Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo"

Transcript

1 <Insert Picture Here> Applicazioni software e gestione delle vulnerabilità: un caso concreto di successo Roberto Obialero, GCFW, GCFA Fabio Bucciarelli, GCFA, CEH

2 Agenda Analisi del contesto (attacchi, vulnerabilità & statistiche) Sensibilizzazione, formazione e mitigazione del rischio La gestione della sicurezza in Regione Emilia-Romagna Le policy di sicurezza, le linee guida e le verifiche Statistiche sulle vulnerabilità e spunti di miglioramento

3 Attacchi che hanno sfruttato vulnerabilità applicative

4 Statistiche sulle tecniche utilizzate

5 Statistiche sulla tipologia di vulnerabilità

6 Top 25 CWE/SANS e TOP 10 OWASP

7 Formazione e certificazioni sicurezza applicativa

8 Cosa fare per migliorare? Consapevolezza del livello di rischio lato fornitore e cliente Procurement delle applicazioni software inserendo dei requisiti di sicurezza Adozione del processo SSDLC ed inserimento del security testing nella fase di verifica QA delle applicazioni Un caso concreto di successo nella PA: l approccio della

9 La gestione della sicurezza informatica in Regione Emilia-Romagna Una certa sensibilità ai temi della sicurezza informatica Lo stimolo viene soprattutto dalle normative Viene percepito come un problema dell IT Ma L IT «usa» le normative per allargare la visuale e intervenire con misure che migliorino la sicurezza informatica andando al di là del rispetto formale della normativa

10 Le policy di sicurezza e le linee guida Produzione di policy di sicurezza (che nell ambito di Regione diventano Disciplinari tecnici) e linee guida Quelli pubblici si trovano in In particolare Disciplinare Tecnico in materia di sicurezza delle applicazioni informatiche nella Giunta della Regione Emilia-Romagna (2007, sta per essere rilasciata una nuova versione) Disciplinare tecnico su modalità e procedure relative alle verifiche di sicurezza sul sistema informativo, ai controlli sull utilizzo dei beni messi a disposizione dall Ente per l attività lavorativa con particolare riferimento alle strumentazioni informatiche e telefoniche ed esemplificazioni di comportamenti per il corretto utilizzo di tali beni, da applicare nella Giunta e nell Assemblea Legislativa della Regione Emilia- Romagna. (2009) Linee guida per la governance del sistema informatico regionale (2009, sta per essere rilasciata una nuova versione)

11 Le verifiche preventive sulle applicazioni Le policy e linee guida, oltre a descrivere le modalità di sviluppo sicuro, prevedono che: In fase di design di una nuova applicazione l owner dell applicazione identifica la natura ed il valore dei dati e delle informazioni che saranno trattate dall applicazione ed effettuare l analisi dei rischi incombenti su di esse Prima del passaggio in produzione l owner dell applicazione compila una checklist (allegata al DT applicazioni) che documenta le misure di sicurezza implementate

12 Un estratto della checklist Autorizzazione Sono stati previsti meccanismi di separazione dei privilegi in funzione del profilo utente I permessi sono stati assegnati secondo il principio del "minimo privilegio" L'accesso alle risorse di sistema è limitato ai soli account privilegiati Il login applicativo non ha accesso diretto in scrittura alle tabelle dei database È stata prevista la possibilità di configurare i profili autorizzativi In caso di applicazioni web, esistono distinzioni fra aree ad accesso pubblico ed aree ad accesso riservato Sono stati utilizzati i meccanismi nativi del framework su cui si basa l'applicazione per la gestione degli accessi utenti Note di compilazione e risposte attese Obbligatorio per dati in perimetro d.lgs 196/2003, indicare i profili considerati e le macro aree/funzionalità applicativi a cui possono accedere SI SI SI In caso di risposta positiva indicare anche le macro-configurazioni applicabili In caso di risposta positiva indicare la suddivisione delle macro aree/funzionalità applicativi ad eccesso pubblico o ristretto In caso di risposta positiva indicare le funzionalità del framework utilizzate Implementazione Note

13 Le verifiche preventive sulle applicazioni Le policy e linee guida, oltre a descrivere le modalità di sviluppo sicuro, prevedono che: In fase di design di una nuova applicazione l owner dell applicazione identifica la natura ed il valore dei dati e delle informazioni che saranno trattate dall applicazione ed effettuare l analisi dei rischi incombenti su di esse Prima del passaggio in produzione viene effettuata una verifica puntuale preventiva in cui viene testata: L effettiva implementazione di quanto dichiarato nella checklist La presenza di eventuali vulnerabilità che insistono sull applicazione, attraverso una metodologia basata sulle linee guida OSSTMM e OWASP contestualizzata Prima del passaggio in produzione l owner dell applicazione compila una checklist (allegata al DT applicazioni) che documenta le misure di sicurezza implementate Nel caso di modifiche significative alle applicazioni già in produzione, le verifiche di sicurezza vanno ripetute

14 Un estratto del report

15 Le verifiche preventive sulle applicazioni Ma nel processo permangono alcune criticità Vecchie applicazioni in produzione già da tempo Definizione non precisa di «modifiche significative» Applicazioni che devono andare in produzione «a prescindere»

16 Alcune statistiche Il processo delle verifiche di sicurezza puntuali preventive sulle applicazioni è in essere dal 2009 Da allora sono state verificate in media 50 nuove applicazioni all anno Per molte di queste sono stati necessari uno o più follow-up

17 Alcune statistiche Media del numero di verifiche effettuate su ogni applicazione ,99 1,65 1,56 1,88 1,61

18 Alcune statistiche RER Top Gestione non corretta della sessione 2. Cross-Site Scripting 3. Information leakage / disclosure 4. Gestione inadeguata dei permessi / privilege escalation 5. Errata gestione dei parametri http 6. Sql injection 7. Password in chiaro 8. Assenza di meccanismi di lockout 9. Dati di autenticazione trasmessi con protocollo in chiaro 10. Enumerazione di utenti OWASP Top Injection 2. Broken authentication and session management 3. Cross-Site Scripting 4. Insecure Direct Object References 5. Security Misconfiguration 6. Sensitive Data Exposure 7. Missing Function Level Access Control 8. Cross-Site Request Forgery (CSRF) 9. Using Components with Known Vulnerabilities 10. Unvalidated Redirects and Forwards

19 Spunti di miglioramento Nuova versione del Disciplinare tecnico in materia di sicurezza delle applicazioni informatiche, con adeguamento alle nuove tecnologie, alle nuove minacce e miglioramento della checklist Allegati al DT contenenti suggerimenti su come le contromisure alle minacce descritte nel DT possono essere realizzate, tenendo conto delle filiere applicative supportate dall Ente Una maggiore formalizzazione del processo di change management

20 Offerta IT Security Organizzazione della sicurezza, Compliance & Risk Management Redazione Security Policy e documentazione collegata Sistema di Gestione Sicurezza Informazioni ISO Business Continuity, Disaster Recovery(art. 50 bis CAD, ISO 22301) Valutazione livello di sicurezza infrastrutture ICT ed applicazioni software Ethicalhacking(VA & PT) di server, apparati di rete e di sicurezza, applicazioni software, Human target: Social Engineeringe Social Media Security Supporto nella messa in sicurezza (Hardening& Vulnerability mgmt) Incident Handling & Digital Forensics Gestione incidenti di sicurezza informatica Investigazione digitale Reporting e Consulenze Tecniche di Parte Progettazione infrastruttura informatica secondo le best practices di settore Protezione perimetrale e sistemi UTM Soluzioni SIEM (System Information & Event Management) Soluzioni antivirus ed antimalware per dispositivi fissi e mobili

21 Grazie per l attenzione Roberto Obialero Fabio Bucciarelli

Sicurezza delle Applicazioni Informatiche. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER

Sicurezza delle Applicazioni Informatiche. Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER Sicurezza delle Applicazioni Informatiche Qualificazione dei prodotti di back office Linee Guida RER 1 Cliente Redatto da Verificato da Approvato da Regione Emilia-Romagna CCD CCD Nicola Cracchi Bianchi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino

Iniziativa : Sessione di Studio a Torino Iniziativa : "Sessione di Studio" a Torino Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST

VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST VULNERABILITY ASSESSMENT E PENETRATION TEST Una corretta gestione della sicurezza si basa innanzitutto su un adeguata conoscenza dell attuale livello di protezione dei propri sistemi. Partendo da questo

Dettagli

Requisiti di controllo dei fornitori esterni

Requisiti di controllo dei fornitori esterni Requisiti di controllo dei fornitori esterni Sicurezza cibernetica Per fornitori classificati a Basso Rischio Cibernetico Requisito di cibernetica 1 Protezione delle attività e configurazione del sistema

Dettagli

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione

La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione La sicurezza nella società digitale e nuovi modelli d uso ICT per la Pubblica Amministrazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Massimiliano D Angelo Forum PA, 30 maggio 2013 1 I numeri

Dettagli

DIVISIONE DATA & NETWORK SECURITY

DIVISIONE DATA & NETWORK SECURITY DIVISIONE DATA & NETWORK SECURITY www.pp-sicurezzainformatica.it FEDERAZIONE ITALIANA ISTITUTI INVESTIGAZIONI - INFORMAZIONI - SICUREZZA ASSOCIATO: FEDERPOL Divisione Data & Network Security www.pp-sicurezzainformatica.it

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA La Sicurezza Informatica e delle Telecomunicazioni (ICT Security) VALUTAZIONE DEL LIVELLO DI SICUREZZA Auto Valutazione Allegato 1 gennaio 2002 Allegato 1 Valutazione del livello di Sicurezza - Auto Valutazione

Dettagli

Sicurezza le competenze

Sicurezza le competenze Sicurezza le competenze Le oche selvatiche volano in formazione a V, lo fanno perché al battere delle loro ali l aria produce un movimento che aiuta l oca che sta dietro. Volando così, le oche selvatiche

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799

La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Convegno sulla Sicurezza delle Informazioni La certificazione dei sistemi di gestione della sicurezza ISO 17799 e BS 7799 Giambattista Buonajuto Lead Auditor BS7799 Professionista indipendente Le norme

Dettagli

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario

1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 2. IL RISCHIO E LA SUA GESTIONE. Sommario 1. LE MINACCE ALLA SICUREZZA AZIENDALE 1.1 Introduzione... 19 1.2 Sviluppo tecnologico delle minacce... 19 1.2.1 Outsourcing e re-engineering... 23 1.3 Profili delle minacce... 23 1.3.1 Furto... 24 1.3.2

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0. Security Management

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0. Security Management Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_5 V1.0 Security Management Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com 2014 LBSEC http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di commerciabilità

Dettagli

TeamPortal. Infrastruttura

TeamPortal. Infrastruttura TeamPortal Infrastruttura 05/2013 TeamPortal Infrastruttura Rubriche e Contatti Bacheca Procedure Gestionali Etc Framework TeamPortal Python SQL Wrapper Apache/SSL PostgreSQL Sistema Operativo TeamPortal

Dettagli

Banche e Sicurezza 2015

Banche e Sicurezza 2015 Banche e Sicurezza 2015 Sicurezza informatica: Compliance normativa e presidio del rischio post circolare 263 Leonardo Maria Rosa Responsabile Ufficio Sicurezza Informatica 5 giugno 2015 Premessa Il percorso

Dettagli

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Introduzione Per sicurezza in ambito ICT si intende: Disponibilità dei servizi Prevenire la perdita delle informazioni Evitare il furto delle informazioni

Dettagli

Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative. Servizi Consulenza Formazione Prodotti

Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative. Servizi Consulenza Formazione Prodotti Le attività OASI per la sicurezza dei dati e dei sistemi, e per la compliance alle normative Servizi Consulenza Formazione Prodotti L impostazione dei servizi offerti Le Banche e le altre imprese, sono

Dettagli

Cosa si intende per Sicurezza delle Informazioni? Quali sono gli obiettivi di un processo per la Sicurezza delle Informazioni?

Cosa si intende per Sicurezza delle Informazioni? Quali sono gli obiettivi di un processo per la Sicurezza delle Informazioni? Cosa si può fare? LA SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI Cosa si intende per Sicurezza delle Informazioni? La Sicurezza delle Informazioni nell impresa di oggi è il raggiungimento di una condizione dove i rischi

Dettagli

Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso UBIS

Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso UBIS Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso UBIS Alessandro Ronchi Senior Security Project Manager La Circolare 263-15 aggiornamento

Dettagli

L'analisi di sicurezza delle applicazioni web: come realizzare un processo nella PA. The OWASP Foundation. Stefano Di Paola. CTO Minded Security

L'analisi di sicurezza delle applicazioni web: come realizzare un processo nella PA. The OWASP Foundation. Stefano Di Paola. CTO Minded Security L'analisi di sicurezza delle applicazioni web: come realizzare un processo nella PA Stefano Di Paola CTO Minded Security OWASP Day per la PA Roma 5, Novembre 2009 Copyright 2009 - The OWASP Foundation

Dettagli

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere Alessio Cuppari ICT Services e User Assistance Manager Digicamere S.c.a.r.l. 4/17/2013 1 Il Sistema Camerale Lombardo Nota: le CCIAA

Dettagli

Il processo di sviluppo sicuro. Kimera Via Bistolfi, 49 20134 Milano www.kimera.it info@kimera.it

Il processo di sviluppo sicuro. Kimera Via Bistolfi, 49 20134 Milano www.kimera.it info@kimera.it Il processo di sviluppo sicuro Kimera Via Bistolfi, 49 20134 Milano www.kimera.it info@kimera.it Kimera Via Bistolfi, 49 20134 Milano www.kimera.it info@kimera.it Argomenti: Perchè farlo Il processo di

Dettagli

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it

INFORMATION SECURITY. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano I SERVIZI DI CONSULENZA. www.axxea.it info@axxea.it INFORMATION SECURITY I SERVIZI DI CONSULENZA. AXXEA Srl Via Francesco Soave, 24 I - 20135 Milano www.axxea.it info@axxea.it INDICE 1. SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI... 3 1.1 ANALISI DELLO STATO DELL ARTE...

Dettagli

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Luciano Veronese - RSA Technology Consultant Marco Casazza - RSA Technology Consultant 1 Obiettivi della presentazione Dimostrare come

Dettagli

Security Verification Standard Framework BANCOMAT. Veronica Borgogna Consorzio BANCOMAT

Security Verification Standard Framework BANCOMAT. Veronica Borgogna Consorzio BANCOMAT Security Verification Standard Framework BANCOMAT Veronica Borgogna Consorzio BANCOMAT 0 L assioma della sicurezza Le perdite derivano da eventi dannosi, ossia fenomeni indesiderati accidentali o volontari

Dettagli

Security & Compliance Governance

Security & Compliance Governance Consulenza, soluzioni e servizi per l ICT Security & Compliance Governance CASO DI STUDIO Copyright 2011 Lutech Spa Introduzione All interno della linea di offerta di Lutech il cliente può avvalersi del

Dettagli

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA

Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Company Management System Il Sistema di Governo della Sicurezza delle Informazioni di SIA Scopo del documento: Redatto da: Verificato da: Approvato da: Codice documento: Classificazione: Dominio di applicazione:

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

<Insert Picture Here> Il contributo dei sistemi di Identity nella mitigazione del rischio legato all esternalizzazione di servizi Stefano Vaglietti

<Insert Picture Here> Il contributo dei sistemi di Identity nella mitigazione del rischio legato all esternalizzazione di servizi Stefano Vaglietti Il contributo dei sistemi di Identity nella mitigazione del rischio legato all esternalizzazione di servizi Stefano Vaglietti Agenda Presentazioni Identity & Access Management Il

Dettagli

Cyber Security Architecture in Sogei

Cyber Security Architecture in Sogei Cyber Security Architecture in Sogei P. Schintu 20 Maggio 2015 Cybersecurity Sogei S.p.A. Summit - Sede - Legale Roma, Via 20 M. maggio Carucci n. 2015 99-00143 Roma 1 SOGEI, infrastruttura IT critica

Dettagli

Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security

Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security INFORMATION RISK MANAGEMENT Stato dell arte e prospettive nell applicazione dell analisi del rischio ICT Esperienze di analisi del rischio in proggeti di Information Security Raoul Savastano - Responsabile

Dettagli

Gestione Operativa e Supporto

Gestione Operativa e Supporto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A6_1 V1.0 Gestione Operativa e Supporto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per

Dettagli

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting

Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management. Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting Symantec / ZeroUno Executive lunch IT Security & Risk Management Riccardo Zanchi - Partner NetConsulting 25 settembre 2008 Agenda Il contesto del mercato della security I principali risultati della survey

Dettagli

La consapevolezza della sicurezza nella PA. L esperienza MIUR

La consapevolezza della sicurezza nella PA. L esperienza MIUR La consapevolezza della sicurezza nella PA. L esperienza MIUR Paolo De Santis Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica - MIUR Il contesto in cui opera

Dettagli

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Luciano Veronese - RSA Sr. GRC Consultant 1 L universo dei rischi I rischi sono classificati in molteplici categorie I processi di gestione

Dettagli

NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960. info@ncp-italy.

NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960. info@ncp-italy. NCP Networking Competence Provider Srl Sede legale: Via di Porta Pertusa, 4-00165 Roma Tel: 06-88816735, Fax: 02-93660960 info@ncp-italy.com Introduzione Il penetration testing, conosciuto anche come ethical

Dettagli

Politica per la Sicurezza

Politica per la Sicurezza Codice CODIN-ISO27001-POL-01-B Tipo Politica Progetto Certificazione ISO 27001 Cliente CODIN S.p.A. Autore Direttore Tecnico Data 14 ottobre 2014 Revisione Resp. SGSI Approvazione Direttore Generale Stato

Dettagli

Security assessment e normative Riccardo Barghini

Security assessment e normative Riccardo Barghini Security assessment e normative Riccardo Barghini Agenda Valutazione livello di sicurezza Leggi e Normative attuali Documento di Security Assessment Benefici Aziendali Che cosa propone il gruppo AFBNet

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Accesso da remoto Accesso da remoto Esempio 1 Sul Firewall devono essere aperte le porte 80 : http (o quella assegnata in fase di installazione/configurazione

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC. Fabio Civita. Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S.

Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC. Fabio Civita. Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S. Il braccio destro per il business. Incident & Vulnerability Management: Integrazione nei processi di un SOC Roma, 13 Maggio 2014 Complesso Monumentale S.Spirito in Sassia Il braccio destro per il business.

Dettagli

penetration test (ipotesi di sviluppo)

penetration test (ipotesi di sviluppo) penetration test (ipotesi di sviluppo) 1 Oggetto... 3 2 Premesse... 3 3 Attività svolte durante l analisi... 3 3.1 Ricerca delle vulnerabilità nei sistemi... 4 3.2 Ricerca delle vulnerabilità nelle applicazioni

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

<Insert Picture Here> Security Summit 2010

<Insert Picture Here> Security Summit 2010 Security Summit 2010 Corporate Forensics: dall infrastruttura alla metodologia Walter Furlan, CON.NEXO Presentazione CON.NEXO CON.NEXO, in qualità di Partner ORACLE, è la prima azienda

Dettagli

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio

Audit & Sicurezza Informatica. Linee di servizio Audit & Sicurezza Informatica Linee di servizio Application Control Consulting Molte organizzazioni hanno implementato applicazioni client/server integrate, come SAP e Oracle Queste applicazioni aumentano

Dettagli

Metodologie e Standard di sicurezza logica nel settore finance: esperienze sul campo, errori comuni, nuovi trend

Metodologie e Standard di sicurezza logica nel settore finance: esperienze sul campo, errori comuni, nuovi trend Metodologie e Standard di sicurezza logica nel settore finance: esperienze sul campo, errori comuni, nuovi trend Raoul Chiesa, ISECOM, CLUSIT, OWASP, TSTF.net Fabio Guasconi, UNINFO, ISO/IEC ABI, Roma,

Dettagli

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1

201509241305 Manuale di Gestione MIUR ALLEGATO n. 5 Pag. 1 Indice dei contenuti GENERALITÀ 1. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA FORMAZIONE DEI DOCUMENTI 2. ASPETTI DI SICUREZZA INERENTI LA GESTIONE DEI DOCUMENTI 3. COMPONENTE ORGANIZZATIVA DELLA SICUREZZA 4. COMPONENTE

Dettagli

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com

LBSEC. http://www.liveboxcloud.com 2014 LBSEC http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa o implicita di commerciabilità

Dettagli

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius

Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius Vulnerability Assessment relativo al sistema Telecom Italia di autenticazione e autorizzazione basato sul protocollo Radius L obiettivo del presente progetto consiste nel sostituire il sistema di autenticazione

Dettagli

Security audit per le stampanti di rete. Danilo Massa

Security audit per le stampanti di rete. Danilo Massa Security audit per le stampanti di rete Danilo Massa Agenda Secure printing Standard di sicurezza Rischi Audit Domande e risposte Secure printing Le stampanti di rete sono in realtà dispositivi multifunzionali

Dettagli

Simone Riccetti. Applicazioni web:security by design

Simone Riccetti. Applicazioni web:security by design Simone Riccetti Applicazioni web:security by design Perchè il problema continua a crescere? Connettività: Internet L incremento del numero e delle tipologie d vettori di attacco è proporzionale all incremento

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Information technology e sicurezza aziendale. Como, 22 Novembre 2013

Information technology e sicurezza aziendale. Como, 22 Novembre 2013 Information technology e sicurezza aziendale Como, 22 Novembre 2013 Contenuti Reati informatici 231 Governo della Sicurezza Data Governance 1 D.Lgs 231/01 e gestione dei dati Le fattispecie di reato previste

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

Sicurezza informatica in azienda: solo un problema di costi?

Sicurezza informatica in azienda: solo un problema di costi? Sicurezza informatica in azienda: solo un problema di costi? Silvano Marioni, CISSP Manno, Centro Galleria 2 14 ottobre 2005 www.ated.ch Parliamo di sicurezza informatica Quali minacce possono interessarci

Dettagli

V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment

V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment V.I.S.A. VoiP Infrastructure Security Assessment INTRODUZIONE Il penetration testing, conosciuto anche come ethical hacking, ha come obiettivo quello di simulare le tecniche di attacco adottate per compromettere

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS

INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS INFORMATION SECURITY MANAGEMENT SYSTEM - ISMS GETSOLUTION Via Ippolito Rosellini 12 I 20124 Milano Tel: + 39 (0)2 39661701 Fax: + 39 (0)2 39661800 info@getsolution.it www.getsolution.it AGENDA Overview

Dettagli

IP Intelligence. IP Fingerprinting per l antifrode Emanuele Bracci

IP Intelligence. IP Fingerprinting per l antifrode Emanuele Bracci IP Intelligence IP Fingerprinting per l antifrode Emanuele Bracci Techub: presenza sul territorio Siti principali: Roma Milano Parma Presidi: L Aquila Mestre Più di 80 specialisti sul territorio nazionale

Dettagli

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE

SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE SPIKE APPLICATION SECURITY: SICUREZZA DIRETTAMENTE ALL INTERNO DEL CICLO DI VITA DEL SOFTWARE La sicurezza delle applicazioni web si sposta a un livello più complesso man mano che il Web 2.0 prende piede.

Dettagli

La sicurezza dell informazione

La sicurezza dell informazione La sicurezza dell informazione come costruire il sistema di gestione per la sicurezza dell informazione Ing. Ioanis Tsiouras 1 (Rivista Qualità, Agosto 2000) 1 Introduzione L informazione, nel linguaggio

Dettagli

Sicurezza, Rischio e Business Continuity Quali sinergie?

Sicurezza, Rischio e Business Continuity Quali sinergie? Sicurezza, Rischio e Business Continuity Quali sinergie? ABI Banche e Sicurezza 2016 John Ramaioli Milano, 27 maggio 2016 Agenda Ø Il contesto normativo ed organizzativo Ø Possibili sinergie Ø Considerazioni

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO. Via Santorelli, 15 10095 Grugliasco Torino, ITALY Tel. +39 011 3272100. www.mediaservice.net

PROFILO SOCIETARIO. Via Santorelli, 15 10095 Grugliasco Torino, ITALY Tel. +39 011 3272100. www.mediaservice.net PROFILO SOCIETARIO Via Santorelli, 15 10095 Grugliasco Torino, ITALY Tel. +39 011 3272100 www.mediaservice.net 1 Introduzione 1.1 Scopo del presente documento Il presente documento presenta @ Mediaservice.net

Dettagli

SIEM (Security Information and Event Management) Monitoraggio delle informazioni e degli eventi per l individuazione di attacchi

SIEM (Security Information and Event Management) Monitoraggio delle informazioni e degli eventi per l individuazione di attacchi SIEM (Security Information and Event Management) Monitoraggio delle informazioni e degli eventi per l individuazione di attacchi Log forensics, data retention ed adeguamento ai principali standard in uso

Dettagli

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk

Piattaforma Informatica di Knowledge Risk Piattaforma Informatica di Knowledge Risk La guida sicura per la certificazione e la conformità 2012 1 IL CONCETTO INNOVATIVO PI-KR E UNA SOLUZIONE INTEGRATA PER I SISTEMI DI GESTIONE E DI GOVERNO AZIENDALE

Dettagli

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 27000 La sicurezza delle

Dettagli

XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti?

XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti? XXVII Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance Innovazione e Regole: Alleati o Antagonisti? L innovazione applicata ai controlli: il caso della cybersecurity Tommaso Stranieri Partner di

Dettagli

Analisi e gestione del rischio. ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it

Analisi e gestione del rischio. ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it Analisi e gestione del rischio ing. Daniele Perucchini Fondazione Ugo Bordoni dperucchini@fub.it ISCOM e infrastrutture critiche www.iscom.gov.it Premessa Prima di iniziare qualsiasi considerazione sull'analisi

Dettagli

Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014

Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014 Service Control Room «Il monitoraggio integrato dei Servizi Digitali» 04/12/2014 1. Il contesto INAIL 2. Perché una Service Control Room 3. Il modello di funzionamento definito 4. I primi risultati del

Dettagli

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301

Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY. La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 Per una migliore qualità della vita CERTIQUALITY La certificazione strumento di Business Continuity: gli standard ISO 27001 e ISO 22301 CHI SIAMO Certiquality è una società la cui attività è orientata

Dettagli

Offerta per attività di Vulnerability Assessment per Portale Servizi del Personale

Offerta per attività di Vulnerability Assessment per Portale Servizi del Personale Milano, 29 Giugno 2005 Spett.le Infocom Via Gandhi 21017 Samarate n. 20050505.mb18b Alla cortese attenzione: Sig. Ruggero Toia Oggetto: per attività di Vulnerability Assessment per Portale Servizi del

Dettagli

La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud

La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud La norma ISO/IEC 27018: protezione dei dati personali nei servizi Public Cloud Mariangela Fagnani ICT Security & Governance Senior Advisor Sernet SpA Sessione di Studio AIEA 19 Giugno 2015 Sernet e l offerta

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA DIREZIONE GENERALE DETERMINAZIONE

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA DIREZIONE GENERALE DETERMINAZIONE REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA DIREZIONE GENERALE DETERMINAZIONE Determinazione n. 480 Prot. n. 22973 del 28/11/2007 del 28/11/2007 OGGETTO: Disciplinare tecnico in materia di sicurezza delle

Dettagli

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 AEO e sicurezza dei sistemi informativi Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Agenda La sicurezza delle informazioni: introduzione e scenario di riferimento La sicurezza

Dettagli

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Il caso reale di utilizzo in DigiCamere

Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende. Il caso reale di utilizzo in DigiCamere Open Source System Management come asset strategico per migliorare l'efficienza IT nelle aziende Dagli obiettivi, all analisi, ai benefici Il caso reale di utilizzo in DigiCamere DigiCamere Via Viserba,

Dettagli

ICT SECURITY SERVICE LINE La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso Unicredit Group

ICT SECURITY SERVICE LINE La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso Unicredit Group ICT SECURITY SERVICE LINE La gestione delle utenze amministrative e tecniche: il caso Unicredit Group Marco Deidda, Head of Data Access Management UniCredit Business Integrated Solutions UniCredit Group

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 4 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT Obiettivi del CobiT (Control Objectives

Dettagli

Procedura Gestione Pratiche Sicurezza Cantiere

Procedura Gestione Pratiche Sicurezza Cantiere Procedura Gestione Pratiche Sicurezza Cantiere Importazione Imprese Cassa Edile Gestione Anagrafica Imprese Gestione Anagrafica Tecnici Gestione Pratiche Statistiche Tabelle Varie Gestione Agenda Appuntamenti

Dettagli

Tecnologia avanzata e project engineering al servizio della PA Sicurezza delle reti della PA, dei servizi pubblici e delle attività digitali degli impiegati pubblici FORUM PA Digital Security per la PA

Dettagli

La Certificazione ISO 9001:2008. Il Sistema di Gestione della Qualità

La Certificazione ISO 9001:2008. Il Sistema di Gestione della Qualità Il Sistema di Gestione della Qualità 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione La gestione del progetto Le interfacce La Certificazione 9001:2008 Referenze 2 Chi siamo

Dettagli

Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology

Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology Informazioni Aziendali: Il processo di valutazione dei Rischi Operativi legati all Information Technology Davide Lizzio CISA CRISC Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 Informazioni Aziendali: Il processo di

Dettagli

Company overview. www.hackingteam.com. *stimato

Company overview. www.hackingteam.com. *stimato Company profile Company overview Sicurezza Informatica (difensiva ed offensiva) Vendor Independent Fondata nel 2003 2 soci fondatori e Amministratori operativi Finanziata da 2 primari fondi di Venture

Dettagli

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative

DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative DigitPA - P@norama sulle tecnologie innovative La Sicurezza Applicativa Stato dell arte ed iniziative in corso in SOGEI RELATORE: Francesco GERBINO 17 gennaio 2011 Agenda Presentazione della Società La

Dettagli

Protezione delle informazioni in SMart esolutions

Protezione delle informazioni in SMart esolutions Protezione delle informazioni in SMart esolutions Argomenti Cos'è SMart esolutions? Cosa si intende per protezione delle informazioni? Definizioni Funzioni di protezione di SMart esolutions Domande frequenti

Dettagli

Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità

Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità L Eccellenza nei servizi e nelle soluzioni IT integrate. Protezione dei dati in azienda: la difficoltà di coniugare obiettivi e complessità 2012 MARZO Omnitech s.r.l. Via Fiume Giallo, 3-00144 Roma Via

Dettagli

Primi risultati della Risk Analysis tecnica e proposta di attività per la fase successiva di Vulnerability Assessment

Primi risultati della Risk Analysis tecnica e proposta di attività per la fase successiva di Vulnerability Assessment TSF S.p.A. 00155 Roma Via V. G. Galati 71 Tel. +39 06 43621 www.tsf.it Società soggetta all attività di Direzione e Coordinamento di AlmavivA S.p.A. Analisi di sicurezza della postazione PIC operativa

Dettagli

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy http://www.bludis.it/prodotti/manageengine/event_log/pagine/default.aspx Pag. 1

Dettagli

HOSTING ASICT. Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale

HOSTING ASICT. Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale HOSTING ASICT Roberto Gaffuri Servizio infrastrutture software e identità digitale ASICT 4 Giugno 2013 INDICE 2 Contesto Hosting ASICT Policy di sicurezza Policy di integrazione con Anagrafica Unica SERVIZIO

Dettagli

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET

Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Ordine dei Farmacisti della Provincia di Ferrara Gestione del protocollo informatico con OrdineP-NET Manuale gestore DT-Manuale gestore (per utenti servizio CDI) VERSIONE 2.0 del 09/10/2015 1. Premesse

Dettagli

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma

Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato. 1 Ottobre 2014, Roma Il Risk Management Integrato in eni Stefano Leofreddi Senior Vice President Risk Management Integrato 1 Ottobre 2014, Roma Indice - Sviluppo del Modello RMI - Governance e Policy - Processo e Strumenti

Dettagli

Gruppo di ricerca AIEA Roma 2004-2005. Il valore del Penetration Test dal punto di vista dell auditor. Roma, 28 Settembre 2005

Gruppo di ricerca AIEA Roma 2004-2005. Il valore del Penetration Test dal punto di vista dell auditor. Roma, 28 Settembre 2005 Gruppo di ricerca AIEA Roma 2004-2005 Il valore del Penetration Test dal punto di vista dell auditor Roma, 28 Settembre 2005 1 Agenda 1. Gruppo di ricerca AIEA: obiettivi e componenti 2. Introduzione 3.

Dettagli

Agenda. IT Security Competence Center Web Application Security. Web Application Security. Tito Petronio 03/03/2011

Agenda. IT Security Competence Center Web Application Security. Web Application Security. Tito Petronio 03/03/2011 IT Security Competence Center Web Application Security Tito Petronio SANS GCFA, GWAS Certified Professional 18 Febbraio 2011 Agenda Web Application Security OWASP Vulnerabilità delle Applicazioni Web Sicurezza

Dettagli

I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi. Gianluca Tricella

I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi. Gianluca Tricella I processi di Incident management e Change management in Lombardia-Servizi Gianluca Tricella Lombardia-Servizi: societa del Gruppo Lombardia Informatica dedicata alla progettazione e alla gestione del

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi

Sessione di Studio AIEA-ATED. La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi Sessione di Studio AIEA-ATED La gestione del rischio informatico nel framework dei rischi operativi 24 Novembre 2014 Agenda La gestione del rischio operativo nel Gruppo ISP La gestione degli eventi operativi

Dettagli