Carlo Mari: la mia Africa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carlo Mari: la mia Africa"

Transcript

1 Professione Carlo Mari: la mia Africa Carlo Mari è un fotografo eclettico, che spazia dalla fotografia commerciale alla fine-art. La sua passione però è l Africa, che ha dato vita a libri, opere e mostre a livello internazionale. Carlo Mari è noto a livello internazionale per diversi libri fotografici, soprattutto quelli dedicati all Africa, per la quale prova un profondo legame affettivo fin dall infanzia. Parliamo un po di Carlo Mari fotografo. Cosa fai quando non sei in Africa? Il mio tempo è dedicato alla fotografia a trecentosessanta gradi, anche se purtroppo occorre spendere sempre più tempo in giro a cercare il lavoro, oppure al computer, anziché al mirino della macchina fotografica. Visto che con l editoria non si può sempre campare, spazio in vari settori della fotografia commerciale, pubblicità e moda. Esistono tante realtà che hanno bisogno di realizzare cataloghi e cartelli pubblicitari per abbigliamento di alta moda, intimo e costumi da bagno. Mi occupo anche di fotografia industriale e di interni; quando l argomento mi attira, mi ci dedico anima e corpo. Ad esempio di recente ho fotografato tutti gli interni delle chiese dell Umbria e tempo fa la Clinica Motori della Ferrari a Maranello, lavori tutt altro che noiosi e carichi di storia ed emozioni, o come la 1000 Miglia che ho fotografato per la mia agenzia lo scorso mese di maggio. Però, appena posso, scappo per occuparmi di quei lavori per me indispensabili che poi si traducono in libri fotografici. Noto che passi volentieri da un genere all altro. È una tua scelta? Pur essendo in linea con le attuali esigenze del mercato, per me la varietà di generi fotografici è prima di tutto una necessità creativa. Nonostante fotografare l intimo e i vestiti sia appagante perché si sta in mezzo a belle donne, se dovessi farlo per due mesi di fila la mia creatività si spe- gnerebbe; per questo vado a cercare questi cambiamenti. Tecnicamente mi sento molto forte e spontaneo e quindi non ho timore a spaziare tra generi diversissimi, travasando spunti ed esperienze. Mi piace portare tecniche e modi di vedere diversi, meno scontati, anche se questo non è stato sempre apprezzato. È molto più facile investire su un lavoro normale e che rientri nei canoni standard anziché buttarsi in ricerche nuove e a volte stravaganti. La maggior parte dei clienti non ama rischiare e stupire o provocare, io si! Per anni ho lavorato molto nella fotografia subacquea, facendo centinaia di copertine e grandi servizi per molte riviste italiane e straniere: Mondo Sommerso, Il Subacqueo, Sub, Le Monde de la Mer ecc. Anche in un genere così specialistico, ho sempre cercato di dare una maggiore varietà alle immagini, con scelte spesso azzardate. Molti mi hanno criticato per aver fornito immagini dal taglio più modaiolo, che corrispondeva alla mia formazione, mentre un biologo non taglierebbe mai il muso o la coda di un pesce. Da sempre trovo stimolante e creativo passare da un genere all altro e questo naturalmente si riflette anche sulla varietà di attrezzature che uso. Magari un giorno sono fuori per un reportage in digitale, poi passo alla Linhof 9x12 in studio o anche in esterno. Sono passato tardi al digitale, verso il quale ero scettico, ma adesso mi sto entusiasmando; nel bianconero però il digitale non ha raggiunto la forza della Questa è la copertina del libro The Great Migration : una foto e un libro a cui sono molto legato. Sono lavori apprezzati e venduti in tutto il mondo. 34 PC PHOTO

2 PC PHOTO 35

3 Famiglia Maasai, tratta dal libro Io Maasai. Qui ho portato la mia esperienza nelle luci da studio su scene ambientate in esterno. pellicola medio/grande formato. Infatti non ho abbandonato del tutto il medio e il grande formato a pellicola, che ho sempre usato tantissimo e che ancora oggi mi dà soddisfazione, soprattutto per il bianconero. Con la Linhof o con la Mamiya 6x7 faccio del nudo, non tanto per un discorso commerciale quanto per mia ricerca e stimolo personale. Hai dei collaboratori? Fino a qualche anno fa avevo uno studio e dei collaboratori fissi, ma era troppo impegnativo. Oggi invece ho soltanto un ufficio e lavoro in studi che affitto in base alle esigenze del cliente. Le cose sono sempre più veloci e serve sempre più snellezza e versatilità, così sono attrezzatissimo per allestire uno studio completo in location. Oltre alle luci posso portare ovunque fondali, macchina del vento, del fumo ecc., in un azienda come in un grande albergo, o in una villa privata. Come collaboratori mi servo di freelance specializzati nella moda o nell industriale, oppure nella lavorazione delle immagini, secondo necessità. In questo modo 36 PC PHOTO se decido di stare due mesi in Africa e fotografare per un editore non ci sono problemi. Tendenze e problemi del mercato? Il problema degli ultimi anni è stata l esasperata tendenza, di molti, al risparmio. Facendo un paragone sportivo, io sono uno che si impegna a fondo anche per vincere una gara di secondo piano, ma ci vuole ugualmente la benzina per arrivare alla fine in modo decoroso. Per vincere ci vuole altro Mi rifiuto di partire sperando semplicemente di arrivare. Nell ultimo paio d anni ho avuto diversi clienti che pur di risparmiare si accontentavano di qualunque risultato, cosa che non aiuta a far crescere il fotografo, ma neppure il prodotto da fotografare. Ultimamente invece vedo che qualcosa si muove e si presentano nuove possibilità. Ho fatto un lavoro per Art in Ice : si tratta di sculture di neve con dietro una notevole struttura sponsorizzata. Così sono andato a Livigno per fotografare questi scultori che per tre giorni lavorano blocchi di neve, a meno venti gradi con la Linhof 9x12 insieme a luci e generatori per creare il set. Invece di cavarmela in una giornata con una macchina digitale, ho lavorato per cinque giorni con due assistenti, anche mentre nevicava, coi generatori che saltavano... È stata una cosa bellissima, possibile solo perché chi ha commissionato il lavoro ci ha creduto. Così è venuto fuori un lavoro fine-art notevole, con dieci scatti in bianco e nero 9x12 come se queste sculture gigantesche fossero state riprese in studio con uno sfondo fatto col frontifondografo, mentre invece era l ambientazione naturale. Adesso ho diversi altri progetti in corso di definizione, diversissimi tra loro. Ultimamente collaboro anche con la Leonardo International, un editore importante specializzato in libri fotografici di altissima qualità che sta credendo in me e con cui svilupperò dei progetti nel futuro prossimo; la mia esperienza spazia dalla fotografia industriale a quella subacquea, a quella di costume, ma a volte l arma vincente è il mio entusiasmo, la mia curiosità.

4 Una maschera del Mali indossata da un modello per un nudo molto spettacolare. PC PHOTO 37

5 Un ritratto molto particolare realizzato con una macchina medio formato. Per il bianconero uso ancora la pellicola: mi dà molta soddisfazione e il risultato è insostituibile. Parlami un po delle tue attività editoriali... Io ho sempre lavorato bene con editori stranieri, mentre gli italiani a fatica mi concedevano un appuntamento. Poi tentavano di comprare il progetto dal mio editore inglese o tedesco. da noi funziona così. Quanto tempo mi hanno fatto buttare! Il mio primo libro aveva come tema la fotografia subacquea nel Mediterraneo e nacque al termine della mia collaborazione con le riviste di settore. Avevo voglia di cambiare, anche perché c era stato un boom della fotografia subacquea, le immagini si assomigliavano un po tutte e la figura del professionista di fotografia subacquea era passata in secondo piano. Così decisi di chiudere in bellezza: mi resi conto che c erano tanti libri sui mari tropicali ma niente di una certa qualità sul Mediterraneo. Il mio editore italiano del settore subacqueo non appoggiò la mia proposta, ma trovai un azienda che si occupava di gadget per banche e assicurazioni e che produsse il libro con una piccola tiratura iniziale per vedere come poteva andare. Si trattava di 38 PC PHOTO un libro completamente fotografico, con testi di Enzo Maiorca e Umberto Natoli e l appoggio scientifico dell Università di Bologna. Uscì nel 1996, ed andò subito bene tanto che ne sono state vendute quattromila copie: per un libro del genere, in Italia, è un successo. Il libro fu notato all estero e l editore londinese The Harvill Press, che aveva visto mie foto di Africa, mi commissionò The Great Migration chiedendomi se ero disposto a stare in Africa quattro o cinque mesi per seguire questo lavoro. Il libro è stato pubblicato in cinque lingue ed ha venduto tantissimo in tutto il mondo. Da questo successo sono nati i lavori successivi; pensavo al progetto ma sapevo di avere un editore alle spalle. Con lo stesso editore di The Great Migration ho fatto anche Pink Africa. Poi, mentre stavo realizzando My Africa, l editore The Harvill Press è stato assorbito da una casa editrice più grande e la nuova proprietà decise di abbandonare il progetto. Per fortuna si trattava di mie foto d archivio, quindi non avevo sostenuto grosse spese. A quel punto la Harvill mi cedette a Frederking & Thaler, un editore di Monaco che ha pubblicato il libro e l ha fornito ad altri co-editori in Europa, USA e Africa. Con lo stesso editore tedesco ho realizzato nello stesso anno Safari con la scrittrice Kuki Gallmann. Quale libro ti ha dato più soddisfazioni? Un motivo di grande soddisfazione è che sono uno dei pochi fotografi italiani ad avere libri sull Africa distribuiti in Africa. Non è poco, perché in questo modo sono conosciuto e riesco ad avere l appoggio dalle istituzioni locali; è il motivo per cui anche l ambasciata italiana in Kenya, Istituto Italiano di Cultura, mi ha organizzato una mostra a Nairobi. The Great Migration resta il libro che più mi ha dato soddisfazione, sia per il gran numero di copie vendute, sia perché mi ha fatto conoscere all estero, soprattutto negli Stati Uniti. Ancora adesso si vende in tutto il mondo e vendo foto tratte da quel lavoro. In occasione dei dieci anni dalla pubblicazione mi è stata perfino organizzata una mostra a Londra. Dal lato commerciale

6 Ho dedicato tre o quattro mesi ai fenicotteri della Rift Valley. Questa foto fa parte del libro Pink Africa. invece il maggiore successo l ha avuto My Africa realizzato sempre da F&T con GEO Germania. Si tratta di un libro più grande e complesso, ristampato un paio d anni fa in tre lingue, che continua ad andare molto bene. Come si è sviluppato questo tuo legame così stretto con l Africa? Mi considero un appassionato di Africa, prima ancora che di fotografia. Mio padre lavorava nel settore delle macchine per il taglio del legno e andava spesso in Asia e Africa per lavoro, così mi ci ha portato diverse volte fin da quando ero bambino. Mio padre era appassionato di fotografia e durante la seconda guerra mondiale, in marina, fotografava sulle navi. Da piccolo anch io avevo spesso la macchina al collo; però inizialmente mi ero specializzato nella stampa, per il fascino di vedere apparire le immagini nella bacinella. Pensa che coi miei risparmi mi sono comprato l ingranditore, prima ancora della macchina fotografica, per stampare le foto degli amici. Poi è arrivata la Nikon F, e quindi la fotografia subacquea ispirata da mio fratello Roberto, la scuola di fotografia pubblicitaria e di moda e la fotografia come professione, anche in Africa. Adesso non posso fare a meno di tornare in Africa almeno due-tre volte l anno. Io lo chiamo il profumo dell Africa, perché tra le molte cause del mal d Africa c è sicuramente anche questo aspetto olfattivo, qualcosa di ancestrale. Ci parli un po di questi workshop che tieni in Africa? È una cosa nata in modo inaspettato, che non avrei mai pensato di poter fare e che sulla carta non mi attirava nemmeno. Avevo fatto qualcosa del genere ai tempi della fotografia subacquea, ma allora era diverso perché il tutto si svolgeva nel giro di un weekend. L anno scorso ero fermo con l attività editoriale sull Africa perché gli editori mi avevano chiesto di fare una pausa di un anno e di dare loro qualcosa di diverso, ma l idea di stare un anno senza tornare in quei luoghi mi faceva impazzire. Un giorno però mi chiamò un cliente col quale avevo fatto un catalogo di moda e nel farmi i complimenti per il lavoro mi chiese il favore di portare in Africa un suo amico che aveva visto un mio libro e voleva venire a fotografare con me. Io stavo organizzando una spedizione di un mese o poco più tra Tanzania e Kenya per un lavoro sugli uccelli e questo il cliente lo sapeva, per cui mi trovai quasi obbligato a soddisfare la sua richiesta. Nel passato alcuni amici mi avevano chiesto di potermi seguire durante un lavoro in Africa, ma mentre lavori non puoi portarti dietro dei turisti, nemmeno se appassionati di fotografia, ti distraggono e non possono seguire i ritmi di un fotografo. Trovai allora la soluzione di predisporre quasi un contratto scritto, con tutto quello che l interessato poteva o non poteva fare; insomma, gli dettai le mie condizioni. All inizio fui anche abbastanza scortese e volevo vedere se sarebbe stato all altezza; tra l altro si trattava di un viaggio durissimo, dalla foresta al deserto vulcanico, settemila chilometri tutti su pista. I primi giorni fece molta fatica, stando anche male in una zona caldissima, dopodiché prese il ritmo e cominciammo a parlare. È andata a finire che siamo diventati amicissimi; al termine dei venti giorni sono rimasto per un altro mese a terminare il lavoro, mentre lui è tornato in Italia pieno di entusiasmo, con l idea di ripetere l esperienza. Io non ne volevo sapere, ma è stato così insistente che è riuscito a con- PC PHOTO 39

7 Uno scatto di caccia eseguito dopo svariate ore di appostamento; in questi casi occorre esperienza per scegliere il punto giusto di ripresa. vincermi a portarlo di nuovo in Africa con alcuni suoi amici e appassionati fotografi. Con quali problemi organizzativi? C è da dire che ero già ben attrezzato in Africa, con tende sempre più belle, con tutta l attrezzatura già sul posto, con un cuoco che mi segue da dodici anni con una dieta adeguata per il lavoro e che lava, stira Io lo chiamo big mama, perché mi fa da mamma. Insomma, senza rendermene conto avevo già la struttura per affrontare anche un impegno del genere. Quando arrivo sul posto mi basta affittare le auto 4x4 perché tutto il resto è già pronto. Al primo workshop hanno partecipato sette persone; quattro di loro erano dei grandi appassionati di fotografia, molto competenti e ben attrezzati, mentre gli altri tre erano ad un livello più elementare e desideravano questo approccio alla fotografia naturalistica. Più che un workshop fotografico, anche questa è diventata un esperienza umana; si è instaurato un ottimo rapporto, mi hanno seguito ed hanno visto come lavoro. Hanno seguito i miei consigli, hanno saputo aspettare quando c era da aspettare perché se il leopardo dorme devi sapere come si comporterà da lì a due ore: non puoi fare tre foto ed andartene altrove con una guida che segue un programma prestabilito. Così sono riusciti a fare ottime foto e sono rimasti entusiasti dell esperienza. Non è un business per un fotografo, ma per me è uno sfogo per tornare in Africa quando non ho un progetto editoriale in corso e ho dei momenti liberi. Con questi workshop vai in luoghi che già conosci? Si tratta sempre di luoghi che conosco da 25 anni almeno, dove sono già stato più volte nelle varie stagioni e con itinerari che ripercorrono quelli dei miei ultimi lavori. A Nairobi mi conoscono più che a Milano e in questi percorsi ci muoviamo con automobili, guide ed autisti molto sicuri ed affidabili. A gennaio l abbiamo fatto in Tanzania, più sugli animali, ad agosto nel nord del Kenya, nella zona dei laghi fino al deserto del Chalbi, con le popolazioni locali e i milioni di uccelli della Rift Valley. Questi workshop si adattano anche agli interessi specifici dei partecipanti; ad esempio, con alcune persone che ho visto interessate a foto di taglio più grafico che naturalistico, abbiamo anche analizzato come fotografare per realizzare immagini vendibili di questo genere. Quali sono gli errori da evitare in trasferte del genere? Io dico che prima di tutto ci si deve godere l Africa, portandosi la macchina fotografica appresso, ma senza tenerla sempre all occhio. Io non mi considero un fotografo naturalista, ma un fotografo appassionato che è capace di scattare anche foto naturalistiche. Tanti fotografi hanno il vizio di lavorare con l occhio sempre al mirino; così vedi solo quello che inquadra l obiettivo e ti perdi tutto quello che succede intorno. Per me questo è pazzesco; la macchina la tengo pronta, ma la porto all occhio solo quando vedo la scena che mi interessa. Naturalmente corro il rischio di perdere qualche occasione, ma ne scopro altre. Per capire la situazione ci si deve per prima cosa godere la luce, il paesaggio, le scene, i movimenti degli animali. Solo così trovi delle foto diverse da quelle che farebbero altre dieci persone nella stessa situazione. Lo stesso capita nella fotografia subacquea e in molti altri campi. In questo workshop ho insistito molto su questo aspetto, ovvero che non bisogna essere schiavi della macchina fotografica, e sono venute fuori belle immagini. Questo non vuol dire che snobbo l attrezzatura fotografica, mi è perfino capitato di 40 PC PHOTO

8 Elefante nella Pioggia è il titolo di questa foto Fine-Art, una delle più gettonate e comprate della mia collezione Fine Art scattata in Tanzania nel Dopo lo scatto, l elefante disturbato è partito alla carica. Scattai questa foto quando avevo poco più di 17 anni, con la mia prima Nikon F2a e un 500mm russo. Vinsi un concorso e da lì scattò la mia passione per la fotografia africana. Ancora questa fotografia è richiesta e l ho pubblicata anche nel mio libro My Africa.

9 I partecipanti al mio workshop in Tanzania. Carlo Mari, foto di Pamela Pontiggia. Copertina del libro del workshop realizzato in Tanzania lo scorso gennaio. 23x23cm, circa 80 pagine a colori con tutte le foto dei partecipanti, il back stage e i commenti scritti a ruota libera dai partecipanti. È reperibile da Agorà 35 o da HF Distribuzione. muovermi con tre sistemi insieme: piccolo formato, 6x4,5 e 6x7. Però me li porto dietro come strumenti di lavoro, da scegliere e usare in base alle immagini da realizzare. Uso i teleobiettivi spinti mm con il piccolo formato Nikon da trent anni, riprendo la gente e i particolari con una Contax 645 che uso per la sua maneggevolezza rispetto ad un 6x7 e per l eccezionale qualità delle sue ottiche. E non dimentico mai di mettere nella borsa la mia Mamiya 7 a telemetro con il 43mm che uso per i paesaggi e gli interni, soprattutto in bianconero (insostituibile). Ho da poco abbandonato il sistema Mamiya RZ (con molto, molto dispiacere) per dedicarmi al digitale con le nuove Nikon D3 e D300. Hai un aneddoto da raccontare, magari legato ad una certa foto? Ce ne sarebbero tantissimi, mi viene in mente quella volta che siamo stati caricati da un elefante disturbato. Ho tutta la sequenza della carica dell animale mentre mi viene addosso fino ad incornare la mia Land, immagini fuori fuoco e un po mosse data la precarietà della situazione, ma comunque drammatiche ed emozionanti. Una fotografia che mi ha dato grande soddisfazione l ho scattata quando avevo 17 anni con la prima Nikon acquistata coi miei risparmi insieme ad un 42 PC PHOTO catadiottrico MTO 500mm, che allora era l unico teleobiettivo che potessi permettermi; è un obiettivo con cui non si poteva scattare a mano libera perché era troppo poco luminoso, ma andare in Africa senza un 500mm è da pazzi, non fai niente. Nella foto si vede una famiglia di elefanti che guada il fiume, un immagine scattata in completo controluce; è stata una delle prime foto che mi ha dato entusiasmo, ma la considero eccezionale ancora adesso. Tecnicamente è un immagine banalissima, con le sagome che si stagliano sui riflessi nell acqua, ma all epoca mi fece vincere un concorso. Dopo aver dormito in un cassetto per più di trent anni, la foto è stata pubblicata a doppia pagina nel libro My Africa e da allora l ho rivenduta più volte tramite agenzia. A proposito di agenzia, sono rappresentato dalla Tips di Guido Alberto Rossi per le immagini di stock; siamo amici da tempo. So che ti interessa anche la fotografia fine-art. Ultimamente sto ottenendo molte soddisfazioni anche da questa attività, partecipando a mostre ed aste, anche a sfondo benefico, dove ho ottenuto quotazioni inaspettate. Sono più di quindici anni che stampo il bianconero classico da De Stefanis, a Milano, che secondo me è tra i migliori in Italia e forse in Europa; con lui ho un intesa tale che è come se stampassi io. E anche per questo che fino all anno scorso ero rimasto lontano dal bianconero digitale; adesso però comincio a capire che anche in questo ambito si possono ottenere risultati interessanti, ad esempio su carta cotone. Sto curando una mostra a Londra, tutta stampata in digitale, anche se tenere in mano una stampa tradizionale su carta baritata fa sempre un certo effetto. Ho realizzato diverse mostre, le più importanti in Germania a Monaco, Augsburg e Stoccarda, in Africa a Nairobi, ma anche a Padova, a Brescia e l ultima a Londra. Ho due richieste per portare una mia mostra di Africa fine-art a New York entro il Una curiosità: le mie foto fine-art di nudo vanno a ruba nel vero senso della parola! A New York lo scorso anno, in una galleria sulla Madison Avenue sono state vendute ben 9 mie gigantografie fine-art su tela, ma erano rubate, realizzate cioè senza la mia autorizzazione. Naturalmente ho vinto la causa. Dario Bonazza

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen Programmare con LOGO 1 Istruzioni di base Un istruzione è un comando che il computer è in grado di capire e di

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Pensieri per un genitore che non c è

Pensieri per un genitore che non c è Campus AIPD - Formia 16-22 giugno 2013 Pensieri per un genitore che non c è In questo Campus mi sembra di essere fuori dal mondo, perché qui la normalità è avere un figlio con la sdd... sono i fratelli

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it

Sitorna sul triciclo. da guidare e più sicuri. facili. Scooter a tre ruote. Laprova completa su Corriere.it La Laprova completa su Corriere.it Piaggio MP3 LT 30o IE Sport Quadro 350S e Peugeot Metropolis : 400 tre scooter a tre ruote prova completa. con immagini e commenti è su motori.corriere.it Sitorna sul

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Sette anni di vacche sobrie

Sette anni di vacche sobrie 1 Sette anni di vacche sobrie Marco Magnani Sette anni di vacche sobrie SETTE ANNI DI VACCHE SOBRIE 2 Introduzione Sette anni di vacche sobrie L Italia si vede (e si ama) meglio da lontano. È successo

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Alimentatore tuttofare da 10 A

Alimentatore tuttofare da 10 A IK0RKS - Francesco Silvi, v. Col di Lana, 88 00043 - Ciampino (RM) E_Mail : francescosilvi@libero.it Alimentatore tuttofare da 10 A E questa la costruzione di un alimentatore portatile che accompagna i

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati ITALIA / ITALIE e tra a cura di Gabriele Dadati direzione editoriale: Calogero Garlisi redazione: Eugenio Nastri comunicazione: Gabriele Dadati commerciale: Marco Bianchi realizzazione editoriale: Veronica

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli