Spesometro e redditometro, strumenti alternativi per l'accertamento sintetico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Spesometro e redditometro, strumenti alternativi per l'accertamento sintetico"

Transcript

1 Spesometro e redditometro, strumenti alternativi per l'accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico, delineato dalla Manovra d'estate 2010 (art. 22, comma 1, D.L. n. 78/2010, convertito dalla legge n. 122/2010), individua nel c.d. "spesometro" e nel redditometro due metodi attraverso i quali poter determinare sinteticamente il reddito complessivo del contribuente, persona fisica. Le recenti anticipazioni fornite dall'agenzia delle Entrate nel corso di videoconferenze e convegni tenutisi nel mese di gennaio forniscono l'occasione per un intervento su un argomento di notevole interesse sia per i contribuenti sia per i professionisti. Dalle anticipazioni, lo spesometro e il redditometro dovrebbero essere tra loro alternativi ai fini della ricostruzione del reddito sintetico. Sarà presumibilmente l'ufficio procedente a decidere sulla base dalle risultanze delle istruttorie e dalle proprie convenienze quale delle due metodologie utilizzare per l'accertamento. Lo "spesometro", disciplinato dall'art. 38, comma 4, D.P.R. n. 600/1973 nella versione revisionata dalla Manovra d'estate 2010, determina sinteticamente il reddito sulla base delle "spese di qualsiasi genere" sostenute dal contribuente nel periodo d'imposta. L'Agenzia delle Entrate, a questo scopo, potrà contare anche sulle comunicazioni delle cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali i corrispettivi dovuti risultano di importo pari o superiore a euro, al netto dell'iva (3.600 euro, al lordo dell'iva, per le operazioni per le quali non ricorre l'obbligo di emissione della fattura, che andranno comunicate a far data dal 1 maggio 2011; solo per l'anno 2010 il limite è stato elevato a euro e riguarda solo le operazioni soggette a obbligo di fattura), che tutti i soggetti passivi IVA dovranno trasmettere relativamente alle operazioni del 2010 entro il 31 ottobre 2011 e, per le annualità successive, entro il 30 aprile di ogni anno (art. 21, D.L. n. 78/2010). Per i soggetti privati, dunque, le spese potranno essere monitorate dall'agenzia delle Entrate, per il tramite della suddetta comunicazione, a partire dalla scadenza del 30 aprile Dalle indicazioni rese dall'agenzia delle Entrate si evince che tra le "spese di qualsiasi genere" rientrano anche le spese che nella disposizione previgente erano individuate come "spese per incrementi patrimoniali", per le quali la norma stabiliva la presunzione che le stesse si intendevano sostenute con redditi conseguiti in quote costanti nell'anno in cui la spesa risultava effettuata e nei quattro precedenti. Secondo le nuove disposizioni, qualsiasi tipo di spesa rileva, invece, in base al criterio di cassa, nell'anno in cui è sostenuta. La presunzione che la spesa si presume finanziata con il reddito dell'anno pare, però, eccessivamente penalizzante per il contribuente che dovrà provare nel contraddittorio che la stessa è stata finanziata con i redditi di anni precedenti. La difficoltà risulta ancora più marcata se si considera che tra le indicazioni date, secondo l'agenzia delle Entrate "non potrà comunque considerarsi sufficiente l'astratta riferibilità della spesa alla capienza reddituale degli anni

2 precedenti", l'ufficio valuterà caso per caso le argomentazioni fornite in relazione ad ogni singola fattispecie concreta. Sembra eccessiva la discrezionalità che viene data agli Uffici al riguardo. Il contribuente può difendersi anche provando che il finanziamento della spesa sia avvenuto con redditi esenti, soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta o legalmente esclusi dalla base imponibile. Il redditometro è, invece, delineato sulla base delle indicazioni contenute nell'art. 38, comma 5, D.P.R. n. 600/1973. Il reddito viene determinato sinteticamente sulla base del contenuto induttivo di elementi indicativi di capacità contributiva individuati, mediante l'analisi di campioni significativi di contribuenti, differenziati in funzione del nucleo familiare e dell'ambito territoriale di appartenenza, con decreto del Ministero dell'economia e delle finanze da pubblicare nella G.U. con periodicità biennale. La pubblicazione del decreto che darà attuazione al redditometro avverrà comunque non prima di maggio 2011, ma riguarderà anche l'annualità Per il redditometro l'agenzia delle Entrate dovrebbe mettere a disposizione del contribuente un software attraverso il quale sarà possibile calcolare in anticipo la pretesa erariale. Per quanto riguarda l'annualità 2009, se il software uscirà prima del 30 settembre 2011 (data di presentazione della dichiarazione UNICO Redditi 2010), il contribuente, per evitare inutili contenziosi, potrebbe decidere di adeguare il proprio reddito e avvalersi del ravvedimento operoso di cui all'art. 13, D.Lgs. n. 472/1997. Al momento l'agenzia sembra escludere un meccanismo di adeguamento agevolato. Premesso che - come testualmente precisa il testo della disposizione normativa - la determinazione del reddito complessivo, in entrambe le ipotesi, è ammessa a condizione che il reddito complessivo accertabile ecceda di almeno 1/5 il reddito dichiarato, un'altra innovazione è la partecipazione del contribuente all'accertamento. La partecipazione del contribuente avviene in due fasi: in primis, l'ufficio deve invitare il contribuente a fornire dati e notizie rilevanti ai fini dell'accertamento, successivamente, se l'ufficio, anche in base ai nuovi elementi acquisiti, riterrà di dar corso al controllo, emetterà l'invito al contraddittorio secondo la procedura dell'accertamento con adesione di cui all'art. 5 del D.Lgs. n. 218/1997.La partecipazione del contribuente nelle fasi dell'accertamento induce a ritenere, anche se non vi è stata ancora una pronuncia in tal senso dell'agenzia, che le presunzioni su cui si fonda il nuovo accertamento sintetico abbiano la natura di presunzioni semplici. Febbraio 2011 Autore Valerio Artina

3 VAS FVG Alto Livenza (Associazione Nazionale di Protezione Ambientale) sito - Viale Lacchin, 37 - Sacile (PN) Tel.Fax. 0434/ conto corrente postale n intestato a Verdi Ambiente Società FVG. SOSTIENI L'AMBIENTE SOTTOSCRIVI LA TUA QUOTA DEL 5 PER MILLE PER VAS C. F Per destinare il contributo a VAS (contributo dello Stato senza spese per il singolo contribuente): sul tuo modulo di dichiarazione dei redditi, nello spazio dedicato alla scelta del 5 per mille metti la tua firma nel primo riquadro in alto a sinistra (sostegno volontariato e non profit) e inserisci il codice fiscale di VAS (Associazione Verdi Ambiente e Società) esercito ottica gruppo logico giovani anziani bottan rotatoria anas mobili prezzi saldi sconti storia Polese Bruno, Salatin Remo, Gava Paola solandra viaggi cordignano corte dei conti regi gads ristrutturazione radio veneto due esercito ottica gruppo logico giovani anziani bottan organi, Campagna Roberto, Campagna, oasi federico, A28, vespa club, scuola guida, ai servizi, alberto maniero conegliano, san fior, provincia di treviso, vini alto livenza, libertà, polo per cordignano, UDC, sindacati CGL UIL CISL, dipendenti, prefetto treviso, polizia, carabinieri, forze dell ordine, abbusi assistenza sociale famiglia viabilità rotonda schiavitù vednita casa annunci immobiliari imprese edili meteo neve pioggi il meschio vittotio veneto sarmede roncade san fior conegliano san giacomo tonon cap pagine gialle pagine bianche aziende negozi prezzi benzina lavoro uguaglianza donna B&B hotel gommista offro casa biblioteche avvocati ufficio tecnico edilizia privata economato banca matrimonio ufficio legale ufficio personale microfono aperto albergo cristina satellite mappa stradario strade fognatura acqua libri cotonificio bere birra acqua terreni A&O affitacamere cessione prealpi in festa laboratorio riciclo CIT SAVNO ex scuole professionali pasticceria operai toffoli calcio cordignano coccole sav valentino assicurazioni dentista castello musica tribunale di treviso maresciallo romano PM cicero lega nord forza italia ancora traslochi hermada nardini meccanica fotovoltaico scooter bit pizzinat premio pittura bicilette DIA denuncia attività facebook precipita dal tetto vivaio poletto artigianato habasit fiori piante ponte della muda pinidello palù pallu ferrovie dello stato passaggio a livello gads ristrutturazione radio veneto due esercito ottica gruppo logico giovani anziani bottan rotatoria anas mobili prezzi saldi sconti storia calcio cordignano libri libreria scuola media scuola materna scuola danza ferramenta carta intestata logo somma matematica connessione telecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bocce calcio sesso perto albergo cristina satellite mappa stradario strade fognatura acqua libri cotonificio bere birra acqua terreni A&O affitacamere cessione prealpi in festa laboratorio riciclo CIT SAVNO ex scuole lecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bolcio sesso night privacy piave livenza lavelli bibliografia ricorso tar elezioni degrado cestini incapacità web design informatica vigili sicurezza libertà erba droghe incidenti strade vestiario orafo gioielleria ITLAS, pizzeria, Carabinieri Cordignano, calcio cordignano libri libreria scuola media scuola materna scuola danza ferramenta rotatoria anas mobili prezzi saldi sconti storia calcio cordignano libri libreria scuola media scuola materna scuola danza ferramenta carta intestata logo somma matematica connessione

4 telecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bocce calcio sesso,albergo cristina, satellite mappa stradario strade fognatura acqua libri cotonificio bere birra acqua terreni A&O affitacamere cessione prealpi in festa laboratorio riciclo CIT SAVNO ex scuole lecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bolcio sesso night privacy piave livenza lavelli bibliografia ricorso tar elezioni degrado cestini incapacità web design informatica vigili sicurezza libertà erba droghe incidenti strade vestiario orafo gioielleria ITLAS, pizzeria, Carabinieri Cordignano, calcio cordignano, libri, libreria, scuola media, scuola materna, scuola danza, ferramenta one veneto, tavian mario, zanette mariagiovanna, trattoria da coan, karate club, meteo, bed and breakfast, tribuna di treviso, gazzettino, pro loco cordignano, offerte lavoro cordignano, leoni di cordignano, villa cordignano, casa cordignano, donatori sangue, donatori organi, oasi federico, A28, vespa club, scuola guida, ai servizi, alberto maniero conegliano, san fior, provincia di treviso, vini alto livenza, libertà, polo per cordignano, UDC, sindacati CGL UIL CISL, dipendenti, prefetto treviso, polizia, carabinieri, forze dell ordine, abbusi assistenza sociale famiglia viabilità rotonda schiavitù vednita casa annunci immobiliari imprese edili meteo neve pioggi il meschio vittotio veneto sarmede roncade san fior conegliano san giacomo tonon cap pagine gialle pagine bianche aziende negozi prezzi benzina lavoro uguaglianza donna B&B hotel gommista offro casa biblioteche avvocati ufficio tecnico edilizia privata economato banca matrimonio ufficio legale ufficio personale microfono aperto albergo cristina satellite mappa stradario strade fognatura acqua libri cotonificio bere birra acqua terreni A&O affitacamere cessione prealpi in festa laboratorio riciclo CIT SAVNO ex scuole professionali pasticceria operai toffoli calcio cordignano coccole sav valentino assicurazioni dentista castello musica tribunale di treviso maresciallo romano PM cicero lega nord forza italia ancora traslochi hermada nardini meccanica fotovoltaico scooter bit pizzinat premio pittura bicilette DIA denuncia attività facebook precipita dal tetto vivaio poletto artigianato habasit fiori piante ponte della muda pinidello palù pallu ferrovie dello stato passaggio a livello gads ristrutturazione radio veneto due esercito ottica gruppo logico giovani anziani bottan rotatoria anas mobili prezzi saldi sconti storia calcio cordignano libri libreria scuola media scuola materna scuola danza ferramenta carta intestata logo somma matematica connessione telecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bocce calcio sesso perto albergo cristina satellite mappa stradario strade fognatura acqua libri cotonificio bere birra acqua terreni A&O affitacamere cessione prealpi in festa laboratorio riciclo CIT SAVNO ex

5 scuole lecom enel cauz professore professori procedura ciao cross club tennis bocciofila bolcio sesso night privacy piave livenza lavelli bibliografia ricorso tar elezioni degrado cestini incapacità web design informatica vigili sicurezza libertà erba droghe incidenti strade vestiario orafo gioielleria ITLAS, pizzeria, Carabinieri Cordignano, calcio cordignano libri libreria scuola media scuola materna scuola danza ferramenta

Rimborsi spese dipendenti: la deducibilità dal reddito d'impresa

Rimborsi spese dipendenti: la deducibilità dal reddito d'impresa Rimborsi spese dipendenti: la deducibilità dal reddito d'impresa Ai fini della corretta applicazione dei limiti di deduzione dal reddito d'impresa delle spese sostenute dai dipendenti nell'ambito delle

Dettagli

MANUALE UTENTE. Procedura Ricorsi On Line

MANUALE UTENTE. Procedura Ricorsi On Line MANUALE UTENTE Procedura Ricorsi On Line Trasmissione telematica dei ricorsi amministrativi agli Organi Collegiali dell INPS - 1 - MANUALE UTENTE Procedura Ricorsi OnLine INDICE AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

GAZZETTA del 11/07/2011 - n. 159 Decreto Ministeriale del 13/04/2011 - n. MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 13 aprile 2011 -

GAZZETTA del 11/07/2011 - n. 159 Decreto Ministeriale del 13/04/2011 - n. MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 13 aprile 2011 - GAZZETTA del 11/07/2011 - n. 159 Decreto Ministeriale del 13/04/2011 - n. MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 13 aprile 2011 - Disposizioni in attuazione dell'articolo 3, comma 3-bis,

Dettagli

Basta con lo spreco alimentare, per nutrire il mondo

Basta con lo spreco alimentare, per nutrire il mondo [ 11 maggio 2011 ] Basta con lo spreco alimentare, per nutrire il mondo Fao: «Ogni anno vanno perdute oltre un miliardo di tonnellate di cibo». I Paesi ricchi sprecano, quelli poveri "perdono" Lo studio

Dettagli

Prevenire è meglio che spegnere : al via la campagna nazionale di Cia e VAS contro gli incendi

Prevenire è meglio che spegnere : al via la campagna nazionale di Cia e VAS contro gli incendi Prevenire è meglio che spegnere : al via la campagna nazionale di Cia e VAS contro gli incendi Due gli obiettivi: da una parte incrementare le iniziative di sensibilizzazione al rispetto e alla tutela

Dettagli

Treviso. Lo stakanovista della Provincia è il direttore catanese: mai un'assenza

Treviso. Lo stakanovista della Provincia è il direttore catanese: mai un'assenza OPERAZIONE RIUSCITA E IL MALATO SPIRO! ERA UN OTTIMO MANAGER, MA LA DITTA E FALLITA QUI VALE LA STESSA COSA. Treviso. Lo stakanovista della Provincia è il direttore catanese: mai un'assenza Protagonista

Dettagli

COMITATO VOTA SI PER FERMARE IL NUCLEARE :

COMITATO VOTA SI PER FERMARE IL NUCLEARE : COMITATO VOTA SI PER FERMARE IL NUCLEARE : ANCHE L ITALIA CORREREBBE GLI STESSI RISCHI DEL GIAPPONE, CON REATTORE EPR IDENTICHE CONSEGUENZE CHE A FUKUSHIMA IL GOVERNO RINUNCI AL NUCLEARE: IL 26 IN PIAZZA

Dettagli

Armageddon nucleare a Mayak? Una lettera anonima scuote il nucleare russo e rivela una catena di corruzione

Armageddon nucleare a Mayak? Una lettera anonima scuote il nucleare russo e rivela una catena di corruzione [ 14 aprile 2011 ] Armageddon nucleare a Mayak? Una lettera anonima scuote il nucleare russo e rivela una catena di corruzione Un gruppo anonimo di lavoratori del nucleare russo di Mayak, con una lettera

Dettagli

La normativa di riferimento

La normativa di riferimento C i r c o l a r e d e l 1 6 n o v e m b r e 2 0 1 1 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 28/2011 Oggetto MANOVRA CORRETTIVA D.L. 98/2011 CONVERTITO IN L. 111/2011 CIRCOLARE AGENZIA ENTRATE N. 41/E DEL 05/08/2011

Dettagli

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO

AI SIGNORI CLIENTI IL NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO Dott. Francesco Ferri de Lazara Dott. Enrico Grigolin Avv. Filippo Lo Presti Avv. Vincenza Valeria Cicero Dott. Luisa Stritoni CIRCOLARE INFORMATIVA N. 14/2010 Padova, 27 dicembre 2010 AI SIGNORI CLIENTI

Dettagli

Le nuove regole, come si dirà nel proseguo, si applicheranno a partire dai redditi prodotti nell esercizio 2009. Nuovo e vecchio testo a confronto

Le nuove regole, come si dirà nel proseguo, si applicheranno a partire dai redditi prodotti nell esercizio 2009. Nuovo e vecchio testo a confronto Gianluca Galatà e Pierluigi Rosano IL VECCHIO ED IL NUOVO REDDITOMETRO UN CONFRONTO Con il Decreto Legge 31 maggio 2010 numero 78, (di seguito D.L. 78/2010 ), convertito dalla Legge 30 Luglio 2010 numero

Dettagli

Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it

Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it Contro l'accertamento sintetico: prova contraria a cura del contribuente Ipsoa.it di Roberto Fanelli In presenza della determinazione sintetica del reddito, il contribuente può dimostrare, oltre al diverso

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso

IL NUOVO REDDITOMETRO. a cura della dott.ssa Gabriella Liso IL NUOVO REDDITOMETRO a cura della dott.ssa Gabriella Liso Che cos è il redditometro? - Strumento che permette all Amministrazione Finanziaria di determinare, presumibilmente, il reddito complessivo attribuibile

Dettagli

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Tutti i contribuenti possono verificare la

Dettagli

RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA

RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA Responsabile Stefano Stefanoni Team: PROMOZIONE RELAZIONE LAVORI 2010-2011 GRUPPO FISCALITA Italo Calegari, Francesco Delzano, Pietro Isacchi, Luigi Moro, Angelo Ondei, Sara Pagani, Guido Pedrotti, Pietro

Dettagli

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri

Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Periodico informativo n. 169/2014 Emersione dei capitali nazionali ed esteri Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo, intendiamo metterla a conoscenza del fatto che se in passato

Dettagli

Periodico informativo n. 133/2014. Al via controlli sull utilizzo dei crediti IVA

Periodico informativo n. 133/2014. Al via controlli sull utilizzo dei crediti IVA Periodico informativo n. 133/2014 Al via controlli sull utilizzo dei crediti IVA Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che l Agenzia

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 CIRCOLARE N. 23 DEL 16/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: AGGIORNATO IL REDDITOMETRO APPLICABILE DAL 2011 PAG. 2 IN SINTESI: È stato recentemente pubblicato sulla

Dettagli

Rag. Renzo Del Rosso. OGGETTO: Nuovo redditometro: la procedura. Massa e Cozzile, li 01 aprile 2014. Circolare n 21

Rag. Renzo Del Rosso. OGGETTO: Nuovo redditometro: la procedura. Massa e Cozzile, li 01 aprile 2014. Circolare n 21 Massa e Cozzile, li 01 aprile 2014 Circolare n 21 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Nuovo redditometro: la procedura Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla

Dettagli

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo

Periodico informativo n. 46/2014. Redditometro: le lettere in arrivo Periodico informativo n. 46/2014 Redditometro: le lettere in arrivo Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che l Agenzia delle Entrate

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012

IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 IL NUOVO REDDITOMETRO E IL REDDITEST D.L. del 24 dicembre 2012 TORINO 4-5 FEBBRAIO 2013 DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO TORINO CORSO MATTEOTTI 44 TEL. 011 5623588 (3 LINEE R.A.) fax 011

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico

Il nuovo accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico 1 Lo strumento di accertamento 2 La nuova norma Articolo 38, commi 4 e 5, del DPR n. 600/1973 come modificato dal Dl n. 78/2010. L ufficio può sempre determinare sinteticamente

Dettagli

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO

COME M E F U F NZI Z ONA A I L L «NUOVO» REDDITOMETRO COME FUNZIONA IL COME FUNZIONA IL «NUOVO» REDDITOMETRO PERCHE REDDITOMETRO OGGI BUDGET SU ACCERTAMENTI INVIO DELLE LISTE AGLI UFFICI Circolare 18/E/2012 Avvio controlli DA COSA PARTIAMO NORMA BASE DM 24

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra il vecchio e il nuovo strumento prof. avv. Paola ROSSI Professore associato Università del Sannio Ricercatore area fiscale IRDCEC Diretta 15 novembre 2010 Diretta,

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009

News di approfondimento. OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 News di approfondimento N. 33 29 ottobre Ai gentili 14Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Redditometro. In arrivo i primi controlli relativi al 2009 Gentile Cliente, Con la Circolare

Dettagli

IL NUOVO REDDITOMETRO

IL NUOVO REDDITOMETRO IL NUOVO REDDITOMETRO Dott. Fabrizio SCOSSA LODOVICO Modena, 10 maggio 2013 FONTI NORMATIVE Articolo 22 Decreto Legge 78/2010 Articolo 38 D.P.R. 600/73 (come modificato dal D.L. 78/2010) D.M. 24 dicembre

Dettagli

Circolare N.99 del 14 Giugno 2013

Circolare N.99 del 14 Giugno 2013 Circolare N.99 del 14 Giugno 2013 L Agenzia invita al ravvedimento nel caso di spese incongruenti al reddito Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che recentemente l Agenzia delle Entrate

Dettagli

NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO

NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO NUOVO ACCERTAMENTO SINTETICO E DA REDDITOMETRO - APPROFONDIMENTI- Articolo 38 vecchio e nuovo a confronto Accertamenti relativi ad annualità per le quali il termine di dichiarazione non è ancora decaduto

Dettagli

Studio Commercialisti Associati

Studio Commercialisti Associati Revisore Contabile AI SIGNORI CLIENTI LORO SEDI Circolare Studio N. 3 / 2013 del 13/09/2013 Oggetto: Controlli da Redditometro al nastro di partenza. Sono state pubblicate dall'agenzia delle Entrate (C.M.

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 15 aprile 1886, n. 3818 e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577,

Dettagli

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013

Belluno, 13 settembre 2013. Spettabili Clienti dello Studio Associato di Consulenza Aziendale. Loro sedi. Circolare n. 24/2013 Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 www.scacommercialisti.it

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Emersione dei capitali nazionali ed esteri Premessa Il contribuente che ha omesso la segnalazione nel quadro RW di Unico, ai fini del monitoraggio fiscale, di attività finanziarie o patrimoniali,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pagina 1 di 5 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 20 gennaio 2015 Determinazione della misura del contributo dovuto dalle Societa' cooperative e i loro consorzi, dalle Banche di credito cooperativo

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

Accertamenti e Controlli 2011

Accertamenti e Controlli 2011 Accertamenti e Controlli 2011 Manovra estiva 2010 D.L. n. 78/2010 Manovre estive 2011 D.L. n. 70/2011 D.L. n. 98/2011 D.L. n. 138/2011 28 SETTEMBRE 2011 Avv. Giampaolo Foresi ACCERTAMENTO SINTETICO (Art.

Dettagli

L evasione fiscale ai giorni nostri

L evasione fiscale ai giorni nostri UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI ECONOMIA RICHARD M. GOODWIN Corso di Laurea in Economia e Commercio Relatore: Prof. Paolo Pin L evasione fiscale ai giorni nostri Anno Accademico 2013 / 2014

Dettagli

Legge n. 296/2006 art. 1, comma 749

Legge n. 296/2006 art. 1, comma 749 Legge n. 296/2006 art. 1, comma 749 A decorrere dal 1 gennaio 2007 il lavoratore dipendente è tenuto ad operare una scelta circa la destinazione del proprio tfr maturando: se destinarlo a una previdenza

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Fisco & Contabilità N. 09. La raccolta che non lascia spazio all immaginazione

Fisco & Contabilità N. 09. La raccolta che non lascia spazio all immaginazione Fisco & Contabilità La raccolta che non lascia spazio all immaginazione N. 09 07.03.2012 Il Decreto Semplificazioni fiscali chiarisce la sorte dei ratei e risconti I costi a cavallo d esercizio possono

Dettagli

La manovra correttiva contemplata dal D.L. n. 78/2010 tra le altre disposizioni prevede la

La manovra correttiva contemplata dal D.L. n. 78/2010 tra le altre disposizioni prevede la CONVEGNO 7/5/2011 - RELAZIONE DR. CARLO PESSINA La manovra correttiva contemplata dal D.L. n. 78/2010 tra le altre disposizioni prevede la riformulazione, con decorrenza dal periodo d imposta 2009, delle

Dettagli

Circolare per i Clienti dello studio

Circolare per i Clienti dello studio Circolare per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Lettere redditometro per il periodo di imposta 2009: ai nastri di partenza Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che è

Dettagli

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071

CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 CITTÀ DI BORGARO TORINESE PROVINCIA di TORINO C.A.P. 10071 www.comune.borgaro-torinese.to.it REGOLAMENTO GENERALE PER LA DISCIPLINA DELLE ENTRATE COMUNALI INDICE Articolo D E S C R I Z I O N E 1 2 3 4

Dettagli

RISOLUZIONE N. 123/E

RISOLUZIONE N. 123/E RISOLUZIONE N. 123/E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 novembre 2010 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Riportabilità delle perdite dei contribuenti minimi in

Dettagli

COSA SUCCEDE DURANTE IL NORMALE FUNZIONAMENTO DELLE CENTRALI ATOMICHE? «PIÙ TUMORI E LEUCEMIE SPECIALMENTE NEI BAMBINI»

COSA SUCCEDE DURANTE IL NORMALE FUNZIONAMENTO DELLE CENTRALI ATOMICHE? «PIÙ TUMORI E LEUCEMIE SPECIALMENTE NEI BAMBINI» DOSSIER COSA SUCCEDE DURANTE IL NORMALE FUNZIONAMENTO DELLE CENTRALI ATOMICHE? «PIÙ TUMORI E LEUCEMIE SPECIALMENTE NEI BAMBINI» Epidemiologia ignorata dall atomo Il caso delle Scorie di Asse. Germania

Dettagli

Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti

Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti Roma lì 04/05/2014 Prot. 202/2014 A tutti i Centri e Sportelli Circolare n. 52 Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti L art. 51 bis del DL 69/2013 (Decreto del fare) ha previsto

Dettagli

al Comune di San Martino Buon Albergo

al Comune di San Martino Buon Albergo al Comune di San Martino Buon Albergo OGG: ISTANZA PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO ECONOMICO MENSILE. l sottoscritt nat a il residente a San Martino Buon Albergo in Via n. tel. fa istanza per ottenere

Dettagli

STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati

STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati STUDIO DE ALEXANDRIS Commercialisti Revisori Contabili Avvocati Maurizio De Alexandris Commercialista Revisore contabile Rossella Bernardinello Commercialista Revisore contabile Loredana Molinaro Avvocato

Dettagli

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio. Carlo Nocera

L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio. Carlo Nocera L ACCERTAMENTO SINTETICO Il confronto tra vecchio e nuovo strumento Carlo Nocera IL CONFRONTO ACCERTAMENTO SINTETICO RILEVANZA VECCHIO STRUMENTO RILEVANZA NUOVO STRUMENTO DISPONIBILITA E POSSESSO BENI

Dettagli

Controlli da redditometro al nastro di partenza

Controlli da redditometro al nastro di partenza COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it Informativa

Dettagli

ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale Marche

ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale Marche Partita Iva: vantaggi e svantaggi L apertura della partita iva consente di diventare liberi professionisti, con conseguenti vantaggi e svantaggi. Lavorare come liberi professionisti, consente di poter

Dettagli

> MISURE PARTE V CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE

> MISURE PARTE V CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE PARTE V > MISURE CONTRO L EVASIONE 1. LA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI IVA (SPESOMETRO) Cosa comunicare Quando e come trasmettere i dati 2. GLI INTERVENTI IN MATERIA DI STUDI DI SETTORE La pubblicazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 248/E

RISOLUZIONE N. 248/E RISOLUZIONE N. 248/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 17 giugno 2008 OGGETTO: Interpello -ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Prova del valore normale nei trasferimenti immobiliari soggetti

Dettagli

L Agenzia invita al ravvedimento nel caso di spese incongruenti al reddito

L Agenzia invita al ravvedimento nel caso di spese incongruenti al reddito Ai gentili clienti Loro sedi L Agenzia invita al ravvedimento nel caso di spese incongruenti al reddito Le lettere che in questi giorni stanno per essere recapitate dall Agenzia delle Entrate sono sostanzialmente

Dettagli

Modello di Certificazione Unica ( CU )

Modello di Certificazione Unica ( CU ) Modello di Certificazione Unica ( CU ) Introduzione A partire dal 2015 per il periodo d'imposta 2014, i sostituti d'imposta dovranno trasmettere in via telematica all'agenzia delle Entrate, le certificazioni

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

Regime del risparmio gestito

Regime del risparmio gestito Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 323 25.11.2013 Regime del risparmio gestito Determinazione del risultato netto di gestione - R.M. 76/E/2013 - Categoria: Imposte dirette Sottocategoria:

Dettagli

OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari

OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari Informativa per la clientela di studio N. 121 del 26.10.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Spesometro: le operazioni particolari Con il presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

prof. avv. Paola ROSSI

prof. avv. Paola ROSSI L UTILIZZAZIONE DELLE INDAGINI FINANZIARIE NELL ACCERTAMENTO TRIBUTARIO prof. avv. Paola ROSSI Professore associato Università del Sannio Ricercatore area fiscale IRDCEC Diretta 15 novembre 2010 Diretta

Dettagli

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA

IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA IL REDDITOMETRO: DUBBI E CRITICITA Relatore : Dott. Vincenzo Di Tella Collaboratori: Dott. Piero Capestrano Dott. Alessando Paglione Dott. Mario Di Bernardo Dott. Alessandro Tentoni IL NUOVO REDDITOMETRO

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle Entrate

Chiarimenti Agenzia delle Entrate Chiarimenti Agenzia delle Entrate 1. Nuova misura dell'imposta sostitutiva sui risultati di gestione. La legge di stabilità del 2015 ha aumentando l'aliquota dell'imposta sostitutiva delle imposte sui

Dettagli

OGGETTO: Trattamento fiscale dell associazione medica esercente la medicina di gruppo

OGGETTO: Trattamento fiscale dell associazione medica esercente la medicina di gruppo RISOLUZIONE 369/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 13 dicembre 2007 OGGETTO: Trattamento fiscale dell associazione medica esercente la medicina di gruppo Con l istanza di interpello di

Dettagli

ANNO 2012. Indagini Finanziarie Studi di settore Beni concessi in uso a soci e familiari

ANNO 2012. Indagini Finanziarie Studi di settore Beni concessi in uso a soci e familiari ANNO 2012 Indagini Finanziarie Studi di settore Beni concessi in uso a soci e familiari Le novità introdotte dal Decreto «Salva Italia» e dalle manovre fiscali successive Milano 16 aprile 2012 Avv. Giampaolo

Dettagli

Circolare N.83 del 4 Giugno 2012

Circolare N.83 del 4 Giugno 2012 Circolare N.83 del 4 Giugno 2012 In arrivo le lettere dell Agenzia delle Entrate per incongruenze tra reddito e spese sostenute nel periodo di imposta 2010 In arrivo le lettere dell Agenzia delle Entrate

Dettagli

Cosa cambia per i redditi da lavoro

Cosa cambia per i redditi da lavoro Le novità della Legge di Stabilità per il 2016 Cosa cambia per i redditi da lavoro Slide a cura di Viviana Bertoldi 1 Sommario Atleti professionisti Borse di studio Premi Produttività Welfare aziendale

Dettagli

LE SPESE ALBERGHIERE E PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

LE SPESE ALBERGHIERE E PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE LE SPESE ALBERGHIERE E PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE MANOVRA D ESTATE 2008: LA DEDUCIBILITA AI FINI IVA E PER LE IMPOSTE SUI REDDITI Il D.L. n. 112/2008, ha adeguato la normativa nazionale

Dettagli

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE

Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DELLA FINANZA LOCALE IL DIRETTORE CENTRALE Visto l articolo 47 comma 1, del decreto legge 24 aprile 2014, n.

Dettagli

Risoluzione n. 30/E. Roma, 16 febbraio 2006

Risoluzione n. 30/E. Roma, 16 febbraio 2006 Risoluzione n. 30/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2006 OGGETTO: Istanza di Interpello. Avv. ALFA. Trattamento fiscale applicabile alle spese sostenute da un professionista

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2013 Circolare n. 56 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Milano Roma. News fiscali e societarie

Milano Roma. News fiscali e societarie Milano Roma News fiscali e societarie Aprile 2013 FISCALITA DOCUMENTI INTERPRETATIVI Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate in merito alla partecipation exemption L Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori

Dettagli

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA

REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA Allegato 1) COMUNE DI MIRANO (Provincia di Venezia) REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA IMU 1 INDICE Articolo 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Articolo 2 DETERMINAZIONE DELL ALIQUOTA

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Circolare numero 9 del 17-1-2008.htm legge 24 dicembre 2007, n. 247. Nuove disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi contributivi. Direzione centrale

Dettagli

Direzione Regionale della Toscana

Direzione Regionale della Toscana Direzione Regionale della Toscana IL REGIME AGEVOLATO PER LE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE (art. 13 legge n. 388/2000) GENNAIO 2008 SOGGETTI AMMESSI Possono beneficiare del regime agevolato in esame: le

Dettagli

Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto LORO SEDI

Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto LORO SEDI CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA PER GLI INGEGNERI ED ARCHITETTI LIBERI PROFESSIONISTI PRESIDENZA Protocollo: 350/Pres./2010 Al Dott. Ing./Arch. Professionista iscritto Professionista non iscritto

Dettagli

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili Roma, 24 gennaio 2014 Gent.li CLIENTI Loro Sedi Via mail Oggetto: Circolare n. 2/2014 principali novità fiscali 2014 1 Gentili Clienti, La legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 1473), in vigore dall

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (SPESOMETRO) APPROFONDIMENTO E RINVIO DELLE COMUNICAZIONI

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (SPESOMETRO) APPROFONDIMENTO E RINVIO DELLE COMUNICAZIONI Ufficio Studi CODAU "Documento redatto con il CONTRIBUTO DEI COMPONENTI dell'ufficio Studi e VALIDATO dal Comitato Scientifico del Codau. COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (SPESOMETRO)

Dettagli

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 CIRCOLARE n. 40/E Direzione Centrale Normativa Alle Direzioni regionali e provincial Roma, 28 luglio 2010 OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

l esclusione anche dal campo di applicazione dell'imposta sul valore aggiunto; l'esenzione da ogni altro tributo, sia erariale che locale.

l esclusione anche dal campo di applicazione dell'imposta sul valore aggiunto; l'esenzione da ogni altro tributo, sia erariale che locale. a cura di Flavio Chistè RACCOLTE PUBBLICHE DI FONDI E OBBLIGHI DI RENDICONTAZIONE La raccolta di fondi costituisce, da sempre, una delle principali fonti di finanziamento delle iniziative e dei progetti

Dettagli

trasmesse anche successivamente alla scadenza del 9 marzo 2015, senza che la circostanza comporti l applicazione di sanzion

trasmesse anche successivamente alla scadenza del 9 marzo 2015, senza che la circostanza comporti l applicazione di sanzion Certificazione Unica - Chiarimenti da parte dell Agenzia delle Entrate, possibilità di esenzione per i redditi da prestazione sportiva dilettantistica inferiori 7.500 Come già comunicato in precedenza

Dettagli

Stop alle indagini finanziarie su movimentazioni bancarie. modeste

Stop alle indagini finanziarie su movimentazioni bancarie. modeste Ai gentili clienti Loro sedi Stop alle indagini finanziarie su movimentazioni bancarie Premessa modeste L accertamento bancario, come noto, è la procedura che permette ai verificatori di reperire dati

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 01/12/2015 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE

COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE COMUNICAZIONE DI ADESIONE ALLA DISCIPLINA DI DEROGA ALLE LIMITAZIONI DI TRASFERIMENTO DEL DENARO CONTANTE Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n.

Dettagli

PrevAer Fondo Pensione

PrevAer Fondo Pensione Pagina 1 di 5 Documento sul Regime Fiscale aggiornato al 27 marzo 2015 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi

Dettagli

RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+

RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+ RIGO E37-1 SOSTITUZIONE FRIGORIFERI E CONGELATORI CON APPARECCHI CLASSE A+ L art 1, comma 353, Legge n. 296/2006 ha introdotto una nuova detrazione dall Irpef per la sostituzione di frigoriferi, congelatori

Dettagli

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE

LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE LA PARTECIPAZIONE DEI COMUNI ALLA LOTTA ALL EVASIONE STEFANO VALENTE Agenzia delle Entrate - Ufficio ACCERTAMENTO n.5 Ambiti d intervento Rappresentano gli ambiti d'interesse per le attività istituzionali

Dettagli

RISOLUZIONE N. 54/E. Roma, 16 marzo 2007. Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l.

RISOLUZIONE N. 54/E. Roma, 16 marzo 2007. Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l. RISOLUZIONE N. 54/E Roma, 16 marzo 2007 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Istanza di interpello DPR 26 ottobre 1972, n. 633 l ALFA S.r.l. La Direzione Regionale ha trasmesso un istanza

Dettagli

Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini

Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Fondo Pensione Complementare per i Lavoratori delle Imprese Industriali ed Artigiane Edili ed Affini Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 136 Documento sul regime fiscale del Fondo Pensione allegato

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4 CIRCOLARE N. 11 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Imposta sostitutiva sulla retribuzione di produttività - Art. 1, comma 481, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013)

Dettagli

IL CREDITO IMPOSTA PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO*

IL CREDITO IMPOSTA PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO* IL CREDITO IMPOSTA PER ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO* PRECISAZIONI SU UN OPPORTUNITA DEL MERCATO ATTUALE DELLE AGEVOLAZIONI Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.174 del 29 luglio u.s. del D.M.

Dettagli

NUOVO REDDITOMETRO IN ARRIVO LE LETTERE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

NUOVO REDDITOMETRO IN ARRIVO LE LETTERE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Ai Gentili Clienti NUOVO REDDITOMETRO IN ARRIVO LE LETTERE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Da lunedì scorso l Agenzia delle Entrate ha spedito decine di migliaia di lettere a soggetti che nell anno 2010 hanno

Dettagli

Detrazione IRPEF 65% per la tua casa in legno GUIDA PRATICA

Detrazione IRPEF 65% per la tua casa in legno GUIDA PRATICA Detrazione IRPEF 65% per la tua casa in legno GUIDA PRATICA Detrazione del 65% ex Legge 296/2006 art. 1 co. 344 e s.m.i. Sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014, per gli interventi

Dettagli

Credito di imposta 2015-2019

Credito di imposta 2015-2019 Mario Porcaro Claudio Zollo Michele Grosso Andrea Porcaro Francesco Porcaro Laura Paglia Fabio Cassero Claudia Castaldo Francesca Chiappa Anacleto Babuscio Nadia Oliva Fabrizia De Nigris avvocato patrocinante

Dettagli

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza

Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza Commissione Studi Imposte Dirette Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Monza e Brianza VECCHIO e NUOVO REDDITOMETRO a CONFRONTO 1 LE FONTI NORMATIVE E DI PRASSI Norma primaria: art.38 DPR

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO DELL IVA NEI RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 1. Premesse, riferimenti normativi e decorrenza

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

LUCIDI II. Il procedimento di accertamento. Consta di: Dichiarazione tributaria; Istruttoria; Avviso di accertamento

LUCIDI II. Il procedimento di accertamento. Consta di: Dichiarazione tributaria; Istruttoria; Avviso di accertamento LUCIDI II Il procedimento di accertamento Consta di: Dichiarazione tributaria; Istruttoria; Avviso di accertamento 1 Dichiarazione tributaria (1) Periodicità: annuale Soggetti: Chi produce redditi (anche

Dettagli

Direzione Regionale della Lombardia

Direzione Regionale della Lombardia IL CONTRADDITTORIO In primo luogo l ufficio, che procede alla determinazione sintetica del reddito complessivo, ha l obbligo di..invitare il contribuente a comparire di persona, o per mezzo di rappresentanti,

Dettagli

Prot.n. 801. Vigente regime IVA per le locazioni e cessioni di fabbricati

Prot.n. 801. Vigente regime IVA per le locazioni e cessioni di fabbricati Prot.n. 801 CIRC.n 208 del 01.08.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE IVA - cessioni e locazioni di fabbricati - Circolare dell'agenzia delle Entrate n.22 del 28.06.2013 - Provvedimento del 29.07.2013 per

Dettagli

Nuovi minimi, le istruzioni del Provvedimento attuativo

Nuovi minimi, le istruzioni del Provvedimento attuativo Numero 8/2012 Pagina 1 di 7 Nuovi minimi, le istruzioni del Provvedimento attuativo Numero : 8/2012 Gruppo : AGEVOLAZIONI Oggetto : REGIME DI VANTAGGIO PER L IMPRENDITORIA GIOVANILE E LAVORATORI IN MOBILITÀ

Dettagli