Newsletter DC n 28 del

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Newsletter DC n 28 del 01.10.2013"

Transcript

1 1 Newsletter DC n 28 del Sommario Eni: al via la campagna istituzionale Diamo all energia un energia nuova..a pag. 02 L aumento dell Iva pesa sui prezzi alla pompa.. a pag. 03 Biocarburanti: ultimo giorno per l imputazione e il rinvio dei certificati.. a pag. 04 Dal deposito alla stazione di servizio, 9-10 ottobre appuntamento con Oil&nonoil- S&TC a pag. 04 Sistri, inizia il countdown. Il 1 ottobre avvio per i rifiuti pericolosi.. a pag. 05 Ipotesi aumento Iva, Landi (Faib): basta fare cassa sui carburanti..a pag. 06 Ecobonus, Rete Imprese: soddisfazione per la decisione delle Commissioni Ambiente e Finanze della Camera di stabilizzare il 65%...a pag. 07 Regione Basilicata, nel 2016 attivo centro Oil Total a Tempa Rossa a pag. 08 Carburanti, segni meno sulla rete....a pag. 08 Gestori carburanti: se il Governo aumenta ancora l accisa, subito impianti chiusi per sciopero a pag. 09 Osservatorio Airp sulla mobilità sostenibile, in Italia solo il 7,10% del parco auto circolante è ecologico...a pag. 10

2 1 Chiedi info utili in associazione allo !!! PER SCOPRIRE COME FARE: CONTATTA LA CONFESERCENTI CAMPANIA ALLO !!!

3 Eni: al via la campagna istituzionale Diamo all energia un energia nuova Eni ha presentato a Milano la nuova campagna istituzionale Rethink Energy, concepita per creare nel pubblico una nuova cultura dell energia basata su un suo utilizzo consapevole ed efficiente. Il claim della campagna è Diamo all energia un energia nuova. Rethink Energy, che partirà il prossimo 29 settembre, descrive l impegno internazionale di Eni per coniugare sviluppo energetico e benessere delle comunità, favorendo tra l altro l accesso all energia e realizzando progetti di eccellenza nella ricerca. La campagna ricorda che Eni, per facilitare l accesso all energia, ha realizzato in Congo e Nigeria centrali che generano elettricità utilizzando il gas associato alla produzione petrolifera, altrimenti bruciato in torcia, fornendo il 60% dell elettricità congolese e il 20% di quella nigeriana. Eni inoltre realizza importanti iniziative nel campo della ricerca e dell innovazione: la campagna fa riferimento in particolare alla partnership con il MIT Energy Initiative, del quale Eni è Founding Member, volta a promuovere progetti di ricerca nell ambito dell intero settore energetico, dagli idrocarburi all energia solare. Queste e altre iniziative concrete intraprese da Eni vengono messe in relazione con immagini che rappresentano il rapporto quotidiano tra l individuo e l energia nelle sue diverse forme, mostrando esempi di comportamenti virtuosi. La campagna vuole trasmettere al pubblico l idea che ogni soggetto, attraverso le proprie azioni e comportamenti individuali, è parte attiva nella costruzione di un futuro comune di energia sostenibile. Per creare la massima empatia rispetto ai messaggi trasmessi, Eni ha deciso di affidare la voce narrante della versione televisiva, girata a Barcellona con la regia di Bruce Saint Claire, a Toni Servillo. Alla campagna stampa ha collaborato invece la giovane artista che, per sviluppare il concetto creativo, ha utilizzato la tecnica mista della collage art. Rethink Energy racconta anche il connubio tra Eni e la cultura. L arte, il cinema, la musica e lo spettacolo sono lo spazio attraverso il quale Eni coniuga la propria natura di grande impresa energetica, fra le maggiori al mondo, con il tessuto sociale e culturale dei paesi in cui opera.

4 L aumento dell Iva pesa sui prezzi alla pompa Non è stata uniforme la reazione delle compagnie all aumento di un punto dell Iva, in vigore da oggi. L aumento dei prezzi consigliati c è stato, ma non per tutti nella stessa misura. E quanto riporta la Staffetta Quotidiana. Il quotidiano delle fonti di energia sottolinea anche come ci sia da fare una rilevazione: i margini lordi sono circa 1,5 centesimi al di sopra della media degli ultimi dodici mesi, sia sulla benzina che sul diesel. Proprio quel centesimo e mezzo che l aumento dell Iva scarica oggi sul prezzo finale. Se, insomma, le compagnie avessero assorbito l aumento nel prezzo finale, avrebbero semplicemente allineato i margini lordi al livello medio degli ultimi due anni. Ma, evidentemente, lo stato dei bilanci non lo consente. Comunque secondo i dati della Staffetta: tornano a salire le medie ponderate nazionali dei prezzi tra le diverse compagnie in modalità servito, con la benzina a 1,818 euro/litro (+1,3 centesimi) e il diesel a 1,752 euro/litro (+1,1 centesimi). Salgono anche il Gpl a 0,811 euro/litro (+0,7) e il metano a 0,995 euro/kg (+0,8 cent). Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana conclude tutte le compagnie hanno scaricato sui prezzi finali l aumento di un punto percentuale dell Iva dal 21 al 22%, anche se non tutte nella stessa misura. Per Eni, ad esempio, registriamo un rialzo di un centesimo sulla verde e di 0,6 centesimi sul diesel. Esso ha aumentato i prezzi di entrambi i prodotti di 1,2 centesimi. Per tutte le altre compagnie i rialzi sono compresi tra 1,4 e 1,6 centesimi al litro.

5 Biocarburanti: ultimo giorno per l imputazione e il rinvio dei certificati E oggi (lunedì 30 settembre) l ultimo giorno utile per i Soggetti Obbligati per poter effettuare, sul portale BIOCAR, l imputazione dei propri certificati ai fini dell assolvimento dell obbligo oggetto di verifica nell anno in corso e, eventualmente, rinviare gli eccedenti all anno successivo, entro i limiti di legge. Lo ha comunicato il Gse con una nota pubblicata sul proprio portale ricordando che decorso tale termine senza intervento da parte dei Soggetti Obbligati, il sistema procederà con l applicazione dei criteri d ufficio Dal deposito alla stazione di servizio, 9-10 ottobre appuntamento con Oil&nonoil- S&TC Mancano pochi giorni alla fiera del settore della distribuzione carburanti Oil&nonoil- S&TC (Stoccaggio e Trasporto Carburanti). L edizione 2013 come noto si terrà al Palacongressi di Roma il 9-10 ottobre nel cuore dell oil district italiano, a due passi da importanti sedi aziendali, ministeriali e associative. Una scelta voluta per rispondere all esigenza di richiamare operatori nazionali e internazionali di alto profilo. Disegnando un percorso ideale dal deposito alla stazione di servizio, la manifestazione offre una vetrina espositiva completa: prodotti e soluzioni per la progettazione e la gestione delle stazioni di servizio, carburanti alternativi (metano, GPL, biocarburanti), attrezzature e strumentazioni per la misurazione, la miscelazione, lo stoccaggio e il trasporto carburanti (S&TC), e tutto l articolato mondo del non oil (autolavaggi, detergenti, lavanderie self, food&beverage ). Un ricco programma di seminari, convegni e workshop di qualità è da sempre un elemento portante di Oil&nonoil-S&TC, una manifestazione capace di dare vita a momenti di confronto e approfondimento per un settore in continua evoluzione.

6 Sistri, inizia il countdown. Il 1 ottobre avvio per i rifiuti pericolosi Il Ministero dell Ambiente, in vista dell avvio del Sistri, ha reso noto che è stato istituito il nuovo indirizzo mail dedicato alla gestione delle tematiche relative all interoperabilità. Non sono più utilizzabili, quindi, le caselle mail e L indirizzo mail precisano dal Ministero è stata creato per accogliere esclusivamente le richieste di assistenza tecnica relative all interoperabilità, per ogni ulteriore esigenza si rimanda alle caselle mail appositamente dedicate come indicato nella sezione Contatti del Portale. L adozione del sistema Sistri era prevista da molti anni ma per la farraginosità della sua applicazione la partenza era stata finora sempre prorogata. Il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri il 26 agosto come noto ha introdotto un incisiva semplificazione prevedendo che alla prevista partenza del prossimo 1 ottobre il Sistri venga utilizzato solo dalle aziende che gestiscono, trasportano e smaltiscono i rifiuti pericolosi. Dal 3 marzo 2014 il sistema sarà esteso anche ai produttori di rifiuti pericolosi. Questi sei mesi tra le due date saranno utilizzati per introdurre ulteriori semplificazioni e modifiche al sistema, con la possibilità di ulteriore proroga di sei mesi.

7 Ipotesi aumento Iva, Landi (Faib): basta fare cassa sui carburanti Il Presidente di Faib Confesercenti, il più grande sindacato di gestori carburanti d Italia, Martino Landi ritorna sull ipotesi di un nuovo ritocco verso l alto dell accisa sui carburanti. Aumentare l accisa dice - non può essere la soluzione a tutti i mali del Paese, dalla crisi libica all IVA. Basta far cassa sui carburanti, abbiamo già dato: in nemmeno tre anni l accisa è stata rialzata già 5 volte, arrivando ad aumentare di quasi il 46% sul gasolio, del 29% sulla benzina e del 17% sul gpl. Aumenti del genere danneggiano i consumatori, che si vedono costretti a tagliare sui rifornimenti, le attività produttive e i gestori degli impianti di rifornimento. Negli ultimi anni la vendita di carburanti è crollata del 30% sulla rete stradale ordinaria e del 50% su quella autostradale; ed i gestori, che incassano sempre e comunque solo 4 centesimi a litro, si trovano in una situazione paradossale: guadagnano di meno per il calo di vendite, ma incassano di più per l aumento dei prezzi. Soldi che devono tutelare con grandi rischi, come molte volte è purtroppo stato dimostrato dalla cronaca per poi girarli a Stato e compagnie petrolifere. Non ci stiamo più: è una situazione insostenibile per tutto il Paese. Tab. 1: gli aumenti dell accisa, anno per anno Benzina Anno Prezzo Iva Accisa Prezzo Industriale al Consumo ,725 0,305 0,728 1, ,760 0,310 0,717 1, ,698 0,257 0,583 1, ,573 0,227 0,564 1,364 Gasolio ,762 0,290 0,617 1, ,804 0,296 0,606 1, ,740 0,237 0,442 1, ,590 0,203 0,423 1,216 GPL ,539 0,144 0,147 0, ,533 0,143 0,147 0,823

8 ,510 0,127 0,125 0, ,426 0,110 0,125 0,661 Aumento del 29% per la benzina, per il gasolio 46% e il 17% per il gpl (Fonte: Elaborazioni Faib-Confesercenti) Tab. 2: Riepilogo degli interventi sull accisa dal 2011 e prezzi dei principali carburanti da 0,0071 a 0,0055 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011; 0,04 euro per far fronte all arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011; 0,0089 euro per far fronte all alluvione che ha colpito la Liguria e la Toscana nel novembre 2011; 0,082 euro per il decreto Salva Italia nel dicembre 2011; 0,02 euro per far fronte ai terremoti dell Emilia del Si ricorda anche l aumento dell IVA dal 20 al 21% che viene calcolata anche sull accisa. (Fonte: Elaborazioni Faib-Confesercenti) Ecobonus, Rete Imprese: soddisfazione per la decisione delle Commissioni Ambiente e Finanze della Camera di stabilizzare il 65% Siamo molto soddisfatti per la decisione unanime assunta dalle Commissioni Ambiente e Finanze di Montecitorio di stabilizzare l Ecobonus del 65% e di allargare la platea degli interventi antisismici e di riqualificazione energetica degli edifici. In particolare vogliamo esprimere apprezzamento per il lavoro svolto dal Presidente Ermete Realacci e dal Presidente Daniele Capezzone. Lo ha dichiarato il Presidente di R.E TE. Imprese Italia, Ivan Malavasi, a margine di una iniziativa in corso a Tivoli (Roma). L allargamento della platea degli interventi antisismici per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, dei capannoni e delle strutture alberghiere ha aggiunto Malavasi è una scelta davvero lungimirante per il futuro del nostro Paese, una scelta che influisce positivamente anche sul recupero dell occupazione. Siamo certi che il Parlamento vorrà ha concluso Malavasi in sede di discussione della Legge di Stabilità, individuare le necessarie misure di copertura finanziaria affinché questa importantissima risoluzione possa realizzare in pieno gli obiettivi che si pone.

9 Regione Basilicata, nel 2016 attivo centro Oil Total a Tempa Rossa Entrerà in funzione nel primo quadrimestre del 2016 il centro oli che la Total con un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro realizzerà tra Corleto Perticara e Guardia Perticara, nel potentino, e gorgoglione (Matera), a una quota di circa metri sul livello del mare, per trattare a regime 50 mila barili di petrolio al giorno. I lavori di preparazione del sito si concluderanno tra un anno, nell agosto 2014: subito dopo comincerà il montaggio del centro oli che sorgerà su un area di circa undici ettari. Per costruire il centro oli sono stati rimossi 880 mila metri cubi di terreno, per preparare tre livelli che accoglieranno due grossi serbatoi e le strutture dove arriveranno le condotte di otto pozzi (sei sono stati già perforati). Dal centro oli una condotta di sette chilometri porterà il petrolio nell oleodotto, lungo 119 chilometri, collegato alla raffineria di Taranto. L oleodotto per Taranto è lo stesso già ora utilizzato per trasferire il petrolio attualmente estratto in val d agri. Nel centro oli di Tempa Rossa la Total tratterà, oltre al petrolio, anche gas, gpl, zolfo e acqua, tutti prodotti dall estrazione del greggio Carburanti, segni meno sulla rete Per quanto riguarda i prezzi alla pompa, questa mattina si registra una scia di ribassi. Il tutto mentre i mercati internazionali, dopo i decisi rialzi di ieri, tornano a placarsi. Ancora in calo dunque le medie ponderate nazionali dei prezzi tra le diverse compagnie in modalità servito, con la benzina a 1,806 euro/litro (-0,1 centesimi) e il diesel a 1,742 euro/litro (-0,1 centesimi), mentre restano invariati i prezzi dei carburanti gassosi (Gpl a 0,804 euro/litro e metano a 0,987 euro/kg). Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina hanno messo mano ai listini Shell (-0,5 centesimi su entrambi i prodotti) e Tamoil (-1 cent sulla verde). Quanto al mercato internazionale, il prezzo della benzina è rimasto invariato a 538 euro per mille litri, quello del diesel è salito leggermente a 595 euro per mille litri (+5).

10 Gestori carburanti: se il Governo aumenta ancora l accisa, subito impianti chiusi per sciopero Comunicato congiunto Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio Leggi il Comunicato Stampa congiunto

11 Osservatorio Airp sulla mobilità sostenibile, in Italia solo il 7,10% del parco auto circolante è ecologico Delle autovetture che circolano attualmente in Italia solo (7,10%) sono ecologiche cioè a metano, Gpl, ibride o elettriche. Questi dati emergono da un analisi condotta dall Osservatorio sulla Mobilità Sostenibile di Airp (Associazione Italiana Ricostruttori Pneumatici) su dati Aci e mettono il luce che la quota di auto ecologiche sul parco circolante italiano è ancora modesta ed è auspicabile che cresca rapidamente tanto più che, anche come il recente Salone di Francoforte ha dimostrato, le case automobilistiche puntano in maniera crescente e con grandi investimenti proprio sulle alimentazioni alternative. L analisi di Airp ha evidenziato anche quali sono in Italia le regioni con la maggiore densità di auto ecologiche. Secondo questa classifica la regione con il parco circolante più ecocompatibile è l Emilia-Romagna dove le autovetture a metano, gpl o elettriche rappresentano il 16,11% del parco circolante complessivo. Al secondo posto della graduatoria le Marche con il 14,78% e al terzo il Veneto con una quota pari al 9,44%. All ultimo posto, invece, il Friuli Venezia Giulia con appena il 2,56%, preceduto a breve distanza dalla Sardegna (2,70%) e dalla Calabria (2,96%). Questi dati si riferiscono alla composizione del parco auto circolante al 1 gennaio La presenza ancora limitata di auto ecologiche nel parco circolante italiano, ovviamente, ha un impatto negativo soprattutto sui livelli di inquinamento. Anche se la percentuale di auto ecologiche è aumentata nel corso degli ultimi anni (nel 2009 infatti era pari al 4,57%), il loro numero rimane comunque ancora troppo contenuto. Per questo motivo il rinnovo del parco auto circolante resta una priorità. Difficile è però la sua attuazione in tempi brevi ed è quindi altamente auspicabile che vengano incentivati tutti i possibili comportamenti virtuosi che gli automobilisti possono mettere in atto per migliorare l ambiente. Fra questi comportamenti sono importanti sottolinea Airp la corretta manutenzione del veicolo, il controllo sistematico dei pneumatici ed in particolare per gli autocarri e gli autobus l utilizzazione di pneumatici ricostruiti che hanno una forte valenza ecologica in quanto consentono di ridurre sensibilmente l esigenza di smaltire i pneumatici usati con notevoli benefici per l ambiente.

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Con il supporto del Dipartimento per la Regolazione del Mercato Direzione Generale per la Concorrenza e i Consumatori UfficioV

Dettagli

Newsletter DC n 21 del 16.04.2013. Sommario

Newsletter DC n 21 del 16.04.2013. Sommario 1 Newsletter DC n 21 del 16.04.2013 Sommario Carburanti, altalena tra prezzi e margini... a pag. 03 Biocarburanti premiali : al via l accreditamento degli impianti di produzione a pag. 04 Petrolio, svolta

Dettagli

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete

A. Consistenze e caratteristiche generali della rete REPORT SULLA DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI IN ITALIA SETTEMBRE 2013 1 A. Consistenze e caratteristiche generali della rete Tav.1 Evoluzione della rete di distribuzione carburanti 2000 2005 2010 2011 Autostradali

Dettagli

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia

Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia. Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Quale rete ottimale per la distribuzione carburanti in Italia Davide Tabarelli presidente NE Nomisma Energia Roma, 02 Aprile 2014 02 Aprile 2014 2 Agenda Crisi economica e crollo dei consumi L impennata

Dettagli

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!!

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!! 1 Newsletter DC n 20 del 02.04.2013 Sommario Regione Friuli Venezia Giulia, fino al 30 giugno confermati sconti carburanti... a pag. 05 La lente della Procura sui prezzi benzina, il Codacons promuove una

Dettagli

DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente

DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente DL COMPETITIVITÀ (AS 1541) AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente Senato Commissioni riunite 10ª (Industria, commercio, turismo) - 13ª (Territorio, ambiente, beni ambientali) Roma,

Dettagli

Il Bilancio energetico nazionale

Il Bilancio energetico nazionale Il Bilancio energetico nazionale Il Bilancio Energetico Nazionale è una pubblicazione annuale realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico mediante la rilevazione dei dati delle produzioni interne

Dettagli

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!!

Chiedi info utili in associazione allo 081 5635192!!! 1 Newsletter DC n 15 del 26.02.2013 Sommario Alla Mostra d Oltremare di Napoli ad aprile torna Energy Med...a pag. 05 Biocarburanti: online il portale per le comunicazioni dei Soggetti Obbligati all immissione

Dettagli

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO

FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO FAIB - Confesercenti DOSSIER LA RETE DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ITALIANA ED EUROPEA A RAFFRONTO 6 Giugno 2007 I NUMERI DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI IN ITALIA LA RETE DISTRIBUTIVA: 23.800 impianti di

Dettagli

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015

TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL. Venerdì 22 maggio 2015 TRASPORTO PESANTE E METANO: DAL GNL AL DUAL-FUEL Venerdì 22 maggio 2015 RETE DISTRIBUTIVA DEL METANO PER AUTOTRAZIONE e LA SFIDA DEL TRASPORTO PESANTE Dante Natali Presidente Federmetano CHI È FEDERMETANO

Dettagli

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti

La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti La difficile crescita dei biocarburanti: le politiche e le strategie delle compagnie petrolifere nel settore dei biocarburanti Edgardo Curcio Presidente AIEE Milano, 20 maggio 2010 La produzione di biocarburanti

Dettagli

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010

PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO PREZZI RILEVATI IL 20 DICEMBRE 2010 PREZZI, QUANDO I DATI SMENTISCONO MISTER PREZZI E GLI ADDETTI AL PREZZIFICIO I prezzi rilevati nella settimana del 20 dicembre, del 3 gennaio e del 10 gennaio manca quella del 27 dicembre perché non rilevata

Dettagli

Newsletter GC n 20 del 20.02.2013. Sommario. Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02

Newsletter GC n 20 del 20.02.2013. Sommario. Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02 - 1 - Newsletter GC n 20 del 20.02.2013 Sommario Caro carburanti -5,2% gettito fiscale a gennaio. a pag. 02 Apre a Milano nuova stazione di servizio Simply...a pag. 03 Rete carburanti, Eni sotto quota

Dettagli

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina

La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete cambia verso? Dal GPL/Metano alle colonnine elettriche, nuova energia per I distributori di benzina La rete nazionale di distribuzione del metano per autotrazione di domani: vincoli strutturali

Dettagli

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati

Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione. Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Regione Lombardia: un esempio virtuoso di sviluppo della rete metano per autotrazione Paolo Mora Direttore Generale D.G. Commercio, Fiere e Mercati Intervento a Metano e Trasporti per il governo della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti:

COMUNICATO STAMPA. Ecco di seguito lo studio Confesercenti: Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA ACCISE E CONSUMI SUI CARBURANTI. ULTERIORI AUMENTI SAREBBERO FORTEMENTE NEGATIVI PER L ECONOMIA ED IL GETTITO FISCALE STUDIO CONFESERCENTI: AD UN AUMENTO DEL 54% DEL PRELIEVO

Dettagli

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro

Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Il gas per autotrazione in Toscana: confronto la diffusione nazionale e ipotesi di sviluppo futuro Corrado Storchi Gruppo Landi Renzo Public Affairs Director Ecomobility, 7a edizione - Montecatini Terme

Dettagli

Dante Natali Presidente

Dante Natali Presidente Il contributo della rete distributiva allo sviluppo di una mobilità sostenibile Dante Natali Presidente CHI È FEDERMETANO Nata nel 1948, è la principale associazione dei distributori e trasportatori di

Dettagli

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica

Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica Alcune verità sui prezzi dei carburanti Nota metodologica 6 ottobre 2015 Il comunicato dell Istat del 30 settembre sull andamento dei prezzi al consumo evidenzia in termini inequivocabili i cali registrati

Dettagli

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti

Senato della Repubblica. Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti 6 ottobre 2009 Sommario Prezzi al consumo e peso della componente fiscale dei carburanti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità.

Sommario. Torino, 7 giugno 2011. Filiera Automotive.2. Entrata in vigore della modifica alla Direttiva 2003/96/CE. 3. Effetti prodotti Criticità. Torino, 7 giugno 2011 Proposta di direttiva recante modifica alla Direttiva 2003/96/CE sulla tassazione dei prodotti energetici che ristruttura il quadro comunitario per la tassazione dei prodotti energetici

Dettagli

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio

IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014. Rita Pistacchio Seminario AIEE IL SISTEMA ENERGETICO ITALIANO NEL 2014 E VERSO IL 2015: SITUAZIONI E TENDENZE IL QUADRO PETROLIFERO IN ITALIA NEL 2014 1 aprile 2015 Centro Studi Americani Via Michelangelo Caetani, 32

Dettagli

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto

Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Easy - Gas: Impianto per lo svuotamento e messa in sicurezza dei serbatoi di GPL Metano dell autovetture Nascita del progetto Il recepimento della direttiva comunitaria 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008. Settembre 2009 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2008 Settembre 2009 Direttore: Gianluigi Bovini Redazione a cura di Marisa Corazza Parco veicolare in diminuzione a Bologna negli ultimi 5 anni Secondo i dati forniti

Dettagli

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale?

Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? Le imposte sui prodotti petroliferi: fine di un bancomat fiscale? 1. La rilevanza di benzina e gasolio per l economia e per il fisco Che i prodotti petroliferi siano essenziali per l economia di famiglie

Dettagli

AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE TAVOLO ISTITUZIONALE ARIA

AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE TAVOLO ISTITUZIONALE ARIA TAVOLO ISTITUZIONALE ARIA 17 luglio 2014 Piano Regionale degli Interventi sulla qualità dell Aria (PRIA) Misure sulla mobilità Settori e misure del piano AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE TRASPORTI

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SULLA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE

INDAGINE CONOSCITIVA SULLA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE INDAGINE CONOSCITIVA SULLA STRATEGIA ENERGETICA NAZIONALE AUDIZIONE UNIONE PETROLIFERA Ing. Alessandro Gilotti Presidente Camera Commissione Attività Produttive Roma, 5 marzo 2014 Temi chiave 1) LA RAFFINAZIONE

Dettagli

SINTESI per la STAMPA

SINTESI per la STAMPA Basilicata Basilicata e CdLT di Potenza Provinciale di Potenza SINTESI per la STAMPA L indotto industriale e di servizi del Centro Olio ENI di Viggiano e dei pozzi di estrazione petrolifera della Val d

Dettagli

GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3

GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3 GUIDA ALLA CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD E BUONI CARBURANTE LOTTO 1, LOTTO 2 E LOTTO 3 1. Premessa...2 2. Durata delle Convenzioni e degli Ordinativi di

Dettagli

SISTRI. Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI

SISTRI. Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI SISTRI Non lo perdiamo di vista nemmeno un attimo. SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITÀ DEI RIFIUTI Un sistema per coniugare ambiente, efficienza e legalità Pian piano, superando difficoltà e problemi,

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

DOMANDA NETTA DI AUTOVETTURE NELLE REGIONI. (Anno 2004)

DOMANDA NETTA DI AUTOVETTURE NELLE REGIONI. (Anno 2004) 11.2 - Parco veicolare E interessante avere una visione dei veicoli in movimento sul territorio conoscendone la tipologia per poter affrontare in modo coerente la problematica legata agli impatti ambientali

Dettagli

Linee guida. per la stesura dei Piani di. Azione e dei Piani di. Risanamento

Linee guida. per la stesura dei Piani di. Azione e dei Piani di. Risanamento Linee guida per la stesura dei Piani di Azione e dei Piani di Risanamento 1 Il Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera, approvato dal Consiglio Regionale con deliberazione n. 57 dell'11

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata; I681 PREZZI DEI CARBURANTI IN RETE L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 gennaio 2007; SENTITO il Relatore Professor Carlo Santagata; VISTA la legge 10 ottobre 1990,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, i consumatori, la vigilanza e la normativa tecnica Ufficio V

Dettagli

Nel periodo ottobre 2011-ottobre

Nel periodo ottobre 2011-ottobre I PREZZI DEI CARBURANTI Un anno difficile per i consumatori di Orietta Maizza e Giancarlo Fiorito Nel periodo ottobre 2011-ottobre 2012 i cittadini italiani hanno assistito a rincari rilevanti dei dei

Dettagli

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno

Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Il testo dell'osservatorio dal 12 al 18 giugno Roma, 18 giugno 2010 Osservatorio Figisc Anisa sui prezzi carburanti Rapporto settimanale Settimana sabato 12 giugno venerdì 18 giugno 2010 a cura dell Ufficio

Dettagli

L AUTORIPARAZIONE ED I SUOI PROTAGONISTI

L AUTORIPARAZIONE ED I SUOI PROTAGONISTI Homo faber fortunae suae 25ª Biennale Internazionale delle Attrezzature e dell Aftermarket Automobilistico L AUTORIPARAZIONE ED I SUOI PROTAGONISTI Osservatorio Permanente sul Mercato 2013 Sesta edizione

Dettagli

Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs. Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe

Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs. Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe Audizione Leonardo Bellodi Executive Vice President International and Government Affairs Indagine conoscitiva sul sistema dei prezzi e delle tariffe 6 Giugno 2012 I prezzi dell energia CARBURANTI ENI divisione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Rapporto generale sull energia

Rapporto generale sull energia Rapporto generale sull energia Prof. Ing. Cesare Saccani Dott. Ing. Marco Pellegrini Dipartimento di Ingegneria Meccanica DIEM Università di Bologna 1 Agenda La produzione di energia elettrica Il consumo

Dettagli

ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove

ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove ITALIA - Struttura del mercato autovetture nuove APRILE e GENNAIO/APRILE Nel mese sono state immatricolate oltre 116 mila autovetture nuove, ancora in flessione del 10,8% rispetto allo stesso mese del.

Dettagli

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas.

Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L ENERGIA Oggetto: indagine conoscitiva costi prodotti petroliferi ed energia elettrica e gas. FABBISOGNO ENERGETICO Il consumo interno lordo del Paese

Dettagli

L impaginazione del quaderno è stata curata da Vito Simone Foresi.

L impaginazione del quaderno è stata curata da Vito Simone Foresi. RICONOSCIMENTI La presente ricerca è stata condotta dall AUR, su incarico della Regione Umbria, nell ambito delle attività che l Agenzia svolge all'interno dell'osservatorio del Commercio, di cui alla

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009. Settembre 2010 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2009 Settembre 2010 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza e Tiziana

Dettagli

Newsletter DC n 26 del 26.06.2013

Newsletter DC n 26 del 26.06.2013 1 Newsletter DC n 26 del 26.06.2013 Sommario Faib, com è strutturato il mercato della distribuzione carburanti...a pag. 02 Carburanti, continua la bonaccia sulla rete...a pag. 03 Report Faib: pompe bianche

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: nuovo calo delle bollette, dal 1 aprile energia elettrica -2%, gas -7,5% La spesa media per le famiglie si riduce ulteriormente di 92 euro

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 26 settembre 2014. Piano infrastrutturale per i veicoli alimentati ad energia elettrica, ai sensi dell articolo 17 -septies del decreto-legge

Dettagli

SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1

SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1 SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1 Svolgimento : Analizzando le caratteristiche del motore per autoveicolo funzionante a ciclo Diesel, possiamo determinare, in primi

Dettagli

La necessità di ridurre l impatto ambientale ecologico di combustibili e carburanti ha

La necessità di ridurre l impatto ambientale ecologico di combustibili e carburanti ha Aria. Gli sgravi sono legati, essenzialmente, al minor costo di acquisto Emulsioni di acqua in gasolio: quali gli effettivi vantaggi per ambiente e finanze? La necessità di ridurre l impatto ambientale

Dettagli

Italia - Aprile 2008. Fuel Card

Italia - Aprile 2008. Fuel Card Italia - Aprile 2008 Fuel Card 2 COS É E COME FUNZIONA Cos è la Fuel Card E la carta di credito che le consente di includere la spesa prevista di carburante (Fuel Provision) nel canone mensile di Noleggio

Dettagli

Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente

Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente Le città intelligenti per rilanciare produttività e ambiente L Autodromo di Monza ospiterà dal 23 al 26 maggio 2013 una manifestazione dedicata alla qualità dell ambiente, allo sviluppo di nuove tecnologie

Dettagli

Progettazione del sistema informativo per una stazione di servizio carburanti

Progettazione del sistema informativo per una stazione di servizio carburanti Progettazione del sistema informativo per una stazione di servizio carburanti Scopo del progetto: progettazione e realizzazione del sistema informativo per una stazione di servizio carburati. Il presente

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE ALLEGATO 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, COMUNI, FIAT AUTO, UNRAE, FEDERCHIMICA-ASSOGASLIQUIDI, CONSORZIO ECOGAS, FEDERMETANO, PIAGGIO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA REGIONALI PER LA PROGRESSIVA

Dettagli

Newsletter GC n 26 del 04.09.2014. Sommario. Confesercenti: per ogni attività che apre due chiudono...a pag. 02

Newsletter GC n 26 del 04.09.2014. Sommario. Confesercenti: per ogni attività che apre due chiudono...a pag. 02 - 1 - Newsletter GC n 26 del 04.09.2014 Sommario Confesercenti: per ogni attività che apre due chiudono....a pag. 02 Assopetroli: 'La benzina in Italia +27.6 cent su Ue'.a pag. 03 Distributori fantasma,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA dal 2 settembre al 22 ottobre

RASSEGNA STAMPA dal 2 settembre al 22 ottobre RASSEGNA STAMPA dal 2 settembre al 22 ottobre Indice STAMPA IL SALVAGENTE QUOTIDIANO DI SICILIA WEB MOVIMENTOCONSUMATORI.IT HELPCONSUMATORI.IT QUOTIDIANODISICILIA.IT CONSUMERISMO.IT LINKSICILIA.IT Stampa

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: dal 1 gennaio bollette 2,2% per l elettricità, +2,8%per il gas Con i bonus, riduzioni superiori al 15% per le famiglie più bisognose Milano,

Dettagli

LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI

LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI LINEE GUIDA DELLA FAIB PER LA RIFORMA DEI MECCANISMI DI FORMAZIONE DEI PREZZI NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE CARBURANTI ROMA MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 19 GENNAIO 2010 La questione dei prezzi

Dettagli

TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013

TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013 TASSE AUTOMOBILISTICHE 2013 PREMESSA ACI coopera alla gestione delle tasse automobilistiche nelle seguenti Regioni e Province autonome: - Abruzzo - Basilicata - Emilia Romagna - Lazio - Lombardia - Puglia

Dettagli

CONFCOMMERCIO AUMENTA IL TUO INDICE D ASCOLTO.

CONFCOMMERCIO AUMENTA IL TUO INDICE D ASCOLTO. CONFCOMMERCIO AUMENTA IL TUO INDICE D ASCOLTO. IN CONFCOMMERCIO TROVI ASCOLTO IL LAVORO QUOTIDIANO DELLE IMPRESE SOSTIENE L ECONOMIA ITALIANA. QUESTO VALE IN PARTICOLARE PER IL TERZIARIO, UN SETTORE CHE

Dettagli

I CONSUMI DEI PRODOTTI PETROLIFERI IN ITALIA: declino congiunturale o strutturale?

I CONSUMI DEI PRODOTTI PETROLIFERI IN ITALIA: declino congiunturale o strutturale? Seminario Staffetta Quotidiana, Università di Padova, GSE LA DOMANDA DI ENERGIA CONTINUA A CALARE: DATO CONGIUNTURALE O STRUTTURALE? I CONSUMI DEI PRODOTTI PETROLIFERI IN ITALIA: declino congiunturale

Dettagli

OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION)

OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION) OSSERVAZIONI REVISIONE DELLA DIRETTIVA 2003/96/CE (C.D. ENERGY TAXATION) GIUGNO 2011 PREMESSA La proposta di Direttiva si pone il fine di introdurre sul piano della normativa fiscale nuove misure che rispondono

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012. Ottobre 2013 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2012 Ottobre 2013 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di Marisa Corazza Nel 2012 parco

Dettagli

Analisi del mercato delle auto

Analisi del mercato delle auto Analisi del mercato delle auto Le immatricolazioni ripartono grazie alla necessità di sostituire il vecchio parco di auto non catalizzate. La scomparsa imminente della benzina super fa crescere le vendite,

Dettagli

Preg.mo Presidente REGIONE SICILIANA presidente@certmail.regione.sicilia.it segreteria.generale@certmail.regione.sicilia.it

Preg.mo Presidente REGIONE SICILIANA presidente@certmail.regione.sicilia.it segreteria.generale@certmail.regione.sicilia.it REGIONE SICILIANA presidente@certmail.regione.sicilia.it segreteria.generale@certmail.regione.sicilia.it ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA protocollo.ars@pcert.postecert.it REGIONE CALABRIA presidente@pec.regione.calabria.it

Dettagli

Roma, 5 febbraio 2013. Albania 33. Auditorium GSE. V.le Maresciallo Pilsudski 92. Seminario Staffetta Quotidiana

Roma, 5 febbraio 2013. Albania 33. Auditorium GSE. V.le Maresciallo Pilsudski 92. Seminario Staffetta Quotidiana Roma, 5 febbraio 2013 Auditorium GSE Albania 33 V.le Maresciallo Pilsudski 92 Seminario Staffetta Quotidiana Da 30 anni un servizio per le Associate UP e per il settore energetico italiano 2 Non si guarda

Dettagli

Open Data & Energia. Patrizia Saggini. Bologna, 24 ottobre 2014

Open Data & Energia. Patrizia Saggini. Bologna, 24 ottobre 2014 Open Data & Energia Patrizia Saggini Bologna, 24 ottobre 2014 Chi sono: Direttore Area Amministrativa e Innovazione del Comune di Anzola dell Emilia LinkedIn: http://www.linkedin.com/in/patriziasaggini

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

la natura ringrazia con il GPL

la natura ringrazia con il GPL con il GPL la natura ringrazia Il è un combustibile a basso impatto ambientale con elevato potere energetico e calorifico. Tramite lo stoccaggio in bombola, oltre ai classici utilizzi per cucina e riscaldamento,

Dettagli

E possibile una rete in Italia che punti su efficienza energetica e servizi integrati?

E possibile una rete in Italia che punti su efficienza energetica e servizi integrati? E possibile una rete in Italia che punti su efficienza energetica e servizi integrati? EnergyMed Napoli, Mostra d Oltremare 12 aprile 2013 Massimiliano Giannocco COSA SI DICE DELLA RETE DEI CARBURANTI

Dettagli

GPL per autotrazione. Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria ECOCOMPATIBILE DISPONIBILE COMPETITIVO

GPL per autotrazione. Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria ECOCOMPATIBILE DISPONIBILE COMPETITIVO GPL per autotrazione Un carburante disponibile e competitivo per una migliore qualità dell aria UNO STUDIO RECENTE CONFERMA L EFFICACIA DELL UTILIZZO DI GPL QUALE ALTERNATIVO ALLA BENZINA O AL DIESEL AD

Dettagli

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria

1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria ALLEGATO A PAES Isola d Elba 1. Metodologia di calcolo del bilancio di energia primaria Il bilancio di energia è suddiviso per categoria di impiego e per tipo di fonte energetica. COMBUSTIBILI SOLIDI Sul

Dettagli

A.R.P.A.V. - OSSERVATORIO REGIONALE ARIA. Regione del Veneto UNITA COMPLESSA TUTELA ATMOSFERA

A.R.P.A.V. - OSSERVATORIO REGIONALE ARIA. Regione del Veneto UNITA COMPLESSA TUTELA ATMOSFERA Piano Progressivo di Rientro del Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell Atmosfera (P.R.T.R.A.) relativo alle polveri PM 10 (DGR n. 1408 del 16/05/2006) A.R.P.A.V. OSSERVATORIO REGIONALE ARIA e Regione

Dettagli

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19)

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Sindaco del Comune di Pontedera Sportello unico Attività Produttive Il/la sottoscritto/a Cognome

Dettagli

L IMPATTO DELLA MOBILITA ELETTRICA SUL CONSUMO DI CARBURANTI

L IMPATTO DELLA MOBILITA ELETTRICA SUL CONSUMO DI CARBURANTI Luca Tegon Laurea Triennale in Ingegneria Energetica n. matricola 545278 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA L IMPATTO DELLA MOBILITA ELETTRICA SUL CONSUMO DI CARBURANTI Relatore : Professore Arturo Lorenzoni

Dettagli

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo. del 26 settembre 2013 PRESSToday (ufficiostampa@catinogiglio.it) Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo. News Le istituzioni battono un colpo? Il Presidente

Dettagli

Priorità per i Trasporti e la Logistica

Priorità per i Trasporti e la Logistica Priorità per i Trasporti e la Logistica Audizione presso Comitato Scientifico Consulta Generale per l Autotrasporto e la Logistica Sommario Premessa: le Linee Guida del Piano per la Logistica... 2 Descrizione

Dettagli

PROGETTO I.MO.S.M.I.D. LIFE+ 2009

PROGETTO I.MO.S.M.I.D. LIFE+ 2009 PROGETTO I.MO.S.M.I.D. LIFE+ 2009 GREEN CITY ENERGY on the see Genova, 29 Novembre 2012 Un progetto europeo di successo per la mobilità sostenibilenei distretti industriali Luca Buzzoni - Regione Emilia-Romagna

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

STATISTICHE ITALIA Produzione Nazionale Immatricolazioni Export-Import Circolazione Varie

STATISTICHE ITALIA Produzione Nazionale Immatricolazioni Export-Import Circolazione Varie INDICE STATISTICHE ITALIA Produzione Nazionale Immatricolazioni Export-Import Circolazione Varie STATISTICHE INTERNAZIONALI Produzione Mondiale Immatricolazioni Export Circolazione Varie STATISTICHE ITALIA

Dettagli

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo IVa Le industrie energetiche: Le fonti fossili

Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013. Modulo IVa Le industrie energetiche: Le fonti fossili Economia e politica dell ambiente e dell energia A.A. 2012-2013 Modulo IVa Le industrie energetiche: Le fonti fossili Gli stadi dell attività energetica (in generale) Scoperta Estrazione Trasformazione

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI. presentata alla Presidenza il 16 ottobre 1997. (Relatore: RUGGERI) SUL DISEGNO DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI. presentata alla Presidenza il 16 ottobre 1997. (Relatore: RUGGERI) SUL DISEGNO DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati N. 4179-A CAMERA DEI DEPUTATI RELAZIONE DELLA X COMMISSIONE PERMANENTE (ATTIVITÀ PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO) presentata alla Presidenza il 16 ottobre 1997 (Relatore:

Dettagli

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi...

Presentazione... 3. In sintesi... 4. Confronto con l Europa...5. Le tariffe dei pacchetti vacanza...7. I prezzi più caldi e più freddi... Indice Presentazione............................................................. 3 In sintesi................................................................. 4 Confronto con l Europa......................................................5

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento Servizio Commercio e Cooperazione. Impianti stradali di distribuzione carburanti in provincia di Trento OSSERVATORIO 2002

Provincia Autonoma di Trento Servizio Commercio e Cooperazione. Impianti stradali di distribuzione carburanti in provincia di Trento OSSERVATORIO 2002 Provincia Autonoma di Trento Servizio Commercio e Cooperazione Impianti stradali di distribuzione carburanti in provincia di Trento OSSERVATORIO 2002 N. 2 - settembre 2002 curatori: Giuseppe Dalpiaz Paolo

Dettagli

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014

Francesca Belinghieri. Novara, 11 giugno 2014 Novara, 11 giugno 2014 "Il Nuovo SET (Servizio Emergenze Trasporti), uno strumento operativo per la gestione delle emergenze a supporto delle Autorità Pubbliche e delle Imprese". Francesca Belinghieri

Dettagli

«Il contributo dei pneumatici»

«Il contributo dei pneumatici» MOBILITA SOSTENIBILE: IL PRESENTE E IL FUTURO «Il contributo dei pneumatici» No smog Mobility - Palermo, 30 settembre 2011 A cura di: Fabio Bertolotti Direttore Assogomma I PNEUMATICI I pneumatici sono

Dettagli

"Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE

Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE "Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE Azienda Speciale della Camera di Commercio di Forlì - Cesena: costituita nel 1996 come braccio

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI

PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PROVVEDIMENTO A SOSTEGNO SETTORI INDUSTRIALI IN CRISI 6 febbraio 2009 1 Indice 1. Settore automotive Pag. 3 2. Le altre misure del provvedimento Pag. 20 2 1. SETTORE

Dettagli

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche

eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 scheda introduttiva alle Condizioni Economiche eni3 è il primo pacchetto integrato gas, luce e carburanti di eni per chi vuole gestire le spese per la casa e avere ulteriori vantaggi per l auto blocchi

Dettagli

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno

Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Livorno Adesione al Patto dei Sindaci, Delibera di C.C. n. 8 del 2013 Allegato E Provincia di Livorno Struttura di Coordinamento del Patto dei Sindaci

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Energia: da aprile bollette elettricità ancora in calo (-3,1%), aumento per il gas (+3,6%) Oltre al caro- petrolio, pesa sul gas il basso grado di concorrenza

Dettagli

Obiettivo di Kyoto 2012

Obiettivo di Kyoto 2012 Un miliardo e seicentonovantadue milioni di euro in fumo: l autogol dell Italia su Kyoto L Italia continua a non definire una strategia per il rispetto del protocollo di Kyoto e paga dazio. L anno che

Dettagli

Opportunità e sfide del settore NGV, natural gas vehicles, in Italia

Opportunità e sfide del settore NGV, natural gas vehicles, in Italia Opportunità e sfide del settore NGV, natural gas vehicles, in Italia Il presente e il futuro della mobilità sostenibile: prodotti e soluzioni per i veicoli aziendali ASSOLOMBARDA Milano 7-8 Febbraio 2011

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri UNRAE: INGIUSTO PENALIZZARE I DIESEL EURO 4 NEI CENTRI URBANI Le auto diesel Euro 4 di

Dettagli

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2

Fraterni saluti. - A tutte le strutture UIL CIRCOLARE N. 31 LORO SEDI. IL SEGRETARIO CONFEDERALE (Paolo Carcassi) All./2 Data 13 Aprile 2015 Protocollo: 104/15/FF/cm Servizio: Sviluppo Sostenibile Salute e Sicurezza Bilateralità Cooperazione Oggetto: Revisione delle tariffe luce e gas AEEG. CIRCOLARE N. 31 - A tutte le strutture

Dettagli

Audizione Disegno di Legge

Audizione Disegno di Legge 2015 Senato della Repubblica 10 a Commissione Industria, commercio, turismo Audizione Disegno di Legge Legge annuale per il mercato e la concorrenza (AS 2085) Vice Presidente Assopetroli-Assoenergia Giovanni

Dettagli

RISORSE, MONITORAGGIO, TRASPARENZA: UN QUADRO SULL EDILIZIA SCOLASTICA

RISORSE, MONITORAGGIO, TRASPARENZA: UN QUADRO SULL EDILIZIA SCOLASTICA RISORSE, MONITORAGGIO, TRASPARENZA: UN QUADRO SULL EDILIZIA SCOLASTICA Roma, 27 marzo 2015 #MutuiBei #AnagrafeScolastica L Anagrafe Scolastica sarà presentata ad aprile 2015 Per la prima volta una fotografia

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 6 giugno 2013. Determinazione dei quantitativi complessivi delle scorte di sicurezza e speci che di petrolio greggio e/o di prodotti petroliferi per l anno, scorta

Dettagli