PATENTE PEDAGOGICA EUROPEA SULLE TIC PROGETTO DIDATTICO MODULO C

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PATENTE PEDAGOGICA EUROPEA SULLE TIC PROGETTO DIDATTICO MODULO C"

Transcript

1 LET S MEET ON THE WEB Attività di comunicazione e scambio via con alunni di altri stati europei Gruppo BURLAMACCHE Patrizia Francesconi, Maria Rosa Lipparelli, Maria Claudia Porcella; Federica Carla Tamburini; MODULO C LAVORO ASSEGNATO C1 PREMESSA L attività proposta è duplice: - creazione una casella di posta elettronica, di gestione e scambio di informazioni;( in questo caso la scelta, non casuale, si focalizza sulla lingua inglese, in quanto lingua maggiormente parlata nonché l unica che viene utilizzata in campo informatico) - realizzazione di una Carta d identità Europea SCENARIO DI APPRENDIMENTO Il progetto è rivolto a una classe 4 di scuola primaria con 22 alunni. La Scuola Primaria nella quale viene proposta l attività ha partecipato ad un progetto Comenius 1.1 sulla Rievocazione storica come processo pedagogico in partenariato con Grecia, Repubblica Ceca, Portogallo, Spagna e Turchia. Questa collaborazione, di durata biennale, ha permesso agli alunni dei diversi Paesi di seguire un percorso condiviso per quanto riguarda la formazione storica ma al contempo ha promosso una forte interdisciplinarietà, ponendosi come punto di partenza per altre iniziative. E in questo contesto che il team delle insegnanti che hanno partecipato al progetto, considerato anche l elevata presenza di alunni stranieri nel plesso, ha pensato di promuovere attività finalizzate alla sensibilizzazione e diffusione dei valori della multiculturalità. Questa proposta intende orientare gli alunni ad una comunicazione veloce e semplice come la posta elettronica, predisponendoli allo scambio di idee e opinioni, alla conoscenza di realtà differenti da quelle in cui vivono e ad annullare le distanze. Il superamento dei luoghi comuni viene garantito da una effettiva collaborazione avvenuta tramite il Progetto Comenius nel quale gli allievi, impegnati in una attività comune ma in diversi stati, hanno poi potuto osservare il lavoro dei loro coetanei stranieri; ciò ha promosso la loro curiosità, il loro interesse e la loro voglia di conoscersi. L insegnante di informatica, in collaborazione con l insegnante di inglese, propone lo scambio di con gli alunni di alcune classi delle scuole di nazionalità europea che hanno già partecipato al progetto. Si propongono scambi di informazioni sulla propria persona come conoscenza preliminare e, successivamente, immagini delle rispettive scuole, dei propri gusti, dei giochi preferiti, ecc. Questo scenario apre ad una conoscenza più ampia sugli altri Paesi, gli usi, le tradizioni, i giochi. Il prodotto finale sarà una sorta di carta d identità d Europa, compilata a più mani. SPAZI: classe, aula informatica MATERIALI: HARDWARE: aula di informatica con pc connessi ad Internet scanner stampante eventuale microfono e casse per l inserimento dei suoni SOFTWARE: browser di navigazione programma per la gestione della posta elettronica (es Outlook Express) filtro per una navigazione sicura (NAOMI) software di videoscrittura (Open office o Word) software grafico 1

2 TEMPI: un ora/due ore alla settimana nei mesi da ottobre a maggio. DISCIPLINE COINVOLTE: Tecnologia e informatica, inglese. INSEGNANTI COINVOLTI: insegnanti di informatica e di inglese SUDDIVISIONE DEI COMPITI: l insegnante di inglese aiuta i bambini a comporre semplici frasi che verranno utilizzate nello scambio di informazioni e aiuta nell inserimento dei dati e nella lettura e nell assemblaggio delle ricevute; l insegnante di informatica illustra le procedure per l invio delle e aiuta i bambini nella creazione della casella di posta elettronica e nella archiviazione delle risposte ricevute. Precedentemente i docenti coinvolti hanno concordato con i colleghi degli altri Paesi coinvolti la scelta delle classipartner (preferibilmente coetanee), le modalità dell attività, lo scopo condiviso e il modello finale da utilizzare per la Carta d Identità. I docenti hanno già avuto modo di lavorare insieme durante le fasi del precedente progetto Comenius per cui si sono già instaurate tra loro modalità di reciproca conoscenza e scambio mantenuti nel tempo tramite . Alla fine di ogni fase del presente progetto, i docenti prevedono quindi di contattarsi via per aggiornarsi sui progressi del progetto in corso e per concordare eventuali correzioni e/o aggiustamenti (nei tempi e nei contenuti) in corso d opera. PREREQUISITI Accendere e spegnere il PC in modo corretto; Usare la tastiera; saper inserire immagini e/o suoni in un documento saper collegarsi ad Internet; Orientarsi in un motore di ricerca; Scrivere semplici frasi in lingua inglese. OBIETTIVI FORMATIVI PREREQUISITI Accendere e spegnere il PC in modo corretto; Usare la tastiera; Collegarsi ad Internet; Orientarsi in un motore di ricerca; Scrivere semplici frasi in lingua inglese. OBIETTIVI PEDAGOGICI Utilizzare il PC come mezzo di comunicazione; Acquisire metodi e mezzi per organizzare le proprie esperienze e comunicare le proprie conoscenze; Sviluppare la curiosità verso altre culture; Conoscere la vita quotidiana, le abitudini, la cultura di ambienti lontani dal proprio; Applicare strategie adeguate al lavoro di gruppo. Capire come operare in gruppo e come ricoprire ruoli diversi Sviluppare competenze nel gestire relazioni personali ed emotive Accettare l intercambiabilità del proprio ruolo nel gruppo di lavoro Saper presentare se stessi e il proprio ambiente di vita nella modalità più opportuna OBIETTIVI INFORMATICI Utilizzare la posta elettronica; Conoscere ed usare le funzioni primarie e gestire le cartelle; Creare la propria casella di posta elettronica; Inviare e ricevere ; Inserire allegati nelle . 2

3 COMPETENZE INFORMATICHE ATTESE Riconoscere ed utilizzare l icona della posta elettronica; Saper inserire user id e password; Orientarsi nell home page del servizio di posta elettronica; Saper inviare ; Saper inviare allegati; Conoscere le Netiquette. FASI DI LAVORO 1^ FASE (in classe) TEMPI: 3 ore; ruolo dei docenti: propositore e facilitatore. In questa fase è prevista la compresenza dei due insegnanti. Scopo di questa fase è illustrare alla classe l attività che verrà svolta, con l ausilio di una linea progettuale realizzata su un cartellone murale (vedi allegato), concordare le modalità di lavoro, i compiti di ciascun gruppo e i ruoli che ogni componente del gruppo assume. I docenti di inglese e di informatica propongono e illustrano l attività di scambio di che verrà effettuata. Successivamente dividono la classe in 5 gruppi di lavoro a ciascuno dei quali sarà affidata la comunicazione con uno stato europeo partecipante al progetto. All interno di ogni singolo gruppo i bambini si suddivideranno autonomamente gli argomenti oggetto dello scambio di , scelti tra una rosa di argomenti proposti dagli insegnanti (es. giochi tradizionali, feste particolari, la scuola, le ricette, l ambiente del proprio Paese, ecc.). Il docente di inglese propone quindi agli allievi un gioco di simulazione, attraverso il quale essi avviano una conversazione in inglese, scambiandosi informazioni sulla propria persona e facendo un gioco di ruoli; alla fine compilano il proprio profilo attraverso un attività di scrittura libera in lingua inglese; per gli alunni più insicuri verrà fornito un modello da compilare in lingua inglese. (VEDI MODELLO). Successivamente gli allievi sono indirizzati alla discussione su quanto prodotto ed effettuano le correzioni opportune, con l aiuto dell insegnante di lingua inglese. 2^ FASE (in laboratorio) TEMPI: 1 ora; ruolo del docente: il docente fornisce indicazioni operative ed opera come facilitatore Scopo di questa fase è conoscere la possibilità di aprire una casella di posta elettronica direttamente sul web. Gli alunni vengono condotti nell aula di informatica, dove attiveranno la connessione ad Internet ed ogni alunno, previa autorizzazione dei genitori già richiesta dagli insegnanti all inizio del progetto, creerà la propria casella di posta elettronica dal Web. Inizialmente l insegnante di informatica illustra, in linee principali, Outlook Express, il programma per la gestione della posta, installato nei computer della scuola, dando loro semplici indicazioni guida (vedere allegato). Gli allievi vengono informati dell esistenza di programmi gratuiti di gestione della posta (Eudora, Thunderbird), e che esiste anche la possibilità di leggere e scrivere direttamente sul sito del proprio provider (fornitore di accesso ad Internet). Nel nostro caso gli allievi creeranno la casella di posta nel Web senza configurarla in Outlook, in modo tale da non creare troppe configurazioni. Il docente fornisce indicazioni e informazioni sulla possibilità di aprire dal Web la propria casella di posta elettronica da qualsiasi PC, collegandosi direttamente al sito del server. In questo modo gli alunni vengono a conoscenza di modalità differenti di gestione della posta elettronica. Poiché da un sondaggio fatto tra gli stessi è emerso che, in casa, la maggior parte di essi utilizza un programma per la gestione delle , a scuola si è preferito, anche per questo motivo, far usare l altra modalità di gestione della posta elettronica. 3^ FASE (in laboratorio) TEMPI 1 ora; ruolo del docente: il docente fornisce indicazioni operative ed opera come facilitatore In questa fase gli alunni creano la loro casella di posta elettronica dal sito .it. Diversi sono i siti dai quali è possibile creare la propria casella di posta elettronica (Hotmail, Libero, Kataweb e altri). La scelta è mirata a questo sito poiché in esso non sono visibili immagini o pubblicità non adeguate a minori. Gli alunni apriranno, cliccando sull icona, Internet Explorer e sulla barra dell indirizzo digiteranno l indirizzo o URL e seguiranno le indicazioni per la creazione della casella di posta (vedi allegato). A questo punto il docente illustrerà l utilizzo dell User Id e della Password e gli alunni proseguiranno nel crearne una personale, continuando nella registrazione con l inserimento dei dati personali. Alla fine della procedura gli alunni potranno 3

4 stampare username e password come promemoria e verificare che, tornando sull home page e digitando di nuovo l URL, inserendo i propri dati, proseguendo su accedi, troveranno la loro di benvenuto. 4^ FASE (in laboratorio) TEMPI: i tempi di questa fase variano a seconda dei contenuti affrontati da ogni gruppo di lavoro, considerando anche i tempi di attesa delle risposte da parte degli alunni degli altri stati (indicativamente, ore); ruolo del docente: il docente fornisce indicazioni operative ed opera come facilitatore. Per questa fase sarebbe auspicabile la compresenza dei due docenti Il docente di informatica inizialmente illustra agli alunni come gestire la casella creata, analizzando insieme a loro le varie icone poste in alto: leggi, scrivi, rubrica, cartelle, ecc. e guidandoli alla scrittura del primo messaggio di posta. Per verificare la correttezza delle procedure, i bambini proveranno inizialmente a scambiarsi messaggi fra loro, provando anche ad allegare qualche file (vedi procedura allegata). Sarà necessario che il docente di informatica in questa fase ricordi agli alunni il galateo della rete, ossia la Netiquette (già presentato all inizio dell attività;vedi allegato) cioè le principali regole da rispettare quando si utilizza la posta elettronica (ad es. non scrivere con lettere maiuscole, scrivere messaggi brevi, controllare l ortografia ). Successivamente, il docente di informatica proporrà al gruppo classe momenti di riflessione e di arricchimento sulla Netiquette utilizzata nelle dai compagni di viaggio appartenenti a culture diverse. A questo punto si procederà nell invio, digitando il testo da spedire in lingua inglese come proposto e studiato precedentemente. Si potrà continuare nella procedura per inviare le anche con l inserimento di file (vedi precedente allegato). Ogni alunno creerà una cartella nella quale saranno salvate tutte le ricevute dai bambini degli altri paesi, mentre nella cartella posta inviata ogni alunno conserverà quelle spedite. Gli alunni, sia stranieri che italiani, potranno trarre informazioni sullo stile di vita dei loro compagni, arricchendo le loro conoscenze attraverso la condivisione delle diverse notizie. 5^ FASE (in classe) TEMPI: 2 ore; ruolo del docente: propositore e facilitatore Gli allievi, opportunamente sollecitati dalle insegnanti, discutono su quanto sperimentato, sui vantaggi e sui problemi relativi all utilizzo di questo mezzo di comunicazione. Potrebbero emergere i seguenti vantaggi: Annullare le distanze geografiche; Possibilità di comunicare in tempo reale; Possibilità di leggere la posta da qualsiasi luogo; Possibilità di confrontarsi con realtà diverse della propria ed arricchire le proprie conoscenze; Prendere in considerazione punti di vista diversi dai propri, e possibili problemi quali: Possibilità di ricevere posta indesiderata; Limitata capienza della casella di posta elettronica; Possibilità di intrusione di terzi nella propria casella. 6^ FASE (in laboratorio e in classe) TEMPI: 5 ore; ruolo del docente: coordinatore, facilitatore, fornisce indicazioni operative ed aiuta i bambini nell utilizzo degli strumenti. Anche in questa fase è auspicabile la compresenza dei due insegnanti Scopo di questa fase è raccogliere e assemblare il materiale ricevuto dall estero sui vari argomenti. Ogni alunno raccoglie il materiale ricevuto sull argomento a lui assegnato e, utilizzando un programma di videoscrittura, lo assembla in un documento unico e lo salva in una cartella appositamente creata. A questo punto i gruppi di lavoro iniziali si ricostituiscono condividendo e confrontando i documenti creati dai vari membri del gruppo, riunendoli in un unico file di testo. Ci sarà adesso un documento unico dedicato ad ogni nazione coinvolta nel progetto. I bambini sono già in grado di inserire elementi multimediali all interno di un testo, perciò arricchiscono il documento prodotto con immagini e/o suoni (per esempio un demo mp3 dell inno nazionale del Paese a loro assegnato). 4

5 7^ FASE (in laboratorio) TEMPI: 2 ore; ruolo del docente: coordina il lavoro; assume un ruolo di osservazione del rapporto collaborativo e del clima del gruppo di lavoro e verifica l interesse dei bambini nei confronti delle altre culture Scopo di questa fase è la compilazione della Carta d Identità utilizzando il materiale raccolto. (VEDI MODELLO) Con l utilizzo di Paint (o di un altro software di editing grafico) e dello scanner si costruisce la copertina del documento. Nella Carta d Identità prodotta ogni nazione avrà una pagina dedicata costituita dal documento finale prodotto dai gruppi nella fase precedente. Le insegnanti avevano già concordato l impostazione grafica del documento, per cui ora si procede con l assemblaggio dei dati. Nelle ore di compresenza il documento viene stampato e distribuito nella scuola, nonché mandato via mail agli altri paesi. VALUTAZIONE La valutazione verrà effettuata in griglie di osservazione che riguarderanno: I prerequisiti In itinere Obiettivi specifici Obiettivi formativi Competenze attese Questionario di autovalutazione progettuale ALLEGATI Linee guida per l uso della posta elettronica, la conoscenza della Netiquette e la creazione di una casella di posta elettronica Modello per la compilazione di un profilo personale in lingua inglese Modello di Carta d Identità Europea 5

CURRICOLO DI COMPETENZE DI INFORMATICA

CURRICOLO DI COMPETENZE DI INFORMATICA CURRICOLO DI COMPETENZE DI INFORMATICA 1 Competenze in uscita per la classe prima 2 NUCLEI FONDANTI ALFABETIZZAZIONE DI BASE (USO STRUMENTI) OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Accendere e spegnere la

Dettagli

Informatica. Classe Prima

Informatica. Classe Prima Informatica Classe Prima Obiettivo formativo Conoscenze Abilità Conoscere e utilizzare il computer per semplici attività didattiche Conoscere i componenti principali del computer. o Distinguere le parti

Dettagli

Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO

Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI FOEN Anno scolastico 2013-2014 PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI FOEN Denominazione scuola Scuola Primaria Gino Allegri Foen di Feltre Anno scolastico di attuazione del progetto Anno scolastico

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE

ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE ORGANIZZAZIONE MODULARE E PER UNITÀ FORMATIVE AREA DELLE COMPETENZE INFORMATICHE (Ore 96) U.F.C. n. 1 CONCETTI TEORICI DI BASE DELLA TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE Far acquisire conoscenze sulle componenti

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Il social learning con edmodo

Il social learning con edmodo Il social learning con edmodo gestire ed utilizzare una classe virtuale Cos'è edmodo cos è edmodo È un social network adatto per la creazione di comunità di apprendimento; permette di lavorare e mantenere

Dettagli

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA

CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA CURRICOLO PER LE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO INFORMATICA La pervasività dell informatica e il suo essere ormai indispensabile nella vita quotidiana hanno reso necessario l

Dettagli

Istituto Comprensivo Rignano - Incisa INDICAZIONI PER IL CURRICOLO DI INFORMATICA scuola primaria CLASSE PRIMA

Istituto Comprensivo Rignano - Incisa INDICAZIONI PER IL CURRICOLO DI INFORMATICA scuola primaria CLASSE PRIMA Istituto Comprensivo Rignano - Incisa INDICAZIONI PER IL CURRICOLO DI INFORMATICA scuola primaria Utilizzare semplici materiali digitali per l apprendimento e conoscere a livello generale Usare strumenti

Dettagli

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA

PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Scuola primaria di Ponchiera Istituto Comprensivo Paesi Retici Sondrio PREMESSA : CORPO - CUORE contemporanea MENTE PROGETTO MULTIMEDIALITA LE NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALLA DIDATTICA Lo sviluppo delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

Nonni su Internet. VI edizione - a.s. 2007-2008. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Referenti:

Nonni su Internet. VI edizione - a.s. 2007-2008. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Referenti: VI edizione - a.s. 2007-2008 Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Per aderire al progetto contattare: dott.ssa Cecilia Stajano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Pag. 1 di 8 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Disciplina Tecnologie informatiche a.s. 2015/2016 Classe: 1 a Sez. Q,R,S Docente : Prof. Emanuele Ghironi / Prof.Davide Colella Pag. 2 di 8 PERCORSI MULTIDISCIPLINARI/INTERDISCIPLINARI

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

Chip mouse. Primi approcci all uso del computer nelle classi prime

Chip mouse. Primi approcci all uso del computer nelle classi prime UNITA DI APPRENDIMENTO DI INFORMATICA Chip mouse Primi approcci all uso del computer nelle classi prime Quello proposto è un percorso da sviluppare con in bambini di classe prima nel laboratorio di informatica.

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA Premessa L avvio di una nuova esperienza scolastica o il passaggio da una classe all altra dovrebbe avvenire senza cambiamenti bruschi, senza traumi, solo con l entusiasmo di intraprendere

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti Studium.UniCT Tutorial Studenti v. 6 06/03/2014 Pagina 1 Sommario 1. COS È STUDIUM.UniCT... 3 2. COME ACCEDERE A STUDIUM.UniCT... 3 3. COME PERSONALIZZARE IL PROFILO...

Dettagli

Nonni su Internet. VII edizione - a.s. 2008-2009. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Responsabile

Nonni su Internet. VII edizione - a.s. 2008-2009. Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale. Responsabile VII edizione - a.s. 2008-2009 Progetto ideato e organizzato da Fondazione Mondo Digitale Responsabile Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro r.santoro@ mondodigitale.org Per aderire al progetto contattare:

Dettagli

Direzione Didattica Statale di Caluso. Protocollo d accoglienza per alunni stranieri.

Direzione Didattica Statale di Caluso. Protocollo d accoglienza per alunni stranieri. Direzione Didattica Statale di Caluso Protocollo d accoglienza per alunni stranieri. 1 Indice Premessa Finalità Contenuti Prima fase di accoglienza : - domanda di iscrizione; - compiti della segreteria.

Dettagli

Un computer per amico

Un computer per amico UNITA DI APPRENDIMENTO DI INFORMATICA Un computer per amico Quello proposto è un percorso da sviluppare con in bambini di classe SECONDA nel laboratorio di informatica. Alcune delle attività possono essere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro Curricolo verticale COMPETENZE DIGITALI 1 ORIZZONTE DI RIFERIMENTO EUROPEO: COMPETENZA DIGITALE PROFILO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE:

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA. INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima

CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA. INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima Smontare e rimontare oggetti Utilizzare in modo appropriato alcuni oggetti e semplici strumenti Seguire le istruzioni

Dettagli

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE Dalla raccomandazione del parlamento europeo e del consiglio del 18 dicembre 2006 La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

Intenti del laboratorio di informatica

Intenti del laboratorio di informatica Intenti del laboratorio di informatica Il corso di prima alfabetizzazione informatica è finalizzato al superamento del Divario Digitale e alla diffusione delle buone pratiche informatiche tra la popolazione.

Dettagli

Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE

Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE Comune di Stienta Organizzano CORSO D INFORMATICA LIVELLO BASE PRESSO AULA MULTIMEDIALE SCUOLA MEDIA COMUNE DI STIENTA IL MOTORE DI RICERCA CHE TI CERCA VISITA IL SITO HTTP://cerca.gruppo-si.it Premessa:

Dettagli

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7 Sommario Introduzione alle novità 2 PREREQUISITI Porte di comunicazione da abilitare 2 PREREQUISITI - Installazione del certificato 2 Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5 Modalità di accesso

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO

LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2013/14 ATTIVITA EXTRACURRICULARE LABORATORIO INFORMATICO/ PROGETTO GIORNALINO Denominazione del progetto/laboratorio A PORTATA DI MOUSE Responsabile di progetto Analisi

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione

Ministero della Pubblica Istruzione ALLEGATO 3 SCHEDA DI AUTOANALISI: SIAMO UNA SCUOLA INCLUSIVA? Contesto: CLASSE Azioni : DIDATTICA Esperienze/oggetti : STRATEGIE INTEGRANTI E RELAZIONI D AIUTO Quali attività/esperienze servono a favorire

Dettagli

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca ANALISI ESPERIENZE PREGRESSE (da compilare on line entro il 30 marzo 2008) I CARE Imparare Comunicare Agire

Dettagli

L ipertesto multimediale o ipermedia

L ipertesto multimediale o ipermedia Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:45 Pagina 19 multimediale o ipermedia Il programma di scrittura Word, che già conosci, ti permette anche di creare ipertesti multimediali o ipermedia. R Cerchiamo

Dettagli

Istituto Comprensivo Scandicci I

Istituto Comprensivo Scandicci I Istituto Comprensivo Scandicci I Esperienza sull uso del computer in due classi quinte della Scuola Primaria Gabbrielli dotata di postazione Internet in tutte le aule. Anno Scolastico 2007-08 Insegnante:

Dettagli

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA PREMESSA Secondo le Linee Guida per l elaborazione dei Piani di Studio Provinciali (2012) la TECNOLOGIA, intesa nel suo

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE E PRIMA CONFIGURAZIONE DI EDILCONNECT PER I CONSULENTI

GUIDA DI INSTALLAZIONE E PRIMA CONFIGURAZIONE DI EDILCONNECT PER I CONSULENTI 1 GUIDA DI INSTALLAZIONE E PRIMA CONFIGURAZIONE DI EDILCONNECT PER I CONSULENTI Introduzione Dal 24 ottobre è possibile per i consulenti effettuare l installazione e la configurazione del nuovo applicativo

Dettagli

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1

GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 GESTIONE DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - PEC GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

Scrutinio Argo Software s.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

Scrutinio Argo Software s.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 INDICE INDICE...2 PREMESSA...3 MENÙ PRINCIPALE...4 ICONE UTILIZZATE PER ACCEDERE ALLE PROCEDURE PIÙ FREQUENTEMENTE USATE...5 ICONE UTILIZZATE NELLE PROCEDURE DI STAMPA...6 SISTEMA...7 SCRUTINI...7 CARICAMENTO

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Introduzione La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi on-line. Per chi accede come studente, essa

Dettagli

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE...

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... Direzione Formazione Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... 3 4. LA STRUTTURA DELL AREA DI LAVORO

Dettagli

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2 A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Indice 1.0 Primo accesso in piattaforma...3 1.1 Partecipanti, Login come corsista (per vedere

Dettagli

Percorso Apprendisti MODULO BASE ORE: 40

Percorso Apprendisti MODULO BASE ORE: 40 ACCOGLIENZA Percorso Apprendisti MODULO BASE ORE: 40 Presentazione del percorso formativo, comunicazione del programma e dell organizzazione del percorso. Valutazione del livello d ingresso e definizione

Dettagli

NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA

NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA ISTITUTO COMPRENSIVO NETTUNO IV PROGETTO IN CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA L ABC DEL PC INSEGNANTE: MASSICCI PAOLA MOTIVAZIONE Molti bambini di oggi vivono in un contesto esperienziale

Dettagli

Associazione Nazionale Docenti

Associazione Nazionale Docenti www.associazionedocenti.it and@associazionedocenti.it Didattica digitale Le nuove tecnologie nella didattica Presentazione del Percorso Formativo Il percorso formativo intende garantire ai Docenti il raggiungimento

Dettagli

Sede: Misano di Gera d Adda. Ordine di scuola: Scuola Primaria. Titolo del progetto: Informatica Scuola Primaria

Sede: Misano di Gera d Adda. Ordine di scuola: Scuola Primaria. Titolo del progetto: Informatica Scuola Primaria Sede: Misano di Gera d Adda Ordine di scuola: Scuola Primaria Titolo del progetto: Informatica Scuola Primaria Docente responsabile: Simona Pontoglio Destinatari: tutti gli alunni della scuola Docenti

Dettagli

hi-com software realizzato da Hi-Think

hi-com software realizzato da Hi-Think software realizzato da Hi-Think Pag 1 introduzione Hi-com è il programma di Hi-Think che soddisfa l'esigenza di chi, lavorando in ufficio o fuori ufficio, deve avere o scambiare con la propria azienda

Dettagli

RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE. a.s 2013-2014

RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE. a.s 2013-2014 RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE a.s 2013-2014 Plesso Referente Marzana prof. Angelo Longobardi_ vedi allegato A Novaglie ins. Maria Angela Cazzola_vedi allegato B

Dettagli

CONOSCI MEGLIO IL WEB.

CONOSCI MEGLIO IL WEB. CONOSCI MEGLIO IL WEB. CONOSCI MEGLIO IL WEB. di Stefania Pompigna Il mondo virtuale offre infinite opportunità ed infinite insidie. E meglio scoprirle, capirle ed impararle. GUIDA SULLA TORTUOSA STRADA

Dettagli

Exchange Box Manuale. Operativo

Exchange Box Manuale. Operativo Exchange Box Manuale Operativo Manuale Exchange Box_Rev. 04 del 12/05/2015 Exchange Box permette di accedere in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo alle informazioni aziendali. I vostri dati sono

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 9 Servizio di Aggiornamento del prontuario on line FFPWeb Versione 1 del 23/01/2005 Guida all uso di FPF Servizio di Aggiornamento del Prontuario - ver. 1 Pagina 1 Procedura

Dettagli

Exchange Box Manuale. Operativo

Exchange Box Manuale. Operativo Exchange Box Manuale Operativo P03DS214AT02_Rev. 03 del 18/03/2015 Exchange Box permette di accedere in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo alle informazioni aziendali. I vostri dati sono ospitati

Dettagli

Posta elettronica. Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net

Posta elettronica. Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net Posta elettronica Per esercitarti su questa parte puoi consultare l Esercitazione 3 su www.self-pa.net Che cos è e a cosa serve È uno dei principali servizi di Internet e consente di scambiare corrispondenza

Dettagli

Il tutor è a disposizione per ogni chiarimento

Il tutor è a disposizione per ogni chiarimento INDICAZIONI PER ESSERE OPERATIVI Alcune istruzioni per rendervi la vita più facile e accedere alle risorse del percorso online di Sociologia intuitivamente Il tutor è a disposizione per ogni chiarimento

Dettagli

Reference Outlook (versione Office XP)

Reference Outlook (versione Office XP) Reference Outlook (versione Office XP) Copyright Sperlinga Rag. Alessio., tutti i diritti riservati. Questa copia è utilizzabile dallo studente soltanto per uso personale e non può essere impiegata come

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Classi quarta e quinta. Obiettivi specifici di apprendimento. Scuola secondaria

Classi quarta e quinta. Obiettivi specifici di apprendimento. Scuola secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILLONGO COMMISSIONE DIDATTICA CON LE NUOVE TECNOLOGIE Proposta di curriculum per l insegnamento dell informatica nella scuola primaria e secondaria di primo grado Si legge ne I

Dettagli

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale La posta elettronica ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Posta elettronica E mail Elettronica Posta In questo argomento del nostro corso impareremo

Dettagli

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica

Consiglio regionale della Toscana. Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica Consiglio regionale della Toscana Regole per il corretto funzionamento della posta elettronica A cura dell Ufficio Informatica Maggio 2006 Indice 1. Regole di utilizzo della posta elettronica... 3 2. Controllo

Dettagli

Internet ed i servizi di posta elettronica

Internet ed i servizi di posta elettronica Corso di introduzione all informatica Sommario Internet ed i servizi di posta elettronica Gaetano D Aquila La posta elettronica ed Outlook Express Sito internet del corso Prenotazione esami 2 Un po di

Dettagli

Sommario. Introduzione... 11

Sommario. Introduzione... 11 Introduzione... 11 1. Prima di cominciare... 13 Da Windows a Windows 7...13 Le novità di Windows 7...15 La barra delle applicazioni...16 Il menu Start...17 Gli effetti Aero...18 Windows 7 e il Web...19

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE PER RAGIONIERI E GEOMETRI

ISTITUTO TECNICO STATALE PER RAGIONIERI E GEOMETRI ISTITUTO TECNICO STATALE PER RAGIONIERI E GEOMETRI GAETANO MARTINO via delle Isole Curzolane, 71-00139 ROMA XII Distretto Tel. O6.87189842 - fax 06.87198602 - e-mail istmart@tin.it PROGETTO DI RICERCA

Dettagli

HextraFAX. Guida all installazione e all utilizzo. Ultimo aggiornamento: febbraio 2012. Hextra Srl 2012 All rights reserved

HextraFAX. Guida all installazione e all utilizzo. Ultimo aggiornamento: febbraio 2012. Hextra Srl 2012 All rights reserved HextraFAX Guida all installazione e all utilizzo Ultimo aggiornamento: febbraio 2012 Hextra Srl 2012 All rights reserved SOMMARIO 1. Installazione a. Prerequisiti b. Dowload Software c. Installazione 2.

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica 11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica a cura di Gian Piero Benente Le competenze necessarie al docente di tecnologia e informatica della scuola elementare e della

Dettagli

Guida informatica per l associazione #IDEA

Guida informatica per l associazione #IDEA Guida informatica per l associazione #IDEA Questa guida vi spiegherà come utilizzare al meglio gli strumenti informatici che utilizza l associazione #IDEA in modo da facilitare il coordinamento con tutti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INFORMATICA (biennio) Docente: DI SIMONE PINA Disciplina: INFORMATICA (biennio) Classi PRIME SEZ. A-B-C-D a.s : 2013 14 OBIETTIVI DIDATTICI FINALI Coincidono con l acquisizione

Dettagli

Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO

Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO Prof. Paolo Seclì EDUCAZIONE MOTORIA: SCUOLA E TERRITORIO NUOVI ORIZZONTI NON SEMPRE TUTTI I DOCENTI SVOLGONO CON REGOLARITÀ DURANTE L A. S. L EDUCAZIONE MOTORIA. NON SEMPRE LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE

SEZIONE A: Traguardi formativi COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE ATTIVITA OPERATIVE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: tutte DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte La competenza digitale è ritenuta dall Unione Europea competenza chiave, per la sua importanza e pervasività nel mondo d oggi. L approccio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "EUROPA" 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2. telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE EUROPA 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2. telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "EUROPA" 48018 FAENZA - Via degli Insorti, 2 telefono (0546) 28394 - fax (0546) 25816 http://www.iceuropa.it - e-mail: raic809002@istruzione.it PEC: raic809002@pec.istruzione.it

Dettagli

TECNOLOGIA - SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA - SCUOLA PRIMARIA TECNOLOGIA - SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno esplora e interpreta il mondo fatto dall uomo, individua le funzioni di un artefatto e di una semplice macchina, usa oggetti

Dettagli

PROGETTO INFORMATICA

PROGETTO INFORMATICA PROGETTO INFORMATICA DIVERTIAMOCI CON UN CLIK! Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti.

Dettagli

ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI

ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI ATTIVITÁ MODULARI PER ADULTI Il Centro Territoriale Permanente (CTP) per la formazione e l istruzione in età adulta, operativo presso il nostro istituto si pone i seguenti obiettivi: affronta il tema della

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Introduzione La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi on-line. Per chi accede come studente, essa

Dettagli

ORDINE DI SERVIZIO N. 4/2014. www.motorizzazionetorino.it Area Personale

ORDINE DI SERVIZIO N. 4/2014. www.motorizzazionetorino.it Area Personale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistici Direzione Generale Territoriale del Nord-Ovest Ufficio Motorizzazione Civile

Dettagli

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva

Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva Istituto Comprensivo M. Anzi di Bormio Scuola Primaria di S. Antonio Valfurva DI TUTTE LE CLASSI DEL PLESSO DI S. ANTONIO a. s. 2014/2015 Le insegnanti del Plesso già nel mese di giugno avevano verificato

Dettagli

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D

I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D I M P O S T A R E U N A C C O U N T D I P O S T A C O N M O Z I L L A T H U N D E R B I R D C O N F I G U R A R E L A M A I L 1) Aperto il programma, cliccare su strumenti > impostazioni account. 2) Si

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

W@DOM. Il Portale Documentale. Note Operative. Distribuzione Documenti on Line. Finpro Soc.Coop.

W@DOM. Il Portale Documentale. Note Operative. Distribuzione Documenti on Line. Finpro Soc.Coop. W@DOM Il Portale Documentale Distribuzione Documenti on Line Note Operative Pagina 1 di 7 Sommario W@DOM Distribuzione Documenti On Line... 3 Descrizione... 3 Home Page e Accesso all Applicazione... 3

Dettagli

Microsoft Excel Lezione 2

Microsoft Excel Lezione 2 Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Excel Lezione 2 Esercitatore: Fabio Palopoli Formattazione del foglio di lavoro Cella [1/4 1/4] Formati numerici: menu Formato/Celle, scheda Numero Pulsante

Dettagli

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Il mondo intorno a noi. Ordine scolastico. Professionale. Proponenti. Marco Lega

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Il mondo intorno a noi. Ordine scolastico. Professionale. Proponenti. Marco Lega Scheda Progetto Dati generali Nome progetto Il mondo intorno a noi Ordine scolastico Professionale Proponenti Marco Lega Data Inizio 15/01/2015 Data Fine 19/03/2015 Destinatari 27 studenti classe 2N Ipia

Dettagli

PROPOSTA DI CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA. Classi 1, 2, 3, 4, 5

PROPOSTA DI CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA. Classi 1, 2, 3, 4, 5 VI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PADOVA BRUNO CIARI PROPOSTA DI CURRICOLO DI TECNOLOGIA E INFORMATICA Classi 1, 2, 3, 4, 5 SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DI TECNOLOGIA \ INFORMATICA Classe 1 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Scheda ALFA1: COSA SAI DEL COMPUTER?

Scheda ALFA1: COSA SAI DEL COMPUTER? Classe terza elementare Obiettivi: 1. favorire la conoscenza del computer nelle sue parti e nei suoi comandi principali per utilizzarlo come strumento di approfondimento interdisciplinare. 2. Promuovere

Dettagli

6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX

6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX 6HQRQVLDYYLDDXWRPDWLFDPHQWHIDUHFOLFVX LE FUNZIONALITÀ DELLE LAVAGNE INTERATTIVE MULTIMEDIALI (LIM) LIM e nuove tecnologie nella scuola Nell ambito del progetto del Gruppo RCS di predisposizione di strumenti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario.

Il traffico dati utilizzato per Tua Mail contribuisce ad erodere le eventuali soglie dati previste dal piano tariffario. Manuale dell utente Da oggi con TuaMail puoi avere la tua casella mail sempre con te, sul tuo videofonino 3. Potrai leggere la tua posta, scrivere mail ai tuoi contatti della rubrica e visualizzare gli

Dettagli

Portale Fornitori. Manuale utente. fornitori.snam.it

Portale Fornitori. Manuale utente. fornitori.snam.it Portale Fornitori Manuale utente fornitori.snam.it Indice Introduzione Area pubblica Fruizione dei contenuti Accesso fornitore Tipologie di utenze Ricerca Master esistente Registrazione Login e password

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani Ferrara Curricolo 2014/2015 Infanzia-Primaria-Secondaria di I grado COMPETENZE DIGITALI

Istituto Comprensivo Statale Don Lorenzo Milani Ferrara Curricolo 2014/2015 Infanzia-Primaria-Secondaria di I grado COMPETENZE DIGITALI Dal Curricolo Scuola Primaria e Secondaria di I grado di Franca Da Re Indicazioni Nazionali 2012 La competenza digitale è ritenuta dall Unione Europea competenza chiave, per la sua importanza e pervasività

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE Anno Scolastico 2014-2015 Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

IL SISTEMA APPLICATIVO WORD

IL SISTEMA APPLICATIVO WORD Programma di Alfabetizzazione informatica Corso di II^ livello a.s. 2014/2015 IL SISTEMA APPLICATIVO WORD Approfondimenti del Menu pricipale di Word : inserisci, formato, strumenti Personalizzazione di

Dettagli

ScholaRes. Orior Tecnologie. www.oriortecnologie.it. Face The Future

ScholaRes. Orior Tecnologie. www.oriortecnologie.it. Face The Future ScholaRes Orior Tecnologie www.oriortecnologie.it Face The Future Sommario ScholaRes... 3 Moduli... 3 Sicurezza Dati e Tecnologia... 4 Anagrafe... 5 Modulo Messaggi... 6 Registro di Classe... 7 Registro

Dettagli

CORSO 01: INFORMATICA DI BASE

CORSO 01: INFORMATICA DI BASE CORSO 01: INFORMATICA DI BASE PARTIRE DA ZERO 1.01 Hardware e Software 1.02 Conoscere l'hardware USARE IL PC con WINDOWS VISTA e 7(Seven) 1.03 Usare il sistema operativo Windows 7 e Vista 1.04 Controllare

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione Per accedere ad un applicazione Per accedere al sistema informatico TaleteWeb da qualsiasi browser è necessario digitare l indirizzo fornito dall

Dettagli