TECNICA FERROVIARIA. Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani. Segreteria Tecnica. Programma del 1 corso di. Luogo del corso: Roma

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TECNICA FERROVIARIA. Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani. Segreteria Tecnica. Programma del 1 corso di. Luogo del corso: Roma"

Transcript

1 Segreteria Tecnica Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani Programma del 1 corso di TECNICA FERROVIARIA Luogo del corso: Roma Date del corso: dal 4 novembre al 3 dicembre 2010 Durata del corso: 40 ore

2 Indice Indice... 2 Obiettivi del corso di tecnica ferroviaria... 3 Programma del corso... 5 Costo del corso Modalità di iscrizione Modulo di iscrizione Presentazione del CIFI Riepilogo del programma del corso CIFI di tecnica ferroviaria

3 Obiettivi del corso di tecnica ferroviaria Il corso di tecnica ferroviaria si prefigge l obiettivo di affinare le conoscenze tecnico-specialistiche basilari in materia ferroviaria per il personale dipendente delle società private e degli Enti Locali, i liberi professionisti, gli studenti e per tutti coloro che sono interessati, per lavoro o per cultura, a tali aspetti. Gli obiettivi e le finalità del corso sono: Fornire gli elementi di conoscenza di base della progettazione, della costruzione e dell esercizio dei sistemi ferroviari; Far conoscere i sistemi, le tecnologie, le normative e le figure professionali coinvolte nell ambiente ferroviario; La struttura del corso, il cui programma è riportato nel capitolo successivo, è impostata in modo da coprire i più importanti aspetti legati a: L infrastruttura ferroviaria e la normativa (modulo 1); I veicoli e l orario ferroviario (modulo 2); La progettazione e l esecuzione dei lavori (modulo 3); L esercizio ferroviario in tempo reale (modulo 4); Le lezioni saranno tenute da docenti selezionati dal CIFI tra i migliori esperti del settore. Le lezioni del corso si terranno presso la sede di Roma del CIFI 3

4 ubicata in via Giovanni Giolitti 48 (stazione Termini) Roma. Le date e gli orari sono riportati nel seguito. Ai partecipanti sarà fornito il testo Elementi generali dell esercizio ferroviario, edizioni CIFI. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione a chi avrà partecipato ad almeno l 80% delle lezioni previste. Per maggiori informazioni è possibile contattare il CIFI ai recapiti: Segreteria Tecnica CIFI Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani Via Giovanni Giolitti, Roma Tel Fax

5 Programma del corso MODULO 1 (3 LEZIONI 12 ORE) 1 A LEZIONE: DATA 4 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: INTRODUZIONE AL CORSO, L ATTUALITÀ DEL SISTEMA FERROVIARIO, INTRODUZIONE TECNICA GENERALE, IL SEGNALAMENTO FERROVIARIO DOCENTE: ING. LUCA FRANCESCHINI INTRODUZIONE AL CORSO (VISIONE DI INSIEME DEL CORSO E DESCRIZIONE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI). L ATTUALITÀ DEL SISTEMA FERROVIARIO (INQUINAMENTO E CONGESTIONE STRADALE). INTRODUZIONE TECNICA GENERALE ALL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA (OPERE CIVILI, ARMAMENTO, TRAZIONE ELETTRICA, SEGNALAMENTO, TELECOMUNICAZIONI. LE LOCALITÀ DI SERVIZIO), AL MATERIALE ROTABILE (CARATTERISTICHE ED INTERAZIONE CON L INFRASTRUTTURA) ED AI REGOLAMENTI (QUADRO NORMATIVO). LA MARCIA DEI TRENI (IL PROGETTO E L ESERCIZIO FERROVIARIO NELL OTTICA DELL OBIETTIVO FINALE: L ORARIO FERROVIARIO). IL SEGNALAMENTO FERROVIARIO: I REGIMI DI CIRCOLAZIONE (IL GIUNTO TELEGRAFICO, IL BLOCCO TELEFONICO, IL BLOCCO ELETTRICO MANUALE, IL BLOCCO ELETTRICO AUTOMATICO, IL BLOCCO ELETTRICO AUTOMATICO BANALIZZATO, IL BLOCCO CONTA ASSI, REGIMI PARTICOLARI, L ERTMS, IL BLOCCO MOBILE), E I SISTEMI DI ESERCIZIO (DIRIGENZA LOCALE, DIRIGENZA CENTRALE, DIRIGENZA UNICA, DIRIGENZA CENTRALE OPERATIVA). 2 A LEZIONE: DATA 5 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: LA NORMATIVA FERROVIARIA DOCENTE: ING. DOMENICO RONZINO LA RETE FERROVIARIA NAZIONALE. IL QUADRO 5

6 NORMATIVO ITALIANO ED EUROPEO. L ANSF: FUNZIONI ED AMBITI DI ATTIVITÀ. LICENZE. CERTIFICATI DI SICUREZZA. IL SISTEMA INTEGRATO GESTIONE E SICUREZZA. 3 A LEZIONE: DATA 11 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: CAPACITÀ DELLE LINEE E DEI NODI FERROVIARI DOCENTE: PROF. GABRIELE MALAVASI POTENZIALITÀ DI CIRCOLAZIONE (CONCETTO D POTENZIALITÀ, POTENZIALITÀ CON SISTEMI A BLOCCO FISSO), CIRCOLAZIONE IN STAZIONE (CRITERI DI SICUREZZA, UTILIZZAZIONE DEGLI ITINERARI DI INGRESSO E DI USCITA), CAPACITÀ DI CIRCOLAZIONE DI UN NODO SEMPLICE (CONDIZIONE GENERALE DI VERIFICA DI UN NODO, VERIFICA DEL NODO SEMPLICE), CENNI SULLA CAPACITÀ DI CIRCOLAZIONE DI UN NODO COMPLESSO (NODO SEMPLICE E NODO COMPLESSO, ITINERARI E MATRICE DEGLI ITINERARI, CRITERI DI VERIFICA). MODULO 2 (3 LEZIONI 12 ORE) 4 A LEZIONE: DATA 12 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: IL MATERIALE ROTABILE DOCENTE: PROF. RICCARDO LICCIARDELLO FUNZIONI E REQUISITI PRINCIPALI DEL MATERIALE ROTABILE VISTO COME SOTTOSISTEMA DEL SISTEMA FERROVIARIO. CARATTERISTICHE TECNICHE ED ELEMENTI COSTITUTIVI. APPROFONDIMENTO DEGLI ASPETTI MECCANICI E DEI RELATIVI CRITERI PROGETTUALI: CENNI SU TRAZIONE E FRENATURA (CARATTERISTICA IDEALE DI TRAZIONE, TRAZIONE DIESEL ED ELETTRICA, TRASMISSIONE DEL MOTO, SISTEMI DI FRENATURA); CENNI DI DINAMICA DI MARCIA (STABILITÀ DI MARCIA IN RETTIFILO, ASSETTO DEI CARRELLI IN CURVA, EFFETTI DEI DIFETTI DI BINARIO). ASPETTI PRINCIPALI DELLA VALUTAZIONE DEL MATERIALE ROTABILE AI FINI DELL'IMMISSIONE IN SERVIZIO. 6

7 5 A LEZIONE: DATA 18 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: LA COMMERCIALIZZAZIONE DELLA CAPACITÀ FERROVIARIA E LA TRACCIATURA DEGLI ORARI DOCENTE: ING. SARO BATTAGLIA PARTE 1) LA LIBERALIZZAZIONE DELL ACCESSO ALL INFRASTRUTTURA FERROVIARIA, LE REGOLE DEL MERCATO IN ITALIA: IL PROSPETTO INFORMATIVO DI RETE, CONDIZIONI DI ACCESSO ALL INFRASTRUTTURA,, GLI ACCORDI INTERNAZIONALI PER L ALLOCAZIONE DELLA CAPACITÀ. PARTE 2) CONOSCERE L INFRASTRUTTURA PER RICHIEDERE LA CAPACITÀ: ESTENSIONE DELLA RETE,, ALLEGATI DEL PIR, PLANIMETRIE TEMATICHE. PARTE 3) FUNZIONE DELL ORARIO FERROVIARIO: COME SI CALCOLA UNA TRACCIA ORARIO, VINCOLI PER LA PROGETTAZIONE DI UNA TRACCIA ORARIO, MODIFICA DELLE TRACCE NEL CORSO DI VALIDITÀ DELL ORARIO. PARTE 4) DALLA TRACCIA ORARIO PROGRAMMATA AL TRENO IN CIRCOLAZIONE. PARTE 5) VOLUMI DI PRODUZIONE. 6 A LEZIONE: DATA 19 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: TURNI DEL MATERIALE ROTABILE E DEL PERSONALE DOCENTE: ING. PAOLO LANERI 1) LE RISORSE ED I VINCOLI: I ROTABILI, L EQUIPAGGIO TRENO, L ORARIO, LE REGOLE CONTRATTUALI. 2) LA PIANIFICAZIONE: LA RIPARTIZIONE NAZIONALE, LE RELAZIONI INDUSTRIALI, GLI STRUMENTI DI PROGRAMMAZIONE. 3)LA PIANIFICAZIONE GESTIONE PAYROLL GESTIONE: GLI STRUMENTI DI GESTIONE, LA FORMAZIONE TURNI MAC DEGLI ALLACCIAMENTI, LA DEFINIZIONE E GESTIONE DEL TURNO. 4)IL CONTROLLO: LE ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO, FABBISOGNO ESERCIZIO CO NTROLLO DI GESTIONE GLI INDICATORI DI 7

8 PRESTAZIONE. MODULO 3 (3 LEZIONI 12 ORE) 7 A LEZIONE: DATA 25 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: IL PROJECT MANAGEMENT DOCENTI: ING. PIER LUIGI GUIDA, ING. LUCA FRANCESCHINI CONOSCENZE DI CONTESTO (PROGETTO, PROJECT MANAGEMENT, PROGRAM MANAGEMENT, PROCESSI DI PROJECT MANAGEMENT AVVIO, PIANIFICAZIONE, ESECUZIONE, CONTROLLO, CHIUSURA, APPROCCIO SISTEMICO E INTEGRAZIONE, CONTESTO E STAKEHOLDER, CICLO DI VITA, CRITERI DI SUCCESSO, STRATEGIE, REQUISITI ED OBIETTIVI, VALUTAZIONE), CONOSCENZE TECNICHE E METODOLOGICHE (STRUTTURE GERARCHICHE, GESTIONE DI: RISCHI E OPPORTUNITÀ, AMBITO, CONFIGURAZIONE E MODIFICHE, COSTI, RISORSE, TEMPI E VALUTAZIONE AVANZAMENTO, CONTRATTUALISTICA E ACQUISTI, DOCUMENTAZIONE E REPORTISTICA, QUALITÀ), CONOSCENZE MANAGERIALI DI BASE (SISTEMA QUALITÀ, SICUREZZA, SALUTE E AMBIENTE, FINANZA E ASPETTI LEGALI, STRUTTURE ORGANIZZATIVE E PROGETTI, GESTIONE PROCESSI DI CAMBIAMENTO, GESTIONE DELLE COMUNICAZIONI, STANDARD E NORMATIVE), CONOSCENZE COMPORTAMENTALI (LEADERSHIP, NEGOZIAZIONE, TEAM WORKING, TEAM BUILDING, PROBLEM SOLVING, ORIENTAMENTO AL RISULTATO, CONFLITTI E CRISI, MOTIVAZIONE, ETICA). 8 A LEZIONE: DATA 26 NOVEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: LO STUDIO DI FATTIBILITÀ COME FASE PRELIMINARE DI UN PROGETTO DI TRASPORTO. DOCENTE: ING. SALVATORE D ALFONSO PARTE 1) ANALISI DEL CONTESTO TRASPORTISTICO: ANALISI DELLA SITUAZIONE ATTUALE, COSTRUZIONE DEGLI SCENARI FUTURI, SIMULAZIONE DEGLI SCENARI. PARTE 2) LA FASE 8

9 PROGETTUALE: PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO, DELL INFRASTRUTTURA E DEL MATERIALE ROTABILE. IL MODELLO DI ESERCIZIO FUTURO. CENNI ALLE MODALITÀ DI MINIMIZZAZIONE DELLE RISORSE DI ESERCIZIO IN FASE DI COSTRUZIONE. PARTE 3) LA FASE DELLE VALUTAZIONI E DELLE SCELTE: ANALISI FINANZIARIA, ANALISI ECONOMICA, ANALISI MULTICRITERIA. ESEMPI DI APPLICAZIONI A CASI REALI. 9 A LEZIONE : DATA 2 DICEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA CONTENUTI: FASI DI UN PROGETTO, GESTIONE DELLA SICUREZZA, PROJECT MANAGEMENT: APPLICAZIONE PRATICA, FATTORI DI SUCCESSO DI UN PROGETTO. DOCENTE: ING. FRANCESCO OLIVIERI PARTE 1) FASI DI UN PROGETTO: PROGETTAZIONE, AFFIDAMENTO LAVORI, DIREZIONE LAVORI, ATTIVAZIONE IMPIANTI FERROVIARI. PARTE 2) GESTIONE DELLA SICUREZZA: FIGURE CHIAVE DELLA SICUREZZA, STRUMENTI OPERATIVI. PARTE 3) PROJECT MANAGEMENT, APPLICAZIONE PRATICA: STRUTTURA OPERATIVA DI UN TEAM DI COMMESSA, INTERFACCE DEL TEAM DI COMMESSA, STRUMENTI DI GESTIONE INTERNI, STRUMENTI DI GESTIONE ESTERNI. PARTE 4) FATTORI DI SUCCESSO DI UN PROGETTO: LA SQUADRA, IL SISTEMA, L INFORMAZIONE, LA GESTIONE DEL PROBLEMA. MODULO 4 (1 LEZIONE 4 ORE) 10 A LEZIONE: DATA 3 DICEMBRE 2010 SEDE: VIA GIOVANNI GIOLITTI, 48 (STAZIONE TERMINI) ROMA + SALA ACC DI ROMA TERMINI CONTENUTI: VISITE TECNICHE ALL APPARATO CENTRALE DI ROMA TERMINI ED ALLA SALA DEL CONTROLLO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLA LINEA ALTA VELOCITÀ ROMA - NAPOLI. ACCOMPAGNATORE: ING. LUCA FRANCESCHINI VISITE TECNICHE DI ISTRUZIONE: 1) PRESSO L APPARATO CENTRALE A CALCOLATORE CHE COMANDA E CONTROLLA LA CIRCOLAZIONE DELLA PRINCIPALE 9

10 STAZIONE DEL NODO FERROVIARIO DI ROMA; 2) ALLA SALA DEL CONTROLLO DELLA CIRCOLAZIONE DELLA LINEA AD ALTA VELOCITÀ ROMA NAPOLI. L OBIETTIVO DELLA VISITA È FISSARE I PIÙ IMPORTANTI CONCETTI RIGUARDANTI L ESERCIZIO FERROVIARIO APPRESI DURANTE IL CORSO. TEST DI GRADIMENTO DEI DOCENTI E DEGLI ARGOMENTI TRATTATI AL CORSO. 10

11 Costo del corso Il corso completo comprende: 40 ore di lezione (10 lezioni da 4 ore ciascuna); 1 copia del libro Elementi generali dell esercizio ferroviario ; Attestato di partecipazione; Il costo della partecipazione è di: Euro 420 (Euro iva) ai soci CIFI o ai dipendenti dei soci collettivi CIFI Euro 480 (Euro iva) ai non soci CIFI Euro 300 (Euro iva) agli studenti. Per le iscrizioni effettuate entro il 22 ottobre 2010 è previsto l importo ridotto di: Euro 360 (Euro iva) per i soci CIFI o i dipendenti dei soci collettivi CIFI Euro 420 (Euro iva) per i non soci CIFI Euro 240 (Euro iva) per gli studenti. 11

12 Modalità di iscrizione Per iscriversi al corso o alle singole lezioni è necessario compilare e firmare il modulo riportato di seguito ed inviarlo per posta, fax, o consegnarlo ai recapiti indicati sul modulo stesso. Insieme al modulo deve essere allegata la ricevuta dell avvenuto pagamento da effettuarsi secondo le modalità previste nel modulo stesso. Le prenotazioni devono essere effettuate entro e non oltre il giorno 22 ottobre 2010 utilizzando le tariffe ridotte. In caso di disdetta da parte dell iscritto è possibile ottenere: Il 90 % di quanto versato, se la disdetta viene inviata entro e non oltre il 22 ottobre 2010; Nessun rimborso oltre il termine del 22 ottobre Il CIFI confermerà agli iscritti l effettuazione del corso entro il 29 ottobre Il CIFI si riserva di non effettuare il corso in caso di non raggiungimento del numero minimo degli iscritti: in questo caso sarà rimborsata l intera quota di iscrizione. È possibile iscriversi al corso oltre il termine del 22 ottobre al prezzo intero e fino ad esaurimento dei posti disponibili. Non è previsto il rimborso delle quote versate in caso di disdetta da parte dell iscritto. Prima di effettuare l iscrizione nel periodo dopo il 22 ottobre, è opportuno contattare il CIFI per avere conferma dell avvio del corso. 12

13 Modulo di iscrizione Al Primo corso di formazione in tecnica ferroviaria di Roma, dal 4 novembre al 3 dicembre 2010 (da compilare e inviare per posta ordinaria o via o via fax o consegnare al CIFI) Richiedente: (Cognome e Nome o ragione sociale).. Indirizzo:. C.F. e/o P. I.V.A.:. (L inserimento della Partita I.V.A. o del Codice Fiscale è obbligatorio) Telefono: .. Socio: individuale, collettivo, dipendente di socio collettivo, non socio, studente (in questo caso allegare al modulo un certificato di iscrizione alla scuola o all università) Conferma con il presente l iscrizione per (inserire uno o più nominativi nel caso l iscrizione sia effettuata da una società per i propri dipendenti): Cognome e nome: Cognome e nome: Cognome e nome: Cognome e nome: Cognome e nome: Eventuali comunicazioni: Data Firma.. Si allega la ricevuta del versamento di Euro. Effettuato con bonifico bancario, con versamento su conto corrente postale, con pagamento in contanti presso la sede del CIFI. Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani (P.I C.F ) Via Giolitti, Roma - Tel. 06/ / Fs 970/ Fax 06/ Conto corrente postale intestato a Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani. IBAN IT80.O

14 Presentazione del CIFI Il Collegio degli Ingegneri Ferroviari Italiani (C.I.F.I.), fondato nel 1899, è una delle Associazioni tecniche e professionali più antiche e più importanti d'italia. I suoi scopi principali sono: promuovere l'esame e lo studio delle questioni scientifiche, tecniche, economiche e legislative in materia di trasporti terrestri; intervenire per la migliore soluzione di tali questioni sia presso l'opinione pubblica, sia presso i Poteri esecutivo e legislativo dello Stato, sia presso le Amministrazioni pubbliche e gli Enti privati; valorizzare la funzione degli ingegneri e degli esperti dei trasporti e contribuire alla loro elevazione culturale; studiare, coordinare e sostenere gli interessi degli Ingegneri e degli esperti dei trasporti per contribuire al riconoscimento della loro attività professionale; concorrere al miglioramento della cultura tecnica e dell'addestramento e perfezionamento professionale degli addetti all'industria dei trasporti terrestri. Il Collegio, che unisce circa 2200 Soci individuali, che si occupano di trasporti terrestri, è sempre stato presieduto da personalità eminenti nel campo della Scienza e della Tecnica dei trasporti: come soci individuali si possono iscrivere, in base al nuovo statuto, sia gli ingegneri come soci ordinari che non ingegneri come soci aggregati; inoltre si possono iscrivere gli studenti d'ingegneria come soci juniores. Al Collegio aderiscono, quali Soci collettivi, oltre 130 Aziende industriali e di trasporti nonché alcuni Istituti Universitari ed Ordini degli Ingegneri. L'attività del CIFI ha carattere fondamentalmente culturale e di sostegno morale alla professione. Nel campo editoriale il CIFI cura la pubblicazione di due periodici: Ingegneria Ferroviaria, Rivista mensile di Tecnica ed Economia dei Trasporti ad alto livello e La Tecnica Professionale, Raccolta mensile di 14

15 studi e notizie per l'istruzione ferroviaria, dedicata al personale delle varie categorie. Nello stesso campo il Sodalizio cura altresì la pubblicazione di libri e monografie di interesse scientifico tecnico e professionale. Notevole è anche l'azione che il CIFI sviluppa mediante convegni e conferenze tendenti a studiare e discutere questioni che presentano particolare interesse e carattere di attualità, Il CIFI organizza inoltre corsi d'istruzione e di aggiornamento professionale, corsi di organizzazione e gestione aziendale, nonché viaggi collettivi di istruzione, e conferisce anche premi periodici tendenti ad incoraggiare gli studi e le ricerche sui trasporti terrestri. Una Biblioteca Sociale, dotata di un buon numero di opere e di riviste di carattere essenzialmente ferroviario, è a disposizione degli studiosi. Infine il CIFI sviluppa una notevole attività di incoraggiamento alla pubblicazione ed allo studio elargendo sia premi ai migliori articoli pubblicati sulle riviste Ingegneria Ferroviaria e La Tecnica Professionale, sia Borse di studio a favore dei neolaureati e dei figli dei Soci, o dei Dipendenti del Ministero dei Trasporti e delle Ferrovie e Tramvie exconcesse. L'organizzazione del Sodalizio è fondata, oltre che sugli Organi centrali, anche su Sezioni periferiche che svolgono, nel loro ambito, una propria attività; essa è più ampiamente illustrata nello Statuto e la sua struttura è evidenziata nell organigramma. Ha aderito sin dalla sua fondazione alla Unione delle Associazioni degli Ingegneri Ferroviari Europei (UEEIV), che comprende attualmente ventiquattro organizzazioni di vari paesi dell Europa. 15

16 Riepilogo del programma del corso CIFI di tecnica ferroviaria LEZIONE MODULO TITOLO DATA INTRODUZIONE AL CORSO, L ATTUALITÀ DEL SISTEMA FERROVIARIO, INTRODUZIONE TECNICA 1 4 NOV 2010 GENERALE, IL SEGNALAMENTO FERROVIARIO 1 2 LA NORMATIVA FERROVIARIA 5 NOV CAPACITÀ DELLE LINEE E DEI NODI FERROVIARI 11 NOV IL MATERIALE ROTABILE 12 NOV LA COMMERCIALIZZAZIONE DELLA CAPACITÀ FERROVIARIA E LA TRACCIATURA DEGLI ORARI 18 NOV TURNI DEL MATERIALE ROTABILE E DEL PERSONALE 19 NOV IL PROJECT MANAGEMENT 25 NOV LO STUDIO DI FATTIBILITÀ COME FASE PRELIMINARE DI UN PROGETTO DI TRASPORTO 26 NOV FASI DI UN PROGETTO, GESTIONE DELLA SICUREZZA, PROJECT MANAGEMENT: APPLICAZIONE 9 2 DIC PRATICA, FATTORI DI SUCCESSO DI UN PROGETTO VISITA TECNICA ALL APPARATO CENTRALE DI ROMA TERMINI ED ALLA SALA DEL CONTROLLO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLA LINEA ALTA VELOCITÀ ROMA - NAPOLI 3 DIC 2010 Le lezioni si terranno dalle ore 9:00 alle ore 13:00 presso la sede centrale del CIFI in via Giovanni Giolitti 48, Roma 16

Programma del 2 e 3 corso di. Luoghi e date dei corsi: Milano, dal 14 aprile al 27 maggio 2011 Bologna, dal 21 aprile al 20 maggio 2011

Programma del 2 e 3 corso di. Luoghi e date dei corsi: Milano, dal 14 aprile al 27 maggio 2011 Bologna, dal 21 aprile al 20 maggio 2011 Programma del 2 e 3 corso di TECNICA FERROVIARIA Luoghi e date dei corsi: Milano, dal 14 aprile al 27 maggio 2011 Bologna, dal 21 aprile al 20 maggio 2011 Durata di ciascun corso: 42 ore 3 marzo 2011 Indice

Dettagli

Programma del 6 corso di TECNICA FERROVIARIA. Luogo e date del corso: Firenze, 21 maggio 12 giugno 2013 Durata del corso: 44 ore

Programma del 6 corso di TECNICA FERROVIARIA. Luogo e date del corso: Firenze, 21 maggio 12 giugno 2013 Durata del corso: 44 ore Programma del 6 corso di TECNICA FERROVIARIA Luogo e date del corso: Firenze, 21 maggio 12 giugno 2013 Durata del corso: 44 ore Revisione 1 del 29 marzo 2013 Indice Obiettivi del corso di tecnica ferroviaria...

Dettagli

Programma del 9 corso di TECNICA FERROVIARIA

Programma del 9 corso di TECNICA FERROVIARIA Programma del 9 corso di TECNICA FERROVIARIA Luogo e date del corso: Palermo, 20 gennaio 29 gennaio 2014 Durata del corso: 40 ore 19 dicembre 2013 Indice Obiettivi del corso di tecnica ferroviaria... 3

Dettagli

Il Project Management nei progetti di infrastrutture di trasporto

Il Project Management nei progetti di infrastrutture di trasporto Con il contributo scientifico di SEZIONE DI BARI Corso di formazione Il Project Management nei progetti di infrastrutture di trasporto 13 aprile 12 maggio 2015 presso R.F.I. S.p.A. - Direzione Territoriale

Dettagli

la nuova ISO 9001:2015

la nuova ISO 9001:2015 punto SICEV presso AICQ-ci Sezione di Bari la nuova ISO 9001:2015 come cambieranno i Sistemi di Gestione Bari, 02 ottobre 2015 SALA Dopolavoro Ferroviario c.so Italia n.112 Bari La revisione dell ISO 9001,

Dettagli

PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO APERTURA ISCRIZIONI DAL 02/03/2015 Il costo completo comprende: 120 ore di lezione; Testi di cultura ferroviaria a scelta del partecipante secondo le modalità riportate a pagina 4; Attestato di partecipazione;

Dettagli

PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Programma del I corso PROGETTAZIONE DI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Luogo e date del corso: Bari, 06 maggio 26 giugno2014 Durata del corso: 120 ore con il patrocinio di Indice Obiettivi del corso...

Dettagli

AREA ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI DI SUPPORTO

AREA ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI DI SUPPORTO AREA ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI DI SUPPORTO IL PROJECT MANANAGEMENT BASE E SOFTWARE APPLICATIVO Corso propedeutico al conseguimento della certificazione ISIPM-Base PRESENTAZIONE Il project management

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali

Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali Corso di Alta Formazione Management dello sviluppo delle gestioni associate comunali Corso di Alta Formazione Formazione Permanente Milano, 24 ottobre - 29 novembre 2012 In collaborazione con: Finalità

Dettagli

OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE

OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE Giornata di Alta Formazione OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE Milano_giovedì 14 maggio 2009 Doc. 2009-002-01 Pag. 1/5 PRESENTAZIONE OBIETTIVI La cogenerazione, ovvero la

Dettagli

Corso di Formazione CTI Modulo (A)

Corso di Formazione CTI Modulo (A) Corso di Formazione CTI Modulo (A) LA UNI 10200: I CRITERI DI RIPARTIZIONE DELLE SPESE DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE E DI ACQUA CALDA SANITARIA IN EDIFICI CONDOMINIALI Coordinatore del corso: dott. Mattia

Dettagli

Con il contributo scientifico di

Con il contributo scientifico di Con il contributo scientifico di Programma di finanziamento per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020 Nuove opportunità nei trasporti, nelle industrie ferroviarie, nelle Piccole e Medie Imprese Luogo

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI

CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTI ALLA CONDUZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SCHEDA INFORMATIVA E PROGRAMMA Il decreto legislativo 81/08, agli articoli 21, 22 e 37 e all accordo Stato/Regione pubblicato il 12/3/2012

Dettagli

Con il patrocinio di:

Con il patrocinio di: L INTERDIPENDENZA TRA INFRASTRUTTURA E DOMANDA NEI SISTEMI FERROVIARI E LA PROGETTAZIONE DELL ORARIO TEORIA E TECNICA DELL ORARIO CADENZATO DALLA BREVE ALLA LUNGA DISTANZA: I MODELLI DI OFFERTA LA RIORGANIZZAZIONE

Dettagli

EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT QUALIFICATION - epmq. Fundamentals. Syllabus

EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT QUALIFICATION - epmq. Fundamentals. Syllabus EUROPEAN PROJECT MANAGEMENT QUALIFICATION - epmq Fundamentals Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di epmq Modulo 1 Fundamentals. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo

Dettagli

Corso di Formazione CTI Modulo (B)

Corso di Formazione CTI Modulo (B) Corso di Formazione CTI Modulo (B) LA PROGETTAZIONE E LA CONDUZIONE DEI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE Coordinatore del corso: dott. Mattia Merlini Relatore: ing. Laurent Socal

Dettagli

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare

I CONVEGNI di Quotidiano Immobiliare Fondi Immobiliari per la Ristrutturazione del Debito Martedì 11 maggio 2010 NCTM - Studio Legale Associato Via Agnello, 12 - MILANO > Le opportunità offerte dai Fondi Immobiliari per la ristrutturazione

Dettagli

ESPERTO IN GESTIONE DELL'ENERGIA

ESPERTO IN GESTIONE DELL'ENERGIA ORGANISMO FORMATORE ACCREDITATO ALLA FORMAZIONE CONTINUA E SUPERIORE DALLA Prot. 157 GG/mgz del 25/09/201 CORSO TECNICO FORMATIVO PROPOSTO DA ASSOCIAZIONE PROFESSIONISTI VALERIO VIVARELLI ESPERTO IN GESTIONE

Dettagli

Project Management nell'information Technology

Project Management nell'information Technology Project Management nell'information Technology MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di rendere i discenti in grado di applicare un modello di riferimento a tutte le

Dettagli

Corso di Formazione CTI Modulo (A)

Corso di Formazione CTI Modulo (A) Corso di Formazione CTI Modulo (A) LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE DI RISCALDAMENTO e IL RUOLO DELL AMMINISTRATORE Coordinatore del corso: dott. Mattia Merlini Relatori: avv. Edoardo Riccio, ing. Laurent Socal

Dettagli

Corso di Formazione CTI Modulo (B)

Corso di Formazione CTI Modulo (B) Corso di Formazione CTI Modulo (B) LA PROGETTAZIONE E LA CONDUZIONE DEI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE Coordinatore del corso: dott. Mattia Merlini Relatore: ing. Laurent Socal

Dettagli

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore.

Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Standard di qualità commerciale della vendita. Reclami ed indennizzi automatici. Gestione del rapporto con lo Sportello per il Consumatore. Presentazione 6 ottobre 2011, Roma Questo corso intende approfondire,

Dettagli

Associazione Pisana Periti Industriali

Associazione Pisana Periti Industriali Tel. 328-768933/38-7130501 - Fax 050-502560 e-mail: segreteria@appi-pisa.it C.F. e P.Iva 0197230506 Spett/le Collegio Periti Industriali di Pisa Collegio Periti Industriali di Firenze Collegio Periti Industriali

Dettagli

Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE

Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE Coordinatori Scientifici: Prof. M. Bianchi e Prof. P. R. Spina Con il patrocinio di Milano, 9 10 e 11 Febbraio

Dettagli

Corso di formazione sull ECODESIGN

Corso di formazione sull ECODESIGN Corso di formazione sull ECODESIGN Promosso dalla Società EnerGia-Da S.r.l. DA MERCOLEDÌ 20 A SABATO 23 OTTOBRE 2010 ISCRIZIONI APERTE FINO A VENERDÌ 15 OTTOBRE 2010 Introduzione Commissione Euro Negli

Dettagli

Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE. DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV

Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE. DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV Corso di Formazione per ADDETTO ALLA MANUTENZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI Norma CEI11-27 PES-PAV Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info

Dettagli

Risorse Umane e Formazione

Risorse Umane e Formazione Obiettivi L obiettivo del corso è affrontare in modo sistematico le tematiche e problematiche connesse alla gestione del personale con particolare attenzione agli aspetti retributivi, giuridici, fiscali,

Dettagli

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato

LEAN MANAGEMENT. AREA Area Supply Chain Flow & Network Management. Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT AREA Area Supply Chain Flow & Network Management Modulo Avanzato LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire le pratiche organizzative necessarie per creare, gestire e coordinare sia i team

Dettagli

Associazione professionale che rilascia attestato di qualità (Legge 14 gennaio 2013, n. 4) CORSO "ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE" Milano

Associazione professionale che rilascia attestato di qualità (Legge 14 gennaio 2013, n. 4) CORSO ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE Milano L' AIRAC è iscritta presso il Associazione professionale che rilascia attestato di qualità (Legge 14 gennaio 2013, n. 4) CORSO "ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE" Milano Piazza Castello, 24 Anno Formativo 2015-2016

Dettagli

Corso di Alta Formazione CTI

Corso di Alta Formazione CTI Corso di Alta Formazione CTI PRODUZIONE DI ENERGIA MEDIANTE PROCESSI DI COMBUSTIONE DI BIOMASSE SOLIDE CON IMPIANTI DI POTENZA INFERIORE A 1.000 kw Coordinatore Scientifico: Prof. Ing. Giovanni Riva Con

Dettagli

Management delle aziende sanitarie

Management delle aziende sanitarie ANNO ACCADEMICO 2009-2010 BANDO DI CONCORSO Hsfhjgh.jvn.xcbvmn-lòkjbfdgjwà

Dettagli

Corso di Formazione CTI Modulo (B)

Corso di Formazione CTI Modulo (B) Corso di Formazione CTI Modulo (B) LA PROGETTAZIONE E LA CONDUZIONE DEI SISTEMI DI TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE Coordinatore del corso: dott. Mattia Merlini Relatore: ing. Laurent Socal

Dettagli

INDICE. - Obiettivi del corso pag. 3. - Calendario docenti ed argomenti pag. 4. - Sede del corso pag. 6. - Modalità di partecipazione pag.

INDICE. - Obiettivi del corso pag. 3. - Calendario docenti ed argomenti pag. 4. - Sede del corso pag. 6. - Modalità di partecipazione pag. INDICE - Obiettivi del corso pag. 3 - Calendario docenti ed argomenti pag. 4 - Sede del corso pag. 6 - Modalità di partecipazione pag. 7 - Modulo di iscrizione pag. 8 OBIETTIVI DEL CORSO Il corso di formazione

Dettagli

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE DATE Giovedì 25 Marzo 2010

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE DATE Giovedì 25 Marzo 2010 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE DI IMPIANTI SPLIT CON GAS R407C E R410A LIVELLO BASE Giovedì 25 Marzo 2010 Corso teorico-pratico destinato a tecnici che desiderano apprendere le tecniche di installazione

Dettagli

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Project Management nell'information Technology 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di rendere i discenti in grado di applicare un modello di riferimento a tutte

Dettagli

Corso Pratico Annuale (CPA) di organizzazione, marketing ed economia aziendale dello studio odontoiatrico.

Corso Pratico Annuale (CPA) di organizzazione, marketing ed economia aziendale dello studio odontoiatrico. XII edizione Dal passaparola al Web 2.0 Il CPA è alla sua XII edizione ed in dieci anni più di 590 dentisti vi hanno partecipato con successo Corso Pratico Annuale (CPA) di organizzazione, marketing ed

Dettagli

Corso di Perfezionamento per RESPONSABILI SPP La formazione obbligatoria per l idoneità alla funzione

Corso di Perfezionamento per RESPONSABILI SPP La formazione obbligatoria per l idoneità alla funzione XXV EDIZIONE In collaborazione con organizza il Corso di Perfezionamento per RESPONSABILI SPP La formazione obbligatoria per l idoneità alla funzione D. Lgs. n. 81 del 09/04/2008 MODULO C Formazione gestionale-relazionale

Dettagli

Seminari. Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L.

Seminari. Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L. Seminari Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L. 201/2011 Contratti pubblici e tutela dell ambiente: appalti verdi" Programma

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 5 NOVEMBRE 2015 12 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sede: Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena IANNAS srl Via

Dettagli

SERVIZIO DI SUPPORTO ALLE AZIENDE PER LA RICERCA DI PERSONALE

SERVIZIO DI SUPPORTO ALLE AZIENDE PER LA RICERCA DI PERSONALE SERVIZIO DI SUPPORTO ALLE AZIENDE PER LA RICERCA DI PERSONALE MANUALE OPERATIVO 5 gennaio 2013 Sommario Modalità operative... 2 Obiettivi del servizio... 2 Il flusso delle azioni... 2 Costi del servizio...

Dettagli

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE Accreditato: dall'ordine degli Avvocati di Bari dall'ordine dei Dottori Commercialisti di Bari dall'ordine degli Ingegneri di

Dettagli

Luogo e date del corso: Bari, 9 28 ottobre 2015, 5 giorni Durata del corso: 35 ore. Con il contributo scientifico di.

Luogo e date del corso: Bari, 9 28 ottobre 2015, 5 giorni Durata del corso: 35 ore. Con il contributo scientifico di. Sezione di Bari Con il contributo scientifico di Programma di finanziamento per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020 Nuove opportunità nei trasporti, nelle industrie ferroviarie, nelle Piccole e Medie

Dettagli

DIVENTA MEDIATORE FAMILIARE ESPERTO Corso di 240 ore / Milano e Pavia (primo semestre 2014) Docente: dott. Salvatore Primiceri

DIVENTA MEDIATORE FAMILIARE ESPERTO Corso di 240 ore / Milano e Pavia (primo semestre 2014) Docente: dott. Salvatore Primiceri DIVENTA MEDIATORE FAMILIARE ESPERTO Corso di 240 ore / Milano e Pavia (primo semestre 2014) Docente: dott. Salvatore Primiceri IL CORSO A partire da gennaio 2014 il dott. Salvatore Primiceri, mediatore

Dettagli

PERCORSO MONOTEMATICO SUL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO NELLA GESTIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE

PERCORSO MONOTEMATICO SUL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO NELLA GESTIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PERCORSO MONOTEMATICO SUL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO NELLA GESTIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE OBIETTIVI Il ruolo ed i compiti del Responsabile del procedimento, a cui è affidata

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA

CORSO DI FORMAZIONE SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA CORSO DI FORMAZIONE SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA AUDITOR/LEAD AUDITOR DEI SISTEMI DI GESTIONE QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA 1 OBIETTIVI DEL CORSO Il corso ha l obiettivo di formare

Dettagli

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16)

MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) MODULISTICA PER LE RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER ANNO 2016 (SCADENZA 28/02/16) I CONTRIBUTI NON DEVONO RIGUARDARE L ATTIVITA ORDINARIA DEL SOGGETTO PROPONENTE. Per attività ordinaria a titolo esemplificativo

Dettagli

BANDO DI CONCORSO Emanato con DR278/2014

BANDO DI CONCORSO Emanato con DR278/2014 BANDO DI CONCORSO Emanato con DR278/2014 CORSO DI ALTA FORMAZIONE Corso di formazione Manageriale per Direttori Generali, Sanitari, Amministrativi delle Aziende Sanitarie - di Nuova Nomina II edizione

Dettagli

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi

Programmazione didattica 2009. Project Management. Catalogo dei corsi Programmazione didattica 2009 Project Management Catalogo dei corsi Alta Formazione in Project Management Project Management: principi e criteri organizzativi Metodi e tecniche di avvio ed impostazione

Dettagli

MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA PERCORSI DI FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA PERCORSI DI FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Società FORUM SRL, in collaborazione con le Associazioni AICCRE Sardegna e ANCI Sardegna sta organizzando per il periodo Aprile-Maggio 2014 : MASTER IN EUROPROGETTAZIONE LA PROGETTAZIONE COMUNITARIA

Dettagli

SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA

SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA CORSO INTEGRATO SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE E NORMATIVA ITALIANA Edizione 2014 AUDITOR/LEAD AUDITOR DEI SISTEMI DI GESTIONE QUALITA, AMBIENTE E SICUREZZA 1 OBIETTIVI DEL CORSO Il corso ha l obiettivo

Dettagli

FONDAZIONE ITALIA CINA PROGRAMMA CULTURALE ANNO 2008/2009

FONDAZIONE ITALIA CINA PROGRAMMA CULTURALE ANNO 2008/2009 Indice: FONDAZIONE ITALIA CINA PROGRAMMA CULTURALE ANNO 2008/2009 La Fondazione Italia Cina propone ai propri Soci e a quanti interessati alla realtà cinese un articolata proposta di corsi di lingua e

Dettagli

IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSO DI FORMAZIONE IL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Pesaro ottobre novembre 2009 AGENZIA PER LʹINNOVAZIONE Società consortile senza scopo di lucro, fondata nel 1998 per iniziativa di enti locali,

Dettagli

L ATTIVITÀ DI DIRETTORE LAVORI

L ATTIVITÀ DI DIRETTORE LAVORI CORSO DI FORMAZIONE Organizzato da: Collegio dei Periti Industriali delle Province di Milano e Lodi Obiettivi Quella della direzione lavori costituisce un attività che contribuisce a qualificare e valorizzare

Dettagli

Diritto dei Trasporti e della Navigazione

Diritto dei Trasporti e della Navigazione Master biennale di II livello Diritto dei Trasporti e della Navigazione (In sigla PLMA7) (1500 ore 60 CFU) Anno Accademico 2013/2014 2014/2015 1 Titolo DIRITTO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE Direttore

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO LA UNI CEI EN 16247-5*

CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO LA UNI CEI EN 16247-5* L ordine egli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con il Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente, organizza il seguente Corso: CORSO DI FORMAZIONE PER AUDITOR ENERGETICI SECONDO

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

Executive Master SECONDA EDIZIONE

Executive Master SECONDA EDIZIONE Executive Master SECONDA EDIZIONE Sviluppo e gestione dei sistemi e di pagamento dei servizi di mobilità Bologna, settembre - dicembre 2007 con il patrocinio di: con la collaborazione scientifica ed il

Dettagli

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO CORSO PROJECT MANAGEMENT PER LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO VALIDO ANCHE COME AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE RSPP/ASPP (Art. 32 D.Lgs. 9 Aprile 2008 n.81 e s.m.i. Accordo Stato Regioni 26/01/2006) PROGRAMMA

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO AREA Warehouse Management LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie in merito ad una corretta gestione in materia

Dettagli

AUTOTRASPORTI. Per informazioni: Vincenzo Pugliese, tel. 049 8759777 - fax 049 658255, e-mail: vincenzo.pugliese@upa.padova.it

AUTOTRASPORTI. Per informazioni: Vincenzo Pugliese, tel. 049 8759777 - fax 049 658255, e-mail: vincenzo.pugliese@upa.padova.it NUOVE DATE DEI CORSI PER CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI ACCERTAMENTO DELL IDONEITÀ PROFESSIONALE AUTOTRASPORTO DI MERCI IN CONTO TERZI Obiettivo: preparare gli allievi all esame di accertamento dell

Dettagli

social Project management

social Project management Q110 Srl 67100 L Aquila - S.S. 17 Ovest Complesso Panorama - Pal. B Tel. 0862.318379-0862.323890 Fax 0862.1965031 www.q110.it - info@q110.it Ente Formativo accreditato Regione Abruzzo Con il patrocinio

Dettagli

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO

Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Corso di Formazione per CONOSCERE E GESTIRE LO STRESS LAVORO-CORRELATO Istituto B. Ramazzini s.r.l. - 1979-2012 - Ramazzini Plus s.r.l. via Dottor Consoli, 16-95124 - CATANIA info 3381433803 - email formazione@istitutoramazzini.com

Dettagli

MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MASTER BREVE IN DIRITTO E PRATICA DEGLI APPALTI PUBBLICI LA RIFORMA DEGLI APPALTI PUBBLICI DOPO LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 12 MARZO 2015 9.00-13.00 / 14.00-17.00 26 MARZO 2015 9.00-13.00

Dettagli

UN PERCORSO PER CHI VUOLE

UN PERCORSO PER CHI VUOLE UN PERCORSO PER CHI VUOLE APPROFONDIRE LO STUDIO E LA PRATICA DELLA NEGOZIAZIONE NELL AMBITO DEI SERVIZI PUBBLICI NEGOZIARE NEL MERCATO DEI SERVIZI PUBBLICI I negoziatori più esperti sanno che molte volte

Dettagli

Presentazione a cura di: Enrico Mastrofini Presidente ISIPM e-mail: mastrofini@isipm.org

Presentazione a cura di: Enrico Mastrofini Presidente ISIPM e-mail: mastrofini@isipm.org Presentazione a cura di: Enrico Mastrofini Presidente ISIPM e-mail: mastrofini@isipm.org ISIPM Istituto Italiano di Project Management Via A. Gallonio, 18 00161 Roma ISIPM - Istituto Italiano di Project

Dettagli

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa

Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA Organizza un percorso di formazione sul tema: Conoscere e discutere i fondamenti di una buona impresa 20-27 Ottobre; 10-17-24 Novembre 2012 Consorzio Polo Tecnologico

Dettagli

CORSO "ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE"

CORSO ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE Ente di formazione iscritto al n.ro 90 dell elenco tenuto presso il Ministero della Giustizia CORSO "ESPERTO MEDIATORE FAMILIARE" Con Decreto datato 6 Luglio 2010 del Direttore Generale della Giustizia

Dettagli

Progetto di formazione metaculturale

Progetto di formazione metaculturale Centro di Ricerca e Sperimentazione Metaculturale fondato da Boris Porena nel 1974 didatticaperprogetti.it Pfm Progetto di formazione metaculturale per insegnanti della scuola primaria Anno scolastico

Dettagli

AREA SICUREZZA ANNO 2013

AREA SICUREZZA ANNO 2013 C o r s o f i na nz i a to d a Fo nd o pr o f e s s i o ni c o n u n c o ntr i bu to d e ll 80% d e l c o s to AREA SICUREZZA ANNO Via Aurispa 7-20122 Milano anclupmilano@anclmilano.it www.ancl-mi.it Premessa

Dettagli

Basicof Pharma Education

Basicof Pharma Education Basicof Pharma Education Center Farmacovigilanza: dalle novità legislative all implementazione del sistema Milano AC Hotel - 29 Gennaio 2013 Pomezia Hotel Antonella - 12 Febbraio 2013 Perché partecipare

Dettagli

COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! organizza i corsi:

COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! organizza i corsi: d d d COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MILANO E LODI E UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA L INGLESE FA LA FORZA! DO Collegio Periti Industriali delle Province di Milano e Lodi in collaborazione con Università

Dettagli

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU)

Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In. PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU) Corso di perfezionamento e aggiornamento professionale (ex art. 6 comma 2 lettera c - L. 341/90) In PROJECT MANAGEMENT (1000 h 40 CFU) Anno Accademico 2015/2016 II edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE

Dettagli

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi

Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE. Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi Corso di Formazione in ARBITRATO E TECNICHE DI GESTIONE DELLE CONTROVERSIE Un investimento nel campo della conoscenza paga i migliori interessi B. Franklin Il Corso promosso dalla Camera Arbitrale e di

Dettagli

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT

STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT AREA Production Planning Modulo Base STRUMENTI OPERATIVI PER IL LEAN MANAGEMENT Il corso mira a fornire gli strumenti operativi per implementare alcune attività

Dettagli

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

PM03 - IL PROJECT MANAGEMENT:TECNICHE DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO + Obiettivi Far conoscere e diffondere la conoscenza di pianificazione, programmazione e controllo dei progetti allo scopo di potenziare le competenze dei partecipanti nella preparazione di progetti di

Dettagli

IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3

IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3 IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3 Valutazione della prestazione energetica per il raffrescamento estivo ai sensi del D.P.R. n 59/09 e delle Linee guida nazionali per la certificazione

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08)

CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) CORSO DI FORMAZIONE PER COORDINATORI PER LA SICUREZZA NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI 120 ORE - (art. 98 del D. Lgs. 81/08) Il Consorzio SIAB, con l intento di continuare la collaborazione con le attività

Dettagli

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO

LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO AREA Warehouse Management LA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN MAGAZZINO Il corso mira a fornire le conoscenze necessarie in merito ad una corretta gestione in materia

Dettagli

Società spin-off dell Università di Ferrara

Società spin-off dell Università di Ferrara Società spin-off dell Università di Ferrara ASSORBIMENTO ACUSTICO Teoria, tecniche di misura e di simulazione, materiali 27-28 Settembre 2010 Ferrara, Dipartimento di Ingegneria Polo Scientifico Tecnologico

Dettagli

Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (ore 12/16)

Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (ore 12/16) Mod.07.02.01.AA brochure_corso_aggiornamento rev. 01 del 19/11/2012 1 Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (ore 12/16) Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs.

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Al Comune di Fiesole.. ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Oggetto: Avviso preventivo per lo svolgimento di indagine di mercato finalizzata all affidamento mediante procedura negoziata di servizi attinenti all architettura

Dettagli

SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE

SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE SISTEMI GEOTERMICI A POMPA DI CALORE DIMENSIONAMENTO DEI SISTEMI GEOTERMICI SECONDO UNI 11466:2012 E CALCOLO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEI SISTEMI A POMPA DI CALORE SECONDO UNI/TS 11300-4:2012 E UNI/TS

Dettagli

"FONDAMENTI DI PROJECT MANAGEMENT" Cagliari 16 Maggio 2015 Dalle ore 14:00 alle ore 19:00

FONDAMENTI DI PROJECT MANAGEMENT Cagliari 16 Maggio 2015 Dalle ore 14:00 alle ore 19:00 Organizzazione scientifica a cura di AIIC in collaborazione con l'ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari "FONDAMENTI DI PROJECT MANAGEMENT" Cagliari 16 Maggio 2015 Dalle ore 14:00 alle ore

Dettagli

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA

CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA CORSO MANAGEMENT E GESTIONE D IMPRESA AGRICOLA E VITIVINICOLA 12 NOVEMBRE 2015 17 NOVEMBRE 2015 ORE 9.00-13.00 / 14.00-18.00 Sedi: 12/11/2015 -Iannas srl, via Principessa Iolanda 10, Quartu Sant Elena

Dettagli

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato

DEMAND PLANNING. AREA Production Planning. Modulo Avanzato DEMAND PLANNING AREA Production Planning Modulo Avanzato DEMAND PLANNING Il corso Demand Planning ha l obiettivo di fornire un quadro completo degli elementi che concorrono alla definizione di un corretto

Dettagli

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM)

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) IL CORSO Il Corso di Formazione e Aggiornamento professionale "Parlare in pubblico" è organizzato dal Communication Strategies Lab, del Dipartimento di Scienze dell'educazione e dei processi culturali

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE

I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE Corso di perfezionamento anno accademico 2015 2016 I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE direzione: massimiliano pontillo Comitato scientifico: alfonso Cauteruccio - presidente Greenaccord; Gennaro iasevoli

Dettagli

Roma, 9 settembre 2013 CIRCOLARE N. 91 / 2013

Roma, 9 settembre 2013 CIRCOLARE N. 91 / 2013 (09/09/13) Roma, 9 settembre 2013 CIRCOLARE N. 91 / 2013 Prot. 1916 Ai Presidenti e Direttori Generali degli Enti Associati AC/AS ATTIVITA FEDERCASA ENTI PUBBLICI ECONOMICI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004 Corso Completo

Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004 Corso Completo Corso SGS per Auditor / Lead Auditor di Sistemi di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2004 Corso Completo Corso riconosciuto CEPAS (n di registro 07) Agrigento, Giugno 2011 Pagina 1 di 8 Obiettivi Il

Dettagli

SITUAZIONI DI AFFIDO ED ADOZIONE

SITUAZIONI DI AFFIDO ED ADOZIONE Master SITUAZIONI DI AFFIDO ED ADOZIONE RICONOSCIUTO dall' ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI PEDAGOGISTI FAMILIARI (Reg. Ag. Entrate Roma C.F. 97613470588 - iscritta CoLAP "Coordinamento Libere Associazioni Professionali")

Dettagli

A scuola di editoria. programma 2016 / Torino. Corso di formazione per redattori editoriali

A scuola di editoria. programma 2016 / Torino. Corso di formazione per redattori editoriali A scuola di editoria Corso di formazione per redattori editoriali Chi è il redattore editoriale? Quale attività svolge? Come affronta il lavoro sul testo? Quali tecniche deve conoscere e quali strumenti

Dettagli

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18

MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 MASTER IN GESTIONE AZIENDALE E FINANZIARIA UDINE, 25 NOVEMBRE 2014-2-9 DICEMBRE 2014 c/o Hotel Allegria Via Grazzano, 18 CALENDARIO GIORNATE FORMATIVE 25 novembre 2014 2 dicembre 2014 9 dicembre 2014 BUSINESS

Dettagli

IL CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) IN HOTEL

IL CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) IN HOTEL IL CRM (CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT) IN HOTEL LA GESTIONE AVANZATA DELLE RELAZIONI CON I CLIENTI DESTINATARI: DIRETTORI D ALBERGO COSTO: 122,00 (100,00 + 22% IVA INCLUSA) OBIETTIVI FORMATIVI Acquisire

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN INGEGNERIA STRUTTURALE MODULO CEMENTO ARMATO

CORSO DI FORMAZIONE IN INGEGNERIA STRUTTURALE MODULO CEMENTO ARMATO CORSO DI FORMAZIONE IN INGEGNERIA STRUTTURALE MODULO CEMENTO ARMATO con il patrocinio di: Politecnico di Bari Ordine degli Architetti della Provincia di Taranto Ordine degli Ingegneri della Provincia di

Dettagli

LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR

LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR LA NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO E L IMPATTO SULL ATTIVITÀ DELLE SGR Principi, regole e presidi 24 marzo 2009 Palazzo Affari ai Giureconsulti, Piazza Mercanti 2 - Milano f o r m a z i o n e Chi è Assogestioni

Dettagli

CONTENUTI:IL QUADRO NORMATIVO NAZIONALE IN MATERIA DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

CONTENUTI:IL QUADRO NORMATIVO NAZIONALE IN MATERIA DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA Programma del corso 1 a LEZIONE - 16/04/2015 ore 8.30/13.30 5 ore Contenuti: Introduzione al corso. Il Sistema Ferroviario Docente: Luca Franceschini -Amministratore CIFI Programma:L interazione tra infrastruttura,

Dettagli