I L F A C T C H E C K I N G

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I L F A C T C H E C K I N G"

Transcript

1 A L M A M A T E R S T U D I O R U M U N I V E R S I T À D I B O L O G N A SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione I L F A C T C H E C K I N G dai periodici illustrati alle piattaforme on line TESI DI LAUREA IN COMUNICAZIONE GIORNALISTICA Relatore: Presentata da: Prof. Mauro Sarti Mauro Lepri Correlatore: Prof. Angelo Varni Seconda Sessione Anno Accademico 2012/2013

2

3 A Ste: per i ricordi preziosi, il presente coraggio e un domani indelebile A nonna Utilia, la più leale custode del segreto imposto dalle mie eterne idiosincrasie

4

5 INDICE PREMESSA... 7 Le parole e i fatti INTRODUZIONE... 9 Chi è il fact checker, cosa fa e da dove viene... 9 Dal dietro le quinte alla ribalta: cronaca di una morte apparente Fact checking: cui prodest? (Cambiare la conversazione) I DIETRO LE QUINTE: IL FACT CHECKING NELLA STAMPA TRADIZIONALE.. 19 I.1 Le origini: una storia di donne, tutta americana I.1.1 Time I.1.2 The New Yorker I.2 Diffusione, sviluppo e istituzionalizzazione del fact checking I.2.1 Il recalcitrante ambasciatore del paese della pedanteria I.2.2 Il fact checking diventa uno standard I.2.3 Oltre lo standard: figure ibride e modello check it yourself I Time I The New York Times e The New York Times Magazine I The Washington Post I.3 La precisione costa (e i costi dell'imprecisione) I.4 Ciò che resta sono le eccellenze: Der Spiegel e The New Yorker, oggi II LA RIBALTA: IL FACT CHECKING INDIPENDENTE II.1 Il fact checking è morto, lunga vita al fact checking II.2 Watchdog: i blog e le organizzazioni per il monitoraggio dei media II.3 I nuovi standard nascono sul web II.3.1 L'Accademia dei fatti: le approfondite analisi di FactCheck.org II.3.2 PolitiFact, un progetto truly webby da Pulitzer II Database e casa base: la verità come un Home Run II.3.3 The Fact Checker: l'irritante imparzialità della Fata Turchina

6 III DIFFUSIONE, CONTAMINAZIONE, STRUMENTALIZZAZIONE III.1 Come il prezzemolo III.2 Diffusione geografica dei nuovi standard: alcuni esempi III.2.1 Gran Bretagna: FullFact.org e The Guardian III.2.2 Francia: i blog di Le Monde e de Le Nouvel Observateur III.2.3 E ancora: Australia, Repubblica Ceca, Egitto, Olanda III.3 Contaminazione: sinergie, tempo reale e social network III.3.1 Ipertesto e multimedialità: l'esperimento web del New York Times.. 77 III.3.2 Channel4 e la sinergia web/tv III.3.3. I Reality Checks della CNN: fact checking in tempo reale III.3.4 Le Veritometre: fact checking in tempo reale e social network III.4 Strumentalizzazione: quando il fact checking diventa un'opinione III.4.1 Obama, Il Truth Team e l'intelligenza collettiva III.4.2 Le lobby e la gamification di Reality Drop IV IL FACT CHECKING IN ITALIA IV.1 L'informazione in Italia: un ambiente ostile al fact checking? IV.2 I precursori: l'antibufala, Lavoce.info e Polisblog IV.3 Ma chi te lo fa fare?! La sfida de (e tra) Il Politicometro e Pagella Politica. 100 IV.3.1 Il Politicometro: poche risorse e tanta buona volontà IV.3.2 Pagella Politica: 11 spiantati dalle idee molto chiare IV Il Politicometro, Pagella Politica e Post-Industrial Journalism IV Un portale di accesso ai dati e un pungolo per la classe politica IV.4 Sky Fact Check: il tempo reale in Italia lo fa l'università IV.5 Progetti interessanti e operazioni di facciata: Il Post, La Stampa e il Corriere V INTELLIGENZA ARTIFICIALE E INTELLIGENZA COLLETTIVA V.1 Le macchine e le persone V.2 L'analisi semantica dei testi V.2.1 Il Truth Teller del Washington Post V.3 Il fact checking collaborativo on line V.3.1 <ahref: crowdsourcing, gamification e (i rischi della) disintermediazione. 134 V.4 Conclusioni: un finale aperto v.4.1 Il Fact checking, oggi: una skill necessaria POSTFAZIONE Perché una tesi sul fact checking? (alla tua età?!) RINGRAZIAMENTI BIBLIOGRAFIA Libri Stampa e web

7 Non sono i fatti a turbare gli uomini, ma le opinioni intorno ai fatti. [Epitteto] PREMESSA Le parole e i fatti Prima di entrare nel merito del tema specifico di questa ricerca, è utile e necessario fissare un paio di punti a livello terminologico. Riteniamo infatti che un lavoro che già nel titolo deve ricorrere a un anglicismo abbia come primo compito quello di spiegarne il significato. Cos'è, dunque, il fact checking? È la verifica dei fatti. In ambito giornalistico ed editoriale, negli Stati Uniti, l'espressione ha visto consolidare il suo significato passando a indicare quello specifico processo di controllo, cui viene sottoposto un determinato testo, svolto da una figura professionale (il fact checker) che non coincide con l'autore. In Italia risulta difficile persino darne una traduzione efficace, dal momento che le trasposizioni letterali che se ne possono ricavare non rendono giustizia all'espressione inglese. Forse perché già lo stesso verbo to check, breve, asciutto e perentorio molto più dei nostri controllare o verificare, offre appigli grammaticali e semantici più confortevoli e agili a chi voglia maneggiare questi argomenti. Manterremo pertanto lungo tutto 7

8 il testo l'espressione inglese, sia per descrivere il protagonista di questo lavoro (il fact checker) sia per indicarne la funzione editoriale (il fact checking). Useremo le omologhe ma meno efficaci espressioni italiane esclusivamente per il secondo caso, ovvero per la funzione editoriale di controllo o verifica dei fatti, e solo lo stretto necessario per evitare ripetizioni o per spiegarne gli aspetti precipui. In questo troviamo conforto nelle esperienze che si sono diffuse a partire dai primi anni '10 del duemila al di fuori del contesto statunitense, esperienze che tendono generalmente a prendere in prestito il dizionario inglese. Quanto invece ai fatti, il discorso si fa più complesso. Dobbiamo partire dal presupposto che non è questa la sede per indagarne a fondo lo statuto linguistico, epistemologico o sociale. I fatti, per i nostri intenti, saranno soltanto fatti: un truismo necessario per sottolineare la volontà di basarci su qualcosa di assiomaticamente solido, dal momento che quello che stiamo proponendo è un lavoro sulla storia di una specifica tecnica giornalistica, che non può arrogarsi altre pretese oltre l'intento di raccogliere in un unico lavoro una buona bibliografia e una selezione di interventi e riflessioni intorno a un tema del tutto nuovo per il giornalismo italiano. I fatti, per i nostri intenti, saranno soltanto fatti. I fatti che possono essere raccontati e pubblicati per il tramite dell'editoria tradizionale e dei nuovi media e i fatti che possono essere controllati e verificati con il supporto di fonti più o meno dirette e più o meno credibili. Nomi, luoghi, date, numeri, collegabili o attribuili a eventi o personaggi storici o d'attualità. I mattoncini basilari della costruzione delle notizie, in una abusata metafora edile che non vuole togliere poesia al mestiere ma solo dare concretezza al discorso. 8

9 Il Reparto Verifica dei Fatti e l ufficio più grande di tutto il giornale. Se le squadre di giocatori di scacchi avessero degli spogliatoi, sarebbero cosi. [Jay McInerney] INTRODUZIONE Chi è il fact checker, cosa fa e da dove viene La storia del fact checking ha origine negli Stati Uniti negli anni '20 del secolo scorso. Per ripercorrerne lo sviluppo nel corso del novecento, argomento che occuperà la prima parte di questo lavoro, utilizzeremo principalmente tre fonti: un testo di Sarah Harrison Smith 1, pubblicato per Anchor Books nel 2004 (The Fact Checker's Bible: A Guide to Getting it Right); uno di Craig Silverman 2, edito da Sterling Publishing Co., nella sua edizione tascabile del 2009 (Regret the Error: How Media Mistakes Pollute the Press and Imperil Free Speech); alcune pubblicazioni e 1 Sarah Harrison Smith, fact checker di lungo corso al New Yorker, dal 2013 è direttrice della sezione dedicata alla narrativa per ragazzi della New York Times Book Review. The Fact Checker's Bible è un prezioso manuale teorico e pratico dedicato al fact checking. 2 Craig Silverman, giornalista e scrittore, fondatore del sito Regret the Error (dove vengono analizzati gli errori dei media e il loro impatto sulla società) e autore dell'omonimo libro, cui il National Press Club di Washington ha assegnato il Rowse Award for Press Criticism nel

10 interventi recenti a cura di Sergio Maistrello 3, in particolare Fact Checking: dal giornalismo alla Rete, uscito per Apogeo nel 2013, nella versione in formato epub 4. Prima di iniziare il nostro percorso storico, vogliamo proporre un breve profilo di questa specializzazione professionale, cominciando con l'elencare quegli elementi che, fatte salve le specifiche declinazioni che si sono sviluppate nei diversi contesti e momenti, rappresentano le tipiche funzioni demandate al fact checker: il controllo su nomi, cifre, date, luoghi e riferimenti, sulla loro corretta attribuzione e grafia; la verifica delle citazioni indirette e dei virgolettati, sulla loro attribuzione, sulla correttezza della loro trascrizione e sul rispetto del senso e delle intenzioni dei loro autori; la valutazione delle fonti, in merito ad affidabilità e precisione; la valutazione generale del testo, con particolare attenzione alla coerenza e alla correttezza dei suoi riferimenti interni, nonché al rispetto delle policy e delle linee editoriali; il controllo sul rispetto delle convenzioni editoriali; la valutazione circa l'esistenza di eventuali conflitti di interesse rintracciabili nel rapporto tra il tema trattato e l'autore o l'editore del testo (nel caso vi siano dei conflitti di interesse, la soluzione più appropriata dovrebbe essere la loro esplicita dichiarazione). 3 Sergio Maistrello, giornalista, scrittore e docente di Giornalismo e di Nuovi Media presso l'università di Trieste. È stato tra i protagonisti dei diversi recenti convegni dedicati alla nascente scena del fact checking in Italia. Fact checking, uscito nel 2013, rappresenta la prima pubblicazione in Italia interamente dedicata all'argomento. Sul sito Factcheck.it raccoglie (a partire già dal 2009) appunti, riflessioni e risorse utili sull'argomento. 4 epub (abbreviazione di electronic publication, pubblicazione elettronica ) è uno standard aperto specifico per la pubblicazione di libri digitali (ebook) basato su XML. Dal 2007 è lo standard ufficiale dell'international Digital Publishing Forum (IDPF), organismo internazionale no profit al quale collaborano università, centri di ricerca e società che lavorano in ambito sia informatico che editoriale N.B.: date le caratteristiche dei formati epub, che consentono al lettore di modificare stili, font e dimensione dei caratteri, le citazioni presenti in questo lavoro ed estratte dai testi consultati in tale formato non riportano i numeri di pagina. 10

11 Il processo di lavoro del fact checker, nel corso delle verifiche sugli elementi sopra elencati, si fonda su alcune linee guida largamente condivise. In primo luogo, si deve tener presente che, nelle realtà in cui sono previsti ruoli specifici per la verifica dei fatti, le persone impiegate a tal scopo sono considerate come uniche responsabili per ogni eventuale errore. Stabilito questo principio, possiamo riassumere brevemente, e sempre in termini generali, il processo di lavorazione seguito dal fact checker: prima di tutto, il fact checker esegue una lettura del testo per evidenziare tutti gli elementi che contengono dichiarazioni di fatto da sottoporre a verifica; una volta isolati gli elementi da verificare, il fact checker comincia a controllare ogni possibile dettaglio, basandosi sul materiale originale utilizzato dall'autore per la stesura dell'articolo: appunti, trascrizioni e registrazioni delle interviste, riferimenti alle fonti e ai documenti originali; per confermare la precisione e l'accuratezza dei fatti citati nel testo e negli appunti forniti dall'autore, il fact checker verifica la coerenza tra il materiale utilizzato dall'autore e il testo finale, procedendo a smontare il processo lavorativo seguito dall'autore per ricostruirne il metodo e valutarne la congruità; fatto questo, il fact checker comincia ad incrociare le dichiarazioni di fatto presenti nel testo con le fonti utilizzate dall'autore, contattando direttamente le persone e consultando i documenti originali, per avere conferma circa la correttezza dei fatti citati e la loro adeguata interpretazione; per confermare i fatti citati, il fact checker può anche cercare nuove fonti e documenti, ad esempio in quei casi in cui abbia riscontrato eventuali criticità nel materiale fornito dall'autore; durante il processo di verifica, possono essere previsti alcuni momenti di confronto tra il fact checker e l'autore: a quest'ultimo potrebbe essere richiesto di chiarire eventuali dubbi, o di specificare meglio le fonti utilizzate, o di apportare eventuali modifiche al testo per recepire determinati rilievi circa i singoli fatti citati, il metodo di lavoro seguito o la coerenza del testo finale. 11

12 Alla luce del breve profilo appena tracciato, si può considerare quello del fact checker come un lavoro principalmente tecnico, una figura che possiamo posizionare all'intersezione tra diversi ambiti specifici delle professioni editoriali: [(...) il fact checker] condivide l'istinto e i criteri di notiziabilità con il reporter, possiede la sensibilità nella cura editoriale tipica del redattore e coltiva la profondità di analisi del ricercatore. A seconda delle configurazioni editoriali e delle epoche storiche prevale l'una o l'altra professionalità: se negli anni '80, per esempio, era forse più marcata la vocazione giornalistica, più di recente le mansioni di controllo sono andate spostandosi verso la gestione dell'archivio e la sistematizzazione delle fonti documentali. 5 In conclusione, possiamo affermare che il classico fact checker impiegato all'interno delle redazioni della stampa tradizionale, pur non essendo un redattore puro, né tantomeno un correttore di bozze, deve prestare molta attenzione, se non passione, alla precisione e alla cura della forma. Con l'evolversi della sua specializzazione professionale, ha progressivamente aggiunto al proprio profilo diversi aspetti tipici del ruolo del reporter, come una certa vocazione per la ricerca e per la selezione delle notizie e una spiccata attitudine alla gestione delle relazioni con le fonti. Nel contempo, ha dovuto sviluppare ulteriormente alcuni requisiti di stampo accademico e archivistico, come le capacità di raccolta e analisi delle informazioni e la dimestichezza con biblioteche e centri di documentazione. 5 cfr. Maistrello Sergio, Fact Checking: dal giornalismo alla Rete, Apogeo (collana Sushi in formato epub), Milano:

13 Dal dietro le quinte alla ribalta: cronaca di una morte apparente Quella che abbiamo descritto nei precedenti paragrafi è la figura che si è consolidata tra gli anni '30 e gli anni '90 del secolo scorso, periodo storico che occuperà il primo capitolo di questo lavoro. Si tratta di un racconto ambientato principalmente negli Stati Uniti; a questi va aggiunto il Canada, che ha spesso seguito le orme del giornalismo statunitense. Per quanto riguarda l'europa, vedremo il caso eccezionale del settimanale tedesco Der Spiegel, che ha inaugurato un proprio modello di fact checking negli anni '50 e ancora oggi rappresenta uno dei punti di riferimento del settore. Alla fine del primo capitolo, assisteremo all'inesorabile estinzione dei fact checker, di cui sopravviveranno solo rari esemplari, scampati al periodo di tagli e ristrutturazioni imposti dalla stessa industria editoriale che ne aveva determinato la nascita e il successivo sviluppo. Continuando sulla metafora proposta, concluderemo il capitolo descrivendo quelle aree protette, che chiameremo eccellenze, in cui è possibile ancora oggi rintracciare i pochi superstiti. Nel secondo capitolo scopriremo che si tratta di una morte soltanto apparente: racconteremo, infatti, la nascita e il consolidamento delle prime esperienze di quello che viene comunemente definito fact checking indipendente, soffermandoci a lungo su PolitiFact, sito web statunitense considerato come un caso di scuola a livello internazionale. Nel terzo capitolo citeremo alcune esperienze che, raccolto il testimone dai fact checker indipendenti, hanno trasformato il fact checking in una specie di format, un prodotto editoriale alla moda, autonomo e capace di reinventare i propri metodi e di percorrere nuove strade (anche al di fuori degli ambiti strettamente giornalistici), soprattuto grazie al fruttuoso dialogo con le possibilità offerte dalla multimedialità e dalle tecnologie della Rete. 13

14 La differenza più visibile tra la figura del fact checker interna alle redazioni (quella di cui rimangono pochi esemplari) e i fact checker indipendenti non risiede tanto nelle tecniche quanto nell'oggetto delle indagini: in genere, i fact checker indipendenti si concentrano maggiormente sui temi della politica e dell'economia, con una notevole e crescente preponderanza di analisi dedicate alle dichiarazioni rilasciate dai protagonisti del dibattito politico. Ma il passaggio che riteniamo più significativo, da cui scaturiscono le differenze in termini di oggetto delle verifiche, di metodi di analisi e di presentazione dei risultati, resta quello che porta il fact checker ad affrancarsi dal ruolo di anello nella catena di montaggio dei grandi apparati dell'industria dell'informazione e a diventare un soggetto autonomo, desideroso di assumere un ruolo pubblico attraverso la narrazione degli esiti delle proprie indagini. Il fact checking, che nella stampa tradizionale difficilmente usciva dal retroscena, si porta sulla ribalta e pretende di incidere sull'ecosistema informativo e sulla qualità della conversazione pubblica. La situazione italiana, dove il fact checking vero e proprio è una scoperta molto recente, sarà descritta nel quarto capitolo. Concederemo un breve spazio a quelli che possiamo considerare come i precursori di questo fenomeno, per poi passare in rassegna le realtà più interessanti tra quelle che recentemente si sono lanciate nell'eroica impresa 6 di trapiantare in Italia la cultura del fact checking, tra le quali spicca, per metodo e lungimiranza, la promettente redazione di Pagella Politica. 6 così sono state definite le esperienze italiane nel corso di alcune recenti tavole rotonde, cfr. in particolare gli interventi di Sergio Maistrello, Nicola Bruno et alii durante il Panel Discussion Fact checking all'italiana tenutosi il 25 aprile 2013 a Perugia, all'interno del Festival Internazionale del Giornalismo. Al Panel hanno partecipato Matteo Agnoletto (Politicometro), Nicola Bruno (Giornalista e scrittore), Sergio Maistrello, Alexios Mantzarlis (Pagella Politica) e Simonetta Pattuglia (Università di Roma Tor Vergata). Il video del Panel è disponibile su YouTube al seguente link: MgZc ultimo accesso 17/09/

15 Nel quinto capitolo presenteremo alcune esperienze particolarmente interessanti, che abbiamo inquadrato in due ampie e affascinanti categorie: la prima, riassunta con l'espressione intelligenza artificiale, stringerà il fuoco sulle prospettive eminentemente tecnologiche, prendendo ad esempio un progetto lanciato dal Washington Post; mentre la seconda, l'intelligenza collettiva, riguarderà la partecipazione e tratterà di piattaforme on line basate sul crowdsourcing 7, in particolare attraverso l'analisi dell'ambizioso sistema sviluppato dalla Fondazione <ahref di Trento. I temi collegati all'evoluzione delle tecnologie della comunicazione e al progressivo aumento della partecipazione dei cittadini nei processi di elaborazione delle informazioni offriranno gli spunti per tracciare le conclusioni di questa ricerca, attraverso la descrizione di un finale aperto in cui l'intelligenza artificiale e quella collettiva verranno indicate come le due principali e più interessanti direzioni ancora da percorrere, in uno scenario in cui il fact checking cessa di essere un semplice metodo di lavoro e si impone come una skill necessaria per tutti i professionisti dell'informazione digitale. 7 il termine crowdsourcing deriva dalla crasi tra crowd (folla) e outsourcing (esternalizzazione). Viene generalmente associato a quei modelli organizzativi che si fondano sul reperimento di risorse, contributi e conoscenza all'interno di gruppi di persone indefiniti e non precedentemente organizzati. Tali modelli operano di norma su base volontaria e si sono diffusi grazie allo sviluppo delle tecnologie della Rete. 15

16 Fact checking: cui prodest? (Cambiare la conversazione) Il dibattito è aperto e chiama in causa aspetti etici e tecnici della professione, oltre ad avere numerosi risvolti politici, sociali e culturali di più ampio respiro. Qualcuno direbbe che in gioco c'è la democrazia. Altri obietteranno che la Verità non è alla portata del genere umano e che la presunzione dei giornalisti non può portarli ad autoproclamarsene custodi. Se vogliamo restare sulla terra, si potrebbe comunque tranquillamente affermare che la cura e l'attenzione che ciascuno può e sceglie di dedicare al proprio lavoro, o alla propria passione, tende a essere direttamente proporzionale ai risultati che riuscirà a ottenere. Storicamente, ha giovato agli editori che al fact checking hanno dedicato tempo e denaro, e ai lettori che hanno potuto apprezzare la qualità dei prodotti resi più raffinati da questi investimenti. Ma quelli che qui intendiamo sottolineare, con particolare riferimento alle più recenti esperienze di fact checking indipendente, sono piuttosto gli effetti che ne possono scaturire a livello di sistema. Vorremmo qui riassumerne alcuni, citando l'introduzione di un recente saggio firmato da Graves e Glaisyer, ricercatori presso la New America Foundation e dottorandi presso la Columbia University: Come può il fact checking avere il maggior impatto nel favorire dibattiti più ragionati sui temi pubblici più importanti? [...] [Questo] dipende dalla comprensione di tre specifici meccanismi attraverso i quali il fact checking può lavorare: Cambiare la mente delle persone: per fornire un contrappeso efficace alla disinformazione su qualsiasi tema, il fact checking deve presentare i fatti rilevanti ad un pubblico adeguato in modo da incoraggiarlo a porsi domande sulle affermazioni ingannevoli. 16

17 Cambiare il giornalismo: l'obiettivo di molti fact checker in particolar modo dei critici dei media che analizzano le notizie e di incoraggiare i giornalisti a non limitarsi a riportare le dichiarazioni delle diverse parti, ma di valutarle, e di sfidare quei politici che cercano di ingannare il pubblico. Cambiare la conversazione: mettendo alla luce i raggiri della politica, i fact checker e i giornalisti in generale possono esercitare pressione sui politici affinché ritrattino le affermazioni ingannevoli e magari vengano scoraggiati dall'usare quel genere di affermazioni in futuro. 8 Cambiare la conversazione. Sotto questa etichetta potremmo riassumere l'aspetto che riteniamo più interessante. Oggi che anche i mercati sono conversazioni 9, oggi che persino i media più tradizionali devono fare i conti con i valori della socializzazione 10, devono valutare la preponderanza dei processi sui prodotti e stanno cominciando a capire che il proprio ruolo è quello di nodo tra gli infiniti nodi di una rete in cui persone, organizzazioni, soggetti economici e istituzioni dialogano, si scambiano e rielaborano flussi di informazioni, negoziando le proprie relazioni 11, oggi si può sicuramente affermare che la cura per la pulizia e l'efficacia della comunicazione pubblica 12 sia uno tra gli aspetti decisivi per determinare la 8 Graves Lucas, Glaisyer Tom, The Fact Checking Universe in Spring 2012, New America Foundation, Washington: 2012 p. 3 traduzione mia. Una versione pdf del paper, distribuita con licenza Creative Commons, è liberamente scaricabile al seguente link: checking_universe_in_2012.pdf ultimo accesso 16/09/ cfr. The Cluetrain Manifesto, ultimo accesso 16/09/2013. Il manifesto è composto da 95 tesi elaborate nel 1999 da Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls e David Weinberger, pubblicate on line e successivamente (nel 2000) ospitate in un libro edito da Perseus Books. L'opera ha riscosso un notevole successo e ha contribuito a cambiare il modo di guardare agli aspetti economici delle attività svolte sulla Rete. 10 cfr. Maistrello Sergio, Giornalismo e nuovi media: l'informazione al tempo del citizen journalism, Apogeo, Milano: 2010 p ibidem p da intendersi in questo contesto non nell'accezione ristretta di comunicazione 17

18 qualità della vita degli esseri umani. In questo il fact checking, più che una medicina, può rappresentare un ottimo strumento diagnostico, un modo per valutare la qualità della conversazione pubblica e la credibilità delle persone che se ne rendono protagoniste, una strategia per vigilare su di essa e per stimolarne gli aspetti virtuosi, attraverso la sanzione dei vizi e delle malizie che la abitano. A voler essere ancora più ottimisti, può diventare un scuola di spirito critico e un modello civico e mentale da applicare nella vita di tutti: [...] anche nella cultura dell informazione il comportamento di ciascuno influisce sul benessere di tutti. L inquinamento dell informazione e la conseguenza di un accettazione delle falsità e delle distorsioni della realtà come strumento di lotta politica e come metodo per imporre particolari interessi economici. L ecosistema dell informazione italiano e profondamente inquinato. Ci vorrà molto tempo per ripulirlo. Ma, come nell ecologia si e arrivati a comprendere che un ambiente di qualità fa bene a tutti e dipende dall attenzione di ciascuno, cosi nella mediasfera si arriverà a vedere che un informazione di qualità fa bene a tutti e dipende dall attenzione di ciascuno. 13 Ma tutto ciò è ancora di là da venire e questo lavoro, seppur concepito sotto i grandi auspici che, con De Biase, abbiamo evocato nelle righe precedenti, non intende occuparsi di temi tanto vasti. Nei capitoli che seguono, ci limiteremo a raccontare la storia, il presente e alcune prospettive future di una funzione editoriale che, espulsa dall'industria che l'ha concepita, è rinata grazie a nuovi soggetti indipendenti e ora vorrebbe diventare patrimonio dell'intelligenza collettiva e sfruttare in qualche modo le possibilità offerte dall'intelligenza artificiale. proveniente da soggetti pubblici ma in quella più ampia di comunicazione che ha per oggetto o che determina ricadute su elementi di interesse collettivo. 13 De Biase Luca, Lloyd e Giugliano. Obiettività come principio ispiratore del giornalismo, pubblicato sul blog personale, 30 aprile 2013, e giugliano obiettivita come principio ispiratore del giornalismo/ ultimo accesso 13/09/

19 To Err is Human, to Correct Divine. [Alicia C. Shepard] I DIETRO LE QUINTE: IL FACT CHECKING NELLA STAMPA TRADIZIONALE I.1 Le origini: una storia di donne, tutta americana Il fact checking comincia a diventare una specializzazione professionale intorno agli anni '20 del secolo scorso, con la nascita dei primi periodici illustrati, prodotti che innovano le forme del giornalismo sotto vari aspetti. Non si tratta solo di illustrare le notizie, ma di condensare in poche righe reportage molto complessi, attraverso processi che mirano a mantenere un elevato livello di analisi puntando contemporaneamente a massimizzare il lavoro sulla sintesi. In questo ambito, inoltre, gli editori si pongono il problema di aggiungere un surplus di credibilità alle informazioni pubblicate, per conferire un ulteriore segno distintivo ai propri prodotti. Per rispondere a quest'ultima esigenza, all'interno delle case editrici vengono istituiti i primi reparti di fact checking. I casi più interessanti di cui ci occuperemo e per i quali è possibile rintracciare bibliografia inglese e italiana, sono il Time e il New Yorker. 19

20 I.1.1 Time Dal punto di vista cronologico, è con il debutto del Time nel 1923 che possiamo registrare la comparsa del primo reparto esclusivamente dedicato alla verifica dei fatti. I primi fact checker furono assunti da Briton Hadden e Henry Luce, fondatori dello storico settimanale, e avevano il compito di controllare i nomi, le date, le statistiche, le citazioni e tutte le affermazioni di fatto in generale, segnalando l'esito delle verifiche agli autori degli articoli. Si trattava di un lavoro di ulteriore verifica che, attraverso l'aggiunta di un secondo livello di controllo e l'utilizzo di fonti esterne e credibili, mirava ad aumentare l'accuratezza di un processo giornalistico già comunque particolarmente attento e severo in relazione alla correttezza dei fatti esposti. Da sottolineare il fatto che il reparto di fact checking del Time era composto da sole donne. Questa è una caratteristica che in seguito contraddistinguerà tutti i reparti di fact checking, sia in ambito strettamente giornalistico che editoriale in genere, almeno fino agli anni ' Nel complesso questa funzione non godeva di particolare prestigio: era vista come un'occupazione macchinosa e noiosa, assimilabile alle funzioni dei correttori di bozze, decisamente subordinata rispetto al lavoro investigativo e creativo dei veri giornalisti. A tal proposito, con l'intento, seppur goffo e paternalistico, di difenderne il ruolo, così si esprimeva Edward Kennedy, redattore del Time, in una nota interna: Il controllo [dei fatti] e... a volte considerato come un'occupazione monotona e tediosa, ma tale concezione di questa funzione e estremamente sbagliata. Ogni ragazza brillante che si applichi seriamente alla gestione dei problemi della verifica dei fatti può occupare molto piacevolmente il proprio tempo e 14 Maistrello, Fact Checking, op. cit. 20

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

LA TESINA DI MATURITÀ

LA TESINA DI MATURITÀ Prof. Matteo Asti LA TESINA DI MATURITÀ INDICE 1. COS'È LA TESINA DI MATURITÀ 2. LE INDICAZIONI DI LEGGE 3. COME DEVE ESSERE LA TESINA 4. LA PRESENTAZIONE DELLA TESINA 5. GLI ARGOMENTI DELLA TESINA 6.

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni

Citazioni bibliografiche: criteri e indicazioni. di Ilaria Moroni : criteri e indicazioni di Ilaria Moroni Ultimo aggiornamento: giugno 2010 A) Sistema classico (autore-titolo) nel corpo del testo: es. frase citata da un libro ¹ [N nota in apice] in nota a piè di pag.:

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi

Humana comoedia. Una riflessione sulla condizione umana oggi Humana comoedia Una riflessione sulla condizione umana oggi Biagio Pittaro HUMANA COMOEDIA Una riflessione sulla condizione umana oggi saggio www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Biagio Pittaro Tutti

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale

Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale Commenti alle Direttive concernenti la tesi di Master of Science in formazione professionale 1 Oggetto 2 2 Obiettivo 2 3 Requisiti 2 3.1 Contenuto 2 3.2 Forma 2 3.3 Volume 3 3.4 Lingua 3 3.5 Lavoro individuale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA La Tesi va suddivisa in capitoli numerati e titolati, i capitoli possono (ma non necessariamente) prevedere al loro interno paragrafi numerati e titolati

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

Codice di autoregolamentazione Polite Pari Opportunità nei Libri di Testo (testo integrale)

Codice di autoregolamentazione Polite Pari Opportunità nei Libri di Testo (testo integrale) Codice di autoregolamentazione Polite Pari Opportunità nei Libri di Testo (testo integrale) Premesso che A) IL CONTESTO POLITICO - CULTURALE 1. Col Quarto Programma d azione (1996-2000) la politica europea

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini

House organ. La carta stampata non muore mai. di Roberto Morini House organ La carta stampata non muore mai di Roberto Morini La carta nell era del web ovvero: mai usata tanta carta come da quando c è il computer I testi lunghi gli approfondimenti La grafica l impaginazione:

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

La Truffa Che Viene Dal Call Center

La Truffa Che Viene Dal Call Center OUCH! Luglio 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione La Truffa Come Proteggersi La Truffa Che Viene Dal Call Center L AUTORE DI QUESTO NUMERO A questo numero ha collaborato Lenny Zeltser. Lenny si occupa normalmente

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli