i! the significa che la donna non può essersela provocata da sola L'arma è un normale coltello da cucina dalla punta piuttosto aguzza: colpo deve essere stato portato però con molta violenza per provocare la larga ferita. E questo è un altro elemento a carico l'inziato, dato che fficmente la flpnassia avrebbe potuto colpirsi in quel punto con tanta forza. li giuce ha concesso alla polizia masfimo tempo: sette giorni. Se la donna parlerà, in questo periodo, o se altri elementi affioreranno, Angelo Manco sarà tratto in ariesto. famiglia Magliocchetti fu ritrovato cadavere l'ardulni. morta per strangolamento. Le indagini furono rapide e condussero all'arresto dei due Magliocchetti. che. però, nel tentativo scagionarsi, si accusarono l'un l'altro, incuranti vincolo parentela che li univa. La Corte d'assise Prosinone. accertate alcune questioni interesse che fornivano un movente al itto e stabito che marito vittima aveva inoltre scambiato promesse matrimonio con un'altra donna, concluse per la colpevolezza ambedue gli imputati e condannò vecchio Ma. gliocchetti alla pena trenta anni reclusione e suo figlio all'ergastolo. In Corte d'appello, la situazione non è sostanzialmente cambiata: fensore Arcangelo Magliocchetti. avvocato Manfre, ha cercato mostrare che l'unico colpevole sarebbe stato marito vittima, insistendo sulla relazione amorosa da lui stretta con un'altra donna: l'avv. Jannetti. fensore Mario Magliocchetti. invece, ha sostenuto l'innocenza suo feso, accusando vecchio padre lui. I due imputati, visi da un'oo inconcepibe tra un padre e un figlio, sedevano torvi sullo stesso banco. La Corte, ieri mattina, per bocca Presidente dott. Pibi, ha emesso la sua sentenza,. minuendo la pena dall'ergastolo a trenta anni reclusione per marito vittima e confermando la precedente condanna a trenta anni per vecchio Maeliocchetti. Un analogo appello è stato rivolto al consiglieri comunali e provinciali. Da Sotgiu i rappresentanti deirassotiazione artistica Il presidente!* Provincia prof. Giuseppe Sotgiu ha ricevuto a Palazzo Valentin! presidente dettasaociaaione artistica intemazionale via. Margutta prof- Scalpelli e ' ti consigliere l'associazione comm. Eberll. t quali gli hanno esposto la situazione l'associazione. II presidente Sotgiu ha assiemato lo interessamento. Provincia CONVOCAZIONI Un appello *9Ji statali ai parlamenrin e consiglieri Importanti decisioni sono state prese dagli attivisti dei pubblici pendenti che ai sono riuniti. ieri sera, in seduta straornari* Reclamando la corresponsione un immeato acconto cinquema lire, come minimo, gli attivisti dei pubblici pendenti hanno deciso rivolgere un appello a tutti i parlamentari perchè sostengano u loro richiesta. Partito Sfrfui«i'frftit: Rn^KKib": '>'.< «txitftt t^ji «"* *'+ 19 :i FfJtriirMf. S«ttm ittica: Tait: t CT«IJ*J*> is aap«a&v* xtutiiì alt» f.v 17,30 ia F«- TKtf lt Mliui ci* ini ttr* * ritirate (trial* stana aanìaa ttsalafaatatt ia paniti ti ftitrmm*- Eraajfi «fratta: O93: tzlr «7* IT. -» um*'fi J :. tam * rra^t 1 ' al'» *- f.tae fot? ha» (1.1 fi»'. A.N.B.P.I.A. Calata 16. alla art 17, «-.;» tfiàtìlx F*iftui«s«r«auai. *.* T.v G*aa*II* 2?, t u.«{ J*l Dlfftt-.T» 4ri!» F+- «Vnras* f»s i SVjtetiri *>!!» i«!«. r:tt*<!:w * ora fi»ri*o%. prt»- orx» Ar. (V>fiti è* (arriir* pct*- a» r*afl:r«* nrmi> «V.lWXrMt. 1 ttnttaìuh aalitici utiuicistì «V :-rr«-v ah'assorvta tu- *i v.-ri a,**'' 1 a*ri. ai 1 * «t* :*t> a T-"I La«'.tit : i?*. Biadaceli Eltratthi: 0»»..» '» «:«'? cva*«- -11 o*» :a»'4f ^-1 i.v»;.!** P»:.'.»«larji** ij'i ti\t>::-<a:v'»r: Pasaiaaati: Ta:a 1 a-a«.*aatl <u:i! - ènti tal: : or»l. -<* :IT;UU» 0*awj*' <*t». * * «j -»Ì J «a. 1 * *.S<).a fiuta **;»..'.» ]. Hl: Ojj.. *V.t :«:>. '«a«^»i!»a* MraarJiu.-.i 4tii'ttU:T»» a«va!«drjl; ri:',i. Tr**:*ieri fitti Paatj. Caawaròa: Daaur-, nat'.aaa «VM'Att : Ta iad»'-»'* ÌH 'ar»;*;i Àr\ C*a»- a*vs>. ali* at«10. a«l'i *tì+ *>1 :a<i*?at# la t.i Torà* I cominciato u sreglieie i miglioii capi vestiaiio negozio e. dopo averli accuiatainente piegati, li è andati sistemando nelle valigie che a- veva con sé. Evidentemente pensava potei li agevolmente ventici e a Torino come moli -haute contineromana. Ad un tiatto. peni, egli e Malo sturbato da un intervento ' imprevisto: la signora Baroncelli, infatti, aveva menticato un oggetto nella bottega, e, abitando poco stante. aveva pregato la ma domestica andarglielo :i premici e nel negozio. La donna. arrivando davanti alla vetrina. ha 'visto con somma meraviglia che qualcuno era intento a fare man bas'-a e. >-enza perder tempo, ha chiamato a gran voce un vige urbano servizio all'angolo stiada. Poi. mentre Vige teneva a bada ladruncolo, la domestica ha telefonato ai cabinieii. che, prontamente accorsi. Io hanno preso in consegna e lo hanno trasferito a Regina Coelt. Nelle valigie, che per poco Mongìno non è riuscito a portar via con se. erano già stipati abiti e indumenti vari per un valore quattrocentoma Hre. Muore per uno scontro uno scultore tedesco Vn \ecchio scultore tedesco. signor Felice Tannenbaum. setta.ntudue etmi, abitante in via Marco Pepoll 5. è deceduto all'alba ieri. All'ospedale San Giacomo, in.seguito «d uno scontro con un ciclista, cui era rimasto \lttima l'altro ieri sera. mentre, verso le ore 19. procedeva m motocicletta per via dei Fori Imperiali M ckitma con quale lo scultore è venuto a collisione è lo idraulico trentanovenne Vincenzo Mastrocicco. abitante in via Enrico Tot 3 Un muratore precipita dall'alto 5 metri Una grave sciagura sul lavoro è accaduta alle ore 16 ieri a San Polo dei Cavalieri, nei pressi Tivoli. Il muratore Luigi Meucci, 21 anni. mentre era intento alla costruzione l'abitazione tale dott. Berti, per l'improvvisa frana una parte muro, precipitava al suolo da un'impaleatuia, alta ole cinque metti. Il poveiettn, t laspmtato all'ospcdale cive Tivoli, vi e stato ricoverato in osservazione per la frattura ctaiiiu. Da domani orario invernaie dei negozi Du domimi entra in \ igore lo oiuiio invernale neg07i. Pertanto gli esercl/i alimentari simulo aperti nel giorni teriali dalle 7 alle 13,30 e dalle 16.:i0 alle 20 1 negcr/l muniti òola licenza per la venta vino a corpo e olio protrarranno la chiusura antimeriana alle oie 14 e quella berale alle ore 21 I nego7l abbigliamento, arredamento e merci varie osserveranno seguente orario: mattino apertura non prime le ore a chiusura ore 13: pomeriggio apertura oie chiusura ore Avvistato ad Ostia ano stuolo fini Uno spettacolo insolito ha intrattenuto ieri pomeriggio quanti. approfittando bella ' giornata, sostavano sul lungomare Ostia. Uno stuolo fini ha improvvisato una vertente gara salti e capriole al.sopra livello mare ;i brevissima dlstanza dalla riva e soltanto dopo circa un'ora terminata l'esibizione ha ripreso compostamente suo viaggio, retto verso Noul. Lo spettacolo, abbiamo detto. è stato insolito. Infatti, nel mare Roma i fìni compaiono assai raramente, perchè non vi trovano nutrimento al quale sono abituati. Si presuppone che la loro improvvisa comparsa sia stata determinata d a qualche corrente atlantica che li ha spinti nel Meterraneo. Culla IJÌ iamiglla compagno Alviero Di Clemente e V. Segretario Sez. Ponte Mvio e membro Commissione interna Lancia, è «tata allietata dalla nascita, una graziosa bambina alla quale è stato dato nome Mvana. Auguri vivissimi. AL PROCESSO DEf MILfARDI L'on. Lombardo con una Mera chiama in causa roti. Clerici L'exrainiitrotesta declinare «fu responsabità In una lettela giunta stamani al Tribunale, che.sia giucando i 146 trafficanti valute, responsabi aver fatto evadere dall'italia valuta pregiata per un importo decine dì miar lire, l'on. I. M. Lombardo, ministro commercio con l'estero al tempo in cui si verificò lo scandalo valutario. ha contestato l'esattezza deposizione resa, nell'uenza 29 settembre, dall'ispettore generale castero da lui presieduto, dottor Giacomo Caruso. L'ex ministro ritiene inesatta la circostanza relativa ali-» esenzione dall'obbligo iscrizione le tte nel ca5elìario ministero, stabita in seguito a una riunione comitato interministeriale ricostruzione, nel corso quale era stato deciso «largheggiare» nella concessione le licenze. Riferendosi alla postla -Ji Piccohi eyotifwii GRANDI INVALIDI Tatti i aruli tmliii ti tauri caaniiti >aaa caaratati ia aitratlti affi alla art 17 aratiti fraaaa la mtaat Fiata ranaat (da Bastai <i t. Sairita 42). San l'ibaartiua *a«li trfaaaati ia > Mwaiaaa aniaat aaatai. IL GIORNO Osti, giovedì H ottobre I3S7-78). San Callisto. II sole sorge alle ore 6.39 e tramonta alle i»3«: Costituzione le Brigate Internazionali volontari. a fianco l'esercito regolare. contro i ffftnchisti.!»* : Incontro Tesn^ r-2 C^rib^l e Votarlo Emanuele ti Bollettino democratici'. Nati: maschi 53; femmine 50. Morti: maschi 18: femmine 10 Matrimoni trascitti 148 Bollettino meteorologico. Temperatura ieri: minima 9.6: massima 20 9 Si prevede tempo screto con temperatura in leggero aumento VISIBILE E ASCOLTASELE Rao. Programma narionale: ore 18.45: Pomeriggio musicale. Secondo programma: ore 15.90: Canzoni napoletane; «re ai: Raoscope: ore 31,30: Arturo Toscanini rige la prima e l'ottava sinfonia Beethoven. Terzo programma: ore 20,15: Concerto ogni sera: ore 21.20: Teatro comico popolare: ore 23: Dialo ght Leopar. TV: ore 21.20: Al cavallino bianco. Teatri: «L'importan7j essere Franco» all'eliseo; «1 piccoli Podrecca» all'italia»; «La donna mare» al Ridotto l'eliseo. Cinema: «La spiaggia» all'atlante: «Il seduttore - all'attualità. Moderno Salctta: «Carosello napoletano > ai Corso; «Luci cuti > ai Delle Maschere: < DJ qui all'eternità» al Fiamma; ' Domenica d'agosto» all'impero e Preneste: «Eternamente femmina > al Nuovo; «Allegro souadrone» al Plaza: * Fan fan la Tulipe» al Sver Cine. ASSEMBLEE E CONFERENZE Oggi alle ore 2* nella «yda deu'akpi. a cura comitato pace Quartlcclolo. Giuseppe Lemmi Segreteria Comitato provinciale parlerà sul tema: L'unità d'europa e riarmo tedesco Is. M.E.O. (via Merulana 2481 domani alle ore 18. prof. O. J. Maenchen-Helfen parlerà sul tema: «Pazyryk. una civtà l'asia centrale recentemente ssepolta». Proiezioni. CONCORSI I termini dei doe concorsi, per posto violino spalla e per posto primo violoncello nell'orchestra Stabe l'accademia Naz. Santa Cecia sono prorogati. Le domande potranno pervenire anche dopo la data precedentemente fissata 16 ottobre. ma non oltre le ore 11 giorno 16 cembre per violino e 18 cembre per violoncello. pugno sottosegretario on. Odoardo Clerici, con Ja quale veniva impartito ai rettori generali l'orne limitare le sposizioni restrittive per rascio licenze d'importazione relative a determinate merci, l'on. Lombardo afferma nella lettera aver revocato tale orne appena venutone a conoscenza ed aggiunge che finché la sposizione fu in vigore non fu concesso come ha riferito invece teste Caruso un eccessivo numero autorizzazioni. L'invio missiva ha provocato l'intervento alcuni rappresentanti fesa: Io aw. Cimmino ha chiesto al Tribunale poter citare i funzionari presenti alla riunione CIR e a quella dei rettori generali. L'avv. D'Angelantonio ha domandato un confronto fra l'on. Lombardo l'ispettore Giacomo Caruso, Straornaria savventura ài un padrone dì casa II signor Leonida Peca. 46 anni, abitante al viale Angelico 54, costruttore ede, è stato protagonista una straornaria savventura, in seguito alfa quale è dovuto essere mecato all'ospedale Santo Spirito per una lieve ferita alla mano destra, guaribe in quattro giorni. ri puca sì è rscsts nel ssmeriggio dì ieri in via dei Tornane dove possiede un vlino al numero 32, ceduto in affitto. Qui. egli è srato avvicinato da uno dei suoi inquini* che, dal giarnetto casa sua. Io ha minacciata e gli ha tirato addosso un mattone. In preda a comprensibe timore, Peca, sventato pericoloso lancio, è cono a rifugiarsi in un suo negozio cartoleria e generi vari, al numero 34 via dei Torriani. ma l'inquino tale Adolfo Tessaro lo ha rincorsa, brandendo un bastone e ha mancato in frantumi la vetrina negozio. Sono stati alcuni frammenti vetro che hanno provocato la lieve ferita proprietario. Non si conoscono i motivi per cui Tessaro ha manifestato tanto risentimento verso r tuo padrone ««sa. che.lista intrecciando tra l'occidente e l'oriente, bisognosa co. me ò allargare i puoi rapporti con tutto mondo, questa è l'italia, «continuare sui binari scriminazione, che si ritorce a svantaggio l'italia, è un assurdo da eliminare al più presto. I rapporti ispirati a reprocita, secondo una chiarazione emanata dal Consiglio dei Ministri, mesi or sono, son rimasti lettera morta; anzi criterio reciprocità ha servito ai governanti per saboturc ogni iniziativa in proposito, secondo lo slogan. <- lo non vengo a casa tua, tu non vieni a casa mia». Cosi, egazioni cineasti si sono visti negare passaporto; una grande agenzia viaggi ha dovuto desistere dal progetto realizzare un giro turistico nell'urss; la - Roma» non ha potuto fare una «tournée», calcistica in URSS; complesso Scala Mano non ha potuto andare in URSS per una «tournée». Dopo senatore Smith, ha preso la parola dottor Saverio Brigante, I Presidente o- norario Corte Cassazione. quale ha denunciato carattere anticostituzionale le limitazioni imposte dal governo negli scambi con gli altri Paesi, mentre l'art. 21 Costituzione assicura libero scambio tra i popoli. Riferendosi a questa norma l'oratore ha esclamato: Noi dobbiamo, caso per caso, denunziare al Parlamento e all'opinione pubblica ogni aburo potere. Sugli scambi turistici è intervenuto prof. Montesi, vice presidente CIT, revando come turismo sia un genere attività che.< rende vive ed umane le relazioni culturali, qualunque genere esse siano, ed è forse per questa ragione che proprio agli scambi turistici si elevino le maggiori obiezioni». In altre parole, giacché turismo aprirebbe gli occhi all'uomo strada, che in tal modo avrebbe la possibità farsi un'opinione sua sulle gran realizzazioni sovietiche, g 1 i scambi questa natura sono tenacemente ostacolati. L'oratore ha affermato che Gruppo parlamentare per turismo dovrebbe essere chiamato ad intervenire per conoscere gli orientamenti governativi. II profc Paolo Toschi, l'università Roma, ha sostenuto la necessità realizzare scambi, in merito al folklore ed alla etnologia, tra i due Paesi; e ha proposto una serie interessanti iniziative, quali una Più ampia pubblicazione le favole russe (le quali è usci. ta ora una antologia presso l'etore Einau); uno scambio schi, scelti da esperti folklore; una mostra arte popolare (ceramiche, tappeti, costumi, ecc.) dei due Paesi; l'invio una egazione etnologica ecc., nonché incontri fra scienziati per scutere sulle finalità folklore. La politica scriminazione, perseguita dal governo, nei rapporti con l'urss, danneggia fortemente l'economia italiana ha affermato l'on. Cianca, nel suo intervento sugli scambi economici. Ciò emerge chiaramente anche da ammissioni industriali «economisti, stuosi. L'oratore ha citato un articolo, Dario Renzi, apparso sulla rivista Tempo, dove è chiarato. a chiare lettere, che le fficoltà degli scambi son dovute non a ragioni orne economico o a fficoltà bancia dei pagamenti, bensì alle licenze. L'economia romana risente particolarmente questi ostacoli frapposti agli scambi economici. dal momento che la URSS ha avanzato anche la richiesta tessi, materiale te lefonico. escavatori, prodotti che potrebbero essere forniti dall'industria romana. La Cisa Viscosa ha dovuto chiudere i battenti; la FATATE, la quale potrebbe avere un grande svi. Iuppo produttivo, rifornendo materiali telefonici l'urss, vede invece minuire le sue oraazioni. La stessa «Fiorentini», se non saranno superate le fficoltà degli scambi, dovrà minuire ritmo suo ciclo produttivo. L'on. Cianca ha concluso auspicando la costituzione un Comitato per la ripresa degli scambi commerciali. Lo spazio non ci consente lustrare i brlanti e applauti interventi dr. Franco GiraldL quale ha trattato boicottaggio sistematico, etro pressione americana, che si o- pera ai danni fm italiano, definito in UKSS «migliore mondo»; e dr. Nicola Licata, quale ha vivamente Interessato l'utorio lustrando alcune importanti conquiste scienza sovietica nel campo mecina e chirurgia. A conclusione dei lavori i convenuti hanno approvato un orne giorno nel quale si auspica che gli esponenti tondo cultura interven gaso presso la autoriti cittane chiedano che non vengano frapposti ostacoli qualsiasi genere al contatti tra gli italiani e i cittani sovietici, isti. tuendo scambi turistici, organizzando congressi, allargando gli scambi commerciali, incre. mentando gli incontri sportivi, ecc. L'orne giorno sarà presentato alla Commissione Esteri Camera da una egazione, cui fanno parte se. natore Smith, l'on. Cianca, lo on, Grisolia ed altri. Comitato federale Si riunisce oggi alle ore 17 in Federazione Comitato Federale. O.d.g.: «Preparazione Conferenza Nazionale Partito». Introdurrà la scussione compagno Otello Nannuzzi, segretario Federazione. Concluso convegno d'organizzazione dei tranvieri Si tono conclusi i lavori terzo convegno organizzazione sindacato degli autoferrotramvieri. Al centro l'ultima giornata dei lavori sono state le rivencazioni categoria con tu\ particolare riferimento alla questione conglobamento r riassetto zonale. Ha preso i>er ultimo la parola compagno Mammucari, segretario cd.l. quale ha sottolineato la funzione e i compiti degli autoferrotramvien per la fesa e potenziamento le aziende municipalizzate e per ti miglioramento dei trasporti. Rao e T V PROGRAMMA NAZIONALE 7. S L'l»,:tO. 2!.1J: UHIHUIÌ rao 11.30: Mu-iri o;it:stiim 1LM5: 0;th<>.tr.% Kui iu 13,15: Album musicalo - Ncflli intervalli comuniulti fomaiermli 14.1.VU.H0: Xot.u fcmlro - Cronici» cineauto-!)r/.f.<'ho l»i,2.->: Previsioni iti tempo per l pintori 17: Orchestra Angelini 17.U0; VJ1» museale in Amcrici \S.-iO: Qtmto noatfo tempo IS.i'i: romeriggio amai»!* l'j.:y): Cini» SaUna» B*"j 19.43: 1,'junrato «li tulli SO: Orebctfra Luttaizi - iv'i interni eoasnntaati romnh-reton 31: 1* quadriglia - U contegno ifri t.nqu* 21.45: Orchestra Savia* 22,1.">: Capitani ventura 22.13: C«a<wt««si tiohfiia i'.enio Salutini «pianista Arnumlo Krazi L'.'l.l.M Oggi ti rariamenfo 31: Vllime aotuie. SECONDO PROGRAMMA 0: T! giorno e tempo 10-M: Canioni t tam'i da tulio aondo 13: OrrVs'.ra Ferrari 1U.:»0: Giornali rao lt: I! tonlaijocca - Dino OiiT.'eri e la sua orrbeslra - N««jli in'ertall! en»umcali commerciali 11.^1: Schermi «ribalto - La caolini O.ovannì D'Aliti 15: funrna'o ra» - Bollettini) ra'tearoloi:eo - Conferì* in niniarara l.'i.to: Orcfcestr» Vin'i 16.:»: tll fiora sotto gli «cebi > IS: Giornale rao W: F.' nata «ni nota l'.t.rto: (Jaelinn GJBOIK ava tomp'.fjfo -.\<>iih mtemlli caanaaicat: eoavnerc-iah 30: Sairioaera : La qnjdriqlia, - Ptrey Parta e li *ua orthcr* 31: Rao- «cop«ql.30: I (Wtrli «Vi ParonJo Prn^UBiDa 22.30; F*aia l'uva : Tu. amica d'vma. TEHZ0 noctaattu 19: Con*, letteratura spagnoli 19.90: BiiikojraCe ragionata 20: L incatore «ronoareo 30,13: Concerta «gai eera 31: li Giocala Tetto 31,30: Tealra coaiico japo!ar«- «te roetajcorfosi p<vt«ra Ban. 22.3T>: Le opere Claad : o Vonterer 33: Dishjal *1 Leopar. TELETOIOIE 17.*> : La TT 4»i ragazzi 1S.30: Narratori Italiani 30,43: Tel«>cjionial«: Tua rfaposta e*r to': 3!,30: Al Qan! liso Biase» 33.15: R^l'.ea Telegiaraaìe. Pronto o su misura vestito ideale da DANDY, v. Nazionale CONFEZIONI - DRAPPERIE SARTORIA DI PRIMORDINE IMPERMEABILI - CAMICERIA Consigliamo i lettori a fare i loro acquisti dalla nota tta DANDY in via nazionale, tee (angolo ventiquattro Maggio) In sten 1H4-U55 TotU i libri per Offai moia sono pronti alla GALLERIA DELUBRO V. Kaxiaaaie, 2K, TeL 4M» SPEDIZIONI OVUNQUE ANNO SC0USI1C presso l'istituto dlstnatona cfevola» via Fabio Maai- «««v «.«., tc$eì. uugi, M/ITO aqtaartè le iscrizioni ai corsi ornari e accelerati ant. pom. serali, scuola Mea Inferiore, Superiore e StenodattagTafia. Segreteria 9-12 e aaaaaaataaaaaaaamavaamtrataaataaaaa Dott. SONNINO MALATOT DEGÙ OCCm STOMACO - FEGATO > DIASkTTB MALATTS CttCOtATOKIB Visite a»er aaafajaiaaaeaa» Si visitano «li astiatiti INJLK. VIA NIZZA, lt (Piazza TTy Tei. M.71B «SUB» awwatiawtwaaanawi

5 i'ttg. a vjtovtiùi i4 Gitomi; ut OH «A t-. O! GLi AVVENiMENTi SPORTIVE Vittorie (senza bel giuoco) a Genova e Como ^ * GLI SPETTACOLI TI7ATDI t farnese; La vedova allegra co» ItAlMA,,y L, Tumcr...~..,., /^.. MI- u faro: Domani 6 troppo tar cori ARTI: Ore 21: C.la Glol-Nlnchl: v. Do Sica « {.orlo n» A. Rou-flln Fiamma: Da qui au'ctejrnita ';".n Oro 17: C In Cnllndrt- 1) Lancastcr é6 MAH ASSI.. SONO UAX ATI SOIMI ATIITTO <»LM ATTACCAXTI Fatica la "Primavera,, coolro oli svizzeri 13-1) Conti e Virgi (2) i nostri marcatori Comaschi fra i migliori atleti in campo ITALIA : Stefani, Comaschi, Bernasconi, /«gatti; Turchi, in- \crnuzl; Conti, Plvatclli, Virgi, Tortul, Bizzarri. SVIZZERA: Maser, Fries, Brtin (Cavanl), Bernasconi; Thuvelcr, itothacher; Mamel, Zurmuhele, Kyd (Scheller), Schneiter, Bcsamey. Arbitro: Saittcl (Francia). It e t i : al 10' Conti (It.) e al IV Schneiter (Sv.) nel primo tempo-, al ÌV e al 26" Virgi (lt.) nella ripresa. Note: Giornata serena, temperatura mite. Un leggero vento.soffia tramontana. Tortiti per una pallonata al basso ventre è uscito dal campo ni 38' per un minuto. (Dal nostro inviato special») GENOVA. 13. La squadra svizzera si è rivelata più debole quanto avessero sperato «pievtsto gli stessi rigenti FIGC; eppure i nostri bal giovani hanno stentato Io stesso a vincere e si sono fatti fischiare ripetutamente dall'invelenito pubblico 0CJioucsc. Se dovessimo elencare i fetti vhc macchiano gioco dei ros-.socrociati, riempiremmo due palline giornale; i giovani svizzeri sono veramente dei dettanti alle prime urmi, che si allenano una volta la settimana e quin sarebbe ingiusto pretendere da loro ciò che non jiossono dare. Con tempo e la seria ap Vacazione questi giovanotti, ne siamo certi, eguaglieranno i gloriosi anziani Nazional ; ma per ora, la giovane elvetica è solamente un abboz za squadra. Però, i ventenni Confederazione hanno già notevolmente svuppata una qualità morale che purtroppo ni nostri scarseggia: l'orgoglio ugonislico. Prima iniziare racconto partita, ciamo ancora una volta che confronti questo tipo, contro antagonisti cosi iprorteduti tecnicamente, sono fissolulamcnlc mutiti; possono servire al massimo a sollecitare la vanità dei rigenti che domimi andranno a leggersi, con fatuo compiacimento, le cifre risultato sul libro dei riror. Nonostante i bassi prezzi ingresso, lo stao ha vasti settori vuoti che si riempiranno solo nella ripresa, quando i cancelli verranno aperti gratuitamente. Prima l'inizio hi banda dei tnarinaretti Genova suona ali inni le due nazioni. In tribuna notiamo i massimi rigenti nostro inlcjo, da Barassi a Pasquale, a Bertone, a Baldassarre; nascosti in un angolo, ecco le vise montanare dei conquistatori K2, venuti dalle loro vette per ricevere la medaglia d'oro al valore sportivo: se ne stanno quieti quieti e rispondono timidamente alle domande che vengono rivolle loro. I ver si allineano per la fotografia ed a loro si affiancano prestamente f soliti accompagnatori fra i quali, naturalmente, c'è signor Marmo. Osserviamo i due «unci»; fisicamente si equivalgono, sia per altezza che per peso. La Svizzera incomincia applicando immeatamente catenaccio, arretrando un terzino Ubero e spostando un attaccante, Zurmuehle. all'altezza meana. Glt azzurri ciuocano col sistema molo 1935, cioè col marcamento retto sull'uomo. Fin dalle prime battute i ro*- tocrociati ci fanno capire c%\ere ben modesta leratura- spesso, correndo, inciampano sulla palla e cadono. Non "anno fermare la sfera, e la colpiscono con increbe imprecisione. Raramente i loro Paesaggi giungono all'uomo a cui sono'inrizzati. Ma Per ora i ver si perdono nel corridoio de loro mle inut'u pre ziosi*mi, Al 5* Tortul, uno dei più at- V a colpisce la traversa. Al l'w. Pivatelli tira da venti me* :n e la palla batte sulla travcrta e ritorna in campo su' pie Conti, che da cinque metri scaraventa in rete. Ottenuto successo, i ver perdono immeatamente ojiel fdo brio che aveva sosteloro manovre e multimi») la rete che viene ul 45'. Kyd passa a Zurmuvhle a luto; la mezza ala?ioii si allontana troppo dalla bunrrina e poi manda al centro, dove Schneiter è pronto a precedere Bernasconi e mettere m porta testa. E co.sì primo tempo si chiude con le squadre tu pareggio. I ver imboccano sottopassaaf/io salutati da un'altra MIVO fischi. In tribuna, i uo.stri emeriti riaenti hanno la faccia color cenere. Si riprende: fra i ver. Ro\n sns-tittiisce Tortai che,si è preso una ginocchiata al fegato e negli spogliatoi si è.sentito poco bene. Rosa mette finalmente un po' d'orne nella prima linea. Negli spogliatoi, i ver hanno ai'tifo una robusta tirata orecchie dai rigenti ed ora si muovono con maggiore spigliatezza ed aaoressiuità. Eppure per 20' giuoco e.sempre brutto, molto bratto. Gli svizzeri hunno ancora energie da bruciare, anche se, per controbanciare l'insuf/icicnra tecnica, hanno cor.so ti triplo degli italiani I bravi eli'i'tici attaccano a valanga e costringono la nostra meana a chiudersi in arca. Comaschi e Zanniti tappano le falle aperte dui lento Invernizzi e dal confusionario Bernasconi. E proprio mentre i rossacrociuti sono più pericolosi. contropiede, al 22' Virgi, sfruttando un intelliflcnfe allungo Rosa, segna la sua prima rete e dopo 4', ricuperando un rimando Comaschi, viola aumenta ancora vantaggio per l'itulia: 3-1. Viroi è scappato con la palla al piede, e superato ti terzino volante, ha battuto con tiro ru.so terra Blascr, Gli eluci accusano doppio colpo e si stringono in area. E la partita finisce con una serie Uri imprecisi nella porta elvetica. Tre minuti prtnin termine. Rosa si produce una storsione al ginocchio sinistro e viene portato fuori dal prato in barella. Sembra che giovanotto si sia lacerato menisco. II pubblico sfolla lentamente senza applaure. Gli elvetici salgono in fretta r furia su un torpedone, C vanno verso la stazione: Ce ne anamo anche noi, e siccome deflusso dallo stao è organizzato nel peggiore dei mo, per percorrere 2 km. ci impieghiamo circa un'ora. MARTIN Di misura la Selezioni sul Bellimona (3-2) Due goni Boiiufin vii uno Montico Vrì autorete Corsini SI.I.K/.IONK GIOVANI: Roma. no (l.ulsnn), Vincenzi (Caparci), (orsini; Montico, Zannier, Orzan; D.montc (Olivieri), Ron/on (Roi>, lionati», Colombo (llnnzim), Savloni. IIKl.t,INZONA: Nessi (Mortasi!), Rampol, Kobuslelli; Krba lassalo Priore cieli eaueiiin cleiiboie elvetico PuiiAiniuiniU' un poi tiri e più fcnttnntc nello stutrlnnuto Nessi, Che ni'! plo tempo lui (Iltesa la reto ««{innnth» Boiiinzonu, nvreblo. evitato i due»oaif». (Mattioli), Zettl, Giannonl; Sar- dei Hmiiln Non puniamo poi tori. BoKKla (Marconi». Fontana clcn'ucfriin ed cmo/loniuo Moi- (Cannlatl), Marroni (Krba e poi (Mn lo, u suii-.i luu 0i, m, Simone), Pagani Marcatori: nel I. tempo: al M' e al 39* Ilonatln (S.G.); nella ripresa: al 6' P»Kani (11). ti'.montico (S.G.) al 45' auto. rete fortini (H.O.). Arbitro: Coppa t'orno. PRIMAVERA-SVIZZERA 3-1: Virgi segna la prima rete (Tele-foto) (Dal nostro Inviato»peoial») (OMO. 1.1 l*n poni lg!',io rictupulo In nostra «noie/ione :iowtti t- i n 110 lutti ut I oi scintlo gioco non e rlu-rltu ii hcowuc In ì Min ei a Ini saltine In uninlci a rom lucente II «calcinicelo i, d''l modestissimo Ilcllln/.inii Diurni 'auto <- UIC reti intuente testa da Bolliti» quii ino youl uipv«o a sogno da Montico sono -stutl fucllltorl duini ^citr.su prniitr/sn e da un co- IN BASE AL REFERTO DI MARCHETTI DURE PUNIZIONI DELLA LEGA CONTRO LA ROMA Galli squalificato per due domeniche e Bertuccelli sospeso ad ogni effetto Una multa 700 ma lire inflitta alla società giallorossa con l'assurda ingiunzione presporre un adeguato mezzo protezione recinto gioco L'Olimpico però è CONI non Roma! MILANI), U. La Lefca Na-i zinnale FIGC nella sua seduta oerna, visti eli alti ufliclali, ha preso i seguenti piovvenicnti sciplinari a carico socirlà e ^locatori: Per un incidenti avvenuti durante la sputa pattiti Roma-noloRna, tenuto corno chi» già nella.scorsa annata sportiva in occasione altri incontri sostenuti dalla medesima società, si ebbero a \criticare VLT due volte isolati episo uru/ione nel campo, Consiglio Le«;a ha iberato: A) infllrcère alla Roma la multa L. 700 ma; 1>) squalificare per due giornate eftcttive gara giocatore Galli; C) sospendere ad ogni effetto in attesa accertamenti giocatore Bertuccelli; O) infingere la multa L. 9 ma al giocatore Ballacci Pologna e 6 ma a Rota pure Bologna; E) obbligare la società Roma a presporre un adeguato mezzo protezione recitato gioco entro 15 novembre. Multe L. 300 ma sono state comminate al Catania, 120 ma al Napoli, 55 ma al Legnano, ::i) ma rispettivamente alla LA PREPARAZIONE DELLE DUE Ghiggia centravanti contro la Lazio? Quasi certo rientro Moro, Stucchi e Cardarelli - Oggi provano i biancoazzurri - Ristabiti Burini, Sassi e Parola Quasi presagendo le squalifiche Galli e Bertuccelli e considerando la scontata assenna Giuliano (infortunatosi domenica nell'incontro con Bologna ) mister» Carver ha fatto ieri alcuni interessanti esperimenti nel corso partitella allenamento sostenuta dal glallorossì contro la Romulea sul terreno lo Stao Tonno. Nel primo tempo l'allenatore giallo rosso ha schierato in campo una formazione composta esclusivamente da uomini che sino a domenica scorsa erano considerati rincaui e cioè: Moro. Stucchi. Cardarelli. Losi: Betello. Peliegrim: Boscolo, Beìtrand!, Sandri. CavazzuH. Campanelli. II gioco è stato veloce e a tratti adrittura piacevole: tra quelli che si sono stinti, per impegno e continuità, sono da ricordare Moro. Stucchi, Cardarelli e Cavazzuti. quelli cioè che sono in precato per la formazione derby. Nella ripresa Carver ha sch:erato la seguente formazione: AI nato le loro manovre. I rosso- ban * t,mo è p ***l * J? nd * u re crociati, con esemplare buona]?* re,e ***" allenatori). Stucchi. rolontó, chiudono i ranghi ed aumentano ritmo d» corsa. A quefto punto, tutte le volte che un verde ha la palla nei pie, si ha l'impressione che «fa guardandosi in uno svecchio: Picatelli, sembra Wanda Osiris quaitdo scende dnlln ava Gran scala bianca; Virgi si produce in spaccate. TocMciate, capriole coreoorufiche. inuti <* leziose: Tortul tira mettendo** in posa come se stesse facendo da molo per la statua calciatore: Bizzarri corre molto, mn combina niente e Conti io imita. Della meana. solamente Turchi ogni tanto cerca lare le cose seriamen~ te. Comaschi, migliore scuadra. infastito per contearno dei compaoni, avanza a metà camvo per essere ute alla prima linea. Lo spettacolo è deprimente, ed 'I oubblico inspettito, fischia i rerrfi e hatte le mani nn'' srfzreri. Pn**ano i minuti ' e mentre «r,ar,in*fromenfe. t certi si dtr^rfpno a tirare in porla da 70 ed anche?.ì metri, tema peraltro imoreisìonare hrnro Blater, i rofsocrociati stringono le Cardarelli. Ellani: Pellegrini. Ven turi; Boscolo. Cavazzutì. Ghiggia. Cello. Nyers Da segnalare tre cose: li ìa riconferma Stucchi e Cardarelli ai rispettivi ruoli d: terzino destro e centromedl»- no nel secondo tempo, ciò che vuol re la quasi sicura partecipazione dei due alla partita con ìa Lazio: 2) l'inclusione Ghiggia al centro quintetto punta: 3) Pando'.fini e Borto'.etto non sono scesi In campo per motivi precauzionali, ma domenica saranno sicuramente In campo. In questa seconda fase l'incontro ritmo gioco è un pò calato; comunque ai 5 g^a! de*. primo tempo (Sandri. Bosco'o e Beltracdl (3) se ne sono aggiunti altri 4 (Bosco'o 2. Cavazzutt e Nyers). Per la formazione domenica. dunque. I dubbi sono molti. In fesa dovrebbe rientrare Moro al posto Albani, che attraversa una piccola crisi morale, e Stucchi «Cardarelli dovrebbero sostituire gli assenti Bertuccelli e Giuliano. Per l'attacco tre uomini sono in ballottaggio per 11 ruolo centroavanti: Cavazzuti. Nyers e Ghiggia; dall'allenamento si è capito che Carver vorrebbe puntare sul sudamericano, più estroso e più veloce, quin oio faci'e ad ingarbugliare le- idee a Giovannin: - niente derno comunque Naturalmente se una le ah dovesse giocare con la maglia numero 9 farebbe suo esoro ;n squadra Bosco'o. the attraversa un buon periodo forma *» Anche "a Lazio ha proseguito ieri la sua preparazione in vista derby; JR mattinata : biancoazzurri hannn sostenuto una leggera seduta atletica su] pallone. Erano presenti anche Burini, Sas;i e Parola i quali sono completamente ristabiti e potranno giocare e *e A!Ia«io lo riterrà opportuno s:n da domenica nrojsima Oggi, secondo programma fissato. la Lazio affronterà 5Ul terreno lo Stari o Torino la squadra ragazzi; la partitella avrà inizio alle ore 15 orecise Pai. Spai e al Bolzano. 2 5 ma al Parma, 12 ma ciascuna alla Carrarese e al Venezia, oltre a multe minori a giocatori singoli per Infrazioni varie. La lega ha altresì squalliicatl per tre giornate 1 giocatori Tardloni Prato, per due giornate Mozzambani Venezia, per una. giornata Pettini l'unese, Reblzzl Legnano, Pan- Uieonl Cagliari e Taccola Livorno; mentre ha ammonito e ffidato Cocconl Parma eu ha ammonito Maiali Mllan, Plrola dei Catania, De fiiovaimi Novara, Tortul i>ampdorla. Lucchesi Palermo. Barranco Cagliari, Marini, Begalli, Tonni e Caldana A'on potcìa essere ictsamcntc e non perche la Roma meritasse m ^ero punizioni e squalifiche cosi gravi, ma perchè conosciamo ti funzionamento e la mentalttà degli organismi arbitrali italiani. Stabito cioè ti principio che l'uomo in giacchetta nera ha sempre ragione le decisioni che prende sono tutte conseguentemente irrevocabi a tutti gli effetti immeati e agli svuppi futuri. Quin dopo gli spiacevoli incidenti Roma-Bologna non c'era che da sperare in un possibe ravvemento signor Marchetti Mano, u quale con la sua mancanza energia, oltre a rovtnare un arbitraggio tecnicamente accettabe, falsò in parte l'incontro stesso permettendo lecite scorrettezze. Era necessario cioè che Marchetti, nei suo referto alla Lega Sazionaie, inquadrasse nel tono giusto gli incidenti verificatisi (la invasione campo uno spettatore I calci a freddo Galli e te intemperanze Bertuccelli e a~*l puoblirot con Vammission«coraqqiosa aier retto lucrali non ri ini/iiaito poi-\ clic ni irrita i tìur atleti, pur] concedendo loro tutte Ir attenuanti p'issibih. si coni portarono veramente in maniera antipatica e poro sportna. inammissibe ci s r mbra la multa 'imrmr ftoq ma Href inferiti alla Roma per deprecabe vesto un tifosri esar/itatn r la conseguente ingiunzione levitare. campo in maniera più sicura. Oltrr ali enormità nomina ci sonora che la I.Cf/a abhia sbagliato anche bersaglio per t suoi fulmint fìiianz-iart Infatti. r<ime noto la Roma ha in affìtto lo stao solo per un paio flore nel pomerigi/io domenica che oiofa ni 'casa e,r e persino negato ionie alla La~io resto far uso terreno Oiont per '/li nllrnamenli: orbene cìir s, pretende dalla Roma? Lo.V'oo Olnnp'Co è COXl Ente sportno italiano, perciò e COXT fé per tt II io impianto seri izi sportivi) che dei e es-\ sere ritenuti-, icsvr,ii\abii<: l'inadeguata protezione lo Stao ed è al CONI clic deve essere rn otto l'obbligo presporre un adeguato mezzo protezione recinto gioco entro ls noiembre. Inoltre, come si può giucare quello Olimpico uno stao senza adeguati mezzi protezione, *c c stato ufficialmente consacrato dalla FlGC? Le. punftfonf /Inantiarfr l.crja hanno proiocato. naturalmente. viie e giuste rimostranze oltre, che nella serietà a Qiiirinate anche in seno alla Lazio. ove. si è preoccupati per la leggerezza con la quale xengono presi certi provvementi. Is'on r improbabe dunque che la La-, zio, la quale si trova nelle stesse conzioni ia società giallorossa per quanto riguarda Z'OI'trt-ì Pico, farr-ia fronte comune con la Roma per far presente alla Lega e agli organi superiori detlq Federazione Italiana Gioco ra.'no i reali aspetti situazione le squadre romane. E. P. e tlio i Montico si i«comportato conio un portlcrucolo «In squline clic cu atollo Minimelo. do'-. In inameni Ini nmji'ctii e fuori temo. Un pomcggln Mlup«w> uufwiiuo che deu- n\oi tlrluso e pormno annoiato i tre lustri poti noht «primavera»: oliuclliuiio a Meii/./a, ri lento: lo. a Foni l.a nostra squiulin ha Mino «Il risultato, per molti. V ciuco flit' cout pero II sllcce.shd oci no non n«tutto lwt lnif gioì» lo sparuto pubblico fiippeim 1S0O persone) che s\ eia dato con\c>j;no Migli bpaltl lo st nello Sinlgagllu. Nella lorniu/lone itrluim. ad ogni modo, qualche raifuz/o si ò -Mlvntn- facciamo I nomi dei terzini Corsini e Vincenzi malgrado clic ontrnmh! abbiano coti.- menso eirorl, dolio «stoppar» Znnnier. Bollati che (se non altro) ha /.egiinto due reti con abi e pronti colpi testa Invece»la II portiere Romano, sia I meani Montico e Or/nn non «olio stati KUfflclentcìnonto Impegnati. quin nulla al può ro prò o contro 11 loro lavoro apparso per altro ornarla amnnirtrarione; Ben7a rievo Invece ti ijloco Colombo. Boii7on.. capuccl. Bodl. Olivieri e Daltnonte. Infine Savloni e meglio non parlaro: no guadagna l'interista Come compievo quema i scierione» dei r T. Marmo e -.env brata una cosa proprio abborracciata e ti ritmo gioco tifa maggior parte «prlmav ira» non ha affatto measo a sagio 1 tranquli padri famigli,» Bouinzona. Questa aquadra ELISEO; /Coppelli: < L'Importanza cssurt' Franco»,V. Wlltle. COI.liÒNI: Imminente compagnia retta da N. Pepa «Gallina \cecia» A. Novelli con L. Braccini \\PALAZZO SISTINA: Oro 21,15:, Cu Macario-Carla Del Poggio «Tutte donne meno io». PlItANDKLLO: Domani or»» 21: «'lutti 1 tigli Dio hanno le alt> ONell. llino IlO DRl.L'KLIRKO: Oio 21,:t() C I.I stabe Bolzano -La donna mare ^ eli It Ibs»;n. (ridu/. Kn.it e studenti) POSHINI: Imminente debutto C.ii stahe Te.itro i Ilomn retta d.i C, Durante. SATIItl: Dal -'0 tlobic Inizio stagione in» 5v pc.-sonagkt in cerei d.nitori-» eli L Piranlo Pri'iiobi/ioni prc» o Teatro TKATltO ITALIA: Ou 17..itl-Ul,:t0 'I piccoli Pndrt'ic.i >. Ultimo giorno. VALLE: Ore '.l.'i (. ouip.ignia Nuovo Tcatio -Coite marziale per rnniiiiiitlnnmeiito Cainc». CINEMA E VARIETÀ' Alli-tmbra: Il Trovatore e Fiammetta: From neri: to ciornlty (Da qui all'eternità.) (tue 17 1*),30 - Ore 'JJ vl*lon«privata) Flaminio: Maria Wnlewska con G. Garbo Fogliano; Il i immuto le stelle con H. Clooney FolRore: Ombre su Trieste Fontana:.Voti rero.tf I'as*ansino Garliatrll.v. Mnrlluana con John V aj no Galleria: Optrii/ioi»- muterò ron. Wldmark Giovane Trastevere Pitta per i giusti con K. D'iufjla'. Giulio Cesare: Alvaro p.uuo-to Musarci ron H.i^rcI Golden: La tunica con J. S'mmons (CinciiuiMopc) Imperlale: Mngnmho con C Cale (Inl7l'i ore 10,'W mtim i Impero: Domenica d'agosto con M. Mastrojant Indulto: Appuntamento col destino con J. Mltchcll Ionio: 1 pirati dei 7 mari <_on J. l'ivnc Iris: Harvey con J. Stewart Itati -1. Spettacolo teatrale La Fenice: La principessa Ball con I). Lainour Livorno: Hondn me^/a^itte ILIIX; 'trafficanti notte» con 1 lt V.'ii'.'irk Manzoni: La C;i = bah Honolu-. lu i.n W. farei rivista I Massimo: l'nr,te cantico d'amore Altieri: Viale ei tramonto ('. Swanbon e vibtu Amlira-Iovlnelll: La tuie i tiranno con V. De Carlo e vista Prlnrlpe: Melici/c In cielo e vista Ventun Apre: Non Mate tri. ti pei ine e rivista Volturno: Sparate «-cn/n plh.) con A. Smith e rivisti!,,.mazzini : No-petto con C. Grani I Metropolitan" Li Moria demi ì Mli i t'.. J Stewart 1111 Moderno; Mmj.imtni rem C. GaMv n- Modero S.i e-ll» Il «eduttorr col! A Sor ri- CINEMA A.B.C.: Tempi felici con C Boyor Acquarlo: GII sparvieri fuocon qon G. Tlerney Adriano: Mogambo con C. Gablo (Ore 15, ,20 22,40, Alba: Forte T con G. Montgomery Alcyone: Navi senza ritorno con J. Derlk Ambasciatori: Il cammino le stelle con B. Clooney Anletie: La città asseata Apollo: Tempeste sotio l mari con T. Moore (Cinemascope) Appio: Il marchio cobra con K. Sellar;, Aqua: Bella ma pericolosa con J. Slmmons. Arcobaleno: The Glcn Mler etory con J. Stewart (Ore ) Arenula: Prigionieri destino Arlston: Un pizzico follia con D. Kayc (L. 500) Ore no Attoria: Il continente scomparso ron C. flomcro Astra: Giamalca con Ti. Mllland Atlante: La spiaggia con M. Carol Attualità: Il seduttore con A. Sor Augustus: Il passo Fort Osage con R. Camcron Aureo: La banda det tre stati con S. Cochrane 0GGÌ ALL'IPPODROMO DELLE CAPANNELLE Duello Lama-Telemaco nel Premio Parlamento L'od.ciAa riunione corse al galoppo all'ippodromo le Capannelle - impernia sull'interessante Premio Portamento che metterà ironte sulla stanza 2000 metri m p.sta Derby Lama II ben comportatosi nell'hancap d A-itunno malgrado le sue non perfette conzioni pes. Ctuplnora; 5 corsa Zanca, Salvatronda. Orpen; 6. corsa: Vulcto, Kafac, Gto-Lu; 7. corta: Yonojtoum, Trlssino, Vittorino. form.i. ce.n Tel'-maca Razza mole o roti poca energia; m qite- Soldo tu. si trova a rendere s-fo modo Marchetti, riconoscendo con lealtà ai rari incidenti una causa, avrebbe permesso alla Lega giucare con obiettività e giustizia. Ma si può pretendere questo? MarChett' «abo/ici/m perseverare» ha insisto n r i suo errore prtmo. non hq ammesso i suo/ torti e nel suo referto ha calcato la mano emiro la Roma: * c on%fgventerren - ; giuzio Legi. che raaha sui referto arb frale non po*er a essere icrso tre chi e n.ezzo. li campo è completalo da Caldeo e Phae che non c»v ebbero accampare pretese n"i confronti dei nominati Malgrado.1 pe-o grave ci sembra che la fortia attuale imponga preferire r rappresentante Razza Sa a Telemaco che ha però 'utte le carte In regola per scor.volgare pronostico carta. La riunione - '» inizio alle) e conp:?nnerà sette corse per le qua.i rt, :e nostre selezioni: 1. corsa: M.g' Cina, CosKIlanta; 2. corsa- Eso. Rcbegola. Morsico; Comunque se la squalifica 'Iti Premio Pi la-icn*o Lama 11, Galli e la sospensione BT-lTelemaco. 4 c\r=a: Ette. FoI'Ber- IL 17 NOVEMBRE De Marco-Carter per titolo monale SAX FRANCISCO 13. Due pugi italo-americanl si misureranno nelle prossime settimane in incontri campionato per i titoli monali pesi me e pesi leggeri. Paddy De Marco, campione leggeri, fenderà titolo contro l'ex campione James Carter in un incontro quinci riprese. che avrà luogo 17 novembre ol Cow Palace San Francisco. Joey Giarlo anche egli italoamericano. affronterà, a quanto sembra ti IS cembre sempre al Cow Palace San Francisco Ceri Bob Olson. campione dei pesi med: cinese, dall'aspetto dopolavorjfiti- pacnc* con H. Fonda co. come valore può figurare [Ausonia: Vacanze d'amore con «.«ai~... -«_.. r. I L B o s e Barberini: La linea francese con ATLETICA LEGGERA: LA RAPPRESENTATIVA DI MOSCA VITTORIOSA A LONDRA (177 a 122) B-ltuyev, Chatway e Kuts battono tre record monali LONDRA, 13. Nel corso l'atteso confronto internazlosuua atletica leggera «Toltosi oggi a Lcsdra tra le rspprsksiiuts lonnese e moscovita e conclusosi con la vittoria degli atleti so- **ietic* per 17< a VX, tono crollati 3 record monali: quello stelle 44* yarde ad ostacoli corse in $l"3 dal sovietico Lituyev (record precedente 51"«l'ameriraao Moore), quelle dei MH m. corsi dall'inglese Cbatway in irsi"! e quello le 30M miglia a] cut passaggio, nella prova Sttt m., sovietico Kuts ha segnai* \V?i" ( primato precedente U apparteneva con I3**n"M). La corsa Lituyev sulle 444) yarde ha fatto teoria a sé: li to* vietlco partito velocissimo è andato via ria staccando ali avversari ed ha tagliato 0 Alo arrivo con 5 10 soirtaglese Kaae, t/lt sul connazionale TtUln e 7/1» sull'altro inglese Snaw. Emozionantissimo duello fra campione europeo Kuts e l'inglese Chatway sui SOM metri. AI vts Kuts prendeva subito la testa tallonato 4*I1'lnrie«e. Tn prosmtth detle tre mieti» sovietico alllungava passo e riusciva a «rendere qualche metro al rivale amlguorando suo record monale, che aveva stablspeli ti Serss csa «KM» lj*zt"*t. Nel finale rinveniva pe ro rmgleoe e dopo un accanito duello riusciva a sputarla una. tresrttaa centimetri. Il tempo segnato da CTaatsray, come abbiamo «etto, era ir51"«, do» V migliore record monale sta- Oh> Berna da Kuts (ir54"4) od ancora In attesa omologazloftc e ben 3"f migliore l'attuale record usaciale Zatopek (ir5*to). Kuts. ha segnato Off» O tempo 1*T51"«. L* altre gare tono state vinte «a: MASCHILI: Ma m.: Hewson (L) fa l'armi Disto Xatgev (*H) m. 5242; Satto la alto: Steponov (M) sn. 133: Martano: Krtvonooov (M) m. SU»; 11* m. ha.: Butaaclk (M) lf7; 1«JM) m.: Norrtt (L) te 2T35 n 2; Salto ta lungo: Grigorlev (M) m, 7,0»; IN metri iaai: Koaeval (M) in lo"»; ISM metri: Bagregev (M) In TSZS; IH m.: Ignatlev (M) In 47"3; GiaveTIotto: Kumetsov (M) m. 0S,J4: gatto trlnlo; a-he*bakov (M> tn. ISJl; Staffetta 4xl«0: Mosr» 41**2: Getto peso: Gricalka (M) m. IMI; Salto con Tasta: Elllot (L) m. 4^4; 3*»» m. siepi: DUIey (L) 9*04*8; Staffetta 4 % 1M: Mssca 3*1!'&. "rbwwnui: Glavenotto: Boolid (M) m ; Salto in tango: Desforges (L) m. 5,77; IM motti plani: Kreptkina (M) 12"; Bf m, hs.: Golubnlciava (M) 11-1; Disco: Ponomarieva (M) m. 4»VS; 2M m. plani: Scrivens (L) ta 24"5; SM yarde: Otkalento (V) in 2*y*l; Peso: Zyblna (M) aaotri 15^3; Salto in alto: Tyler O,) m. 1.C2: Staffetta 4xIH: Mosca Anche Taruffì (laida) alla Coppa foro Stra SIRACUSA. 13- Le iscrizioni alla quinta ezione Coppa d'oro Sicia» si sono chiuse alla mezzanotte ieri. Fra lo ultime adesioni ufficialmente pervenute alla CSAI è quella Piero Tarufli. che poterà una Lancia 3300 Fra gli altri concorrenti. figurano Bordoni Sgorbiti. Musso. Bob Said. Delebarre Nel la cor*a sinc'isaia verrà sreri mentalo per. la prima volta un forse nella nontra serie C. Inoltre li Bemn/ona si è presentato In campo grandemente Indebolita por la niancan/a portiere titolare. Il na/lnnalc Pernunam. dato che le brave persone In maglia * sbranata» per scendere «Como, onde affrontare 1 Rimani profeksionkti dona «selezione» Italiana hanno dovuto chiedere permesso Ai loro principali in quanto tutti lavorano per vivere. Appeia In partita ha aiuto Inizio i «granata» si sono sposti cosi: robusto Rampol terzino libero. Robustel «stoppar» su Bonalin. la mezzala Boggia alle rohole Colombo prima e Roti/on dopo fi due primavera al sono dlfattl ricambiati i posti), li centroineano Zettl au Ronzon prima e Colombo poi. Il meano Otanont su De.imonte. l'altro meano Erha fciie sarà sostituito dojio 25 minuti da Mattioli) -tu Suvionl. ti portiere elvetico N*ost ha subito dei Itnoro ma t tiri Savion al 4' e Ronzon al ó -ono tlaccnl coruset;uen7a /a- Clìl eia annullare; gioco «selezione» apparo al una.sconsolante meocrità Al 10. un altro debole pallone- calciato da Savloni viene bloccato in tuffo da Nessi mentre uno più forte d. Dalmonte é pure parato dall'estremo dlferowre enetico in due tempi Airitnpro'-'.iAo la «.- eiezione» segna la prima rete, siamo al 23' rnlnu'o e Colombo, spostandosi ali aia destra, rimette a! cer.:ro una palla alta. Ner>si esce j n r j. tardo dal p««e Bonafln fe^ra testa Nessi e Bonaftr. cadono a terni. 1: portiere hvizzero accusa une rjottft al naso dal quale esce molto.vmgu«i < ver». sempre giovando ai piccolo trotto, raddoppiano li punteggio ai 39" quando Montico lancia una pai:a parabolica.-; fronte fje> =uo a'.taceo Bor^fìn te5*a,- t ZJra ir: re-e Un tuffo ni Ne.'M risulta 'arol-.o Ne:ia ripr.ìa fr* 1 n*:i ciejia ^e'.erione appare. Luisr.n, un ragazvetto piuttosto p.ccoio stature e poi dtmost.-erà mefflcieriza ed eccessiva reatraltia det gesti. Ebbene, prlrrjs- Cbo Lutscn riesca a toccare un pallone l'tìvettco Pagani io v>rprer.de e io bat.te a! 6' Insaccando nei:» r«t«italiana uno, pa:.» centrata -ia Sartori. Gli elvetici.=1 tanno & -.^e»*-i omento più azgresir.i. rorsel litnr.o capito che po«or.o pareg-1 giare. La- selezione» gioca peg-1 glo che non nei primo -em-v \ Ma per fortuna ecco c.-.e *:»4 Montico da almem etri '*:- t!i«. una palla ver^o ".a te*.-<i TOMA Bonaflrì. Il giovane portiere Mortasisi, lasci, i paa precipttosan;ente. saiu. tr.«.ie e -ceca ;a pana con :e» lì pa:or.e. però. gii ricade alle spae e entre * & per entrare in rete Rarr.po*.-. con urui punta-a. 2A dà :. colpo grazia La partita vai 3-1 pare flr.tt* Invece l granata de; Beliinzora lr.cott-.lr.ctano a manovrare a> ì attacco e li nostro Laison acciuffa quache pana, saltando conie un gatto anche su Uè palle destinate ad uscire ai lati dei pali oeiia sua rete. Questione inesperienza. Poi proprio *I 45* una ennesima azione sulla sir.tstra de] Beuinzona permette a Simone piazzare un tiro. Corsini tocca involontariamente 'a pana cae finisce ne'.'a rete dei «vetii» giusto al'a *ini«tra britannico pesi piuma Sam-huuon che invece *i era te*'»'o my Me Carthy ha battuto leri, etfrmt:ren t e m tuffo *u:a MI* sera H francese Pierre B'clwdlj*,. per arresto combattimento. ^ Ha sesta ripresa I GIUSEPPE SIGNORI tipo Hancap che tenga conto. oltre che versità cindrata. altri fattori che possono concorrere Ir. partenza a determinare l'esito competizione. Questa nuova valutazione per la determinazione l'hancap e cosi espressa dall'art. 17 regolamento gara: «Alla corsa ad Hancap prenderanno parte i primi quattro classificati le due corse «"precedenti) riservate alle ve:ture le categorie 1100 mie. ed oltre 1100 eme- AUe macchine partecipanti all'hancap sarà assegnato un nuovo numero, che corrisponde all'orne partenza. Porterà Q nr. I la macchina meno veloce che partirà prima ed nr. la macchina più veloce che partirà per ultima- Vittoria McCar*hy LONDRA. 13 n campione.mucrissliiiii Si A t rib'-lli cieli lloiiclnr.1 1 con fj Ford Sa. I.i li Ile,ululo donna IUII I! St-iu»" eh.moikh.ii V.iiMii/e d uni.re con L ItCJV Nuovo: Eternamente! incrina con J. ItoHcrs Novoclii» : Lo 'fr.inloro ha empre una pistola con II. Scott Odeon: Il &egiet'i porta chiusa Ode.se ale hi: Anatomia un itto Olympia: Eroi l'artide Ci L. Emmcr Orino: La banda lamigl coi» L. Hayward Orione: Salamandra d'oro Ottaviano: La preda belva con M. Power.s Palazzo: Molok o verdetta con V. Hcflln Palestrlna: La tunica n J Slmmons (Cinemascope) i'arloli: II cavaliere audace con J. Woync Pax: Aque tonanti Planetario: Colpevole tramento Platino: Amor non ho pero però con W. Chiari i'iazn: Allegro squadrone ron A. Sor l'iinlus: Intrepi vencatori > Prenestc: Domenica d'agosto con M. Mastrojanni PrlmAvalIe: Il talismano Cina con R. Fleming Quadrami Amore rosso con M. Berti Quirinale: Puccini con G. Terzetti ({uirlnctut: 12 metri J'?m ' ou L. Ball (Ore Q 221 laùròn?» muuero Forte A-l2 u,r,u: fl La,l,»8 a a " c^» - -- 'Reale: Il maggiore Brady con J. Chandler Rey: Riposo Rex: Moulin nouge con J. Ferrer Rialto: Terrore a Shangal con B. Roman Rivoli: 12 metri d'amore- ce 1 L. Ball (Ore ) Roma: ' KanKaru Rubino: Tobor con C Drake Salario: Dan lì terribe Saia Krltrca: Lo spettro Cantervlc Sala Traspontlna: La iar;ld dei 600 con E Flynn Sala Umberto: Donne proibite Sala Vignoli: Servizio segreto con J. Mr Crea Salerno: Servizio segreto con J. Me Crea Salone Margherita: Un trarr che si chiama desiderio con M. Brando S. Crl*oj(ono- La luce rossa Sa\oia: 1..1 tunica con J Simmini i f'menia c c*opc) Sver Cine: Fanfan la Tullpe < MI G. Lollobrifida Smeraldo: La linea francr"- con J. Russell Splendore: II prinrlne coragg'oso con J. Mason fcinemaecoise' Siacliiini: Tuono nella valle :on J. Stewart Superrinema: Gli irrori eji Ciecr.atn ron R. Flemma Tur Mir a neio: Zingari -on S Granger Tirreno: l r l uomo con J Ire'an.l Trastevere: Caccia all'uomo n"lla jungli Trevi: La sete potere con W Holdtn Trianon: Il mio amore viva «"O" S Grar.ger Trieste: Freccia insanguinata cin C Heston Tu^colo: Vita Inquieta con E Taylor Llpiano: II r-o-cre't:ere ttr.tìsiria Verbano: Da quando te ne ardasti cnr. C Colbert \1ttor1a. Napoli piange e r de <.' " :. Ta,r ii Perdonate mio J. Russell Bellarmino: passatd Belle Arti: L'ottava meraviglia Bernini: Non sparare baciami con D. Day Bologna: Tempeste sotto i mari con T. Moore (Cinemascope) Brancaccio: Anatomia un itto con G. Grahimc C*pannel!e: Rio Bravo con J. Wayne Capito!- Un pizzico follia (lire 500) con D. Day Capranlca: La linea francese con J. Russell Capranlchetta: La strada con O Masina e A. Quinn Castello: I pirati Croce etcì Sud con V. De Carlo Centrale: La banda T.JTOIKÌ con L. Hayward Chiesa Nuova: Vacanze al "Mc<;- -ico (Nuova ezione 1 Cine-Star: Moulm Rougc con J Ferrer Clodlo: La voce calunnia con G. Tierncy Cola Rienzo: Vacanze d'amore con L- Botè Colombo: Operazione Z con R Mitehum * Colonna: Franci-, contro la e a- morra con D. O' Connor Colosseo: L'amore è bello Corallo: Ultima rapina con V.*. Pidgcon Corso: Carosello napotetnno ron con M. Fiore (Ore M Cristallo: I moschettlcrt regina Del Piccoli: Riposo Delle Maschere: Luci città con C. Chapiin Oellr Terrazze: I! sole splende alto con C. Winr.mger Delle Vittorie: La.unin cm J Simmoni D'I vascello: Rtpo.-o Hian»: Le fanciulle ie jote con L. Tumer Dona: NN. vigata speciale con L. Scott Eweiss: Il pugatore S:ng Sing con A. Richard* Fden: Come sposare un mionario con M. Mocroe (Cinemascope» Esperia: Duello a Hio d'argento con A Murphy Espero: Martin Tr^caferro cor. P De Fippo Europa; La storia d: Giti.n Mler con J Stewart Fxcelslor: Alvaro nutt-.,'n corsaro ^nn R Rasce! tliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiimiiiiiiifliimfmiiiimifmiftfftttmfliimmmlm* OGGI \I CIXEMV Adriano - Imperiale e Moderno VXA - PRIMA DI A>SOLUTA ECCEZIONE RIDLZIOXI ENAL CINEMA- Adriacme, Altieri. Aureo. Ambra. lovinelu, \poilo, Atlante", Alhambra, Bernini, Brancaccio, Colonna, Cola Rienzo, Colosseo. Cristallo, Elios. Excelsior, Farnese, Flaminio, Italia, La Fenice. L11*. Olimpia, Orfeo, Planetario. Rialto Roma, Staum, Sa I "1- herto. Sllvereine, Tirana. Tutelo. TEATRI Sistina. Valle

6 Pag. 6 Giovedì 14 ottobre 1954 «L'UNITÀ'*r^ CENTINAIA E CENTINAIA DI RISPOSTE AL REFERENDUM SUL CONTENUTO DEL GIORNALE ài lettori l'unità C'è una particarità, un aspetto» per così re, interno referendum, che vorremmo oggi sottolineare, e si tratta un aspetto che riguarda da vicino noi che ogni giorno elaboriamo l'unità. Le risposto tlei lettori, i suggerimenti, le osservazioni continuano ad arrivare, «uri, hanno assunto un ritmo ancora più serrato dopo che, la setti' mona scorsa, abbiamo riferito le prime lettere che ci sono pervenute. E i redattori (/(//'Unità ne hanno ut». vcrtito già non.solo significato, ina giovamento pratico, immeato, nel loro lavoro. Dovute sapere che ogni giorno, alle cinque pomeriggio, i redattori responsabi dei vari servizi ei giornale, (interni, esteri, terza pagina, provincie, cronaca), si riuniscono assieme al rettore attorno al tavolo reduttorc'capo e lì scutono giornale che è uscito la mattimi, cercano inviduarne i fetti, le lacune, per impostare poi, sulla base le notizie giorno, giornale che dovrà uscire l'indomani. Ebbene, da qualche settimana, è come, se alla riunione quotiana assistessero centinaiu lettori v, accanto alle voci dei giornalisti, si ussero quelle tanti compagni, tanti amici, a confortarci con un giuzio più preciso, proprio perchè più largo, ed espresso dai destinatari stessi nostro lavoro. C'è da sottolineare poi, questa volta, due fatti nuovi che stanno rendendo più interessante e più ricco battito sull'unita: 1) le risposte si sono futte, almeno nella loro maggioranza, meno scheletriche quanto non fossero prima. I lettori si ffondono più a lustrare loro pensiero, a spiegare le ragioni un suggerimento o u. una critica. Talvolta anzi si trascurano alcune o tutte le domande referendum per svuppare giuzio su un aspetto soltanto r/e/z'unità, quello che più preme, sul quale lettore ha più riflettuto. Ed è bene che sia così. 2) avevamo lamentalo, la volta scorsa, la scarsità dei pareri sulla «Pagina donna», ed ecco che i pareri, le proposte, sono cominciate, come vedrete, ad arrivare. Ne approfittiamo subito per fare una seconda richiesta: ce un giorno, ogni settimana, in cui l'unità assume una fisionomia particolare, versa. E' lunedì, quando nostro giornale si rivolge, oltre che ai lettori abituali, a un pubblico particolare, quello sportivo. Del lunedì, questo numero a se l'unita, ancora nessun lettore si è occupato, mentre noi avvertiamo che qui vi è tanto da correggere, da far meglio. Perchè non sentire anche gli sportivi, e avere da loro un giuzio, una incazione? Le domande referendum / nove punti referendum ai quali vi preghiamo rispondere e far rispondere sono i seguenti: 1. Leggi sempre l'unità? O soltanto la domenica? Nel secondo caso, perchè? Quali pagine leggi a preferenza e perchè? 2. Quali, fra i tuoi famiari e conobcenti. leggono l'unità? Quali non la leggono e perchè? 3. Quali sono le critiche più perir flit' senti rivolgere all'unità dai nostri avversari? 4 Ti appassioni alle corrispondenze' dall'estero? Le vorresti più o meno ampie? Cosa pensi modo come l'unità sostiene le lotte lavoro? Hai potuto personalmente osservare come l'unità ahhia contribuito efficacemente in questo o quel caso a stimolare i lavoratori alla lotta e a facitare la soluzione positiva una vertenza? ->< ><**shw* $&*?? ' < «A noi e a tutte le altre donne piace molto quando vengono scritti sii articoli rhe trattano le questioni le Acciaierie Terni, e perchè manca lavoro ai giovani» pubblicn.ionr- un romanzo appence Un autista pubblico, che staziona davanti <' nosaur* ^ RISPOSTE LA IVI PO Vs. j M. Mulone 11 sig. Michelangiolo Mione, abitante in vìa Rasa n. 18 (Catania) ci invia una lettera con tre interrogativi: I ) perchè non pubblicate almeno nell'«u n i t à > martedì le quote Totocalcio? 2) perchè non pubblicate le previsioni tempo e le temperature nelle va- : ie città? 3) pubblicherete questo anno, regolarmente, i pronostici Totocalcio? Per quanto concerne le due ultime domande cercheremo accontentare signor Mulone- Per la prima l'«unità» Lunedì ha sempre pubblicato le quote Totocalcio. A. Civitelli /I signor Athos Cantelli abitante a Torrita Siena <n una risposta lampo ci hcrive che le critiche più sene che sente rivolgere all'* Unirà > dai nostri avversari sono soprattutto orne tecnico e in particolar modo riguardano gli errori 'fi stampa. Il signor Civitelli ha ragione, gli errori stampa sono veramente fastiosi per ogni lettore. E' chiaro che la redazione è impegnata a che questi errori siano in continua minuzione. P. Fregonese II signor Paolo Fregonese Roma in un'altra risposta rapissima affronta problema le rubriche degli spettacoli. «Le rubriche "spettacoli", ohimè!, egli scrive raramente sono aggiornate e i consigli sono dati spessissimo a vanvera, alla leggera. Bisognerebbe curare con estrema attenzione quest'aspetto giornale». D. Affossati Ti signor Domenico Affossati, Palermo, ci scrive proponendo un sólo risvolto dona prima pagina, onde evitare al lettore non grato compito ricercare seguito vari pezzi nelle altre pagine giornale. 6. Quali argomenti vorresti che la terza pagina trattasse? Ti sodsfa la critica tl'arte, letteraria, musicale, cinematografica? Ti piacciono i racconti pubblicati dalla nostra terza pagina? Vorresti che l'unità pubblicasse, come già nel passato, un romanzo d'appence? Preferiresti un autore contemporaneo o dei secoli scorsi? Legm la d(». 1 rovi b.... pagina (iena donna che corrisponda alle esigenze nostro pubblico femmine? I tuoi bambini, i tuoi fratelli minori, leggono Novellino giovedì? (iosa pensi pagina sportiva? Quali >oiio i servizi che più ti interessano? (iosa pendano i tuoi amici. tifosi > pagina.sportiva? Cosa pensi modo come l'unità tratta la cronaca nera? Ti piacciono le vignette. i segni e le foto pubblicate dal nostro giornale? Per un miglior contributo alla rinascita Sud Abbiamo ricevuto una interessante lettera signor Svestro Amore, nella quale ci si rofferma particolarmente sulla necessità trattare con sempre maggiore rievo i problemi Mezzogiorno. La pagina decata al referendum egli scrive mi lui stimolato a mandarvi questa lettera con alcune osservazioni in proposito. 1) Un pastone giornaliero tuta merionale - E questa è una idea che ho già scusso, e non una volta sola, con alcuni compagni rigenti Mezzogiorno. L'Unità romana è, a mio giuzio, essenzialmente merionale, almeno geograficamente, credo, e non può non dare al Mezzogiorno quel particolare contributo che l'assenza nel Sud quotiani, settimanali Partito o democratici rende inspensabe. La notizie per pastone potrebbero essere ricavate dalle stesse pagine regionali e provinciali. Ti faccio un esempio: ad Avellino nel giro un mese, si sono avuti: fallimento le cementerie Colloqui volanti con i lettori sotto le pensine Stazione Alla Stazione Termini, come in ogni altra anaolo Roma, si parla referendum l'unità, stasera, martedì 5 ottobre. Un comparino, questionario alla mano, si improvvisa intervistatore, e coglie dalla viva voce gente, nella cai massa e popolarissimo nostro giornale, apprezzamenti, critiche. proposte. Umberto Pace, porta-bagagli,abitante in via Porta Labicana 44 C, in min banicca tre metri per tre, con cinque figli e la moglie, ce che prende giornale soltanto la domenica, perchè non ha tempo leggerlo durante la settimana, si appassiona molto alla politica, sottolinea la campagna condotta dnn'unità per Trieste italiana, detesta, per principio, la cronaca 7icro, ama lo sport, definisce «buona» la pagina sportiva, non ritiene interessante la Ancora insufficiente in 3 a la pubblicazione articoli vulgativi sul marxismo Nella «pagina donna :> scrivano soprattutto le donne: più igiene, più pedagogia A giucare dalle risposte nostro referendum, la pagina donna e la terza pagina sono al centro l'attenzione e battito dei lettori. Ecco una lettera significativa un gruppo donne Cervara (Terni) che riportiamo integralmente: «Caro compagno Ingrao, noi siamo un gruppo compagne Cervara e ci siamo riunite per parlare nostro giornale V* Unità >. Molte noi ancora non conoscevano la pagina donna perchè V* Unità» arriva soltanto alla domenica, ma ora ci siamo impegnate a ffondere cinque copie nostro giornale tutti i giovedì e a fare una festicciola per far conoscere anche alte altre donne la pagina loro decata dall'* Unità». A noi e a tutte le altre donne piace molto quando vengono scritti degli articoli che trattano le questioni le Acciaierie Terni, le questioni che spiegano perchè manca lavoro per i giovani. Però ci piacerebbe che VtUnità» parlasse più vita dura che devono fare le donne quelle zone, dove non c'è ancora acqua potabe e mancano i servizi più inspensabi. Ti manamo tanti saluti Vincenza Cristo/anelli. Angela Sapori, Emia Fanesi, Rita Barbaro, Peppina Manameca, Duio Trombettoni, Liana Mancini, Amata Salvati». La «dolente nota» La pagina donna invece non piace alla signora Laura De Chiusole Napoli. La pagina essa scrìve è lontana dalla mentalità mea le nostre donne che non la leggono. Del resto questa «dolente nota > - 1 «Unità > non credo che si possa risolvere cosi brevemente. Fate un referendum a parte e sentiamo cosa cono le donne, anche se è ffice farle parlare. Esse sicuramente basa* moltissime cose da re (unica che ha avuto coraggio una volta o due parlare chiaro è stata la Terni Cialente) ma troppo spesso non osano: bisogna pur vivere con gli uomini ed è meglio essere plomatiche e non guastarsi sangue e le amicizie o la pace! Ma si dovrà uscire da questa situazione. / problemi le giovani D'altro parere è. invece la signora Elisa Tommasi Firenze, la quale afferma che la pagina donna è molto interessante. Ciò che più le piace è la parte che riguarda t problemi l'emancipazione femmine. Vorrebbe però che vi fossero in quella pagina più scritti donne casalinghe e uno scambio consigli e pareri sull'educazione dei figli. L'angolo dei bambini ha tutta la sua approvazione, vorrebbe però che oltre ai più piccini la redattrice si rivolgesse anche ai più gran e specialmente alle giovinette doci. 14 operai e contani usufruendo un contributo politico anni le quali, frequentando e sociale incalcolabe? le scuole, sono sottoposte ad 3fì scusi per questi interrogativi i quali potrebbero ima continua propaganda anticomunista che impesce loro avere una chiara vi un suo eventuale giuzio essere inopportuni e in attesa sione funzione grasca i mie fervi saluti». gioventù in una nuova società. Un lusinghiero giuzio Sui problemi terza Un lusinghiero giuzio ci pagina abbiamo ricevuto una viene riferito dal signor Evaristo Somma impiegato stata lettera signor Sverio ivori Livorno che pubblichiamo integralmente. le Roma. La terza pagina l'«unità» ci scrive da chi la «Egregio Direttore. leggo giornalmente suo legge è reputata solo uguale giornale, convido i giuzi a quella Corriere e gli orientamenti politici da esso espressi, pur non essendo iscritto al P.CJ. Sono un operaio metallurgico Livorno per cui, generalmente come tutti i membri mia classe sociale, sono esitante ad esprimere giuzi per mezzo epistolare per mancanza una cultura e educazione scolastica. Oggi sono deciso a scriverle, per farle alcuni rievi sul suo giornale, con la speranza non passare per presuntuoso, nonostante la mia incompetenza in materia. Mi capitò, molto tempo fa. leggere una chiarazione critica redatta dall'ufficio informazioni dei partiti comunisti e operai europei, rivolta agli organi stampa questi partiti, per la poca importanza che essi davano all'educazione Marxista- Leninista. Se non erro la chiarazione lamentava la scarsa pubblicazione opere marxiste e la mancanza corrispondenze operaie e contane. Ora mi domando : perchè suo giornale dopo lo sforzo iniziale, non ha continuato ad orientarsi verso questa giusta critica? Perchè la terza pagina non si trasforma gradatamente i n istrumento più efficace per la conoscenza e la vulgazione l'ideologia manisfaleninista? E infine con la vostra bella e poderosa organizzazione perchè non riuscite ad avere una «rete» più estesa corrispondenti Sera. Quin si può re che sodsfi. Circa romanzo da pubblicare suggerirei dei racconti lunghi, magari classici che istruiscano e vertano nello stesso tempo. L'ultima risposta che pubblichiamo oggi sulla terza pagina è signor Lamberto Leoncini Ponte a Elsa (Firenze) che ci scrive: «In merito alle domande su come mi piacerebbe la terza pagina ho solo da rvi che mi piace cosi com'è; vorrei però ritomo romanzo d'appence: perchè vorrei che l'cunità», attraverso questi romanzi svolgesse^un suo preciso compito e cioè, quello far conoscere la letteratura esistente sulla resistenza italiana, far conoscere a tutti la grande lotta partigiana. = Io che ti scrivo sono una stella d'argento al Costruttore F.G.C.I., per aver fondato la Biblioteca popolare «Antonio Gramsci» Ponte a Elsa, la quale, con la sua attività, si è guadagnata una collezione Rinascita regata al Raduno Imola (Bologna); biblioteca che in soli 5 anni ha un capitale circa 1800 libri con una ro. Stazione Termini, riprova che la cronaca nera usi le aggettivazioni ' tipo: > Orrendamente jatto a jn'::i. stritolato. >. sfracellato, maciullalo e simi, perche a casa sua < restano impressionati nanzi a questi aggettivi. Luipi Meli ichelli, questo è nome l'autista, prende giornale tutti ì (/iorni e chiara che lo legge lui, la moglie, i figli ed i ricini casa. Mentchclli frora nitcrc.s.santi le cronache sindacali. - Buona lo pagina sportiva. E così la «pagina donna -. Buone anche le corrispondenze dallo estero. Una signora anziana accompagna un parente al tre- " * ***^*v-***.^ -f4 nini no Roma-Rcgnio Calabria, al binario n..0. Abita a Lungotevere Testacelo. 15. Ha otto figli. E' una vecchia tipografa in pensione. Avi'icinata, risponde alle nostre domande. cortesemente. - E' un giornale, per me, tanto simpatico», chiara. < lo non ho molto tempo, né posso leggere a lungo, perche mi ballano gli occhi. Leggo gli articoli circolazione volu- fondo Togliatti e Ingrao. mi al mese in un paese che conta solo 2000 abitanti. «Chiedo questo perchè se abbiamo raggiunti tali risultati è stato anche per merito dei romanzi che F«Unità» pubblicava nel passato >=. Mi piacciono gli interrenti Pajeita alla Camera. Conservo la collezione ed giornale lo faccio leggere ai miei vicini'. La signora Pace legge ben poco le corrtspondenre, non si interessa ia cronaca nera, perchè fa male <- leggere cose impressionanti >, gusto molto le vignette, ma talvolta se le fa spiegare dal marito, è appassionata «pagina donna» e tiova molto intercs.santi le cronaclie le competizioni sportive femmini. Non è entusiasta dei romanzi appence (' li comincio e non li finisco mai - ). Un verificatore le FF.SS., R.S., ispezionato treno, Roma-Reggio Calabria, se ne sta in attesa un rapido, e così, mentre conversa con un collega, inene arrteinafo e con corfcs'ifi risponde alle varie domande questionario. v Leggo sempre giornale \ egli ce. - lo credo che i nostri avversari sputino fiele-, osserva quin rispondendo alla terza domanda, <- perchè vedono che siamo troppo bene organizzati e ci temono, e fanno tutto per viderci, per rompere la nostra compattezza, specialmente nel campo sindacale. Quanto alle corrispondenze, sono interessanti, perà bisognerebbe snellirle, farle più semplici, più riassuntive. Certi problemi si presentano troppo complessi per la cultura l'operaio. Alcuni lettori sorvolano certi articoli perchè non li afferrano interamente. Piace a R.S. la terza pagina, nel suo complesso, e specialmente la critica d'arte. Il romanzo dovrebbe essere vecchio, e possibmente <.sulla classe operaia -. E la < pagina donna? Quella, la legge mia moglie, che ci si appassiona tanto. A me non interessa. La cronaca nera, è stala un fenomeno, specialmente per caso Montesi. R.S., infine, chiara che legge tutto giornale e si appassiona specialmente alle lotte contane. Alle ore 21, quando retto parte per Reggio Calabria, nostro intervistatore sospende la sua inchiesta. RICCARO MARIANI Notizie, commento tono e brevità dei pezzi Uno degli argomenti affrontati dai lettori che ci hanno inviato le loro risposte al questionario è quello tono giornale e brevità dei pezzi. Il signor Carmine Zavnta, abitante a Casamiccioln d- schia) rispondendo alla nostra terza domanda (quali critiche rivolgono all'unità i nostri avversari) cosi scrive: * Molti dei nostri avversari affermano che "' l'unità è troppo estremista *'. Essi pensano the i quotiani dovrebbero riportare le notizie relative a certe informazioni tutti nello stesso modo salvo commento, in modo che una notizia pubblicata da un giornale sia uguale a Quella pubblicata da un altro». Majatfffo gfrcssiv* Sullo stesso argomento tono ci scrive anche signor Rodolfo Nar Firenze. * Poco tempo fa un mio amico mi ceva che tutti i giornali che si leggono maggiormente a Firenze sono al servizio un'idea, un parti- E* cominciato la raccolta le olive alla quale sono Interessate migliaia donne. Un tl«>m lavoratrici calabresi ci ha inviato una brevissima lettera con scritto: «Occupatevi noi perchè siamo trattate come It bestie W l'uniti» to all'infuori uno: la < Nazione». che lui ritiene inpendente! L'Unità, anzi, ceva, è organo PCI e quin fende gli interessi dei lavoratori. II e Mattino ^> e all'opposto. è cioè reazionario. mentre hi < Nazione > sta nel mezzo queste due correnti. Riconosco l'errore onesto mio amico nej considerare la * Nazione» un giornale inpendente, ma molta gente la pensa roti. Altri. che in fondo convidono lo stesso censiero mio amico. criticano soprattutto J! linguaggio l'unità che giucano aggressivo nei confronti tutti gli avversari». Sempre sull'argomento tono la risposta signor Savonarola Signori è alquanto lapidaria. <? Nelle polemiche che noi abbiamo con i nostii avversari spesso ci viene detto che sull'unità i pareri e le opinioni degli altri, in particolar modo nel corso polemiche non vendono mai esposte ampiamente e con chiarezza, giornale si limita invece a esporre nel battito solo nostro punto vista. Naturalmente questa critica non è giusta, ma forse una maggiore esposizione deali argomenti dei nostri avversari potrebbo eliminare dubbi e incertezze». Sulla lunghezza degli articoli e sul carattere dei coroi ci scrive signor Sebastiano Napolitano San Sal\o (Chieti). Nella nostra zona abbiamo egli scrive una gran massa contani e artigiani che sanno leggere poco poco, impiegano molto tempo per scorrere una mtera colonna giornale e.nolto spesso si confondono e uon riescono ad arrivare rata fine. Per andare incontro «i questi lettori a mio tiuzio, basterebbe che all'inizio ogni articolo con Un carattere più grande, venisse data più chiaramente la notizia principale e l'argomentazione polìtica più importante. Ciò sarebbe sufficiente a coloro che sanno leggere isoco per comprendere significato dei maggiori avvenimenti». merionali (235 operai, 11 impiegati, un monte salari mense 16 mioni), tta Porcelli, uno dei migliori pastifici Campania (89 operai, 7 impiegati e un monte salari mense 7 mioni), fallimento dei pastifici arianesi. Il tutto in una provincia scarsamente industriale cui oggi restano solo le miniere zolfo comiunico patrimonio. Ecco un esempio «industrializzazione» alla rovescia! Se queste notizie, apparse una per volta sulla pagine regionale, fossero state messe insieme si sarebbe ottenuta una denuncia ancora più efficace. Vi è tutta una serie problemi, risoluzioni, documenti stuati, elaborali dai comitati Rinascita, cioè da personalità democratiche e da rigenti dei partiti popolari, che sono ignorati o quasi. Se ne riparla solo quando si organizzano convegni o riunioni, che giustifica poi, certe volte, alcuno critiche che in provincia vengono mosse al movimento Rinascita. Il giornale con suo interessamento, potrebbe invece, dare un grande incremento all'azione svolta da questo importante movimento. Gli stessi rievi potrebbero farsi sulla gròssa questione sulla crisi l'alimentazione a Napoli, la mancata riforma agraria a Salerno. Avellino e Caserta. Per non parlare poi dei problemi dei trasporti: la ferrovia Eboli- Calitri, Battipaglia - Reggio a doppio binario, la Messina- Palermo da elettrificare, tutte azioni stimolate dal movimento Rinascita, venute poi promesse democristiane, ma sulle quali oggi. purtroppo, si scute ben poco. 2) Pagina contana - Le proposte già fatte da altri compagni da voi pubblicate sono giuste, specialmente oggi clie la nostra azione nello campagne ha sollevato un contani chiedono Caro I-.igr.io. sulla base le tur incazioni cirra la necessità scutere nel Furtito e fra le masse contenuto nostro giornale, abbiamo organizzato una serie riunioni. In particolare ne abbiamo scusso nelle cellule contane. Dalla scussione sono emerse alcune critiche e alcuni suggerimenti che riteniamo opportuno riferirti. 1) Nell'Unità domenica. nel giornale cioè che viene acquistato da migliaia e migliaia lettori nelle campagne, ci sembra che i problemi dei contani non siano trattati a sufficienza. Anche noi. ebe rigiamo Partito in una zona dove la ffusione domenicale viene fatta tra i mezzadri, sentiamo in particolar modo questa deficienza. 2) Suggeriamo la pubblicazione, sempre nel giornale domenica listino dei prezzi dei prodotti agricoli, così rome fanno tutti i giornali regionali. Pensiamo infatti che sia giusto usufruire lo spazio cronaca regionale per questa informazione che è particolarmente importante per nna vasta categorìa dei lettori l'unità domenica. 3) Ci sembra infine che alcuni articoli fondo non siano sufficientemente chiari, cioè scritti con quella semplicità cui hanno bisogno i contani i quali non sono abituati alla let tura- Sicari che terrai conto questi nostri ti salato fraternamente. RENATO SCONELLI suggerimenti segretario sezione 1 Ponte a Egola - Pisa grande movimento nazionale. Si dovrebbe cercare : a) pubblicare una pagina contana la domenica; b) aumentare due pagine numero domenicale; e) vedere se è possibe portare prezzo giornale a trenta lire. (Sarebbe remunerativo? Si può fare?). 3) Per le pagine regionali infine, è chiaro che molto spesso la responsabità non sodsfacente contenuto non è redazione romana. Molto pende ancora dalle informazioni inviate dai corrispondenti, verso i quali occorre esercitare costantemente un'azione controllo, inrizzo e stimolo. In esse mancano quegli elementi (cronaca nera, cronaca rosa) ai quali i giornali Sud decano molte colonne giornaliere, a volte esse sono scritte in modo sciatto e non giornalistico. Spesso la pagina è un bollettino politico - sindacale. Certo l'ezione merionale l'unità risolverebbe colpo tanti problemi. Ma questo è un altro scorso. Saluti fraterni. SILVESTRO AMORE

7 Pag. 7 Giovedì 14 ottobre 19S4 «L'UNITA»» ULTI «? Unità NOTIZIE IL PROBLEMA DEI NEGOZIATI CON LU.B.S.S. ALL'ORDINE DEL GIORNO IN FRANCIA De Gaulle insiste presso Mendès-France sulfurgenza un'intesa con l'oriente Si attende una presa dì posizione primo ministro - Trattative per ìa Saar iniziate a Parigi - Montgomery sostituirebbe Vamericato Gruenther al comando NATO DAL NOSTRO CORRISPONDENTE PARIGI, 13 Questo uomeriggio, De Gaulle si è incontrato con Mendès-France. A quanto abbiamo appreso da persone assai vicine al geneìale. quest'ultimo ha sostenuto con rinnovata energia. in un colloquio durato oltie un'ora e un quarto, la necessita stensione internazionale e l'intesa con 1 Est. Non si conosce la risposta Mendès-France: una cortina riserbo è stata imposta dalla presidenza Consiglio come pure dagli ambienti l RPF. Si prevede, tuttavia, che Mendès- France romperà finalmente senzio, per esprimersi su questo tema che ha praticamente dominato doppio battito, conclusosi ieri sera con voto fiducia e con un'approvazione massima degli accor Londra. Tutti i giornali sottolineano oggi questo aspetto dominante le scussioni. E' sufficiente riferire due giuci espressi dal Monde; «Fiducia più che confortevole scrive giornale ma non inconzionata. L'o.d.g. approvato alla line si riferisce esplicitamente alla politica esposta dal presidente Consiglio alla tribuna... La maggioranza degli oratori. dall'estrema sinistra all'estrema destra, hanno insistito sulla necessità ricercare. cogliere, «provocare» ha detto portavoce socialdemocratico ogni occasione conversazioni o ' onferenze sia sul sarmo che sulla Germania. Riferendosi al generale De Gaulle. PnlewsKi ha insistito ieri su ciò, e la settimana scorsa fu questo uno dei temi Guy Mollet più applauti dall'assemblea nazionale. La ricerca «parallela >» negoziato con l'est costituisce indubbiamente una conzione per la ratifica finale degli accor Londra». Oltre al scorso Palew- *ki. quello Pierre Cot aveva ieri profondamente impressionato l'assemblea. L'oratore progressista ha sottolineato the gli accor Londra compromettono lo sforzo stensione internazionale, giacché attribuiscono al governo Bonn, se non gimicamente almeno de facto, i iconoscimento governo per l'intera Germania, con una autorità estensibe, quin, alla Repubblica democratica tedesca. Questo minaccia e compromette ogni ulteriore negoziato con l'est. La stessa preoccupazione è stata e- sptessa poco dopo anche da Dalaer. Per questo ieri Mendès- France non ha preso la Datola, com'era invece previsto, al termine scussione: gli argomenti sollevati erano troppo gravi, e presidente ha voluto rinviare ogni impegno effettivo. Dopo l'oerno colloquio con De Gaulle. tuttavia, egli non dovrebbe tardare a pronunciarsi. Kon è certo se lo farà sabato prossimo, nel scorso previsto a Marsiglia al Congresso ra- cale, oppure durante i prossimi incontri internazionali Parigi che dovrebbero, nelle intenzioni loro promotori, < perfezionare» gli accor Londra: quello 20 ottobre, qusndo si riuniranno i ministri dei quattro (Stati Uniti. Inghterra, Francia e Germania occidentale), quello 21 che vedrà riuniti i ministri dei nove e infine giorno successivo consiglio NATO. Contemporaneamente, >i registrano trattative per la Saar. Si sa già quale importanza rivesta tale problema per i futuri rapporti franco-tedeschi. Di esso si parlò a Bruxelles, ma solo nei corridoi conferenza; a Londra c.vso foimò oggetto un colloquio.segreto fra Adenuuer e Mendès-France. Una influenza Germania su quella regione può significare l'egemonia economica tedesca sul continente: ciò che gli industriali e ì capitalisti ira lice ;,i non po.-vaono accettare a cuor leggero. Comunque, i! alogo.-'. riapre oggi a Parigi, con le trattative che Moncle.>-France e segretario Stato agli e.-teri, Roland De Moustier hanno iniziato con Johannes Hoffmann, presidente Consiglio saaieàe. 1 nsultali tali colloqui confluiranno poi in successivi negoziati con Adenauer. Intanto. la Frankfurter Allgemvine Zeituny i ivel.i oggi interessanti particolari.su una notizia che tre giorni fa era.sfuggita alla maggioranza dei giornali e che acquista valore un inzio prezioso, giacché giornale tedesco deduce da essa che ormai mercato è concluso: Adenauer avrebbe ceduto terreno ottenendo come compenso la rinascita Wehrmacht accompagnata, però. da sostanziali concessioni francesi nello stesso teri itorio Saar. Di che si ti atta, in effetti".' Il governo lrancete si riservava una opzione CO per cento sulla massima industria saarese: le acciaierie Volklingen. Tre giorni fa veniva annunciato che gruppo francese «Forges Selineider- Creuzot» M era impossessato questo pacchetto azionario meante versamento ciì 200 mioni dì fianchi svizzeri. pari a 35 miar la e La produzione Schneider potrà pacare co-i da a 900 ma tonnellate acciaio. La società france.se avrebbe ottenuto con precedenza sulle altre tale concezione, come corrispettivo le iichie->te indennizzi, per perte subite in Cecoslovacchia (otficine Skoda) e in altri paesi nuova democrazia. Cosa è gruppo Schneider Creuzot? E' in Francia una le più antiche industrie siderurgiche, legata a lo doppio a tutte le imprese capitale monale e particolarmente ai grossi produttori tedeschi che favorirono le imprese guerra più azzardate e finirono pc sostenere nazismo: in te-ta ai quali troviamo i Krupp e 1 Flick. Sin da! Jaurè.- denunciò sull'httnicniifé le imprese brigantesche perpetrate ne! Marocco dui.sindacato Krupp- Schneider. che grande.socialista definì «l'amichevole coppia l'obice tedesco e l'obice francese: commovente internazionale degli obici e dei profitti >. Con questa ce.s.sione, affeini;i!a Frankfurter Allegcmei-»ie Zi Mimo, t. è ormai.superato punto cruciale tutti i nego/iati sulla Saar». Sa- :ebbe dunque, un -< grande ritorno» dei Krupp. favolo da Mendè.s-France, -otto velate spoglie. MICHELI: KAGO Montgomery sostituisce Gruenther^alla NATO! LONDRA, 13. Fonti americane hanno ffuso oggi inlormazioni secondo le quali generale americano Gruenther verrebbe sostituito nella caiica comandante suinemi) atlantico dal maie^ciallo inglese Montgomeiy. Secondo le stesse fonti, sarebbero in corso trattative ti a Washington e Lnna per la concessione alla Gian Bretagna 100 mioni dollan aiuti mitali. In cambio tali aiuti e nomina Montgomeiy, l'inghterra concedei ebbe agli Stati Uniti nuove basi >ol tei i itorio nazionale. Un portavoce Foteum Office ha definito oggi la notizia < talmente ucoli d>i non aver bisogno.smentita > Le voci potiebbeio tuttavia esseie un pallone - sonda, e forse mentano estete comunque tenute in consideiazione, poiché non è improbabe che la Gian liietagna cerchi un compenso per gli oneri assuntisi in Euiop.i, con gli accor Londui. Se anticomuniste perquisite a Parigi PARIGI, IH. Un., vasta operazione polizia, con numerose perquisizioni domiciali, e stata effettuata stamane li Paiigi nel quao le licei che dei i esportabi retti e dei mandami degli attentati susseguitisi negli ultimi gioì ni contio -e e beni PCF. Un comunicato polizia annuncia che le peiquisizioni, effettuate presso esponenti gruppi anticomunisti, non hanno dato esito. Sembra, tuttavia, che l'inchiesta sia stata ute anche in ìdazione all'aflaie Dides. essendosi appreso che commissario era legato non si o alla lete spionistica, m.i anche ad organizzazioni attentatori e piovocatoi i. Il (Mollo olla Camera (Continuazione dalla 1. pagina) LONDRA l'ii aspitto ei porto «Il Londra paralizzato allo sciopero. Ieri,.lri portuali i Thury, i Southampton, Glasgow e 170 i Sunerlan sono stesi in lotta in appoggio ai scioperanti lonnesi..v000 tra londuienti e bigliettai itegli autobus hanno iniziato a l«r<> volta lo.sciopero LA DELEGAZIONE GUIDATA DA KRUSCIOV HA LASCIATO IERI PECHINO L'attrezzatura una grande fattoria donala dal popolo sovietico a quello cinese Centinaia trattori e macchine agricole, automezzi e una centrale elettrica - Personale tecnico inviato dall'urss per istruire gli specialisti cinesi - La lettera ringraziamento MaoTse-dun DAL NOSTRO CORRISPONDENTE to realizzato un completo accordo sia.sui problemi interessanti l'urss e la Cina, sia sui problemi internazionali». Una nuova manifestazione amicizia era stata data dalla egazione sovietica alla Cina, con la offerta, resa nota oggi, dei macchinari e le attrezzature necessarie pei l'organizzazione una fattoria statale per la coltivazione cerealìcola con una superficie semina 20 ma ettari. L'offerta è stata avanzata dalla egazione sovietica in una lettera inviata al presidente Repubblica popolare cinese, Mao Tse-dun- In essa i egati sovietici ^-i richiamano alla esperienza in corso nell'urss per^ la bonifica le terre vergini o abbandonate, e specificano patitamente materiale offerto alla Cina.» Il macchinario e ].-i at- PKCHINO, 13 La egazione governo sovietico che.si ò recata in Cina per quinto anniversario fondazione Repubblica popolare cinese, e che ha svolto i negoziati col governo cinese conclusi con gli accor stipulati nei giorni scorsi, ha lasciato oggi in aereo Pechino per far ritorno in patria. In un messaggio d'ado pronunciato all'aeroporto, capo egazione, Nikita Krusciov, membro Prnesium Soviet Supremo l'urss e primo segretario PCUS ha chiarato che rafforzamento Cina popolare significa un rafforzamento tutto fronte pace, ed ha sottolineato «l'atmosfera profonda comprensione reciproca nella quale si sono svolti i negoziati. al termine dei quali è sta- PER LA TERZA A'OLTA IN DIECI ANNI Fortissimi ribassi in Albania nei prezzi dei prodotti commino liiaua rinnova la domanda ammissione all'o.x.l. TIRANA, 13. E' entrata in vigore in tutta l'albania la decisione adottata ai primi ottobre dal Consiglio dei ministri e dal Comitato centrale Partito dei lavoratori per ribasso dei prezzi degli articoli consumo corrente, tanto sul mercato libero Stato e cooperativo, quanto i>ul mercato scambio. Sono stati ribassati dal sei al trenta per cento i prezzi settantotto generi alimentari, dalla farina al pane grano, alla pasta alimentare, allo zucchero, ai liquori, nonché sapone da toette ed altri prodotti affini. Centonovantacinque articoli abbigliamento, come stoffe, confezioni e calzature. hanno subito ribassi dal e- Una città Haiti spazzata via dal ciclone Solo una caserma, una hamta r un convento sono rimasti in pie a Jcrcmie PORT AU PRINCE, (Haiti). 13. La città Jeremie, nella parte merionale Haiti, è stata pressoché interamente strutta dall'uragano tropicale «Hazel». ciclone che avrebbe causato, nel suo infuriare sul territorio Haiti, oltre 200 morti e 350 feriti nella sola città Cayes, che conta abitanti. Nella città Jeremie, eh? conta abitanti, sono rimasti in pie, dopo passaggio l'uragano, soltanto i muri una caserma, una banca e un convento. Il quartiere Bordes è stato interamente strutto e si teme che numerose persone siano rimaste sepolte sotto le macerie. La città Port-depai è stata raggiunta dallo uragano ieri sera. Un fiume te straripato, inondando tutte le zone basse rìeiia citta e danneggiando numerose abitazioni. A causa l' mieiruzione le comunicazioni, non >: hanno per momento ulteriori informazioni. Prossimamente in Inghterra rimaritato d'affari cinese LONDRA, 13. Fonti ufficiose inglesi affermano stasera che l'incaricato d'affari cinese a Londra, Huang Hst&ng, giun. gerà fra breve nella capitale britannica per prendere posses so nella sua carica. Hsiang sarà primo rappre. sentante cinese a Londra dopo riconoscimento Cina pò polare da parte Gran Bre tagna. La decisione nonna lizzare 1 rapporti plomatici anglo-cinesi era stata presa a ci al venticinque per cento. Libri, oggetti cartoleria, materiale scolastico, articoli sportivi e per la caccia sono stati ribassati in misura che va dal trenta al quaranta per cento. In complesso, trecentotreci articoli venduti sul mercato libero e cooperativo hanno subito ribassi prezzo. Ad essi si aggiungono centoventi articoli i cui prezzi sono ribassati sul mercato scambio, dei quali cento e otto sono abbigliamento. E' questo terzo ribasso prezzi effettuato in Albania in eci anni regime popolare. Esso s'inquadra nella politica governo popolare intesa a realizzare un elevamento costante livello vita popolazione ed è stato reso possibe dall'aumento produzione articoli consumo e dalla minuzione dei costi produzione degli stessi. Si è appreso intanto oggi che Ministro degli esteri Repubblica popolare albanese ha inviato al presidente l'assemblea generale le Nazioni Unite un messaggio, nel quale rinnova la domanda ammissione l'albania nell'organizzazione monale. Il messaggio ricorda che la Albania partecipa già a numerose convenzioni e d organizzazioni internazionali. comprese le istituzioni specializzate le Nazioni Unite e ha dato ogni prova attenersi pienamente alle conzioni Carta perseguendo una coerente politica mutua comprensione e cooperazione intemazionale. Vittorie teocratiche nello Stato (Bell'Alaska NEW YORK, 13. I primi risultati parziali le elezioni congressuali lo Stato Ala5ka danno la vittoria al car.- Ginevra, durante la confercn- dato democratico Bartlctt, ed anche per Senato si starebbe incando una vittoria democratica. Hewlett Johnson è giunto a Mosca MOSCA, 13. Hewlett Johnson, decano Canterbury. presidente l'associazione per l'amicizia anglo-$ovietica e vincitore un Premio interna rionale Stalin per promovimento pace tra le nazioni. è giunto ieri a Mosca *-u invito VOKS. Egh e accompagnato dalla moglie. Gli ospiti sono stati accolti all'aeroporto Vnukovo nal primo vice presidente dea VOKS V. G. Iakovlicv. dal segretario esecutivo Comitato sovietico pace M. I Kotov, dal segretario l'unione degli scrittori sovretici L. M. Leonov e da funzionari l*» VOKS. trezzatura donate per iu tutoria statale. -- ce I.i lettera a Mao Tie-dun comprende trenta ti attori» elusoli tipo ( C-8U IL G4 trattori a cingoli tipo < D T- 54». 4 trattori-coltivatori.< Belarus». 100 mietitrici, 30 autocarri, 4 autocisterne per benzina, 4.ita/.ionì mobi servizio per rifornimento benzina, due officine meccaniche mobi, 9 automobi passeggeri. 10 motociclette tori Mdecai". 6 nmorchi ad un.solo a-..-.e. 8 rimorchi a doppio as.=c, 128 aratri a trazione meccanica, 120 seminatrici. 100 coltivatrici ed erpicatrici, l.o'oo erpici. 16 pulitrici cereali, lo" trebbiatrici, 14 macchine utensi tipo verso per l'officina riparazione. 2 apparati per saldature elettriche, l'attrezzatura per una centrale elettrica 220 k\v, 13 stazioni rao versa marca, una centrale telefonica per 100 linee ed un cinema ambulante». La lettela piosegue con la offeita inviare, come consulenti. per assistere personale cinese, per periodo organizzazione ed primo anno attività fattoria cerealicola, versi specialisti.-oviptici. tri cui rettore iattoria statale, capo agrnno.no. capo ingegnere meccanico, capo officina riparazione, agronomi e mecjranici, ed capo. ammini- =t rat ore fattoria statale, < Non vi è dubbio - scrive Mao Tse-dun nella?ua lettera accettazione e ringraziamento per dono sovietico che questa fattoria Statale per I.i coltivazione oei.-ealicoìa assolverà non sol- I tanto l'importante funzione e--er-> un e.-empio nella tra-formazione agricoltura u 11:. Cina su basi sociali-te, Ì:-J aiuterà inoltre la C:n. ( -«preparare -I personale tecnico f>er la agricoltura ed a stu-jui-- la apprezzabe e- -perien/ i l'urss nella bonifica :ee terre vergini e abband'>n..*e. Il popolo cinese vede in q^-sta generosa as^ij-tenz.» de. popolo sovietico un'altra nnnifestazione profonda amicizia popolo -ovietico per iì popolo cinese e?'>!!efitud:ne e appoggio per l'opera d; costruzione condo*-'t dal popolo cinese- Vivi in grande fraterna amicizia.a Cina e l'unione Sovietici!». Il governo l'urss ha inole deciso donale alla Cina «li utensi meccanici e le macchine agucole attualmente esposte all'esposizione agricola l' URSS a Pechino. VICK Proposta canadese sul sarmo all'onh NEW YORK, Iti Il i^presentante Canada ni Comitato politico doll'onu ha proposto ojjrji che la.-tcu'mone.sul sarmo s.a proseguita ni Feiio alla sottocommis-norie Londra, composta da rappre-?entanti Francia. l'urss. Gran Bretagna. Canna e deijli Stati Uniti. pressoché unanime questi Hiorni al congresso dei loro sindacati. Contro riarmo tedesco è Labour Party, è la classe lavoratrice europea. Non vi può essere solida alleanza quando contro essa sono le classi lavoratrici, la parie più attiva l'europa. fvii'i.ssimi Applausi a sinistra). La seduta pomeriana si chiude con un scorso democristiano DEL BO, che ha contribuito anch'esso a dare al battito un carattere verso dal solito rivelando le perplessità, sorientamento e la crisi in cui si trova OHKÌ la politica esteta italiana ma denunciando, in pari tempo, la confusione che annebbia campo maggioranza. Praticamente impossibe è riferii e la trama questo scolo, in gran parte nebuloso e contrattono. Per Del Do questo e M momento in cut si pone problema coesistenza tra ì due campi in cui mondo è viso. Ma come risolvere questo problema e;; i non due. limitandosi a riconoscete che, mentre l'occidente è vido da mle contradzioni, l'oriente è unito, e non tanto Fier ragioni caratteic imitare, quanto purché è stato ed è capace esprimere una propria politica ed una propria ideologia. Incoerente è stata invece per Del Bo la politica estera italiana che non ha fatto nulla (') per varare la CRD e che può esser considerata responsabe voto Parlamento francese. Dopo aver rimpianto m tal modo la defunta CED. Del Bo contata che oggi ci ttoviamo fronte alle conclusioni conferenza lonnese. Ma se questa conferenza non ci fosse stata quale politica avrebbe fatto l'italia? E qui l'oratore democristiano, che è stato ascoltato con ostentato interesse dalla destra.-.tic» gruppo, ha parole elogio per la politica inglese, arrivando ad apprezzare gli interventi moderatori svolti dall'inghterra I nei confronti degli Stati Uni- ;ti in occasione dei conflitti coreano e indocinese. Di non minore interesse sono i suoi giuzi sulla spartizione TLT, accompagnati però da equivoche affermazioni sulla necessità una penetrazione politica italiana nei Balcani. Secondo l'oratore de-?.e occidentali. H egato f* mocrisliario. l'accordo per vietici» ViwinAi lui chiarato Tw?f. lc e Sentimentalmente considerai lo ^ simpatia, e l P 0Slt»Y 0 m;> politicamente Parla per primo i! missino ENDRICH esaminando lo stato le relazioni culturali con l'estero e, in particolare. ffusione libro e scuola italiana o'.tte confini'. Il problema l'emigrazione è l'oggetto scorso che subito dopo pronuncia compagno Giuseppe BERTI esponendo con cifre preci-e e testhnonianze rette la situazione drammatica in cui ve:- saiio i lavoratori costretti a cercare lavoro all'estero e, molto -.pe-so. a nent- ne m Italia privi d' tutto e dono a\er subito aligliene e.-<vferen/e sumane. Berti m-.stata innanzitutto che le i-- fre ottimistiche fornite d.i' p> Opl»- tenoiido conio iteli <-'c franco-britanniche incettate dall'umoiiv Sovietica carne liaa-e liis-cuss'one e tut'e ]e altre pioposte. Il sii53i, rimen, o canadese è sfato accettato dalle tre poten riservarsi risponderò in' via definitiva dopo averlo stuato. ^ Varala in Olanda una nave por l'urss L'A.JA. 13 La n:i\e fi i^'orifero.. Cerniakov.sk. ti-ìoo torni, stazza, costruita per l'unione Sovietica dalla compagnia olandese Smit... è stata vaiata nella piovincia Zuid negativo; compiacimento l'opinione pubblica pei* ritorno' Trieste all'italia er«scontato, perché nessun accordo avrebbe pò{uto*^hegarei questa città; più profondo è però l'a'nnllfico per la sorte Zona B. (Qui i monarchici l'hanno applauto Alta fine egli ha riscosso i buttununt sola destra dcìnocristiana). Ln seduta \ iene sospesa per un'ora e riprende alle 20,45. SI TERRA' A FIRENZE SABATO E DOMENICA PROSSIMI Larga adesione alla riunione consiglio Italia-U.R.S.S. L'on. Barbieri terrà una relazione sugli scambi economici e culturali fra l'italia e l'unione Sovietica Le comunicazioni Chiarini e Lombar Attacchi tedeschi a Rossellini per "Roma città aperta,, e "Paisà,, Farneticazioni fonaziste i ini deputato <l.c. BONN. 13. Un violento attacco è «tato lanciato contro Roberto Rossellini da un deputato Germania occidentale. alla consulta bavarese. Rossellini si trova attualmente a Monaco, ove sta girando fm «Paura > tratto da un romanzo Stephen Zweig. Il deputato tedesco tale Karl Weisshaupl, ha ingiuriosamente attaccato in una lettera regista italiano meravigliandosi che questi «abbia coraggio lasciare l'italia e venire in Germania come ospite questo paese per girare dei fms». Motivo lo sfrenato attacco è l'opera cinematografica Rossellini, e in particolare ì due principali fm regista: italiano: < Roma città aperta > e t Paisà», Ì quali vengono definiti dal parlamentare Germania Adenauer fm * basse tendenze» - e «talmente?enza ritegno e cosi avventi che non dovrebbero essere mostrati neppure in privato >. I pescatori giapponesi contro la bowba «H» TOKIO, 13. Circa 800 pe. scatori giapponesi, nel corso una riunione tenuta a Tokio hanno chiesto l'interzione le armi all'idrogeno e pagamento da parte degli Stati Uniti dei danni sofferti dall'industria pesca giapponese in seguito agli esperimenti compiuti dagli americani con bombe all'idrogcnc. Sabato Iti, alle ore 15.30, J. Firenze, al Palagio Parte Guelfu, verrà aperto Consiglio nazionale l'associazione italiana per i rapporti culturali con l'unione sovietica. I lavoii d*»l Consiglio, che?i protrarranno anche nella giornata domenica, prevedono una introduzione l'ori. Orazio Barbieri, segretario «eneral<' d e 1 ".' Italia - URSS,.-ulla attuale situazione desìi scambi economico-cultur.iìi tra l'italia e l'unione Sovietica e specifiche comunicazioni che preci iranno i rapoorti fra i due Paesi nri - \or>i -et*o' - i prono ni co - cultura'.i. Le comunicazioni ^«ir^nno svolte dal dott. Luigi Chiarini per cinema e j! teatro, dl'on. ing. Riccardo Lombar per l'economia e commercio, dal prof. Carlo Muscetta per la letteratura, dal professor Beniamino Segre Der le scienze e dal dottor Antonio Ghirel'.i per lo sport. Concluderà battito senatore prof. Antonio Banfi presidente l'associazione. A chiusura dei lavori l3 prima giornata è prevista una serata culturale con letture brani cecoviani. A questa importante manifestazione culturale hanno già dato la loro adesione le seguenti personalità ed associazioni: Prof. A.azzi Manciù - Università Firenze: On.le Flavio Albizzatl; Sibla Aleramo; prof. Massimo AloUi; Sergio A- midei; Franco Antolmi; Guido Aristarco; Associazione artigiani provincia Firenze; Associazione nazionale coltivatori djetti; Associazione pionieri d'italia; Associazione SuLr^c - \JT3r, Maria Luisa A- stal; prof. Enrico Avanzi - Rettore l'università Pisa; Sen. Antonio Azare. Umberto Barbaro; Gino Bartali; Dott. G.I*. Bassani - Pres. Istit. per gli stu politica internazionale Mano; Riccardo Bauer - Presid. Società Umanitaria - Mano; Sen. Mario Berlinguer; Fulvio Bernarni: prof. Luigi Bertolino - Università Firenze: prot Ranuccio Bianchi BannelH - U- nivcraità Firenze; prof, Piero Bisongiari; Romano Bo:!- ch.'; prof. Bolla - Direttore rivira «Agraria >.; S.E. Siverio Briganv; Br:ti=;h.-ov.'T Friendship.-Oiii'y - L-on-l-»;.: prof. Luisi Bulferet*:. On.le prof. P:ero Calamandrei; Giuseppi; Capogroin, pittore; on.le Giuseppe Cdroma; proi. Augusto Cassu'o -.a Università Roma; Centro popolare i.òro; Faus'o Coen - vice rettore ' Poese-Sera >.; Confederazione nazionale de'arti^.anato; Co:iffdertorra niz.onale; Consi.^I.o d.re":vo.-ocietà.sporta tfiorentina -.; Consiglio rettivo «Ra-i Nan'e* Fìorentia.»; Ern&nno Con*.;>l - --»dat*ora < Mes-^^ero ; P.-_TO Con=aara - Pittore: Avv. Sigfrido Coppola - Pd'rocnante xn Cas- -azione _ Bologna; prof. Anto- -,.o Curino, - d.ret*. scuo-.a Levagn.i." - Firenze. Prof. Pasquale D'Abbiero; Giuseppe Do San".~ Alessandro De Stefar.: -.-crittore: Corrado De Vita; d">t'. Pasquale Di Costanzo, jo.-r-nìer.derr.-ì al Teatro S. Carlo Napoli; c-tn. Ambrogio Don:n.; G-j^ppe Dozza; Ezioni d. ;J.;J-J -j^.ale; Giulio Eln-«i J... Mar.o Fao.a.i" -> --.d^r.'e Giun'a prov.r.cia'e.- -enze; orof.?^ X.cco Fascia: prof. G.ovar.rn Favla - Universi'à Bologna: do".. Enzo Fiorlo - p-e?. - Rari Nantes Florentia,; prof Tomaso Fiore; prof. Francesco Flora; sen. Paolo Fortunata. R.ceardo Francalancia - pittore; or-f. Pietro Franceschlm; Arnaldo Fratelli; on.le Andrea F^iocchiaro Apre; Federazione italiana d.- pendenti ci. aziende ci crfdro Profe-fore-;a Tullia G3.-pa:ini Leporace - b.j'.io'eca S Marco - Venez.a; co::. G.achetti - vice presidente «Fiorentina»; prof. Giuliani - Presidente accademia dei Georgoli; Giun. a provinciale Bologna; Paolo Grassi; Renato Guttuso; Jacques Ibert - rettore l'accademia Francia in Roma; Piero Jahier; prof. Carlo Jucci - Iatit. Zoologia -«Spallanzani» - Università Pavia. Prof. Giuseppe La Cava - Presid. Federaz. meco-sportiva italiana - Roma; on.le prof. Giorgio La Pira _ sindaco Firenze; Leonardo Leonclo; dott. Nicola Licata: prof. Livio Livi. l'università Roma; dot". Andrea Locati i-jpettore l'orne de: Far:naci5t.: Rooer'o Lonuhi; Ce-are Luporini. j Alberto Maccn.a - EJrore; Ja". E. Majani - clrett. Csso curo malat;.-» reumatiche - Firenze: Corrado Mal*e=».; mae. stro Franco Mannino; on le Gennaro NLceL: Massimo Mida; sen. Enrica Mole; Franco Monicelli _ r^mr: is-a: Mano Muntesi; Ausuvo Mo-*i; A!'T»-to Moravi». On.le G.ulani N'erri : on le Pietro Nonni; 0H.I2 G.J-eppe Nitti; Covarmi OmicCiOli. Prof. U30 Enrico Paol. _ Università d. F.r-.-nze; prof, t-nruo PaoljCd - Accodem.a BB.AA. - Tor.nu: oroi. U^o P^.p.. rvttore dei! Untvers.ia d. Roma; ~t»n. Ovav.o Paro--; prof. Gaor.ele Pepe; avv. Perett.-Griva; orof. Dar.o Ponn. - Università P.^a; s»-n. Antonio Pesen-.; prof. Giuseppe Pe'romo - Assoc. fesa Scuola nazionale; prof. Umoerto Pugliese - Presidente as-soe. raziona'- per e- sper.enze d achitefjra navale - Roma. Prof. Beneiefj Ralna'.d. oresiaente Darr Align.e-. jc.ott. Giuseppe Rome > - s.nr.a.j Reggio Calabr.a; on.le Car > Ronza; Bruno Rosa^ Ottone Re. sa:: sen. Covanti: Roveda. Pro:'. Lj.?i Sacconi - Unìvers.'a ci. Firenze; Carlo Salintr.; Anna Salva'ore; Giuseppe Sa.mona _ arcnitero; Piero Sar.t.; prof. Arrr.ania Sapor.; Cno Scararr.^ci - Prerld de".- l'amm^i^traz. provtnc.ale oi Perula: Car.D Scarfogl.o; prof. Alesii&ndro Sappi: - rettore l'i.*;.*. d'if.cne e sindaco Perugia: aen. Tomaso Smith; prof. U^o Sorbi - Universa Firenze; Giu-«ppe Bormani - eaito-e - Mano; aw. Giuseppe Sot.j. presidente Giùnta provinciale e. Roma; Ser^.o Steve. Conte Tancredo Tancred.; on.ie Raffaele Terranova; Ernesto Treccani; Cuìio Trevisani: Unione provinciale pendenti enti locali Enrico Venturini - arbitro Internazionale pallanuoto; Ventur.no Venturini. scultore: Marcello Venturoli; M.o Mariso Votto. 50- vrintendentc Teatro ComJe Firenze; Nelly Vucetich; Tono Zancanaro; Raffaello Zannonh Cesare Zavattini{ prof, Carlo Zecchi. souosegretaiiu Dommedò.-all'incremento l'emì?r.t7ion.'?ono lontano dal vero giucche numero de^h ponga: permanenti è minuito ci * gran lunga inferiore a que - lo previsto negli accor.-»' - DUIa ti dal governo. Ma non è que-i,i tiitt l'oratore la sola cntii,. che si può muovere a Doninetlò o. governo. Da ;miv, intatti, deputati e.enat'»"i ni (> >ni -ettoie. compie-ù 1 democri-.tiani, hanno con più o meno coraggio denunciato \\.itu.t/.ione non più >oppo"t:ibe esistente in questo setto-e clic tocca rettamente la vita migliaia e migliaia po\en lavoratori. 11 «Corrieie de'.{li italiani» Buenos Aire-» ha chiamato m cau- -a rottamente sottosegretario Dominedò definendoli» incapace acculandolo in- ^eiwttu demagogia. Un deputato (iimiioi-i stiano, l'on. Drizzi, ha criticato vivacemente l'accordo con l'argentina e descritto modo col quale gli emigranti italiani vengono defraudati dei loro salari. privati l'assistenza, esposti alle soperchierie dei padroni stranieri senza che governo muova un to per moficare questo stato cose. Nel bancio attuale nota Berti.sono stanziate due lire per l'assistenza ad ogn: emigrato! E ciò nonostante che Pella si fosse impegnato ad aumentare j fon previsti a tal line. Se -.i esamina nel dettaglio la situazione, quadro che ne limita è impressionante e tale da muovere olla critica e alla protesta perfino Li -tampa governativa. Una oc de! grido cii dolore dei nostii emigrati in Australia.-,: è letta perfino.-,ul Messnnf/ero elio è ^tato costretto ad accusale governo. Dal canto jun Corriere deuo Sem è giunto a definire.-inw»'.- to, avventato, incompetenti.* governo pe- modo come ha stipulato l'accordo emigratorio con l'argentina, Domi. nedò ha aderito che questa accoido a~-icurerebbe l'emigrazione 500 ma lavoratori in cinque anni; ma :n Argentina non esiste nessuna possibità reale emigrazione giacché le conzioni lavoro fatte agli italiani sono insopportabi perfine per i nostri pm miseri braccianti. I padroni le faz^ndos-!i vorrebbe-o infatti mandare a lavorare nelle terre che i contani argentini abbandonano per sperazione. E.->ta fatto che m Argentino.-ono emigrati poche ung.iaiu italiani e, ogni anno, ne emigrano meno precedente. Quanto all'emigrazione in Brame basta andare a Sezze Romano e a Latina per sentirsi raccontare dalla viva voce dei protagonisti iì dramma chi è stato ingaggiato <oi miraggio ventare proprietario v ha invece tutto nerduto. perfino '.A «alute. ::-. quelle lande de-olate. Perch;.- Do ninedò. m\ece.scrivere ^.ulle riviste finanziate da Palazzo Chigi che» lavoro all'estero appare come ;a \>>ce domani >-, non vi ne: luoghi dove intristiscono ; lavoratori costrefi a rientrabi p.itria dopo una co.-i tragica esoenenza? IXGRAO (a Dominedò): Perché non ">-ai a parlare con gli emigrati? (Don.ineiu evita rispondere». BERTI: Quanto all'err.-' -razione stagionale in Svizze.-;, perfino un deputato derr.ocr.- sttano ne ha chiesto is.- -.>oensior.e fin quando q^. p3e-e non a.:à d.»to le s,--* anzie oe- la protezione de. nostri laboratori. In Svizze.-i 1 nostri contani -.engcn-- costretti a lavorare fino a I ) o-e. -enza pagamene de'..-^ straornario e seni.* ripi- > :e-tivo! Al d; sot*o sci >.- ca demagogia Domìned-, que-ta è la -Ivjaz.one de: r. - -tri pp-.ig-.-*:. Mi alla resp-i:.- /o'.i'.tà ccr-cna'.e d: Domtr.edo ;: a^si^r.ge -.ir-.a restyn-t.- b.tà polit va 2o.-?m. Xon = ouò continuare a s- - stenere che la emigrazione è 1T strada maestra per ri-t...- vere problema ia soccupazione e miseria. Xo. i! p'ob.ema d:soccap - z.or.e e miseria va r-- I r- -I solto in Italia, attraverso tir..: pctica riforme struttura- "... A questa politica debb»-vn 1 accompagnarsi misure e reiezione dei ritti e ner-.-onalità degli emigrati. (Vivi applausi a sinistra). Chiude la serata f! scordo oiatta mente eurooeista de. PINTUS. Il bsttito proseguirà a'.'.e 16 oggi. Protessi wfiì Stafi Uniti a 13 pafrìtti portoficani NEW YORK, 13. Treci nazionalisti portoricani, tra cu: i quattro già condannati per avere nel mano scorso ferito cinque parlamentari alla Camera, sono stati Ieri sera riconosciuti colpevoli «cospira, rione per rotmcfer* eoa I* vto. lenza governo degli Stati Uniti*.

8 Pag. 8 Giovedì 14 ottobre 1954 «L'UNITA*» Di Vittorio ad Eboli ptr l'incontro le laoacclie Intervista con Ae Bei - I gravi problemi categoria e produzione I profitti dei concessionari e lo Stato Dal Sindacato n.'iziori.-ìle le tabacchine ti è avuta la conferma che compnknj Giuseppe Di Vittorio pioniera parte ai lavnn ì'incontro nazionale le tabacchine quale si tona domenica prossima ad Eholi (Salerno). Tra la categoria la notizia conto Monopolio partecipa/ione segreta rio nazionale CGIL ha suscitato vivo entusiasmo. Per conoscete le ragioni che hanno spinto sindacato a inre l'incontro ed i temi che in esso saranno battuti abbiamo intervistato la compagna Ae Bei. Ed ecco testo l'intervista: Qual'è significato l'incontro? 1 motivi che limino deciso Comitato rettivo Sindacato nazionale lo tabacchine a loìicinre l'iniziativa per grande. Incontro nazionale le tabacchine, che avrà luogo ad Eboli (Sa'crno) domenica 17 ottobre, nono versi, ira i quali, però, due fondamentali: 1) far conoscere all'opinione pubblica italiana le conrioni inumane supersfrut- piti/irta ilellln mmi ha commosso pubblico tamento, bassi salari e conzioni lavoro malsane vd incivi cui sono sottoposte le centoma lavoratrici ia foglia dì tabacco, mentre i concessionari percepiscono lauti guadagni che si aggirano sui miar e lo sta che hanno donato a Modena cui prende le mosse NOSTRO SERVIZIO PARTICOLARE ria Cornetti, prima nel.alto per tutte le ragazze d'italia!imponente paleocenico, da una lo ogni anno con tabacco MODENA. 13. Uno spettacolo sfavlante grazia e una cosi bella giornata Igranosa azione «Oleografica. la somma.750 miar: sport e vita. La sfata Duema o foi.se 2) far scaturire dalla riva bellezza giovane, tale la voce le stesse lavoratrici Quarta ezione Rassegna femmine. All'aliasci- parte più.suggestiva:.saggi nici Bologna, Carpi, pass;.no davanti ai «mqueim- giornata Modena, ecco la Sul prato, i complessi gin p i u ragazze giovanissime. un impegno per le furare lofta che esse dovranno sostenere ver cambiare fale inammis bella manifestazione ginnico- Ai bor campo un granscono nei loro saggi. Grazia rante parata. Portano «alleinante richiamo questa ginnici, sfata, premiazione. Parma, Modena, si esiba spettatori, in una sfolgosìbe situazione. sportiva hanno risposto anche quest'anno ragazze de tavolo carico coppe, (.i e prestanza atletica fuse in li sui quali si leggono U> Quale carnt tei e ha l'incontro e perchè si tiene ad tiofei, doni. Il senatore quelle figurine bionde e brune. vestite rosso, bian popolare, alla pace, allo stu scritte inneggianti allo spoi t tutta Italia, atlete, pattinatriei, danzatrici, ginnaste tut Ottavio Pastoie, Arrigo Moran, l'on. Maria Maddalena co, azzurro, verde, o. Poitano banere Eboli? te le specialità, da Napoli a Da versi mesi j? Sindacato nazionale tabacchine da Roma a Genova, «la Triere avi anno premi per tutte. tangolo verde prato un zoletti tutte le tinte Quel Mano, da Torino a Venezia. Rossi, gli on.li Ternelli e Da tanti colon, fanno ret mle colori, sventolano faz ha intrapreso una vasta azione nelle 56 provincic impe triestine hanno tuioreggiato glosse \ele. -Ulibnlo ste a Bologna Le ragazze le Livorno innalzano due II 111 I ! I II I i nnate alla lavorazione tabacco,* per avvicinare a «eli e nesi nella pallavolo. Hanno nel A basket». Quello mode l/fclo e «mollalo per voi loro bella citta marinara Avremmo voluto che questo spettacolo fosse durato in «Irati popolazione clip vivono ed operano attorno alla modenesi, alla trazione cit mantenuto fede, le ragazze categoria, per far sì che l'incontro abbia carattere più tana nel gioco pallavolo. Vi sono a Modena commovente etcì no, tanto eia bello e i campioni d'italia assoluti. due altie >quae -se Il quattorcesimo qttt'.sio.1 CII^U pero una largo possibe. Decine e decine dì riunioni azienda. sarà maschio? evitato iti farsi fotografare e cui, da alcuni anni, l'uisp e famo.hi attrice che liti sciupi e M n a e o 1 i Kis-i-yna rie A e alti e temutissime incontri comunali e provinciali sono stati indetti con masche che nel campo fem intinto tpiando A: soitn suo-d.: particolare, che ha già per che e tenuta, pia po.s»iformazioni sia nel campo l'ini domiti incjii'm t sie) l'udi decano una cura Inlc lontano tini giornalisti. Parliamo i Greta Ciarliti, In successo per fare arrivare a mine. Le < mulete i Trieste hanno sconfitto in finale dese stla gine.so/lo corse mento migliaia ragazze fmiino dt'cimi m'eri' un cri - ipiuranttuiovei.ne attrice svemesso metteie in movi de. Mn primo finito è stata irmiìì'.in. In seconda pure Eboli la voce le lavoratrici tabacco attraverso le le «tote > Torino. Un bel in ijiic»ii '«itimi «n'orni cori e casi " seguito firn ti the tutta Italia, aprire loro egazioni che parteciperanno all'incontro. La scelta dai tecnici, dal grosso pub- 1 rriinoiiiii con i/iplomulico successo, applauto da tutti.) Ciri a ici situ probabe nni- orizzonti nuovi, vulgare Eboli, come luogo l'incon bheo che ha fatto cornice. Gustattf Axelsson Wallemherg. U futuro mariti,, da al- jattività sportive e svuppare largamente le femmini. tro, è dovuta al fatto cittana si trova al centro una grande zona tabacchicola dove sono impegnate migliaia lavoratrici. In sostanza governi! democrisfiano, al pari ogni imprentore privato, invece preoccuparsi dei problemi sociali connessi a quesiti at-' tività produttiva, lui qnurdu-, io esclusivamente ni torna- 1 Qucio fatto ptr se stesto e gm '' grave, perchè lui latto annientare i/ numero i soreupati nelle zone più depresse, e si deve molli e tener conto che governo dopo urei ridotto le supera ioli,rate a tabacco,> quin la produzione. ««aumentato le im I..portazioni dalla Grecia, dalla nella classifica.a r.issi'kiri srorliva «Ielle ragazze. Nelli, foto (da smisti n). sei». Otta pii'ini.i/ioin- flhi Mi.ir.i niut'iicse i pallavolo the si è UKKÌuriU.itu primo posto Turchia, dalla Jugoslavia e. vio l'astore e l'on. Maria Maddalena Itossi, presidente l' l'.d.i. che in occasioni' ìiiainfesta/.ioiie lu voluto sottolineare l'importanza «Iella ras sejfjia come mezzo per «risani/airi' la vita associai iva «Ielle r.if,m//c nel quadro «li attiva ricreative e culturali. Ollie dall'america o'fre UH).010 quintali. duema raua//i- hanno partii i palo alla manifestazione chi usura allo stao Modena UN ARGOMENTO DI SCOTTANTE ATTUALITÀ': L'EDUCAZIONE FUORI DELLA SCUOLA Aiutiamo inostriragazzi nella fatica lo stuo I circoli ricreativi sorti pei* l'iinpcfjuo «lell'udl e dcll'api - U na proposta nuova: i «ji'iippi Hi stao e le domeniche culturali - II problema le buone letture In un piece-dente ai titolo, decato alla scuola e agli colan, avevamo pi omesso eli affrontare un tema grande intercìse e attualità: come aiutare 1 ragazzi nello stuo, e ne'impiegaie ben»- le ore libere dalla scuola Nel nostio pae.se le cose, in questo settore vita infante, non vanno affatto bene. Infatti- che cosa fanno i nostri radazzi dopo le ore giocare. Altri, meno fortunati, non possono neppure -cnvere e stuare perchè nella loro casa manca un angolo tranqulo dove rifugiarsi (pensate ai ragazzi Napoli che vivono nei i bassi», con tutta la famiglia in una sola stanza a livello strada). Altri, invece, devono badare ai fratellini più piccoli o industriarsi in casa e fuori per guadagnare qualche sol lllllllll ll llltllllllllllllllmiiiiii(lllllllllllllllllllllllllllll«lltllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllllll ll( lll lt t l l lllllllltltlllllllllllllllllllllllllllllllllll*llll*l>**l ' l,, i > l l, l, > LA RASSEGNA SPORTIVA DELLE RAGAZZE Il suggestivo spettacolo in alto e per i balletti ed i saggi ginnici tutte 'e < ittà. A suggellare la grande due coniugi Hanno riioi/iinito III fiff''/ cifra treci fiali tutte inumine, nut i due alla loro vittoria attorno allo, che la non -f «tini ctìrtigtimu e ntsteccato l'arena Pala/-' cntit iiinn --.mcrcnsii «li MI jl, I, tuli no ini nl<ro tiglio stirò a Rassegna è oggi una «ri/iiiii::ii;i,-hi«' I/I r-i i^te zo lo Sport mastino'.' 'grande realtà, quale I tori ' tutti devono tener conto. Allo.stao tutti gir onori' Greta Garbo si sposa I perchè con lo svuppo jle attività ginnico-sportive per Maria Cellario, una mi- Le cifrici e gli a;tt> r l de! non sono < Cavalieri» lanesiiia 1"> anni, viiicitn-j c.ncimi ijuiirdo non possovo i.n torcra uincricaiii; Patri femmini si valorizzano le ce dei 300 metri piani; per' j;ir parla--, lo-o non uvei. «ii McCorinack, ituu le,lfì svana Rovarolo torine.se,! partecipo.. t Im». «i I iiochc (fone rlif liunno ««Ilo capacità le ragazze itahajne. si aiuta la gioventù fem- S ',,.. ', " ri'i>/jr<'-rt'ftitnmi r» ijr«;ii. ire-! «iiicsiii pt'nr«)/«>»o mestiere, e Pi Mima nel salto u. limeo. per,,,, /(,,,, hn }>ubhlv. in, l.,..,. rmiiim,,. incidr l(. i mine ad emanciparsi, con- Anna Zuccone, to.-camna eli! j? (,ro( IJIIIC IN. (im'iniii im,- I professionale Din-mire timi Jquistare ritto godere Firenze, la miglioie tutte cai min i!<ifi:i«- MI- loro /unir, i corrida a C'iutd.'Unti nel matrimoni, vorzi o ai«!>i:i«- Mestico. e stat.i colpita i tutte le attività sociali le -]:> scat;isft degli 8n eu-isi::,., I moderne, a combattere i preper Franca Russo, la bion*- 1 ",vnu - G1: """'' < *"" 1 ' M MK ',, '"'^, * (,< ' """ rmta Ia - «ffiiurirc i pud,,} e k- false moralità. ' Quali sono i problemi fondamentali che batterà la categoria? L'Incontro nazionale le tabncc'itnc e la prima le gran manifestazioni che precederanno secondo congres so popolo merionale. /«dubbiamente, quin, aneli e i«questa occasione verrà ptcsou ìmiì napoletana, vincitrice M r i o l ì t.,. r, oiorm-n a i un libre esperienze per- r in esame i problema ri-! de l uetto de] peso: per Glo-i corto,ir«min'm Son.! u.nc.h intitolato. Toreri.. GIUSEPPE GIIERPELLI i t'tiimin.iqim- «Ia.oius.i manifestazione le ragazze sporthr a Modena fompetizioni sportive, saggi ginnico-corcocrafiri. balletti r cori ha imo costituito uno spettacolo incnnip.ir.ihiti bellezza. Numerose erano le egazioni le ragazze toscane e «lei sud nascita l economia no-, ^.- P/tp<;«> p nnrtico'mrmeute' y waww **^* w^*"* w ****' lww '**^w<ww v**'»'',»' ll '»**» t 'WWW»»w»wwww»vww»»i<*'iii»iw*w*i>wwww<%w«wwwwwvnvwi»»i»mwv*********v**v***v*v*v*it<i<'*mr*mr<Mim*r**vit>*******>''^^ rinascitn JMerioin ; strettamente legata alla fe--: sa tabacchicoltura. I ; problemi particolari che in- 1 teressano la categoria avran-\ no indwbbiamcnfc vn.grande posto nei lairori l'/nconfro! come ad esempio denuncia j stipers/ruffamenfo. salari, assistenza, igiene negli srabib nienti, problema xoccuparione. drl.'o mnrernifà e, l'infanzia, ecc. ' Pensate che a!!'incon*.ro i parteciperà la categoria do:, coltivatori tabacco? ; Gli interessi che Icaano i coltivatori tabacco, cn-' tegoria che raggruppa circa persone, alle tabac-' chine sono tali da impegnare' nella scussione..<ia g', uni. che gli altri, perciò iio? pcn- i siamo che numcrosissinii <a-j ranno i presenti ancjie j questa categoria..lbbi«i>>,n notizia che ancln V ò.pendenti dei Monopoli Stato interverranno ct>n larghe egazioni, ; E' opinione ffusa che! dal 1950 in poi la produzione tabacco e minuita cra-i datamente tanto da assumere. talvolta, caratteristiche preoccupanti. Cosa puoi rci in inerito? Nel J947 si coltivavano in Italia 58.h47 ettari tabacco. Nel 1952 l'etteraggio è sceso a ettari. Questi t,ono i dati ufficiali. r E' noto d'altra parte che le superfici effettive coltivate a tabacco sono state molto inferiori proprio dal 1950 in poi a causa politica dei} - prezzi praticata dal Governo che ha cottrttto anche i più noveri compartecipanti ad abbandonare questa atticità. 04 n&wttiuo cutqùhmxu - A -->yvxiu^aivi^aajvirii*inju^aafw Vu^vuvvvvvvi'tririi-i'i"»*i- r rt r yivr" ** i-rii-i'i-nr^in ir****** * i i'- " ^>. LA CORRIERA DI POGGIO CORTESE l.a «orrivra tli l'o^&ìn Corlr.sr 'Illusi ogni srra Siiunsc ni parse. Mi qumulu r simun > imjtrtum r [^trombetta r [.ut the ra: «\<>»i «'«" mirri frrlla! Soni» annoiala tini luntin via sigio r starò frrmn in questo vlnppiol y. Purtroppo r fiorane e fa i capricci fombinantlo parecchi pasticci... In 'rocchio signore grida ingnato: * Hiroiio i sol che hn pagato! >. l/«gh risponde guidatore: «A on faccia scenate, per favore. se no. per spetto, la corriera non partirebbe prima sera!... Zio Stan uei agii, questi vivono auoanuunati a se stessi. do. Ci sono, poi, altri ancora che danno un calcio a libri e quaderni e si mettono a leggere i «fumetti»..scuola'' In fretta e in vanno al cinema, tornano furia fanno 1 compiti e poi, in casa alle 8, alle 0 via, in corte, per la strada, sulla piazza vicina a Insomma, là dove i sera e così via. ge Che non si sia fatto nulla non lo si può re. Doposcuola e circoli ricreativi sono sorti in numerose città per impegno l'udi, - J'API, le Cooperative, dei Comuni democratici e anche organizzazioni cattoliche, con la d inerenza, però, che per i primi la conquista ogni doposcuola ha significato lotta e sacrifici, per i secon più le volte nient'altro che l'impiego «fon» provenienza governativa. nitori per ragioni economiche, famiari, ecc. una goccia d'acqua nel Ma, tutto ciò, non è che non possono decarsi come grande mare le esigenze vorrebbero alla educazione che oggi hanno i ragazzi e i genitori. Se camminate per una via Mosca o Praga, Varsavia o Leningrado fficmente troverete ragazzi soli a giocare lungo i bor strada. Di ragazzi, con grembiule scolari o con i fazzoletti pionieri svolazzanti sulle spalle, ne incontrerete a decine; ma sono in gruppi, guidati da uno o più adulti e da come sono vestiti, o per dove si rigono indovinerete subito se stanno rigendosi verso un museo o giarno zoologico, verso palazzo dei pionieri o campo sportivo. Non un ragazzo, qui, vive ore noia, ozio o fra i pericoli strada La scuola, lo ^tato, l'organizzazione dei pionieri sono impegnati, tutto l'anno, in una nobe gara per chi fa più e meglio in favore degli scolari. Anche in altri paesi, pur se con spirito e meto educativi versi, fioriscono vari tipi istituzioni extrascolastiche che fanno capo a movimenti famiglie, scuole, associazioni che permettono ai ragazzi vivere le ore libere dalla scuola in luoghi adatti. L'attività l'a.p.l Niente tutto ciò esiste oggi in Italia se si fa eccezione quanto fanno TAPI ed altre organizzazioni popolari per offrire ciò che ad esse è possibe ai nostri ragazzi. Ma i loro sforzi come tutti sanno resto non godono nò l'appoggio. nò simpatia governo, le monopo- Iizzatricì organizzazioni cattoliche. degli organismi preposti all'assistenza e perciò le loro attività educative così appassionanti e piene fascino per i ragazzi. soffrono innumerevoli limiti. Se la scuola fosse davvero scuola popolo, questi problemi non si presenterebbero certo cosi drammatici ed urgenti. I nostri ragazzi. infatti, e soprattutto ì figli dei lavoratori, non solo non godono dei benefici doposcuola, biblioteche, circoli ricreativi, ecc., ma non vengono nepdure aiutati a superare tutte le fficoltà che incontrano nella loro vita scolastica. Il figlio l'avvocato, con la collaborazione li tulli i Bamnini N. 84.vu _. _u jma\-lvl~.xni~rr-----~~~*"""""~~*"*'-*"'"*""""******""""*"*"""*' C C'era era unti una volta un cavano. cacaltu. -j"j i "1 7 i_ * pricci pneci i proprio figlio, lo f) f«r> MJ*Ol##Cttllffll U iiie^o cavallo aveva un Ji- fi -Tìl I 1 OiM^fif^ì /*4H '/"VVI /*«/'*1 /") /ì ricoiidu sse alla prateria nati- m m ^. _. g jiio. Padre e tigno abitavano -± *> pul&ulv VÌA,y 1 ICCtUdU fece in rn modo c f ec che vi giunsero nel pieno ia notte. per t pitf piccoli in un cantuccio izioso: praterie fiorite, boschetti ombrisi treschi rutccctlt: e ncs-i " ' '" " "«"»'"> «"acqua *M- za acqua, l'enne co<à In sera: Quando puledro senti Enrico ha una scatola MI« che li sturbale, ne! «'"""«' Lo un che respiro mi nulla da mettere sotto i denti. Per onesta volta, pazien- sotto gli zoccoli l'erba fresca soldatini piombo, che ti» -,.. iinf«ii'«vi i imi ninni Se non me uomini ne (inuiaii. li <;.r«j-; i». * ^«vi si buttò sopra con gioia: verte a mettere in riga. tu- puledro- taceva.uain!'"' '«'.'<>. 'miro coi morirne.»..«.' tfi.w puledro rasteonato < Ah. che buona erba! Dolce, Egli ha osservato che, se li mangiate toraggio I r '*~\ Fia'.io'.n uno sse spasco. si rotolava ncll'crbn ra-\ ventato.1 padre «/ni,s«ma giorno seguente la tenera! Babbo, babbo, fermiamoci qui. Non troveremo mette in fa tre, glie ne avanza uno e. se li mette in mai nulla meglio... E 1 un piaaosa. galoppai n sx-nza me-i traa dcn tua vita. Partiata e n'ii:i niccha, si bni-j>'«suhìm.. serio: ci si dovette contentare lame cominciò a mordere sul fava.- o:gun::nin ncl.'ncipin.j Delio rni.» si misero m vie. brucare qualche rovo. Il ÌJOI si riposava senza nverueiji }mledro. pazzo gioia, puledrino inghiottiva a denti neanche voglia. Co«i \. «bi- proc«deva a balzi e galoptuo all'ozio, si saziò ogni 1, vate. Il cavallo padre invece aveva troppa iame per fare.sl.rifi. forcrmio le iabra: ma cesa tino alla nausea, coiwjn-u r,,,.,, - rol mi rrof, c. ffice. Il viaggio proseguì. ma non più al trotto: due n«> persino a ingrassare. Jtn-I,., ',,,.. ". r«in» nn.«iir«7in e. senza pache un bel QIOT.O chiaro on.. r ]Hidre: re re. mimava t.qlw. Si ar- giorni dopo a mala pena i i Padre mio. da un pezzo rampicarono così per molti due si trascinavano al passo. non mi sento bene. L'erba qui ripi sentieri per zone arie i-aìsai,a e mi uccide. Il tn-lde. senza un fo d'erba e senco d: acconscendere ai.-inora i/ caralfo padre, sran ca vero paraso! >». Cominciò ad albeggiare, si fece giorno. Il puledro riconobbe prati, boschetti, acque: abba&sò capo tra la confusione e la vergogna. «Figliolo caro sse padre prima desiderare cose che non si conoscono, bisogna fare uno sforzo per conoscere meglio quello che ci circonda >.. fa cinque, glie ne avanza pure uno. Quanti soldatini ha Enrico? «* * In una famiglia nostra conoscenza, babbo ha 39 anni, la mamma 33. Se alla età padre si aggiunge quella dei figlioletto e alla età madre doppio quella bimbo, si ottiene lo stesso numero. Qual'è la età figlio? \ \ / / / / s meco, professore, ecc., vive già in un ambiente famiare che gli offre possibità seguire meglio gli stu, arricchire le proprie conoscenze, in casa c'è una biblioteca o ci sono dei libri; al ragazzo possiede un'enciclopea, un atlante o un mappamondo; spesso ha Ja sua cameretta, suo tavolino da stuo. I genitori lo portano la domenica in visita ai Musei, al giarno zoologico; gli regalano libri, pastelli da segno, giocattoli coi quali ragazzo può mettere a prova la sua intelligenza e le sue attituni. Tutto ciò, inute rlo, aiuta enormemente ragazzo, gli facita lo stuo e la conquista sapere. Se, invece, osserviamo da vicino la vita quotiana dei tigli degli operai, dei braccianti, stragrande maggioranza dei lavoratori, ragazzi che non possono godere quei pur modesti privegi, nò in casa, né a scuola, più chiaramente comprenderemo perchè molti essi non trovino modo appassionarsi allo stuo, impegnarsi seriamente per giungere vittoriosi al traguardo degli esami e corrispondere ai sacrifici dei genitori. / «gruppi stuo» Spesso si sente re: i ragazzi oggi non hanno voglia stuare, sono svogliati e da loro si ottiene ben poco. Ma è tutta dei ragazzi, la colpa? Ad essi non si possono fare lunghe scussioni, «paternali» su cose che per loro hanno un sapore astratto. Ad essi bisogna offrire concrete possibità per stuare bene> per giocare, per vivere in modo associativo. E poiché è alla scuola e allo Stato che spetterebbero questi compiti, compiti che vogliono e sanno assolvere dobbiamo rinunciare ad aiutale i nostri ragazzi, a circondarli quelle cure ed attenzioni cui hanno ritto? No. Non bisogna rinunciare. Si può cominciare con poco, con mezzi modesti, come è possibe dove è possibe. E l'incazione ci viene proprio dalla Associazione Pionieri che quest'anno, grazie alle esperienze già fatte, propone organizzare centinaia e gruppi stuo > che raccolgano dagli 8 ai 12 scolari possibmente stessa classe; «gruppi stuo» retti da uno studente, da un insegnante, da giovani; «gruppi stuo > che si riuniscano nelle se le organizzazioni popolari e nelle case degli stessi alunni, ospitati dalle stesse famiglie. Ciò non servirà solo a «far fare i compiti e stuare le lezioni > (che rimane comunque la cosa più importante), ma anche per organizzare domeniche culturali. serate decate alla poesia, alla storia, alle letture collettive; per dare, insomma. agli scolari, ciò che la scuola così com'è oggi non può dare. Diffice, complicato? Non in modo impossibe se tutti insieme, genitori e rigenti l'api, insegnanti e assistenti sociali, rigenti organizzazioni infanti laiche e cattoliche troveranno in questa causa un comune ideale, quasi una missione, per aiutare effettivamente migliaia ragazzi a conseguire migliori successi nello stuo, ad avere più fiducia nelle loro giovani, fresche energie. Nel contempo, non abbandoniamo la lotta politica in loro favore e le fa* miglie dei lavoratori. Bisogna dappertutto chiedere che sorgano circoli ricreativi.* doposcuola, biblioteche, palestre comunali; bisogna chiedere e pretendere che sorgano queste istituzioni extrascolastiche se non vogliamo vedersi perpetuare e peggiorare la gravissima situazione in cui vivono e crescono i nostri ragazzi, spessissimo vittime strada, miseria e infferenza chi ci governa. C'è ancora qualcosa che possiamo fare per «aiutare i ragazzi a stuare, a conquistare sapere *7 Sì, Dare ad essi le buone letture, libri o giornali che siano. E' quanto_vedrerno in un altro articolo ancora. DINA RINALDI PIETRO INGRAO «tiretto» Giorgio Colorai flcc UntL CW». Stabimento Tipogr. UXS1SA. Via IV Novembre, 14» v. r l l * * JftTi.^teA-*-!'

LA NASCITA DELLA REPUBBLICA

LA NASCITA DELLA REPUBBLICA STORIA d ITALIA LA NASCITA DELLA REPUBBLICA Vincenzo Guanci 1 STORIA E MEMORIA https://www.youtube.com/watch?v=7ht-nvtrrhs 2 FUNES EL MEMORIOSO Jorge Luis Borges 3 IL PASSATO: MEMORIA e STORIA Identità

Dettagli

Gli anni di Piombo e La strategia della tensione.

Gli anni di Piombo e La strategia della tensione. Gli anni di Piombo e La strategia della tensione Violenza politica nell Italia repubblicana dal 1946 al 1971, durante scontri di piazza, vi sono 133 morti tra i manifestanti e 14 tra le forze di polizia

Dettagli

LA NASCITA DELLA REPUBBLICA. L evoluzione politica in Italia nel secondo dopoguerra

LA NASCITA DELLA REPUBBLICA. L evoluzione politica in Italia nel secondo dopoguerra LA NASCITA DELLA REPUBBLICA L evoluzione politica in Italia nel secondo dopoguerra I PROBLEMI DEL SECONDO DOPOGUERRA Vie di comunicazione, edifici e fabbriche danneggiati dai bombardamenti. Grande inflazione.

Dettagli

AF 1 RITIRATO 26,1 26 2A AL 1 18,2 RITIRATO 25,7 26 3A AL 1 30,2 30 2A AL 0 RITIRATO 23,7 24 5A

AF 1 RITIRATO 26,1 26 2A AL 1 18,2 RITIRATO 25,7 26 3A AL 1 30,2 30 2A AL 0 RITIRATO 23,7 24 5A 1 10538950 AB 1 18 22,1 22 2A 2 10425074 AB 0 3 10561116 AB 0 RITIRATO 4 10498984 AC 0 5 10574752 AF 1 RITIRATO 26,1 26 2A 6 10568818 AL 1 7 10503657 AL 1 18,2 RITIRATO 25,7 26 3A 8 10521184 AL 0 9 10539026

Dettagli

LA COSTITUZIONE ITALIANA

LA COSTITUZIONE ITALIANA LA COSTITUZIONE ITALIANA I primi esperimenti di Costituzione Iniziano con l arrivo in Italia dei moti liberali della Rivoluzione francese LO STATUTO ALBERTINO (1848) che era la Costituzione del Regno del

Dettagli

Maggio 1945: finita la guerra si forma un nuovo governo, guidato da un leader della Resistenza: Ferruccio Parri (del Partito d Azione), e costituito

Maggio 1945: finita la guerra si forma un nuovo governo, guidato da un leader della Resistenza: Ferruccio Parri (del Partito d Azione), e costituito Maggio 1945: finita la guerra si forma un nuovo governo, guidato da un leader della Resistenza: Ferruccio Parri (del Partito d Azione), e costituito dai partiti antifascisti del CLN: Democrazia Cristiana,

Dettagli

Infortunio sul lavoro, obbligo di cooperazione tra appaltante e appaltatore, concorso di colpa della vittima

Infortunio sul lavoro, obbligo di cooperazione tra appaltante e appaltatore, concorso di colpa della vittima Normal 0 14 Cassazione penale, Sez.IV, Sentenza 2 aprile 2009, n.14440 Infortunio sul lavoro, obbligo di cooperazione tra appaltante e appaltatore, concorso di colpa della vittima Infortunio sul lavoro,

Dettagli

Ostuni: bloccata dalla Polizia l'azione di uno stalker 43enne del posto

Ostuni: bloccata dalla Polizia l'azione di uno stalker 43enne del posto Ostuni: bloccata dalla Polizia l'azione di uno stalker 43enne del posto Dopo una serie di indagini e servizi di polizia giudiziaria, è stato individuato e bloccato il 43enne B. M., un assicuratore ritenuto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 di Forlì

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 di Forlì ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 di Forlì Scuola secondaria di primo grado SAN MARTINO IN STRADA classe 3^O Aquilino Alice Bazzocchi Filippo Corzani Cristian Maltoni Valentina Nappo Manuela Prestia Thomas Associazione

Dettagli

L'ITALIA dopo la I guerra mondiale

L'ITALIA dopo la I guerra mondiale L'ITALIA dopo la I guerra mondiale Anche qui disoccupazione, rincaro dei prezzi, malcontento generale sia degli operai che dei contadini L'Italia è scontenta di non avere ricevuto né Fiume né la Dalmazia.

Dettagli

Realizzato da: In collaborazione con: di Francesco Rondoni

Realizzato da: In collaborazione con: di Francesco Rondoni Realizzato da: In collaborazione con: di Francesco Rondoni S. Tommaso: "Tutte le cose appetiscono la pace, tutte appetiscono la vita". Solo i matti e gli incurabili possono desiderare la morte. E la morte

Dettagli

Messa. "piccolo Magnificat" versione per coro a 4 vd. op (o coro e popolo in alternatim)

Messa. piccolo Magnificat versione per coro a 4 vd. op (o coro e popolo in alternatim) Messa "piccolo Magnificat" op. 122 versione per coro a 4 vd (o coro e popolo in alternatim) Alle care sorelle Figlie della Chiesa Agli amici delle Giornate di approfondimento per animatori musicali Celebriamo

Dettagli

8MARZO GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

8MARZO GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA 1 / 7 Roma - Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti a partire dal 1909, in alcuni paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922. Nel 1908, in una fabbrica tessile americana, un gruppo di lavoratrici

Dettagli

Il nuovo consigliere di Impegno Civico ha accettato il ruolo, ma ha parlato di anomalia lomagnese

Il nuovo consigliere di Impegno Civico ha accettato il ruolo, ma ha parlato di anomalia lomagnese Valentino 1 Il nuovo consigliere di Impegno Civico ha accettato il ruolo, ma ha parlato di anomalia lomagnese Il neo consigliere ha precisato fin da subito di entrare di fatto come battitore libero: Terza

Dettagli

Jani, Jani, Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. la storia di Malala Yousafzai. la storia di Malala Yousafzai

Jani, Jani, Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. la storia di Malala Yousafzai. la storia di Malala Yousafzai Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo Jani, Jani, la storia di Malala Yousafzai la storia di Malala Yousafzai Erika.Lerma Erika.Lerma Jani, la storia di Malala Yousafzai

Dettagli

PROVINCIA DI VERONA RENDICONTO ESERCIZIO 2012 ELENCO DEI RESIDUI ATTIVI E PASSIVI DISTINTI PER ANNO DI PROVENIENZA

PROVINCIA DI VERONA RENDICONTO ESERCIZIO 2012 ELENCO DEI RESIDUI ATTIVI E PASSIVI DISTINTI PER ANNO DI PROVENIENZA PROVINCIA DI VERONA RENDICONTO ESERCIZIO 2012 ELENCO DEI RESIDUI ATTIVI E PASSIVI DISTINTI PER ANNO DI PROVENIENZA 1 2 RIEPILOGO GENERALE RESIDUI ATTIVI CONSERVATI 3 4 Pgm. CPA0099R ***-----------------------------------------------------------***

Dettagli

Classe seconda A Scuola media Silvio Pellico - Arese (MI) INTERVISTA SULLA TRAGEDIA DEL VAJONT A LUIGI ROSSI ALPINO CHE PARTECIPO AI SOCCORSI

Classe seconda A Scuola media Silvio Pellico - Arese (MI) INTERVISTA SULLA TRAGEDIA DEL VAJONT A LUIGI ROSSI ALPINO CHE PARTECIPO AI SOCCORSI Classe seconda A Scuola media Silvio Pellico - Arese (MI) INTERVISTA SULLA TRAGEDIA DEL VAJONT A LUIGI ROSSI ALPINO CHE PARTECIPO AI SOCCORSI Come ti sei sentito? Spaventato. Ci hanno chiamato di notte,

Dettagli

IL dopoguerra lasciò delle conseguenze molto critiche e negative. Le difficoltà economiche erano enormi e la pace non aveva risolto alcuni

IL dopoguerra lasciò delle conseguenze molto critiche e negative. Le difficoltà economiche erano enormi e la pace non aveva risolto alcuni Fascismo IL dopoguerra lasciò delle conseguenze molto critiche e negative. Le difficoltà economiche erano enormi e la pace non aveva risolto alcuni problemi. Le classi sociali colpite dalle conseguenze

Dettagli

XV CONGRESSO CGIL VERBALE DI ASSEMBLEA CONGRESSUALE DI CATEGORIA REGIONALE CATEGORIA RIASSUNTO DELLE PROCEDURE

XV CONGRESSO CGIL VERBALE DI ASSEMBLEA CONGRESSUALE DI CATEGORIA REGIONALE CATEGORIA RIASSUNTO DELLE PROCEDURE l XV CONGRESSO CGIL VERBALE DI ASSEMBLEA CONGRESSUALE DI CATEGORIA REGIONALE CATEGORIA REGIONE Data di inizio del congresso Data di chiusura del congresso RIASSUNTO DELLE PROCEDURE 1. Elezione della Presidenza

Dettagli

Assediamo Renzi. Cronaca dalla manifestazione pisana.

Assediamo Renzi. Cronaca dalla manifestazione pisana. Basta cittadini di serie A e di serie B: Internet deve creare più democrazia e partecipazione in Italia così Matteo Renzi ha parlato stamani mattina in videoconferenza al Consiglio Nazionale delle Ricerchedi

Dettagli

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE PER LA CONSULTAZIONE DELLA SOCIETÀ REGIONALE Iniziative legislative, regolamentari, amministrative di rilevante importanza DALLO STATUTO DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Dettagli

Storia contemporanea. Il secondo dopoguerra

Storia contemporanea. Il secondo dopoguerra Storia contemporanea Il secondo dopoguerra Definizione: Guerra Fredda /sistema bipolare Guerra Fredda: Il termine venne usato per la prima volta da Bernard Baruch (aprile 1947) in un discorso all Assemblea

Dettagli

L 8 marzo cosa rappresenta e a cosa mi fa pensare?

L 8 marzo cosa rappresenta e a cosa mi fa pensare? L 8 marzo cosa rappresenta e a cosa mi fa pensare? L'8 marzo non è solo la data che indica la Festa della donna ma deve essere un momento di riflessione sulle vicende quotidiane e sullo sviluppo personale

Dettagli

TESTI NORMATIVI / 3. Collana diretta da Massimo Siclari A12 306

TESTI NORMATIVI / 3. Collana diretta da Massimo Siclari A12 306 TESTI NORMATIVI / 3 Collana diretta da Massimo Siclari A12 306 NORME RELATIVE AI GIUDIZI DI COMPETENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE a cura di Massimo Siclari Terza edizione Copyright MMX ARACNE editrice

Dettagli

L incredibile vite d acciaio che ha salvato Numada

L incredibile vite d acciaio che ha salvato Numada L incredibile vite d acciaio che ha salvato Numada Ciao a tutti, Saluti da Grenada! La mia mamma e papa ovvero i nonni sono appena partiti dopo 2 settimane e 1/2 di vacanza con noi e quindi ho deciso di

Dettagli

COMUNE DI PONTEDASSIO

COMUNE DI PONTEDASSIO COMUNE DI PONTEDASSIO Provincia di Imperia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 6 anno 2018 OGGETTO: ELEZIONI POLITICHE DEL 04/03/2018 - ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALL'AFFISSIONE DI

Dettagli

È VERO, L HO LETTO SUL GIORNALE! Il linguaggio dei mass media nei casi di violenza alle donne e ai minori

È VERO, L HO LETTO SUL GIORNALE! Il linguaggio dei mass media nei casi di violenza alle donne e ai minori È VERO, L HO LETTO SUL GIORNALE! Il linguaggio dei mass media nei casi di violenza alle donne e ai minori IL GRUPPO DI LAVORO SUI MASS MEDIA DI LINEA ROSA Dal 1996 Rassegna Stampa provinciale, regionale

Dettagli

INFORMATIVA URGENTE DEL GOVERNO SUL TRAGICO INCIDENTE VERIFICATOSI NEL PORTO DI GENOVA Intervento dell On. Biasotti

INFORMATIVA URGENTE DEL GOVERNO SUL TRAGICO INCIDENTE VERIFICATOSI NEL PORTO DI GENOVA Intervento dell On. Biasotti 69 INFORMATIVA URGENTE DEL GOVERNO SUL TRAGICO INCIDENTE VERIFICATOSI NEL PORTO DI GENOVA 8 maggio 2013 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente

Dettagli

COMUNE DI TRAVERSETOLO Provincia di PARMA

COMUNE DI TRAVERSETOLO Provincia di PARMA COMUNE DI TRAVERSETOLO Provincia di PARMA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 153 DEL 10/11/2016 Oggetto: REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO DEL 04 DICEMBRE 2016. DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE TARIFFE

Dettagli

Progetto La comunità dell'ecomuseo alla ricerca della sua memoria: i nostri migranti negli anni Cinquanta. Campestrin Quinto, Telve nato nel 1933

Progetto La comunità dell'ecomuseo alla ricerca della sua memoria: i nostri migranti negli anni Cinquanta. Campestrin Quinto, Telve nato nel 1933 Progetto La comunità dell'ecomuseo alla ricerca della sua memoria: i nostri migranti negli anni Cinquanta Campestrin Quinto, Telve nato nel 1933 Perché ha deciso di emigrare? Ho deciso di emigrare perché

Dettagli

14. Mobilitazione industriale e politiche economiche del fascismo

14. Mobilitazione industriale e politiche economiche del fascismo 14. Mobilitazione industriale e politiche economiche del fascismo L Italia nella Grande Guerra L entrata in guerra dell Italia venne preceduta da ampie manifestazioni di piazza promosse da vari gruppi

Dettagli

COMUNE DI VARALLO POMBIA Provincia di Novara REGOLAMENTO DEL GIORNALE COMUNALE "IL DIALOGO"

COMUNE DI VARALLO POMBIA Provincia di Novara REGOLAMENTO DEL GIORNALE COMUNALE IL DIALOGO COMUNE DI VARALLO POMBIA Provincia di Novara REGOLAMENTO DEL GIORNALE COMUNALE "IL DIALOGO" Approvato con deliberazione di C.C. n. 50 del 21-07-1998 COMUNE DI VARALLO POMBIA REGOLAMENTO DEL GIORNALE COMUNALE

Dettagli

PER LE DONNE, CONTRO LA VIOLENZA

PER LE DONNE, CONTRO LA VIOLENZA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente Forza Italia 1475 PER LE DONNE, CONTRO LA VIOLENZA 24 novembre 2017 VERGOGNOSA VIOLAZIONE DEI DIRITTI

Dettagli

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri II Reparto - SM - Ufficio Operazioni

Comando Generale dell Arma dei Carabinieri II Reparto - SM - Ufficio Operazioni Comando Generale dell Arma dei Carabinieri II Reparto - SM - Ufficio Operazioni ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE Comandi Interregionali Comando Interregionale PASTRENGO Comando Interregionale VITTORIO VENETO

Dettagli

Il cattivo esempio della Questura di Taranto. Città senza regole e leggi da rispettare

Il cattivo esempio della Questura di Taranto. Città senza regole e leggi da rispettare Il cattivo esempio della Questura di Taranto. Città senza regole e leggi da rispettare Non a Milano, a Torino, a Roma, ma in una città dalle stesse dimensioni di Taranto: Padova.Dove dal 1 luglio la Polizia

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A R C H I (PROVINCIA DI AREZZO) ELEZIONI EUROPEE DEL 26 MAGGIO 2019

C O M U N E D I M O N T E V A R C H I (PROVINCIA DI AREZZO) ELEZIONI EUROPEE DEL 26 MAGGIO 2019 C O M U N E D I M O N T E V A R C H I (PROVINCIA DI AREZZO) ELEZIONI EUROPEE DEL 26 MAGGIO 2019 Disciplina della propaganda elettorale con giornale parlato, dei comizi in Piazza Varchi, Piazza Vittorio

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA

VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA VALUTAZIONE DEL RITARDO DEI TRENI PER I PENDOLARI DI REGGIO EMILIA a cura del Comitato Pendolari "Fuori Servizio" di Reggio Emilia SCOPO L'indagine mira a valutare il ritardo che mediamente è subito da

Dettagli

Facoltà di Scienze umanistiche a.a Storia contemporanea modulo 2

Facoltà di Scienze umanistiche a.a Storia contemporanea modulo 2 Facoltà di Scienze umanistiche a.a. 2011-2012 Storia contemporanea modulo 2 Dalla Monarchia fascista alla Repubblica Dopo il 25 luglio 1943: il momento dei militari A questo punto entrarono violentemente

Dettagli

AVVERTENZE: RISPOSTA ERRATA/NESSUN RISPOSTA

AVVERTENZE: RISPOSTA ERRATA/NESSUN RISPOSTA PROVA 1 TRACCIA C AVVERTENZE: DURATA DELLA PROVA: RISPOSTA ESATTA: RISPOSTA ERRATA/NESSUN RISPOSTA 45 MINUTI 1 PUNTO O PUNTI 1) Nell ambito del procedimento amministrativo, quale dei seguenti soggetti,

Dettagli

Tutela, sicurezza e governo del territorio in Italia negli anni del centro-sinistra

Tutela, sicurezza e governo del territorio in Italia negli anni del centro-sinistra Fondazione di Studi Storici Filippo Turati Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali DISPI Centro Interuniversitario per la Storia del Cambiamento Sociale e dell Innovazione ORENT Osservatorio

Dettagli

Diritto del lavoro Appunti a cura di Franco Liso

Diritto del lavoro Appunti a cura di Franco Liso Diritto del lavoro Appunti a cura di Franco Liso Capitolo III a Dalla caduta del fascismo agli anni settanta 1943 25 luglio caduta del fascismo agosto settembre 1943 Soppressione dell ordinamento corporativo

Dettagli

dott. Elisabetta Bodini

dott. Elisabetta Bodini Benazir nasce a Karachi il 21 giugno 1963, figlia primogenita del Primo Ministro Zulfiqar Ali Bhutto. Anche il nonno era stato un protagonista della lotta per l indipendenza del Pakistan dall India. Nel

Dettagli

Seduta della Giunta Municipale

Seduta della Giunta Municipale Seduta della Giunta Municipale Deliberazione n 70/2013 del 06/02/2013 Oggetto : ELEZIONI 2013. ASSEGNAZIONE SPAZI PUBBLICITARI ALLE LISTE CANDIDATI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA.

Dettagli

È proprio l'eliminazione di questo comma che irrita alcune rappresentanze sindacali.

È proprio l'eliminazione di questo comma che irrita alcune rappresentanze sindacali. OSSERVAZIONI DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO SULLA LETTERA DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI CGIL, CISL E UILPA DEL 10 FEBBRAIO 2016, INDIRIZZATA AL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI E PER CONOSCENZA AL

Dettagli

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma

COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma COMUNE DI CASTELNUOVO DI PORTO Provincia di Roma DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 9 Data 08-02-2013 Oggetto: ELEZIONI POLITICHE - SENATO DELLA REPUBBLICA. Delimitazione. ripartizione ed assegnazione

Dettagli

In tutti questi aspetti, occorre lavorare molto seriamente e con grande determinazione per costruire

In tutti questi aspetti, occorre lavorare molto seriamente e con grande determinazione per costruire L iniziativa odierna nasce per unanime volontà delle due Associazioni di cooperative, AGCI e Legacoop, nelle quali le questioni di genere sono assolutamente condivise dall intero gruppo dirigente e non

Dettagli

Sisma 1997: la risposta del sistema durante il terremoto di Assisi

Sisma 1997: la risposta del sistema durante il terremoto di Assisi 21a mostra internazionale al servizio della sanità e dell'assistenza Sisma 1997: la risposta del sistema durante il terremoto di Assisi Dott. Francesco Borgognoni Direttore C.O. 118 Umbria Direttore D.E.A.

Dettagli

Associazione Luca Coscioni

Associazione Luca Coscioni Associazione Luca Coscioni La depressione è una malattia molto invalidante ed è importante che venga presa sul serio e curata tempestivamente perché tra le principali cause di suicidio. Associazione Luca

Dettagli

PONTI DI PAROLE - LIVELLO ALFA

PONTI DI PAROLE - LIVELLO ALFA 1 Premessa Si propongono di seguito cinque tipi di attività aggiuntive che possono essere utilizzate in modo autonomo dallo studente per esercitare e rinforzare l abilità di lettoscrittura e ripassare

Dettagli

Indice storico - sistematico SEZIONE I COSTITUZIONE. Leggi costituzionali di particolare rilievo:

Indice storico - sistematico SEZIONE I COSTITUZIONE. Leggi costituzionali di particolare rilievo: SEZIONE I COSTITUZIONE 1. COSTITUZIONE della Repubblica italiana. (Gazzetta Ufficiale 27 dicembre 1947, n. 298, ed. str.). come modificata e integrata dalle leggi costituzionali: Edizione 2008 18 MARZO

Dettagli

5 MARZO 2011: UNA MATTINA PORTANDO A SPASSO LA COSTITUZIONE...

5 MARZO 2011: UNA MATTINA PORTANDO A SPASSO LA COSTITUZIONE... 5 MARZO 2011: UNA MATTINA PORTANDO A SPASSO LA COSTITUZIONE... Sabato con i miei compagni abbiamo ricordato la morte di Rino Rossino, un giovane partigiano morto per la patria e per la libertà. Ci siamo

Dettagli

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine N. del Registro 127 ESTRATTO DELLA DELIBERAZIONE ADOTTATA DALLA GIUNTA MUNICIPALE OGGETTO: ELEZIONI POLITICHE DEL 13 E 14 APRILE 2008 - RIPARTIZIONE ED ASSEGNAZIONE

Dettagli

Il Csm processa Emiliano, ancora magistrato: giudizio disciplinare il 6 febbraio per il governatore pugliese

Il Csm processa Emiliano, ancora magistrato: giudizio disciplinare il 6 febbraio per il governatore pugliese Il Csm processa Emiliano, ancora magistrato: giudizio disciplinare il 6 febbraio per il governatore pugliese E iscritto al Partito Democratico, partecipa alla vita di quel partito in forma sistematica

Dettagli

MANLIO CERRONI. On.Sindaca di Roma Capitale Avv.Virginia RAGGI. Roma, 25 marzo Onorevole Sindaca

MANLIO CERRONI. On.Sindaca di Roma Capitale Avv.Virginia RAGGI. Roma, 25 marzo Onorevole Sindaca MANLIO CERRONI On.Sindaca di Roma Capitale Avv.Virginia RAGGI Roma, 25 marzo 2019 Onorevole Sindaca mi è stato riferito che ieri sera, nel corso della sua partecipazione alla trasmissione Non è l Arena

Dettagli

03-LUG-2013 da pag. 8. Quotidiano Roma Direttore: Giampaolo Roidi Lettori Audipress n.d.

03-LUG-2013 da pag. 8. Quotidiano Roma Direttore: Giampaolo Roidi Lettori Audipress n.d. 03-LUG-2013 da pag. 8 Quotidiano Roma Direttore: Giampaolo Roidi Lettori Audipress n.d. 03-LUG-2013 da pag. 2 Quotidiano Roma Direttore: Ferruccio de Bortoli Lettori Audipress n.d. 03-LUG-2013 da pag.

Dettagli

Via Farini, Roma tel / fax / Facebook Youtube

Via Farini, Roma tel / fax / Facebook Youtube Via Farini, 62-00185 Roma tel. 06 48903773/48903734 - fax +39 06 62276535 - coisp@coisp.it / www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA @COISPpolizia Facebook

Dettagli

di qualcuno o qualcosa per conseguire i loro interessi particolari. ! 1 Organizzazione criminosa clandestina che, nata in Sicilia nel secolo

di qualcuno o qualcosa per conseguire i loro interessi particolari. ! 1 Organizzazione criminosa clandestina che, nata in Sicilia nel secolo ! 1 Organizzazione criminosa clandestina che, nata in Sicilia nel secolo XIX sotto il governo borbonico, diffondendosi poi in tutta la nazione (e, con gli emigrati, specialmente negli Stati Uniti d'america,

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 696 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore GENTILE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 28 GIUGNO 2006 Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul

Dettagli

Atti parlamentari 2 Senato della Repubblica N. 513

Atti parlamentari 2 Senato della Repubblica N. 513 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 513 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori ASCIUTTI e FASANO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 14 MAGGIO 2008 Ordine delle precedenze tra le alte cariche della

Dettagli

1 1 3 WWW.poliziadistato.it E-mail: urp.br@poliziadistato.it

1 1 3 WWW.poliziadistato.it E-mail: urp.br@poliziadistato.it QUESTURA DI BRINDISI CARTA DEI SERVIZI Via Perrino, 1 Telefono: 0831 543111 1 1 3 WWW.poliziadistato.it E-mail: urp.br@poliziadistato.it LA QUESTURA DIALOGA CON I CITTADINI La Questura di Brindisi, con

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Conferenza dei Presidenti dei Gruppi parlamentari del 21 marzo 2017 (XVII legislatura - 183ª riunione) Calendario dei lavori dell Assemblea dal 21 marzo al 13 aprile 2017 Martedì

Dettagli

AKS SAN 0 DNA NAZ SANITA': COSMED SU CONTRATTI, GOVERNO GARANTISCA RECUPERO RISORSE ACCESSORIE =

AKS SAN 0 DNA NAZ SANITA': COSMED SU CONTRATTI, GOVERNO GARANTISCA RECUPERO RISORSE ACCESSORIE = AKS0044 7 SAN 0 DNA NAZ SANITA': COSMED SU CONTRATTI, GOVERNO GARANTISCA RECUPERO RISORSE ACCESSORIE = Roma, 10 nov. (AdnKronos Salute) - "Il Governo provveda a soluzioni che consentano di garantire un

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Albert Einstein. Palermo. Programma di storia IV H anno scolastico

Liceo Scientifico Statale Albert Einstein. Palermo. Programma di storia IV H anno scolastico Liceo Scientifico Statale Albert Einstein Palermo Programma di storia IV H anno scolastico 2016-2017 Libro di Testo: Chiaroscuro di F. M. Feltri Docente: M. A. Lupo Casa editrice: SEI La crisi dell antico

Dettagli

DELIBERA N. 72 DEL 08/05/2019 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERA N. 72 DEL 08/05/2019 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERA N. 72 DEL 08/05/2019 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA DEL 26 MAGGIO 2019.ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI PER LE

Dettagli

Prima della lettura. Forse avete capito chi sarà la vittima, ma l assassino? Abbiamo comunque un primo indiziato: Giulia. Vi ricordate perché?

Prima della lettura. Forse avete capito chi sarà la vittima, ma l assassino? Abbiamo comunque un primo indiziato: Giulia. Vi ricordate perché? Prima della lettura Forse avete capito chi sarà la vittima, ma l assassino? Abbiamo comunque un primo indiziato: Giulia. Vi ricordate perché? E cosa dite della storia d amore tra Ginevra e Christian? Secondo

Dettagli

Città di Latisana Provincia di Udine

Città di Latisana Provincia di Udine COPIA Città di Latisana Provincia di Udine VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Registro delibere di Giunta N. 79 L'anno 2019, il giorno 23 del mese di APRILE alle ore 20:00 nella Residenza Municipale

Dettagli

ARCHIVIO TERRANA ISTITUTO CALABRESE PER LA STORIA DELL ANTIFASCISMO E DELL ITALIA CONTEMPORANEA SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA DELLA CALABRIA

ARCHIVIO TERRANA ISTITUTO CALABRESE PER LA STORIA DELL ANTIFASCISMO E DELL ITALIA CONTEMPORANEA SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA DELLA CALABRIA ISTITUTO CALABRESE PER LA STORIA DELL ANTIFASCISMO E DELL ITALIA CONTEMPORANEA SOPRINTENDENZA ARCHIVISTICA DELLA CALABRIA ARCHIVIO DI STATO COSENZA ARCHIVIO TERRANA Criteri di Riordinamento dell Archivio

Dettagli

L'Italia all'inizio del Novecento

L'Italia all'inizio del Novecento L'Italia all'inizio del Novecento 1898: le proteste del popolo vengono represse a cannonate Movimento anarchico: proponeva l'abolizione di ogni autorità e mirava a costruire una società senza Stato 29

Dettagli

CAMERA PENALE IRPINA AVELLINO

CAMERA PENALE IRPINA AVELLINO Preg.mo Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Napoli - Dott. C.A. Esposito - Breve ricostruzione della vicenda Ufficio di Sorveglainza BREVE RICOSTRUZIONE DELLA VICENDA UFFICIO DI SORVEGLIANZA DI

Dettagli

Università, il Tar accoglie il ricorso dell'udu: niente elezioni - PERUGIA OGGI NOTIZIE

Università, il Tar accoglie il ricorso dell'udu: niente elezioni - PERUGIA OGGI NOTIZIE 1 di 6 21/05/2013 11:33 Martedì 21 maggio - Ultimo aggiornamento 11:15 Redazione Lavora con noi Scrivici Pubblicità Home Ultime 24 ore Edizione nazionale Edizioni locali Editoriali Inchieste Rubriche Video

Dettagli

c o M U N E D I P A T E R N O' PROVINCIA DI CATANIA

c o M U N E D I P A T E R N O' PROVINCIA DI CATANIA c o M U N E D I P A T E R N O' Spedita al CO.RE.CO. il_~ prot.n. _ COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 92 del Reg. Data 20-03-2008 OGGETTO: ELEZIONI POLITICHE DEL 13 E 14 APRILE 2008 - DELI= MITAZIONE

Dettagli

Comprendere la Migrazione Lezione 1. Definire cosa si intende con il termine migrazione. Spiegare la differenza tra migrazione e immigrazione

Comprendere la Migrazione Lezione 1. Definire cosa si intende con il termine migrazione. Spiegare la differenza tra migrazione e immigrazione Risultati di apprendimento Comprendere la Migrazione Lezione 1 Alla fine lezione dovresti essere in grado di: Definire cosa si intende con il termine migrazione Spiegare la differenza tra migrazione e

Dettagli

I Carabinieri arrestano i tre albanesi responsabili della rapina in casa di due anziani a Monteriggioni - FOT

I Carabinieri arrestano i tre albanesi responsabili della rapina in casa di due anziani a Monteriggioni - FOT Sono stati arrestati dai Carabinieri i responsabili della rapina ai due anziani avvenuta nella notte del 19 febbraio a Monteriggioni in località La Colonna. Si tratta di tre cittadini albanesi, uno dei

Dettagli

COMUNE DI ERVE Provincia di Lecco

COMUNE DI ERVE Provincia di Lecco COMUNE DI ERVE Provincia di Lecco DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 30 Del 09-05-2019 Copia Oggetto: CONSULTAZIONI ELETTORALI 26 MAGGIO 2019 - ELEZIONI DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

l ON. SALVATORE MAGARÒ

l ON. SALVATORE MAGARÒ L ITE V. COSENTINO incontra l ON. SALVATORE MAGARÒ Il ruolo delle istituzioni per la lotta contro la 'ndrangheta Reportage a cura di Michele Caiazzo, Antonio Gerbasi e Stefano Lio (5BM) Anno scolastico

Dettagli

ELEZIONI FEDERALI: SONDAGGIO SUPPLEMENTARE

ELEZIONI FEDERALI: SONDAGGIO SUPPLEMENTARE Università di Zurigo Istituto di Scienza Politica ELEZIONI FEDERALI: SONDAGGIO SUPPLEMENTARE INCHIESTA COMPARATIVA DEI SISTEMI ELETTORALI (COMPARATIVE STUDY OF ELECTORAL SYSTEMS CSES) 3.0861 / Settembre

Dettagli

La dimensione del fenomeno della violenza di genere Giorgio Alleva

La dimensione del fenomeno della violenza di genere Giorgio Alleva La dimensione del fenomeno della violenza di genere Giorgio Alleva Presidente dell Istituto Nazionale di Statistica Femminicidi 149 donne vittime di omicidi volontari nel 2016 Quanti sono stati femminicidi?

Dettagli

Con le forme flessibili, invece, molte amministrazioni hanno coperto l organico effettivo, carente per l impossibilità di fare le cose come dice la

Con le forme flessibili, invece, molte amministrazioni hanno coperto l organico effettivo, carente per l impossibilità di fare le cose come dice la Il contratto a termine nella P.A. dopo l entrata in vigore del d.lgs. 368/01 Roma Protomoteca del Campidoglio 4 febbraio 2004 Intervento di Antonio Naddeo Vice capo di gabinetto del Ministro della Funzione

Dettagli

Firmato Da: DELL'UTRI ALFREDO Emesso Da: POSTECOM CA3 Serial#: 677ae

Firmato Da: DELL'UTRI ALFREDO Emesso Da: POSTECOM CA3 Serial#: 677ae TRIBUNALE DI PALERMO Sezione I Civile Verbale di udienza All udienza del 22/12/2015 innanzi al GOT dr. Alfredo Dell Utri, nel procedimento iscritto al n 1749 / 2015 r.g. pendente tra SAIDY LAMIN e MINISTERO

Dettagli

La UILCA sulla Stampa

La UILCA sulla Stampa -1- La UILCA sulla Stampa Bpm, giochi di partito e sindacali sono fuorvianti e inutilmente destabilizzanti Segreteria Nazionale Uilca Via Lombardia, 30 00187 ROMA TELEFONO: 06/4203591 FAX: 06/484704 INDIRIZZO

Dettagli

LA TRAMA l inizio di un amicizia speciale

LA TRAMA l inizio di un amicizia speciale L AMICO RITROVATO L amico ritrovato L amico ritrovato è stato scritto dall autore tedesco Fred Uhlman ed è un romanzo con riferimenti storici e autobiografici. Il libro è stato pubblicato per la prima

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1877

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1877 Senato della Repubblica Fascicolo Iter DDL S. 1877 Modifica all'articolo 73 del regolamento di cui al regio decreto 6 maggio 1940, n. 635, in materia di porto d'armi per gli agenti di pubblica sicurezza

Dettagli

Meno omicidi che in passato, meno che negli altri paesi europei

Meno omicidi che in passato, meno che negli altri paesi europei Meno omicidi che in passato, meno che negli altri paesi europei L Italia non è solo un paese più sicuro e meno violento che in passato, è anche uno dei paesi europei in cui si uccide meno. Eppure il numero

Dettagli

CORTE DI APPELLO DI RICORSO AI SENSI DELLA LEGGE 89/2001 PER L ECCESSIVA DURATA DI UN PROCESSO PENALE TRIBUNALE DI

CORTE DI APPELLO DI RICORSO AI SENSI DELLA LEGGE 89/2001 PER L ECCESSIVA DURATA DI UN PROCESSO PENALE TRIBUNALE DI CORTE DI APPELLO DI RICORSO AI SENSI DELLA LEGGE 89/2001 PER L ECCESSIVA DURATA DI UN PROCESSO PENALE TRIBUNALE DI Il sottoscritto, nato a, il e residente a Via (C.F..), rappresentato e difeso nella presente

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI STAZZEMA PROVINCIA DI LUCCA Codice Fiscale 00398340463 ORIGINALE Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione n 27 in data 18/03/2008 Oggetto: Decreto del Presidente della Repubblica

Dettagli

Prima della lettura. Che cosa farà secondo te Ginevra? Formula delle ipotesi.

Prima della lettura. Che cosa farà secondo te Ginevra? Formula delle ipotesi. Prima della lettura Che cosa farà secondo te Ginevra? Formula delle ipotesi. Episodio 9 Quando siamo scese Christian era in cucina. Dove eravate? ha chiesto. In solaio ha risposto la nonna. Christian è

Dettagli

Contenuti del documento 1. 5 anni di attività 2. Attività di gestione 3. Attività promozionali

Contenuti del documento 1. 5 anni di attività 2. Attività di gestione 3. Attività promozionali Relazione tecnica sui primi 5 anni di attività della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati presentata in occasione dell Assemblea dei Soci di settembre 2009 Contenuti del documento 1.

Dettagli

L Italia: tra Prima e Seconda repubblica

L Italia: tra Prima e Seconda repubblica L Italia: tra Prima e Seconda repubblica La nascita della repubblica Il miracolo economico La crisi della prima repubblica La problematica transizione alla seconda repubblica 2 giugno 1946: la scelta Referendum

Dettagli

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE

SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE SUPPLEMENTO SPECIALE DEL BOLLETTINO UFFICIALE PER LA CONSULTAZIONE DELLA SOCIETÀ REGIONALE Iniziative legislative, regolamentari, amministrative di rilevante importanza Pubblicazione ai sensi dell'articolo

Dettagli

In Polonia il femminismo parte dai corpi delle donne

In Polonia il femminismo parte dai corpi delle donne In Polonia il femminismo parte dai corpi delle donne A partire dall ottobre 2016, quando il governo polacco ha cercato di far passare una legge antiaborto poi respinta, il movimento femminista nazionale

Dettagli

Elezioni regionali 2015 UMBRIA

Elezioni regionali 2015 UMBRIA Elezioni regionali 2015 UMBRIA Introduzione di Claudio Carnieri Presidente dell Aur 11 giugno 2015 Sala della Partecipazione (Consiglio Regionale dell Umbria) Perugia 1 2 Una avvertenza L analisi elettorale

Dettagli

Arrestati in Puglia gli ex pm pugliesi Nardi e Savasta ed un poliziotto

Arrestati in Puglia gli ex pm pugliesi Nardi e Savasta ed un poliziotto Arrestati in Puglia gli ex pm pugliesi Nardi e Savasta ed un poliziotto ROMA Pilotavano indagini in cambio di denaro. Tanto denaro. E tra sistemate c era anche quella a carico di Luigi imprenditore che

Dettagli

L'Omicidio stradale è diventato legge dello Stato

L'Omicidio stradale è diventato legge dello Stato L'Omicidio stradale è diventato legge dello Stato Autore: Concas Alessandra In: Diritto penale L'Aula del Senato di recente ha detto "si'" al voto di fiducia chiesto dal governo sul disegno di legge per

Dettagli

La rivoluzione russa. Situazione della Russia rispetto agli altri paesi: molto arretrata, difficile da governare per gli zar

La rivoluzione russa. Situazione della Russia rispetto agli altri paesi: molto arretrata, difficile da governare per gli zar La rivoluzione russa Situazione della Russia rispetto agli altri paesi: molto arretrata, difficile da governare per gli zar Grande disparità economica: CONTADINI analfabeti e poverissimi Sono la maggioranza,

Dettagli

L Italia repubblicana. facoltà di scienze della comunicazione corso di storia contemporanea

L Italia repubblicana. facoltà di scienze della comunicazione corso di storia contemporanea L Italia repubblicana facoltà di scienze della comunicazione corso di storia contemporanea Una cronologia 1943-1946 dal Fascismo alla Repubblica 25 aprile 1945 2 giugno 1946 1946-1953 La Ricostruzione

Dettagli

Saranno un'inchiesta della magistratura e una di una commissione

Saranno un'inchiesta della magistratura e una di una commissione PISA: PRECIPITA DURANTE UNA FASE ADDESTRATIVA AEREO MILITARE C130 DECEDUTI I CINQUE MILITARI A BORDO Pisa, 23 novembre 2009 (EFFETTOTRE.COM) Saranno un'inchiesta della magistratura e una di una commissione

Dettagli

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine

CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine CITTÀ DI CIVIDALE DEL FRIULI Provincia di Udine N. del Registro 189 ESTRATTO DELLA DELIBERAZIONE ADOTTATA DALLA GIUNTA MUNICIPALE OGGETTO: ELEZIONI PARLAMENTO EUROPEO DEL 6 E 7 GIUGNO 2009 - RIPARTIZIONE

Dettagli

Povera carabiniera, oltre il danno la beffa. Parliamo di Angela Rizzo, che è in forza presso il

Povera carabiniera, oltre il danno la beffa. Parliamo di Angela Rizzo, che è in forza presso il Povera carabiniera, oltre il danno la beffa. Parliamo di Angela Rizzo, che è in forza presso il Nucleo investigativo del comando dell Arma di Firenze. Angela denuncia in Procura di essere stata oggetto,

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LUCCA

ORDINE DEGLI AVVOCATI DI LUCCA Ministero della Giustizia Gruppo di lavoro monitoraggio riforma Decreti Legislativi 155 e 156 del 2012 Roma Lucca, 30 gennaio 2014 Gent.ma Dottoressa ANNAMARIA PALMA GUARNIERI Debbo, innanzitutto ringraziare

Dettagli