RICONFERMA DEI VINCOLI COMUNE DI MUGGIA. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RICONFERMA DEI VINCOLI COMUNE DI MUGGIA. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia"

Transcript

1 Regione utonom Friuli Venezi Giuli Provinci di Trieste OMUNE DI MUGGI P.R.G.. Vrinte Generle n 15 in seguito ll decdenz dei vincoli preordinti ll esproprio, di cui ll rt. 36 dell L.52/91 prile 2001 Elborzione conseguente ll pprovzione dell Regione utonom Friuli Venezi Giuli. Il Sindco: Roberto Dipizz L ssessore ll Urbnistic: rch. Lorenzo Gsperini Il po Servizio Urbnistic: rch. ve Furln Il Segretrio Generle: dott. Getno Reggio I progettisti: prof. rch. runo Dolcett dott. rch. Mssimo Tessri dott. rch. Norm Totro RIONFERM DEI VINOLI elborto D

2 Riconferm dei vincoli preordinti ll esproprio L Vrinte Generle n 15 l P.R.G.. del omune di Muggi è conseguente ll decdenz dei vincoli preordinti ll'esproprio i sensi dell'rt. 36 dell L.R. 52/91. L legge prevede di esplicitre le motivzioni dell riconferm dei vincoli già presenti nell precedente Vrinte Generle n 11. Tli vincoli vengono d interessre si ree previste dll Vrinte precedente, ricdenti in Z.T.O. S destinte servizi ed ttrezzture collettive, si infrstrutture virie di crttere sovrordinto che di interesse comunle. L Vrinte n 15 propone l riconferm del trtto di Grnde Vibilità Lcotisce- Rbuiese e dell strd per Frnei, in qunto derivnti d scelte urbnistiche di Enti sovrordinti, mentre esclude l strd di circonvllzione collinre di lto costo e forte imptto mbientle, come richiesto dll Direttiv imprtit dl onsiglio omunle j. Per un lettur gevole dei vincoli presenti nell Vrinte n 11, dei vincoli riconfermti e di quelli proposti dll nuov Vrinte è stt compilt l tvol llegt, dove sono riportte le ree interesste, così come individute nell Tv. P13 e descritte nell Relzione l cpitolo reltivo ll verific sugli stndrds urbnistici. Le successive tbelle descrivono per ogni singol re l tipologi del vincolo, il tipo di vincolo reltivo ll Vrinte n 11 e l motivzione dell reiterzione.

3 Tbell 1 S1 TTREZZTURE PER L VIILIT' E I TRSPORTI S1b1 tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Loc. Sn rtolomeo V. 11 : zon S8d Porto mrittimo Motivo dell riconferm V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione-s1b prcheggio supporto delle zone S5g1 e S5g2 per l blnezione S1b2 Loc. Sn rtolomeo S1b3 Sn Florino S1b4 Vi per himpore S1b5 Vi per Muggi Vecchi S1b6 V. 11 : zon S6g Prco urbno V.15 : riconferm del vincolo solo per quest re con cmbio di destinzione-s1b prcheggio supporto del sentiero nturlistico Rizzi Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 V. 11 : zon S2c entro civico socile Loc. Sn Rocco V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione-s1b prcheggio servizio dell scuol esistente in disuso, per l qule è previst l trsformzione in scuol lberghier S1b7 Loc. Muggi Vecchi V. 11 : zon S6g Prco urbno comprensorile V.15 : riconferm del vincolo per un prte con cmbio di destinzione per mplimento del prcheggio esistente, reso necessrio in qunto l'intero comprensorio dell're rcheologic e dell hies di S. M. ssunt h cquisito, in seguito gli scvi effettuti per il Giubileo del 2000 ed il ritrovmento del vecchio borgo medievle, un interesse solo locle S1b8 Mrin di Porto Sn Rocco S1b9 Lrgo N. Suro S1b10 Lrgo N. Suro ( P.P.. Storico) S1b11 Lrgo N. Suro ( P.P.. Storico) S1b12 Vi Mnzoni S1b13 Vi Mnzoni ( P.P.. Storico) Vincolo previsto dll V. 15 V.15 : riconferm del vincolo in qunto previsto nel P.R.P.. del entro Storico in itinere Vincolo previsto dll V. 15

4

5 Tbell 1 continu S1 TTREZZTURE PER L VIILIT' E I TRSPORTI tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Motivo dell riconferm S1b26 Strd litorneinterrmento relizzto S1b27 Strd litorne S1b28 Vlico di Rbuiese S1b29 Punt Ronco V. 11: zon S6f Verde ttrezzto di qurtiere V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione per l prte destint prcheggio servizio dell zon S5g2b, destint ll blnezione Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 ttrezzture esistenti e riconfermte ttrezzture d relizzre, previste e riconfermte ttrezzture previste ex novo e non relizzte V Vrinte Generle l P.R.G..

6 Tbell 2 S2 TTREZZTURE PER IL ULTO,L VIT SSOITIV,L ULTUR tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Motivo dell riconferm S21 hiesett-loc. Sn rtolomeo S2b2 serm rbinieri-loc. Lzzretto S2b3 serm rbinieri-loc. himpore S24 hies S. Mtteo post.-loc. Zindis S2b5 serm Gurdi di Finnz-loc. S. Rocco S26 hies Sn Rocco-loc. Sn Rocco S27 hies S.M. ssunt-loc. Muggi Vecchi Vincolo previsto dll V. 15 V. 11 : zon S6g Prco urbno comprensorile V.15 : riconferm del vincolo in qunto l zon per i ritrovmenti vvenuti h cquisito interesse non solo locle S28 hies S. Sebstino-Slit Ubldini S29 hies S. Frncesco-. S. Frncesco S210 hies del risto-. Puccini S211 Duomo-P.z Mrconi S2b12 Municipio S213 hies dei duti-v. S. Giovnni S2b14 serm dei Vigili Urbni S2f15 Tetro omunle Verdi

7 Tbell 2 continu S2 TTREZZTURE PER IL ULTO,L VIT SSOITIV,L ULTUR tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione S2b16 serm Polizi Stto-v. D'nnunzio S2b17 Uffici Postli-v. XXV prile S2b18 serm rbinieri-loc. erei S2b19 Uffici omunli-p.z Repubblic S2d20 ibliotec omunle-p.z Repubblic S2e21 entro ulturle-p.z Repubblic S2b22 Uffici omunli-s.p.14 Muggi S2b23 serm Vigili del Fuoco S2b24 re e molo dei Vigili del Fuoco S2b25 s. rbinieri(p.e.e.p. ex Fonderi) S226 hies- P.E.E.P. ex Fonderi S2c27 entro Socile (ex Fonderi) S2b28 serm rbinieri-loc. S. rbr S229 hies S. rbr S2b30 s. Gurdi Finnz-loc. Rbuiese S2b31 serm rbinieri-loc. Rbuiese S232 hies-loc. quilini Motivo dell riconferm

8 Tbell 2 continu S2 TTREZZTURE PER IL ULTO,L VIT SSOITIV,L ULTUR S233 S2b34 s. Gurdi Finnz-loc. Zule S2b35 Uffici Postli-loc. Zule S236 Opere Prrocchili-loc. quilini S2g37 Vlico I tegori S. rtolomeo S2g38 Vlico II tegori himpore S2g39 Vlico II tegori S. rbr S2g40 Vlico I tegori Rbuiese S2g41 S2g42 tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione hies-loc. quilini Vlico II tegori Noghere rchivio EGS-S.P.14 Motivo dell riconferm V. 11: zon S2 Edifici per il culto ed ttrezzture prrocchili; zon S2c entro ivico e socile; zon S4b Scuol mtern; zon S4c Scuol elementre; zon S6b,c,d ree gioco; zon S6 Sport; zon S6f Verde ttrezzto di qurtiere; zon S6g Prco urbno comprensorile V.15 : riconferm del vincolo per l prte reltiv lle opere prrocchili ttrezzture esistenti e riconfermte ttrezzture d relizzre, previste e riconfermte ttrezzture previste ex novo e non relizzte V Vrinte Generle l P.R.G..

9 Tbell 3 S3 TTREZZTURE PER L'ISTRUZIONE S31 Sc. Elem. Sttle-loc. himpore S3b2 Scuol Mtern Sttle S3b3 Scuol Mtern Privt-loc. Zindis S3c4 S3e5 tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Scuol Elementre Sttle-loc. Zindis Scuol loc. S. Rocco (cmbio destinzione) S3c6 Scuol Elem. Sttle-v.le D'nnunzio S3b7 Sc. Mtern Sttle-v.le D'nnunzio S3d8 Scuol Medi Sttle-v.le D'nnunzio S3c9 Sc. Elem. Sloven-v.le D'nnunzio S3b10 Sc. Mtern Privt-v. XXV prile S3b11 Scuol Mtern (P.E.E.P.ex Fonderi) S3b12 silo Nido (P.E.E.P.ex Fonderi) S3c13 Sc. Elem. omunle-loc. S. rbr Motivo dell riconferm V. 11 : zon S2 Edificio per il culto; zon S4-silo nido; zon S4b-Scuol Mtern; zon S4c-Scuol Elementre; zon S6e-Sport; zon S6f-Verde ttrezzto di qurtiere V.15 : riconferm del vincolo per mplimento dell're scopert dell scuol elementre esistente V. 11 : zon S4b-Scuol Mtern; zon S4c-Scuol Elementre; zon S4d-Scuol medi V.15 : riconferm del vincolo per mplimento dell're scopert dell scuol elementre sloven esistente

10 Tbell 3 continu S3 TTREZZTURE PER L'ISTRUZIONE S3c14 Sc. Elem. omunle-v. di Zule S3b15 Scuol Mtern-v. di Zule S3e16 tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Istituti Superiori ed Universitri Motivo dell riconferm Vincolo previsto dll V. 15 V. 11 : zon S8-Impinti tecnologici V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione per quell prte completmento dell zon nell qule è previst l ricerc scientific e tecnologic collegt ll produzione ttrezzture esistenti e riconfermte ttrezzture d relizzre, previste e riconfermte ttrezzture previste ex novo e non relizzte V Vrinte Generle l P.R.G..

11

12 Tbell 5 S5-TTREZZTURE PER IL VERDE,LO SPORT,GLI SPETTOLI LL'PERTO tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Motivo dell riconferm S5g1 Spzi blnezione-loc. S. rtolomeo S5g2 Porticciolo S. rtolomeo S53 re verde-loc. S. rtolomeo S54 re verde-loc. S. rtolomeo S55 re verde-loc. Lzzretto S56 re verde-loc. Lzzretto S5f7 Golf-Punt Ronco S5g8 gno Fincntieri S5f9 ircolo dell Vel -Muggi S5d10 re verde d L.Suro S. lle Mur S5d11 Girdino pubblico-muggi S5f12 Tennis-v. XXV prile S5f13 Stdio e zon sportiv-muggi Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 V. 11 : zon S8d Porto mrittimo V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione per l previsione di interrmento e risistemzione dell'inter fsci costier Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 V. 11: zon S1b Prcheggi d'interscmbio; zon S6b,c,d ree gioco; zon S6e Sport; zon S6f Verde ttrezzto di qurtiere; zon S6h Spettcoli sportivi V.15 : riconferm del vincolo per quell prte destint ll'mplimento dell zon sportiv S5b14 Monumento i duti-muggi Vincolo previsto dll V. 15

13 Tbell 5 continu S5-TTREZZTURE PER IL VERDE,LO SPORT,GLI SPETTOLI LL'PERTO tegori, n progressivo, denominzione-loclizzzione Motivo dell riconferm S5f15 Zon sportiv-strd per S. rbr S5c16 Zon verde-p.e.e.p. ex Fonderi S5d17 Zon verde-p.e.e.p. ex Fonderi S5d18 Zon verde-p.e.e.p. ex Fonderi S5d19 Sponde del Rio Ospo S520 Svincolo strd per Frnei V. 11 : zon S6f-Verde ttrezzto di qurtiere V.15 : riconferm del vincolo per l'mplimento dell're destint ll riqulificzione delle sponde del rio in qunto inclus in re di interesse mbientle Vincolo previsto dll V. 15 S5e21 V. 11 : zon S6g-Prco urbno comprensorile Lghetti delle Noghere V.15 : riconferm del vincolo per il prticolre inclus in re di rilevnte interesse nturlistico pregio in qunto S5f22 Plzzetto e cmpo di clcio S5b23 re verde-zule S5b24 re verde-zule S525 ree verdi est e ovest-ex litern S5g26 Spzi blnezioneinterrmento relizzto S5g27 Spzi per blnezione-str. litorne Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 Vincolo previsto dll V. 15 V. 11: zon S6f-Verde ttrezzto di qurtiere V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione per l'mplimento delle ree limitrofe di previsione Vincolo previsto dll V. 15 V. 11 : zon S6f-Verde ttrezzto di qurtiere Vincolo previsto dll V. 15 V.15 : riconferm del vincolo con cmbio di destinzione, in funzione dell'interrmento già relizzto

14

15

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012 TABELLA DEGLI ANNO 0 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05).

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

4.5 Il Parco dello Sport del Lambro e il PLIS della Media Valle del Lambro

4.5 Il Parco dello Sport del Lambro e il PLIS della Media Valle del Lambro PGT Pino di Governo del Territorio 212 4.5 Il Pro dello Sport del Lmbro e il PLIS dell Medi Vlle del Lmbro Tngenile Est Nuovo pro Cresengo pro Vill Fini Nviglio dell Mrtesn pro Prdisi Lmbro pro dell Mrtesn

Dettagli

PROPOSTA PER IL RECUPERO DEL CENTRO STORICO DI CONCORDIA SULLA SECCHIA TAVOLA N : INQUADRAMENTO GENERALE: ZONA D'INTERVENTO LEGENDA

PROPOSTA PER IL RECUPERO DEL CENTRO STORICO DI CONCORDIA SULLA SECCHIA TAVOLA N : INQUADRAMENTO GENERALE: ZONA D'INTERVENTO LEGENDA CONCORDIA s/s MIRANDOLA NOVI DI MODENA S.POSSIDONIO MEDOLLA CAVEZZO S.FELICE s/p CARPI S.PROSPERO CAMPOSANTO INQUADRAMENTO GENERALE: ZONA D'INTERVENTO SOLIERA BOMPORTO comuni che hnno più di 100000 bitnti

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

Capacità Insediativa Teorica Specificazione Esistenti Previsti In Zone B In Zona A1 (abitanti) (mq/ab) (mq/ab) (mq/ab) mq. mq. mq.

Capacità Insediativa Teorica Specificazione Esistenti Previsti In Zone B In Zona A1 (abitanti) (mq/ab) (mq/ab) (mq/ab) mq. mq. mq. TAB. 3 -VERIFICA STANDARDS URBANISTICI PER LE ZONE RESIDENZIALI (DM n. 1444/68) AMBITO DI RIFERIMENTO N. 1 CENTRO URBANO Inseditiv Istruzione e Servizi collettivi In Zone B In Zon A1 (bitnti) (mq/b) (mq/b)

Dettagli

Immobile di via Bagnoli ex scuola elementare di Bagnoli ed area di pertinenza

Immobile di via Bagnoli ex scuola elementare di Bagnoli ed area di pertinenza ino delle Alienzioni e delle Vlorizzzioni Immobiliri Vrinte Art.58 L. 133/2008 Immobile di vi Bgnoli ex suol elementre di Bgnoli ed re di pertinenz Aree in Zon Industrile Relzione r Vigente e Vrinte Uiio

Dettagli

Provincia di Treviso. Scala. Elaborato MODIFICA AREE A SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE POLO SCOLASTICO IN VIA PAOLO PIAZZA. COMUNE di CASTELLO DI GODEGO

Provincia di Treviso. Scala. Elaborato MODIFICA AREE A SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE POLO SCOLASTICO IN VIA PAOLO PIAZZA. COMUNE di CASTELLO DI GODEGO Provinci di Treviso P.R.G. XXVIIIª VARIANTE Ai sensi rt. 19 D.P.R. 08/06/2001 n 327 e rt. 24 L.R. 07/11/2003 n 27 MODIFICA AREE A SERVIZI PER LA REALIZZAZIONE POLO SCOLASTICO IN VIA PAOLO PIAZZA VARIANTE

Dettagli

Allegato 1 RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLE FASI DI CANTIERIZZAZIONE

Allegato 1 RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALLE FASI DI CANTIERIZZAZIONE - Progettzione impinti recupero e smltimento rifiuti - Consulenz mbientle - Sviluppo prtiche utorizztive - Prtiche Albo Gestori Rifiuti - Perizie Tecniche utomezzi - Consulenz A.D.R., Sicurezz sul lvoro,

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici

ALLEGATO A) Disciplinare del Fondo per la Progettazione degli Interventi Strategici ALLEGATO A) Disciplinre del Fondo per l Progettzione degli Interventi Strtegici 1. Finlità del fondo Al fine di rzionlizzre e ccelerre l spes per investimenti pubblici, con prticolre rigurdo ll relizzzione

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture Programma Operativo Nazionale Trasporti 2000-2006

Ministero delle Infrastrutture Programma Operativo Nazionale Trasporti 2000-2006 ALLEGATO VI INDICATORI DI RISULTATO AL Si present di seguito l quntificzione degli indictori di risultto, come previsto dll rt. 37, comm 2, letter b) del Regolmento CE n. 1260/99, necessri per dre evidenz

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DIREZIONE DI AREA 3 Orgnizzzione e Risorse SETTORE SEDI, LOGISTICA E INTERVENTI PER LA SICUREZZA SERVIZIO DI INDAGINI PRELIMINARI AL PROGETTO DI RESTAURO DELLE SUPERFICI DECORATE DI ALCUNE SALE DEI PALAZZI

Dettagli

SETTORE URBANO 4 GARIBALDI - STADIO - tavola 1

SETTORE URBANO 4 GARIBALDI - STADIO - tavola 1 SETTORE URBAO GARIBALDI - STADIO - tol 1 Comune di Bologn LEGEDA Tol "Stdio - ie" Tol 5 "Mille" Tol 7 "U. Bssi" Tol 9 "Bolero" Tol "Trioli" Tol "Stdio - Fiume" Tol 6 "Mzzini" Tol 8 "Mnin" TD 0 0 0 TC Sincoli

Dettagli

P.I. COMUNE DI PADOVA Settore Pianificazione Urbanistica

P.I. COMUNE DI PADOVA Settore Pianificazione Urbanistica COMUNE DI PDOV Settore Pianificazione Urbanistica P.I. Intervento/i 3 nno 2015 Scala Varie MODIFIC DEL P.I. NELL ZON DEL CENTRO STORICO ai sensi dell'art. 5.5.1 delle N.T. del P..T. Modificha della destinazione

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

DELIBERAZIONE del COMMISSARIO AZIENDA ULSS n CHIOGGIA

DELIBERAZIONE del COMMISSARIO AZIENDA ULSS n CHIOGGIA Reg. Int. n. DEL-704-2014 REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N.14 Sede Legle: 30015 Chioggi, Str. M. Mrin 500 C.F. e P.I. 02798310278 www.sl14chioggi.veneto.it Deliberzione N. 662

Dettagli

Anticipata via fax il Settimo Torinese, 21/01/2009

Anticipata via fax il Settimo Torinese, 21/01/2009 VI RESCI - SETTIMO TORINESE VERLI E RPPORTI DI VISITE SUI CNTIERI DEL COORDINTORE PER L'ESECUZIONE nticipt vi fx il Settimo Torinese, 1/2009 Spett.le Impres RDE COSTRUZIONI S.r.l. Vi Pive 108 10014 Cluso

Dettagli

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/-

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- VIosPEoALE S^n.(GBr\R,,r,,1,,:r, ;,;;,; rr, r'-'-rr, "r,-^no -37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- KR/p Foglio n. 1 di 4 OGGETTO: decreto 19 mrzo 2015 - ggiornmento dell regol tecnic di prevenzione

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Comune di Fno, Loclità Mdonn Ponte, re ex zuccherificio Vrinte przile l P.R.G. comunle redtt i sensi dell L.R. 34/92, rt. 15, comm 4 Relzione computi metrici estimtivi CP09 - Verde

Dettagli

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Decreto del Ministero dello sviluppo economico 11 mrzo 2008 Attuzione dell'rt. 1, comm 24, letter ), dell Legge 24/12/2007, n 244, per l definizione dei vlori limite di fbbisogno di energi primri nnuo

Dettagli

COMUNE DI ISERA provincia di Trento

COMUNE DI ISERA provincia di Trento COMUNE DI ISERA provinci di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 9/2014 DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunnz di prim convoczione - sedut pubblic OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) PER L'ANNO

Dettagli

Deliberazione Giunta Regionale n. 336 del 06/07/2016

Deliberazione Giunta Regionale n. 336 del 06/07/2016 Deliberzione Giunt Regionle n. 336 del 06/07/2016 Diprtimento 51 - Progrmmzione e Sviluppo conomico Direzione Generle 1 - Progrmmzione conomic e Turismo ggetto dell'atto: PRSZIN DGLI INTRVNTI DI RISTRZIN

Dettagli

C O M U N E di M O Z Z O Provincia di Bergamo

C O M U N E di M O Z Z O Provincia di Bergamo C O M U N E di M O Z Z O Provinci di Bergmo ORIGIN DELIBERAZIONE N. 76 VERB DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUN OGGETTO: Impost comunle pubblicit' e pubbliche ffissioni - Anno 2015- Approvzione triffe.

Dettagli

ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA

ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA CONCESSIONE DI SERVIZI PER LA GESTIONE INTEGRALE DEL CIMITERO COMUNALE E LAVORI ACCESSORI 2014/2043 ALLEGATO A CANONI, TARIFFE E PENALITA 1. CANONI CONCESSIONE SEPOLTURE... 2 2. TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI...

Dettagli

PROPOSTA DI PATTO AREE VERDI PUBBLICHE DA PARTE DI CITTADINO SINGOLO, GRUPPO INFORMALE O ENTE ORGANIZZATO

PROPOSTA DI PATTO AREE VERDI PUBBLICHE DA PARTE DI CITTADINO SINGOLO, GRUPPO INFORMALE O ENTE ORGANIZZATO REGOLMENTO PER L CUR E L RICONVERSIONE PRTECIPT DELLE REE VERDI PULICHE PROPOST DI PTTO REE VERDI PULICHE D PRTE DI CITTDINO SINGOLO, GRUPPO INFORMLE O ENTE ORGNIZZTO L SINDCO del COMUNE DI FERRR PIZZ

Dettagli

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provinci di Reggio Clbri) Ristrutturzione locli comunli di vi Frtelli Rosselli, rchivio, per l relizzzione di un centro giovnile "You & Me" Progetto Giovni, leglità,

Dettagli

ART. 29 - ZONA S (servizi ed attrezzature collettive)

ART. 29 - ZONA S (servizi ed attrezzature collettive) ART. 29 - ZONA S (servizi ed attrezzature collettive) A - STATO DI FATTO La zona comprende le parti del territorio comunale destinate ai servizi ed alle attrezzature pubbliche o di uso pubblico. B - OBIETTIVI

Dettagli

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione.

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione. Aquer LINEA Aquer Soluzioni modulri di griglie di drenggio e ventilzione. L'mbiente urbno è prte integrnte dell nostr società modern. Questo h portto d un incremento delle zone edificte crtterizzte d superfici

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007 SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008 Associzione Genitori Scuole Cttoliche 5 ottobre 2007 Proseguendo nell trdizione formtiv dell Associzione Genitori Scuole Cttoliche,

Dettagli

Cap. 3 - Parametri urbanistici

Cap. 3 - Parametri urbanistici Prof. Paolo Fusero corso di Fondamenti di urbanistica Facoltà di Architettura Università degli Studi G. D Annunzio - Pescara Cap. 3 - Parametri urbanistici In questa lezione vengono descritti alcuni tra

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Dtbse Topogrfico Regionle Stefno Olivucci Stefno Bonretti Servizio Sttistic ed Informzione Geogrfic Il Dtbse Topogrfico Regionle Rppresent il nucleo portnte dell infrstruttur regionle reltiv i dti territorili

Dettagli

A - Introduzione 10. A.1 - Riferimenti legislativi nazionali 10 A.2 - Riferimenti legislativi Regione Lombardia 11. B Premesse 12

A - Introduzione 10. A.1 - Riferimenti legislativi nazionali 10 A.2 - Riferimenti legislativi Regione Lombardia 11. B Premesse 12 INDICE Pg. A - Introduzione 10 A.1 - Riferimenti legisltivi nzionli 10 A.2 - Riferimenti legisltivi Regione Lombrdi 11 B Premesse 12 C - Scopo del pino 13 D - Struttur del pino 13 E - Anlisi territorile

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 del 22 Aprile 2013

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 del 22 Aprile 2013 COMUNE DI GIULIANA Provinci Plermo CODICE FISCALE 02655100820 www.comune. giulin, p.it e-mil: comunedigiulin@lice.it tei. 0918356357 Fx 8356077 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 13 del 22 Aprile

Dettagli

RELAZIONE PAESAGGISTICA

RELAZIONE PAESAGGISTICA RELAZIONE PAESAGGISTICA i sensi del DPCM del 1-1-005 1. FINALITA' II presente llegto h lo scopo di definire l "Relzione pesggistic" che corred il Pino Prticolreggito del Centro Mtrice del Comune di Sn

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Via Boito, n 27 41053 Maranello Tel. 0536/941110 - fax 0536/945162. Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO STRADI MARANELLO Vi Boito, n 27 41053 Mrnello Tel. 0536/941110 - fx 0536/945162 Anno Scolstico 2014/2015 Scuole dell Infnzi Sorelle Agzzi e C.Cssini L Scuol dell Infnzi, sttle

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

Il sottoscritto codice fiscale in qualità di 1 dell impresa/società con sede legale in 2

Il sottoscritto codice fiscale in qualità di 1 dell impresa/società con sede legale in 2 ALLEGATO 3 Dimensioni dell impres Dichirzione sostitutiv dell tto di notorietà (rt. 47 DPR 445 del 28 dicembre 2000) Il sottoscritto codice fiscle in qulità di 1 dell impres/società con sede legle in 2

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

Gazzetta Ufficiale 24 dicembre 2010, n. 300

Gazzetta Ufficiale 24 dicembre 2010, n. 300 Ministero del Lvoro e delle Politiche Socili Decreto ministerile 3 dicembre 2010 Gzzett Ufficile 24 dicembre 2010, n. 300 Determinzione, per l'nno 2011, delle retribuzioni convenzionli di cui ll'rticolo

Dettagli

FACSIMILE. Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Verifica di tenuta/collaudo impianti gas

FACSIMILE. Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ. Verifica di tenuta/collaudo impianti gas Mod. DC14 ALLEGATI OBBLIGATORI ALLA DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Verific di tenut/colludo impinti gs (Sez. III Qudro B Sez. IV) Art. 7, comm 2, del Decreto 22 gennio 2008, n. 37- Deliber 40 / 04 e ss.mm.i.

Dettagli

Lne.qrc BnuNo Nrcou. Reggio Calabria, 6 febbraio 1955

Lne.qrc BnuNo Nrcou. Reggio Calabria, 6 febbraio 1955 Nome: Luogo e dt:r di nscit: Nzionlità: Titolo tli stuclio: Lne.qrc BnuNo Nrcou Reggio Clbri, 6 febbrio 1955 Itlin Lureto in Architettur l Politecnico di Milno rl 17 rnrzo 1980 con voti 100/100. Abiiitto

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2009

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2009 TABELLA DEGLI ANNO 009 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05);

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2010 TABELLA DEGLI ANNO 00 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05);

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

STUDIO TETIDE - GEOLOGIA TECNICA Dott. Geologo Vito Bruno COMUNE DI PISA

STUDIO TETIDE - GEOLOGIA TECNICA Dott. Geologo Vito Bruno COMUNE DI PISA STUDIO TETIDE - GEOLOGIA TECNICA Dott. Geologo Vito Bruno COMUNE DI PISA PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA IN ATTUAZIONE ALLA SCHEDA NORMA N. 31.6 PER LE AREE DI TRASFORMAZIONE LOC. ORATOIO, VIA CAPRERA

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005)

EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (ai sensi dell art. 86 Legge regionale Toscana n 1/2005) EDILIZIA ATTESTAZIONE DI ABITABILITA AGIBILITA (i sensi dell rt. 86 Legge regionle Toscn n 1/2005) comuniczione non soggett d impost di bollo MOD EDUR04 Versione del 21/01/2013 COMUNE DI ROCCALBEGNA UFFICIO

Dettagli

PROGETTO PER LA POSA IN OPERA DI BALAUSTRE A SERVIZIO DELLE ZONE SOGGETTE A LAVORI DI GIARDINAGGIO

PROGETTO PER LA POSA IN OPERA DI BALAUSTRE A SERVIZIO DELLE ZONE SOGGETTE A LAVORI DI GIARDINAGGIO Comprensorio I.C.T.P. PROGETTO PER LA POSA IN OPERA DI BALAUSTRE A SERVIZIO DELLE ZONE SOGGETTE A LAVORI DI GIARDINAGGIO EDIFICIO : I.C.T.P. - Centro Internzionle di Fisic Teoric Sistemzione estern Strd

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Articolo del C.d.S. Superamento dei tempi di guida 174 da 150,00 a 599,00 Mancanza/cattivo funzionamento cronotachigrafo

Articolo del C.d.S. Superamento dei tempi di guida 174 da 150,00 a 599,00 Mancanza/cattivo funzionamento cronotachigrafo Confederzione Generle Itlin dei Trsporti e dell Logistic 00198 Rom - vi Pnm 62 tel.068559151-3337909556 - fx 068415576 e-mil: confetr@confetr.com - http://www.confetr.com Rom, 3 gennio 2011 Circolre n.4/2011

Dettagli

Integrali. all integrale definito all integrale indefinito. Integrali: riepilogo

Integrali. all integrale definito all integrale indefinito. Integrali: riepilogo Integrli ll integrle deinito ll integrle indeinito Indice dell lezione Integrle Deinito Rettngoloide Integrle deinito come re del rettngoloide Esempi e propriet Primitiv Teorem ondmentle del clcolo integrle

Dettagli

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto

4. L argomento oggetto indiretto 4.1. La funzione oggetto indiretto 4. L rgomento oggetto indiretto 4.1. L funzione oggetto indiretto Dopo ver visto i due rgomenti diretti soggetto e oggetto diretto, in quest unità ci occuperemo dell rgomento indiretto più frequente, l

Dettagli

Determinazione Dirigenziale del Responsabile

Determinazione Dirigenziale del Responsabile AREA 2 - UFFICIO TECNICO URBANISTICO COPIA Determinzione Dirigenzile Responsbile Responsbile Servizio: (AREA 2 - UFFICIO TECNICO URBANISTICO FABBRETTI SANTE) Responsbile Procedimento: FABBRETTI SANTE Atto

Dettagli

ffi P-RtG* lr o t+è #ui Fiano Regolator Generatre d+3 NORNilE GEOLOG ISO-TEGH XGI{E ED AMBIE}ITALI NI ATTUAZIOTìIE =d o o COMUNE DI MEDE z.é 5.

ffi P-RtG* lr o t+è #ui Fiano Regolator Generatre d+3 NORNilE GEOLOG ISO-TEGH XGI{E ED AMBIE}ITALI NI ATTUAZIOTìIE =d o o COMUNE DI MEDE z.é 5. ry #ui 6.JittÈ :o ui lr o COMUNE DI MEDE lll c =;fd ='È u -=o -s o F:5 O:t Provinci di Pvi P-RtG* 5.*iE ur.b z.é lc =d o o Fino Regoltor Genertre NORNilE GEOLOG ISO-TEGH XGI{E ED AMBIE}ITALI NI ATTUAZIOTìIE

Dettagli

Le città del sud Italia come nuove greencities. Una sfida possibile?

Le città del sud Italia come nuove greencities. Una sfida possibile? Le città del sud Itli come nuove greencities. Un sfid possibile? Luc Brbross Università di Ctni Diprtimento Ingegneri Civile e Architettur luc.brbross@drc.unict.it Polo L Grec Università di Ctni Diprtimento

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo _II l4jl! COMUNE DI COLOGNO L SERIO Provincia di Bergamo Deliberazione n. 41 dei 24.03.2010 VERBLE DI DELIBERZIONE DELL GIUNT COMUNLE OGGETTO: RELIZZZIONE IMPINTO FOTOVOLTICO DELL POTENZ D CIRC 250 KW

Dettagli

5. Gli elementi costitutivi del Piano particolareggiato, ai sensi dell'art. 49 della legge regionale 7 dicembre 1978, n. 47, sono i seguenti:

5. Gli elementi costitutivi del Piano particolareggiato, ai sensi dell'art. 49 della legge regionale 7 dicembre 1978, n. 47, sono i seguenti: ART. 14.2 - PIANO PARTICOLAREGGIATO 1. Il Pino prticolreggito h l funzione di dre esecuzione lle previsioni del Pino regoltore, disciplinndo e conformndo gli interventi pubblici e privti necessri e/o conseguenti

Dettagli

affissioni e pubblicità 12. Analisi del servizio 12.1 Premessa

affissioni e pubblicità 12. Analisi del servizio 12.1 Premessa 12. Anlisi del servizio ffissioni e pubblicità 12.1 Premess In questo cpitolo sono riportti i principli risultti scturiti d uno studio condotto dll Agenzi nel mese di mggio 2007 sul Servizio Affissioni

Dettagli

DELLA REGIONE SICILIANA

DELLA REGIONE SICILIANA Supplemento ordinrio ll Gzzett Ufficile dell Regione sicilin (p. I) n. 38 del 9 settembre 2011 (n. 39) GAZZETTA REPUBBLICA ITALIANA DELLA REGIONE SICILIANA Anno 65 - Numero 38 UFFICIALE PARTE PRIMA Plermo

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2 S NZI NI S L NO - 2 LEGEND :. NUOV S NZINI. INGRESSO PRINIPLE. INGRESSO ENTRO DIURNO E NOTTURNO D. PRHEGGI E. INGRESSO VEIOLRE UTORIMESS F. ORTE G. GIRDINO OMUNE H. GIRDINO PROTETTO D + 0.00 H + 6.50 G

Dettagli

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PAGAMENTO DELLE SPESE LEGALI A CURA DELLA PARTE VINCITRICE E SUCCESSIVO RIMBORSO DAL SOCCOMBENTE DISTRAZIONE DELLE SPESE DIRET- TAMENTE ALLA PARTE SOCCOM- BENTE SPESE LEGALI

Dettagli

Domanda di ratei di pensione maturati e non riscossi dal pensionato deceduto

Domanda di ratei di pensione maturati e non riscossi dal pensionato deceduto All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198 Rom DIREZIONE PREVIDENZA - AREA PRESTAZIONI Modello PR9029 Dt Domnd di rtei di pensione

Dettagli

GRUPPO TORINESE TRASPORTI S.p.A. DIVISIONE METROFERRO COSTRUZIONI METRO METROPOLITANA AUTOMATICA DI TORINO LINEA 1 PROLUNGAMENTO OVEST

GRUPPO TORINESE TRASPORTI S.p.A. DIVISIONE METROFERRO COSTRUZIONI METRO METROPOLITANA AUTOMATICA DI TORINO LINEA 1 PROLUNGAMENTO OVEST GRUPPO TORINESE TRASPORTI S.p.A. DIVISIONE METROFERRO COSTRUZIONI METRO METROPOLITANA AUTOMATICA DI TORINO LINEA 1 PROLUNGAMENTO OVEST Trtt Collegno (dirmzione Deposito) Cscine Vic PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

C O M U N E D I C O R C I A N O - Provincia di Perugia - COPIA

C O M U N E D I C O R C I A N O - Provincia di Perugia - COPIA C O M U N E D I C O R C I A N O - Provinci di Perugi - COPIA Mrc d bollo d 16,00 Spett.le COMUNE DI CORCIANO Corso Crdinle Rotelli, 21 06073 Corcino (Pg) OGGETTO: BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI

Dettagli

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo)

Catalogo dettagliato delle prestazioni 2015 (cfr. art. 14 del regolamento del fondo) Ctlogo ettglito elle prestzioni 2015 (cfr. rt. 14 el regolmento el fono) Prestzioni e gli OML reg. e cnt. (Slute e) Socile : Sviluppo e mntenimento i un sistem completo i formzione professionle i bse e

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Gruppo Imr ISTRUZIONI DI MONTAGGIO collettori sul tetto Figur 1 - I collettori DB possono essere montti fcilmente con il sistem di montggio per l sovrpposizione ll fld d due persone, senz necessità di

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

GIOVEDI 1 MAGGIO 2014

GIOVEDI 1 MAGGIO 2014 2-3 MGGIO 2014 Centro sportivo di Via De Gasperi, 9 TRIUGGIO (MB) Oratorio S.Francesco di Via Madonna delle Nevi, BISSONO (MB) DI TRIUGGIO O R G N I Z Z N O Con il patrocinio del Comune di Triuggio al

Dettagli

Modalità di accesso e documentazione ambulatoriale

Modalità di accesso e documentazione ambulatoriale Mdlità di ccess e dcumentzine mbultrile Mdlità di prentzine prime visite Utenti esterni inviti d Medic di Medicin Generle Specilist intern ll Aziend Medic del Prnt Sccrs Specilist estern ll Aziend Crtter

Dettagli

20/11/1951 28/03/1956. a (2) 20/11/1951 28/03/1956

20/11/1951 28/03/1956. a (2) 20/11/1951 28/03/1956 Accdemi Nzionle di Sn Luc Identifictivo originle A 4. Vill Heilbronner (soc. REFRA) Velletri, loclità Acquplomb Contiene minute, esecutivi e dettgli per l vill (trsformzione di un cs preesistente), per

Dettagli

1 COSTI UNITARI PER TIPOLOGIA DI IMPIANTO

1 COSTI UNITARI PER TIPOLOGIA DI IMPIANTO COSTI UNITARI PER TIPOLOGIA DI IMPIANTO I costi medi unitri, per tipologi di impinto di Aten SpA, sono definiti in relzione lle soluzioni relizztive più ricorrenti. Tli costi si intendono riferiti d opere

Dettagli

3. La gestione della mobilità urbana e i taxi

3. La gestione della mobilità urbana e i taxi 3. L gestione dell mobilità urbn e i txi L mobilità urbn rppresent uno dei principli elementi su cui viene generlmente misurt l qulità dell vit delle città. Un sistem di mobilità efficiente, che si in

Dettagli

13. La Fondazione Bioparco

13. La Fondazione Bioparco 13. L Fondzione Bioprco In questo cpitolo si propone un sintesi dell prim fse dello studio condotto dll Agenzi sull Fondzione Bioprco di Rom e pubblicto nel mese di Febbrio 2008 1. L nlisi, per il momento

Dettagli

C O M U N E D I C O R C I A N O - Provincia di Perugia - COPIA

C O M U N E D I C O R C I A N O - Provincia di Perugia - COPIA C O M U N E D I C O R C I A N O - Provinci di Perugi - COPIA Mrc d bollo d 16,00 Spett.le COMUNE DI CORCIANO Corso Crdinle Rotelli, 21 06073 Corcino (Pg) OGGETTO: BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI IMMOBILI

Dettagli

Istituto di Ricovero e Cura a Carattere CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA. Rionero in Vulture (PZ) UNITA' OPERATIVA

Istituto di Ricovero e Cura a Carattere CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA. Rionero in Vulture (PZ) UNITA' OPERATIVA I.R.C C.S Istituto di Ricovero e Cur Crttere Scientifico REGIONE BASILICATA C.R.O.B. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA Rionero in Vulture (PZ) UNITA' OPERATIVA PROWEDITORATO/ECONOMATO AI

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

OPERATORE SOCIO SANITARIO

OPERATORE SOCIO SANITARIO OPERATORE SOCIO SANITARIO Sede legle e mministrtiv: vi Frin 38 (ng. vi Pitzolo) 09127 Cgliri. Tel/fx 0704560070 - emil mministrzione@evolvereformzione.it - P.I. 02536790922 Descrizione dell Figur Professionle

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

% di copertur CONTRIBUTO - TIT. II. inferiore: 75.069,97) completi di accessori, vetri e pannelli; arredamento zona ufficio, mensa e un mobile bagno.

% di copertur CONTRIBUTO - TIT. II. inferiore: 75.069,97) completi di accessori, vetri e pannelli; arredamento zona ufficio, mensa e un mobile bagno. All. sub ) MIS. 1 - Relizzzione di investimenti ziendli di spes Relizzzione impinto di riscldmento pvimento con cldi e impinto solre termico; relizzzione pretine divisorie in 1 IL PONTE - Prt di crtongesso

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) residente in vi /pizz

Dettagli

Come arrivare alla partenza della Mujalonga sul mar.

Come arrivare alla partenza della Mujalonga sul mar. Come arrivare alla partenza della Mujalonga sul mar. La gara si svolge a Muggia (Trieste) con partenza nei pressi di Porto San Rocco, coordinate GPS 13.75729 E, 45.60667 N (Lat. 45 36'24"N, Long. 13 45'26"E)

Dettagli

o d M k m J B \< 2 i 0

o d M k m J B \< 2 i 0 Dt P ro i n, j G e g m o o d M k m J B \< 2 i 0 Lo scostm ento tr li preventivo sse st to e 1! consuntivo pri 73,0 min di minori u scite è dovuto : 1. m ggiori uscite per sp e se di funzionm ento reltive

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe I H

Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri. Classe I H Istituto Professionle di Stto per l Industri e l Artiginto Gincrlo Vlluri Clsse I H ALUNNO CLASSE Ulteriore ripsso e recupero nche nei siti www.vlluricrpi.it (dip. mtemtic recupero). In vcnz si può trovre

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI COME FACCIO A RISPARMIARE ENERGIA? COME FACCIO AD AVERE AGEVOLAZIONI? COME UTILIZZARE LE ENERGIE ALTERNATIVE? INSERTO A CURA DI CONFCONSUMATORI DELL EMILIA ROMAGNA Decreto

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

COMUNE DI OLBIA AEREOPORTO DI OLBIA TAVOLA "ATTENUAZIONE DEI VINCOLI" RELAZIONE TECNICA MAPPA DI VINCOLO-OSTACOLI E PERICOLO ALLA NAVIGAZIONE AEREA

COMUNE DI OLBIA AEREOPORTO DI OLBIA TAVOLA ATTENUAZIONE DEI VINCOLI RELAZIONE TECNICA MAPPA DI VINCOLO-OSTACOLI E PERICOLO ALLA NAVIGAZIONE AEREA COMUNE DI OLBI PROVINCI DI OLBI-TEMPIO EREOPORTO DI OLBI MPP DI VINCOLO-OSTCOLI E PERICOLO LL NVIGZIONE ERE (rt.707 del Codice della Navigazione) TVOL "TTENUZIONE DEI VINCOLI" T V RELZIONE TECNIC O L S

Dettagli

COMUNE DI PIETRACAMELA NORME TECNICHE

COMUNE DI PIETRACAMELA NORME TECNICHE COMUNE DI PIETRACAMELA Versate teramano del Gran Sasso d Italia PROGRAMMA DI FABBRICAZIONE NORME TECNICHE Pietracamela lì 25.5.1971 Il Progettista Dott. Ing. Mario Dragone Comune di Pietracamela Piano

Dettagli