Insider. Insider T

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Insider. Insider T. 06.47822641"

Transcript

1

2

3 2 3

4 4 5 T

5 7 Editore Srl Largo Messico, Roma Tel insidermagazine.it SOMMARIO NOVEMBRE 2009 direttore editoriale Mariela A. Gizzi direttore responsabile Francesca d Aloja AMMINISTRAZIONE Raimondo Cappa redazione Laura Pagnini (coordinamento) SCI: SI APRE LA STAGIONE SPORT FORMELLO FIDIA VOLLEY INTERVISTA TOY SOLDIER COLLEZIONISMO progetto grafico e impaginazione Srl Federica Favale (collab. grafica) pubblicità hanno collaborato Alberto M. Castagna Angelo Troiani Antonella Pirolli Camillo Tondi Carlotta Miceli Picardi Carlo Santi Delfina Giannattasio Elvira Carosi Francesco Mantica Gianni Boninsegna Jacopa Stinchelli Laura D Ambrosio Laura Mocci Luca Bernabei Maria Laura Perilli Raffaele Pannella Tatiana De Monte Tullio Di Donato Valentina Falcinelli Valeria Gruppo Immobiliare KENYA VIAGGI 12 MERCATINI DI NATALE ITINERARI 46 SERGIO LEONE CINEMA 50 STEVE LA CHANCE INTERVISTA 52 stampa Fotolito Moggio Via Strada Galli, 5 Villa Adriana - Roma distribuzione Clodia Service Via Ugo Bartolomei, 22/ Roma Tel Fax PETRA ITINERARI 8 GUESS MODA 22 GOLF: COSTANTINO ROCCA SPORT 28 PERCORSI DEL BUON GUSTO ENOGASTRONOMIA 58 FIABE DALL OCEANIA FUMETTI 65 VIAGGIO NELLO STILE ARCHITETTURA 79 ANNO 1 - NUMERO 7 Copia omaggio novembre 2009 Registrazione presso il Tribunale di Roma al n. 58/2009 del 25/2/2009 è vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari realizzati da: INSIDER MAGAZINE Srl Roma - Via Cassia, 1801 (La Storta) Tel Formello Zona Industriale ERRATE CORRIGE Per un errore redazionale, l articolo L Italia vola a ritmo d oro, pubblicato sul numero di ottobre, è stato attribuito a Daniele Poto invece che al reale autore Carlo Santi. Autrice dell articolo Orto botanico nel cuore di Trastevere è la Prof. Loretta Gratani. Ce ne scusiamo con gli interessati.

6 PETRA, LA CITTÀ SCOLPITA NELLA ROCCIA di Laura Pagnini Petra è il più bel luogo della terra... non per le rovine, ma per i colori delle sue rocce tutte rosse e nere con strisce verdi e azzurre e per le forme delle sue pietre e guglie Non saprai mai che cosa sia Petra in realtà, a meno che tu non ci venga di persona. Thomas E. Lawrence (Lawrence d Arabia) in viaggio con l unesco Khasneh al Faroun Dichiarata nel 1985 Patrimonio dell Umanità dall UNESCO e proclamata nel 2007 una delle Sette Meraviglie del Mondo Moderno, Petra, regina dei tesori nazionali della Giordania, rappresenta un capolavoro di architettura e ingegneria idraulica unico nel suo genere. Il nome attribuitole in realtà non è quello originario, ma la traduzione greca (πέτρα) di Sela (in ebraico roccia ), termine con cui la Bibbia designa la capitale del regno di Edom. Posta a circa 250 km a Sud di Amman, in un bacino tra le montagne ad Est della grande valle di Wadi Araba, estesa dal Mar Morto fino al Golfo di Aqaba, fu una città edomita fino a quando, intorno al 500 a.c., i Nabatei - una popolazione araba che gestiva i traffici dei carovanieri nella tratta settentrionale della Penisola Araba tra Al-Hijr (Madā in Sālih) e la costa mediterranea - ne fecero la capitale del proprio regno, abbandonando così il nomadismo. Poiché nascosta tra montagne invalicabili, essa costituiva una fortezza imprendibile e una postazione strategica dalla quale era possibile dominare le rotte commerciali dell antica Arabia, imponendo pedaggi e proteggendo le carovane cariche di pelli di animali, avorio africano, spezie e sete indiane. Il Regno Nabateo durò diversi secoli e Petra divenne una città ammirata ovunque per la sua cultura, architettura e il suo ingegnoso complesso di dighe e canali. Scomparsi i Nabatei, nel 106 venne annessa all Impero Romano, entrando a far parte della Provincia d Arabia che, proprio da questa, prese il nome di Arabia Petrea. Dal IV secolo la città appartenne all Impero d Oriente e fu sede di un Episcopato. Seguì un breve periodo di occupazione, durante la presenza crociata in Palestina e poi fu la volta della conquista musulmana. Da quel momento non se ne ebbero più notizie fino al 1812, quando venne riscoperta dall esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt. Petra, la città rosa, è unica al mondo sia per la sua spettacolare collocazione - nelle profondità di una stretta gola nel deserto, a 1100 metri sul livello del mare - sia per il fatto di possedere molti edifici scavati nella roccia. Quest ultima, l arenaria policroma di età paleozoica, è il risultato della sedimentazione e dell accumulo di piccoli granelli di sabbia in strati o bancate e ha come peculiarità le variazioni di colore - dal verde all azzurro, dal rosso fuoco al giallo ocra, fino al bianco - dovute alla diversa concentrazione degli ossidi generatasi durante il lungo processo di consolidamento. Interno Khasneh al Faroun

7 11 Chi vorrà godere del fascino delle straordinarie striature multicolore, allora dovrà attendere le prime ore del mattino o del tardo pomeriggio. L ingresso più caratteristico della città, raggiungibile solo a piedi o a cavallo, è quello a Est, attraverso il quale si accede a un canyon, o Siq - lungo circa 1,5 km e profondo fino a 200 metri - generatosi durante un terremoto preistorico. Qui, procedendo lungo il corridoio - che nel punto più stretto è ampio appena 2 metri - si possono osservare iscrizioni in linguaggi antichi, stanze ricavate nell arenaria e, in ultimo, il monumento più bello di Petra: il Khasneh al Faroun o Tesoro del Faraone, scavato interamente nella roccia e reso famoso dalla sequenza finale del film Indiana Jones e l ultima Crociata (1982). Proseguendo ancora per sentieri e salite, ci si imbatte in centinaia di tombe, facciate di templi, sale funebri e bassorilievi; ma, soprattutto, nello spettacolare palazzo tombale in stile romano, nel gigantesco Deir (monastero) e nel teatro da posti del I secolo d.c., nonché nel Museo Archeologico che ospita un ampia collezione di ritrovamenti. Per effettuare un tour completo del grandioso complesso di rovine, una settimana non è sufficiente. Oltre a costituire un sorprendente modello di architettura, Petra rappresenta anche un eccezionale esempio di ingegneria idraulica, grazie al sistema di distribuzione idrico - paragonabile a quello di Roma nella stessa epoca - che fece della città una vera e propria oasi artificiale nel mezzo di una regione semidesertica. Esso era progettato per raccogliere e distribuire l acqua, superando i forti dislivelli del terreno attraverso sbarramenti e cisterne a cielo aperto. Nel Siq l acqua scorreva all interno di gallerie scavate nella roccia e intonacate con gesso impermeabile e in una rete idrica in leggera pendenza, realizzata con tubi in terracotta o ceramica, che alimentava l acquedotto, 200 cisterne, i bacini di raccolta e un ninfeo adibito a fontana pubblica. Una seconda rete di maggiore portata raccoglieva a sua volta l acqua da sorgenti più lontane, in modo da rifornire i quartieri situati in alto. L intero sistema, completato da un gran numero di cisterne sotterranee, era in grado di far giungere a Petra circa 40 milioni di litri di acqua al giorno Deir Tombe Teatro

8 13 Pensate ai luoghi più belli del mondo, lasciatevi trasportare dall immaginazione attraverso riserve naturali sconfinate, ripide montagne, spiagge perfette e verso tutto ciò che più vi affascina. Sognate le destinazioni migliori per l avventura, il relax, la cultura e lo sport. Poi, immaginate tutti questi luoghi raccolti in un solo paese: il Kenya. Situato sulla parte orientale dell Africa, il Kenya è la terra delle savane sconfinate, dei parchi marini e naturali, dove trovare animali che in nessun altra parte del mondo è possibile vedere. Il Kenya si vive come un viaggio Safari attraverso la natura selvaggia e le profonde tradizioni culturali del suo popolo: in qualunque luogo si decida di andare, la gente, gli animali e gli spazi infiniti lasceranno un ricordo indelebile e un senso di appartenenza a questo mondo. I primi esploratori europei approdarono sulla costa kenyana con il proposito di grandiosi viaggi nell ignoto. I loro portatori chiamarono questi viaggi Safari. Un Safari in Kenya è in realtà un viaggio bellissimo nel cuore dell Africa nera, dove è possibile ammirare il tripudio della natura, con il rispetto per l incredibile magia che il paesaggio africano sa offrire; dove è possibile vivere la savana a 360, ascoltarne i rumori, scoprire le abitudini degli animali che la popolano e dormire in campi tendati o in lussuosi lodge. LiBeri di sognare SIAMO IN AFRICA di Tatiana De Monte I Safari naturalistici del Sud offrono un maestoso spettacolo, attraverso i parchi del Lago Nakuru, Amboseli, Masai Mara e Tsavo. Il Masai Mara, aperto nel 1961, è uno dei Parchi più famosi dell Africa. Estensione naturale del Serengeti in Tanzania, copre un area di circa 300 km. Quando le piogge ne riportano in vita le praterie, nelle ampie pianure rimbomba il tuono degli zoccoli di un milione e mezzo di gnu, in migrazione dal Serengeti verso il Nord. Lo spettacolo che ne risulta è una visione che supera ogni immaginazione ed è considerato uno dei più suggestivi al mondo. Il Tsavo è invece il Parco più esteso del Kenya, con i suoi kmq, diviso dalla strada Nairobi-Mombasa in Parco Est, non del tutto visitabile e Parco Ovest, caratterizzato da foreste fluviali, montagne, laghi e vaste pianure. Qui si incontrano leopardi, antilopi, elefanti, ippopotami, coccodrilli e uccelli acquatici. Il Nakuru National Park a sua volta comprende il lago Nakuru, teatro di uno degli spettacoli ornitologici più belli del mondo: centinaia di migliaia di fenicotteri rosa ricoprono il bacino per nutrirsi di alghe e colorano di rosa il cielo quando si alzano in volo. Infine, all Amboseli National Park - soprannominato anche Terra dei Giganti, per la più alta concentrazione di elefanti - l attrazione maggiore è il Kilimangiaro, con la vetta a c.a mt., sempre innevata. La sistemazione logistica per pernottare durante un Safari dipende dallo spirito con cui si desidera vivere questo tipo di esperienza. Per chi vuole essere più a contatto con la natura, i campi tendati sono la soluzione migliore, pur mantenendo tutti i comfort, con bagni privati e spazi ben definiti. Quasi sempre la tenda è montata su un basamento di cemento e ricoperta dal caratteristico tetto di makuti, per proteggerla dal sole caldo del giorno e dalla pioggia. Davanti vi è un ampia veranda con sedie e tavolini, mentre nella parte posteriore è posta la zona servizi, semplice ma funzionale: wc da una parte e doccia con acqua calda o fredda dall altra. Ristorante, bar, sala di lettura sono anch essi ubicati sotto grandi tende. Alcuni campi tendati sono di gran lusso. Ne è un esempio il Cottar s Camp, situato in una concessione esclusiva all interno del Masai Mara, al confine con il Serengeti, con ampie tende e verande dotate di spettacolari viste sul parco. L arredamento è costituito da mobili in legno antico e il pavimento è ricoperto da splendidi kilims stile anni 20. Unico dettaglio moderno è il bagno con acqua corrente calda e fredda e doccia, ma con lavandini e candelabri d epoca. La cucina è ottima e i pasti sono serviti con posate d argento e bicchieri di cristallo. Premiato da più riviste specializzate quale migliore campo tendato del 2003, dispone di una bella piscina che permette di riposarsi dopo gli emozionanti fotosafari, ammirando il meraviglioso panorama offerto dal Masai Mara, coccolati da rilassanti massaggi. Soggiornare una o più notti in un campo tendato rende più intima e autentica l esperienza africana e in alcuni casi è anche l unica sistemazione possibile. In alternativa si possono scegliere i lodge. Nel Kenya settentrionale si trova il Loisaba Wilderness, costruito in pietra e legno, con vista sul Mount Kenya. Ogni camera ha ampie vetrate che si affacciano su di una veranda privata. Tutto l arredamento è stato fatto artigianalmente dalla mano d opera locale; ma la sua peculiarità eccezionale sono gli skybeds, letti situati su piattaforme di legno semicoperte da tettoie in paglia, che possono anche essere spostati nella

9 14 15 zona scoperta per provare l emozione di una meravigliosa notte sotto le stelle africane. Il lodge dispone anche di un attrezzatissima Spa, in grado di offrire rilassanti massaggi e trattamenti di bellezza per rendere ancora più speciale il soggiorno. Un lodge nascosto e segreto nel mezzo del Meru National Park è l Elsa s Kopje, sulle colline Mughwango, il luogo originario del campo di George Adamson, reso famoso dal film autobiografico Nata libera. I cottage, in sasso e legno, sono il prototipo della stanza con vista dal raffinato design e decorati con pezzi unici di artigianato locale, naturalmente incorporati nell altura di roccia che li ospita e dotati di piscina centrale e condivisa che guarda le pianure del Meru. La struttura dispone di una honeymoon suite, gioiello romantico disposto su 3 piani, che garantisce privacy e isolamento in uno dei luoghi più belli e selvaggi. Il Safari Costiero Sulla Costa Sud ci sono le più ampie spiagge bianche e una vasta gamma di servizi di ricezione. Dalle stazioni balneari a conduzione familiare, ai campeggi vicini alle spiagge; dalla pesca e le immersioni con i delfini, alla visita alle grotte lungo la costa; dalle escursioni nelle foreste, alla fantastica cucina e alla selvaggia vita notturna. Ma uno dei tratti di costa più belli del Kenya si trova a nord di Mombasa, a circa 25 km a sud-ovest di Malino, nella località di Watamu. Qui le spiagge sono bianchissime e il mare turchese è popolato da coralli e pesci di tutti i colori. Watamu è famosa per i suoi resort, ma sopratutto per la magnifica posizione in un tratto di costa mosso da tre baie susseguenti: Watamu bay, Blu Lagoon e Turtle bay. Quella più particolare è Watamu Bay, con una serie di isolotti di fronte, alcuni ricoperti da vegetazione; ma tutte e tre diventano particolarissime con la bassa marea, con i cordoni di sabbia che si uniscono tra di loro in una serie di spiagge grandissime. Il periodo migliore per gustarle appieno è quello che va da dicembre fino ad aprile inoltrato; poi le piogge tendono a convogliare sedimenti nei fiumi e questi intorbidiscono le acque del mare e fanno la loro comparsa distese di alghe che rendono meno piacevoli agli occhi le coste esposte. GOLF IN KENYA, DOVE LA NATURA DIVENTA GREEN Sono pochi al mondo i luoghi in grado di offrire tutti gli ingredienti per una perfetta vacanza golf e il Kenya, con i suoi 40 campi, è tra questi. La sua natura prorompente e lussureggiante ospita magnifici green dove anche il golfista più esigente potrà misurarsi sugli impegnativi percorsi disegnati con standard internazionali di grande qualità e al tempo stesso estasiarsi al cospetto di incantevoli panorami. Inoltre, le favorevoli condizioni climatiche, sugli altopiani così come sulla costa, ne fanno una meta ideale per giocare tutti i mesi dell anno. Il golf si abbina a una raffinata ospitalità in lodge di charme, da cui partire per i Safari in una delle 53 riserve naturali e parchi nazionali nelle vicinanze dei campi. Fin dai primi anni del 900, gli inglesi hanno saputo realizzare spettacolari campi nelle più belle zone del paese - la Rift Valley, i monti Aberdare, le pendici di un vulcano, le nevi perenni del Mount Kenya, tra le dolci casuarine e i palmeti affacciati sull Oceano Indiano - trasformando il gioco del golf in Kenya in un esperienza unica e inimitabile. Nairobi ospita ben 7 campi. Fondato nel 1906, il primo a 18 buche è il blasonato Royal Nairobi Golf Club, mentre il più recente è il Golf Park, 9 buche pay & play progettate da David Jones nell ippodromo di Nairobi. Al Muthaiga Golf Club si gioca il Kenya Open, avvenimento PGA tra i più attesi della stagione golfistica. Molti dei campi si trovano a oltre mt d altitudine, garantendo ai tiri 10% di yardage in più. Il Kenya non offre le golf cart, ma il lusso dei portamazze, che solitamente sono anche dei bravissimi giocatori, in grado di dare utili consigli e assistenza durante il colpo. Negli altipiani le temperature massime toccano i 20, mentre sulla costa i 30. Anche durante le due stagioni delle piogge - aprile e novembre - è possibile praticare il golf, poiché la pioggia normalmente cade di sera e quasi mai quindi durante una partita

10 17 La voglia e il desiderio di dedicarsi a temi legati alla cultura cristiana portano lentamente alla scomparsa di temi figurati dalle pavimentazioni. Ancora presenti in ambiti periferici, dove compaiono soggetti legati alla mitologia (Faenza) o alla cristianità (Aquileia), nei mosaici pavimentali sembrano farsi avanti motivi ornamentali dalle proporzioni più ampie, quasi si avvertisse una certa resistenza a collocare sul pavimento motivi religiosi. In questo contesto è il mosaico parietale a trovare una maggiore forza e diffusione. Nato sulla scia di quello pavimentale, ne riprende la tecnica, adattandola alle proprie esigenze. Gli strati di malta sotto la superficie di tessere passano da due a tre e il terzo, arricchito con polvere di marmo, acquista maggior potenza coesiva. Su quest ultimo strato, quando è ancora umido, viene tracciata la composizione. La superficie scabra dell impasto, che nei mosaici pavimentali viene levigata accuratamente, diventa funzionale alla rifrazione della luce sulle singole tessere. Determinante per l effetto estetico è ora il rapporto fra immagine e osservatore. Un apparente mancanza di finitezza costringe a contemplare l insieme da lontano, sottolineando lo scopo che le raffigurazioni hanno nel mondo cristiano, ovvero istruire oltre che ornare. Realizzati principalmente in pasta vitrea, i mosaici mostrano una vivacità funzionale al significato delle immagini rappresentate. Nel IV secolo l abside è ancora riservata al Cristo e agli apostoli, ma quando, con Papa Damaso ( ), si diffonde il culto delle reliquie, i Santi, dapprima timidamente, poi sempre con maggior vigore, arrivano a occupare le absidi. Il più antico mosaico cristiano conservato in una chiesa è quello di Santa Pudenziana a Roma (390 d.c.), raffigurante il Cristo circondato dagli apostoli, di fronte a una veduta di città reale. Nella composizione, il realismo è accentuato dalla scelta dei particolari della città raffigurata. Che si tratti di Roma o Gerusalemme, sono le capacità disegnative del mosaicista, che utilizza elementi tratti dalla tradizione classica, a rendere credibile l immagine. Cappella di Sant Aquilino Aquileia L ARTE DEL MOSAICO L ETÀ CRISTIANA di Laura Mocci Santa Pudenziana a Roma (390 d.c.) Lo stesso accade nella cappella di Sant Aquilino, nella chiesa di San Lorenzo Maggiore a Milano, databile alla fine del IV secolo. La raffigurazione del Cristo circondato dagli apostoli è pensata in termini spaziali: basti osservare i loro piedi per notare come essi siamo sentiti come reali. Anche il Cristo, pur collocato in posizione sopraelevata, mostra la mano sinistra perfettamente scorciata. Unica novità è l uso delle tessere dorate. Il legame di queste maestranze con la più raffinata tradizione tardo imperiale è evidente. Lo stesso può dirsi dello straordinario ciclo con storie dell Antico Testamento, conservato a Santa Maria Maggiore a Roma. Voluto da Papa Sisto III e datato 430 circa, è un esempio di colorismo funzionale dei mosaici paleocristiani. Per rendere comprensibili le scene collocate a notevole distanza, viene accentuato il tonalismo delle immagini, ricorrendo all uso di file di tessere d oro. L evoluzione di questa tendenza è apprezzabile nella decorazione dell arco trionfale della stessa basilica, con le storie dell Infanzia di Cristo. Qui, l uso del fondo dorato, si accompagna a una nuova trattazione delle immagini dovuta alle novità espresse dal concilio di Efeso. Il riconoscimento di Maria quale madre di Dio fa sì che la Vergine appaia abbigliata come una dama di corte e il Cristo bambino venga raffigurato come un sovrano circondato dai suoi armigeri (vd. Adorazione dei Magi). Allo stesso periodo è da riportare il sacello di Galla Placidia a Ravenna. La decorazione, realizzata tra il 425 e il 450, mostra però, vicino a spazi pensati ancora in termini ellenistico romani - come la lunetta del Buon Pastore - un amplificazione dello spazio che, seppur definita da modanature architettoniche musive, è assolutamente nuova. È una sorta di annullamento della realtà contingente, per immergersi nel trascendente. Questo elemento, codificato successivamente dalla tradizione bizantina, si trova in nuce nel Battistero degli Ortodossi, sempre a Ravenna. Nell edificio, lo spazio architettonico è diviso in zone distinte, in cui le figure sono collocate secondo una gerarchia ben precisa. Ancora nella stessa città, l evoluzione della decorazione basilicale è documentata a Sant Apollinare Nuovo, voluta da Teodorico nel 496. Suddivisa in tre fasce, la decorazione a mosaico occupa l intera navata. Nella inferiore, due cortei Galla Placidia - uno guidato dal Re e l altro dalla Regina - vanno verso il Cristo e la Vergine in trono. Questi cortei sono stati sostituiti con le teorie dei Santi e delle Sante Martiri in epoca bizantina. Nella fascia superiore, tra le finestre, compaiono i profeti e, sopra ancora, episodi del Nuovo Testamento. L introduzione di grandi immagini, così come l uso di tessere d argento nel nimbo di Cristo, è di derivazione orientale. Ancora all Oriente si ispira la decorazione di Sant Apollinare in Classe - consacrata dal Vescovo Massimiano nel in cui l abside è forse il risultato di due diversi progetti (la posizione del Santo ricorda quello del Cristo nella Trasfigurazione). Ma è a San Vitale che viene celebrato il cambio di orientamento. L edificio a pianta centrale è caratterizzato da una cupola ottagonale di chiara ascendenza costantinopolitana (Istanbul, chiesa dei Santi Sergio e Bacco). Nella cappella del coro sono concentrati la maggior parte degli elementi figurativi, mentre, nella parte restante, l opus sectile e la decorazione confermano l unità coloristica dell insieme. Quello che nella fase matura dell età bizantina diverrà un canone è qui accennato: il Cristo fiancheggiato dai quattro Angeli occupa il catino absidale mentre, sulle pareti laterali, gli episodi tratti dall Antico Testamento sovrastano i pannelli con le raffigurazioni della corte imperiale: Giustiniano a destra, Teodora a sinistra. In alto, nella cupola, in un trionfo di girali di acanto, quattro Angeli sostengono il clipeo con l agnus dei. Storie dell Antico Testamento, Santa Maria Maggiore Battistero degli Ortodossi Giustiniano Teodora Santa Sofia IL MOSAICO BIZANTINO Nella tradizione bizantina, fortemente imbevuta di cultura platonica, gli edifici e la loro decorazione sono concepiti come lo specchio dell Universo nel suo duplice aspetto: quello spirituale e quello materiale. Il primo trova posto nella cupola e nella volta dell abside, il secondo nel naos. Così, a San Vitale la raffigurazione del corteo imperiale guidato dall Imperatore, base e sostegno della Chiesa terrena, è reale, ma al contempo non credibile - si osservino i piedi dei cortigiani sovrapposti gli uni agli altri - mentre il Cristo in trono, nell abside, capo della Chiesa celeste, appare reale e credibile, saldo e sicuro nel suo ruolo di guida. Lo schema compositivo si regolarizza nel corso del tempo: le immagini rendono visibile il simbolismo intrinseco nella struttura architettonica e valgono per quello che sono e non per quello che insegnano. La stretta correlazione ideologica tra architettura e raffigurazione ha come risultato la perfetta armonia estetica di entrambe. Le zone a mosaico e quelle a incrostazioni marmoree sono equilibrate: le une rivestono le cupole e le absidi, le altre le pareti. Questo schema, presente già negli edifici del IV secolo - come il Mausoleo di Santa Costanza a Roma o il Battistero degli Ortodossi a Ravenna - si definisce nel periodo che va da Giustiniano ( ) allo scoppio dell iconoclastia in Oriente (726) ed è in parte documentato in alcuni esempi romani (San Lorenzo fuori le mura, ; Santo Stefano Rotondo ; Oratorio di papa Giovanni nell antica San Pietro, di cui si conserva un frammento in Santa Maria in Cosmedin, ), nelle decorazioni absidali a Cipro e in quelle sostituite nel periodo post iconoclasta, nella Chiesa dei Santi Apostoli e in quella di Santa Sofia a Costantinopoli e ancora in quelle di Daphni in Attica. Interrompendo il processo evolutivo, l iconoclastia - suddivisa in due periodi consecutivi, e si manifesta con la semplificazione delle raffigurazioni: in luogo del Cristo appare una semplice croce su fondo d oro (vd. Dormizione a Nicea). Roma si oppone a questa tendenza. Papa Pasquale I ( ), in pieno periodo iconoclasta, promuove e sostiene la rinascita del mosaico paleocristiano. Nella chiesa di Santa Prassede, costruita ispirandosi all antica San Pietro, la decorazione si rifà ai mosaici dei Santi Cosma e Damiano, sia per lo schema compositivo, che viene riletto alla luce dell esperienza bizantina, sia per la tecnica, utilizzando tessere di formato maggiore. Con la fine dell iconoclastia, i temi tratti dal ciclo evangelico entrano a far parte del canone della figurazione bizantina mostrando, dalla fine del sec. XII, una certa tendenza alla narrazione particolareggiata, come nei mosaici di Monreale e in quelli di Kahryie Djami a Istanbul

11 Arte Roberta Coni di Maria Laura Perilli 19 Omaggio a Vermeer Roberta Coni fonda da sempre il suo lavoro sulla fisiognomica, alla ricerca costante, instancabile dei moti dell animo, a partire dai tratti del volto. È un modo di operare di cui Leonardo è il grande precursore: farai la figura in atto tale, il quale sia sufficiente a dimostrare quello che essa ha nell anima; altrimenti la tua arte non sarà laudabile. L arte di Roberta Coni è, senza dubbio, laudabile! Il suo percorso artistico è tutto tessuto con il filo del rapporto artepsicologia, a partire dai lavori della Bella Addormentata sino a Idea Malsana, Senso e Epidermide dove, specie nell ormai noto ritratto di Eleonora - segnalato sulle Pagine Bianche d autore Telecom 2008/ quanto di più inconscio affiora in superficie, raggrumandosi in segni sulla pelle, utili testimoni di un progressivo vissuto. Epidermide affronta, infatti, per mezzo di un virtuosismo iperrealistico elevatissimo, l evoluzione genetica in ambito familiare del segno sulla pelle, quale risultante nel tempo dello stratificarsi dei moti dell animo. Con i volti recenti - che nel mese di dicembre verranno presentati in una grande mostra personale alle Scuderie Aldo Brandini (Frascati) - ancor di più Roberta Coni, oltre a sottolineare che poiché la creazione artistica - come afferma Max J.Friedlander - qualunque essa sia, in ogni caso è un fatto spirituale, intellettuale, la scienza dell arte dovrà allora essere psicologia, dimostra quanto la pittura, la bella pittura, a dispetto di tanta pompieristica produzione artistica recente, sopravvalutata e poi sgonfiatasi sotto il peso della crisi, può avere la forza di trasmettere messaggi attuali con tecnica sottilmente innovativa Roberta Coni è nata nel 1976 a Roma, dove attualmente vive e lavora. Laureata in pittura all Accademia di belle arti, è vincitrice del progetto Erasmus nella Facultad de Bellas Artes Alonso Cano di Granata, in Spagna e della borsa di studio per artisti della fondazione Rotary presso l Accademy of Art University di San Francisco, in California. Ha al suo attivo numerose mostre collettive e personali presso sedi istituzionali: Palazzo Brancaccio a Roma, Palazzo Chigi (Museo Dell Agro Veientano) Formello-Roma, Chiostro Del Bramante etc. Collabora con la galleria Russo, con la quale ha partecipato alla fiera di arte contemporanea di Bologna e di Verona 2009 e con la galleria Triphè di Cortona (Arezzo), ove ha tenuto alcune personali e per la quale ha partecipato alla Biennale del Mediterraneo di Taviano (Lecce) Riguardo alla sua produzione artistica si è parlato recentemente di Nuovo Rinascimento. Effettivamente l attenzione dell artista nei suoi ultimi lavori è concentrata particolarmente sull uso di un prototipo iconografico classico maturato nel Cinquecento, ovvero la posizione del soggetto rappresentato di profilo e di tre quarti. Il risultato determina tra l osservatore e l immagine una profonda osmosi emotiva. Particolare

12 rte arte in jeans una sinergia tra moda per giovani e giovani per l arte JOHN RATNER John Ratner è nato nel 1934 a Barkeley, in California. Ha realizzato importanti mostre personali in gallerie nazionali ed estere. Tra i suoi collezionisti figurano la BNL, la famiglia Getty, Bulgari, Ruspali e Panza di Biumo. Ratner cataloga nei suoi dipinti, come nel jeans in presentazione, un mondo di specie vegetali e animali che quotidianamente rischia l estinzione per mano umana e restituisce giusta dimensione e importanza alle particelle infinitesimali della catena ecologica. Il suo messaggio artistico sottolinea l odierno disagio di una società che relega all irrilevanza il piccolo e marginale dell esistere, solo perchè incapace di apparire. Egli osserva la natura con trepidazione ecologica, con viva preoccupazione e amorevole attenzione per quel mondo costituito da miriadi di insetti, il più delle volte non visibili a occhio nudo e per questo, forse, meno significativo e degno di attenzione da parte degli uomini TONINO CAPUTO Tonino Caputo è nato a Lecce nel Terminati gli studi scientifici si iscrive alla facoltà di architettura di Roma e nel 1958 partecipa alla sua prima collettiva con Twombly, Rotella, Cagli e Novelli. Esegue, per l attore Carmelo Bene, pitture di scena e nel 1972 partecipa alla Biennale di Venezia. Le sue esperienze professionali lo portano in Australia, Svezia e Stati Uniti. Negli anni 80 inizia la collaborazione con i fratelli Russo e apre uno studio a New York dove, ancora oggi, opera. La rivista inglese Art-Design lo considera tra i 50 artisti più significativi del XX sec. in Italia. Ha realizzato per la Nokia e le Ferrovie Laziali un importante mosaico nella stazione di Bracciano. Il suo dripping sui jeans, solo all apparenza disordinato e incontrollato, rivela i suoi studi di architettura che imprimono alla gestualità nascoste geometrie. L originale iniziativa di magazine, che ogni mese vi presenta alcuni capi in jeans decorati con opere di artisti nazionali e internazionali, vi propone in questo numero due modelli dell ultima collezione Guess, messi a disposizione dalla casa produttrice e personalizzati da John Ratner e Tonino Caputo Mimmo Nobile Jeans Levi s 2. Andrea Sostero Jeans Miss Sixty 3. Debora Fede Jeans Roy Roger s 4. DAN.REC Jeans Energie 5. Roberta Coni Jeans Miss Sixty 6. Francesco Bancheri Jeans Energie 7. Teresa Merolla Jeans Roy Roger s 8. Hyun Sook Jeans Miss Sixty 9. Michael Pellaton Jeans Miss Sixty 10. Carla Mura Jeans Miss Sixty 11. Mauro Molle Jeans Miss Sixty 12. Simone di Micco Jeans Energie 13. Tonino Caputo Guess Jeans 14. John Ratner Guess Jeans 13. Maria Laura Perilli è nata a Roma nel Conseguita la laurea magistrale in Conservazione dei beni culturaliindirizzo storico artistico nel 2004, ha avviato l attività di gallerista nel 2007 in Cortona. La Galleria Triphè, di cui è titolare, non circoscrive la sua attività al solo aspetto espositivo, ma promuove anche eventi tesi a fare dell'arte un'espressione sempre più in armonia con la realtà. Da qui il suo coinvolgimento in questa originale iniziativa di magazine.

13 23 autunno - inverno 2009/2010 Country Residence L ispirazione allo stile di vita country scozzese crea un look ideale sia per la donna avventurosa ed energica, sia per la donna che vuol essere elegante. I colori sono quelli della terra e comprendono le tonalità accese del verde, marrone e giallo dorato, abbinate alle sfumature delicate e romantiche del rosa e del viola e a un tocco di azzurro polvere. Microstampe floreali dai colori tenui contrastano con lo stile militare e con la geometrica fantasia scozzese che predomina sulla lana pesante di giacche e cappotti e sui tessuti più leggeri, come la flanella, il cotone e lo chiffon di vestitini, gonne e magliettine dalle linee morbide. Pizzo, uncinetto e ricami adornano e impreziosiscono i capi, con una moltitudine di tecniche diverse. Il logo GUESS è rinnovato, ornato di brillantini e trattato in modo da apparire vintage. Pantaloni da cavallerizza, trench a doppio petto con dettagli in pelle e giacche in lana melton in versione cortissima, o lunga fin sotto la vita, completano il look. Decisi e naturali, i colori della terra predominano sui capi in pelle. IL VERO MARCHIO DELLO STILE DI VITA AMERICANO: SEXY, ISPIRATO E SENZA TEMPO Fondato nel 1981 come produttore di abbigliamento jeans, il marchio GUESS disegna, realizza e distribuisce le collezioni uomo, donna, bambino e accessori. Negli anni si è distinto per le sue campagne pubblicitarie di grande impatto, originalità e carattere innovativo, che lo hanno reso altamente riconoscibile in tutto il mondo. Oggi è distribuito negli Stati Uniti e in Canada e dispone di licenziatari e distributori in Sud America, Europa, Asia, Africa, Australia e Medio Oriente. Rock Cabaret Una donna divertente, stuzzicante ed eccitante come solo una vera donna GUESS sa essere. Le luci sono tutte su di lei quando arriva, elegantissima e pronta per una serata glamour al Cabaret. Ha un look forte e deciso, con una tavolozza che comprende una varietà di colori primari come il blu, il rosso e il giallo, su una base prevalentemente bianca e nera. Le tonalità neutre del grigio e del rosa pastello, qua e là, donano un tocco di femminilità e le varietà accese del viola illuminano e completano il tutto. Il caratteristico raso stretch conferisce linee pulite, vestendo in modo sofisticato e voluttuoso. Ricompare il doppio jersey con nuovi modelli, riproponendo i pantaloni dritti dello scorso inverno. Sete leggere in tonalità brillanti per top e vestitini, perfette ed eleganti per una serata, aggiungono piacevoli pennellate di colore. L uomo GUESS ha il cuore di una rock-star vagabonda, che viaggia attraverso i 5 continenti a ritmo di musica, animato da grande vitalità e armonia. Il denim è il suo mondo e così, con orgoglio, indossa jeans che rappresentano un must nel guardaroba di ogni uomo: strappati, in diversi spessori, nelle tonalità del grigio fino al nero. Il denim blu ritorna a uno stile vintage e si sposa perfettamente con il tema rock grazie a numerosi dettagli come borchie, ricami, lacerazioni, strappi e toppe che contrastano con il sofisticato denim giapponese. Per essere ancora più fashion, indossa una giacca sportiva color indaco quadrettata, con aggiunta di dettagli in pelle e adornata da spille rock. La già vasta gamma di modelli si amplia ulteriormente grazie a tre nuovi stili di jeans. Il Liverpool a vita bassa, con effetto sbiadito e a carota engineered; il Freesound largo e cascante, in denim grezzo giapponese e il Cavendish, con effetto slim all ultima moda. Inoltre, gli stili prediletti sono disponibili in nuovi lavaggi, tra cui gabardine effetto sabbiato, canvas militare con pigmentazione spray, cotone vintage effetto usato, tessuto a ratiera con tintura in capo, oppure lo spigato militare; così come una varietà di pantaloni dalle linee comode con disegni discreti e accattivanti, o il meglio del velluto a coste. Non viene dimenticata nemmeno la stoffa cachi di cotone, rivisitata completamente in denim o in tessuti intrecciati, per uno stile davvero British. Come indumenti da portare sopra vi sono altri classici, rinnovati secondo questo nuovo World Tour, con parti in cotone, caratterizzati da tinte forti e abbelliti con stampe e toppe ricamate ispirate al mondo della musica. I piumini sono sempre presenti nei materiali più recenti e alla moda. La classica lana melton assume forme militari e marinaie, mentre le giacche di pelle mostrano carattere sia nei modelli tradizionali sia in quelle di ultimissima tendenza. I colori sono naturali e variano dal verdone, al blu, al color sabbia chiaro, beige, giallo ocra e color pietra. Le t-shirt sono proposte in un enorme varietà di quadretti, strisce, micro-disegni con colori molto intensi, oppure tinte in capo con stampa, ricami e dettagli di contrasto. Il look è completato da una vasta gamma di maglie in tessuti piacevolmente morbidi, che rivelano sorprendenti contrasti con le tinte acido, indaco e pietra, così come le stampe allover e gli effetti tintura a immersione, mentre è apprezzato il ritorno del jacquard e la focalizzazione sul distintivo stile GUESS. Il sofisticato cotone pima è proposto anche in chiave più jeans, mentre i disegni donano il tocco finale di un mondo rock gotico, con una vasta scelta di stampe miste, ricami e toppe. Il tutto nelle varietà cromatiche del cioccolato, del borgogna e delle tonalità della terra, in contrasto con gli sprazzi di rosso vibrante, giallo ocra e verde bottiglia, perfetti per accompagnare l eclettico uomo GUESS lungo tutto il suo World Tour

14 25 il tuo gioiello su misura Castaldi Gioielli l incanto dello stile italiano a Roma Un laboratorio orafo raffinato ed elegante in zona Parioli che fà moda oggi a Roma, dove ci si può innamorare perdutamente di un gioiello o cercare la realizzazione del sogno. Il connubio tra il classico e il contemporaneo è l essenza del gioiello Castaldi. La nostalgia per la purezza classica e la vitalità di un design in continua evoluzione, Castaldi è oltre il cliché del gioiello per sempre: preziosità da indossare e vivere. Un laboratorio in cui la raffinatezza dell arte orafa incontra lo charme della moda e la cura appassionata del dettaglio. Un punto vendita che racconta la classe e l eleganza del gioiello. Il divertimento nel dare nuove forme ai capricci della contemporaneità. Il prodotto inconfondibile della più alta artigianalità made in Italy, ammirata nel mondo. Sulla base forte delle idee e della tecnica, Castaldi si concede di scegliere della moda ciò che più gli piace. La risposta di Castaldi alle esigenze della moda è sdrammatizzare il concetto del gioiello che è esclusivamente prezioso. Il cliente deve far sì che il gioiello sia suo e per far ciò bisogna creare il gioiello in un percorso a due. Scegliere Castaldi per il piacere di essere coinvolti in questo percorso creativo, essere protagonisti, guidati e stimolati dall esperienza, nella composizione del sogno, o del più ricercato accessorio per il proprio total look. L artigiano prima di essere artigiano deve essere designer, capace di raccogliere le emozioni che il cliente vuole che vengano trasmesse all interno dell oggetto. La capacità del designer di catturare impulsi, sensazioni, fantasie e di tradurli in stile, creando il gioiello su misura. Chi sceglie Castaldi vive la moda seguendo le proprie sensazioni, vuole un gioiello che rappresenti e illumini la propria personalità. Castaldi è l incontro tra la moda, il buon gusto e lo stile, l immagine fashion della pura eleganza. Castaldi è anche una ricca collezione di nuance e proposte. Un accuratezza immediatamente riconoscibile che nasce da tre generazioni di ricerca e passione. Sono firmate Castaldi anche produzioni prestigiose di altissimo livello, dai gemelli donati dal Comune di Roma a Papa Benedetto XVI, al fermacarte in argento offerto dal Presidente Ciampi a Bush, al premio Arco alla Carriera consegnato a Carlo Verdone per l inaugurazione della 3 edizione dell Est Film Festival. Castaldi incarna l eleganza e l originalità italiana oggi nel mondo. Attento agli stimoli e alle richieste provenienti dai mercati internazionali, rappresenta il design e la prestigiosa qualità del made in Italy, amati e sognati, da Parigi a New York, da Dubai a Singapore. L appeal di materiali splendidi, la concretezza unica e preziosa dell artigianalità, l ideazione personalizzata di un gioiello intenso e unico design by Gianluca Castaldi

15 27 Franco Chimenti Matteo Manassero IL GOLF TORNA ALLE OLIMPIADI di Francesco Mantica DAL 2016 anche il golf entra a far parte degli sport olimpici, dopo cento anni di attesa. I green di Rio de Janeiro ospiteranno così campioni come Tiger Woods e soprattutto la nuova generazione di fenomeni italiani Il golf va a Rio de Janeiro, destinazione Olimpiadi I membri del Comitato Olimpico Internazionale, il CIO, hanno infatti ammesso questo sport tra le discipline olimpiche con 63 voti favorevoli su 90. Per il golf è un ritorno dopo oltre cento anni. È forse il successo più grande ottenuto da uno sport in continua crescita, che ha visto quest anno le ennesime prestazioni straordinarie di Francesco Molinari, l affermazione definitiva sul green di una golfista come Diana Luna e un giovane talento di 16 anni, Matteo Manassero, competere a tu per tu con il fenomeno Tiger Woods al British Open. Proprio Manassero è stato il testimonial della spedizione azzurra a Copenaghen. Entusiasta il presidente della Federazione Italiana Golf, Franco Chimenti, presente a Copenhagen: È stato un grande successo del golf mondiale che per la prima volta in assoluto ha saputo presentarsi compatto a un appuntamento importante. Con questo risultato il nostro sport ora cambierà passo. Chimenti non ha mancato poi di sottolineare la grande annata del golf italiano, uscito alla ribalta su tutti i più importanti media, grazie agli straordinari risultati conseguiti dai suoi professionisti di punta. Mi piace pensare - ha sottolineato Chimenti - che il traguardo sia arrivato in un momento in cui stiamo esprimendo valori tecnici molto alti attraverso atleti come i fratelli Francesco ed Edoardo Molinari, Matteo Manassero e le ragazze Diana Luna e Veronica Zorzi, impegnate nel circuito europeo, così come Giulia Sergas e Silvia Cavalleri, che partecipano al Tour americano. Da oggi la Federazione potrà contare non solo su se stessa, ma anche sul sostegno di altre forze e dimostrare di essere un esempio per gli altri, proseguendo la sua crescita anche in un periodo difficile del Paese. Euforici anche i vertici della Federazione Internazionale: Questo è un giorno memorabile - ha commentato Ty Votaw, direttore esecutivo dell International Golf Federation - siamo tutti entusiasti e non vediamo l ora di vedere i migliori golfisti del mondo contendersi la medaglia d oro alle Olimpiadi del 2016 in Brasile. La chiusa non può che andare a Matteo Manassero, l astro nascente del golf italiano, secondo cui l ammissione alle Olimpiadi permetterà ai giocatori della mia generazione di coltivare quel sogno finora riservato soltanto ai coetanei delle altre discipline

16 GOLF CLINIC CON COSTANTINO ROCCA Costantino Rocca Fabrizio Prato, Costantino Rocca, Giorgio Lucchetti Per il quarto anno consecutivo, Fabrizio Prato, General Manager dello splendido Hotel Castello della Castelluccia, è riuscito nell intento di portare ancora a Roma Costantino Rocca, la leggenda del golf italiano. Il motivo: la quarta edizione della Golf Clinic più attesa dell anno, tenutasi a fine ottobre. Questa volta, cornice d eccezione è stato l Olgiata Golf Club che, grazie all interessamento del direttore Mauro Guerrini e alla disponibilità del presidente Andrea Pischiutta, ha ospitato Costantino e i suoi allievi. La Golf Clinic ha raccolto 16 appassionati, che hanno seguito con attenzione le indicazioni e i consigli di Rocca, il quale ha dedicato a ognuno di loro grande riguardo e, come di solito accade, dopo le prime ore di pratica, il clima che si respirava era veramente quello di un allegra brigata! Martedì 27 ottobre si è poi svolta la Cena di Gala nell incantevole cornice del Castello della Castelluccia, in onore di Costantino Rocca; cena a cui hanno partecipato, oltre agli iscritti alla Clinic, molti presidenti e direttori di golf club romani, gli sponsor, numerosi amici giornalisti e il Presidente del Comitato Regionale della Federazione Italiana Golf Carlo Scatena. Lo stesso Castello della Castelluccia, nella settimana precedente all evento, aveva ospitato i migliori giocatori del Challenge i quali, sempre sul percorso dell Olgiata, si erano disputati il trofeo della Federation Cup. Fatto singolare che, dei primi 4 giocatori classificati, ben tre alloggiassero appunto lì: Edoardo Molinari, il vincitore, Nicholas Colsaert, secondo classificato e Andersenn Edrik, quarto classificato. La splendida residenza evidentemente porta bene, se si considera inoltre che il primo ospite golfista fu quel Paul Lawrie che, nel 2001, proprio all Olgiata vinse l Open d Italia. La Golf Clinic ha segnato anche la prima volta della GOLF FIRST Wine Selection, importante azienda vinicola che ha sponsorizzato l evento, permettendo inoltre di degustare un fantastico prosecco e ottime produzioni di diverse regioni. La GOLF FIRST ha creato questa scelta di vini mirando soprattutto al mercato golfistico e con il chiaro obbiettivo di diventare il vino di tutti i golfisti! A sostegno dell evento anche COLMAR, che ha realizzato la nuova linea di abbigliamento con due testimonial di eccezione, quali Costantino Rocca e Edoardo Molinari. Quest ultimo vestirà COLMAR a partire dal 2010

17 31 I Il sorriso di Lula, le lacrime di gioia di Pelé e quelle, però di rabbia, di Michelle Obama, uscita sconfitta insieme al marito con Chicago. L Olimpiade sbarca per la prima volta in Sudamerica: i Giochi del 2016 li ospiterà Rio de Janeiro che il 2 ottobre scorso, a Copenaghen, dove si è riunito il Comitato internazionale olimpico, ha vinto il ballottaggio finale con Madrid. Il Cio a Copenaghen ha consegnato i Giochi al Brasile dopo una votazione che al primo scrutinio ha lasciato fuori Chicago. Una sorpresa e, al tempo stesso, uno schiaffo a Barack Obama che ha sostenuto la candidatura, si è presentato a Copenaghen sbarcando di mattina per essere il testimonial di Chicago prima di volare di nuovo a Washington. Il suo sforzo, però, è risultato inutile. La bocciatura del presidente degli Stati Uniti ha reso felici negli States i comitati contrari all organizzazione delle Olimpiadi a Chicago. Mezza America ha pianto e mezza America ha sorriso. Il lavoro della città dell Illinois dove Obama non vedeva «l ora di ospitare atleti e persone di tutto il mondo sulle sponde del lago Michigan» è svanito in un attimo. Alla prima votazione Chicago ha raccolto appena 18 voti (22 Tokyo, 28 Madrid e 26 Rio) uscendo subito di scena. Un verdetto che ha sorpreso tutti perché la città americana era tra le favorite. Al secondo giro si è accomodata in tribuna Tokyo, che ha raccolto 20 preferenze (votavano in 96) contro le 29 di Madrid e le 46 di Rio. L ultimo atto, quello decisivo, è stato uno scontro tra il Brasile e Madrid che, sostenuta non solo da Zapatero, ma anche dal re Juan Carlos, è tornata in lizza dopo la bocciatura per il 2012, quando a prevalere era stata Londra. Era un altra gara quel voto conclusivo e decisivo tra Rio e Madrid, c erano altre alleanze politiche tra i membri del Cio, accordi per il futuro. Altro voto, altri intrecci. Alle 18.50, il presidente del Cio del 2 ottobre, Jacque Rogge, è salito sul palco per la cerimonia ufficiale. Le solite parole di circostanza da parte del capo dello sport mondiale, i ringraziamenti per tutti ricordando che nello sport «vince uno solo». Ma questa non è una novità. E ha svelato il nome della città scelta: Rio de Janeiro, che ha prevalso con 66 preferenze contro le 32 di Madrid. Il successo di Rio ha aperto la porta all Italia che scenderà in campo per le Olimpiadi del Avesse prevalso Madrid, A Rio le Olimpiadi del 2016 di Carlo Santi nessuno avrebbe preso in considerazione questa possibilità perché, dopo Atene 2004 e Londra 2012, difficilmente i Giochi potranno essere assegnati ancora all Europa. Ha vinto Rio e adesso al più grande evento sportivo mondiale manca solo l Africa per l universalità, ma non ci sembra che, adesso e nell immediato futuro, il continente nero possa ospitare un avvenimento di tale portata. Rio solo due anni prima dei suoi Giochi, nel 2014, ospiterà i Mondiali di calcio. A prima vista questo doppio sforzo organizzativo può apparire enorme; invece, il Mondiale di calcio, impegnativo certo ma ben codificato, può essere un ottimo banco di prova per i Giochi. Può esserlo per collaudare non solo le strutture legate alla sicurezza, ma anche quelle dei trasporti e della ricettività, che rimangono un punto da chiarire in vista del La disponibilità dei posti letti non è grande, adesso conteggiata in appena 15 mila e per gli altri 30 mila che occorrono per un Olimpiade si pensa alle navi. Una soluzione non certo ottimale, ma comunque percorribile. Semmai, quello che potrebbe creare problemi sono i quattro poli sportivi previsti dal dossier della candidatura. Lula, il presidente vincitore, a Copenaghen ha avuto parole di sostegno per Obama, affermando che «Rio ha vinto perché ha cuore e anima. Ha vinto perché la sua gente è generosa». Festa carioca per celebrare il successo, un carnevale che adesso durerà molto tempo, mentre Madrid ha accusato il colpo. Sapevano, gli spagnoli, che a Copenaghen prevalere non sarebbe stato facile, ma dopo essere arrivati alla finale ci avevano creduto. «È dura perdere così», ha detto a caldo un deluso Zapatero. La Spagna aveva sperato fino alla fine di avere un sostegno importante dai membri del Cio, sollecitati dal marchese Juan Antonio Samaranch, il vecchio presidente del Cio, oggi onorario ma assai meno influente di quando era sul ponte di comando e poteva manovrare con altre leve i comandi. Allora, quando era in sella, poteva indirizzare le preferenze. Ha vinto Rio perché il governo dello sport mondiale, ossia i membri del Cio, non hanno avuto il coraggio di riportare i Giochi negli Stati Uniti. Paura non solo del passato poco glorioso di Atlanta 96, Olimpiade usa e getta, ma anche della situazione politica internazionale. Il Brasile, invece, essendo una novità per i Giochi, da questo punto di vista appare molto più neutrale e presenta meno rischi

18 ROMA VUOLE I GIOCHI di Carlo Santi Roma scende in da quelli puramente sportivi. In dieci punti, campo per ospitare le le regole da tenere in considerazione, che Olimpiadi del poi altro non sono che norme fissate dalla La città Eterna crede nel suo progetto, nella capacità organizzativa e può contare non solo sugli impianti, quelli che già ha e quelli che costruirà, in particolare a Tor Vergata, dove sorgerà anche il Villaggio olimpico. Roma si era candidata già per i Giochi del Il Presidente del Coni Gianni Petrucci Carta olimpica: fissati così i paletti per chi ha voglia di scendere in gara. Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, ha chiesto il rispetto di tutte le norme del Cio. In particolare, ha ricordato che è vietato utilizzare i marchi olimpici senza 2004, poi assegnati ad Atene e per quell occasione aveva realizzato un importante dossier contenente un progetto interessante. Adesso si riparte da quel piano, anche se alcuni particolari, come la sicurezza, dovranno essere non solo adeguati ma ridefiniti. In Italia si assiste a un autentica corsa ai Giochi. Venezia è stata la prima a candidarsi ufficialmente; l ha seguita Roma mentre Palermo e Bari hanno annunciato la candidatura. Per frenare questa corsa, la Giunta del Coni ha stabilito un decalogo per le città che intendono chiedere la candidatura delle Olimpiadi del Occorre ordine in mezzo a troppa confusione, a candidature azzardate, annunciate e pubblicizzate. Candidature forse utilizzate con scopi diversi autorizzazione - Palermo lo ha fatto - che le richieste dovranno essere legate alla città e che sarà la Giunta a far precedere la fase di scelta definitiva del Consiglio nazionale a una preselezione. Questa parte sarà gestita da un Comitato ristretto - il settimo punto del decalogo - composto dal presidente del Coni, dai vice presidenti, dal segretario generale, dai membri italiani del Cio e da un rappresentante degli atleti. I tempi per arrivare alla scelta della città da candidare, nonostante il Cio invierà le lettere di invio non prima del gennaio 2011, per arrivare nel 2012 a una scrematura a quattro città, saranno rapidi. La scelta definitiva della sede del 2020 ci sarà nel La parola d ordine al Coni è quella di fare in fretta, forse prima di giugno

19 35 Alle porte la stagione dello sci di Gianni Boninsegna IIl Circo Bianco ha ripreso la sua marcia. Dopo un estate trascorsa sui ghiacciai europei e sulle nevi sudamericane in cerca della miglior condizione, il gotha dello sci ha ricominciato il 24 ottobre la sua avventura che, nel corso della stagione, toccherà le più note stazioni sciistiche del mondo, fra le quali anche le italiane Cortina d Ampezzo, Val Gardena, Alta Badia e Bormio. L Italia non intende però essere protagonista solo per gli splendidi palcoscenici che offrirà al Circo Bianco. L Italia è partita dalle prime gare di Sölden con la consapevolezza di poter puntare, da subito, a un ruolo da star anche in termini di risultati. Le speranze da podio azzurre, all avvio di una lunga stagione che avrà poi il suo momento clou con i Denise Karbon e Manfred Moellg Giochi Olimpici di Vancouver (12-28 febbraio 2010), sono riposte soprattutto nei campioni delle Fiamme Gialle Denise Karbon, Max Blardone, nei fratelli Manfred e Manuela Moelgg, nelle sorelle Nadia ed Elena Fanchini, in Werner Heel e nel giovane Christof Innerhofer. Non sarà facile ripetere gli exploit delle ultime due stagioni, in particolare sarà una vera impresa bissare le due Coppe del Mondo di specialità (gigante e slalom) conquistate nella stagione 2007/2008 dalla Karbon e da Manfred Moelgg anche se, a detta dei tecnici, ci sono tutte le premesse affinché questo traguardo possa essere raggiunto di nuovo. Una sfera di cristallo e 5 cerchi olimpici, riparte il sogno dello sci, buona stagione e buon inverno a tutti! Denise Karbon (Photo Elvis GP. Piazzi)

20 SPORT INVERNALI: GIOVANI CAMPIONI CRESCONO Giuliano Razzoli Con l arrivo della neve riparte la stagione sciistica: bambini e giovani si affacciano NEL panorama degli sport invernali, pronti a diventare gli Alberto Tomba e le DEBORAH COMPAGNONI di domani Massimiliano Blardone Allievi Fisi italiana sport invernali (Fisi) renderlo tale per chiunque voglia praticare una disciplina sportiva sulla neve. Vediamo allora quali sono i passi che deve compiere il campioncino in erba. A 5 anni inizia la trafila negli sci club, dove si imparano le discese e le frenate. Si entra a far parte della categoria Baby verso i 7-8 anni ed è in questo periodo che cominciano le prime gare. Quelle vere arrivano tra i 10 e i 12 anni, età in cui si entra a far parte del settore giovanile. La Fisi divide tale settore in tre livelli: di base, regionale e nazionale. Solo a partire dai anni si possono intraprendere le strade delle competizioni internazionali. Fondamentale, in questo percorso, è il rapporto con il maestro di sci. In Italia i maestri iscritti all albo nazionale sono circa 15mila. Il loro compito non è solo quello di insegnare a sciare, ma anche di educare i ragazzi e gli allievi a un comportamento corretto e sicuro, per evitare di farsi male o fare del male agli altri frequentatori delle piste. Il nostro Paese vanta una notevole tradizione nello sci alpino, da Zeno Colò a Daniela Ceccarelli - ultima medaglia olimpica italiana nel passando per Gustav Thoeni e Piero Gros, senza dimenticare ovviamente il fenomeno Alberto Tomba e la valanga rosa: Isolde Kostner, Deborah Compagnoni e, per ultima, Denise Karbon, l atleta italiana più forte del momento. La speranza è che i piccoli sciatori di oggi possano ripercorrere le loro gesta, divenendo i campioni di domani La stagione invernale è alle porte e, con essa, tornano in auge gli sport invernali. Atleti di tutte le età mettono ai piedi due magici attrezzi che consentono di scivolare sulla neve e si lanciano tra le montagne, con un panorama mozzafiato e i soli rumori del vento e della neve ad accompagnare la discesa. È questa una delle emozioni più belle e forti che si possano provare e non è riservata soltanto agli adulti: sempre più spesso, infatti, sulla neve vediamo districarsi senza problemi di Francesco Mantica ragazzi giovanissimi o addirittura bambini. Lo sci, oramai, è una disciplina aperta a tutte le età, tanto che a tre-quattro anni ci si può già affacciare su una pista. I mini sciatori imparano a scivolare sulla neve e a mantenere l equilibrio, grazie alle indicazioni degli istruttori e all impiego di materiali molto flessibili. Quello che è importante, però, è che fin da piccoli si possano divertire in totale sicurezza. Elemento chiave, in questo senso, é il casco, che per una legge dello Stato è obbligatorio fino ai 14 anni. È poi compito della Federazione Informazioni utili La spesa: un casco baby costa intorno ai 20 euro (per un professionista può arrivare a 150); una tuta da 250 a euro; gli scarponi da 50 a 600 euro. Il prezzo degli sci varia dai 50 euro agli oltre euro per i più tecnologici. II noleggio dell attrezzatura costa mediamente 10 euro. Per la tessera federale ci vogliono 27 euro l anno (compresa l assicurazione) e per l iscrizione a uno sci club 10 euro. Infine, la spesa media per una lezione è di euro, a seconda della zona e degli sci club.

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé.

Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Riapre a Milano, nella sua storica sede di via Verdi al civico 5, lo showroom Surcanapé. Situato nel cuore della capitale italiana della moda e del design, lo showroom si affaccia sulla strada con due

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Gioielli per ogni occasione

Gioielli per ogni occasione GUIDA REGALO Gioielli per ogni occasione I gioielli di una donna sono generalmente gli oggetti di maggior valore economico che possiede e spesso anche i più cari dal punto di vista affettivo. Oggi sul

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia

La terra di Punt. Per saperne di più. Ricostruire la storia Ricostruire la storia La terra di Punt Tuthmosi II ebbe, come tutti gli altri faraoni, molte mogli, ma la sua preferita era Hatshepsut, da cui però ebbe soltanto figlie femmine. Alla morte di Tuthmosi

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA.

ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT DECORATIVI FINITURA DECORATIVA PER INTERNI CHE CONFERISCE L ASPETTO E IL TATTO DELLA SETA. ALPHA ORIENT ALPHA ORIENT Il colore è ovunque, basta saperlo cercare. Finitura altamente decorativa

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi

pasquale natuzzi Presidente e stilista Gruppo Natuzzi DOLCE FAR NIENTE IN NATUZZI SOGNIAMO UN MONDO PIÙ CONFORTEVOLE. CHIAMATELA PASSIONE, MA È IL NOSTRO IMPEGNO PER DONARVI BENESSERE. PER NOI, UNA POLTRONA NON È UN SEMPLICE OGGETTO, ESSA HA UNA PRESENZA

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli