Generalitat de Catalunya Departament d Ensenyament Escoles Oficials d Idiomes. ITALIÀ Prova Mostra LLEGIU ATENTAMENT AQUESTES INSTRUCCIONS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Generalitat de Catalunya Departament d Ensenyament Escoles Oficials d Idiomes. ITALIÀ Prova Mostra LLEGIU ATENTAMENT AQUESTES INSTRUCCIONS"

Transcript

1 Generalitat de Catalunya Departament d Ensenyament Escoles Oficials d Idiomes ITALIÀ Prova Mostra LLEGIU ATENTAMENT AQUESTES INSTRUCCIONS Aquest quadernet conté les proves de: Comprensió escrita Comprensió oral Ús de la llengua 50 minuts 40 minuts 30 minuts Durada total aproximada 120 minuts En acabar aquest quadernet, hi haurà un descans de 30 minuts i, a continuació, s administrarà la prova d Expressió i interacció escrita. S assignarà dia i hora per a la prova d Expressió i interacció oral. Important Contesteu al Full de respostes, no en aquest quadernet. Les anotacions que feu en aquest quadernet no es tindran en compte. Al final de la prova, heu de lliurar el Full de respostes, amb totes les dades, i aquest quadernet.

2 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA Testo 1 Leggete il testo e poi inserite gli enunciati, che sono stati tolti, nei punti corrispondenti, segnandoli con una croce (X) sul Foglio delle Risposte. A B C D E F G H x J Accendi la tua radio, per favore Ho riscoperto la radio. È successo per caso quando ho cambiato la macchina. Vuole anche l autoradio? Mi chiede il venditore. Non ne sento la necessità (causa presenza tv, la radio di casa tace ormai da anni) ma, lì per lì, accetto. Per mio figlio che sta per prendere la patente (cuore di mamma, chissà quante volte mi chiederà le chiavi dell auto). Alla consegna mi spiegano come funziona. Ascolto distratta, tanto penso, non accenderò mai. Odio viaggiare con il sottofondo dei commenti alle partite di calcio o di certa musica martellante che ti fa saltare i nervi. 1. La mia vita da pendolare non cambia, se non per l automobile, più scattante, confortevole e senza spifferi. Fino a quando mi capita di fare un viaggio di notte e scoppia un temporale. Pioggia torrenziale, lampi, scarsa visibilità. 2. Come vorrei avere accanto qualcuno che mi parlasse. Basterebbe una voce... e qui mi ricordo della radio. 3. Proviamo. Com era? Accensione, primo tasto a destra, volume, barretta su e giù: prendo l ultimo notiziario. Grazie Marconi, funziona, mi sento già in compagnia. È così che riscopro il modo più antico di comunicare via etere. E mi piace. 4, in viaggio verso il lavoro, e della sera al rientro. Apro con il giornale-radio, un modo per selezionare le notizie da approfondire più tardi, sul quotidiano. 5 : il tono convincente dello speaker mi fa accettare come normale l ora di coda che farò sulla tangenziale per lavori in corso (non mi annoio, c è la radio!). 6 cioè, come far sorridere la gente coinvolgendola in telefonate autoironiche e anche un po demenziali (se nell auto accanto alla vostra c è una che si agita e ride da sola, niente paura, sono io: non so resistere alla simpatia dei due creativi conduttori). Mi sveglio la mattina con lei: la voce del dj che mi aggiorna sulla hit-parade, oppure il tono serio e un po accelerato del giornalista che fa la sintesi dei fatti della giornata. II tutto condito dalla pubblicità. Che, 7, deve colpire l immaginazione. Pensate quanta abilità ci vuole per simulare un desiderio, una sorpresa, un emozione, senza le immagini. Ed è proprio questa riflessione che mi ha fatto rivalutare la radio. Non ci sono immagini a commentare le frasi. II compito di coinvolgere e incuriosire è affidato solo alle parole. Se ben usate aiutano l ascoltatore a vedere luoghi e situazioni e gli stimolano la fantasia. 8. E pare che lo facciano bene, se negli ultimi dieci anni, secondo i dati forniti da Audiradio, i radio-fans italiani sono passati da 26 a 35 milioni. Non siamo ancora alle medie americane (pare che negli Usa nove persone su dieci siano quotidianamente sintonizzate su un emittente radio), ma la sfida è aperta. 9. Fatelo anche voi. La mattina, la notte, in casa, in auto. Quando vi pare. 10 : troverete attualità, risate e cultura: tante voci pronte a fare da colonna sonora alla vostra giornata e a regalarvi momenti di relax. Luisa Guerini Rocco, Donna Moderna 17 2

3 A. Poi non ci penso più B. E a me piace sostenerla con il mio piccolo contributo di ascoltatrice C. Meglio di niente! D. Segue il programma di evasione E. Poi le informazioni sulla viabilità F. Ora sono un ascoltatrice delle prime ore del mattino G. Fate uno stacco, pigiate un tasto e sintonizzatevi su un programma H. In ogni programma le parole hanno la responsabilità di catturare l attenzione, di fare audience I. Sola, sulla strada, mi prende il panico J. Per farsi notare CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA 3

4 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA Testo 2. Incontrare la sovrana d Inghilterra: istruzioni per l uso Leggete il testo e decidete se le affermazioni che seguono sono Vere o False, segnandolo con una croce (X) sul Foglio delle Risposte. x F Piccolo vademecum di etichette per evitare brutte figure Nessuno tocchi la regina: è questa la prima regola del protocollo reale. In teoria soltanto il suo primogenito Carlo e il primo ministro (ma solo durante la cerimonia del conferimento del mandato) hanno diritto di baciarle la mano. In realtà, la regina Elisabetta non si aspetta che tutti, soprattutto all estero, si conformino alle rigide regole dell etichetta reale. Anzi, nelle sue precedenti visite in Italia, nel 1961 e nel 1980, pare che abbia apprezzato le galanterie riservatele dai presidenti Giovanni Gronchi e Sandro Pertini. Il baciamano non si usa in Gran Bretagna: è considerato stravagante. Meglio la stretta di mano, purché non sia troppo energica. Benché sia d obbligo in situazioni formali nel Regno Unito, la regina non pretende l inchino e tanto meno la riverenza femminile (in cui Margaret Thatcher era bravissima) quando è all estero. Non ama essere presa sottobraccio, né toccata come se fosse un santone (le succede spesso, però), né baciata o abbracciata come usava la più spontanea principessa Diana, e ormai anche il principe Carlo. Meglio farla parlare per prima, ma questa regola si allenta un po all estero. Preferisce iniziare lei lo scambio di battute (se si è in piedi) o la conversazione (se si è seduti a tavola). Tranne che al momento dell incontro, non va chiamata maestà, ma signora. Mai girarle le spalle, neanche quando ci si allontana: bisogna camminare all indietro. Per il protocollo inglese, essere troppo eleganti è altrettanto scortese che essere troppo informali. Per gli incontri a invito, il protocollo specifica sempre la tenuta. Anche perché per la regina le famose mises, quei vestiti di colori sgargianti e i cappellini vistosi, non sono una scelta personale ma una tenuta di lavoro: per esempio, un abitino giallo canarino serve per essere identificabile dalla scorta nella folla. La regina, secondo il buon gusto britannico, detesta il vantarsi di frequentazioni altolocate, l uso dei titoli nobiliari, lo sfoggio di ricchezza. Di solito reagisce con uno sguardo gelido e silenzioso. Essere presentati alla regina significa aver pronto qualche argomento di conversazione adeguato. I suoi preferiti riguardano campagna, cani, cavalli, bestiame, tempo, ma vanno benissimo gli argomenti di vita quotidiana. Evita del tutto politica, religione e soldi. Durante i ricevimenti non fa mai la domanda Di che cosa si occupa?, ma domanda più sottilmente: Ha progetti particolari di cui si sta occupando attualmente?. Il che permette risposte diverse. Adatt. da Panorama, 19 /10/2000 4

5 11. Il baciamano è proibito perfino al primo ministro tranne che nelle occasioni importanti 12. Nei paesi stranieri è normale rispettare le regole di comportamento previste dalla regina 13. La regina d Inghilterra, quando è nel proprio paese, non vuole né l inchino né la riverenza femminile. 14. La principessa Diana aveva l abitudine di abbracciare la regina in pubblico. 15. In certe circostanze la regina potrebbe accettare di non essere lei a iniziare la conversazione. 16. Il protocollo inglese impone che le conversazioni lunghe si mantengano a tavola. 17. Bisogna rivolgersi alla regina con degli appellativi diversi secondo il momento. 18. Non bisogna in nessun caso voltarsi quando si è davanti alla regina. 19. Si dice che la regina preferisca i colori appariscenti. 20. La regina si comporta freddamente davanti a persone a cui piace pavoneggiarsi. 21. Con la regina è meglio parlare del più e del meno. 22. La regina ama conoscere i propositi degli altri. CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA 5

6 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA Testo 3. Notizie flash Scegliete il titolo corretto per ciascuna notizia. Segnatelo con una croce (X) sul Foglio delle Risposte. a x c 23. a) Da vittima a killer b) Partire è un po morire c) Vacanze incubo per gli italiani Due connazionali sono stati rapiti e liberati nello Yemen, mentre altri due sono stati feriti da un poliziotto ubriaco in Thailandia. 24. a) Scontro fra treni b) Inferno sui treni c) Zona pericolo Il deragliamento del Reggio Calabria-Torino ha provocato 6 feriti mentre il crollo di una gru a Roma Casilina ha bloccato diecimila passeggeri, dividendo l Italia in due. 25. a) Cancro e affari nel mondo del pugilato b) L amore acerbo c) Compra l orecchio staccato da Tyson Il collezionista americano Pete Stevens ha acquistato per 30 milioni di lire il lembo di cartilagine di Holyfield. 26. a) In discoteca arriva il silenziatore b) Auricolari magici c) Inquisizione senza veli Per legge nei luoghi pubblici il volume non potrà superare una soglia stabilita. Un apparecchio staccherà la corrente a chi sgarra. Fatti e persone, Oggi,

7 Testo 4. Notizie Scegliete il titolo corretto per ciascuna notizia. Segnatelo con una croce(x). 27. a) Troppa velocità in fase di decollo, si rischia il disastro a Linate b) Incidente a Malpensa, evitato scontro tra jet c) Incidente aereo a Bologna a b c A causa del maltempo, un piccolo Cessna da turismo, dopo essersi schiantato in un campo vicino all aeroporto, ha preso fuoco. I morti sono cinque: il pilota Guglielmo Zamboni e quattro amici. 28. a) Debuttano le vie con nome a pagamento b) Personaggi locali per i nomi delle strade c) Legge sulle strade private Il sindaco di San Giorgio del Sannio (Benevento) ha inaugurato le prime due strade, acquistate dai familiari di un medico e di un preside. 29. a) Contrordine in Cina: bonus per le figlie b) L Italia sempre più vecchia c) Boom degli assegni di maternità Oggi, 16 marzo 2005 Oggi, 16 febbraio 2005 Secondo l Inps*, nel 2004 c è stato un incremento del 38,2 per cento rispetto al In calo, invece, le richieste per pensioni di anzianità (-18 per cento). CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ESCRITA Oggi, 6 ottobre 2004 * Inps: Istituto Nazionale Previdenza Sociale 30. a) Lite per il fumo, muore d infarto. b) La moda piange il fondatore di Replay. c) Cinema in lutto, addio ad uno dei grandi attori. Claudio Busiol, 47 anni, è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Asolo (Treviso). L imprenditore è stato colpito da un infarto. Oggi, 16 febbraio

8 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ORAL 8 Testo 1. La scuola Vedrete due volte un frammento di una trasmissione in cui parlano dei ragazzi della Scuola Roberto D Azeglio. Decidete se le seguenti affermazioni sono Vere o False e segnatelo con una croce (X). V x Desideri generici 1. Che si possano imparare cose utili nella vita. 2. Che si possa parlare senza inibizioni del corpo umano. Sul compagno ideale 3. Che sia di gradevole compagnia. 4. Che sappia copiare. 5. Che sia un bravo ragazzo. Sull insegnante ideale 6. Che porti gli occhiali. 7. Che lasci molto tempo per la ricreazione. 8. Che sia grassottella. Testo 2. Viterbo Vedrete due volte una notizia su Viterbo. Decidete se le seguenti affermazioni sono Vere o False e segnatelo con una croce (X). x F 9. Le mura di Viterbo erano crollate prima che arrivasse il Prefetto. 10. L intervento sulle mura di Viterbo è stato finanziato integralmente dallo Stato. 11. Molte città italiane stanno cercando di rilanciare il turismo di massa. 12. Le case editrici sono in contatto con l Amministrazione. 13. Il Touring ha dedicato una guida a Viterbo. 14. Da anni il Touring Club organizza dei viaggi per far conoscere l Italia. 15. Gli ambientalisti sono contrari alla Mille Miglia. 16. Secondo M.Ausenda bisogna rilanciare l uso dell auto per fare turismo. Testo 3. Servizio: una bici per tutti Vedrete un servizio giornalistico sull uso della bicicletta a Ferrara. Scegliete la risposta corretta e segnatela con una croce (X). x b c 17. Secondo uno degli intervistati, i ferraresi usano spesso la bicicletta anche perché a) gli piace fare dello sport. b) si preoccupano dell ambiente. c) le strade di Ferrara sono in salita. 18. Nel 1996, il comune di Ferrara per migliorare la qualità di vita del centro storico si è preoccupato di a) tracciare un percorso di 70 km ad uso di biciclette o scooter elettrici. b) istituire un ufficio di noleggio di scooter elettrici. c) distribuire gratuitamente sedie a rotelle elettriche. 19. La signora Febbrina è molto soddisfatta dei progetti messi in atto dal Comune perché a) è stata premiata con una bicicletta elettrica. b) può risparmiare mezz ora 40 minuti di lavoro. c) arriva al lavoro in metà tempo. 20. I rifornimenti e le spedizioni delle merci ai negozi della città avvengono a) escludendo il passaggio di camion e camioncini nelle zone più verdi. b) grazie ad un uso razionale di automezzi poco inquinanti. c) attraverso mezzi pubblici che vanno esclusivamente a metano.

9 21. Nel 2002 si è assistito ad una riduzione, rispetto all anno precedente, di un 80% a) della produzione di gas di scarico. b) dell utilizzo di combustibile a metano. c) della circolazione di gas a metano. 22. Alla fine la giornalista constata che tutte queste misure adottate a Ferrara contribuiscono a a) non utilizzare più le automobili. b) limitare il consumo dei carburanti a metano. c) adottare un uso intelligente dei veicoli a motore. Testo 4. Ordine di Malta Vedrete una notizia sull Ordine di Malta. Scegliete la risposta corretta e segnatela con una croce (X). a x c 23. I cavalieri di Malta sono a) quasi dodicimila. b) dodicimila. c) più di dodicimila. 24. L Ordine di Malta a) lavora in tutti i paesi sottosviluppati. b) si preoccupa di problemi sociali. c) collabora nella difesa della cristianità. 25. I cavalieri di Malta a) sono rappresentati in diversi Paesi. b) si sentono fieri di avere il proprio governo. c) sono ambasciatori della pace nel mondo. Testo 5. Notizia: Perdita del patrimonio culturale Ascoltate questo servizio sulla perdita del patrimonio culturale. Scegliete la risposta corretta e segnatela con una croce (X). a b x 26. La giornalista illustra a) i risultati scontati di un inchiesta rivolta a tutti gli studenti italiani per la quale ci sono voluti cinque anni. b) i sorprendenti risultati condotti su alunni di soli 5 anni. c) il resoconto di uno studio condotto durante cinque anni su un campione di alunni. 27. La giornalista afferma che a) la maggior parte degli intervistati potrebbe in futuro perdere la capacità di leggere e di scrivere. b) oltre la metà degli intervistati non conosce bene l alfabeto. c) oltre la metà degli intervistati è a rischio di analfabetismo 28. Il basso grado di conoscenza della sintassi provoca a) una scarsa capacità di ragionare. b) l incapacità di terminare la scuola elementare. c) la mancanza di buoni ragionieri. 29. Il Centro Europeo dell Educazione certifica che a) più del 63 % dei nostri giovani non sa leggere un giornale. b) oltre il 63% dei nostri giovani sa leggere un giornale. c) più del 63% dei nostri giovani raramente legge un giornale. 30. Analizzando i dati della ricerca si osserva la necessità di a) verifiche e castighi più severi da parte di genitori ed insegnanti. b) una maggiore frequenza da parte dei ragazzi di centri d apprendimento. c) un maggior grado di coinvolgimento da parte delle famiglie. CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI COMPRENSIÓ ORAL 9

10 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI ÚS DE LA LLENGUA Prima parte Testo 1. II re nudo Leggete i seguenti testi, scegliete l opzione corretta e segnatela con una croce (X). a x c d Molti anni fa viveva un imperatore che spendeva tutti i suoi soldi per comperare abiti nuovi. Nonostante quella debolezza era un buon sovrano, e nel suo regno la gente stava bene. Ma era molto meno saggio di quanto i suoi fedeli sudditi amavano credere. Un giorno arrivarono in città due imbroglioni. Dissero a tutti che erano dei tessitori straordinari, e che 1 telai uscivano le stoffe più belle del mondo, capaci per di più di rendere invisibili chiunque le indossasse. Ma in realtà vendevano aria. L imperatore, pero, ci cascò in pieno. Diede dunque un 2 mucchio di quattrini a quei due perché gli facessero uno splendido vestito, e attese impaziente di vedere che cosa avrebbero combinato. Dopo qualche giorno, i due tessitori tornarono al Palazzo. Andarono dall imperatore e 3 dissero di spogliarsi e misero accanto al suo trono un grande pacco dicendogli che poteva indossare senza problemi i suoi abili nuovi. L imperatore fece come avevano detto. Si spogliò tutto, e 4 il pacco con il cuore che batteva forte. Nel pacco non c era un bel niente, ma i due imbroglioni dissero: Che ve 5 pare, Maestà? Non è forse stupenda la stoffa? È tanto leggera che pesa come l aria. E non sono belli i disegni?. L imperatore non vedeva niente, ma disse tra sé: È giusto. Dopo tutto, questi abiti nuovi rendono invisibile chi 6 indossa. Come si fa a vederli?. Non vedevano niente nemmeno i ministri e i cavalieri, 7 i due imbroglioni erano così convincenti, e l imperatore era così soddisfatto, che non osarono manifestare 8 dubbi. L imperatore fece 9 il gesto di mettersi addosso giacca e calzoni, e poi domandò: Che ve ne pare?. Era completamente nudo ma tutti convennero che aveva un vestito bellissimo, che pareva addirittura trasformato. È il vestito più bello che abbiate mai avuto, dissero. Parete più giovane del vostro solito. L imperatore si girava davanti 10 specchio, e si convinse di avere un abito bellissimo addosso e perfino un manto d ermellino con lo strascico. Fantaghirò e altre storie, Le grandi fiabe di NOI 1. a) dai suoi b) dei suoi c) dai loro d) dei loro 2. a) bell b) bello c) bei d) bel 3. a) li b) Le c) La d) gli 4. a) aprii b) aprì c) apre d) apri 5. a) Le b) ci c) li d) ne 6. a) li b) le c) gli d) gliene 7. a) purché b) ma c) oppure d) sebbene 8. a) suoi b) i suoi c) loro d) i loro 9. a) dunque b) anzi c) nemmeno d) sebbene 10. a) dello b) allo c) del d) dallo 10

11 Testo 2. Se lui è il boss Possedete un cane? Allora avete anche un insostituibile occasione per diventare un leader. O, ai suoi occhi, un autorevole capobranco. Non perdetela. Perché altrimenti. Un giorno di questi, concedetevi un esperienza illuminante: andate nel parco della vostra città, avvicinatevi a un proprietario di cane che scorrazza e buttate lì una semplice osservazione, tipo: «Bello, di che razza è?» o «Quanti anni ha?». Basterà per innescare, 11 parte dell orgoglioso possessore del quadrupede, un lungo resoconto di come Ettore (o un altro inverosimile nome canino) sia intelligente, vivace, affettuoso eccetera eccetera. In genere, il racconto termina con queste parole: «In casa nostra, 12, comanda lui». Il che non è affatto una battuta ironica. Immaginate un ospite fisso che 13 notte salta sul letto, si mette a dormire in mezzo e non si sposta neanche a spintoni; decide lui quando alzarsi al mattino; si piazza d abitudine nella poltrona più comoda della casa; entra nelle stanze per primo, spesso 14 ; pretende sempre di mangiare qualcosa dal piatto altrui; quando si va fuori, tira nella direzione che vuole; e se incontra qualcuno gli dà un benvenuto esagerato oppure 15 guarda, è il caso di dire, in cagnesco. Ecco, moltissimi cani - forse anche il vostro, se ne avete uno - si comportano così. Convinti di essere il capofamiglia o il capobranco, il leader del gruppo, il boss della situazione. Non sono 16. È il padrone che, senza rendersene conto, trasmette questa illusione attraverso una serie ripetuta di segnali. Risultato: l adorabile cucciolo si trasforma in un piccolo tiranno, se va bene; se va male, in un animale ansioso e nevrotizzato, dominante e rissoso con i suoi simili e talvolta instabile o 17 aggressivo con le altre persone. L origine del problema? Non abbiamo idea di chi siano davvero i cani. Di come ragionino. E di come interpretino, al di là delle nostre intenzioni, i messaggi che inviamo loro. Lo sostiene Stephen Budiansky, esperto di psicologia animale, nel suo ultimo libro L indole del cane. Un saggio rigoroso ma anche ironico, 18 emerge la vera identità del Canis familiaris, addomesticato dall uomo 12 mila anni fa. «I cani sono animali straordinariamente belli e interessanti» premette l autore, 19 ovviamente di diversi esemplari, «ma appartengono a quella ristretta cerchia di truffatori, veri maestri nella loro arte, che ci lasciano gabbati e contenti». Capaci di assumere il pieno controllo operativo della famiglia in cui vivono e il dominio della casa e «costringendo quelli che formalmente sarebbero i loro proprietari a sottostare alla routine 20 essi imposta». CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI ÚS DE LA LLENGUA di Daniela Mattalia, da 26/11/ a) per b) di c) da d) dalla 12. a) già b) ormai c) allora d) finalmente 13. a) alla b) da c) di d) per la 14. a) urtandolo b) urtandola c) urtandone d) urtandoci 15. a) le b) la c) lo d) gli 16. a) assennati b) pazzeschi c) impazzati d) pazzi 17. a) in assoluto b) addirittura c) necessariamente d) per forza 18. a) dal quale b) dal cui c) di cui d) del quale 19. a) padrone b) padre c) padrino d) patrono 20. a) in b) di c) per d) da 11

12 CERTIFICAT DE NIVELL INTERMEDI ÚS DE LA LLENGUA Seconda parte Scegliete la giusta opzione e segnatela con una croce (X). a x c 21. Quando a Roma, capirai molte cose degli italiani. a) vada b) stia c) fossi andato d) sarai andato 22. Se lo dici a, non lamentarti poi che lo sappiano tutti! a) qualunque b) qualsiasi c) chiunque d) qualcun 23. Con chi vai al cinema stasera? Con Monica, la ragazza sono andata a cena l altra sera. a) da chi b) con chi c) con quale d) dalla quale 24. Ci presti questo CD? Sì, me lo riportiate intatto a) sebbene b) a patto che c) magari se d) anche se 25. Grazie mille per avermi accompagnato alla stazione! a) Si figura! b) Ci mancherebbe altro! c) Non ti preoccupare d) Non fa niente 26. Credo che Marco quest estate un viaggio all estero con la sua fidanzata. a) avesse fatto b) facesse c) faccia d) farebbe 27. cosa tu dica, non servirà a farmi cambiare idea! a) Qualunque b) Qualcuna c) Qualche d) Alcuna 28. Esco, di qualcosa? a) hai bisogno b) bisogni c) manca d) occorre 29. Se prendi la macchina, non in centro, c è un traffico infernale! a) vai b) andare c) vada d) andresti 30. È già finito il prosciutto? Che strano, ne ho comprato più solito. a) che il b) dal c) del d) al 12

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007 Milano, giugno 2007 Tempi che corrono Ore 8.30 Maria si siede al tavolo con la sua colazione: cappuccio, brioche e una spremuta d'arancia. Comincia a sfogliare il giornale, ma è distratta... Non dalla

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli