GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA"

Transcript

1 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Agenzia ITALPRJESS Italia Oggi Agenzia ADNKRONOS RASSEGNA STAMPA II Giornale CENTONO VE Quotidiano di Sicilia IL SOLE 24 ORE II Messaggero CORRIERE DELLA SERA RAITV RAISSicilia MEDIASET A cura di Sandro Cuzari Motore di ricerca Eco della Stampa Articoli ad uso esclusivo del CAS non riproducibili

2 Gazzetta del Sud Quotidiano Pagina 1 Foglio [ESSINA-In; tangenziàle it^ Provvidenza, nessuna telecamera sul luogo dell'incidente stradale tsarebbero impianti di videosorve gianza in-prossimità del punto della tangen zialé (nella foto!)' in cui la Fiat Seicento di Provvidenza Grassi è volata via dal viadotto Bordonaro; Nessun ausilio, quindi, dai filmati decisivi, a;.queste punto, i riscontri effettuati dal'ris; e dalla-polizia stradale per ricostruire con.esattezza.léfasi di quello che per gli inve "Brigatori appare come un incidente stradale -.. In' questa settimana, inoltre, i sei indagati del Consorzio autostrade "siciliane, ricéveranno gli avvisi di garanzia emessi dal sostituto procuratore Diegi Capece, Munitolo, mentre do mani sarà conferito l'incarico per l'autopsia sui resti del corpo di Prowy Dal canto suo, anche la difesa nominerà i pentì di parte. Saranno1 i rilìe.vi del Ris sulla carrozzeria del- -la%fiat Seicento a dire se l'auto sìa stata o meno tamppnata, ipofesi che si è. fatta strada nelle ultime,ore >- PAG 15 E23 Gazzetta dei Sud Ritaglio starapa. ad. uso esclusivo del destinatario, non riproducibila.

3 Non vi sarebbero impianti di videosorveglianza attivi nel punto della tangenziale- Domani l'incarico per rautopsia. I riflettori si spostano: dal'quale è precipitata la Fiat Seicento condotta dalla ventisettenne su chi ha lavorato nell'area della cabina elettrica Rlccardo D'Andrea Nelle prossime'ore si consume^ ranno alcuni 'passaggi fondamentali per fare luce sulla fine di Provvidenza Grassi. I sei funzionali del Gas1 iscritti nel registro degli indagati dal sostituto procuratore Diego Capece MÌnutolo riceveranno gli avvisi di garanzia, mentre domani verrà conferito l'incarico per l'autopsia sui resti del corpo della ventisettenne di Santa Lucia sopra Contesse..Intanto, sul fronte1 della ricostruzione degli ultimi attimi di vita della donna, si cercano ulteriori elementi che possano dare ancor più. credito all'ipotesi investigativa privilegiata, ossia 11 tragico incidente. Anche ieri, eseguiti sopralluoghi sui luoghi in cui da giovedì sera si sono accesi i riflettori: il ' tratto dellatangenzialeall'uscita della galleria Bordonaro, dacui sarebbe precipitata la Fiat Seicento, e l'area sotto il cavalcavia in cui e stata ritrovata as- ' sieme al cadavere della povera commessa. Confermato che neidue punti non si trovano telecamere di videosorveglianza attive da cui poter ricavare le immagini del sinistro. Tesi, quella dell'incidente,- basata,.essenzialmente, sulla scoperta della targa dell'utilitaria ai margini della corsìa sinistra della tangenziale, vicino al guardrail. Tornando all'esame- necroscopico, serviranno circa due mesi per conoscerne l'esito e piazzare nel rompicapo le tessere della data e delle cause del decesso. Insettimana, poi, la difesa si giocherà le sue carte. L'avvocato Giuseppinalaria, scelto dalla famiglia Grassi' per ottenere «verità e giustizia» e sciogliere i tanti nodi che caratterizzano il caso, oltre al professor Criniti, Un carabiniere del Ris esegue i rilievi sulla. Rat Seicento appena recuperata dall'area collinare sotto il cavalcavia dell'università di. Catanzaro, nominerà altri periti di'parte. La stessa cosa farà il magistrato titolare del fascicolo; diesi affiderà a un ingegnere con l'obiettivo di ricostruire,l'esatta dinamica dell'incidente. I riflettori, quindi, si- sposteranno -sulle condizioni delle barriere -protettive all'uscita del tunnel (un video dimostrerebbe come il 23 luglio, 13 giorni dopo l'ultimo avvistamento di Provvy fossero integre) ; sui vistosi danni riportati.dall'automobile; sul luogo dell'impatto. I rilievi del Ris dovranno stabilire l'eventuale presenza di tracce di vernice di altri. veicoli sulla. carrozzeria della Fiat Seicento. Se fossero.riscontrate,, allora l'ipotesi del tamponamento si farebbe strada, archiviando definitivamente quella dell'incidente autono-' mo. Ma altri aspetti che meritano i dovuti approfondimenti sono legati alla conduzione delle ricerche dopo la scomparsa di Provvidenza (inadeguate a giudizio dei parenti) e alla disattenzione di qualcuno. A tal proposito, è probabile che il magistrato convochi nel suo ufficio chi, a'settembre, ha eseguito i lavori di tinteggiatura della cabina elèttrica accanto alla quale giaceva il mezzo dì traspone di proprietà della donna, per capire se fosse lì realmenteesefosse stato notato o meno. Darisolvere pure il giallo dell'ultimo segnale del telefonino della 27enne, captato dalla cella tra Bordonaro e Santa Lucia. Perché non sono state approfondite le ricerche sia in tangenziale che ai piedi del viadotto, dato che il tragitto dell'auto appariva scontato? Interrogativo che assieme a tanti altri trasforma in un giallo la storia di Provvy. H GAZZETTA DEL SUD del^u

4 Sicilia, le indagini sulla morte di Prowy Grassi: avvisi di garanzia però dirigenti Gas Scritto da Redazione CanicatU Web Notizie il 27 gennaio 2014, alle 06:30 archiviato in Costume e società. cronaca Sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RS Puoi lasciare un commpn^ " "- -' ' I! sostituto procuratore di Messina Capece Miniitelo ha emesso ieri sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi, 27 anni, la giovane scomparsa per sei mesi e il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto. Secondo gli inquirenti la giovane sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. Martedì la procura conferirà l'incarico per l'autopsìa. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell' incidente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. * Photo Gallerv.

5 Gazzetta del Sudiine nata Pagina Foglio 1/3 Gazzetta del Sudime domenica 26 gennaio 2014 Cerca nel sito: Messina Sei indagati per la morte di Provvidenza 26/01/2014 fl sostituto procuratore Capece Munitolo ha emesso avvisi di garanzia nei confronti dei vertici del Consorzio autostrade siciliane. Martedì incarico per l'autopsia. La difesa sceglie i consulenti di parte Si tinge sempre più di giallo la morte di Provvidenza Grassi. Quel cadavere ritrovato giovedì sera dopo sei mesi accanto ad una cabina elettrica del Gas, assume adesso i contomi del mistero. Per gli investigatori si tratta di incìdente stradale che poi, perlina lunga serie di strane combinazioni, non è stato scoperto fino a due giorni fa. Per la famiglia di Prowiden7-a potrebbe esserci dell'altro dietro la morte dcllaragazza e soprattutto dietro il mancato ritrovamento del corpo e dell'auto. Un primo aiuto potrà giungere dall'autopsia che il sostituto procuratore Diego Capece Miniitelo, titolare dell'inchiesta, dovrebbe conferire martedì al medico legale, n magistrato intende nominare anche un secondo perito, un ingegnere che ricostruisca la dinamica dell 'incìdente ed eventualmente cancelli le nubi che risono addensate su questo caso. Polizia stradale e Carabinieri sono sempre più convinti che Prowy sia morta ascguito di un volo di una ventina di metri dal viadotto Bordonaro della tangenziale la notte del 10 luglio scorso mentre da Rometta, dove aveva trascorso la serata a casa del ridanzato, tornava a casa a S.lucia sopra Contesse. C'è E guard rafl danneggiato ed è stata trovatali vicino la targa anteriore della sua Fiat 600. L'auto è poi piombata ad un metro dalla rete di recinzione della cabina elettrica. Una ricostruzione plausìbile ma che, come ha detto ieri Ìl legale della famiglia l'avvocato Giuscppina [aria, solleva molti dubbi. Intanto al momento nessuno può affermare con certezza che si sia trattato di incidente autonomo. E' possibile che un altro mezzo possa aver urtato l'utilitaria, facendolasbandare e provocando il volo dal viadotto in un punto in cui la barriera protcttivaè molto bassa Eventualità che potrà essere accertata dal perito nominato dal magistrato. E poi ci sì chiede come sia possìbile che per sei mesi nessuno abbia notato l'auto accanto alla cabina elettrica. Eppure altri operai sì sarebbero recati in quel posto in questi mesi e sicuramente avranno notato l'auto. Come mai nessuno ha segnalato la presenza della 600? Possibile che un cadavere in avanzato stato di decomposizione non emanasse cattivo odore? rnterrogativi ai qual bisognerà dare una risposta ad una famiglia che per sei mesi ha sperato giorno dopo giorno di poter riabbracciare la loro Prowy. Ritaglio stampa ad uà o esclusivo del destinatario, non riproducibile.

6 IGIORNALIDISICILIA IT(WEB2) Direttore Gianni Contino PRIMA PAGINA CRONACA POLITICA ATTUALITÀ ECONOMIA CULTURA SPETTACOLO SPORT LETTERE Cronaca Domenica. 26 Gennaio 2014 Morte di Provvidenza Grassi, 6 avvisi di garanzia per omicidio colposo < Messina, 26 gen. - Sono sei gli avvisi garanzìa emessi dal sostituto procuratore di Messina, Diego Capece Minutalo, nei confranti di altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati di omicidio colposo per la morte della 27enne Provvidenza Grassi. Il cadavere della giovane, infatti, è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto ai piedi di un pilone del cavalcavia dell'autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza di sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e il 10 luglio dello scorso anno. Secondo l'ipotesi del magistrato la causa della morte della donna, trovata all'interno della Fiat 600, potrebbe dunque essere la cattiva manutenzione della tangenziale di Messina. Martedì intanto, la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quella dell'incidente stradale ed i magistrati hanno nominato un consulente per ricostruire la dinamica dell'incidente e stanno valutando eventuali omissioni. I familiari della ragazza, invece, ritengono improbabile che nessuno se ne sìa mai accorto.

7 INFORMASICILIA.IT (WEB) HOME COLLABORA CON NOI PUBBLICITÀ CHI SIAMO REDAZIONE E CONTATTI informasicilia IL PRIMO SITO SICILIANO D'INFORMAZIONE DAL 1999 Ambiente Arte e Cultura Cronaca Esteri Finanza Istruzione Lavoro Politica Salute e Benessere Scienza e Tecnologìa Sicilia Archiviato in] Cronaca, Cronaca Regionale MESSINA: MORTE PROWY GRASSI, EMESSI 6 AVVISI DI GARANZIA Autore: Redazione - 26 gennaio "Continuano le indagini sulla misteriosa morte di Provvy Grassi, secondo gli inquirenti la giovane, scomparsa a luglio, sarebbe morta in un incidente stradale cadendo da un particolare luogo dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. Martedì prossimo la procura darà l'incarico affinchè si possa procedere all'autopsia del corpo." Messina. Continuano le indagini che hanno causato la morte di Provvidenza Grassi, 27 anni, la giovane scomparsa per sei mesi e il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto. Il sostituto procuratore di Messina Capece Minutolo ha emesso ieri sei awisi di garanzia nei confronti dei dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell'incìdente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. Secondo gli inquirenti la giovane sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. Martedì prossimo la procura darà l'incarico affinchè si possa procedere all'autopsìa del corpo.

8 LASICILIA240RE.1T (WEB2) Data Pagina Foglio ~] MORTE PROVVIDENZA GRASSI, SONO SEI GLI INDAGATI Provvidenza Grassi era scomparsa da sei mesi. Il suo cadavere è stato ritrovato solamente giovedì sera sotto un viadotto accanto alla sua auto. La donna potrebbe essere precipitata da un punto dell'autostrada dove il guard rail è danneggiato e non a norma. Ma i familiari non sono certi che la pista corretta sia quella dell'incidente stradale. Intanto, ieri sera il sostituto procuratore dì Messina Capece Mìnutolo ha emesso sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi. La giovane donna di 27 anni, secondo una prima ipotesi degli inquirenti, sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo appunto da un tratto dell'autostrada dove il guard rail è danneggiato e non a norma. Martedì la procura assegnerà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell'incidente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. (17) Ritaglio stampa. ad uso esclusivo del destinatario, non riproducitailo.

9 STRETTOWEB.COM (WEB) ; + ' v~ ÌL -*-S»«r* EuB />fmu*jii«i, -'fi (Gennaio -> HOME NEWS CALABRIA SICILIA REGGIO MESSINA INTERVISTE INCHIESTE SPORT ANCH Provvidenza Grassi: 6 avvisi di garanzia per "omicidio colposo" a dirigenti del Gas *^ 26 gennaio :20 I r* Ilaria Calabrò Sono sei gli avvisi garanzia emessi dal sostituto procuratore di Messina, Diego Capece Minutolo, nei confronti di altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati di omicidio colposo per la morte della 27enne Provvidenza Grassi. Il cadavere della giovane, infatti, e' stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto ai piedi di un pilone del cavalcavia dell'autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza di sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e il 10 luglio dello scorso anno. Secondo l'ipotesi del magistrato la causa della morte della donna, trovata all'interno della Fiat 600, potrebbe dunque essere la cattiva manutenzione della tangenziale di Messina. Martedi' intanto, la procura conferirà' l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più1 probabile resta quella dell'incidente stradale ed i magistrati hanno nominato un consulente per ricostruire la dinamica dell'incidente e stanno valutando eventuali omissioni. I familiari della ragazza, invece, ritengono improbabile che nessuno se ne sia mai accorto.

10 SlCILIAlNFORMAZKSNIOM IT A Siciliainformazioni - Italia in formazioni - Nowitaly - Ahoraits "CATTIVA MANUTENZIONE DELLA TANGENZIALE" LA MORTE DI PROVVIDENZA GRASSI "OMICÌDIO COLPOSO": 6 AVVISI DI GARANZIA COMMENTA 26 gennaio :50 - Cronaca Regionale Sono sei gli avvisi garanzia emessi dal sostituto procuratore di Messina, Diego Capece Minutolo, nei confronti di altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati di omicidio colposo per la morte della 27enne Provvidenza Grassi. 10 luglio dello scorso anno. Il cadavere della giovane, infatti, è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto ai piedi di un pilone del cavalcavia dell'autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza di sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e il Secondo l'ipotesi del magistrato la causa della morte della donna, trovata all'interno della Fiat 600, potrebbe dunque essere la cattiva manutenzione della tangenziale di Messina. Martedì intanto, la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quella dell'incidente stradale ed i magistrati hanno nominato un consulente per ricostruire la dinamica dell'incìdente e stanno valutando eventuali omissioni. I familiari della ragazza, invece, ritengono improbabile che nessuno se ne sia mai accorto.

11 2QUrtJ1/26 12:16 DA LUGLIO NESSUNA NOTIZIA RITROVATO IL CORPO DI UNA GIOVANE SICILIANA SCOMPARSA. SEI INDAGATI PER OMICIDIO COLPOSO II cadavere è stato ritrovato giovedì sera sotto un viadotto. La pista seguita dagli Inquirenti è quella dell'incidente stradale. Dubbi sollevati dalla famìglia della Grassi che ritiene Improbabile che nessuno se ne sìa mai accorto. Il sostituto procuratore di Messina ha emesso sei avvisi di garanzìa nei confronti dì altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane TiNews Provvidenza Grassi Provvidenza Grassi - 13 dicembre 2013 Messina 26 gennaio 2014prowidenza Grassi era scomparsa da sei mesi. Il suo cadavere è stato ritrovato solamente giovedì sera sotto un viadotto accanto alla sua auto. La donna potrebbe essere precipitata da un punto dell'autostrada dove il guard raìl è danneggiato e non a norma. Ma i familiari non sono certi che la pista corretta sia quella dell'incidente stradale. Intanto, ieri sera II sostituto procuratore di Messina Capece Minutolo ha emesso sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi. La giovane donna di 27 anni, secondo una prima ipotesi degli Inquirenti, sarebbe deceduta In un incidente stradale cadendo appunto da un tratto dell'autostrada dove II guard raìl è danneggiato e non a norma. Martedì la procura assegnerà l'incarico per l'autopsia. Per gli Investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell'incidente stradale nonostante I dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene Improbabile che nessuno se ne sia mal accorto.

12 Siri/io >J Intimimi xnllu muffe i/i Pnirry (ìrtimi uitt.s'i t/ Indagini sulla morte di Prowy Grassi avvisi di garanzia per 6 dirigenti Gas Messina: secondo gli inquirenti la giovane, scomparsa a luglio, sarebbe morta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma MESSINA - II sostituto procuratore di Messina Capece Miniatolo ha emesso ieri sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi, 27 anni, la giovane scomparsa per sei mesi e il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto. Secondo gli inquirenti la giovane sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. Martedì la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell' incidente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. Articoli correlati: Indagini sulla morte di Prowy Grassi avvisi di garanzia per 6 dirigenti Gas Indagini sulla morte di Prowy Grassi si segue la pista dell'incidente stradale Trovato il cadavere di Prowy Grassi Messina in cerca di Provvidenza Bimbo nigeriano nato prematuro, primi avvisi di garanzia Morte in corsia, sette avvisi

13 ~1 B 1*1 1 1 J it: IJi Videonews. Finanza 'I! Sport Spettacoli Lifestyle j Ambiente Tecnologi JJltirTìòra? ; Socialnews ULTTMORA Dedicato spaz Messina: morte Provvidenza Grassi, 6 avvisi garanzia per omicidio colposo di Adnkronos Messina, 26 gen. (Adnkronos)- Sono sei gii avvisi garanzia emessi dal sostituto procuratore di Messina,, Diego Capece Minutalo, nei confronti di altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati \i omicidio colposo per la ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto ai piedi dì un pilone de! cavalcavia dell'autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza dì sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e il 10 luglio delio scorso anno. l Secondo l'ipotesi del magistrato la causa della morte della donna, trovata all'interno della Fiat 600, potrebbe dunque essere la cattiva manutenzione della tangenziale di Messina. Martedì intanto, la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quella dell'incidente stradale ed i magistrati hanno nominato un consulente per ricostruire la dinamica dell'incidente e stanno valutando eventuali omissioni. I familiari della ragazza, invece, ritengono improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. 26 gennaio 2014 Tutti gli articoli

14 NEWSIT24.COM (WEB2) Morte di Provvidenza Grassi, 6 avvisi di garanzia per omicidio colposo Estratto dal: iqiornalidisicilja.it cronaca 3 ore fa Messina, 26 gen. - Sono sei gli avvisi garanzia emessi dal sostituto procuratore di Messina, Diego Capece Minatolo, nei confronti dì altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati di omicidio colposo per la morte della 27enne Provvidenza Grassi. Il cadavere delia giovane, infatti, è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme al!&apos;auto ai piedi di un pilone del cavalcavia dell&apos;autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza di sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e ilio luglio dello scorso anno.... articolo completo: igiornalidisicilia.it.cronaca Tags: Avvisi di Garanzia Per Omicidio Colposo Morte di Provvidenza Grassi Autore: Associata igiornalìdisicilia.it.cronaca

15 Sicilia Messina: morte Provvidenza Grassi, 6 avvisi garanzia per omicidio colposo 26/01/2014 Messina, 26 geo. (Adnkronos)- Sono sei gli avvisi garanzia emessi dal sostituto procuratore di Messina, Diego Capece Minutolo, nei confronti di altrettanti dirigenti del Gas, il Consorzio autostrade siciliane, accusati di omicidio colposo per la morte della 27enne Provvidenza Grassi. Il cadavere della giovane, infatti, è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto ai piedi di un pilone del cavalcavia dell'autostrada che collega Messina a Palermo, a distanza di sei mesi dalla sua scomparsa, nella notte tra il 9 e il 10 luglio dello scorso anno. Secondo l'ipotesi del magistrato la causa della morte della donna, trovata all'interno della Fiat 600, potrebbe dunque essere la cattiva manutenzione della tangenziale di Messina. Martedì intanto, la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quella dell'incidente sfradale ed i magistrati hanno nominato un consulente per ricostruire la dinamica dell'incidente e stanno valutando eventuali omissioni. I familiari della ragazza, invece, ritengono improbabile che nessuno se ne sia mai accorto, Gentile Lettore, per commentare è necessario effettuare il login. Se non possiedi un account, csèttua la registrazione cliceando su "Registrati subito". Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibila.

16 Sicilia» Indagini nulla morte dì Pravuy Grassi avvitii ilìij Indagini sulla morte di Prowy Grassi avvisi di garanzia per 6 dirigenti Gas Messina: secondo gli inquirenti la giovane, scomparsa a luglio, sarebbe morta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma MESSINA - II sostituto procuratore di Messina Capece Miniatolo ha emesso ieri sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi, 27 anni, la giovane scomparsa per sei mesi e il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto. Secondo gli inquirenti la giovane sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. Martedì la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell' incidente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. Artìcoli correlati: Indagini sulla morte di Prowy Grassi avvisi di garanzia per 6 dirigenti Gas Indagini sulla morte di Provvy Grassi si segue la pista dell'incidente stradale Trovato il cadavere di Provvy Grassi Messina in cerca di Provvidenza Bimbo nigeriano nato prematuro, primi avvisi di garanzia Morte in corsia, sette avvisi

17 la Repubttó^ * Repubblica la Repubbli 26 Gennaio Aggiornato Alle Sei in: Repubblica Pal&mio Cronaca Messina, caso Provvidenza Grassi... Messina, caso Provvidenza Grassi indagati sei dirigenti del Consorzio autostrade II sostituto procuratore ha emesso di Messina sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte della giovane scomparsa per sei mesi e il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto II sostituto procuratore di Messina, Capece Minutolo, ha emesso ieri sei avvisi di garanzia nei confronti di altrettanti dirigenti del Consorzio autostrade siciliane con l'accusa di omicidio colposo per la morte di Provvidenza Grassi, 27 anni, la giovane scomparsa per sei mesi e i! cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa sotto un viadotto insieme all'auto. Secondo gli inquirenti, come scrivono alcuni quotidiani, la giovane sarebbe deceduta in un incidente stradale cadendo da un punto dell'autostrada dove il guardrail è danneggiato e non a norma. * LEGGI: Messina, trovata morta Provvidenza Grassi Martedì la procura conferirà l'incarico per l'autopsia. Per gli investigatori la pista più probabile resta quindi quella dell' incidente stradale nonostante i dubbi sollevati dalla famiglia della Grassi che ritiene improbabile che nessuno se ne sia mai accorto. (26 gennaio 2014) RIPRODUZIONERISERVATA

18 Quotidiano Data Pag ino 23 Foglio "1 Carburanti. Più facile ii rifornimento II metano si farà anche in autostrada Corrado Canati II metano ha di fronte un grande futuro. Nel 2020 le stazioni di rifornimento di metano presenti nel mondo saranno 30 mila, contro le attuali 2imÌIa circa e presto faremo rifornimento anche in autostrada. È quanto emerge da un convegno organizzato a Bologna da Federmetano, la federazione nazionale dei distributori e trasportori che ha firmato il primo accordo a livello nazionale per la fornitura di biometano ad un distributore autostradale. A sottoscriverlo sono stati Christof Erckert, del Gruppo Biogas e Haimo Stafflcr, di Alpengas. Dante Natali, presidente di Federmetano, ha poi sottolineato che il traguardo dei mille distributori di metano sul territorio nazionale sta per essere finalmente raggiunto e soprattutto che i consumi di metano per autotrazione sono cresciuti nel Intanto continua il processo di razionajizzazione della rete distributiva dei carburanti che ha l'obiettivo di chiudere, nel prossimo biennio, gli impianti che risultano ancora inefficienti e di ampliare la banca dati degli impianti stradali presenti su tutto il territorio nazionale. Inoltre per un adeguamento complessivo si dovrebbe portare il numero di stazioni di rifornimento a oltre duemila per soddisfare una domanda che a fine 20i3ècresciutadel2Ó,7%pariad oltre 68 mila nuove vetture vendute e negli ultimi io anni addirittura del 2.000%, a fronte solo di un raddoppio degli impianti negli ultimi 8 anni. Federmetano sottolinea che è prioritario per le strategie di sviluppo necessarieper assecondare l'obiettivo di crescita non soltanto per il sistema «automotive», ma anche per l'impiego di carburanti gassosi per il trasporto marittimo, ferroviario e aereo, passano attraverso lo sviluppo di tecnologie per rendere il trasporto, lo stoccaggio, l'erogazione e l'impiego del gas naturale al momento più competitivo, nel rispetto dcila sicurezza di operatori e consumatori, ma anche dell'ambiente. Senza contare che per i «mctanisti» di casa nostra siamo davvero alla vigilia della concreta possibilità di fare rifornimento col pratico sistema del self-service, anche fuori dell'orario di apertura delle stazioni di servizio, Esattamene come, già oggi, accade in tutta Europa. Si attende, a breve, il decreto ministeriale per il via libera alla fattibilità e da allora non sarà più obbligatoria la presenza di un addetto della stazione di servizio per le operazioni necessarie per i I rifornimento di metano. Il ritorno (IclCnwMiver ^^^' "skwi ^ -^JsH Gas verde. Il metano assicura bassi costi e riduce le emissioni inquinanti Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile.

19 O O. 2^- Tl-gi 1?'' o Ìli et o-s'grs g-lls S S^l "Ìla-1!! ^i-s'^l 1 '-S!. "li O. S -"^"^ S"?^ a> «11 'S 'Ci '"q ~ C % '«^'.5)r3r^ ^-"^^.ctì ra's'c^ ^ 2'-a«"S M-S c^ró (-"^.'3^ "3 5 *,^*y.d g- C'g ra_^ h.s S,rai3 ««- a o ai'-t? -P S.:_,rt_^ M." P- rt «?_ y «S-'.S.B S-5 -i cn 1-1.S- Q ^ 'C o 3 *V.- Ì < "'i - o) ^^-S ^o^ I. i.-^ a c '3 -,S-- ^, U T3 C3 T3 ~." "X3 ir cittadini non per stud Qualora i soggetti, non titolati : Cec-Pac pur costituendo.una -."dalla norma consultassero gli\.; normale pqsta'eletitoiiica per il ' indìnzzi Cec-Pac in tegrerebbe- /'cittadino, penuette di comunire, una fattispecie di diffusione;- care esclusivamente con la pub-. non- consentita ai sensi del dlgs blica amministrazione e. non..n. 196/2013, con l'applicazione - può.essereùtilizzatapercomu^ delia, sanzìone; relativa:, La. -.nicazion: ufficiali:tra aziende e QY 0^-5 ni ^ S M ' ' rs: ',1 "3 '-0:3 g-'-s^.' f^^^^ *?3 ~Tìi ^3 n\* O ' ^^^" -S S ci rft r n rn r-^ * I~ZÌ - tld m oft H ^ - (^i > 8' -JS- o 'E3 ^v Q CU. gì 03 9 N - ^^^^i - ^ " - j ^ Zj cs *~" ; $' lo-'ffl-sl-sir. ^ -élill i *^D PSu'-H^-S^ o!. *.^i 's3 -S>^3 ^ -2 ^3 M ' * ^ C *ij C n) (D _, ^^ *-^ ^± o t. r-i I-, oj te ^3-JO.2 0) Q-'OT-- ih-ts---] o ni "? ^ re Q.9 "3, m co'u o r-ty --3 -a t on^jx cs-c'1^ ^ ^ ^ f rap-i>t3r-stìt3orara(ji-wd04-'u..h * ^fa't3ii)o(jcu M 'a e ^3. o coni ODP-.-3rSrC.".". H yil Vi :.rf -i :d; "w.:i' f\ ' : 1 '.':': 1..ro'.',' ' ' "' - " ' T N ^,,'4 :^l " '"I 26 aprile. "2010 -'e' partìta'-ìarprocedura.'pe.r, il '.rilascio-] ratuitp;delle caselle di posta elettronica certificata (Pec),1 ' a adoperarsi' escjusivarnente'né: 'rapporti tra. pùbblica; rnm!h]slraz]one'è^cìttaòìr!ì'"/'^/";.-,"' '. ;' ';'-".«.'.:.';V- :-" rilascio della Ree cittadino avviene Inizialmente accedenoal' portale web www^ppstacertiflcata.gov.ite seguendo] '. assi operativi indicati dalla.procèdura 'interattiva guidata he consente di inserire la richiesta in maniera-semplice veloce " '«'.'- "'-.:". " ' ;:'*. '. ' ;";"- "-'"""--' " '.:' "'",'. '. '^^P-'':"3. -"a: Q. O CU 'Uj w ^ o. c. ro "o : j ET ' '.' " ': ' -T' ' ' "' : --1. ^. -. -» ', ,- -,\; ' ' '-* - ' '': -, ' " '! '' ' '..:-'. * ', '.-:'. '. - c 0). ' *-*,.;' ' i., ca": '"' '-'.,: -, o.-.-.,,.; ;t. ca \.._- ;- CD' " " '" Q-.\.; S.2 '? ^ GS«Sii a «a a s s q «.5 cu? tfl O' ^a) -Ì 'j3 4!»'. o-ra -j -tì-g-p _ - '.-;"." ' T ' " 7., ;. : - ". ron±" Q^.' - - O O "d ^ N 3 e ca e.- E a s^^gm o e,j s -r- ra [ra S " O) wn-.m «'w itllulll a S' l lp ^.-Sta 0..3 g-g e? 0 " " "J ts ^J 3 i-! M J ^ V Ci So w i II. sili ^ O) Ì3 ~ PH CJ M <J ; bene tenerpresente che, per una precisa scelta del legk latore, a Pecdej citta_dino rilasciata' con queste modalità-i ansità all'interno dì un canale di corgunicazion'è cfiiuso d esclusivo tra pubbliche amministrazioni :e Cittadini: òn's'ono, quindi, possibili comunicazioni a.rdifuori.ditale. mbito, ad'es, tra cittadini e cittadini,-tra " cittadini e.pec i professionisti, tra cittadini e Pec dì imprése J '.' -'' - - -''''." "/ro,.,-;. " ' 15"' ' ' ' ' '. ' C ' ' LL,".'" ' '.. " ' CD '0) 4ÌJ O" A- -4= CD J o jr _CD.>.g e.e -,-,S J3- <U " m- 5 ' ro' HZ O,f^ Q.':;^ OÌ O i-'s-s1" s^g.i '«-111 i-ll-^ c - -o 'JP Q- 2- 'c ". QJ o co 4- ta - ro t' Q oca.^ o ^~ 5 co (O j -i i ' -r-.m'vii ÌJ; CL CU CO - CD _2' r^ W A fc-'f -C ti- O -^r -p aj aj -S ^o ra > É^. o ' E. ^ ^' u 4=: e catafl >o<dc^e _locd%_.ot=cdtu o (J, '. - - ': - -", ' ' < CO " i'.' ' * o _^ ci ' - i* "O. ' - '' ~ 'o. " - E ~ ":.-' - ;".- - O a) ' - ' Q, CL _. -' -.^ _ acec-pacndnèsmfficìentealfinedi.rispettarel'obbligocij otarsi di.una casella Pec introdotto per società, imprese idividuaìi.'prpfessionisti e; pubbliche "àmrninistraz onj '". ;_ 1 T3 '.br. 6 - :" '. ta o. -, o 0 - : u : C "','" "-.2 ' -.: J«*M 2 ''"" '.O " " ; "- Q - _ ; V } i 'i i ITALIA OGGI dei 2>\A\ IU

20 Ini-Pec in sintesi Differenza tra Pec e Cec-iPac M O Ci fi M Ini-Pec Accesso telematico Gestióne Ricerca L'Ini-Rec è. un-elenco pubblico di indirizzi telematici sud- 1 diviso-in due sezione-imprese e professionisti * L'j Al -16' gennaio?qì4 sono-stati, raccolti quasi ' indirizzi Pec drprofessiònistftèjativi a più di 1530 ordini e collegi professionali.-'"7 ";_.. "Per quanto,.riguarda la sezione imprese, sono disponi bili circa -OpO.OOO indirizzi Pec, tra società e imprese individuali! Ve/,/-1 -»,',-. v v.".>'-" Laccesso all!!ni:pec'è consentito alle pubbliche amministrazioni, ai.-professionistiyalle imprese, ai gestori o esercenti di" pùbblici1 sép/izi ed a tutti'i cittadini tramite sito web!e sènza necessitaci autenticazione. L'Ini Ree 'è.realizzato'e/gestito In/modalità informatica da! Ministero''dello sviluppp'èconomico, che si avvale di InfoCamere (società consortile per azioni che attualmente "gestisce ì 'Sistemi- informatici delle camere di commerciò):;1/-/ :;/"/..."! '.',' / Per ottenere l'indirizzo di/un' professionista è 'sufficientecompilare i campi-'inserendo i!'.cognome e la categoria di'apparteriehza o,;]n alternativa, il codice fiscale Nella ricerca Pec imprese è possibile indicare la denominazione e. la-provincia'della sede legale dell'impresa. 'È anche possibile, se'si conosce uri indirizzo Pec, risalire a e hi. appartiene awalendosi.della funzione «Cerca "Pec«. i Servizio casella Pec Servizio (casella Cec Pac L La differenza Permette dncomunicare-con qua [siasi altro, indicizzo Pec;, ' E una mini Pec perfar dialogare la pubblica a m mi Astrazione e il cittadino - ' \ La Pec è un sistema 'di trasporto di documenti- informatici che, fornisce un riscontro certo, con.valenza - legale, -.'dell'avvenuta consegna,delmessaggio al de^ stinatarìo.(cqme se fosse:una vera e propria;'«raccomàndata' con ricevuta ^di; ritorno»}. '-'La Cec-Pac, invece, è una modalità di posta certificata gratuita per il cittadinesche consente'.di dialogare/esclusivamente cpn^ Ja pubbiica-àmministrazione. e non può essere ' utilizzata per comunicazioni tra aziende, professionisti o fra '.cittadini.' La casella,dì;cec-pac, quindi,.può integrare una''casella Ree,'ma non sostituirla '"."".-;:

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 15 febbraio 2010. Modi che ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 24 gennaio 2011, n. 20: Regolamento recante l'individuazione della misura delle sostanze assorbenti e neutralizzanti di cui devono dotarsi gli impianti destinati allo stoccaggio, ricarica, manutenzione,

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015)

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) 1 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 24 maggio 2013 (= quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

Rassegna del 10/04/2015

Rassegna del 10/04/2015 Rassegna del 10/04/2015 SANITA' REGIONALE 10/04/15 Gazzetta del Sud 19 Si alla seconda Cardiochirurgia Calabretta Betti 1 10/04/15 Gazzetta del Sud 21 Donna morta in ospedale, assolti due medici D.m 3

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Rassegna del 15/04/2015

Rassegna del 15/04/2015 Rassegna del 15/04/2015 SANITA' REGIONALE 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Lavori in corso nel centrodestra - «Un ponte tra chi non dialoga più» Costa Luana 1 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Le nomine fatte dai

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre giovedì, luglio 10th, 2014 10:06 AM Contatti Meteo Attualita Esteri Politica Economia e Finanza Cultura e Spettacolo Scienza e medicina PANDORA laboratori di visioni Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Commissione Ingegneria dell Informazione La Firma Digitale e La PEC Come Strumenti di Comunicazione Nell era digitale GdL:Ingg Luigi Di Santo Filippo Filippella

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 Modalita' per la pubblicazione dello scadenzario contenente l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti,

Dettagli

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva

Durc online: dal 1 luglio nuova procedura di verifica della regolarita' contributiva RASSEGNA STAMPA UNISANNIO 02/07/2015 Indice Il Sannio Quotidiano 1 Unisannio Atenei campani, il rettore Filippo de Rossi al vertice Il Mattino 2 Unisannio Coordinamento atenei campani: de Rossi al vertice

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI

ENERGIA PER L ITALIA. A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI ENERGIA PER L ITALIA A cura di Giovanni Caprara SAGGI BOMPIANI 2014 Bompiani / RCS Libri S.p.A. Via Angelo Rizzoli, 8 20132 Milano ISBN 978-88-452-7688-0 Prima edizione Bompiani ottobre 2014 Introduzione

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Transport for London. Spostarsi con Oyster

Transport for London. Spostarsi con Oyster Transport for London Spostarsi con Oyster Oyster ti dà il benvenuto Oyster è il metodo più economico per pagare corse singole su autobus, metropolitana (Tube), tram, DLR, London Overground e la maggior

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO Appunti relativi a corso tenuto dall avvocato Fabio Petracci per la polizia locale relativi al tema degli infortuni sul lavoro legge 626/94 e responsabilità penale. RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS

CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA. Viabilità provinciale, aggiudicati i lavori finanziati con i Fondi FAS Pagina 1 di 5 Home 0881.568734 redazione@teleradioerre.it CITTÀ POLITICA CRONACA SINDACATI SPETTACOLO SPORT ECONOMIA SANITÀ CULTURA Invia query BREAKING NEWS un corso educativo per la vignetta razzista

Dettagli

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani

A cura del Dott. Maurizio Santoloci e della Dott.ssa Valentina Vattani Un commento sugli effetti del decreto legge n. 138 del 2011 in antitesi alle teorie che vorrebbero una vacatio legis nel campo del trasporto dei rifiuti anche pericolosi L ABROGAZIONE DEL SISTRI NON CREA

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale -

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli