Curriculum vitae LUCA GNAN

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum vitae LUCA GNAN"

Transcript

1 Curriculum vitae LUCA GNAN This resume is articulated in: 1. Biographical Data 2. Education 3. Academic and Scientific Positions 4. Research Interests 5. Teaching Interests 6. Publications 7. Teaching Experience 8. Professional Service 1. Biographical Data - Place and date of birth: Torino (TO) ITALY May, the 12nd, 1965; - Address: Via Sem Benelli n Milano (MI) - ITALY - Phone: tel. 02/ ; Web: 2. Education : Liceo Scientifico "Angelo Messedaglia" - Verona; : Degree in Economia Aziendale (110/110 cum laude and publishing honour) at Bocconi University Milano 3. Academic and Scientific Positions : Research grant at Bocconi University : Assistant professor in Management at Bocconi University : Director of the Master in Strategy (SDA Bocconi) present: Associate professor in Management at University of Rome Tor Vergata : Didactical Commission Member of the School of Economics of the Università degli studi di Roma Tor Vergata present: Scientific Committee Member of the Master on Internationalization CorCE Fausto De Franceschi of the Italian International Trade Institute, with the delegation on Strategy and Organization present: Scientific Committee Member of the Master on Procurement Management at the School of Economics of the Università degli studi di Roma Tor Vergata. 1

2 present: Programming Committee Member of the Università degli studi di Roma Tor Vergata : Conference Chair of the 10th European Academy of Management (EURAM) meeting at the School of Economics of the Università degli studi di Roma Tor Vergata (2010, May, 19-22) present: Ethics Education Executive Committee Member of the Academy of Management (AOM) present: Board of reviewers Member of the Family Business Review present: Reviewer of Organization Science, Entrepreneurship Theory and Practice, Journal of Family Business Strategy, Journal of Business Ethics, Economia e Management e Studi Organizzativi present: Coordinator of the Master of Science in Business Administration (University of Rome Tor Vergata) present: Vicepresident of the European Academy of Management 4. Research Interests My main research interest are family businesses and corporate governance, with a focus on board of directors, governance structures and mechanisms. Other my research interests are the strategy formulation process, the role of models in decisional processes and public governance. 5. Teaching Interests I have been teaching mostly organizational design, organizational behavior, people management, family business, business administration, competitive strategy, international strategy, information systems usually in Italian, but also in English - at University of Rome Tor Vergata and at Bocconi University. Moreover I have been teaching competitive strategy, business planning, and organizational behavior in various master and executive classes at University of Rome Tor Vergata and SDA Bocconi School of Management. 6. Publications A. Books 1. I modelli nella formulazione della strategia d'impresa. Aspetti teorici e principi di applicazione, EGEA, Milano, Modelli e decisioni operative d'impresa. Aspetti empirici di processo, EGEA, Milano, Le PMI familiari in Italia tra tradizione e novità. I risultati di una ricerca, EGEA, Milano, 2008 (with D. Montemerlo). B. Articles on Italian and International Books 2

3 3. Analisi spaziale con il metodo delle componenti principali, in AA. VV., La dinamica economica del trasporto collettame. Dati di un campione di imprese, Edizioni Italiana Brokeraggio Assicurativo s.p.a., Milano, novembre Un approfondimento del fattore esternalizzazione, in AA. VV., La dinamica economica del trasporto collettame. Dati di un campione di imprese, Edizioni Italiana Brokeraggio Assicurativo s.p.a., Milano, novembre L impatto delle tecnologie informatiche sulle attività e sulle professionalità della funzione amministrativa: i risultati di un indagine, in (ed.) M. Agliati, Tecnologie dell informazione e funzione amministrativa, EGEA 1996 (with L. Songini). 6. Strutture proprietarie, complessità gestionale e sistemi di governance nelle piccole e medie imprese, in (ed.) G. Airoldi e G. Forestieri, Corporate Governance. Analisi e prospettive del caso italiano, Etas Libri, 1998 (with G. Airoldi e D. Montemerlo). 7. L evoluzione della struttura e delle performances del sistema delle piccole e medie imprese italiane nel periodo , in G. Corbetta, Strategie delle piccole e medie imprese, Edizioni CUSL, 1998 (with M. Minoja e R. Sainaghi). 8. A Comparison of Management Styles of Japanese Manufacturing Firms in the UK and in Italy, in (ed.) L. Songini, Political and Economic Relations between Asia and Europe: new challenges in economics and management, Milano, EGEA, 2000 (with L. Songini e J. Kidd). 9. The Japanese management in the 90s: new features and their transferability abroad. The case of Italian and UK subsidiaries, in Proceedings of the Third AIDEA Giovani International Conference, 1998 (with L. Songini). 10. Structure and dynamics of ownership, governance and strategy: role of family and impact on performance in Italian SMEs, in Corbetta G. e Montemerlo D. (ed.), The Role of Family in Family Business. Research Forum Proceedings, EGEA, 2001 (with D. Montemerlo). 11. Le tecnologie di rete nei distretti industriali: Lombardia e Veneto a confronto, Franco Angeli, 2002 (with M. Minoja, M. Chiarvesio ed E. Di Maria) 12. The Multiple Facets of Family Firms Social Role: Empirical Evidence from Italian SMEs, pubblicato in M.Koiranen and N. Karlsson (editors) The Future of Family Business Values and Social Responsability, PERHE_YRITYSTEN LIITTORY, 2002 (with D. Montemerlo). 3

4 13. The Professionalization of Family Firms: The Role of Agency Cost Control Mechanisms, in P. Poutziouris, L. P Steyer (editors), New Frontiers in Family Business Research the Leadership Challenge, IFERA- FBN Publications, 2003 (with L. Songini e premiato come Best Management Paper alla Conferenza mondiale di FBN -Family Business Network settembre 2003). 14. Glass Ceiling or Women in Command? The role of professionalization in Women s Family Firms, in Tommaselli S., Melin L. (editors), Family firms in the wind of change, IFERA- FBN Publications, 2004 (with L. Songini). 15. Decisioni strategiche e dinamiche ambientali: il ruolo dei fabbisogni, in Atti del convegno AIDEA 2004, Catania (with D. Depperu). 16. Modelli e logiche di sviluppo digitale: gli scenari nazionale e internazionale, in Manuale di economia della conoscenza, ed. E. Zuanelli, Editore Colombo, Il Knowledge Management: criteri e risorse per la gestione tecnologica della conoscenza (with S. Testa), in Manuale di economia della conoscenza, ed. E. Zuanelli, Editore Colombo, La progettazione dei sistemi di supporto alla gestione strategica: il rilievo dell ambiente competitivo, in G. Invernizzi, Strategic Management Accounting, Egea, 2005 (with D. Depperu). 19. Family-firm relationship in Italian SMEs: ownership and governance issues in a double-fold theoretical perspective, in P. Z. Poutziouris, K. X. Smyrnios e S. B. Klein, Handbook of research on family business, Edward Elgar Publishing, 2006 (with D. Montemerlo). 20. Le determinanti della corporate social responsibility disclosure in Finanza e Industria in Italia. Ripensare la corporate governance e i rapporti tra banche, imprese e risparmiatori per lo sviluppo della competitività (ed. R. Cafferata), Il Mulino, Bologna, 2007 (with A. Pistoni e L. Songini). 21. Indagine sulle PMI della provincia di Varese di fronte al problema del passaggio generazionale, Edizioni Università dell Insubria, Varese, 2007 (with G. Colombo e D. Montemerlo). 22. Governance Structures in Italian Family SMEs in A. Comacchio e A. Pontiggia, L organizzazione fa la differenza, Carocci editore, Roma, 2008 (with D. Montemerlo, W. Schulze e G. Corbetta). 4

5 23. Board task performance in small firms: the role of personal incentives and board processes, in M. Huse, The Value Creating Board. Corporate Governance and Organizational Behaviour, Routledge, Londra, 2008 (with A. Zattoni). 24. Amministratori incrociati e performance d impresa.verso un approccio dinamico alla Teoria della Dipendenza dalle Risorse in Corporate Governance: governo, controllo e struttura finanziaria, Il Mulino, Bologna, 2008 (in collaborazione con F. Zona). 25. Public organizations and innovation processes: the role of board of directors, in M.C. Di Guardo, R. Pinna, D. Zaru, Per lo sviluppo, la competitività e l innovazione del sistema economico, Franco Angeli, Milano, 2009, (in collaborazione con A. Hinna e D. Scarozza). C. Articles on Italian and International Journals 26. Una proposta metodologica nell'analisi tassonomica d'impresa: l'impiego della geometria frattale, in Il Risparmio, anno XL, n. 5, Giuffrè Editore, Milano, settembre-ottobre La complessità in un sistema informativo 'sommazero': la ricerca della sua dimensione strutturale, in Il Risparmio, anno XLIII, n. 1, Giuffrè Editore, Milano, gennaio-febbraio Gli stili di management di un campione di imprese giapponesi in Italia, in Sviluppo e Organizzazione, n. 146, novembre-dicembre 1994, E.S.T.F. s.r.l., Milano (with L. Songini). 29. Management Styles of a Sample of Italian Japanese Companies, in MIR - Management International Review, n. 2, 1995, Gambler Verlag. (with L. Songini) 30. Il processo di successione nelle imprese familiari di piccole e medie dimensioni: alcuni confronti tra Italia e Stati Uniti, in Economia e Management, n 2, marzo 1999 (with D. Montemerlo). 31. Stress da cambiamento strategico: smettiamo di modellare, sperimentiamo!, Quaderni di management, gennaio-febbraio The role of the competitive context in the business strategy formulation process, International Studies on Management & Organization (ISMO), novembre 2006 (with D. Depperu). 33. Integrating Cross Border Acquisitions. A Process oriented Approach, Long Range Planning (LRP), aprile 2007 (with G. Colombo, V. Conca e M. Buongiorno). 5

6 34. Balanced Scorecard e Capitale Intellettuale.Verso la definizione di un modello di riferimento, Quaderni di Management, marzo-aprile, 2008 (with M. Fruci). 35. La cultura della coesione nelle supply chain: l anello mancante, L ufficio Acquisti, Edizioni Nuovo Studio Tecna, Roma, Numero 32, maggio Women, glass ceiling, and professionalization in family SMEs. a missed link, Journal of Enterprising Culture, Vol. 17, No. 4 (December 2009) Ma è così vero che nelle imprese familiari non ci siano conflitti?... e che non ci sia bisogno di meccanismi per affrontarli?, Quaderni di Management, maggio-giugno, 2010 (in collaborazione con L. Songini). D. Other minor publications 38. Appunti per un corso di metodi quantitativi per le decisioni, Università Bocconi - Istituto di Economia Aziendale, Milano, dicembre La modellazione delle realtà aziendali: una rassegna di casi, Università Bocconi - Istituto di Economia Aziendale, Milano, febbraio L'analisi dei gruppi (Appunti per il corso di metodi quantitativi per le decisioni), Università Bocconi - Istituto di Economia Aziendale, Milano, gennaio Materiale didattico del corso Metodologie e determinazioni quantitative d azienda (Modellazione dei sistemi aziendali - corso progredito), febbraio 1996, edizioni CUEM. 42. Materiale didattico del corso Metodologie e determinazioni quantitative d azienda (Modellazione dei sistemi aziendali), Università Bocconi - Istituto di Economia Aziendale, Milano, febbraio Indagine sulle imprese familiari di piccole e medie dimensioni secondo il modello di indagine Mass-Mutual, with G. Corbetta e D. Montemerlo, rapporto di ricerca, SDA Bocconi, Proprietà e governo nelle PMI italiane familiari e non familiari:il ruolo delle donne, (with D. Montemerlo), WP della collana DIR della SDA Bocconi, ottobre Structure and dynamics of ownership, governance and strategy: role of family and impact on performance in Italian small and medium-size 6

7 family companies; and in female" ones (with D. Montemerlo), WP della collana DIR della SDA Bocconi, ottobre Proprietà e governo delle imprese italiane: il ruolo delle donne (with A. Mapelli), WP della collana DIR della SDA Bocconi, novembre E. Working paper presented at national and international conferences Annual Meeting of the Association of Japanese Business Studies,The University of Michigan, Ann Arbor, Michigan, with J. Kidd e L. Songini, A Comparison of Management Styles of Japanese Companies in the UK and in Italy The 14th Annual Congress of the European Accounting Association, NHH di Bergen, Norway, The Impact of IT on Activities and Competencies of Accountants, with L. Songini Workshop on Corporate Governance, Divisione Ricerche SDA Bocconi, Strutture proprietarie, complessità gestionale e sistemi di governance nelle piccole e medie imprese, with G. Airoldi e D. Montemerlo The Third AIDEA Giovani International Conference: Managing Across Borders. Cross-cultural Issues in Management Studies, L Università della Svizzera Italiana di Lugano, with L. Songini, The Japanese management in the 90s: new feautures and their transferability abroad. The case of Italian and UK subsidiaries The 12th Annual World Conference, The Family Business Network, Structure and dynamics of ownership, governance and strategy: role of family and impact on performance in Italian SMEs, with D. Montemerlo The 13th Annual World Conference, The Family Business Network, The Multiple Facets of Family Firms Social Role: Empirical Evidence from Italian Smes, with D. Montemerlo The 14th Annual World Conference, The Family Business Network, The Professionalization Of Family Firms: The Role Of Agency Cost Control Mechanisms, in P. Poutziouris, L. P Steyer (editors), New Frontiers in Family Business Research the Leadership Challenge, IFERA- FBN Publications, 2003 (with L. Songini, Best Management Paper) European Academy of Management Meeting EURAM 2003, Milano, The role of the competitive context in the business strategy formulation process (with D. Depperu). 7

8 The 15th Annual World Conference, The Family Business Network, Glass Ceiling or Women in Command? The role of professionalization in Women s Family Firms, in Tommaselli S., Melin L. (editors), Family firms in the wind of change, IFERA- FBN Publications, 2004 (with L. Songini) AIDEA Conference 2004, Catania, Decisioni strategiche e dinamiche ambientali: il ruolo dei fabbisogni (with D. Depperu) The 16 th Annual World Conference, The Family Business Network, Ownership and Governance Structures: towards a Typology of Italian Family Firms (scritto with D. Montemerlo e P. Sharma) Academy of Management Meeting AOM 2005, Hawaii, Family Councils and Governance Systems in Family Businesses: Agency Theory or Paternalistic Logic (with M. Huse e D. Montemerlo) Academy of Management Meeting AOM 2006, Atlanta, Entrepreneurship Division, Governance systems in family SMEs: the substitution effect of family Councils (with M. Huse e D. Montemerlo) Academy of Management Meeting AOM 2006, Atlanta, Entrepreneurship Division, The information content of strategic plan presentations of Italian listed companies (with P. Mazzola, C. Gabbionetta e I. Lisi) AIDEA Conference 2006, Roma, Le determinanti della corporate social responsibility disclosure (with A. Pistoni and L. Songini) Academy of Management Meeting AOM 2007, Philadelphia, Board working style and task performance in small companies (with M. Huse and A. Zattoni) European Academy of Management Meeting EURAM 2007, Parigi, Board task performance in small companies: the role of directors incentives and board processes (with M. Huse and A. Zattoni) AIDEA Conference 2007, Milano, Sistemi di governance nelle pmi familiari: l effetto di sostituzione dei consigli di famiglia (with M. Huse and D. Montemerlo) IX Workshop dei docenti and dei ricercatori di Organizzazione aziendale, Venezia, Governance Structures in Italian Family SMEs (with con D. Montemerlo, W. Schulze and G. Corbetta). 8

9 Academy of Management Meeting AOM 2008, Anheim, Family Involvement and Agency Cost Control Mechanisms in Family Firms (with L. Songini) Academy of Management Meeting AOM 2008, Anheim, Are boards relevant for innovation in public organizations? (with A. Hinna and E. Berna Berrionni) European Academy of Management Meeting EURAM 2008, Lubljana, Director's conflict of interest and board independence (with E. Di Carlo and A. Calabrò) European Academy of Management Meeting EURAM 2008, Lubljana, Management control systems in family firms (with L. Songini) European Academy of Management Meeting EURAM 2008, Lubljana, Governance systems in family SMEs (with M. Huse and D. Montemerlo) X Workshop dei docenti and dei ricercatori di Organizzazione aziendale, Cagliari, Public organizations and innovation processes: the role of board of directors (with A. Hinna and D. Scarozza) th EURAM Conference Liverpool, Leading public organizations between stakeholder expectations and organizational behaviour: a conceptual framework (with A. Hinna and D. Scarozza) th EGOS Colloquium, Barcelona, Governing public organizations innovations: interactions and dynamic power influences (with M. Decastri, A. Hinna and D. Scarozza) Academy Of Management Annual Meeting, Chicago, Illinois, U.S.A.: Green Management Matters, Public Organizations Governance: Perspectives, Influences and Implications (with A. Hinna and D. Scarozza EGPA Conference 2009, Saint Julian s, Malta, 2-5 September 2009, The Public Governance perspective of management practices. Stakeholder involvement and quality and sustainability tools adoption. Evidence in local public utilities (with F. Monteduro, A. Hinna, R. Ferrari e D. Scarozza) rd Bergamo-Wharton Joint Conference on Stakeholder Theory(Ies): Ethical Bases, Managerial Applications, Conceptual Limits, University of Bergamo, Italy 1st-2nd July 2010, Italian LPUs: Stakeholders 9

10 involvement and Management improvement (with A. Hinna and D. Scarozza) th EURAM Conference, Board independence and competence: mutual relationships and determinants in SOEs (with F. Monteduro, A. Hinna and D. Scarozza) EGPA Conference 2010, Reform and change of work practices in public organizations. the role of information systems vis à vis other coordination tools in an italian public agency (with M. Trotta, D. Scarozza and A. Hinna) Convegno AIDEA 2010 Assetti proprietari e composizione dei consigli di amministrazione. Indipendenza e competenze dei CdA delle imprese a partecipazione statale in Italia (with M. Huse, A. Hinna and D. Scarozza). 7. Teaching Experience a) School of Economics of the University of Rome Tor Vergata; - Sistemi Informativi Aziendali (Information Systems), a.a Organizzazione Aziendale (Organization Design), a.a Organizational Dynamics and Behavior, a.a Dinamiche e comportamento organizzativo, a.a Organizzazione aziendale per le supply chain (Supply Chain Organization Design), a.a Family Business: Governance and family office, a.a People management, a.a b) Bocconi University Milano: - Metodi Quantitativi per le Decisioni (Quantitative Methods), a.a. 1991/1992, 1992/1993 e 1993/ Metodologie e determinazioni quantitative d'azienda (Elementi d'informatica d'impresa) (Informatics), a.a. 1992/1993 e 1993/94. 10

11 - Metodi Quantitativi per le Decisioni (1 Modulo) (Quantitative Methods 1 st module, a.a. 1994/ Metodi Quantitativi per le Decisioni (2 Modulo) (Quantitative Methods 2nd module, a.a. 1994/ Modellazione di sistemi aziendali (Business Modelling), a.a. 1995/1996, 1996/1997, 1997/1998, 1998/1999, 1999/2000, 2000/2001, 2001/2002 e 2002/ Informatica di base, (Informatics), a.a. 1997/1998, 1998/1999, 1999/2000, 2000/2001 e 2001/ Economia Aziendale (Business Administration), a.a. 2003/2004, 2004/2005, 2005/2006 e 2006/ Strategie delle piccole e medie imprese (SMEs competitive strategy), a.a. 2001/2002 e 2002/ Strategic Business Modelling, a.a. 2005/2006 e 2006/ Business Intelligence & Data Analysis, a.a. 2004/2005, 2005/2006 e 2006/ Management Consulting, a.a. 2004/2005, 2005/2006, 2006/2007 e 2007/ Professional Service Ad-hoc reviewer for journals and conferences Journal of Management & Governance Journal of Business Ethics European Management Review Economia & Management Entrepreneurship Theory and Practice Member of the Board of the reviewer of Family Business Review Academy of Management Conference BPS Division Academy of Management Conference OMT Division Academy of Management Conference Entrepreneurship Division European Academy of Management Conference Memberships of Scientific Committees CORCE Italian Institute for International Trade (2006-present) for SMEs Internationalization Strategy Master in Procurement Management at University of Rome Tor Vergata (2007-present) 11

12 CERGAS Pharmaceutical Observatory Bocconi University (1996- present) 12

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.

40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015. Prof. Alessandro Minichilli. Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi. 40229 Governo dell impresa a.a. 2014/2015 Prof. Alessandro Minichilli Via Röntgen 1, Room 4 B1 10, 02 5836.2543, alessandro.minichilli@unibocconi.it Descrizione del corso. Obiettivi: il corso intende fornire

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI

CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI CURRICULUM VITAE DI FRANCESCA MARIA CESARONI PERSONAL Francesca Maria Cesaroni - Urbino, 8 Marzo 1964 Personal Address: Via del Domenichino, 17A, Fano (PU), 61032, Italy Cod.Fisc. CSR FNC 64C48 L500A EDUCATION

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania

Marco Galvagno. ALTRE POSIZIONI Responsabile formazione del Contamination Lab dell Università degli Studi di Catania Marco Galvagno Dipartimento di Economia e Impresa Università degli Studi di Catania Corso Italia, 55-95129 Catania tel. 095 7537644 fax. 095 7537510 email: mgalvagno@unict.it www.marcogalvagno.com POSIZIONE

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI

CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI CURRICULUM VITAE MARIA CRISTINA ARCURI DATI PERSONALI Luogo e data di nascita: Catanzaro 29/03/1984 Residenza/Domicilio: Viale G. Rustici, 52 43123 Parma (PR) Stato civile: Nubile POSIZIONE ATTUALE Assegnista

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile

email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile email: vito.introna@uniroma2.it telefono: +39.0672597179 luogo: Dip. di Ing. Mecc., st. 2102/13 Sito internet personale: non disponibile Orario di ricevimento studenti: su appuntamento via mail * foto

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro

CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro CURRICULUM VITAE di Andrea Payaro Nome e Cognome Luogo e data di nascita: Residenza: Telefono: Internet Site: e-mail: C.F. e P.I. Iscrizione all Ordine Andrea Payaro Padova, 08 Ottobre 1972 Via Monte Bianco,

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando

L Asset management e certificazione del personale di manutenzione: come la manutenzione sta cambiando Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la serie di Newsletter legate agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce all Asset Management e alla certificazione

Dettagli

Executive Master in. Social Entrepreneurship

Executive Master in. Social Entrepreneurship novembre Executive Master in 2015 Social Entrepreneurship Master di Primo Livello dell Università Cattolica del Sacro Cuore a.a.2015/2016 II edizione Executive Master in Social Entrepreneurship Master

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e'

ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il continuous improvement ed e' ITIL v3 ITIL v3 e' parte di un processo teso a migliorare le best practices ITIL. In effetti, ITIL predica il "continuous improvement" ed e' giusto che lo applichi anche a se' stessa... Naturalmente una

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI IL TRATTAMENTO DEL RISCHIO NELL ANALISI DEGLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI Testo di riferimento: Analisi finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 cap. 11 (dottor Alberto Lanzavecchia) Indice

Dettagli

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae

AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO. Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Nausicaa Elena Milani Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e data di nascita Ponte dell Olio (PC), 7 September 1984 Cittadinanza: Italiana

Dettagli

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda a cura di Ing. Michele Maritato, PMP Il presente documento è stato redatto dall ing. Michele Maritato

Dettagli

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life Form@re, ISSN 1825-7321 Edizioni Erickson, www.erickson.it Questo articolo è ripubblicato per gentile concessione della casa editrice Edizioni Erickson. Computer Mediated Communication (CMC) e Second Life

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M

C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M C U R R I C U L U M V I T A E E T S T U D I O R U M Personal information Name Address E-mail FRANCESCA BIONDI DAL MONTE VIA E. FERMI N. 2-56021 CASCINA (PISA) f.biondi@sssup.it Place and date of birth

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

gtld: i nuovi domini web gtld strategies

gtld: i nuovi domini web gtld strategies gtld: i nuovi domini web gtld strategies CEO MEMO 2011 INNOVA ET BELLA 2011 - Riproduzione vietata - www.i-b.com p. 1 gtld: i nuovi domini web gtld strategies Con una decisione rivoluzionaria l ICANN,

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

emba Executive MBA Executive Master in Business Administration trasforma il tuo futuro "MIB School of Management crede fermamente nella necessità di aiutare i migliori talenti ad esprimere al meglio le

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli