di terra e di cielo ottava edizione cinema ambiente natura esplorazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "di terra e di cielo ottava edizione cinema ambiente natura esplorazione"

Transcript

1 di terra e di cielo ottava edizione cinema ambiente natura esplorazione 8 maggio - 18 giugno 2015

2 un progetto di: Filmstudio 90, Arci, Lipu, Legambiente promosso insieme a: ACP Balerna, AFRICA&SPORT, AAIG - Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, CAI sez. e Gallarate, CAST, Coop. Soc. Mondi Possibili, Medici con L Africa CUAMM -, UAAR, Yacouba con il patrocinio di: Provincia di, Comune di, Comune di Brinzio, Comune di Carnago, Comune di Castronno, Comune di Daverio, Comune di Gallarate, Comune di Inarzo, Comune di Olgiate Olona, Comune di Viggiù, Università degli Studi dell Insubria, Parco Regionale del Campo dei Fiori, Comunità Montana Valli del Verbano, Fondazione Triulza con la collaborazione di: COE, Sondrio Festival, White Fox Communications, Coop Lombardia, Slow Food media partner: Cinequanon, Notiziario delle Associazioni, News ideazione e coordinamento: Giulio Rossini fotografia di copertina: Marta Longo redazione catalogo e ufficio stampa: Marta Crivelli, Andrea Ganugi grafica e impaginazione: Mauro Franzoni, esigere.it stampa: Centro Litografico Comunale, proiezioni e assistenza tecnica: Altera Snc, Matteo Angaroni, Samuele Danini, Mario Ferrario, Costantino Di Gregorio, Angelo Sacco, Emilio Terreni

3 di terra e di cielo CINEMA, AMBIENTE, NATURA, ESPLORAZIONE dall, 8 maggio al 18 giugno 2015 ottava edizione : Sala Filmstudio 90 Via De Cristoforis, 5 Cinema Teatro Nuovo Viale dei Mille, 39 Aula Magna Università Via Dunant Sala Montanari Via Bersaglieri, 1 Sede Arci - Via Monte Golico 14 Balerna (TI): Sala ACP Via San Gottardo 102 Brinzio: Museo della Cultura Rurale Prealpina Via Trieste 24 Carnago: BICA Via Libertà 9 Castronno: Sala Polivalente Piazza del Comune Daverio: Palazzina della Cultura Via Verdi Gallarate: Scuderie Montanari Via XX Settembre ang. via Venegoni Inarzo: Sala Polivalente Via Patroti 28 Olgiate Olona: Teatrino Villa Gonzaga Via Luigia Greppi 9/11 Viggiù: Salone SOMS Via Borromeo, 19 Segreteria organizzativa: Filmstudio 90 - Via De Cristoforis 5, Tel

4 DI TERRA E DI CIELO 2015 L ottava edizione della rassegna Di terra e di cielo - cinema, ambiente, natura, esplorazione, proporrà numerose presentazioni di film e documentari inediti, spesso alla presenza dei registi o di professionisti sui temi ambientali, dibattiti e momenti d incontro. L iniziativa, unica nel suo genere nella nostra regione, si qualifica come progetto di rete che investe tutto il territorio provinciale, e si articolerà in 28 serate (ma ogni film è disponibile per mattinate scolastiche) dislocate a e altri comuni della provincia e a Balerna, nel Cantone Ticino. Il progetto come in passato intende essere divulgativo e al contempo impostato scientificamente. La partecipazione dell Università dell Insubria ha consentito di realizzare una sezione di incontri multimediali e di presentazione di documentari naturalistici, che si affiancheranno agli altri temi toccati dall iniziativa, che ha sempre prestato attenzione alla divulgazione di un agronomia rispettosa dell ambiente, ai problemi dello sviluppo sostenibile e alle buone pratiche in campo ambientale, tutte tematiche che rientrano negli obiettivi di EXPO Nell ultima settimana della manifestazione, sette appuntamenti particolarmente in linea con i valori veicolati da Expo dei Popoli e della Fondazione Triulza, sono riuniti nella sigla Expo for the Rights: siamo convinti infatti della necessità di intervenire con forza sui modelli agroalimentari dominanti, che strutturalmente causano disuguaglianze e negazione di diritti, in primo luogo quello dell accesso al cibo, promuovendo un dibattito pubblico sul diritto al cibo e sulle azioni a sostegno della realizzazione globale della Sovranità Alimentare. Il coinvolgimento del Festival di Sondrio Mostra Internazionale dei documentari sui Parchi e del COE di Milano ha consentito di arricchire la rassegna con film e documentari inediti, mentre la ricerca di opere indipendenti, magari presentate in piccoli festival, permette di rendere giustizia al lavoro di ricerca sul campo, faticoso e appassionato, di registi già conosciuti al grande pubblico (come Gianfranco Pannone, già ospitato a in passato, o Paolo Pisanelli, con il suo Buongiorno Taranto) o di giovani film maker, come Paolo Casalis e Tiziano Gaia, autori di Barolo Boys (in programma a Inarzo), e Joseph Peaquin, che firma Sul filo, girato sulle alpi aostane. Alcuni incontri importanti si terranno alla Sala Montanari, a cominciare dalla serata che vede coinvolti Angelo e Alfredo Castiglioni, che parleranno della loro esperienza di viaggi di esplorazione, con particolare riferimento al tema dell acqua in Africa, e all incontro con l antropologo Marco Aime, in una serata dedicata al cibo, alle risorse alimentari e agli sprechi. Il terzo appuntamento sarà dedicato al nostro territorio e in particolare ai parchi: dopo la presentazione di ricerche effettuate anche in ambito scolastico, avremo la proiezione dell ultimo documentario realizzato da Marco Tessaro, regista varesino che firma L equilibrio (realizzato in collaborazione con la Comunità Montana del Verbano e la Lipu) e la sigla filmata della manifestazione. Un ringraziamento a tutti gli enti e all Università dell Insubria che hanno collaborato con le associazioni per la realizzazione di questo progetto che ovviamente ci auguriamo contribuisca anche alla sensibilizzazione verso la costruzione di buone pratiche di salvaguardia ambientale. 2

5 venerdì 8 maggio ore Cinema Teatro Nuovo Ingresso euro 6 LEVIATHAN di Andrey Zvyagintsev - Russia 2015, 140 Premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Cannes. Quando un uomo si sente stretto in una morsa di ansia di fronte alla necessità e all ncertezza, quando si sente sopraffatto da immagini fosche del futuro, quando è spaventato per i suoi cari e timoroso che la morte sia vicina, che cosa può fare se non rinunciare alla sua libertà e ai propri diritti naturali e consegnare questi beni preziosi, stringendo un patto con gli altri individui, ad una singola persona di fiducia in cambio di sicurezza e protezione sociale o addirittura dell inserimento in una illusoria comunità. La visione di Thomas Hobbes dello Stato è quella di un filosofo sul patto dell uomo con il diavolo: lo vede come un mostro creato dall uomo per evitare la guerra di tutti contro tutti e per il suo comprensibile bisogno di ottenere sicurezza in cambio della propria libertà, l unico vero proprio bene. Proprio come siamo tutti dalla nascita macchiati dal peccato originale allo stesso modo siamo nati tutti in uno Stato. Il potere spirituale dello stato sull uomo non conosce limiti. L alleanza tra l uomo e lo stato è sempre stato un tema molto discusso in Russia. Se il mio film è radicato in Russia è perché io non sento nessuna parentela, nessun legame genetico con nessun altro paese. Ma sono anche profondamente convinto che in qualsiasi società ognuno di noi vive, dalla più arcaica alla più sviluppata, tutti dovremmo confrontarci un giorno con questa alternativa: vivere come uno schiavo o vivere come un uomo libero. E se ci illudiamo che possa esistere una sorta di potere dello stato che ci possa sollevare da questa scelta, stiamo sbagliando. Nella vita di ogni uomo esiste un momento in cui ci si trova ad affrontare il sistema, il Mondo e a decidere di lottare per il proprio senso di giustizia, per il proprio significato di Dio sulla terra. È ancora legittimo fare queste domande allo spettatore, cercare ancora un eroe su questa terra, un figlio di Dio, ed è questa la ragione per cui la mia terra non ha ancora perso me o quelli che hanno realizzato questo film. Andrey Zvyagintsev in apertura della serata apericena in collaborazione con Mondi Possibili e inaugurazione della rassegna con i responsabili degli enti e delle associazioni promotrici 3

6 domenica 10 maggio ore e Sala Filmstudio 90 Ingresso euro 5 IL MIO AMICO NANUK di Brando Quilici e Roger Spottiswood, Italia/Canada 2014, 98 domenica 10 maggio per le mamme: laboratori creativi per i tuoi pargoli mentre tu puoi fare shopping gratis spulciando nella nuova collezione estiva per i figli: se ti sei dimenticato di fare un regalo alla tua mamma, venendo insieme al baratto NOI le regaleremo un Kg di vestiti e TU puoi prenderti il merito per tutti: musica, merenda, aperitivo e tanta allegria! Il giovane Luke vive nella regione artica in cui nascono gli orsi polari. Il padre è annegato fra i ghiacci e la madre, che è una ricercatrice, cerca di proteggere lui e la sorella Abby da ogni pericolo. Un giorno un orsa bianca si avvicina all abitato della città di Devon e le forze dell ordine, dopo averla narcotizzata, la trasportano presso il lontano Cape Resolute. Peccato che l orsa avesse con sé un cucciolo che viene ritrovato a Devon proprio da Luke Questa è la storia di una grande amicizia, esordisce la voce fuori campo di Luke, ed è vero: Il mio amico Nanuk è innanzitutto il tenero resoconto minuto per minuto della straordinario rapporto di affetto e complicità che si crea fra il ragazzo e l orsetto (ma anche fra l interprete umano e quello animale). Vediamo Luke e Nanuk giocare, rotolarsi insieme, scambiarsi il cibo, e più volte è l orsetto a venire in soccorso del ragazzo, non viceversa. Ma il film, nato da un soggetto di Brando Quilici, figlio di Folco, che è anche il regista delle meravigliose sequenze artiche del film (roba da National Geographic, per capirci) è anche altro: una parabola su come i giovani maschi, soprattutto se privi di una figura paterna, devono avventurarsi nel mondo uscendo da sotto l ala protettiva delle madri, e di come le madri devono imparare a fidarsi dello spirito di avventura dei propri figli. Questo messaggio non va a scapito dell mportanza dell educazione materna: infatti Luke cerca di riportare Nanuk alla sua mamma perché sa che sarà lei, per i primi due anni e mezzo, ad insegnargli tutto quello che gli servirà per sopravvivere. Nel film c è un altro personaggio maschile di grande interesse, la guida Muktuk, interpretata dall attore croato Goran Visnjic. È lui, che vive in simbiosi con la natura e con gli indigeni che gli hanno regalato il suo soprannome, ad accompagnare da lontano Luke nel suo percorso di crescita, un percorso ispirato alla poesia Se di Rudyard Kipling. ( ) Il mio amico Nanuk è una favola ecologista che mostra amore e rispetto per la natura e incoraggia gli uomini. Paola Casella - MyMovies.it 4

7 lunedì 11 maggio Sala Filmstudio 90 Ingresso euro 5 SUL VULCANO di Gianfranco Pannone, Italia 2014, 80 Presentato nella selezione ufficiale, fuori concorso, alla 67 a edizione del Festival di Locarno Maria, Matteo e Yole: tre vite ai piedi del Vesuvio, in un luogo unico al mondo, ricco di miti, storia ed evocazioni letterarie. Maria, che vive e lavora in un azienda florovivaistica ai piedi di una villa vesuviana in abbandono, coltiva anche le proprie curiosità intellettuali ed è una custode discreta del vulcano. Matteo, pittore di talento, rimette in gioco le sue opere fatte con la lava, testimonianza di un legame profondo con la terra da cui non si è mai staccato. Yole, cantante neo-melodica, vive la propria libertà di giovane donna conciliandola con un autentica devozione per la Madonna, espressione popolare di un sacro che ha sempre caratterizzato il Vesuvio, da Dioniso/Bacco a San Gennaro. E se il proverbiale fatalismo partenopeo, dietro cui vive ancora oggi una diffusa devozione religiosa, derivasse proprio dalla presenza del vulcano, che per ben due millenni ha dato e preso alla gente che vive sotto di lui? Ma oggi chi è più pericoloso? Il Vesuvio, che potrebbe risvegliarsi da un momento all altro, o l uomo, che in meno di cent anni ha prodotto danni d ogni genere? E sorge spontanea un ltra domanda: com è stato possibile, tra case abusive e discariche d ogni genere, produrre tanta bruttezza in così tanta bellezza? ( ) Il documentario e il disagio: un matrimonio naturale, per la necessità e l urgenza di filmare ciò che non va, quel che non si vorrebbe vedere ma che si deve sapere. Gianfranco Pannone ha alle spalle una lunga carriera di autorevolezza nell ambito, caratterizzata dal coraggio dimostrato nell affrontare temi spesso scomodi. Sul vulcano nasce da un idea che forse è anche una necessità, quella di raccontare un luogo geografico che è anche il simbolo di un peculiare luogo geo-politico. Napoli e il Vesuvio, il Vesuvio e Napoli: amore e odio, vittima e carnefice, in un impressionante simmetria e intercambiabilità dei ruoli, visto ciò che (in negativo) sono stati in grado di fare i napoletani durante la quiete del temuto vulcano. Degrado del territorio, edilizia abusiva e tutti i mali tristemente noti, che appartengono alla texture di una narrazione che non si sofferma sul caso singolo da indagare, ma guarda al quadro generale, guidata dalla voce dei suoi protagonisti. Emanuele Sacchi, MyMovies Gianfranco Pannone (Napoli 1963) vive e lavora a Roma. Tra il 1990 e il 1998 ha prodotto e diretto la trilogia composta da Piccola America, Lettere dall America, L America a Roma e nel 2001 Latina/Littoria. Tra i suoi medio e lungometraggi Pomodori (1999), Sirena operaia (2000), Pietre, miracoli e petrolio (2004), Io che amo solo te (2005), Cronisti di strada (2006), 100 anni della nostra Storia (2006), Il sol dell avvenire (2008), Ma che Storia (2010), Scorie in libertà (2011), Ebrei a Roma (2012), Sul vulcano (2014). I suoi film documentari, attenti in particolare all Italia, con tutte le sue ricchezze e contraddizioni sia storiche che antropologiche, gli sono valsi partecipazioni e riconoscimenti in molti festival italiani e internazionali. Insegna Cinema documentario al Dams dell Università Roma Tre e regia al Csc Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e dell Aquila. Ha scritto con Giovanni Fasanella Il sol dell avvenire, Ed. Chiarelettere, diario tragicomico di un film politicamente scorretto, e con Mario Balsamo L officina del reale- Fare un documentario dall ideazione al film (Cdg). È responsabile della sezione Open eyes del Medfilm Festival di Roma. 5

8 mercoledì 13 maggio ore Carnago BICA PRESI PER IL PIL di Stefano Cavallotto, Andrea Bertaglio, Lorenzo Fioramoni, Italia 2014, 65 Prima del film piccolo rinfresco a cura di VOGAS di Carnago e LUMAGAS di Solbiate Arno Comune di Carnago Il vero dogma dei nostri tempi? Quello del PIL. Che, in effetti, è il dominatore assoluto di media, politica e purtroppo opinione pubblica. Sviluppo uguale crescita, recita il mantra. E la crescita non può che essere l aumento del Prodotto Interno Lordo, il PIL. In molti, però, iniziano a non essere più d accordo, se non altro per i risultati (ambientali, sociali, occupazionali ecc) che una dopata e irrealistica crescita economica ci ha ormai portati ad ottenere. Non solo economisti, studiosi e opinion-maker che nel film spiegano in modo semplice come il PIL abbia colonizzato il discorso politico ed economico, ma anche tante persone comuni che tentano nella loro vita quotidiana di liberarsi da questo assunto ideologico, adottando pratiche alternative. Persone che hanno scelto di vivere senza più inseguire il mito della crescita infinita imposto dal sistema. Che hanno scelto, ognuno nel suo ambito e a suo modo, di mettere in pratica nel quotidiano la teoria della decrescita. Questo film è un viaggio lungo l Italia alla scoperta di alcune di queste storie. Quella degli abitanti di Pescomaggiore, un piccolo paese vicino a L Aquila, che con l aiuto di tanti volontari da altre parti d Italia e dall estero costruisco da zero un eco-villaggio seguendo i metodi della bioedilizia. Quella di Marta e Giorgio, che hanno deciso di vivere e lavorare con i loro figli in Valle Maira, alle porte di Cuneo, allevando capre e producendo formaggi. C è la storia di Roberto, altro coraggioso decrescista che, dopo essersi dimesso da avvocato, ha optato per un part-time e con la sua famiglia è tornato al proprio paese d origine, in provincia di Cagliari, dove si auto-produce la maggior parte di ciò che a lui, sua moglie e suo figlio serve per vivere. E infine quella del circolo torinese del Movimento per la Decrescita Felice, che con le sue numerose attività non solo sensibilizza sempre più persone verso certe tematiche, ma dimostra che è possibile vivere la decrescita anche se si vive in una grande città. Andrea Bertaglio 6

9 venerdì 15 maggio Daverio Palazzina della Cultura SENTIRE L ARIA di Manuele Cecconello, Italia 2010, 94 Sentire l aria è un film documentario di Manuele Cecconello prodotto da Prospettiva Nevskij e dalla Camera di Commercio di Biella. È un film strano e affascinante, anche se non esattamente facile. Narra la storia di Andrea, un ragazzo che a sedici anni decide di lasciare la scuola per fare il pastore tra la pianura, le valli e la montagna biellese. Per raccontare questa storia l autore del film ha vissuto per un anno insieme ad Andrea e al suo gregge, seguendone la transumanza. Sentire l aria è quasi un film muto, il primo dialogo è a metà film e in biellese stretto. Tuttavia non è la parola, ma il suono della natura, ad essere protagonista del film: la pioggia, il vento, le bestie riempiono tutto il film, che riesce persino a far sentire il suono di una giornata di sole. Andrea, il protagonista, non ha dubbi sulla scelta di vita che ha fatto ma, allo stesso tempo, è conscio di avere una mentalità diversa rispetto a Niculìn, il pastore che lo ha preso con sé per insegnargli il mestiere. È questo, guardando il film dal punto di vista dell ambiente, la cosa più interessante: riuscirà Andrea, che ha un cellulare e conosce pregi e difetti della vita moderna, a trovare una sintesi tra la vecchia vita del pastore e la modernità? Riuscirà a reinventarsi il mestiere per farlo rendere anche economicamente, come afferma di voler fare, nonostante la sempre maggiore scarsezza di pascoli, ormai divorati da centri commerciali e autostrade? Ma, soprattutto, riuscirà a non cedere alle tentazioni della vita facile, di poca fatica, che tutti i suoi coetanei vivono? Sentire l aria è un film documentario (forse più un film che un documentario) esteticamente bellissimo, con un ottima fotografia e regia che riescono a rendere molto bene allo spettatore i cambi di stagione e il clima. È un film dai tempi lunghi, che si apprezza decisamente di più in una piccola sala proiezione rispetto a vederlo in televisione. Se riuscite a trovare una proiezione dalle vostre parti, ne vale la pena. Peppe Croce, Ecoblog.it Saranno presenti Luisa Broggini e Massimo Crugnola agricoltori biologici Il film sarà replicato lunedì 18 maggio, ore Balerna (TI), Sala ACP Comune di Daverio 7

10 sabato 16 maggio Viggiù Salone SOMS LA GUERRA DI ANAÏS (Anaïs s en va-t-en guerre) di Marion Gervais, Fr. 2014, 46 - Produzione: Quark Productions traduzione e sottotitoli a cura di Guido Negretti Comune di Viggiù Name Diffusion lunedì 18 maggio ore Balerna (TI) Sala ACP ingresso gratuito SENTIRE L ARIA (replica, scheda a p. 7) Serata a cura di ACP all interno del progetto Cittadinanze in visione. Introduzione a cura di Massimo Daviddi Anaïs ha 24 anni e la stoffa della guerriera. Se la prende con le erbacce, con i capricci del tempo bretone, con la poca disponibilità delle autorità, più propense a sostenere la creazione di stupidi villaggi per turisti che la sua coltivazione di piante aromatiche e erbe medicinali biologiche piantate, curate e trasformate in tisane con le sue mani. Ma la sua passione per timo, citronella, menta piperita, coriandolo, origano, camomilla e qualsiasi altra meraviglia di madre natura è più forte di tutto e la aiuterà a superare i numerosi ostacoli che si frappongono alla realizzazione del suo sogno. Lavora 80 ore alla settimana per racimolare 300 euro al mese. Ma non molla. Ama la sua libertà se non di più, almeno quanto le sue piante. Da una piccola roulotte in mezzo ai campi riesce ad affittare una casetta con tanto terreno intorno. Poi sul suo cammino si imbatte in Olivier Roellinger, uomo d affari, cuoco stellato e soprattutto grande appassionato di erbe. La sua ostinazione lo seduce, la qualità delle sue miscele pure. Anaïs ha vinto la sua guerra. Rsi.ch A seguire: NITRITI DI LIBERTÀ - Un anno tra i cavalli del Bisbino di G. Volonterio, Svi./It. 2012, 30 I Cavalli del Bisbino, 24 splendidi esemplari avelignesi dalla bionda criniera, sono diventati i protagonisti di un film girato da Gianni Volonterio che sta ricevendo numerosi riconoscimenti in Svizzera e in Italia. Nitriti di libertà, questo il titolo del film, ha ottenuto una medaglia d argento a Swiss Movie di Friburgo e il premio speciale della giuria Coup de coeur. Si è inoltre classificato secondo alla Rassegna internazionale della cinematografia di montagna di Lugano. Il film, pieno di poesia e di sensibilità, è stato girato sui suggestivi pascoli del Monte Generoso e rappresenta un inno alla natura e un omaggio a questo splendido branco di cavalli che ha saputo conquistare il cuore di tante persone. Ticinonline 8

11 giovedì 21 maggio Gallarate Scuderie Martignoni SUL FILO di Joseph Peaquin, Italia 2014, 73 Tutto ciò che si vede in questo documentario sul Soccorso Alpino in Valle d Aosta è drammaticamente reale, sono gli interventi filmati nel corso di due stagioni, estate e inverno, di una équipe di soccorritori (due guide alpine e un medico anestesista-rianimatore). Base all aeroporto di Aosta, elicottero sempre pronto, straordinari cani da valanga all occorrenza, ma soprattutto le vite ordinarie degli operatori che hanno scelto di diventare dei veri e propri angeli della montagna. Le immagini ci portano a prestare soccorso per ogni tipo di urgenza: dall incidente stradale alla partoriente in una frazione di montagna, dall aereo ultraleggero capottato in un prato al malato grave che vive in una frazione isolata. Ma soprattutto ci sono gli incidenti di montagna dovuti a fatalità oppure a inadeguata preparazione o a sopravvalutazione delle proprie forze. C è sempre un elicottero pronto a intervenire e coraggiosi operatori a calarsi con il verricello in zone impervie, a rassicurare, curare, prendendo decisioni dettate dall urgenza. E in tutto il documentario non c è ombra di retorica, neppure quando il medico Silvia Roero si lascia andare a riflessioni sul suo lavoro con la morte sempre al suo fianco, sia che l intervento si risolva positivamente per l infortunato, sia che si tratti di andare a constatare il decesso di un malcapitato caduto in un torrente. Péaquin accanto a immagini e situazioni che lasciano con il fiato sospeso propone anche le ore di attesa nelle giornate alla base del Soccorso Alpino Valdostano, l addestramento dei cani e i pochi attimi di svago degli operatori. Che sono, insieme a Silvia Roero, Lucio Trucco e Rudi Janin. Prodotto da DocFilm con l indispensabile contributo della locale film commission e della Fondazione CRT. Riccardo Caldara A cura del CAI sezione di Gallarate. Sarà presente il regista Il film sarà replicato venerdì 22 maggio, Castronno, Sala Polivalente Sarà presente il regista Sezione di GALLARATE Comune di Gallarate 9

12 venerdì 22 maggio Aula Magna via Dunant Vivere in montagna, custodire la montagna Serata a cura del CAI in collaborazione con Università dell Insubria Sezione di VARESE venerdì 22 maggio Castronno Sala Polivalente ingresso gratuito SUL FILO (replica, scheda a p. 9) Serata a cura di Legambiente Castronno e CAI sezione di Gazzada Sarà presente il regista Incontro con Roberto Andrighetto, Presidente Commisione Regionale Tutela Ambiente Montano. A seguire: proiezione del film VOCI DALLA VAL MONTONE di Massimo Alì Mohammad, Italia 2013, 57 Quali sono le voci della Val Montone? Il canto degli uccelli, l acqua che gioca tra i sassi del torrente, il frinire delle cicale. Le mani dei poco più di duecento abitanti della valle parlano della quotidianità, sono mani che accudiscono gli animali, li mungono, fanno il formaggio, tagliano gli alberi, coltivano l orto, mietono i campi, cuociono il pane. I loro passi calcano prati scoscesi, boschi fitti e porticati antichi e i loro occhi spaziono tra i due versanti dell Appennino. Voci dalla Val Montone racconta la realtà di questa vallata, ricca di natura, umanità e storia all interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il documentario nasce in seguito alla ricerca svolta nel 2011 nell alta Valle del Montone e all attività compiuta nel 2012 dalla commissione Tutela Ambiente Montano dell Emilia Romagna del Club Alpino Italiano. È la storia di una valle al confine tra l Emilia-Romagna e la Toscana, raccontata dagli agricoltori e allevatori che da generazioni l hanno abitata. Il documentario ha partecipato al Trento Film Festival, Lessinia Film Festival, Appennino Film Festival (1 premio), Cervinia Film Festival (premio Bell Italia), ViaEmiliadocfestival. Il film è prodotto dal Cai, Commissione Tutela Ambiente Montano Emilia-Romagna, e dall Associazione Feedback di Ferrara. 10

13 sabato 23 maggio Inarzo Sala Polivalente BAROLO BOYS - Storia di una rivoluzione di Paolo Casalis e Tiziano Gaia, Italia 2014, 64 - produzione Stuffilm Creativeye Premio DOC Wine Travel Food 2014 Con Elio Altare, Chiara Boschis, Marco de Grazia, Giorgio Rivetti, Roberto Voerzio. Con la partecipazione di Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food, Oscar Farinetti, presidente di Eataly. Il meraviglioso paesaggio delle Langhe fa da sfondo alla storia di un gruppo di amici, i ragazzi ribelli che hanno reso grande il vino italiano, tra conflitti generazionali, geniali intuizioni e polemiche mai sopite. Langhe, Piemonte meridionale, Elio Altare, un giovane contadino stanco delle proprie misere condizioni di vita, scende nella cantina del padre e con una motosega demolisce le vecchie botti per l affinamento dei vini. È la scintilla che appicca il fuoco rivoluzionario sulle colline del Barolo, dove una nuova generazione di piccoli produttori, partiti con scarsi mezzi e animati da un inedito spirito di squadra, andrà alla conquista dei mercati di tutto il mondo. Questo gruppo passerà alla storia col nome di Barolo Boys : Elio Altare, Chiara Boschis, Giorgio Rivetti, Roberto Voerzio e Marco de Grazia sono alcuni dei protagonisti di questa storia di coraggio e determinazione. Ma è anche una storia controversa e difficile: per anni una feroce guerra ideologica li ha visti contrapporsi alla generazione dei patriarchi, fieri oppositori delle novità introdotte dai figli ribelli della Langa; lo stesso Elio Altare, leader dei modernisti, sarà diseredato dal padre. A distanza di quasi trent anni, che cosa resta di quell esperienza? E più in generale, come domanda uno dei protagonisti del film, Quale rivoluzione ha mai avuto successo?. Barolo Boys. Storia di una rivoluzione traccia la parabola, breve ma intensissima, di un gruppo di produttori che ha cambiato in modo indelebile il mondo del vino. Sarà presente il regista Paolo Casalis In collaborazione con Seguirà degustazione offerta dall azienda vinicola Cascina Piano d Angera IGT Comune di Inarzo 11

14 sabato 23 maggio ore e domenica 24 maggio ore e Sala Filmstudio 90 Ingresso euro 6 VIVAN LAS ANTIPODAS! di Victor Kossakovsky, Germania/Argentina/Paesi Bassi/Cile/Russia 2011, 100 Victor Kossakovsky Vivan las antipodas!, è un magnifico documentario presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2011 e firmato da Victor Kossakovsky, uno dei più grandi documentaristi viventi. Con questo film, uno stupefacente e particolare viaggio intorno al mondo, Kossakovsky ha realizzato un suo desiderio d infanzia. Da bambini, non ci siamo forse domandati tutti dove sbucheremmo se scavassimo una galleria che passasse per il centro della terra? Chi non si è mai chiesto che cosa stia succedendo in questo preciso momento sotto i nostri piedi dalla parte opposta del pianeta? In Vivan las antipodas! tali fantasticherie diventano realtà. Attraverso immagini mozzafiato e uno straordinario montaggio compiamo un viaggio verso quei rari luoghi abitati del pianeta che possiedono degli antipodi. Scopriamo le meraviglie e le contraddizioni della natura e degli esseri umani intorno al mondo. Eccezionali movimenti di macchina, nuove ed esaltanti prospettive mettono alla prova la nostra convenzionale visione della realtà. Un opera unica, che celebra il nostro pianeta e i suoi abitanti in tutto ciò che li rende opposti e al contempo uguali. ( ) La storia è ambientata in quattro coppie di luoghi opposti sulla terra: Argentina-Cina, Cile-Russia, Hawaii-Botswana, Nuova Zelanda-Spagna. Si racconta di un pescatore solitario in un villaggio argentino e di una donna che vende pesce in una rumorosa strada di Shanghai, di un guardiano del faro cileno a Capo Horn e di un ufficiale di bordo sul lago Baikal. Le loro storie sono antitetiche e simili allo stesso tempo. Un giorno viaggiando in Argentina dice il regista vidi un uomo che pescava da un piccolo ponte in un piccolo villaggio. Nella luce del tramonto, quel posto così semplice mi è sembrato il più meraviglioso al mondo. Ho pensato: cosa accadrebbe se tirassi ben più in fondo quel filo della canna da pesca, attraverso il centro della terra? Cosa avrei visto esattamente dall altra parte? Qualche volta accade che hai una buona idea per un film ma poi, quando davvero la realizzi, capisci che l idea era migliore della realtà. In Vivan las Antipodas! accade invece che gli opposti coesistano. L idea era buona, ma cosa realmente ho trovato è qualcosa di incredibile e sorprendente. Primissima 12

15 lunedì 25 maggio Brinzio Museo della Cultura Rurale Prealpina L ULTIMO OCEANO (The Last Ocean) di Peter Young, Nuova Zelanda 2012, 53 Sondrio Film Festival 2014, Premio Parco Nazionale dello Stelvio Il Mare di Ross in Antartide è la parte di oceano più incontaminata del pianeta. I ricercatori lo definiscono come il nostro ultimo laboratorio vivente, un luogo dal quale possiamo imparare come si sviluppa la vita di tutti gli ecosistemi marini. Ma l industria della pesca ha recentemente raggiunto il Mare di Ross prendendo di mira il merluzzo antartico e se non sarà fermata, l equilibrio naturale di questo ecosistema unico sarà perduto per sempre. Il documentario segue la corsa per proteggere il Mare di Ross dalla nostra insaziabile fame di pesce e pone una semplice questione etica: dobbiamo pescare nell ultimo oceano incontaminato della terra o dobbiamo proteggerlo? In collaborazione con Mostra Internazionale dei documentari sui Parchi Il film sarà preceduto da: LE ACQUE DEL MARGORABBIA di Giovanni Fortunato, Italia 2015, 15 Il corto di Giovanni Fortunato, filmaker di Cunardo, raccoglie materiale girato sulle sponde del torrente che nasce in Valganna e si butta nel Tresa poco prima del lago Maggiore, affiancato per un lungo tratto da una suggestiva pista ciclopedonale tra Valtravaglia e Valcuvia. Comune di Brinzio Parco Regionale Campo dei Fiori 13

16 martedì 26 maggio Sala Montanari Esplorando l Africa. L acqua, elemento della vita Incontro con i fratelli Angelo e Alfredo Castiglioni, esploratori e archeologi Presentazione della serata a cura di Medici con l Africa CUAMM - Introduce Dino Azzalin proiezione del film: I POZZI CANTANTI Italia 2010, 30 Dario Di Blasi, direttore della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto, presenta un documentario dei fratelli Angelo ed Alfredo Castiglioni i quali, attualmente impegnati in scavi archeologici ad Adulis, in Eritrea, per una volta nel loro documentario hanno abbandonato l archeologia e si sono dedicati al loro primo vero amore, l antropologia in Africa. Il documentario su I pozzi cantanti d Etiopia offre uno spaccato della vita di una comunità indigena che ha risolto, con estrema fatica fisica e l impegno di tutta la popolazione, l eterno problema dell acqua nel deserto africano. Commovente e affascinante. E una riflessione: quel mondo sta scomparendo, soluzioni più moderne e comode si vanno pian piano sostituendo a questo antico lavoro che è anche un rituale: è un bene? È un male? Fino a che punto migliorare le condizioni di vita di una popolazione non diventa un cancellarne le tradizioni e l identità culturale? In nome di un progresso imposto è lecito sacrificare usanze vecchie di secoli? generazionediarcheologi.myblog.it In chiusura, estratti da altri film dei registi. 14

17 mercoledì 27 maggio ore 16 e Sala Filmstudio 90 Ingresso euro 6 EL IMPENETRABLE di Daniele Incalcaterra e Fausta Quattrini, Arg./Fra. 2012, 95 - v.o. spagnola sott. it. Miglior documentario al Festival Biarritz America Latina, 2 premio a Filmmaker Milano 2014 Una battaglia alla Davide contro Golia. Quella condotta dal regista italiano Daniele Incalcaterra in Paraguay, dove il padre lavorava come funzionario dell ambasciata. Il genitore gli ha lasciato un eredità pari a ettari di terreno nel Chaco, la seconda foresta per estensione dopo quella dell Amazzonia. Un eredità su cui Incalcaterra, che vive in Argentina, non ha mai voluto lucrare. Il suo obiettivo è restituire la terra alla terra : spingere lo Stato paraguayano ad attribuire all appezzamento la tutela di riserva naturale, per poterlo rendere al suo popolo, i Guaraní, che vivono lì da sempre. Questo documentario è un diario di viaggio: il road movie intrapreso dal regista nel cuore dell Impenetrable, nome assegnato dai conquistatori spagnoli al Chaco. Una regione che, oggi, della sua antica impenetrabilità conserva solo un vago ricordo. A bordo di un automobile scalcinata, in compagnia di un amico ornitologo, Incalcaterra esplora chilometri di foresta violentata dall intervento brutale dell uomo, a partire dagli anni in cui, sotto la dittatura di Alfredo Stroessner ( ), si diffuse il malcostume di distribuire le terre vergini agli amici del regime e ad affaristi stranieri. Il risultato, oggi evidente, è una fauna a rischio di estinzione, una flora squarciata dal grigio dell asfalto. Penetrata dalle trivelle delle compagnie petrolifere che vi concludono affari d oro. Offesa da una deforestazione selvaggia, praticata per assecondare gli interessi dei grandi latifondisti, produttori di alimenti transgenici. Gli stessi che hanno recintato persino le strade pubbliche e impediscono al regista di accedere al proprio terreno, o che non si fanno scrupoli a eliminare gli indigeni, pur di non perdere investimenti da milioni dollari. ( ) Un autentico far-west, dove si va in giro armati ed esistono organizzazioni che falsificano i titoli di vendita dei terreni. Un contesto dove l illegalità è l unica regola osservata, in totale spregio dei diritti degli indigeni e nell assordante silenzio dello Stato, che, se c è, è impotente o corrotto. Il regista, però, non si arrende. Affrontando ostilità, resistenze, intimidazioni e lungaggini burocratiche, continua a lottare per la sua Arcadia. Annalice Furfari, MyMovies Si ringrazia 15

18 giovedì 28 maggio Cinema Teatro Nuovo Ingresso euro 12 ridotto euro 10 AURORA di Friedrich Wilhelm Murnau, Germania 1927, 97 Un evento speciale con uno dei capolavori della storia del cinema, sullo sfondo delle contraddizioni tra città e campagna. Con accompagnamento musicale dal vivo a cura del FRANCESCO DONAGGIO QUINTET Francesco Donaggio armonica Giovanni Binaghi sassofoni Luca Di Toma piano Massimo Erbetta basso Vittorio Vacca batteria Dal racconto Die Reise nach Tilsit di Hermann Sudermann ( ), sceneggiato da Carl Mayer. Sedotto da una turista cittadina, un pescatore medita di sbarazzarsi della moglie, annegandola, ma ci ripensa. Arrivati in città, i due si riconciliano, ma nel tragitto di ritorno in barca, a causa di una burrasca, la moglie rischia di morire. Tutto si placa alle prime luci dell alba. Uno dei quattro film americani di Murnau, e forse il culmine del suo cinema, una delle vette più alte del cinema muto. Opera più tedesca che americana (il che, tra l altro, è la prova della grande autonomia che, insieme con ricchi mezzi, a Murnau fu concessa dalla Fox), eppure diversa dai suoi film fatti in Germania. Geniale impiego della luce, della profondità di campo, della mobilità della cinepresa (Oscar per la fotografia a Charles Rosher e Karl Struss) e degli effetti speciali. Ottima direzione degli attori. Il Morandini, Dizionario dei film È il primo film americano di Murnau, è tratto da un racconto (tardo naturalistico) di Hermann Sudermann, è stato sceneggiato da Carl Mayer, le scenografie sono di Rochus Gliese, famoso art director tedesco dell epoca, ha vinto tre Oscar (film d arte, fotografia, Janet Gaynor miglior attrice): ed entra immancabilmente in tutte le classifiche dei dieci migliori film della storia del cinema. Mélo, commedia e tragedia (sfiorata) tra campagna e città. ( ) Murnau prende dei semplici elementi, prosaici e quotidiani, e li trasfigura in epifanie del sublime (proprio così, roba da non crederci). Autore di alcuni capisaldi del cinema tedesco, Nosferatu, L ultima risata, Faust, il Murnau americano reinventa l espressionismo, trasferisce quelle atmosfere in un luogo senza tempo e senza spazio, scrive con la macchina da presa sequenze indimenticabili: l incontro notturno tra l Uomo e la Donna di città nella palude nebbiosa, il viaggio in tram tra alberi e automobili, la scoperta della vita turbinosa ed elegante della metropoli (con la coppia stupefatta e felice nel vedersi riflessa in una vetrina ), infine la furibonda tempesta sul lago. Il film ha un sottotitolo: un canto di due esseri umani. Un canto che non smette mai di ammaliarci. Bruno Fornara 16

19 venerdì 29 maggio Sala Filmstudio 90 Francesco Tomasinelli foto: uninsubria.it Vado a vivere in città Gli animali selvatici tra le nostre case Incontro con Francesco Tomasinelli, biologo, fotografo e ricercatore scientifico e presentazione del libro Vado a vivere in città, ed. Il Piviere, con proiezione di diapositive e video. Francesco Tomasinelli (Genova 1971) laureato in Scienze Ambientali Marine presso l Università di Genova, è stato da sempre affascinato dalla natura, soprattutto dalle sue espressioni più insolite. Ha lavorato in Italia e negli Stati Uniti in grandi acquari, per poi dedicarsi all editoria, alla divulgazione scientifica e alle consulenze ambientali. Come fotogiornalista collabora con molte case editrici e riviste, soprattutto nel settore scienza e turismo, e con agenzie fotografiche in Italia e all estero. È specializzato in fotografia scientifica, di natura, lavoro e viaggio ed è ospite regolare della trasmissione GEO di RAI 3. Con Emanuele Biggi ha realizzato diverse mostre scientifiche, esposte in vari musei, tra cui Arachnida, Copioni e Copiati, Predatori del Microcosmo e Zanne corazze e veleni. Sito web: A seguire: I SEGRETI DEI BOMBI di K. Mündl, Austria 2014, 50 area trattata: Parco nazionale Alti Tauri in Austria Primo Premio Città di Sondrio 2014, Premio Giuria degli Studenti Un documentario che ha trionfato al Sondrio Festival 2014, dedicato ai bombi, curiosi animali più grossi, pelosi e rilassati delle loro sorelle api, ma anche molto meno aggressivi e temuti delle loro cugine vespe. Con la loro apparizione all inizio della primavera, i bombi infondono allegria. Il documentario, realizzato con riprese macro e ad alta velocità ci permette di osservare attentamente il loro comportamento, di comprendere la loro biologia (anche loro possono pungere; la peluria e una sostanza antigelo li mantengono attivi anche con il freddo), di ammirare le capacità uniche di questi piccoli e buffi messaggeri della primavera. 17

20 sabato 30 maggio ore 18 e ore 20 Sala Filmstudio 90 Ingresso euro 6 BUONGIORNO TARANTO di Paolo Pisanelli, Italia 2014, 75 Sarà presente il regista Festival International De Cine Ambiental Buenos Aires 2014, secondo premio lungometraggi Mediterraneo Video Festival Agropoli 2014, Premio Legambiente Premio Gavioli a Brescia 2014, Miglior documentario sull industria e sul lavoro domenica 31 maggio ore Balerna (TI) Sala ACP ingresso gratuito BUONGIORNO TARANTO (replica) Serata a cura di ACP all interno del progetto Cittadinanze in visione. Introduzione a cura di Massimo Daviddi Sarà presente il regista Buongiorno Taranto racconta tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog, una città intossicata ad un livello insostenibile. Aria, terra e acqua sono avvelenati dal fuoco che brucia il carbone per produrre acciaio negli altoforni dell ILVA, il più grande stabilimento siderurgico d Europa, costruito in mezzo alle case e inaugurato quasi cinquant anni fa. Le rabbie e i sogni degli abitanti sono raccontati dalla cronaca di una radio web nomade e coinvolgente, un cine-occhio digitale che scandisce il ritmo del film e insegue gli eventi che accadono ai confini della realtà, tra rumori alienanti, odori irrespirabili e improvvise rivelazioni delle bellezze del territorio. Il film è un viaggio sur-reale ritmato da esplosioni di bellezza sommersa e ipnotici tramonti sul lungomare. Cosa pensano e cosa fanno le persone che vivono tra polveri rosse e nere in questa città pregiata e sfregiata della Magna Grecia, dimenticata per anni dalla politica e depredata da speculazioni criminali, costretta ora a rompere il silenzio tragico sulle proprie malattie per scegliere tra salute e lavoro? Taranto è lo specchio di un Italia in crisi esistenziale, che dopo aver puntato sul processo di industrializzazione deve scegliere una linea politica per progettare il futuro. È una scelta cruciale, che potrebbe anche resuscitare la politica, intesa come res publica: cosa di tutti. Quella di Taranto è una storia che riguarda tutti: è lo specchio del degrado di un Italia in crisi esistenziale che dopo aver puntato sul processo di industrializzazione di un Mezzogiorno prevalentemente rurale, ora si trova incagliata nei conflitti aperti tra industria e ambiente, tra identità e alienazione, tra salute e lavoro. Taranto oggi è chiamata a scegliere quale strada seguire, superando quel Ce m n futt a me? (che me ne importa a me?) che ha accompagnato il processo di degrado della città e dell Italia tutta. Buongiorno Taranto è un saluto a una città che si risveglia dal torpore di un allucinazione collettiva in cui è caduta nella ricerca di un benessere illusorio. È un sole che si fa spazio tra le nuvole di fumo per esorcizzare la paura e sfidare l immobilismo, l indifferenza e la rassegnazione. Paolo Pisanelli 18

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

INCONTRI CON IL MARE

INCONTRI CON IL MARE INCONTRI CON IL MARE Progetti didattici per le scuole 2011-2012 2012 Fondazione Cetacea Onlus Centro di Educazione Ambientale Via Torino 7/A- 47838 Riccione Tel.0541/691557-fax 0541/475830 www.fondazionecetacea.org

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

La memoria delle terre alte. a colloquio con. www.gyp-monitoring.com/index.php; www.grand-paradis.it

La memoria delle terre alte. a colloquio con. www.gyp-monitoring.com/index.php; www.grand-paradis.it FOCUS ORIZZONTI La memoria delle terre alte Museo del gipeto a Rhême Notre-Dame a colloquio con Luisa Vuillermoz www.gyp-monitoring.com/index.php; www.grand-paradis.it A sinistra, Luisa Vuillermoz, Direttore

Dettagli

PIANO ANNUALE I.R.C.

PIANO ANNUALE I.R.C. ISTITUTO COMPRENSIVO DI LOGRATO (BS) SCUOLA DELL INFANZIA ZIROTTI DI MACLODIO (BS) PIANO ANNUALE I.R.C. ( INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA) A.A. 2015/2016 INSEGNANTE: Cutrupi Alessia 1. U.d.A. IL DONO

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO

L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO L USCITA DIDATTICA COME EDUCAZIONE ALLA GEOGRAFIA, ALLA STORIA E AL TURISMO Spunti di riflessione teorici e pratici a cura di Thomas Gilardi e Paolo Molinari Valori didattici, formativi e sociali dell

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

MASTER DI GIORNALISMO. Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli

MASTER DI GIORNALISMO. Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli MASTER DI GIORNALISMO Direttore didattico: Luisa Briganti Docenti: Franco Fracassi, Massimo Lauria, Giorgia Pietropaoli MODULO I CORSO BASE DI GIORNALISMO (8 settimane) Il corso serve ad apprendere le

Dettagli

le ragioni del progetto

le ragioni del progetto 1 2 le ragioni del progetto Il progetto mira a mettere in luce la complessità del mondo della cooperazione allo sviluppo, spesso confusa dall opinione pubblica con più superficiali atteggiamenti solidaristici

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino Indice Esperienze naturali di gioco di Sabrina Bonaccini.6 Il rapporto tra bambino e natura: una convivenza da ritrovare di Federica Marani e

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... L AFRICA VOLUME 3 CAPITOLO 7 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: deserto...... Sahara...... altopiano...... bacino......

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Papà Missione Possibile

Papà Missione Possibile Papà Missione Possibile Emiliano De Santis PAPÀ MISSIONE POSSIBILE www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Emiliano De Santis Tutti i diritti riservati Non insegnate ai bambini la vostra morale è così

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

UN LAB-ORATORIO TEATRALE

UN LAB-ORATORIO TEATRALE UN LAB-ORATORIO TEATRALE IL GIALLO DELLA ZIZZANIA Dalla parabola al campo dell oratorio Come trasformare la parabola del buon grano e della zizzania l Icona evangelica di «A TUTTO CAMPO» in una parabola

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI dai 7 anni SERIE ROSSA scuola primaria ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI UNA FIABA SULL INQUINAMENTO AUTORE: M. Strianese SCHEDE DIDATTICHE: G. Marchegiani ILLUSTRAZIONI: V. Grassini PAGINE: 128 PREZZO:

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

Perché festeggiamo gli alberi?

Perché festeggiamo gli alberi? Perché festeggiamo gli alberi? La Festa dell Albero di Legambiente compie 18 anni! Anche quest anno, il 21 novembre, vogliamo celebrare l importanza del verde urbano, degli alberi per la vita dell uomo

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Teatro D'Oltre Confine P.zza Giovanni XXIII, 1 20090 Corsico tel e fax 024400454 dolreconfine@libero.it www.teatrodoltreconfine.it "CUORE D'ALBERO" 3-10 anni ESIGENZE

Dettagli

Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012

Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012 Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012 Scuola dell infanzia Pariani Malcesine Responsabile del progetto insegnante De Santis Maria Pia Premessa La scuola è un laboratorio di vita

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Nido Integrato Pesciolino Rosso

Nido Integrato Pesciolino Rosso Trivignano - Venezia Via Chiesa 18/C 30174 Tel. Fax 041-909271 - Scuola Paritaria - sito internet: WWW.REGINAPACE.IT Scuola dell Infanzia REGINA DELLA PACE Nido Integrato PESCIOLINO ROSSO PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

SEGRETI PER IL SUCCESSO

SEGRETI PER IL SUCCESSO Produzioni Aurora SEGRETI PER IL SUCCESSO Segreti per il successo è una collezione di proverbi, consigli e detti ispiranti: proprio la cosa giusta per motivarti all inizio della giornata. 24 AGOSTO Dove

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Programma per i bambini

Programma per i bambini Report finale Progetto Solidarietà a.s. 2014/2015 prima tappa: 25^ Giornata Internazionale dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza - sabato 22 novembre 2014 con il patrocinio morale Programma per

Dettagli

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana)

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) FICTION DI PROTOTIPI Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) Le location ed i poli produttivi della serialità televisiva in Italia: un sistema romanocentrico

Dettagli

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi Treno Verde 2015 Un edizione tutta speciale quella del Treno Verde 2015: dal 18 febbraio all 11 aprile, 15 tappe dalla Sicilia alla Lombardia per raccogliere e portare a Expo Milano, l esposizione universale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it

Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it 12 Istituto Comprensivo A.Moro 1 Istituto Comprensivo A.Moro Via Olimpiadi,1 Dalmine Tel. 035 56.15.26 dirigente@icmorodalmine.it segreteria@icmorodalmine.it GIANNA BERETTA MOLLA - Via N. Sauro, 1 - Sabbio

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli