Il presente progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione europea.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione europea."

Transcript

1

2 Introduzione Questo manuale è disponibile in inglese, francese, polacco, spagnolo e tedesco ed è inteso come un metodo da sfruttare i principali risultati del progetto europeo E-ViEW, creato per l esplorazione delle possibilità nell usare un Campus Virtuale (Virtual Campus) che offra agli studenti dell apprendimento basato sul lavoro la formazione manageriale. Il manuale ha due parti principali. La prima parte contiene un riassunto del progetto E-ViEW e di ciò che è stato raggiunto duranti i suoi due anni di vita. In questa parte c è una descrizione delle diverse attività svolte dai partner nella progettazione e nella sperimentazione di un Campus Virtuale che supporta l Apprendimento basato sul Lavoro. La seconda parte contiene una versione distillata delle numerose raccomandazioni dai partner in base alla loro esperienza che sono messe a disposizione di altre persone, interessate alla creazione di un tipo simile del Campus Virtuale per gli studenti dell Apprendimento basato sul Lavoro. Autori Questo manuale è stato scritto da Malgorzata Gramala dall Ufficio dei Progetti Educazionali Internazionali presso l'università di Lodz. Supporto editoriale e impaginazione da Annemie Boonen, E-Plus Project Manager presso UEL, Charlotte Saward, E-ViEW Project Officer UEL Connect, e Nikki Cortoos, Alberto Nantiat e Sally Reynolds da ATiT, Belgio. Disponibilità Questo manuale può essere scaricato gratuitamente dal sito web del progetto all'indirizzo: La presente pubblicazione è protetta da una Creative Commons License (Attribution Noncommercial-Share Alike 3.0). Clausola di esclusione della responsabilità La presente pubblicazione è l esclusiva responsabilità dell autore e la Commissione non è responsabile di qualsiasi uso che sia fatto in base alle informazioni in essa contenute. Il presente progetto è stato finanziato con il sostegno della Commissione europea.

3 L Apprendimento basato sul lavoro (Work-based Learning) viene spesso descritto come un processo di riconoscimento, di creazione e di applicazione della conoscenza attraverso, per e sul lavoro e sta diventando sempre più essenziale per organizzazioni sia nel settore pubblico che in quello privato. ABSL può essere fornito in diversi formati ed è spesso considerato come un modo per sostenere il personale nella loro acquisizione di abilità e competenze. Un formato in cui l ABSL può essere consegnato, è attraverso l'uso di un Campus Virtuale (CV; Virtual Campus) che opera normalmente come un insieme di risorse, materiali e servizi sostanzialmente basate sul Web, che consentono agli studenti, mentori e docenti di incontrarsi al fine dell insegnamento e dell apprendimento. Facendo un ulteriore passo avanti verso la zona delle abilità e competenze manageriali, un Campus Virtuale per l apprendimento basato sul lavoro nel settore delle competenze manageriali, mira a soddisfare alla domanda del datore di lavoro per le competenze basate sulla direzione di un livello più alto, nonché alla domanda dell impiegato per le competenze manageriali nuove, mentre nello stesso tempo consentendo alle università di sfruttare le loro risorse educative (aperte) basate sulle competenze manageriali. L apprendimento basato sul lavoro è un processo di riconoscimento, di creazione e di applicazione della conoscenza attraverso, per, e sul lavoro Uno dei fattori più importanti per gli studenti dell ABSL è l'autenticità di apprendimento. Compiti di apprendimento devono essere contestualizzati e integrati nei luoghi di lavoro e nei problemi in modo realistico. Il semplice ricordo di informazioni non è ciò che gli studenti richiedono. Un aumento del livello di competenza, l'acquisizione di abilità e l'applicazione delle due cose sul posto di lavoro sono molti importanti per gli studenti che cercano di lavorare in un'economia globalizzata. Il posto di lavoro non deve essere trattato come un luogo separato dalla classe - ma piuttosto come un luogo supplementare di apprendimento. Le conoscenze acquisite sul posto di lavoro dovrebbero essere applicate in un processo di apprendimento, e durante gli studi lo studente dovrebbe allo stesso tempo applicare le conoscenze pratiche acquisite sul posto di lavoro. Un modo efficace per affrontare l ABSL è quello di adottare l'idea delle signature pedagogies. Tali soluzioni pedagogiche sono definite da Shulman (2005) 1 nel contesto della formazione professionale come pratiche ricorrenti, intese a facilitare i novizi a pensare, eseguire e acquisire i valori di una professione. Benché le signature pedagogies possano trovarsi in qualsiasi area di educazione, sono particolarmente associate con lo sviluppo professionale dei professionisti del futuro. È in questo contesto che il progetto E-ViEW è stato creato per progettare, sviluppare e pilotare un campus europeo virtuale per gli studenti nei luoghi di lavoro che si concentrino sul miglioramento delle loro abilità e competenze manageriali in un contesto europeo. La motivazione del progetto si è basata sull'evoluzione dei posti di lavoro europei, che richiedono nuove capacità e competenze manageriali e allo stesso tempo stesso offrono nuove opportunità di apprendimento. Punto di partenza: Un analisi dei fabbisogni Il progetto è iniziato con un'analisi dettagliata dei bisogni, accompagnata da una revisione delle disposizioni esistenti dei relativi metodologie, approcci e strumenti volti a garantire che il processo si focalizzasse sull'innovazione. Ogni partner accademico del progetto ha valutato le esigenze dei datori di lavoro, impiegati e istituti d'istruzione superiore nei loro paesi E-ViEW ha sviluppato, pilotato e diffuso delle risorse, approcci e metodologie per sostenere la creazione di un Campus Virtuale per l apprendimento basato sul lavoro relative a quanto segue: campus virtuale, i requisiti dei programmi di studio, la pedagogia, le TIC, l'accreditamento e il supporto (il supporto accademico, tecnico e di studio). 1 LEE S. SHULMAN (2005), Signature Pedagogies in the Profession.

4 Ecco i principali risultati dalla loro analisi: Esiste una grave mancanza di pratica comune. Istituti di istruzione superiore e le imprese individuali hanno i propri metodi distintivi per risolvere il problema di usare la tecnologia per attivare, sostenere e supportare l'apprendimento sul posto di lavoro. L analisi dei fabbisogni ha rivelato la mancanza di prassi comuni, definizioni poco chiare, del bisogno di autenticità e dell offerta di abilità e di comprensione Non esiste un modello universale neanche una definizione di ciò che costituisce un 'campus virtuale'. Occorre l'autenticità per l'apprendimento sul posto di lavoro: compiti di apprendimento devono essere contestualizzati e integrati nei luoghi di lavoro e problemi. Il posto di lavoro non dovrebbe essere trattato separatamente dal collegio o istituto di istruzione superiore: dovrebbe essere considerato come un luogo supplementare di apprendimento. Abilità e comprensione' sono più richieste rispetto alla 'memorizzazione delle informazioni e all 'affronto della conoscenza astratta'. I datori di lavoro e gli impiegati richiedono abilità fortemente trasferibili e adattabili che siano utili nei luoghi di lavoro, come la risoluzione dei problemi, la collaborazione, la comunicazione, il processo decisionale e la pianificazione. Il quadro focalizzava direttamente sull'apprendimento, supportava la preparazione, nonché le attività del corso e includeva dei compiti di valutazione rilevanti Durante la fase di progettazione, i partner focalizzavano sulla corrispondenza ai bisogni specifici del mercato del lavoro europeo per la progettazione del Campus virtuale allo scopo di creare un campus europeo virtuale per l'apprendimento basato sul lavoro che sia comune a tutti i contesti dei partner. L'idea principale alla base di questo Campus Virtuale Europea era quella di consentire agli studenti di sviluppare le abilità e la comprensione in contesti aziendali autentici. Una delle prime fasi di questo processo è stata quella di concordare una definizione comune per cui si sia capito un Campus Virtuale di essere 'lo spazio in cui impariamo che è al di là dei confini di spazio, tempo e l'ente fisica'. Il quadro del Campus Virtuale creato dai partner ha coinvolto tre aree di attività tra loro collegate: Creare un Campus Virtuale in cui l attenzione era soprattutto sul processo di apprendimento. I mezzi che la sfida di progettazione principale pedagogica erano collegati a specificare i previsti risultati di apprendimento e a creare le condizioni per le prestazioni degli studenti e il miglioramento. Fornire una struttura che coinvolge sia il processo di preparazione che le attività reali in cui partecipano gli studenti. Questo approccio per il Campus Virtuale differiva significativamente dalla progettazione tradizionale di e-learning. La sfida di consegna comprende la realizzazione di un approccio mescolato (combinando la consegna faccia a faccia e quella in linea) e anche il rendimento degli studenti. Concordare una strategia di valutazione nella quale gli studenti potrebbero dimostrare quanto bene raggiungessero gli obiettivi di apprendimento individuali (OAI). Idealmente la modalità di valutazione necessaria per riprodurre le condizioni di consegna. I partner hanno convenuto che in un Campus Virtuale era importante testare nuovi approcci alla valutazione, considerata l'importanza di dimostrare metodologie di valutazione innovative ma anche il ruolo che esse possano svolgere nel determinare modifiche ai quadri regolamentari. Il modo in cui questo quadro è stato progettato comprendeva I seguenti passi: Virtual campus

5 Il quadro di riferimento pedagogico per un campus virtuale (CV) dell'absl è il risultato di questo processo e definiva le principali raccomandazioni in termini di utenti, datori di lavoro e istituti di istruzione superiore. C è anche un elenco di competenze manageriali suggerite, esaminate e classificate, nonché un approccio che ha affrontato le strategie per l'apprendimento virtuale in ABSL. L'approccio adottato per la creazione di tali competenze è stato quello di adottare l'idea di signature pedagogies già descritta. Il quadro pedagogico E-ViEW per un CV dell ABSL visualizzava le seguenti caratteristiche: In genere le conoscenze, abilità e attitudini incluse nell'elenco delle competenze manageriali erano nella gamma di livelli 5 e 6 del quadro europeo delle qualifiche (European Qualification Framework; EQF) 2. Il supporto tecnologico dei modelli si è basato sul presupposto che ciascun partner abbia i propri strumenti e meccanismi di supporto. La piattaforma Moodle è comune a tutti i partner, in modo da decidere di utilizzare Moodle v.2 come base per lo sviluppo. La fornitura di una piattaforma centralizzata legata alla piattaforma di un partner supportava scambio di buone prassi e di sostegno. Questo ambiente è stato concepito come uno spazio di lavoro internazionale principalmente per sostenere gli insegnanti e le istanze del corso, e che ha inoltre consentito la cooperazione tra singoli esperti e studenti. L'organizzazione del corso e le linee guida di funzionamento sono state progettate per sostenere la necessità di apprendimento autentico e di un buon allineamento tra il contenuto del corso e il contesto di lavoro. Lo statuto attuale dell E-ViEW Campus Virtuale L'E-ViEW Campus Virtuale, che è stato testato con gli studenti nella parte finale del progetto è una piattaforma di consegna risorsa aperta. E 'stato costruito per affrontare i fattori critici di successo per i CV ABSL sostenibili in tutta Europa, tenendo conto di aspetti linguistici e culturali, il supporto accademico, tecnico, didattico e più ampiamente per gli studenti; la comunicazione efficace per migliorare la mobilità virtuale vissuta tra gli studenti, insegnanti e le imprese. La piattaforma fornisce singole aree che sono chiaramente navigabili per tutti gli utenti e sono intuitivamente strutturate, dove insegnanti e studenti possono offrire e trovare il loro materiale didattico / le aree per l attività. Queste aree sono: L'attenzione sullo studio, il supporto di differenti attività di apprendimento e la progettazione di una strategia comune di valutazione la home page con collegamenti a specifiche aree istituzionali che contengono risorse e attività di apprendimento create da insegnanti specializzati nell ABSL provenienti da tali istituzioni; un collegamento diretto allo spazio per l'attività di pilota internazionale; l'area degli studenti dove gli utenti possono trovare gli strumenti, tra cui un forum di discussione, chat istantanea e uno strumento di incontro virtuale per comunicare con altri studenti dell'absl attraverso l Europa; un area per insegnanti e esperti di apprendimento basato sul lavoro ( Tutors & Experts Area ) che facilita la discussione virtuale, la comunicazione e la collaborazione tra di loro; un archivio consultabile di tutte le risorse per l ABSL, tenuto sulla piattaforma di E-ViEW. Una risorsa può variare da documenti di testo tradizionali, materiali didattici e collegamenti, fino alle lezioni video e audio, alle attività di apprendimento, come i quiz, test e i wiki interattivi; i blog dove gli utenti della piattaforma possono scrivere dei messaggi su tutto ciò che vogliono condividere con la comunità. 'Mio profilò (My Profile) in cui l'utente può visualizzare il suo profilo, nonché i loro messaggi al forum o dei blog. 2

6 Questa parte del manuale propone di aiutare a progettare, sviluppare, erogare e valutare la tua disposizione dell'apprendimento basato sul lavoro attraverso un Campus Virtuale focalizzato sul miglioramento delle competenze e abilità manageriali all'interno del contesto europeo. Essa contiene raccomandazioni emerse dal lavoro di E-ViEW ed è intesa come un modo per aiutare a garantire che si stanno affrontando tutte le appropriate questioni tecnologiche, strategiche, organizzative, didattiche, pedagogiche, economiche e qualitative, necessarie per l'istituzione riuscita di un Campus Virtuale Europeo, volto a migliorare le abilità manageriali degli studenti dell ABSL. Nella sezione finale, forniamo informazioni su come si può utilizzare il Campus Virtuale per l'apprendimento basato sul lavoro che è stato istituito per il progetto E-ViEW. Progetto pedagogico per l ABSL Il primo passo che bisogna prendere è creare un modello pedagogico appropriato che sia utilizzato come base per il tuo sviluppo del corso. Si consideri il seguente nella progettazione di un campus virtuale per l ABSL: Il progetto dovrebbe fornire una serie di dichiarazioni sui risultati di apprendimento previsti (RAP; intended learning outcome, ILO) concordati tra tutti i soggetti coinvolti: lo studente, il responsabile del corso, il datore di lavoro. Il progetto dovrebbe descrivere i livelli desiderati di prestazioni dello studente. Il progetto dovrebbe contenere un apprendimento che comprenda dei compiti autentici selezionabili e sviluppabili all'interno dei contesti di consegna diversi. Tutte le attività di apprendimento dovrebbero promuovere l'integrazione delle esperienze precedenti dello studente e portarle a trasferire, applicare e combinare le conoscenze e le abilità che hanno nella costruzione di nuove conoscenze e nello sviluppo di competenze. Il modello finale dovrebbe promuovere l'interazione tra gli studenti, favorendo una costruzione collaborativa della conoscenza attraverso lo scambio di esperienze. Il design dovrebbe mescolare esperienze educative con la realtà lavorativa per quanto possibile. Strategie di valutazione dovrebbero riportare chiaramente il livello di comprensione dello studente che deve essere sviluppato. I compiti di valutazione dovrebbero consentire agli studenti di dimostrare chiaramente il loro livello di competenza in relazione ai loro RAP. La valutazione potrebbe includere l'input dei datori di lavoro, nonché delle altre persone sul posto di lavoro. Questo approccio può aumentare il livello di competenze acquisite e identificare i cambiamenti nel comportamento come tali competenze si manifestano sul posto di lavoro. Un approccio pedagogico che consigliamo è quello di usare ciò che è noto come il modello Contesti per Capire l Istruzione Imprenditoriale (CCII; Contexts for Understanding for Business Education). L'obiettivo principale di questo modello è l'insegnamento per la comprensione, che è incentrato su tre tipi di attività che uno studente deve svolgere, al fine di dimostrare la comprensione profonda di un concetto o di un argomento.

7 Il primo di questi compiti è il pattugliamento o la mappatura dei confini concettuali. In questo tipo di attività, gli studenti descrivono la struttura di concetti, individuano gli esempi validi e non esempi e disegnano i collegamenti, interdipendenze e le relazioni tra i diversi concetti di formazione aziendale. Gli output, che potrebbero essere pubblicati come risorse condivise, includono mappe concettuali, esempi e non esempi, spesso confusi con esempi, paragoni, ecc. Esempi di tali compiti potrebbero includere la mappatura dei diversi significati del termine "direzione" o la distinzione tra problemi di comunicazione e quelli altri (non comunicazione). Un secondo tipo di attività riguarda la spiegazione dei concetti agli altri, il che si basa sull'idea che quando si sa qualcosa, si deve essere in grado di spiegarla. Questo facilita l'apprendimento, esponendo le eventuali carenze e lacune nella comprensione. Non dovrebbe essere confuso con le spiegazioni degli insegnanti. Spiegazioni di concetti devono essere pertinenti, vanno contestualizzate e applicate al posto di lavoro. Esempi di tali compiti potrebbero includere la spiegazione di vari elementi di un bilancio o la spiegazione della differenza tra conti finanziari e conti di gestione. Un terzo tipo di compiti concerne la creazione di domande generative, il che significa che gli studenti formulano domande su un concetto come direzione o struttura organizzativa. Le domande generative hanno una fine aperta, sono problematiche, interessanti (curiosità suscitante) e rappresentano problemi pratici, basati su esperienze realistiche o su situazioni lavorative. Si noti che il compito consiste nel generare delle domande e non necessariamente nel rispondere a esse. L inchiesta generativa ispira gli studenti a trovare nuove descrizioni di problemi, accentua la riflessione e facilita l emergenza di nuovi significati. Competenze manageriali per l ABSL Tipi di attività utili comprendono le pattuglie o la mappatura di confini concettuali, oppure la spiegazione di concetti agli altri e il porre di domande generative Le dieci competenze manageriali che sono state definite per la consegna via l'e-view ABSL CV sono le seguenti: 1. Competenze imprenditoriali: conoscenza approfondita dall esperienza e dalla formazione, abilità di diagnosticare le esigenze dei clienti, le idee del mercato, nonché i prodotti. 2. Competenze della società: l'abilità di collaborare con supervisori e colleghi, l'abilità di identificarsi con l'azienda. 3. Competenze personali: l abilità di far fronte a situazioni stressanti, al fallimento, la coscienziosità, l'autonomia nell'organizzazione e nell esecuzione dei compiti. 4. Abilità cognitive: la creatività e l'ingegno, l abilità di risolvere rapidamente i problemi, la volontà di imparare e l'apertura ai cambiamenti. 5. Competenze sociali: l'assertività, abilità negoziali, di stabilire contatti e di acquisire conoscenze. 6. Competenze manageriali: abilità di gestione, la capacità di fissare obiettivi, facendo attenzione ai subalterni, coraggio manageriale, abilità di motivare e di pensare strategicamente. 7. Competenze decisionali: applicazione al rischio, l'abilità di decidere, la capacità di pensare analiticamente e l'analisi degli investimenti. 8. Competenze del team: competenze interpersonali, capacità di delegare, team building e comunicazione. 9. Competenze per l'innovazione: avere il pensiero creativo, capacità di risolvere problemi e le iniziative imprenditoriali. 10. Competenze di gestire un progetto: la gestione del progetto, della pianificazione e del tempo. Questo elenco può fornire una base per l'aspetto dello sviluppo del contenuto di consegnare moduli ABSL nelle competenze manageriali attraverso un campus virtuale. La trasferibilità di moduli in tutta Europa può essere garantita tramite l'utilizzo del quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework (EQF)), per cui i crediti vengono assegnati in base al sistema europeo di trasferimento dei crediti (European Credit Transfer System (ECTS)) o al sistema europeo di crediti per l'istruzione e la formazione professionale (European Credit System for Vocational Education and Training (ECVET)). Entrambi i sistemi sono applicabili ai corsi ABSL. Il sistema ECTS è basato sul numero di ore di lavoro, mentre il sistema ECVET si basa sull'importanza relativa dei risultati dell'apprendimento. In termini di livelli, proponiamo che queste competenze vengono insegnate al livello QEQ 5 e 6.

8 Organizzazione e consegna Il modello di consegna descritto in questo manuale è quello in cui i fornitori principali si sono laureati nell'istruzione superiore. La disposizione del corso o del modulo può assumere la forma di un partenariato strategico tra il datore di lavoro e l'istituto di istruzione superiore. Questo può risultare in crediti assegnati verso una laurea o un titolo accademico. Gli studenti dovrebbero sempre essere informati sul possibile valore delle competenze acquisite in termini di accreditamento professionale o accademico. I corsi ABSL sono di solito inclusi in una strategia di sviluppo professionale, di formazione continua o di educazione permanente durante la vita. Quando si tratta di scegliere una modalità di consegna, si avvisa che: L'approccio di consegna è misto, il che prevede una combinazione di consegna faccia a faccia (sincrono) e on-line (asincrono). La combinazione può variare a seconda della configurazione dei corsi, delle tecnologie disponibili, delle preferenze istituzionali ecc. La consegna dovrebbe riguardare il rendimento dello studente - questo può assumere varie forme - gli studenti dovrebbero essere attivi e impegnati in tutto. L apprendimento è agevolato da un miglioramento delle prestazioni e dal feedback efficace. Modello del corso Proponiamo una struttura di apprendimento basato sul lavoro attraverso un Campus virtuale che si basa sul modello organizzativo di Gilly Salmon 3, composto da cinque fasi: 1. Accesso e motivazione: (i) garantire la configurazione corretta dei partecipanti al sistema e il loro accesso, (ii) accogliere gli studenti e offrirgli del sostegno per o per telefono, (iii) inviare un primo messaggio. 2. Socializzazione online: (i) sviluppare l'unità di gruppo e acquisire per gli studenti una maggiore dimestichezza con l'ambiente di apprendimento on-line, (ii) incoraggiare gli studenti a condividere le esperienze. 3. Scambio di informazioni: (i) promuovere la partecipazione degli studenti a forum per discutere il contenuto disponibile online, (ii) promuovere e sostenere le diverse strategie per gestire le informazioni. 4. Costruzione delle conoscenze: (i) orientare e fornire ciò che è necessario per rendere più agevole il processo di apprendimento, (ii) incoraggiare l'interazione tra gli studenti in modo da stabilire collegamenti tra i diversi contributi e gli stessi collegamenti tra questi contributi e contenuti. 5. Sviluppo: (i) promuovere il pensiero critico degli studenti. Ecco alcuni modi che consigliamo per favorire l'interazione: Consentire agli studenti di trasferire, applicare o abbinare, le conoscenze e le abilità che hanno in formazione in classe e in formazione a distanza utilizzando metodologie attive applicate alla formazione online. Fornire attività educative che favoriscano l'integrazione di esperienze precedenti degli studenti attraverso l'interazione e la collaborazione virtuale nella costruzione delle conoscenze. Promuovere l'interazione tra gli studenti, facendo una costruzione collaborativa delle conoscenze attraverso lo scambio di esperienze. Consentire agli studenti di costruire la propria conoscenza con lo studio dei contenuti forniti, la risoluzione dei problemi e l'osservazione di diversi metodi di risoluzione proposti, utilizzati da altri studenti. 3 G. SALMON (2002), E-tivities. The Key to Active Online Learning

9 Esempio di modulo Ecco un esempio del modo in cui si potrebbe organizzare un modulo di affrontare un tema specifico. Timing e struttura Introdurre il tema con 3 sessioni asincrone on-line (tempo stimato di 1 ora ogni sessione), durante queste sessioni assicurarsi di presentare i contenuti, gli obiettivi e le attività del modulo. Accertarsi di sostenere gli studenti garantendo la piena comprensione di che cosa ci si aspetti di fare durante il modulo. Fornire gli studenti di tutte le risorse e del materiale che siano necessari a impegnarsi in un fruttuoso periodo di autoapprendimento. Offrire l'opportunità di avere una sessione ulteriore sincrona per discutere le idee degli studenti, il feedback e le impressioni e per rispondere alle domande È importante avere una chiara stima della quantità di tempo richiesta per ciascuna di tali attività così come della quantità di tempo necessaria al mentore per sostenere gli studenti. Obiettivi specifici Ogni tema all'interno di un modulo dovrebbe avere una serie esplicita di obiettivi specifici chiaramente presentata. Risorse Le risorse disponibili a sostegno del tema potrebbero includere: 1. I collegamenti alle biblioteche virtuali e alle altre risorse elettroniche, 2. Materiale istituzionale/aziendale, 3. Materiale basato sul testo: documenti Word, documenti PDF, presentazioni, 4. Animazioni multimedia/simulazioni, 5. Video. Il formato della risorsa dovrà sempre essere specificato. Lo studente deve sapere in anticipo se un documento sarà scaricato al suo computer o se sarà reindirizzato a un altro sito web. Deve inoltre essere avvertito sui limiti relativi alle dimensioni del documento, quando vuole p.e. scaricare del materiale video. Attività di valutazione Le attività di valutazione possono essere sia individuali sia di gruppo secondo la competenza o dell'abilità che si auspicano a sviluppare. Esse possono comprendere la valutazione delle discussioni (chat, forum), brevi quiz per l'autovalutazione e la valutazione degli strumenti di blog e di wiki che consentano la costruzione collaborativa di contenuti. Le attività Moodle che sarebbero messe in atto per supportare questo modello Nel Moodle standard si trovano 13 tipi diversi di attività utilizzabili: 1. Assegnazioni gli insegnanti valutano, commentano i documenti e le assegnazioni creati online e offline. 2. Chat - permette ai partecipanti di avere discussioni in tempo reale (sincrone) 3. Scelta - permette all'insegnante di porre una domanda e di specificare una scelta di risposte multiple 4. Base dei Dati - consente ai partecipanti di creare, gestire, ricercare un insieme di record 5. Feedback - per la creazione e la conduzione di indagini in modo da raccogliere il feedback 6. Forum - permette ai partecipanti di avere discussioni asincrone 7. Glossario - permette ai partecipanti di creare e gestire un elenco di definizioni, come un dizionario 8. Lezione - per la distribuzione di contenuti in modo flessibile 9. Quiz - permette al docente di progettare e di realizzare dei test che possono essere contrassegnati automaticamente e il feedback e/o le risposte corrette possono essere mostrati. 10. SCORM - consente ai pacchetti SCORM di essere inclusi come contenuto del corso 11. Indagine - aiuta gli insegnanti a raccogliere dati da parte degli studenti e a riflettere sul proprio modo di insegnare 12. Wiki - una raccolta di pagine web che chiunque possa aggiungere o modificare 13. Seminario (Workshop) - consente la valutazione tra colleghi

10 Tutoraggio in un CV dell ABSL Gli insegnanti lavorano direttamente con gli studenti e li supportano nei loro percorsi di apprendimento individuali. Non solo devono possedere adeguate cognizioni, ma anche l'esperienza e le abilità necessarie per operare con successo in un CV dell ABSL. Il ruolo va ben oltre la semplice verifica delle conoscenze e richiede del tempo e dell'attenzione, affinché l'insegnante riconosca i talenti, gli interessi, le debolezze e gli stili di apprendimento di ogni studente. Ecco quelli che riteniamo essere i vantaggi principali di tutoraggio ad alta qualità nell apprendimento basato sul lavoro, fornito attraverso un Campus Virtuale: offre esperienza educativa significativa ai principianti, nonché agli studenti di livello avanzato, riguarda lo sviluppo di conoscenze, abilità e attitudini, aiuta gli studenti ad impegnarsi nel contenuto del corso e facilita l'apprendimento, favorisce l'auto-organizzazione del processo educativo, nonché la motivazione, fornisce un feedback immediato sulle attività degli studenti, supporta lo studente ad acquisire non solo nuove abilità e competenze, ma supporta anche il loro sviluppo personale. La partecipazione del datore di lavoro Il datore di lavoro è un partner importante nell'absl. Il suo coinvolgimento potrebbe essere formale o informale a seconda del contesto specifico del CV dell ABSL. Le piccole e le grandi imprese hanno modi diversi di farsi coinvolgere nell ABSL. Le grandi imprese hanno a disposizione denaro e programmi speciali. Le piccole imprese possono essere costrette a lavorare in cooperazioni, affinché i costi siano condivisi dal gruppo. Le grandi imprese possono essere interessate ai risultati di apprendimento con obiettivi transnazionali, mentre le imprese piccole possono essere necessarie per rispondere alle esigenze locali in termini di ABSL. Lavorando con i datori di lavoro, consigliamo di prendere in considerazione quanto segue: Non esiste una chiara comprensione tra i datori di lavoro per quanto riguarda la definizione dell apprendimento basato sul lavoro; in questo modo bisognerebbe definire i termini prima di iniziare. la collaborazione sul posto di lavoro dovrebbe assumere la forma di un partenariato strategico tra l'istituto di istruzione superiore specifico e i datori di lavoro interessati; questo concerne accordi espliciti scritti, firmati in anticipo dall istituto di istruzione superiore e dal/i datore/i di lavoro. I datori di lavoro dovrebbero essere coinvolti attivamente nel definire le competenze da consegnare in un corso, nonché eventualmente nel processo di valutazione. Gli interventi devono essere presi per garantire il buy-in del datore di lavoro, ad esempio, per rendere il personale di grado superiore disponibile al supporto sul posto di lavoro. Accordo di apprendimento La messa in atto di un sistema di contratti di apprendimento può aumentare il successo di un campus virtuale per l apprendimento basato sul lavoro. Tale contratto dovrebbe essere firmato dall'impiegato, dal datore di lavoro e dal fornitore. Il contratto di apprendimento dovrebbe definire i compiti del programma e il modo in cui sono incorporati nei luoghi di lavoro, il calendario, i risultati dell'apprendimento, l'approccio di valutazione, le attività di supporto, i costi e la misura in cui si applica il monitoraggio congiunto. Il contratto di apprendimento può anche comprendere la definizione del tutoraggio e del coaching, fornita dal datore di lavoro. L'assistenza tecnica Un sostegno chiaro da quelli che forniscono la piattaforma per un Campus virtuale nell apprendimento basato sul lavoro è essenziale per il successo. Non solo è essenziale per gli studenti, ma anche per gli insegnanti coinvolti. Il supporto tecnico risponde a tutte le questioni riguardanti il funzionamento e le funzionalità del Campus Virtuale, mentre il supporto di studio affronta specifiche domande accademiche circa il contenuto del corso.

11 In relazione al supporto tecnico consigliamo quanto segue: Dall inizio gli studenti devono essere informati sui requisiti minimi tecnici e sui protocolli necessari per partecipare al corso. Il livello di autosufficienza tecnica degli studenti dovrebbe essere predefinito per rimuovere le barriere tecnologiche. L'assistenza tecnica deve essere disponibile per risolvere le problematiche legate al funzionamento quotidiano del corso e i tempi di risposta insieme alle aspettative devono essere pubblicamente conosciuti e verificabili. Esperti esterni Professionisti esterni nel settore possono essere inclusi nell ABSL in modi diversi. Questi possono variare in termini del livello di modalità, finalità e significato. Gli esperti possono fornire un feedback e valutare le prestazioni dello studente, oltre a offrire una comprensione nella pratica quotidiana. Possono presentare scenari di lavoro pertinenti e collegare il processo educativo con la realtà del luogo di lavoro. Di solito un esperto è una persona esterna al gruppo di consegna dei corsi e che ha delle esperienze pertinenti di lavoro, nonché buone abilità di comunicazione. È necessario assicurarsi di informare bene l'esperto sul livello di conoscenza previa degli studenti. L'esperto può partecipare in diversi modi, può partecipare a sessioni sincrone online, collaborare a una revisione qualitativa o condurre o partecipare ad un seminario. Quando ci sono degli esperti esterni, vi consigliamo di verificare: che la partecipazione dell'esperto sia rilevante per il contesto didattico che i vostri studenti siano informati della partecipazione prevista degli esperti e dello scopo di impiegare la quantità necessaria di tempo e fatica per la pianificazione pratica sulle date e sulle modalità dell' impegno di organizzare la partecipazione dell'esperto attentamente, collegandola a ciò che gli studenti hanno già imparato di fornire attività di follow-up per perfezionare l'impatto della partecipazione degli esperti che la partecipazione degli esperti complementi il lavoro degli insegnanti e docenti che gli studenti offrano i loro commenti sull'esperienza di apprendimento Aspetti tecnici del Campus Virtuale E-ViEW La piattaforma prototipica E-ViEW (PPE; E-View prototype platform - PEE) è una applicazione web del tipo Open Source, basata sul software Moodle 2.1 e in quanto tale è stata progettata per sostenere un quadro sociale costruzionista di istruzione. La piattaforma Moodle è stata adattata con una struttura fatta su misura e una interfaccia utente E-ViEW per l uso paneuropeo da parte degli istituti di istruzione superiore in diversi paesi. Caratteristiche e problemi La configurazione della piattaforma permette ai singoli stati di mantenere la propria area di corso, però per promuovere l'interazione paneuropea; l'accesso a tutte le aree di corso specifiche per i paesi è aperto a tutti gli utenti. Tale struttura organizzativa è stata ottenuta attraverso la manipolazione di metacorsi. In modo da promuovere l impollinazione incrociata di idee attraverso i paesi partecipanti, gli elementi e le risorse di ogni area di corso 'locale' possono essere pubblicati all'interno del corso 'Master' e anche nelle aree delle risorse ricercabili. Le

12 risorse sono filtrabili dall'istituto di istruzione superiore, dalle competenze manageriali o da entrambi. Un altro aspetto fondamentale della piattaforma E-ViEW è stato la necessità di gestire l'accesso alle istanze dello strumento wiki - il risultato desiderato è stato quello in cui un piccolo gruppo di partecipanti all'interno della coorte E-ViEW più ampia potesse esaminare e interagire con le individuali pagine wiki tra di loro. La sfida è stata quella di eseguire tale operazione senza compromettere la sensazione aperta della piattaforma. Questa è stata ottenuta attraverso la manipolazione dei gruppi. Questo significava che un gruppo potrebbe essere formato da, ad esempio, uno studente, il suo insegnante e il suo datore di lavoro, o tra un piccolo gruppo di studenti. Alcune di queste soluzioni tecniche e caratteristiche hanno lavorato bene durante la versione iniziale di E-ViEW, altre no e alcune avrebbero bisogno di un adeguamento o di un adattamento per rispondere alle esigenze individuali di un particolare gruppo paneuropeo o di un utilizzo più esteso. I risultati e le prescrizioni tecnici basati sull esperienza inizale di E-ViEW sono disponibili sul sito internet E-ViEW: Funzionalità chiave Pulsante di Big Blue (Big Blue Botton), un sistema integrato di piattaforma open source e di videoconferenze, nonché un'area di lavoro virtuale Messaggistica Live Chat Forum Area & Forum per Studenti (Student Area & Forum) Area & Forum per Insegnanti/Esperti (Tutor/Expert Area & Forum) Blog Accedere al Campus Virtuale E-ViEW L'attuale campus virtuale E-ViEW resterà on-line fino al I dati degli studenti della E-ViEW pilota sono stati rimossi dal sistema per garantire la privacy. La piattaforma è stata riconfigurata per la registrazione automatica. Per utilizzare la piattaforma, si può visitare e registrarsi per un conto utente E- ViEW, utilizzando il suo nome e indirizzo . Dopo ricevete un conto 'studente' e puoi sfogliare la piattaforma ed usare dei compiti di apprendimento, del corso pilota internazionale E-ViEW e degli strumenti di comunicazione interna della piattaforma. Questo E- ViEW esisterà come una piattaforma non supportata, però i documenti d orientamento e di sostegno sono forniti all'interno del campus virtuale. Creare un Campus Virtuale E-ViEW Il partenariato del progetto E-ViEW ha creato un pacchetto di installazione per il campus virtuale E- ViEW, disponibile sul sito web del progetto all'indirizzo Il pacchetto gratuito contiene un documento scaricabile che sia utilizzato per installare un 'modello di base' E-ViEW sul proprio server. Il pacchetto comprende una guida su come impostare un ambiente di apprendimento Moodle, le istruzioni su come scaricare, applicare e utilizzare il tema rigido E-ViEW con Moodle, nonché le raccomandazioni tecniche per l'utilizzo della piattaforma con più paesi, organizzazioni o gruppi.

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

ECTS - Guida per l'utente

ECTS - Guida per l'utente ECTS - Guida per l'utente Ulteriori informazioni sull Unione Europea compaiono nel sito http://europa.eu Titolo originale: ECTS Users Guide edito nel 2009 dalla Commissione Europea Traduzione in Italiano

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO

LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO LINEE GUIDA E DI COORDINAMENTO ATTUATIVE DEL REGOLAMENTO PER L AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO nota tecnica ACCREDITAMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE A DISTANZA Sommario 1. Iniziative

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private

elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private elearning Soluzioni elearning per la Formazione a Distanza delle realtà aziendali e sanitarie pubbliche/private Febbraio 2010 e-learning Academy, ovvero... la Formazione a Distanza a portata di Internet

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Dall istruzione programmata all e-learning

Dall istruzione programmata all e-learning Dall istruzione programmata all e-learning L ausilio delle tecnologie informatiche e dell intelligenza artificiale per l insegnamento degli allievi è un binomio che ha visto un progressivo sviluppo di

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Micro.Stat Workshop laboratori

Micro.Stat Workshop laboratori Promozione e diffusione della cultura statistica Micro.Stat Workshop laboratori I numeri raccontano storie a chi li sa leggere. Le statistiche parlano di ciò che siamo e della società in cui viviamo. Chi

Dettagli

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida

per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione Linee Guida LINEE GUIDA per le valutazioni pre-attivazione dei Corsi di Studio in modalità telematica da parte delle Commissione di Esperti della Valutazione (CEV) ai sensi dell art. 4, comma 4 del Decreto Ministeriale

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Tuning Educational Structures in Europe

Tuning Educational Structures in Europe Un introduzione a Tuning Educational Structures in Europe Il contributo delle Università al Processo di Bologna 1 CONTENUTO 1. INTRODUZIONE 2. LA METODOLOGIA TUNING 3. COMPETENZE NEL PROCESSO DI INSEGNAMENTO

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Gli strumenti per una didattica inclusiva

Gli strumenti per una didattica inclusiva STRUMENTI PER UNA DIDATTICA INCLUSIVA Ottilia Gottardi CTI Monza Est Gli strumenti per una didattica inclusiva Ottilia Gottardi CTI Monza Est PRINCIPI della PEDAGOGIA INCLUSIVA Tutti possono imparare;

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Uno per tutti, tutti per uno.

Uno per tutti, tutti per uno. Uno per tutti, tutti per uno. Bologna, 09/02/2015 Dainese Roberto Educare attraverso il Cooperative Learning: stile attributivo e competenze metacognitive Chiara Trubini Marina Pinelli Psicologia - Università

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO STATALE Alessandro Volta PERUGIA www.avolta.pg.it Indirizzi di studio 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia 2. Elettronica ed Elettrotecnica 3. Informatica e Telecomunicazioni

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004

PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004 Piattaforma e-learning certificata SCORM 2004 A te la scelta... DynDevice LCMS fa parte della Suite di Applicazioni Web DynDevice ECM, un prodotto Mega Italia Media. PIATTAFORMA E-LEARNING SCORM 2004 Basata

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Congresso Nazionale SIREM Milano, 5-6 giugno 2012 ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Valentina Pennazio, Andrea Traverso, Davide Parmigiani Università

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

L'uso della LIM nella Didattica. Manuale per Insegnanti

L'uso della LIM nella Didattica. Manuale per Insegnanti L'uso della LIM nella Didattica. Manuale per Insegnanti Autori > ANNA GIGLIOLI - ENAIP FVG > Con il contributo (nella versione Inglese) di Angela Higgins - KWETB Wendy O'Sullivan - KWETB > E dei 'Campioni':

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria

Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria Il Problem-Based Learning dalla pratica alla teoria Il Problem-based learning (apprendimento basato su un problema) è un metodo di insegnamento in cui un problema costituisce il punto di inizio del processo

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Lettera aperta agli studenti di questo pianeta

Lettera aperta agli studenti di questo pianeta Lettera aperta agli studenti di questo pianeta Postscritto all edizione tascabile dell estate 2011 di The World Is Open: How Web Technology Is Revolutionizing Education C U R T I S J. B O N K, P R O F

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli