16/17. IN PRIMO PIANO Il 2014 può essere l anno di una nuova cultura dell ambiente. IN PRIMO PIANO Il settore idrico resta alla Flavia Acque!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "16/17. IN PRIMO PIANO Il 2014 può essere l anno di una nuova cultura dell ambiente. IN PRIMO PIANO Il settore idrico resta alla Flavia Acque!"

Transcript

1 Periodico mensile di cultura e informazione sulle attività dell Amministrazione Comunale Anno XVIII - Numero Marzo 2014 IN PRIMO PIANO Il 2014 può essere l anno di una nuova cultura dell ambiente 5 IN PRIMO PIANO Il settore idrico resta alla Flavia Acque! Alla Corte di Re Carciofo 6 AMBIENTE Inaugurata la macchina della plastica 11 SPETTACOLO Fabio Pellegrini, da Ladispoli al Grande Fratello 18 16/17 NELLE PAGINE CENTRALI IL PROGRAMMA DELLA Ladispoli - 11/12/13 aprile

2

3 MARZO 2014 SOMMARIO IL FONDO DEL DIRETTORE 4 Perché quelle immagini cruente su Facebook? IN PRIMO PIANO 5 Il 2014 può essere l anno di una nuova cultura dell ambiente 5 I sindaci del comprensorio alla ricerca di siti per impianti di recupero e compostaggio 6 Il settore idrico resta alla Flavia Acque! 6 Ladispoli-Siracusa, prove di dialogo TERRITORIO 7 L asilo nido comunale sarà terminato nel In arrivo il nuovo Piano del traffico urbano 7 De Pascale, dalla Polizia a cavallo al reparto mobile 8 Incontro sulla metanizzazione al Cerreto 8 Problemi con la tv? Chiama Help Interferenze 9 Vaccina, il sindaco incontra il Consorzio di Bonifica 9 Lavori in corso AMBIENTE 10 Palude di Torre Flavia, un bene da tutelare 10 Una mozione per la salvaguardia dell ambiente marino 11 Inaugurata la macchina della plastica 11 Una giornata dedicata alla spiaggia SCUOLA 12 Caro ministro, le scriviamo La Corrado Melone a lezione di legalità CULTURA 14 Al Centro di Arte e Cultura sono attive alcune aule per lo studio e la lettura 15 Un murale che celebra i simboli della nostra città 16 SPECIALE SAGRA 18 ATTIVITÀ PRODUTTIVE 18 SPETTACOLO 19 POLITICHE SOCIALI 21 DA PIAZZA FALCONE 22 ALA SERVIZI 24 TUTELA ANIMALI 25 MANIFESTAZIONI 26 SPORT 29 RUBRICHE Anno XVIII - Numero 166 Registrazione al Tribunale di Civitavecchia n. 07/97 del 23/04/97 EDITORE: Azienda Speciale Multiservizi ALA SERVIZI (Comune di Ladispoli) Piazza G. Falcone, Ladispoli (Roma) - Tel Fax DIRETTORE RESPONSABILE: ROBERTO TURBITOSI - GRAFICA STAMPA PUBBLICITÀ: ARTI GRAFICHE LAURIA s.n.c. - Via Aldo Moro, 53/55 - Ladispoli (Roma) Tel Fax Questo numero è stato chiuso in redazione lunedì 24 marzo 2014 Comune di Ladispoli

4 in primo piano Il Fondo del Direttore PERCHÉ QUELLE IMMAGINI CRUENTE SU FACEBOOK? Più d una volta, sia da queste pagine che da altre, ho espresso il mio pensiero sull uso di Facebook sottolineando come la sua frequentazione possa essere tanto utile quanto dannosa. Dannosa per le offese e le minacce che spesso e volentieri vi si leggono, sferrate da chi crede (a torto) che, diversamente da altre situazioni, su questo social network in particolare possa scrivere ciò che vuole, come vuole, contro tutto e tutti. Così ovviamente non è. Non intendo qui tornare sull argomento, ma deviare l attenzione verso un altro obiettivo. Vediamo quale Tra gli iscritti a Facebook albergano personaggi e gruppi animalisti con le loro storie e le loro immagini. Perlopiù si tratta di post con cani e gatti in cerca di adozione. Ma purtroppo non è raro imbattersi, senza alcun preavviso, in immagini piuttosto cruente: animali morti, torturati, squartati, sanguinanti, decapitati, mutilati... e chi più ne ha più ne metta! Immagini che possono facilmente creare a chi le guarda un enorme e profondo fastidio. Non so se io posso considerarmi un animalista, ma un amante dei cani certamente sì. Oggi ne ho due, entrambi trovatelli, e se avessi un giardino ne vorrei e ne avrei molti di più. Ciò premesso, mi son chiesto tante volte quale fosse il vero motivo che spinge a pubblicare certe foto, convinto che i problemi riguardanti la difesa degli animali non si risolvano in questo modo. Se capita (come certamente capita) una persona impressionabile, sensibile alla visone di certe immagini efferate, magari un bambino, può anche rimanere scioccato. Io ad esempio, che non sono un tipo eccessivamente suggestionabile, debbo dire che alcune scene in particolare mi hanno molto disturbato. Sono d accordo con chi sostiene che certe cose si devono sapere e anche vedere... ma c è un limite a tutto. C è addirittura chi sostiene che queste immagini, pur testimoniando l umana crudeltà, possono anche produrre l effetto contrario, cioè quello di incentivare l emulazione in soggetti mentalmente tarati. Quantomeno andrebbero sempre accompagnate da un commento fortemente negativo. E come non essere d accordo? Senza dubbio, poi, è controproducente il fatto che molti procedono come me: vanno oltre il post, cioè lo saltano velocemente, senza neanche leggere il testo, cosa che invece sarebbe sufficiente oltreché utile, pur senza immagini truculente, per raccontare e rendere noto all opinione pubblica un determinato accadimento. Mesi fa avevo già esternato, sempre su Facebook, questo mio pensiero, ma ero rimasto inascoltato. Qualche settimana fa quindi, dopo l ennesima immagine brutale, ho ribadi- to, con più forza, il mio invito, la mia preghiera, a limitarsi a rappresentare solo con le parole le violenze sugli animali che purtroppo la quotidianità dei giorni nostri ci offre senza sconti. Il mio appello si concludeva con l avvertimento che se la cosa fosse continuata sarei stato costretto, mio malgrado, a rimuovere quell amicizia. Ebbene, dopo qualche commento al vetriolo nei miei confronti, gli interessati, che evidentemente si erano sentiti chiamati in causa, mi hanno tolto d impaccio: si sono cancellati loro. Peraltro, dicendola tutta, non so neanche chi sia esattamente l artefice della pubblicazione di quelle foto ovvero il mio principale interlocutore in questa vicenda: questo perché si celava, e ancor oggi si cela, dietro la maschera di uno pseudonimo. Tutto sommato, è stato meglio così. ROBERTO TURBITOSI IL PARERE DEL DELEGATO VONA apita anche a me di avere un senso di fastidio davanti a cer- immagini osserva Vincenzo Vona, delegato del sindaco Cte alla tutela degli animali. C è da dire che, pur senza eccedere, spesso servono a sensibilizzare l opinione pubblica sul problema della vivisezione o sperimentazione animale che dir si voglia. Naturalmente non devono essere accessibili a bambini piccoli, alla stregua di immagini porno o violente in genere, e questo è compito dei genitori. I ragazzi, in particolare, vanno informati in modo appropriato A tale riguardo assicura il delegato partirà a breve, in alcune scuole di Ladispoli, un progetto educativo sul rapporto con cani e gatti che sarà graduato in vari livelli informativi a seconda dell età dei ragazzi. Il Gazzettino di Ladispoli è anche on-line su 4 marzo 2014

5 in primo piano Il 2014 può essere l anno di una nuova cultura dell ambiente Il sindaco illustra i cambiamenti avvenuti e che avverranno a Ladispoli nella gestione del servizio di igiene urbana con l introduzione della raccolta porta a porta dei rifiuti differenziati Dal 1 gennaio 2014 è cambiato a Ladispoli il sistema di pulizia delle strade e presto cambierà anche il metodo di raccolta con l introduzione del servizio di ritiro porta a porta dei rifiuti differenziati per tipologia. Sui primi risultati di questi cambiamenti le opinioni sono varie: diversi cittadini hanno comunicato il loro giudizio non positivo mentre altri hanno finalmente visto delle buone novità. Va detto che siamo solo all inizio di un cambiamento molto radicale e che la raccolta differenziata porta a porta sarà solo l aspetto finale di un grande sforzo finanziario e organizzativo che si sta mettendo in atto, da parte sia dell Amministrazione comunale che della ditta vincitrice dell appalto. L investimento finanziario, per quanto riguarda i nuovi mezzi, supera i due milioni di euro: sono già in azione tre nuove spazzatrici mentre sono in arrivo due camion grandi per trasporto rifiuti con due semirimorchi, 15 camioncini più piccoli per la raccolta capillare e 4 autovetture di servizio. In tutto 25 nuovi autoveicoli di ultima generazione (euro 6), anche per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori. Altri 600mila euro di investimento sono destinati al nuovo Centro servizi che la ditta sta realizzando nell area del depuratore: insieme all isola ecologica già attivata renderanno più moderno, sicuro ed efficiente il servizio complesso che viene reso ai cittadini. Le strutture, sia quelle già attive che quelle in costruzione, fornite di pannelli fotovoltaici e quindi autosufficienti, insistono su terreno comunale: così il Comune ha potuto risparmiare sull affitto dell area privata utilizzata fino a un anno fa. L investimento che la ditta appaltatrice sta realizzando sarà ammortizzato nei cinque anni di durata del contratto (500mila euro l anno circa). Per quanto riguarda i cambiamenti già in vigore nella metodologia di svolgimento del servizio, nel contratto è prevista l abolizione della pulizia a mano delle strade (a parte viale Italia e la piazza centrale) e tutto sarà svolto da mezzi meccanici (spazzatrici) con l assistenza di un operatore a terra, che passeranno in ogni via una volta la settimana. Per facilitare il compito delle macchine saranno installati cartelli che indicheranno in quale giornata il lato della strada dovrà essere lasciato libero da auto in sosta. E prevista inoltre l installazione di venti piccole isole ecologiche con nuovi contenitori per il materiale differenziato: saranno posizionate nei punti più frequentati della Città, oltre alle scuole e a tutti gli uffici pubblici. Come si può vedere, non si sta solo passando alla raccolta differenziata rispetto a quella che raccoglieva tutto insieme, ma si sta riorganizzando il servizio con un miglioramento innanzitutto delle condizioni di lavoro dei dipendenti e della loro sicurezza durante l attività giornaliera. Detto questo, è chiaro che il successo della raccolta differenziata si ottiene dalla collaborazione di tutti i cittadini e delle associazioni che si occupano dei temi ambientali. Con questo obiettivo sta per partire una grande campagna di sensibilizzazione che coinvolgerà non solo i residenti nei vari quartieri, che uno dopo l altro modificheranno il loro sistema di raccolta, ma anche le scuole e i luoghi di lavoro, Una Città è pulita non solo se l Amministrazione comunale e i servizi di igiene urbana fanno bene il loro compito, ma anche se i cittadini che la usano si comportano correttamente: se alle 8 di mattina una strada è pulita ma alle 13 è già piena di carte significa che chi abita la Città non la rispetta, significa che fa nei luoghi pubblici quello che non farebbe in casa propria. Troppe volte si vedono persone che gettano in terra carte o, ancor peggio, bottiglie e sacchetti di plastica pieni di rifiuti. Nelle campagne e nelle vie secondarie dalla Città sono costanti gli abbandoni di rifiuti, fino ad arrivare a vere e proprie discariche abusive. Il 2014 può diventare l anno di una nuova cultura dell ambiente e della cura della Città per gli abitanti di Ladispoli: dipende da tutti noi, in quanto il primo cambiamento è quello che avviene dentro le singole persone. Il Sindaco Crescenzo Paliotta I SINDACI DEL COMPRENSORIO ALLA RICERCA DI SITI PER IMPIANTI DI RECUPERO E COMPOSTAGGIO Ecco il testo della lettera inviata dai primi cittadini di Ladispoli, Cerveteri e Santa Marinella al Comando Militare della Capitale, Ufficio Logistico, sezione Demanio e Servitù militari, 8 Reparto Infrastrutture, avente ad oggetto Richiesta di un incontro : Nel comprensorio dei Comuni di Ladispoli, Cerveteri e Santa Marinella sono compresi molti terreni destinati ad attività di Difesa nazionale. Considerato la vastità delle aree, chiediamo se sia possibile destinare una piccola area (al massimo due ettari), confinante con la statale Aurelia, alla realizzazione di moderni impianti per il recupero e il compostaggio dei rifiuti solidi urbani. Tale richiesta nasce dalla considerazione che i nostri Comuni non hanno aree pubbliche a disposizione in prossimità di arterie stradali principali e che parte delle aree di proprietà del Demanio non sembrano avere attualmente un utilizzo. Gli impianti sarebbero di moderna tipologia e non formerebbero naturalmente problemi di inquinamento delle aree circostanti. Si fa presente infine che nel nostro comprensorio, che ha una presenza di 120mila unità, non c è nessun impianto di recupero e compostaggio e questo crea notevoli problemi alla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, modalità di raccolta rispettosa dell ambiente e comunque ormai obbligatoria in base alle normative europee. Ai fini di una maggiore possibilità di descrizione della nostra proposta chiediamo un incontro, nei tempi e nei modi che potranno essere concordati. Distinti saluti Crescenzo Paliotta (Sindaco di Ladispoli) Alessio Pascucci (Sindaco di Cerveteri) Roberto Bacheca (Sindaco di Santa Marinella) marzo

6 in primo piano Il settore idrico resta alla Flavia Acque! A darne l annuncio il sindaco Paliotta e il vicesindaco Lauria alla notizia dell avvenuta approvazione da parte del Consiglio regionale della proposta di legge di iniziativa popolare a suo tempo sostenuta da 39 Amministrazioni comunali e sottoscritta da 40mila cittadini S iamo soddisfatti della approvazione della proposta di legge da parte del Consiglio regionale del Lazio che ha ribadito come la gestione dell acqua debba essere pubblica e partecipata. Per Ladispoli significherà che il settore idrico continuerà ad essere affidato alla Flavia Acque, così come era nelle intenzioni dell Amministrazione comunale. Così il vicesindaco e assessore alle politiche ambientali, Giorgio Lauria, alla notizia dell approvazione della legge di iniziativa popolare a cui il nostro Comune aveva aderito, promuovendo l iniziativa referendaria sostenuta da 39 Amministrazioni del Lazio e sottoscritta da 40mila cittadini. Alla luce di questa intervenuta approvazione da parte della Regione Lazio ha aggiunto il sindaco Crescenzo Paliotta possiamo annunciare che a Ladispoli la gestione del settore idrico resterà definitivamente alla Flavia Acque. E quindi fugato il pericolo che ci fosse imposto il passaggio forzato all Acea. E una vittoria che premia la tenacia dell Amministrazione comunale prosegue Paliotta che si era opposta a una scelta che avrebbe penalizzato gli utenti e peggiorato la qualità del servizio. Attendiamo a questo punto la regolamentazione dei bacini idrici ottimali per ave- re un quadro completo della situazione. Come Amministrazione siamo sempre stati in prima linea per una gestione dell acqua pubblica e partecipata, tanto che fummo tra i primi Comuni ad aderire al coordinamento nazionale dell acqua potabile. Ora si apre la possibilità anche di una gestione consortile tra i Comuni del territorio, senza interferenze esterne. Una manifestazione a sostegno dell acqua pubblica LADISPOLI-SIRACUSA, PROVE DI DIALOGO Da sinistra: Giorgio Lauria, Francesco Italia e Agostino De Angelis Il vicesindaco Giorgio Lauria in trasferta nel capoluogo siciliano P rove di dialogo e collaborazione con il Comune di Siracusa. Il vicesindaco di Ladispoli, Giorgio Lauria, ha incontrato il vicesindaco del capoluogo siciliano, Francesco Italia. Ponte di scambio e promozione culturale la permanenza di Caravaggio a Siracusa e il suo successivo approdo nel territorio di Ladispoli. Sì è parlato di buone pratiche e scambi culturali che coinvolgano gli assessorati competenti, le scuole e le associazioni. Soddisfatto Lauria che ha affermato: Ringrazio il regista e attore Agostino De Angelis e il presidente dell associazione Extramoenia, Marco Scuotto, per il prezioso lavoro di mediazione per l incontro istituzionale e la cordiale ospitalità. 6 marzo 2014

7 territorio L asilo nido comunale sarà terminato nel 2014 La Giunta approva il nuovo progetto della struttura che sorgerà in via Luisiana nel quartiere Miami, grazie anche alla estensione del finanziamento regionale Approvato dalla Giunta comunale il nuovo progetto esecutivo per la costruzione dell asilo nido in via Luisiana nel quartiere Miami. Questo si è reso necessario spiega l assessore ai lavori pubblici, Marco Pierini sia per risolvere alcune problematiche relative al vecchio progetto che per adeguarlo alle necessità scaturite dall estensione del finanziamento che la Regione Lazio ha concesso per rendere le strutture pienamente conformi alla normativa antisismica: la nuova distribuzione degli ambienti interni e degli spazi esterni armonizza l edificio con il terreno circostante non pianeggiante in modo tale da facilitare l accesso delle persone e dei bambini dalla strada pubblica. Alcuni mesi fa l Amministrazione comunale aveva rescisso il contratto con la vecchia ditta appaltatrice perché i lavori non stavano procedendo nel modo ottimale. Nei prossimi giorni aggiunge il sindaco Crescenzo Paliotta verrà pubblicata la nuova gara d appalto per affidare i lavori che potranno così ripartire. L asilo nido potrà accogliere fino a 30 bambini e sarà terminato entro il (A lato un rendering del progetto) In arrivo il nuovo Piano del traffico urbano L Amministrazione comunale ha commissionato il progetto, obbligatorio per il Codice della strada, necessario a ottimizzare la circolazione veicolare, la sosta, il trasporto urbano e la pedonalizzazione Avviata dall Amministrazione comunale la fase preliminare per la redazione del nuovo Piano generale del traffico urbano. Progetto che prevede l ottimizzazione della circolazione veicolare, della sosta, del trasporto pubblico e della pedonalità. Intendiamo mettere mano in modo definitivo alle principali ragioni che causano il congestionamento del traffico in alcune ore della giornata spiega l assessore alla mobilità, Pier Lucio Latini avviando nel contempo una estensione degli spazi pedonali, l individuazione di soluzioni per la sosta dei veicoli e l ampliamento delle linee del trasporto urbano. Il Piano, reso peraltro obbligatorio dal Codice della strada, ha anche come obiettivo la riduzione dell inquinamento atmosferico e acustico nonché il risparmio energetico. Il progetto sarà articolato in tre fasi aggiunge l assessore la prima è il piano di fattibilità, poi seguirà l adozione dei piani particolareggiati del traffico, infine ci sarà l approvazione dei piani esecutivi. L Amministrazione ha individuato alcune criticità su cui occorre intervenire in modo radicale, quali la circolazione sul lungomare centrale e nella zona tra via dell Ippocampo e via dei Delfini, la sosta nella zona della stazione ferroviaria, la messa in sicurezza delle intersezioni e rotatorie, la segnaletica del Cerreto e del Miami, la razionalizzazione delle linee di trasporto urbano e degli scuolabus. Cogliamo l occasione conclude Latini per ringraziare il delegato al bilancio Giovanni Crimaldi, che si è prodigato per la convenzione che abbiamo sottoscritto con la Aci Consult che preparerà il progetto nella fase preliminare. Inoltre, un contributo prezioso è stato fornito in particolare dalle indicazioni del comandante della Polizia locale Sergio Blasi e del maggiore Danilo Virgili. DE PASCALE, DALLA POLIZIA A CAVALLO AL REPARTO MOBILE Saluta e ringrazia il direttore del Centro di coordinamento di via Aurelia chiamato a ricoprire un altro prestigioso incarico di responsabilità a Firenze Riceviamo e pubblichiamo Gentilissimo Direttore, appena assunte le funzioni di Dirigente dell VIII Reparto Mobile di Firenze, il decorso 26 gennaio, non avendone avuta la possibilità per i ristrettissimi margini temporali rispetto al provvedimento, desidero rivolgere un caloroso ringraziamento a tutti coloro con i quali, nel periodo trascorso alla direzione del Centro di Coordinamento della Polizia a Cavallo, ho avuto il piacere di collaborare, in uno spirito sinergico e di condivisione. I risultati positivi e gli importanti impegni affrontati nel periodo sono stati resi più facilmente conseguibili dalla eccellente qualità dei rapporti, sia sul piano professionale che umano, sempre caratterizzati da stima reciproca e rispetto delle competenze. La ricca esperienza acquisita sarà per me preziosa anche nel prossimo futuro. Antonio De Pascale marzo

8 territorio Incontro sulla metanizzazione al Cerreto Il sindaco incontra una delegazione di lottisti ai quali assicura l impegno dell Amministrazione comunale a seguire da vicino la vicenda e a sollecitare il Comune capofila di Civitavecchia perché concluda al più presto l iter della gara europea che darà il via ai lavori Il sindaco Crescenzo Paliotta, affiancato dal delegato Angelo Bernabei, ha incontrato un gruppo di cittadini del Cerreto, per un aggiornamento sulla metanizzazione del quartiere, presente anche il delegato Roberto Battillocchi, incaricato di seguire gli sviluppi della vicenda. Durante la riunione osserva Battillocchi abbiamo ricordato che tutti i contratti pubblici di fornitura di metano sono decaduti ope legis e che attualmente in Italia è in corso la predisposizione di nuove gare. Ladispoli ricade in un bacino di utenza composto da 12 Comuni: oltre Ladispoli, Allumiere, Anguillara, Bracciano, Canale Monterano, Cerveteri, Civitavecchia, Manziana, Santa Marinella, Tolfa, Trevignano e Oriolo. Il Comune capofila è Civitavecchia. Quest ultimo ha 18 mesi di tempo per concludere la gara europea spiega Battillocchi. Inoltre a partire dal mese di agosto 2013, con una legge recente, sono stati aggiunti ulteriori quattro mesi. A causa della crisi comunale di Civitavecchia, il Commissario prefettizio ha deciso di attendere l esito delle elezioni comunali del prossimo maggio per proseguire nei lavori che riprenderanno con incontri tra l azienda incaricata della gara e i singoli Comuni al fine di recepire le richieste da porre a bando. Il nostro Comune chiederà l inserimento della metanizzazione del Cerreto, della zona artigianale e industriale, zone di espansione. Per quanto riguarda il Cerreto si dovrà procedere al superamento del vigente contratto trentennale privato, stipulato il 29 dicembre 1996 tra il Consorzio e l Agipgas per la fornitura di gpl. Durante l incontro conclude il sindaco Crescenzo Paliotta abbiamo ribadito la volontà del nostro Comune di giungere al più presto al superamento del gravoso problema relativo alla fornitura del gpl che, a causa della eccessiva onerosità, mette da tempo in grandi difficoltà economiche molte famiglie del Cerreto. Ovviamente si dovrà attendere l esito della gara, ma l Amministrazione tornerà a sollecitare Civitavecchia per arrivare al più presto alla conclusione della vicenda. Problemi con la tv? Chiama Help Interferenze Il servizio, a cura del Ministero dello Sviluppo Economico, è affidato alla Fondazione Ugo Bordoni. Il vicedirettore, ingegner Frullone, illustra le regole da seguire per segnalare eventuali disturbi al digitale terrestre dovuti alla presenza nella zona di impianti per la telefonia mobile tecnologia 4G L ing. Mario Frullone Se non ricevi bene il segnale tv del digitale terrestre, puoi rivolgerti, d ora in poi, a un apposito servizio, denominato Help Interferenze, per verificare se i tuoi problemi dipendono dalla presenza nella zona di antenne di telefonia mobile, nella banda degli 800 Mhz (telefonia 4G), che disturbano gli impianti per la ricezione televisiva domestica. L iniziativa è del Ministero dello Sviluppo Economico che ha affidato la gestione del servizio alla FUB, Fondazione Ugo Bordoni. In caso di disturbi nella ricezione della tv digitale terrestre spiega l ingegner Mario Frullone, vicedirettore generale della FUB e direttore del settore ricerche della Fondazione l utente privato o l amministratore di un condominio può inviare una segnalazione a Help Interferenze. In presenza dei requisiti tecnici e amministrativi richiesti per l accesso al servizio, senza alcun costo per il cittadino, sarà inviato un antennista che effettuerà l intervento di ripristino della corretta ricezione dei segnali televisivi presso l indirizzo indicato dal richiedente. Come va fatta la segnalazione? La segnalazione può essere effettuata in due modi: o via web, con la compilazione di un apposito web form sul sito oppure via telefono, chiamando il numero verde gratuito Quali sono, ingegnere, i dati richiesti? Per effettuare una segnalazione è necessario comunicare: dati anagrafici e personali; dati relativi al canone di abbonamento al servizio di radiodiffusione; dati dell impianto di antenna tv; dati dell eventuale referente. E dopo cosa accade? Al termine dell operazione precisa Frullone all utente viene comunicato un codice che serve per consultare, tramite l accesso al sito web, lo stato della propria segnalazione. Al termine delle verifiche da parte del nostro sistema, l utente potrà sapere se la sua segnalazione è stata autorizzata o rifiutata. Quand è che la segnalazione è autorizzata e quando rifiutata? Autorizzata significa che ha avuto esito positivo, quindi l utente verrà contattato da un antennista per l intervento di ripristino della corretta ricezione dei segnali televisivi del suo impianto di antenna tv. Mentre invece la segnalazione è rifiutata se ha avuto esito negativo: ciò accade quando i nostri tecnici accertano che l indirizzo indicato non rientra tra le zone a rischio interferenze, cosiddette LTE, cioè provocate da impianti di telefonia a tecnologia 4G, quindi il problema segnalato non può essere risolto dal nostro servizio. Grazie, ingegner Frullone, e buon lavoro. 8 marzo 2014

9 territorio Vaccina, il sindaco incontra il Consorzio di Bonifica Vertice tra l Amministrazione comunale e i responsabili dell ente di via del Viminale per trovare soluzioni al problema delle piene che nei periodi di grande pioggia interessano il fiume che attraversa Ladispoli Foto di Biagio Tamarazzo Il sindaco Crescenzo Paliotta si è recato presso la sede del Consorzio di Bonifica Tevere e Agro Romano dove ha incontrato il direttore generale Dario Matturro e la presidente Federica Lopez. Durante l incontro, a cui ha preso parte anche il delegato per il Controllo delle acque marine, Flavio Cerfolli, sono state illustrate le problematiche createsi durante l ultima piena, quella del 31 gennaio, del fiume Vaccina. Abbiamo sottolineato spiega Cerfolli come l eccellente lavoro effettuato dai tecnici durante i mesi di ottobre e novembre abbia evitato esondazioni nei tratti più critici dove scorre il Vaccina. Ma non per questo non si dovranno prendere provvedimenti per gli anni futuri, visto che si sta andando sempre più frequentemente verso un peggioramento atmosferico. Abbiamo chiesto, quindi, un team ispettivo di tecnici, inviati dal Consorzio di Bonifica, che decideranno sull effettuazione dei lavori straordinari lungo gli argini, dove il pericolo di esondazione potrebbe creare problemi nelle varie zone della città, come il quartiere Miami e l area artigianale. Per il tratto di via Firenze è stato suggerito di rinforzare gli argini dove il flusso dell acqua, arrivando con gettata maggiore nelle deviazioni verso la foce, potrebbe scavalcare gli argini invadendo le strade limitrofe. Inoltre si deciderà sullo svuotamento del bacino conclude il delegato asportando la terra che è lì depositata, facilitando così il percorso del fiume verso il mare. Abbiamo chiesto infine aggiunge il sindaco Paliotta di anticipare i lavori di manutenzione ordinaria al mese di maggio, anziché in ottobre come avviene ogni anno, per dare un decoro più vivibile alla città durante i mesi estivi, dove c è maggiore affluenza di turisti. DA BOC ED ECONOMIE DI SPESA ULTERIORI RISORSE PER IL CAMPO DI CALCIO E esattamente di Euro ,02 la somma a disposizione del nostro Comune proveniente dai vari prestiti obbligazionari in Boc (Buoni ordinari comunali), emessi negli anni dal 2004 al 2007, come anche dalle economie di spesa conseguite nella realizzazione di 20 opere pubbliche. Tale somma, certamente non indifferente, verrà utilizzata così ha deciso la Giunta comunale con delibera dell 11 marzo scorso per finanziare il nuovo progetto esecutivo del costruendo campo di calcio in zona Piane di Vaccina, progetto più ampio e completo del precedente. 150MILA EURO DELLA CASSA DD.PP. PER IL NUOVO CAMPO DI CALCIO E PER LA SEDE STRADALE DI VIA ODESCALCHI Nell anno 2010 venne richiesto alla Cassa depositi e prestiti dal nostro Comune un finanziamento di Euro ,00 per la realizzazione della viabilità di accesso alla nuova caserma della Guardia di Finanza. Nel 2011, non essendo stato ancora erogato tale finanziamento benché concesso, l Amministrazione comunale, a seguito di sopraggiunta disponibilità di bilancio,ritenne di finanziare in proprio l opera viaria. La Giunta del sindaco Paliotta ha ravvisato oggi la necessità di utilizzare il suddetto finanziamento per la realizzazione di altre opere, ed esattamente Euro ,45, a copertura della restante spesa necessaria alla realizzazione del progetto di nuovi impianti sportivi in zona Piane di Vaccina, e la differenza di Euro ,55, per l opera di ricostruzione della sede stradale di via Odescalchi, per la quale è in corso di definizione la necessaria progettazione esecutiva da parte del funzionario direttivo, geom. Luciano Rinaldi. INTERVENTI DI MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI COMUNALI Con determinazione dirigenziale a firma del segretario generale, dott. Luigi Annibali, l Amministrazione comunale ha disposto lo stanziamento di Euro ,91 per una serie di piccoli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuarsi presso vari edifici di proprietà comunale. Tra questi, le scuole medie, elementari e materne, la sede di piazza Falcone, la biblioteca e gli impianti sportivi. La determina è anche conseguente a varie segnalazioni pervenute all ufficio tecnico comunale. APPROVATO IL PROGETTO DI COMPLETAMENTO DELLA CICLABILE DI VIA CLAUDIA Con determinazione dirigenziale a firma del geom. Luciano Rinaldi, l Amministrazione comunale ha approvato il Progetto di completamento funzionale della pista ciclabile tratto via Claudia 2 stralcio, redatto dall arch. Paolo Calvo, che riveste anche l incarico di direttore dei lavori. Rispetto al costo totale dell opera (Euro ,25, finanziato con Euro ,00 dalla Regione Lazio ed Euro ,25 attraverso mutuo della Cassa Depositi e Prestiti) l importo del completamento è di circa Euro 35mila e riguarda in particolare impianti e strutture per il gioco dei bambini. IN COSTRUZIONE IL CENTRO SERVIZI DELLA N.U. Nell area del depuratore è in costruzione il nuovo Centro servizi per l igiene urbana. La struttura, che ospiterà mezzi e maestranze, viene realizzata dalla società Massimi Aurelio & Figli, la stessa ditta che si è aggiudicata l appalto della raccolta dei rifiuti solidi urbani a Ladispoli. marzo

10 ambiente Palude di Torre Flavia, un bene da tutelare Il delegato al turismo Ascani illustra il progetto per la valorizzazione del monumento naturale finanziato dalla Provincia di Roma e realizzato in collaborazione con l associazione ambientalista Marevivo Il monumento naturale palude di Torre Flavia, nonostante alcune criticità, rappresenta uno degli ambienti naturali più preziosi e affascinanti del nostro territorio. Queste le parole del consigliere delegato al turismo Federico Ascani in apertura della presentazione del progetto per la valorizzazione della palude. Progetto finanziato dalla Provincia di Roma e realizzato in collaborazione con l associazione ambientalista Marevivo. Già presentato ad alcune scolaresche della nostra città ha proseguito Ascani il progetto ha previsto la realizzazione di pannelli informativi, alcuni riguardanti i fondali e la prateria di Posidonia oceanica, che andranno a integrare le informazioni sulla palude già presenti. Altra segnaletica, anche il lingua straniera, riguarda le norme di una corretta fruizione dell area come anche la comunicazione dei valori e delle fragilità dell ambiente naturale presente. Per ottimizzare l azione di conservazione ha aggiunto il delegato il progetto ha previsto altresì la realizzazione di delimitazioni dissuasive per il controllo del calpestio: tra tutti i possibili meccanismi di degrado delle dune, il calpestio prodotto dai fruitori della spiaggia costituisce l elemento di grande disturbo. Il passaggio massiccio e ripetuto dei bagnanti crea infatti una rete di canalizzazioni con erosione delle sabbie e danneggiamento della vegetazione. Ci preme sottolineare ha precisato il consigliere l importanza del progetto per una fruizione responsabile di questo monumento naturale, un attenzione verso la quale anche la Regione Lazio volge il proprio interesse per l area agricola attigua. In particolare, attraverso una mozione, l 11 febbraio ho inteso richiamare l attenzione del Consiglio comunale sul moltiplicarsi di iniziative legate al rilancio dell agricoltura combinata alla valorizzazione del turismo agroalimentare. Il Consiglio ha quindi deliberato di promuovere la realizzazione di un progetto per sviluppare il buon uso del territorio e diffondere le primarie e fondamentali conoscenze tecniche agricole e, attraverso la ricostruzione del tessuto della piccola impresa, coinvolgere i giovani e i disoccupati che intendono formarsi per realizzare una piccola o media impresa agricola. Il progetto dell assessorato al turismo ha concluso il vicesindaco e assessore alle risorse del mare e della costa, Giorgio Lauria costituisce una significativa e meritoria attenzione verso un patrimonio ambientale che va salvaguardato. L erosione della costa antistante il sito continua ad impegnarci, unitamente alla Provincia di Roma e alla Regione Lazio, per la realizzazione di un progetto che mira a tutelare la palude Una mozione per la salvaguardia dell ambiente marino Nel documento approvato alla unanimità dal Consiglio comunale la necessità di interventi urgenti contro l utilizzo delle reti a strascico da parte dei grandi pescherecci, principale causa dei danni ai fondali e alle praterie di posidonia oceanica 10 marzo 2014 Giorgio Lauria, a sinistra, e Federico Ascani Promuovere un progetto per la salvaguardia dell ambiente marino coinvolgendo i Comuni limitrofi e la Regione Lazio: questo l obiettivo della mozione approvata all unanimità dal Consiglio comunale di Ladispoli. Purtroppo osserva il consigliere comunale e delegato al turismo, Federico Ascani le reti a strascico raccolgono tutto asportando qualunque cosa incontrino sul fondale, lasciando un ambiente danneggiato che si potrà reimpiantare solo dopo molto tempo. Nel documento approvato si ricorda come questo è particolarmente grave nel caso di ecosistemi complessi e di fondamentale ruolo biologico come quello della prateria di posidonia oceanica. Ricordiamo che in mare aperto, a tre miglia dalla nostra costa, è presente un sito di interesse comunitario volto a tutelare la prateria di posidonia oceanica presente. Proprio per evitare lo scempio perpetrato dalla pesca a strascico, in alcuni paesi come l Italia, si è deciso di vietare queste reti sottocosta ovvero entro le tre miglia marine o comunque in fondali inferiori ai 50 metri, dove queste comunità complesse si sviluppano. Ciononostante è frequente che l associazione sportiva Pesca Ladispoli e l associazione ambientalista Marevivo lamentino il fatto che grandi pescherecci che praticano questo tipo di pesca entrino nelle tre miglia dalla costa. Tutto ciò aggiunge Ascani determina gravi problemi all equilibrio marino e all economia del mare compromettendo l esercizio della piccola pesca, come quella praticata a Ladispoli, saldamente legata al territorio e in quanto tale sensibilizzata al mantenimento e alla salvaguardia dell equilibrio dell ambiente marino. Anche il tentativo di dotare le imbarcazioni di blue box, dispositivo per individuare in ogni momento il punto nave in modo da evitare l eventuale ingresso in aree interdette, sembra essere miseramente fallito per la facilità di bloccarne il meccanismo. Data la difficile controllabilità dell attività di pesca in mare aperto conclude il consigliere è fondamentale pensare a un progetto che preveda altre tecniche dissuasive come le barriere artificiali, ovvero l affondamento in aree di particolare interesse biologico di grandi blocchi di cemento capaci di danneggiare le reti. Oltre all effetto di allontanare lo strascico illegale dall area interessata, questi blocchi forniscono supporto agli organismi bentonici incrementando la biodiversità dell area, con conseguenze positive anche per la pesca. Un esempio da seguire è certamente quello delle secche di Tor Paterno.

11 ambiente Inaugurata la macchina della plastica Messo in funzione, alla presenza del sindaco Paliotta e del delegato Lupi, l impianto di via Firenze che raccoglie rifiuti in materiale pet ed eroga in cambio buoni risparmio da utilizzare in città Il sindaco inaugura l impianto di via Firenze Mercoledì 19 marzo è stata messa in funzione, alla presenza del sindaco Crescenzo Paliotta e del delgato all igiene urbana Claudio Lupi, la macchina per la raccolta della plastica, in via Firenze, dove sarà ora possibile ai cittadini conferire rifiuti in materiale pet e ricevere in cambio buoni risparmio spendibili presso le attività commerciali aderenti al progetto. La macchina osserva Lupi è stata posizionata grazie a un progetto gestito dall associazione Litorale Nord, promosso dalla Confartigianato Imprese Roma Litorale Nord e dal presidente Riccardo Bucci. Questo sistema è un piccolo passo avanti per la valorizzazione del rifiuto ed è la dimostrazione che è possibile trasformarlo in risorsa. Confidiamo nella buona riuscita del progetto prosegue il delegato per poter in futuro installare un numero maggiore di macchine che possano raccogliere anche altri tipi di materiali e soprattutto confidiamo nell adesione massiccia da parte delle attività economiche per dar modo ai cittadini, sicuramente sensibili al progetto, di poter spendere il ricavato in più esercizi commerciali. Tutto ciò comporterà vantaggi anche alle stesse attività aderenti. Una giornata dedicata alla spiaggia Sabato 5 aprile associazioni ambientalistiche e volontari chiamati a raccolta sul lungomare centrale per la pulizia dell arenile Oltre alle farmacie di Ladispoli che già hanno aderito aggiunge il sindaco presto arriverà anche l adesione della municipalizzata Flavie Acque che potrà consentire l utilizzo dei buoni risparmio per prelevare l acqua presso i cinque distributori comunali installati in città. (Foto di Luigi Cicillini) Il delegato Claudio Lupi Sabato 5 aprile il lungomare centrale, cioè via Regina Elena, sarà meta di associazioni ambientalistiche che insieme ai cittadini di Ladispoli saranno protagoniste di una attività ecologica e ambientale, organizzata dal delegato del sindaco al Controllo delle acque marine e Rapporti con le autorità marittime, Flavio Cerfolli. La pulizia dell arenile spiega Cerfolli interesserà la zona centrale del litorale ladispolano. L iniziativa avrà inizio alle ore 9,30 davanti allo stabilimento Sun Bay. Questa iniziativa aggiunge il delegato è stata promossa per aiutare le nostre spiagge ad essere mantenute pulite, spiagge dove giornalmente viene depositato di tutto, ed è possibile con l aiuto dei cittadini e della Pubblica Amministrazione cooperare per tenerle pulite. Mozziconi di sigaretta, bottiglie in plastica e in vetro, scarpe, contenitori in plastica e in polistirolo, batterie e copertoni per auto, bombolette... saranno gli oggetti più gettonati che verranno raccolti e depositati nei vari contenitori/ buste che ogni partecipante avrà a disposizione. Ovviamente l invito è aperto a tutti coloro che sentono il territorio come la propria casa. Sicuramente sarà una giornata piena di soddisfazione conclude Cerfolli perché oltre a rendere la spiaggia pulita e quindi idonea ad Flavio Cerfolli essere usufruita dai bagnanti sarà anche un azione d amore per la natura e l ambiente che, continuo ad affermare, è un patrimonio di tutti e per questo va rispettato. marzo

12 scuola Caro ministro, le scriviamo Una insegnante della Melone gira al sindaco la lettera che gli alunni hanno letto e consegnato all on. Galletti, in visita a Ladispoli, sul recupero dell Aula Verde, che oggi versa in uno stato di abbandono e di degrado per mancanza di fondi Gent.mo Sindaco, nella speranza di fare cosa gradita, Le inoltro il testo dell appello letto e consegnato dai ragazzi della scuola media al ministro dell ambiente Gianluca Galletti. Visto che il Ministro purtroppo non ha dato loro alcuna risposta... spero tanto che almeno Lei possa aiutarmi in qualche modo a non deludere le aspettative dei ragazzi nelle Istituzioni, mantenendo la promessa di una rapida manutenzione della preziosa Aula Verde che tanto vorremmo poter continuare ad utilizzare per le nostre lezioni di scienze sul campo... Con stima e speranza. Prof. Simonetta Dollfus (corso A) Nella foto il sindaco Paliotta con il ministro Galletti (foto di Luigi Cicillini) Gent. On. Galletti, per accendere l entusiasmo di noi giovani sui temi dell Ambiente e sulla importanza della tutela della biodiversità, i nostri professori e le nostre professoresse di Scienze hanno realizzato con noi per 13 anni un progetto detto S.O.S. Mondo in Aula Verde. È stato creato un giardino sperimentale qui, nella nostra scuola, al posto dell asfalto, dal nulla, faticosamente, con la collaborazione di oltre mille ragazzi. In esso sono stati svolti, con tutte le classi, laboratori di ecologia e biologia, con bellissime lezioni all aperto, in mezzo alla natura. Questo lungo progetto ha anche vinto un premio universitario nell Anno Internazionale per la Biodiversità e avuto grande risonanza positiva sul territorio. Tutto è stato fatto grazie a finanziamenti ottenuti partecipando anno per anno a bandi di concorso di sponsor esterni, della Provincia e del Comune di Ladispoli. Ora però l Aula Verde è in stato di abbandono per la crisi economica che ha colpito il nostro Paese e la scuola. La fatica e l impegno di 13 anni, i bellissimi lavori dei nostri compagni più grandi che ci hanno preceduto e nostri, per creare una scuola ricca di biodiversità, sono stati inutili... Gli alberi e tutte le piante che popolano l Aula Verde sono esseri viventi e hanno bisogno di cure come qualsiasi forma di vita... Noi ragazzi ci sentiamo colpevoli verso di loro... Un po come quando in TV si parla di chi abbandona il proprio cane perché è faticoso accudirlo o per le vacanze estive ma... Nessun adulto sembra poter far nulla... Si tratta di mancanza di fondi! Lei può prometterci di fare qualcosa perché tutte le scuole abbiano dei soldi ogni anno dedicati ai progetti naturalistico-ambientali? Seguono le firme dei docenti di Scienze e dei trecento alunni presenti all incontro PRANZO DI BENEFICENZA ALLÊALBERGHIERO Sabato 22 marzo presso l Istituto Alberghiero di Ladispoli è stato offerto un pranzo di beneficenza a favore dei progetti del Rinnovamento nello Spirito in modo particolare per sostenere la missione in Moldavia, che l Associazione RnS ha impiantato nella città di Chisinau. L iniziativa è partita dal prof. Enzo Riili, che frequenta il gruppo del Rinnovamento nella parrocchia S. Maria del Rosario e ha trovato l appoggio della preside Vincenza La Rosa, di alcuni insegnanti e ragazzi che con maestria e competenza hanno preparato e servito un pranzo veramente di alta qualità. Al termine un buffet di dolci e una stupenda torta hanno concluso la giornata. Tra gli ospiti abbiamo avuto la gioia di avere l amico e fratello in Cristo, dott. Dario Sacchini, consigliere nazionale del Rinnovamento. Ringraziamo di cuore la preside, tutto lo staff e quanti hanno contribuito al buon esito del pranzo. C è più gioia nel dare che nel ricevere : è questa la frase evangelica riportata sulla torta ed è il messaggio che, spero, ognuno ha portato con sé. Ma c è una parola nel libro dei proverbi che incoraggia ancora di più: Quando si dona ai poveri si fa un servizio a Dio che ripagherà la buona azione e Dio è fedele alla sua parola. Aspettiamo con fiducia e gioia la ricompensa del Signore. Gisella Ippoliti Coordinatrice del gruppo Gesù Misericordioso 12 marzo 2014

13 scuola La Corrado Melone a lezione di legalità Interessante e soprattutto educativo l incontro in aula consiliare tra gli studenti dell Istituto comprensivo e gli uomini della Guardia di Finanza di Ladispoli Nell ambito di un progetto relativo alla legalità, realizzato dal MIUR e dal Corpo della Guardia di Finanza, il 12 febbraio, presso la sala consiliare del Comune di Ladispoli, gli studenti dell Istituto comprensivo Corrado Melone hanno incontrato un pool di finanzieri per una lezione sul rispetto della Legge. L assessore alla scuola, Roberto Ussia, ha introdotto questi particolari docenti, coordinati dal brillantissimo comandante della tenenza della Guardia di Finanza di Ladispoli, il luogotenente Giuseppe Pizzimenti, portando i saluti del sindaco Paliotta ai ragazzi di quella che ha definito una delle scuole culturalmente più vivaci del territorio. Grazie ai contributi filmati di Crozza e Brignano e agli spezzoni di recenti telegiornali, il simpaticissimo comandante Pizzimenti ha illustrato ai ragazzi il motivo per cui le Forze di Polizia, e la Guardia di Finanza in particolare, sono da considerarsi amici dei cittadini. Infatti chi non paga le tasse, come ha chiaramente spiegato Brignano, è in realtà un ladro che sta derubando tutti noi. Chiediamoci: chi costruisce scuole, ospedali, strade, biblioteche o finanzia opere culturali o sociali o comunque pubbliche (cioè indirizzate anche a noi)? La risposta la conosciamo tutti: lo Stato. Ma molti dimenticano che i soldi che lo Stato usa per il bene anche nostro, proviene totalmente dal gettito delle tasse: non pagare le tasse significa provocare la riduzione delle opere che lo Stato potrebbe offrirci. È come se degli amici decidessero di mangiare tutti insieme una pizza, ma qualcuno non pagasse la propria quota: o si riduce la pizza a disposizione o si è costretti a maggiorare la propria quota! La Guardia di Finanza cerca di scovare questi ladri. Se in una partita a carte, uno dei giocatori si avvantaggia usando carte da gioco nascoste nella manica, è un baro; ma truffatore è anche chi non rilascia lo scontrino (quindi non paga le tasse) perché si trova avvantaggiato in quanto fa pagare meno la propria merce rispetto a chi rilascia gli scontrini regolarmente! La Guardia di Finanza cerca di scovare questi bari. Come ci sentiremmo se ci pagassero meno lo stipendio? Ebbene, non pagando i diritti d autore, scaricando illegalmente musica e film, rubiamo soldi agli artisti che amiamo e ci danno un po di felicità. Insomma i finanzieri sono dalla nostra parte, dalla parte di chi non crede di essere più furbo degli altri; dalla parte di chi non crede che sia giusto imbrogliare per proprio vantaggio; dalla parte di chi crede che il bene comune sia il bene di tutti; dalla parte di chi rispetta il prossimo. L incontro, durato due ore, ha visto l attenzione e l interesse elevatissimo dei circa 200 ragazzi presenti, i quali hanno posto domande puntuali al comandante Pizzimenti e ai suoi uomini, ma soprattutto hanno apprezzato l intervento di una affabile finanziera che è riuscita a scovare, senza aprire le sacche, una bustina di eroina sotto vuoto nascosta in uno fra una decina di sacche uguali depositate fra i banchi dei consiglieri comunali. Il nome di questa finanziera, che ha destato l immediata ammirazione da parte di tutti i ragazzi e le ragazze presenti, è Bacca: un bellissimo labrador che si è fatto tranquillamente e molto pazientemente accarezzare da tutti i presenti. La lezione appassionante è terminata con l invito del comandante Pizzimenti a vivere felici usando il proprio cervello, senza metterlo a rischio con l uso di sostanze pericolose. Siamo certi che questi 200 ragazzi hanno l intelligenza che manca a tanti loro coetanei e a troppi adulti e sicuramente vivranno felici con i nuovi amici che hanno trovato durante questa lezione: i componenti della Guardia di Finanza. Riccardo Agresti (Foto di Luigi Cicillini) marzo

14 cultura Al Centro di Arte e Cultura sono attive alcune aule per lo studio e la lettura A dare l annuncio è Luca Caroselli, responsabile del comitato di coordinamento sull utilizzo della struttura, seguìto dall assessora Francesca Di Girolamo Da lunedì 17 marzo sono attive alcune sale del Centro di Arte e Cultura dedicate allo studio e alla lettura. Con queste parole il responsabile del comitato di coordinamento del Centro Luca Caroselli, di concerto con l assessora alla cultura Francesca Di Girolamo e con il presidente del Consiglio comunale dei giovani Matteo Forte, ha annunciato l attivazione del servizio rivolto in particolare ai giovani studenti di Ladispoli. Con l insediamento del comitato di coordinamento, composto, oltreché dallo stesso Caroselli, dai consiglieri comunali Concetta Palermo e Alessandro Grando, si è accelerato il percorso di attivazione del Centro di Arte e Cultura che in questi anni non è stato sfruttato nel pieno delle sue potenzialità. Con questa iniziativa ha proseguito Caroselli l Amministrazione comunale intende da un lato creare un circolo virtuoso che possa far vivere il Centro durante tutto l arco della giornata, dall altro sopperire a un disagio degli utenti della biblioteca comunale Luca Caroselli che da qualche settimana ha anticipato l orario di chiusura alle 18. Dal 17 marzo ha aggiunto l assessora Di Girolamo sarà quindi L assessora Di Girolamo possibile usufruire di questi spazi tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 20. Ovviamente questa apertura sperimentale sarà anche un banco di prova per testare la volontà di collaborazione da parte dei ragazzi in un modello di gestione più aperto e partecipato che possa vedere anche forme di co-gestione degli spazi pubblici al fine di stimolare la voglia di utilizzare le strutture messe a disposizione dall Amministrazione. Al momento sono disponibili 35 postazioni studio e il servizio wi-fi free in tutta la struttura. Nelle prossime settimane saranno monitorate le nuove attività per andare incontro alle esigenze degli utenti e consentire la piena convivenza tra tutte le realtà che animeranno il Centro. Con il contributo dell assessorato alla cultura e del Consiglio comunale dei giovani verranno acquistati ulteriori materiali, attrezzature e arredi al fine di rendere ancora più funzionale una struttura che ha tutte le credenziali per diventare un punto di riferimento della vita sociale e culturale del nostro comprensorio. Per tutti gli aggiornamenti relativi alle attività del Centro è stata aperta una pagina facebook (https://www. facebook.com/ciacladispoli) con cui sarà possibile mantenere un contatto diretto con l utenza del Centro stesso. 14 marzo 2014

15 cultura Un murale che celebra i simboli della nostra città Autorizzata dall Amministrazione comunale e finanziata dalla Eurospin Italia, l opera è stata realizzata nella nuova piazza-giardino del Faro dai volontari dell associazione culturale Passione fotografica : in essa sono raffigurati gli emblemi di Ladispoli ovvero il Castello Odescalchi e Torre Flavia Aseguito del primo progetto di ripristino murario e riqualifica della casetta dell Enel adiacente alla posta centrale di via Caltagirone, molto apprezzato dalla cittadinanza e dalle istituzioni locali, il sindaco Crescenzo Paliotta ha autorizzato la nostra associazione a creare uno sfondo pittorico presso la zona a giardino del Faro, accanto al nuovo supermercato Eurospin. Il progetto era quello di creare uno sfondo colorato e di impatto visivo che celebrasse i simboli della città, quali il Castello Odescalchi e la nostra amata e tanto fotografata Torre Flavia, su uno scenario dove a farla da padrone è il mare con una nave da crociera moderna stilizzata. Il fine artistico era quello di arricchirlo proprio con la presenza del faro ricostruito che, se visto in prospettiva dal parcheggio, dà come l idea che la nuova struttura faccia parte dell opera pittorica. Un progetto molto impegnativo per noi amanti della fotografia ma anche impegnati dal punto di vista sociale e di volontariato sul territorio. Per sfatare e chiarire le polemiche ricevute, per fortuna solo da pochi scettici e maliziosi, che ci hanno chiesto chi avesse pagato e come, rispondiamo che la nostra associazione è senza scopo di lucro e che tutti i progetti svolti finora sono stati tutti autofinanziati dagli stessi soci e volontari. In particolare questo murale è stato finanziato dall Eurospin Italia, che ha gentilmente sovvenzionato i materiali necessari presso un negozio di ferramenta della città che ha fatturato direttamente alla società che ci ha sponsorizzato. Abbiamo presentato il progetto di realizzazione con il relativo preventivo di spesa alla società finanziante in attesa di accettazione. Una volta effettuato il pagamento, direttamente all esercente, siamo stati autorizzati a partire. Quindi, speriamo sia chiaro che in questo progetto abbiamo voluto semplicemente svolgere un bel servizio ai cittadini, dimostrando che con impegno, onestà e passione si possono fare per questa città cose importanti, anche se sembrano piccole, con il fine di sensibilizzare le persone ad amare la cosa pubblica ed evitare lo scempio e la distruzione di questa. Quell area è molto accogliente, soprattutto per le persone con bambini e anziani che vogliono riposarsi in un ambiente all aperto e prendere un po di sole. Perché sappiate che lì il sole splende tutto il giorno, regalando luce e calore. Dovreste passarci e sedervi per capire di cosa parlo! In questo modo rispondiamo a chi ci ha chiesto come mai un associazione di fotografia faccia anche altre cose, forse poco inerenti alla fotografia stessa. La risposta è semplice: amiamo la fotografia e amiamo condividerla con i suoi amatori, ma non ci si deve dimenticare che tutto quello che ci circonda ci arricchisce, in qualche modo: unire l utile al dilettevole, convogliare diverse arti e conoscenze con spirito di aggregazione per creare qualcosa di nuovo. Abitiamo in una città che cresce in maniera esponenziale, ricca di giovani e meno giovani che vogliono sentirsi partecipi della sua crescita e, soprattutto, del suo miglioramento. Fare fotografia significa disegnare con la luce, e l immagine che ne esce fuori è l espressione delle emozioni che abbiamo nell istante in cui si scatta, in cui si immortala un attimo, un emozione. Con le immagini e i colori ci si può esprimere in mille modi diversi e trasmettere mille emozioni diverse, da persona a persona. Può piacere o no, ma il risultato è quello che si è riusciti a creare qualcosa che resta nel tempo e che dia l esempio che la comunità può creare qualcosa e partecipare al suo sviluppo. Ci siamo molto divertiti in questo lavoro, anche se faticoso, e abbiamo avuto molti apprezzamenti dagli stessi residenti e dai passanti che nelle giornate di lavori in corso si sono avvicinati e ci hanno ringraziato, perché adesso era più bello, più colorato e vivace I bambini venivano a toccare il disegno, chiedendoci se avrebbe coperto tutto il muro e non solo la parte che vedevano colorata. Avendo superato l esame possiamo affermare che il murale è in fase di ampliamento: saranno aggiunti il bosco di Palo, alla sinistra del castello, e l oasi della palude di Torre Flavia, nella parte a destra della Torre. Siamo solo in attesa che tutta la procedura di autorizzazioni e finanziamenti vada a buon fine. L associazione culturale Passione fotografica ringrazia di cuore il sindaco Paliotta, l Eurospin Italia e tutti i soci e volontari partecipanti di ogni età! Nahida Khan Presidente associazione culturale Passione fotografica marzo

16 Speciale Sagra Con il patrocinio di: CITTÀ di LADISPOLI Assessorato alla Cultura Assessorato al Turismo Assessorato al Commercio Assessorato all Agricoltura AGENZIA REGIONALE DEL TURISMO 64 organizzano 8ª FIERA NAZIONALE APRILE 2014 È più di una festa.sarà anche un grande carnevale 17ª Bi-Settimana gastronomica del carciofo romanesco dal 31 marzo al 13 aprile PROGR AMMA LUNEDÌ 31 MARZO APERTURA DELLA BI-SETTIMANA GASTRONOMICA dal 31 marzo al 13 aprile nei migliori ristoranti locali si potranno degustare prelibati menù a base di carciofi al prezzo fisso di q 22,00. (richiedere il programma illustrativo alla Pro Loco o presso i ristoranti aderenti all iniziativa) VENERDÌ 11 APRILE Mattino: Allestimento stand e settori espositivi della 8ª Fiera nazionale. Al suo interno, l 8ª Fiera nazionale, oltre all esposizione di prodotti tecnologicamente innovativi, propone: SAPORI D ITALIA Una rassegna di sapori e prodotti delle terre di Abruzzo, Calabria, Campania, Friuli, Lazio, Liguria, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e Veneto. Negli stand posizionati in PIAZZA DEI CADUTI verranno effettuate degustazioni gratuite e vendita di specialità tipiche. Durante il corso della Sagra si svolgeranno attività promozionali da parte dell ARSIAL (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l Innovazione dell Agricoltura nel Lazio). Nello Spazio Culturale di Piazza della Vittoria Mostra fotografica sulla Storia della Sagra del carciofo romanesco a cura della Biblioteca Comunale di Ladispoli Ore 10.00: SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA X edizione del premio LADISPOLI, LA MIA CITTÀ In collaborazione con le scuole secondarie di primo grado della città: Istituto comprensivo Ladispoli I Istituto comprensivo Ilaria Alpi Istituto comprensivo Corrado Melone dalle ore PIAZZA ROSSELLINI 4 Contest di Free Style CITTÀ DI LADISPOLI In collaborazione con PROFESSION DANCE Esibizione di Hip Hop del Gruppo Avviamento Professionale Profession Dance di Paola Sorressa Esibizione di Hip Hop della scuola Butterfly Dance 16 marzo 2014 Ore 18.00: SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA presentazione del libro PARLIAMONE - Pensieri e segreti della comunicazione personale per migliorare la propria vita di Claudio Nardocci PIAZZA ROSSELLINI Esibizione di ballo a cura dell ass. I NONNI DI CAERE VETUS FASHION DANCE di Alex Casu Latin Sincro Dance e Balli di Gruppo Coreografati Direttamente da Amici: RUBEN presenta il suo album dal titolo Ruben Ore 21.00: PIAZZA ROSSELLINI Aspettando la Festa dei Romantici TERRA E MODA IN BELLEZZA Organizzazione Associazione Tamàcon Crazy Eventi Durante la serata sarà eletta la Principessa Etrusca SABATO 12 APRILE Ore 9.00: Apertura stand Ore 11.00: PIAZZA ROSSELLINI Dimostrazione e prova di Minitennis a cura del Tennis Club Nautico di Ladispoli - Maestro Gianluca Loioli Ore 11.00: SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA Le proprietà benefiche del caricofo romanesco a cura di Marco Sarandrea, erborista fitopreparatore a livello nazionale Ore 12.00: PIAZZA ROSSELLINI Apertura della manifestazione da parte del Sindaco CRESCENZO PALIOTTA e benedizione della Sagra da parte di S.E. il VESCOVO Dalle alle SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA Simultanea di scacchi con istruttori federali a cura del circolo scacchistico Alvise Zichichi Ore 15.00: PIAZZA ROSSELLINI Esibizione di palestre e scuole di danza locali A.S.D. Profession Dance di Paola Sorressa A.S.D. Big Angel di Cinzia Angeloni A.S.D. PuraVida di Bruna Bartolini A.S.D. Team Ladispoli Studio dance & Lab di Roberta Sambucci Esibizione di acrobatica aerea e a terra Ass. Benefyt di Amalia Lo Prete Esibizione di ballo a cura del Centro anziani di Ladispoli

17 Speciale Sagra Ore 17.00: SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA IL CARCIOFO SULLA NOSTRA TAVOLA a cura dell Istituto Alberghiero di Ladispoliri Ore 18.00: SPAZIO CULTURALE PIAZZA DELLA VITTORIA SALUTO AI PAESI GEMELLATI Ore 18.00: PIAZZA ROSSELLINI Esibizioni di palestre e scuole di danza locali Esibizione di ballo dell Associazione Centro Sociale Anziani Gioia di Vivere Esibizione di Taekwondo A.S.D. Taekwondo Ladispoli Associazione Culturale e Sportiva Dilettantistica Nexus Ballet passo dopo passo di Loredana Mantini centro sportivo Il Gabbiano A.S.D. Bad Boys Ore 21.00: PIAZZA DEI SAPORI Musica dal vivo con Roberto e Lilia Ore 21.00: PIAZZA ROSSELLINI È PIÙ DI UNA FESTA SARÀ ANCHE UN GRANDE CARNEVALE! 2 CARNEVALE PRIMAVERILE NAZIONALE Ore 21.00: PIAZZALE ROMA (STAZIONE FS) SFILATA CARNEVALESCA, VENITE TUTTI IN MASCHERA! CARNEVALE BRIGANTINO della Pro Loco di Crispiano e le scuole di ballo locali Al termine della sfilata tutti in PIAZZA ROSSELLINI: Starlight E20, Musica e animazione con Kimbo e le scuole di ballo e gruppi locali Ore 21.00: PIAZZA ROSSELLINI TOUR RADIO CUORE ANNI 60 I CUGINI DI CAMPAGNA Ore 23.30: PIAZZA DEI CADUTI (davanti stabilimento Columbia) GRANDE SPETTACOLO PIROTECNICO a cura della ditta RAFFAELE FIREWORKS pluripremiata ai campionati pirotecnici mondiali LA SAGRA È ANCHE ARCHEOLOGIA SABATO 12 APRILE Ore 10,00 VIA DEI DELFINI INGRESSO PARCO DI PALO visita guidata ai resti della Villa Romana di Marina di Palo a cura del Gruppo Archeologico Romano Sezione Ladispoli Ore 16,00 VIA RAPALLO 14 Visita guidata della Villa Romana della Grottaccia, seguiranno immagini riguardanti gli ultimi scavi all interno del criptoportico. Cabaret con PABLO & PEDRO DOMENICA 13 APRILE Ore 10.00: VIALE ITALIA Viale Italia come Via Margutta Mostra di pittura, opere d arte e artigianato a cura di Filippo Conte Ore 10.30: PIAZZA ROSSELLINI Esibizione itinerante della Banda Bassa Musica Città di Molfetta e dei Cantori della Valnerina Ore 11.00: PIAZZA ROSSELLINI CONCORSO DELLE SCULTURE DI CARCIOFI realizzate dai produttori agricoli. Visita agli stand delle aziende agricole da parte della giuria e delle autorità Premiazione degli stand e dei prodotti migliori da parte delle autorità cittadine Ore PIAZZA ROSSELLINI Esibizioni di palestre e associazioni locali Real Body di Mauro Mariani Esibizione di Krav Maga A.S. AIKM di Federico Forgia Ore 16.30: PIAZZA ROSSELLINI Concerto Banda Musicale La Ferrosa di Ladispoli e Banda Don Giuseppe del Sole di Marano Equo gemellata con La Ferrosa DIFFIDATE DALLE IMITAZIONI!! CERCATE I CARCIOFI DI LADISPOLI SOLO PRESSO I PRODUTTORI LOCALI Nei giorni 26 e 27 aprile in piazza Rossellini gli agricoltori locali esporranno i prodotti del territorio che sarà possibile degustare IL NOSTRO È UN CARCIOFO DAL CUORE TENERO E VI INVITA A PARTECIPARE ALLA FESTA DEI ROMANTICI CHE SI SVOLGERÀ IL 14 E 15 GIUGNO 2014 IN PIAZZA DOMITILLA-LARGO DOMIZIANO Durante la Sagra saranno presenti, oltre alle Forze dell ordine: - Protezione Civile Comune di Ladispoli - Associazione Bersaglieri La Fenice - Protezione civile Richiedete il programma presso la Pro loco di Ladispoli Tel (infopoint) Sito web: N.B. Il presente programma può essere soggetto a variazioni marzo

18 attività produttive A San Nicola il mercato può partire in anticipo In attesa dell apertura estiva l Amministrazione comunale dà la possibilità ai produttori locali di utilizzare il plateatico di via Venere anche per offrire un servizio ai residenti del quartiere Il sindaco Crescenzo Paliotta rende noto che, in considerazione di alcune richieste pervenute all Amministrazione comunale, è possibile presentare domanda per il plateatico di via Venere, a Marina di San Nicola, in attesa che, nel mese di maggio, venga attivato il mercato estivo. Stante la richiesta di numerosi cittadini e dello stesso Consorzio precisa il sindaco riteniamo opportuno offrire un servizio ai residenti spettacolo del quartiere dando nel contempo la possibilità ai produttori locali e dei territori limitrofi di presentare apposita domanda al Suap comunale. Riteniamo importante aggiunge il delegato all agricoltura Angelo Leccesi dare una ulteriore opportunità anche ai produttori, stante il particolare momento di crisi che stiamo tutti attraversando. Quanti fossero interessati possono quindi presentare in Comune una Scia, Segnalazione certificata inizio attività, entro venerdì 28 marzo, attraverso il seguente indirizzo: www. impresainungiorno.gov.it. Fabio Pellegrini, da Ladispoli al Grande Fratello Istruttore di arti marziali e laureando in scienze motorie, vive e lavora a Roma nella palestra di famiglia, ma forte è il suo legame con la nostra città Romano, 26 anni, laureando in scienze motorie, Fabio Pellegrini è uno dei partecipanti alla 13ª edizione del noto reality Grande Fratello. Perché parli di Fabio? mi chiederete voi Ma perché conosco bene la sua famiglia, fin dagli ultimi anni 60, quando i miei genitori comprarono un appartamento per le vacanze estive nello stesso condominio di Marina di Palo, allora appena costruito, dove già i nonni di Fabio avevano fatto la stessa cosa. Quindi un ragazzo che ho visto nascere e crescere qui a Ladispoli, giocare con mia figlia, frequentare il tennis condominiale, la piscina, la spiaggia E sebbene viva a Roma, con la mamma Bianca, il giovane viene spesso qui da noi, nella nostra città, dove vive stabilmente Fabrizio, il padre, dal quale ha ereditato la grande passione per le arti marziali. Oggi Fabio, grande appassionato di sport estremi e amante del surf da onda, pratica a livello agonistico il Brazilian Jiu Jitsu ed è attualmente istruttore di MMAT, Mixed Martial Arts Training, una tecnica di preparazione a tutti gli sport da combattimento, attività che il giovane esercita presso il centro sportivo che gestisce a Roma con il papà, la mamma e il fratello Luca. Centro presso il quale, come in una sorta di scambio sportivo, una palestra di arti marziali di Ladispoli invia i suoi allievi ad allenarsi e, a sua volta, riceve quelli che frequentano la palestra di Fabio. Per la verità non sono un appassionato del Grande Fratello, anzi, sono sincero, non lo seguo affatto. Ma in questo frangente, come già feci nel 2011 per Roberta Allegretti, concorrente dell Isola dei famosi, non posso che augurare a Fabio di andare avanti in questa sua bella avventura, magari vincere, e invitare i ladispolani a fare il tifo per lui. In bocca al lupo, Fabio! Roberto Turbitosi 18 marzo 2014

19 politiche sociali D ora in poi norme certe per l infanzia Finalmente approvato dal Consiglio comunale il Regolamento per l esercizio delle attività educative, frutto dell impegno profuso per oltre un anno e mezzo dalla commissione consiliare e dall ufficio comunale servizi sociali state finalmente introdotte regole certe per gli operatori che Sono intendono lavorare in questo settore e per gli utenti, cioè i nostri i figli, che potranno beneficiare di servizi di elevata qualità. Con queste parole l assessore alle Politiche sociali e Pubblica istruzione, Roberto Ussia, ha annunciato che il Consiglio comunale ha approvato il Regolamento per l esercizio delle attività educative per la prima infanzia e per l infanzia. Un lavoro ha proseguito Ussia durato più di un anno e mezzo e che ha visto impegnarsi alacremente i componenti della commissione presieduta dalla consigliera Maria Concetta Palermo. Tutto questo è stato possibile anche grazie all impegno profuso dal personale dell Ufficio servizi sociali e dalla delegata all infanzia Lucilla Cordeschi. In particolare, sono stati introdotti servizi che potranno creare nuovi posti di lavoro nella nostra città e tra questi la regolamentazione dei nidi famiglia, attività che potrà essere svolta da genitori associati tra loro e in case private. Ovviamente nel rispetto delle regole igienico sanitarie previste dal Regolamento. Sono state individuate anche le competenze per i controlli e le verifiche igienico-amministrative che saranno effettuati dalle strutture comunali. Tengo a sottolineare ha aggiunto l assessore che con il Regolamento sono stati introdotti una serie di principi fondamentali per quello che riguarda la tutela e gli interessi dei nostri figli. Quindi regole certe e certezza per quelli che sono gli obblighi che derivano dal fare questa attività. Sono molteplici ha concluso Ussia e finalmente possiamo dire che ci siamo dotati di un Regolamento che potrà essere il fiore all occhiello di questo Comune, in particolar modo dei Servizi sociali. C è stato anche il contributo di tecnici portati dalle varie realtà perché era importante confrontarsi con tutti gli attori coinvolti per ogni settore. Abbiamo avuto il coraggio di andare a prendere quella che era la normativa nazionale e laddove possibile cercare di adattarla alle esigenze del nostro territorio. I NONNI VIGILI TORNANO DAVANTI ALLE SCUOLE Sollecitato dai presidi e dalle famiglie degli studenti, il servizio è stato ripristinato dall Amministrazione comunale nell ambito della risocializzazione degli anziani Amministrazione comunale ha deciso di ripristina- L re il servizio di vigilanza davanti ai plessi scolastici per garantire maggiore sicurezza agli alunni negli orari di entrata e uscita. Un iniziativa sollecitata in modo pressante anche dai dirigenti scolastici e dalle famiglie degli studenti. Il progetto ha confermato l assessore alle Politiche sociali e Pubblica istruzione, Roberto Ussia è inserito nell ambito del servizio di risocializzazione degli anziani e si pone il duplice obiettivo di inserire la terza età nel tessuto sociale di Ladispoli, garantendo nel contempo un servizio davanti alle dieci più importanti scuole della nostra città, dove i nonni vigili, in modo del tutto volontario, si andranno ad aggiungere agli altri anziani che già svolgono servizio nella manutenzione del verde e delle aree esterne alle scuole. marzo

20

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA)

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) La Valutazione di Impatto Ambientale e lo Studio di Impatto Ambientale VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) http://people.unica.it/maltinti/lezioni Link: SIAeVIA

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli