Le malattie professionali da esposizione a:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le malattie professionali da esposizione a:"

Transcript

1 Le malattie professionali da esposizione a: AMIANTO RUMORE VIBRAZIONI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Mauro Valiani

2 Con il decreto 81/2008 (impropriamente Testo Unico..), è cambiato il modo di concepire la sicurezza delle vecchie norme anni 50. Più che specifici obblighi tecnici per il datore, sono ben sottolineate procedure e organizzazione del sistema sicurezza. Si delinea un quadro dove il comportamento di un soggetto si lega a quello dell altro soggetto della prevenzione.

3 L organizzazione e pianificazione delle attività legate alla sicurezza entra, fin dalla fase progettuale, nel sist di gestione aziendale, comprendente la struttura organizzativa, i processi, le responsabilità e le procedure D.Lgs. 626/94 - Art. 3, Misure generali di tutela a) valutazione dei rischi, b) eliminazione dei rischi in relaz alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico e, ove ciò non sia possibile, loro riduzione al minimo, c) riduzione rischi alla fonte, d) programmazione della prevenzione mirando ad un complesso che integra in modo coerente nella prevenzione le condizioni tecniche produttive ed organizzative dell azienda nonché l influenza dei fattori dell ambiente di lavoro D.Lgs. 81/08 art 15, Misure generali di tutela a) la valutazione di tutti i rischi per la salute e sicurezza; b) la programmazione della prevenzione, mirata ad un complesso che integri in modo coerente nella prevenzione le condizioni tecniche produttive dell azienda nonché l influenza dei fattori dell ambiente e dell organizzazione del lavoro;

4 TRIANGOLO DELLE DECISIONI e TRIANGOLO DELLE COMPETENZE nel sistema di gestione del rischio sul lavoro Cittadini Magistratura Dirigente Preposto RLS RLS RSPP MEDICO COMPETENTE Datore di Lavoro Istituzioni Lavoratori

5 ORGANIGRAMMA DELLA SICUREZZA DEL CANTIERE APPALTO GENERAL CONTRACTOR COMMITTENTE RESPONSABILE DEI LAVORI COORDINATORI NELLE FASI DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE IMPRESA AFFIDATARIA IMPRESA ESECUTRICE 1 IMPRESA ESECUTRICE 2 IMPRESA ESECUTRICE 3 LAVORATORE AUTONOMO 1 LAVORATORE AUTONOMO 2 LAVORATORE AUTONOMO 3

6 ORGANIGRAMMA DELLA SICUREZZA DEL CANTIERE APPALTO SCORPORATO COMMITTENTE RESPONSABILE DEI LAVORI COORDINATORI CSP - CSE IMPRESA AFFIDATARIA 1 IMPRESA AFFIDATARIA 2 IMPRESA ESECUTRICE 1 LAVORATORE AUTONOMO 2 IMPRESA ESECUTRICE 2 LAVORATORE AUTONOMO 1

7 ORGANIGRAMMA DELLA SICUREZZA DEL CANTIERE APPALTO GENERAL CONTRACTOR (PUBBLICO) COMMITTENTE (ENTE PUBBLICO) RESPONSABILE DEI LAVORI (RUP) COORDINATORI CSP - CSE IMPRESA AFFIDATARIA FORNITURA SERVIZI IMPRESA ESECUTRICE 1 IMPRESA ESECUTRICE 2 LAVORATORE AUTONOMO 1 LAVORATORE AUTONOMO 1

8 ORGANIGRAMMA DELLA SICUREZZA DEL CANTIERE APPALTO MANUTENZIONE (PUBBLICO) COMMITTENTE R.U.P. (con poteri di spesa) R.U.P. (senza poteri di spesa) IMPRESA AFFIDATARIA ESECUTRICE LAVORATORE AUTONOMO 1, 2,...

9 D.Lgs. 81/2008 COMMITTENTE = Soggetto per conto del quale l opera viene realizzata OBBLIGHI DEL COMMITTENTE 1. Si attiene ai principi generali di tutela al momento delle scelte tecniche e della organizzazione dei lavori in fase di progettazione 2. Prevede i tempi di durata dei lavori e delle fasi di lavoro più importanti 3. Nomina il Coordinatore per la Progettazione quando siano previste più imprese. Per i lavori di PRIVATI quando sia richiesto il Permesso di Costruire e comunque di importo superiore a Valuta il P.S.C. ed il Fascicolo delle informazioni utili ai fini della manutenzione dell opera 5. Nomina il Coordinatore per l Esecuzione quando siano previste più imprese 6. Verifica l idoneità tecnico-professionale delle imprese a cui affidare i lavori 7. Comunica alle imprese il nominativo dei Coordinatori ed alle Amministrazioni competenti (Comune, ASL e Ispettorato del Lavoro) la notifica di inizio lavori ed il nominativo delle imprese esecutrici

10 D.Lgs. 81/2008 RESPONSABILE DEI LAVORI = Soggetto incaricato dal Committente (coincide con il R.U.P nei lavori pubblici) OBBLIGHI DEL RESPONSABILE DEI LAVORI =? OBBLIGHI DEL COMMITTENTE

11 RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO = dipendente di ruolo delle amministrazioni aggiudicatrici, con titolo di studio e competenze adeguate, per i lavori e/o servizi attinenti all ingegneria e all architettura (deve essere un tecnico) D.Lgs. 163/2006 Legge 241/90 svolge tutti i compiti attribuiti relativi alle procedure di affidamento e di vigilanza sui contratti formula proposte, fornisce dati e informazioni cura l attuazione degli interventi controllo sui livelli di prestazione, qualità e prezzo in coerenza con la copertura finanziaria e tempi di realizzazione indice conferenza di servizi per intese, pareri, concessioni,... nomina i coordinatori interni e/o esterni... Salvo diversa assegnazione il RUP è il dirigente dell unità organizzativa UT

12 D.Lgs. 81/2008 D.Lgs. 163/2006 Legge 241/90 LA DELEGA DEL R.U.P. DEVE ESSERE FORMALIZZATA IL R.U.P. RISPONDE DEI POTERI DELEGATI DECISIONALI E/O DI SPESA (se ha poteri di spesa è committente pubblico = responsabile del contratto) IL R.U.P. NON HA L OBBLIGO DI EFFETTUARE VERIFICHE IN CANTIERE (le fa qualcun altro)... per i lavori di manutenzione IL R.U.P. CON POTERI DECISIONALI E DI SPESA E IL DATORE DI LAVORO COMMITTENTE IL DATORE DI LAVORO COMMITTENTE FA IL D.U.V.R.I. IL DATORE DI LAVORO COMMITTENTE VERIFICA IDONEITA DELL IMPRESA AFFIDATARIA

13 D.Lgs. 81/2008 D.Lgs. 163/2006 Legge 241/90 IL DIRETTORE DEI LAVORI COSTITUISCE UFFICIO DIREZIONE LAVORI COMPRENDENTE IL COORDINATORE IL D.L. COORDINA E CONTROLLA IL COORDINATORE IL D.L. E RESPONSABILE SE SI SOSTITUISCE AL COORDINATORE (decide, prescrive, da indicazioni, verifica,... la sicurezza) IL D.L. PUO SVOLGERE DIRETTAMENTE IL COMPITO DI COORDINATORE IL D.L. PUO SOSPENDERE I LAVORI (in caso di...) IL COORDINATORE DEI LAVORI PUO SOSPENDERE I LAVORI (in caso di pericolo grave eimminente)

14 D.Lgs. 81/2008 IMPRESA AFFIDATARIA = impresa titolare del contratto di appalto con il committente OBBLIGHI DELL IMPRESA AFFIDATARIA (art. 97) 1. Verifica le condizioni di sicurezza dei lavori affidati 2. Adotta le misure necessarie (all. XIII, recinzione, accesso,...) 3. Verifica le disposizioni e le prescrizioni del PSC 4. Mantiene le condizioni di sicurezza dell area di cantiere, cura la cooperazione ed il coordinamento delle imprese e lavoratori autonomi, 5. Verifica l idoneità tecnico-professionale delle imprese a cui affidare i lavori 6. Predispone il POS e ne verifica la congruenza con i POS delle imprese esecutrici 7. Trasmette il proprio POS e quelli delle imprese esecutrici al Coordinatore 8. Corrisponde alle imprese esecutrici e lav. autonomi gli i relativi oneri della sicurezza 9. Il datore di lavoro, i dirigenti e preposti devono possedere adeguata formazione

15 D.Lgs. 81/2008 IMPRESA ESECUTRICE = impresa che esegue un opera o parte di essa impegnando proprie risorse umane e materiali OBBLIGHI DELL IMPRESA ESECUTRICE (art. 95 e 96) 1. Verifica le condizioni di sicurezza dei lavori affidati 2. Adotta le misure necessarie (all. XIII, recinzione, accesso,...) 3. Verifica le disposizioni e le prescrizioni del PSC 4. Predispone il POS (prevede la presenza di lav. autonomi e imprese in sub appalto) 5. Mantiene le condizioni di sicurezza dell area di cantiere, cura la cooperazione lavoratori autonomi in sub appalto 6. Trasmette il proprio POS all impresa affidataria 7....

16 D.Lgs. 81/2008 LAVORATORE AUTONOMO (edile)= persona fisica la cui attività professionale contribuisce alla realizzazione dell opera senza vincolo di subordinazione OBBLIGHI DEI LAVORATORI AUTONOMI (edili) utilizzano correttamente le attrezzature di lavoro ed i DPI sono muniti di tessera di riconoscimento si adeguano alle indicazioni del CSE (contenute nel PSC e nel P.O.S. dell impresa che gli commissiona il lavoro) * sono previste sanzioni penali e amministrative

17 D.Lgs. 81/2008 COORDINATORI = Soggetti incaricati dal Committente o dal Responsabile dei lavori OBBLIGHI DEL COORDINATORE PER LA PROGETTAZIONE o redige il Piano di Sicurezza e Coordinamento o predispone un fascicolo delle informazioni utili ai fini della manutenzione dell opera o coordina la pianificazione e la determinazione dei tempi di durata dell opera e delle fasi di lavoro OBBLIGHI DEL COORDINATORE PER L ESECUZIONE verifica con opportune azioni... le disposizioni contenute nel P.S.C. verifica l idoneità dei P.O.S. delle imprese e la loro coerenza con il P.S.C. adegua il P.S.C. ed il Fascicolo all evoluzione dei lavori organizza la cooperazione tra datori di lavoro delle imprese e lavoratori autonomi verifica l attuazione del coordinamento degli R.L.S. delle imprese segnala al Committente o al Responsabile dei Lavori le inosservanze delle imprese sospende i lavori e allontana le imprese in caso di inosservanze o pericoli gravi

18 COORDINATORI (pubblici) = Soggetti incaricati dal R.U.P. oltre agli obblighi del D.Lgs. 81/2008 condividono l incarico (delega/capacità tecniche)??? partecipano alla scelta dell impresa affidataria??? partecipano alle scelte delle imprese esecutrici??? comunicano al RUP le prescrizioni alle imprese e lav. aut.??? sospendono le imprese inadempienti??? sospendono i lavori??? Forse si creano troppi conflitti interni all Ufficio!?!?!?!!!!

19 APPALTI DI LAVORI APPALTO (C.C.)= contratto con il quale un soggetto (committente) incarica un imprenditore (appaltatore) di compiere un opera o un servizio a fronte di un corrispettivo in denaro Appalto pubblico di lavori (D.Lgs. 163/2006) = esecuzione, o congiuntamente, la progettazione, la progettazione esecutiva e l esecuzione..., di un opera (costruzione, demolizione, recupero, restauro, manutenzione)...sulla base di progetto preliminare posto a base d asta (costruzioni di edifici, strade e autostrade, preparazione cantiere, sterri, demolizioni, trivellazioni, opere idrauliche, impianti elettrici impianti idraulico sanitari, ecc...) Sub-appalto = contratto di appalto stipulato da chi a sua volta sia appaltatore nei confronti del committente originario

20 APPALTI DI FORNITURE/SERVIZI Appalti pubblici di forniture (163/2006) = sono appalti pubblici diversi da quelli di lavori o di servizi, aventi per oggetto l acquisto, la locazione finanziaria, la locazione o l acquisto a riscatto, con o senza l opzione per l acquisto, di prodotti. Appalti pubblici di servizi (D.Lgs. 163/2006) = sono appalti pubblici diversi da quelli di lavori o di forniture, aventi per oggetto la prestazione di servizi (manutenzione, riparazione, trasporto terrestre e aereo, telecomunicazione, assicurativi, bancari e finanziari, informatici e affini, ricerca e sviluppo, architettura, ingegneria, urbanistica, consulenza scientifica e tecnica, ecc...)

21 contratti di lavoro tradizionali lavoratore dipendente socio lavoratore collaboratore familiare

22 contratti di lavoro atipici lavoratore somministrato lavoratore distacccato lavoratore a termine lavoratore intermittente lavoratore part-time lavoratore apprendista lavoratore a contratto lavoratore a progetto tirocinante lavoratore ripartito lavoratore inserito/reinserito socio in partecipazione

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza. Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott.

Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza. Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott. Corso di aggiornamento per coordinatori della sicurezza Corso di aggiornamento per coordinatori CEFAS Ing. Giancarlo Napoli e Dott. Sandro Celli Le figure del titolo IV del Dlgs 81/2008 Soggetti destinatari

Dettagli

CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI E NEI LAVORI IN QUOTA

CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI E NEI LAVORI IN QUOTA TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI DLGS 81/200 08 CAPO I MISURE PER LA SALUTE E SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI SUL LAVORO NELLE COSTRUZIONI

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI CAPO 1 Articolo 89 - DEFINIZIONI COMMITTENTE Il soggetto per conto del quale l'intera opera viene realizzata RESPONSABILE DEI LAVORI soggetto che può essere incaricato dal

Dettagli

Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI

Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI Il nuovo quadro normativo in materia di Appalti, Cantieri e DUVRI Alessandra Pellegrini Direzione Tecnico Scientifica 14 Ottobre 2009 T.U. SALUTE E SICUREZZA (D.LGS. 81/2008): prime analisi e commenti

Dettagli

D. LGS. 81/08 testo unico sulla sicurezza

D. LGS. 81/08 testo unico sulla sicurezza Campagna straordinaria di formazione per la diffusione della cultura della salute e della sicurezza rivolto al mondo dell impresa. Cantieri di sicurezza 52/1/3/277/2010 D. LGS. 81/08 testo unico sulla

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TITOLO IV

D.Lgs. 81/08 TITOLO IV D.Lgs. 81/08 TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO I LE NOVITA RILEVANTI DIVO PIOLI Art. 89 C 1 c RESPONSABILE DEI LAVORI SOGGETTO CHE PUÒ ESSERE INCARICATO, DAL COMMITTENTE, DELLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Compiti e responsabilità dei Coordinatori

Compiti e responsabilità dei Coordinatori Seminario Tecnico sui piani di sicurezza e di coordinamento: ruolo del C.S.P. E DEL C.S.E. Pistoia, 26 ottobre 2010 Compiti e responsabilità dei Coordinatori dott. ing. Biagio Mugnieco Direzione Provinciale

Dettagli

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE IL DATORE DI LAVORO OBBLIGHI FONDAMENTALI DEL DATORE DI LAVORO: effettuare la valutazione dei rischi, redigere

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committente e/o Responsabile dei lavori Impresa affidataria, Imprese esecutrici e Lavoratori autonomi Committente CHI E : soggetto per conto del quale l intera opera viene realizzata, indipendentemente

Dettagli

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE

PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI PRESCRIZIONI LEGISLATIVE IL DATORE DI LAVORO OBBLIGHI FONDAMENTALI DEL DATORE DI LAVORO: effettuare la valutazione dei rischi, redigere

Dettagli

Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010

Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010 Corso di laurea in Ingegneria Edile Prof. ssa Lucia Niccacci Anno Accademico 2009/2010 Il TITOLO IV del Testo Unico 81/08 in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE

NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO PREVENZIONE E SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO Regione Lazio NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE D.Lgs. 81/08: PRINCIPALI ADEMPIMENTI PER I COMMITTENTI DI OPERE EDILI Azienda

Dettagli

LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008

LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 LEZIONE 10 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 ARGOMENTI DEL CORSO DEFINIZIONI; OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL COMMITTENTE O DEL RESPONSABILE DEI LAVORI; LA NOTIFICA

Dettagli

D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81

D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81 D. Lgs. 9 Aprile 2008 n. 81 TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI QUADRO GENERALE e CAPO I DIVO PIOLI TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO Attuazione art. 1 L. 123/2007 D.Lgs. 81/08

Dettagli

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali

Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali Seminario regionale La sicurezza nei cantieri forestali 14 giugno 2012 - Fenestrelle (TO) ASL CN2 Alba-Bra Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (S.Pre Pre.S.A.L.) TITOLO IV D.L.gs 81/08

Dettagli

IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI

IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SIENA IL COMMITTENTE NEI LAVORI EDILI GUIDA PRATICA SUGLI OBBLIGHI E REPONSABILITA DEL COMMITTENTE E DEL RESPONSABILE DEI LAVORI PREMESSA Con

Dettagli

Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale. della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro

Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale. della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Una premessa TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro È in vigore dal 15 maggio 2008, il nuovo Testo

Dettagli

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S.

SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S. SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA P.O.S. La versione aggiornata del Testo Unico: Rev. 13^ - Maggio 2013 TITOLO IV - CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI CAPO I - MISURE PER LA SALUTE

Dettagli

AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro

AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro AZIENDA U.S.L. RIMINI Unità Operativa Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro PROCEDURE DEL COORDINATORE PER LA GESTIONE DEL CANTIERE P.S.C., IMPOSTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE: APPLICAZIONE

Dettagli

GESTIONE DEGLI APPALTI. Copyright Diritti riservati

GESTIONE DEGLI APPALTI. Copyright Diritti riservati GESTIONE DEGLI APPALTI Copyright Diritti riservati GESTIONE DEGLI APPALTI RIF. D. LGS. 81/08 s.m.i. Articolo 26 - Obblighi connessi ai contratti d appalto o d opera o di somministrazione Titolo IV Cantieri

Dettagli

TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. CAPO I Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili

TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. CAPO I Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili Art. 97 del D. Lgs n. 81/2008 Dott. Michele MONTRANO ASL TO3 SPreSAL Rivoli (TO) TITOLO IV CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI Misure per la salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili I Norme per la

Dettagli

Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96

Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96 Il coordinatore in materia di salute e sicurezza nei cantieri ai sensi del D.L.vo 494/96 Giornata di Studio 8 Giugno 2006 Ing. Sandro Vescovi INFN - LNF Il settore delle Costruzioni presenta un rischio

Dettagli

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 TESTO UNICO DELLA SICUREZZA Decreto Legislativo 81/08 Sintesi ragionata delle nuove regole per la gestione aziendale della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro Una premessa È in vigore dal 15

Dettagli

Quaderno della sicurezza 1 CASO : LAVORI PRIVATI SOGGETTI A DIA ESEGUITI DA 5 LAVORATORI AUTONOMI

Quaderno della sicurezza 1 CASO : LAVORI PRIVATI SOGGETTI A DIA ESEGUITI DA 5 LAVORATORI AUTONOMI ESEMPI PRATICI : LAVORI PRIVATI SOGGETTI A DIA 1 CASO : AUTONOMI Obblighi del COMMITTENTE : 1. Il Committente NON è tenuto a nominare né il CSP, né il CSE, anche se i 5 lavoratori autonomi lavorano contemporaneamente;

Dettagli

La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori

La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori La Sicurezza nei luoghi di lavoro: - Corso di Aggiornamento per Coordinatori per la Sicurezza in fase di Progettazione e di Esecuzione dei lavori Modulo II Le figure responsabili della sicurezza: i Coordinatori

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE DI LAVORO

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE DI LAVORO GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL'AMBIENTE DI LAVORO Modulo 1 bis:ruoli e responsabilità in cantiere a cura dell'ing. Laura Nucifora a.s. 2014/15 1 Personale di cantiere Figure tecniche che dirigono

Dettagli

Coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione: attività di cantiere e rapporto con le figure professionali

Coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione: attività di cantiere e rapporto con le figure professionali Torino, 30 Marzo 2007 Coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione: attività di cantiere e rapporto con le figure professionali Arch. Paolo GALLO Definizioni Coordinatore in materia di sicurezza

Dettagli

Laura Rossi S.Pre.S.A.L. A.S.L. NO

Laura Rossi S.Pre.S.A.L. A.S.L. NO Laura Rossi S.Pre.S.A.L. A.S.L. NO Le norme DECRETO DEL FARE - D.L. 69/2013 - convertito con modifiche - Legge 98/2013 in vigore dal 21 agosto DECRETO LAVORO - D.L. 76/2013 - convertito con modifiche -

Dettagli

Edilizia, urbanistica e ambiente Parte 9: Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera

Edilizia, urbanistica e ambiente Parte 9: Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera Edilizia, urbanistica e ambiente Parte 9: Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera Premessa Il presente documento è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro Standard di qualità ai fini

Dettagli

Responsabilità e obblighi degli amministratori di stabili. Lavori Privati Documentazione e DURC

Responsabilità e obblighi degli amministratori di stabili. Lavori Privati Documentazione e DURC Responsabilità e obblighi degli amministratori di stabili Lavori Privati Documentazione e DURC 1 Decreto Lgs. 81/08 Art. 3 Campo di applicazione Punto 1 - Il presente decreto legislativo si applica a tutti

Dettagli

IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE

IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE PRESENTAZIONE SINTETICA IL COORDINATORE PER L ESECUZIONE QUANDO ENTRA IN SCENA IL CSE COME SOGGETTO RESPONSABILE? La posizione di garanzia del coordinatore entra in vigore con il D. Legislativo 494 del

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Normativa di riferimento

Normativa di riferimento SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro CADUTE DALL ALTO

Dettagli

D. Lgs. 81/08. Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione

D. Lgs. 81/08. Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione D. Lgs. 81/08 Manutenzione della sicurezza e sicurezza della manutenzione La manutenzione che comporta lavori edili o di ingegneria civile: il coordinamento attraverso il DUVRI (art. 26 D.Lgs. 81/2008)

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

Focus group Sicurezza Articoli tematici Brevi note sulle interconnessioni tra il RUP ed i soggetti di cui al Titolo IV del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Come previsto dalle vigenti normative in materia di contratti pubblici: D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e D.P.R. 207/2010 e s.m.i., il Responsabile Unico del Procedimento è il soggetto responsabile incaricato

Dettagli

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili 1. PREMESSA La disciplina dei cantieri temporanei e mobili ha trovato preciso regolamentazione nel Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e nel successivo

Dettagli

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI

OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI OBBLIGHI DOCUMENTALI da parte di COMMITTENTI IMPRESE e COORDINATORI CORSO PER COORDINATORI DELLA PROGETTAZIONE E DELL ESECUZIONE NEI CANTIERI EDILI - ART. 98 D.Lgs.81/08 dott. Mauro Maranelli U.O. Prevenzione

Dettagli

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008)

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008) Dipartimento di Prevenzione Azienda USL3 di Pistoia TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008) Il ruolo del Ing. Massimo Selmi Pistoia, 26.10.2010 IMPRESA AFFIDATARIA Impresa titolare

Dettagli

ing. Domenico ing. Domenico Mannelli Mannelli www mannelli info

ing. Domenico ing. Domenico Mannelli Mannelli www mannelli info ing. Domenico Mannelli www.mannelli.info info Il coordinamento Obbligo del coordinatore (art. 92 1.C). c) organizzare tra i datori di lavoro, ivi i compresi i lavoratori autonomi, la cooperazione ed il

Dettagli

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili

la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili COMITATO PARITETICO TERRITORIALE DI TORINO E PROVINCIA la valutazione dei rischi nelle costruzioni edili MODELLI PER LA REDAZIONE DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI, PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA E

Dettagli

Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera

Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica E09 Edilizia, urbanistica e ambiente Coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dell opera

Dettagli

Obblighieadempimenti. TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari

Obblighieadempimenti. TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari Obblighieadempimenti TDP:Giuseppe Maiolani MarcoFrabeti MarioBogliari Il Committente Privato in edilizia obblighi ed adempimenti Il Committente Privato è il soggetto fondamentale per garantire regolarità

Dettagli

Il decreto legislativo 494/96. Geom. Stefano Fiori

Il decreto legislativo 494/96. Geom. Stefano Fiori Il decreto legislativo 494/96 Geom. Stefano Fiori EVOLUZIONE NORMATIVA DEFINIZIONI Articolo 1 1. Il presente decreto legislativo prescrive misure per la tutela e per la sicurezza dei Lavoratori nei cantieri

Dettagli

LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08

LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08 Federazione regionale degli Ordini degli Ingegneri del Veneto LA SICUREZZA NEGLI APPALTI SECONDO IL D. LGS. 81/08 A CURA DI: Ing. Mauro Rossato Vega Engineering 1 Art. 26 Obblighi connessi ai contratti

Dettagli

Questa guida è destinata:

Questa guida è destinata: PREMESSA Questa guida è destinata: - ai privati cittadini - ai proprietari di immobili - agli amministratori di condominio - ai titolari di aziende (anche agricole) - ai "responsabili di procedimento"

Dettagli

VALUTAZIONE DEI RISCHI

VALUTAZIONE DEI RISCHI Dipartimento di Prevenzione Azienda USL3 di Pistoia Il TESTO UNICO SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (Dlgs 81/2008) Ing. Massimo Selmi Pistoia, 24.03.2010 VALUTAZIONE DEI RISCHI Data Certa Valutazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS Istruzioni per la compilazione delle linee d indirizzo per la redazione del POS 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA REDAZIONE DEL POS (Documento da non allegare al POS) Il

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA MODELLO SEMPLIFICATO Allegato I MODELLO SEMPLIFICATO PER LA REDAZIONE DEL POS (Le dimensioni dei campi indicati nelle tabelle a seguire sono meramente indicative in quanto dipendenti dal contenuto) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

Dettagli

Le politiche delle Regioni per la promozione della. salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03

Le politiche delle Regioni per la promozione della. salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03 Le politiche delle Regioni per la promozione della salute e della sicurezza nei cantieri edili: Le linee guida DPR 222/03 Ing. Marco Masi Regione Toscana Settore Prevenzione e Sicurezza DPR 222/2003 :

Dettagli

Devi fare un lavoro? Devi aprire un cantiere? Allora sei un...committente!

Devi fare un lavoro? Devi aprire un cantiere? Allora sei un...committente! Devi fare un lavoro? Devi aprire un cantiere? Allora sei un...committente! Sicurezza sul lavoro: Ruolo e responsabilità del COMMITTENTE Con la collaborazione delle Associazioni di Categoria del territorio

Dettagli

DOTT. ING. DANILO G.M. DE FILIPPO Responsabile U.O. Vigilanza - DTL Siena

DOTT. ING. DANILO G.M. DE FILIPPO Responsabile U.O. Vigilanza - DTL Siena DOTT. ING. DANILO G.M. DE FILIPPO Responsabile U.O. Vigilanza - DTL Siena ddefilippo@lavoro.gov.it http://facebook.com/sinergiaperlasicurezza Cassazione Penale Sez. IV 13 maggio 2010 n.18149 Marzano Sulla

Dettagli

Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato

Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato Dott.ssa Maria Gabriella Pregnolato Decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 Articolo 5 Obblighi del coordinatore per l'esecuzione dei lavori 1. Durante la realizzazione dell opera, il coordinatore per

Dettagli

Sandro Celli Servizio PISLL - ASL Viterbo

Sandro Celli Servizio PISLL - ASL Viterbo CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI DELLA SICUREZZA Sandro Celli Servizio PISLL - ASL Viterbo D.Lgs.9 aprile 2008 n.81 Attuazione dell art.1 della legge 3/08/07 n.123 RIDISEGNA LA MATERIA DELLA SALUTE

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA Allegato I Modello semplificato per la redazione del (Le dimensioni dei campi indicati nelle tabelle a seguire sono meramente indicative in quanto dipendenti dal contenuto) PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

Dettagli

LA SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza significa svolgimento dell attività lavorativa in condizioni tali che la vita, l incolumità fisica e la salute non siano esposte a pericolo. Oggetto di tutela non è esclusivamente

Dettagli

Inizio campagna : 2012

Inizio campagna : 2012 Nel 2012 è iniziata l attività di vigilanza presso le varie sedi oggetto di allestimento e disallestimento stand fieristici. L attività è stata preceduta da una lettera di chiarimenti e da diversi incontri

Dettagli

SICUREZZA IN CANTIERE SECONDO IL Dlgs 81/2008

SICUREZZA IN CANTIERE SECONDO IL Dlgs 81/2008 SICUREZZA IN CANTIERE SECONDO IL Dlgs 81/2008 INDICE Chi sono il CSP e Il CSE? 2 Cos è il P.S.C. (Piano di Sicurezza e Coordinamento)? 3 Cos è il P.O.S Piano operativo di Sicurezza 5 Fascicolo dell'opera

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE IMPRESA CANTIERE COMMITTENTE Comitato Paritetico Territoriale della FeNeal UIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL della Provincia di L AQUILA - Tel. 0862.401396 Fax. 0862.482093 www.cptlaquila.it

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

GILBERTO LOFFREDO. Rimini, via Macanno, 20 p.e.: gilberto.loffredo@katamail.com

GILBERTO LOFFREDO. Rimini, via Macanno, 20 p.e.: gilberto.loffredo@katamail.com GILBERTO LOFFREDO Rimini, via Macanno, 20 p.e.: gilberto.loffredo@katamail.com Comitato Paritetico Territoriale Per la Prevenzione Infortuni l Igiene e l Ambiente di Lavoro della Provincia di Rimini 2

Dettagli

ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE

ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE DESCRIZIONE DOCUMENTO RIF. e NOTE COMPETENZA DOCUMENTAZIONE INERENTE LA PIANIFICAZIONE IN SICUREZZA DELL ATTIVITÀ DI CANTIERE PSC

Dettagli

Modificato dal D.Lgs. 106 del 03 Agosto 2009 TITOLO I. D.Lgs.n 81 del 9 Aprile 2008. UNICO TESTO delle LEGGI SULLA SICUREZZA

Modificato dal D.Lgs. 106 del 03 Agosto 2009 TITOLO I. D.Lgs.n 81 del 9 Aprile 2008. UNICO TESTO delle LEGGI SULLA SICUREZZA D.Lgs.n 81 del 9 Aprile 2008 Modificato dal D.Lgs. 106 del 03 Agosto 2009 UNICO TESTO delle LEGGI SULLA SICUREZZA TITOLO I 1 PRIMA DEL D.LGS.81 DEL 2008? IL CODICE CIVILE (1865 ) (Con la Legge 80/1898

Dettagli

CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. - art. 89, comma 1, lettera h) e Allegato XV

CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. - art. 89, comma 1, lettera h) e Allegato XV CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. - art. 89, comma 1, lettera h) e Allegato XV POS dell Impresa Cantiere per la realizzazione di Lavori svolti

Dettagli

Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili

Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili Associazione Industriali Province della Sardegna Meridionale Cagliari, Carbonia-Iglesias e Medio Campidano CONFINDUSTRIA Misure per la salute e la sicurezza nei cantieri temporanei e mobili Cagliari 16

Dettagli

CANTIERI TITOLO IV (ARTT. 88-160)

CANTIERI TITOLO IV (ARTT. 88-160) CANTIERI TITOLO IV (ARTT. 88-160) All interno di un cantiere già avviato deve entrare un impresa di due soci, chiamati dal committente per la realizzazione di un soppalco in ferro, e quindi non in subappalto.

Dettagli

Funzioni e responsabilità del preposto in cantiere. Zecchin dr. Francesco

Funzioni e responsabilità del preposto in cantiere. Zecchin dr. Francesco Zecchin dr. Francesco 1 Lo schema del decreto TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SISTEMA ISTITUZIONALE CAPO III GESTIONE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO CAPO IV DISPOSIZIONI PENALI TITOLO

Dettagli

REGOLE DI BUONA PRASSI PER IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA

REGOLE DI BUONA PRASSI PER IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA REGOLE DI BUONA PRASSI PER IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN RIFERIMENTO DELLA DIRETTIVA CANTIERI D.L.vo 494/96 e D.L.vo 528/99; DPR 222/03; D.L.vo 276/03 Le regole di seguito indicate rappresentano un

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione. Corso di aggiornamento per Coordinatori della sicurezza da 40 ore Modulo 2

Dipartimento di Prevenzione. Corso di aggiornamento per Coordinatori della sicurezza da 40 ore Modulo 2 Dipartimento di Prevenzione Struttura Complessa P.S.A.L. Via Collodi 13-17100 Savona Direttore dott. Angelo SERGI Corso di aggiornamento per Coordinatori della sicurezza da 40 ore Modulo 2 Documentazione

Dettagli

ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE

ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE ELENCO NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DA TENERE NEL CANTIERE EDILE DOCUMENTAZIONE INERENTE LA PIANIFICAZIONE IN SICUREZZA DELL ATTIVITÀ DI CANTIERE PSC - Piano di sicurezza e coordinamento Art. 100

Dettagli

Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010. Lo schema. TITOLO II Luoghi di lavoro

Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010. Lo schema. TITOLO II Luoghi di lavoro Scienza dell Architettura e dell Ingegneria Edile TITOLO IV D.LGS. 81/08 POS Produzione edilizia e sicurezza a.a. 2009-2010 Lo schema TITOLO I CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI CAPO II SISTEMA ISTITUZIONALE

Dettagli

Quadro normativo e organizzazione della sicurezza D.LGS. 81/08

Quadro normativo e organizzazione della sicurezza D.LGS. 81/08 Quadro normativo e organizzazione della sicurezza D.LGS. 81/08 rev. 15/10/08 Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione Perché Sicurezza e Igiene del Lavoro? Tutela della salute dei lavoratori La salute,

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE Pagina 1 di 9 DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE La documentazione di cantiere si può suddividere in: documentazione indispensabile da conservare in cantiere, documentazione che è opportuno conservare in cantiere,

Dettagli

Il valore della sicurezza nelle imprese del settore. edile

Il valore della sicurezza nelle imprese del settore. edile Confartigianato Ravenna 17 dicembre 2008 Il nuovo Testo Unico sulla Sicurezza e Salute nei luoghi di lavoro D.Lgs. 9 aprile 2008 n.81 Il valore della sicurezza nelle imprese del settore p.i Elio Mazza

Dettagli

Sicurezza nei Cantieri Edili

Sicurezza nei Cantieri Edili Sicurezza nei Cantieri Edili Rev. 1 ott. 2009 Cantieri slide 1 di 51 Cantiere e sicurezza sul lavoro Il settore delle costruzioni continua a mantenere alti indici infortunistici sia di frequenza che di

Dettagli

CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. - art. 89, comma 1, lettera h) e Allegato XV

CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. - art. 89, comma 1, lettera h) e Allegato XV CHECK-LIST PER LA VERIFICA DEI CONTENUTI MINIMI DEL POS ai sensi del D.Lgs. 8/008 e s.m.i. - art. 89, comma, lettera h) e Allegato XV POS dell Impresa Cantiere per la realizzazione di Lavori svolti in

Dettagli

La progettazione della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili nei Lavori Pubblici

La progettazione della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili nei Lavori Pubblici La progettazione della sicurezza nei cantieri temporanei e mobili nei Lavori Pubblici BERGAMO 31.01.2007 www.gruppomercurio gruppomercurio.orgorg FASE PRELIMINARE Individuazione del Responsabile Unico

Dettagli

Il ruolo del coordinatore alla sicurezza: dubbi ed interpretazioni

Il ruolo del coordinatore alla sicurezza: dubbi ed interpretazioni "La vigilanza sulla sicurezza e salute dei lavoratori nella realizzazione delle grandi opere infrastrutturali: risultati e prospettive." Azienda Sanitaria Firenze Il ruolo del coordinatore alla sicurezza:

Dettagli

La disciplina sanzionatoria (applicata all art. 26)

La disciplina sanzionatoria (applicata all art. 26) Modulo A.1: Organizzazione sanitaria (Formazione di base) sanzionatoria (applicata all art. 26) Dlgs. 81/08 e s.m.i. Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Consigliere con delega alla SSLL fulvi.francesco@gmail.com

Dettagli

Flash. BergamoArtigiana. Il 15 maggio 2008 è entrato in vigore il nuovo Testo. Speciale Testo Unico della Sicurezza (d.lgs 81 del 9-4-08) SOMMARIO

Flash. BergamoArtigiana. Il 15 maggio 2008 è entrato in vigore il nuovo Testo. Speciale Testo Unico della Sicurezza (d.lgs 81 del 9-4-08) SOMMARIO anno 16 numero 3 luglio 2008 BergamoArtigiana Speciale Testo Unico della Sicurezza (d.lgs 81 del 9-4-08) Flash Il 15 maggio 2008 è entrato in vigore il nuovo Testo Unico della sicurezza (d.lgs. 81 del

Dettagli

7 novembre 2008 Forum di Omegna PROVINCIA DEL VCO. MINISTERO DEL WELFARE Regione Piemonte Direzione Provinciale del Lavoro del VCO

7 novembre 2008 Forum di Omegna PROVINCIA DEL VCO. MINISTERO DEL WELFARE Regione Piemonte Direzione Provinciale del Lavoro del VCO Ordine degli Ingegneri della Provincia del VCO Collegio dei Geometri della Provincia del VCO Ordine degli Architetti delle Provincie di Novara e VCO Collegio dei periti della Provincia del VCO PROVINCIA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI TOR VERGATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI TOR VERGATA UNIVERSITA DEGLI STUDI TOR VERGATA SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI E TEMPORANEI Ing. Chiara Pugnalini CORSO DI TECNOLOGIA DEI MATERIALI E CHIMICA APPLICATA Profs. Antonio Rinaldi/ Elisabetta di Bartolomeo

Dettagli

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI

COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI Divisione Formazione Corso di formazione per COORDINATORI PER LA PROGETTAZIONE E PER L ESECUZIONE DEI LAVORI (120 ore) ai sensi del D.Lgs 81/08, art.98 Gennaio febbraio 2011 1 giornata 9.00 12.30 La legislazione

Dettagli

Massa Marittima 14 Marzo 2014

Massa Marittima 14 Marzo 2014 SICUREZZA NEI CANTIERI DEI LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DELLE AREE EX MINERARIE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO Massa Marittima 14 Marzo 2014 NORMATIVA DI RIFERIMENTO La normativa che regola la gestione della

Dettagli

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi

Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi Corso di Formazione per Gestori Impianti Sportivi La sicurezza sui luoghi di lavoro Il testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro Ing. Luca Magnelli Firenze 19 ottobre 2010 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.

Dettagli

Battaglioni Stefano Via G. Oberdan n. 5 62029 Tolentino (MC) Tel/Fax 0733-966311

Battaglioni Stefano Via G. Oberdan n. 5 62029 Tolentino (MC) Tel/Fax 0733-966311 STUDIO DI CONSULENZA LEGALE AZIENDALE E TRIBUTARIA STEFANO BATTAGLIONI Commercialista - Albo nr.139 MC Revisore Contabile Economista d Impresa Consulente Tecnico del Giudice Battaglioni Stefano Via G.

Dettagli

I piani di sicurezza e la stima dei costi

I piani di sicurezza e la stima dei costi I piani di sicurezza e la stima dei costi Corso sulla sicurezza nei cantieri temporanei o mobili di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. PIANI Di SICUREZZA/1 Riferimenti normativi Art. 131 del D.Lgs. n. 163/2006

Dettagli

mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE VIA CITTA p.c. FAX IDONEITA' POS

mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE VIA CITTA p.c. FAX IDONEITA' POS mod. 7.05/TUS-IV.52 rev. 02 di data 01 ottobre 2009 Procedura POI 7.05/01 SPETT.LE IMPRESA AFFIDATARIA VIA CITTA COMMESSA: FAX p.c. SPETT.LE VIA CITTA FAX LAVORI DI PRESSO IL CANTIERE IDONEITA' POS Il

Dettagli

Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili

Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili Sicurezza nei Cantieri temporanei o mobili Titolo IV D. lgs 81-2008 Novelio Furin Marco Zanchin 11 e 18 giugno 2009 Titolo IV del D. lgs 81-2008 Documentazione distribuita 1. Copia della presentazione

Dettagli

Sicurezza nei cantieri: cosa cambia

Sicurezza nei cantieri: cosa cambia Caroli_Sicurezza 21-09-2009 13:30 Pagina 6 Come orientarsi nella nuova normativa Sicurezza nei cantieri: cosa cambia Massimo Caroli* Le modifiche introdotte toccano praticamente tutti e tredici i titoli

Dettagli

D.L.vo 81/08 Novità STRUTTURA AMBITO OGGETTIVO DI APPLICAZIONE AMBITO SOGGETTIVO DI APPLICAZIONE. Il TU: 13 Titoli e 306 articoli

D.L.vo 81/08 Novità STRUTTURA AMBITO OGGETTIVO DI APPLICAZIONE AMBITO SOGGETTIVO DI APPLICAZIONE. Il TU: 13 Titoli e 306 articoli D.L.vo 81/08 Novità ARGOMENTI NOVITA Il TU: 13 Titoli e 306 articoli Titolo I diviso in 4 Capi Capo I Disposizioni generali Capo II definisce il Sistema Istituzionale della Tutela e Sicurezza Capo III

Dettagli

Confronto tra il vecchio DLgs 494/96 ed il Titolo IV del nuovo DLgs 81/08

Confronto tra il vecchio DLgs 494/96 ed il Titolo IV del nuovo DLgs 81/08 CONFRONTOn 26-05-2008 13:44 Pagina 8 Confronto tra il vecchio DLgs 494/96 ed il Titolo IV del nuovo DLgs 81/08 Vecchio DLgs. 494/96, 528/99, 276/03 e 251/04 TESTO INTEGRATO In questa colonna le integrazioni

Dettagli

Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste. Ufficio Ambiente e sicurezza

Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste. Ufficio Ambiente e sicurezza Associazione Artigiani Piccole e Medie Imprese di Trieste Ufficio Ambiente e sicurezza PROMEMORIA NON ESAUSTIVO DELLA DOCUMENTAZIONE DELLE IMPRESE DI CANTIERE 1. DOCUMENTAZIONE GENERALE (a cura dell impresa

Dettagli

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare.

Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. 1 GUIDA ALLA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Adempimenti legislativi in merito alla sicurezza sui luoghi di lavoro, ambiente e igiene alimentare. INDICE 1. Introduzione: la sicurezza sui luoghi di lavoro

Dettagli

IL RESPONSABILE DEI LAVORI (R. L.) Art. 89/1c - D.Lgs n. 81/08-106/09 : E' obbligatoria la sua designazione? Privati NO D.Lgs n.81/2008 TESTO UNICO D.Lgs n.106/2009 CORRETTIVO SULLA SALUTE E SICUREZZA

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 maggio 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Ruolo e responsabilità del Committente

Ruolo e responsabilità del Committente www.ordingbo.it Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bologna Ruolo e responsabilità del Guida alla sicurezza dei cantieri Coordinatore Premessa Prevenire è meglio che curare. Molti degli incidenti

Dettagli

Gerarchia dei soggetti

Gerarchia dei soggetti Gerarchia dei soggetti Dipartimento di Prevenzione Struttura Complessa P.S.A.L. Via Collodi 13-17100 Savona Direttore dott. Angelo SERGI COMMITTENTE RESPONSABILE DEI LAVORI COORDINATORE IN FASE DI PROGETTAZIONE

Dettagli