L'INDUSTRIA AUTOVEICOLISTICA IN ITALIA THE ITALIAN AUTOMOTIVE INDUSTRY www. anfia.it

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'INDUSTRIA AUTOVEICOLISTICA IN ITALIA THE ITALIAN AUTOMOTIVE INDUSTRY 2003-2012. www. anfia.it"

Transcript

1 L'INDUSTRIA AUTOVEICOLISTICA IN ITALIA THE ITALIAN AUTOMOTIVE INDUSTRY www. anfia.it

2 SOMMARIO CONTENTS PRODUZIONE NAZIONALE ED EXPORT DOMESTIC PRODUCTION AND EXPORT pag. Produzione nazionale ed export autoveicoli Domestic production and export of motor vehicles 3 Produzione nazionale autoveicoli per costruttore Domestic production of motor vehicles by producers 4 Fatturato Componenti Turnover of Component Industries 5 Import/Export Componenti Import/Export Components 6 IMMATRICOLAZIONI NEW REGISTRATIONS Movimenti autovetture Cars in figures 7 Autovetture: marca Cars: by make 8 Autovetture: Top10 Cars: Top10 9 Autovetture: alimentazione Cars: by fuel 10 Autovetture: alimentazione e classi di cilindrata Cars: by fuel and cylinder capacity 11 Autovetture: emissioni C0 2 (g/km) Cars: by average C0 2 emissions (g/km) 12 Autovetture: segmento, tipo acquirente, alimentazione Cars: by segment, owner and fuel 13 Autovetture: modalità d'acquisto Cars: by ownership 14 Autovetture: regioni Cars: by regions 15 Autovetture: usato, minivolture, radiazioni Cars: ownership changes, temporary sales to dealers, cancellations 16 Veicoli commerciali, industriali e autobus: trend annuale LCV, M&H trucks, buses: annual trend 17 Autocarri: classi di peso, segmento M&H trucks: by range of GVW, segment 18 Autobus: segmento Buses: by segment 19 Veicoli per il tempo libero: trend annuale Leisure vehicles : annual trend 20 Rimorchi, Semirimorchi: trend annuale Trailers, semitrailers: annual trend 21 PARCO CIRCOLANTE VEHICLE IN USE Trend e densità Annual trend and density 22 Autovetture: classi di anzianità Cars: by age 23 Autovetture: classe euro Cars: by Euro categories of emission limits 24 Autovetture: classe euro e alimentazione Cars: by Euro categories of emission limits and fuel 25 Autovetture: regioni e alimentazione Cars: by region and fuel 26 Autovetture: principali comuni capoluoghi Cars: by the main town 27 Autocarri, Autobus: regioni Trucks, Buses: by regions 28 CARICO FISCALE TAX REVENUES ON AUTOMOTIVE SECTOR 29 PREZZI E CONSUMI DI CARBURANTI PRICES AND CONSUMPTIONS OF FUELS 30 INCIDENTI STRADALI ROAD ACCIDENTS 31 PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI OVERVIEW ECONOMIC OUTLOOK 32

3 INDUSTRIA AUTOVEICOLISTICA AUTOMOTIVE MANUFACTURING.3 - Autovetture/Passenger cars Produzione Var.% Esportazione Var.% % export su prod Production Chg % Export Chg % % export on prod , ,9 48, , ,8 45, , ,8 37, , ,6 41, , ,9 41, , ,3 42, , ,2 38, , ,8 40, , ,0 42, , ,4 44,0 Autovetture prodotte in Italia - unità Production of cars - units anni anni anni anni ,7% ,4% ,6% Autocarri leggeri, medi-pesanti e autobus / Light and M-Heavy CVs, Buses Produzione Var.% Esportazione Var.% % export su prod Production Chg % Export Chg % % export on prod , ,8 68, , ,2 70, , ,2 71, , ,8 71, , ,7 74, , ,8 77, , ,2 72, , ,0 78, , ,1 81, , ,5 84,7 La produzione media di autoveicoli completi e autotelai risulta ridimensionata del 46,6% nel decennio , rispetto alla media del decennio precedente. La crisi economica e il conseguente calo dei consumi, in particolare di beni durevoli quali l automobile, sia in Italia che in Europa, ne hanno accentuato la contrazione a partire dal Nel decennio , la produzione registrava già una contrazione del 18%, mentre risultava in crescita del 12% negli anni Ottanta. Oltre la metà dei veicoli prodotti in Italia è destinata all estero, soprattutto verso i Paesi Europei. In the decade the average production of complete motor vehicles and chassis has been downsized by 46.6% on the average recorded in the previous decade. The economic crisis and the consequent lowering in consumption, in particular as for durable goods like cars, in Italy and Europe, have made the contraction to become more serious as from In the decade , the production recorded a reduction by 18% whereas it was in growth by 12% in the 80's. Over half the total vehicles manufactured in Italy is destined to abroad, especially to European countries. fonte: Case Costruttrici

4 INDUSTRIA AUTOVEICOLISTICA AUTOMOTIVE MANUFACTURING.4 - Costruttori / Motor vehicle Manufacturers anno 2012 anno 2011 PRODUZIONE Autovetture VCL Autocarri Autobus Totale Totale PRODUCTION Passenger cars LCV Trucks Buses Total Total Alfa Romeo BredaMenarinibus Bus Carpenteria - 69 FAAM Ferrari Fiat IVECO Lamborghini Lancia Maserati Piaggio PSA Totale fonte: Case Costruttrici L'evoluzione della produzione industriale tra i maggiori paesi produttori europei ha avuto un trend molto diverso. In Germania e in Spagna a fronte di una nuova vettura immatricolata si producono rispettivamente 1,75 e 2,20 auto. In Francia e nel Regno Unito invece il rapporto è di 1 vettura immatricolata e rispettivamente 0,89 e 0,72 prodotte. In Italia si produce solo il 28% delle vetture immatricolate. The evolution of the industrial production among the major European motor vehicle manufacturers has recorded quite a different trend. In Germany and Spain, for each newly registered car, 1.75 and 2.2 cars are produced, respectively. In France and Great Britain, on the other hand, the ratio is one new registration out of 0.89 and 0.72 manufactured, respectively. As for Italy, finally, just 28% of new registrations is locally manufactured. Produzione autovetture in Germania,UK, Italia - Confronto trend Production of cars in Germany, UK, Italy - Comparison of the trends Rapporto tra Produzione/Mercato autovetture in D, F, ES, UK, I - Anno 2012 Comparison of Production/Sales of cars in D, F, ES, UK, I - Year Germania UK Italia 6000 Production Registrations.000 units in % 89% 220% Production/Registrations 72% 28% GERMANY FRANCE SPAIN UK ITALY

5 COMPONENTI E PARTI PER AUTOVEICOLI Automotive components.5 Fatturato totale delle imprese della filiera automotive italiana Turnover of Italian Component Industries ,84 36,89 in miliardi / in billion 40,37 41,80 37, fonte: Osservatorio della Componentistica Indice del fatturato fabbricazione parti per autoveicoli e loro accessori Index of turnover of Parts and engine manufacturing Index 1980= ,0 140,0 120,0 100,0 80,0 60,0 40,0 20,0 0,0 gen-11 mar-11 mag-11 lug-11 interno estero totale set-11 nov-11 gen-12 mar-12 mag-12 lug-12 set-12 nov-12 gen-13 mar-13 Nonostante il ridimensionamento dell industria domestica degli autoveicoli, reso ancora più evidente dal confronto (vedi grafici nella pagina precedente) con Germania e in particolare con il Regno Unito, che ha saputo attrarre costruttori esteri e fronteggiare il pericolo di veder scomparire la propria industria, in Italia le aziende della componentistica hanno fatto leva sui fattori di competitività, dirottando una parte crescente delle loro produzioni alle commesse estere. Il comparto rappresenta da più di vent anni una realtà positiva della bilancia commerciale, dal 2004 al 2008 sopra i 6 miliardi di euro all anno, mentre nel 2009 questo valore è sceso a poco meno di 4 miliardi, riportandosi ai livelli del Nel 2010 il saldo positivo ha raggiunto i 5,7 mld di euro e nel 2011, grazie all ottimo andamento dell export, ha toccato i 7,3 mld di euro (+25,9% sul 2010). Nel 2012 il valore delle esportazioni di componenti per autoveicoli è stato di 18,1 mld di euro, in calo del 5,3% rispetto all'anno precedente, ma il saldo rimane attivo e pari a 7,5 mld di euro, grazie alla flessione delle importazioni del 10%. Il calo della domanda di auto in Italia e in Europa ha determinato una sovra capacità produttiva, stimata attorno al 30%. La Commissione Europea ha presentato il Piano d'azione CARS 2020 volto a rafforzare la competitività e la sostenibilità dell'industria autoveicolistica nella prospettiva del Il Piano d azione si basa su 4 linee d'azione: Più innovazione; Un quadro europeo per la competitività; Migliore accesso al mercato globale; Formazione e gestione delle ristrutturazioni Despite the downsizing of the domestic motor vehicle industry, still exacerbated by the comparison (see charts in the previous page) with Germany and in particular with UK, this latter able to attract foreign manufacturers facing the danger for the local industry to disappear, in Italy the component manufacturers appealed to the competitiveness factors, also by re-routing part of their growing productions towards foreign orders. For more than twenty years the sector has been representing a positive reality of the domestic trade balance, exceeding 6 billion Euros/year from 2004 to 2008, and going down to just below 4 billion Euros/year in 2009 when were attained the levels recorded in In 2010 the positive balance reached 5.7 billion Euros and in 2011, thanks to the excellent export trend, it touched 7.3 billion Euros (up by 25.9% on 2010). In 2012 the export value of motor vehicle components was of 18.1 billion Euros, down by 5.3% on the previous year, but the balance remained active and equal to 7.5 billion Euros, owing to the decrease of imports (10%). The decrease in car demand in Italy and Europe caused an overcapacity in production, estimated to be around 30%. The European Commission presented then the "CARS 2020 Action Plan" aimed at strengthening both competitiveness and sustainability of the motor vehicle industry in view of 2020, and based on the following four lines: More innovation Creation of a European framework for competitiveness Better access to the global market Coaching and management as for re-structuring Codice Ateco: 29.3, dati grezzi /ATECO Code: 29.3

6 COMPONENTI E PARTI PER AUTOVEICOLI Automotive components.6 - Import / Export (valore/value in ) Valori in Import Export Saldo Value in Balance % COMPONENTI SU TOTALE MERCI SCAMBIATE COMPONENTS % ON TOTAL EXCHANGED GOODS 2,81% 4,65% IMPORT 2012 parti meccaniche, vetri, accessori 50,9% motori 21,2% pneumatici, camere d'aria, pezzi di gomma 15,9% EXPORT - Principali paesi di destinazione - Peso in % sul totale del valore esportato EXPORT - Major countries of destination - % share on total export Brasile 3,7% Turchia 4,2% USA 6,0% Spagna 6,2% UK 7,0% Polonia 7,2% Francia 11,7% 20,6% EXPORT 2012 apparecchi riproduttori del suono 0,7% motori 18,4% componenti elettrici ed affini 11,4% pneumatici, camere d'aria, pezzi di gomma 7,1% Germania 20,6% 3,7% 4,2% 6,0% 6,2% 7,0% 11,7% 7,2% componenti elettrici ed affini 7,7% parti meccaniche, vetri, accessori 66,8% apparecchi riproduttori del suono 0,0% Fonte: Elaborazioni ANFIA su dati ISTAT (dati provvisori)

7 MOVIMENTI AUTOVETTURE : nuovo, trasferimenti di proprietà, radiazioni, parco circolante, densità autovetture/1000abitanti CARS FIGURES: news, ownership changes, de-registrations, cars in use, car density nuove immatricolazioni/new registrations var. % / chg % -1,4 0,8-1,2 4,0 7,2-13,3-0,1-9,2-10,8-19,8 trasferimenti di proprietà netti/ownership changes var. % / chg % 9,4 2,4-4,8 6,1-0,3-4,6-4,8-0,8-0,4-10,5 rapporto usato/nuovo - ratio used/new 1,3 1,4 1,3 1,3 1,2 1,4 1,3 1,4 1,6 1,8 radiazioni/de-registrations var. % / chg % -3,3-1,8-4,1 4,9 23,8-18,6 8,6-14,8-14,5 1,6 parco ACI / cars in use var. % / chg % 1,8-1,0 2,0 1,8 1,1 1,2 0,7 1,0 1,0-0,1 tasso di sostituzione % (1) / substitution rate (%) 5,4 5,2 5,0 5,1 6,3 5,0 5,4 4,6 3,9 3,9 densità autovetture per 1000 ab. (2) / No of cars per 1,000 inhabitants densità vetture per 1000 ab. (18-70 anni di età) (3) / No of cars per 1000 inhab. (aged 18-70) popolazione residente al 01/01 (in.000) (4) / total population (in.000) popolazione in età compresa tra anni, in.000 / population aged 18-70, in (1) Radiazioni t/parco t-1 per 100 / Cancellations t /vehicle park t-1 per 100 (2) parco vetture/popolazione complessiva (per 1000) - car park/total population (per 1,000) (3) parco vetture/popolazione in età compresa tra anni (per 1000) - car park/population aged between 18 and 70 (per 1,000) (4) dati precensuari, 2011/2012 previsioni ISTAT / pre-census data, ISTAT forecasts fonte/source : Elaborazioni ANFIA su dati Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ACI, ISTAT

8 IMMATRICOLAZIONI PER MARCA NEW CAR REGISTRATIONS BY MAKES.8 MARCA 2012 % 2011 % VAR. % FGA , ,4-19,4 FIAT , ,76-18,9 ALFA ROMEO , ,33-27,5 LANCIA-CHRYSLER , ,89-16,5 JEEP , ,45-16,8 FERRARI 248 0, ,03-56,4 MASERATI 115 0, ,02-72,4 DR MOTOR 696 0, ,17-76,1 LAMBORGHINI 60 0, ,00-16,7 ALTRE NAZIONALI 37 0, ,00-42,2 TOTALE MARCHE NAZ , ,66-19,8 AUDI , ,47-15,7 BMW , ,90-16,2 CHEVROLET , ,87-4,5 CITROEN , ,67-14,9 DACIA , ,48 0,6 DAIHATSU , ,18-55,5 FORD , ,39-32,5 HONDA , ,51-40,4 HYUNDAI , ,49 0,2 JAGUAR , ,07-5,0 KIA , ,11 39,1 LAND ROVER , ,52 38,5 MAZDA , ,38-34,7 MERCEDES , ,92-17,0 MINI , ,23-17,4 MITSUBISHI , ,43-52,7 NISSAN , ,65-22,7 OPEL , ,67-32,4 PEUGEOT , ,47-11,7 PORSCHE , ,25-21,8 RENAULT , ,77-28,2 SEAT , ,92-34,3 SKODA , ,82-27,2 SMART , ,38-11,0 SUBARU , ,28-23,2 SUZUKI , ,24-31,9 TOYOTA/LEXUS , ,94-18,2 VOLKSWAGEN , ,94-18,2 VOLVO , ,06-19,7 ALTRE , ,35-70,2 MARCHE EST , ,33-19,8 NON IDENT TOTALE , ,00-19,8 fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min. D07161/H4) volumi in.000 /.000 units , ,0 Autovetture - trend in.000 di unità e var. % a/a Cars - trend in.000 units and chg % y-on-y -0, ,4-5, ,6-1,4 0,8-1, , , ,4 4, ,1 7, ,1-13, ,7-0, ,5-9,2-10, ,6 1749,4-19,8 1403,1-7, f Dal 2007, anno record delle vendite con circa 2,5 milioni di vetture nuove, il mercato ha subìto una costante contrazione dei volumi, fino ad arrivare a 1,4 milioni di registrazioni nel 2012 (sui livelli di 30 anni fa). Rispetto al 2007, la perdita ammonta a circa 1,1 mln vetture (-44%), con riflessi pesantissimi sulla produzione industriale e sull occupazione. Nel 2012 in Italia le immatricolazioni di auto dei costruttori nazionali pesano per il 30% circa, in Francia per il 53% e in Germania per il 73%. In Italia il Gruppo Fiat-Chrysler detiene il 29,6% del mercato, seguita dal Gruppo VW con il 13,5% e il Gruppo PSA con il 9,9%. Nel 2012 il modello più venduto è Fiat Panda, seguita da Fiat Punto, Lancia Ypsilon e Fiat 500, all 8 posto Alfa Romeo Giulietta. Tra le vetture diesel ai primi 3 posti si trovano: VW Golf, Fiat Punto e Alfa Romeo Giulietta. In testa alla classifica delle vetture con doppia alimentazione benzina/gpl si trovano Fiat Panda, seguita da Fiat Punto, al 4 posto Lancia Ypsilon e al 6 e 7 posto rispettivamente Lancia Musa e Fiat 500. Il podio delle vetture alimentate a benzina/metano spetta a Fiat Panda, seguita da Fiat Punto e da Fiat Qubo, al 5 posto Fiat Doblò. As from 2007, record year in terms of sales (around 2.5 million new cars), the market has undergone a constant decline in volumes to arrive at 1.4 million registrations in 2012 (attaining the levels recorded 30 years ago). In comparison with 2007, the loss amounted to around 1.1 million cars (down by 44%),with heavily negative effects on both industrial production and employment. In 2012 new registrations of domestic Carmakers' vehicles weighed for about 30%; in France for 53% and Germany for 73%. In Italy Fiat-Chrysler Group held 29.6% of the market, followed by VW Group at 13.5% and PSA Group at 9.9%. In 2012 the best-selling model was Fiat Panda, followed by Fiat Punto, Lancia Ypsilon and Fiat 500, with Alfa Romeo Giulietta at the 8th place. As for diesel cars, VW Golf, Fiat Punto and Alfa Romeo Giulietta were at the 1st, 2nd and 3rd place, respectively; in the category of double-fuel powered cars (petrol/lpg), Fiat Panda, followed by Fiat Punto, Lancia Ypsilon at the 4th place, and finally Lancia Musa and Fiat 500 at the 6th and 7th place, respectively. In the list of petrol/methane motorizations, Fiat Panda ranked first, followed by Fiat Punto and Fiat Qubo, and at last Fiat Doblò at the 5th place , var. % / chg %

9 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE - MODELLI PIU' VENDUTI NEW CAR REGISTRATIONS - BEST SELLERS.9 - Top 10 - Top 10 diesel Modelli/Models 2012 Modelli/Models Fiat Panda Volkswagen Golf Fiat Punto Fiat Punto Lancia Ypsilon Alfa Romeo Giulietta Fiat Volkswagen Polo Ford Fiesta Nissan Qashqai Volkswagen Golf Ford Fiesta Volkswagen Polo Fiat Panda Alfa Romeo Giulietta Ford Focus Citroen C Ford Focus C-Max Toyota Yaris Opel Astra Top 10 Benzina/GPL - Petrol/LPG - Top 10 Benzina/Metano - Petrol/CNG Modelli/Models 2012 Modelli/Models Fiat Panda Fiat Panda Fiat Punto Fiat Punto Opel Corsa Fiat Qubo Lancia Ypsilon Opel Zafira Ford Fiesta Fiat Doblo Lancia Musa Volkswagen Touran Fiat Volkswagen Passat Chevrolet Spark Volkswagen Caddy Renault Clio Opel Combo Dacia Sandero Tata Vista 49 fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min. D07161/H4)

10 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER ALIMENTAZIONE NEW CAR REGISTRATIONS BY FUEL.10 Autovetture diesel - trend in.000 di unità e quota sul tot mercato Autovetture per alimentazione - trend in % Cars by fuel - trend in % volumi in.000 quote 58,0 58,6 58,2 55,6 55,2 53,1 48,4 50,5 45,9 43,0 41,8 36,2 33,4 805,5 876,0 989, , , , , , ,5 903,3 900,2 965,7 745, ,7% 7,3% 55,7% 50,6% 22,0% 17,7% 41,8% 45,9% 5,6% 55,2% 13,5% 53,1% 40,6% 42,2% 36,2% 36,4% 39,2% 33,4% BZ DS ALTRE ALIM L aumento dei prezzi dei carburanti e il calo generalizzato dei consumi, incluso quelli di benzina e gasolio, hanno spinto gli acquirenti verso modelli ad alimentazione alternativa, le cui vendite sono passate dal 5,6% di quota del 2011 al 13,5% del 2012, con una crescita del 92% rispetto all analogo periodo del 2011, pari a 189 mila vetture. In particolare le vetture a GPL e a metano hanno conquistato rispettivamente il 9,1% e il 3,8% del mercato. Le vetture a metano potrebbero avere più mercato, ma sono penalizzate rispetto a quelle a GPL, da una rete distributiva insufficiente e localizzata principalmente in alcune regioni del Centro Italia. Le vetture ibride rappresentano appena lo 0,5% del mercato. Il mercato delle autovetture diesel rappresenta il 53,1% del totale delle nuove registrazioni, con oltre 745mila unità. The increase in fuel prices (petrol and diesel included) and the generalized fall in consumption pushed buyers towards alternative motorizations; the sales of these vehicles, therefore, increased in terms of market share from 5.6% in 2011 to 13.5% in 2012, accelerating by 92% on the same period in 2011, namely up by 189,000 new vehicles. In particular, LPG and CNG motorizations obtained a market share of 9.1% and 3.8%, respectively. Methane-powered cars could even get a wider market share but they have been penalised, if compared to LPG ones, by a poor sales network and their geographical location (center of Italy). Hybrid cars represented 0.5% of the market; diesel cars attained 53.1% of the total registrations, with over 745,000 units Autovetture GPL/METANO - trend mesi Cars by LPG/CNG fuelled - monthly trend BZ+GPL/Petrol+LPG BZ+METANO/Petrol+Methan

11 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER ALIMENTAZIONE E CLASSI DI CILINDRATA NEW CAR REGISTRATIONS BY FUEL AND RANGE OF CYLINDER CAPACITY.11 Il 46% delle nuove vetture immatricolate ha una cilindrata compresa tra cmc, di queste circa il 51% sono alimentate a benzina, il 26% sono diesel, il 16% a GPL e il 7% a metano. Il 21% del mercato autovetture ha cilindrata compresa tra cmc, di queste l'81% sono a gasolio, l'11% a benzina, il 5,6% a GPL, l'1,2% a metano. Il 19% del mercato ha cilindrata compresa tra cmc, il 94% delle vetture è diesel. Le vetture con cilindrata superiore a 3000 cmc sono appena lo 0,3% del mercato, di cui il 72% alimentate a benzina. Infine le auto con cilindrata fino a 1100 cmc rappresentano l'8% di tutto il mercato, così ripartite: l'87% a benzina, il 9% ad alimentazione alternativa e il 4% diesel. Forty-six per cent of the new registrations (cars) have a capacity of 1100 to 1400 cc, of which 51% are petrol-powered, 26% diesel, 16% LPG and 7% CNG. Twenty-one per cent of the car market has a capacity of 1401 to 1600 cc (81% diesel, 11% petrol, 5.6% LPG and 1.2% CNG). Nineteen per cent of the car market has a capacity of 1601 to 2000 cc, 94% is diesel-powered. Cars with a capacity of over 3000 cc cover only 3% of the market, distributed by type of fuel as follows : 87% petrol, 9% alternative motorizations and 4% diesel cc 19% % Autovetture per classi di cc in % Cars by range of in % cc 4% >2500 cc 2% 2012 <=1100 cc 8% cc 46% - Autovetture per cilindrata e alimentazione 2012 / Cars by cylinder capacity and fuel 2012 ANNO 2012 volumi BENZINA DIESEL BZ+GPL BZ+METANO ELETTRICO ALTRO TOTALE % <= , ,7 <=1100 cc , c , , cc , cc ,9 >2500 cc ,1 > ,2 elettrico ,0 0 totale ,0 % 33,4 53,1 3,8 0,0 100,0 fonte: Elaborazioni ANFIA in data su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4)

12 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER EMISSIONI MEDIE C0 2 g/km NEW CAR REGISTRATIONS BY AVERAGE C0 2 EMISSION (g/km).12 - UE-Italia, confronto / Comparison EU-Italy UE, trend per tipo di alimentazione /EU, by fuel Emissioni medie CO 2 g/km delle nuove autovetture vendute Average emission of CO 2 g/km of new car sold Emissioni medie CO 2 g/km Total All Fuels Benzina Petrol Diesel Altre alim AFVs 158,7 153,6 146,5 144,7 145,7 140,3 136,3 135,7 133,1 129, UE obiettivo proposto / 2020 EU target to 132,2 126,2 ITALIA EU ,2 177,4 160,3 208, ,7 175,3 159,7 207, ,2 173,5 158,1 179, ,5 171,7 157,7 164, ,4 170,0 156,2 147, ,4 168,1 156,5 149, ,3 164,9 157,9 151, ,7 161,6 156,3 140, ,6 156,6 151,2 137, ,7 147,6 145,3 125, ,3 142,5 139,3 126, ,7 137,6 134,5 124, ,2 133,7 131,6 118,1 Fonte: EEA - Monitoring CO 2 emissions from new passenger cars in the EU Le emissioni medie di CO 2 attribuibili alle automobili immatricolate in Italia nel 2012 sono tra le piu' basse d'europa e - assieme a Belgio, Danimarca, Francia, Grecia, Irlanda, Malta, Olanda, Portogallo e Spagna - si trovano gia' al di sotto dei limiti fissati dalla Commissione Europea per il L'Italia ha ottenuto un risultato migliore di Paesi ritenuti molto piu' 'eco-responsabili' (come Belgio, Svezia, Austria, Lussemburgo e Finlandia) ed ha largamente distaccato, in questa classifica delle nazioni 'virtuose', la Germania, che ha una media di emissioni di CO 2 ben piu' alta (141,5 g/km) rispetto a quella italiana, pari a 126,2 g/km. Francia e Italia hanno registrato la media di emissioni pià bassa in Europa, seguite da Spagna e Gran Bretagna. Diversi fattori influenzano il risultato, tra questi il peso dell'auto (l'italia si colloca al 4 posto con 1311 kg), la potenza dei motori (l'italia si colloca al 2 posto con 77 kw pari a 103 CV), la diffusione di auto con alimentazione a GPL e metano. The average CO 2 emissions that can be attributed to registrations recorded in Italy in 2012 were classified among the lowest ones and they were already below the limits set by the European Commission for 2015, together with those of Belgium, Denmark, France, Greece, Ireland, Malta, The Netherlands, Portugal and Spain. Italy obtained the best result if compared to other European countries considered more committed in terms of environment, like Belgium, Sweden, Austria, Luxemburg and Finland, and in this list of "virtuous" Nations, Italy left Germany greatly behind, this latter with an average of CO2 emissions, which is far higher (141.5 g/km) than the Italian (126.2 g/km). France and Italy recorded the lowest emissions' average in Europe, followed by Spain and Great Britain. Different factors have been influencing the final result: among them, the car weight (Italy ranks fourth with its value of 1311 kgs), the engine capacity (Italy ranks second with 77 kw, namely 103 HP), the distribution of LPG and CNG powered cars on the domestic territory.

13 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER SEGMENTO, TIPO PROPRIETARIO E ALIMENTAZIONE NEW CAR REGISTRATIONS BY SEGMENT, OWNER AND FUEL.13 - Segmento in % sul totale mercato / By segment in % on total market A/B 52,4 57,5 55,3 49,3 49,6 C/D 22,2 19,7 18,7 20,3 18,9 Superiori/Lusso/sportive 2,9 2,1 2,2 2,5 2,2 SUV 9,1 8,9 10,9 14,7 16,0 Monovolumi ,5 11,0 11,2 Multispazio 0,9 1,5 1,9 1,7 1,6 Trasporto persone/combi 0,5 0,4 0,5 0,5 0,5 TOTALE 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Altro 1,4 1,9 2,4 2,2 2,1 in % sul totale A/B C/D Superiori/Lusso/sportive SUV Monovolumi Lineare (A/B) Lineare (SUV) Tipo proprietario e alimentazione / By owner and fuel BENZINA DIESEL GPL ELETTRICHE METANO BZ/ELETTRICO BZ/ETANOLO DS/ELETTRICO anno 2012 anno 2011 var% PETROL DIESEL LPG ELECTRIC CNG PETR./ELECTR. PETR/ETHAN. DS/ELECTRIC year 2012 year 2011 chg% PERSONA FISICA /Private owners ,8 % 35,52 46,38 12,49 0,00 5,19 0,37 0,01 100,00 PERSONA GIURIDICA / Business ,9 % 29,67 65,00 3,18 0,10 1,42 0,46 0,00 0,18 100,00 TOTALE ,8 1 incluso Leasing Pers. Fisica 2 incluso Leasing Pers. Giur./Noleggio/Taxi/Enti Pubblici fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4)

14 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER MODALITA' D'ACQUISTO NEW CAR REGISTRATIONS BY OWNER.14 Autovetture per tipo acquirente - trend in volumi Cars by owner - trend in units -Trend mercato noleggio, società - % sul tot. mercato e var.% a/a -Trend market by rental,business - sh % on tot.market and chg% Leasing Società Noleggio Privati Noleggio % su tot.merc. var.% , ,1-26, ,3 9, ,0 7, ,0-9,9 Società 1 % su tot.merc. var.% , ,6-29, ,7 17, ,9 3, ,6-16,3 1 include Taxi, Enti pubblici Calano le immatricolazioni di auto ai privati sia in termini di volumi che di quota, mentre il mercato delle immatricolazioni noleggio e società, dopo il calo registrato nel 2009, ha recuperato nel biennio Nel 2012, grazie al calo più contenuto rispetto al resto del mercato, il noleggio (sia a breve che a lungo termine) ha visto crescere la propria incidenza sul mercato nazionale delle auto nuove alla quota record del 18%. Le vetture intestate a società perdono invece il 16% del mercato e raggiungono la quota del 16,6% (0,7 punti in più rispetto al 2011). Pesa per tutto il comparto la sfavorevole fiscalità rispetto agli altri Paesi europei. In Italia la deducibilità è stata ridotta in pochi mesi (prima dalla Legge Fornero e poi dalla Legge di Stabilità 2013 ) dal 40% al 20%, mentre in ambito UE arriva fino al 100%. Inoltre, le soglie di deducibilità per le auto utilizzate da imprese e professionisti sono ferme addirittura al 1997, non essendo mai state rivalutate secondo gli indici Istat come, invece, previsto. Anche l Iva è detraibile solo al 40%, mentre nei principali Paesi UE la detraibilità arriva al 100%. Per queste ragioni, l'incidenza delle auto aziendali in Italia è molto più bassa che in Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. Sono Panda e Cinquecento le auto più noleggiate in Italia. La prima è l auto regina delle flotte aziendali noleggiate a lungo termine. La seconda è la più amata nel noleggio a breve termine (il rent-acar). New car registrations to private individuals went down in terms of volumes and share, while the new registration market, rental & business, recovered in the years after the drop occurred in In 2012, thanks to a decrease that was more limited if compared to the rest of the market, the rental sector (in the short and long term) assisted to a growth in its incidence on the domestic new car market, up to reach a record share of 18%. On the other hand, company cars went down by 16% of the market and attained the share of 16.6% (0.7 points over 2011 share). In comparison with the other European countries, the negative factor weighing on the whole Italian sector has been the taxation. Actually, in Italy the deductibility was reduced in few months from 40% to 20% (before the "Fornero Law" and afterwards the "2013 Stability Law" came into effect), whereas within EU Members it arrived to touch one hundred per cent. Furthermore, the deductibility thresholds for those cars used by companies and professionals were steady, even at 1997 levels, since never re-adjusted according to ISTAT index as expected instead. Also VAT is deductible, just only by 40%, while in the Major EU countries the deductibility covers 100%. For the above reasons, the incidence of company cars on the market has been far lower than in France, Germany, Great Britain and Spain. Fiat Panda and Fiat 500 have been the best-rented models in Italy. In particular, Fiat Panda was the "queen car" among company cars' fleets, in the long term, while Fiat 500 was considered the most-beloved one in the short-term "rent-a-car" sector. fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4)

15 IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE NUOVE PER REGIONE NEW CAR REGISTRATIONS S BY REGIONS % LU 2011 % PIEMONTE , ,0 VAL D'AOSTA , ,8 LOMBARDIA , , LIGURIA , ,2 Nord-Ovest 32,7 33,1 TRENTINO A A , ,9 Nord-Est * 19,7 29,8 FRIULI V G , ,0 Centro 29,9 20,8 VENETO , ,7 Sud-Isole 17,6 16,3 EMILIA ROMAGNA , ,2 TOSCANA , ,7 UMBRIA , ,4 MARCHE , ,4 LAZIO , ,5 ABRUZZO , ,8 MOLISE , ,2 CAMPANIA , ,2 PUGLIA , ,1 BASILICATA , ,4 CALABRIA , ,6 SARDEGNA , ,8 SICILIA , ,5 N.D. 67 0,0 51 0,0 TOTALI , ,0 Elaborazioni ANFIA in data su dati del Ministero delle Infrastr. e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4) Centro 20,8% Sud-Isole 17,6% Centro 29,9% Sud-Isole 16,3% Nord- Ovest 32,7% Nord-Est * 19,7% Nord- Ovest 33,1% Nord-Est * 29,8% * Nel 2012 sono aumentate le immatricolazioni nelle regioni autonome (vedi Valle d Aosta e Trentino Alto Adige), poiché non hanno adottato, grazie ai loro statuti speciali, gli obblighi di maggiorazione sull IPT previsti dalle Legge n. 148/2011 entrata in vigore il 17 settembre 2011 che avevano sostanzialmente abolito il beneficio della tassazione fissa sugli atti soggetti a Iva (in pratica, gli acquisti effettuati presso un commerciante di veicoli). Il successivo D.L. 10 ottobre 2012, n. 174 art. 9, comma 2 convertito nella Legge 7 dicembre 2012, n. 213 ha infatti ulteriormente rivisto la disciplina dell imposta provinciale di trascrizione consentendo di eseguire le formalità relative all IPT su tutto il territorio nazionale, con destinazione del gettito d imposta alla Provincia ove ha sede legale o residenza il soggetto passivo, inteso come avente causa (proprietario-acquirente) o intestatario del veicolo (il locatario nel caso di locazione finanziaria, il titolare del diritto di godimento nel caso di usufrutto, il cessionario nel caso di compravendita con patto di riservato dominio). Tuttavia, tale modifica non ha praticamente pesato sui noleggiatori, che hanno continuato ad aprire sedi nelle due province con IPT ridotta e a pagarla lì come effettivi proprietari dei veicoli. * In the 2012 new registrations increased in the Italian self-governing regions (Valle d'aosta and Trentino Alto Adige) since they could refuse (on the basis of their local statute) to adopt the obligations imposed by the IPT increase (Provincial Tax on Transcription acts) established by the Law No. 148/2011 effective from 17 September 2011, that had essentially abolished the advantage of the fixed taxation imposed on the acts subject to VAT (practically, when purchasing at car dealers). The subsequent law-decree 10 October 2012, No. 174, article 9, Para. 2 (converted into No. 213 Law, 7 December 2012) has actually re-adjusted the discipline of the provincial tax, consenting to perform all formalities relating to IPT on the entire Italian territory, destining the tax revenue to the Province where the passive subject set its registered office or it is domiciled (passive subject intended as: owner/buyer or vehicle holder, namely leaseholder in case of financed leasing, or holder of the entitlement right in case of usufruct, or transferee in case of trading by retention of title). This modification, however, did not weigh on leasing operators, who, in fact, went on opening new offices in the two above-mentioned Regions (taking advantage of a lower IPT taxation) and they also continued to pay this tax as they were the real vehicles' owners.

16 TRASFERIMENTI DI PROPRIETA' E RADIAZIONI AUTOVETTURE Ownership transfers and cancellations.16 - Movimenti auto / Cars in figures in Radiazioni nel 2012 / Cancellations in 2012 anno di 1a immatricolazione Yr of New registration Radiazioni Cancellations % volumi e var% / units and chg % / /2011 IMMATRICOLAZIONI NUOVE / New registrations ,8-19, , ,1 PASSAGGI DI PROPRIETA' NETTI / Net ownership transfers ,4-10, ,0 MINIVOLTURE /Temporary sales to dealers ,1-11, ,6 PASSAGGI DI PROPRIETA' LORDI / Gross ownership transfers/total ,8-10, , ,4 RADIAZIONI / Cancellations ,5 1, , ,0 RAPPORTO USATO REALE/NUOVO Ratio effective Second-hand/New 1,43 1,60 1, ,8 RAPPORTO NUOVO/RADIAZIONI Ratio New/ Cancelled 1,18 1,23 0, ,8 >10 anni ,0 fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min. D07161/H4) / ACI Totale ,0 Gli anni con il numero maggiore di radiazioni di autovetture, grazie agli ecoincentivi, sono stati il 2007 (2,2 milioni) e il 2009 (1,95 milioni). Secondo le analisi di ACI, nel 2012 l età mediana delle autovetture radiate secondo l'anno di prima immatricolazione è di 13 anni e 5 mesi; per quelle a benzina è di 15 anni, per quelle a gasolio di 9 anni e 10 mesi, per le auto con doppia alimentazione benzina-gpl 15 anni e 11 mesi, per quelle benzina-metano 15 anni e 7 mesi. Si può, quindi, ipotizzare che tali valori rappresentino la speranza di vita di ogni autovettura. The years 2007 (2.2 million units) and 2009 (1.95 million units) were those with the highest number of car cancellations/de-registrations. According to ACI analyses, in 2012 the median age of the cancelled cars by their year of first registration was of 13 and 5 months; as for the petrol powered cars, it was of 15, for diesel 9 and 10 months, for double-motorizations (petrol-lpg) it was of 15 and 11 months and finally 15 and 7 months for petrol-cng. t can be, therefore, assumed that these figures represent the life expectancy for each car.

17 IMMATRICOLAZIONI VEICOLI COMMERCIALI, INDUSTRIALI E AUTOBUS NEW REGISTRATIONS OF LCVs, TRUCKS AND BUSES - Trend per tipo veicolo / Trend by type of vehicle VCL<=3500 kg Var % Autocarri>3500 kg Var % Autobus Var % LCV<=3500 kg Chg % Trucks>3500 kg Chg % Buses Chg % , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,4 Fonte: Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4) Nel 2012 il mercato dei veicoli commerciali leggeri ha subìto una forte contrazione, attestandosi a circa 117 mila unità, con una perdita pari ad un terzo dei volumi del 2011 (-32%). Rispetto al 2007 (anno record di vendite) la contrazione è del 52%. Fiat Professional mantiene la leadership, seguita a gran distanza da PSA e Renault. Raggiunge quasi il 7% del totale, il mercato dei veicoli leggeri ad alimentazione alternativa. Nel settore degli autocarri, i dati sono altrettanto negativi: dopo la breve ripresa del 2010 e del primo semestre 2011, molto più contenuta che nel resto d Europa, la domanda è tornata a scendere a tassi sempre più marcati, aggravandosi nel Nel 2012 sono stati rilasciati libretti di circolazione (-29% sul 2011), di questi (-28,5%) riguardano gli autocarri con ptt >16t. Iveco è sempre leader del mercato, nonostante il calo dei volumi di vendita del 24%, inferiore a quello del totale venduto. In flessione anche il mercato autobus, che con sole immatricolazioni, cala del 30% sul In particolare il comparto degli autobus finanziati registra ormai un pesante ridimensionamento (-37% sul 2011), con gravi conseguenze per il trasporto pubblico locale in termini di qualità di servizio offerto ai passeggeri, di sicurezza stradale e di impatto ambientale (mezzi vecchi e inquinanti non aiutano l ambiente). In 2012 the light commercial vehicle market experienced a heavy contraction, and stood at about 117,000 units, with a loss equal to one third of 2011 volumes (down by 32%). On 2007 (record year as for sales) the contraction was of 52%. Fiat Professional maintained its leadership, followed apart by PSA and Renault. The market of light commercial vehicles, alternatively motorized, almost attained 7% of the total. Similarly, in the truck sector, figures were negative too: after a light recovery recorded in 2010 and in the first half of 2011, far more limited if compared to what happened in the rest of the European countries, the demand went on decreasing and attaining more and more marked rates, in particular in In the year 2012, 13,741 registration documents were issued (down by 29% on 2011), of which 9,919 (down by 28.5%) were relating to trucks with PTT > 16 t. IVECO remained the market's leader, despite a decrease recorded in sales volumes (down by 24%), lower, however, than the total sales. Also the bus market was in deceleration, in decline by 30% on 2011 with only 2,131 registrations. In particular, the sector of the financed buses recorded a serious downsizing (down by 37% on 2011), with great consequences for the local public transport in terms of quality of the services offered to passengers, and also in terms of road safety and environmental impact (highly aged and polluting vehicles in circulation, dangerous for the environment)..17

18 IMMATRICOLAZIONI AUTOCARRI >3500 kg MTT NEW TRUCK REGISTRATIONS, GVW>3500 kg.18 - Autocarri per classi di peso / Trucks by range of weight Trend Var. % >16000KG Var. % Totale Var. % , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , Autocarri >=16000 kg per rete stradale e cantiere Rete stradale Var. % Rete cantiere Var. % Totale Var. % , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,5 Fonte: Elaborazioni ANFIA sulla base del numero di libretti di circolazione rilasciati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4)

19 IMMATRICOLAZIONI AUTOBUS NEW REGISTRATIONS OF BUSES.19 - Segmento / Segment Finanziati /Financed Var % Turistici / Tourist Var % s e Derivati /Minibuses Var % TOTALE / Total Var % Urbani/Interurb-Urban/Inte Chg % Chg % Chg % Chg % , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,4 Dal 2009 esclusi gli autobus <=3500 kg MTT, negli anni precedenti inclusi From 2009, excluding buses with <= 3,500 kgs GTW - Autobus - trend dei finanziati Il pesante ridimensionamento del mercato, in particolare del settore dei finanziati, ha determinato una drammatica contrazione della produzione. La crisi strutturale che sta vivendo il settore del TPL, in mancanza di un adeguata politica dei trasporti e di una crescente assenza di investimenti, sta portando questo settore industriale al collasso. Le risorse statali per l acquisto e sostituzione dei mezzi di trasporto, nel corso degli ultimi 15 anni, hanno subito una brusca frenata. Si è passati, infatti, dagli oltre 2,3 miliardi di Euro (Quadriennio ) + 1,2 miliardi di Euro (Quadriennio ) previsti dalla Legge 194/1998 e successivi rifinanziamenti sino ai 278 milioni di Euro dell ultimo quadriennio. Nel 2012 i capitoli di bilancio dello Stato relativi a questa spesa sono completamente azzerati! Da "Focus sulla mobilità urbana a fine 2011", pubblicato recentemente da ISTAT, emerge che l offerta del trasporto pubblico diminuisce nel 2011: -3,9% i posti-km per abitante erogati dall insieme dei mezzi e -5,4% i soli autobus, che rappresentano la più diffusa e consistente modalità del trasporto pubblico locale. Nel 2011 l indicatore (espresso in termini di vetture, usate nell ambito di ogni sistema modale di trasporto pubblico - autobus, tram, filobus e metropolitana - in rapporto alla popolazione) descrive una dotazione media riferita ai capoluoghi di provincia di 10,4 vetture ogni 10 mila abitanti, in leggero calo (-0,5%) rispetto al The heavy downsizing of the market, in particular in the financed bus sector, made a dramatic reduction in the production of these vehicles. The structural crisis that the Local Public Transport (TPL) is going to enduring, for lack of an adequate transport policy and in presence of a growing lack of investments, is leading this industrial sector towards a complete collapse. The State resources destined to acquisition and replacement of the means of transport, during these last 15 years, have suffered a sharp slow-down. In fact, from 2.3 billion Euros (in the years ) we have recorded 1.2 billion Euros in the years , as foreseen by No. 194/1998 Law and subsequent re-financing up to 278 million Euros of these last four years. In 2012 the State Balance chapters relating to this expenditure were fully reset to zero! As per the article "Focus on Urban Mobility at the end of 2011", published by ISTAT, the public transport demand went down in 2011 by 3.9% as for the number of places/kilometer each inhabitant, to be distributed from the whole available means, and down by 5.4% as for buses only, that represented the most widespread and solid mode of local public transport. In 2011 the indicator (expressed in terms of number of units used in every single modal system of public transport, like buses, tramways, trolley buses and underground, in relation with the population) described an average complex of means of transport referred to every major city of 10.4 carriages each 10,000 inhabitants, namely in slight decline by 0.5% on Fonte: Elaborazioni ANFIA sulla base del numero di libretti di circolazione rilasciati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4)

20 IMMATRICOLAZIONI VEICOLI PER IL TEMPO LIBERO LEISURE VEHICLE REGISTRATIONS.20 - Veicoli ricreazionali nuovi Autocaravan Var % Caravan * Var % Motorhomes Chg % Caravan * Chg % , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,1 * Includono i rimorchi adibiti a campeggio e/o abitazione - Autocaravan immatricolati secondo la modalità d'acquisto "noleggio" Autocaravan quota % Noleggio sul totale ,2% ,2% ,9% ,0% ,0% ,8% Elaborazioni ANFIA su dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Aut.Min.D07161/H4) - Camper usati Passaggi di var % proprietà netti ,3% ,4% ,9% ,7%

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE www.cramesrl.it RESISTENZE DASP-I DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE AIR046 RENAULT 0,50 AIR048 AIR267 AUDI: 80 VOLKSWAGEN: GOLF II JETTA - PASSAT SEAT: TOLEDO 191959263 191959263C

Dettagli

ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE

ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE ROTTAMAZIONE E RINNOVO DEL PARCO UNA STRADA PER LO SVILUPPO, LA SICUREZZA E L AMBIENTE Ringraziamenti Lo studio è stato realizzato dalla Fondazione Filippo Caracciolo e dell Automobile Club di Italia.

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Import-export di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Il riso rappresenta dopo il frumento la coltura più diffusa al mondo. L Italia è il principale Paese produttore ed esportatore di riso dell

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

AREA STUDI E STATISTICHE

AREA STUDI E STATISTICHE AREA STUDI E STATISTICHE L industria automotive mondiale nel 2013 Profilo dell'associazione Nata a Torino nel 1912, ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, svolge da oltre 100

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti una valutazione comparata della gestione dei rifiuti Parte una valutazione comparata della gestione dei rifiuti La Commissione europea nell Aprile del 01 ha presentato gli esiti di una ricerca eseguita

Dettagli

TRASPORTO MERCI SU STRADA

TRASPORTO MERCI SU STRADA TRASPORTO MERCI SU STRADA Analisi economico-statistica delle potenzialità e criticità di un settore strategico per lo sviluppo sostenibile Trasporto merci su strada è una pubblicazione a cura di: ANFIA

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Popolazione e famiglie

Popolazione e famiglie 23 dicembre 2013 Popolazione e famiglie L Istat diffonde oggi nuovi dati definitivi del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni. In particolare vengono rese disponibili informazioni,

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING

STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING STUDIO DELL'UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SUL CAR SHARING L'Unione Nazionale Consumatori ha condotto uno studio sul car sharing (dall'inglese car, automobile e il verbo to share, condividere ), ossia sull'uso

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da

LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE PRESTAZIONI. Prodotto e distribuito in Italia da LUBRIFICANTI TOTAL L'INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLE Prodotto e distribuito in Italia da EMISSIONI INQUINANTI: EVOLUZIONE EUROPEA DEI LIMITI REGOLAMENTARI LIMITI ALLE EMISSIONI INQUINANTI HC g/km Euro 2

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

VI Rapporto su enti locali e terzo settore

VI Rapporto su enti locali e terzo settore COORDINAMENTO Michele Mangano VI Rapporto su enti locali e terzo settore A cura di Francesco Montemurro, con la collaborazione di Giulio Mancini IRES Lucia Morosini Roma, marzo 2013 2 Indice 1. PREMESSA...

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile

Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della Sardegna e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Obiettivi Europa 2020 e Indicatori di Posizione della e dell'italia Valori degli indicatori aggiornati all'ultimo anno disponibile Fonti: Eurostat - Regional statistic; Istat - Politiche di Sviluppo e

Dettagli

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica

RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto. ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica RETE DI RICARICA il Nuovo Servizio il Terzo Prodotto ev-now! Ente Privato di Ricerca, Sviluppo e Promozione della Mobilità Elettrica AUTOGRILL: un esempio di successo! Installata la prima colonnina di

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA

COSTI ANNUI NON PROPORZIONALI ALLA PERCORRENZA CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE Per "costo di esercizio del veicolo", è inteso l'insieme delle spese che l'automobilista sostiene per l'uso del veicolo, più le quote di ammortamento (quota capitale e quota

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura

Irepa Informa. Anno 2 Numero 2 2 Trimestre 2009. Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Irepa Informa Anno 2 Numero 2 2 Trimestre Analisi trimestrale per il settore della pesca e acquacoltura Le dinamiche congiunturali del secondo trimestre Nel secondo trimestre, i principali indicatori congiunturali

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale

( ) ( ) 0. Entrata e uscita dal mercato. Entrata e uscita dal mercato. Libertà d entrata ed efficienza. Libertà d entrata e benessere sociale Entrata e uscita dal mercato In assenza di comportamento strategico, le imprese decidono di entrare/uscire dal mercato confrontando i guadagni attesi con i costi di entrata. In assenza di barriere strategiche

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA

OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA OSSERVATORIO NAZIONALE IMMOBILIARE TURISTICO 2014 SUL MERCATO DELLE CASE PER VACANZA 1 AGOSTO 2014 SINTESI PER LA STAMPA L Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2014 di FIMAA-Confcommercio (Federazione

Dettagli

Veicoli più puliti e carburanti alternativi

Veicoli più puliti e carburanti alternativi O2 P o l i c y A d v i C E n ot e s L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita ed efficiente in termini energetici.

Dettagli

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA 1 Unioncamere Basilicata RAPPORTO ANNUALE 2002 DELL OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA Il ruolo del turismo nell economia

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300

Nuova Panda Sconto 12% POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 500L Nuova Panda POP Extrasconto 400 Easy con clima E xtrasconto 650 Lounge con pack premium Extrasconto 650 Natural Power E xtrasconto 300 Bravo Extrasconto 1.100 cumulabile con rottamazione 400 500 e

Dettagli