L attività della CCIAA di Bergamo nell ambito dei Distretti del Commercio. Lunedì 21 maggio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L attività della CCIAA di Bergamo nell ambito dei Distretti del Commercio. Lunedì 21 maggio"

Transcript

1 L attività della CCIAA di Bergamo nell ambito dei Distretti del Commercio Lunedì 21 maggio

2 L impegno della CCIAA di Bergamo nel progetto La logica dei Distretti del Commercio ha trovato terreno fertile in provincia di Bergamo: i 4 bandi emessi finora da Regione Lombardia hanno infatti portato alla costituzione, a livello provinciale, di 28 Distretti del Commercio. La CCIAA di Bergamo, riconoscendo nei distretti una modalità innovativa di promozione del settore e uno strumento di valorizzazione del territorio, fin dal 2010 ha puntato a promuovere la cultura dei distretti commerciali attraverso interventi di sensibilizzazione e formazione, organizzati e coordinati dalla propria Azienda Speciale Bergamo Sviluppo in collaborazione con Ascom e Confesercenti. Questo lo stanziamento camerale nelle 3 annualità dell iniziativa: 2010: euro : euro : euro euro il finanziamento complessivo

3 Annualità 2010 In 7 Distretti del Commercio è stata svolta un intensa attività di sensibilizzazione e animazione e di formazione, destinata a tutti gli operatori commerciali dei territori coinvolti e al personale operante nelle pubbliche istituzioni, in associazioni di categoria, in gruppi e comitati di promozione locale. In ciascun distretto sono stati realizzati 2 incontri di sensibilizzazione, che hanno approfondito i temi Evoluzione commerciale e sviluppo di un distretto e Il distretto come strumento di valorizzazione del commercio. Sono seguiti 3 incontri di formazione sui temi Network di area come modalità di promozione dell attività commerciale, Organizzazione di eventi e visual merchandising e Sviluppo di servizi come fattore competitivo. 35 incontri, per un totale di 162 ore di formazione, a cui hanno preso parte 275 partecipanti

4 I Distretti coinvolti 2010: Distretto Diffuso del Commercio della Val Gandino Distretto Urbano del Commercio di Bergamo Centro Distretto Urbano del Commercio di Treviglio Distretto Diffuso del Commercio dell Isola Bergamasca Distretto Diffuso del Commercio area di Zingonia Distretto Diffuso del Commercio Alta Val Seriana Clusone Distretto Diffuso del Commercio Asta del Serio 2011: Distretto Diffuso del Commercio Fontium et Mercatorum Distretto Urbano del Commercio La porta della Val Brembana Distretto del Commercio di Rilevanza Intercomunale 525 Distretto Diffuso del Commercio Quota Scalve Distretto Diffuso del Commercio Ville e Torri dell Isola Distretto Diffuso del Commercio Colline Orobiche Distretto Urbano del Commercio di Seriate Distretto Diffuso del Commercio Insieme sul Serio Distretto Diffuso del Commercio Altopiano Selvino e Aviatico Distretto del Commercio di Honio Distretto del Commercio Dal Sebino all Oglio Distretto Diffuso del Commercio di Lovere, Bossico e Castro 2012: Distretto del Commercio Lexena Distretto del Commercio Morus Alba Distretto Diffuso del Commercio InValleImagna Distretto del Commercio di Romano di Lombardia-Antegnate Distretto del Commercio di Piazza Brembana

5 Annualità 2011 (1) Per accrescere le competenze e la professionalità dei partecipanti e proseguire con lo spirito di confronto che ha caratterizzato la prima annualità, nel 2011 gli interventi di sensibilizzazione e formazione si sono arricchiti di nuove tematiche: Fare sistema come modalità di promozione dell attività commerciale Organizzazione di eventi e tecniche di allestimento del punto vendita Sviluppo di servizi come fattore competitivo 9 i percorsi (di 3 incontri ciascuno) attivati nel 2011 e indirizzati agli operatori di 12 Distretti del Commercio, 102 le ore di formazione e 208 i commercianti che hanno partecipato agli incontri

6 Annualità 2011 (2) Nel 2011 è inoltre stato realizzato un corso di formazione per funzionari delle organizzazioni di categoria e dei Comuni capofila di distretto, che si è focalizzato sui seguenti temi: processo di marketing e marketing territoriale evoluzione commerciale e nuovi trend di consumo e di acquisto politica commerciale pubblica e ruolo del distretto gestione delle leve di retail mix in logica di distretto: la comunicazione, gli eventi e le promozioni modelli organizzativi di un distretto e valutazione dei risultati. 60 ore di formazione erogate a 20 partecipanti

7 I Distretti coinvolti 2010: Distretto Diffuso del Commercio della Val Gandino Distretto Urbano del Commercio di Bergamo Centro Distretto Urbano del Commercio di Treviglio Distretto Diffuso del Commercio dell Isola Bergamasca Distretto Diffuso del Commercio area di Zingonia Distretto Diffuso del Commercio Alta Val Seriana Clusone Distretto Diffuso del Commercio Asta del Serio 2011: Distretto Diffuso del Commercio Fontium et Mercatorum Distretto Urbano del Commercio La porta della Val Brembana Distretto del Commercio di Rilevanza Intercomunale 525 Distretto Diffuso del Commercio Quota Scalve Distretto Diffuso del Commercio Ville e Torri dell Isola Distretto Diffuso del Commercio Colline Orobiche Distretto Urbano del Commercio di Seriate Distretto Diffuso del Commercio Insieme sul Serio Distretto Diffuso del Commercio Altopiano Selvino e Aviatico Distretto del Commercio di Honio Distretto del Commercio Dal Sebino all Oglio Distretto Diffuso del Commercio di Lovere, Bossico e Castro 2012: Distretto del Commercio Lexena Distretto del Commercio Morus Alba Distretto Diffuso del Commercio InValleImagna Distretto del Commercio di Romano di Lombardia-Antegnate Distretto del Commercio di Piazza Brembana

8 Annualità 2012 Oltre a nuovi interventi di sensibilizzazione e formazione, 11 incontri già avviati in 3 distretti di recente approvazione (in altri 2 distretti l attività verrà realizzata in autunno), sono in partenza 2 cicli di seminari sul tema Impresa commerciale e innovazione, che si terranno tra maggio e giugno a Bergamo e a Treviglio. Gli incontri (3 per ogni ciclo) mirano a fornire una visione realistica e aggiornata del commercio alla luce dei cambiamenti sociali, economici, tecnologici e di politica commerciale in atto e sono rivolti agli operatori commerciali, a coloro che desiderano avviare un attività commerciale e a tutti gli interessati agli argomenti proposti. Questi i temi degli incontri in programma: Nuovi trend di consumo e innovazione del servizio commerciale Nuove tecnologie e innovazione di punto vendita Piccola impresa e innovazione organizzativa

9 I Distretti coinvolti 2010: Distretto Diffuso del Commercio della Val Gandino Distretto Urbano del Commercio di Bergamo Centro Distretto Urbano del Commercio di Treviglio Distretto Diffuso del Commercio dell Isola Bergamasca Distretto Diffuso del Commercio area di Zingonia Distretto Diffuso del Commercio Alta Val Seriana Clusone Distretto Diffuso del Commercio Asta del Serio 2011: Distretto Diffuso del Commercio Fontium et Mercatorum Distretto Urbano del Commercio La porta della Val Brembana Distretto del Commercio di Rilevanza Intercomunale 525 Distretto Diffuso del Commercio Quota Scalve Distretto Diffuso del Commercio Ville e Torri dell Isola Distretto Diffuso del Commercio Colline Orobiche Distretto Urbano del Commercio di Seriate Distretto Diffuso del Commercio Insieme sul Serio Distretto Diffuso del Commercio Altopiano Selvino e Aviatico Distretto del Commercio di Honio Distretto del Commercio Dal Sebino all Oglio Distretto Diffuso del Commercio di Lovere, Bossico e Castro 2012: Distretto del Commercio Lexena Distretto del Commercio Morus Alba Distretto Diffuso del Commercio InValleImagna Distretto del Commercio di Romano di Lombardia-Antegnate Distretto del Commercio di Piazza Brembana

10 Uno sguardo alle altre Camere (1) Le attività realizzate dalle altre Camere di commercio a sostegno dei Distretti del Commercio: Cremona organizza percorsi di accompagnamento per strutture ricettive, pubblici esercizi e commercianti sui temi dell accoglienza e interculturalità, web marketing e presentazione delle eccellenze del territorio; Pavia organizza percorsi di sensibilizzazione e formazione per le imprese del commercio e turismo, dopo aver individuato i fabbisogni informativi e formativi a livello territoriale in collaborazione con le governance di distretto;

11 Uno sguardo alle altre Camere (2) Varese pubblicherà a breve un bando rivolto ai distretti che finanzierà attività di monitoraggio, formazione, promozione e comunicazione; Brescia contribuisce alla Scuola Superiore del Commercio e del Turismo, organizzata da ISFOR e in collaborazione con Associazione Commercianti (ASCOM) di Brescia e Confesercenti di Brescia, che organizza corsi e seminari per gli operatori dei distretti.

PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana

PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana PROGETTO ELIGO Il polo dei lavori e delle idee di innovazione e sviluppo dedicato ai Giovani della Valle Brembana Osservatorio Vallare Sul Sociale ed il Lavoro Il Bando Regione Lombardia sostiene la realizzazione

Dettagli

PROGETTO PROMOSERIO IAT VALSERIANA

PROGETTO PROMOSERIO IAT VALSERIANA PROGETTO PROMOSERIO IAT VALSERIANA Programma sviluppo turistico orobie Progetto di sviluppo integrato, fondato sulla valorizzazione dei beni ambientali e territoriali dell area e delle risorse culturali

Dettagli

La Provincia verso l Expo

La Provincia verso l Expo La Provincia verso l Expo Bergamo, 5 novembre 2012 Expo 2015: Potenzialità del il territorio di Bergamo Patrimonio storico, artistico e culturale Risorse paesistico-ambientali Sistema produttivo locale

Dettagli

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI

DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI 10462 15/10/2009 Identificativo Atto n. 170 DIREZIONE GENERALE ARTIGIANATO E SERVIZI APPROVAZIONE DELLE GRADUATORIE DEL BANDO "CONTRIBUTI ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE (MPMI) PER IL SOSTEGNO DELL'INNOVAZIONE

Dettagli

NEWSLETTER. DICEMBRE 2010 Foglio di informazione dell Osservatorio Politiche Sociali

NEWSLETTER. DICEMBRE 2010 Foglio di informazione dell Osservatorio Politiche Sociali Provincia di Bergamo Settore Politiche Sociali e Salute NEWSLETTER DICEMBRE 2010 Foglio di informazione dell Osservatorio Politiche Sociali Progetti di Educazione alla Salute nelle scuole di Val Seriana

Dettagli

3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA

3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA 3.4 - PROGRAMMA N. 08 ATTIVITÀ PRODUTTIVE, TURISMO, ATTIVITÀ GIOVANILI E POLITICHE MONTANE AMMINISTRATORE COMPETENTE: GIORGIO BONASSOLI RESPONSABILE: MARIAGRAZIA FRESCURA 3.4.1 - DESCRIZIONE DEL PROGRAMMA

Dettagli

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE FONTIUM ET MERCATORUM

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE FONTIUM ET MERCATORUM CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE FONTIUM ET MERCATORUM CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo

Dettagli

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra

CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra CONVENZIONE PER LA COLLABORAZIONE, IN FORMA NON ESCLUSIVA, IN ATTIVITA DI GESTIONE DEL PARCO DELLE OROBIE BERGAMASCHE. tra il Consorzio di gestione del Parco regionale delle Orobie Bergamasche, di seguito

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI

AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI 1 AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI Servizi e progetti per l infanzia TIPOLOGIE DI SERVIZI N. 6 Asili nido / Micro Nidi N. 0 Baby Parking N. 0 Nidi

Dettagli

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE DELLA BASSA BERGAMASCA

CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE DELLA BASSA BERGAMASCA CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI DEL DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE DELLA BASSA BERGAMASCA CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER TIROCINIO CURRICULARE ED EXTRACURRICULARE

AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER TIROCINIO CURRICULARE ED EXTRACURRICULARE AVVISO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE PER TIROCINIO CURRICULARE ED EXTRACURRICULARE PROGETTO BORSE DI TIROCINIO FINANZIATE DAL CONSORZIO BIM OGLIO Premessa L iniziativa nasce nell ambito dell

Dettagli

4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010. D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011

4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010. D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011 4 BANDO DISTRETTI DEL COMMERCIO -DGR LOMBARDIA IX/993 del 15/12/2010 D.d.u.o. 1 marzo 2011 n 1822 in BURL s.o. n 9 del 4 marzo 2011 Stanziamento La dotazione finanziaria complessiva messa a disposizione

Dettagli

PIANO DI INTERVENTO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

PIANO DI INTERVENTO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BERGAMO PIANO DI INTERVENTO TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Regione Lombardia ASL di Bergamo Provincia di Bergamo Comune di Bergamo CCIAA di Bergamo Consigliera di Parità di Bergamo Bergamo - Maggio 2011

Dettagli

Assistenza tecnica funzionale alla

Assistenza tecnica funzionale alla definizione, alla identificazione ed alla gestione dei Sistemi Turistici Locali ed altri idonei strumenti di promozione turistico territoriale complementari agli STL, e utili allo sviluppo del settore

Dettagli

delle aziende in Italia:

delle aziende in Italia: Livello di rischiosità delle aziende in Italia: Lombardia Dati aggiornati a Dicembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Distribuzione delle aziende nella regione Analisi del livello di rischiosità Confronto

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

SCHEDA ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA PROGETTUALE

SCHEDA ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA PROGETTUALE SCHEDA ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA PROGETTUALE 1. Denominazione del Progetto Bergamo Experience 2015 2. Soggetto proponente o capofila Camera di Commercio di Bergamo 3. Soggetti coinvolti Forma o modalità

Dettagli

Allegato B SCHEMA ATTO INTEGRATIVO ACCORDO QUADRO DI SVILUPPO TERRITORIALE Realizzazione di un programma di attivita ed interventi finalizzato all attuazione delle politiche regionali, concernente l ambito

Dettagli

LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ. Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta

LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ. Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta LA LOMBARDIA PER L ATTRATTIVITÀ Bando per la realizzazione di iniziative di area vasta 17 luglio 2014 LA STRATEGIA PER L ATTRATTIVITÀ Attivazione di iniziative per potenziare l attrattività del territorio

Dettagli

CALENDARIO DIDATTICO. L ORGANIZZAZIONE DI EVENTI (Docente: Claudio BARNI) 1 modulo

CALENDARIO DIDATTICO. L ORGANIZZAZIONE DI EVENTI (Docente: Claudio BARNI) 1 modulo Percorsi di formazione sulle tematiche e rivolto agli operatori commerciali del Distretto dell Attrattività VIE DI TERRA E DI ACQUA (ente capofila: Comune di Segrate) Sedi corsuali: Municipi di,, PIOLTELLO

Dettagli

Le organizzazioni di volontariato

Le organizzazioni di volontariato ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Le organizzazioni di volontariato Requisiti per diventare organizzazione di volontariato...17 Il registro regionale delle organizzazioni di volontariato:...18 Procedura per

Dettagli

Corso di formazione per Accompagnatori Turistici. -Preparazione all esame di Accompagnatore Turistico-

Corso di formazione per Accompagnatori Turistici. -Preparazione all esame di Accompagnatore Turistico- Pagina1/7 Corso di formazione per Accompagnatori Turistici -Preparazione all esame di Accompagnatore Turistico- Introduzione Il corso di preparazione all esame per Accompagnatore Turistico si rivolge a

Dettagli

I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo

I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo I nostri orizzonti vanno al di là di ogni schermo La rete regionale al servizio dell internazionalizzazione LombardiaPoint (Punti Operativi per l Internazionalizzazione) è la rete degli sportelli regionali

Dettagli

INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR)

INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) INVITO A PARTECIPARE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) RACCOLTA DI BUONE PRASSI DI IMPRESE IMPEGNATE IN PERCORSI DI RESPONSABILITA SOCIALE PREMESSA La responsabilità sociale d impresa (CSR)

Dettagli

Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio. nel sostegno alle imprese

Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio. nel sostegno alle imprese Il sistema dei Confidi lombardi e il ruolo delle Camere di commercio Gianmarco Paglietti Ufficio Studi del Consorzio camerale Lecco, 16 febbraio 2011 Gli obiettivi Monitorare il processo di razionalizzazione

Dettagli

GATE GREEN ATTRACTIVITY TERRITORY FOR EXPO CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI

GATE GREEN ATTRACTIVITY TERRITORY FOR EXPO CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI GATE GREEN ATTRACTIVITY TERRITORY FOR EXPO CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE PER OPERATORI COMMERCIALI E TURISTICI CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo è l Ente di formazione

Dettagli

Alla C.A. Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Email: oappc.bergamo@archiworldpec.

Alla C.A. Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Bergamo Email: oappc.bergamo@archiworldpec. Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE AMBIENTE, ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE QUALITÀ DELL'ARIA, EMISSIONI INDUSTRIALI E RUMORE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it ambiente@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012

PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 Linee di Indirizzo Programmazione biennio 2011-2012 1 INDICE Premessa... 3 1. Dati di contesto provinciale... 4 2. Priorità e obiettivi provinciali:... 6 3. Le risorse

Dettagli

Elenco degli Istituti raggruppati per comune

Elenco degli Istituti raggruppati per comune COMUNE ALBINO ABF CFP di Albino 4 IFP operatore amministrativo segretariale ABF CFP di Albino 4 IFP operatore del benessere acconciatura ABF CFP di Albino 4 IFP operatore elettrico Istituto di Istruzione

Dettagli

L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013

L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013 L IMPEGNO DELLE IMPRESE LOMBARDE PER LA RESPONSABILITA SOCIALE EDIZIONE 2013 LE CAMERE DI COMMERCIO INVITANO LE IMPRESE A PARTECIPARE ALLA SELEZIONE DELLE MIGLIORI BUONE PRASSI AZIENDALI PER LA RESPONSABILITÀ

Dettagli

schede descrittive delle scuole e degli organismi formativi per la pa

schede descrittive delle scuole e degli organismi formativi per la pa 8. i s t i t u t o g u g l i e l m o t a g l i a c a r n e Dal 1986 l Istituto Guglielmo Tagliacarne, Fondazione dell Unione italiana delle Camere di commercio (Unioncamere), promuove e diffonde la cultura

Dettagli

BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE LOMBARDIA E DELLA SVIZZERA

BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE LOMBARDIA E DELLA SVIZZERA Corso di formazione per accompagnatori ciclo-turistici Milano, 15 febbraio 2008 BIKE NETWORK PIANO STRATEGICO PER LO SVILUPPO DELLA RETE CICLOTURISTICA TRASFRONTALIERA DELL AREA INTERREG DELLA REGIONE

Dettagli

Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI

Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI Corso di Alta Formazione Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI Evento Finale 25 marzo 2013 -Bergamo Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni BERGAMO SVILUPPO AZIENDA

Dettagli

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana

ticino transfer Rete per il trasferimento di tecnologia e del sapere della Svizzera italiana Programma Operativo di Cooperazione Transfrontaliera Italia Svizzera 2007-2013 ID 7600741 RIPPI Rete Insubrica Promozione Proprietà Industriale Rete di competenza per la Promozione ed il supporto alla

Dettagli

Settore 7 Istruzione, Formazione, Lavoro, Sicurezza Lavoro e Pari Opportunità Servizio alla Persona PIANO PROVINCIALE DISABILI 2013.

Settore 7 Istruzione, Formazione, Lavoro, Sicurezza Lavoro e Pari Opportunità Servizio alla Persona PIANO PROVINCIALE DISABILI 2013. Settore 7 Istruzione, Formazione, Lavoro, Sicurezza Lavoro e Pari Opportunità Servizio alla Persona PIANO PROVINCIALE DISABILI 2013 Luglio 2013 QUADRO NORMATIVO 2 2 4 luglio 2013 RISORSE REGIONALI ANNUALITÀ

Dettagli

L ASSESSORE Giorgio Bonassoli

L ASSESSORE Giorgio Bonassoli OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Analisi statistica delle Orobie Bergamasche Introduzione La ha costituito un Osservatorio per mettere sotto osservazione i principali fenomeni dell evoluzione

Dettagli

Progetto Valutazione e monitoraggio della Qualità delle Strutture Alberghiere 2007

Progetto Valutazione e monitoraggio della Qualità delle Strutture Alberghiere 2007 Progetto Valutazione e monitoraggio della Qualità delle Strutture Alberghiere 2007 presso la sede della Regione Lombardia Progetto interregionale finanziato dalla Regione Lombardia e realizzato con la

Dettagli

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE

AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE ALLEGATO 1) AVVISO PER L ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE CONTENENTI PROPOSTE PROGETTUALI PRELIMINARI PER LA PROMOZIONE DELL ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO LOMBARDO IN OCCASIONE DELL EVENTO EXPO

Dettagli

SEZIONI SPECIALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE FONDO CENTRALE DI GARANZIA PER LE PMI. Casi pratici di intervento

SEZIONI SPECIALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE FONDO CENTRALE DI GARANZIA PER LE PMI. Casi pratici di intervento SEZIONI SPECIALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE FONDO CENTRALE DI GARANZIA PER LE PMI Casi pratici di intervento SEZIONI SPECIALI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL FONDO CENTRALE DI GARANZIA PER LE PMI Camere

Dettagli

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia

P R O M O S. Ruolo, servizi ed attività di supporto all operatività internazionale delle imprese. Maria Pulsana Bisceglia Internazionalizzazione e marketing territoriale P R O M O S CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA MILANO Dal 1786 l istituzione al servizio del sistema produttivo di Milano. Ruolo, servizi

Dettagli

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE

LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE LOMBARDIAPOINT: I SERVIZI DI INFORMAZIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE In un contesto di crescente competizione internazionale, il Sistema Camerale Lombardo si è organizzato

Dettagli

Elenco degli Istituti raggruppati per indirizzo/qualifica

Elenco degli Istituti raggruppati per indirizzo/qualifica Indirizzo liceo artistico architettura e ambiente BERGAMO Liceo Artistico Manzù Liceo 1 BERGAMO Scuola d'arte A. Fantoni di Bergamo Liceo 1 CALCINATE Centro Scolastico LA TRACCIA Liceo 1 LOVERE Istituto

Dettagli

IL PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012

IL PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 IL PIANO PROVINCIALE DISABILI 2010-2012 DOTI DISABILI IN RETE Linee di Programmazione triennale 1 INDICE 1. Il fabbisogno e la situazione del contesto provinciale... 3 2. L esplicitazione degli obiettivi

Dettagli

The Silver Tsunami. Il mondo invecchia. Dati epidemiologici di incidenza e prevalenza della demenza in provincia di Bergamo. Il contesto demografico

The Silver Tsunami. Il mondo invecchia. Dati epidemiologici di incidenza e prevalenza della demenza in provincia di Bergamo. Il contesto demografico Dati epidemiologici di incidenza e prevalenza della demenza in provincia di Bergamo Alberto Zucchi Servizio Epidemiologia Aziendale-Dipartimento PAC ASL di Bergamo COMITATO SCIENTIFICO INTERAZIENDALE DELLE

Dettagli

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica

COS È. L iniziativa destinata agli operatori della filiera. qualificazione dell offerta turistica COS È L iniziativa destinata agli operatori della filiera turistica Unevento dedicato ad una sempre più elevata Un evento dedicato ad una sempre più elevata qualificazione dell offerta turistica IL NOME

Dettagli

Manuale di supporto alla rendicontazione on line

Manuale di supporto alla rendicontazione on line ACCORDO DI PROGRAMMA PER LO SVILUPPO ECONOMICO E LA COMPETITIVITÀ DEL SISTEMA LOMBARDO ASSE 1- INNOVAZIONE Misura 1.5 Nascita e consolidamento imprese di servizi all innovazione Bando CONTRIBUTI ALLE MICRO,

Dettagli

La Camera di Commercio Di Milano per. Expo 2015. Verona, 5 maggio 2014

La Camera di Commercio Di Milano per. Expo 2015. Verona, 5 maggio 2014 La Camera di Commercio Di Mano per Expo 2015 Verona, 5 maggio 2014 DI COSA PARLEREMO LE INIZIATIVE A SUPPORTO DI EXPO 2015 DELLA CCIAA DI MILANO - Tavoli tematici - Turismo e attrattività del territorio

Dettagli

PIANO DI RISCHIO INTEGRATO AREA DI BERGAMO CAPITOLO 1. INTRODUZIONE AL PROGETTO E SINTESI NON TECNICA DEI RISULTATI OTTENUTI

PIANO DI RISCHIO INTEGRATO AREA DI BERGAMO CAPITOLO 1. INTRODUZIONE AL PROGETTO E SINTESI NON TECNICA DEI RISULTATI OTTENUTI PIANO DI RISCHIO INTEGRATO AREA DI BERGAMO CAPITOLO 1. INTRODUZIONE AL PROGETTO E SINTESI NON TECNICA DEI RISULTATI OTTENUTI Emis.N. Data Descrizione Redatto Verificato Approvato 01 Agosto 2011 Prima Emissione

Dettagli

Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE

Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE Perché l internazionalizzazione? IL PROGETTO Le imprese esportatrici contribuiscono in misura significativa

Dettagli

INTERVENTI ESPERTI E PRODUTTORI DIRETTI SLOW FOOD 2014/2015

INTERVENTI ESPERTI E PRODUTTORI DIRETTI SLOW FOOD 2014/2015 1D 1A SCUOLA21 BIO.DIVERS@MENTE ENTRA NEL VIVO! INTERVENTI ESPERTI E PRODUTTORI DIRETTI SLOW FOOD 2014/2015 INTERVENTO DI GIANCARLO MOIOLI, 4/05 PRODUTTORE DIRETTO E RESPONSABILE PROGETTO DI RECUPERO FRUTTA

Dettagli

Corso di formazione nell ambito del Piano di formazione anno 2015 della Scuola Superiore di Protezione Civile

Corso di formazione nell ambito del Piano di formazione anno 2015 della Scuola Superiore di Protezione Civile Corso di formazione nell ambito del Piano di formazione anno 2015 della Scuola Superiore di Protezione Civile Corso di formazione per responsabili delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 153 DEL 06.09.2011 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: DISTRETTO DIFFUSO DEL COMMERCIO 'VILLE E TORRI DELL' ISOLA' FINANZIAMENTO

Dettagli

CV SAEF. SEDE LEGALE Via S.S. Trinità, 3 25032 Chiari (BS) P. IVA 02154380980

CV SAEF. SEDE LEGALE Via S.S. Trinità, 3 25032 Chiari (BS) P. IVA 02154380980 CV SAEF SEDE LEGALE Via S.S. Trinità, 3 25032 Chiari (BS) P. IVA 02154380980 SEDE OPERATIVA Via G.B. Cacciamali, 61i 25125 Brescia (BS) P. IVA 02154380980 STORIA E ATTIVITÀ SAEF srl viene costituita nel

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014

DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014 DELIBERAZIONE N X / 2260 Seduta del 01/08/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Scheda per la rilevazione delle caratteristiche dei soggetti aderenti alla

Scheda per la rilevazione delle caratteristiche dei soggetti aderenti alla Scheda per la rilevazione delle caratteristiche dei soggetti aderenti alla Rete territoriale a sostegno del sistema provinciale di istruzione e formazione per la musica e la valorizzazione dell arte liutaria

Dettagli

Sono sostenibile CCIAA DI BERGAMO

Sono sostenibile CCIAA DI BERGAMO Sono sostenibile CCIAA DI BERGAMO Azioni di sensibilizzazione, formazione e consulenza alle imprese Azioni di sensibilizzazione e informazione rivolte ai cittadini Attribuzione del marchio di qualità Sono

Dettagli

CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI

CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo è l Ente di formazione promosso da Confesercenti che si occupa di fornire interventi formativi indirizzati alle imprese appartenenti ai

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po

Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE SEDE DI PIACENZA FACOLTA DI ECONOMIA MASTER IN MANAGER SVILUPPO TURISTICO TERRITORIALE MUST Risorse e potenzialità turistiche della Media Valle del Po SINTESI PER IL

Dettagli

STATUTO PROMOSERIO. L Associazione persegue le seguenti finalità che saranno conseguite con l indispensabile concorso fra soggetti pubblici e privati:

STATUTO PROMOSERIO. L Associazione persegue le seguenti finalità che saranno conseguite con l indispensabile concorso fra soggetti pubblici e privati: Allegato " " all'atto n. rep. STATUTO PROMOSERIO Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE E costituita l Associazione generale del turismo e della cultura denominata "PROMOSERIO". L associazione ha sede a Ponte Nossa,

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 Sommario Presentazione generale...3 1. LA QUALITA e IL MARCHIO OSPITALITA ITALIANA...4 1.1 Elementi base della qualità totale nelle

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI

CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI CURRICULUM PROFESSIONALE E VITAE FRANCESCO BARI FORMAZIONE E TITOLI Ha conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza il 15.02.1973 all Università di Napoli con il massimo della votazione (110/110).

Dettagli

Rischio per la salute da RADON

Rischio per la salute da RADON 1/10 Bergamo 27 ottobre 2015 Rischio per la salute da RADON Pietro Imbrogno Area Salute e Ambiente 2/10 Percorso logico Il Radon come fattore di rischio: Radiotossicologia Effetti Sanitari ed evidenze

Dettagli

DOMENICA 11 AGOSTO 2013 dalle ore 20.00 alle 24.00 VILLA BELLI - MAZZA Tagliuno di Castelli Calepio

DOMENICA 11 AGOSTO 2013 dalle ore 20.00 alle 24.00 VILLA BELLI - MAZZA Tagliuno di Castelli Calepio Il COMUNE di CASTELLI CALEPIO con il patrocinio di: Associazione Interprovinciale Produttori Olivicoli Lombardi Vi invitano alla quarta edizione di DOMENICA 11 AGOSTO 2013 dalle ore 20.00 alle 24.00 VILLA

Dettagli

o v o 4 1 0 -2 3 1 0 2 le a rn e v in rio ra o

o v o 4 1 0 -2 3 1 0 2 le a rn e v in rio ra o nuovo INVERNALE T1 orario invernale 2013-2014 In bici sul TRAM. TUTTI I GIORNI IL NUMERO MASSIMO DI BICICLETTE TRASPORTABILI SULLA TRAMVIA È DI 4 SENZA NECESSITÀ DELLA PRENOTAZIONE. Se alla fermata ci

Dettagli

DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ LA VALLE DEI SAPORI CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE 2015

DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ LA VALLE DEI SAPORI CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE 2015 DISTRETTO DELL ATTRATTIVITÀ LA VALLE DEI SAPORI CATALOGO DEI CORSI DI FORMAZIONE 2015 CESCOT CENTRO SVILUPPO COMMERCIO TURISMO E SERVIZI Cescot Bergamo è l Ente di formazione promosso da Confesercenti

Dettagli

Da tali presupposti e attraverso il supporto degli strumenti normativi regionali si delineano i presenti criteri attuativi.

Da tali presupposti e attraverso il supporto degli strumenti normativi regionali si delineano i presenti criteri attuativi. Criteri per la predisposizione del bando INNOVA RETAIL 3 Premessa La DG Commercio, Turismo e Servizi ha supportato le imprese lombarde nelle nuove sfide del mercato globalizzato, sia puntando sulle sinergie

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio orario

Dettagli

Alcuni dati sul fenomeno del Gioco d Azzardo in Italia e in provincia di Bergamo

Alcuni dati sul fenomeno del Gioco d Azzardo in Italia e in provincia di Bergamo DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE Direttore dott. Marco Riglietta via Borgo Palazzo, 130-24125 Bergamo Italy Tel +390352270382 - Fax +390352270393 www.asl.bergamo.it/dipartimentodipendenze (PEC): protocollo@pec.asl.bergamo.it

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI Prodest Progetto di Espressione e Sviluppo Territoriale soc. coop. a r.l. Via Milano, 14 Busto Arsizio (VA) Tel. 0331-324948 Fax 0331-625798

Dettagli

COMUNICARE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Strumenti per un dialogo trasparente con i cittadini e per la semplificazione della comunicazione

COMUNICARE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Strumenti per un dialogo trasparente con i cittadini e per la semplificazione della comunicazione COMUNICARE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Strumenti per un dialogo trasparente con i cittadini e per la semplificazione della comunicazione Progetto realizzato nell ambito del Programma generale di intervento

Dettagli

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto

ForIndLog. Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto ForIndLog Miglioramento della capacità di ricerca ed innovazione delle risorse umane nell ambito della Logistica e del Trasporto Fondo Sociale Europeo Misura D.4 Miglioramento delle risorse umane nel settore

Dettagli

Progetto di valorizzazione turistico sportiva del comprensorio Sebino Camuno

Progetto di valorizzazione turistico sportiva del comprensorio Sebino Camuno SEB-1 Progetto di valorizzazione turistico sportiva del comprensorio Sebino Camuno Partner e sostenitori Legambiente Alto Sebino Castro Gruppo Guide Alpine SEB1 Cooperativa sociale ISPARO - Provaglio

Dettagli

Il Progetto di Confindustria per competere in rete

Il Progetto di Confindustria per competere in rete Il Progetto di Confindustria per competere in rete Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su programmi/progetti Superamento del localismo distrettuale Innovazione e Internazionalizzazione

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio

Dettagli

FORMAZIONE ICE: AL SERVIZIO DELL'ITALIA DA ESPORTARE

FORMAZIONE ICE: AL SERVIZIO DELL'ITALIA DA ESPORTARE FORMAZIONE ICE: AL SERVIZIO DELL'ITALIA DA ESPORTARE Noi della Formazione ICE siamo, dal 1963, lo strumento che tante aziende hanno utilizzato per prepararsi ad affrontare i mercati esteri. Progettiamo,

Dettagli

sabato 13 ottobre 2012

sabato 13 ottobre 2012 Rassegna Stampa CISL Bergamo sabato 13 ottobre 2012 sabato 13 ottobre 2012 LA TRAGEDIA Un uomo è morto a Martinengo dopo essere precipitato sul posto di lavoro. L incidente mortale è avvenuto intorno

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Sergio Primo Del Bello Indirizzo via Lamarmora, 1 Brembate BG C.F. DLBSGP59H12I873W P.IVA 01916090168 Telefono

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE 2011

RAPPORTO ANNUALE 2011 RAPPORTO ANNUALE 2011 Analisi e monitoraggio dei flussi e dell evoluzione turistica sul territorio bergamasco Introduzione Il turismo si presenta sempre più come un fenomeno complesso e articolato che

Dettagli

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d)

BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) BANDO POTENZIAMENTO AVVIAMENTI NUMERICI MIRATI DISPOSITIVO 3.3 (azioni 3.3.a, 3.3.b, 3.3.c, 3.3.d) Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999 e s.m.i; - D.lgs. n. 181/2000,

Dettagli

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Quadrante Est Tratta Cremona - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13

Dettagli

Patrizia Gelmetti IRRE Lombardia MILANO - 8 febbraio 2005

Patrizia Gelmetti IRRE Lombardia MILANO - 8 febbraio 2005 Buone prassi, fattori di qualità, elementi di criticità. Richieste. Proposte Sintesi delle schede elaborate dai CTP delle Province di Milano, Bergamo, Brescia, Pavia, Sondrio, Varese IRRE Lombardia MILANO

Dettagli

Servizi per la formazione Servizi per la formazione

Servizi per la formazione Servizi per la formazione Il nostro network di professionisti con competenze differenti e integrate può fornire una docenza specializzata in diversi ambiti relativi al marketing e allo sviluppo del territorio. I nostri servizi

Dettagli

Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sanita@pec.regione.lombardia.it Tel 02 6765.1 Protocollo H1.2015.0006048 del 24/02/2015

Dettagli

Missione 011 - Competitività e sviluppo delle imprese

Missione 011 - Competitività e sviluppo delle imprese Missione 011 - Competitività e sviluppo delle imprese 005 - Regolamentazione, incentivazione dei settori imprenditoriali, riassetti industriali, sperimentazione tecnologica, lotta alla contraffazione,

Dettagli

EDITORIALE STUDIO GRAFICO FISSA WEB RADIOFONICA MATERIALE PUBBLICITARIO DINAMICA. www.bresciapubblicita.com

EDITORIALE STUDIO GRAFICO FISSA WEB RADIOFONICA MATERIALE PUBBLICITARIO DINAMICA. www.bresciapubblicita.com RADIOFONICA RADIO VERA e RADIO BRUNO (cod. R01) La Radio dei Bresciani Brescia e provincia L emittente partecipa a moltissime iniziative della provincia di Brescia con il suo Staff. E in forte crescita

Dettagli

Id Operatore Denominazione Operatore Id Progetto Titolo Progetto Provincia Punteggio Costo Totale Quota Pubblica

Id Operatore Denominazione Operatore Id Progetto Titolo Progetto Provincia Punteggio Costo Totale Quota Pubblica Società dell'informazione: comunicare attraverso 242848 l'interattività ed i nuovi media Milano 396 120,000.00 120,000.00 UNIVERSITA' COMMERCIALE LUIGI 1101395 BOCCONI Corso di Perfezionamento in Management

Dettagli

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Seduta del 23 aprile 2015 L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Presentazione di Marina Gigli Sommario

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio. Olbia, 25 novembre 2011

IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO. I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio. Olbia, 25 novembre 2011 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO DELLA GALLURA NEL COMPARTO NAUTICO I progetti prioritari per lo sviluppo del territorio Olbia, 25 novembre 2011 INDICE DELLA PRESENTAZIONE 1. Il disegno strategico 2. Alcune

Dettagli

L Agenzia di Confindustria per competere in rete

L Agenzia di Confindustria per competere in rete L Agenzia di Confindustria per competere in rete Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su progetti Superamento del localismo distrettuale Innovazione e Internazionalizzazione Governance:

Dettagli

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA EE.LL. (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) FINALIZZATE AD INTERVENTI RIVOLTI AD ADOLESCENTI E GIOVANI. (L.R. 14/08 "NORME IN MATERIA

Dettagli

E. Alberto Bertolotti Amministratore Delegato ACF SpA

E. Alberto Bertolotti Amministratore Delegato ACF SpA E. Alberto Bertolotti Amministratore Delegato ACF SpA IL METODO ANALISI DI ALCUNE DELLE PRINCIPALI MISURE AGEVOLATIVE LOMBARDE PER LE PMI INDUSTRIALI MISURE AGEVOLATIVE ANALIZZATE METODOLOGIA ANALISI ECONOMICO

Dettagli

scrizioni 2010-2011 Scuole Secondarie di II grado Formazione Professionale Distretto n. 25 di CLUSONE

scrizioni 2010-2011 Scuole Secondarie di II grado Formazione Professionale Distretto n. 25 di CLUSONE ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE scrizioni 21-211 Distretto n. 25 di CLUSONE Scuole Secondarie di II grado Formazione Professionale In collaborazione con gli Istituti di Scuola Secondaria di II grado e con gli

Dettagli

Incontro di Satriano di Lucania: Azioni di sistema per lo sviluppo dell agro-alimentare

Incontro di Satriano di Lucania: Azioni di sistema per lo sviluppo dell agro-alimentare Bollettino mensile N. 6 Maggio 2014 Ultime dal progetto Incontro di Satriano di Lucania: Azioni di sistema per lo sviluppo dell agro-alimentare A cura della redazione L incontro di Satriano di Lucania

Dettagli

Bando Progetto Sostes per Operatori Promozione dell innovazione ed aggregazione nel settore del tessile abbigliamento

Bando Progetto Sostes per Operatori Promozione dell innovazione ed aggregazione nel settore del tessile abbigliamento ALLEGATO C Bando Progetto Sostes per Operatori Promozione dell innovazione ed aggregazione nel settore del tessile abbigliamento INDICE 1. Finalità 2. Tipologie di intervento 3. Soggetti beneficiari 4.

Dettagli

Relazione della Direzione dell Orto Botanico L. Rota sulle attività svolte durante l anno 2005

Relazione della Direzione dell Orto Botanico L. Rota sulle attività svolte durante l anno 2005 Relazione della Direzione dell Orto Botanico L. Rota sulle attività svolte durante l anno 2005 Nel 2005 l Orto Botanico, in 245 giorni di apertura da Marzo ad Ottobre, ha ospitato 6.884 visitatori. I mesi

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 PGT Il percorso della Variante Generale: alcuni spunti

Dettagli

CRISTIANO ARRIGONI. arrigoni@bg.camcom.it Numero telefonico ad uso professionale 035/3888020

CRISTIANO ARRIGONI. arrigoni@bg.camcom.it Numero telefonico ad uso professionale 035/3888020 CRISTIANO ARRIGONI Indirizzo di posta elettronica arrigoni@bg.camcom.it Numero telefonico ad uso professionale 035/3888020 FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CRISTIANO

Dettagli

LOMBARDIA 303 SANTA MARTA LICEO SCIENZE SOCIALI

LOMBARDIA 303 SANTA MARTA LICEO SCIENZE SOCIALI LOMBARDIA IN GRASSETTO LE PRIME 10 PER RANKING EFFETTO SCUOLA Posizioni guadagnate (+) o perse ( ) a causa di: DENOMINAZIONE TIPO DI SCUOLA ENTE PROV. COMUNE 301 G. MARCONI ISTITUTO INDUSTRIALE Statale

Dettagli