Reason for Hope Festival I momenti salienti. Jane Goodall Ospite d'onore del Parco Natura Viva. Ibis eremita Un progetto sostenuto dall Unione Europea

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reason for Hope Festival I momenti salienti. Jane Goodall Ospite d'onore del Parco Natura Viva. Ibis eremita Un progetto sostenuto dall Unione Europea"

Transcript

1 Periodico trimestrale di informazione del Parco Natura Viva euro 1,50 PREZZ LANCI DIC Reason for Hope Festival I momenti salienti Jane Goodall spite d'onore del Parco Natura Viva Ibis eremita Un progetto sostenuto dall Unione Europea Borealia Tra gli animali del freddo per salvare il pianeta

2 Sommario N 1 - DICEMBRE 2014 Natura Viva, periodico trimestrale edito da Parco Natura Viva Srl registrazione presso il Tribunale di Verona n.1165 del 30 Giugno 1995 REDAZINE Macri Puricelli DIRETTRE RESPNSABILE Silvia Allegri CRDINATRE EDITRIALE CMITAT SCIENTIFIC Silvia Allegri, Cesare Avesani Zaborra, Katia Dell Aira, Giorgio ttolini, Macri Puricelli, Caterina Spiezio, Marta Tezza PRGETT GRAFIC E IMPAGINAZINE Marco Marastoni per Gruppo Saldatori - Reggio Emilia IMMAGINE CPERTINA Tigre siberiana al Parco Natura Viva (foto di Cesare Avesani Zaborra) STAMPA Grafiche Stella - Legnago (VR) CPYRIGHT 2014 Parco Natura Viva Per la presente edizione Copyright Parco Natura Viva loc. Figara, Bussolengo (VR) - Tutti i diritti riservati. Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, non è consentita senza la previa autorizzazione scritta dell Editore. 1 Gli animali, meravigliosi testimoni 2 Motivi di speranza 4 Insieme per proteggere gli animali Jane Goodall ospite d onore al Parco Natura Viva 6 In volo con l Ibis Eremita 8 Borealia, tra gli animali del freddo per salvare il pianeta , un anno davvero speciale 12 La nostra squadra 13 La giornata-tipo del Direttore del Parco? Non esiste! 14 Scuola, bambini e ragazzi in prima fila 15 La piccola Mia n cresce 16 Voi e il Parco È il nostro sito ufficiale, per preparare la tua visita, conoscere eventi e novità, scoprire curiosità. Iscriviti alla newsletter, adotta un animale, scrivici. Siamo anche sui social: Vuoi partecipare alla nostra comunità sul magazine del Parco? Scrivici per farci domande o raccontarci qualcosa che ti piacerebbe che pubblicassimo, dal prossimo numero la rubrica ospiterà domande dei lettori e risposte del nostro staff. Scrivi a: QRCode, la multimedialità di Natura Viva Questo volume (interni e copertina) è stampato interamente su carta Cyclus ffset che è stata selezionata per le sue straordinarie caratteristiche in termini di rispetto per l ambiente. Cyclus ffset è una carta FSC riciclata al 100% (lavorazione che richiede molta meno acqua ed energia di una carta in fibra vergine), non patinata, senza sbiancanti ottici e PCF (Process Chlorine Free). È certificata dai massimi organismi internazionali di controllo dell'impatto ambientale, come Blue Angel, EU Eco-label (certificato n fr/011/03), FSC (n fsc-c021878), IS 9001 Quality Management Standard, IS Environmental Management Standard, HSAS Health and Safety Management Standard e IS Energy Management Standard. Quando, sfogliando Natura Viva, trovi un riquadro come questo, hai scoperto un QRCode (dall inglese Quick Response, risposta rapida) che, grazie al tuo smartphone, ti permetterà di vedere un video, leggere un testo su Internet, sfogliare un sito web, perderti in una galleria fotografica. Ma come si fa? Il tuo smartphone deve avere a disposizione un programma (gratuito) di lettura. I più comuni sono Nokia Reader, QR App e QR Launcher (per iphone), KaywaReader, Barcode Scanner (per Android). Una volta scaricato il programma, mostra al tuo cellulare, inquadrandolo con la fotocamera, il QRCode, e il gioco è fatto.

3 Il bisonte Ulisse, nato nel Parco Natura Viva, oggi nella riserva Monti Tarcu (Carpazi - Romania) foto Giorgio ttolini Gli animali, meravigliosi testimoni Cari amici del Parco Natura Viva, come voi saprete, i parchi zoologici moderni rivestono un ruolo sempre più importante in una società fortemente urbanizzata come la nostra: diventano il luogo di incontro tra l umanità e la natura, con i suoi processi e la sua bellezza. E soprattutto contribuiscono a salvaguardare le specie a rischio, sensibilizzando i visitatori sullo stato di salute del nostro pianeta e sull importanza della biodiversità. Cesare Avesani Zaborra Direttore Scientifico e Amministratore Delegato del Parco Natura Viva foto Sandro Salvelli ltre a occuparci della tutela delle specie a rischio, siamo impegnati ogni giorno a garantire ai nostri animali benessere, salute e serenità. Abbiamo obiettivi ambiziosi e numerosi progetti per rendere il nostro parco un luogo sempre più accogliente, per i visitatori e per gli animali. Per questo desideriamo rendervi partecipi dei nostri traguardi già raggiunti e delle attività che abbiamo in programma per il futuro. Con la speranza di vedervi partecipare ai nostri progetti di tutela della natura e dei suoi abitanti, perché ciò che ci circonda, dentro questo Parco e fuori, è patrimonio di tutti noi. Buon 2015, e arrivederci al Parco Natura Viva! 1

4 Primo piano NATURA Viva 1 Motivi di speranza di Macri Puricelli Due incontri nel segno della ricerca e della conservazione: Reason for Hope Festival e Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi È stato un fine settimana intenso di emozioni e iniziative per il Parco Natura Viva quello dell 11 e 12 ottobre scorso. In quei giorni il Parco ha ospitato il Reason for Hope Festival e il V Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi. Le due giornate hanno visto la partecipazione di studiosi di altissimo livello e un ospite d eccezione: Jane Goodall, primatologa di fama internazionale che ha dedicato la propria vita allo studio degli scimpanzé ed è ambasciatrice di progetti di educazione ambientale e interculturale in tutto il mondo. Sono state due giornate in cui si è trattata la questione della stretta interconnessione e interdipendenza fra animali, ambiente e umanità. Il progetto Rewilding Europe, con il quale il Parco collabora per la reintroduzione dei bisonti nei Carpazi della Romania, ha infatti l obiettivo di riportare entro il 2022 almeno un milione di ettari di territorio europeo allo stato selvaggio e, contemporaneamente, continuare a lavorare a iniziative di salvaguardia delle specie a rischio. Reason for Hope Festival (11-12 ottobre) Il Reason for Hope Festival è stato un evento dedicato al progetto di conservazione dell ibis eremita del Waldrappteam, di cui l Unione Europea è co-finanziatrice nell ambito del programma Life+ Biodiversity e di cui il Parco è l unico partner italiano. Proprio Jane Goodall ha fatto da madrina a un accordo di grande importanza firmato dai rappresentanti di due federazioni italiane della caccia e i responsabili del progetto europeo Life+ Biodiversity, fra cui Johannes Fritz, ideatore dello stesso. biettivo: aiutare la reintroduzione dell ibis eremita in Europa e promuovere iniziative comuni contro la caccia illegale in Italia, in particolar modo durante la migrazione autunnale. I rappresentanti delle associazioni venatorie hanno adottato due ibis del progetto europeo. Alessandro Salvelli, Federazione Italiana Della Caccia (FIDC), ha adottato Artemide, un discendente di Goja, l ibis eremita adottata da Jane Goodall nel 2009 e abbattuta in Toscana, proprio dai bracconieri, nell autunno 2012 mentre Marco G. Romagnoli, Confederazione Cacciatori Toscani (CCT), ha adottato Il pubblico si raduna presso il reparto degli scimpanzé per l incontro con J. Goodall foto Giorgio ttolini 2

5 Una delle scuole veronesi per l ibis eremita foto Bruna Zavattiero Granduca Leopoldo. Al Reason for Hope Festival hanno partecipato anche 9 istituti scolastici del veronese ed 1 di Brescia, che hanno aderito a un progetto educativo sviluppato in collaborazione con il settore educativo del Parco e incentrato sui progetti di salvaguardia in natura degli ibis eremita e degli scimpanzé. A tutti i studenti delle scuole coinvolte, dalle primarie ai licei, è stata fornita la possibilità di partecipare gratuitamente alla giornata del 12 ottobre ed incontrare Jane Goodall, mentre durante la serata dello stesso giorno, dedicata alle scuole e organizzata a Bardolino, una rappresentanza dei Jane Goodall foto Bruna Zavattiero 10 istituti ha ricevuto direttamente dalle mani di Fritz e di Goodall il certificato di adozione dei 10 ibis a loro abbinati. La partecipazione dei ragazzi testimonia il ruolo fondamentale che hanno le nuove generazioni nel garantire un futuro alle specie a rischio di estinzione. V Convegno Nazionale della Ricerca nei Parchi ( ottobre) Fare il punto sulle indagini scientifiche condotte, a livello nazionale, nei giardini zoologici e negli acquari e sulle attività di ricerca e conservazione in natura, è stato invece l obiettivo del Convegno. spiti della giornata Zjef Pereboom, ricercatore responsabile del Centre for Research and Conservation della Royal Zoological Society of Antwerp, coordinatore del programma europeo volto alla conservazione ex situ dei bonobo; Cristina Giacoma, professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell Università di Torino, figura chiave nella gestione e coordinamento del Progetto Madagascar che si occupa della formazione professionale degli studenti e della sensibilizzazione delle comunità malgasce; Joep van de Vlasakker, Advisor Wildlife di Rewilding Europe, impegnato nella conservazione della natura, nella lotta al bracconaggio e nella gestione delle aree protette che ha preso parte a diversi progetti sul bisonte europeo, attualmente coinvolto nella reintroduzione di questa specie in diverse parti d Europa. Sono intervenuti anche Antoinette Kotze, Manager of Research and Scientific Services presso NZG National Zoological Gardens of South Africa, che nel 2011 ha vinto il prestigioso Conservation Award of the African Association of Zoos and Aquaria (PAAZAB) per il suo costante impegno nella conservazione delle specie africane; Marco Gamba, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell Università di Torino, studioso dei vari aspetti del comportamento animale e in particolare dei processi evolutivi della comunicazione nei primati; Dalila Frasson, Conservation Manager presso il Tacugama Chimpanzee Sanctuary, a Freetown in Sierra Leone, che ha raccontato della sua esperienza nella conservazione degli scimpanzé in natura. spite d eccezione del Convegno, la giovanissima principessa Theodora von Liechtenstein che a soli 9 anni ha fondato il Green Teen Team con l obiettivo di salvare testuggini e tartarughe europee con progetti di fundraising e attività di ricerca scientifica sul campo. 3

6 Jane Goodall al Parco Natura Viva foto Alvise Guarino Insieme di Macri Puricelli per proteggere gli animali Jane Goodall ospite d onore al Parco Natura Viva Quel gesto ha commosso il mondo e ha ripagato delle fatiche di una vita. Wounda, una femmina di scimpanzé, era stata trovata quasi morta dopo che i bracconieri ne avevano ucciso la madre. Dopo le cure in un centro di riabilitazione, viene finalmente portata nell isola Jane Goodall Institute È un organizzazione internazionale no profit fondata a San Francisco (USA) nel L Istituto promuove progetti di conservazione e di ricerca, in particolare sugli scimpanzé in natura e ha costruito una rete mondiale di persone che, unite da un comune spirito e collegate dalla tecnologia, si impegnano per il miglioramento della qualità della vita sul pianeta. Il Jane Goodall Institute Italia è una NLUS riconosciuta nata nel 1998 per iniziativa dell attuale presidente, la biologa Daniela De Donno Mannini, che dal 1991 collabora con Jane Goodall. Il JGI Italia è impegnato, secondo i principi e la filosofia dell Istituto internazionale, a costruire un futuro migliore per gli uomini, gli animali, l ambiente, e attua progetti specifici in Italia e in Africa. PER SAPERNE DI PIÙ > > di Tchindzoulou, un area protetta del Congo. Quando la gabbia da trasporto viene aperta, la scimpanzé si guarda intorno stupita e capisce che era giunta l ora di ritornare a vivere in libertà. Ma all improvviso si ferma, si guarda attorno e si lascia andare in un tenero abbraccio a Jane Goodall, l etologa britannica che l aveva salvata. Scendono le lacrime in sala quando Goodall racconta questo episodio. Anche lei si commuove. Perché ancora una volta, quel giorno nella foresta con Wounda, ha visto quanto gli scimpanzé possano amare ed essere riconoscenti. Chi era presente quella domenica mattina al Parco, chi partecipava al quinto Convegno Nazionale sulla Ricerca nei Parchi, ha avuto la fortuna di incontrare e ascoltare la più grande etologa del mondo che a 80 anni gira il pianeta per raccontare gli animali, i suoi prediletti scimpanzé, la necessità di difendere la natura e l ambiente in cui viviamo. Goodall è arrivata a Bussolengo anche perché il Parco ospita la maggiore colonia di scimpanzé in Italia: ben 16 esemplari. Qualche volta mi chiedono se sono contro i parchi zoologi, ha detto l etologa, No che non lo sono. meglio: sono contraria a quegli zoo dove gli animali sono in

7 Incontri Scimpanzé (Pan troglodytes) Mammiferi, rdine Primati, Famiglia minidi Dieta: onnivora. Frutta e vegetali di vario tipo, insetti (in particolare termiti). ccasionalmente possono cacciare anche altri mammiferi. Peso: fino a 70 kg. Longevità: in natura circa 45 anni, in ambiente controllato anche 60 anni. foto Serafino gabbia e non vivono bene. Abbiamo una visione romantica della vita naturale. Pensiamo che solo in natura gli animali possano vivere bene. Potrebbero se la natura non fosse minacciata e distrutta dall uomo. Prendete gli scimpanzé. Nel loro ambiente, quasi ovunque, non sono protetti. Il loro habitat naturale rischia di scomparire velocemente per colpa degli uomini. Che abbattono le loro foreste e li cacciano per mangiare la loro carne. Noi abbiamo il compito di aiutare la conservazione delle specie animali. Anche con parchi come questo dove gli scimpanzé vivono sereni e amati. Jane Goodall ha raccontato davanti a una platea commossa i suoi 50 anni al servizio degli scimpanzé. Un avventura emozionante oggi racchiusa nel libro La mia vita con gli scimpanzé. Una storia dalla parte degli animali in libreria da ottobre scorso. Goodall ha ripercorso le importanti scoperte scientifiche che oggi formano la base per tutti gli studi sui primati. sservazioni rivoluzionarie che negli anni Sessanta stupirono il mondo. Come quando l etologa ebbe l ardire di raccontare che gli scimpanzé costruiscono e usano strumenti. Quella non era una prerogativa esclusiva dell uomo ed era solo una delle molte somiglianze impressionanti tra l uomo e gli scimpanzé che gli studi di Goodall rivelarono negli anni. La passione dell etologa inglese per gli animali comincia da bambina. Ma la svolta si compie nel 1957 quando un amica la invita in Kenia. È qui che, pochi mesi dopo il suo arrivo, incontra il famoso antropologo e paleontologo Louis Leakey, che in quel momento stava studiando il percorso evolutivo dell uomo. La pazienza e il persistente desiderio di Jane di comprendere gli animali convince Leakey a scegliere lei per avviare uno studio comparativo con lo scimpanzé. Nell estate 1960, la giovane Jane arriva sulle sponde del lago Tanganica in Tanzania, Africa orientale. Nessuna donna bianca fino a quel momento aveva osato entrare nel territorio selvaggio delle foreste africane. Lei lo fa. Nel 1965 si laurea in etologia all Università di Cambridge e subito dopo ritorna in Tanzania per continuare le ricerche e istituire il Gombe Stream Research Centre. Nel 1977 fonda il Jane Goodall Institute per sostenere le ricerche sul campo, i progetti di conservazione degli scimpanzé e il loro ambiente, e i progetti di educazione ambientale e interculturale. ggi il Jane Goodall Institute è una organizzazione no profit internazionale con uffici in 21 paesi del mondo, tra cui l Italia. Gli scimpanzé del Parco Natura Viva La piccola Madax foto Leonardo Delfini Sono divisi in due gruppi: il primo, di 11 individui, è costituito da maschi e femmine, il secondo solo da maschi - Moreno, il dominante, Jacki, Gullith, Raffaello e Jasmine - arrivati nel 1992/1993 perché sequestrati a circhi e privati. A quell epoca si presume avessero circa 2, 3 anni. Con loro arrivarono anche due femmine: Mary, che oggi è inserita nel gruppo sociale, e Melania, poi trasferita. Il gruppo misto è formato da Samy e Judy nate nel 1972, provenienti da un altro zoo europeo e ospiti del Parco dal 1976 e Da Mary, arrivata con il gruppo di sequestrati, probabilmente nata nel 1990, ospite del Parco dal 1992 e inserita nel gruppo sociale nel 2003 (Mary è la più intelligente della colonia: è in grado di utilizzare utensili e risolvere problemi). Da Tommy, un maschio nato al Parco nel 1997 e allevato dai keeper perché mamma Melania, arrivata con il gruppo dei sequestrati, non è stata in grado di allevare né lui né i fratelli Davidino, nato nel 2000, e Camilla, nata nel Vi sono poi Giuditta, Lauretta, Giorgina, Valentina e Madax. La prima è nata nel 2006 ed è arrivata al Parco da un altro giardino zoologico italiano a 18 mesi, mentre Lauretta è nata da mamma Samy nel Giorgina ha 12 anni ed è nata nel Parco da mamma Luisa, una femmina che faceva parte del gruppo storico e che purtroppo è morta di vecchiaia a marzo Valentina è nata da mamma Judy nel 2006, mentre Madax, nata nel 2010 da Giorgina, è la piccola del gruppo.

8 Gli ibis in volo di fronte al Lido di Venezia foto Waldrappteam L Ibis eremita si è estinto in Europa 400 anni fa. ra sta tornando a migrare nei nostri cieli grazie all intuizione e alla tenacia di uno studioso austriaco. Il Parco, partner di progetto, in una grande voliera ospita una feconda colonia riproduttiva. di Macri Puricelli In volo con l ibis eremita Un progetto di reintroduzione sostenuto dall Unione Europea 6 Bosco della Mesola, ultimi giorni di agosto. Finalmente li incontro. Eccoli lì i giovani ibis eremita che stanno imparando il viaggio di migrazione dall Austria all oasi WWF di rbetello, in Toscana. Sono al riparo di una grande gabbia. Tutti insieme a riposare dopo la lunga tappa che dall Austria li ha portati sulle Alpi, sulla laguna di Venezia, il Delta del Po, fino a Mesola. Devono recuperare le forze perché fra qualche giorno si rimetteranno in volo per sorvolare l Appennino e giungere alla loro casa invernale per la prima volta nella loro vita. Nel 2014 la migrazione è stata un successo e ha visto in volo 14 uccelli. I giovani ibis creano un forte legame con le mamme adottive che non li lasciano mai. Anne-Gabriela Schmalstieg, 25 anni di Göttingen, e Corinna Esterer, 27 anni di Salisburgo, devono insegnare loro la rotta di migrazione precedendoli a bordo di due ultraleggeri. Prima, durante e dopo la migrazione, le due mamme adottive hanno trascorso dodici ore al giorno con i loro figlioli piumati. Da quando avevano 5-6 giorni fino ai 6 mesi di età. Per sei mesi Anne-Gabriela e Corinna alle 6.30 del mattino hanno iniziato la giornata con la pesata e la prima pappa. Poi, ogni due ore spuntini e coccole, fino alle 8 della sera. Durante la migrazione di fine agosto gli ibis le hanno seguite e amate. In volo si avvicinavano all ul- Le mamme adottive con due ibis su uno degli ultraleggeri foto Waldrappteam

9 I nostri progetti traleggero e le sfioravano con le ali come volessero rassicurarsi della loro presenza. Verso metà ottobre, non senza qualche lacrima, Anne Gabriela e Corinna li hanno lasciati alla loro vita autonoma: a rbetello il lavoro di mamme in prestito si era compiuto. Per tutto questo tempo c era anche un papà umano che guardava gli ibis da lontano. Controllava, gestiva, osservava, ma lasciava che la relazione fosse unicamente fra loro e le mamme. Il papà umano, l uomo che da quindici anni si è messo in testa di riportare l ibis eremita a popolare l Europa dove si è estinto 400 anni fa, si chiama Johannes Fritz. Lo studioso è stato uno dei protagonisti del Convegno Nazionale sulla Ricerca nei Parchi ospitato lo scorso ottobre al Parco Natura Viva. In quella sede ha potuto raccontare la straordinaria avventura della reintroduzione degli ibis eremita in Europa. Con un progetto di cui il Parco è partner, che da quest anno è sostenuto dall Unione Europea e che proseguirà fino al È dal 1997 che la Konrad Lorenz Research Station di Grunau in Austria e il Waldrappteam di Fritz si occupano dell ibis eremita. Attraverso l imprinting, quell attaccamento che si sviluppa tra piccoli di animale e la prima figura che vedono dopo la nascita - in questo caso un essere umano - i giovani ibis vengono accompagnati verso l area di svernamento in modo che possano imparare la rotta migratoria per poi ritornare autonomamente a primavera nelle fredde regioni del nord. Gli ibis vengono allevati tutti insieme dalle mamme come fratelli per poter poi costituire una colonia. Quando abbiamo cominciato ad allevare gli ibis - spiega Johannes Fritz pensavamo che da soli sarebbero stati in grado di migrare verso sud. E invece, al primo tentativo, si sono tutti persi e la maggior parte è morta. Abbiamo capito che pur conservando l istinto primordiale di mettersi in viaggio non sapevano dove andare. Al tempo stesso purtroppo non avevamo informazioni su dove un tempo andavano a svernare perché prima della loro estinzione non era stato fatto ovviamente alcuno studio. Ci è stato chiaro fin dall inizio che gli ibis non hanno una memoria genetica del percorso di migrazione. Sono i genitori che glielo insegnano. È così che mi è venuta l idea dell imprinting e dell ultraleggero che li accompagna nel loro primo viaggio. I primi anni del progetto non sono stati facili. All inizio si usavano ultraleggeri troppo veloci per gli ibis che possono volare a 40 chilometri all ora, raddoppiando la velocità solo quando sono a favore di vento. Così dal 2007 le mamme volano su velivoli diversi con grandi paracaduti, più lenti, più stabili, perfetti per fungere da enormi genitori. I primi anni pensavamo anche che gli ibis avessero punti fissi geografici durante la migrazione. Invece no. Di fatto si ricordano partenza e arrivo. E il tragitto può essere diverso ogni volta. Abbiamo iniziato facendo un giro per la Slovenia, oggi invece andiamo diretti sulle Alpi. All inizio del volo gli uccelli sono tutti con il becco aperto perché hanno bisogno di produrre energia. Una questione legata al metabolismo. Dopo un oretta di volo chiudono il becco e iniziano a bruciare i grassi e a faticare di meno. Mantengono una formazione a V e, per risparmiare energia e riposarsi a turno, cambiano spesso posizione. La scommessa di Fritz si può dire vinta. Dal 2008 ci sono una trentina di ibis che migrano da soli due volte all anno. Ce ne sarebbero molti di più se nell 80% dei casi non fossero stati abbattuti da bracconieri. Su circa 60 ibis morti in questi anni, solo uno è stato abbattuto in Austria. Tutti gli altri sono caduti sotto fucili italiani. Per questa ragione uno degli aspetti più importanti del progetto europeo per la reintroduzione degli ibis e che vede in prima fila il Parco - è quello di sensibilizzare i cacciatori e l opinione pubblica, collaborando con le associazioni venatorie per poterle informare sull importanza del progetto. L obiettivo finale, all alba del 2019, sarà quello di vedere in volo migratorio fra Austria e Toscana 120 uccelli con 3 colonie di riproduzione naturale fra Germania e Austria. Per gli ibis il Parco Natura Viva ha realizzato una grande voliera che oggi ospita una colonia molto feconda. PER SAPERNE DI PIÙ > Ibis eremita (Geronticus eremita) Uccelli, rdine Ciconiformi, Famiglia Treskiornitidi Dieta: insetti, chiocciole, lombrichi, larve e vermi, scorpioni, piccoli vertebrati come lucertole. Peso: fino a 1,2 kg. Longevità: in natura circa anni, in ambiente controllato anche 25 anni. foto Waldrappteam 7

10 Il gufo delle nevi è il testimonial della campagna Pole to Pole. foto Tom Middleton - Shutterstock.com Borealia, tra gli animali del freddo per salvare il pianeta di Silvia Allegri Il piccolo Rudolf, nato a fine aprile, oggi si gode l aria fresca insieme alle altre due renne, Vixen e Dancer. Vicino a loro, una coppia di gufi delle nevi e quattro oche delle nevi: sono gli animali di Borealia, la nuova area realizzata al Parco Natura Viva per gli animali del freddo. Qui è arrivata anche una coppia di gufi siberiani, animali sequestrati perché detenuti illegalmente e affidati a un centro di recupero olandese che ha visto nel Parco una buona collocazione per loro. Dalla coppia sono nati due piccoli. Insieme ad altri giardini zoologici europei e del mondo, infatti, il nostro Parco si sta impegnando per sensibilizzare i suoi visitatori nei confronti dell ambiente e della tutela degli ecosistemi. Perché proteggere la natura e tutelare il nostro pianeta non significa soltanto salvaguardare le specie in pericolo di estinzione attraverso progetti di conservazione in situ, ma anche promuovere un comportamento ecosostenibile e responsabilizzare le persone sull importanza di cambiare il proprio stile di vita per la conservazione della biodiversità. Anche quest anno la conferenza dell associazione europea degli zoo e degli acquari (EAZA) ha riproposto la campagna internazionale di sensibilizzazione Pole to Pole (da Polo a Polo), sul cambiamento climatico. Una campagna che non è volta principalmente alla raccolta fondi, ma che si prefigge un obiettivo molto più grande e ambizioso: aiutare a fermare il 8

11 I nostri progetti cambiamento climatico che sta portando alla distruzione di ecosistemi con conseguenze sugli animali e sugli esseri umani. Lo scioglimento dei ghiacci nei due poli, e parallelamente l avanzamento degli insediamenti umani per sfruttare le risorse del Pianeta, stanno infatti mettendo a rischio la vita di migliaia e migliaia di animali, che si vedono togliere il proprio habitat di giorno in giorno. Ma come possono contribuire i singoli individui alla salvaguardia del pianeta e, in questo caso, delle sue terre più fredde? Semplice: attraverso piccoli gesti quotidiani, alcuni dei quali vengono riassunti con l espressione pull the plug (= stacca la spina). E dunque dobbiamo imparare a spegnere la Tv senza lasciarla in stand by, ma staccando la spina; a staccare il caricabatterie del cellulare o della macchina fotografica dalla presa di corrente; a far scorrere l acqua solo quando la si utilizza realmente. E, ovviamente, impegnarci nella raccolta differenziata dei rifiuti. Pole to Pole vuole dunque sradicare comportamenti sbagliati che sono entrati a far parte della nostra quotidianità, e che contribuiscono drammaticamente ad accelerare il cambiamento climatico mettendo a rischio ecosistemi come i due poli del Pianeta, e gli animali che vi vivono: le renne, i pinguini, gli orsi polari, i gufi delle nevi. Animali di grande fascino, la cui sopravvivenza è strettamente legata ai nostri stili di vita. Nei mesi invernali gli animali del freddo si sentono naturalmente più a proprio agio: sono più attivi, e sviluppano un folto pelo e un folto piumaggio, che permettono loro di resistere alle temperature più fredde. Uno degli animali simbolo dell area Borealia e della campagna Pole to Pole sostenuta dal Parco è la renna (Rangifer tarandus), un mammifero erbivoro originario delle zone artiche e subartiche dell Eurasia e che appartiene alla famiglia dei cervidi. Un tempo le popolazioni selvatiche erano diffuse nelle regioni della tundra e della taiga siberiana. ggi vi sono ancora piccole popolazioni in Norvegia, Finlandia, Siberia e Groenlandia e la popolazione è in continuo declino. Si trova anche in Alaska e Canada dove viene comunemente chiamata Caribù. foto Giorgio ttolini foto Giorgio ttolini Eventi al Parco in dicembre e gennaio Dicembre è un mese speciale e le passeggiate nel Parco possono offrire situazioni curiose e incontri meravigliosi. In una fredda giornata invernale o con il piacevole tepore che il sole dicembrino ci regala, è bello incontrarsi e parlare insieme delle specie del Parco. Il programma di dicembre si concentra proprio su questo: incontri con lo staff, lettura di storie e preparazione di merende. Un mese per prendersi cura di noi e dei nostri amici animali! gni sabato pomeriggio Prepariamo insieme gli arricchimenti, speciali giochi-merenda pensati per stimolare gli animali a manifestare i loro comportamenti naturali e finalizzati a garantire il loro benessere psico-fisico. Attività gratuita svolta dal Settore Educativo in collaborazione con il Settore Ricerca e i keeper del Parco. Tutte le domeniche e nelle giornate festive In diversi momenti della giornata si svolgeranno presso alcuni reparti del Parco incontri di approfondimento: i keeper con lo staff educativo e scientifico presenteranno alcune specie durante gli arricchimenti che verranno loro forniti. Tutte le domeniche pomeriggio di dicembre e lunedì 8 (riservato ai più piccoli) gni settimana leggiamo insieme una storia diversa sugli animali e scopriamo come vivono i protagonisti insieme con lo staff Settore Educativo. L attività, gratuita, si svolgerà nella magica atmosfera della yurta, (tradizionale tenda della Mongolia) accanto al reparto dei cavalli di Przewalski. Dal 20 dicembre al 6 gennaio Prepariamo insieme gli arricchimenti speciali di Natale e della Befana! Venerdì 26 dicembre Dedichiamo il pomeriggio agli animali che vivono in territori freddi e, passeggiando nel Parco, scopriamo i loro segreti per resistere al freddo! sservato speciale sarà il cammello, per il quale la Zoological Society di Londra ha attivato un prezioso progetto di salvaguardia cui da anni collabora anche il nostro Parco. Gli orari delle varie attività previste verranno segnalati all ingresso del Parco Faunistico e nei principali punti ristoro.

12 Samira, leopardo delle nevi, nata allo zoo di Colonia (Germania) il 29 maggio 2012, ora al Parco Natura Viva. foto Giorgio ttolini 2014, un anno di Silvia Allegri davvero speciale Ce lo racconta Cesare Avesani Zaborra, direttore del Parco Natura Viva Direttore, il 2014 è stato un anno davvero proficuo e interessante sotto molti aspetti. Partiamo dalla grande affluenza di pubblico, favorita senza dubbio anche da condizioni meteorologiche straordinarie. L anno ha esordito con un inverno tra i più miti degli ultimi due decenni - non siamo mai andati sotto lo zero - e la primavera, estremamente assolata, ha anticipato i cicli riproduttivi di molte delle specie ospitate. Pensiamo ai fenicotteri, che hanno deposto le prime uova a fine marzo, mentre di solito questo avviene in maggio. Un aspetto che ci riempie di soddisfazione è il grande numero degli abbonati: nonostante la crisi, il pubblico che ci visita abitualmente continua a crescere superando la soglia dei mille abbonati. Anche quest anno il Parco è stato allietato da nascite di cuccioli, molti dei quali di specie in via di estinzione. Sono nati un panda rosso e un ippopotamo, piccoli di scimmie sudamericane, di wallaby, di ibis. Inoltre tre piccoli di lemuri: un lemure dal ventre rosso, un lemure del bambù e un lemure catta. Di quest ultima specie il Parco Natura Viva nella figura di Caterina Spiezio è coordinatore europeo. Insieme ai visitatori abbiamo celebrato il Red Panda Day e il Rhino Day, proponendo attività didattiche e focus su queste due specie a rischio estinzione. A proposito di panda, tra le novità 2014 non si può non ricordare l incursione nella vita privata dell animale mascotte del Parco Natura Viva. L inizio della primavera è coinciso con una splendida collaborazione insieme all azienda Thun, che ha scelto di partecipare con noi all importante progetto di conservazione del panda rosso e ha realizzato una ceramica ispirata a questa splendida specie. Proprio in concomitanza con questa iniziativa abbiamo deciso di installare una telecamera a infrarossi nel nido. Così, alla nascita del nuovo piccolo, abbiamo potuti osservare per la 10

13 Nel Parco prima volta, e senza arrecare alcun disturbo, la vita segreta di mamma panda e del suo cucciolo Torniamo ai progetti di tutela in situ degli animali e dell ambiente. Il Parco Natura Viva vanta numerose collaborazioni con altri parchi, riserve, oasi, finalizzate alla conservazione di animali ma anche degli ambienti nei quali essi possono vivere. Anche durante questa stagione, con il dipartimento di Biologia Animale e dell Uomo dell Università di Torino, abbiamo collaborato a un progetto in Madagascar che ha un preciso connotato di sostegno e coinvolgimento delle popolazioni locali, le quali diventano guardiane della biodiversità. In questo modo si creano le condizioni per poter tutelare un area ad altissimo rischio e nello stesso tempo scrigno di una delle più esclusive raccolte di specie viventi presenti sul nostro pianeta. Inoltre, anche quest anno abbiamo dato il nostro sostegno economico attraverso una mirata azione di fundrasing ad Armando Castellanos, il più noto esperto di orso dagli occhiali in Ecuador e abbiamo partecipato al progetto Snow Leopard Trust, il cui obiettivo è quello di trovare una pacifica convivenza tra gli allevatori delle pecore di cachemire e uno straordinario predatore come il leopardo delle nevi, che sia in Mongolia, sia in parte dell Himalayaha ha il suo range di elezione. Non solo lontani paesi del mondo, ma anche luoghi più vicini vedono la collaborazione del Parco Natura Viva a progetti di tutela e conservazione della fauna selvatica. Innanzitutto il progetto Ibis Eremita, che prevede la ricostruzione nella memoria di una specie estinta in Europa, come appunto l ibis, le rotte migratorie. Le mamme adottive salendo su delta plani accompagnano in volo gli uccelli dall Austria Il 2014 è stato un anni intenso per il Parco Natura Viva. Il numero dei visitatori è cresciuto siamo arrivati a quota a metà novembre 2014 e abbiamo partecipato a numerose iniziative di grande valore scientifico. Abbiamo avuto interessanti riproduzioni di specie rare e minacciate: dal piccolo ippopotamo Shombai a Mia n, panda rosso. fino all asi di rbetello, in Toscana scelta come meta idonea allo svernamento. Proprio da lì gli uccelli in primavera torneranno da soli lungo la rotta insegnata dalle madri umane, al quartiere di riproduzione, a nord di Salisburgo. Questo progetto, insignito di un riconoscimento europeo, vede come unico partner italiano il Parco Natura Viva anche nell attività di divulgazione e sensibilizzazione. Abbiamo partecipato anche ad altre straordinarie avventure: il progetto Grifone, culminato il 5 settembre con la liberazione del giovane Acale a Forgaria nel Friuli, fotografato pochi giorni dopo ad oltre 500 km di distanza nei dintorni di Genova, e il progetto Bisonte nei Carpazi meridionali, realizzato con la reintroduzione in natura, in Romania, di due maschi nati nel Parco Natura Viva. Quest ultimo progetto è stato condotto in collaborazione con Rewilding Europe, organizzazione/ fondazione impegnata nella reintroduzione degli animali estinti nel nostro continente. Inoltre molti appuntamenti ed eventi sono stati dedicati alla sensibilizzazione dei visitatori sul delicato tema dell estinzione e della tutela della fauna selvatica. L impegno nella conservazione e tutela della fauna selvatica è culminato con la visita di Jane Goodall avvenuta il 5 ottobre. Difronte ad una straripante platea la più nota studiosa di Scimpanzè al mondo, oltre a festeggiare i suoi splendidi 80anni, ha spronato tutti noi verso la necessità di un impegno combinato tra fauna selvatica e responsabilità umanitaria nel cuore dell Africa. La sua testimonianza è per tutti noi un fantastico ed emozionante sprone per le future azioni. Il piccolo Shombai, nato il 15 agosto 2014, con mamma Camilla. foto Giorgio ttolini 11

14 Nel Parco NATURA Viva 1 La nostra squadra Dietro un grande parco zoologico si nasconde il lavoro di una squadra numerosa e altamente specializzata che giornalmente è impegnata a garantire il benessere degli animali e la soddisfazione dei visitatori, curando una grandissima serie di attività: dalla ricerca scientifica, all educazione, alla comunicazione. Vi presentiamo i responsabili dei diversi settori. Camillo Sandri Curatore generale Caterina Spiezio Settore ricerca e conservazione Cesare Avesani Zaborra Direttore scientifico Maria rdinario Settore marketing e comunicazione Katia Dell Aira Settore educativo Mauro Speciale Ufficio amministrativo 12 Federico Salvelli Natura Service servizi e ristorazione

15 foto Giorgio ttolini La giornata-tipo del Direttore del Parco? Non esiste! di Silvia Allegri La figura del direttore di un parco zoologico si è evoluta parallelamente alla trasformazione dei parchi stessi. Se nel passato il direttore doveva avere conoscenze veterinarie, etologiche, manageriali e tecniche, in epoca moderna sono sempre più frequenti figure dirigenziali che non hanno necessariamente un background zoologico, ma sono in grado di gestire la componente scientifica del Parco grazie al contributo degli altri settori. vviamente, dal momento che l importanza e il valore di un parco sono dati dalla qualità della sua collezione animale, è chiaro che un direttore dovrà possedere le caratteristiche di un manager d impresa insieme a un necessario background naturalistico e veterinario. La giornata tipo del direttore di un parco? Non esiste. Tra riunioni e trasferte, gli imprevisti sono sempre dietro l angolo! Il direttore di un parco zoologico deve coordinare l attività di dipartimenti molto diversi tra loro: conservazione, educazione, marketing; deve avvalersi di un team di specialisti in grado di ottemperare alle più differenti esigenze; deve saper creare una rete tra la struttura che dirige, il network europeo entro il quale deve essere inserito e la conservazione in situ, fondamentale aspetto di tutela della biodiversità. Ma gli imprevisti e i fuori programma sono sempre dietro l angolo: dagli interventi d urgenza sugli animali, al monitoraggio dei cuccioli, alla manutenzione straordinaria delle aree verdi del parco, alle trasferte in altre città, o paesi, o continenti, per conoscere le altre realtà e trarre preziosi spunti per migliorare il proprio parco. Insomma, un direttore non si annoia mai. I tre obiettivi di un moderno giardino zoologico: RICERCA CNSERVAZINE EDUCAZINE 13

16 Il Parco in classe NATURA Viva 1 Scuola, bambini e ragazzi in prima fila Una delle mission più importanti di un giardino zoologico moderno è la sensibilizzazione del pubblico nei confronti della natura. E così anche il Parco Natura Viva propone una vasta scelta di attività che permettono a grandi e piccoli di conoscere meglio gli animali e i loro habitat, prendendo consapevolezza del ruolo di responsabilità che ciascuno di noi ricopre nella tutela della biodiversità. Le proposte sono tantissime, e sono rivolte a visitatori di tutte le età! Percorsi educativi Per un primo approccio con il parco e i suoi animali vengono proposti diversi percorsi educativi, specialmente in primavera e in autunno, con laboratori per le scuole primarie e secondarie. Insieme ai loro insegnanti i ragazzi possono ammirare gli animali del parco e allo stesso tempo riflettere su temi proposti dallo staff educativo: dalla biodiversità alla conservazione, dalla tutela di specie minacciate alla Il settore educativo del Parco Natura Viva Katia Dell Aira responsabile settore educativo Marta Tezza settore educativo - area adozioni Sara Piccoli ufficio booking Veronica Zanardi - Irene Arduini area Pet-Therapy conoscenza degli animali domestici. Ci sono poi percorsi educativi articolati in più incontri: lo staff del settore educativo del Parco organizza degli incontri nelle scuole, e successivamente le classi vengono in visita al parco, divenendo custodi dell Arca, ossia custodi della biodiversità e della natura. Attività estive Durante l estate nel Parco vengono organizzati i centri estivi, un esperienza intensa e divertente che permette ai ragazzi di trascorrere una o più settimane dentro al parco: ogni settimana viene proposta una tematica diversa, su cui i ragazzi potranno fare approfondimenti. Sempre d estate viene offerta una splendida opportunità ai ragazzi delle scuole superiori: ogni anno viene organizzato un corso di due settimane sulla gestione del parco, e i ragazzi che vi partecipano hanno l opportunità di vedere come funziona un parco dietro le quinte : gestione degli animali, controlli veterinari, normative Attività assistite con animali L offerta educativa è rivolta anche alle persone con disabilità: all interno del Parco, il settore pet-therapy propone attività riabilitative per persone disabili, e inoltre vengono organizzate visite guidate ad hoc, in base alle esigenze dei visitatori. Durante tutto l anno il Parco propone attività domenicali e festive gratuite per i visitatori: incontri con lo staff educativo e i keeper, laboratori creativi per i bambini, passeggiate crepuscolari (solo nel periodo estivo). All ingresso del parco si trovano ogni giorno gli orari delle attività a cui si può partecipare. Infine, il Parco organizza feste di compleanno per grandi e piccoli: un occasione per divertirsi e stare a contatto con gli animali! (S.A.) foto Archivio Parco Natura Viva 14

17 foto Marta Cicolla La piccola Mia n di Silvia Allegri cresce Si affaccia tra le foglie degli alberi, osserva, gioca. Mia n, tenerissima cucciola di panda rosso, è nata lo scorso 8 giugno da mamma Lin, una femmina nata al Parco nel 2010, e da papà Maituk, nato a Parigi nel 2011 e arrivato al Parco nel Quest anno si sperava davvero in una seconda gravidanza di Lin, e così, nel ristrutturare l intero reparto del panda rosso, a fine aprile si è pensato di collocare una webcam in uno dei nidi in modo da riuscire a osservare da lontano il comportamento mamma-piccolo nei primi delicatissimi mesi di vita senza recare alcun disturbo. Prima della telecamera, i veterinari erano costretti a fare continue ispezioni al nido per controllare che il piccolo stesse bene e crescesse. L intrusione disturbava la mamma che, subito dopo il controllo veterinario, si portava il figlioletto in un altro nido. La nostra cucciola di panda, ben accudita e alimentata, anche grazie anche alle temperature non troppo calde di questa estate, ha deciso di lasciare il nido molto presto e a poco più di 4 mesi la si vedeva già muovere, pur in modo impacciato, nel reparto seguendo mamma Lin. Il Parco Natura Viva contribuisce da oltre 20 anni alla conservazione del Panda rosso, allevando e permettendo la riproduzione di questa specie. Dal 1992 sono nati nel parco 18 piccoli. Queste nascite sono molto importanti in quanto inserite nell ambito della complessiva azione di conservazione ex situ, volta a preservare nei giardini zoologici un patrimonio genetico di specie ormai prossime all estinzione in natura. Anche per il panda rosso, il Parco Natura Viva non si limita a questo tipo di conservazione, bensì agisce direttamente nei luoghi di origine delle specie minacciate di estinzione supportando progetti di conservazione in situ. Lo fa donando una parte del ricavato derivante dall acquisto del biglietto dei propri visitatori e tramite donazioni e fundraising generate con attività di sensibilizzazione del pubblico. In particolare, collabora con il Red Panda Network, un associazione che si occupa della conservazione del panda rosso, volta a tutelarne l habitat naturale, mediante la sensibilizzazione e l educazione della popolazione locale che vive nell areale geografico di questa specie. L attività del 2013 ha portato all adozione a distanza di ben 7 individui di panda rosso in Nepal. PER SAPERNE DI PIÙ > Panda minore (Ailurus fulgens) Mammiferi, rdine Carnivori, Famiglia ailurdi Dieta: erbivora, prevalentemente bambù. Integra con uova, piccoli uccelli e roditori. Peso: da 4 fino a 6 kg. Longevità: in natura circa 8-12 anni, in ambiente controllato anche 15 anni. foto Archivio Parco Natura Viva

18 Voi e il Parco NATURA Viva 1 Durante la vostra visita al Parco avete scattato foto, scritto poesie, fatto disegni? Inviateli a I picc i M im Palladino e C lo a M in elli nel m»ento di face painting, d ante la se imana di cen o estivo dedicata al pipis ello 16 La ti e sibµiana foto afata da Luca Ebµle studente del Liceo delle scienze applicate Primo Levi Bollate (Milano) Ibis µemita, un lavªo prep ato in occasi e di Reason for H e Festival dalla scu a prim ia di B d ino

19 foto Cesare Avesani Zaborra Come ogni anno, il Parco resterà aperto fino al 6 gennaio (chiuso solo il 25 dicembre). Chiuderà dal 7 geannaio al 28 febbraio e riaprirà il 1 marzo L Area Safari invece resterà chiusa dal 9 dicembre al 28 febbraio. Lo staff però non va in vacanza, rimane sempre in servizio e lavora per la nuova stagione. Durante i mesi più freddi molti reparti interni ed esterni vengono riscaldati, in particolare quelli che ospitano gli animali provenienti originari delle zone calde del mondo, che così possono scegliere in tutta libertà se stare all interno o uscire nelle aree esterne. Parco Natura Viva online È il nostro sito ufficiale, per preparare la tua visita, conoscere eventi e novità, scoprire curiosità. Iscriviti alla newsletter, adotta un animale, scrivici. Siamo anche sui social: Facebook Una grande comunità di oltre fan, piattaforma perfetta per condividere, commentare, scoprire e leggere i post che ogni giorno pubblichiamo, corredati dalle splendide foto dei nostri animali. Raggiungici! Twitter Un tweet breve e conciso per tenerti aggiornati e avvisarti di novità, seguici Trip Advisor il mezzo preferito dai viaggiatori e dai nostri visitatori che ci hanno attribuito un premio di eccellenza come miglior parco zoologico d Italia Fieri delle recensioni, attendiamo le vostre. You Tube I filmati più belli dei nostri progetti e dei nostri ambasciatori animali. Flickr Una galleria di immagini fotografiche dedicata a chi ama la fotografia. Vuoi partecipare alla nostra comunità sul magazine del Parco? Scrivici per farci domande o raccontarci qualcosa che ti piacerebbe veder pubblicato. Dal prossimo numero la rubrica ospiterà domande dei lettori e risposte del nostro staff. Scrivi a:

20 BY LA RE KE MITA A SC IMPA È NTE ER RIN C LE M SPRIN 8 ANTIL A K PE E G ZEWA PR KI LS LE NE EL ARIN URIA CI ER SA SS I CE SA AS EI CILE R N SS D LT R CE S IC AT DAVID U RE DALLE C WAT FAUNA PARK SAFARI PARK FAUNA PARK percorso consigliato suggested path A S ANE E R IG N E NIL U RE CC LL S U UR S S N U ER I M D AMUR LL DELLE N TE EUR VY RE NA A S R Uscite d emergenza Emergency exit Didattica Education Parcheggio Car Park Box Cani Dog kennels Area Giochi Playground Area Giochi Playground NTE ER Bancomat e VISA Area pic-nic Pic-nic areas RIN C H LIC I D EL U PH P BIANC IA NEVI LE M ZZ D RA I G LE M Toilettes Servizio auto Safari Car service for Safari Legenda Legend Infermeria First Aid Infopoint BUE D Viaggio nella Biodiversità UCCI DEF AG INGRESS USCITA ENTRANCE EXIT TR Journey into Biodiversity RT AR EP D INGRESS USCITA ENTRANCE EXIT GB RD AM UR EG RIFN 7 SI US GRU A AR SU I A M T G 6 ABLA CI h ASI A Cammello della Battriana / Bactrian camel Gru della Manciuria / Red-crowned crane Panda rosso / Red panda Muntjak della Cina / Reeves muntjac Cavallo di Przewalski / Przewalski s horse Tigre dell Amur / Amur tiger Leopardo delle nevi / Snow leopard Cervo di Padre David / Père David s deer Antilope cervicapra / Blackbuck Cicogna nera / Black stork Gipeto / Bearded vulture Avvoltoio capovaccaio / Egyptian vulture Cicogna bianca / White stork Pellicano riccio / Dalmatian pelican Fagiani / Pheasants Rapaci / Birds of prey A AM N T IC TE M ADAGASC A R Lemuri / Lemurs Fossa / Fossa Vasa maggiore / Greater vasa parrot Testuggini del Madagascar / Tortoises of Madagascar I PADR C EANI A Kea / Kea Emù / Emu Casuario / Southern cassowary Wallaby dal collo rosso / Red-necked wallaby Gru antigone / Sarus crane Cigno nero / Black swan D MELL ICTT NA PE Fenicottero cileno / Chilean flamingo T SENTI ERI D AFRI C A Ippopotamo / Hippopotamus Rinoceronte bianco / White rhinoceros Nyala / Nyala Ghepardo / Cheetah Scimpanzé / Chimpanzee Leone / Lion Suricato / Meerkat Cercopiteco grigio-verde / Grivet monkey Mangusta fulva / Yellow mongoose Bertuccia / Barbary macaque Sitatunga e springbok / Sitatunga and springbok Testuggine gigante africana / African spurred tortoise PE LE PA R E DE M N N 5 AMM NZ I RI G A ND R L DI AL FLNE UF 4 I nostri servizi ur Services 3 CB NT M CA IR U G A BE GH E FACC LA S R IBI CIN S B IS IBIS E WAL CA 42 ettari di Collina Morenica, 1500 animali, 250 specie IP T AND I S SELV T CE IN UP PA EURPA Gatto selvatico / Wildcat Lince eurasiatica / Eurasian lynx Lupo grigio / Grey wolf Daino della Mesopotamia e muflone / Mesopotamian fallow deer and mouflon IPPP 2 STRU DEL L RU FE SA FA R I D AF R I C A Antilope roana / Roan antelope Struzzo / strich rice dalle corna a sciabola / Scimitar-horned oryx Zebra di Grevy / Grevy s zebra Damalisco dalla fronte bianca / Blesbok Lichi del Nilo / Nile lechwe Mitteria del Senegal / Saddle-billed stork Gnu striato / Common wildebeest Lemure vari rosso / Red ruffed lemur Bue dei Watussi / Watusi cattle Giraffa / Giraffe Rinoceronte bianco / White rhinoceros Potamocero / Red river hog Lemure vari bianco e nero / Black-and-white ruffed lemur Marabù / Marabou stork ca egiziana / Egyptian goose Asino somalo africano / Somali wild ass Ammotrago / Barbary sheep Antilope alcina / Common eland Cobo defassa / Defassa waterbuck Lichi del Kafue / Kafue lechwe Pecora del Camerun / Cameroon sheep Iena maculata / Spotted hyaena Leone / Lion Ghepardo / Cheetah Ippopotamo / Hippopotamus Rinoceronte bianco / White rhinoceros Nyala / Nyala AD D RIC TH rso andino / Spectacled bear Conuro della Patagonia / Burrowing parakeet Ara / Macaws SERRA TRPICALE / TRPICAL GREENHUSE R E TTI LA RI / REP TI LE HUSE Testuggine delle Seychelles / Aldabra giant tortoise Cane della prateria / Prairie dog CAV I ERV C B REALI A Gufo siberiano / Siberian eagle owl Gufo delle nevi / Snowy owl ca delle nevi / Snow goose Renna / Reindeer 1 RICE CA RE EXTINC TIN PA RK Arthropleura rnithocheirus Meganeura Parasaurolophus Ichthyostega Dracorex Diplocaulus Triceratops Edaphosaurus Troodon Cynognathus Pteranodon Dicynodon Indricotherium Coelophysis Hyracotherium Gojirasaurus Testuggini europee / Camptosaurus European tortoises Eubrontes Smilodon Stegosaurus Megaloceros Spinosaurus Europasaurus Mawsonia Megaladapis Elasmosaurus Thylacinus Iguanodon Aepyornis Tyrannosaurus Raphus Daspletosaurus ZEB GI Ibis dal collo paglierino e kookaburra / Straw-necked ibis and laughing kookaburra CR I Bisonte europeo / European bison Allocco degli Urali / Ural owl Ibis eremita e grifone / Northern bald ibis and griffon vulture Fenicottero rosa / Greater flamingo M A MA AR GAT Tapiro sudamericano / Lowland tapir FATTRI A / FA RM TI L VI L M GAL ME L R ID AK AL CA SA TSA MP UR AS AR A A D AN UA S PI N BR U SA RU I ND Alpaca / Alpaca Crisocione / Maned wolf TAP 42 ha of Morainic Hills, 1500 animals, 250 different species Aree e specie in ordine di percorso Ares and species in path order AMERICA Saimiri e cigno coscoroba / Squirrel monkey and coscoroba swan Saki dalla faccia bianca e aguti di Azara / White-faced saki and Azara s agouti Bradipo didattilo, tamandua e aguti paca / Two-toed sloth, tamandua and spotted paca Hocco dall elmo / Helmeted curassow celot / celot Coati rosso / South American coati Tamarini / Tamarins Ibis rosso / Scarlet ibis Ara macao e hocco maggiore / Scarlet macaw and great curassow TAM FEN U RI

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159

CHE COS È IL CLIMA? Gli elementi del clima. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 159 CHE COS È IL CLIMA? L atmosfera: è l aria che circonda la Terra. Ti è capitato di vedere in televisione o su un giornale le previsioni del tempo? La persona che parla spiega che cosa succede nell aria

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado

Le spiagge e i banchi sabbiosi della laguna di Marano e Grado DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE, MOBILITÀ, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, LAVORI PUBBLICI, UNIVERSITÀ SERVIZIO TUTELA DEL PAESAGGIO E BIODIVERSITÀ CON LA COLLABORAZIONE DEL SERVIZIO CACCIA E RISORSE ITTICHE

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882)

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882) Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti Charles Darwin (1809-1882) L evoluzione secondo LAMARCK (1744-1829) 1. Gli antenati delle giraffe

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

DAL PARCO NAZIONALE DEI M ONTI SIBILLINI SCUOLA PRIM ARIA DI M ONTEFORTINO PLURICLASSE 1ª / 2 ª

DAL PARCO NAZIONALE DEI M ONTI SIBILLINI SCUOLA PRIM ARIA DI M ONTEFORTINO PLURICLASSE 1ª / 2 ª DAL PARCO NAZIONALE DEI M ONTI SIBILLINI SCUOLA PRIM ARIA DI M ONTEFORTINO PLURICLASSE 1ª / 2 ª ALLA RI CERCA D EL PI CCOLO PAU L, I L CAMOSCI O PI Ù BELLO D EL MOND O - Salve amici! Siamo i camosci appenninici,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Obiettivi: - evitare o ridurre il fenomeno della sciamatura - conservare le api nell alveare o nell apiario (sciamatura temporanea) I metodi sono diversi

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli